Medicina tradizionale contro il cancro alla vescica

I tumori maligni nella pratica urologica sono abbastanza comuni. Nella lotta contro la malattia, gli specialisti sono alla ricerca di nuovi approcci che sarebbero meno tossici per i pazienti. A questo proposito, il trattamento del cancro alla vescica con rimedi popolari sta diventando sempre più rilevante. Questo approccio ha un effetto positivo duraturo. Di conseguenza, il processo oncologico viene eliminato nei pazienti e la salute viene rafforzata..

Cancro alla vescica: opportunità di medicina alternativa

I processi oncologici richiedono sempre una terapia a lungo termine e complessa. Anche se il tumore è stato prontamente rimosso, non vi è alcuna garanzia di una cura completa. Il rischio di ricaduta esiste sia negli uomini che nelle donne. Per ottenere i migliori risultati, i rimedi popolari sono raccomandati per il cancro della vescica. La medicina di erbe è una buona aggiunta alla medicina tradizionale, ma tali metodi dovrebbero essere usati solo dopo il permesso del medico..

Vantaggi e svantaggi dei metodi non convenzionali

L'efficacia dei rimedi erboristici dipende dall'incuria della malattia. Nelle prime fasi della malattia, si raccomanda il trattamento tradizionale. Sebbene molti rimedi erboristici inibiscano la crescita e la riproduzione del tumore, presentano comunque i seguenti svantaggi:

  1. Altamente tossico. Alcune piante contengono sostanze potenti o velenose. Un sovradosaggio di tali farmaci aumenterà la probabilità di avvelenamento, a volte la morte..
  2. Crescita di una neoplasia ignorando il corso principale della terapia. La malattia si trasforma in uno stato di inoperabilità.
  3. Debole efficienza. Pertanto, il metodo viene utilizzato come terapia ausiliaria..

In caso di malattia oncologica, i metodi della medicina ufficiale mirano a rallentare la crescita delle cellule tumorali, eliminando i sintomi generali. Anche i rimedi popolari, che hanno i seguenti vantaggi, affrontano bene questo compito:

  1. Compatibile con i metodi tradizionali. Gli effetti collaterali dei farmaci sono attenuati.
  2. Cucinare a casa.
  3. Costo del budget rispetto alla chemioterapia o alla chirurgia.
  4. Bassa tossicità (ad eccezione di alcune erbe).
  5. Facilitare la condizione dei pazienti con l'ultima fase dell'oncologia.

Nonostante tutti i vantaggi, non si può escludere un aiuto professionale durante la fitoterapia. È impossibile curare il disturbo con le sole erbe.

Forme di trattamento applicate: elenco e caratteristiche generali

Esistono molte forme di dosaggio nell'arsenale della medicina alternativa. Questa varietà consente di alternare l'uso di decotti e tinture di piante diverse, poiché nel tempo si sviluppa la dipendenza da loro. A seconda delle proprietà fisiche e chimiche, le materie prime possono essere utilizzate come segue:

Il moduloMaterie prime utilizzateCaratteristica
DecottiParmelia;
cicuta;
aconito;
radici delle capsule.
Sono preparati dai componenti grossolani delle piante. Hanno proprietà antinfiammatorie e diuretiche. A differenza di altre forme, vengono assorbite più lentamente e il loro effetto terapeutico è più lungo..
TintureThuja;
pervinca;
fungo reishi;
Principe.
Sono usati più spesso. Agiscono più velocemente e più forti, poiché vengono assorbiti meglio.
MicroclystersOrtica; camomilla;
celidonia;
cocklebur;
calendula.
Le soluzioni medicinali vengono iniettate nell'uretra e nel retto. Grazie a ciò, il ristagno viene eliminato, i prodotti di decadimento vengono rilasciati dal corpo, la probabilità di processi infiammatori nel tratto urinario diminuisce.
Terapia del succoCarota;
sedano;
prezzemolo;
barbabietola;
mele;
granate.
Vengono utilizzati liquidi preparati al momento da piante, frutta e verdura ottenuti per pressatura. Contengono un'alta concentrazione di vitamine e minerali che aiutano ad eliminare le sostanze tossiche e rafforzano il sistema immunitario. Le bevande dovrebbero essere leggermente diuretiche.

Molte forme di dosaggio sono preparate indipendentemente a casa. In questo caso è necessario osservare l'esatto dosaggio indicato nella ricetta e la frequenza di applicazione. È particolarmente importante fare attenzione quando si usano formulazioni con piante velenose..

Ricette efficaci

In considerazione della prevalenza della patologia, il trattamento di un tumore della vescica con rimedi popolari è particolarmente richiesto. Il recupero è accelerato dalle erbe con effetti cicatrizzanti, antinfiammatori e lievi diuretici. Nuove ed efficaci ricette compaiono sempre più spesso. I più apprezzati sono i seguenti.

Infuso di Chaga. Le materie prime devono essere bagnate, frantumate e mescolate con acqua calda in un rapporto di 1: 5. Dopo diverse ore, è possibile utilizzare 1 bicchiere tre volte al giorno.

Se l'oncologia è complicata dall'infiammazione dei linfonodi in altri organi, l'uso dello sciroppo di sambuco nero è efficace. Le bacche vengono mescolate con lo zucchero in un rapporto 1: 1 e 2 cucchiaini vengono consumati dopo ogni pasto. Il medicinale viene utilizzato alla fine della chemioterapia.

La più popolare è la collezione di erbe di boccioli di pioppo, celidonia, foglie di betulla e cocklebur. Tutti i componenti in proporzioni uguali vengono versati con un litro d'acqua. La composizione viene fatta bollire per 30 minuti, dopodiché viene filtrata. Consumare ½ tazza fino a quattro volte al giorno. Il brodo allevia significativamente i sintomi dell'oncologia.

Rimedi erboristici contro il tumore

Nella pratica di molti malati di cancro vengono utilizzati con successo rimedi naturali, solitamente suddivisi in ingredienti di origine animale (urina umana, propoli) e vegetali. Questi ultimi (rimedi erboristici) sono usati molto più spesso, questi includono:

  1. Thuja western.
  2. Cicuta.
  3. Principe siberiano.
  4. Lichene.
  5. Cocklebur.
  6. Fly agarico.
  7. Celidonia.
  8. Bardana.
  9. Radice di pietra miliare velenosa.
  10. Ivy budra.

I migliori risultati si ottengono dalla combinazione di più fitocomponenti. Molte erbe con effetti antitumorali sono tossiche perché contengono veleni. Per mitigarne gli effetti collaterali, inoltre, si consigliano tariffe e tinture vegetali individuali. Durante il corso terapeutico, è necessario bere molta acqua e utilizzare assorbenti. Questo stimola l'eliminazione delle tossine accumulate durante il decadimento del tumore.

Il cancro alla vescica negli uomini spesso causa lo sviluppo di prostatite o adenoma, quindi i medici consigliano un trattamento aggiuntivo con rimedi popolari. In questi casi, è utile un'infusione alcolica di cicuta. Non solo ha un effetto antitumorale, ma ha anche un effetto positivo sul sistema riproduttivo, ripristinando l'erezione. Il rimedio a base di erbe viene utilizzato anche nelle donne con polipi e fibromi..

Spesso la malattia viene diagnosticata in una fase successiva. Man mano che il tumore cresce, i tessuti cancerosi morenti si trovano nelle urine, compaiono forti dolori e gonfiore. Per alleviare le condizioni del paziente con forme avanzate della malattia, i medici prescrivono l'uso di tinture dalle seguenti erbe:

  1. Aconitum dzhungarian.
  2. Radici di Sophora giapponesi.
  3. Astragalus membranoso.

Nella lotta contro la malattia, l'uso della tintura di aconito è considerato il più efficace. Il suo principio d'azione è simile alla chemioterapia. Le sostanze medicinali in esso contenute prevengono la crescita del tumore formato e fermano le metastasi, l'agente crea un pronunciato effetto analgesico.

Recupero dalla radioterapia e dalla chemioterapia

L'irradiazione e la chemioterapia non solo uccidono le cellule tumorali, ma hanno anche un effetto dannoso sulla funzionalità dei tessuti sani. Pertanto, il corpo ha bisogno di riprendersi da un trattamento aggressivo. Per questo, saranno utili tinture o decotti di tali erbe:

  1. Corteccia di Aspen.
  2. Amante dell'inverno dell'ombrello.
  3. Erba di San Giovanni.
  4. Elecampane.
  5. Meliloto medicinale.
  6. Trifoglio rosso.
  7. Chaga.
  8. Ortica.
  9. Bloodroot.
  10. Radici di bardana.

Medicinali tradizionali per rafforzare le difese immunitarie

Molti studi confermano la stretta relazione dell'immunità con l'oncologia. Le cellule immunitarie monitorano costantemente la presenza di vari tipi di pericoli nel corpo e, se ce ne sono, vengono distrutti. Pertanto, gli esperti concordano sul fatto che il cancro della vescica può essere trattato rafforzando i meccanismi di difesa con rimedi popolari. Ciò riduce il tasso di recidiva e la probabilità di diffusione delle metastasi..

Nella lotta contro il cancro, vengono selezionate piante che hanno un effetto antitumorale e aumentano l'immunità. Questi includono:

  1. Rosmarino.
  2. Ginseng.
  3. Liquirizia.
  4. Zenzero.

Queste bevande a base di erbe hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. A causa del loro contenuto, impediscono la divisione delle cellule mutate e bloccano gli effetti degli agenti cancerogeni sul corpo.

Recensioni dei pazienti

Nella maggior parte dei casi, i pazienti ricorrono alla fitoterapia per ultimo, quando, dopo tutti i metodi collaudati, le possibilità di recupero sono minime. Nonostante ciò, molti sono riusciti a migliorare la propria salute e sconfiggere la malattia. A conferma di ciò ci sono molte recensioni..

“Vivo con l'oncologia da 8 anni. Ho subito un'operazione addominale, ma nel tempo le metastasi hanno ripreso a comparire e sono tornati i dolori terribili. Oltre alla terapia principale, il medico ha consigliato di integrare il corso con le erbe. Dalla lista proposta, ho preferito il succo di celidonia, consumato con il latte in uno schema piramidale per 4 mesi con interruzioni. Con mia grande sorpresa, dopo molto tempo la malattia si è ritirata e non mi dà ancora fastidio "..

“Mia madre ha ricevuto la chemioterapia tre volte, il che ha aggravato le sue condizioni. L'emoglobina era molto bassa, non c'era forza. A causa di problemi al fegato, era impossibile assumere farmaci. Su consiglio di un medico, abbiamo preparato un infuso di trifoglio dolce e l'abbiamo alternato a un decotto di avena per un mese. Successivamente, i risultati del test sono stati buoni e lo stato di salute è migliorato ".

