Psicologia della malattia: reni (problemi)

I reni filtrano i prodotti metabolici di scarto, li convertono in urina e li espellono dal corpo. La psicosomatica delle patologie renali è determinata dalla funzione dell'organo. Quando è difficile per una persona liberarsi di fobie, esperienze negative, sentimenti oppressivi, i reni fanno male, il lavoro delle vie urinarie viene interrotto. Inoltre, va tenuto presente che le malattie delle parti destra e sinistra dell'organo sono causate da diversi fattori psicosomatici..

Psicosomatica delle malattie renali

Negli esseri umani, l'organo filtrante è costituito da due parti situate su entrambi i lati della colonna vertebrale. La causa della patologia è determinata da quale parte dell'organo fa male.

Il dolore nella parte sinistra significa che la persona ha problemi con lo stato emotivo e la direzione dei pensieri. Le sensazioni spiacevoli nella parte destra segnalano che non tutto è in ordine con i desideri e la forza di volontà.

I reni si trovano nella parte posteriore del corpo, quindi, secondo le disposizioni della psicosomatica, sono responsabili delle paure subconsce. I provocatori delle patologie renali sono l'alienazione e la notorietà. La psicosomatica afferma che i cambiamenti patologici nei reni riflettono problemi emotivi associati all'instabilità e alla rigidità dei sentimenti. Inoltre, la malattia renale può indicare la direzione sbagliata nella vita..

Le persone semplici, di mentalità aperta e socievoli non soffrono di patologie renali e del sistema urinario.

Cause psicologiche della malattia renale

Qualsiasi malattia è associata a specifici fattori fisiologici e psicologici. Di seguito sono riportate le ragioni per lo sviluppo di patologie renali spesso diagnosticate provocate da disturbi mentali.

  1. Pielonefrite. Gli psicologi dicono che la malattia si manifesta in pazienti a cui non piace il proprio lavoro. Quando una persona tratta a lungo con rifiuto e disgusto per il suo lavoro, allora può diventare vittima della distruzione dei tessuti della pelvi renale. La psicosomatica spiega questo dal fatto che una persona semplicemente non ha pazienza..
  2. Malattia da urolitiasi. Un calcolo renale è un riflesso di sentimenti negativi che non hanno sbocco. Alcuni esperti di psicosomatica ritengono che la sabbia nell'organo urinario appaia quando il paziente non riesce a togliersi un evento doloroso dalla testa, mentalmente lo sperimenta costantemente.
  3. Patologia vascolare dei reni. I vasi renali sani si notano nelle persone ottimiste. Il sistema vascolare del rene destro funziona bene quando una persona ha una forte volontà. I vasi del rene sinistro sono in ordine quando una persona ha un carattere morbido, flessibile e ottimista. In un individuo aggressivo e insensibile, i vasi sono fragili e anelastici. Una persona debole e di corpo molle può sviluppare vene varicose. Il blues è un provocatore di una diminuzione del tono vascolare e l'eccessiva allegria è un agente eziologico dell'ipertono vascolare.
  4. Patologie infettive. L'infiammazione dei reni e delle vie urinarie è causata dall'incapacità del paziente di perdonare. Se una persona rifiuta di venire a patti con le circostanze, di perdonare l'offesa, allora apre la strada all'infezione al tessuto renale e agli ureteri. Il risentimento profondo influisce negativamente sul sistema immunitario, rendendo difficile per il corpo combattere la risposta infiammatoria. Una fistola nell'uretere si forma in una persona severa e arrabbiata. La colica renale è una conseguenza del comportamento arrogante.
  5. Cancro ai reni. Il cancro è notato in pazienti con un temperamento speciale. Queste persone cercano disperatamente di apparire il più gentili, a proprio agio, decenti possibile agli occhi dell'ambiente, nascondono attentamente i loro veri pensieri e sentimenti. Il problema è che questo comportamento distorce la visione del mondo del paziente. Un malato evita i conflitti, non può rifiutare nessuno, anche se sa che il consenso gli farà male, e tutto perché ha paura della condanna degli altri.
  6. Cisti. È il risultato dell'angoscia mentale, di cui il paziente non può parlare all'ambiente. Le esperienze risiedono nel profondo dell'anima, è estremamente difficile liberarsene. Inoltre, una cisti nei tessuti renali può formarsi a causa del risentimento nei confronti di una persona con cui è giunto il momento di fare pace.
  7. Patologia renale funzionale. L'insufficienza renale segnala che lo stato depressivo è durato troppo a lungo. Il prolasso e altri disturbi funzionali e fisici dei reni sono causati da sfiducia, sospetto, incapacità e riluttanza a contattare la società.
  8. Agenesia renale. Questo è un difetto dello sviluppo in cui una persona ha un solo rene. Dal punto di vista della psicosomatica, la causa di questa patologia dovrebbe essere ricercata nelle vite passate. Se manca la parte destra o sinistra dell'organo, nella precedente incarnazione il paziente soffriva di profonda depressione. L'embrione a un livello sottile ricorda lo stato negativo che aveva in una vita passata, di conseguenza, uno dei suoi reni smette di svilupparsi.

Opinione di specialisti in psicosomatica

Gli esperti di psicosomatica ritengono che qualsiasi malattia renale sia causata da uno stato emotivo patologico di una persona: bassa autostima, paura di muoversi verso obiettivi, delusione, percezione negativa della società.

La psicologa Liz Burbo nei suoi lavori di ricerca afferma che i fattori psicosomatici influenzano in modo significativo le condizioni fisiche del sistema urinario. Secondo lo psicologo, le patologie renali si sviluppano a causa di:

  • sospetto e sfiducia;
  • accumulo di emozioni negative nell'anima che non hanno sbocco;
  • insoddisfazione per le scelte di vita riguardanti sia la carriera che le relazioni personali;
  • speranze e aspettative ingiustificate.

I ricercatori Bodo Baginsky e Sharamon Shalila esprimono il loro punto di vista sul motivo per cui si verificano le malattie del sistema urinario. Gli esperti ritengono che il problema risieda nel rapporto tra il malato e il suo partner. Un partner trasmette emozioni negative al secondo, ma nel secondo partner queste emozioni si manifestano con calcoli renali o altre patologie del sistema urinario.

Il candidato di scienze mediche Oleg Gennadievich Torsunov nei suoi lavori di ricerca suggerisce che le malattie renali si sviluppano a causa del corso negativo del pensiero e dei processi intellettuali. Inoltre, diversi processi influenzano lo stato delle parti destra e sinistra dell'organo:

  • il lato sinistro dipende dall'influenza di sentimenti e pensieri;
  • il lato destro dipende dall'influenza dei desideri e dalle qualità volitive dell'individuo.

