Cause di infiammazione renale, metodi diagnostici, metodi di trattamento tradizionali e alternativi

I reni sono un organo importante del sistema urinario che si trova nella cavità addominale. La sua funzione principale è quella di rimuovere i prodotti di scarto dal corpo e il decadimento sotto forma di un liquido..

Non tutti lo sanno, ma sono coinvolti in altri importanti processi, ovvero: regolazione della pressione sanguigna, equilibrio idrico ed elettrolitico, metabolismo, capacità di produrre e rilasciare nel sangue sostanze importanti per l'organismo, ecc..

Dato il carico quotidiano sui reni, qualsiasi interruzione del loro lavoro provoca un deterioramento delle condizioni generali del corpo, poiché la pulizia necessaria è impossibile. La malattia più comune è la nefrite, ad es. infiammazione dei reni.

Le cause dello sviluppo e della patogenesi

L'inizio dell'infiammazione può essere provocato da numerosi fattori, poiché la malattia può essere indipendente o essere il risultato di una complicazione.

Ad esempio, il soggiorno costante in stanze con elevata umidità e umidità è un provocatore.

Tutte le giade esistenti sono convenzionalmente suddivise in primarie e secondarie. Molto spesso - nell'80% dei pazienti - viene diagnosticata la prima opzione, che è una conseguenza di precedenti malattie degli organi: nefroptosi, amiloidosi.

Lo sfondo per la variante secondaria dell'infiammazione è:

  • invio o contatto frequente con metalli pesanti o sostanze chimiche tossiche;
  • consumo eccessivo di bevande alcoliche;
  • malattie di natura autoimmune, per esempio, lupus eritematoso;
  • virus o batteri - stafilococco, enterococco e altri.

Con quest'ultimo motivo batterico, viene rilevata molto spesso la microflora patogena di diversi agenti patogeni, e non solo uno.

Esistono diversi tipi principali di infiammazione, che differiscono sia per le cause dell'insorgenza che per il decorso stesso:

  1. La pielonefrite è l'infezione più comune causata da un'infezione.
  2. Glomerulonefrite: quando i glomeruli renali sono affetti da infiammazione, la sua causa risiede nelle malattie autoimmuni.
  3. Interstiziale: è il risultato di avvelenamento con droghe, tossine o infezioni.
  4. Shunt: deposizione di batteri e anticorpi nell'area dei glomeruli renali.

In base alla diagnosi, anche il regime di trattamento è diverso..

Manifestazioni generali della malattia

I sintomi della malattia possono differire leggermente nei rappresentanti di sesso ed età diversi a causa delle peculiarità della struttura anatomica degli organi. Nella fase acuta, appaiono molto nettamente e appaiono luminosi.

Nella fase cronica, i sintomi dell'infiammazione renale, periodicamente esacerbano, quindi arriva il sollievo. Se questa situazione rimane abbastanza a lungo, può svilupparsi una pericolosa insufficienza renale..

Sintomi femminili

Rispetto agli uomini, i sintomi dell'infiammazione "femminile" sono più pronunciati. Ciò è dovuto alla struttura del sistema urinario, dove l'uretra è piuttosto corta.

Ecco perché l'infezione passa rapidamente prima nella vescica e da lì nei reni stessi..

La giada nella fase acuta si esprime in entrambi i sessi come segue:

  • aumento della sudorazione, brividi, gonfiore;
  • forte dolore alla schiena e alla parte bassa della schiena, aggravato dal "tocco";
  • tirando dolore all'addome;
  • segni di intossicazione;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • un aumento della temperatura corporea fino a 40ᵒС;
  • mal di testa e vertigini possono disturbare;
  • dolore durante la minzione, la sua frequenza, sono segni di infezione nella vescica e nei suoi canali;
  • l'analisi rileva proteine, eritrociti e leucociti, i cui fiocchi sono talvolta visibili ad occhio nudo.

Lo stadio cronico è caratterizzato da:

  • aumento della sudorazione notturna;
  • alta temperatura;
  • diminuzione dell'appetito;
  • cattiva salute e basse prestazioni;
  • un aumento della pressione, fino a nausea e vomito;
  • la pelle diventa secca e diventa giallastra.

La cistite, che si verifica spesso nelle donne, è spesso la causa o il provocatore della nefrite renale.

Il quadro clinico in un uomo

Inoltre, gli uomini possono avere i seguenti segni di malessere:

  • forte odore e scolorimento delle urine;
  • rilevamento di "stringhe" di sangue nelle urine;
  • lungo periodo di ritenzione urinaria e mancanza di regolarità dello stimolo.

Negli uomini, soprattutto in età, un frequente provocatore è l'adenoma prostatico, che influisce negativamente sulla condizione dei reni.

Segni nei bambini

La diagnosi tempestiva della malattia nei bambini è particolarmente importante, poiché non possono sempre lamentarsi o valutare correttamente le loro condizioni. Pertanto, ci sono casi frequenti di forme latenti di nefrite. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai seguenti segnali:

  • calore;
  • dolore durante la minzione, che può persino far piangere il bambino;
  • dolore nell'addome inferiore o nella schiena, nella regione lombare;
  • cambiamento nella frequenza della minzione - ritenzione prolungata o incontinenza;
  • l'urina può diventare scura e impurità;
  • possono iniziare nausea e vomito.

Se trovi sintomi così allarmanti e il bambino non si sente bene, devi chiamare un'ambulanza e non auto-medicare prima che arrivi. Molto spesso, un pediatra è sufficiente per fare una diagnosi preliminare, che prescrive una serie di test ed esami.

Metodi diagnostici

La ricerca per la diagnosi consiste in diversi metodi, di cui sono obbligatori:

  • un esame del sangue generale, che rileva un aumento del contenuto di leucociti e ESR;
  • la biochimica del sangue mostra la presenza di prodotti di degradazione proteica che i reni malati non sono in grado di espellere;
  • analisi generale delle urine - nella sua composizione si trovano eritrociti e proteine, epitelio, microflora batterica.

Se necessario, per chiarire la diagnosi, prescrivere: ecografia, nefroscintigrafia, risonanza magnetica, TC e altri tipi di esame.

Terapie

Il trattamento della fase acuta dell'infiammazione renale avviene solo in un ospedale. Lo schema viene assegnato solo dopo che la diagnosi è stata chiarita. I metodi di guarigione obbligatori sono:

  • dieta;
  • risparmio o riposo a letto;
  • terapia farmacologica;
  • fitoterapia.

Ci sono momenti in cui viene eseguita un'operazione - se l'infiammazione è causata da urolitiasi e altre malattie simili.

I componenti principali della nutrizione medica sono cereali, verdura e frutta. L'opzione migliore sarebbe bollire il cibo o usarlo per il vapore.

Sicuramente sono esclusi tutti i fritti, il salato, il piccante e la carne. Se non c'è edema o problemi con la minzione, devi bere molto. Bevande alla frutta estremamente efficaci a base di mirtillo rosso o mirtillo rosso, che hanno un effetto antinfiammatorio.

Medicinale tradizionale

Poiché la mancanza di un trattamento adeguato può portare a gravi conseguenze, viene utilizzato un numero abbastanza elevato di farmaci, vale a dire:

  • antibiotici - in varie forme;
  • glucocorticosteroidi - Metilprednisolone e Prednisolone;
  • diuretici;
  • antistaminici;
  • preparati contenenti calcio;
  • citostatici - Ciclosporina, Ciclofosfamide;
  • farmaci per normalizzare la circolazione sanguigna nell'organo;
  • farmaci antipertensivi;
  • farmaci immunostimolanti e vitamine.

Poiché la nefrite renale ha una causa batterica, gli antibiotici sono prescritti in tutti i casi e gli urosettici sono prescritti per aiutarli. Inoltre, se necessario, viene utilizzato un trattamento sintomatico. In casi molto gravi, con lo sviluppo di una crisi nefrosica, è necessaria la plasmaferesi per rimuovere le tossine e i prodotti di decomposizione dal sangue.

