Acido ossalico

Acido ossalico: che cos'è? Rivolgiamoci ai grandi scienziati chimici, per una migliore comprensione di cosa sia questa sostanza. L'acido ossalico fu scoperto e sintetizzato dal chimico Friedrich Wöhler nel 1824. In natura l'acido ossalico si trova allo stato libero e sotto forma di ossalati di calcio e potassio. L'acido ossalico è inorganico e organico. L'acido ossalico organico fornisce magnesio e ferro al corpo. L'acido ossalico inorganico, d'altra parte, ha un effetto negativo sul corpo. Ma ne riparleremo di seguito, ma per ora scopriamo quali alimenti contengono acido ossalico.

Acido ossalico negli alimenti

Qual è la fonte dell'acido ossalico? Naturalmente, questi sono cibo. Il principale conduttore di acido ossalico nel nostro corpo è la frutta e la verdura. Per arricchire il nostro corpo con acido ossalico, è necessario mangiare frutta e verdura fresca. Sono stati scritti molti articoli scientifici su questo argomento, alcuni sostengono che l'acido ossalico è dannoso per il nostro corpo, altri, il che è di grande beneficio, ma dobbiamo capire quanto segue: se mangi regolarmente insalata di verdure fresche e bevi un bicchiere di succo fresco ogni giorno, quindi il nostro corpo riceverà abbastanza ferro e magnesio e non dovremo usare farmaci contenenti magnesio e vitamina B6.

Nel mondo moderno, una direzione come la dietetica è molto popolare. Vari esperti danno molti consigli su come scegliere il cibo giusto. Si consigliano pasti separati, alcuni anche cibi crudi. Ma dobbiamo capire che queste raccomandazioni non sono adatte a tutti. Ci sono malattie in cui, ad esempio, è sconsigliato consumare molti cibi contenenti acido ossalico. Non dovresti assolutamente abusare di cibi che contengono acido ossalico per coloro che hanno gastrite allo stomaco, ulcera duodenale, gotta, calcoli renali, ecc..

Vorrei capire quali alimenti contengono la più alta quantità di acido ossalico. I campioni nel suo contenuto sono: acetosella, rabarbaro, carambola. Se le prime due piante crescono nella nostra fascia e possiamo spesso consumarle, allora la carambola cresce in India, Sri Lanka e anche nell'Asia meridionale. I frutti della carambola sono comunemente chiamati "Stelle tropicali".

Chi avrebbe mai pensato che l'acido ossalico è presente anche nei cibi comuni come mais, avena, crusca, e si trova anche in fagioli, noci e cioccolato. Ebbene, di certo non ci aspettavamo di trovarlo nella composizione del pepe bianco e nero, oltre che dello zenzero. Molto acido ossalico si trova nella buccia di limone, lime, in generale in tutti gli agrumi, nelle cipolle, nelle carote, nelle barbabietole, nei pomodori. Un po 'meno di esso si trova in banane, cavoli, cetrioli, patate, zucchine, ecc. In generale, se parliamo di piante, verdure, frutta, radici, ecc., L'acido ossalico fa parte di uno qualsiasi dei prodotti di cui sopra.

Elenco degli alimenti che contengono acido ossalico

Per chiarezza, presentiamo un elenco di prodotti che contengono acido ossalico sotto forma di tabella. Basato sulla ricerca LabCorp del 2014.

ProdottiAcido ossalico, mg / 100 g
Cereali e prodotti a base di farina
Riso0.0
Tagliatelle all'uovo, pasta1.0
Spaghetti1.5
pane bianco4.0
Semola41.0
Cracker207.0
Chicchi di grano germogliati269.0
Latte e latticini
Burro, margarina0.0
Formaggio0.0
latte0.15
Carne, pesce, uova
Manzo0.0
Una gallina0.0
Uova di gallina0.0
MontoneTracce
Pesce di mare0.3
Maiale1.7
Bacon3.3
Sardine4.8
Fegato7.1
Frutta e bacche
Avocado0.0
Melone anguria0.0
BananeTracce
Un ananas1.0
ciliegia1.1
Albicocche2.8
Mele3.0
Pera3.0
arancia4.0
Ribes nero4.3
pesca5.0
Le prugne5.8
prugna10.0
Lampone15.0
fragola15.0
ribes rosso19.0
Uva25.0
Verdure
cavoletti di Bruxelles0.0
cavolo bianco0.0
Patate0.0
broccoliTracce
Ravanello0.3
Cavolfiore1.0
Cetriolo1.0
Cipolle verdi1.1
Funghi2.0
Un pomodoro2.0
Cipolle a bulbo3.0
Carota4.0
Asparago5.2
Pastinaca10.0
Pisello verde15.0
Melanzana18.0
Sedano20.0
Porro89.0
Prezzemolo100.0
Barbabietola500.0
Spinaci surgelati600.0
Spinaci bolliti750.0
Dolci
Gelatina di frutta0.0
Marmellata, marmellata10.8
Cioccolato117.0
Arachidi187.0
Le bevande
Succo di pompelmo0.0
Succo di ananas0.0
succo di melaTracce
succo d'arancia0,5
limonata1.0
Pepsi cola2.0
caffè3.2
Tè alla rosa canina4.0
Succo di pomodoro5.0
Succo d'uva5.8
Succo di mirtillo6.6

Acido ossalico: benefici e rischi

L'acido ossalico può essere di origine inorganica. Vale la pena notare che durante il processo di cottura, cioè il trattamento termico, l'acido ossalico si combina con il calcio, formando così il sale. Tale sale è molto dannoso per la nostra salute. Si deposita sotto forma di calcoli renali, colpisce le articolazioni e distrugge anche i denti, il tessuto osseo e può causare altre malattie. L'acido ossalico inorganico si trova anche nella senape, nella carne grassa, nel cioccolato, nell'aceto, nei dolci, nei biscotti, nella marmellata, nel gelato. Pertanto, bisogna capire che l'acido ossalico, come qualsiasi altro acido, può essere sia utile che dannoso per il corpo..