Lo scienziato osserva anche che i reni si trovano vicino alla colonna vertebrale, il che significa che i messaggi non consci, ma subconsci hanno un effetto negativo su di loro..

La scrittrice e psicologa Louise Hay sostiene che la guarigione del corpo è impossibile senza stabilire il controllo sullo stato emotivo. Lo psicologo nomina i seguenti motivi per le patologie del sistema urinario:

  • delusione;
  • risentimento contro i propri cari;
  • rabbia repressa;
  • rifiuto delle critiche;
  • ritorno doloroso mentale alla vergogna vissuta.

Lo psicoterapeuta e omeopata Valery Vladimirovich Sinelnikov nel suo lavoro di ricerca "Love your disease" parla di provocatori psicosomatici delle patologie renali. Lo psicoterapeuta ritiene che i reni, che purificano il corpo dalle scorie metaboliche, siano un simbolo di liberazione da qualcosa che intasa la vita. L'organo fa male quando una persona sperimenta risentimento, profonda delusione, rabbia, rabbia, vergogna, paura del futuro. La malattia renale colpisce spesso le persone che non accettano le critiche, si sentono fallite, preoccupate per i problemi finanziari, hanno perso la voglia di vivere.

Trattamento delle patologie renali causate da fattori psicosomatici

Se le malattie renali sono causate da fattori psicosomatici, vengono praticati metodi di terapia non tradizionali. Il compito principale è stabilire la causa della condizione patologica. Uno psicologo aiuta il paziente a stabilire pensieri ed emozioni negative, poiché il malato stesso raramente riesce a capire cosa c'è che non va in lui.

Quando viene trovata la causa della patologia, inizia la correzione dello stato mentale. Il paziente deve digerire i suoi sentimenti negativi, buttare via quelli negativi, rilasciare risentimenti ed esperienze. Le emozioni positive - amore per la vita, umiltà, perdono - dovrebbero sostituire i sentimenti che distruggono il corpo..

Per mantenere sani i reni, una persona deve coltivare i seguenti tratti:

  • innocenza;
  • socievolezza;
  • conformità;
  • calma;
  • umiltà;
  • credulità.

È possibile curare le patologie renali nei bambini attraverso la terapia animale, il disegno, la modellazione. Le malattie del sistema urinario nelle donne vengono eliminate con successo con l'aiuto di meditazione, fitness, danza, comunicazione con i propri cari.

Più intensamente si manifestano i processi patologici nei tessuti renali, più socievole e attivo il paziente deve diventare. Per guarire, i malati devono raggiungere un equilibrio ottimale tra le componenti fisiche ed emotive della loro vita..

Rene di psicosomatica sinistra

Rene: cause metafisiche di problemi e malattie renali

Liz Burbo, nel suo libro Your Body Says Love Yourself, scrive delle possibili cause metafisiche dei problemi e delle malattie renali:

Blocco emotivo. Poiché i reni mantengono il volume e la pressione dei fluidi nel corpo umano, i problemi con essi indicano una violazione dell'equilibrio emotivo. Una persona mostra mancanza di giudizio o incapacità di prendere decisioni quando soddisfa i propri bisogni. Tendono ad essere una persona molto emotiva che è eccessivamente preoccupata per gli altri..
I problemi renali indicano anche che una persona si sente insufficientemente capace o addirittura impotente nel proprio campo di attività o nelle relazioni con un'altra persona. In situazioni difficili, spesso ha la sensazione dell'ingiustizia di ciò che sta accadendo. Potrebbe anche essere una persona che è troppo influenzata dagli altri e trascura i propri interessi nel tentativo di aiutare queste persone. Generalmente non è in grado di capire cosa è bene per lui e cosa è male..
Tende a idealizzare situazioni e persone, quindi sperimenta una forte delusione quando le sue aspettative non vengono soddisfatte. In caso di fallimento, tende a criticare le situazioni e le altre persone, accusandole di ingiustizia..
Blocco mentale. Più grave è il tuo problema ai reni, più velocemente e con decisione devi agire. Il tuo corpo vuole aiutarti a ristabilire il contatto con la tua forza interiore e dice che puoi gestire situazioni difficili con lo stesso successo delle altre persone. Considerando la vita ingiusta, non permetti alla tua forza interiore di manifestarsi. Spendi troppe energie per confrontarti con gli altri e criticare.
Non stai usando bene la tua sensibilità; l'attività mentale attiva ti fa provare molte emozioni, ti priva dell'equilibrio mentale e del giudizio che sono così necessari nelle situazioni difficili. Impara a vedere le persone per come sono senza creare immagini ideali nella tua immaginazione. Meno aspettative hai, meno spesso ti senti ingiustizia..

Bodo Baginsky e Sharmo Shalila nel loro libro "Reiki" - the universal energy of life "scrivono sulle possibili cause metafisiche dei problemi e delle malattie renali:
Come tutti gli organi accoppiati, i reni sono legati alla partnership. Quindi, ad esempio, i polmoni sono rappresentanti dell'area dell'amicizia e dell'interscambio, i testicoli e le ovaie sono l'area sessuale (eros), ei reni rappresentano l'area in cui troviamo un partner come complemento, come quella parte di noi che noi stessi non sperimentiamo consapevolmente. Quindi, attiriamo quasi sempre un partner e, in generale, le persone che rappresentano il nostro lato oscuro, cioè quelle cose e proprietà che non abbiamo integrato in noi stessi, che vorremmo per noi stessi o che spostiamo nel subconscio.
Se hai problemi ai reni, forse stai proiettando la tua inferiorità, le tue carenze oi tuoi problemi sul tuo partner. Pertanto, sei sospettoso, deluso, turbato o critichi tutti intorno a te. E proprio come, a causa della mancanza di capacità dei tuoi reni di distinguere,
il tuo corpo, così ti avveleni, proiettando i tuoi problemi sugli altri, invece di elaborarli e risolverli coscientemente. Quindi chiediti quali problemi hai con il tuo partner e quali sono i tuoi difetti. Rispetta, senza giudicare, tutto ciò che trovi in ​​te stesso - solo in questo modo puoi imparare una lezione dalla situazione attuale. Tutto ciò che incontriamo nel mondo, tutto ciò che provoca la nostra reazione - tutto questo ci dà la possibilità di imparare qualcosa su noi stessi e crescere attraverso questa conoscenza. In questo modo, tutta la nostra vita può diventare il nostro partner. Apriti a lei e non aggrapparti ai vecchi problemi.
Infiammazione della pelvi renale, secondo Bodo Baginsky e Sharmo Shalile - come per tutti i processi infiammatori, stiamo parlando di un problema urgente, di un conflitto esistente - in questo caso nell'ambito della nostra relazione con un partner - che non puoi risolvere consapevolmente. Pertanto, il conflitto è andato ai tuoi reni e te lo chiede

