Cistite durante la gravidanza: sintomi, trattamento e prevenzione

La cistite è un processo infiammatorio della vescica e una delle malattie più gravi del sistema genito-urinario. La malattia è prevalentemente caratteristica della metà femminile della popolazione a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura dell'uretra, il canale femminile è ampio e corto, questo consente all'infezione di entrare facilmente all'interno. Circa il 50% delle donne subisce la cistite durante la gravidanza, la malattia è pericolosa con complicazioni non solo per la madre, ma anche per il bambino, quindi richiede un trattamento immediato. Cistite negli uomini: cause, sintomi e trattamento.

  1. Le ragioni
  2. Sintomi
  3. Segni di cistite acuta
  4. Sintomi di cistite cronica
  5. Conseguenze della patologia
  6. Diagnostica
  7. Trattamento
  8. Terapia antibatterica
  9. Kanephron
  10. Rimedi popolari
  11. Prevenzione
  12. Nutrizione

Le ragioni

Il motivo principale per cui la cistite si sviluppa durante la gravidanza è l'attività attiva del batterio patogeno Escherichia coli - Escherichia coli. Altri agenti causali del processo patologico sono la clamidia, lo stafilococco, lo Pseudomonas aeruginosa e vari funghi. Le condizioni che si creano durante il periodo di gestazione sono le più allettanti per questi "ospiti", perché durante la gravidanza lo sfondo ormonale cambia in modo significativo e la microflora batterica delle mucose cambia, anche nelle zone intime. I microbi entrano nell'uretra dopo un rapporto con un partner o in seguito alla mancata osservanza delle norme igieniche dopo lo svuotamento dell'intestino, il cui abitante è E. coli.

Fattori che contribuiscono alla malattia:

  • indebolimento dell'immunità - la soppressione delle difese del corpo porta ad un calo delle barriere e alla penetrazione, moltiplicazione di batteri che già esistono sulle mucose degli organi genitali in uno stato di salute;
  • ipotermia - abbastanza spesso, la cistite nelle donne in gravidanza si sviluppa dopo l'ipotermia o il raffreddore, è molto importante che le gambe della donna siano sempre calde, è necessario proteggere la parte bassa della schiena, l'addome inferiore e l'area genitale esterna dal freddo e dal vento;
  • uso a lungo termine di farmaci - l'uso a lungo termine di farmaci i cui metaboliti sono escreti nelle urine e causano irritazione della vescica, può anche provocare cistite, inoltre, tali farmaci riducono il sistema immunitario del corpo e cambiano il background ormonale;
  • allergie: le reazioni allergiche a vari fattori ambientali diventano lo sfondo per la moltiplicazione di batteri patogeni nel tratto urinario e nella vescica, questi possono essere allergie a cosmetici e prodotti per l'igiene, prodotti alimentari e articoli per l'igiene intima;
  • surriscaldamento - quando la vescica si surriscalda (facendo bagni caldi, visitando bagni e saune), la composizione della microflora delle mucose può cambiare, questo può provocare lo sviluppo di cistite nelle donne in gravidanza;
  • esacerbazione di malattie croniche della vescica - con esacerbazione di altre malattie, aumenta il rischio di un'infezione secondaria.

I fattori di rischio per lo sviluppo della cistite sono integrati da condizioni di stress, indossare biancheria intima sintetica aderente, lavoro eccessivo, processi infettivi in ​​altri organi, in particolare gli organi del sistema genito-urinario. La cistite nella tarda gravidanza può svilupparsi come conseguenza del rilassamento fisiologico della vescica, del ristagno urinario, della pressione di un utero allargato.

Sintomi

La cistite durante la gravidanza si manifesta in forma acuta o cronica. La cistite acuta ha un carattere improvviso e sintomi pronunciati, il più delle volte si sviluppa dopo l'ipotermia. La malattia si trasforma in una forma cronica in assenza di cure adeguate, in questo caso i suoi segni sono pigri, in certi periodi potrebbe non comparire affatto, tuttavia durante i periodi di esacerbazione si fanno sentire, inoltre, è molto più difficile sbarazzarsi del tipo cronico.

Segni di cistite acuta

I segni di cistite acuta sono causati da un processo infiammatorio acuto che si verifica nella vescica e nel tratto urinario.

  • aumento della voglia di urinare con il rilascio di un piccolo volume di urina;
  • bruciore e dolore acuto durante la minzione;
  • falsa voglia di usare il bagno, sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • urina torbida, impurità di sangue e pus possono essere presenti nelle urine;
  • aumento della temperatura corporea;
  • intossicazione.

Nota! Grave intossicazione del corpo e febbre sono la prova diretta che la malattia è entrata in uno stadio grave, richiede un intervento medico e l'uso di cure adeguate.

Qual è il pericolo di cistite acuta? La forma acuta della malattia rappresenta una minaccia non solo per la salute della madre, ma anche per la sicurezza del feto: il processo infiammatorio può diffondersi ai reni e causare lo sviluppo di pielonefrite.

Sintomi di cistite cronica

I sintomi della cistite durante la gravidanza in una forma cronica sono meno pronunciati. Le principali manifestazioni della malattia sono il dolore durante la minzione, la minzione frequente e l'escrezione di urina insieme a impurità purulente.

L'intensità delle sensazioni dolorose dipende dalla frequenza della minzione. Una donna incinta avverte dolori tiranti nel perineo lungo il percorso dell'uretra. Inoltre, potrebbe provare malessere generale e stress associati a tale condizione..

Il trattamento della cistite cronica, a differenza di quella acuta, non consiste nell'uso di farmaci antibatterici, la terapia ha una natura più lunga e complessa, è finalizzata non solo a distruggere i batteri nocivi, ma anche a normalizzare la microflora e rafforzare l'immunità generale.

Conseguenze della patologia

La cistite all'inizio della gravidanza non è pericolosa come nella gravidanza successiva. Inoltre, molto spesso una donna scopre di essere in grado di determinare la presenza di una malattia infiammatoria della vescica quando le viene diagnosticata. Ma anche la cistite all'inizio della gravidanza diventa spesso un fattore a causa del quale appariranno processi patologici più gravi, se non si consulta immediatamente un medico e non si subiscono le cure necessarie.

La conseguenza più pericolosa della cistite durante la gravidanza è la pielonefrite (un processo infiammatorio che si verifica nei reni). I batteri patogeni entrano nei reni attraverso gli ureteri. Nelle donne in gravidanza, il rene destro è prevalentemente colpito. Con la pielonefrite acuta, una donna incinta ha bisogno di ricovero in ospedale, altrimenti questa condizione minaccia la salute della madre e del bambino. Le conseguenze possono essere aborto spontaneo, parto prematuro, carenza di peso fetale.

Diagnostica

Con lo sviluppo dei primi sintomi della cistite, una donna deve assolutamente consultare un medico e quindi sottoporsi a una diagnosi. Solo dopo aver ricevuto i risultati, il medico farà una diagnosi accurata e prescriverà un trattamento per il paziente.

Le principali misure diagnostiche per identificare il processo infiammatorio della vescica:

  • analisi generale delle urine: in presenza di infiammazione nel corpo, aumenta il contenuto di leucociti e vengono rilevate anche proteine;
  • analisi del sangue generale - con cistite nelle donne in gravidanza, aumenta la VES;
  • Ultrasuoni dei reni e della vescica: un metodo necessario per determinare lo stato del sistema urinario;
  • analisi batteriologica delle urine: consente di identificare e determinare l'agente eziologico del processo infettivo.