Dopo aver condotto tutti i test e aver identificato un batterio patogeno, viene prescritto un certo tipo di antibiotico. Se, tuttavia, viene rilevata una microflora patogena mista, vengono utilizzati antibiotici di un ampio spettro di azione. Quindi, usa:

  • Ciprofloxacina;
  • Norfloxacin;
  • Furagin, ecc..

Degli urosettici, i seguenti sono efficaci:

  • Nitroxolina;
  • Furazidina;
  • Ercefuril, ecc..

Molto spesso, il trattamento antibiotico richiede circa 10 giorni, ma nei casi più gravi questo periodo può essere notevolmente aumentato.

etnoscienza

Vale la pena prenotare subito che i metodi di trattamento tradizionali non avranno un risultato senza l'assunzione di farmaci. Possono essere utilizzati solo in aggiunta al trattamento principale prescritto dal medico..

Vengono utilizzate principalmente piante ed erbe aromatiche, che hanno un effetto diuretico, antinfiammatorio e ipotensivo. Tra questi: foglie di salvia e uva ursina, boccioli di betulla, cetriolini ed equiseto, fiori di camomilla, tiglio e fiordaliso blu, rosa canina e ginepro.

Sono usati sotto forma di infusi e decotti. Il loro trattamento può essere continuato a lungo dopo la guarigione, il che ha un buon effetto di supporto sull'organo indebolito e prolunga il periodo di remissione.

Potenziali conseguenze e complicazioni

Lo sviluppo di un processo cronico può provocare disabilità e le possibili complicazioni sono:

  • paranephritis: la diffusione dell'infezione dall'organo interessato ai tessuti circostanti;
  • la formazione di un punto focale di pus nell'organo;
  • urosepsi: la diffusione dell'infezione da un rene malato in tutto il corpo attraverso il sistema circolatorio;
  • shock batteriotossico;
  • insufficienza renale acuta.

Una delle complicazioni più gravi e frequenti è lo sviluppo dell'insufficienza renale acuta, che può portare alle conseguenze più tragiche..

Prevenzione della malattia

Le misure di prevenzione includono azioni abbastanza semplici:

  • una corretta alimentazione, che si esprime nel rifiuto, o nella riduzione al minimo, dell'alcol - poiché la rimozione dei suoi prodotti di decomposizione spende molta acqua, il che porta alla disidratazione;
  • consumare meno sale e zucchero, che interrompono l'equilibrio del sale marino;
  • controllare le proteine, che mettono molto stress sui reni;
  • mangiare bene, in piccole porzioni, ma spesso;
  • minzione tempestiva - 4-6 volte al giorno;
  • eliminazione della stitichezza;
  • evitare affaticamento eccessivo e stress emotivo, malattie croniche, soprattutto nella zona pelvica, nonché ipotermia.

Ma, spesso, una volta di fronte a qualche tipo di nefrite, i reni del paziente diventano potenziali oggetti per problemi permanenti. Pertanto, è meglio prevenire del tutto tali malattie degli organi vitali..

Come riconoscere l'infiammazione renale: sintomi e trattamento complesso con farmaci di diversi gruppi

Infiammazione dei reni o nefrite - include un gruppo di malattie infiammatorie che colpiscono i reni. Hanno cause, meccanismi di sviluppo e sintomi diversi. Con l'infiammazione dei reni, il calice e il bacino, i tubuli ei glomeruli dell'organo sono colpiti. La nefrite può svilupparsi come una malattia indipendente o essere il risultato di altre patologie.

Se diagnosticata e trattata in ritardo, l'infiammazione dei reni può portare a gravi conseguenze che minacciano la vita del paziente. Il più presto possibile, il medico dovrebbe prescrivere un trattamento completo, il ruolo principale in cui è assegnato ai farmaci.

Tipi di infiammazione renale

Il processo infiammatorio nei reni può procedere sotto le spoglie di diverse malattie:

  • La pielonefrite è l'infiammazione renale più comune. Nella maggior parte dei casi, è di natura batterica. Il sistema calice-pelvi e il parenchima degli organi sono interessati. I bambini e le giovani donne in età fertile sono più suscettibili alla pielonefrite.
  • La glomerulonefrite è una patologia autoimmune in cui il sistema di filtrazione del sangue è interrotto. I glomeruli vascolari dei reni, dove vengono rilasciate sostanze nocive dal sangue e si verifica il processo di formazione dell'urina, muoiono e vengono sostituiti dal tessuto connettivo. La glomerulonefrite può essere primaria o secondaria.
  • Nefrite interstiziale - infiammazione dei tubuli renali e dei tessuti interstiziali, con conseguente compromissione della funzionalità renale.

Cause di occorrenza

Il processo infiammatorio nei reni si sviluppa a seguito della loro infezione da microflora patogena che entra nell'organo in modi diversi (attraverso il sangue, la linfa). I principali agenti causali della nefrite sono Escherichia coli, streptococchi, stafilococchi.

L'infiammazione dei reni può verificarsi da sola o essere una complicazione di altre malattie:

Cos'è l'infiammazione renale, quali sono i segni della malattia?

Il termine "infiammazione renale" è ampiamente utilizzato per definire fenomeni patologici che si verificano in forma acuta o cronica e che interessano singoli segmenti dei reni. Allo stesso modo, questa patologia può essere diagnosticata negli uomini e nelle donne, indipendentemente dalla fascia di età. I principali fattori che provocano il verificarsi di processi patologici sono agenti patogeni che abitano la microflora naturale del corpo umano. Il processo infiammatorio nei reni deve essere trattato alle primissime manifestazioni, altrimenti c'è un'alta probabilità di sviluppare vari tipi di complicanze.

Classificazione dei processi infiammatori

Ciascuna delle categorie di processi infiammatori dovrebbe essere suddivisa come una malattia separata con il proprio nome:

  1. Pielonefrite. Questa è un'infiammazione dei reni, le cui cause sono principalmente chiamate lesioni infettive di alcune parti dell'organo. Esistono diversi modi di infezione del corpo, inclusa la circolazione sistemica, le infezioni genitali e altri. La malattia può assumere molte forme..
  2. Glomerulonefrite. Questo nome denota una patologia associata a disturbi nei processi di deflusso delle urine, purificazione dell'emolinfa, infiammazione dei glomeruli, che porta alla sostituzione dei singoli segmenti dell'organo con tessuto patologico.
  3. Nefrite interstiziale. Con questa forma di patologia, i tubuli renali si infiammano..
  4. Nefrite da shunt - una lesione dei glomeruli, associata alla formazione di una quantità significativa di anticorpi vicino a loro e una violazione della funzionalità dell'organo.

La classe generale dei processi infiammatori, che differiscono per sintomi e trattamento, comprende anche patologie chiamate perinefrite e paranefrite. Questi termini designano processi patologici a seguito dei quali i tessuti che circondano gli organi del sistema escretore sono infiammati. Tuttavia, questa opzione di classificazione non è generalmente accettata..

Le ragioni

Il fattore primario predominante che porta alla rapida comparsa di processi patogeni che interessano i reni è l'attività dei patogeni, inclusi E. coli, streptococchi, stafilococchi e molti altri. Allo stesso tempo, sia un tipo separato di microflora patogena che gruppi misti possono provocare processi patologici. I sintomi e il trattamento dell'infiammazione renale possono variare a seconda della vera causa della patologia..

Inoltre, vengono isolate le cause secondarie dell'infiammazione renale, che può portare a una forma acuta o cronica della malattia. Questi includono: avvelenamento con sostanze tossiche o velenose, uso prolungato di grandi volumi di bevande contenenti alcol.

Con l'infiammazione dei reni, i cui sintomi e trattamento possono variare a seconda della causa della patologia, è necessario effettuare tempestivamente farmaci o altre terapie, altrimenti c'è un alto rischio di cronicità della malattia o sviluppo di complicanze.

Quadro clinico

La sintomatologia della nefrite varia in modo significativo a seconda dello stadio, della forma della malattia e del sesso del paziente. Di norma, i sintomi dell'infiammazione renale nella bella metà dell'umanità sono più intensi. Inoltre, i sintomi dell'infiammazione cronica e dei processi simili che si verificano nella fase acuta differiscono in modo significativo..