Psicosomatica delle malattie renali, calcoli renali

I reni purificano il corpo dalle tossine, dalle tossine e dai sali in eccesso. Hanno un significato e una funzione simili in psicologia. Secondo la teoria psicosomatica, i reni sono responsabili della rimozione delle emozioni negative (rifiuti emotivi e tossine). Con un aumento del livello di stress, i reni non affrontano il loro compito, il che porta allo sviluppo di malattie.

Psicosomatica delle malattie renali, calcoli

Le malattie renali come i depositi di calcoli sono causate da stress prolungato, lavoro eccessivo e sforzo eccessivo. Lo stress fa lavorare di più le ghiandole surrenali e produce adrenalina. Con lo stress cronico, si sviluppa la sindrome da stanchezza surrenale, che causa una funzione renale compromessa.

Cos'altro si riferisce a fattori negativi (psicosomatica della malattia renale):

  • conflitti sul lavoro o in famiglia;
  • clima psicologico sfavorevole sul lavoro o in famiglia;
  • condizioni di lavoro difficili;
  • complessi;
  • pressione laterale;
  • instabilità emotiva come tratto caratteriale;
  • aggressività soppressa.

Inoltre, ci sono differenze nelle cause delle malattie del rene destro e sinistro. Le violazioni sul lato sinistro segnalano la disarmonia nella sfera dei sentimenti e delle esperienze dell'individuo. Problemi al rene destro: volontà debole e desideri repressi.

Le persone di un certo psicotipo (gruppo a rischio) sono spesso suscettibili a questa malattia:

  • moderazione emotiva;
  • una tendenza a complicare le cose;
  • isolamento e sfiducia;
  • capacità di comunicazione sottosviluppate;
  • orgoglio e arroganza;
  • eccessiva creduloneria e ingenuità;
  • comportamento eccessivamente liberato, debolezza;
  • sconforto;
  • ottimismo eccessivo;
  • intolleranza;
  • eccessiva compiacenza;
  • mentalità della vittima.

Esistono differenze nelle cause psicologiche di varie malattie:

  • pielonefrite (infiammazione dei reni causata da un'infezione) - il risultato dell'impegno in un'occupazione non amata (lavoro o tempo libero imposto);
  • infiammazione non infettiva - un riflesso di vecchie lamentele, incapacità di perdonare, rancore;
  • la debolezza o la fragilità dei vasi sanguigni è rispettivamente un indicatore di debolezza e rigidità;
  • l'oncologia è un indicatore della presenza di problemi di vita insolubili (nella percezione di una persona);
  • una ciste è un indicatore di esperienze interne che una persona non può condividere con nessuno, ma non può sbarazzarsene.

Pertanto, una causa comune di malattia renale è il pensiero pessimistico e le emozioni negative, l'insoddisfazione per la vita. La sabbia nei reni è interpretata dalla psicosomatica come un insignificante sciabordio della vita. Il negativo è presente, ma non si è ancora stabilizzato e pietrificato. È più facile sbarazzarsene in questa fase..

Perché i reni fanno male e si formano dei calcoli

La causa psicosomatica dello sviluppo dell'urolitiasi e della colica renale sono forti esperienze negative del passato, che ricordano se stessi nel presente. Può essere il trauma di un bambino o un evento spiacevole accaduto un anno, un paio di mesi fa. La manifestazione psicosomatica può essere ritardata. Pertanto, può essere difficile determinare in modo indipendente la vera causa del dolore ai reni..

L'opinione del dottor Sinelnikov

Secondo la teoria di Valery Sinelnikov, i reni fanno male a causa dell'accumulo di emozioni negative. L'autore fa riferimento a loro invidia, rabbia, gelosia, risentimento, paura, delusione. E più le persone alimentano queste emozioni in se stesse, giustificano l'adeguatezza di tale pensiero, più si sviluppa la patologia. Questa è una mentalità subconscia per l'autodistruzione.

Quello che dice Louise Hay

Secondo Louise Hay, lo sviluppo dei calcoli renali contribuisce a:

  • rabbia frequente ma repressa;
  • intolleranza alle critiche dall'esterno, comprese le critiche oggettive;
  • rabbia;
  • difficoltà nei rapporti con i propri cari;
  • delusioni frequenti e gravi;
  • sensazione di vergogna causata da eventuali battute d'arresto;
  • risentimento verso i genitori, paura di crescere.

La guarigione richiede il riconoscimento del problema e l'eliminazione di esso. Louise Hay osserva che è meglio farlo con l'aiuto di uno specialista. E per l'auto-correzione, puoi usare l'affermazione: “Quello che succede sempre nella mia vita è ciò che prescrive la divina provvidenza. E ogni volta porta solo a un buon risultato. Crescere è sicuro ".

Liz Burbo

Liz Burbo, come gli autori precedenti, associa il dolore ai reni alla sfera emotiva della personalità. Il problema, secondo lei, è causato da tratti della personalità come:

  • ipersensibilità e maggiore sensibilità alle emozioni, alle parole, alle azioni delle persone;
  • preoccupazione eccessiva per le altre persone, combinata con la negligenza dei bisogni personali;
  • mancanza di giudizio, incapacità di prendere decisioni;
  • un senso della propria impotenza, fallimento in qualche area o per tutta la vita;
  • dipendenza dall'opinione di qualcun altro, servilismo;
  • divieto di manifestazioni e sentimenti di tristezza, rabbia, risentimento e altre emozioni negative;
  • insoddisfazione per il lavoro o la vita familiare;
  • delusione negli altri, come risultato della loro idealizzazione e riponendo grandi speranze su di loro;
  • sentimenti di ingiustizia, tendenza a incolpare gli altri per le loro disgrazie.

