Quale medico tratta i reni nelle donne e chi contattare se si sospetta una malattia?

Se trovi sensazioni dolorose nel tuo corpo nell'area degli organi urinari o dei reni, dovresti contattare uno specialista, poiché le conseguenze dell'automedicazione possono essere imprevedibili, da una violazione del metabolismo dell'acqua al cancro.

La malattia renale si verifica più frequentemente nelle donne che negli uomini. Secondo le statistiche, il 70% di loro ha problemi di varia gravità nel campo della nefrologia. Ciò è dovuto al fatto che l'uretra femminile è più corta e più larga, inoltre, è pericolosamente vicina alla vagina e all'ano, quindi è più facile che le infezioni la attraversino nella vescica.

  • 1. Terapista
  • 2. Nefrologo
  • 3. Altri medici
  1. Terapista
  2. Nefrologo
  3. Altri dottori
  4. Terapista
  5. Nefrologo
  6. Altri dottori

Terapista

Uno specialista nella diagnosi e nel trattamento delle malattie umane interne, comprese le malattie renali, è un terapista. L'attività di questo medico consiste nel ricovero iniziale dei pazienti e nella nomina di cure adeguate.

Se viene rilevata una patologia renale, è necessario contattare un terapista con i seguenti sintomi e indicatori:

  • una sensazione di bruciore durante la minzione;
  • la presenza di analisi che presentano deviazioni dalla norma (proteine, leucociti, eritrociti nelle urine), nonché secrezioni (principalmente membrane mucose);
  • dolore nella regione lombare, che di volta in volta può cambiare il grado di intensità, dare al fianco o essere periodico (il dolore lombare può essere presente durante malattie come la sciatica, malattie del tratto gastrointestinale e degli organi genitali, quindi, quando compare questo sintomo, è assolutamente necessario consultare medico).

Se trovi questi sintomi nei bambini, dovresti contattare un pediatra.

Quando, dopo l'esame, la diagnosi diventa pielonefrite o glomerulonefrite, la patologia verrà affrontata negli adulti - da un terapista, nei bambini - da un pediatra (pediatra). Dopo l'esame, scrive un rinvio a uno specialista di profilo ristretto, se ci sono indicazioni specifiche per questo..

Cos'è la cervicite e come viene trattata questa malattia? Come pulire i reni con rimedi popolari a casa? Chi ha bisogno della rimozione dell'utero e delle ovaie e perché??

Nefrologo

Prima di tutto, se ci sono lamentele di dolore nell'area dei reni, viene prescritto un rinvio a un nefrologo, i reni vengono trattati da questo medico. Questo specialista lavora con anomalie come insufficienza renale, amiloidosi renale, nefrite da lupus, nefropatia da urati, nefropatia da farmaci, colica renale, diabete mellito, infezioni del tratto urinario, aumento dell'escrezione urinaria, sangue / proteine ​​nelle urine, ipertensione associata a malattia renale, tumori e aiuta anche ad eliminare la forma acuta di pielonefrite e glomerulonefrite. Sintomi che possono portare a un rinvio a un nefrologo:

  • sensazioni di dolore che si verificano nell'area dei reni;
  • minzione frequente, incontinenza urinaria (non dipende dall'ora del giorno);
  • la presenza di gonfiore sul viso o sulle gambe.

Altri dottori

Oltre agli specialisti sopra menzionati, l'urologo aiuta a risolvere i problemi delle anomalie renali, il cui compito non è solo la diagnosi e il trattamento farmacologico, ma anche l'intervento chirurgico, che il terapeuta e il nefrologo non eseguono. Pertanto, se un paziente ha l'urolitiasi, questo specialista inizia a lavorare con lui. La manipolazione che avviene sotto la sua guida con la diagnosi citata si chiama litotripsia (in questo processo le pietre vengono frantumate utilizzando un apposito apparato).

La suddivisione dell'urologia femminile è direttamente coinvolta nella diagnosi e nel trattamento dei processi infiammatori che si sviluppano nell'area degli organi genitali interni ed esterni e dell'uretra. Durante la diagnosi di cistite, adenoma, condilomatosi, epididimite, uretrite nelle donne, il terapeuta consiglia al paziente di visitare un urologo. Il paziente riceve anche un rinvio in presenza di malattie infettive, quali:

  • micoplasmosi;
  • clamidia;
  • gardnerellosi;
  • ureaplasmosi;
  • herpes genitale;
  • virus del papilloma umano;
  • candidosi;
  • gonorrea;
  • condilomatosi;
  • tricomoniasi.

Vale la pena contattare un urologo per prevenire il sistema genito-urinario.

Se al paziente è stato diagnosticato un cancro del rene o l'ecografia ha mostrato la presenza di neoplasie su questo organo, il rinvio viene scritto all'oncologo (lo specialista è impegnato nella diagnosi e nel trattamento del cancro).

Il nutrizionista svolge un ruolo importante nel trattamento dei reni. Le istruzioni del medico aiuteranno a ridurre il dolore, a liberarsi dell'intossicazione ea rendere la dieta più equilibrata. La componente più significativa qui sarà l'acqua, il regime di cui il medico consiglia di aumentare. La consulenza nutrizionale è importante, poiché, ad esempio, un aumento della concentrazione di creatinina e urea nell'insufficienza renale porta a danni al cervello e agli organi interni, che possono portare alla morte del paziente.

Pertanto, non si dovrebbero ignorare i primi sintomi nel campo della nefrologia. Devi consultare un medico il prima possibile e seguire il suo consiglio.

Condividi su VK Condividi su Facebook Condividi su Odnoklassniki

Terapista

Uno specialista nella diagnosi e nel trattamento delle malattie umane interne, comprese le malattie renali, è un terapista. L'attività di questo medico consiste nel ricovero iniziale dei pazienti e nella nomina di cure adeguate.

Se viene rilevata una patologia renale, è necessario contattare un terapista con i seguenti sintomi e indicatori:

  • una sensazione di bruciore durante la minzione;
  • la presenza di analisi che presentano deviazioni dalla norma (proteine, leucociti, eritrociti nelle urine), nonché secrezioni (principalmente membrane mucose);
  • dolore nella regione lombare, che di volta in volta può cambiare il grado di intensità, dare al fianco o essere periodico (il dolore lombare può essere presente durante malattie come la sciatica, malattie del tratto gastrointestinale e degli organi genitali, quindi, quando compare questo sintomo, è assolutamente necessario consultare medico).

Se trovi questi sintomi nei bambini, dovresti contattare un pediatra.

