Tabella dieta 7

Numerose diete per il trattamento della maggior parte delle malattie vengono utilizzate ovunque oggi, negli ospedali ea casa. La dieta numero 7 è una delle diete terapeutiche, è mirata al trattamento di persone con malattie renali. Il menu con la designazione di piatti consentiti e vietati è stato sviluppato nel secolo scorso dal nutrizionista M.I.Pevzner. Esistono diverse varietà della tabella: la settima tabella principale è assegnata a persone con malattia renale cronica. Inoltre, si distinguono le tabelle 7a e 7b: il primo è prescritto per la nefrite acuta e il secondo - durante la remissione, dopo l'eliminazione del dolore grave e di altri segni della malattia. È interessante notare che la tabella numero 7 può essere praticata se il paziente ha eczema, tubercolosi cutanea, aumento del gonfiore dovuto allo sviluppo di infiammazione.

Sui principi della dieta numero 7

La dieta "Tabella n. 7" è intesa in un modo o nell'altro per tutti i pazienti con patologie renali.

In questo caso, i principi della nutrizione dietetica sono presentati come segue:

  • La dieta richiede una riduzione della dieta di proteine ​​e sale, che caricano i reni già malati.
  • Il rispetto dell'alimentazione dietetica ogni giorno porta alla pulizia del corpo dalle sostanze azotate, l'edema è notevolmente ridotto e la pressione sanguigna è normalizzata.
  • Una ridotta assunzione di sale porta a una migliore circolazione sanguigna, che ha un effetto positivo sullo stato del corpo.
  • Il menu per ogni paziente viene compilato individualmente, in accordo con le patologie croniche esistenti.
  • La dieta è prescritta solo dopo l'esame superato.
  • Il principio principale della dieta è ridurre la quantità di sale: il massimo consentito è di 6 g al giorno. Se necessario, il medico rivede l'importo presentato.
  • Il menu limita l'uso di carboidrati: complessi e semplici, così come l'acqua. È consentito bere non più di 1 litro di acqua pura al giorno.
  • È importante osservare l'apporto calorico giornaliero: varia da 2200 a 3000 kcal, a seconda del peso della persona. Se sei in sovrappeso, puoi ridurre il contenuto calorico durante le restrizioni. Ogni giorno è consentito consumare carboidrati fino a 450 ge lipidi fino a 90 g. I lipidi sono grassi, un quarto della quantità indicata viene dato ai grassi vegetali.

Tutti i prodotti del menù della dieta "Tavola n. 7" sono trattati termicamente senza aggiunta di sale e altri condimenti. Carne e pesce per la preparazione dei secondi vengono prima lessati in acqua, e solo successivamente sottoposti ad un altro tipo di trattamento termico.

Cosa è consentito usare

La tabella di trattamento numero 7 include un elenco di prodotti vietati e consentiti, che sono presentati nella tabella.

ProdottiCosa puoi mangiareQuello che non puoi mangiare
Pane e farinaPane senza sale. Frittelle di lievito senza salePane normale. Prodotti da forno con sale
Carne e pollameVarietà a basso contenuto di grassi: vitello, coniglio, tacchino, polloCarni grasse e pollame. Carne e pollame fritti, in umido, affumicati, salati. Salsicce. Cibo in scatola
Un pesceVarietà a basso contenuto di grassi: nasello, melù, carpa argentataPesce grasso. Pesce salato e affumicato. Cibo in scatola. Caviale
LatticiniSono ammessi quasi tutti i latticini e le bevande a base di latte fermentatoFormaggi
UovaFino a 2 uova al giorno (se gli altri prodotti proteici sono limitati), alla coque o sotto forma di frittata
CerealiTutti i tipi di cereali. PastaLegumi
ZuppeZuppe di brodo vegetaleBrodi: carne, pesce, funghi, legumi
VerdureQuasi tutte le verdure sono crude e cotteCipolle, aglio, ravanelli, spinaci, acetosa. Funghi. Verdure salate, sott'aceto, sott'aceto
FruttaTutti i frutti
dolciGelatina, ghiaccioli, miele, gelatina, marmellata, dolciCioccolato
Le bevandeCaffè debole, tè. Succhi di frutta e verduraCaffè forte, cacao. Acqua minerale salata

La dieta presentata è adatta anche alle donne in gravidanza a cui è stata diagnosticata la gestosi, una malattia pericolosa che è irta di morte per la madre. Devono anche rinunciare a mangiare molto sale e spezie, perché nella loro posizione interessante, tutti gli organi interni sono caricati e lavorano il doppio ogni giorno..

Menu per la settimana

Viene offerto un menu approssimativo della settima tabella per una settimana: una scelta di 2 opzioni per la dieta quotidiana, che possono essere formate e modificate in base alle raccomandazioni del medico su base individuale.

Ora del pastoDieta
opzione 1
ColazionePorridge di zucca e miglio con latte e burro, una frittata al vapore di 2 uova di quaglia, una bevanda a base di radice di cicoria in polvere con zucchero
PranzoMela al forno con miele e cannella
PranzoZuppa di verdure in acqua (cavolfiore, zucchine, patate, carote), una porzione di pasta di semola di grano duro, vitello magro bollito (50 g), vinaigrette senza sottaceti, gelatina di frutti di bosco
Spuntino pomeridianoGelatina di frutta, bevanda alla rosa canina
CenaInsalata di cavolo cappuccio fresco e cetrioli, condita con olio di lino, una fetta di pane senza sale con burro, casseruola di ricotta con salsa di frutti di bosco o marmellata di fragole, un bicchiere di succo di mela e prugna, diluito a metà con acqua pura
Cena tardaBiscotti Galette (2 pz.), Un bicchiere di yogurt magro naturale
opzione 2
ColazionePorridge di riso al latte con burro, una fetta di pane non salato, tè con zucchero e latte condensato
PranzoPurea di prugne, banana e mango (o altra frutta fresca)
PranzoZuppa di purè di patate con broccoli e carote, soufflé di pollock o filetto di nasello al vapore, zucchine stufate in salsa di burro, barbabietola bollita grattugiata con olio di zucca, composta di prugne e asciugatura
Spuntino pomeridianoRicotta con frutti di bosco, tè
CenaGnocchi con ricotta (usare farina di seconda scelta), versati con kefir e sciroppo di rosa canina, camomilla con miele
Cena tardaBioprostour latte (bicchiere)

Si consiglia di utilizzare ricette speciali progettate per la preparazione di piatti secondo la dieta numero sette. Aiuteranno a diversificare il menu, ma solo con il permesso del medico curante (specialmente durante un'esacerbazione della malattia).