Per la guarigione, devi ascoltare i tuoi desideri e bisogni, in base a questo, cambiare la tua vita. È anche importante sviluppare capacità di comunicazione. Devi imparare ad esprimere le tue emozioni e opinioni, essere in grado di ascoltare e comprendere la posizione di un'altra persona. Liz Burbo ti consiglia di smettere di confrontarti con gli altri e di accusare il mondo di ingiustizia e di dirigere questa energia verso l'autorealizzazione. È necessario abbassare il livello delle aspettative e imparare ad accettare te stesso e le persone per come sono.

Metodi di trattamento

Per la guarigione, è necessario sbarazzarsi dei fantasmi del passato, lavorare sugli psicotraumi ed eliminare la sindrome post-traumatica. Questo può essere fatto solo con l'aiuto di uno psicoterapeuta..

Il dolore ai reni segnala che una persona non è stata in grado di accettare un evento traumatico e di adattarsi a nuove condizioni. È necessario accettare l'esperienza del passato, imparare a conviverci. Per fare ciò, è necessario rivalutare i valori, impostare le priorità di vita. È anche importante lavorare sui vecchi rancori, perdonare gli altri e te stesso. Devi amare te stesso e la tua vita. A volte viene mostrato un cambiamento completo nello stile di vita e nella visione del mondo.

Quali qualità devi coltivare per sbarazzarti del dolore ai reni:

  • semplicità,
  • gentilezza,
  • fiducia,
  • apertura,
  • tolleranza,
  • socievolezza.

L'obiettivo della psicoterapia è raggiungere la completa accettazione e pacificazione, soddisfazione dalla vita. È necessario trovare equilibrio e armonia in diversi ambiti della vita. Devi goderti il ​​lavoro e la relazione in cui ti trovi. Potresti dover separarti da qualcuno, cambiare la tua cerchia sociale o il luogo di residenza durante il processo di correzione. Questo deve essere fatto se la tua salute dipende da questo..

Prevenzione

La migliore prevenzione delle malattie renali sono le emozioni positive. Scegli la tua attività preferita. Assicurati di imparare le tecniche di rilassamento. Aggiungi sport alla tua vita. Ci sono così tanti tipi e forme di attività che ognuno troverà sicuramente qualcosa di proprio gradimento. La cosa principale è cercare di non fermarsi qui.

Impara a liberare la negatività in un modo socialmente accettabile: arteterapia, pagine da colorare anti-stress, pugni con un sacco da boxe, salti su un trampolino, discorsi cuore a cuore. Puoi trovare molte opzioni per il relax che è divertente allo stesso tempo. La cosa principale è che il metodo soddisfi i tuoi interessi..

La malattia renale colpisce le persone che sono abituate a tenere tutto per sé. E persone il cui motto è "non stiamo cercando modi facili". Altrettanto suscettibili alle malattie renali sono le persone con temperamenti molto morbidi e molto duri. Il primo indebolisce il tono dei vasi nei reni, il secondo assottiglia i vasi, rendendoli fragili. L'iperattività e l'inattività fisica hanno lo stesso effetto. L'armonia e il mezzo aureo in ogni cosa sono importanti per la salute.

PSICOSOMATICA DELLE MALATTIE RENI

COME sbarazzarsi di malattie renali, cause psicosomatiche di malattie renali, perché i reni non funzionano correttamente. I problemi renali sono associati al trattenere emozioni vecchie o negative che non rilasciamo consapevolmente. I reni sono anche associati alla paura, come dimostra l'adrenalina prodotta in situazioni estreme.

I reni espellono i prodotti di scarto tossici attraverso l'urina, liberandoci così dalle emozioni negative. Pertanto, i problemi renali sono associati al trattenere emozioni vecchie o negative che non rilasciamo consapevolmente. I reni sono anche associati alla paura, come si vede nell'adrenalina prodotta in situazioni estreme. Di solito, i reni ci liberano dalla paura attraverso l'urina, mantenendo l'equilibrio. L'indebolimento o la compromissione della funzione renale indica una paura inespressa o non riconosciuta che si accumula in noi.

Psicosomatica della malattia renale: condanna, risentimento e frustrazione vivono nei reni

I calcoli renali corrispondono a:

  • a tutte le nostre lacrime non versate,
  • paure,
  • la tristezza che è così radicata in noi, o è l'incarnazione di vecchi problemi da cui non ci siamo mai lasciati, ma che ancora ci aggrappiamo. La liberazione da loro significa movimento verso nuovi livelli dell'essere.

Atteggiamento critico nei confronti della vita, frustrazione, insoddisfazione con se stessi.

I reni sono organi la cui funzione è quella di rimuovere i prodotti finali del metabolismo (urina, acido urico, pigmenti biliari, ecc.) Dal corpo e partecipare attivamente all'eliminazione di composti estranei dal corpo (in particolare, farmaci e sostanze tossiche).

I reni svolgono un ruolo importante nel mantenimento del volume e della pressione osmotica dei fluidi corporei umani. I reni hanno una struttura molto complessa, quindi ad essi sono associati molti problemi di varia natura..

Poiché i reni mantengono il volume e la pressione dei fluidi nel corpo umano, i problemi con essi indicano una violazione dell'equilibrio emotivo. Una persona mostra mancanza di giudizio o incapacità di prendere decisioni quando soddisfa i propri bisogni. Tendono ad essere una persona molto emotiva che è eccessivamente preoccupata per gli altri..

I problemi renali indicano anche che una persona si sente insufficientemente capace o addirittura impotente nel proprio campo di attività o nelle relazioni con un'altra persona..

In situazioni difficili, spesso ha la sensazione dell'ingiustizia di ciò che sta accadendo. Potrebbe anche essere una persona che è troppo influenzata dagli altri e trascura i propri interessi nel tentativo di aiutare queste persone. Generalmente non è in grado di capire cosa è bene per lui e cosa è male..

Tende a idealizzare situazioni e persone, quindi sperimenta una forte delusione quando le sue aspettative non vengono soddisfatte. In caso di fallimento, tende a criticare le situazioni e le altre persone, accusandole di ingiustizia. La vita di una persona del genere raramente si sviluppa bene, poiché ripone speranze troppo alte nelle altre persone..

Più grave è il tuo problema ai reni, più velocemente e con decisione devi agire. Il tuo corpo vuole aiutarti a ristabilire il contatto con la tua forza interiore e dice che puoi gestire situazioni difficili con lo stesso successo delle altre persone. Considerando la vita ingiusta, non permetti alla tua forza interiore di manifestarsi. Spendi troppe energie per confrontarti con gli altri e criticare.