Quando, dopo l'esame, la diagnosi diventa pielonefrite o glomerulonefrite, la patologia verrà affrontata negli adulti - da un terapista, nei bambini - da un pediatra (pediatra). Dopo l'esame, scrive un rinvio a uno specialista di profilo ristretto, se ci sono indicazioni specifiche per questo..

Nefrologo

Prima di tutto, se ci sono lamentele di dolore nell'area dei reni, viene prescritto un rinvio a un nefrologo, i reni vengono trattati da questo medico. Questo specialista lavora con anomalie come insufficienza renale, amiloidosi renale, nefrite da lupus, nefropatia da urati, nefropatia da farmaci, colica renale, diabete mellito, infezioni del tratto urinario, aumento dell'escrezione urinaria, sangue / proteine ​​nelle urine, ipertensione associata a malattia renale, tumori e aiuta anche ad eliminare la forma acuta di pielonefrite e glomerulonefrite. Sintomi che possono portare a un rinvio a un nefrologo:

  • sensazioni di dolore che si verificano nell'area dei reni;
  • minzione frequente, incontinenza urinaria (non dipende dall'ora del giorno);
  • la presenza di gonfiore sul viso o sulle gambe.

Altri dottori

Oltre agli specialisti sopra menzionati, l'urologo aiuta a risolvere i problemi delle anomalie renali, il cui compito non è solo la diagnosi e il trattamento farmacologico, ma anche l'intervento chirurgico, che il terapeuta e il nefrologo non eseguono. Pertanto, se un paziente ha l'urolitiasi, questo specialista inizia a lavorare con lui. La manipolazione che avviene sotto la sua guida con la diagnosi citata si chiama litotripsia (in questo processo le pietre vengono frantumate utilizzando un apposito apparato).

La suddivisione dell'urologia femminile è direttamente coinvolta nella diagnosi e nel trattamento dei processi infiammatori che si sviluppano nell'area degli organi genitali interni ed esterni e dell'uretra. Durante la diagnosi di cistite, adenoma, condilomatosi, epididimite, uretrite nelle donne, il terapeuta consiglia al paziente di visitare un urologo. Il paziente riceve anche un rinvio in presenza di malattie infettive, quali:

  • micoplasmosi;
  • clamidia;
  • gardnerellosi;
  • ureaplasmosi;
  • herpes genitale;
  • virus del papilloma umano;
  • candidosi;
  • gonorrea;
  • condilomatosi;
  • tricomoniasi.

Vale la pena contattare un urologo per prevenire il sistema genito-urinario.

Se al paziente è stato diagnosticato un cancro del rene o l'ecografia ha mostrato la presenza di neoplasie su questo organo, il rinvio viene scritto all'oncologo (lo specialista è impegnato nella diagnosi e nel trattamento del cancro).

Il nutrizionista svolge un ruolo importante nel trattamento dei reni. Le istruzioni del medico aiuteranno a ridurre il dolore, a liberarsi dell'intossicazione ea rendere la dieta più equilibrata. La componente più significativa qui sarà l'acqua, il regime di cui il medico consiglia di aumentare. La consulenza nutrizionale è importante, poiché, ad esempio, un aumento della concentrazione di creatinina e urea nell'insufficienza renale porta a danni al cervello e agli organi interni, che possono portare alla morte del paziente.

Pertanto, non si dovrebbero ignorare i primi sintomi nel campo della nefrologia. Devi consultare un medico il prima possibile e seguire il suo consiglio.

Quale medico dovresti contattare se i tuoi reni fanno male: da un terapista a un nutrizionista

I reni sono un organo umano interno accoppiato, da cui inizia il sistema urinario. Purificano il corpo filtrando il sangue ed espellendo le sostanze di scarto nelle urine. Quando i processi patologici si formano in un organo, una persona è preoccupata per la sindrome del dolore o altri segni che indicano una malattia. Il medico del rene - urologo o nefrologo - diagnostica il problema e prescrive la terapia.

  1. Quale medico devo contattare se i miei reni fanno male?
  2. Terapista
  3. Pediatra
  4. Nefrologo
  5. Urologo
  6. Chirurgo
  7. Oncologo
  8. Nutrizionista
  9. Diagnostica funzionale
  10. Medico di terapia fisica
  11. Fisioterapista
  12. Come determinare se il problema è con i reni

Quale medico devo contattare se i miei reni fanno male?

È impossibile sopportare il dolore nella parte inferiore dell'addome, nella parte bassa della schiena e nell'area dei reni. È imperativo chiedere consiglio a un nefrologo. Si tratta di un medico che si occupa dell'identificazione delle patologie renali e della loro terapia. Non tutti i policlinici hanno un tale medico, quindi in caso di dolore renale, puoi prima andare da un urologo.

Terapista

Capendo quale medico tratta i reni nelle donne e negli uomini, dovresti prima consultare un terapista. Condurrà un esame e un colloquio, prescriverà test primari e farà una diagnosi preliminare. Sulla base dei dati raccolti, il terapeuta decide di impegnarsi in modo indipendente nel trattamento o si rivolge a un nefrologo o urologo.

Se la sindrome del dolore è causata da un processo infiammatorio acuto, il medico prescrive farmaci con proprietà diuretiche, antibatteriche, antinfiammatorie.

Alla fine del percorso terapeutico, è necessario ripetere tutti i test e, se possibile, andare comunque a farsi visitare da un nefrologo.

Pediatra

I genitori possono trovarsi di fronte alla domanda su quale medico contattare per il dolore ai reni nei bambini. Il fenomeno è comune e può essere associato alla cistite. Si consiglia di andare immediatamente dal pediatra locale se si notano i seguenti sintomi:

  • la frequenza della minzione aumenta;
  • c'è dolore all'addome;
  • il bambino è lamentoso;
  • la consistenza delle urine cambia;
  • ci sono impurità di terze parti nelle urine;
  • perdita di appetito;
  • la temperatura corporea aumenta;
  • il sonno peggiora, gli incubi sono tormentati;
  • l'attività abituale del bambino diminuisce.

Il pediatra prescriverà un esame del sangue e delle urine, dopodiché sarà in grado di differenziare la patologia. I medici dei bambini studiano la propedeutica, in modo da poter distinguere le malattie renali da altre patologie simili nei sintomi. Sulla base dell'anamnesi raccolta, il pediatra scriverà un rinvio a un altro specialista.

Nefrologo

Un nefrologo è chiamato nefrologo. Uno specialista di profilo così ristretto può accettare pazienti sia di sesso femminile che di sesso maschile. Il compito principale del medico è mantenere la salute degli organi urinari negli adulti e nei bambini attraverso il trattamento farmacologico, senza intervento chirurgico..