Nota! È necessario selezionare correttamente l'urina per la ricerca generale e batteriologica affinché il risultato sia affidabile. Per le analisi al mattino, la parte centrale dell'urina viene raccolta in un barattolo sterile, è necessario darla al laboratorio in un'ora e mezza o due ore.

Trattamento

La cistite nel primo trimestre di gravidanza e nelle fasi successive può essere trattata solo con quei farmaci che non sono assolutamente dannosi per la vita e la salute della futura mamma e del feto. È necessario prestare particolare attenzione per quanto riguarda i farmaci antibatterici, ma non solo gli antibiotici, ma anche i farmaci per altri scopi possono essere prescritti solo da un medico, in nessun caso è possibile condurre una terapia indipendente. Le tetracicline e le sulfonamidi sono estremamente controindicate per le donne in gravidanza, gli antibiotici di tali gruppi possono danneggiare il feto in via di sviluppo.

Terapia antibatterica

I principali farmaci antibatterici per il trattamento della cistite sono Monural e Amoxiclav, queste compresse e polvere sono approvate per l'assunzione durante il trasporto di un bambino e non influenzano negativamente né la madre né il feto in via di sviluppo. Monural e Amoxiclav - farmaci per la cistite durante la gravidanza di una nuova generazione, alleviano rapidamente i sintomi e alleviano il dolore.

Il più efficace è Monural: 1 bustina di polvere è sufficiente per eliminare il dolore. Il trattamento con Amoxiclav dura da 5 a 14 giorni. Qualsiasi farmaco può essere scelto come farmaco di prima scelta, dopo l'antibiotico, il medico deve prescrivere farmaci alla donna incinta che rimuoverà l'intero volume di urina dalla vescica, normalizzerà la microflora delle mucose e aumenterà anche l'immunità generale.

Kanephron

Canephron è un rimedio naturale a base di erbe altamente efficace, viene spesso prescritto alle donne in gravidanza per il trattamento della cistite, i principi attivi del farmaco non solo alleviano i sintomi, ma eliminano anche la causa della malattia. Il farmaco non ha praticamente controindicazioni, è facilmente tollerato dai pazienti che sono in posizione e non danneggia il feto.

L'azione del farmaco Kanefron:

  • normalizza il funzionamento della vescica e dei reni;
  • migliora l'effetto dei farmaci antibatterici e previene lo sviluppo di infezioni;
  • aiuta a rilassare i vasi delle vie urinarie, che garantisce la rimozione senza ostacoli del fluido in eccesso dal corpo di una donna incinta e allevia il gonfiore;
  • migliora il flusso sanguigno ai reni;
  • ha un effetto antispasmodico.

Il trattamento della cistite durante la gravidanza con Kanephron in breve tempo aiuta ad alleviare le condizioni generali e ridurre i sintomi della cistite e di altre malattie infettive e infiammatorie del sistema urinario. Il farmaco ha anche un effetto preventivo e previene lo sviluppo di urolitiasi..

Rimedi popolari

Cosa dovrebbe fare una donna incinta per sbarazzarsi della cistite? La risposta alla domanda sta nelle ricette della medicina tradizionale, ma dovrebbe essere chiaro che i rimedi popolari per la cistite durante la gravidanza devono essere consentiti dal medico curante.

Il principale rimedio popolare che aiuta ad eliminare il processo infiammatorio nella vescica è il mirtillo rosso. I mirtilli contengono sostanze nutritive e acidi che uccidono E. coli e altri batteri patogeni. L'uso frequente di bevande alla frutta a base di mirtillo rosso contribuisce all'ossidazione dell'ambiente nello stomaco, i batteri non riescono a trattenere la mucosa e vengono escreti dal corpo. Nota! Si consiglia di utilizzare bevande alla frutta calde, anche il ribes rosso ha proprietà simili, i mirtilli rossi possono essere aggiunti alla bevanda.

Cosa possono fare le donne incinte con cistite per sbarazzarsene:

  • Radice di rosa canina (2 cucchiai), in una forma tritata, versare un bicchiere di acqua bollita, far bollire a bagnomaria e lasciare per 15-25 minuti. Filtrare prima di bere, utilizzare ½ tazza 3 volte al giorno, dopo trenta minuti si può mangiare.
  • Le bacche di sorbo rosso e le foglie di mirtillo rosso vengono prese in un rapporto 3: 1, versare 1 bicchiere di acqua bollente, insistere e filtrare per due o tre ore. Prendi una tale infusione 30 minuti prima dei pasti, la dose è 3 volte al giorno, 100 millilitri. Puoi aggiungere un cucchiaio di miele nel bicchiere.
  • Il ribes nero ha proprietà antinfiammatorie. Per preparare la medicina, dovresti prendere 6 cucchiai. l. foglie di piante schiacciate e versare 1 litro di acqua bollente, è necessario insistere per almeno un'ora. È consentito aggiungere miele o zucchero al brodo finito. Prendi il brodo da cinque a sei volte al giorno, la dose è di 1 cucchiaio.
  • Per preparare il prossimo medicinale, è necessario versare un cucchiaio di aneto con 1,5 tazze di acqua bollente, lasciare agire per 30 minuti. Bere prima dei pasti 30 minuti, dosaggio - un terzo di bicchiere.
  • È utile per le donne incinte prendere il brodo di farina d'avena, è molto semplice prepararlo: dovresti prendere un bicchiere di avena e versare 2 bicchieri di acqua appena bollita, quindi far bollire di nuovo a bagnomaria, far bollire fino a ridurre il volume della metà. Puoi aggiungere il miele al brodo preparato, prendere la medicina ½ tazza, il regime di dosaggio è tre volte al giorno.

I rimedi popolari sono stati usati fin dall'antichità, questo è un modo efficace e sicuro, riconosciuto anche dalla medicina ufficiale. Si noti che la maggior parte dei medicinali usati per trattare la cistite, ad eccezione degli antibiotici, sono di origine vegetale. Ma, nonostante questo, non puoi nemmeno usare decotti alle erbe senza avvisare il tuo medico. Il medico deve essere a conoscenza di tutti i farmaci e farmaci che assume una donna incinta. Inoltre, prima di assumere qualsiasi farmaco, è necessario assicurarsi che non vi siano allergie..

Prevenzione

Ora sai come trattare la cistite durante la gravidanza, ma come prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio della vescica? Per una donna che aspetta un bambino, la malattia è più facile e migliore da prevenire, piuttosto che eliminare.

La prevenzione della cistite durante la gravidanza dovrebbe essere iniziata anche prima del momento del concepimento del bambino. Quando si pianifica un bambino, la futura mamma dovrebbe assolutamente sottoporsi a una visita medica completa ed eliminare tutti i problemi medici, se presenti. Le infezioni croniche devono essere trattate prima della gravidanza. Anche la carie o la tonsillite trascurate possono in seguito diventare le ragioni principali dello sviluppo della cistite in una donna incinta, oltre a causare infezioni di altri organi interni.

Non si può aggirare il lato delle misure preventive che riguardano l'igiene personale della futura mamma. Una donna ha bisogno di lavarsi quotidianamente con acqua calda con detergenti a pH neutro, è ancora meglio eseguire una procedura simile al mattino e alla sera. Ma è vietato alle donne incinte fare bagni caldi, questo eviterà il surriscaldamento e l'ingresso di detergenti e batteri nei genitali.