Riassumendo, possiamo trarre le seguenti conclusioni che un eccesso o una mancanza di acido ossalico nel nostro corpo è molto dannoso per lo stato del nostro corpo. Gli scienziati hanno calcolato che la quantità appropriata di acido ossalico per 100 grammi di qualsiasi alimento non dovrebbe superare i 50 milligrammi..

Tutti dovrebbero capire che il consumo eccessivo di cibi acidi porta a una diminuzione dell'immunità, nonché a una serie di malattie. Naturalmente, non si può esortare le persone a sollevare la letteratura scientifica studiando la composizione di alcuni prodotti, cercando il contenuto quantitativo di acido ossalico in ogni prodotto. Ma puoi dare alle persone alcuni consigli, ad esempio, prenditi cura della tua salute e non abusare di questo o quel prodotto alimentare..

Prodotti a base di acido ossalico

L'acido ossalico è un composto organico che si trova in natura sia in forma pura che sotto forma di sali - ossalati. Per la prima volta questa sostanza fu scoperta alla fine del XVIII secolo durante lo studio del sale oxalis. Qualche decennio dopo (nel 1824) lo scienziato tedesco Friedrich Wöhler riuscì a sintetizzarlo dal cianogeno.

Ad oggi, la domanda rimane aperta sulle proprietà benefiche di questo composto e sul suo impatto negativo sul corpo umano. È stato dimostrato che il consumo incontrollato di alimenti ricchi di acido ossalico provoca lo sviluppo di calcoli renali e altri processi patologici. Insieme a questo, la sostanza specificata svolge molte funzioni utili nel corpo umano e protegge i suoi organi interni e sistemi dagli effetti negativi di fattori endogeni ed esogeni..

I benefici e i rischi dell'acido ossalico

L'acido ossalico è un prodotto metabolico intermedio, il cui eccesso viene rapidamente escreto dal corpo sotto forma di ossalati. Il composto specificato non solo è assolutamente innocuo per una persona sana, ma gli porta anche benefici tangibili. In particolare, questa sostanza e i suoi sali:

  • influenzare positivamente lo stato e il funzionamento del sistema digestivo;
  • stimolare il lavoro muscolare;
  • normalizzare il funzionamento del sistema nervoso;
  • hanno un effetto benefico sul lavoro del sistema genito-urinario femminile (aiuta a prevenire lo sviluppo di amenorrea e infertilità femminile, elimina il dolore e forti emorragie durante le mestruazioni, elimina i sintomi spiacevoli della menopausa);
  • prevenire lo sviluppo di infertilità e impotenza negli uomini;
  • hanno ottime proprietà battericide;
  • riconosciuti come insostituibili aiutanti nella lotta contro infezioni intestinali, tubercolosi, riniti, clamidia, sinusiti, emicranie, reumatismi e altre patologie.

Le proprietà dannose di questo composto si manifestano quando viene assorbito eccessivamente dall'organismo insieme al cibo che ha subito lavorazioni culinarie, o in caso di guasti metabolici. Le sostanze in eccesso entrano in una reazione chimica con cationi di magnesio, calcio e ferro, formando cristalli che irritano i tessuti delle vie urinarie e dei reni (cioè provocando lo sviluppo di urolitiasi o calcoli renali). Insieme a questo, il consumo eccessivo di cibi ricchi di acido ossalico può causare le seguenti patologie:

  • disturbi nel lavoro del cuore;
  • deterioramento della condizione vascolare;
  • la comparsa di dolore doloroso o acuto all'addome, all'inguine;
  • mal di stomaco accompagnato da disturbi alle feci;
  • fallimenti nel sistema respiratorio.

Tassi sicuri per l'acido ossalico

È stato dimostrato che le persone sane possono mangiare cibi ricchi di acido ossalico e ossalati senza preoccuparsi degli effetti negativi sul corpo. In questo caso, è solo necessario assicurarsi che non più di 50 mg di questa sostanza e dei suoi sali siano presenti in ogni 100 g di prodotti consumati. Allo stesso tempo, si consiglia alle persone con gotta, malattie renali, artrite reumatoide o disturbi metabolici di seguire rigorosamente una dieta che riduca al minimo l'assunzione di questo composto..

Quali alimenti contengono acido ossalico?

Le principali fonti di acido ossalico sono i cibi vegetali. Inoltre, la concentrazione di questo composto nelle foglie delle piante è significativamente più alta che nei loro steli o radici. Nei latticini, pesce e carne, questa sostanza si trova raramente e in piccole quantità..

I prodotti alimentari contenenti acido ossalico sono convenzionalmente suddivisi nei seguenti gruppi:

  • contenente questa sostanza in una maggiore concentrazione: fave di cacao, bietole, rabarbaro, barbabietole, spinaci, germe di grano, alcune noci, biscotti secchi;
  • con un contenuto moderato del composto specificato - cioccolato, porri, farina d'avena, prezzemolo, lamponi, uva, sedano, ribes rosso, piselli, fragole, melanzane, pastinaca, prugne, marmellate di frutta e marmellata;
  • a basso contenuto di acido ossalico e ossalati - succhi di frutta, maiale, fegato animale, pancetta, pesce di mare, latticini, pasta, succo di pomodoro, funghi, cetrioli, pomodori, frutta secca, tè, ribes nero, caffè, cipolle e cipolle verdi, frutti del giardino, ananas, cavolfiore, ecc..

Informazioni più dettagliate sul contenuto di questo composto e dei suoi sali negli alimenti sono raccolte nella tabella..