Prima di portare un bambino da un nefrologo, assicurati di contattare prima un pediatra.

Uno specialista di profilo stretto esamina le condizioni dei reni, fornirà raccomandazioni in merito a un ulteriore stile di vita, alla necessità di un trattamento. La malattia renale varia in base alla sintomatologia e all'intensità dei sintomi. La nefrologia si occupa del trattamento di tutti i tipi di infiammazione renale, amiloidosi, ICD, insufficienza renale, ecc. Un nefrologo specializzato è in grado di diagnosticare tempestivamente la patologia renale, determinare un modo efficace per combattere la malattia, consigliare su come correggere la dieta.

Il medico che cura i reni raggiungerà i risultati desiderati implementando i seguenti compiti:

  • terapia farmacologica volta a fermare le cause della patologia;
  • l'uso della dieta, la correzione del regime al fine di mantenere il normale funzionamento del rene.

Urologo

Un altro specialista in reni è l'urologo. La principale differenza tra un nefrologo e un urologo è che il primo si occupa solo di problemi renali e l'urologo - l'intero sistema urinario.

L'urologo non cerca solo i reni, le vie urinarie e l'uretra, ma aiuta anche con le malattie "maschili": prostatite, epididimite, orchite. È necessario andare da lui in caso di neoplasie delle vie urinarie, tagli durante la minzione e in altri casi che sono di competenza del nefrologo. Inoltre, questo medico esegue operazioni, inclusa la chirurgia renale.

Chirurgo

Un chirurgo è colui che cura i reni se la patologia viene trascurata e la terapia farmacologica non è più suscettibile di terapia. In assenza di risultati dall'esposizione conservativa, può essere necessario un intervento chirurgico, soprattutto se la causa della malattia è un'anomalia genetica.

Vale la pena contattare un chirurgo con un bambino su consiglio di un altro medico, un nefrologo o un urologo.

Oncologo

Se vengono rilevati segni di cancro ai reni, come sangue nelle urine, la persona viene indirizzata a un oncologo. Lo specialista è impegnato nella rilevazione e nel trattamento di tumori maligni nei reni. Ti consiglierà di sottoporsi a ecografia, risonanza magnetica, raggi X, tomografia computerizzata. La presenza o l'assenza di un tumore, nonché lo stadio del suo sviluppo e l'ulteriore trattamento sono determinati sulla base di tali test.

Nutrizionista

Dopo aver visitato un nefrologo o un urologo, è necessario fissare un appuntamento con un nutrizionista che adatterà la dieta e selezionerà cibi sani. Con la malattia renale, dovresti sempre limitare l'uso di un numero di alimenti. I reni malati non possono far fronte alla purificazione del sangue. Questo porta all'avvelenamento del corpo dalle sue stesse tossine..

Un dietista preparerà un menu per tutti i giorni per facilitare il lavoro degli organi filtranti e prevenire la mancanza di sostanze nutritive. Dovremo escludere bevande gassate, carni e brodi grassi, cioccolato, caffè, alcol, ecc..

Diagnostica funzionale

Quando si capisce quale medico controlla i reni, non si può non richiamare il diagnostico funzionale. Questo è un medico il cui compito è condurre un esame approfondito e completo, studiare lo stato dei sistemi, degli organi interni, identificare possibili patologie nel loro lavoro anche prima che compaiano i primi segni clinici..

Un diagnostico funzionale utilizza i seguenti metodi di ricerca nel suo lavoro:

  • monitoraggio della frequenza cardiaca (misurazione della frequenza cardiaca);
  • test di inalazione (con o senza allergene);
  • veloergometria (esame elettrocardiografico per rilevare insufficienza coronarica latente e tolleranza all'esercizio);
  • ECG (determinazione dell'attività cardiaca), ECHO-KG, monitoraggio ECG Holter;
  • Ultrasuoni dei vasi sanguigni;
  • policardiografia (registrazione delle fasi del ciclo cardiaco);
  • flebotonometria (misurazione della pressione venosa);
  • pneumotachografia (determinazione della compliance polmonare e valutazione del grado di resistenza delle vie aeree).
Tali metodi diagnostici non richiedono una preparazione speciale. È sufficiente essere emotivamente calmi e fidarsi del medico.

Medico di terapia fisica

Un medico di terapia fisica è un medico che tratta i pazienti con esercizio fisico. L'esercizio fisico è importante per le patologie renali, perché aiuta a migliorare la condizione, ripristinare vigore e vitalità..

La base del complesso di terapia fisica per patologie renali è costituita da esercizi per allenare i muscoli della stampa. Tutti i movimenti dovrebbero essere calmi, ritmo - lento. Esercizi eseguiti correttamente gioveranno al corpo, miglioreranno la circolazione sanguigna, rinforzeranno i muscoli e miglioreranno la qualità del sistema urinario..

Il medico include anche esercizi per le gambe nel complesso benessere. Utili anche le tecniche di respirazione, che aumentano favorevolmente le funzioni protettive del corpo, migliorano il metabolismo e rimuovono il gonfiore..

Fisioterapista

I servizi del fisioterapista fungono da terapia aggiuntiva. In caso di malattie renali, vengono utilizzate procedure come UHF, elettroforesi (allenamento del corpo con impulsi elettrici), applicazioni di paraffina, bagni caldi all'aria secca e l'applicazione di ozocerite.

Le procedure sono necessariamente assegnate a pazienti che:

  • sottoporsi a riabilitazione dopo aver rimosso i calcoli;
  • rimosso il periodo acuto di infiammazione;
  • sono in trattamento per disturbi funzionali dell'apparato calice-pelvico.

Come determinare se il problema è con i reni

Capendo quale medico si occupa di anomalie renali, tratta calcoli renali, pielonefrite e glomerulonefrite, così come altre malattie, devi prima assicurarti che questo particolare organo faccia male. Non puoi provare a determinare da solo la tua diagnosi senza un'istruzione medica.

Per determinare a casa dove si trovano i reni, è necessario mettere le mani sulla cintura con i pollici in su. L'organo accoppiato si trova sulla linea tra i polpastrelli.

I principali sintomi che indicano il rischio di avere una malattia renale sono:

  • violazione del colore e della consistenza dell'urina, presenza in essa di impurità, sedimenti, torbidità;
  • bruciore o prurito durante la minzione;
  • dolore lombare - tirante o acuto - con l'attività fisica;
  • gonfiore costante, gonfiore del viso, gambe;
  • impulso più frequente per poco bisogno, l'impulso è spesso acuto e doloroso;
  • sensazione di malessere, stanchezza cronica, problemi di sonno, debolezza.