Sintomi di infiammazione acuta

Come identificare le malattie renali infiammatorie, così come le malattie di una patogenesi simile negli adulti e nei bambini, che si verificano in forma acuta? Al fine di eseguire una terapia adeguata tempestiva e prevenire lo sviluppo di varie complicanze, si raccomanda di prestare attenzione ai seguenti sintomi di infiammazione renale:

  • Sindrome del dolore che si manifesta nella regione lombare. In questo caso, il dolore può aumentare in modo significativo durante la notte e la sera e colpire anche solo il lato destro o sinistro della parte bassa della schiena.
  • Brividi.
  • Forte sudorazione.
  • L'infiammazione può anche essere accompagnata da dolore minore, disagio, sensazioni di trazione nell'addome inferiore.
  • È possibile un aumento della temperatura corporea generale, spesso a livelli significativi.
  • Se, in combinazione con la malattia di base, la vescica si infiamma, c'è una violazione dei processi di formazione e deflusso dell'urina.

L'infiammazione acuta dei reni è anche caratterizzata dalla comparsa di sintomi di intossicazione generale del corpo con prodotti di decadimento e tossine: nausea, mal di testa, mancanza di appetito, vertigini gravi e frequenti.

Sintomi di infiammazione cronica

L'infiammazione cronica nella maggior parte dei casi si verifica su uno sfondo di sintomi meno pronunciati rispetto alla forma acuta. I segni di infiammazione renale in questo caso possono essere i seguenti:

  1. Mancanza di appetito totale o parziale.
  2. Mal di testa.
  3. Aumento periodico della temperatura corporea.
  4. Deterioramento del benessere generale.
  5. Acquisizione da parte della pelle di una tinta grigia.
  6. La pelle diventa secca, dolente.
  7. Sudorazione che si verifica principalmente di notte.

Come sintomi aggiuntivi, si può nominare un cambiamento nel colore e nella consistenza dell'urina, l'urina acquisisce un odore sgradevole, diventa più densa e più scura. È possibile la comparsa di particelle di masse purulente o sangue. Tuttavia, questo sintomo non è decisivo e si verifica solo se gli ureteri o la vescica sono infiammati..

Metodi di trattamento

È imperativo trattare l'infiammazione acuta e cronica dei reni, altrimenti c'è un'alta probabilità di sviluppare gravi complicazioni. Le tattiche terapeutiche sono costruite sulla base delle sfumature del quadro clinico generale, come segni, cause di patologia, età del paziente, caratteristiche fisiologiche individuali.

Per il trattamento della patologia che si verifica nella fase di esacerbazione, è necessario collocare il paziente in un ospedale. Se l'infiammazione dei reni è cronica, è possibile eseguire la terapia a casa, ma al paziente deve essere fornito riposo e riposo a letto rigoroso. Il regime di trattamento di solito include l'assunzione di farmaci, cibo dietetico, regime alimentare, metodi di fisioterapia. Nei casi più gravi è possibile l'intervento chirurgico..

Puoi assumere determinati farmaci o altri trattamenti solo se prescritti dal tuo medico. È categoricamente inaccettabile eseguire l'automedicazione senza previa consultazione con uno specialista.

Trattamento farmacologico

Nella stragrande maggioranza dei casi clinici, i processi infiammatori che interessano i reni si sviluppano sullo sfondo della penetrazione di microrganismi infettivi. Di conseguenza, per una terapia di alta qualità, è necessario assumere farmaci dei seguenti gruppi di farmaci:

  • Farmaci antibatterici: ampicillina, eritromicina. Progettato direttamente per fornire un effetto deprimente sulla microflora patogena. È possibile prenderli anche se i reni si infiammano in una donna incinta. Tuttavia, in una situazione del genere, i farmaci dovrebbero essere assunti solo sotto la supervisione di uno specialista..
  • Diuretici: Aldopur, Spironol, Furosemide.
  • Vitamine, medicinali e prodotti, la cui composizione è arricchita con una quantità significativa di calcio, fitopreparati: Nefrox, Urostin, Artibel.
  • Antipertensivi: Hymenton, Zenusin.
  • Immunomodulatori: Cytoxan, Imuran.
  • Farmaci antibiotici: levofloxacina, ofloxacina, ciprofloxacina. La scelta del farmaco più adatto di questo gruppo viene effettuata determinando le specie di microrganismi patogeni che hanno provocato lo sviluppo dell'infiammazione. Se vengono rilevati due o più tipi di agenti virali, il che è abbastanza comune, si consiglia di assumere antibiotici ad ampio spettro.

Con tattiche di trattamento competenti, il miglioramento delle condizioni del paziente si verifica, di regola, il quinto o settimo giorno. Il corso generale del trattamento può durare da due a sei settimane. La durata richiesta della terapia è determinata in base alla forma della malattia e allo stadio identificato..

Alimenti dietetici

Un elemento ausiliario, ma molto importante della terapia finalizzato all'eliminazione dei processi patologici a carico del tessuto renale è l'alimentazione dietetica. Per prevenire la progressione dei processi patologici e migliorare le condizioni del paziente, si raccomanda di osservare una serie delle seguenti regole:

  1. È importante escludere cibi piccanti, grassi e salati dalla dieta del paziente. Si consiglia di abbandonare completamente l'uso di spezie nel processo di cottura..
  2. Se il paziente ha la tendenza a sviluppare gonfiore, la quantità di liquidi consumati, così come i pasti liquidi dovrebbero essere limitati.
  3. Se non c'è edema, si consiglia di consumare più liquidi. Allo stesso tempo, si consiglia di bere non solo acqua, ma anche mirtilli rossi, composte di mirtilli rossi e bevande alla frutta, decotti di rosa canina. Tali bevande aiuteranno a purificare il corpo dalle tossine e ad avere un effetto tonico..
  4. Si consiglia di assumere cibo in piccole porzioni, ma abbastanza spesso. Questa misura aiuterà a stimolare i processi metabolici..
  5. Non dovresti mangiare troppo.
  6. È importante mangiare solo cibo naturale preparato in casa.

Si raccomanda di aderire alle regole della nutrizione dietetica non solo nel trattamento dell'infiammazione renale, ma anche dopo il completamento del ciclo di trattamento. Questo approccio aiuterà a prevenire il ripetersi della malattia..

Intervento operativo

L'intervento chirurgico non è un metodo comune per il trattamento dei processi infiammatori che interessano il tessuto renale e viene utilizzato esclusivamente in casi estremamente gravi, ad esempio in violazione dei processi di deflusso delle urine e ad alto rischio di intossicazione generale dei sistemi e degli organi del paziente. Le indicazioni per il coinvolgimento dell'intervento chirurgico possono essere le seguenti malattie:

  • Malattia da urolitiasi.
  • Torsione degli ureteri.
  • Rapida formazione del tumore.

In questi casi, è necessario non solo condurre un trattamento chirurgico, ma anche combinare la terapia farmacologica..

Metodi tradizionali

Varie ricette di medicina alternativa possono essere considerate esclusivamente come un elemento aggiuntivo del principale complesso medico. Di norma, tra i rimedi casalinghi che aiutano a sbarazzarsi di infiammazioni, si chiamano decotti e infusi di erbe medicinali, che hanno proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e analgesiche.

Le erbe medicinali più popolari che possono essere utilizzate per trattare e prevenire l'infiammazione sono:

  1. Germogli di betulla freschi o essiccati.
  2. Rizomi di liquirizia.
  3. Infiorescenze di fiordalisi.
  4. Camomilla.
  5. Tiglio.
  6. Frutto di rosa canina.
  7. bacche di ginepro.
  8. foglie di salvia.
  9. Foglie di uva ursina.

Per preparare un rimedio a casa, devi prendere un cucchiaino da tè di qualsiasi erba dall'elenco sopra, cuocere a vapore con un bicchiere di acqua bollente, quindi far bollire e far bollire di nuovo. Il brodo finito dovrebbe essere raffreddato per circa mezz'ora, filtrare, questo dovrebbe essere fatto con una garza. È necessario consumare la bevanda finita nella quantità di un terzo del volume totale almeno tre volte durante il giorno..