Oggi, l'uso dei metodi della medicina tradizionale ha molto successo nella lotta contro il cancro alla vescica. Una terapia competente e coordinata dal medico salva molte vite.

Trattamento del cancro alla vescica con rimedi popolari

Le malattie oncologiche del sistema genito-urinario sono più comuni negli uomini, che è associata all'impiego in industrie industriali pericolose e alla presenza di dipendenze da nicotina e alcol. Errori nella nutrizione e abuso di cibi ricchi di proteine ​​e sale aumentano il rischio di sviluppare patologie. Un tumore maligno della vescica è rimasto nascosto per molto tempo e quando compaiono sintomi allarmanti, si scopre che la malattia è in una forma avanzata. Dolore, disagio, problemi con la minzione sono associati a danni d'organo profondi e ampia proliferazione di tessuti alterati. I metodi della medicina ufficiale utilizzati per il trattamento del cancro della vescica comprendono la nomina di farmaci antitumorali, la terapia sintomatica e la correzione dei disturbi esistenti. Il compito principale è rallentare la crescita cellulare e alleviare le condizioni del paziente. Il trattamento del cancro della vescica con rimedi popolari viene utilizzato come metodo aggiuntivo e dà buoni risultati con la giusta scelta della tecnica in combinazione con la terapia farmacologica conservativa.

L'efficacia dei metodi popolari

Uno dei fattori provocatori nello sviluppo della patologia oncologica è l'indebolimento della difesa immunitaria, a seguito della quale le cellule maligne iniziano a moltiplicarsi e crescere attivamente. Cattive abitudini, alimentazione malsana, stress, rischi industriali aumentano il rischio di sviluppare il cancro alla vescica negli uomini e un forte carico sugli organi urinari, la predisposizione genetica e l'influenza delle condizioni ambientali aumentano la probabilità di rilevare il cancro nelle donne.

Il trattamento del cancro della vescica è associato a difficoltà anatomiche, non è possibile isolare l'organo interessato o rimuoverlo completamente, pertanto la correzione viene eseguita con metodi di terapia conservativa. Integrando lo schema standard con rimedi popolari, è possibile ottenere risultati evidenti in breve tempo e alleviare in modo significativo le condizioni del paziente:

  • Con l'aiuto di metodi non convenzionali, risulta che riduce i sintomi della malattia, oltre a rallentare lo sviluppo di un tumore alla vescica e prolungare la vita di una persona.
  • Nella medicina popolare vengono utilizzate le proprietà medicinali delle erbe medicinali, i prodotti naturali con una ricca composizione biologica. Le erbe diuretiche, antisettiche, antinfiammatorie e immunostimolanti aiutano a combattere le manifestazioni del cancro alla vescica.
  • I guaritori ricorrono spesso al metodo di trattamento con i veleni, poiché i componenti naturali tossici hanno un effetto citostatico, quindi sono in grado di influenzare la crescita cellulare, rallentando lo sviluppo del tumore e il decorso della malattia.
  • La preparazione della maggior parte delle medicine tradizionali è disponibile a casa e le ricette per le formulazioni medicinali sono diverse, il che consente di preparare indipendentemente medicinali da componenti adatti in qualsiasi momento dell'anno.
  • Un buon effetto si ottiene con una combinazione di metodi conservativi della medicina ufficiale e metodi non tradizionali. Per determinare la compatibilità dei farmaci e delle formulazioni medicinali naturali, è necessario consultare il proprio medico e scegliere il regime di trattamento più ottimale per il cancro della vescica..

L'efficacia dei metodi alternativi dipende dallo stadio di sviluppo della malattia, dal rispetto dei dosaggi indicati nella ricetta per la preparazione, dal regime di somministrazione e dalla convinzione nel successo della terapia. Inoltre, non vale la pena rinunciare alle tradizionali misure terapeutiche. Il fattore psicologico e la fiducia nelle proprietà curative dei rimedi popolari sullo sfondo del trattamento principale possono cambiare il corso del processo patologico e fermare lo sviluppo della malattia.

Principi di base del trattamento

L'uso della medicina tradizionale in oncologia richiede il rispetto dei principi fondamentali della guarigione: moderazione, razionalità, efficacia e sicurezza:

  • Le materie prime per la preparazione di composizioni medicinali per malattie oncologiche della vescica devono essere di alta qualità, adeguatamente assemblate e preparate, tenendo conto delle caratteristiche della pianta. È meglio optare per erbe officinali acquistate in farmacia o acquistarle da erboristi di fiducia.
  • Le ricette della medicina tradizionale per il trattamento del cancro utilizzando piante velenose richiedono una stretta aderenza ai dosaggi e ai metodi di preparazione. Mescolare gli ingredienti da soli può essere pericoloso, quindi vale la pena utilizzare i servizi di un guaritore esperto che realizzerà la composizione corretta e spiegherà il regime.
  • La medicina tradizionale per il cancro della vescica sarà utile solo sullo sfondo del trattamento con metodi ufficiali. È impossibile evitare l'assunzione di farmaci, questo aumenterà il rischio di una rapida progressione di un tumore maligno e porterà a risultati disastrosi.
  • Il cancro può essere trattato con metodi alternativi solo dopo aver consultato un medico. Alcuni farmaci sono incompatibili con l'assunzione di erbe medicinali e esistono anche metodi non convenzionali, il cui utilizzo è controindicato in presenza di patologie concomitanti.
  • Una terapia antitumorale efficace è impossibile senza una corretta alimentazione, l'aderenza al regime alimentare e il mantenimento di un livello sufficiente di attività fisica. Le caratteristiche della dieta per le neoplasie maligne della vescica escludono l'assunzione di alcol, cibi nocivi, prodotti semilavorati, richiedono la cessazione del fumo e attenzione alla propria salute.


Fatte salve le raccomandazioni del medico, il complesso, costituito da medicina tradizionale e ufficiale, aiuta a curare il cancro o ridurre significativamente il comportamento aggressivo del tumore.

Le neoplasie maligne nella vescica interrompono i normali processi di minzione e causano lo sviluppo di processi patologici causati dal ristagno urinario. Nel tempo, le pareti dell'organo cessano di far fronte all'aumento del carico e i cambiamenti si diffondono all'intero sistema urinario. Con l'aiuto dei metodi della medicina tradizionale è possibile rallentare lo sviluppo di un tumore canceroso della vescica e facilitarne il lavoro, oltre a ridurre gli effetti negativi sul benessere generale.

Terapia del succo

L'attività delle cellule maligne è accompagnata da sintomi di intossicazione, che si verificano a seguito del rilascio di tossine e prodotti di scarto. Normalmente, l'eliminazione dei sottoprodotti metabolici avviene con la partecipazione dei sistemi urinario e digestivo e le sostanze tossiche vengono escrete dal corpo naturalmente. Nel cancro della vescica, i processi di trasporto dell'urina vengono interrotti, si sviluppa una congestione e il benessere del paziente soffre di un eccesso di tossine.

Le proprietà benefiche di piante, ortaggi e frutta sono utilizzate in uno dei settori della medicina tradizionale nel trattamento del cancro. La Juice Therapy prevede l'utilizzo di una grande quantità di liquidi concentrati preparati al momento ottenuti durante l'estrazione. A causa del passaggio del fluido attraverso i dotti urinari, si verifica la pulizia meccanica dei canali interni e la rimozione dei prodotti di decomposizione dal corpo. L'aumento del contenuto di minerali e vitamine in frutta e verdura aiuta anche a rafforzare le proprie difese immunitarie, che rallentano l'attività delle cellule tumorali e aiutano a fermare la crescita del tumore.

Nel cancro della vescica, i succhi di carote, barbabietole, prezzemolo, sedano, aneto, mele e melograno hanno proprietà utili. Si consiglia di preparare quotidianamente le formulazioni e di consumare fino a 1-2 litri di liquido risultante al giorno. È utile trascorrere giorni di digiuno quando non è consentito l'uso di altri prodotti, ad eccezione del succo selezionato.

La riduzione del rischio di stagnazione e la riduzione della probabilità di infezione batterica nel cancro della vescica si ottengono con l'aiuto di microclittori e lavaggi. La medicina ufficiale raccomanda di utilizzare soluzioni antisettiche per questo scopo e i decotti di erbe e piante medicinali sono i mezzi di trattamento alternativo. Lavare l'uretra e introdurre fluidi nel retto stimola il lavoro degli organi escretori e aiuta a sbarazzarsi dei prodotti di decadimento tossici, eliminare la congestione e ridurre il rischio di sviluppare malattie infiammatorie del sistema urinario. Per migliorare l'effetto, si consiglia di utilizzare anche rimedi popolari all'interno, poiché molte piante hanno un effetto citostatico. Usano una tintura di celidonia, cicuta, che aiuta a curare il cancro agendo sulla causa della patologia. I decotti di ortica, camomilla e calendula hanno proprietà utili..

Preparati a base di erbe

La forza delle piante medicinali aumenta con la corretta scelta della composizione della raccolta di erbe. È meglio affidare composizioni complesse a un erborista esperto, ma quelle semplici possono essere realizzate a casa dalle materie prime disponibili. La composizione dei preparati medicinali multicomponenti include erbe, la cui combinazione ha un forte effetto e aiuta a sbarazzarsi dei sintomi che accompagnano il corso dell'oncologia. Le ricette di cucina dovrebbero essere scelte su base acquosa, poiché non è consentita la presenza di alcol nel trattamento delle neoplasie maligne.

Uno dei preparati a base di erbe popolari per il cancro della vescica è una composizione che include foglie di betulla, cocklebur, germogli di pioppo e celidonia. Le materie prime secche in proporzioni uguali di 100 grammi ciascuna vengono versate con un litro d'acqua. Dopo aver preparato il brodo, filtratelo e bevetene mezzo bicchiere 4 volte al giorno.

Ripristino degli agenti

I pazienti che sono riusciti a curare il cancro alla vescica o a ridurre in modo significativo l'aggressività delle cellule maligne dovrebbero compiere sforzi per ripristinare il funzionamento del sistema urinario e ridurre il rischio di recidiva della malattia. Con l'aiuto di rimedi popolari, si ottiene un aumento dell'immunità, la normalizzazione del processo di minzione, la sindrome dell'edema diminuisce, i sintomi di intossicazione vengono eliminati.

Corteccia di Aspen

La corteccia di pioppo tremulo con miele aiuta a ripristinare la forza dopo un ciclo di chemioterapia e radiazioni. Lo strumento rimuove bene le sostanze tossiche e rafforza le difese immunitarie. Un cucchiaino di polvere di corteccia di pioppo viene versato con un litro d'acqua, bollito, viene aggiunto il miele e preso dopo aver filtrato a caldo.