Questi sono sintomi caratteristici che dovrebbero essere un motivo per visitare un medico. La diagnosi può essere fatta solo da uno specialista, sulla base dei risultati di esami e analisi. Se mostri segni di malattia, dovresti consultare un medico..

Quale medico contattare in caso di problemi ai reni

La costanza dell'omeostasi (l'ambiente interno del corpo) dipende in gran parte dal funzionamento stabile dell'apparato renale, dalla sua filtrazione e dalla capacità escretoria (escretoria).

I reni separano le sostanze utili per il loro successivo assorbimento nel sangue, dalle tossine e dai prodotti di decomposizione che devono essere escreti.

La violazione di queste funzioni è accompagnata da alcuni sintomi che indicano una malattia renale e richiedono cure mediche immediate..

A quale medico rivolgersi

Una persona che per la prima volta manifesta sintomi che indicano problemi renali si rivolge a un terapista (pediatra per bambini) nel luogo di residenza.

L'alternativa, in questo caso, è un medico di base (medico di famiglia). I motivi per visitare un terapista sono:

  • lombalgia sistematica;
  • violazione del processo di minzione e comparsa di urina;
  • costantemente alta pressione sanguigna;
  • ipertermia;
  • bavaglio regolare.

Per la totalità dei sintomi, il medico può suggerire che i reni non funzionano correttamente. All'appuntamento iniziale, il paziente viene esaminato e viene presa l'anamnesi. Al paziente viene prescritto un esame del sangue e delle urine (test), viene prescritto un rinvio per l'ecografia (ultrasuoni).

La diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie del sistema urinario vengono eseguiti da due medici: un nefrologo e un urologo. Queste specializzazioni sono correlate, ma presentano una serie di differenze fondamentali..

Chi è un nefrologo

Un nefrologo è un medico specializzato nel trattamento terapeutico della malattia renale. Le seguenti malattie sono raggruppate nella competenza del medico:

  • scompenso renale;
  • deposizione di proteine ​​patologiche nei tessuti renali (amiloidosi);
  • malattie delle vie urinarie di eziologia infettiva;
  • la presenza di calcoli negli organi del sistema urinario (nella fase iniziale della malattia);
  • diuresi disturbata;
  • complicanze renali del diabete mellito;
  • malattie infiammatorie dell'apparato renale (pielonefrite e glomerulonefrite);
  • sindrome del dolore provocata da un deflusso anormale di urina e da una ridotta circolazione sanguigna nei reni (colica renale).

Segni tipici con cui è possibile contattare un nefrologo, aggirando la nomina di un terapista:

  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • dolore lancinante parossistico nella parte bassa della schiena sullo sfondo di disturbi urinari;
  • Minzione aumentata o perdita di controllo su questo processo (incontinenza);
  • iperidratazione extracellulare (edema).

Da questo specialista, il paziente riceve un trattamento conservativo, se necessario, un rinvio a un urologo.

Urologo

Urologo: un medico specializzato in diagnostica, trattamento conservativo e chirurgico del sistema urinario e salute sessuale maschile.

Il campo di attività è suddiviso per genere: urologia femminile (uroginecologia) e urologia maschile (andrologia).

La gamma di malattie che l'urologo determina e tratta è piuttosto ampia. Le malattie comuni per donne e uomini sono:

  • patologie renali di natura infiammatoria e infettiva;
  • anomalie renali congenite;
  • scompenso renale;
  • urolitiasi e calcoli renali;
  • neoplasie tumorali del sistema genito-urinario;
  • processi infiammatori nella vescica (cistite) e nell'uretra (uretrite);
  • alcune malattie sessualmente trasmissibili sono infezioni a trasmissione sessuale (clamidia, herpes genitale)

Nell'urologia maschile, le seguenti malattie vengono aggiunte alle malattie elencate:

  • infiammazione della ghiandola prostatica (prostatite);
  • iperplasia (adenoma) e tumori della prostata;
  • infiammazione del testicolo (orchite) e delle sue appendici (epididimite);
  • disfunzione erettile, diminuzione della libido;
  • incapacità di concepire (infertilità).

Dovresti contattare un urologo se hai sintomi identici a un nefrologo. Inoltre, per gli uomini, l'attenzione di un medico merita una condizione come:

  • erezione instabile e diminuzione del desiderio sessuale;
  • dolore nella zona della prostata;
  • svuotamento frequente e doloroso della vescica.

Un'area separata dell'urologia è l'urochirurgia: trattamento delle malattie del sistema genito-urinario attraverso l'intervento chirurgico.

Differenze tra un nefrologo e un urologo

Le principali differenze tra le specializzazioni mediche sono:

  • il campo di attività dei medici;
  • metodi di trattamento utilizzati.

Il nefrologo si occupa del trattamento terapeutico delle vie urinarie, con particolare attenzione alle malattie renali.

In nefrologia vengono utilizzati metodi di trattamento medicinali, fitoterapici e fisioterapici. L'intervento chirurgico in nefrologia non è previsto.

I metodi di trattamento applicati includono non solo la terapia conservativa, ma anche l'eliminazione di patologie attraverso operazioni chirurgiche..

Dietologo per malattie renali

Una dieta sana per le malattie renali è la base per il successo del trattamento. Quando la malattia viene diagnosticata e viene prescritta una terapia farmacologica appropriata, non sarà superfluo visitare un nutrizionista.

Il suo consiglio aiuterà a ridurre i sintomi, ridurre il rischio di complicanze ed esacerbazioni. Il dottore aiuterà:

  • identificare i prodotti vietati e consentiti;
  • regolare la dieta e il comportamento alimentare;
  • creare il giusto menù di piatti sani e gustosi;
  • ottimizzare il regime alimentare.

Il nutrizionista calcolerà il numero di calorie e l'equilibrio dei nutrienti (grassi, carboidrati, proteine), in base alle caratteristiche individuali del paziente e alla sua specifica malattia.

Frequenza e risultati del sondaggio

È necessario monitorare regolarmente la salute dei reni. La frequenza degli esami dipende dai sintomi sperimentati, dall'appartenenza del paziente al gruppo a rischio, dalla presenza di patologie renali croniche.

Il gruppo a rischio comprende persone con una storia (propria o da parenti) di malattia renale cronica.

Alcune malattie vengono trasmesse geneticamente, l'opzione migliore sarebbe identificarle nella fase iniziale dello sviluppo.

