Trattamento della malattia renale

Il verificarsi di mal di schiena può indicare lo sviluppo di un processo patologico nel sistema urinario. I reni sono organi accoppiati che sono direttamente coinvolti nella formazione e nell'eliminazione dell'urina dal corpo. Al fine di eliminare la disfunzione dei reni, è importante consultare un medico in tempo se si verificano i sintomi caratteristici della malattia. La successiva adesione alle misure preventive consentirà di evitare il ripetersi della malattia e le complicanze associate.

Sintomi e trattamento della malattia

La tattica del trattamento delle malattie del sistema urinario è determinata dai segni e dalla natura di una patologia specifica. Dopo la diagnosi della malattia vengono eseguite misure di trattamento appropriate.

In generale, la terapia delle patologie renali comprende le seguenti aree principali:

  • farmaco,
  • terapia dietetica,
  • fitoterapia,
  • fisioterapia,
  • rispetto del regime di risparmio.

Quando viene rilevata un'infezione renale batterica, gli antibiotici sono l'obiettivo principale del trattamento. In altri casi, possono essere prescritti farmaci dei seguenti gruppi:

  • diuretici (rappresentati da Kanefron, Nefrosten, Veroshpiron, Furosemide e Aldactone),
  • antispastici, come No-shpa o Papaverine,
  • fitopreparazioni (farmaci popolari: Cyston e Phytolysin),
  • farmaci antipertensivi, come la clonidina,
  • urosettici, tra cui Furadonin, Nitroxoline e Furagin sono comuni.

Malattia renale negli uomini

La disposizione fisiologica degli organi del sistema urinario di un uomo determina lo spettro caratteristico delle malattie. A causa del fatto che il canale urinario è più lungo rispetto alla femmina, la via ascendente dell'infezione appare raramente. A questo proposito, malattie come la cistite e la pielonefrite si verificano raramente. Solitamente il processo infiammatorio è rappresentato dall'uretrite.

L'urolitiasi è comune tra gli uomini. Il suo sintomo principale è un forte dolore. L'attacco della malattia inizia improvvisamente, c'è disagio nei genitali durante la minzione. Vengono presentate altre manifestazioni di patologia:

  • aumento della pressione sanguigna,
  • nausea fino al vomito,
  • flatulenza,
  • sensazioni dolorose nella zona di concentrazione dei calcoli,
  • rigonfiamento.

Tra le altre malattie renali, comuni negli uomini:

Malattia renale nelle donne

Le patologie del sistema urinario sono più tipiche per le donne. Ciò è dovuto alla struttura dell'uretra. Se negli uomini è in media 20-22 cm, nelle donne la lunghezza dell'uretra è di 3-5 cm. A questo proposito, si creano condizioni favorevoli per lo sviluppo della microflora patogena, che entra nei reni attraverso la vescica.

Nella fase della gravidanza si osserva un periodo pericoloso in termini di sviluppo della malattia renale nelle donne. L'allargamento dell'utero è accompagnato da una maggiore pressione sugli organi situati nella piccola pelvi. Le difficoltà nell'eliminazione dell'urina provocano lo sviluppo di infiammazioni di natura infettiva.

All'inizio, la donna è preoccupata per il gonfiore. Poi c'è la minzione frequente, sensazioni dolorose nella regione lombare. Molto spesso, la malattia renale si sviluppa bruscamente. Oltre ai sintomi caratteristici, c'è una diminuzione della pressione sanguigna, nausea, vomito, coliche, febbre, alterazioni dell'appetito e sensazione di sete..

Il trattamento per la malattia renale nelle donne di solito comporta trattamenti conservativi. In assenza della loro efficacia, è richiesto un appello a un chirurgo.

Glomerulonefrite

La malattia è caratterizzata da una natura autoimmune e dallo sviluppo dell'infiammazione nei glomeruli dei reni. I fattori provocatori sono il processo infettivo da streptococco, l'ipotermia e l'esposizione a sostanze tossiche. Il decorso acuto della malattia si manifesta con dolore ai reni, gonfiore del viso, braccia, gambe, ipertensione arteriosa e febbre.

Per evitare il passaggio dalla patologia a una forma cronica, è necessario iniziare un trattamento tempestivo. Si basa sull'uso di farmaci antipertensivi, diuretici e corticosteroidi. La durata della terapia a volte è di diversi anni. Anche l'aderenza a una dieta rigorosa durante il trattamento della malattia è importante..

Pielonefrite

La malattia è causata da un processo infiammatorio che colpisce il parenchima renale, il calice e il bacino. La pielonefrite si verifica a seguito dello sviluppo di un'infezione, si verifica durante la gravidanza. Il paziente è preoccupato per i seguenti sintomi:

  • dolore sul lato del rene colpito,
  • febbre e segni di intossicazione,
  • scolorimento delle urine (presenza di pus o sedimenti).