Le donne incinte dovrebbero fare attenzione alla loro salute e immunità, è necessario mangiare più vitamine, rafforzare le funzioni protettive del corpo e anche per evitare ipotermia e raffreddore.

Nutrizione

La prevenzione delle malattie infettive e infiammatorie comprende anche la scelta e l'aderenza alla dieta. Il cibo dovrebbe essere razionale e includere cibi sani. Utili varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne, latticini e prodotti a base di latte acido, verdure e frutta in forma fresca, in umido e al forno. Ma dal menù dovranno essere esclusi fritti, salati, affumicati e piccanti.

Il regime di consumo dovrebbe essere osservato, dovrebbe essere abbondante. Puoi bere acqua, decotti e tè, bevande alla frutta. È vietato consumare alcol, bevande gassate, succhi di agrumi, caffè e bevande contenenti caffeina.

Come risultato del bere molti liquidi, le future mamme visiteranno il bagno più spesso, e questo è corretto - anche se non c'è bisogno di andare in bagno ogni 2-3 ore, ciò garantirà la rimozione senza ostacoli di liquidi in eccesso e batteri dal corpo.

Qual è il pericolo di cistite durante il trasporto di un bambino

La cistite (codice ICD 10 –N 30) è una malattia caratterizzata dall'insorgenza e dall'ulteriore sviluppo di un processo infiammatorio nella vescica. Secondo la classificazione, la cistite è infettiva e non infettiva (interstiziale), acuta o cronica. Le donne sono più sensibili agli uomini. La malattia con la stessa frequenza può manifestarsi sia in età fertile che negli anziani (durante la menopausa).

Informazione Generale

L'infiammazione della vescica diventa spesso un compagno per le donne incinte. La malattia debutta nel primo, secondo e anche terzo trimestre di gravidanza. Ciò è dovuto alle peculiarità della struttura anatomica dell'uretra femminile. Gli agenti infettivi possono facilmente entrare nella vescica dalla vagina a causa del fatto che l'uretra è corta e di grande diametro. Lì iniziano a moltiplicarsi attivamente, diventando la causa dello sviluppo del processo infiammatorio..

Se rilevata e curata in ritardo, la malattia ha conseguenze negative per la madre e il suo bambino non ancora nato. Per evitare ciò, è necessario cercare prontamente l'aiuto di un urologo..

Perché la cistite si verifica nelle donne in gravidanza?

Molto spesso, la causa eziologica dello sviluppo della cistite nelle future mamme è la microflora batterica che popola la vagina. Normalmente ha proprietà opportunistiche che vengono soppresse dal sistema immunitario. Nelle prime fasi della gravidanza, si verifica un potente cambiamento ormonale nel corpo di una donna, che porta a una diminuzione della sua reattività.

Viene avviato il processo di adattamento del sistema immunitario a nuove condizioni. A causa di queste circostanze, non può adempiere pienamente alle sue funzioni. Diminuisce non solo l'immunità generale, ma anche locale. La microflora condizionatamente patogena della vagina viene trasformata in patogena. Quando entra nella vescica, provoca infiammazione in essa.

Un altro motivo per lo sviluppo della cistite è un'infezione esterna (mancanza di igiene personale, infezioni postcoitali). Per proteggersi, è consigliabile che la futura mamma si impegni nella pianificazione della gravidanza. Prima del concepimento, tutte le malattie croniche devono essere curate..

Se una donna ha infezioni in una fase acuta o cronica nel suo corpo, la maternità dovrebbe essere posticipata. La contraccezione deve essere utilizzata durante il trattamento per sopprimere l'ovulazione ed evitare la gravidanza.

Ci sono altri fattori che causano lo sviluppo della cistite nelle donne in gravidanza:

  1. Fenomeni di ristagno nella piccola pelvi. L'utero in crescita preme sugli organi vicini, e specialmente sulla vescica.
  2. Lesioni traumatiche della vescica o interventi chirurgici su di essa.
  3. Intimo stretto in materiali sintetici. Le donne incinte sono fortemente scoraggiate dall'indossare infradito. I ginecologi ritengono che indossare tale biancheria intima porterà inevitabilmente allo sviluppo della cistite..
  4. Eccessiva igiene personale. Nelle donne incinte, vengono prodotte più secrezioni nei genitali rispetto alle donne non gravide. Ciò causa lavaggi frequenti, che portano a uno squilibrio della microflora nella vagina e all'attaccamento di batteri patogeni. Per le procedure igieniche durante il trasporto di un bambino, non è consigliabile fare il bagno. Meglio limitarti a una doccia.
  5. Svuotamento prematuro.
  6. Anomalie congenite della vescica.
  7. Impatto termico. Una lunga permanenza in un bagno di acqua calda può innescare lo sviluppo di cistite. Il surriscaldamento non è utile allo stesso modo dell'ipotermia.

Cistite all'inizio della gravidanza

Alcuni ginecologi considerano la cistite come un segno di gravidanza. Circa il 50% delle donne all'inizio della gravidanza presenta questo problema. Una diminuzione dell'attività del sistema immunitario gioca un ruolo primario nello sviluppo della malattia. Il sistema immunitario del corpo femminile riconosce la vita che ha avuto origine al suo interno come qualcosa di alieno e cerca di sbarazzarsi di questo problema il prima possibile.

Ma la natura ha previsto tutto. Per prevenire il rigetto dell'ovulo, inizia una "tempesta ormonale" nel corpo della donna.

Le ovaie producono attivamente ormoni della gravidanza, che hanno un effetto deprimente sul sistema immunitario. In uno stato indebolito, non può proteggere completamente il corpo della futura mamma dalle infezioni.

La cistite non infettiva può anche essere attesa dall'ingestione di alimenti contenenti allergeni alimentari. Pertanto, si consiglia alle future mamme di astenersi dal mangiare cavoli, noci, legumi, cioccolato.

Se una donna ha una storia di cistite cronica, nelle prime fasi della gravidanza, puoi naturalmente aspettarti la sua esacerbazione.

I ginecologi sono molto attenti nel trattamento di una malattia che si verifica nel primo trimestre di gravidanza. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte dei farmaci ha un effetto teratogeno e sono pericolosi per il feto. Se non si cura la malattia in questa fase, entra in una fase cronica, complicando la gravidanza con esacerbazioni costanti.

Un trattamento inadeguato o la sua assenza possono causare infezioni intrauterine, la nascita di un bambino prematuro e altre conseguenze negative..

Cistite nella tarda gravidanza

Nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, il corpo della donna si adatta completamente al suo stato temporaneo. L'attività del sistema immunitario torna alla normalità. Nelle fasi successive, il bambino inizia a crescere attivamente, l'utero si allunga e aumenta di dimensioni.

L'utero in crescita preme sugli organi addominali e pelvici, e soprattutto sulla vescica. Questa circostanza porta a una violazione della sua funzione di evacuazione, ristagno di urina, riproduzione e sviluppo di batteri patogeni..

Nella seconda metà della gravidanza, il trattamento della malattia dovrebbe ricevere la stessa attenzione..

Nelle fasi successive, il feto ha una protezione affidabile: la placenta formata. Ciò consente di assumere alcuni farmaci antibatterici che possono essere prescritti solo da un medico..