Prima di scegliere uno dei mezzi sopra indicati, è necessario informarsi sulle possibili controindicazioni e limitazioni all'ammissione. Inoltre, è importante ricordare che il successo del trattamento con ricette non tradizionali dipende interamente dall'assunzione sistematica e regolare di esse..

La manifestazione sintomatica dei processi infiammatori che interessano il tessuto renale è pronunciata, indipendentemente dalla forma e dal grado di patologia. Di conseguenza, è importante consultare un medico per assistenza medica quando compaiono i primi segni della malattia. Altrimenti, esiste la possibilità di gravi complicazioni, tra cui shock batteriotossico, sepsi, sviluppo di focolai purulenti e molti altri.

Per un rapido recupero e recupero del corpo sullo sfondo di processi patologici, è necessaria una complessa combinazione di farmaci, terapia alternativa e dieta. Inoltre, è importante ricordare che un rafforzamento generale del corpo del paziente è un prerequisito. Per ottenere un risultato positivo della terapia, è necessario assumere preparati vitaminici, bere un decotto di rosa canina e biancospino. Un regime di trattamento competente, applicato in modo tempestivo, aiuterà a prevenire gravi complicazioni ed evitare di aggravare le condizioni del paziente.

Come riconoscere l'infiammazione renale e cosa aiuterà a normalizzare il funzionamento dell'organo (farmaci)

I reni sono un organo accoppiato vitale che aiuta a purificare il corpo e rimuovere i liquidi. Dato che i reni sono su entrambi i lati e con disfunzione di uno della coppia, la persona continua a vivere e tutte le funzioni sono preservate, molti considerano non così importante monitorare il loro corretto lavoro. In effetti, una comune infiammazione renale può portare a conseguenze irreparabili. In questo caso, la giada è parzialmente fuori uso. Con un trattamento prematuro e misure terapeutiche, il processo patologico peggiora e porta alla morte dei tessuti renali. I farmaci per il trattamento possono essere prescritti solo da uno specialista e monitorare il corso della terapia. Se necessario, sostituire con medicinali più forti o più deboli. Per prescrivere correttamente un corso e condurre la terapia, è necessario condurre un esame approfondito e diagnosticare la patologia. In presenza di infiammazione renale (sintomi e trattamento, i farmaci dipendono dallo stadio e dalla forma), l'importante è identificare la causa che ha dato impulso allo sviluppo della malattia.

Ciò che dà impulso al processo infiammatorio?

Il trattamento dell'infiammazione renale dipende in gran parte dalle cause e dai fattori provocatori. Per scoprirlo, si dovrebbe considerare in dettaglio non solo i sintomi, ma anche a seguito dei quali è sorto il disturbo. In primo luogo è la patologia renale - glomerulonefrite. Inoltre, non importa affatto quale forma sia acuta o cronica. Ci sono molte ragioni e sono tutte diverse. Molto spesso, le violazioni si verificano a livello di cambiamenti ormonali, ma anche le infezioni sono provocatrici. I primi dieci fattori includevano:

  1. Mieloma multiplo.
  2. Nefropatia, che è più comune durante la gravidanza.
  3. Processo patologico nel sistema genito-urinario, così come il processo oncologico.
  4. Manifestazioni allergiche a tutti i tipi di prodotti e medicinali.
  5. Bere bevande alcoliche in grandi quantità.
  6. Avvelenamento non solo con il cibo, ma anche con sostanze chimiche in produzione.
  7. Trombosi e amiloidosi.
  8. Vasculite e tutti i suoi tipi.
  9. Diabete.
  10. Malattie autoimmuni.

Ma l'elenco dei provocatori non finisce qui. Il processo infiammatorio nei reni può essere causato da stafilococco o streptococco, Escherichia coli e Proteus. Non appena il provocatore viene identificato, il medico determinerà la categoria. Ci sono quattro di loro:

  • glomerulonefrite;
  • pielonefrite;
  • nefrite da shunt;
  • nefrite interstiziale.

A loro volta, hanno tipi e forme:

Tipi e forme di giadaDescrizione del corso
focaleIl processo infiammatorio si estende solo a determinate parti dell'organo
diffondereI glomeruli del nefrone sono completamente colpiti. Ha forme di flusso: acute e croniche, che risultano l'una dall'altra
acutoIl primo segno di disagio è nella regione lombare. Inoltre, un forte aumento della temperatura corporea e dolore alla testa. Febbre e brividi sono uno stato completamente naturale con questa forma di flusso.
cronicaAppare a causa del trattamento di scarsa qualità della forma acuta. I sintomi sono più leggeri e più lievi. Le esacerbazioni e le remissioni cambiano costantemente. Ciò accade particolarmente spesso durante i cambiamenti climatici e il cambio di stagione.

Importante! Avendo una forma cronica, il paziente deve sottoporsi regolarmente a terapia e seguire la dieta. Tali cambiamenti nella malattia portano a grossi problemi: lo sviluppo di insufficienza renale cronica.

Infiammazione dei reni: come identificare la malattia

Hai sospettato un'infiammazione renale, ma non sai come determinarla? Nella maggior parte dei casi, una persona non è sicura che il processo infiammatorio si sia verificato nei reni. Poiché entrambi i sessi soffrono della malattia, tutto è attribuito a malattie diverse. Quindi, ad esempio, le donne iniziano diligentemente il trattamento degli organi femminili. La sintomatologia è tale che la nefrite può davvero essere confusa con l'infiammazione delle appendici. Lo stesso dolore e sensazione mentre si cammina. Il sesso maschile di solito attribuisce tutto al lavoro eccessivo o allo sforzo alla schiena (con sollevamento pesi costante).

Ma se sei più attento alla tua salute, puoi determinare l'infiammazione dei reni e iniziare il trattamento in base ai segni. Ogni tipo di malattia ha le sue caratteristiche, che non possono essere confuse con altri disturbi:

Pielonefrite

Un forte aumento della temperatura corporea. Anche se si tenta di ridurre una tale condizione con i farmaci, si ottiene la riduzione massima a 37,8 gradi. In questo caso, si osservano salti intensi fino a 39 e oltre. Nella colonna lombare, dolore acuto, caratterizzato come acuto.

Durante il rilascio della vescica, cioè all'inizio e alla fine del processo, si avvertono dolore e disagio. Cambiamenti urinari: comparsa di fiocchi, coaguli di sangue e muco (è meglio non diagnosticare da soli solo per un tale sintomo, in modo da non commettere errori con la diagnosi).

Glomerulonefrite

Con questa forma della malattia, entrambe le parti dell'organo sono danneggiate su entrambi i lati e il dolore si diffonde in tutta la schiena. A volte dà alla zona inguinale. In questo caso, si osservano picchi di pressione (ipertensione). Gli arti sono gonfi e al mattino o dopo il sonno si osserva un forte gonfiore sotto gli occhi. Allo stesso tempo, l'urina è torbida e con un odore pungente. Spesso la malattia può procedere senza dolore, il che rallenta la visita dal medico. Ma anche in assenza di dolore, l'urina rimane torbida. L'odore proviene non solo dal liquido che fuoriesce, ma anche dalla persona. Ciò indica un processo lungo e nascosto dello sviluppo della malattia..

Dopo che il paziente ha notato almeno uno dei sintomi, non dovresti cercare soluzioni alla domanda su come trattare da solo l'infiammazione renale. Il modo migliore è andare in un ospedale, dove è possibile sottoporsi non solo a un esame, ma anche per ottenere il consiglio di uno specialista. Ti dirà come trattare e cosa bere per l'infiammazione dei reni. Se il paziente esprime il desiderio di essere trattato con l'aiuto della medicina tradizionale, allora un tale corso per questo disturbo è utile solo sotto forma di misure preventive e terapia ausiliaria.