La mancanza di trattamento per la forma acuta della malattia porta a una transizione verso un decorso cronico. Di solito procede senza sintomi vividi (una persona diventa apatica, è costantemente preoccupata per malessere, scarso appetito ed emicrania). In assenza di complicanze della malattia, viene prescritta una terapia conservativa, compreso l'uso di antibiotici, farmaci disintossicanti e una dieta con un basso livello di proteine ​​negli alimenti.

La presenza di una violazione del deflusso di urina richiede l'eliminazione di questo problema. Successivamente, vengono eseguiti il ​​trattamento antibatterico e l'immunoterapia. L'intervento chirurgico è possibile secondo le indicazioni.

Nefroptosi

La patologia è caratterizzata da mobilità innaturale del rene in posizione eretta del corpo e durante la respirazione forzata. La malattia si verifica a causa di una diminuzione del tono dei muscoli addominali, ipermobilità del tessuto articolare e disturbi scheletrici. La nefroptosi è caratterizzata dalla seguente clinica:

  • tirando dolori che si irradiano allo stomaco,
  • colica renale,
  • digestione alterata,
  • sviluppo della nevrastenia.

In assenza di sintomi vividi della malattia, è indicata la terapia conservativa, basata sull'uso di una benda speciale, sull'esecuzione di esercizi del ciclo ginnico e su una nutrizione migliorata. Il decorso grave della patologia richiede un intervento chirurgico: nefropessia, la cui essenza è riportare il rene al suo posto originale e la sua successiva fissazione alle strutture vicine.

Idronefrosi

Lo sviluppo del processo patologico si esprime nella persistente espansione delle cavità renali dovuta alle difficoltà nel deflusso delle urine. La malattia è caratterizzata da un lungo periodo di latenza. La comparsa di sintomi vividi è dovuta alla formazione di calcoli renali o allo sviluppo di un'infezione. Una persona è preoccupata per le sensazioni dolorose nella regione lombare e la presenza di impurità del sangue nelle urine.

Il trattamento dell'idronefrosi è conservativo e chirurgico. La priorità di una delle direzioni è determinata dal grado di sviluppo della patologia e dallo stato della persona. Il trattamento conservativo include l'uso di farmaci dal seguente elenco:

  • antidolorifici,
  • antinfiammatorio,
  • medicinali che abbassano la pressione sanguigna,
  • antibatterico.

Nella maggior parte dei casi, è indicato un intervento chirurgico..

Insufficienza renale

La malattia è associata alla perdita totale o parziale della capacità dei reni di svolgere le proprie funzioni. C'è una violazione dell'equilibrio elettrolitico dell'acqua e un ritardo nel corpo di sostanze nocive. Il decorso acuto dell'insufficienza renale è caratterizzato da tre fasi. I sintomi differiscono a seconda di questo. Nella prima fase della malattia, viene presentato:

  • febbre, mal di testa e dolore muscolare - se si sviluppa un processo infettivo,
  • vomito e diarrea - con infezione intestinale,
  • anemia e ittero - con intossicazione,
  • confusione, bassa pressione sanguigna e un polso filiforme - con lo sviluppo di shock.

Nella seconda fase della malattia, ci sono segni come una diminuzione (o cessazione) del flusso di urina, azotemia, edema (compresi gli organi interni) e accumulo di liquido in varie cavità.

Lo stadio terminale della patologia è caratterizzato da mancanza di respiro, tosse, secrezione di espettorato rosa schiumoso, formazione di ematomi, sanguinamento, alterazione della coscienza, convulsioni e aritmia.

È necessario iniziare il trattamento dell'insufficienza renale acuta con l'eliminazione della causa principale. Per questo, viene eseguito:

  • terapia antibiotica,
  • terapia di disintossicazione,
  • sostituzione del fluido,
  • trattamento con pillole ormonali.

La specificità delle misure è dovuta alla specifica malattia che ha causato l'insufficienza renale. Dopo l'eliminazione delle manifestazioni vivide, viene eseguito un trattamento sintomatico. Nei casi avanzati è necessario il trapianto di rene.

Malattia da urolitiasi

La patologia è associata alla formazione di calcoli non solo nei reni, ma anche in altre parti del tratto urinario. I seguenti segni indicano la presenza di urolitiasi:

  • sindrome del dolore acuto,
  • violazione della minzione,
  • febbre,
  • debolezza generale,
  • la comparsa di impurità del sangue nelle urine.