Sottospecie della dieta principale

La dieta n. 7 è sviluppata da nutrizionisti e medici, che tengono conto delle abitudini alimentari in base alla malattia diagnosticata. Come già descritto sopra, ci sono due sottospecie principali di nutrizione: 7a e 7b. La dieta di ciascuno di essi è prescritta dopo l'esame superato, nonché in base alle malattie concomitanti.

SottospeciePatologia
# 7nefrite acuta o glomerulonefrite dopo 3-4 settimane di trattamento,
nefrite cronica in remissione,
nefropatia delle donne in gravidanza,
ipertensione con tendenza all'edema,
obesità e disturbi metabolici
No. 7anefrite acuta da moderata a grave o glomerulonefrite,
glomerulonefrite cronica con insufficienza renale
No. 7bforme lievi di glomerulonefrite acuta, così come dopo la dieta numero 7a,
esacerbazione della glomerulonefrite cronica
No. 7vmalattia renale cronica,
Sindrome nevrotica
No. 7gcon la fase termica di fallimento o completa perdita della funzione renale (quando si prescrive l'emodialisi o il trapianto di rene)

La tabella 7 l'alimentazione è prescritta principalmente per ridurre il consumo umano di sale, che influisce negativamente sulla funzionalità renale. In presenza di tali patologie, il paziente deve prendere sul serio la sua salute e rinunciare a cibi salati, nonché a piatti con un alto contenuto di spezie..

Mangiare una dieta aiuta a curare le malattie e mantenere una buona salute. Alcune persone usano la dieta "Tabella numero 7" per dimagrire, che è anche benefica per le condizioni generali del corpo.

Recensioni

Elena Korsun, 31 anni, Mosca: sei mesi fa sono rimasta senza parole, con febbre e febbre sono stata ricoverata in ospedale. Hanno messo la pielonefrite. Prima hanno messo la tavola 7a su una dieta rigida, poi li hanno risparmiati e hanno iniziato a portare i piatti dalla tavola 7b. Dopo il trattamento, è costretta a seguire una dieta per tutto il tempo.

Marina Dolmatova, 62 anni, Nizhnevartovsk: Ho seguito la dieta del tavolo n. 7 da quasi 40 anni, perché ho una patologia renale, malattia policistica. Abbiamo operato due volte, ma le cisti stanno ancora crescendo. Rompilo più volte e iniziano i dolori alla schiena.

Alexey Fomochkin, 45 anni, Samara: Non seguo il menù da molto tempo, quindi finisco spesso in ospedale con un aggravamento della malattia. Lì mi tormentano con un duro menu 7a, motivo per cui dimagrisco costantemente di 6-7 kg. Non appena il corpo torna alla normalità, ho un altro crollo, ma non posso.

In caso di malattie renali, i nutrizionisti raccomandano la tabella numero 7

Il cibo dietetico medico o la tabella n. 7, sviluppato nel secolo scorso dal famoso nutrizionista e scienziato Pevzner M.I., è raccomandato per l'uso da parte di pazienti affetti da patologie renali. L'obiettivo principale della nutrizione terapeutica è migliorare le condizioni del paziente e ridurre al minimo il carico sui reni, nonché attivare la diuresi e normalizzare la pressione ed eliminare l'edema tissutale..

La dieta ha diverse varianti: 7a, 7b, 7c, 7d e 7p. La tabella principale è prescritta dai nefrologi a pazienti affetti da disturbi renali che si verificano in forma cronica (senza segni di insufficienza renale). Imparerai cosa puoi e cosa non puoi mangiare da questo articolo..

Caratteristiche della nutrizione medica: alimenti consentiti e proibiti

La terapia nutrizionale aiuta a normalizzare il funzionamento del sistema urinario, migliorare le condizioni generali e il benessere, nonché eliminare il gonfiore dei tessuti. La tabella numero 7 è assegnata dai nutrizionisti alle persone che soffrono di:

  • pielonefrite;
  • nefropatia;
  • giada;
  • glomerulonefrite acuta e cronica;
  • altri problemi simili che richiedono la riduzione al minimo o la completa eliminazione del sale da cucina dalla dieta.

Tabella numero 7 - cibo consentito e proibito

Ogni persona che si trova ad affrontare l'una o l'altra malattia dei reni o del sistema urinario in generale dovrebbe capire che la terapia nutrizionale è principalmente finalizzata a migliorare il funzionamento dei reni, nonché le condizioni generali. Dovrebbe essere chiaro che senza l'adesione al regime e una corretta alimentazione, è improbabile che si ottenga un effetto terapeutico..

Ecco perché, se vuoi sbarazzarti della patologia ed eliminare tutti i sintomi spiacevoli, prima di tutto cerca di escludere l'uso dei seguenti prodotti dalla dieta:

  • carni affumicate, in particolare pesce;
  • sottaceti;
  • fast food e cibi pronti;
  • salsicce;
  • condimenti caldi, spezie;
  • margarina;
  • tutti i tipi di brodi;
  • funghi;
  • legumi;
  • Acetosa;
  • spinaci;
  • ravanello;
  • rape;
  • sedano;
  • pastinaca;
  • Luca;
  • aglio;
  • prezzemolo;
  • carne e pesce grassi;
  • prodotti da forno e dolciumi (con bicarbonato di sodio e creme al burro);
  • formaggi salati;
  • pane e dolci salati;
  • tè e caffè forti;
  • prodotti con fave di cacao: cioccolato, dolci, cacao;
  • acqua minerale con una maggiore concentrazione di cloruro di sodio;
  • gelato;
  • maionese, grassi da cucina, burro salato, senape, adjika;
  • eventuali bevande gassate;
  • bevande alcoliche, cocktail, bevande energetiche.
  • grassi insaturi (burro non salato);
  • Petrolio raffinato;
  • vanillina, cannella;
  • aceto di mele (in quantità limitate);
  • salse delicate e non piccanti (pomodoro fatto in casa, latte);
  • pasta dura;
  • cereali (grano, orzo, grano saraceno, avena, porridge di mais, orzo perlato, riso integrale);
  • tè (debole) nero e verde, ibisco, mate, composte, tisane, caffè debole con latte, brodo di rosa canina, cicoria, acqua minerale naturale;
  • succhi appena preparati diluiti con acqua, in rapporto 1: 1;
  • zucchero e miele (non più di 50 g al giorno);
  • dolci ipocalorici (marmellate, marmellate, soufflé, conserve;
  • frutta e bacche fresche, congelate o essiccate;
  • verdure (che non contengono acido ossalico);
  • latticini e prodotti a base di latte acido con una percentuale minima di grasso, ad eccezione del formaggio;
  • prodotti da forno senza sale, freschi o lievito (non più di 250 g al giorno);
  • carne, pesce e pollame di varietà a basso contenuto di grassi, pre-bolliti.