Quali farmaci aiuteranno

Cosa prendere per l'infiammazione dei reni? In una questione del genere, solo un medico aiuterà dopo un esame approfondito. Ciò è necessario, prima di tutto, per identificare tutte le cause e chiarire l'agente patogeno. Inoltre, il regime terapeutico viene firmato solo dopo la determinazione delle diagnosi concomitanti. In presenza di diabete mellito, così come in altre gravi malattie, vengono prescritti farmaci aggiuntivi. È anche importante scoprire l'agente eziologico: i batteri. Quindi garantire il normale deflusso delle urine e il funzionamento degli organi importanti per la vita umana.

Come alleviare l'infiammazione renale? Antibiotici e diuretici vengono in soccorso. Un ruolo importante sarà svolto da:

  • complessi vitaminici;
  • lassativi;
  • immunomodulatori e sostanze antiipertensive;
  • enterosorbenti.

Il trattamento per l'infiammazione renale viene effettuato tenendo conto delle caratteristiche della malattia. Ma è molto probabile che vengano prescritti Levofloxacina e Ofloxacina, Amikacina e Gentamicina, Zinnat ed Eritromicina o sostituti di questi farmaci. Degli urosettici, si raccomandano Norfloxacina, Ercefuril, Nitrofurantoina e altri medicinali.

Il trattamento per l'infiammazione renale viene effettuato sotto la supervisione di uno staff medico e solo in un ospedale. Ecco come si esercita il pieno controllo e la necessità di cambiare rotta. Ciò includerà non solo esami e test, ma anche cambiamenti nei farmaci da meno potenti a più gravi o viceversa..

Nel processo, il paziente deve ascoltare incondizionatamente il medico curante e osservare l'alimentazione dietetica. In ospedale, in questo caso, viene prescritto il tavolo numero 7. Allo stesso tempo, osservano una diminuzione dell'assunzione di liquidi, che aiuta a scaricare l'organo.

Se i risultati positivi sono assenti all'inizio del corso della terapia, è del tutto possibile che si sviluppi una crisi nefrosica. Per evitare ciò, viene prescritta la plasmaforesi. Questa procedura prevede la pulizia delle procedure del sangue. Una sorta di prevenzione della disgregazione alimentare e dell'eliminazione delle tossine. Inoltre, questa procedura aiuta a correggere l'equilibrio elettrolitico dell'acqua..

È nel miglior interesse del paziente non ritardare il riferimento a uno specialista. In caso contrario, l'insufficienza renale acuta porta alla morte di una persona e, se viene fornita assistenza reattiva, alla disabilità.

Non dovresti pensare che dopo aver attraversato tutte le misure terapeutiche, arriverà un sollievo completo. La prevenzione dovrebbe essere eseguita regolarmente e il cibo dietetico diventerà ora un fedele compagno del paziente. Dovresti monitorare la tua salute ed evitare l'ipotermia. Il regime alimentare dovrebbe essere normale e le bevande alcoliche dovrebbero essere dimenticate per sempre. Tali pazienti sono registrati presso il dispensario e non vengono rimossi anche dopo diverse profilassi della malattia. Il controllo viene effettuato non solo dai medici, ma anche dal paziente stesso e dai suoi parenti.

Metodo popolare per risolvere i problemi

Come alleviare l'infiammazione renale con erbe e altri metodi alternativi? In qualsiasi farmacia ci sono sempre diversi tipi di tasse sui reni. A seconda della composizione, è possibile giudicare se il paziente li utilizza o meno. Tuttavia, molto spesso le persone con nefrite soffrono di reazioni allergiche. Ma in questi casi, usano separatamente decotti alle erbe e infusi alle erbe. Devi solo assicurarti che non ci saranno conseguenze. Pertanto, è sempre necessaria la consulenza medica..

Risolve perfettamente i problemi di uva ursina ed equiseto, boccioli di betulla e seta di mais. La dieta di frutta e bacche o verdura aiuterà a migliorare non solo la digestione, ma anche l'eliminazione dei liquidi dal corpo. In estate, queste sono angurie. Ma durante tutto l'anno, è consigliabile utilizzare le patate bollite in uniforme il più spesso possibile..

I reni si sono infiammati, ma non sai come trattare? Ripida la rosa canina o aggiungi i frutti di bosco al tè. L'avena aiuterà anche nel processo di guarigione. Vengono utilizzati solo grani non raffinati.

Trattamento e prevenzione dell'infiammazione renale: classificazione della malattia e dei loro sintomi

La nefrite è un'infiammazione del tessuto renale. Molte ragioni contribuiscono al suo verificarsi: malattie del sistema urinario, malattie infettive, ormonali e di altro tipo.

Il trattamento del processo infiammatorio nei reni è individuale, è prescritto a seconda del grado di manifestazione dei sintomi. Le raccomandazioni del medico si basano sui risultati diagnostici. In alcuni casi, questa malattia può diventare cronica..

Cos'è la giada

La nefrite è un'infiammazione dei reni che si verifica nell'apparato calice-pelvico, nei tubuli, nei glomeruli o nei vasi di un organo. Molto spesso si verifica nelle donne - ciò è dovuto alla struttura anatomica dei genitali e del sistema urinario.

La nefrite può svilupparsi non solo negli adulti: malattie infettive o ipotermia possono contribuire al suo sviluppo nei bambini.

La malattia viene chiamata in modo diverso a seconda della causa dell'infiammazione renale. Ce ne sono di diversi tipi, ma tutti hanno sintomi simili. È possibile differenziare il tipo di nefrite solo attraverso la diagnosi..

Classificazione

Il processo infiammatorio nei reni è classificato in base al tipo, decorso e origine della malattia. Le principali forme di malattia:

  • Pielonefrite. Uno dei tipi più comuni di malattia. Si verifica più spesso nelle donne giovani e di mezza età. È caratterizzato da infiammazione del parenchima, dei calici e del bacino. È una conseguenza di una malattia infettiva che ha colpito gli organi del sistema urinario. I pazienti lamentano frequente bisogno di urinare, dolore lombare, nausea e febbre.
  • Glomerulonefrite. Quando si verifica, il processo infiammatorio è presente nei glomeruli e nei tubuli renali. La glomerulonefrite può essere una malattia autoimmune. I segni caratteristici della malattia sono debolezza, disturbi delle feci, secchezza delle fauci. Può provocare un fallimento cronico di questi organi.
  • Interstitial. Colpisce i tubuli e i tessuti intermedi. Molto spesso si verifica a seguito di infezione da virus o batteri, avvelenamento con sostanze tossiche. È considerata una delle malattie più pericolose, poiché sopprime la funzione renale e porta ad un aumento delle dimensioni degli organi. Per evitare ciò, è necessario determinare tempestivamente e accuratamente il tipo di nefrite e prescrivere il trattamento appropriato..
  • Shunt. Una malattia autoimmune in cui vi è un accumulo di anticorpi e linfociti vicino ai glomeruli renali, il processo di minzione viene interrotto. In alcuni casi, sullo sfondo, si sviluppa un danno articolare: artrite.
  • Ray. L'infiammazione dei tubuli renali in questo tipo di nefrite si verifica a causa delle radiazioni ionizzanti. I tessuti colpiti subiscono gradualmente atrofia, che porta a disfunzioni d'organo. È accompagnato da ipertensione e debolezza.

Classificazione delle forme in base al decorso della malattia:

  • Acuto. È caratterizzato dall'insorgenza improvvisa di sintomi gravi. Si verifica con una lesione primaria o è uno stato di esacerbazione di una forma cronica.
  • Subacuto. Presenta gli stessi sintomi della forma acuta, ma differisce in una progressione più lenta della malattia.
  • Cronico. Si sviluppa dopo la fase precedente, può essere asintomatico. Tale infiammazione lenta a lungo termine dei reni distrugge gradualmente l'organo, portando in alcuni casi alla sua completa disfunzione. Questa forma richiede una terapia di supporto regolare..

Tipi di giada per origine:

  • Primario: si sviluppa a causa di ipotermia o malattie infettive.
  • Secondario: è una complicazione di altre malattie.
  • Focale: il processo infiammatorio colpisce alcune parti dell'organo.
  • Diffuso: completa distruzione dei glomeruli, che porta alla loro distruzione.
  • Unilaterale - solo un rene è infiammato - destro o sinistro.
  • Bilaterale - caratterizzato dall'infiammazione di entrambi i reni allo stesso tempo.

