Quale medico contattare in caso di problemi ai reni

La costanza dell'omeostasi (l'ambiente interno del corpo) dipende in gran parte dal funzionamento stabile dell'apparato renale, dalla sua filtrazione e dalla capacità escretoria (escretoria).

I reni separano le sostanze utili per il loro successivo assorbimento nel sangue, dalle tossine e dai prodotti di decomposizione che devono essere escreti.

La violazione di queste funzioni è accompagnata da alcuni sintomi che indicano una malattia renale e richiedono cure mediche immediate..

A quale medico rivolgersi

Una persona che per la prima volta manifesta sintomi che indicano problemi renali si rivolge a un terapista (pediatra per bambini) nel luogo di residenza.

L'alternativa, in questo caso, è un medico di base (medico di famiglia). I motivi per visitare un terapista sono:

  • lombalgia sistematica;
  • violazione del processo di minzione e comparsa di urina;
  • costantemente alta pressione sanguigna;
  • ipertermia;
  • bavaglio regolare.

Per la totalità dei sintomi, il medico può suggerire che i reni non funzionano correttamente. All'appuntamento iniziale, il paziente viene esaminato e viene presa l'anamnesi. Al paziente viene prescritto un esame del sangue e delle urine (test), viene prescritto un rinvio per l'ecografia (ultrasuoni).

La diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie del sistema urinario vengono eseguiti da due medici: un nefrologo e un urologo. Queste specializzazioni sono correlate, ma presentano una serie di differenze fondamentali..

Chi è un nefrologo

Un nefrologo è un medico specializzato nel trattamento terapeutico della malattia renale. Le seguenti malattie sono raggruppate nella competenza del medico:

  • scompenso renale;
  • deposizione di proteine ​​patologiche nei tessuti renali (amiloidosi);
  • malattie delle vie urinarie di eziologia infettiva;
  • la presenza di calcoli negli organi del sistema urinario (nella fase iniziale della malattia);
  • diuresi disturbata;
  • complicanze renali del diabete mellito;
  • malattie infiammatorie dell'apparato renale (pielonefrite e glomerulonefrite);
  • sindrome del dolore provocata da un deflusso anormale di urina e da una ridotta circolazione sanguigna nei reni (colica renale).

Segni tipici con cui è possibile contattare un nefrologo, aggirando la nomina di un terapista:

  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • dolore lancinante parossistico nella parte bassa della schiena sullo sfondo di disturbi urinari;
  • Minzione aumentata o perdita di controllo su questo processo (incontinenza);
  • iperidratazione extracellulare (edema).

Da questo specialista, il paziente riceve un trattamento conservativo, se necessario, un rinvio a un urologo.

Urologo

Urologo: un medico specializzato in diagnostica, trattamento conservativo e chirurgico del sistema urinario e salute sessuale maschile.

Il campo di attività è suddiviso per genere: urologia femminile (uroginecologia) e urologia maschile (andrologia).

La gamma di malattie che l'urologo determina e tratta è piuttosto ampia. Le malattie comuni per donne e uomini sono:

  • patologie renali di natura infiammatoria e infettiva;
  • anomalie renali congenite;
  • scompenso renale;
  • urolitiasi e calcoli renali;
  • neoplasie tumorali del sistema genito-urinario;
  • processi infiammatori nella vescica (cistite) e nell'uretra (uretrite);
  • alcune malattie sessualmente trasmissibili sono infezioni a trasmissione sessuale (clamidia, herpes genitale)

Nell'urologia maschile, le seguenti malattie vengono aggiunte alle malattie elencate:

  • infiammazione della ghiandola prostatica (prostatite);
  • iperplasia (adenoma) e tumori della prostata;
  • infiammazione del testicolo (orchite) e delle sue appendici (epididimite);
  • disfunzione erettile, diminuzione della libido;
  • incapacità di concepire (infertilità).

Dovresti contattare un urologo se hai sintomi identici a un nefrologo. Inoltre, per gli uomini, l'attenzione di un medico merita una condizione come:

  • erezione instabile e diminuzione del desiderio sessuale;
  • dolore nella zona della prostata;
  • svuotamento frequente e doloroso della vescica.

Un'area separata dell'urologia è l'urochirurgia: trattamento delle malattie del sistema genito-urinario attraverso l'intervento chirurgico.

Differenze tra un nefrologo e un urologo

Le principali differenze tra le specializzazioni mediche sono:

  • il campo di attività dei medici;
  • metodi di trattamento utilizzati.

Il nefrologo si occupa del trattamento terapeutico delle vie urinarie, con particolare attenzione alle malattie renali.

In nefrologia vengono utilizzati metodi di trattamento medicinali, fitoterapici e fisioterapici. L'intervento chirurgico in nefrologia non è previsto.

I metodi di trattamento applicati includono non solo la terapia conservativa, ma anche l'eliminazione di patologie attraverso operazioni chirurgiche..

Dietologo per malattie renali

Una dieta sana per le malattie renali è la base per il successo del trattamento. Quando la malattia viene diagnosticata e viene prescritta una terapia farmacologica appropriata, non sarà superfluo visitare un nutrizionista.

Il suo consiglio aiuterà a ridurre i sintomi, ridurre il rischio di complicanze ed esacerbazioni. Il dottore aiuterà:

  • identificare i prodotti vietati e consentiti;
  • regolare la dieta e il comportamento alimentare;
  • creare il giusto menù di piatti sani e gustosi;
  • ottimizzare il regime alimentare.

Il nutrizionista calcolerà il numero di calorie e l'equilibrio dei nutrienti (grassi, carboidrati, proteine), in base alle caratteristiche individuali del paziente e alla sua specifica malattia.

Frequenza e risultati del sondaggio

È necessario monitorare regolarmente la salute dei reni. La frequenza degli esami dipende dai sintomi sperimentati, dall'appartenenza del paziente al gruppo a rischio, dalla presenza di patologie renali croniche.

Il gruppo a rischio comprende persone con una storia (propria o da parenti) di malattia renale cronica.

Alcune malattie vengono trasmesse geneticamente, l'opzione migliore sarebbe identificarle nella fase iniziale dello sviluppo.

Per i pazienti che sono registrati presso un nefrologo o urologo, o persone con anomalie renali congenite, l'esame è indicato almeno una volta all'anno. Se necessario, il medico può aumentare il numero di procedure.

Con l'aiuto dei moderni metodi diagnostici, non è difficile identificare la malattia renale e determinare a quale categoria appartiene. Solo uno specialista in questo campo può prescrivere le uniche tattiche di trattamento corrette. Per qualsiasi patologia renale, è necessaria la consultazione con un nefrologo o un urologo.

La scelta di uno specialista per il trattamento delle patologie renali

Molte persone provano dolore alla schiena su base giornaliera, in particolare ai reni. Può essere costante e intermittente, si verifica sia nei bambini, negli adolescenti e nelle persone maggiorenni, localizzato a destra oa sinistra. Se compaiono sensazioni spiacevoli, non è necessario esitare con una visita dal medico, altrimenti non è possibile evitare il deterioramento della salute, il trattamento lungo e le complicazioni pericolose.

Cercare cure mediche per il dolore ai reni: da dove cominciare

I problemi di salute fanno pensare a una persona di visitare una struttura medica.

Per decidere quale medico contattare se i reni fanno male, è necessario considerare i seguenti fattori:

  • Genere

La struttura del sistema genito-urinario negli uomini e nelle donne è diversa, quindi il trattamento della stessa malattia può essere completamente diverso anche con una malattia infettiva.

Con l'avanzare dell'età, la capacità del corpo di disintossicarsi, rigenerarsi e rispondere immunitario diminuisce. Il farmaco, che è innocuo per un adolescente, può aggravare le condizioni di una persona anziana. Per le donne incinte, la maggior parte dei farmaci è controindicata in linea di principio, poiché è possibile un effetto negativo sul feto.

  • Caratteristiche individuali

Alcune persone non rispondono bene ai farmaci. Ciò può essere dovuto ad anomalie genetiche o alla mancanza di sostanze nel corpo. Il medico dovrebbe essere informato su tali caratteristiche..

In questo articolo, scopriremo quando e da quale medico andare, se i reni fanno male, quali test devono essere fatti prima di andare dal medico. Considera casi generali e speciali.

Sintomi allarmanti

Quando i reni iniziano a disturbare, dovresti prestare attenzione ad altri segni. Possono anche indicare lo sviluppo di un grave problema associato all'organo principale del sistema urinario..