Sulla base dell'elenco fornito di cibi consentiti e proibiti, puoi prepararti un menu per la settimana. Portiamo alla vostra attenzione un menù approssimativo del tavolo numero sette per tutti i giorni.

Menu per la settimana per giorno: tavolo

L'obiettivo principale della nutrizione terapeutica secondo Pevzner è ridurre il processo infiammatorio, nonché fornire un effetto antiallergico. Inoltre, la dieta numero 7 è riconosciuta come parsimoniosa e consente di non caricare gli organi interessati.

La dieta implica limitare l'assunzione o l'esclusione dalla dieta di prodotti con una grande quantità di sale, liquidi e proteine, nonché un moderato apporto di carboidrati.

Non si dovrebbero consumare più di 400 g di carboidrati, 70 g di proteine, 80 g di grassi, 5 g di sale e un litro di liquido al giorno. Il valore energetico del cibo consumato al giorno è di 2400 kcal.

Puoi seguire il menù già compilato, o, se lo desideri, comporlo da solo, ma con l'obbligo di considerazione dei prodotti consentiti e vietati.

Giorno della settimanaPasto mattutinoPrimo spuntinoPranzoSecondo spuntinoCena
LunediTè verde, porridge di grano saraceno, uovo sodo.Zucca al forno.Zuppa di latte, casseruola con pollo e patate, gelatina di frutti di bosco.arancia.Gamberi bolliti con salsa cremosa, yogurt, vinaigrette.
martedìSucco di melograno, frittata con zucchine in umido, pane tostato.Budino di mele.Zrazy di patate, zuppa magra con orzo, latte.Soufflé di ricotta.Insalata di verdure, pollo bollito, succo di mela.
mercoledìPasta con salsa di panna acida ed erbe aromatiche, milkshake.Massa di cagliata di albicocche.Frittelle (ripiene di manzo, cetriolo, panna acida e cavolo), purea di verdure, bevanda alla frutta.Tè verde o infuso di ribes nero.Insalata di carote, zuppa di frutta.
giovediFarina d'avena, strutto di cavolo e filetto di pollo, succo.Casseruola di carote.Zuppa con pasta e uova, porridge di zucca, succo di carota.Frutta cotta.Sformato di riso, mele e ricotta, brodo di rosa canina.
VenerdìRiso con mele, composta di pere, pane.Purea di frutta.Patate bollite leggermente fritte, gulasch di manzo magro, composta.Insalata di panna acida al pomodoro.Porridge di mais, succo.
SabatoPasta al forno con formaggio, cereali con latte.Gelatina di pesche e fragole.Cotoletta di maiale al vapore con salsa di pomodoro, insalata di verdure, succo.Mela fresca.Carote in umido con albicocche secche, tè verde, budino di zucca.
DomenicaPilaf con prugne, composta.Toast con marmellata.Patate al forno con filetto di pesce o calamari, panna acida magra, kefir.Casseruola di verdure.Semole di grano saraceno, composta di frutta.

Cosa possono fare i bambini?

La dieta terapeutica numero 7 per i bambini che soffrono di disturbi renali acuti o cronici è una dieta frazionata senza sale. Il menu dovrebbe essere dominato da frutta, latticini, cereali e verdure. Ecco un menu approssimativo per il giorno per i bambini.

  • Al mattino: zuppa di grano saraceno al latte, succo d'arancia.
  • Spuntino: biscotti con miele, succo di carota.
  • Per pranzo: casseruola di semolino con ripieno di carne, miglio kulesh, latte,
  • Secondo spuntino: zuppa di fragole e latte.
  • Cena: patate al forno con panna.

Caratteristiche della nutrizione dietetica: essenza e principi

Come ogni tipo di dieta, terapeutica, profilattica o dimagrante, la tabella numero 7 secondo Pevzner ha alcune caratteristiche e principi a cui è necessario attenersi. Altrimenti, la dieta sarà inefficace..

  1. Consentito di utilizzare piatti bolliti, al forno, in umido, tritati o leggermente fritti senza pre-impanare piatti in una forma calda.
  2. I pasti dovrebbero essere frazionari, ma frequenti, almeno cinque volte al giorno.
  3. Piccole porzioni.
  4. Il consumo di sale dovrebbe essere, se non limitato a cinque grammi (quantità massima) al giorno, quindi da escludere completamente.
  5. Non puoi bere più di un litro di liquidi al giorno.

La stretta aderenza al regime di trattamento contribuirà a:

  • stimolare il processo di minzione;
  • normalizzazione del funzionamento dei reni e del sistema urinario;
  • normalizzazione del metabolismo, della pressione sanguigna e dell'equilibrio idrico-elettrolitico;
  • eliminazione del gonfiore dei tessuti;
  • eliminazione di tossine e tossine dal corpo;
  • ridurre al minimo l'infiammazione e l'effetto irritante sui reni.

Opzioni dietetiche

Oltre alla tabella comune numero 7, esistono diverse sottospecie di nutrizione medica. Consideriamoli in modo più dettagliato.

  • Dieta 7a. È prescritto per la nefrite acuta o cronica. Promuove la normalizzazione della funzione renale.
  • Tabella numero 7b. È prescritto durante il periodo di attenuazione dell'infiammazione nel sistema urinario.
  • Alimenti dietetici №7c. Prescritto a pazienti con sindrome nefrosica.
  • Tabella n. 7g. L'indicazione principale è l'insufficienza renale allo stadio terminale (quando il paziente necessita di emodialisi regolare).
  • Dieta numero 7r. Integrazione di una terapia complessa per pazienti con maggiore concentrazione di acido urico nel sangue.

Inoltre, l'adesione a tale dieta è prescritta per l'eczema piangente, la tubercolosi della pelle e l'aumento del gonfiore dei tessuti. Una dieta per tali disturbi aiuterà ad alleviare la condizione e normalizzare il benessere dei pazienti, normalizzando il funzionamento di organi e sistemi.

Ricette di piatti

Il menu curativo non è sempre piatti insapore. Anche seguendo una dieta, puoi mangiare non solo sano, ma anche gustoso. Ti offriamo piatti che aggiungeranno un po 'di varietà alla tua dieta quotidiana, ma soddisferanno anche la tua famiglia e diventeranno una decorazione per la tavola.

Stufato di verdure

Per preparare il cibo, avrai bisogno di: 300 g di patate, 400 g di zucchine, 400 g di cavolo bianco, carote, pepe bulgaro, una piccola quantità di olio vegetale.