Per i pazienti che sono registrati presso un nefrologo o urologo, o persone con anomalie renali congenite, l'esame è indicato almeno una volta all'anno. Se necessario, il medico può aumentare il numero di procedure.

Con l'aiuto dei moderni metodi diagnostici, non è difficile identificare la malattia renale e determinare a quale categoria appartiene. Solo uno specialista in questo campo può prescrivere le uniche tattiche di trattamento corrette. Per qualsiasi patologia renale, è necessaria la consultazione con un nefrologo o un urologo.

Quale medico contattare in caso di dolore ai reni?

Cause di dolore ai reni

Prima di decidere quale medico contattare per il dolore ai reni, è necessario comprendere le cause dei sintomi. A volte un medico generico ordinario può aiutare e in alcuni casi è richiesto l'aiuto di uno specialista di profilo ristretto..

Il dolore ai reni può essere causato da:

  • Pielonefrite: processi infiammatori nell'organo
  • Insufficienza renale
  • Troppo flusso di urina
  • Nefroptosi - sindrome del rene errante
  • Malattia da urolitiasi
  • Sabbia renale
  • Disturbo del metabolismo dell'acido urico

La maggior parte di questi disturbi può essere accompagnata non solo da dolore, ma anche da sensazione di bruciore, difficoltà a urinare e dolore durante esso, comparsa di sangue o muco nelle urine e un colore innaturale dell'urina. Ti consigliamo di leggere il nostro articolo su come capire che i reni fanno male.

Per far fronte a questi disturbi aiuterà: terapista, nefrologo, urologo, chirurgo e talvolta nutrizionista. Per non perdere tempo in linea con uno specialista inappropriato, ti diremo quale medico cura una determinata malattia e quali sintomi dovrebbero portarti a questo medico.

Ho bisogno di un nutrizionista?

Con patologie renali, un nutrizionista può aumentare l'efficacia della terapia. Le soluzioni e i consigli di questo medico aiuteranno ad accelerare il processo di guarigione, a ridurre il carico sul fegato, il cervello e altri organi interni. Consiglierà come affrontare il dolore, rimuovere l'intossicazione, componendo adeguatamente una dieta. Evitare determinati cibi è la migliore terapia per tutti i pazienti con malattie renali. La dieta è prescritta da un nutrizionista per ridurre la quantità di tossine, urea e creatinina.

I reni fanno male? Andiamo a vedere un terapista

Il terapeuta è un medico universale. Fornirà un appuntamento iniziale, prescriverà la terapia. Se è di sua competenza. Nel caso opposto, invierà un rinvio a uno specialista di profilo ristretto e ti dirà quali test devono essere superati. Se sorge una domanda, i reni fanno male, quale medico contattare, spesso i pazienti prendono un appuntamento con un terapista.

Se c'è il sospetto di processi infiammatori nei reni, il terapeuta aiuterà a confermarli o dissiparli. Questo medico cura la pielonefrite e altre infiammazioni renali. Inoltre, in caso di urolitiasi, il terapista seguirà il movimento della pietra lungo i dotti, se non è necessario un intervento chirurgico. Può prescrivere la terapia necessaria per rompere i calcoli, che vengono poi espulsi naturalmente dal corpo. A tal fine, il terapeuta può prescrivere l'assunzione di integratori a base di erbe e tinture, medicinali, compresi i diuretici.

Sintomi che significano che devi consultare un terapista:

  • Sensazioni di bruciore e dolore durante la minzione
  • Dolore doloroso nella regione lombare che può spostarsi dai lati e dalla schiena
  • La presenza di sangue o muco nelle urine
  • Urina nuvolosa

Il medico di base può prescrivere antidolorifici anche prima dell'esecuzione degli esami per ridurre il disagio. Tuttavia, va ricordato che tali farmaci non curano la malattia, possono essere utilizzati solo come misura temporanea. Se c'è dolore ai reni, indipendentemente dal medico che ti vede per primo, la cosa principale è che dovrebbe prescrivere una serie di strumenti diagnostici, inclusi ultrasuoni, urine generali e analisi del sangue. Se il terapista non è in grado di risolvere il problema da solo, indirizzerà il paziente a un altro specialista.

Medico del rene per uomini e donne

I reni sono un organo umano interno accoppiato, da cui inizia il sistema urinario. Purificano il corpo filtrando il sangue ed espellendo le sostanze di scarto nelle urine..

Quando i processi patologici si formano in un organo, una persona è preoccupata per la sindrome del dolore o altri segni che indicano una malattia.

Il medico del rene - urologo o nefrologo - diagnostica il problema e prescrive la terapia.

È impossibile sopportare il dolore nella parte inferiore dell'addome, nella parte bassa della schiena e nell'area dei reni. È imperativo chiedere consiglio a un nefrologo. Si tratta di un medico che si occupa dell'identificazione delle patologie renali e della loro terapia. Non tutti i policlinici hanno un tale medico, quindi in caso di dolore renale, puoi prima andare da un urologo.

Terapista

Capendo quale medico tratta i reni nelle donne e negli uomini, dovresti prima consultare un terapista. Condurrà un esame e un colloquio, prescriverà test primari e farà una diagnosi preliminare. Sulla base dei dati raccolti, il terapeuta decide di impegnarsi in modo indipendente nel trattamento o si rivolge a un nefrologo o urologo.

Se la sindrome del dolore è causata da un processo infiammatorio acuto, il medico prescrive farmaci con proprietà diuretiche, antibatteriche, antinfiammatorie.

Alla fine del percorso terapeutico, è necessario ripetere tutti i test e, se possibile, andare comunque a farsi visitare da un nefrologo.

Pediatra

I genitori possono trovarsi di fronte alla domanda su quale medico contattare per il dolore ai reni nei bambini. Il fenomeno è comune e può essere associato alla cistite. Si consiglia di andare immediatamente dal pediatra locale se si notano i seguenti sintomi:

  • la frequenza della minzione aumenta;
  • c'è dolore all'addome;
  • il bambino è lamentoso;
  • la consistenza delle urine cambia;
  • ci sono impurità di terze parti nelle urine;
  • perdita di appetito;
  • la temperatura corporea aumenta;
  • il sonno peggiora, gli incubi sono tormentati;
  • l'attività abituale del bambino diminuisce.

Il pediatra prescriverà un esame del sangue e delle urine, dopodiché sarà in grado di differenziare la patologia. I medici dei bambini studiano la propedeutica, in modo da poter distinguere le malattie renali da altre patologie simili nei sintomi. Sulla base dell'anamnesi raccolta, il pediatra scriverà un rinvio a un altro specialista.