Le seguenti manifestazioni possono diventare motivi per contattare un medico:

  • sangue o proteine ​​nelle urine;
  • cambiamento nel colore o nell'odore delle urine;
  • pus e bruciore durante la minzione;
  • dolore regolare nella parte bassa della schiena.

Preparazione per l'esame

Prima di andare dal medico, è consigliabile condurre un esame di laboratorio: un'analisi generale del sangue e delle urine. Risparmierai molto tempo.

Se sei sicuro che il problema sia nei reni, puoi eseguire un'ecografia addominale e ulteriori test:

  • il livello di urea, creatinina, ossalato, citrato, calcio;
  • composizione proteica del sangue;
  • inoculazione per colture batteriche e antigeni;
  • marcatori di reumatismi;
  • urografia espansa;
  • gasometria del sangue;

La ricerca non è economica, ma velocizzerà notevolmente la diagnosi e il trattamento. Assicurati che siano appropriati.

Prima visita in ospedale: consigli utili

  • Se non sai quale medico è necessario quando i tuoi reni fanno male, consulta un medico generico. Non ti curerà, ma farà una diagnosi iniziale, ti indirizzerà al medico giusto e prescriverà farmaci antidolorifici. Per il dolore intenso, i farmaci oppioidi aiuteranno. Sono disponibili solo con prescrizione medica.
  • In caso di malattia di un bambino, vale la pena contattare un pediatra. La maggior parte dei medici non ha conoscenze e qualifiche sufficienti per lavorare con i bambini. Potrebbe essere necessaria un'altra struttura medica.
  • Non dovresti andare subito da un nefrologo. Il dolore renale a volte richiede la consultazione di un endocrinologo, oncologo o neurologo.
  • Non dimenticare la tua tessera ospedaliera. Le malattie passate forniranno informazioni più complete sulla malattia attuale e sul corpo del paziente nel suo insieme. Informi il medico se sospetta di essere incinta o sta assumendo trattamenti alternativi.
  • Parlaci di tutto ciò che ti dà fastidio, nel modo più dettagliato possibile: la frequenza del dolore, la sua posizione e gravità, una storia completa della malattia attuale, se ci sono stati casi del genere in famiglia.

Consultazione di specialisti ristretti

Uno specialista ristretto nominerà accuratamente la diagnosi e la causa della malattia. Condurrà un esame dettagliato, prescriverà un trattamento o ti indirizzerà al medico giusto. Si consiglia di fargli visita dopo il terapista.

In caso di dolore ai reni, abbiamo bisogno dei seguenti specialisti:

  • nefrologo;
  • urologo;
  • ginecologo;
  • chirurgo;
  • nutrizionista.

A un appuntamento dal nefrologo

Un nefrologo è uno specialista che lavora con le malattie renali. Le sue responsabilità includono quanto segue:

  • stabilire la diagnosi finale;
  • diagnosi di malattie renali;
  • consultazione e trattamento;

Se il dolore è localizzato non nei reni, ma nella vescica o nell'uretra, questo è il lavoro di un altro medico di una specialità correlata.

Un nefrologo tratta le seguenti malattie:

  • pielo e glomerulonefrite;
  • insufficienza renale;
  • prolasso e rene "errante";
  • sabbia nei reni - urolitiasi;
  • incontinenza urinaria;
  • polipi renali.

Inoltre, il medico può prescrivere un esame completo sotto forma delle seguenti procedure: tomografia computerizzata, diagnostica con radionuclidi, biopsia renale, test funzionali.

Urologo

L'urologo è uno specialista più ampio. Si occupa della cura dell'intero apparato urinario, può eseguire interventi chirurgici sui reni alla pari di un chirurgo, ma è medico prioritario in materia di nefroschirurgia.

Per quali malattie dovresti contattare un urologo:

  • prostatite;
  • infezione del tratto escretore;
  • incontinenza urinaria;
  • infertilità;
  • impotenza;
  • urolitiasi.

Un appello a un urologo è obbligatorio se la malattia viene trascurata. È lui che indirizza il paziente all'operazione e si prepara per essa..

Operazioni chirurgiche eseguite da un urologo:

  • cateterizzazione della vescica e degli ureteri;
  • puntura di paranephritis;
  • resezione renale;
  • pielolitotomia;
  • decapsulamento del rene;
  • pieloplastica;
  • litotripsia.

Quando è richiesto un ginecologo

La ginecologia è una branca speciale della medicina. Gli ormoni femminili sono un gruppo di estrogeni. La produzione ridotta anche di uno solo di essi può portare alla formazione di calcoli renali. Questo vale anche per le infezioni.

Gli studi dimostrano che gli estrogeni sono in grado di regolare l'attività della microflora urogenitale. Sono stati registrati casi di trattamento di mughetto, gonorrea, infiammazione della cervice, nonché un aumento generale della resistenza del corpo ai batteri ripristinando i livelli ormonali. Alcune malattie renali sono una complicazione delle infezioni croniche, quindi una visita da un ginecologo è altamente raccomandata.

Il medico può ordinare test ormonali, controllare la funzione ovarica ed esaminare gli organi in generale. Se sospetti un'infezione genito-urinaria, sarà necessaria una macchia di microflora vaginale.

Visita dal chirurgo

Le attività di chirurghi e urologi sono simili. Entrambi gli specialisti possono eseguire operazioni ai reni, scrivere raccomandazioni, ma ci sono una serie di differenze.

Un chirurgo, a differenza di un urologo, è un medico generico. Non sempre le sue conoscenze sono sufficienti per eseguire operazioni particolarmente complesse, lavora con il paziente solo negli ultimi stadi della malattia, quando è richiesto l'intervento chirurgico.

L'urologo, invece, interagisce con una persona durante l'intero trattamento, dal ricevimento alla riabilitazione. Ciò consente di studiare il paziente, prestare attenzione alle caratteristiche del corpo e formulare raccomandazioni più efficaci. In caso di problemi ai reni, si consiglia di contattare l'urologo operativo.

Di cosa ti parlerà un nutrizionista

La consultazione con un nutrizionista non sarà superflua in caso di malattie di qualsiasi sistema corporeo, in particolare urinario. Le patologie renali sono direttamente correlate alla nutrizione umana. Nei paesi sviluppati, le diete sono ora preferite ai farmaci..

Nell'Unione Sovietica è stato creato un elenco di diete, in cui ogni malattia aveva la sua dieta. Nei paesi post-sovietici, vengono spesso ignorati sia dai medici che dai pazienti..

Casi più comuni

Per la malattia renale infettiva, viene utilizzata la dieta n. 7. Prevede pasti frazionari fino a 5 volte al giorno e una serie di regole. L'uso di tali prodotti è escluso:

  • alcol;
  • cibo in scatola e brodi;
  • caffè, tè, succhi;
  • cibi piccanti, fritti e affumicati;
  • sale;
  • cavolo;
  • fagioli;
  • carni e pesce grassi;
  • confetteria.

Si consiglia il seguente elenco:

  • un grande volume di liquido (se non c'è edema);
  • bacche ed erbe diuretiche (anguria, melone, zucca);
  • carne bollita (magra);
  • cereali integrali;
  • prodotti a base di latte fermentato a basso contenuto di grassi.

Con l'urolitiasi, le pietre differiscono nella composizione. Colpisce la prognosi e il trattamento.

Tipi di pietreComposizioneCause di occorrenzaCaratteristiche:Metodi di trattamento
OssalatiAcido ossalico
Vitamina C
Calcio
Pielonefrite
Carenza di vitamina B6
Diabete
Punte che causano sanguinamentoFrantumazione ad ultrasuoni
Dieta e medicinali
FosfatiSale di calcio dell'acido fosforico

Aumento dell'alcalinità delle urine sotto l'influenza di batteriUna crescita molto rapida porta al blocco dell'uretereAcqua minerale
Medicinali
Rimozione del rene
Ultrasuoni
UrataSali di acido uricoAcqua di scarsa qualità
Cattiva ecologia
Mancanza di vitamine del gruppo B.
Raro
Si dissolve rapidamente
Struttura morbida
Bere molti liquidi
Erbe medicinali
Ultrasuoni
StruvitiFosfato di magnesio ammonio
Apatite carbonica
Aumento dell'alcalinità delle urine
Processi infiammatori
Peggiore trattabile
Il più grande pericolo
Litotrissia ad onde d'urto
Rimozione del rene
CistineCistina aminoacidicaPatologia genetica della cistinuriaLa specie più rara
Dolore costante
Prendendo citrati
Dieta
Ultrasuoni
Rimozione del rene

Le sostanze che compongono le pietre entrano nel nostro corpo con cibo e acqua. Regolare la tua dieta aiuterà a evitare complicazioni e rallentare la progressione della malattia.