Lavate e pelate le verdure, quindi tritate le zucchine e le patate (preferibilmente a dadini). Quindi tritare le carote con una grattugia media. Versare l'olio in un contenitore resistente al calore con un fondo spesso e aggiungere le carote. Dopo un paio di minuti aggiungere le zucchine e le patate tritate.

Riempi gli ingredienti con acqua (dovrebbe coprire le verdure). Quindi, tritare il pepe e il cavolo e aggiungerli alla pentola con le verdure. Tempo di cottura: mezz'ora. Ricordarsi di tenere d'occhio il livello dell'acqua durante lo spegnimento. È importante che il liquido sia completamente bollito. Dopo mezz'ora, aggiungi un po 'di aneto.

Ricetta Zuppa Di Verdure Magra

Prendi una carota, tre patate e una zucchina. Pulisci, lava e macina. Versare gli ingredienti in una casseruola e coprire con acqua. Cuocere la zuppa a fuoco lento per venti minuti. Condire con le spezie consentite.

Cucinare insalata di gamberetti

Lessare i gamberi, in una quantità di 400 g (senza aggiungere sale), quindi raffreddarli e tritarli. Prendi una mela grande, tagliata a cubetti.

Quindi, fai bollire un paio di patate. Dopo che le patate si saranno raffreddate, tritatele e mescolatele con il resto degli ingredienti..

Condire l'insalata con olio vegetale, preferibilmente olio d'oliva.

Cucinare una casseruola con ricotta e frutta

Per preparare il dessert, avrai bisogno di ricotta a basso contenuto di grassi, nella quantità di 300 g, banana - 1 pezzo, kiwi - 2 pezzi, uovo, semolino, nella quantità di due cucchiai, kefir - 200 ml, stevia - 20 g, lievito - un pizzico.

Trita il kiwi e la banana. È importante che il frutto non si trasformi in una purea. Unisci la ricotta con la frutta tritata. Metti la massa nella forma e invia al forno preriscaldato per mezz'ora.

La terapia dietetica per le patologie renali aiuta a ridurre l'esacerbazione e gradualmente sbarazzarsi di irritazioni e infiammazioni ai reni. Inoltre, la stretta aderenza a tutte le raccomandazioni aiuterà a normalizzare le condizioni generali e il benessere. La durata della tecnica, così come il corso della terapia, è determinata dal medico curante, tenendo conto delle condizioni del paziente e dei risultati del test.

Tabella dietetica numero 7 per malattie renali - menu e ricette

I reni soffrono maggiormente di malnutrizione. Ogni assunzione di un piatto grasso dannoso aggrava solo la situazione..

Per risolvere il problema della malattia renale, è necessario non solo abbandonare le ricette dei "frutti proibiti", ma anche aderire per qualche tempo allo speciale menu di dieta terapeutica Tabella numero 7. Non ha nulla a che fare con una dieta a basso contenuto di carboidrati, e la tabella del menu numero 9, come molti erroneamente credono.

Tabella dieta numero 7

Lo scopo della tabella di dieta numero 7 per le malattie renali e, infatti, la sua stessa essenza è di portare il funzionamento di un organo interno, in questo caso il rene, a una modalità operativa stabile.

La malattia renale porta a una sensazione di pesantezza e forte dolore all'addome.

Affinché i reni, per così dire, riguadagnino la loro normale norma di lavoro, è necessario liberarli dalle tossine e dalle tossine. La tabella dietetica numero 7 per le malattie renali implica questo elemento.

Le tossine e le scorie si trovano nelle seguenti ricette e prodotti vietati:

  • prodotti a base di farina ad alto contenuto calorico;
  • funghi;
  • minestre e brodi grassi;
  • cibi in scatola;
  • ravanello;
  • aglio;
  • funghi;
  • verdure in salamoia;
  • cioccolato;
  • spezie;
  • bevande calde e alcolici.

Principi nutrizionali di base

Dieta terapeutica La tabella numero 7 per le malattie renali raccomanda di includere le ricette dal seguente elenco di alimenti per colazione, pranzo e cena:

  • succhi, composte e gelatine di frutta;
  • Latticini;
  • zuppe di verdure a basso contenuto di grassi;
  • frittata al vapore;
  • zuppe e cereali;
  • patate;
  • verdure, bacche e frutta;
  • marmellata e miele;
  • insalate di frutta e verdura.

La malattia renale è, ovviamente, trattata con farmaci. Ma mangiare cibo dalle solite ricette proibite per colazione, pranzo e cena in combinazione con le pillole non porterà a un risultato tangibile e aggraverà solo la situazione..

Pertanto, in caso di malattie renali, è imperativo aderire a un menu che includa ricette dietetiche Tabella numero 7 fino a quando non si sente il completo recupero.

Dopo il recupero, non è consigliabile tornare completamente alle solite ricette, poiché il rischio di ripetute malattie renali con le peggiori conseguenze è alto..

Menu per la settimana

Con la malattia renale, è molto importante crearsi un menu con ricette per il cibo per l'intera giornata. Ma mangiare secondo un programma è una specie di prova di resistenza, quindi armati di pazienza..

Tabella dietetica numero 7 - menu per la settimana:

Lunedi

  • Colazione: ricotta, pane tostato e tè con marmellata di lamponi;
  • Pranzo: zuppa magro a base di verdure ed erbe e un bicchiere di kefir magro;
  • Cena: purè di patate in combinazione con insalata di pomodori e cetrioli, lavato con composta di mele.

martedì

  • frittata al vapore con erbe e succo d'arancia;
  • zuppa di grano saraceno con cotolette di carne magra e tè nero debole;
  • macedonia di frutta e tè verde senza zucchero.

mercoledì

  • cioccolato e un bicchiere di latte;
  • purè di patate in combinazione con torte di pesce magre, lavate con gelatina di bacche;
  • insalata di verdure, ricotta e tè al limone.

giovedi

  • ricotta con panna acida e una tazza di tè verde senza zucchero;
  • spezzatino di verdure ed erbe aromatiche, un bicchiere di succo di pomodoro;
  • purè di patate con insalata di verdure e un bicchiere di kefir magro.

Venerdì

  • pane tostato con miele e una tazza di caffè debole con panna;
  • porridge di grano saraceno, stufato di verdure e un bicchiere di kefir a basso contenuto di grassi;
  • insalata di kiwi e banane con un bicchiere di succo d'arancia appena spremuto.

Sabato

  • bere yogurt alla frutta con gelatina di frutti di bosco;
  • purè di patate con polpette di carne magre e un bicchiere di succo d'arancia;
  • un bicchiere di succo di mela e pane tostato con marmellata di lamponi.