Lista degli alimentiContenuto di acido ossalico, mg ogni 100 g di parte edibile del prodotto di partenza
Rabarbaro brasato866.4
Spinaci bolliti754.1
Bietola658.7
Polvere di cacao633.5
Rabarbaro in scatola604.3
Spinaci, crudi602.9
Barbabietola503.4
Chicchi di grano germogliati271.2
Noci Pecan208.7
Cracker206.8
Noccioline tostate188.1
Cioccolato fondente118.4
Prezzemolo101.8
Buccia di lime, limone94.8
Porro88.9
Semola40.9
Uva26.1
Sedano21.2
Ribes rosso19.2
Melanzana18.4
fragola16.1
Piselli verdi15.6
Lampone14.9
Confetture di frutta e frutti di bosco, conservecirca 11.3
Semina pastinaca10.9
Marmellata10.7
Prugne10.7
Fegato (maiale, manzo, pollo)circa 7.4
Succo di mirtillo6.9
Le prugne5.9
Succo d'uva5.9
Black Eyed Peas5.4
Succo di pomodoro5.4
Pesche5.1
Sardine4.9
Ribes nero4.8
pane bianco4.6
Tè nero4,3
Arance4.2
Carota4.1
Bacon3.4
caffè3.3
Mele3.2
Cipolla3.1
Albicocche2.9
Pere2.9
Funghi di tutti i tipicirca 2.2
Pomodori1.9
Maiale1.8
Spaghetti1.6
ciliegia1,2
Pasta all'uovo1,2
Cavolfiore1,2
ananas1.1
Bevande dolci gassate1.1
Cetrioli1.1
Cipolla verde0.9
succo d'arancia0.6
Pesce di mare0,4
Ravanello0,4
latte0.2

Come evitare l'accumulo eccessivo di ossalato nel corpo?

Per evitare le conseguenze di un eccessivo accumulo di acido ossalico nel corpo e dei suoi depositi in organi e tessuti sotto forma di sali, è necessario:

  • prova a mangiare le verdure crude;
  • prima del trattamento termico dei prodotti, immergerli in acqua bollente per diversi minuti;
  • quando si cuociono le verdure, cambiare l'acqua più volte;
  • combinare l'uso di alimenti contenenti questa sostanza e il calcio;
  • utilizzare solo foglie giovani e fresche di verdure per cucinare;
  • bere durante la giornata più di un litro e mezzo di acqua pura o minerale (l'uso di zuppe, altre bevande non conta ai fini di questa norma), nonché almeno 100 g di succo di limone (si consiglia di aggiungerlo in piccole quantità ad acqua e altre bevande);
  • evitare un sovradosaggio di vitamina C, cercare di ottenere l'acido ascorbico dagli alimenti e non dai complessi vitaminico-minerali.

È importante ricordare che i primi segni di accumulo nel corpo di acido ossalico in eccesso, i suoi sali ei sintomi dello sviluppo di patologie concomitanti sono:

  • dolore ricorrente ai reni, basso addome, parte bassa della schiena;
  • la comparsa di impurità di sangue o pus nelle urine;
  • scarico di piccoli calcoli insieme all'urina (di regola, l'escrezione si verifica dopo colica renale con calcoli renali).

Se si riscontrano tali sintomi, è necessario cercare un aiuto medico professionale il prima possibile..

Acido ossalico

A chi di noi non piace il buonissimo "borscht verde", che si prepara quando mancano ancora poche vitamine. Questo capolavoro primaverile, oltre a carne, uova e panna acida, contiene l'ingrediente che ha guadagnato il suo nome. Questo componente è chiamato acetosa. Chiunque provi a masticare la sua foglia sentirà il sapore aspro causato dall'acido ossalico. Questo articolo è dedicato a lei..

Alimenti ricchi di acido ossalico:

Caratteristiche generali dell'acido ossalico

L'acido ossalico è un acido carbossilico saturo bibasico appartenente alla classe degli acidi organici forti. È presente in molte piante, sia in forma libera che sotto forma di sali chiamati ossalati. Nel corpo l'acido ossalico è un prodotto metabolico intermedio.

Fabbisogno giornaliero di acido ossalico

Poiché l'acido ossalico non è essenziale, la quantità che dovrebbe essere consumata quotidianamente è attualmente considerata non superiore a 50 mg (secondo una ricerca del Chicago Institute of Nutrition and Health).

La necessità di acido ossalico aumenta:

Secondo le informazioni che abbiamo raccolto dalle opere dei luminari della medicina mondiale, l'acido ossalico naturale, che è incluso nei prodotti elencati di seguito, è in grado di aiutare con:

  • infertilità;
  • amenorrea;
  • impotenza maschile;
  • menopausa atipica;
  • clamidia e tricomoniasi;
  • tubercolosi (cronica);
  • dolori reumatici;
  • mal di testa;

Inoltre, l'acido ossalico ha un effetto battericida su Proteus, Escherichia coli e Staphylococcus aureus.

La necessità di acido ossalico è ridotta:

Nelle malattie del sistema genito-urinario, l'acido ossalico si combina con il calcio, formando cristalli grigi rettangolari. Passando lungo il tratto urinario, i cristalli, ferendo la mucosa, diventano neri. Tali cristalli sono chiamati ossalati e le malattie sono chiamate ossalaturia. In altre parole, la presenza di sali di acido ossalico nelle urine. Inoltre, dovresti ridurre l'assunzione di cibi contenenti acido ossalico per la gotta..

Digeribilità dell'acido ossalico

L'acido ossalico viene assorbito relativamente bene. Tuttavia, poiché è anche un prodotto di scambio, ha la capacità di espellere il surplus. Inoltre, negli adulti, viene escreto in una quantità di 20 mg al giorno. Per quanto riguarda i bambini, per loro il tasso di escrezione è di 0,96-1,29 mg di acido al giorno. L'escrezione viene effettuata nelle urine.