Escludi dal cibo:

  • Per pietre di ossalato: caffè, tè, cioccolato, cibi ricchi di calcio.
  • Con fosfati: carni affumicate, spezie, latticini, grassi, carne, succhi, verdure.
  • Con urati: carne e brodi, carni affumicate, spezie, salsicce, grassi, fagioli, pasticcini, caffè, tè, acetosa, funghi, spinaci.
  • Per le cistine, alimenti contenenti l'amminoacido cistina.

Le struviti sono trattate con metodi radicali e non richiedono dieta..

Complicazioni

Quasi tutte le patologie renali portano a insufficienza renale. Non vale la pena ritardare il trattamento. La rimozione del rene potrebbe essere solo l'inizio. Secondo le statistiche dell'OMS, dal 4% al 20% di tutti i pazienti viene ricoverato in ospedale con insufficienza renale.

Il lavoro del cuore ne risente. I reni malati non possono espellere tutte le sostanze nocive che il miocardio consuma insieme a quelle benefiche. Ciò provoca un aumento del volume degli organi, aumento della pressione, variazioni della frequenza cardiaca e porta ad un attacco di cuore..

Anche il lavoro di altri organi è interrotto. Il colore della pelle e degli occhi cambia. C'è un forte gonfiore, stasi del sangue, che porta all'accumulo di liquido nei polmoni. Possibile pericardite, anemia, epilessia, fragilità ossea.

Nelle ultime fasi dell'insufficienza renale, l'organo non funziona. L'unica opzione è la dialisi o il trapianto. Le previsioni sono estremamente negative.

Suggerimenti per la prevenzione

Esiste una serie di misure per aiutare a prevenire qualsiasi malattia. La chiave per la salute è semplice:

  • Abbandona le cattive abitudini.

Gli effetti negativi dell'alcol e del fumo sul corpo sono stati dimostrati da numerosi studi. Non sperimentare di nuovo su te stesso..

  • Passa a una dieta sana.

Evita il cibo spazzatura, soprattutto i fast food. Ciò ridurrà il rischio di qualsiasi malattia..

  • Sottoponiti a controlli regolari.

La diagnosi precoce della malattia faciliterà notevolmente il recupero, aumenterà le possibilità di un esito favorevole e farà risparmiare denaro e tempo. È molto più facile prevenire una malattia che curarla..

  • Vai a fare sport.

Una corsa facile allo stadio, alcune flessioni e squat faranno trascorrere un po 'del tuo tempo, ma ti faranno risparmiare nervi e denaro, oltre a farti evitare frequenti visite dal medico per dolori renali o per qualsiasi altro motivo..

Quale medico devo contattare se i miei reni fanno male?

La domanda su quale sia il nome di un medico specializzato in problemi renali è rilevante sia per le donne che per gli uomini. Alcune malattie, come l'urolitiasi, sono più comuni negli uomini. Altri problemi, al contrario, sono familiari solo alle donne. Quale medico tratta i reni, vale la pena cercare aiuto medico senza automedicazione?

  • Aiuto del terapista
  • Quello che tratta un nefrologo
  • Chi dovrebbero contattare le donne
  • Competenza di un urologo
Articoli Correlati:
  • Dove sono i reni nel corpo umano?
  • Come fanno male i reni negli uomini: sintomi e trattamento
  • Sintomi e cause della pielettasia renale
  • Cause di cisti renali e metodi di trattamento
  • Cosa causa l'agenesia renale: che cos'è e trattamento
  • Aiuto del terapista

    Un terapista è un medico universale, uno specialista che aiuta nel trattamento di molte malattie. Il suo compito principale è determinare i sintomi del problema del paziente, ascoltare i reclami. È coinvolto nel trattamento di molti disturbi renali, se non gravi. Molto spesso, il terapeuta fissa appuntamenti per malattie patologiche associate al processo infiammatorio, nonché alla formazione di calcoli.

    Dopo aver intervistato il paziente, dà indicazioni per la consegna dei test: urina, sangue, altri. Se i risultati dell'esame indicano la presenza di gravi deviazioni dalla norma, il terapeuta può dare un rinvio per consultare un urologo, nefrologo. Quello specialista, a sua volta, valuta i risultati del test, se necessario, conduce ulteriori ricerche.

    In altri casi, il terapeuta può fissare autonomamente un appuntamento, scegliendo il corso ottimale di trattamento. Per malattie come la pielonefrite, la glomerulonefrite e alcune altre, di solito vengono prescritti antibiotici. La selezione di tali farmaci è di competenza del terapeuta. Prima una persona cerca aiuto medico, più è probabile che eviti complicazioni, per fermare la malattia prima che le condizioni del paziente peggiorino. I primi segnali di allarme che richiedono attenzione sono:

    • tagliare le sensazioni dolorose quando esce l'urina;
    • la comparsa di coaguli di pus, sangue nello scarico;
    • formicolio, fastidio alla parte bassa della schiena.

    Il terapeuta è in grado di riconoscere non solo la malattia renale, ma anche diagnosticare altri disturbi. A volte, oltre a pietre, sabbia, puoi trovare cisti, tumori, che richiedono un intervento medico urgente, spesso chirurgico. Se vai prima da un medico di profilo ristretto, il tempo sarà sprecato, non aiuterà a risolvere problemi che non sono di sua competenza. Il terapista ti dirà sempre chi contattare dopo..

    Quello che tratta un nefrologo

    Il nefrologo è conosciuto come un medico che assiste nel trattamento delle malattie renali. C'è un ampio elenco di disturbi di cui si occupa questo medico. I più comuni sono:

    • insufficienza renale;
    • nefroptosi, nefrite;
    • sabbia, calcoli renali;
    • infezioni a trasmissione sessuale che hanno causato complicazioni renali;
    • colica renale.

    Se diventa necessario eseguire un'operazione, ad esempio, quando si verifica un prolasso, il nefrologo stesso non lo fa e non si occupa del trattamento di altri organi del sistema genito-urinario. In altre parole, l'unico organo i cui problemi vengono esaminati da un nefrologo sono i reni..

    I pazienti affetti da insufficienza renale cronica sono costantemente monitorati da questo specialista. Il compito del nefrologo in questi casi è monitorare lo sviluppo dei sintomi, per prevenire il deterioramento della condizione. Controlla anche la dieta del paziente, se necessario, dà un rinvio a un nutrizionista.

    Importante! Quasi tutte le malattie renali richiedono l'adesione a una dieta speciale, quindi un nutrizionista è uno specialista ricercato. Aiuta a creare la giusta dieta, spiega quali principi devono essere seguiti nella scelta dei prodotti.

    Chi dovrebbero contattare le donne

    Le malattie genitali femminili sono spesso associate a disturbi renali. Saranno aiutati anche da specialisti che curano gli uomini, ma non possono fare a meno di consultare un ginecologo. Ciò è particolarmente vero per le donne incinte. Quando una donna ha una malattia renale cronica, è difficile pianificare il concepimento, non si può fare a meno di visitare i medici. Anche in un corpo femminile sano, quando si trasporta un feto, c'è un grande carico sui reni. Il medico curante che conduce la gravidanza monitora costantemente le condizioni del paziente in questa posizione.

    Importante! A causa del maggiore carico sui reni durante il trasporto di bambini, è possibile esercitare pressione sugli organi vicini: vescica, fegato, milza. Si sconsiglia vivamente di pianificare una gravidanza da soli in presenza di malattie patologiche renali..

    Qualsiasi malattia renale cronica durante la gravidanza peggiora. Molto spesso ciò si verifica per un periodo di 25-30 settimane. Durante questo periodo, una donna dovrebbe essere sotto la costante supervisione di un nefrologo, ginecologo. A volte si verifica un'esacerbazione nelle prime fasi del secondo trimestre. Affinché i reni e gli ureteri continuino a funzionare normalmente, il ristagno e l'intossicazione delle urine non si formano, è necessario consultare immediatamente un medico.

    Nei bambini nati da una madre con reni malati, questo organo viene immediatamente esaminato dopo la nascita. A volte le patologie possono essere rintracciate utilizzando gli ultrasuoni in utero, alcune vengono diagnosticate solo dopo la nascita.