Domenica

  • miscela di panna acida e cagliata e pane tostato con tè non zuccherato;
  • bere una macedonia di frutta con un bicchiere di kefir magro;
  • insalata di verdure con panna acida e aneto, succo di pomodoro.

Come mangiare per malattie renali?

In caso di malattie renali, si consiglia di preparare i pasti secondo le ricette dei prodotti del menu dietetico standard per colazione, pranzo e cena Tabella numero 7.

Un menu approssimativo per il giorno della dieta terapeutica La tabella numero 1 è la seguente:

  • Colazione: pane tostato con miele o marmellata e un bicchiere di succo d'arancia;
  • Pranzo: purè di patate e un bicchiere di kefir magro;
  • Cena: spezzatino di verdure con erbe e panna acida innaffiato con succo di pomodoro.

Al fine di diversificare leggermente la dieta per le malattie renali e coccolarsi con una nuova gustosa ricetta, vi presentiamo un'ottima opzione per "ravvivare" la dieta Tabella numero 7:

Mele a Kiev

Ingredienti:

  • mele - 5 pezzi;
  • succo di 1 limone;
  • 5 cucchiai di marmellata.

Preparazione:

  1. sbucciate le mele e togliete il torsolo;
  2. far bollire un po ', dopo aver aggiunto un po' di succo di limone;
  3. riempire lo spazio vuoto del nucleo con marmellata;
  4. cuocere le mele in forno per 25 minuti.

Suggerimenti per la gravidanza

Si consiglia alle donne incinte di consumare piatti preparati secondo le ricette dei prodotti del menu di dieta terapeutica Tabella numero 7, essendo "nell'ultima fase" della loro ottima posizione.

Durante la dieta Tabella numero 7, i cibi grassi con moderazione ei latticini sono appropriati nella dieta quotidiana. Il menu del giorno, inclusi questi consigli, è il seguente:

  • Colazione: tè alla crema di formaggio con limone;
  • Pranzo: stufato di verdure, combinato con cotolette di pollo a basso contenuto di grassi, lavare con un bicchiere di kefir a basso contenuto di grassi;
  • Cena: una miscela di banana, kiwi e ananas tritati finemente innaffiati con succo d'arancia.

Forniamo una ricetta per un piatto sostanzioso rilevante per la dieta Tabella numero 7 per le donne incinte:

Casseruola di patate con verdure

Casseruola di patate con verdure

Ingredienti:

  • 10 grandi tuberi di patata;
  • 200 g di cavolo cappuccio;
  • 200 g di carote;
  • 1 cipolla;
  • 10 pomodori;
  • un bicchiere di panna acida.

Preparazione:

  1. pelare le patate e tritarle grossolanamente;
  2. tritare cavolo e carote;
  3. tagliare a fette i pomodori e le cipolle;
  4. mettere a strati le patate, le carote, le cipolle, i pomodori e il cavolo in una teglia, avendo precedentemente unto ogni strato con panna acida;
  5. infornare per 30 minuti.

Raccomandazioni per la pielonefrite

Con una malattia renale infiammatoria come la pielonefrite, è necessario seguire una dieta terapeutica Tabella numero 7, esclusi i cibi piccanti e grassi, poiché "irrita" le pareti intestinali e "inquina" gli organi interni con tossine e tossine.

Con questa malattia, dovresti aderire al menu standard della dieta speciale Tabella numero 7, la dieta per il giorno della quale è la seguente:

  • Colazione: purè di patate con insalata di verdure e un bicchiere di succo di frutta;
  • Pranzo: porridge di latte con marmellata e tè debole senza zucchero;
  • Cena: macedonia di frutta e yogurt magro.

Una ricetta per un piatto contenente un elenco di prodotti di menu dietetici Tabella numero 7 per la pielonefrite:

Palline di miglio

Palline di miglio

Ingredienti:

  • 300 g di miglio;
  • mezzo bicchiere di latte;
  • 2 uova;
  • un pizzico di cardamomo;
  • fette biscottate impanate.

Preparazione:

  1. lavare il miglio e cuocerlo in acqua bollente per 20 minuti;
  2. versare il miglio finito con il latte e aggiungere lo zucchero;
  3. cuocere questa miscela per 40 minuti;
  4. mescolare con l'uovo e aggiungere il cardamomo;
  5. rotolare la massa sotto forma di palline da biliardo;
  6. Arrotolare la farina per impanare e friggere.

Nutrizione per la gastrite

Dieta terapeutica La tabella numero 7 per una malattia come la gastrite è prescritta nella sua forma abituale: escludere cibi grassi, aggiungere frutta e verdura.

Il menu per il giorno si presenta così:

  • Colazione: un bicchiere di succo d'arancia e pane tostato con ricotta;
  • Pranzo: uno spezzatino di verdure con torte di pesce magre, bere un bicchiere di succo di mela;
  • Cena: purè di patate con insalata di verdure, yogurt magro e tè al limone.

La gastrite limita la dieta di molti dei cibi preferiti, ma la dieta della Tabella 7 li "sostituisce" con ottime ricette. Ti forniamo un esempio di uno di loro:

Pilaf con uvetta e prugne

Pilaf con uvetta e prugne

Ingredienti:

  • 200 g di uvetta;
  • 400 g di prugne;
  • un bicchiere di riso.

Preparazione:

  1. lavare l'uvetta;
  2. lavare le prugne, privarle dei semi e tritarle grossolanamente;
  3. lavare il riso;
  4. cuocere il riso in acqua bollita per 20 minuti;
  5. aggiungere l'uvetta e le prugne al riso finito;
  6. mescolare gli ingredienti.

Caratteristiche della nutrizione con glomerulonefrite

Con una malattia renale così grave come la glomerulonefrite, è necessario osservare il seguente menu dietetico Tabella numero 7 per il giorno:

  • Colazione: polpette di pesce e succo d'arancia;
  • Pranzo: purè di patate e insalata di verdure, lavare con tè non zuccherato al limone;
  • Cena: insalata di banane, kiwi e yogurt magro con un bicchiere di succo d'arancia.

Un menu simile per le malattie renali, la dieta terapeutica Tabella numero 7 non è limitata e ti presenta una deliziosa ricetta salutare:

Pasta al forno con l'uovo

Pasta al forno con l'uovo

Ingredienti:

  • 200 g di pasta;
  • 3 uova;
  • un bicchiere di latte.

Preparazione:

  1. lessare la pasta e passarla al setaccio;
  2. mettere la pasta su una teglia;
  3. mescolare l'uovo con il latte;
  4. versare la pasta con questo composto;
  5. cuocere in forno per 40 minuti.