Proprietà utili dell'acido ossalico e il suo effetto sul corpo:

L'acido ossalico ha un effetto benefico sul tratto gastrointestinale. Aiuta con naso che cola e sinusite. In grado di avere un effetto curativo in mestruazioni dolorose e pesanti, menopausa atipica. Inoltre, l'acido contenuto nei prodotti impedisce lo sviluppo di organismi patogeni come il colera, la febbre tifoide, la salmonellosi, la clamidia e altri patogeni..

Interazione con altri elementi

L'acido ossalico è un prodotto del metabolismo delle proteine. Si dissolve bene in acqua. È combinato con la vitamina C. Entra in relazione con il calcio, formando ossalato di calcio insolubile. Inoltre, gli ioni di acido ossalico hanno la capacità di interagire con il magnesio.

Segni di acido ossalico in eccesso:

  • urolitiasi, nella diagnosi di cui è stata rivelata la presenza di ossalati di calcio;
  • cambiamenti gottosi nel tessuto osseo e cartilagineo.

Segni di una mancanza di acido ossalico:

Attualmente, secondo una ricerca del Chicago Institute of Nutrition and Health, non sono stati trovati segni del genere..

Acido ossalico - un componente di bellezza e salute

Poiché una persona consuma acido ossalico insieme alle proteine ​​e alle vitamine di accompagnamento, non è solo un componente di accompagnamento per loro, ma anche un solvente che fornisce loro l'accesso a tutte le cellule del nostro corpo. E poiché la salute e la bellezza possono essere solo quando c'è una buona alimentazione, l'acido ossalico fornisce servizi di trasporto per vitamine e minerali.

Nonostante il fatto che l'acido ossalico appartenga ad acidi aggressivi, il suo uso corretto non ti danneggerà mai. Ad esempio, il famoso medico americano N. Walker, consigliava di utilizzare l'acido ossalico (che fa parte del succo ossalico) per ripristinare la normale motilità intestinale.

Prodotti contenenti acido ossalico: elenco e descrizione

Cos'è l'acido ossalico?

L'acido ossalico è un composto acido organico. Prodotto dalle piante per proteggere dal consumo di insetti. La sostanza ha due tipi: organica e inorganica. Una specie organica o naturale si trova nelle piante sia in forma pura che sotto forma di sali - ossalati formati durante la biosintesi.

Per una persona sana, il consumo moderato di alimenti contenenti acido ossalico organico non influisce negativamente sul funzionamento di organi e sistemi. Quando i prodotti contenenti questa sostanza vengono trattati termicamente, si forma acido ossalico inorganico. Una volta nel corpo, tale componente interagisce con gli ioni calcio, formando ossalato di calcio e viene escreto dai reni..

A causa della forma appuntita dei cristalli, l'ossalato di calcio irrita le pareti dei reni e della vescica. A causa del fatto che sono scarsamente solubili in acqua e hanno la tendenza a depositarsi, il loro uso eccessivo può portare alla formazione di calcoli nei condotti del bacino. Si ritiene che l'80% dei calcoli renali sia composto da ossalato di calcio. Tuttavia, nonostante le proprietà negative, questa sostanza ha anche un effetto positivo sul funzionamento del corpo..

Beneficio o danno? Proprietà di base

L'acido ossalico è un prodotto duplice, da un lato, per le sue proprietà benefiche, ha un effetto positivo sul funzionamento di alcuni sistemi e organi e, dall'altro, un consumo eccessivo può nuocere alla salute. Le proprietà utili della sostanza sono che:

  • Migliora il funzionamento del tratto digestivo, normalizza la peristalsi intestinale.
  • Normalizza il lavoro del sistema nervoso del corpo.
  • Aiuta nella lotta contro l'infertilità femminile e maschile.
  • Riduce il mal di testa, aiuta con l'emicrania.
  • Contribuisce alla normalizzazione dello stato del sistema genito-urinario di uomini e donne, risolve con successo problemi derivanti da patologie quali: amenorrea, impotenza, dolori mestruali e forti emorragie, aiuta ad eliminare le manifestazioni negative della menopausa.
  • Ha proprietà antibatteriche, viene utilizzato nella lotta contro batteri come: Staphylococcus aureus, Escherichia coli, inoltre l'acido è spesso utilizzato nel trattamento di sinusiti, tubercolosi, clamidia.

    Il dosaggio consigliato deve essere seguito attentamente. La dose giornaliera che può essere consumata senza danni alla salute è di 50 mg della sostanza per 100 g. Prodotto.

    Tra le conseguenze negative dell'uso eccessivo di acido ossalico inorganico ci sono:

    • Disturbi nel lavoro del sistema cardiovascolare.
    • Disturbi dal funzionamento del tratto gastrointestinale.
    • Rimozione del calcio dal sistema osseo.
    • Formazione di calcoli negli organi del sistema urinario.

    Effetti negativi possono verificarsi con il consumo eccessivo di alimenti trattati termicamente contenenti grandi quantità di acido ossalico.

    Al fine di ridurre gli effetti negativi dell'uso di questa sostanza, vale la pena aderire ad alcune regole:

  • Mangia giovani germogli e piante freschi.
  • Scolare la prima acqua quando si preparano cibi contenenti questa sostanza. Se ciò non è possibile, immergili in acqua bollente per diversi minuti, quindi aggiungili al piatto..
  • Bere almeno 1,5 - 2 litri di acqua al giorno.
  • Riduci la quantità di vitamina C consumata, poiché aumenta l'acidità.

    Le persone che soffrono di reumatismi, gotta, artrite, urolitiasi dovrebbero rifiutarsi di assumere cibi trasformati e freschi contenenti una maggiore quantità di questa sostanza.

    Principali alimenti con maggiore contenuto di acido ossalico

    Esistono diversi tipi e categorie di alimenti che contengono alti livelli di acido ossalico (mg / 100g):

    Cereali, prodotti a base di farina.