Cistite acuta e gravidanza

La cistite acuta può complicare l'inizio e la fine della gravidanza. Le donne possono contrarre la cistite infettiva e non infettiva. Nel primo caso, l'impulso per il suo sviluppo è l'ipotermia prolungata del corpo della donna incinta. I batteri patogeni entrano nella vescica, si moltiplicano e provocano un processo infiammatorio.

La cistite non infettiva si sviluppa a causa di una serie di ragioni eziologiche. Per il corpo della futura mamma, non è meno pericoloso che contagioso. Per evitare lo sviluppo della malattia, dovresti escludere:

  • Mangiare cibi contenenti allergeni alimentari
  • uno stile di vita sedentario (porta alla congestione nella zona pelvica o al loro peggioramento);
  • la presenza di patologia cronica concomitante;
  • la presenza di calcoli nei reni e nella vescica;
  • prendendo alcuni farmaci.

Nel secondo e terzo trimestre, il deterioramento dell'afflusso di sangue agli organi pelvici e la compressione della vescica da parte dell'utero in crescita vengono in primo piano.


La malattia il più delle volte non ha precursori e si verifica all'improvviso. Quando compaiono i primi segni, una donna dovrebbe contattare immediatamente un ginecologo. Un attacco di cistite acuta durante la gravidanza si manifesta con il seguente complesso di sintomi:

  1. Grave sindrome del dolore. Il paziente avverte un dolore tirante sopra il pube, aggravato dal riempimento della vescica.
  2. Bruciore e bruciore all'uretra, specialmente durante la minzione.
  3. Impulso frequente di svuotarsi.
  4. L'apparenza di un ingannevole desiderio di urinare.
  5. Scarico di urina torbida con un odore sgradevole. Il sangue si trova spesso in esso.
  6. Sindrome da intossicazione (febbre, debolezza generale, sonnolenza).

La presenza di intossicazione indica un decorso grave della malattia e richiede un trattamento ospedaliero per ridurre al minimo la minaccia per il feto. Nei casi avanzati, la cistite durante lo sviluppo nelle donne in gravidanza spesso causa pielonefrite purulenta. Questa patologia è caratterizzata dall'infiammazione della pelvi renale, che, se non trattata, può causare sepsi e persino la morte della futura mamma e del nascituro..

Cistite cronica e gravidanza

Molto spesso, durante la gravidanza, la malattia esordisce in modo acuto, ma ci sono casi in cui i suoi sintomi sono deboli o completamente assenti. Questo decorso della malattia caratterizza la sua forma cronica..

La cistite cronica durante la gravidanza è una conseguenza della cistite acuta non trattata, che è stata precedentemente osservata in una donna. Può anche essere dovuto a un trattamento errato o incompleto. La malattia in forma cronica si manifesta spesso alternando stadi di esacerbazione e attenuazione del processo o ha una natura infiammatoria costante e lenta.

In assenza di gravidanza, la malattia è più spesso esacerbata nella stagione fredda, quando l'ipotermia è il fattore scatenante. Nelle donne "in una posizione interessante", l'aggravamento non ha una chiara stagionalità. La cistite cronica è caratterizzata dalle seguenti manifestazioni:

  • bisogno frequente di urinare;
  • scarico di urina mista a pus;
  • dolore costante e doloroso alla vescica, che diventa più pronunciato quando è vuoto.

Con un processo infiammatorio lento, non ci saranno manifestazioni di sindrome da intossicazione.

Perché la cistite è pericolosa durante la gravidanza

Come ogni malattia, l'infiammazione della vescica di un'eziologia infettiva e non infettiva rappresenta una minaccia per la futura mamma e il nascituro. In assenza di trattamento per la cistite di natura infettiva, i patogeni lungo il percorso ascendente possono penetrare nei reni. Questo è irto dello sviluppo di una malattia così pericolosa come la pielonefrite o l'infiammazione dei reni..

Una particolare minaccia per la vita e la salute di una donna incinta, così come di un feto, è un'infiammazione bilaterale delle strutture renali.

La crescita eccessiva dei batteri può portare alla formazione di carbonchi (ascessi) nei reni, che possono portare a sepsi (avvelenamento del sangue) che è molto difficile da trattare. Con questo sviluppo di eventi, c'è una vera minaccia per la vita della madre e del bambino. Il rischio di questa complicanza è alto nelle donne che hanno una storia di infezioni croniche del tratto urinario.

Non diagnosticato in una donna incinta e cistite non trattata, irta della minaccia di infezione del feto nell'utero. Questi bambini nascono molto prima del tempo, hanno un ritardo nello sviluppo fisico e talvolta mentale. Con una forma grave di infezione intrauterina, che può manifestarsi sotto forma di sepsi, i bambini muoiono entro il primo mese di vita. La causa della morte in questo caso è lo sviluppo graduale dell'insufficienza multiorgano..

Con complicazioni della cistite nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, il feto può morire - congelarsi. Questa è un'indicazione per un aborto tardivo o un intervento chirurgico fetale.

Con danni ai reni, la futura mamma può sviluppare ipertensione arteriosa secondaria (un aumento costante della pressione sanguigna). Ciò aumenta il rischio di complicanze nella seconda metà della gravidanza: preeclampsia, eclampsia, sindrome HEELP. Se le cure di emergenza non vengono fornite in tempo, queste condizioni possono portare alla morte di una donna o di un feto..

Misure diagnostiche

Il segreto del trattamento efficace della cistite risiede nella sua rilevazione tempestiva e accurata. Per fare una diagnosi corretta, il medico deve ricorrere a vari metodi di ricerca. Puoi determinare la cistite in una donna incinta usando:

  1. Accurata raccolta dei dati anamnestici. Il medico deve raccogliere dal paziente tutte le informazioni riguardanti l'insorgenza e lo sviluppo della malattia..
  2. Analisi del sangue generale. Il metodo rivela la presenza di un processo infiammatorio nel corpo (un aumento del numero di leucociti, uno spostamento nella formula dei leucociti a sinistra, un aumento della velocità di sedimentazione degli eritrociti).
  3. Analisi generale delle urine. In presenza di cistite, l'urina di una donna incinta contiene molti leucociti, eritrociti freschi e alterati, sedimenti salini.
  4. Coltura batterica di urina su terreni di coltura. In presenza di microflora patogena, la sua crescita si noterà in pochi giorni.
  5. Esame ecografico del sistema genito-urinario.

Come trattare la cistite nelle donne in gravidanza

Il trattamento della cistite durante la gravidanza deve essere effettuato sotto la stretta supervisione di un medico! Non è consigliabile auto-medicare a casa - ciò può causare danni irreparabili alla salute della madre e del nascituro.

Quando prescrive il trattamento, il medico incontra alcune difficoltà: per le donne che portano un bambino e si preparano per l'allattamento, alcuni farmaci sono categoricamente controindicati. Il compito principale nel trattamento della cistite infettiva è la distruzione dell'agente patogeno. A tale scopo vengono utilizzati antibiotici. La gamma di agenti antibatterici adatti per il trattamento delle future mamme è molto più ristretta rispetto alle donne normali.

Nella lotta contro la cistite delle donne in gravidanza, "Monural", "Amoxicillin", "Amoxiclav" vengono utilizzati con successo. Per la più rapida distruzione dei batteri patogeni nella vescica, insieme agli antibiotici, vengono prescritti preparati a base di erbe: "Kanefron", "Urolesan". Nelle fasi iniziali della malattia, il trattamento può essere limitato solo ai fitopreparati.