Tabella dietetica numero 7 secondo il metodo Pevzner

Secondo l'idea dell'autore delle diete chiamate Tabella, M.I. Pevzner, con malattia renale, si consiglia di cuocere al vapore l'elenco dei piatti del menu utilizzati per colazione, pranzo e cena, si può friggere leggermente.

In caso di malattie renali, il menu dietetico Tabella numero 7 "consente" prodotti da forno esclusivamente con pasta lievitata. Le macedonie di frutta e verdura, in combinazione con yogurt magro, fungeranno da agente curativo per le pareti intestinali, che senza dubbio influenzeranno il miglioramento della funzione renale.

La tabella dietetica numero 7 per questa malattia è prescritta in qualsiasi fase della malattia ei suoi risultati sono sempre altamente efficaci, senza effetti collaterali.

La restrizione alimentare numero 7 per le malattie renali è appropriata per persone di tutte le età. Hai solo bisogno di escludere cibi grassi ipercalorici dalla dieta..

Dieta terapeutica numero 7

Una dieta speciale per la terapia complessa per le malattie renali è stata creata dal gastroenterologo russo - Manuil Pevzner. La terapia dietetica, creata dallo scienziato, è costruita su tavoli specializzati che vengono utilizzati nella nutrizione di pazienti con varie malattie. La dieta terapeutica per le malattie renali è presentata dalla tabella 7 e ha diverse opzioni. A seconda delle condizioni del paziente, gli viene prescritta l'una o l'altra opzione di menu.

Con l'aiuto di prodotti correttamente selezionati e la loro preparazione, puoi alleviare in modo significativo il benessere del paziente e liberarti completamente della malattia. Vediamo come farlo.

Le regole della dieta terapeutica

La dieta n. 7 viene utilizzata per tali malattie: nella fase di recupero dopo glomerulonefrite acuta o esacerbazione cronica, con pielonefrite. Allo stesso tempo, la tabella numero 7 non è adatta a pazienti con insufficienza renale. Nella fase acuta della glomerulonefrite, anche la dieta n. 7 non viene mostrata. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la nefrite acuta diventa cronica e quindi deve essere prescritta la dieta numero 7. Ma, prima di tutto, con la glomerulonefrite, la tabella numero 7 viene assegnata dopo un mese dall'insorgenza della malattia, quando il processo infiammatorio è in declino.

All'inizio della terapia, al paziente vengono mostrati diversi giorni di digiuno, durante i quali è consentito bere solo acqua (300 ml / giorno). Successivamente, viene applicata la tabella 7a, quindi 7b, 7c o altre razioni di Pevzner (a seconda delle condizioni del paziente).

  • Le regole della dieta terapeutica
  • Dieta a dieta
  • Menu per il settimo tavolo
  • Tabella numero 7a
  • Tabella numero 7b
  • Tabella numero 7c
  • Tabella n. 7g

Questa dieta migliora la funzione renale, aiutandoli a rimuovere le tossine che si sono accumulate a causa dell'interruzione della formazione e dell'escrezione di urina. Come risultato di tali misure, il gonfiore diminuisce, la circolazione sanguigna viene ripristinata e la funzione escretoria renale migliora..

La dieta limita fortemente la quantità di sale e acqua, il che garantisce il massimo riposo renale. Un paziente che segue la settima dieta non dovrebbe bere più di un litro d'acqua al giorno. L'assunzione di sale accettabile dovrebbe essere determinata da un medico sulla base di test. Inoltre, i grassi e le proteine ​​sono limitati al fine di prevenire l'accumulo di "tossine" azotate che si formano a seguito della digestione di proteine, cibi grassi.

Sono esclusi i prodotti contenenti estratti. Queste sostanze stimolano gli organi digestivi e i reni, provocano l'accumulo di acido urico nel sangue. La maggior parte di questi componenti si trova nei funghi e nella carne: pollame, carne, pesce. Quando i reni non sono compromessi, i prodotti di degradazione di proteine ​​e grassi vengono escreti liberamente dal corpo, ma quando si verifica una malattia (nefrite, urolitiasi, insufficienza renale, ecc.) Si accumulano nel sangue. Ciò porta a edema, intossicazione, che interrompe il lavoro degli organi interni, principalmente il cervello.

La dieta 7 non esclude completamente carne e pesce, possono essere mangiati, ma solo dopo un accurato trattamento termico. Per prima cosa devi lessarli e poi cucinarli in qualsiasi altro modo: bollire, cuocere a fuoco lento, infornare. Circa la metà delle sostanze estrattive va nel brodo, non può essere consumato, sono ammessi solo brodi leggeri “secondi” e brodi vegetali. Pesce e carne dopo la cottura possono essere utilizzati per un menu dietetico - fino a 150 g al giorno.

Inoltre, l'acido ossalico è vietato. Causa anche complicazioni e può causare esacerbazioni. Si trova principalmente in cibi verdi, cioccolato, spinaci, rabarbaro, lamponi, uva spina, ecc..

Mangiare a dieta dovrebbe essere frazionario, almeno quattro volte al giorno. Non è richiesta un'ulteriore lavorazione meccanica delle stoviglie (macinazione). Si può cucinare in qualsiasi modo (il fritto va consumato preferibilmente con moderazione). La temperatura di servizio non è fissata: bevande fredde, zuppe calde e secondi.

Per conoscere finalmente la dieta, considera gli elenchi di alimenti, i menu per la settimana e le ricette per una dieta terapeutica per la nefrite.

Dieta a dieta

Per fornire al paziente un'alimentazione adeguata, pur non interrompendo il recupero, il menu include:

  • prodotti a base di latte fermentato, ricotta, panna acida, latte, panna (tutti a basso contenuto di grassi);
  • pane fatto con farina di semola o grano tenero, senza sale;
  • cavoli, cetrioli, carote, patate, lattuga, altri ortaggi tranne quelli proibiti;
  • cereali vari e pasta di ogni genere;
  • eventuali uova: fino a 2 proteine ​​al giorno e metà tuorlo;
  • pesce magro: lucioperca, navaga, persico, luccio, nasello, carpa e altri;
  • filetto magro: coniglio, pollo, vitello, tacchino, manzo;
  • bacche e frutta secca;
  • miele, marmellata, marmellata, marmellata, zucchero, gelatina, caramelle;
  • cannella, vanillina, acido citrico, olio raffinato, aceto;
  • tè e caffè deboli, succhi, decotti di frutti di bosco ed erbe aromatiche.

Per il menù dietetico è imperativo introdurre i primi piatti una volta al giorno. Le zuppe dovrebbero essere sulle verdure, senza brodo grasso, con l'aggiunta di cereali o tagliatelle. Il sale non viene utilizzato. È utile usare albicocche secche, mele, uvetta, ribes nero. Tra i componenti accettabili c'è tutto il necessario per un menù completo e vario..