    Competenza di un urologo

    Questo è il medico incaricato dell'esame, il trattamento della maggior parte degli uomini, diverso dal nefrologo. L'urologo comprende le patologie del sistema urinario, i problemi con la salute maschile. Tutti questi sintomi sono spesso associati alla funzione renale, pertanto l'urologo e il nefrologo sono considerati specialisti correlati. Inoltre, quando un nefrologo diagnostica una condizione grave di un paziente, è spesso necessario un intervento chirurgico urgente. In tali operazioni, un urologo-chirurgo è competente, un nefrologo può solo aiutare nella diagnosi preliminare.

    Importante! In precedenza, venivano eseguite solo operazioni aperte per l'urolitiasi. Le moderne attrezzature consentono la procedura di frantumazione, rimozione di pietre utilizzando un laser. Il periodo di recupero dopo è molto più breve, ci sono meno controindicazioni per la conduzione, possibili effetti collaterali.

    Un urologo può aiutare nella diagnosi e nel trattamento di altri disturbi del sistema genito-urinario:

    • patologia genitale;
    • diminuzione dell'attività sessuale, mancanza di erezione, causata da fattori fisiologici;
    • infezioni trasmesse sessualmente;
    • formazione nella vescica;
    • prostatite, altri.

    Inoltre, l'urologo aiuta a combattere l'infertilità maschile. È uno specialista competente in materia di area genitale, sistema urinario e reni. Per molti uomini è una sorpresa che normalizzando tutte queste aree della loro salute, sia possibile eliminare l'infertilità senza procedure costose..

    Pertanto, ci sono due medici correlati specializzati nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi renali: nefrologo, urologo. Tuttavia, spesso è efficace rivolgersi direttamente a un terapista per il rinvio al medico giusto. Per le donne, soprattutto durante la gravidanza, è importante consultare anche un ginecologo. Se hanno una malattia renale cronica, è necessario pianificare il concepimento con l'aiuto di specialisti..

    Quale medico dovresti contattare se i tuoi reni fanno male: da un terapista a un nutrizionista

    Il dolore nella regione lombare, che si irradia all'ipocondrio e alle gambe, è spesso causato da patologie renali. Nel tempo, il paziente sviluppa ulteriori manifestazioni cliniche, di cui è abbastanza problematico sbarazzarsi. Pertanto, al primo segno, dovresti cercare aiuto medico. Se conosci il nome del medico del rene, puoi ridurre significativamente il tempo trascorso a vagare per i corridoi dell'ospedale.

    Nefrologo

    Qual è il nome del medico di rene, il paziente sarà sempre informato alla reception dell'istituto medico. Negli ospedali della capitale le patologie che si sviluppano nell'organo-filtro vengono rilevate e trattate da un nefrologo. Puoi contattarlo da solo con reclami esistenti o in direzione di un terapista.

    Il nefrologo è una specialità ristretta. Per questo motivo, non ci sono tali medici nella periferia. Si vedono raramente nei dispensari. Tuttavia, le cliniche private offrono spesso consultazioni a pagamento di nefrologi che provengono da grandi insediamenti..

    Il compito principale del nefrologo è il supporto medico della patologia renale. I medici con reclami esistenti prescrivono un esame al paziente. Nella fase iniziale, include la palpazione dei reni, l'interrogatorio, l'inserimento dei segni clinici della malattia in una mappa personale e l'assunzione di anamnesi.

    In futuro, sono raccomandati studi strumentali e strumentali, nonché test delle urine obbligatori. Dopo una valutazione completa dei risultati, è possibile determinare la causa e la natura del decorso della patologia, nonché scegliere il metodo di correzione appropriato.

    Oltre ai farmaci, un medico del rene - un nefrologo, prescrive una dieta per il paziente, un regime adeguato e fornisce raccomandazioni per l'attività fisica. Se, a seguito dell'esame, viene rilevato un problema che richiede un trattamento radicale, il nefrologo scrive un rinvio all'urologo.

    È necessario consultare un nefrologo con i seguenti sintomi:

    • dolore lombare che si irradia all'ipocondrio;
    • bisogno frequente di urinare;
    • risultati del test delle urine scadenti;
    • aumento della temperatura corporea sullo sfondo di sensazioni dolorose ai lati.

    Il medico del rene nelle donne è chiamato esattamente come negli uomini. Un nefrologo è uno specialista che esegue la diagnostica differenziale per un paziente di qualsiasi genere. Il medico esamina bambini, donne incinte, pazienti anziani.

    Urologo

    Quello che controlla i reni più spesso è l'urologo. Nelle piccole istituzioni mediche, i nefrologi sono generalmente assenti. Pertanto, in caso di reclami sul funzionamento dei reni e della vescica, è necessario contattare questo specialista. L'urologia è una scienza che si occupa della diagnosi, trattamento e prevenzione delle patologie delle vie urinarie nelle donne e negli uomini, nonché del sistema riproduttivo maschile. Uno specialista di questo profilo è presente nella maggior parte delle istituzioni mediche, il che lo distingue da un nefrologo.

    Sembrerebbe che se non ci sono differenze tra loro, puoi rivolgerti a chiunque. In effetti, con una malattia renale, il paziente può visitare un urologo o un nefrologo. Tuttavia, l'urologia si occupa principalmente del trattamento chirurgico. Pertanto, se una persona non ha indicazioni per eseguire un intervento chirurgico, verrà reindirizzato a un nefrologo.

    Quando un istituto medico non ha questo specialista nella sua composizione, un urologo prescrive un trattamento. Al paziente viene mostrato un consulto con questo specialista nelle seguenti condizioni:

    • dolore nella zona dei reni;
    • sensazione di bruciore e dolore durante la minzione;
    • la formazione di edema degli arti e la formazione di borse sotto gli occhi;
    • incontinenza urinaria, falsa voglia;
    • diminuzione dell'attività sessuale;
    • infiammazione della prostata negli uomini;
    • lamentele di dolore nelle appendici nelle donne.

    Terapista

    Un medico del rene può essere chiamato un medico generico. Uno specialista multidisciplinare è disponibile in tutte le principali istituzioni mediche, ospedali, cliniche ambulatoriali e cliniche private. Come mostrano le statistiche, molto spesso i pazienti si rivolgono a questo particolare medico..

    Il terapista esegue un esame preliminare, prescrive esami generali delle urine e del sangue e raccoglie un'anamnesi. Sulla base dei dati ottenuti, è possibile effettuare una diagnosi preliminare. A seconda delle condizioni del paziente, il terapeuta assume il controllo del trattamento, fa riferimento all'urologo o al nefrologo.

    Se le condizioni del paziente non destano preoccupazione e la causa del dolore è l'infiammazione, il terapista prescrive antibatterici, antinfiammatori e diuretici. Dopo il trattamento, si consiglia di ripetere i test e, se possibile, consultare un nefrologo.

    Quando si scopre che un paziente ha calcoli nel tratto urinario e le sue condizioni richiedono una supervisione medica costante, il terapeuta lo reindirizza da un nefrologo. Spesso, il trattamento viene eseguito in un ospedale e richiede il ricovero in ospedale.

    In situazioni particolarmente difficili, quando il trattamento farmacologico non ha una prognosi favorevole, il terapeuta indirizza il paziente all'urologo. Lo specialista esegue un esame dettagliato e, se necessario, prescrive un trattamento chirurgico.

    Pediatra

    La malattia renale nei bambini non è rara. La patologia può verificarsi in un bambino di qualsiasi età. Molto spesso, i bambini affrontano la cistite. I primi sintomi della malattia renale nei bambini:

    • minzione frequente;
    • mancanza di appetito;
    • reclami di dolore addominale;
    • aumento della temperatura corporea;
    • aumento del pianto;
    • scarso sonno.

    Se questi sintomi sono presenti, il pediatra ordinerà un esame delle urine e del sangue. In base ai suoi risultati, il quadro clinico può essere differenziato. A causa del fatto che i pediatri studiano la propedeutica, possono distinguere i sintomi della malattia renale da altre patologie degli organi interni. Se viene rilevato un problema, uno specialista scriverà un rinvio per il bambino a un urologo o nefrologo pediatrico.

    Il nutrizionista dà un contributo significativo al trattamento delle malattie renali. Lo specialista regola la dieta e la dieta, normalizzando così il lavoro degli organi interni. Tuttavia, un nutrizionista da solo non è in grado di eliminare gravi violazioni. Se il paziente non sa quale medico contattare, si dovrebbe iniziare consultando un terapista.