La sindrome del dolore può essere fermata con l'aiuto di compresse antispasmodiche (No-shpa, Spazmalgon) o analgesici antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, Depiophen). I FANS riducono anche l'intensità e la durata del processo infiammatorio. Puoi prendere questi medicinali solo come indicato da un medico, dopo aver studiato attentamente le istruzioni. Oltre alla terapia farmacologica, le future mamme dovrebbero aderire alle raccomandazioni del medico, vale a dire:

  • osservare il riposo a letto;
  • aderire a una dieta a base di latticini, evitare di mangiare cibi piccanti e piccanti;
  • osserva il regime di consumo: al giorno devi bere almeno due litri di liquido (acqua purificata, gelatina di mirtilli);
  • al minimo bisogno di svuotare la vescica;
  • tieni i piedi caldi, previeni l'ipotermia generale del corpo.

L'instillazione della vescica è molto efficace dal punto di vista del trattamento e sicura per il feto. L'essenza di questa procedura è l'introduzione di farmaci antibatterici nella vescica utilizzando un catetere speciale. Questo metodo viene utilizzato solo in ambiente ospedaliero. I medicinali agiscono "localmente" e praticamente non vengono assorbiti nel flusso sanguigno. Sono sufficienti diverse procedure per sbarazzarsi della cistite..

Trattamento con rimedi popolari

Un'alternativa alla medicina tradizionale è il trattamento con rimedi popolari. È possibile curare la cistite durante la gravidanza con l'aiuto di decotti e infusi di erbe medicinali, che hanno un effetto antinfiammatorio e analgesico. Sono anche utili per stimolare l'allattamento. Ma anche questi fondi devono essere prescritti da un medico dopo aver valutato la gravità della malattia..

Efficace per il trattamento dell'infiammazione della vescica: un infuso di foglie di aneto e betulla, un decotto di fiori di camomilla con miele, un infuso di foglie di mirtillo rosso e bacche di sorbo. C'è un'opinione secondo cui l'omeopatia aiuta nella lotta contro la cistite, ma non ci sono prove evidenti per questo.

I rimedi popolari sono efficaci e poco costosi, ma se non ci sono effetti per diversi giorni, è necessario ricorrere al trattamento farmacologico.

Misure preventive

Per evitare che la gravidanza venga offuscata dalla cistite, è necessario aderire alle raccomandazioni preventive. Prima di pianificare una gravidanza, una donna dovrebbe essere completamente esaminata e curata da tutte le malattie croniche esistenti..

Essendo rimasta incinta, la futura mamma è obbligata a essere attenta alla sua salute: non raffreddarsi eccessivamente, eseguire l'educazione fisica per le donne incinte più volte alla settimana, aderire a una dieta equilibrata e al regime di consumo raccomandato, svuotare la vescica al minimo bisogno. Per evitare spiacevoli sorprese, è necessario registrarsi presso la clinica prenatale il prima possibile e visitare un ginecologo ogni mese.

La prevenzione della cistite durante la gravidanza è molto importante, perché in una posizione così delicata la malattia è più facile da prevenire che da curare!

Cistite durante la gravidanza: per curare e prevenire il ri-sviluppo

Una delle malattie urologiche più comuni è la cistite. Sia i bambini che gli adulti lo affrontano. Le donne incinte hanno maggiori probabilità di soffrire di questa malattia. La cistite oscura la "situazione interessante", che è il periodo più piacevole della vita di una donna, è un pericolo per la futura mamma e il suo nascituro..

Al primo sospetto della presenza di questa malattia, vale la pena contattare un istituto medico. Gli esperti ti diranno come trattare la cistite durante la gravidanza e come non affrontarla di nuovo in futuro.

Cos'è la cistite ed è possibile rimanere incinta con essa?

Questa malattia è un'infiammazione della mucosa della vescica, una violazione delle sue funzioni. Può essere causato sia da microrganismi che da altri fattori.

Molte donne che soffrono di infiammazione della vescica sono tormentate dalla domanda se sia possibile rimanere incinta di cistite. Va notato che non crea ostacoli al concepimento. Tuttavia, se una donna sa di avere la cistite, non dovresti pensare al bambino nel prossimo futuro. Prima di tutto, devi sbarazzarti della malattia, perché non vuoi affrontare ulteriori problemi durante la gravidanza e assumere farmaci. Una donna che sogna un bambino sano deve sottoporsi a un esame completo prima del concepimento.

Segni di cistite durante la gravidanza

La malattia è accompagnata da sintomi molto spiacevoli.

Quindi, si possono distinguere le seguenti caratteristiche:

  • forte e frequente desiderio di andare in bagno, seguito dal rilascio di una piccola quantità di urina;
  • il verificarsi di una sensazione di bruciore durante la minzione;
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • scarico di urina dall'odore forte e torbida;
  • disagio nella regione pelvica;
  • sensazione di pressione nell'addome inferiore;
  • aumento della temperatura corporea.

Se trovi sintomi di cistite durante la gravidanza da questo elenco, dovresti contattare un istituto medico per chiedere aiuto il prima possibile..

Cause di cistite durante la gravidanza

La vescica può infiammarsi per una serie di motivi. L'infezione più comune è la cistite causata da vari batteri. Il principale patogeno è l'Escherichia coli. Le donne spesso affrontano un tipo di malattia infettiva, poiché la loro uretra è corta e si trova vicino all'ano. I germi possono causare infiammazioni se l'igiene è scarsa. Inoltre, le infezioni batteriche possono derivare dal rapporto sessuale..

Nelle donne all'inizio della gravidanza, la cistite si verifica spesso a causa dell'immunosoppressione (soppressione dell'immunità della donna incinta) e dei cambiamenti nel background ormonale. L'immunità indebolita consente a vari microrganismi di moltiplicarsi e causare infiammazione della vescica.

Meno comuni nella pratica medica sono le forme non infettive di cistite (medicinale, allergica, termica, ecc.).

La causa della forma di dosaggio della malattia può essere alcuni farmaci, le cui sostanze alterate vengono escrete nelle urine, mentre irritano la mucosa della vescica.

Un tipo allergico di cistite all'inizio della gravidanza può verificarsi in persone che sono ipersensibili a qualsiasi componente di prodotti quali bagnoschiuma, creme spermicide, spray per l'igiene. Inoltre, cibo (noci, legumi, cavoli), medicinali, preservativi, tamponi vaginali possono agire come allergeni..

La cistite termica può essere causata dall'esposizione del rivestimento della vescica a fluidi caldi. Non puoi raffreddare eccessivamente il tuo corpo (indossa gonne corte quando fa freddo, siediti su cemento o pietra, nuota in acqua fredda).

Durante il trasporto di un bambino, vengono attivati ​​disturbi di vecchia data. In gravidanza e cistite cronica, c'è un'alta probabilità che una forte esacerbazione della malattia possa verificarsi nelle prime fasi..

Perché la cistite è pericolosa durante la gravidanza?

La questione di come la cistite influisce sulla gravidanza è di interesse per molti del gentil sesso. Nelle persone sane, l'infiammazione della vescica è piuttosto spiacevole. Per una donna in una posizione con un sistema immunitario indebolito, questa malattia è un test serio, perché si preoccuperà e si preoccuperà, e come vuole godersi i giorni più belli, per non pensare a vari problemi e malattie per 9 mesi. Purtroppo nella vita non tutto va come vorremmo..