Le ragioni

L'infezione è una causa comune di infiammazione renale. Entra in questo organo attraverso il sistema urinario o viene trasportato con la linfa o il sangue. In questo caso, viene diagnosticata la pielonefrite..

Gli agenti causali di tale infiammazione dei reni possono essere virus, funghi, Trichomonas, stafilococco aureo, streptococco, Escherichia coli, micoplasma e clamidia.

Possono essere presenti nel corpo, attivandosi con una diminuzione dell'immunità e contribuendo al verificarsi di infiammazione di vari organi: questo tipo di danno è chiamato endogeno. L'infezione esogena entra nel corpo dall'ambiente esterno.

Tale infiammazione dei reni è spesso innescata da un'infezione dopo un rapporto non protetto o con un'igiene personale insufficiente..

Altre cause di infiammazione renale:

  • ipotermia del corpo: provoca un forte calo dell'immunità,
  • squilibrio ormonale - accompagnato da malfunzionamenti di molti sistemi corporei,
  • malattie ginecologiche infiammatorie o infettive,
  • malattie infettive - influenza, ARVI, sifilide - i reni possono infiammarsi a causa di complicazioni o decorso grave di queste malattie,
  • cancro - la nefrite si verifica con ridotta immunità o diffusione di metastasi,
  • avvelenamento da metalli pesanti,
  • processi autoimmuni,
  • disfunzione dei vasi sanguigni: l'infiammazione dei reni si verifica quando la circolazione sanguigna è compromessa,
  • predisposizione genetica: i reni hanno maggiori probabilità di infiammarsi se malattie simili vengono diagnosticate a parenti stretti,
  • la presenza di pietre: la loro uscita o movimento provoca lo sviluppo di nefrite,
  • altre malattie renali,
  • alcolismo.

In alcuni casi, possono esserci diverse cause di nefrite. Con una forma secondaria di infiammazione, è necessario prescrivere un trattamento per la malattia di base - solo dopo la sua completa eliminazione è possibile normalizzare il lavoro di questi organi escretori.

Sintomi

I primi segni di infiammazione renale variano a seconda della gravità della malattia. Molto spesso stanno tirando e premendo dolori nella regione lombare, aumentando con il peggioramento della condizione.

Queste sensazioni possono essere accompagnate da un mal di schiena. Parallelamente, quando si verifica una malattia renale, la temperatura aumenta, compaiono brividi, minzione frequente, nausea e debolezza. La condizione generale del paziente è come un raffreddore.

Ecco perché i primi segni di infiammazione renale spesso passano inosservati. In questo caso, la nefrite progredisce, trasformandosi in una forma cronica. Quest'ultimo si sviluppa a seguito di un trattamento improprio.

Caratteristiche dei principali sintomi:

  • Temperatura. Nell'infiammazione acuta dei reni, aumenta bruscamente - questo indica la presenza di un'infezione nel corpo che richiede un trattamento immediato. Le condizioni del paziente in questo caso sono vicine alla febbre, compaiono sudorazione e vertigini. Con l'infiammazione cronica dei reni, la temperatura può aumentare leggermente o rimanere entro i limiti normali: questo sintomo segnala un processo lento. A volte questa condizione è accompagnata da debolezza e dolore minore..
  • Sensazioni dolorose. Questi sintomi variano a seconda della posizione dell'infiammazione renale. Con danni all'organo destro, il dolore nell'area corrispondente durante la fase acuta è simile alle manifestazioni di appendicite o colecistite. I processi infiammatori nel rene destro si sviluppano più velocemente che nel sinistro, quindi l'intensità delle sensazioni può aumentare rapidamente. Con l'infiammazione del rene sinistro, i sintomi dovrebbero essere differenziati dai sintomi delle malattie della milza, le coliche. Indipendentemente dalla posizione del fuoco, il dolore si intensifica con la pressione ed è accompagnato da altri sintomi principali di nefrite. Se entrambi i reni sono infiammati, il dolore può manifestarsi con intensità diversa..
  • Urina. Con l'infiammazione dei reni, l'urina cambia: diventa scura, torbida, sono presenti strisce di sangue. Il suo colore varia dal marrone chiaro al marrone scuro o rossastro. Spesso appare un sedimento, i fiocchi possono galleggiare nel suo spessore - questo indica la presenza di eritrociti e leucociti. Soprattutto, il rilascio di sangue nelle urine si manifesta al mattino: dopo il risveglio, il suo colore è più scuro rispetto ad altri momenti della giornata. Dall'ombra, dalla frequenza della minzione e dai sintomi associati, puoi determinare quanto sono infiammati i reni..
  • Altri segni. Parallelamente alla febbre e al dolore, sono presenti altri sintomi di infiammazione renale: debolezza generale, apatia, nausea, vomito, mancanza di appetito, feci disturbate, sete, pallore della pelle, aumento della pressione sanguigna, cattive condizioni di capelli e unghie. La pielonefrite negli adulti può manifestarsi con sintomi come prurito e irritazione dei genitali, sensazione di bruciore durante la minzione - questo indica la natura infettiva dell'infiammazione dei reni.

I bambini con malattie renali hanno sintomi simili della malattia: febbre, letargia, debolezza, mancanza di appetito, dolore lombare.

La malattia del bambino si manifesta dopo l'influenza e il raffreddore, il rischio che si verifichi aumenta con una predisposizione genetica. I bambini che sono stati malati sotto i 7 anni devono essere registrati presso il dispensario.

Nelle donne in gravidanza, la nefrite può causare complicazioni, anche durante il parto. Di solito è una conseguenza della cistite, il cui trattamento è difficile durante il periodo di gravidanza. La seconda causa più comune è un'esacerbazione della forma cronica della malattia..

L'infiammazione può svilupparsi su un lato o su entrambi. Questa malattia può provocare parto prematuro o aborto spontaneo..

Diagnostica

La diagnosi di infiammazione renale include i seguenti test:

  • esami del sangue e delle urine generali e biochimici,
  • Ultrasuoni di un organo malato,
  • RM o TC,
  • angiografia dell'arteria renale.

Sulla base dei risultati di questi test, è possibile determinare il grado di danno renale, possibile causa della malattia. Gli esami del sangue rivelano violazioni nel loro lavoro. Utilizzando metodi strumentali, viene determinata la localizzazione del danno tissutale, vengono identificati possibili processi degenerativi.

Complicazioni

Se non trattata, l'infiammazione del tessuto renale può provocare dolore muscolare, intossicazione dell'intero corpo del paziente, grave gonfiore, accumulo di liquidi in alcuni organi e insufficienza renale.

Tutto ciò compromette in modo significativo la qualità della vita e le condizioni del paziente. Questo corso di patologia può essere fatale. Ecco perché è necessario un trattamento tempestivo per prevenire complicazioni e un'ulteriore diffusione dell'infezione dai reni..

Trattamento

Per curare l'infiammazione renale, dovrebbe essere prescritto un trattamento complesso. In questo caso, vengono utilizzati gruppi di farmaci con varie azioni volte ad eliminare i sintomi e le cause della malattia..

Farmaci per la nefrite:

  • antibiotici - necessari per l'infiammazione infettiva dei reni,
  • diuretici: riducono il riassorbimento dei sali, accelerano la formazione di urina,
  • preparati di calcio: normalizzano il lavoro dei vasi sanguigni e dei processi metabolici,
  • antistaminici,
  • agenti che migliorano la circolazione renale,
  • glucocorticosteroidi: sopprimono il processo infiammatorio,
  • immunostimolanti: aumentano le difese del corpo,
  • medicinali per abbassare la pressione sanguigna,
  • citostatici - prescritti per i tumori,
  • complessi vitaminici: migliorano l'immunità.

Prima di trattare l'infiammazione renale negli adulti, è necessario assicurarsi che non vi siano controindicazioni a farmaci specifici.

Il corso della terapia deve essere completato per intero: se interrompi prematuramente l'assunzione di antibiotici o farmaci per l'infiammazione, il trattamento sarà inefficace. In questo caso, può svilupparsi una forma cronica di nefrite..