Zimolyubka

È antinfiammatorio e rimuove le tossine dal corpo. Si versano 100 grammi di erba secca con un litro di acqua bollente e si insiste in un thermos per ottenere un trattamento efficace. Il tè della Zimolyubka prodotta viene bevuto tre volte al giorno per eliminare l'infiammazione e aumentare la capacità escretoria dei reni..

Donnik

Un potente immunostimolante per aiutare il recupero dai trattamenti di radioterapia e chemioterapia per il cancro della vescica. Un decotto di erbe aromatiche Trifoglio dolce e miele di trifoglio dolce vengono presi sotto forma di tè più volte al giorno fino ad ottenere l'effetto desiderato. Il rimedio popolare elimina rapidamente gli effetti dell'intossicazione.

Nonostante la disponibilità di piante medicinali, non dovresti auto-medicare senza consultare un medico. Il cancro alla vescica è una malattia grave e pericolosa in cui è vietato anche il tentativo di utilizzare ricette di medicina alternativa senza uno specialista medico..

Rimedi popolari per il cancro alla vescica

Le cause della malattia

Secondo le statistiche, le donne hanno meno probabilità di contrarre il cancro alla vescica rispetto agli uomini. Dovresti essere attento alla tua salute ed esaminare il corpo al primo segno. L'urina sanguinante, l'urina scura, la difficoltà a urinare sono un segnale diretto di processi patologici nel sistema urinario. Questi sintomi possono indicare altre malattie che possono portare allo sviluppo del cancro. Il cancro alla vescica può causare lo sviluppo di malattie come cistite, prostatite, adenoma prostatico, calcoli vescicali, malattie infettive e parassitarie.

Lo sviluppo del cancro è causato da un calo del sistema immunitario. Pertanto, i fumatori, le persone che fanno uso di alcol, le droghe sono ad alto rischio di malattia. Il lavoro associato alla produzione pericolosa ha un effetto negativo sulla salute umana. Inoltre, il sistema immunitario inizia a funzionare male quando una persona non controlla la sua dieta. Prodotti animali, cibi grassi, grassi idrogenati e zuccheri riducono notevolmente i livelli di salute. L'assunzione inadeguata di liquidi e lo svuotamento ritardato della vescica aumentano il rischio di malattia.

Diagnostica

Nella metà dei pazienti, ci vuole più di un anno dal momento in cui compaiono i primi sintomi fino alla diagnosi; nel 60% dei pazienti inizialmente diagnosticati, il terzo e il quarto stadio del cancro sono già diagnosticati. Si noti che il periodo di latenza dello sviluppo del cancro è di circa 20 anni..

Un metodo comune per diagnosticare una malattia è una biopsia ottenuta durante una cistoscopia. Tuttavia, non fornisce informazioni sufficienti sul tipo di cellula e sullo stadio del tumore..

La risonanza magnetica è usata raramente, poiché non sempre rivela piccoli tumori, specialmente di dimensioni fino a un millimetro. Pertanto, viene prescritta anche la resezione transuretrale (TUR), che viene eseguita in anestesia generale..

Misure di prevenzione

Come profilassi della malattia, è necessario consumare almeno 3 litri di acqua al giorno. Il fluido impedisce l'accumulo di sostanze nocive nella vescica che causano malattie. È utile bere sia acqua pura che succhi di verdura appena spremuti di verdure verdi. Il cibo deve essere cotto a vapore, in umido o bollito, il cibo fritto è cancerogeno. Mangia più cibi freschi e non trasformati. Una dieta alcalina è il modo migliore per prevenire varie malattie. Puoi leggere di più su questo modo di mangiare nel libro del Dr. Robert Young "The Miracle of PH".

Fitofilassi

Per evitare di ammalarsi di cancro, è necessario consumare più spesso alcuni cibi molto convenienti:

  • cavoli di tutti i tipi, ma soprattutto cavoli bianchi e broccoli;
  • carota;
  • barbabietola;
  • pomodori;
  • cipolla;
  • aglio.
  • bacche di viburno, infusi, tè da esso;
  • infusi di chaga (fungo di betulla).

Affinché le misure preventive siano il più utili possibile, tutte le verdure elencate sono consumate al meglio crude..

Affinché le misure preventive siano il più utili possibile, tutte le verdure elencate sono consumate al meglio crude..

Rimedi popolari per il cancro alla vescica

Le erbe medicinali sono state utilizzate da tempo immemorabile da guaritori e medici e sono ancora indispensabili in naturopatia. Il trattamento con rimedi popolari è approvato dalla moderna medicina tradizionale. Le erbe hanno un effetto molto forte e danno risultati positivi in ​​trattamenti complessi. Tuttavia, un approccio analfabeta all'uso di tinture a base di erbe non curerà, inoltre, può danneggiare ancora di più una persona malata. Pertanto, il trattamento domiciliare del cancro della vescica deve essere supervisionato da un medico..

Il ricevimento di tinture e decotti di erbe deve essere alternato, poiché possono creare dipendenza. Le piante sono considerate efficaci nella lotta contro le cellule tumorali: cicuta, cocklebur, radice miliare, violetta, piantaggine, tuia, edera budra, radice di bardana, agarico volante, celidonia. Quando il tumore decade, si formano tossine e altre sostanze nocive, quindi è importante prima e durante il periodo di utilizzo delle erbe per pulire gli organi escretori, il fegato, assumere assorbenti e bere molta acqua.

Cicuta

Hemlock è una pianta medicinale con effetti analgesici, anticonvulsivanti, antispastici, antitumorali. Inoltre, l'erba rafforza fortemente le difese del corpo. Grazie alle sue forti proprietà anti-cancro e immunostimolanti, la pianta si è dimostrata nella lotta contro i tumori maligni. L'erba si sposa bene con l'assunzione di noccioli di albicocca, succo di celidonia. Hemlock impedisce lo sviluppo di metastasi.

Cocklebur

Il Cocklebur è ampiamente usato in infusi, decotti, unguenti, sciroppi. La pianta è velenosa e potente, quindi, quando prendi la tintura, dovresti osservare rigorosamente il dosaggio e fare attenzione. Il Cocklebur ha proprietà antinfiammatorie, analgesiche, antisettiche, antipiretiche e purificanti del sangue. Inoltre, la pianta ha molti minerali utili e sostanze necessarie nel trattamento del cancro..

Radice della pietra miliare

È considerata una pianta velenosa, che in un piccolo dosaggio ha un effetto calmante, abbassa la pressione sanguigna. La radice è una pietra miliare anticonvulsivante, antinfiammatoria. La radice è controindicata nelle persone con malattie del sistema cardiovascolare. La pianta può essere facilmente avvelenata, quindi è necessario fare molta attenzione con il dosaggio e utilizzare solo dopo aver consultato il medico. Sulla base della radice miliare, è stato realizzato il preparato "Cicutin", che, come una pianta, contiene sostanze biologicamente attive, ma viene ripulito dai veleni pericolosi per la vita umana. "Cicutin" è utilizzato in oncologia.

Viola con piantaggine

La tintura di erbe viola con frecce di semi di piantaggine ha un effetto anti-cancro. La viola ha una vasta gamma di effetti sull'organismo, ha proprietà antinfiammatorie, toniche, diuretiche, depurative del sangue, disinfettanti. Inoltre, la pianta normalizza il metabolismo. La piantaggine è un ottimo antisettico, allevia l'infiammazione, cura le ulcere e purifica il sangue.

Tintura di tuia

La tintura di Thuja viene utilizzata nel trattamento dei papillomi, per il riassorbimento delle cicatrici, nelle fasi iniziali dell'oncologia. Le sostanze medicinali contenute nella pianta neutralizzano lo sviluppo e la crescita di batteri, funghi e virus. Thuja è un eccellente agente immunomodulatore. La pianta è in grado di purificare il corpo dalle tossine, migliorare la circolazione sanguigna, alleviare gli spasmi. La ricca composizione di thuja conferisce proprietà antitumorali e antinfiammatorie.

Ivy budra

Questa erba è ampiamente utilizzata in varie malattie del sistema genito-urinario. A causa dei vari componenti della pianta, il budra a forma di edera allevia l'infiammazione nella vescica, ha proprietà cicatrizzanti. Il decotto e l'infuso dell'erba hanno un effetto antitumorale e antibatterico sul corpo. Nella medicina popolare, il farmaco è usato come tonico, diuretico, antielmintico, antipiretico, ipotensivo.

Radice di bardana

La radice di bardana è un diuretico, diaforetico, antidolorifico. La pianta ha proprietà antisettiche, antimicrobiche, disinfettanti, cicatrizzanti, antinfiammatorie. Per il trattamento del cancro della vescica, la radice di bardana viene utilizzata in una tintura o in un decotto. Inoltre, la pianta rafforza le funzioni protettive del corpo, normalizza il metabolismo, purifica il corpo dalle tossine.

Tintura di Amanita

La tintura di amanita dovrebbe essere presa. seguendo rigorosamente la ricetta. In caso di sovradosaggio, la morte è possibile. Per le persone con una malattia dell'apparato digerente, questo medicinale è controindicato. I componenti che sono contenuti nell'agarico di mosca sono antibiotici naturali e hanno un effetto inebriante. La proprietà più forte dell'agarico di mosca è antitumorale.

Pianta la celidonia

Il trattamento del cancro alla vescica con celidonia è un modo efficace. In caso di malattie oncologiche, vengono utilizzati succo, infuso, decotto della pianta. La celidonia ha effetti multiformi sul corpo. La pianta ha un effetto anestetico, battericida, antitumorale, antimicotico, cicatrizzante, diuretico, antispasmodico sul corpo. La tintura di celidonia previene la formazione di metastasi. Applicare secondo il dosaggio prescritto dal medico curante, poiché in caso di sovradosaggio sono possibili effetti collaterali.

Proprietà medicinali, composizione ed efficacia

Uno dei componenti principali della celidonia, grazie al quale ha una buona reputazione nella prevenzione e nel trattamento del cancro, sono gli alcaloidi complessi. Questi composti organici contenenti azoto si trovano in tutte le parti della pianta, ma la maggior parte di essi si trova nelle radici (fino al 4%), così come nel fusto e nelle foglie (fino al 2%).

La medicina tradizionale raccomanda l'uso della celidonia nel trattamento dell'oncologia per fermare la crescita dei tumori e prevenire le metastasi

Inoltre, la pianta ha un ricco spettro di vitamine e minerali con comprovate proprietà anti-cancerogene e antiossidanti:

  • vitamina C;
  • beta-carotene: un precursore della vitamina A;
  • acido malico, succinico e citrico;
  • cumarine, che inibiscono la crescita delle cellule maligne;
  • flavonoidi;
  • selenio;
  • calcio;
  • potassio;
  • ferro e molti altri.

In molti paesi, la capacità di questa pianta di resistere al cancro è stata studiata in ambito clinico, ma i risultati sono contraddittori..