    Editor

    Dyachenko Elena Vladimirovna

    Data aggiornamento: 04.09.2018, prossimo aggiornamento: 04.09.2021

    Se la parte bassa della schiena inizia a dolere, il dolore si irradia lateralmente, c'è il sospetto di pielonefrite. Quale medico cura i reni? Spesso più di un medico si occupa di questo problema, poiché la natura delle malattie di questi organi è diversa. Qualsiasi specialista, anche un medico generico, determinerà la pielonefrite, un processo infiammatorio nei reni. Ma non è sempre questa malattia che tormenta i pazienti. Molte persone soffrono di: insufficienza renale, eccessivo deflusso urinario, vari tipi di calcoli o nefroptosi (sindrome del rene vago). Tutti questi disturbi sono trattati da medici di diverse specialità..

    I reni aiutano una persona a elaborare e rimuovere i liquidi dal corpo. Questi organi sono anche chiamati a purificare il sangue dalle tossine. Durante il giorno, attraverso il lavoro dei reni, vengono purificati quasi 200 litri di sangue, che durante questo periodo riesce a circolare più volte attraverso il sistema urinario. Se ci sono violazioni nel funzionamento di determinati sistemi, i reni possono soffrire, ma anche quando falliscono, l'attività di molti organi diminuisce. Qual è il nome del medico che è necessario nel tuo caso?

    Il primo passo è il terapista locale

    Puoi venire da lui per qualsiasi motivo, anche quando i reni fanno male. Quando questo medico sarà in grado di aiutarlo, lo farà, altrimenti verrà mandato da un altro specialista. Ma se sai in anticipo di quale dottore hai bisogno, puoi risparmiare molto tempo e non fare la fila per un dottore "non necessario". Ma se una persona con problemi renali inizialmente è venuta dal terapista distrettuale e vede che è necessario l'aiuto di un altro medico, non importa. Il terapista, per non perdere tempo prezioso, ti invierà un esame del sangue generale, un esame delle urine e lo invierà allo specialista giusto. Se i tuoi reni fanno male, possono diventare:

    1. Nefrologo.
    2. Urologo.
    3. Chirurgo.
    4. Nutrizionista

    Ma ogni persona dovrebbe inizialmente sapere come il terapeuta lo aiuterà quando i suoi reni fanno male. È un medico di base e in molte cliniche i terapisti diventano medici di famiglia. Pertanto, se c'è il sospetto di infiammazione, puoi contattare questo medico. In suo potere è la pielonefrite, la glomerulonefrite (infiammazione dei corpuscoli renali). Il terapista può anche prendere il controllo del movimento della pietra lungo i dotti, ma nel caso in cui non sia richiesto l'intervento chirurgico.

    La pielonefrite spesso tormenta le donne. Gli uomini possono semplicemente essere ignari della malattia a meno che non si ripresenti. I rappresentanti della metà fiera sono più attenti alla loro salute. Con la pielonefrite vengono prescritti antibiotici, antidolorifici, farmaci antinfiammatori.

    La glomerulonefrite è molto più grave della pielonefrite. Con questo tipo di processo infiammatorio nei reni, la pressione sanguigna di una persona aumenta spesso. Il terapeuta tratta un tale disturbo, ma è necessaria la consultazione di un nefrologo..

    E un terapista aiuterà a sbarazzarsi delle pietre che possono essere rimosse senza intervento chirurgico. Darà appuntamenti che li aiuteranno a schiacciarli e farli emergere in modo naturale. Tra i farmaci che prescrive ci saranno:

    1. Integratori a base di erbe e tinture per la rapida distruzione dei calcoli.
    2. Farmaco.
    3. Bere molti cinorrodi o altri diuretici (nel dosaggio richiesto per un particolare paziente).

    Di quali sintomi hai bisogno per vedere un terapista? Se è apparso:

    1. Sensazione di bruciore durante la minzione.
    2. Dolore durante la minzione.
    3. Dolore nella regione lombare che scorre dolcemente ai lati e alla schiena (dolorante in natura).
    4. Sangue o muco nelle urine.
    5. Urina nuvolosa o di colore innaturale.

    Il terapista può prescrivere un trattamento prima che i test vengano eseguiti per alleviare il dolore alla schiena o il disagio durante la minzione. Ma allo stesso tempo, eseguirà sicuramente una diagnosi dettagliata insieme alla consegna di test, ultrasuoni e risonanza magnetica. In base ai risultati, verrà eseguita una terapia appropriata.

    Spesso il terapeuta, dopo aver prescritto il trattamento, da parte sua, dice al paziente a quale medico rivolgersi per confermare la diagnosi già fatta e aggiustare il corso della terapia esistente.

    Alcuni pazienti che soffrono di malattie croniche del sistema urinario si rivolgono immediatamente a specialisti di profilo stretto, senza esitazione, a quale medico rivolgersi.

    Se la situazione si complica, un nefrologo aiuterà

    Questo medico è specializzato esclusivamente in malattie renali. Il nefrologo sarà in grado di:

    • diagnosticare la malattia nella fase iniziale;
    • prescrivere un trattamento;
    • consigliare il tipo di dieta richiesta in un caso particolare;
    • avvisare il paziente o correggere il trattamento se viene osservato da un altro specialista.

    Se il paziente urina spesso e questo processo è piuttosto doloroso, i reni fanno male, si osserva incontinenza (sia di giorno che di notte), vale la pena considerare di andare a un appuntamento con un nefrologo. I sintomi che dovrebbero costringerti a consultare questo medico includono minzione frequente o intermittente, cambiamenti nell'odore o nel colore del fluido urinario, gonfiore, febbre senza motivo apparente, pressione sanguigna instabile.

    Questo medico tratta:

    1. Insufficienza renale.
    2. Amiloidosi, quando l'amido si deposita nei reni, costituito da saccaridi e proteine.
    3. La natura infettiva dell'infiammazione, compresa la vescica.
    4. Nefrite da lupus (patologia ereditaria).
    5. Tumori di diverso tipo.
    6. Disturbi del metabolismo dell'acido urico.
    7. Flusso di urina accelerato.
    8. Infiammazione acuta.
    9. Colica renale.
    10. Alta pressione sanguigna dovuta a malattie del sistema urinario.

    Le persone con diabete che spesso notano sangue nelle urine, che soffrono di effetti collaterali indesiderati da farmaci che colpiscono i reni, si rivolgono a questo specialista. Quando un paziente ha calcoli renali, ma i chirurghi hanno escluso il loro intervento, puoi contattare un nefrologo.

    C'è anche un nefrologo pediatrico. Quando un bambino piccolo soffre di dolore durante la minzione, piange mentre va in bagno o spinge (questo è tipico dei maschi), è necessario consultare un nefrologo pediatrico. Sarà anche necessario con una forte diminuzione o aumento della quantità di urina separata da un bambino, un cambiamento nel suo colore e incontinenza notturna..

    Le patologie gravi saranno curate da un urologo

    Molto spesso, questo medico si occupa del trattamento dell'urolitiasi. È caratterizzato da attacchi di dolore nella regione lombare. La colica continua per diverse ore e non dà sollievo nemmeno di notte. Quando assume antidolorifici, la persona prova solo un sollievo temporaneo. Una pietra o un tappo di sabbia si coagula che blocca le vie urinarie e provoca gravi spasmi.

    Un urologo è una specialità di un medico che può operare. Molti degli urologi sono addestrati come chirurghi praticanti. Eliminano problemi di diversa natura, riguardanti non solo i calcoli, ma anche i cambiamenti patologici negli organi urinari, se è necessaria un'operazione. Quando i reni, le vie urinarie, gli ureteri sono feriti, un chirurgo urologico viene in soccorso.

    Questo medico è in grado di utilizzare attrezzature speciali per la frantumazione delle pietre, esegue interventi chirurgici aperti in importanti organi del sistema urinario. Si rivolgono anche a un urologo quando la situazione è già completamente trascurata. Vale la pena fissare un appuntamento con questo specialista se sospetti:

    1. Pietre.
    2. Tumore.
    3. Infezioni.
    4. L'inizio dell'impotenza.
    5. Infertilità maschile.

    Quando un paziente avverte un forte dolore nella regione dei glutei, proveniente dalla vescica o dai reni, ha forti gonfiori o crampi durante il periodo di andare in bagno in modo piccolo, dovresti cercare di ottenere il consiglio di un urologo.