È vietato utilizzare per i piatti:

  • farina con sale, compreso il pane normale;
  • brodi di funghi, zuppa di pesce, brodi ricchi di carne;
  • cacao e cioccolato;
  • tè forte, alcool, acqua gassata;
  • marinate, carni affumicate e sottaceti;
  • salsiccia, cibo in scatola, pesce salato;
  • eventuali formaggi e latticini troppo grassi;
  • spezie ed erbe aromatiche calde e salate;
  • acetosa, spinaci, rabarbaro, eventuali fagioli;
  • funghi, ravanelli, aglio, ravanelli;
  • cipolle (solo già pronte);
  • grasso: pesce, manzo, agnello, maiale.

A poco a poco, sotto la supervisione di un medico, al paziente verrà aggiunto un prodotto proibito alla volta per riportarlo a una dieta normale. La violazione delle regole dietetiche può rallentare significativamente il processo di guarigione. È importante seguire rigorosamente tutti i requisiti per non provocare un'esacerbazione del processo patologico.

Menu per il settimo tavolo

Il menu può variare a seconda delle malattie concomitanti e della natura del decorso della malattia. Le malattie concomitanti possono imporre ulteriori restrizioni all'elenco dei prodotti (per diabete, gravidanza, ecc.). Pertanto, è importante verificare con il proprio medico se ci sono ulteriori eccezioni..

Considera un menu di esempio per il periodo di convalescenza con glomerulonefrite (senza esacerbazione).

Giorno 1

Colazione: mele cotte mature con cannella e miele, tè al limone.

Spuntino: albicocche secche con ricotta.

Pranzo: zuppa di cavolo senza carne con cavolo fresco, panna acida, pilaf con carne bollita.

Cena: zucchine saltate con carote, riso bollito, composta di frutta.

Giorno 2

Colazione: frittelle di patate con panna acida, tè verde debole.

Spuntino: albicocche mature o mele.

Pranzo: zuppa con tagliatelle e verdure, porridge di grano saraceno, insalata di verdure fresche.

Cena: cavolo stufato, un pezzo di pollo al forno separato.

3 ° giorno

Colazione: fiocchi d'avena con latte e miele, tè debole.

Spuntino: insalata di cavolo, cetrioli e carote.

Pranzo: okroshka su kefir (senza ravanello e salsiccia), porridge d'orzo con burro.

Cena: involtini di cavolo, panna acida, pane senza sale.

4 ° giorno

Colazione: frittata proteica, insalata di carote grattugiate e albicocche secche con panna acida, caffè di cicoria.

Pranzo: zuppa di latte con grano saraceno, cotoletta di carne con purea di cavolfiore.

Cena: arrosto senza carne, succo appena spremuto di carote e mele.

5 ° giorno

Colazione: frittelle (senza sale), marmellata, cicoria con latte.

Spuntino: macedonia di frutta.

Pranzo: zuppa di barbabietole, purè di patate, insalata di cavoli e carote.

Cena: carpa al forno con verdure (lessare un po 'il pesce in anticipo).

6 ° giorno

Colazione: porridge con latte di semola, tè al limone.

Spuntino: ricotta con albicocche secche.

Pranzo: zuppa di passata di pomodoro, cotoletta di carne.

Cena: spezzatino di manzo con patate.

7 ° giorno

Colazione: uova alla coque, insalata di cetrioli e pomodori, tè al latte.

Spuntino: succo appena spremuto di verdure o frutti di bosco, uvetta.

Pranzo: borscht dietetico, panna acida, pane senza sale.

Cena: peperoni ripieni, composta fresca.

Il pane senza sale è il più difficile da trovare nei negozi. Nella maggior parte dei casi, non vi è alcuna composizione sul prodotto. Non è consigliabile che i pazienti mangino tale pane, poiché oltre al sale potrebbero esserci altri componenti proibiti nella composizione. Puoi fare il pane dietetico a casa, nel forno o in una macchina per il pane..

Pane senza sale: riscaldare leggermente 250 ml di siero di latte e aggiungere 2 cucchiaini di lievito secco. Setacciare qui 400 g di farina (grano o semola) e versarvi 1 cucchiaio d'olio. Impastare la pasta e lasciare per 40 minuti. Impastare la pasta lievitata e lasciarla lievitare di nuovo. Impastatela per l'ultima volta e mettetela nello stampo, aspettate ancora finché non lievita. Mettere l'impasto presente nel forno o nella macchina del pane per 50-60 minuti.

Su Internet, puoi trovare ricette per questo pane secondo i tuoi gusti. In generale, in ogni ricetta del pane, il sale può essere sostituito con acido citrico. Meglio usare prodotti da forno senza lievito.

Dolci senza lievito: mescolare un cucchiaino di acido citrico in un bicchiere d'acqua. Setacciare a parte 2,5 tazze di farina e versarla delicatamente nell'acqua. Se lo si desidera (se tollerato), è possibile aggiungere peperoni o pomodori. Lasciare l'impasto misto per mezz'ora. Quindi formare delle torte e friggerle in una padella.

Tabella numero 7a

La dieta 7a viene prescritta dopo giorni "affamati" durante un'esacerbazione, il terzo o il quarto giorno. Prima della dieta, il paziente beve solo acqua in quantità limitate. Questa tabella è usata per trattare la nefrite acuta e cronica grave. Il compito della dieta terapeutica è risparmiare i reni, eliminare le sostanze nocive, eliminare l'edema.

Al paziente viene prescritto cibo prevalentemente vegetariano, esclusi quei tipi di verdure, erbe e frutta che sono controindicati per la tabella numero 7. Il sale è completamente eliminato, le proteine ​​sono fortemente limitate. È importante tenere traccia della quantità di liquido consumato ed escreto, perché il medico determinerà il regime di consumo da queste misurazioni. Si tratta di circa 400 ml di acqua, vengono presi in considerazione tè, succhi, zuppe.

Carne e pesce non sono ammessi più di 70 g al giorno, bolliti e ulteriormente lavorati. Sono ammesse solo varietà a basso contenuto di grassi (vitello, petto di pollo, tacchino, coniglio). Il latte fermentato e i latticini possono essere consumati nella quantità di 70 g, ma solo in questo giorno è escluso qualsiasi altro prodotto proteico (carne, pollame o pesce). Inoltre, è consentito solo mezzo uovo al giorno, è meglio prendere solo i bianchi.

Riso (limitato) e sago sono ammessi dai cereali. I legumi e i brodi grassi sono severamente vietati. Dalle bevande puoi bere succhi naturali, tè deboli e decotti.