Non stai usando bene la tua sensibilità; l'attività mentale attiva ti fa provare tante emozioni, ti priva dell'equilibrio mentale e della prudenza tanto necessari nelle situazioni difficili.

Impara a vedere le persone per come sono senza creare immagini ideali nella tua immaginazione. Meno aspettative hai, meno spesso ti senti ingiustizia..

Simboleggiano la capacità di sbarazzarsi di ciò che può "avvelenare" le nostre vite. I reni purificano il sangue dalle tossine.

Sinelnikov Valery Vladimirovich

Nefropatia

Una combinazione di emozioni come

  • critiche e condanne,
  • rabbia e rabbia,
  • risentimento e odio con intensa frustrazione e senso di fallimento.

Queste persone pensano di essere eterni fallimenti e fanno tutto male. Spesso si vergognano.

La paura del futuro, per la tua situazione finanziaria, lo sconforto e la riluttanza a vivere in questo mondo si riflettono sempre nei reni.

"La tua malattia è il risultato della riluttanza a vivere in questo mondo", dico alla paziente, una ragazzina che soffre di nefrite. Hai un enorme programma di autodistruzione nel tuo subconscio.

“Sai,” dice la ragazza, “quando ero ancora molto piccola, mia nonna si ammalò. Così, ho chiesto a Dio di prendere una parte della mia vita e darla a mia nonna, così moriremo insieme. Ci furono altri momenti. Ma dove l'ho preso?

- Il tuo programma di autodistruzione è collegato al comportamento di tua madre durante la gravidanza. Per molto tempo non ha voluto avere figli, ma quando è rimasta incinta, si è comunque rassegnata e ha partorito. E la riluttanza ad avere un figlio è già un augurio per l'anima del nascituro. Inoltre, ha un forte rancore contro la vita. Tutto questo ti ha trasmesso sotto forma di un potente programma di autodistruzione. E ha messo a dura prova i tuoi reni.

Un uomo aveva una malattia post-traumatica del rene destro e del fegato. Periodicamente c'era dolore, sanguinamento renale. La causa della malattia è un forte risentimento, odio e vendetta nei confronti di un fratello. C'era persino il desiderio di ucciderlo. Ma poiché questo è un fratello, un tale programma di augurargli la morte molto rapidamente gli è tornato in mente e letteralmente "ha colpito" il rene e il fegato giusti.

Affinché i reni siano sempre sani, è necessario:

  • controlla la purezza dei tuoi pensieri.
  • Elimina la rabbia dalla tua vita.
  • Smettila di sentirti una vittima.

Calcoli renali

I calcoli renali sono emozioni aggressive materializzate che una persona ha soppresso e accumulato nel corso degli anni.

  • rabbia irrisolta,
  • paure,
  • sentimenti di frustrazione e fallimento.
  • Retrogusto sgradevole di alcuni eventi.

E la colica renale è irritazione, impazienza e insoddisfazione per gli altri, che hanno raggiunto il massimo.
“Dottore, quello che mi sta dicendo non ha senso. Le pietre non possono crescere dai miei pensieri e dalle mie emozioni.

Ho un uomo anziano alla reception. È venuto da me con un bastone, poiché non poteva muoversi liberamente a causa di un forte dolore all'inguine sinistro. Un anno fa gli è stata diagnosticata una grossa pietra al rene sinistro. I medici hanno suggerito un intervento chirurgico.

“Credo”, continuò irritato, “che siano cresciuti da cattiva acqua e da una dieta malsana. E mi racconti favole su alcuni pensieri.

Durante la nostra conversazione di un'ora, non mi ha permesso di aprire bocca. Stava letteralmente ribollendo di rabbia. Mi ha dimostrato irritato quanto sia dura la vita, che cattivo governo abbiamo, che bastardi sono questi funzionari che ricevono i loro stipendi in tempo, ma non è stato pagato già da tre mesi, quanto è difficile per lui prendersi cura della moglie malata.

In questo giorno, mi sono reso conto che non tutti sono pronti a ricevere nuove informazioni. Probabilmente, era necessario iniziare il trattamento con erbe e omeopatia, quindi introdurre gradualmente nuovi pensieri, aggirando la coscienza.


Infiammazione delle vie urinarie, uretrite, cistite

Irritazione e rabbia verso il sesso opposto o il partner sessuale portano all'infiammazione delle vie urinarie.

Una delle mie pazienti si è lamentata con me di avere frequenti infiammazioni alla vescica.

- Sai, "mi dice," non appena mi raffreddo le gambe, i crampi compaiono immediatamente durante la minzione. Allo stesso tempo, le ovaie vengono tirate.
Come abbiamo scoperto, la causa della cistite cronica è la sua irritazione per il comportamento del marito.

- Non ci ho mai pensato, la donna è sorpresa. Ma sembra la verità.

Non appena litighiamo con mio marito, quindi immediatamente aggravato. E la malattia è iniziata dopo il matrimonio. E prima ero completamente in salute.

Ho anche notato che ansia e ansia possono anche influenzare lo sviluppo di malattie del tratto urinario Pubblicato da econet.ru

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivi la tua opinione nei commenti.
Iscriviti al nostro FB:

Psicosomatica dei reni: malattie e stato emotivo

I problemi renali vengono sempre più diagnosticati nei giovani nel mondo di oggi. Le ragioni psicologiche giocano un ruolo importante in questo caso. Le malattie psicosomatiche includono condizioni patologiche che non si presentano sullo sfondo di ragioni fisiologiche. Se i reni fanno male, la psicosomatica richiede una correzione.

  • Malattia renale e cause psicosomatiche
  • Punto di vista scientifico
  • Come guarire
Articoli Correlati:
  • Come viene eseguita la dialisi renale - tipi di procedure
  • Metodo ad ultrasuoni per frantumare i calcoli renali
  • Sintomi del cancro del rene negli uomini: diagnosi e trattamento
  • Trattiamo il dolore ai reni velocemente e senza problemi
  • Perché uno stent è posizionato nel rene: vantaggi e controindicazioni
  • Malattia renale e cause psicosomatiche

    Nei bambini e negli adulti, si distinguono una serie di malattie che si presentano sullo sfondo di cause psicosomatiche:

      1. Infiammazione negli ureteri. Se una persona non è in grado di perdonare altre persone, questa diventa la causa di questa condizione patologica. In questo caso, l'organo è costantemente teso, il che provoca l'emergere di stress aggiuntivo..
      2. Pielonefrite. Questa condizione patologica si sviluppa nei pazienti impegnati in attività che non danno loro soddisfazione. Molto spesso, le persone si lamentano dell'apparente avversione al lavoro. Con questa malattia negli esseri umani, la pelvi renale viene spesso distrutta..
      3. Esaurimento dei vasi sanguigni. In questo caso, uno o due organi possono essere interessati. L'inizio della patologia è più spesso diagnosticato nei pessimisti o nelle persone che hanno un carattere duro.
      4. Pietre. Se una persona sta attraversando situazioni di stress, si forma la sabbia, che porta ulteriormente alla formazione di pietre. Il paziente non può dimenticare certe emozioni per molto tempo, il che porta all'emergere di un processo patologico.