Tuttavia, la maggior parte dei medici mette in guardia contro l'uso di celidonia per il trattamento del cancro, poiché questa pianta è tra le estremamente velenose. La composizione quantitativa dei componenti dell'erba può variare in modo significativo a seconda del luogo di crescita, il che rende praticamente impossibile rispettare con precisione il dosaggio.

I medici sono molto diffidenti nei confronti dell'uso della celidonia da parte dei malati di cancro. Ci sono molte ragioni per questo:

  • la reazione di un organismo indebolito da una grave malattia è imprevedibile;
  • La fitoterapia impiega molto più tempo per ottenere un risultato sostenibile rispetto ai farmaci, alla chemioterapia o alla chirurgia. Un malato di cancro non ha sempre questo tempo;
  • il tempo durante il quale è possibile sconfiggere veramente il cancro può essere irrimediabilmente sprecato con un farmaco di dubbia efficacia;
  • l'uso combinato della chemioterapia con farmaci a base di celidonia può aumentare l'effetto tossico sul corpo e offuscare il quadro clinico, il che non consentirà ai medici di adattare il corso del trattamento nel tempo.

Ripristino degli agenti

La fitoterapia è utile nel periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico o dopo la chemioterapia, le radiazioni. Le erbe aiutano a ripristinare il lavoro del corpo, rafforzano le sue funzioni protettive, arricchiscono le cellule del corpo con minerali e componenti bioattive, rimuovono le tossine formate ei prodotti di decomposizione tumorale. Molto spesso, vengono utilizzati decotti e tinture di erba di trifoglio dolce, amante dell'inverno, corteccia di pioppo, ortica, radice di ginseng, radice di Potentilla, erba di San Giovanni, trifoglio rosso, fiori di camomilla, calendula.

È molto semplice preparare un brodo medicinale, è necessario scegliere i componenti tenendo conto dell'intolleranza individuale. Radici, corteccia e altri componenti solidi in quantità uguali devono essere aggiunti all'acqua bollente, abbassare la fiamma e cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti. Versare gli ingredienti sotto forma di erbe con acqua bollente, lasciare agire per diverse ore. Per 200 millilitri di acqua, usa 2 cucchiai della miscela. Prendi un brodo caldo due volte al giorno, 100 millilitri.

Sintomi

Il sintomo più comune del cancro della vescica è il sangue nelle urine (ematuria). Ciò può causare dolore durante la minzione o non causare alcun disagio. Spesso, dopo un po ', il dolore scompare (ma, nonostante questo, il tumore continua a crescere). Dovresti anche prestare attenzione alla presenza di piccoli coaguli nelle urine..

  • minzione frequente;
  • sensazione di bruciore nell'uretra;
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica.

Va notato che questi sono sintomi aspecifici di un tumore alla vescica - gli stessi fenomeni possono essere osservati in altre malattie della sfera genito-urinaria, come la cistite o l'urolitiasi.

  • dolore nell'addome inferiore;
  • difficoltà a urinare;
  • dolore nella regione lombare associato a complicato deflusso di urina;
  • mancanza di urina;
  • dolore osseo (con metastasi).

Soda nella lotta contro il cancro alla vescica

Il medico italiano Tulio Samonchili ha salvato molte vite utilizzando la soda nel trattamento dell'oncologia. I pazienti hanno preso la soda all'interno e il tumore è stato lavato con dispositivi speciali con una soluzione di soda. Secondo il medico, il tumore è costituito da funghi Candida, che non accettano un ambiente alcalino. La soda è un agente alcalinizzante veloce e sicuro. Tuttavia, ha una serie di controindicazioni se assunto internamente:

  • gravidanza;
  • allattamento;
  • aumento dell'acidità dello stomaco;
  • intolleranza individuale;
  • diabete.

Il metodo del medico italiano non è riconosciuto dalla medicina moderna, ma, nonostante ciò, stanno ancora aprendo centri per la cura del cancro con la soda. Il trattamento del cancro della vescica con bicarbonato di sodio sarà efficace se durante il trattamento viene seguita una dieta alcalina. La soda va assunta solo a stomaco vuoto, per questo sciogliere ¼ di cucchiaino in un bicchiere di acqua calda. Bevi la soluzione solo quando è calda. Puoi mangiare un'ora dopo aver bevuto la soda. La quantità di soda viene gradualmente aumentata, non superando 1 cucchiaino. La sensazione di nausea dopo aver bevuto una soluzione di soda è inaccettabile, se appare, interrompere il trattamento. Il corso del trattamento non dura più di 1 mese. Se necessario, il trattamento può essere continuato dopo 1 mese.

Prescrizioni e applicazioni in oncologia

Una miscela di olio non raffinato con vodka 40 x 40 ml, l'autore del metodo Shevchenko consiglia di combinare con l'assunzione simultanea di 1-2 capsule di farmacia vitamina E (alfa-tocoferolo acetato), poiché la qualità dell'olio vegetale negli ultimi anni lascia molto a desiderare.


Capsule di vitamina E.

Il medicinale viene preparato immediatamente prima di assumere, olio, vodka (40 gradi) viene versato in una piccola bottiglia o barattolo, agitato vigorosamente per 5 minuti fino a ottenere una consistenza omogenea.

La miscela viene bevuta tre volte al giorno per 10 giorni, mezz'ora prima dei pasti. Dopo una pausa di cinque giorni, il corso viene ripetuto, quindi una pausa di 10 giorni. Il corso viene ripetuto fino alla completa guarigione. Il tempo di trattamento standard è di 2-3 anni.

Il trattamento con il succo di celidonia inizia con 1 cucchiaino. in un giorno.

Bevi il succo con il latte, che aiuterà a soffocare il retrogusto sgradevole.

Il trattamento dura esattamente una settimana, quindi la dose viene aumentata a 1 cucchiaio. l., bevi il succo di celidonia per 1 mese.

Allora prenditi una pausa. Dopo un mese, si riprende il trattamento.

La corteccia di Aspen è usata per trattare il cancro della vescica urinaria. Il suo effetto benefico su tutti i sistemi del corpo umano è stato a lungo notato..

Non è difficile preparare un medicinale: 5 g di corteccia devono essere bolliti in acqua (0,5 l). Il brodo viene filtrato, quindi consumato 3 volte al giorno, 80 ml ciascuna insieme al miele.

La tintura del principe siberiano è anche efficace contro il cancro. Avrai bisogno di una bottiglia di vetro scuro, che è vagamente riempita con il principe siberiano schiacciato a secco. Dopodiché, l'erba viene versata con la vodka fino in cima, rimossa in un luogo buio, dopo 14 giorni la tintura è pronta. Tre volte al giorno, vengono prese 40 gocce di tintura con acqua. Il corso del trattamento è di 3 mesi.

Puoi acquistare materie prime da erboristi; 50 g di funghi richiederanno mezzo litro di vodka. Il fungo viene schiacciato, versato in una bottiglia di vetro scuro, riempito di vodka, chiuso ermeticamente con un tappo di sughero e posto in frigorifero.

La tintura sarà pronta tra esattamente 14 giorni. Prendilo dopo i pasti per 1 cucchiaio. l.

Gli erboristi consigliano sempre di bere più acqua quando prendono una tintura di fungo Reishi per rimuovere rapidamente le cellule maligne dal corpo..

  1. Infusione:
      10 grammi di foglie e gambi tritati versare un bicchiere di acqua bollente, chiudere il coperchio;
  2. dopo 20-25 minuti, spremere, diluire con acqua bollita a 250 ml;
  3. bere a stomaco vuoto per un terzo di bicchiere per 7 giorni. Dopo una settimana di pausa, ripeti. Periodo di trattamento - 3 mesi.
  4. Estratto alcolico:
      tritare il gambo, i fiori e le foglie di celidonia, trasferire in un contenitore di vetro;
  5. aggiungere il doppio di alcol rispetto alle materie prime;
  6. conservare in un luogo buio per due o tre settimane;
  7. agitare un cucchiaino dell'estratto in un bicchiere d'acqua, aggiungere mezzo cucchiaino di gocce di menta e un cucchiaio di sciroppo di rosa canina;
  8. consumare a stomaco vuoto 6 cucchiai di farmaco al giorno.
    L'estratto alcolico di celidonia è una preparazione potente ed efficace
  9. Estratto d'acqua:
      celidonia appena colta (potete usare anche le radici) tritate finemente e riempite per 2/3 un barattolo di vetro da un litro;
  10. versare acqua calda (non acqua bollente!);
  11. avvolgere in un asciugamano e lasciar riposare per 8 ore, quindi spremere lo spesso;
  12. utilizzare entro 24 ore, conservare in un luogo buio e fresco. Bere al mattino a stomaco vuoto con un cucchiaio di miele per due settimane.
  13. Tintura:
      nella prima metà dell'estate, tagliare le parti macinate della celidonia;
  14. macinare e riempire completamente un contenitore di vetro da 3 litri;
  15. aggiungi la vodka, quanto andrà bene;
  16. tappare il sughero, avvolgere con un canovaccio e mettere in un luogo buio a infondere a temperatura ambiente per un periodo da 21 giorni a sei mesi;
  17. goccia a goccia: iniziare con 2 gocce di tintura in un bicchiere d'acqua, aumentando quotidianamente la dose di 1 goccia. Dal 15 ° giorno, è necessario interrompere per 2 settimane, quindi continuare allo stesso modo, iniziando con 16 gocce, fino a 50 gocce. Quindi, dopo una pausa di due settimane, l'assunzione prosegue con una riduzione della dose giornaliera di 1 goccia.
  18. Brodo:
      3 cucchiai. versare 0,5 litri di acqua sui cucchiai della pianta tritata;
  19. Bollire per 30 minuti a bagnomaria;
  20. raffreddare senza aprire il coperchio;
  21. esprimere e consumare 1 cucchiaino prima di ogni pasto per 21 giorni.
    I decotti di celidonia sono stati a lungo utilizzati dagli erboristi per curare le malattie tumorali, ma devono essere usati con cautela.
  22. Succo:
      parti macinate di celidonia, macinare o sperare in un frullatore, spremere attraverso un panno;
  23. versare il succo risultante in un contenitore di vetro, chiudere ermeticamente e conservare al buio a temperatura ambiente per 2-3 mesi;
  24. aprire periodicamente il coperchio per rilasciare il gas accumulato;
  25. il liquido fermentato è buono da usare sia internamente che esternamente. Nel primo caso, 1 cucchiaio. un cucchiaio di succo viene mescolato in un bicchiere d'acqua, il farmaco risultante viene consumato in 1 cucchiaino. prima di ogni pasto. Quando applicato esternamente, il succo viene aggiunto a una crema o una base di olio in un rapporto di 1: 5 e il punto dolente viene strofinato con un tale unguento..
  26. Olio:
      riempire il contenitore di vetro con materie prime asciutte o fresche per due terzi;
  27. versare sopra con qualsiasi olio vegetale spremuto a freddo;
  28. chiudere ermeticamente e conservare in un luogo fresco e buio per 2-3 settimane;
  29. strizzare e conservare in frigorifero;
  30. applicare esternamente sotto forma di sfregamento e applicazioni.
  31. Unguento:
      aggiungere l'estratto di celidonia a una porzione uguale di glicerina;
  32. tenere il contenitore con l'unguento a bagnomaria per mezz'ora, mescolando continuamente per far evaporare l'alcol;
  33. tenere il macinato raffreddato al freddo e applicare esternamente.
    L'unguento a base di celidonia viene utilizzato esternamente
  34. Tè:
      1 cucchiaio colmo di celidonia essiccata in 3 litri di acqua bollente;
  35. avvolgere e lasciare agire per 15-20 minuti. A causa della sua bassa concentrazione, tale tè ha un minimo di controindicazioni e può essere utilizzato per aumentare l'immunità per lungo tempo..
  36. Preparati a base di erbe. La combinazione delle proprietà benefiche di varie piante medicinali aumenta l'effetto antitumorale dell'erba. Ad esempio, un infuso o una tintura di parti uguali di celidonia, ortica e calendula è un degno rimedio per il cancro alla prostata e le metastasi..