Menu indicativo per il giorno per la tabella 7a

Al mattino: carota zrazy, mela grattugiata matura, una tazza di tè.

Spuntino: gelatina di frutti di bosco, albicocche secche.

A pranzo: brodo vegetale vegetariano, un po 'di panna acida, focaccia senza sale.

Spuntino: gelatina di ribes nero.

La sera: cavolo cappuccio in umido con concentrato di pomodoro, frittella di patate.

Di notte: bevanda alla rosa canina.

A causa delle gravi condizioni del paziente, è molto importante seguire tutte le regole dietetiche. Mangiare ingredienti proibiti, grandi quantità di acqua e sale può portare a riacutizzazioni di nuovo.

Dopo aver migliorato il benessere del paziente, vengono trasferiti a un'altra dieta: n. 7, n. 7b, ecc..

Tabella numero 7b

Questa opzione viene utilizzata se la giada è lieve o dopo la tabella 7a. Lo scopo della dieta è lo stesso: dare pace ai reni, ridurre l'edema e migliorare la funzione escretoria renale..

La tabella 7b differisce dalla dieta precedente solo per la quantità di proteine ​​consentita. Puoi mangiare 125 g di filetti di pesce o carne al giorno o sostituire i piatti di carne con latticini nella stessa quantità. È anche consentito mangiare un uovo o due albumi senza tuorli. Il liquido consumato può essere aumentato fino a 1 litro al giorno, ma è necessario monitorare la quantità di liquido bevuto e scaricato (approssimativamente lo stesso). Se l'equilibrio "ubriaco" è disturbato, consultare un medico.

Altrimenti, le regole dietetiche e la lista degli alimenti sono le stesse del n. 7. Devi mangiare un po ', 4-6 volte, solo cibi consentiti senza l'uso di sale.

Tabella numero 7c

Dopo un ciclo di settima dieta, il paziente perde spesso la maggior parte delle proteine ​​nelle urine. Dato che la dieta limita fortemente questo componente, il corpo avverte la sua carenza: la nefropatia. La tabella 7c può essere utilizzata nel trattamento complesso delle donne in gravidanza con lo sviluppo della gestosi tardiva e la comparsa di nefropatia (rilevamento di proteine ​​nelle urine). La dieta 7c è prescritta per ricostituire i componenti nutrizionali mancanti. Come risultato di questo trattamento, il paziente (o una donna incinta) migliora il metabolismo delle proteine, l'edema scompare e la funzione renale è normalizzata.

L'espansione della dieta della tabella numero 7b si verificherà a causa di un aumento delle proteine. La base della nutrizione è il cibo vegetale (ad eccezione delle specie vietate), senza l'uso di sale, 125 g di latticini o prodotti a base di carne al giorno. Il liquido, tenendo conto dei primi piatti e delle bevande, dovrebbe essere di circa 800 ml. Il consumo di zucchero è limitato (50 g al giorno).

Le regole della dieta rimangono invariate: pasti frazionati, meno liquidi, sale minimo, rifiuto dall'alcol. Più volte alla settimana, puoi bere un caffè naturale debole con latte. Il menù comprende pasta e cereali (come al n. 7), frutti di mare. Per le donne in gravidanza, la dieta può variare leggermente a seconda delle condizioni del paziente e del feto..

Quando lo stato generale di salute migliora e le analisi di laboratorio e strumentali del paziente tornano alla normalità, viene prescritta la dieta numero 7 o altra corretta alimentazione.

Tabella n. 7g

La dieta n. 7g è un alimento terapeutico specializzato per pazienti con insufficienza renale che si trovano su una macchina per emodialisi ("rene artificiale"). Il compito della nutrizione medica è fornire al paziente una dieta completa (2500 kcal e oltre), tenendo conto dell'insufficienza renale.

Secondo la composizione chimica, la dieta è completamente bilanciata, ci sono carboidrati, proteine ​​(60 g) e grassi. Quest'ultimo dovrebbe essere il 70% di animali. I prodotti con oli essenziali, estratti, potassio sono limitati: ciliegie, ribes, banane, cereali. Il sale non viene utilizzato. Se l'edema e i picchi di pressione sanguigna non vengono osservati per molto tempo, al paziente possono essere consentiti fino a 3 g di sale.

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

I componenti e gli amminoacidi necessari dovrebbero provenire da carne, pesce (125 g al giorno) e alimenti vegetali. I latticini sono limitati. Si sconsiglia di combinare il latte con carne e pesce nello stesso giorno.

Il volume del primo corso non deve superare i 250 ml. Escludere i brodi ricchi. A volte puoi cucinare zuppe di latte, la prima con i cereali può essere consumata fino a 3 volte a settimana. Vengono preparati principalmente brodi vegetali, borscht e minestre. È consentito mangiare fino a 3 pezzi di uova di gallina al giorno (preferibilmente solo alla coque).

Escludere completamente: cacao, cibo in scatola, sottaceti e carni affumicate, cioccolato, pasticceria con panna, cibi piccanti e grassi, formaggi e legumi.

L'intero ciclo della settima dieta secondo Pevzner non è spesso raccomandato per le persone sane. Poiché una tale dieta non è considerata completa, insufficiente nella quantità di proteine, può causare disturbi nell'attività dell'intero organismo in persone praticamente sane (disturbi ormonali, diminuzione dell'immunità, alterazioni del fegato, ridotto assorbimento di vitamine e minerali, ecc.). Periodicamente, è consentita la prevenzione della nefrite nella fase di remissione utilizzando la tabella numero 7, ma il corso non dovrebbe durare più di 2 settimane.

Qualsiasi variante della settima dieta richiede cura e responsabilità da parte del paziente. Se hai dubbi su un particolare prodotto (puoi o non puoi), è meglio chiedere al tuo medico. Prodotti e merci senza una composizione specifica sull'etichetta non sono raccomandati per l'uso. È anche meglio rinunciare a verdure, erbe e frutta esotiche..

Con un frequente aumento della temperatura e della pressione, torbidità delle urine, perdita di appetito, sudorazione, dovresti consultare un urologo o un nefrologo.

Informazioni sulla salute più fresche e pertinenti sul nostro canale Telegram. Iscriviti: https://t.me/foodandhealthru

Specialità: nutrizionista, psicoterapeuta, endocrinologo.

Esperienza totale: 10 anni.

Luogo di lavoro: studio privato, consulenza online.

Formazione: endocrinologia-dietetica, psicoterapia.

Formazione:

  1. Gastroenterologia-dietetica con endoscopia.
  2. Autoipnosi ericksoniana.