Se il rene si infiamma improvvisamente, per alleviare i sintomi possono essere presi solo i rimedi prescritti in precedenza. Quindi dovresti consultare un medico per regolare il dosaggio e il tipo di farmaco. Altrimenti, con un trattamento improprio, potrebbe verificarsi un'esacerbazione dell'infiammazione renale..

Per accelerare il recupero, devi mangiare bene. Oltre a trattare l'infiammazione renale, è necessario seguire la dieta.

Salato, in salamoia, affumicato, spezie, dolci, dolciumi, carne grassa, formaggio, pane di segale dovrebbero essere esclusi dalla dieta..

La quantità di sale dovrebbe essere drasticamente limitata. Si consiglia di consumare 2-3 litri di liquido al giorno, melone e anguria con moderazione, poiché hanno un buon effetto diuretico. Con una tale dieta, le condizioni del paziente migliorano significativamente riducendo il carico sugli organi escretori..

Se i reni si infiammano, possono essere trattati con rimedi popolari. Questo dovrebbe essere fatto solo con il permesso del tuo medico..

I metodi alternativi di trattamento più efficaci sono l'uso di decotti alle erbe. Camomilla, marshmallow, calendula sono adatti a questo. Allevia l'infiammazione e il dolore. Un decotto di stimmi di mais aiuta a sbarazzarsi dei depositi negli organi escretori.

Misure preventive

La prevenzione consiste nell'osservare alcune regole. Per fare ciò, è imperativo evitare l'ipotermia, non sedersi su superfici fredde, mangiare una varietà di cibi e non abusare di droghe.

Ciò è particolarmente importante nella forma cronica della malattia o durante la gravidanza. Inoltre, è necessario un trattamento tempestivo di qualsiasi malattia: questo aiuterà a mantenere la salute ed evitare varie complicazioni, inclusa la nefrite..

Medicinali in compresse per alleviare l'infiammazione dei reni

Nella struttura delle patologie infiammatorie del sistema urinario, le malattie renali occupano una delle posizioni principali. In termini percentuali, il danno renale aumenta con l'età e spesso si verifica sullo sfondo di malattie croniche esistenti (prostatite, adenoma, diabete mellito). Pillole adeguatamente selezionate per l'infiammazione renale non solo possono prevenire un'ulteriore progressione della patologia, ma anche, con una diagnosi precoce, ottenere una cura completa e ripristinare la precedente funzionalità dell'organo.

Tipi, sintomi, cause dei processi infiammatori nei reni

La medicina clinica moderna conosce più di 10 tipi di malattie renali che si verificano con reazioni infiammatorie causate da batteri, virus, flora fungina. I processi infettivi si sviluppano sullo sfondo di ridotta circolazione sanguigna, ristagno, cambiamenti nei tessuti del parenchima.

I segni comuni della sindrome nefrosica sono:

  • un forte aumento della temperatura corporea a valori elevati;
  • mal di testa;
  • febbre, brividi;
  • nausea che termina con episodi di vomito;
  • perdita di appetito;
  • poliuria o, al contrario, disuria;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • debolezza, affaticamento;
  • dolore lombare, localizzato a destra, a sinistra, che si irradia all'inguine, ai genitali.

In questo caso, il processo patologico colpisce non solo le strutture renali, si diffonde agli organi inferiori del sistema escretore, interessando i dotti, la vescica, l'uretra.

Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie renali, che sono dovute alle caratteristiche anatomiche della struttura del sistema genito-urinario. Il processo infiammatorio può verificarsi sullo sfondo di malattie esistenti: cistite, uretrite, colpite. Spesso durante la gravidanza si verificano disturbi patologici nei reni a causa di un forte aumento del carico sull'organo e dei cambiamenti nell'ambiente acido-base. Di conseguenza, vengono create condizioni favorevoli per la crescita della microflora patogena..

La malattia renale infiammatoria negli uomini appare come risultato della congestione negli organi pelvici e della moltiplicazione della microflora batterica. Quest'ultimo diventa la causa del verificarsi di processi patologici nella ghiandola prostatica, causando lo sviluppo di prostatite o adenoma.

Per identificare le cause ei fattori che provocano la malattia renale, è necessaria un'attenta diagnosi, seguita dalla nomina di una terapia antinfiammatoria. Le indicazioni per un approccio integrato al trattamento sono:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • urolitiasi;
  • insufficienza renale;
  • nefrite di qualsiasi eziologia;
  • malattie delle vie urinarie;
  • la comparsa di sintomi di natura infettiva e infiammatoria.

Ogni gruppo di farmaci viene prescritto tenendo conto delle caratteristiche della loro farmacologia, nonché dell'età del paziente e dei suoi reclami. Qualsiasi farmaco ha il suo meccanismo d'azione, che si riflette nella preparazione del regime di trattamento.

Revisione dei farmaci per il trattamento dell'infiammazione renale

La scelta delle tattiche di trattamento si basa su una combinazione di farmaci ad alto effetto terapeutico con un effetto complesso. Questo approccio consente di ottenere i seguenti risultati:

  • ridurre la gravità dei sintomi clinici;
  • eliminazione delle cause della malattia (rimozione dell'infiammazione, dissoluzione dei calcoli);
  • normalizzazione dei processi metabolici;
  • rafforzare l'immunità;
  • ripristino della funzione di filtrazione dei reni;
  • prevenzione delle complicanze.

Descrizione di gruppi e rappresentanti

Il regime terapeutico si basa sulla lotta ai meccanismi patogenetici dello sviluppo della nefrite. In caso di infiammazione renale, il trattamento viene solitamente effettuato con pillole. Eventuali farmaci devono essere prescritti dal medico curante, tenendo conto della diagnosi, del quadro clinico generale e dello stadio della malattia, delle caratteristiche individuali e dell'età del paziente.

In caso di danni all'organo filtro accoppiato e ad altre strutture del sistema escretore, possono essere prescritti farmaci dei seguenti gruppi:

  • antispastici e farmaci per il dolore;
  • diuretici;
  • farmaci antibatterici;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • medicinali per rimuovere i calcoli;
  • uroantisettici di origine vegetale;
  • complessi vitaminici.

A discrezione del medico curante, la terapia complessa può essere integrata con farmaci antipertensivi, immunomodulatori e mezzi per migliorare la microcircolazione.

Antidolorifici e antispastici

Quasi tutte le malattie associate a danno renale sono accompagnate da sindrome del dolore di varia intensità. Si verifica a causa di una ridotta pervietà delle vie urinarie, blocco meccanico dei dotti, compressione delle strutture muscolari lisce. Per eliminare le sensazioni dolorose, si intendono gli antispastici, che sono convenzionalmente divisi in due gruppi.

Neurotropico. Hanno la capacità di eliminare i crampi muscolari, sopprimere gli impulsi nervosi e alleviare il dolore. Molto spesso, con l'infiammazione dei reni sotto forma di compresse, vengono prescritti "Scopalamin", "Platyphyllin".

Miotropico. Hanno un breve periodo di azione (non più di 4-6 ore), agiscono direttamente sulle fibre muscolari, alleviano gli spasmi e rilassano i tessuti. I farmaci di questo sottogruppo includono: "No-Shpa", "Papaverine", "Dibazol", "Euphyllin".

Diuretici

I diuretici per l'infiammazione dei reni sono prescritti per ripristinare il processo di minzione, rimuovere microflora e calcoli patogeni (nel caso dell'urolitiasi), purificare il sistema di filtrazione facendo scorrere una grande quantità di liquido attraverso i reni. I farmaci sono divisi in diversi gruppi e ognuno di essi ha il proprio meccanismo d'azione. Nel trattamento delle malattie dell'organo associato, vengono utilizzati i seguenti:

  • Furosemide;
  • Diuver;
  • "Veroshpiron";
  • "Spironolattone".