    Qual è la differenza tra un urologo e un nefrologo, chiederanno i pazienti? La risposta è semplice: un nefrologo è un medico strettamente specializzato che si concentra esclusivamente sui reni del paziente, l'urologo monitora e tratta l'intero sistema urinario. Entrambi gli specialisti sviluppano tattiche terapeutiche in un complesso.

    Malattie del sistema urinario e dieta

    Alcuni pazienti non sospettano che tutto ciò che mangiano o bevono sia direttamente correlato alle patologie e ai disturbi delle vie urinarie. Ma il dietologo, così come il resto dei medici che sanno in prima persona cosa sia la malattia renale, lo sa bene. Se una persona è tormentata da pielonefrite, urolitiasi, ecc., È necessario venire a un appuntamento con un nutrizionista..

    Non effettuerà una diagnosi dettagliata e approfondita, poiché i pazienti che sono già stati diagnosticati vengono dal nutrizionista. Ascolterà con attenzione la persona, guarderà gli appuntamenti di altri specialisti, i risultati dei test effettuati per capire quale dieta è necessaria in un caso particolare.

    Spesso, devi solo ottimizzare la tua dieta senza limitarti in qualcosa o iniziare a condurre uno stile di vita sano con una corretta alimentazione. Molte persone con malattie del sistema urinario avranno bisogno di uno sviluppo dettagliato di una dieta, dipinta quasi di giorno.

    Ci sono alimenti estremamente dannosi per chi soffre di patologie renali. Questi sono prodotti dolci, salati, piccanti, affumicati. Spesso, i disturbi renali attivano un aumento del livello di tossine nel sangue, poiché le anomalie nel lavoro del sistema urinario provocano un ritardo nelle tossine nel corpo. Per evitare che ciò accada, è necessario modificare la dieta..

    Viene visitato un dietologo per ogni tipo di malattia del sistema urinario, poiché questi disturbi richiedono non solo terapia farmacologica, ma anche un approccio qualitativo al cibo consumato.

    La malattia renale è abbastanza comune nella pratica medica. Dolore, disagio nella regione lombare, disturbi urinari e calcoli renali: queste e altre malattie del sistema urinario richiedono un attento monitoraggio e controllo da parte di un medico. E quale dottore tratta la pielonefrite, la glomerulonefrite, la nefrolitiasi? E chi è il miglior medico renale: terapista, nefrologo o urologo??

    Non preoccuparti troppo se finisci per scegliere lo specialista "sbagliato". A quale medico rivolgersi dipende da molti fattori e il medico esamina le manifestazioni della malattia in un complesso, tenendo conto non solo dei reclami e dei sintomi clinici, ma anche dei risultati dei test di laboratorio e dell'ecografia dei reni. Se necessario, il tuo medico ti indirizzerà sicuramente da un altro specialista per un consulto. Allora, chi tratta i reni, e quali medici dovrebbero essere consultati in presenza di specifici sintomi "renali": proviamo a capirlo.

    Terapista del medico di base

    Quale medico tratta i reni nelle donne e negli uomini? I terapeuti sono generalisti. Questi medici sono impegnati nella diagnostica primaria e trattano patologie somatiche - malattie degli organi interni. Pertanto, il medico curante locale può condurre un esame completo e prescrivere un piano di trattamento per le malattie più comuni del sistema urinario: pielonefrite, glomerulonefrite, urolitiasi, insufficienza renale cronica (ad eccezione di complicanze acute e ostruzione da parte di uno specialista ristretto in patologie renali).

    La pielonefrite è una comune infiammazione acuta o cronica del calice renale e del bacino. È più spesso unilaterale, si verifica in tutte le fasce d'età. A causa delle peculiarità della struttura anatomica, le donne si ammalano 1,5-2 volte più spesso degli uomini.

    La glomerulonefrite è una malattia infettiva-allergica con sintomi prevalentemente renali. Quali parti del sistema urinario sono colpite dalla glomerulonefrite? Prima di tutto, questi sono i glomeruli, o l'apparato funzionale dei reni. La forma acuta della patologia procede spesso violentemente, con manifestazioni cliniche pronunciate, pertanto può richiedere l'osservazione di medici di profilo ristretto (nefrologo, immunologo) o addirittura il ricovero. I pazienti con glomerulonefrite cronica sono generalmente visitati da un medico generico in regime ambulatoriale..

    L'urolitiasi (nella letteratura medica può anche essere chiamata nefrolitiasi) è un'altra patologia che rientra nel "dipartimento" di un medico di base. Tuttavia, in alcuni casi, il paziente dovrebbe anche essere esaminato da un nefrologo e da un urologo. In caso di dubbio su quale medico rivolgersi in caso di calcoli renali, scegli sempre un terapista: anche se non cura il problema, elaborerà un piano competente per ulteriori azioni.

    Molti pazienti che si rivolgono al medico locale sono pazienti con insufficienza renale cronica. L'insufficienza renale cronica è una malattia accompagnata da una graduale perdita irreversibile dell'attività funzionale degli organi urinari.

    Quindi, se vai da un terapista, significa che hai una patologia cronica senza gravi complicazioni. Un medico generico sarà in grado di redigere per te un piano individuale per l'osservazione del dispensario, controllare le caratteristiche anatomiche e fisiologiche degli organi urinari utilizzando un esame clinico, esami di laboratorio ed ecografia dei reni, curare malattie comuni (ad esempio, pielonefrite, urolitiasi). In presenza di indicazioni, è lui che decide la necessità del consulto o della gestione ospedaliera del paziente.

    In quali casi è necessario consultare un nefrologo

    E quale medico di profilo stretto tratta i reni? Un tale specialista è chiamato nefrologo (il nome deriva da due parole greche "nephros" - reni e "logos" - una parola, insegnamento). La sua consultazione è necessaria anche per pazienti con pielonefrite complicata, glomerulonefrite, insufficienza renale e per patologie più gravi - amiloidosi, nefrite lupica, nefropatie diabetiche, tossiche o medicinali.

    È il nefrologo che esamina attentamente il sistema urinario del paziente, guarda i dati degli esami di laboratorio e dell'ecografia dei reni, formula la propria opinione medica e formula raccomandazioni. Determina anche il volume e la frequenza delle osservazioni del dispensario per i pazienti con patologia renale cronica. Pertanto, se la parte bassa della schiena fa male per molto tempo, ci sono segni di disuria e intossicazione, assicurati di contattare un nefrologo.

    Il ruolo dell'urologo nel trattamento dei pazienti renali

    Qual è il nome del medico nefrologo che si occupa del trattamento chirurgico dei suoi pazienti? Questo è un urologo. Come un nefrologo, è un medico specializzato. Il suo compito è controllare tempestivamente i segni delle malattie e trattarli in tempo. Questo specialista tratta i reni negli uomini e nelle donne nei casi di patologia chirurgica:

    • nefrolitiasi (non complicata e complicata), nonché calcoli che hanno bloccato l'uretere e causato ritenzione urinaria acuta;
    • tumori dei reni e delle vie urinarie;
    • polipi;
    • malformazioni congenite.

    In questo caso, l'operazione viene eseguita solo dopo aver consultato tutti i medici necessari, compreso il terapista. Il vantaggio è dato a efficaci tecniche mininvasive eseguite attraverso piccole incisioni cutanee sotto il controllo degli ultrasuoni dei reni.

    L'opinione che l'urologo sia chiamato medico "maschio" non è del tutto corretta. In effetti, questo medico è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie di tutti gli organi del sistema urinario (ureteri, vescica, uretra) in rappresentanti della metà forte dell'umanità. Tuttavia, se i reni fanno male e questo sintomo è associato a una patologia chirurgica, una donna può (e dovrebbe) rivolgersi ad esso.

    Il medico che controlla e cura i reni non è sempre uno specialista. A volte diversi medici trattano i pazienti contemporaneamente. Un uomo, una donna o un bambino con una malattia renale dovrebbe essere completamente esaminato e necessita di un trattamento completo. Pertanto, la domanda su quale medico rivolgersi in caso di dolore, calcoli o altri problemi renali non ha una risposta univoca. Se hai sintomi di malattie renali, consulta prima il tuo medico locale. Se necessario, consiglierà di sottoporsi a un esame aggiuntivo (test di laboratorio per patologia renale, ecografia dei reni) e consultazione di specialisti ristretti.

    La costanza dell'omeostasi (l'ambiente interno del corpo) dipende in gran parte dal funzionamento stabile dell'apparato renale, dalla sua filtrazione e dalla capacità escretoria (escretoria).