    • Chicchi di grano germogliati - 269 mg.
    • Cracker - 207 mg.
    • Farina d'avena - 41 mg.
    • Pane bianco - 4 mg.
    • Spaghetti - 1,5 mg.

    Carne, pesce, uova, frattaglie:

    • Fegato - 7,1 mg.
    • Sardine - 4,8 mg.
    • Pancetta - 3,3 mg.
    • Maiale - 1,7 mg.
    • Uova, pollo, manzo - 0 mg.

    Frutta, bacche, noci:

    • Arachidi - 187 mg.
    • Uva - 25 mg.
    • Ribes rosso - 19 mg.
    • Fragole, lamponi - 15 mg.
    • Prugne - 10 mg.
    • Prugne - 5,8 mg.
    • Avocado, anguria, melone - 0 mg.
    • Spinaci bolliti - 750 mg., Congelati - 600 mg.
    • Acetosa - 600 mg.
    • Barbabietole - 500 mg.
    • Gambi di rabarbaro - 150-500 mg. A seconda dell'età dei germogli.
    • Prezzemolo - 100 mg.
    • Porri - 89 mg.
    • Sedano - 20 mg.
    • Patate, cavoletti di Bruxelles, cavolo bianco - 0 mg.

    Pasticceria, dolci:

    • Cioccolato - 117 mg.
    • Gelatina di frutta, marmellata - 10,8 mg.
    • Gelatina di frutta - 0 mg.
    • Succo di mirtillo rosso - 6,6 mg.
    • Succo d'uva - 5,8 mg.
    • Succo di pomodoro - 5,0 mg.
    • Tè alla rosa canina - 4,0 mg.
    • Caffè - 3,2 mg.
    • Pompelmo, succo d'ananas - 0 mg.

    Sovrappone completamente la percentuale della dose giornaliera raccomandata per l'utilizzo di prodotti quali:

    • Prezzemolo (congelato, disidratato) 252%.
    • Tè - 242%.
    • Spezie di cerfoglio - 190%.
    • Coriandolo essiccato - 179%.
    • Sedano essiccato - 176%.
    • Acetosa - 150%.
    • Funghi porcini secchi - 157%.
    • Caffè istantaneo - 141%.
    • Ravanello - 140%.
    • Pomodori - 137%.

    Quali alimenti provocano l'urolitiasi? Qual è il rischio di consumarli

    Si possono distinguere numerosi prodotti con un alto contenuto di acido ossalico, che provocano lo sviluppo di urolitiasi:

  • Spinaci, gambi di rabarbaro, foglie di acetosa. Questi alimenti contengono alti livelli di acido ossalico organico. Spesso non vengono consumati freschi, vengono aggiunti ai piatti durante la cottura, bolliti o in umido. La manipolazione termica converte l'acido organico in inorganico. Allo stesso tempo, l'uso di una grande quantità di acido inorganico è pericoloso perché, interagendo con gli ioni di calcio, porta alla formazione di sali - ossalati di calcio. Il consumo regolare di piatti come la gelatina di rabarbaro, il borscht, le zuppe di acetosa può portare alla graduale deposizione di ossalati di calcio nei reni e nella vescica..
  • Cioccolato, arachidi. Questi alimenti sono anche ricchi di acido. Il rischio del loro utilizzo è associato al fatto che sono costantemente presenti nella vita di una persona, soprattutto nella dieta di chi ha un debole per i dolci. Ciò porta a una formazione abbastanza rapida di calcoli..
  • Sardine, funghi porcini secchi. Oltre all'acido ossalico, contengono purine, che in quantità significative possono portare ad un aumento dell'acido urico e, di conseguenza, alla formazione di calcoli di acido urico.
  • Tè e caffè. Bere tè e caffè non compensa la fisiologica perdita di liquidi, ma, al contrario, contribuisce alla sua rimozione dall'organismo. Se solo queste bevande vengono consumate durante il giorno, aumenta il rischio di disidratazione, questa condizione porta al fatto che l'urina si concentra, ad alto contenuto di sale. Se ci sono già depositi di sabbia nel sistema urinario, bere queste bevande aggraverà la situazione..

    Il consumo eccessivo dei prodotti di cui sopra contribuisce alla formazione di urolitiasi e danneggia una persona sana. Le persone che hanno problemi con il sistema urinario, che soffrono di gotta, dovrebbero escluderle completamente dalla dieta..

    Acido ossalico negli alimenti: come ridurre il danno da ossalato?

    I sali di acido ossalico (o ossalati) possono influenzare negativamente i processi metabolici nel corpo. Ad esempio, la proporzione di ossalati di calcio nei calcoli renali è del 75-80%. Quali misure possono essere prese per prevenire la formazione di calcoli renali?

    Scegliendo una dieta particolare, una persona procede da considerazioni sullo stato di salute del momento, controindicazioni e raccomandazioni. Dopotutto, potrebbe risultare che il corpo non possa percepire positivamente l'elenco di base degli elementi costitutivi della dieta. Una delle complicazioni essenziali dell'aspetto dietetico è l'aumento del carico di ossilato del menu. Non tutti possono far fronte a quest'ultimo (soprattutto quando le pareti intestinali non sono ancora state guarite).

    Gli ossalati influenzano la formazione dei calcoli renali

    Questo è utile sapere. Con una dieta BGBK, gli alimenti contenenti due proteine ​​vengono rimossi dalla dieta di un adulto o di un bambino: glutine e caseina.

    Gli alimenti ad alto contenuto di carboidrati, a basso contenuto di ossalato in natura sono sostituiti da cibi ad alto contenuto di ossalato nella classica dieta BGBK (mandorle e altre noci e semi, verdure a foglia verde). È possibile proteggersi dal possibile danno dei composti di ossalato che entrano nel corpo come parte del cibo?