Le donne incinte che affrontano l'infiammazione dovranno affrontare molti problemi. La cistite è pericolosa durante la gravidanza? Certo, è pericoloso, ma con l'accesso tempestivo a un medico, è possibile evitare conseguenze negative. L'automedicazione, ignorando la malattia, può portare a complicazioni molto gravi, vale a dire un'infezione renale. I batteri possono danneggiarli seriamente..

L'infiammazione della mucosa della vescica può influire negativamente sul feto. Un bambino può nascere prematuramente ed è sottopeso.

Diagnosi di cistite durante la gravidanza

Il medico, in presenza di sintomi di cistite e relativi reclami della paziente, consiglierà di sottoporsi a esami diagnostici, quindi, studiati i risultati del test, prescriverà un trattamento specifico per la cistite in gravidanza.

Se si sospetta un'infezione nella vescica, può essere eseguita un'analisi delle urine. Grazie ad esso, puoi determinare se ci sono microrganismi, pus o sangue nel liquido.

Il medico può ordinare una cistoscopia per diagnosticare l'infiammazione della vescica. Questa procedura viene eseguita utilizzando un cistoscopio. Questo dispositivo è un tubo sottile collegato a una sorgente di luce e una telecamera e inserito nella vescica attraverso l'uretra..

I test di imaging per i segni di infezione possono essere molto utili. Con l'aiuto di loro, puoi decidere rapidamente come trattare la cistite durante la gravidanza, perché gli esami ecografici e radiografici aiuteranno a escludere altre possibili cause di infiammazione (ad esempio, disturbi strutturali, gonfiore).

Trattamento della cistite durante la gravidanza

Il trattamento per l'infiammazione della vescica dipende dalle cause sottostanti. Se la cistite è causata da un'infezione, vengono prescritti antibiotici. Alcuni di loro influenzano negativamente il feto. Tali farmaci sono vietati alle donne incinte. Tuttavia, ci sono anche medicinali sicuri per la cistite durante la gravidanza. Sono questi i mezzi che i medici prescrivono ai loro pazienti..

Il trattamento per la cistite non infettiva dipende dalla sua forma. Può essere applicato:

  • antidolorifici;
  • farmaci anticolinergici;
  • farmaci per la cistite durante la gravidanza, rilassando i muscoli della vescica, riducendo la forte voglia di urinare.

Indipendentemente dal tipo di infiammazione, si consiglia di rimanere a letto e bere abbastanza acqua.

Prevenzione della cistite durante la gravidanza

È più facile prevenire l'infiammazione della vescica che curare la cistite durante la gravidanza, tormentare il corpo con pillole e procedure spiacevoli.

Per proteggerti da questa malattia, devi seguire le regole di base dell'igiene genitale. Le donne dovrebbero lavarsi quotidianamente con acqua tiepida (con il getto diretto da davanti a dietro). È meglio usare prodotti a pH neutro per la toilette genitale. Invece di un bagno, si consiglia di fare una doccia per evitare l'ingresso di detergenti nei genitali.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla biancheria intima. Si ritiene che indossare un perizoma possa portare alla cistite all'inizio della gravidanza. Il gentil sesso in posizione dovrebbe abbandonare temporaneamente la biancheria intima fatta di materiali sintetici.

Le donne dovrebbero essere più attente a se stesse ed escludere l'ipotermia. Certo, nella stagione fresca, vuoi vantarti di un bel corpo, gambe snelle, ma non dimenticare le possibili conseguenze dell'ipotermia. È questo che può provocare l'inizio dell'infiammazione della vescica..

La comparsa di questa malattia può essere associata a una diminuzione dell'immunità. La prevenzione della cistite durante la gravidanza dovrebbe includere misure volte a mantenere e aumentare l'immunità del corpo. Vale la pena camminare più spesso all'aria aperta, eseguendo esercizi fisici speciali consigliati per il gentil sesso in posizione. Maggiori informazioni sulla tariffazione per le donne incinte →

Con la voglia di urinare, non è necessario resistere a lungo. Per questo motivo, può verificarsi cistite. Si consiglia di visitare il bagno ogni 2-3 ore, anche se non lo si desidera davvero. I batteri che entrano nella vescica vengono rapidamente escreti da essa con minzione frequente. Se resisti a lungo, inizieranno a moltiplicarsi attivamente. Dovresti anche svuotare la vescica prima e dopo il sesso..

Una corretta alimentazione gioca un ruolo molto importante nella prevenzione della cistite. La dieta dovrebbe contenere prodotti naturali. Il menu dovrebbe escludere cibi salati, speziati, in salamoia, fritti, carni affumicate, spezie. Le bevande vietate includono caffè, alcol, bevande analcoliche con caffeina, succhi di agrumi.

Si consiglia di bere quanta più acqua pura possibile (se la donna incinta non ha controindicazioni per questo). Le bevande a base di mirtillo rosso e mirtillo rosso saranno molto utili. Con l'aiuto di loro, puoi sia curare la cistite durante la gravidanza che prevenirne la comparsa.

L'inizio dell'infiammazione della vescica può essere innescato dal lavoro sedentario. Per non affrontare questa malattia, si consiglia di eseguire speciali esercizi di riscaldamento ogni 20 minuti..

Osservando le raccomandazioni di cui sopra, puoi mantenere la tua salute e proteggere il bambino, portato sotto il cuore, da vari pericoli.

Pertanto, l'infiammazione della vescica è una malattia dalla quale puoi facilmente sbarazzarti se, quando compaiono i primi sintomi, consulta immediatamente un medico e segui le sue ulteriori raccomandazioni. In nessun caso dovresti auto-medicare. Un medico può dirti come trattare la cistite durante la gravidanza. Solo lui può consigliare un medicinale che sarà sicuro per la madre e il suo bambino e non causerà reazioni allergiche. Non esiste un farmaco che possa aiutare con qualsiasi tipo di malattia. Ogni modulo ha il suo trattamento.

Non è necessario ascoltare i consigli di amici, madri, nonne e altre persone che offrono il trattamento della cistite durante la gravidanza con rimedi popolari. Alcune erbe non dovrebbero essere prese dalle donne in posizione, poiché possono influire negativamente sul bambino, provocare un aborto spontaneo.

Cistite nelle donne in gravidanza

Le statistiche indicano che la cistite nelle donne in gravidanza è abbastanza comune. Provoca cambiamenti fisiologici e ormonali. Il corretto trattamento della cistite nelle donne in gravidanza non influenzerà lo sviluppo del feto.

Cistite nelle donne in gravidanza

Tra tutte le donne con cistite, la maggior parte sono donne in gravidanza. Numerosi fattori contribuiscono a questo indicatore. In primo luogo, la cistite nelle donne in gravidanza si manifesta a causa di una violazione della normale minzione. L'aumento delle dimensioni dell'utero colpisce inevitabilmente l'uretere, esercita una pressione sugli ureteri, provocando il ristagno nella vescica.

L'urina stagnante irrita fortemente le pareti dell'urea. In un momento del genere, l'aggiunta di infezione aumenta molte volte. Inoltre, c'è il rischio che l'urina ritorni ai reni. La cistite non infettiva durante la gravidanza è esacerbata da:

  • Indebolimento del sistema immunitario;
  • Dysbacteriosis;
  • Ipotermia;
  • Irritazione delle mucose;
  • Superlavoro.