Trattamento secondo il metodo Shevchenko

Esiste un altro metodo nella lotta contro il cancro alla vescica, sviluppato da N.V. Shevchenko. Il trattamento secondo il metodo Shevchenko ha molte caratteristiche che non sono adatte a tutti. Il trattamento provoca diversi effetti collaterali che lo sviluppatore consiglia di ignorare, di ridurre il più possibile la dose, riferendosi al fatto che il corpo si sta riprendendo. Lo stesso inventore afferma che la ricetta gli è stata inviata dall'alto. L'essenza del trattamento consiste nell'utilizzo di una miscela preparata a base di olio di girasole e vodka. Durante o durante le pause del corso, l'autore vieta il ricorso alla medicina moderna e alternativa, compresa la fitoterapia. Per migliorare l'effetto di questo rimedio, Shevchenko consiglia di assumere assorbenti, verdure e frutta non zuccherata, rinunciando a zucchero, miele e altri dolci..

Radioterapia

Le radiazioni utilizzano fasci ad alta energia per uccidere le cellule tumorali. Questo trattamento può essere utilizzato al posto della chirurgia. Può anche essere utilizzato prima dell'intervento chirurgico per ridurre un tumore o dopo l'intervento chirurgico per uccidere eventuali cellule tumorali rimanenti. La radiazione può essere sia esterna che interna.

Nella sua forma esterna, la radiazione proviene da una macchina che dirige i raggi verso il tumore. Nella radiazione interna (nota anche come brachiterapia), il materiale radioattivo viene sigillato in aghi, semi o fili e posizionato direttamente dentro o vicino al tumore.

Le radiazioni possono portare a vari effetti collaterali come affaticamento, perdita di capelli e suscettibilità alle infezioni. Tuttavia, questi effetti collaterali possono essere generalmente controllati.

Cicuta

Pianta velenosa ed efficace. Assunto in piccole quantità, provoca emicranie, vertigini. La medicina ufficiale non lo ha riconosciuto, ma gli erboristi lo considerano uno dei mezzi più efficaci di prevenzione, cura dell'oncologia.

L'effetto è dovuto alla presenza dell'alcaloide konyin, che combatte le cellule maligne. La tintura viene preparata da fiori di piante e vodka (2: 1). Un contenitore chiuso con tintura viene conservato per 3 settimane, filtrato, preso secondo lo schema. Inizia con 1 goccia di tintura per 50 ml di acqua, aumentando il dosaggio di 1 goccia.

Dopo aver raggiunto le 40 gocce, inizia a ridurre il dosaggio fino a raggiungere la goccia originale. Non puoi superare l'importo, non darà un risultato. Un nuovo ciclo di trattamento con tintura di cicuta può essere iniziato quando compaiono nuovamente sintomi spiacevoli.

Microclysters

I clisteri sono fatti per purificare il corpo, frenare le metastasi. La soluzione è preparata da cariche medicinali:

  • Schiacciare 15 g della radice della capsula, versare 500 ml di acqua, cuocere per 7 minuti. Il brodo raffreddato è buono per i clisteri. Parallelamente, il brodo viene preso in 1 cucchiaio. all'interno mattina, pomeriggio e sera;
  • 1 cucchiaio i fiori di cicuta vengono versati con 1 litro di acqua bollente, insistiti per 1 ora, filtrati;
  • 1 cucchiaio Il cocklebur tritato viene versato in 1 litro di acqua bollente, infuso per 2 ore. Freddo, filtra;
  • la celidonia è adatta per clisteri, somministrazione orale. L'erba secca o fresca viene prodotta con acqua bollente (1:20), infusa per 1 ora. Puoi diluire il succo di celidonia con acqua (1 cucchiaio per 500 ml di acqua).

Bardana

La pianta medicinale è ampiamente utilizzata dagli erboristi per curare varie malattie infiammatorie. A causa della presenza di asparagina, la bardana è attiva contro le neoplasie. Il brodo viene preparato da 30 g di radice tritata.

Non è facile da ottenere, va in profondità nel terreno, ma puoi prepararlo per un uso futuro durante la stagione. Il rizoma schiacciato viene versato in 500 ml di acqua, riscaldato a bagnomaria per mezz'ora, quindi raffreddato, posto sul ripiano inferiore del frigorifero per la conservazione. Questo brodo viene assunto in 100 ml prima di colazione, pranzo, cena..

Inoltre, puoi preparare il tè alla bardana. Ci vorranno 10 infiorescenze, che vengono versate con un bicchiere di acqua bollente e insistono per 10 minuti. Puoi aggiungere il miele se lo desideri, ma non è necessario. Il tè viene assunto una volta al giorno a stomaco vuoto, se non ci sono controindicazioni (malattie dello stomaco).

Cancro alla vescica, medicina tradizionale, trattamenti a base di erbe.

Cari redattori della rivista "Warning Plus". Aiuto. Come curare un tumore alla vescica, anche se il paziente ha perso 15 kg e le sue forze si stanno sciogliendo ogni giorno? Spero che la paziente leggerà il tuo materiale e avrà forza e speranza.

E ora di me stesso. Ho 64 anni. Ho letto la rivista per il terzo anno, prendendola in prestito da un chiosco, costa 18 rubli. La rivista attira una fotografia a colori di piante medicinali sulla copertina e sulle pagine con una storia dettagliata su questa pianta. Vedendo la cianosi, mi sono detto: "Bah, questo è un vecchio amico, semplicemente non sapevo come si chiama". Mi sono strappato un sacco e non immaginavo quanto fosse utile. Sull'influenza. Recentemente alla radio è stato trasmesso un messaggio che uno scoppio di malattia nei bambini sotto i 3 anni a Magadan, inizia subito una febbre alta, la diagnosi è influenza intestinale, si presumeva che la buccia di banane e agrumi provenienti dalla Cina fosse infetta. Sono andato subito nel panico, perché il giorno prima ho dato il mio pompelmo al mio pompelmo, vai a sapere da dove vengono, e hanno un bambino di 1 anno e 3 mesi. Per favore, dicci che tipo di attacco è questa "influenza intestinale"? Ora scotto mele e mandarini con acqua bollente, questo aiuterà?

Proponi nella rubrica “Abbiamo 10 anni” di esprimere la tua opinione su ciò che il “Avvertimento Plus2. Sebbene io sia un lettore relativamente recente della rivista, mi permetto di fare lo stesso presupposto. Mi sembra che abbiamo bisogno di individuare in qualche modo più titoli in base all'età, in modo che la rivista sia attraente non solo per i pazienti, ma anche per la salute media delle persone che vogliono condurre uno stile di vita sano o meno. Ad esempio, gli adolescenti di 15-17 anni sarebbero molto aiutati dal consiglio di uno specialista sull'inizio precoce dell'attività sessuale, dai consigli di un narcologo su come ridurre e abbandonare completamente la dipendenza dal tabacco. A volte senti: "Non posso e non voglio" - ti limiti ad afferrare la testa. Mi sembra che molti giovani semplicemente non capiscano tutti i danni del fumo. Oppure donne di 30 anni che hanno già acquisito una faccia alla nicotina e fumano un pacchetto al giorno e allo stesso tempo soffrono di dolori alle gambe e bronchite. In qualche modo è necessario parlare di questi argomenti più spesso. O un problema di problemi è l'alcolismo. Devi anche attirare uno specialista.

È notevole che nella rivista non ci siano ricette per nessuna malattia, nella nostra povertà a volte ci salvano solo le ricette popolari. Ma se l'enfasi principale è su uno stile di vita sano, sbarazzarsi delle cattive abitudini che danno origine a tutte queste malattie per le quali si stampano ricette.
Ti auguro successo e spero in aiuto. Ti auguro il meglio. Larisa Dmitrievna. 02/04/2010 anno.

Indirizzo: Ryabovoy L.D., 394018 Voronezh, st. Volodarsky, 40 anni, app. 44.

Cancro alla vescica. Trattamento con metodi popolari. Dieta, trattamento a base di erbe.

Si ritiene che la causa del cancro della vescica sia l'esposizione ad agenti cancerogeni, come gli agenti cancerogeni del fumo di tabacco. Forse è per questo che gli uomini si ammalano quattro volte più spesso delle donne e, con l'età, l'incidenza della malattia aumenta rapidamente. Si ritiene che la prognosi per i pazienti di età inferiore ai 30 anni sia favorevole, perché a questa età prevalgono tumori altamente differenziati (a crescita lenta) e viceversa, dopo i 65 anni, la prognosi è infausta. Il rischio di sviluppare la malattia è direttamente proporzionale all'intensità del fumo. Circa l'80% dei pazienti con cancro alla vescica sono fumatori. Il periodo di latenza dello sviluppo del cancro è di circa 20 anni. Nei forti fumatori, il rischio di sviluppare la malattia aumenta di 4-5 volte. Smettere di fumare riduce il rischio di insorgenza. Pericolose per l'uomo, in termini di rischio di cancro alla vescica, sono le industrie chimiche, del gas, della gomma, tessili e della ferramenta, che hanno un effetto cancerogeno a lungo termine sull'uomo. Il tempo di permanenza dell'urina con agenti cancerogeni nella vescica è di diretta importanza. Pertanto, i pazienti con ritenzione urinaria regolare (con adenoma prostatico, sclerosi del collo vescicale, prostatite, calcoli vescicali, stenosi uretrali, cistite) sono a rischio di cancro alla vescica. Il rischio di sviluppare una vescica aumenta anche dopo le radiazioni e alcuni farmaci. Una minaccia per la salute è la cosiddetta metaplasia delle cellule squamose rilevata nella parete della vescica, che esiste nella metà delle donne in età riproduttiva e negli uomini che assumono farmaci estrogeni per il trattamento del cancro alla prostata. Questa metaplasia, chiamata leucoplachia della vescica, si sviluppa come reazione difensiva all'infiammazione cronica o all'esposizione prolungata a fattori dannosi, come calcoli (calcoli) della vescica, cateteri, ecc. La leucoplachia è una malattia alla base dello sviluppo del carcinoma della vescica. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al fatto che al minimo impulso è necessario svuotare urgentemente la vescica, bere più liquido, soprattutto acqua pulita, meglio argentata, magnetizzata o scongelata.