    Il rene destro o sinistro può essere influenzato da patologie sullo sfondo di una varietà di fattori psicosomatici.

    Punto di vista scientifico

    Liz Burbo è una psicologa altamente qualificata. Dice che i reni sono organi unici con strutture complesse e funzioni importanti. Ecco perché, in caso di violazioni nel loro lavoro, compaiono vari cambiamenti nel corpo umano e nella salute. Spesso, il cancro e altre patologie renali sono osservate con un equilibrio psicoemotivo disturbato. In accordo con le idee sulla natura psicosomatica di alcune malattie, si può concludere che il paziente ha un alto livello di sensibilità emotiva. La tabella mostra l'influenza dei tratti caratteriali sullo stato dell'organo:

    Tratti caratterialiImpatto
    Elevate capacità mentaliLe persone intelligenti hanno semplicità di pensiero e di azione, che è un ottimo metodo preventivo per le malattie renali.
    AperturaQuesto tratto caratteriale è un eccellente strumento di prevenzione delle pietre. Se si osserva una tensione costante nei tessuti dei reni, la persona sviluppa un processo infiammatorio.
    CredulitàLe malattie nei tessuti degli organi compaiono spesso in persone diffidenti e intrattabili.

    Louise Hay afferma che con il percorso sbagliato nella vita, è possibile diagnosticare la comparsa di una malattia renale. Se una persona non è dominata da emozioni responsabili della volontà, questo porta a danni all'organo a destra oa sinistra..

    Sinelnikov afferma che la malattia renale può svilupparsi a seconda di una varietà di fattori psicologici. Il sistema genito-urinario di una persona soffre se è costantemente insoddisfatto della qualità della sua vita. Nelle donne, durante la gravidanza possono comparire patologie, il che è spiegato da squilibri ormonali. Lazarev supporta pienamente questa teoria..

    Zhalevich ha studiato a lungo la dipendenza della malattia renale dalla psicosomatica. Il professore dice che la cisti e altre patologie sono associate alla metafisica. Inoltre, se esposte a una varietà di fattori psicologici provocatori, la vescica e le ghiandole surrenali possono soffrire..

    Importante! La maggior parte dei medici afferma che l'urolitiasi e altre malattie renali si sviluppano per una serie di ragioni psicologiche. Ecco perché, prima di trattare la patologia, si consiglia di consultare uno psicologo in grado di eliminare queste cause..

    Come guarire

    La malattia renale sullo sfondo di cause psicologiche può verificarsi non solo in un bambino, ma anche in pazienti adulti. Ecco perché si consiglia di determinare in anticipo il motivo per cui compaiono, il che garantirà un trattamento efficace. Se il lato fa male e allo stesso tempo la persona si sforza eccessivamente, gli viene diagnosticata una colica renale sullo sfondo di ragioni psicologiche. In questo caso, è necessario assumere antidolorifici. Inoltre, al paziente vengono prescritti antidepressivi, la cui scelta viene effettuata in base alle caratteristiche individuali del paziente..

    Se una persona ha il prolasso dei reni, il trattamento richiede una revisione del suo stile di vita. Il paziente deve dare la priorità. Per eliminare il processo patologico, si consiglia di trovare un linguaggio comune con parenti e amici. La chiave per il successo del trattamento della malattia renale è mantenere uno stile di vita sano. In questo caso, è necessario non solo garantire un'alimentazione razionale e l'attività fisica, ma anche l'equilibrio psicologico..

    Per eliminare la patologia, si consiglia l'uso della meditazione profonda. Un aspetto utile in questo caso sarà la lettura della letteratura informativa. Il paziente dovrebbe essere nella natura il più possibile, il che aiuterà a pulire i reni. Si consiglia inoltre di utilizzare la mummia della medicina ayurvedica per il trattamento delle malattie. Si caratterizza per le sue proprietà detergenti e rigeneranti..

    Le pietre nell'organo sono un ispessimento di energia negativa e rabbia che una persona non lascia uscire. Ecco perché, quando appare una patologia, una persona dovrebbe parlare a uno psicologo o ai parenti di un punto dolente. Ciò eliminerà le emozioni negative, che avranno un effetto positivo sul processo di trattamento. Rimuovere lo stress emotivo purificherà i reni.

    La terapia per le malattie renali richiede spesso trattamenti aggiuntivi. In questo caso, la persona deve digiunare per 24 ore. Il giorno successivo, si consiglia di attenersi a un normale regime di consumo di alcol. Al mattino devi bere 1 litro d'acqua. Per ottenere il massimo effetto terapeutico possibile, è possibile utilizzare erbe con effetto diuretico:

    • citronella;
    • equiseto;
    • coriandolo;
    • seta di mais.

    Prima di utilizzare un determinato agente, il paziente deve consultare un medico, che eliminerà la possibilità di sviluppare effetti indesiderati. In caso contrario, potrebbe essere diagnosticato un indebolimento dei reni. Se una persona usa farmaci diuretici che hanno un forte effetto stimolante, questo porterà all'eccitazione dell'energia interna. Se una persona beve grandi quantità di acqua fredda, l'organo si indebolirà. La maggior parte dei pazienti con malattie renali beve acqua distillata. Ma rilascia i nutrienti, il che porta all'esaurimento e all'aggravamento della condizione..

    Le patologie renali sorgono sotto l'influenza di una varietà di cause psicologiche. Ecco perché, quando si verificano condizioni patologiche, è necessario stabilire inizialmente la salute psico-emotiva.

    Sintomi e trattamento della malattia renale, psicosomatica

    • Conosci te stesso

    Psicosomatica: la dottrina dell'unità di anima e corpo

    Cosa dice la psicosomatica sui sintomi e sul trattamento della malattia renale? La psicosomatica studia lo sviluppo di una malattia sotto l'influenza di fattori psicologici (emozioni, pensieri, umore, stress).