    I reni separano le sostanze utili per il loro successivo assorbimento nel sangue, dalle tossine e dai prodotti di decomposizione che devono essere escreti.

    La violazione di queste funzioni è accompagnata da alcuni sintomi che indicano una malattia renale e richiedono cure mediche immediate..

    A quale medico rivolgersi

    Una persona che per la prima volta manifesta sintomi che indicano problemi renali si rivolge a un terapista (pediatra per bambini) nel luogo di residenza.

    L'alternativa, in questo caso, è un medico di base (medico di famiglia). I motivi per visitare un terapista sono:

    • lombalgia sistematica;
    • violazione del processo di minzione e comparsa di urina;
    • costantemente alta pressione sanguigna;
    • ipertermia;
    • bavaglio regolare.

    Per la totalità dei sintomi, il medico può suggerire che i reni non funzionano correttamente. All'appuntamento iniziale, il paziente viene esaminato e viene presa l'anamnesi. Al paziente viene prescritto un esame del sangue e delle urine (test), viene prescritto un rinvio per l'ecografia (ultrasuoni).

    In base ai risultati delle procedure hardware e alla presenza di deviazioni standard nelle analisi, il medico differenzia la malattia e prende una decisione: intraprendere la terapia da solo o indirizzare il paziente a un collega specializzato in patologie renali.

    La diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie del sistema urinario vengono eseguiti da due medici: un nefrologo e un urologo. Queste specializzazioni sono correlate, ma presentano una serie di differenze fondamentali..

    Chi è un nefrologo

    Un nefrologo è un medico specializzato nel trattamento terapeutico della malattia renale. Le seguenti malattie sono raggruppate nella competenza del medico:

    • scompenso renale;
    • deposizione di proteine ​​patologiche nei tessuti renali (amiloidosi);
    • malattie delle vie urinarie di eziologia infettiva;
    • la presenza di calcoli negli organi del sistema urinario (nella fase iniziale della malattia);
    • diuresi disturbata;
    • complicanze renali del diabete mellito;
    • malattie infiammatorie dell'apparato renale (pielonefrite e glomerulonefrite);
    • sindrome del dolore provocata da un deflusso anormale di urina e da una ridotta circolazione sanguigna nei reni (colica renale).

    Segni tipici con cui è possibile contattare un nefrologo, aggirando la nomina di un terapista:

    • dolore durante lo svuotamento della vescica;
    • dolore lancinante parossistico nella parte bassa della schiena sullo sfondo di disturbi urinari;
    • Minzione aumentata o perdita di controllo su questo processo (incontinenza);
    • iperidratazione extracellulare (edema).

    Il nefrologo non esegue interventi chirurgici, non è correlato al trattamento di disturbi sessuali e malattie della zona genitale.

    Da questo specialista, il paziente riceve un trattamento conservativo, se necessario, un rinvio a un urologo.

    Urologo

    Urologo: un medico specializzato in diagnostica, trattamento conservativo e chirurgico del sistema urinario e salute sessuale maschile.

    Il campo di attività è suddiviso per genere: urologia femminile (uroginecologia) e urologia maschile (andrologia).

    La gamma di malattie che l'urologo determina e tratta è piuttosto ampia. Le malattie comuni per donne e uomini sono:

    • patologie renali di natura infiammatoria e infettiva;
    • anomalie renali congenite;
    • scompenso renale;
    • urolitiasi e calcoli renali;
    • neoplasie tumorali del sistema genito-urinario;
    • processi infiammatori nella vescica (cistite) e nell'uretra (uretrite);
    • alcune malattie sessualmente trasmissibili sono infezioni a trasmissione sessuale (clamidia, herpes genitale)

    Nell'urologia maschile, le seguenti malattie vengono aggiunte alle malattie elencate:

    • infiammazione della ghiandola prostatica (prostatite);
    • iperplasia (adenoma) e tumori della prostata;
    • infiammazione del testicolo (orchite) e delle sue appendici (epididimite);
    • disfunzione erettile, diminuzione della libido;
    • incapacità di concepire (infertilità).

    Dovresti contattare un urologo se hai sintomi identici a un nefrologo. Inoltre, per gli uomini, l'attenzione di un medico merita una condizione come:

    • erezione instabile e diminuzione del desiderio sessuale;
    • dolore nella zona della prostata;
    • svuotamento frequente e doloroso della vescica.

    Un'area separata dell'urologia è l'urochirurgia: trattamento delle malattie del sistema genito-urinario attraverso l'intervento chirurgico.

    Differenze tra un nefrologo e un urologo

    Le principali differenze tra le specializzazioni mediche sono:

    • il campo di attività dei medici;
    • metodi di trattamento utilizzati.

    Il nefrologo si occupa del trattamento terapeutico delle vie urinarie, con particolare attenzione alle malattie renali.

    In nefrologia vengono utilizzati metodi di trattamento medicinali, fitoterapici e fisioterapici. L'intervento chirurgico in nefrologia non è previsto.

    L'urologo ha un campo di attività più ampio, poiché oltre alle malattie dei reni e di altri organi urinari, tratta problemi di salute sessuale e riproduttiva maschile.

    I metodi di trattamento applicati includono non solo la terapia conservativa, ma anche l'eliminazione di patologie attraverso operazioni chirurgiche..

    Dietologo per malattie renali

    Una dieta sana per le malattie renali è la base per il successo del trattamento. Quando la malattia viene diagnosticata e viene prescritta una terapia farmacologica appropriata, non sarà superfluo visitare un nutrizionista.

    Il suo consiglio aiuterà a ridurre i sintomi, ridurre il rischio di complicanze ed esacerbazioni. Il dottore aiuterà:

    • identificare i prodotti vietati e consentiti;
    • regolare la dieta e il comportamento alimentare;
    • creare il giusto menù di piatti sani e gustosi;
    • ottimizzare il regime alimentare.

    Il nutrizionista calcolerà il numero di calorie e l'equilibrio dei nutrienti (grassi, carboidrati, proteine), in base alle caratteristiche individuali del paziente e alla sua specifica malattia.

    Frequenza e risultati del sondaggio

    È necessario monitorare regolarmente la salute dei reni. La frequenza degli esami dipende dai sintomi sperimentati, dall'appartenenza del paziente al gruppo a rischio, dalla presenza di patologie renali croniche.

    Il gruppo a rischio comprende persone con una storia (propria o da parenti) di malattia renale cronica.

    Alcune malattie vengono trasmesse geneticamente, l'opzione migliore sarebbe identificarle nella fase iniziale dello sviluppo.

    Per i pazienti che sono registrati presso un nefrologo o urologo, o persone con anomalie renali congenite, l'esame è indicato almeno una volta all'anno. Se necessario, il medico può aumentare il numero di procedure.

    Con i sintomi della malattia renale, è necessario visitare un medico, sottoporsi a un esame ecografico ed essere testato per la microscopia del sangue e delle urine. Se i reni non sono un problema, non trascurare l'esame ogni tre anni come parte dell'esame clinico (in base alla categoria di età).

    Con l'aiuto dei moderni metodi diagnostici, non è difficile identificare la malattia renale e determinare a quale categoria appartiene. Solo uno specialista in questo campo può prescrivere le uniche tattiche di trattamento corrette. Per qualsiasi patologia renale, è necessaria la consultazione con un nefrologo o un urologo.

    I reni sono un organo umano interno accoppiato, da cui inizia il sistema urinario. Purificano il corpo filtrando il sangue ed espellendo le sostanze di scarto nelle urine. Quando i processi patologici si formano in un organo, una persona è preoccupata per la sindrome del dolore o altri segni che indicano una malattia. Il medico del rene - urologo o nefrologo - diagnostica il problema e prescrive la terapia.

    Quale medico devo contattare se i miei reni fanno male?

    È impossibile sopportare il dolore nella parte inferiore dell'addome, nella parte bassa della schiena e nell'area dei reni. È imperativo chiedere consiglio a un nefrologo. Si tratta di un medico che si occupa dell'identificazione delle patologie renali e della loro terapia. Non tutti i policlinici hanno un tale medico, quindi in caso di dolore renale, puoi prima andare da un urologo.

    Terapista

    Capendo quale medico tratta i reni nelle donne e negli uomini, dovresti prima consultare un terapista. Condurrà un esame e un colloquio, prescriverà test primari e farà una diagnosi preliminare. Sulla base dei dati raccolti, il terapeuta decide di impegnarsi in modo indipendente nel trattamento o si rivolge a un nefrologo o urologo.