Nefrologo

Un nefrologo è chiamato nefrologo. Uno specialista di profilo così ristretto può accettare pazienti sia di sesso femminile che di sesso maschile. Il compito principale del medico è mantenere la salute degli organi urinari negli adulti e nei bambini attraverso il trattamento farmacologico, senza intervento chirurgico..

Prima di portare un bambino da un nefrologo, assicurati di contattare prima un pediatra.

Uno specialista di profilo stretto esamina le condizioni dei reni, fornisce raccomandazioni per un ulteriore stile di vita, la necessità di un trattamento.

La malattia renale varia in base alla sintomatologia e all'intensità dei sintomi. La nefrologia si occupa del trattamento di tutti i tipi di infiammazione renale, amiloidosi, ICD, insufficienza renale, ecc..

Il medico che cura i reni raggiungerà i risultati desiderati implementando i seguenti compiti:

  • terapia farmacologica volta a fermare le cause della patologia;
  • l'uso della dieta, la correzione del regime al fine di mantenere il normale funzionamento del rene.

Urologo

Un altro specialista in reni è l'urologo. La principale differenza tra un nefrologo e un urologo è che il primo si occupa solo di problemi renali e l'urologo - l'intero sistema urinario.

L'urologo non cerca solo i reni, le vie urinarie e l'uretra, ma aiuta anche con le malattie "maschili": prostatite, epididimite, orchite. È necessario andare da lui in caso di neoplasie delle vie urinarie, tagli durante la minzione e in altri casi che sono di competenza del nefrologo. Inoltre, questo medico esegue operazioni, inclusa la chirurgia renale.

Chirurgo

Un chirurgo è colui che cura i reni se la patologia viene trascurata e la terapia farmacologica non è più suscettibile di terapia. In assenza di risultati dall'esposizione conservativa, può essere necessario un intervento chirurgico, soprattutto se la causa della malattia è un'anomalia genetica.

Vale la pena contattare un chirurgo con un bambino su consiglio di un altro medico, un nefrologo o un urologo.

Oncologo

Se vengono rilevati segni di cancro ai reni, come sangue nelle urine, la persona viene indirizzata a un oncologo. Lo specialista è impegnato nella rilevazione e nel trattamento di tumori maligni nei reni. Ti consiglierà di sottoporsi a ecografia, risonanza magnetica, raggi X, tomografia computerizzata. La presenza o l'assenza di un tumore, nonché lo stadio del suo sviluppo e l'ulteriore trattamento sono determinati sulla base di tali test.

Nutrizionista

Dopo aver visitato un nefrologo o un urologo, è necessario fissare un appuntamento con un nutrizionista che adatterà la dieta e selezionerà cibi sani. Con la malattia renale, dovresti sempre limitare l'uso di un numero di alimenti. I reni malati non possono far fronte alla purificazione del sangue. Questo porta all'avvelenamento del corpo dalle sue stesse tossine..

Un dietista preparerà un menu per tutti i giorni per facilitare il lavoro degli organi filtranti e prevenire la mancanza di sostanze nutritive. Dovremo escludere bevande gassate, carni e brodi grassi, cioccolato, caffè, alcol, ecc..

Quando si capisce quale medico controlla i reni, non si può non richiamare il diagnostico funzionale. Questo è un medico il cui compito è condurre un esame approfondito e completo, studiare lo stato dei sistemi, degli organi interni, identificare possibili patologie nel loro lavoro anche prima che compaiano i primi segni clinici..

Un diagnostico funzionale utilizza i seguenti metodi di ricerca nel suo lavoro:

  • monitoraggio della frequenza cardiaca (misurazione della frequenza cardiaca);
  • test di inalazione (con o senza allergene);
  • veloergometria (esame elettrocardiografico per rilevare insufficienza coronarica latente e tolleranza all'esercizio);
  • ECG (determinazione dell'attività cardiaca), ECHO-KG, monitoraggio ECG Holter;
  • Ultrasuoni dei vasi sanguigni;
  • policardiografia (registrazione delle fasi del ciclo cardiaco);
  • flebotonometria (misurazione della pressione venosa);
  • pneumotachografia (determinazione della compliance polmonare e valutazione del grado di resistenza delle vie aeree).

Tali metodi diagnostici non richiedono una preparazione speciale. È sufficiente essere emotivamente calmi e fidarsi del medico.

Medico di terapia fisica

Un medico di terapia fisica è un medico che tratta i pazienti con esercizio fisico. L'esercizio fisico è importante per le patologie renali, perché aiuta a migliorare la condizione, ripristinare vigore e vitalità..

La base del complesso di terapia fisica per patologie renali è costituita da esercizi per allenare i muscoli della stampa. Tutti i movimenti dovrebbero essere calmi, ritmo - lento. Esercizi eseguiti correttamente gioveranno al corpo, miglioreranno la circolazione sanguigna, rinforzeranno i muscoli e miglioreranno la qualità del sistema urinario..

Il medico include anche esercizi per le gambe nel complesso benessere. Utili anche le tecniche di respirazione, che aumentano favorevolmente le funzioni protettive del corpo, migliorano il metabolismo e rimuovono il gonfiore..

Fisioterapista

I servizi del fisioterapista fungono da terapia aggiuntiva. In caso di malattie renali, vengono utilizzate procedure come UHF, elettroforesi (allenamento del corpo con impulsi elettrici), applicazioni di paraffina, bagni caldi all'aria secca e l'applicazione di ozocerite.

Capendo quale medico si occupa di anomalie renali, tratta calcoli renali, pielonefrite e glomerulonefrite, così come altre malattie, devi prima assicurarti che questo particolare organo faccia male. Non puoi provare a determinare da solo la tua diagnosi senza un'istruzione medica.

Per determinare a casa dove si trovano i reni, è necessario mettere le mani sulla cintura con i pollici in su. L'organo accoppiato si trova sulla linea tra i polpastrelli.

I principali sintomi che indicano il rischio di avere una malattia renale sono:

  • violazione del colore e della consistenza dell'urina, presenza in essa di impurità, sedimenti, torbidità;
  • bruciore o prurito durante la minzione;
  • dolore lombare - tirante o acuto - con l'attività fisica;
  • gonfiore costante, gonfiore del viso, gambe;
  • impulso più frequente per poco bisogno, l'impulso è spesso acuto e doloroso;
  • sensazione di malessere, stanchezza cronica, problemi di sonno, debolezza.