Il sintomo principale del cancro della vescica è l'ematuria (sangue nelle urine), macroscopico, ad es. quando il rossore delle urine è visibile ad occhio nudo e al microscopio (determinato utilizzando un microscopio). Un altro possibile sintomo è la minzione frequente e dolorosa. La localizzazione preferita dei tumori della vescica è il collo delle vie urinarie e l'area del triangolo vescicale (l'area del fondo tra gli orifizi degli ureteri e l'apertura interna dell'uretra, chiamata triangolo di Lietot. È in questi luoghi che l'urina si accumula costantemente, a volte urina caustica con agenti cancerogeni, aumentando l'irritazione delle cellule mucose e loro Circa la metà dei pazienti dal momento dei primi sintomi della malattia all'istituzione della diagnosi richiede più di un anno e nel 60% dei pazienti con diagnosi iniziale, il terzo e il quarto stadio del cancro sono già diagnosticati.

Un metodo comune per diagnosticare il cancro della vescica è una biopsia cistoscopica. È ampiamente utilizzato, sebbene sia considerato insufficientemente sensibile, perché non fornisce informazioni sufficienti sul tipo di cellula e sullo stadio del tumore. La RM (risonanza magnetica per immagini) è usata raramente perché ha una diagnosi scarsa di piccoli tumori, soprattutto fino a 1 mm. Pertanto, la resezione transuretrale (TUR), eseguita in anestesia generale, viene inoltre utilizzata per determinare la massa del tumore, il grado della sua fissazione alle pareti della vescica e l'eventuale rimozione del tumore. Il TUR è considerato un intervento radicale quando la dimensione delle formazioni non supera i tre centimetri. Ma l'operazione non dà il risultato positivo desiderato, poiché le ricadute si verificano nel 70% dei casi e si susseguono a brevi intervalli, sebbene ci siano casi di remissione (scomparsa della malattia) per diversi anni. I tumori ricorrenti appaiono più spesso come indipendenti, non associati al tumore primario, principalmente dalla zona del triangolo urinario. L'immunoterapia della vescica (BCG) mostra buoni risultati, ma la tossicità locale e sistemica da BCG aumenta il numero di recidive del 30% e le ricadute dopo BCG vengono trattate con grande difficoltà. Quando un tumore invasivo si diffonde nello strato muscolare profondo della vescica, viene eseguita una cistectomia radicale. Negli uomini, questa è la rimozione della vescica con la prostata e nelle donne, le ovaie, l'utero e parte della vagina vengono rimossi insieme alla vescica. Tali interventi chirurgici sono difficili perché non sono stati ancora sviluppati metodi efficaci di diversione delle urine. Ma il trattamento radicale non esclude il paziente da possibili metastasi. La radioterapia è usata raramente perché ha una serie di effetti collaterali.

Un fattore significativo nella crescita delle recidive del cancro della vescica, se trattati con i metodi della medicina ufficiale, sono i danni meccanici, la cauterizzazione elettrica, l'abrasione epiteliale degli strati sottostanti della vescica, che aumentano l'attecchimento delle cellule tumorali in queste aree..

Oggi, le procedure mediche frequenti e il monitoraggio regolare dei pazienti con cancro alla vescica sono considerati il ​​trattamento più costoso tra gli altri tipi di cancro. Se a questo aggiungiamo lo stress psicologico delle ricadute regolari, così come il dolore fisico durante e dopo il trattamento, possiamo concludere che il trattamento di questa malattia è di bassa qualità e bassa efficienza..

Il trattamento con la medicina tradizionale presenta evidenti vantaggi dovuti alla maggiore efficacia e al minor costo del trattamento del cancro alla vescica. L'obiettivo del trattamento a base di erbe è l'intera mucosa della vescica insieme al tumore e non solo il tumore stesso. Il trattamento è finalizzato al ripristino dell'intera mucosa urinaria, che previene le successive ricadute, alla riduzione dell'effetto tossico degli agenti cancerogeni, alla riduzione dell'infiammazione e, naturalmente, al trattamento dei tumori stessi, sia benigni che maligni. Di norma, il trattamento urinario non dura a lungo e produce piuttosto rapidamente risultati positivi quando tutti i metodi di trattamento vengono utilizzati contemporaneamente: assunzione interna, irrigazione (instillazione) della vescica e uso esterno di preparati a base di erbe in fasi avanzate. Sebbene ci siano casi difficili. Puoi combinare i metodi della medicina ufficiale e tradizionale: in questo caso, c'è una chiara diminuzione delle ricadute nel trattamento.

La medicina tradizionale consiglia di utilizzare la tintura di cicuta o la tintura velenosa della radice della pietra miliare per il trattamento. È interessante notare che l'uso combinato di tinture di pietra miliare e cicuta, come opzione di trattamento più forte. Con questo trattamento, la tintura di cicuta (prodotta in campo da materie prime fresche) viene presa prima dei pasti al mattino e all'ora di pranzo, e la tintura velenosa è solo di notte, come agente assorbente. Consiglio di prendere la tintura di cicuta da 1 goccia a 30 gocce, per dose, - a questo dosaggio, resisti per 3-4 mesi (in modo da non rinnovare le cellule tumorali), quindi diminuisci e purifica il corpo. Puoi anche pulire il corpo per sette giorni durante grandi dosi di cicuta, riducendo il dosaggio di cicuta a 7-8 gocce per dose, mentre prendi succhi acidi, un decotto di una miscela di bucce di cipolla, rosa canina, aghi, decotto di semi di lino, ecc. Il ricevimento serale della tintura pietra miliare inizia da 1 goccia a 10-20 gocce (guarda lo stato del corpo e la forza della tintura) e diminuisce fino a 1 goccia per dose con una pausa di sette giorni, quindi di nuovo è necessario eseguire una diapositiva partendo da 1 goccia per dose. È meglio combinare periodicamente le pause nell'assunzione della tintura della pietra miliare con la riduzione del dosaggio della tintura di cicuta a 7-8 gocce e la pulizia del corpo. Quando inizi a prendere la tintura pietra miliare, inizi ad aumentare il dosaggio della tintura di cicuta da 7 gocce a 30. Il corso del trattamento dura fino a 9 mesi.

Oltre ai veleni erboristici, è necessario aggiungere varie collezioni e tinture vegetali individuali per ridurre gli effetti collaterali dei veleni e indirizzare la loro azione sull'area problematica.

Dal gruppo degli adattogeni possono essere utilizzate tutte le erbe che hanno la capacità di fornire un effetto antitumorale in condizioni di significativa ipossia (mancanza di ossigeno) e assenza di lipidi (grassi).

- La tintura di citronella (è possibile utilizzare un preparato farmaceutico) consente di ottenere un risultato antitumorale stabile con grave ipossia. Assumere 15 gocce per dose, a stomaco vuoto, con 1/3 di bicchiere d'acqua 2 volte al giorno, al mattino. La tintura a base di bacche di citronella essiccate tritate è più forte. Un contenitore di vetro viene riempito con il 50% di bacche di citronella tritate e versato con il 70% di alcol, ha insistito per 2-3 settimane in un luogo buio e caldo, agitando di tanto in tanto. Applicare 10 gocce alla volta, prima di colazione e prima di pranzo. Attenzione, la tintura aumenta la pressione sanguigna. Corso 1-2 mesi.

- L'estratto alcolico delle radici (o rafia) di acanthopanax funziona bene anche in condizioni di ipossia. Riempi un barattolo di vetro con materie prime completamente schiacciate, versa l'80% di alcol, chiudi bene con un coperchio. Il rapporto tra materie prime e alcol è 1: 1. Insistere per 2 settimane in un luogo buio, tremando di tanto in tanto. Assumere 20 gocce 3 volte al giorno con ¼ di bicchiere d'acqua, al mattino. Il corso del trattamento non supera i 30 giorni.

- La tintura alcolica di Rhodiola rosea nelle fasi iniziali riduce della metà il rischio di cancro della vescica superficiale. Puoi usare una tintura da farmacia, ma è meglio fare la tintura da solo. Applicare 10 gocce 2 volte al giorno, mattina e pranzo prima dei pasti. Il salidroside, il principale componente attivo della Rhodiola, viene distrutto durante la conservazione, quindi dovrebbero essere utilizzate solo radici fresche di Rhodiola rosea. Il resto dei componenti della radice, ad eccezione del rosarin, sono inattivi. Corso non più di 60 giorni.

Per i papillomi, per il riassorbimento di cicatrici, aderenze e tumori della vescica, specialmente nelle fasi iniziali della malattia, viene utilizzata la tintura di tuia occidentale. La tintura viene preparata con il 70% di alcol (puoi usare la vodka) in ragione di 100 gr. foglie fresche (preferibilmente con legno giovane) e coni di thuja per 500 ml. alcol. Insistere in un luogo buio per 2 settimane, agitare di tanto in tanto. Assumere 20 gocce 3 volte al giorno con 1/3 di bicchiere d'acqua. Di solito consumano 2-3 settimane. La tintura può essere utilizzata esternamente sotto forma di 3-4 strati di garza, imbevuti nella tintura, applicati all'area sovrapubica per 1-2 ore, con stadi avanzati di cancro. Le proprietà curative della thuja possono essere notevolmente ampliate e potenziate dalla tintura delle radici di atractylodes ovate (preparata allo stesso modo della tintura di thuja), che viene aggiunta anche a 1/3 di tazza di acqua e 20 gocce di tintura di thuja, nella quantità di 5 gocce per dose. Corso fino a 6 mesi.