    Gli ossalati sono sali dell'acido ossalico. I sali di acido ossalico (in altre parole, gli ossalati) possono avere effetti indesiderati sui meccanismi metabolici. Per tua informazione, la proporzione di ossalati di calcio nei calcoli renali è del 75-80%. Inoltre, l'iperossaluria (alti livelli di ossalato nelle urine) interferisce con i meccanismi metabolici che si verificano nell'autismo, i problemi alla tiroide, l'infiammazione del tratto digerente e probabilmente l'asma. Di solito, l'eccessivo accumulo di sali di acido ossalico da parte del corpo viene effettuato dalla via metabolica (gli ossalati sono prodotti dal corpo) e c'è anche un problema dietetico: l'aumento dell'indice di ossalato attraverso l'assunzione di cibi altamente ossalati. È allora che ha senso seguire una dieta a basso contenuto di ossalato (altrimenti - LOD).

    Generalmente, assumere quantità moderate di cibi altamente acidi non ha conseguenze. La maggior parte degli ossalati viene rimossa dal cibo nelle urine dopo 2-6 ore.

    Ma una serie di ragioni soggettive possono attivare processi biochimici indesiderati..

    C'è un altro motivo per abbassare il contenuto di ossalato degli alimenti. La presenza nel cibo di una quantità significativa di acido ossalico e dei suoi sali influisce negativamente sulla digestione, complica l'adsorbimento di elementi come calcio, ferro, magnesio.

    Conseguenze della cottura

    Con una maggiore probabilità di calcoli renali e iperossaluria, ha senso rimuovere categoricamente gli alimenti ad alto contenuto di ossalato dalla dieta. La massa generale delle persone non ha un forte bisogno di rimuovere spinaci, broccoli, barbabietole e altre verdure di questo tipo dalla dieta. Alcuni metodi culinari di lavorazione dei prodotti consentiranno di ridurre la probabilità di accumulo di composti di ossalato nel corpo..

    • Verdure a foglia: consigliato
    • Sbollentare per 4-6 minuti con immersione istantanea in acqua molto fredda
    • Sbollentare 6-10 minuti

    Alcuni risultati scientifici affermano che la cottura a breve termine di cibi ad alta composizione di ossalato con lo scolo del brodo vegetale consente di rimuovere la maggior parte degli ossalati solubili (fino all'87%).

    Il vapore e la pentola a pressione non funzionavano bene..

    L'essiccazione, al contrario, ha l'effetto opposto (aumenta la proporzione di sali di ossalato)

    Fagioli, fagioli

    L'ammollo con germogliamento (prima dell'ebollizione) permette di ridurre di 1/4 la presenza di acido ossalico e suoi sali nei legumi.

    Puoi anche aggiungere il sale dopo l'ammollo e soffriggere un po 'in una padella o nel forno. Questo metodo consente di ridurre l'indice di ossalato di noci e semi. Anche l'essiccazione mostra un risultato negativo (aumento del contenuto di ossalato).

    Effetto del trattamento termico sulla presenza di ossalati negli alimenti (mg / 100 g di peso)

    ProdottoTempo di elaborazione, min.Ossalati grezziPresenza di ossalati dopo la cottura a vaporePresenza di ossalati dopo la cottura
    Bietola rossa121.1671, 052
    (-dieci%)
    428
    (-63%)
    Bietola verde12964556
    (-42%)
    335
    (-65%)
    Spinaci121, 145797 (-30%)460
    (-60%)
    rabarbaro15532505
    (-cinque%)
    309
    (-42%)
    Barbabietola126463
    (-2%)
    48
    (-25%)
    Carota124422
    (-50%)
    18
    (-59%)
    cavoletti di Bruxelles121513
    (-13%)
    6
    (-60%)
    broccoli12quattordici12
    (-12)
    4
    (-71%)
    Patate4531trenta
    (-3%)
    25
    (-6%)

    Metodi non culinari che inibiscono l'assorbimento degli ossalati dal cibo

    Effetti positivi della flora intestinale

    Alcuni tipi di batteri che olcalizzano nell'intestino tendono ad abbattere gli ossalati. Questi sono oxalobacter formigenes. L'indebolimento delle proprietà protettive della microflora è un fattore nella comparsa di calcoli renali. Ci sono informazioni che i pazienti con la più piccola popolazione di questi microrganismi hanno maggiori probabilità di manifestare infiammazione intestinale e altre malattie apparentemente non correlate..

    Calcio come "antidoto"

    Il calcio presente negli alimenti può aiutare a controllare l'ossalato. In presenza di calcio nell'intestino, gli ossalati formano conglomerati insolubili, che vengono successivamente rimossi negli escrementi.

    Conclusione: l'introduzione di prodotti contenenti calcio nel menu ha l'effetto di ridurre la quantità di ossalati solubili.

    Una misura utile ed efficace per l'ipercalciuria è ridurre al minimo l'assunzione di cibi salati e proteici animali parallelamente alla sufficiente presenza di calcio nella dieta.

    Il magnesio ha anche la capacità di legare gli ossalati solubili dagli alimenti consumati, impedendo loro di entrare nel sistema circolatorio. Al fine di ridurre il carico di ossalato dal cibo, il calcio e il magnesio dovrebbero essere introdotti nel corpo immediatamente prima dei pasti..

    Caratteristiche della composizione della dieta per i pazienti inclini alla formazione di calcoli di ossalato:

    • La gelatina attiva l'ossalato. Quindi, ha senso non lasciarsi trasportare dai prodotti contenenti gelatina.
    • La crusca contiene una grande quantità di ossalati.
    • Ridurre la quantità di proteine ​​consumate può portare ad una diminuzione della formazione di ossalato, ma le diete vegetariane, agendo con l'effetto opposto, possono provocare un aumento della formazione di ossalato nei reni.