Questi sono sintomi caratteristici che dovrebbero essere un motivo per visitare un medico. La diagnosi può essere fatta solo da uno specialista, sulla base dei risultati di esami e analisi. Se mostri segni di malattia, dovresti consultare un medico..

Il dolore nella regione lombare, che si irradia all'ipocondrio e alle gambe, è spesso causato da patologie renali.

Nel tempo, il paziente sviluppa ulteriori manifestazioni cliniche, di cui è abbastanza problematico sbarazzarsi. Pertanto, al primo segno, dovresti cercare aiuto medico..

Se conosci il nome del medico del rene, puoi ridurre significativamente il tempo trascorso a vagare per i corridoi dell'ospedale.

  • 1 Nefrologo
  • 2 Urologo
  • 3 Terapista
  • 4 Pediatra

Nefrologo

Qual è il nome del medico di rene, il paziente sarà sempre informato alla reception dell'istituto medico. Negli ospedali della capitale le patologie che si sviluppano nell'organo-filtro vengono rilevate e trattate da un nefrologo. Puoi contattarlo da solo con reclami esistenti o in direzione di un terapista.

Il nefrologo è una specialità ristretta. Per questo motivo, non ci sono tali medici nella periferia. Si vedono raramente nei dispensari. Tuttavia, le cliniche private offrono spesso consultazioni a pagamento di nefrologi che provengono da grandi insediamenti..

Il compito principale del nefrologo è il supporto medico della patologia renale. I medici con reclami esistenti prescrivono un esame al paziente. Nella fase iniziale, include la palpazione dei reni, l'interrogatorio, l'inserimento dei segni clinici della malattia in una mappa personale e l'assunzione di anamnesi.

In futuro, sono raccomandati studi strumentali e strumentali, nonché test delle urine obbligatori. Dopo una valutazione completa dei risultati, è possibile determinare la causa e la natura del decorso della patologia, nonché scegliere il metodo di correzione appropriato.

Quando è necessaria una visita dall'urologo??

Gli urologi sono più spesso coinvolti nel trattamento dell'urolitiasi. Il suo sintomo evidente è un forte dolore nella parte bassa della schiena e nei reni. Il dolore può seguire il paziente per diverse ore. Gli antidolorifici daranno un po 'di sollievo, ma non in modo permanente..

Un urologo può prescrivere e persino eseguire un'operazione per frantumare i calcoli ai reni o alla vescica, che causano sintomi dolorosi. Molti urologi praticano chirurghi. Aiuteranno non solo ad eliminare i calcoli renali schiacciandoli, ma anche a trattare altri disturbi del sistema urinario che richiedono un intervento chirurgico. Di norma, quando i reni fanno male, è necessario un chirurgo urologo se il problema viene gravemente trascurato..

L'urologo aiuterà con il dolore ai reni derivante da calcoli, malattie infettive, impotenza e infertilità negli uomini. I reni fanno male, da quale dottore dovrebbe andare un uomo? Nella maggior parte dei casi è necessario fissare un appuntamento con un urologo.

La domanda può sorgere, qual è la differenza tra questi due medici: un nefrologo e un urologo? Dopotutto, è necessario fissare un appuntamento con loro se ci sono forti dolori alla colonna lombare, crampi durante la minzione. Un nefrologo è un medico altamente specializzato che cura le malattie renali. E l'urologo è specializzato nell'intero sistema urinario del paziente.

Chi dovrebbero contattare le donne

Le malattie genitali femminili sono spesso associate a disturbi renali. Saranno aiutati anche da specialisti che curano gli uomini, ma non possono fare a meno di consultare un ginecologo. Ciò è particolarmente vero per le donne incinte. Quando una donna ha una malattia renale cronica, è difficile pianificare il concepimento, non si può fare a meno di visitare i medici. Anche in un corpo femminile sano, quando si trasporta un feto, c'è un grande carico sui reni. Il medico curante che conduce la gravidanza monitora costantemente le condizioni del paziente in questa posizione.

Importante! A causa del maggiore carico sui reni durante il trasporto di bambini, è possibile esercitare pressione sugli organi vicini: vescica, fegato, milza. Si sconsiglia vivamente di pianificare una gravidanza da soli in presenza di malattie patologiche renali..

Qualsiasi malattia renale cronica durante la gravidanza peggiora. Molto spesso ciò si verifica per un periodo di 25-30 settimane. Durante questo periodo, una donna dovrebbe essere sotto la costante supervisione di un nefrologo, ginecologo. A volte si verifica un'esacerbazione nelle prime fasi del secondo trimestre. Affinché i reni e gli ureteri continuino a funzionare normalmente, il ristagno e l'intossicazione delle urine non si formano, è necessario consultare immediatamente un medico.

Nei bambini nati da una madre con reni malati, questo organo viene immediatamente esaminato dopo la nascita. A volte le patologie possono essere rintracciate utilizzando gli ultrasuoni in utero, alcune vengono diagnosticate solo dopo la nascita.

Come può aiutare un nutrizionista se i reni fanno male?

A volte con dolore alla schiena ricorrente, dolore ai reni, ha senso consultare un nutrizionista. A volte una malattia o un altro malfunzionamento dei reni è una conseguenza di una cattiva alimentazione. È improbabile che solo un nutrizionista aiuti ad eliminare sintomi e malattie, ma con una terapia complessa, l'adesione a una dieta speciale aiuterà a guarire i reni più velocemente. I pazienti che soffrono di pielonefrite, KSD e altre malattie del sistema urinario non dovrebbero ignorare le visite a un dietista.

Questo medico familiarizzerà con la diagnosi del paziente, fatta dal terapeuta, nefrologo o urologo, studierà il foglio di prescrizione e i risultati dei test e redigerà il sistema nutrizionale. Non deve essere una dieta rigorosa che esclude la maggior parte dei cibi usuali. Ma potresti dover rinunciare ad alcuni cibi gustosi e malsani per reni sani. Si tratta principalmente di cibi dolci, troppo salati, affumicati e piccanti. Un uso eccessivo di questi prodotti danneggia tutta la salute umana, compreso il sistema urinario del corpo..

Cosa può fare un urologo

Inoltre, questo è uno specialista in un profilo chirurgico e quindi, con urolitiasi e grandi calcoli, dovresti prima di tutto contattarlo. Nella medicina moderna esiste e viene utilizzato un metodo come la litotripsia a distanza o da contatto. Ed è lo specialista di urologia che è addestrato a frantumare i calcoli in questo modo. Se necessario, esegue anche interventi chirurgici a cielo aperto.