A seconda del grado di abbandono della malattia renale, il trattamento può essere operativo o conservativo. In quest'ultimo caso, l'enfasi è sulla dieta (rifiuto della carne, in combinazione con molto bere), l'assunzione di farmaci che dissolvono i calcoli, i diuretici e i nitrofurani.

La sindrome del dolore viene eliminata con la nomina di Baralgin, Platifillin o Pantopon. La mancanza di effetto richiede: per gli uomini - blocco della novocaina del cordone spermatico, per le donne - legamento rotondo dell'utero. La comparsa di coliche renali regolari, lo sviluppo di pielonefrite, stenosi ureterale e altre condizioni pericolose per la vita sono indicazioni per un intervento chirurgico..

Infezione del tratto urinario

L'infezione delle vie urinarie è sempre associata alla diffusione della microflora batterica. Viene presentata la sintomatologia caratteristica della patologia:

  • scolorimento delle urine,
  • minzione frequente,
  • sensazioni dolorose.

In alcuni casi, una persona può essere disturbata da febbre, nausea, vomito e alterazioni delle feci. Per eliminare alcuni segni della malattia, determinare l'agente patogeno e la localizzazione del processo infettivo (tratto urinario superiore o inferiore).

La terapia si basa sull'uso di antibiotici, analgesici e altri metodi prescritti dal medico.

Malattia policistica renale

La malattia è un difetto nello sviluppo embrionale dei tubuli renali. La patologia è associata alla formazione di un gran numero di cisti nel parenchima renale. Lo sviluppo della malattia nei neonati è caratterizzato da una prognosi sfavorevole.

In un adulto, la malattia del rene policistico è lenta. In questo caso, ci sono 3 fasi: compensata, subcompensata e scompensata. I sintomi sono più pronunciati nella seconda e terza fase dello sviluppo della malattia renale. Lo stadio subcompensato è caratterizzato da disagio nella parte bassa della schiena, dolore all'addome e disturbi urinari. Con il passaggio alla terza fase, si sviluppano sintomi di insufficienza renale.
Il trattamento principale per la malattia del rene policistico è sintomatico. Nonostante la terapia, la conseguenza della patologia è lo sviluppo dell'insufficienza renale..

Processi oncologici

L'oncologia del sistema urinario è una seria minaccia per la vita umana. Ciò è dovuto al fatto che la diagnosi viene solitamente eseguita quando la dimensione della formazione patologica è abbastanza grande. Pertanto, viene data priorità a funzionalità come:

  • stanchezza costante,
  • drastico cambiamento di peso,
  • dolore continuo nella parte bassa della schiena, tirando la natura,
  • cambiamento nella minzione.

L'unico metodo efficace per trattare i tumori maligni dei reni e di altri organi del sistema urinario è la chirurgia. L'intervento chirurgico viene utilizzato in tutte le fasi del processo patologico. Grazie a ciò, aumentano l'aspettativa di vita di una persona e ne migliorano la qualità. Inoltre, vengono eseguite immunoterapia, chemioterapia e terapia mirata..

Nefrolitiasi

La malattia è caratterizzata dalla formazione di calcoli direttamente nei reni. Il processo di movimento delle formazioni può essere accompagnato da coliche renali, nausea, sangue nelle urine, frequenti visite in bagno, gonfiore delle mani e dei piedi, emicrania, febbre e pressione sanguigna.

Il trattamento dei calcoli renali richiede un approccio individuale in ogni caso. I principi di base si riducono a:

  • terapia farmacologica,
  • dieta,
  • l'operazione.

Tubercolosi renale

Il secondo nome della patologia è la nefrotubercolosi. È un'infezione extrapolmonare con danni al parenchima renale. La malattia è caratterizzata da un quadro clinico aspecifico: debolezza generale, febbre fino al numero di subfebrili, dolore nella regione lombare e disturbi urinari.
La terapia per l'infezione renale è farmacologica e combinata. La prima direzione si basa sull'applicazione:

  • specifici farmaci anti-tubercolosi,
  • angioprotettori,
  • farmaci antinfiammatori non steroidei.

La difficoltà nel flusso urinario richiede il posizionamento di uno speciale stent o nefrostomia. In alcuni casi, è indicata la sanificazione dell'area interessata o la resezione parziale del rene. L'interruzione della funzione d'organo richiede la nefrectomia.