La cistite nelle donne in gravidanza nelle prime fasi può essere considerata un modello. Sempre più spesso, ci sono casi in cui il trattamento per un'esacerbazione della cistite diventa una notizia di gravidanza. Abbastanza spesso, i cambiamenti nei livelli ormonali provocano direttamente l'inizio della cistite.

Inoltre, la naturale soppressione dell'immunità, che si verifica per prevenire il rigetto immunologico del feto, in 85 casi su cento provoca la manifestazione della malattia. Se presti attenzione al forum delle donne incinte, quasi tutti i casi di un aumento ormonale sono accompagnati da cistite.

Abbastanza spesso, le donne incinte, sentendo la gravità e il dolore della cistite, cercano di prendere il medicinale. I medici raccomandano vivamente di non assumere pillole di cistite per le donne incinte nelle prime fasi. Durante questo periodo, di regola, vengono attivate vecchie malattie. E se si è scoperto essere incinta di cistite di una forma cronica, cioè una probabilità del 90% di una ricaduta della malattia.

Lo scarico sanguinante in una donna incinta dalla cistite suggerisce che, a causa dell'immunità soppressa, l'infezione ha iniziato a moltiplicarsi attivamente e ha raggiunto la vescica. Il pericolo di cistite durante la gravidanza può essere previsto sotto forma di gravi complicazioni: pielonefrite, travaglio ostruito.

Sintomi della cistite nelle donne in gravidanza

Non è difficile scoprire l'inizio della cistite a causa dei suoi sintomi speciali. Prima di tutto, dovresti concentrarti sulla frequenza della minzione e sulla presenza di sensazioni dolorose. Tuttavia, i frequenti impulsi corrispondenti alle condizioni di una donna incinta non devono essere confusi con la cistite..

L'urina stessa può contenere una goccia di sangue, muco e le recensioni di donne incinte avvertono di grave torbidità delle urine e falsi impulsi. Come molte malattie, la cistite è acuta e cronica. Sintomi di cistite nelle donne in gravidanza in forma acuta:

  • Calore;
  • Minzione frequente
  • Dolore addominale inferiore;
  • Sangue nelle urine.

Nella forma cronica, i sintomi sono più calmi, non così pronunciati. Il dolore è un po 'sordo, tirando. Ci sono anche sintomi locali di cistite nelle donne in gravidanza:

  1. Scolorimento delle urine;
  2. Piccolo volume durante la minzione;
  3. Forte voglia di urinare indipendentemente dal tempo;
  4. Aumento del dolore durante il riempimento dell'urea;
  5. Minzione dolorosa.

Se ci sono segni di cistite nelle donne in gravidanza, devi correre dal medico. La forma avanzata della malattia può essere accompagnata da nausea e vomito. Ci sono casi in cui i sintomi della cistite, se presenti, non sono comparsi affatto o sono rimasti nell'ombra sullo sfondo della gravidanza. Uno specialista può identificare la malattia. Inoltre prescriverà il trattamento necessario..

Trattamento della cistite nelle donne in gravidanza

Il trattamento delle donne in gravidanza per la cistite inizia con una coltura batteriologica di urina per identificare un microbo patogeno e stabilirlo per la sensibilità ai farmaci antibatterici.

I preparati per il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza richiedono quelli speciali per non danneggiare il feto. Ciò causa alcune difficoltà nel trattamento, ma anche le possibilità della medicina moderna prevedono questa opzione. Sono stati creati molti farmaci, inclusi gli antibiotici, che sono assolutamente sicuri per una donna incinta e il suo bambino..

Se necessario, il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza viene effettuato con il metodo di instillazione dell'urea. L'introduzione di farmaci nell'organo consente di eliminare i sintomi, prevenire le ricadute e ripristinare le pareti dell'urea.

Il canephron con cistite nelle donne in gravidanza è prescritto per qualsiasi periodo. Questo farmaco combatte efficacemente la malattia nella sua forma cronica. Gli ingredienti naturali del farmaco hanno subito un trattamento speciale e sono completamente sicuri. L'assunzione del medicinale prescritto per la cistite per le donne incinte, l'alcol, il caffè sono rigorosamente esclusi.

Il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza nelle prime fasi comporta l'adesione a una dieta terapeutica. È escluso qualsiasi cibo che possa irritare l'urea. La quantità di proteine, sale, zucchero e amido consumati è ridotta.

Sono disponibili prodotti per aiutare a trattare la cistite nelle donne in gravidanza. Mela-barbabietola, succhi di carota, angurie riducono notevolmente la sensazione di bruciore dell'uretra. Il succo di mirtillo rimuove bene i prodotti infiammatori, previene la diffusione dell'infezione. Non è necessario essere in un ambiente stazionario, puoi curare la cistite nelle donne in gravidanza a casa.

Playlist video di cistite (selezione video nell'angolo in alto a destra)

Trattamento della cistite durante la gravidanza a casa

La cistite durante la gravidanza è uno dei problemi più importanti in ostetricia e urologia. Secondo le statistiche, si verifica nel 2% delle donne incinte, che è considerato un indicatore abbastanza grave (40% dei casi di tutte le infezioni del sistema genito-urinario). Ma è piuttosto difficile diagnosticare la malattia, poiché i segni clinici della cistite cambiano durante la gravidanza. E questo può portare a complicazioni urologiche, ostetriche e neonatali..

  • 1 Caratteristiche
  • 2 motivi
  • 3 Principali sintomi
  • 4 Trattamento
  • 5 Rimedi popolari e prevenzione

Nelle donne durante questo periodo, si possono osservare diversi tipi di cistite - sia acuta che cronica e, a seconda della causa dell'aspetto, allergica, chimica e batterica.

Molto spesso, la cistite, indipendentemente dalla sua forma, appare all'inizio della gravidanza. È in questo momento che si verifica un serio cambiamento ormonale nel corpo, che rende una donna particolarmente vulnerabile..

Nel primo trimestre, lo stato di salute si sta già deteriorando e non è sempre possibile capire che sono comparsi i sintomi della malattia. Dopo circa un mese, la minzione frequente inizia a portare un notevole disagio. A questo punto, l'infezione è già penetrata nell'uretra, ma il processo infiammatorio procede spesso con sintomi minimi. Quando l'utero inizia ad aumentare di dimensioni, preme sulla vescica ei segni della cistite diventano più evidenti. Questo accade intorno alla nona settimana.

Nel secondo trimestre, la cistite si verifica meno frequentemente. Ma se l'infezione è penetrata nel corpo, la futura mamma lo prende più duramente che nelle prime fasi. Nelle fasi successive, quando l'utero notevolmente ingrandito comprime gli organi pelvici e rende difficile il drenaggio dell'urina, la cistite si verifica anche in quelle donne che non l'hanno mai incontrata prima. La futura mamma non solo ha una voglia regolare di urinare, ma anche forti dolori.

Le conseguenze della cistite durante la gravidanza sono diverse. La maggior parte delle donne che hanno avuto questa infezione hanno complicazioni durante il travaglio. La cistite è pericolosa perché la sua conseguenza è la preeclampsia (i segni caratteristici sono edema, ipertensione arteriosa, disturbi nel funzionamento del sistema nervoso centrale).