    Suggerimenti per ridurre il carico dietetico di ossalato

    • Ridurre l'assunzione di ossalato nella dieta (limitare (o eliminare) gli alimenti ad alto contenuto di ossalato)
    • 1000-1200 mg di calcio al giorno (la norma per gli adulti), la norma per i bambini, in base all'età (Da prodotti contenenti calcio combinati con ossalato).
    • Stabilire lo stato della microflora intestinale per la presenza di O. formigenes. Strumenti di test commerciali attualmente disponibili in fase di sviluppo.
    • Ridurre l'assunzione di vitamina C. (escludere l'assunzione di vitamina C e cibi che la contengono).
    • Diminuire la concentrazione di ossalato nelle urine (aumentare l'assunzione di liquidi e ridurre l'assunzione di ossalato).

    Una dieta adeguatamente composta, un approccio attento alla tecnologia di cottura dei cibi ti aiuterà a proteggerti dai processi metabolici indesiderati quando i calcoli renali iniziano a formarsi nel corpo. Le misure preventive adottate ti manterranno in buona salute.
    Attenersi alle raccomandazioni pratiche di cui sopra, preparare la dieta corretta per evitare problemi con la formazione di calcoli in futuro. * Pubblicato da econet.ru.

    * Gli articoli di Econet.ru sono destinati esclusivamente a scopi informativi ed educativi e non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento medico professionale. Consulta sempre il tuo medico per qualsiasi domanda tu possa avere sulle tue condizioni di salute.

    P.S. E ricorda, semplicemente cambiando i tuoi consumi, insieme stiamo cambiando il mondo! © econet

    Ti è piaciuto l'articolo? Scrivi la tua opinione nei commenti.
    Iscriviti al nostro FB:

    Ossalati. Acido ossalico negli alimenti. Alimenti ricchi di acido ossalico

    Gli ossalati, o come vengono anche chiamati sali di acido ossalico, contengono alimenti con un alto contenuto di acido ossalico, come famole, cera d'api, fagioli, barbabietole, ribes, ecc., Il contenuto di acido ossalico in tali prodotti è molto alto.

    L'acido ossalico negli alimenti può causare calcoli renali, quindi evita il consumo eccessivo di cibi ricchi di acido ossalico.

    Applicazione di acido ossalico:

    • L'acido ossalico è utilizzato nei prodotti chimici domestici come uno dei componenti principali della pulizia e dei detergenti
    • nell'industria chimica nella produzione di varie sostanze, compresa la produzione di coloranti e intermedi
    • nell'industria tessile come ausiliario tessile
    • nell'industria della pelle come mordente
    • l'acido ossalico è utilizzato nei prodotti farmaceutici
    • in cosmetica è utilizzato come additivo attivo nelle creme sbiancanti per le lentiggini.


    Si consiglia di consumare non più di 50 mg di acido ossalico al giorno. Per raggiungere questo obiettivo, gli alimenti ricchi di acido ossalico (ossalato) devono essere eliminati o limitati. Sebbene ci sia un numero enorme di alimenti che contengono acido ossalico, ci sono 8 alimenti principali che aumentano i livelli di acido ossalico nelle urine..
    Questi sono: rabarbaro, spinaci, fragole, cioccolato, crusca di frumento, noci, barbabietole e tè.
    Per ulteriori informazioni sul contenuto di acido ossalico degli alimenti, consultare la tabella degli alimenti ad alto contenuto di acido ossalico.
    Zucchero, sale, proteine ​​animali: è stato riscontrato che elevate quantità di sale, zucchero, proteine ​​animali portano anche alla formazione di calcoli di ossalato. Alcuni saccaridi compaiono naturalmente negli alimenti e non hanno un effetto negativo sul corpo. Tuttavia, le persone che hanno calcoli renali possono aiutare la loro salute evitando cibi confezionati ad alto contenuto di zucchero e limitando la quantità di zucchero aggiunta durante la cottura a casa..
    Ridurre la quantità di sale consumata riduce il livello di calcio nelle urine. Di conseguenza, le persone che consumano da 2300 a 3500 mg di sale al giorno si proteggono dalla formazione di nuove pietre..
    Una dieta ricca di proteine ​​animali può influenzare alcuni minerali nelle urine, che possono portare a calcoli renali. Pertanto, le persone che hanno calcoli renali non dovrebbero mangiare più proteine ​​rispetto all'indennità giornaliera del corpo. Il tuo medico o nutrizionista determinerà individualmente l'assunzione giornaliera di proteine. Fibra insolubile: la fibra è la parte indigeribile delle piante. Esistono due tipi di fibra: solubile (solubile in acqua) e insolubile. Entrambi sono essenziali per il corpo, ma le fibre insolubili (presenti nel grano, nella segale, nell'orzo e nel riso) aiutano a ridurre i livelli di calcio nelle urine. Combinandosi nell'intestino, il calcio viene escreto insieme alle feci e non attraverso i reni. La fibra insolubile accelera anche l'eliminazione degli alimenti dall'intestino, che non lascia tempo per l'assorbimento del calcio.
    Vitamina C: quando la vitamina C viene elaborata dall'organismo, viene prodotto acido ossalico. Pertanto, se un medico ha prescritto una dieta progettata per abbassare i livelli di acido ossalico, non è consigliabile assumere integratori di vitamina C. Hai bisogno di consultare un medico.

    Prodotti contenenti acido ossalico: elenco, tabella

    Gli alimenti contenenti acido ossalico sono essenziali per il sano funzionamento del corpo. Ma in alcuni casi può essere dannoso, quindi è importante sapere non solo dove è contenuto, ma anche cosa influisce.