Cosa può fare un terapista

L'urologo cura se il dolore persistente si trova nei reni alla palpazione. Le sensazioni che vanno dai lati al centro indicano anche una patologia renale. Allo stesso tempo, è in corso uno studio più approfondito del problema..

Un'analisi delle urine estesa e un esame del sangue biochimico sono prescritti per determinare bilirubina, eritrociti, leucociti, ecc. Secondo il quadro clinico, il trattamento è prescritto.

  • diagnostica estesa;
  • rileva l'insufficienza renale, esegue il suo trattamento;
  • misura la dinamica degli indicatori. Per questo, il paziente viene registrato e visita più volte il medico;
  • definisce metodi di terapia preventiva e postoperatoria.

Il dottore in qualsiasi stadio della malattia è accettato per trattare secondo uno schema certo. Prima vedi uno specialista, più velocemente puoi sconfiggere la malattia o alleviare i sintomi..

Sintomi di malattie del tratto urinario

Tutti i sintomi possono essere condizionatamente suddivisi in soggettivi (che viene avvertito solo dal malato stesso) e oggettivi (che il medico può valutare in modo indipendente).

I sintomi soggettivi includono:

  • Dolore. Può essere smussato o affilato, scoppiettante, su uno o entrambi i lati della regione lombare. Essere in un solo punto o dare al basso addome, all'inguine. Il dolore acuto che si diffonde lungo l'uretere è caratteristico della colica renale acuta con urolitiasi. Il dolore assume un carattere esplosivo con l'idronefrosi, ad esempio, se una pietra è bloccata nel dotto ureterale e il deflusso dell'urina è disturbato. Il dolore sordo è più spesso associato al processo infiammatorio, con il loro movimento verso il basso.
  • Debolezza, affaticamento, secchezza delle fauci, nausea. Tutti questi reclami possono essere segni di intossicazione sullo sfondo di acuta o con esacerbazione della pielonefrite cronica, nonché con una diminuzione della loro funzione.

Sintomi oggettivi della malattia renale:

  • Un aumento della temperatura corporea a 39 gradi Celsius con infiammazione nel corpo
  • L'aumento della pressione sanguigna è un segno comune di glomerulonefrite, a volte può accompagnare l'urolitiasi.
  • Il giallo della pelle, la pelle secca, il vomito sono tutti segni di una diminuzione cronica della funzione di questo organo.
  • Deviazioni nel sangue periferico: aumento del livello di leucociti, bastoncini di sangue, ESR accelerata, segni di infiammazione nella pielonefrite. Possibile diminuzione degli eritrociti e dell'emoglobina del sangue nell'insufficienza renale cronica.
  • Anomalie nel sangue venoso: un aumento dei livelli di creatinina e urea sono i principali marker di insufficiente funzionalità dell'organo urinario.
  • Cambiamenti nel sedimento microscopico delle urine, la cosiddetta "sindrome urinaria". Ci sono deviazioni come: l'aspetto dei globuli rossi, i globuli rossi freschi sono caratteristici della colica renale e alterati (lisciviati) per la glomerulonefrite. Un aumento del livello dei leucociti durante l'infiammazione, la presenza di proteine ​​nelle urine può indicare la deposizione di una specifica proteina, infiammazione dei glomeruli nel loro parenchima, vari tipi di nefropatie sullo sfondo di patologie sistemiche del corpo e abuso di alcol.

Frequenza e risultati del sondaggio

È necessario monitorare regolarmente la salute dei reni. La frequenza degli esami dipende dai sintomi sperimentati, dall'appartenenza del paziente al gruppo a rischio, dalla presenza di patologie renali croniche.

Il gruppo a rischio comprende persone con una storia (propria o da parenti) di malattia renale cronica.

Alcune malattie vengono trasmesse geneticamente, l'opzione migliore sarebbe identificarle nella fase iniziale dello sviluppo.

Per i pazienti che sono registrati presso un nefrologo o urologo, o persone con anomalie renali congenite, l'esame è indicato almeno una volta all'anno. Se necessario, il medico può aumentare il numero di procedure.

Con l'aiuto dei moderni metodi diagnostici, non è difficile identificare la malattia renale e determinare a quale categoria appartiene. Solo uno specialista in questo campo può prescrivere le uniche tattiche di trattamento corrette. Per qualsiasi patologia renale, è necessaria la consultazione con un nefrologo o un urologo.

Qualsiasi medico sarà in grado di indirizzare il paziente per la consultazione a un altro specialista, se necessario, quindi non c'è nulla di sbagliato nel commettere errori quando si contatta un istituto medico.

Per capire cosa stanno facendo gli specialisti, esaminiamoli più da vicino. Quando si decide quale medico tratta i reni, una persona deve affrontare una scelta difficile.

I seguenti specialisti sono impegnati nel trattamento delle malattie renali:

Differenze tra un nefrologo e un urologo

Le principali differenze tra le specializzazioni mediche sono:

  • il campo di attività dei medici;
  • metodi di trattamento utilizzati.

Il nefrologo si occupa del trattamento terapeutico delle vie urinarie, con particolare attenzione alle malattie renali.

In nefrologia vengono utilizzati metodi di trattamento medicinali, fitoterapici e fisioterapici. L'intervento chirurgico in nefrologia non è previsto.

I metodi di trattamento applicati includono non solo la terapia conservativa, ma anche l'eliminazione di patologie attraverso operazioni chirurgiche..

Quando è indicato il trattamento da un urologo?

Un urologo è un medico specialista specializzato. È impegnato nel trattamento non solo della patologia renale, ma anche degli ureteri, della vescica, dell'uretra, degli organi genitali maschili.

Puoi contattarlo se hai tali problemi di salute o sospetti che siano:

  • Malattia da urolitiasi.
  • Insufficienza renale acuta.
  • Idronefrosi.
  • Pielonefrite.
  • Ascesso.
  • Policistico.
  • Colica renale.
  • Espansione della pelvi renale.
  • Cistite.
  • Infiammazione dell'uretra.
  • Infiammazione della prostata.
  • BPH.
  • Malattie dei testicoli e delle loro appendici.

L'urologo, in base al decorso della malattia e alla storia del suo sviluppo, prescriverà i farmaci, la fisioterapia o la chirurgia necessari. Puoi contattarlo in modo indipendente o previa consultazione con un terapista.

Alcune delle suddette malattie hanno un decorso rapido con un'elevata minaccia di complicazioni e morte. Pertanto, se il medico insiste sul trattamento ospedaliero della malattia, non dovresti rinunciarvi..