    La psicosomatica (psiche greca - anima, soma - corpo) è una nuova direzione nella medicina, che, infine, considera il corpo umano nell'unità di corpo e anima.

    "Proprio come non si può iniziare a trattare l'occhio senza pensare alla testa, o trattare la testa senza pensare a tutto l'organismo, così non si può guarire il corpo senza trattare l'anima", ha detto Socrate.

    Anche il padre della medicina Ippocrate credeva che il corpo fosse un'unica struttura. E ha sostenuto di scoprire le cause della malattia e di non sopprimere i suoi sintomi.

    Infatti, le cause delle nostre malattie sono a livello psicologico..

    Lo stress costante dovuto al ritmo serrato della vita, le paure di non essere in tempo, di non arrivare, di non sbagliare, i conflitti in famiglia e sul lavoro, lo stress e le esperienze emotive che non possono essere sempre dimenticate, si manifestano a livello corporeo come infiammazioni e sensazioni dolorose.

    La psicosomatica assume nel trattamento di un paziente un approccio olistico a lui come a una personalità a tutti gli effetti con problemi interni (psicologici) che si trasformano in disturbi corporei.

    Se la malattia renale non risponde al trattamento, la salute peggiora sullo sfondo di stress o depressione, allora dovresti pensare se la tua malattia è il risultato di conflitti interni psicologici (emozioni non reagite, risentimenti repressi, preoccupazioni o paure).

    Tuttavia, nella nostra società troppo "materiale", le persone non sono abituate a cercare dentro di sé la causa della malattia, non si rivolgono spesso a uno psicoterapeuta che può aiutare ad affrontare i fattori psicologici che hanno causato la malattia renale.

    Di norma, interpretiamo erroneamente i sintomi della malattia e prendiamo un trattamento che aggrava la situazione..

    Psicosomatica sulle cause della malattia renale

    La psicosomatica interpreta i segni della malattia renale come una cura per il corpo, liberandolo dalle tossine accumulate che gli organi renali non sono più in grado di rimuovere.

    Sopprimendo i sintomi della malattia renale, aiutiamo a trattenere le sostanze tossiche nei tessuti del corpo, da cui cerca di liberarsi. Ciò può causare complicazioni e portare a un decorso cronico della malattia..

    Il dolore ai reni è una conseguenza del senso di colpa, del giudizio e della frustrazione

    La psicosomatica tratta il dolore ai reni di qualsiasi origine come conseguenza di sentimenti di colpa che cercano sempre una punizione. La malattia renale cronica si manifesta se accumuliamo profondamente in noi stessi un senso di colpa, cercando di non notarlo..

    Tuttavia, il senso di colpa è un sentimento inutile. Non importa come ti biasimi per quello che è successo, non ti aiuterà, dal momento che nessuno è in grado di cambiare un fatto compiuto, una situazione. Quindi non accumulare sensi di colpa in te stesso. Meglio pensare a cosa ti insegna questa situazione.

    Il famoso medico, psicoterapeuta e scrittore Valery Sinelnikov, nel suo libro "Love your disease", scrive che i reni simboleggiano la capacità di liberarci da ciò che può "avvelenare" la nostra vita. Una combinazione di emozioni come critica, giudizio, rabbia, rabbia, risentimento e odio con intensa frustrazione porta a malattie renali.

    Queste persone pensano di essere eterni fallimenti. La paura del futuro, la depressione costante e la riluttanza a vivere in questo mondo colpisce sempre i reni..

    La dottrina dello sviluppo spirituale di L. Viilma presenta i reni come organi di apprendimento. Una persona impara dagli ostacoli sulle strade della vita. L'ostacolo è la paura, che insegna a una persona ad essere più saggia e svilupparsi ulteriormente. Liberarsi dalla paura è possibile solo nel processo di auto-sviluppo.

    Le delusioni vengono escrete nelle urine. Se una persona non può più sopportare la colpa, l'urina diventa acida. E se le proteine ​​vengono trovate nelle urine durante l'esame, il corpo, quindi, fonde sentimenti di colpa e accuse. Ciò indica che il corpo ha raggiunto una crisi fisica: le frustrazioni accumulate sono diventate pericolose per la vita..

    Le proteine ​​sono il principale materiale da costruzione per il corpo e allo stesso tempo sono sinonimo di energia di colpa. Se il senso di colpa cresce a un livello critico, il corpo viene distrutto, direttamente e rapidamente, o indirettamente attraverso la sostituzione delle proteine ​​con tessuto adiposo (ad esempio, lipomi - tumori renali).

    Louise Hay vede anche le cause mentali della malattia renale in crescenti critiche, delusione per il fallimento e vergogna. E la nefrolitiasi, a suo avviso, deriva dall'accumulo di rabbia in coaguli induriti (sabbia, calcoli renali).

    Quante persone, tante ragioni psicologiche individuali

    Gli psicoterapeuti notano che spesso l'eccessivo orgoglio e arroganza portano a disturbi renali..

    Le infiammazioni di natura acuta nei tessuti renali si verificano spesso nelle persone credulone e ingenue a causa della delusione. Ma la sfiducia nella vita innesca anche i processi di autodistruzione dei tessuti renali.

    A sua volta, un comportamento troppo rilassato provoca una diminuzione del tono renale, che rende difficile la regolazione della pressione sanguigna.

    La depressione costante porta ad una diminuzione del tono nei vasi dei reni.

    I tratti di carattere duro aumentano la densità e la fragilità dei vasi renali e un carattere troppo morbido causa vasi renali troppo elastici, che porta alle vene varicose.

    La rabbia verso le persone intorno porta allo sviluppo di processi infettivi cronici nella pelvi renale.

    Una costante sensazione di paura innesca processi acuti nei reni.

    L'eccessiva sensibilità è la ragione di una diminuzione dell'immunità e, in questo contesto, si verifica lo sviluppo di varie malattie infiammatorie del sistema genito-urinario.

    Quante persone, tante cause psicologiche individuali di malattie renali.

    Oltre alle cause considerate della malattia renale a livello fisico nell'articolo "Sintomi e trattamento della malattia renale, cause", si consiglia di prestare attenzione ai fattori psicosomatici sopra elencati nello sviluppo della malattia negli organi renali.

    Trattamento della malattia renale da un punto di vista psicosomatico

    Utilità e complessità della terapia individuale interna

    Oggi la connessione tra lo stato fisico e mentale di una persona è innegabile. Pertanto, solo l'armonia tra queste due componenti della nostra salute può rendere una persona veramente sana..