Per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali e ridurre il carico sui reni, che sono già esposti a fattori negativi, i medici raccomandano di assumere diuretici a base di erbe. La seta di mais, i germogli di betulla o le foglie giovani, l'uva ursina, noti come "orecchie d'orso", possono avere un lieve effetto diuretico. Le erbe di cui sopra in qualsiasi combinazione hanno non solo un diuretico, ma anche un effetto antisettico..

Antibiotici

La stragrande maggioranza delle malattie del sistema urinario si sviluppa sullo sfondo dell'infezione. Gli antibiotici costituiscono la base della terapia in questo caso. I farmaci per l'infiammazione dei reni hanno un marcato effetto antimicrobico e sono in grado di sopprimere la crescita e la riproduzione di microbi patogeni.

Tradizionalmente, il medico prescrive i farmaci inclusi nel seguente elenco:

  • "Amoxicillina";
  • "Gentamicina";
  • "Cephalexin";
  • Ofloxacin;
  • "Macropen";
  • "Penicillina".

Il nefrologo prescrive alcuni farmaci in base ai risultati dei test e ai dati degli esami. La terapia è consigliata per 5-10 giorni, osservando la regolarità del ricovero e il dosaggio indicato.

Il processo infiammatorio è spesso caratterizzato da dolore. I tessuti edematosi comprimono i vasi sanguigni e le terminazioni nervose, il che porta a sensazioni spiacevoli. Per alleviare il forte dolore che invariabilmente accompagna la colica renale, di regola vengono prescritti farmaci antinfiammatori per i reni o farmaci di una serie analgesica. Molti di loro alleviano l'infiammazione e hanno effetti antipiretici..

  • Diclofenac;
  • Ibuprofene;
  • "Indometacina";
  • "Meloxicam";
  • "Ketoprofene".

I FANS possono essere prescritti da un medico dopo la litotripsia, durante il periodo di rimozione attiva dei frammenti di pietra, un processo accompagnato da un forte dolore. Si consiglia di seguire i preparativi di questo gruppo in un corso per 1,5-2 settimane..

Medicinali per rimuovere i calcoli

Abbastanza spesso, un processo infettivo e infiammatorio si sviluppa sullo sfondo dell'urolitiasi. Le concrezioni (soprattutto se si tratta di una pietra corallina) irritano e danneggiano le mucose, creando condizioni favorevoli alla crescita dei batteri. Se durante l'esame viene rilevata urolitiasi, nel regime di trattamento sono inclusi farmaci che promuovono la rimozione di sabbia e piccole pietre di scarto..

A seconda della composizione delle pietre, al paziente può essere assegnato:

  • Allopurinolo;
  • "Blemaren";
  • "Brutta";
  • "Uralit-U".

Uroantisettici di origine vegetale

Particolarmente popolari sono i farmaci per l'infiammazione dei reni, che includono esclusivamente ingredienti a base di erbe. Tutti hanno un pronunciato effetto antinfiammatorio, antisettico, diuretico. I farmaci sono disponibili in forma di pillola e sono ben tollerati dai pazienti. I farmaci sono considerati comuni nel trattamento delle patologie renali:

  • "Nefroleptina";
  • "Urolesan";
  • "Kanefron";
  • Fitolisina;
  • "Cyston".

Progettati per l'uso a lungo termine, gli uroantisettici a base di erbe normalizzano la funzione renale, alleviano il dolore, prevengono lo sviluppo di complicanze e riducono al minimo il rischio di reazioni collaterali del corpo. Dovresti sapere che i farmaci in questo gruppo non sono destinati alle cure di emergenza, poiché l'effetto appare gradualmente e solo sullo sfondo della terapia del corso.

Possibili farmaci aggiuntivi

Come risultato di processi acuti o cronici, possono verificarsi disturbi del flusso sanguigno nei vasi dei reni e, in caso di stato di shock, può svilupparsi insufficienza d'organo. Per migliorare la microcircolazione e regolare il tono capillare, le compresse "Pentilin", "Agapurin", "Trental", "Cinnarizin" sono incluse nel regime di trattamento per l'infiammazione renale.

Se la malattia è grave, la terapia viene eseguita in ambiente ospedaliero. In questo caso, al paziente vengono prescritti farmaci che arrestano l'infiammazione nelle strutture renali. Si tratta di antibiotici dei fluorochinoloni di seconda generazione di gruppo, aminoglicosidi, cefalosporine e medicinali beta-lattamici.

Complessi vitaminici

Se il processo infiammatorio nei reni non è accompagnato dalla deposizione di cristalli e dalla formazione di calcoli, la terapia farmacologica complessa dovrebbe essere integrata con preparati vitaminici. Il più popolare è "Askorutin". Supporta il sistema immunitario, che viene spesso distrutto dai farmaci usati per curare i reni. I complessi non sono meno efficaci:

  • "Phospholip";
  • "Lipostabil";
  • "Aevit".

Allo stesso tempo, il medico può prescrivere vitamine del gruppo B, C, P, poiché normalizzano la reazione di difesa del corpo, ripristinano la parete vascolare nei glomeruli, così come il tessuto epiteliale dell'apparato calice-pelvico e del tratto urinario. La durata del ricovero deve essere determinata dal medico curante.

Recensioni di pillole

L'infiammazione renale si verifica spesso in modo imprevisto. La malattia può essere rilevata in pazienti adulti di entrambi i sessi e spesso i bambini ne soffrono. La diagnosi precoce, una vasta gamma di farmaci e la loro corretta combinazione possono ottenere una cura completa e prevenire il ripetersi della malattia o delle complicanze. L'efficacia della terapia farmacologica e l'uso di determinati farmaci è evidenziata da numerose revisioni dei pazienti..

Nelly, Petrozavodsk

Alla fine dell'inverno, i miei reni erano molto freddi. Mi è stata prescritta una terapia complessa, ma il medico curante, al quale ho consultato per molti anni, mi ha consigliato di seguire un ciclo di cura con il farmaco "Nefrodelin". Mi ci è voluto solo 1 mese per recuperare completamente la mia salute e il prezzo è ragionevole. Poiché il medicinale contiene solo ingredienti a base di erbe, il suo effetto è stato lieve e sicuro. I dolori da taglio sono scomparsi in pochi giorni. È vero, c'erano un paio di attacchi, ma in forza erano incomparabili con i precedenti. Non sono preoccupato per la nausea, il gonfiore, la minzione è stata ripristinata, i crampi e il bruciore hanno cessato di tormentarmi. Sono passati più di sei mesi, ma il problema non si è ripresentato e sono molto soddisfatto del farmaco.

Olya, Monchegorsk

Ho la pielonefrite cronica e l'idronefrosi bilaterale. Durante le riacutizzazioni, solo "Kanefron", "Fitolizin" aiutano. Tutti conoscono il nome e non uso altri farmaci, perché questi aiutano, inoltre, hanno una composizione a base di erbe. Allo stesso tempo bevo più liquidi, tisane, mirtilli rossi e succo di mirtillo rosso.

Elena, Krasnogorsk

All'età di 15 anni, quando ero bambino, mi è stata diagnosticata una pielonefrite cronica. È stato fantastico perché non ho mai preso un raffreddore da nessuna parte. Mia madre mi portò dal dottore e lui mi prescrisse "Fitolizin" - un rimedio poco costoso. Abbiamo comprato un medicinale per l'infiammazione dei reni in farmacia e ho capito che è il più efficace. La pasta, ovviamente, ha un sapore sgradevole, ma puoi abituarti a tutto. Da allora, in caso di esacerbazione o comparsa di dolore, inizio un ciclo di trattamento farmacologico. Affronta bene il problema, a condizione che vengano osservati il ​​regime e il dosaggio. Consiglio a tutti di acquistare il medicinale, perché è di origine vegetale e quindi sicuro.

Conclusione

Con l'infiammazione dei reni, il medicinale deve essere assunto regolarmente durante il corso della somministrazione. La terapia deve essere eseguita sullo sfondo di una dieta speciale, regime alimentare e attività fisica moderata. La malattia può essere trattata con successo con l'accesso tempestivo ai medici e l'adesione a tutte le raccomandazioni. In presenza di una forma cronica, la remissione persistente può essere ottenuta con una terapia adeguata.