- Un posto speciale appartiene all'uso dei licheni, come Parmelia, Usnea, Cetraria, Cladonia, utilizzati come forti antibiotici con effetto antitumorale. Prendi un cucchiaio di licheni, versa un bicchiere di acqua bollente, fai bollire a fuoco basso per 10 minuti, insisti per una notte in un thermos con aggiunta di miele, cola, conserva in frigorifero. Aggiungere il miele al ritmo di 1 cucchiaino per bicchiere di brodo di parmelia caldo, questo ridurrà l'irritazione delle mucose della vescica. Il miele migliora la pulizia della vescica. È bene aggiungere la tintura di cicuta a un decotto di Parmelia con miele in ragione di 10 gocce per 100 ml. brodo o 5 gocce di aconito Dzhungar per 100 ml. decotto di parmelia, questo aumenterà notevolmente il risultato terapeutico. Come dimostra la pratica, i licheni possono essere reinfusi, ma la quantità di materie prime secondarie deve essere aumentata più volte. Ad esempio, è meglio preparare materie prime secondarie in un rapporto di 3 cucchiai. cucchiai di parmelia secondaria per 100 ml. acqua bollente. I licheni possono essere utilizzati continuamente sotto forma di irrigazione urinaria e assunti per via orale se non c'è una grave stitichezza. Corso fino a 1 anno.

- Raccolta di erbe: fiori di tiglio, tè Kuril, oca cinquefoil, poligono di uccello, fireweed a foglia stretta (tè di ivan). Mescola le erbe in quantità uguali e il tè Kuril e il poligono degli uccelli saranno 2 volte più grandi. Prepara 2 cucchiai. cucchiai di raccolta per ½ litro di acqua bollente, lasciare agire 1 ora. Prendi 1/3 di tazza 3 volte al giorno. Prenditi 2 settimane.

- Raccolta dalle radici delle erbe: grande bardana, liquirizia, bergenia a foglia spessa, bruco medicinale, iris (iris di palude). Mescolare in quantità uguali, 2 volte più bardana e 2 volte meno liquirizia. Versare 2 cucchiai della raccolta ½ litro di acqua bollente, far bollire a fuoco basso per 30 minuti, insistere in un thermos per tutta la notte. Sforzo. Bere 1/3 di tazza calda 3 volte al giorno. Prenditi 2 settimane.

Man mano che il tumore cresce nello spessore della parete della vescica, l'infezione si unisce quando il tumore decade, l'urina assomiglia a una brodaglia di carne. La perdita di sangue con infiammazione concomitante e alterato deflusso di urina, comporta una diminuzione dell'emoglobina, una diminuzione della pressione sanguigna, debolezza, gonfiore, dolore esplosivo. Le metastasi possono comparire nel fegato, nei polmoni, nelle ossa. Nelle fasi avanzate, quando il cancro è andato oltre i confini della vescica, è meglio usare la tintura di aconito dzungariano con un complesso di erbe. L'aconito funziona molto meglio sulle metastasi rispetto alla cicuta e ha un maggiore effetto analgesico. La tintura viene utilizzata secondo il metodo standard "slide", da 1 goccia a 10 gocce e viceversa, 3 volte al giorno. Quindi la pulizia obbligatoria del corpo, in cui continuano ad essere assunte costantemente erbe non velenose anti-cancro. Corso 16 mesi.

La tintura di una miscela di radici membranose dell'astragalo (3 parti), bardana (2 parti), atractylodes ovate (2 parti), velluto Amur (1 parte) e sophora ingiallente (1/2 parte), viene utilizzata negli stadi avanzati del cancro della vescica. Ha un effetto benefico su tutti i sistemi e organi umani, supporta bene la funzione renale, un forte antiossidante. Preparato con alcol al 70% in rapporto 1:10. Insisti per 2 settimane in un luogo buio. Si applica 3 volte al giorno, 15-20 gocce da ¼ di bicchiere d'acqua. Corso 6 mesi.

A differenza di una normale vescica, con papillomi urinari, le cellule della mucosa sono più grandi, in generale è più spessa, soprattutto nella profondità delle pieghe, sia per un aumento delle cellule stesse che per il numero delle loro file. In questo caso si verifica una graduale diminuzione del volume interno della vescica, non solo a causa di un aumento dello spessore della parete, ma anche a causa della crescita all'interno del tumore. Quando il tumore si trova nella parte inferiore della vescica, spesso si diffonde all'orifizio degli ureteri, mentre non cresce in essi, ma schiaccia il lume, interrompendo il deflusso dell'urina. Questa è una situazione molto grave quando non solo la vescica ma anche i reni sono danneggiati. Va anche notato che nel tumore ci sono aree di necrosi e ulcerazione, indipendentemente dal fatto che cresca nella parete della vescica o cresca nella cavità urinaria. La profondità dell'invasione del tumore nella parete urinaria è un indicatore importante dello sviluppo di un tumore canceroso. Con lo sviluppo del tumore, anche il tipo di tumore cambia, da formazioni delicatamente villose su una base sottile a nodi che sporgono nel lume della vescica, a un tumore con una base ampia, con necrosi, senza confini chiari che passano in una mucosa infiammata. Descriveva tutto in dettaglio, in modo che i pazienti, scartando l'eccessiva modestia, passassero a lavorare con un catetere o una siringa senza ago, consentendo l'iniezione di rimedi erboristici direttamente nella vescica, e non si lasciassero andare al pensiero dell'efficacia dell'assunzione di erbe attraverso il tratto gastrointestinale.

L'instillazione (l'introduzione di farmaci attraverso l'uretra nella vescica) è uno dei trattamenti più efficaci per qualsiasi stadio del cancro della vescica. È necessario analizzare, cercare di capire cosa succede all'interno della vescica quando vi vengono introdotti decotti di erbe o estratti di olio di erbe. La velocità del trattamento dipende in gran parte da questo. Il trattamento secondo il metodo, più veleno diamo, più velocemente distruggiamo il tumore - è assolutamente sbagliato. La chemioterapia funziona allo stesso modo: i risultati sono scarsi. Il trattamento del cancro deve essere graduale, attento, ma non prolungato. L'effetto antitumorale dovrebbe essere combinato con un effetto cicatrizzante (rigenerante), potenziante la microcircolazione e antinfiammatorio. A volte è necessario interrompere completamente l'assunzione di veleni a base di erbe per avere il tempo di ripristinare le cellule normali e ridurre l'infiammazione, altrimenti si verifica una ricaduta, per la quale il trattamento potrebbe non avere abbastanza tempo o energia.

Equilibrio acido-base nel cancro della vescica. La nutrizione umana determina in gran parte lo stato di equilibrio acido-base nel corpo. A causa delle proprietà tampone dei reni, l'urina di solito ha un ambiente leggermente acido. Nel trattamento delle malattie della vescica, è necessario mantenere costantemente un ambiente acido di urina, che aiuta a ridurre l'infiammazione nei tessuti della vescica. Una reazione urinaria alcalina si verifica quando una persona nella sua dieta aderisce a una dieta a base di latticini (verdure, frutta, bacche, erbe, latte), che supporta i processi infiammatori nel sistema urinario, sviluppa i processi di decadimento e fermentazione. È importante non limitare il consumo di carne bianca (petto di pollo, coniglio), pesce di mare commerciale, cacao, tè forte, miele, riso, grassi vegetali, prodotti a base di farina che supportano la reazione acida delle urine. Inoltre, la maggior parte delle erbe medicinali è più forte in ambienti leggermente acidi. Dovresti essere selettivo nell'uso delle acque minerali, e ancor di più nell'uso delle varie erbe.

Di solito per le instillazioni nella vescica viene utilizzato un decotto di una miscela di erbe, il cui rapporto può essere modificato a seconda della situazione nella vescica. Per irrigare la vescica, puoi utilizzare le ricette per decotti e infusi sopra descritte. Ecco alcune delle erbe che vengono utilizzate per irrigare la vescica come esempio..

- Lino. Erba. È usato come agente antinfiammatorio e antitossico.

- Il bracciale è normale. Erba. Come astringente, antinfiammatorio, lenitivo, cicatrizzante.

Origano ordinario. L'origano è efficace contro un gran numero di funghi, batteri, lieviti, virus. L'efficacia dell'origano aumenta se combinato con rosmarino e mirtillo rosso.

Oli vegetali utilizzati per l'instillazione nel cancro della vescica.

Introdurre oli vegetali nella vescica, preferibilmente di notte, limitando prima l'uso di liquidi prima di coricarsi. Durante il giorno, è meglio usare infusi d'acqua e decotti di erbe per l'instillazione. L'instillazione con oli vegetali e soluzioni acquose è un prerequisito e una condizione principale per un trattamento efficace del cancro della vescica.

La miscela di olio per l'instillazione include olio di propoli (3 parti), olio di gemme di pioppo nero (3 parti), olio di atractylodes (2 parti), olio di tuia occidentale (2 parti), olio di ducica (2 parti), olio di pietra miliare (o cicuta ) 1 parte. È meglio preparare gli oli separatamente, mescolando i rapporti richiesti prima dell'uso, perché a volte è necessario modificare i rapporti. Consumare fino a 1 anno.

Per preparare l'olio di propoli, è necessario tagliare la propoli precedentemente congelata con un coltello affilato. A poco a poco, versando la propoli tritata in olio d'oliva riscaldato a bagno di vapore, mescolando con un bastoncino di legno, evitando che la propoli si attacchi tra loro. Tenere il composto a bagnomaria per circa 30-40 minuti, filtrarlo in caldo, attraverso un colino metallico.

Per una rapida preparazione dell'olio dai boccioli di pioppo nero, fai bollire una miscela di gemme - olio vegetale, in un rapporto di 1: 7, per 40-60 minuti, a bagnomaria oa fuoco molto basso in una casseruola con un fondo spesso. Filtrare la miscela calda. È IMPORTANTE che le gemme del pioppo siano assolutamente secche! L'olio di pioppo non si deteriora per molto tempo.

Per preparare oli medicinali di thuja, origano o atractylodes, viene utilizzata l'infusione fredda di materie prime frantumate (radici di atractylodes, fiori di origano o punte di rami di thuja occidentali) in olio non raffinato, in un rapporto di 1: 5. Infondere la miscela a temperatura ambiente per uno o due mesi. E 'IMPORTANTE che le punte dei rami e delle radici siano completamente ricoperte di olio, altrimenti si formerà muffe che danneggeranno il prodotto! Il riscaldamento dei preparati delle radici di atractylodes è categoricamente inaccettabile e i preparati di thuja riducono significativamente l'efficacia.

L'olio di cicuta o l'olio di pietra miliare velenoso viene preparato solo da materie prime fresche, non essiccate, senza trattamento termico. È meglio usare semi di cicuta acerbi o foglie del primo anno di vita della cicuta come materie prime. Come materia prima fondamentale, vengono utilizzate radici tritate autunnali o semi miliari. Le materie prime vengono messe in infusione in contenitori di vetro in olio di girasole non raffinato, in rapporto 1: 7, per 30-45 giorni, mescolando di tanto in tanto con un bastoncino di legno. E 'IMPORTANTE che le punte dei rami e delle radici siano completamente ricoperte di olio, altrimenti si formerà muffe che danneggeranno il prodotto! L'uso di olio vegetale raffinato e deodorato più che raddoppia la produzione di radicali liberi, il che è inaccettabile nel cancro della vescica!