    Gli specialisti in psicosomatica suggeriscono di considerare la domanda: "Sintomi e trattamento della malattia renale" all'interno della sfera psicologica.

    Il trattamento individuale interno, da un lato, è complesso e implicito, dall'altro non richiede denaro (tranne quando ci si rivolge a uno psicoterapeuta retribuito) ed è completamente accessibile a tutti.

    La complessità del trattamento sta nel fatto che i pazienti con malattie renali credono solo in mezzi e metodi materiali e modi impliciti di rilasciare sentimenti di colpa, rabbia, risentimento, ecc., Perdono, sembrano irreali e inutili.

    Lo psicoterapeuta V. Sinelnikov raccomanda ai suoi pazienti con malattie renali di monitorare la purezza dei pensieri, di non arrabbiarsi, di smettere di sentirsi vittima, di non sopprimere le emozioni di irritazione.

    L.Viilma ha insegnato ai pazienti a perdonare e rilasciare lo stress: senso di colpa, risentimento, rabbia, tristezza, alleviare la loro condizione.

    La cosa principale è che una persona malata, in pace e tranquillità, sola con se stessa, ripensa e ammette i suoi errori di comportamento e di pensiero. La mancanza di volontà di vedere e ammettere i propri errori rende le malattie nascoste e incurabili. In queste persone, la malattia renale spesso procede senza sintomi evidenti, ma è aggressiva.

    Una volta che ti rendi conto del tuo errore, puoi praticare il perdono. Molte persone non vogliono vedere i propri errori e tanto meno chiedere perdono a qualcuno (non ad alta voce, ma mentalmente).

    Se una persona si rende conto che la sua rabbia o il suo senso di colpa lo stanno tormentando e lo perseguitano costantemente, allora ha bisogno di fare un lavoro spirituale per liberare le emozioni negative che lo danneggiano nell'area dei reni..

    Come liberare i sensi di colpa? Metodo di L. Viilma

    Devi sbarazzarti delle emozioni negative gradualmente e una per una. Ad esempio, come rilasci i sensi di colpa? Prima di tutto, considera questo sentimento non come un nemico, ma come un tuo amico, che sta cercando di dirti che non c'è colpa. Ci sono errori da cui una persona impara.

    Se lasci andare il senso di colpa, nessuno ti biasimerà. Altrimenti, il senso di colpa crescerà ogni anno, rendendoti debole e malato..

    È così che L. Viilma insegna a lasciar andare ogni stress, compreso il senso di colpa. In solitudine e in uno stato calmo, dì (ad alta voce o mentalmente):

    "1. Caro senso di colpa, perdonami per il fatto che non ho saputo capirti e liberarti. Invece, ti ha sollevato alla frustrazione e all'impotenza, alla malattia renale.

    Scusa, caro senso di colpa per averti cresciuto a voler sfogare la tua rabbia sugli altri e su te stesso. Ti ho fatto prigioniero. Adesso ti lascio andare.

    Ti ho liberato dal mio cuore e cerco di amarti come mio insegnante.

    2. Caro corpo, perdonami per non essere in grado di trarre conclusioni dal tuo comportamento e dai segnali di dolore, la cui immagine speculare è ora la mia colpa e sentimenti di delusione nella vita. Perdonami, mio ​​caro corpo, se non ho potuto aiutarti e ti ho causato così tanti problemi e dolore. Adesso ti aiuterò.

    Lascio andare la mia colpa. Sono libero da lei.

    3. Mi perdono per non aver capito prima la mia colpa. Non ho capito che la colpa mi insegna a non scappare dai miei problemi di vita alla condanna e all'impotenza, a non vergognarmi del mio dolore e temere che non mi ameranno per come sono.

    Non puoi fare a meno di amarmi, perché sono la creazione del Supremo. Cercherò di amare me stesso e di non confrontarmi con nessuno. Sono una manifestazione dell'amore di Dio. E sono venuto in questo mondo per imparare dai miei errori. E la colpa è mia. Imparerò la lezione e andrò avanti, sano e libero da sensi di colpa e colpe, delusioni e passaparola ".

    Per i più diffidenti e troppo “materiali” che non prendono sul serio il metodo per scaricare lo stress, fornirò una descrizione di L. Viilma, come la malattia del corpo scompare a livello fisico con un costante lavoro spirituale per rilasciare e perdonare.

    “Immagina che ogni particella primaria di una malattia sia come una molecola, un atomo o la particella elementare più piccola di cui è composta la malattia. Se rilasci le cariche positive o negative che contiene, cambia. Lo stress dopo lo stress viene rilasciato, particella dopo particella, atomo per atomo, molecola per molecola.

    Il numero totale di cellule malate diminuisce e esse stesse vengono diluite, liquefatte. La densità del tessuto renale infiammato o colpito è ridotta alla densità del fluido. Meno denso è il liquido, più è pulito. Ad un certo momento si ottiene una linfa trasparente, che viene escreta dal corpo. Quindi, grazie al perdono, la malattia scompare ".

    Il lavoro spirituale per alleviare lo stress purifica e ripara i reni

    Con il metodo del perdono, puoi liberare qualsiasi sentimento, situazione, conflitto o persona dalla tua anima..

    La cosa principale è riconoscere che sono i tuoi insegnanti, cioè sono inviati dall'alto, trattali con amore e pensa, perché questo sentimento o conflitto? Cosa mi insegna, quali sono i miei errori? Quindi prova a correggere quegli errori perdonando e liberandoti. Solo così una persona può crescere e migliorare, vivere in completa salute ed equilibrio..

    L. Viilma offre metodi specifici di lavoro spirituale per scaricare lo stress, che può essere svolto solo dalla persona stessa, acquisendo esperienza e migliorando il proprio mondo interiore.

    E gli specialisti della psicosomatica danno raccomandazioni generali ai pazienti con malattie renali: rivalutare le opinioni sulla situazione e sulla vita in generale, normalizzare le relazioni con l'ambiente e l'ambiente, condurre uno stile di vita sano, migliorare a livello psicologico, applicare il metodo di meditazione, leggere libri ed educare se stessi.

    La regola principale, dal punto di vista della psicosomatica, è l'apertura e il rilascio da un coagulo di energia negativa sulla qualità della vita, che inizierà automaticamente a lavorare per pulire i reni e ripristinare la salute desiderata.

    Pensate, decidete e agite, cari lettori!

    Ti auguro un pensiero positivo e reni sani!