    Se la sindrome del dolore è causata da un processo infiammatorio acuto, il medico prescrive farmaci con proprietà diuretiche, antibatteriche, antinfiammatorie.

    Alla fine del percorso terapeutico, è necessario ripetere tutti i test e, se possibile, andare comunque a farsi visitare da un nefrologo.

    Pediatra

    I genitori possono trovarsi di fronte alla domanda su quale medico contattare per il dolore ai reni nei bambini. Il fenomeno è comune e può essere associato alla cistite. Si consiglia di andare immediatamente dal pediatra locale se si notano i seguenti sintomi:

    • la frequenza della minzione aumenta;
    • c'è dolore all'addome;
    • il bambino è lamentoso;
    • la consistenza delle urine cambia;
    • ci sono impurità di terze parti nelle urine;
    • perdita di appetito;
    • la temperatura corporea aumenta;
    • il sonno peggiora, gli incubi sono tormentati;
    • l'attività abituale del bambino diminuisce.

    Il pediatra prescriverà un esame del sangue e delle urine, dopodiché sarà in grado di differenziare la patologia. I medici dei bambini studiano la propedeutica, in modo da poter distinguere le malattie renali da altre patologie simili nei sintomi. Sulla base dell'anamnesi raccolta, il pediatra scriverà un rinvio a un altro specialista.

    Nefrologo

    Un nefrologo è chiamato nefrologo. Uno specialista di profilo così ristretto può accettare pazienti sia di sesso femminile che di sesso maschile. Il compito principale del medico è mantenere la salute degli organi urinari negli adulti e nei bambini attraverso il trattamento farmacologico, senza intervento chirurgico..

    Prima di portare un bambino da un nefrologo, assicurati di contattare prima un pediatra.

    Uno specialista di profilo stretto esamina le condizioni dei reni, fornirà raccomandazioni in merito a un ulteriore stile di vita, alla necessità di un trattamento. La malattia renale varia in base alla sintomatologia e all'intensità dei sintomi. La nefrologia si occupa del trattamento di tutti i tipi di infiammazione renale, amiloidosi, ICD, insufficienza renale, ecc. Un nefrologo specializzato è in grado di diagnosticare tempestivamente la patologia renale, determinare un modo efficace per combattere la malattia, consigliare su come correggere la dieta.

    Il medico che cura i reni raggiungerà i risultati desiderati implementando i seguenti compiti:

    • terapia farmacologica volta a fermare le cause della patologia;
    • l'uso della dieta, la correzione del regime al fine di mantenere il normale funzionamento del rene.

    Urologo

    Un altro specialista in reni è l'urologo. La principale differenza tra un nefrologo e un urologo è che il primo si occupa solo di problemi renali e l'urologo - l'intero sistema urinario.

    L'urologo non cerca solo i reni, le vie urinarie e l'uretra, ma aiuta anche con le malattie "maschili": prostatite, epididimite, orchite. È necessario andare da lui in caso di neoplasie delle vie urinarie, tagli durante la minzione e in altri casi che sono di competenza del nefrologo. Inoltre, questo medico esegue operazioni, inclusa la chirurgia renale.

    Chirurgo

    Un chirurgo è colui che cura i reni se la patologia viene trascurata e la terapia farmacologica non è più suscettibile di terapia. In assenza di risultati dall'esposizione conservativa, può essere necessario un intervento chirurgico, soprattutto se la causa della malattia è un'anomalia genetica.

    Vale la pena contattare un chirurgo con un bambino su consiglio di un altro medico, un nefrologo o un urologo.

    Oncologo

    Se vengono rilevati segni di cancro ai reni, come sangue nelle urine, la persona viene indirizzata a un oncologo. Lo specialista è impegnato nella rilevazione e nel trattamento di tumori maligni nei reni. Ti consiglierà di sottoporsi a ecografia, risonanza magnetica, raggi X, tomografia computerizzata. La presenza o l'assenza di un tumore, nonché lo stadio del suo sviluppo e l'ulteriore trattamento sono determinati sulla base di tali test.

    Nutrizionista

    Dopo aver visitato un nefrologo o un urologo, è necessario fissare un appuntamento con un nutrizionista che adatterà la dieta e selezionerà cibi sani. Con la malattia renale, dovresti sempre limitare l'uso di un numero di alimenti. I reni malati non possono far fronte alla purificazione del sangue. Questo porta all'avvelenamento del corpo dalle sue stesse tossine..

    Un dietista preparerà un menu per tutti i giorni per facilitare il lavoro degli organi filtranti e prevenire la mancanza di sostanze nutritive. Dovremo escludere bevande gassate, carni e brodi grassi, cioccolato, caffè, alcol, ecc..

    Diagnostica funzionale

    Quando si capisce quale medico controlla i reni, non si può non richiamare il diagnostico funzionale. Questo è un medico il cui compito è condurre un esame approfondito e completo, studiare lo stato dei sistemi, degli organi interni, identificare possibili patologie nel loro lavoro anche prima che compaiano i primi segni clinici..

    Un diagnostico funzionale utilizza i seguenti metodi di ricerca nel suo lavoro:

    • monitoraggio della frequenza cardiaca (misurazione della frequenza cardiaca);
    • test di inalazione (con o senza allergene);
    • veloergometria (esame elettrocardiografico per rilevare insufficienza coronarica latente e tolleranza all'esercizio);
    • ECG (determinazione dell'attività cardiaca), ECHO-KG, monitoraggio ECG Holter;
    • Ultrasuoni dei vasi sanguigni;
    • policardiografia (registrazione delle fasi del ciclo cardiaco);
    • flebotonometria (misurazione della pressione venosa);
    • pneumotachografia (determinazione della compliance polmonare e valutazione del grado di resistenza delle vie aeree).
    Tali metodi diagnostici non richiedono una preparazione speciale. È sufficiente essere emotivamente calmi e fidarsi del medico.

    Medico di terapia fisica

    Un medico di terapia fisica è un medico che tratta i pazienti con esercizio fisico. L'esercizio fisico è importante per le patologie renali, perché aiuta a migliorare la condizione, ripristinare vigore e vitalità..

    La base del complesso di terapia fisica per patologie renali è costituita da esercizi per allenare i muscoli della stampa. Tutti i movimenti dovrebbero essere calmi, ritmo - lento. Esercizi eseguiti correttamente gioveranno al corpo, miglioreranno la circolazione sanguigna, rinforzeranno i muscoli e miglioreranno la qualità del sistema urinario..

    Il medico include anche esercizi per le gambe nel complesso benessere. Utili anche le tecniche di respirazione, che aumentano favorevolmente le funzioni protettive del corpo, migliorano il metabolismo e rimuovono il gonfiore..

    Fisioterapista

    I servizi del fisioterapista fungono da terapia aggiuntiva. In caso di malattie renali, vengono utilizzate procedure come UHF, elettroforesi (allenamento del corpo con impulsi elettrici), applicazioni di paraffina, bagni caldi all'aria secca e l'applicazione di ozocerite.

    Le procedure sono necessariamente assegnate a pazienti che:

    • sottoporsi a riabilitazione dopo aver rimosso i calcoli;
    • rimosso il periodo acuto di infiammazione;
    • sono in trattamento per disturbi funzionali dell'apparato calice-pelvico.

    Come determinare se il problema è con i reni

    Capendo quale medico si occupa di anomalie renali, tratta calcoli renali, pielonefrite e glomerulonefrite, così come altre malattie, devi prima assicurarti che questo particolare organo faccia male. Non puoi provare a determinare da solo la tua diagnosi senza un'istruzione medica.

    Per determinare a casa dove si trovano i reni, è necessario mettere le mani sulla cintura con i pollici in su. L'organo accoppiato si trova sulla linea tra i polpastrelli.

    I principali sintomi che indicano il rischio di avere una malattia renale sono:

    • violazione del colore e della consistenza dell'urina, presenza in essa di impurità, sedimenti, torbidità;
    • bruciore o prurito durante la minzione;
    • dolore lombare - tirante o acuto - con l'attività fisica;
    • gonfiore costante, gonfiore del viso, gambe;
    • impulso più frequente per poco bisogno, l'impulso è spesso acuto e doloroso;
    • sensazione di malessere, stanchezza cronica, problemi di sonno, debolezza.

    Questi sono sintomi caratteristici che dovrebbero essere un motivo per visitare un medico. La diagnosi può essere fatta solo da uno specialista, sulla base dei risultati di esami e analisi. Se mostri segni di malattia, dovresti consultare un medico..