La nutrizione per il cancro della vescica non è di fondamentale importanza, sebbene esistano alcune caratteristiche.

Mangiare grandi quantità di verdure a foglia verde, frutta e verdura giallo-arancio ha scarso effetto sul rischio di cancro alla vescica.

La cosa principale è prendere una quantità sufficiente di acqua, succhi, infusi medicinali e decotti, in modo che non ci sia ritenzione di liquidi nella vescica. Si ritiene che ogni bicchiere di liquido (240 ml) riduca il rischio vescicale del 7%.

Dieta consigliata per il cancro alla vescica:

È necessario aderire non solo a cibi vegetali lattiero-caseari, ma anche in misura maggiore a una dieta a base di carne, ben bilanciata in proteine, grassi e carboidrati per "acidificare" l'urina. Con qualche limitazione nell'uso delle verdure, è utile aggiungere in aggiunta vitamine del gruppo B, nonché vitamine A e D.È utile utilizzare le foglie e i frutti del ribes nero, in autunno hanno la stessa quantità di vitamina C, oltre che diuretico, astringente. Giardino prezzemolo e succo da esso, come miglioramento della digestione, con spasmi urinari, cistite. Un decotto di radici di rosa canina, come un forte battericida, vitaminico, coleretico. Se conservate correttamente, le radici sono di colore arancione chiaro o rosso. Conservazione fino a 2 anni. Radici di sedano e succo da loro, come analgesico e diuretico. Fai attenzione al sanguinamento urinario (ematuria), perché il sedano aumenta l'afflusso di sangue agli organi pelvici. Il mirtillo palustre può essere utilizzato in grandi quantità, soprattutto per le donne, perché il mirtillo rosso riduce la possibilità di penetrazione e attaccamento di E. coli nella vescica dal retto, la causa della cistite. Il concentrato di mirtillo rosso è un agente antineoplastico per cancro alla prostata, tumori orali, cancro al seno, cancro al colon. Il succo di melograno non è solo un potente antiossidante, ma provoca anche la distruzione del cancro alla prostata, cancro ai polmoni e cancro alla vescica, è necessario prenderlo almeno 250 ml. in un giorno. Il decotto di bacche di mirtillo rosso e foglie di mirtillo rosso (ha un effetto più forte delle bacche) è meglio prendere separatamente dalle altre erbe, perché il mirtillo rosso alcalinizza l'urina, ma in combinazione con l'acqua minerale "Borjomi" è un forte antisettico, con effetto anti-putrefazione che non irrita le mucose anche a dosi elevate. Le cipolle non hanno solo un agente antinfiammatorio, ma anche un diuretico e un agente cicatrizzante. Il tè verde ha un effetto battericida e diuretico, lenisce la mucosa urinaria, riduce gli spasmi e l'iperattività, contiene una grande quantità di proteine, ma per ottenere un risultato antitumorale è necessario assumerlo almeno sei tazze (150 ml ciascuna) al giorno. I frutti di albicocca hanno un effetto diuretico, hanno una grande quantità di sali di ferro e potassio e sono usati per le malattie sistemiche del sistema urinario. L'uva viene utilizzata nei casi avanzati di cancro, quando il tumore stesso acidifica il corpo ed è necessaria una certa alcalinizzazione. Inoltre, i frutti e le liane dell'uva migliorano la conta dei globuli rossi, aiutano a neutralizzare le tossine nel tratto gastrointestinale e nei polmoni.

È noto che i prodotti delle crocifere sono raccomandati per l'uso in qualsiasi dieta anti-cancro. Di solito stiamo parlando di broccoli, che contiene una grande quantità di isotiocianato - sulforafano. Secondo studi scientifici, assumere due porzioni di broccoli per una settimana riduce il rischio di cancro alla vescica fino al 40%. Si ritiene che sia necessario mangiare broccoli crudi o semicotti con varie spezie. Il sulforafano è un potente disintossicante degli agenti cancerogeni delle sigarette, viene facilmente assorbito nel flusso sanguigno e nel tumore e dopo 12-18 ore mostra un livello costante di questa sostanza nel sangue e nel plasma. La combinazione di broccoli, latte e olio di mais nella dieta riduce significativamente la scomposizione dell'isotiocianato - sulforafano nel cavolo durante la digestione e aumenta il loro rispetto per il corpo. Un'altra sostanza della famiglia delle crocifere è l'isotiocianato di allile. Contenuto in grandi quantità in cavolfiore, cavolo cappuccio, rafano, wasabi (rafano giapponese), ravanelli, ravanelli, semi di senape, senape in polvere, olio di senape e quasi nessuno nei broccoli. Questo tiocianato ha un effetto antitumorale più forte sul cancro della vescica rispetto al sulforafano. La particolarità di questo tiocianato è che la sua concentrazione nell'urina, quando digerita dall'organismo, è 10 volte superiore a quella nel plasma umano e 14-79 volte superiore alla sua concentrazione in qualsiasi altro organo. Aiuta a rafforzare la mucosa della vescica e della mucosa gastrica, in concentrazioni minime uccide il batterio dello stomaco Helicobacter Pylori, che causa il cancro allo stomaco. Inoltre, il tiocianato distrugge lo Staphylococcus aureus, lo streptococco, vari funghi.

Non è raccomandato l'uso in caso di cancro alla vescica:

- Acqua clorata. L'acqua clorata presa internamente e persino i bagni d'acqua clorurati portano ad un aumento del cancro alla vescica. Pertanto, è meglio prendere solo stabilizzato o scongelato dopo il congelamento. Anche la visita alle piscine pubbliche che utilizzano il cloro per deodorare l'acqua è controindicata.

- Il caffè naturale ha una certa tossicità; in caso di cancro alle vie urinarie, è meglio non usarlo.

- Asparagi e succo di frutta. Può causare irritazione della mucosa dell'uretra con uretrite.

- I limoni alcalinizzano l'urina, creando composti insolubili (pietre) con sali di potassio.

- Uva ursina, ha proprietà simili al mirtillo rosso, ma irrita le mucose della vescica, alcalinizza il corpo. Prendi solo in quantità molto limitate.

- Carne fritta, kebab, brodi di carne, salsicce contenenti agenti cancerogeni e che richiedono una grande quantità di antiossidanti.

- Le angurie alcalinizzano fortemente l'urina, aumentando l'infiammazione della vescica. Forse il loro uso, solo con una reazione fortemente acida delle urine.

- Mangia cibi che contengono grassi, soprattutto di origine animale. Non è consigliabile utilizzare latte di capra, che può stimolare la crescita del cancro alla vescica.

Il cancro della vescica non è una malattia comune, ma molto insidiosa, che procede in modo nascosto e calmo all'inizio e in modo aggressivo, con un forte dolore alla fine. Per il trattamento, oltre all'uso interno di veleni ed erbe aromatiche, è obbligatoria l'irrigazione della vescica. Inoltre, più spesso lo fai (ad esempio, 2-3 volte al giorno), meglio ti sentirai. Cerca di non lasciare il catetere nelle mucose per molto tempo, questo le proteggerà dall'infiammazione. Con un uso abile, puoi provare a usare una siringa senza ago invece di un catetere. È possibile utilizzare non solo l'irrigazione della vescica, ma anche i microclitteri nel retto, con le stesse soluzioni, soprattutto nelle fasi avanzate. Per le donne, puoi anche usare i tamponi nella vagina. Sia i microclisteri che i tamponi aiuteranno a frenare la crescita infiltrativa negli organi vicini. Sii consapevole della tua salute.

Tsvetkov Sergey Ivanovich, oncologo. Città di Novosibirsk. Contatta Tsvetkov S.I. Puoi chiamare. 8-913-914-15-15 dalle 6:00 alle 17:00, ora di Mosca tempo. Oppure tramite e-mail: [email protected]

articoli per intestazione

  • Ascite (idropisia) nel cancro
    • Ascite (idropisia) per il cancro, Trattamento dell'ascite (idropisia) per il cancro, dieta, uso esterno
    • Trattamento dell'ascite (idropisia) per cancro, dieta, uso esterno
  • Epatite
    • Trattamento dell'epatite virale C
  • digiuno per cancro
  • Leucoplachia
    • Leucoplachia delle labbra. Trattamento.
    • Leucoplachia orale
  • Linfomi
    • Linfogranulomatosi
  • Argomenti comuni
    • Trattamento tintura Hemlock
  • Un tumore al cervello.
  • Gonfiore delle gengive
  • Tumore dell'utero
  • Tumore alla vescica
  • Tumore del colon sigmoideo
  • Pulizia in oncologia
  • nutrizione per il cancro, dieta in oncologia
    • nutrizione per il cancro al cervello
  • Prodotti animali
    • Muschio (ruscello) cervo muschiato
  • Proprietà antitumorali del cibo
    • Semole
    • Latticini
    • frutti di mare
    • verdure
    • frutta
    • tè, caffè, cacao, bevande
    • frutti di bosco
  • Cancro vulvare
    • Trattamento per il cancro vulvare con le erbe
  • Cancro allo stomaco
  • Cancro della pelle
    • Trattamento del carcinoma basocellulare (basalioma).
    • Trattamento del melanoma della pelle
  • Cancro ai polmoni
    • trattamento della pleurite oncologica
    • trattamento del cancro del polmone senza aconito
  • Cancro mammario
    • Linfostasi nel cancro al seno
    • Cancro mammario
  • Cancro al pancreas
  • Cancro ai reni
    • Trattamento per il cancro del rene con le erbe
  • Cancro alla prostata
  • Cancro rettale
    • dieta per il trattamento del cancro del retto
    • Trattamento del cancro del retto con metadi popolari
  • Cancro del colon cieco e ascendente
  • Sarcoidosi
  • Teratomi
  • Terapia di chemioradioterapia

Aiuto aggiuntivo

Le malattie oncologiche sono classificate come psicosomatiche.

Puoi saperne di più sui componenti psicologici dell'oncologia in modo più dettagliato, da Vladimir Valentinovich Goncharov, uno psicologo oncologico certificato, membro del consiglio dell'Associazione degli psicologi oncologici della Russia, facendo clic su questo link: http://svet.simbis.ru

Nuvola di tag

Il sito contiene solo articoli originali che non si trovano su altre pagine Internet.
Quando si copiano le informazioni, è richiesto un collegamento all'autore e al sito.

Attenzione! I materiali presentati sul sito forniscono una panoramica delle conoscenze sul trattamento di varie malattie. Per quanto riguarda il trattamento a base di erbe, dovresti consultare il tuo medico.

© 2009-2020. Oncologia. Trattamento del cancro alle erbe.