    Cos'è l'acido ossalico

    L'acido ossalico è un composto organico forte del gruppo degli acidi carbossilici. In natura, i sali e gli esteri di questo composto, o ossalati, si trovano nell'acetosa, nel rabarbaro e negli spinaci, nonché negli alimenti ricchi di potassio, magnesio e ferro..

    L'acido presente nelle piante e negli alimenti è organico e apporta benefici alla salute umana. C'è anche un composto ossalico inorganico, un reagente chimico altamente tossico con forti proprietà sbiancanti e pulenti..

    I benefici dell'acido ossalico

    Una sostanza di origine naturale in piccole quantità ha un effetto benefico sull'organismo:

    • migliora il funzionamento del sistema riproduttivo ed è benefico per l'amenorrea e l'infertilità;
    • aiuta ad allineare il background ormonale e il benessere con la menopausa nelle donne;
    • allevia il mal di testa;
    • benefici nel trattamento di sinusiti e sinusiti;
    • ha un effetto positivo sulla tubercolosi;
    • ha un effetto benefico su stomaco e intestino, poiché accelera il metabolismo.

    Il composto ha un effetto disinfettante e aiuta a combattere i batteri pericolosi, in particolare il colera e la febbre tifoide. Gli ossalati possono essere utili nel trattamento della tubercolosi.

    Danno acido ossalico

    Nonostante le sue proprietà benefiche, gli ossalati in eccesso possono essere dannosi:

    1. Un consumo eccessivo di cibi con ossalati altera l'assorbimento del calcio. Di conseguenza, i calcoli si formano nei reni e nella vescica. Quando raggiungono grandi dimensioni, possono ferire le mucose e causare sanguinamento..
    2. L'abuso di alimenti con sali ed esteri di ossalato porta a disturbi gastrointestinali. C'è nausea, crampi addominali, il deterioramento della salute è accompagnato da debolezza e vertigini.
    3. Un eccesso di ossalati nel corpo provoca malfunzionamenti nel sistema respiratorio. Potrebbe esserci una sensazione di bruciore alla gola e ai seni, dolore allo sterno.
    4. Con un eccesso di sostanze ossaliche possono verificarsi disturbi nervosi e malattie cardiovascolari..

    Controindicazioni all'acido ossalico

    In grandi quantità, il composto chimico può danneggiare anche una persona sana. E per alcuni disturbi, dovresti abbandonare completamente l'uso dei prodotti corrispondenti..

    Gli ossalati sono vietati negli alimenti quando:

    • artrite reumatoide;
    • diabete;
    • gotta;
    • una tendenza a formare calcoli renali e del tratto urinario.

    È consentito mangiare cibi con un livello aumentato di sostanza per ulcere e gastrite. Tuttavia, possono essere inclusi nel menu solo durante il periodo di remissione e non durante un'esacerbazione..

    Quali alimenti contengono acido ossalico

    Gli ossalati si trovano in piccole quantità in molte verdure, frutta e bacche. Ma puoi selezionare alimenti con i più alti volumi di sali ed esteri di ossale..

    Vegetazione

    Il detentore del record per il contenuto della sostanza tra i verdi è il rabarbaro. Con una lavorazione minima, dopo la stufatura, il prodotto trattiene circa 860 mg di ossalati per 100 g, mentre il rabarbaro in scatola ne contiene 600 mg.

    Al secondo posto in termini di contenuto del composto ci sono gli spinaci. Le verdure bollite contengono 750 mg della sostanza e quelle fresche - circa 600 mg. Anche gli ossalati si trovano nel sedano - 20 mg.

    Caffè e tè

    È possibile ottenere una preziosa connessione dalle bevande, principalmente dal tè. La maggior parte degli ossalati si trova nel tè nero e nel caffè - da 12 a 30 mg per tazza. In tè verdi e bianchi - da 6 a 12 mg.

    Inoltre, il composto ossalico si trova nelle tisane naturali, ma in quantità molto minori - circa 0,84 mg per 100 g di materie prime.

    Frutta e verdura

    Le verdure sono fonti preziose della sostanza. Le quantità maggiori di un composto utile sono presenti nelle barbabietole - fino a 675 mg per porzione da 100 g. Contiene inoltre:

    • in gombo - circa 145 mg;
    • nei porri - 89 mg.

    Tra i frutti, la maggior parte delle sostanze contiene:

    • uva - 25 mg;
    • prugna - 10 mg;
    • pesche - circa 5 mg.

    Gli ossalati sono presenti in grandi quantità nel frutto esotico della carambola. Molti esteri e sali possono essere ottenuti dalla buccia di limone o lime - fino a 110 mg. È necessario mangiare frutta con estrema cautela: un eccesso di acidi naturali spesso danneggia le mucose dello stomaco e dell'intestino.

    Fagioli e noci

    Frutta a guscio e legumi possono fornire al corpo molti composti benefici di ossalato.

    Soprattutto può essere ottenuto da:

    • noci pecan - 208 mg;
    • arachidi - fino a 187 mg;
    • piselli - 15 mg;
    • fagioli asparagi - 5 mg.

    I germogli di grano contengono alti volumi di ossalati - fino a 270 mg per 100 g. Pertanto, i cereali germogliati devono essere consumati con cautela, in grandi quantità portano a indigestione.

    Cioccolato e condimenti

    Puoi sopperire alla mancanza di un composto chimico con l'aiuto di alcuni dolci. In grandi volumi sono presenti ossalati:

    • nel cioccolato fondente - circa 117 mg per 100 g;
    • in marmellata - circa 10 mg.

    Il composto si trova nel prezzemolo - fino a 110 mg, con moderazione si trova nello zenzero e nel pepe bianco.

    Tabella del contenuto di acido ossalico negli alimenti

    La quantità di acido ossalico nei prodotti è chiaramente indicata nella tabella. Quando si compone una dieta, è meglio prestare attenzione agli alimenti che contengono una quantità alta e media di un composto chimico..