Per il bambino e la madre, la cistite minaccia di anemia - si verifica nel 40% dei casi e non risponde bene alla correzione del farmaco. La malattia può portare a parto prematuro, rottura del liquido amniotico, sanguinamento. Nel periodo postpartum, può verificarsi endometrite (infiammazione del rivestimento dell'utero).

La cistite è spesso di natura batterica e il bambino può avere un'infezione intrauterina. Anche il rischio di avere un bambino prematuro di peso inferiore a 2,5 kg è piuttosto alto, 1,5-2 volte superiore a quello delle madri sane.

Le donne soffrono di cistite più spesso degli uomini a causa delle caratteristiche anatomiche dell'uretra: è ampia, corta e quasi diritta, il che facilita la penetrazione dei microbi. L'infiammazione deriva da un'infezione ascendente, in cui i batteri viaggiano dalla parte inferiore a quella superiore (dall'uretra alla vescica e da lì agli ureteri e persino ai reni). A volte la malattia richiede che i batteri entrino nella vescica da qualsiasi fonte di infiammazione cronica nel corpo..

L'infiammazione delle pareti della vescica si verifica a causa di patologie di organi che non hanno nulla a che fare con essa - con angina, tonsillite cronica, colecistite, ecc..

Le ragioni per lo sviluppo della cistite durante la gravidanza sono principalmente associate a cambiamenti nei livelli ormonali. Con un aumento del livello di progesterone nel corpo, l'equilibrio della microflora viene disturbato. Nelle donne in gravidanza, a causa di una diminuzione dell'immunità, è possibile l'infezione da stafilococchi, enterococchi, batteri intestinali E. coli. I funghi Candida hanno molte meno probabilità di causare malattie.

Durante la gravidanza, tutti i processi cronici sono esacerbati, anche a causa di cambiamenti ormonali. E se prima del concepimento la donna già aveva la cistite cronica, allora già nel primo trimestre si aggrava. La patologia è anche causata dall'ipotermia, a causa della quale si verifica una diminuzione dell'immunità locale e il trasferimento dell'infezione alla vescica.

La malattia è acuta o cronica. Con la cistite acuta, la temperatura aumenta, ma leggermente - non superiore a 38 gradi. Si notano debolezza e prestazioni ridotte. La cistite cronica può procedere senza febbre affatto.

Ci sono sintomi locali caratteristici, che includono:

  • minzione frequente (ogni 30-60 minuti) e dolorosa e alla fine del processo si verificano dolori taglienti;
  • una piccola quantità di urina ad ogni visita in bagno - letteralmente fino a 20 ml;
  • urina torbida (a volte rosata, compaiono tracce di sangue);
  • dolore che si osserva nella regione sovrapubica, aumenta con la pressione o quando la vescica si riempie;
  • forte bisogno di urinare in qualsiasi momento della giornata, anche di notte quando la donna è a riposo.

La cistite acuta di solito non dura più di 7-10 giorni. Se alla fine di questo periodo i sintomi persistono, la malattia diventa cronica..

Molto spesso, la cistite viene trattata a casa. Il ricovero è necessario solo nei casi gravi.

Il trattamento della cistite durante la gravidanza prevede la terapia farmacologica. Esistono numerosi farmaci considerati sicuri sia per la donna che per il feto. Si tratta principalmente di farmaci della classe delle penicilline e delle cefalosporine.

I fluorochinoloni, il trimetoprim e le tetracicline sono controindicati in gravidanza. Farmaci come aminoglicosidi, clindamicina, sulfonamidi, nitrofurantoina devono essere usati con grande attenzione, poiché hanno effetti collaterali significativi.

Il trimetoprim è considerato un antagonista dell'acido folico, può influire negativamente sullo sviluppo del sistema nervoso del bambino. I sulfamidici aumentano il rischio di ittero in un neonato. Gli effetti collaterali delle tetracicline sono espressi nella displasia ossea. Gli aminoglicosidi influenzano negativamente i reni ei fluorochinoloni influenzano negativamente le articolazioni.

All'inizio della gravidanza, le compresse di ampicillina e amoxicillina (entrambi i farmaci della classe delle penicilline) sono usate per trattare la cistite.

A partire dal quarto mese, possono essere prescritti farmaci del gruppo delle cefalosporine: Cefaclor, Cefuroxime, Cephalexin. Farmaci come Furagin, Furadonin, altri nitrofurani sono usati raramente.

Alcune donne credono che la cistite possa essere curata rapidamente combinando antibiotici con il riscaldamento con una piastra elettrica. Questo non dovrebbe essere fatto in ogni caso, poiché aumenta il rischio di parto prematuro. Durante il trattamento, è necessario seguire una dieta, rifiutando cibi grassi, salati, acidi e qualsiasi cibo che irriti la vescica.

Molte mamme in attesa, temendo effetti collaterali per il bambino, scelgono rimedi erboristici. Una delle preparazioni più popolari è la pasta di Fitolisina per la preparazione della sospensione. Il farmaco ha un effetto diuretico, antinfiammatorio e antimicrobico.

Sono dovuti a sostanze biologicamente attive che fanno parte dei materiali vegetali. Si tratta di poligono, equiseto, foglie di betulla, semi di fieno greco, ecc. Contengono flavonoidi (prevengono lo sviluppo della microflora gram-positiva) e saponine (con un marcato effetto antibatterico). Ma non ci sono dati sull'effetto del farmaco sul corpo della donna durante la gravidanza. Quindi puoi prendere il rimedio solo dopo aver consultato un medico..

È anche possibile il trattamento con rimedi popolari. Si tratta principalmente di raccolte di piante medicinali. Si possono acquistare tisane già pronte in farmacia, ma è meglio prepararle a casa..

Una collezione a due componenti basata su foglie di uva ursina (1 cucchiaino) e boccioli di betulla (0,5 cucchiaini) aiuta efficacemente:

  1. 1. Mescolare gli ingredienti.
  2. 2. Versare 2 tazze di acqua bollente.
  3. 3. Portare a ebollizione.
  4. 4. Insistere per 20 minuti.
  5. 5. Filtrare.
  6. 6. Bere 1/4 di tazza 6 volte al giorno. Durata del corso - 2 mesi.

C'è anche una raccolta più complessa:

  1. 1. Prendi in proporzioni uguali le foglie schiacciate di uva ursina e piantaggine, rosa canina, boccioli di betulla, erba di San Giovanni e poligono, infiorescenze di camomilla.
  2. 2. Mescolare.
  3. 3. Versare 3 cucchiai. l. materie prime 0,5 l acqua bollente.
  4. 3. Portare a ebollizione.
  5. 5. Insistere per mezz'ora.
  6. 5. Filtrare.
  7. 7. Bere 1/2 tazza tre volte al giorno. Il corso del trattamento è di 4 mesi.

La prevenzione della cistite durante la gravidanza gioca un ruolo importante. Include l'aderenza al regime di consumo e il rafforzamento del sistema immunitario. Si consiglia di consumare più bevande alla frutta dai frutti di bosco - mirtilli rossi, mirtilli rossi, ecc. Sono antisettici naturali, rafforzano le difese naturali del corpo.

È importante non permettere l'ipotermia, non indossare biancheria intima fatta di materiali sintetici e assicurarsi che avvenga uno svuotamento regolare della vescica (se si sopporta a lungo l'impulso, la situazione porta al ristagno urinario e alla comparsa di cistite).