Dieta per malattie renali

Una delle direzioni del trattamento delle patologie del sistema urinario è la terapia dietetica. I suoi principi fondamentali sono: ridurre la quantità di alimenti ricchi di proteine ​​e ridurre il dosaggio di sale consumato. È consentito aggiungere un po 'di sale al piatto finito immediatamente prima di servire..
Gli alimenti vietati per malattie renali sono:

  • carne grassa, carni affumicate,
  • cibo in scatola e prodotti semilavorati,
  • prodotti con un alto contenuto di sale e conservanti,
  • marinate, sottaceti,
  • grassi animali,
  • tuorlo d'uovo,
  • formaggi a pasta dura,
  • funghi,
  • prodotti di cioccolato,
  • caffè,
  • salse grasse, ketchup,
  • bevande alcoliche,
  • bevande gassate dolci,
  • succhi confezionati.


Importante attenzione dovrebbe essere prestata al regime di consumo di alcol. La quantità minima di liquido è di circa 2 litri. Per bere, puoi usare non solo acqua, ma anche bevande alla frutta fatte in casa, decotto di rosa canina, composta.

La migliore opzione nutrizionale sarebbe seguire una dieta che combina latticini e prodotti vegetali. Un menu di esempio potrebbe includere:

  • zuppe di verdure,
  • insalate contenenti verdure fresche e olio vegetale,
  • frutta,
  • prodotti a base di latte fermentato a basso contenuto di grassi,
  • carni magre e pesce (fino a 3 volte a settimana),
  • stufato di verdure,
  • purè di patate,
  • porridge (preferibilmente grano saraceno e farina d'avena).

La particolarità della cottura è l'esclusione della frittura. I prodotti possono essere stufati o bolliti. Il digiuno non dovrebbe essere praticato in quanto ciò non ha sempre un effetto positivo sulla funzione renale.

Antibiotici per la malattia

Il trattamento della malattia renale include necessariamente la nomina di farmaci antibatterici. La medicina e il dosaggio specifici sono determinati dal medico. La priorità è data ai farmaci con un ampio spettro d'azione: antivirale, antibatterico e antimicotico.

I farmaci più comuni somministrati per le malattie renali includono:

  1. Ofloxacina, che viene solitamente prescritta per la pielonefrite.
  2. Netilmicina, che ha un pronunciato effetto battericida.
  3. Amoxicillina, prescritta per infiammazioni gravi.
  4. Flemoklav Solutab, che è indicato durante la gravidanza.
  5. Farmaci cefalosporinici, che sono farmaci naturali a bassa tossicità.

Nonostante la buona tolleranza di alcuni antibiotici, il loro appuntamento dovrebbe essere preso in carico dal medico curante. L'autoterapia può avere conseguenze negative e la formazione di adattamento della microflora patogena a loro. Di conseguenza, il ritrattamento richiederà farmaci più potenti..

Trattamento a base di erbe

Il trattamento delle malattie renali viene effettuato secondo le indicazioni utilizzando la fitoterapia. È necessaria la consultazione di un medico in anticipo. La terapia a base di erbe è rappresentata dall'utilizzo di:

  • Coda di cavallo.
  • Camomilla.
  • menta.
  • Prezzemolo.
  • Hypericum.
  • Foglie di mirtillo rosso.
  • Uva ursina.
  • Dente di leone.

Il rimedio popolare viene preparato come segue: l'erba (1 cucchiaio) viene versata con acqua bollente (200 ml) e insistita per 20 minuti. Prendi il medicinale prima dei pasti, per due settimane.

Prevenzione delle malattie

La prevenzione delle malattie corrispondenti gioca un ruolo importante nel mantenimento della salute dei reni e di altri organi del sistema urinario. Si basa su un approccio integrato e comprende una serie di attività. Questi includono quanto segue:

  • attività fisica compreso esercizio moderato e ballo,
  • alimenti nutrienti di alta qualità, ovvero verdura, frutta, pesce, succhi freschi e prodotti lattiero-caseari,
  • visita alla sauna (migliora la capacità di filtrazione dei reni e la loro circolazione sanguigna),
  • regime di consumo moderato (fino a 2,5 litri),
  • adozione di pose speciali (ad esempio ginocchio-gomito), che migliorano la circolazione sanguigna nei reni,
  • evitando grandi quantità di tè nero o caffè (è meglio sostituirli con tisane o tisane e acqua minerale).

I farmaci utilizzati per le malattie renali sono direttamente determinati dalla natura della patologia e dal grado di abbandono. Va ricordato che tutte le procedure devono essere eseguite sotto la supervisione di un medico, così come la correzione della terapia. Solo il rispetto di tutte le istruzioni migliorerà le condizioni di una persona malata e ripristinerà una piena qualità della vita.

Sintomi della malattia renale, metodi di diagnosi, trattamento e prevenzione

Il cancro dei reni chiude la top ten dei tumori più comuni. Secondo le statistiche, 15 milioni di cittadini russi soffrono di malattie renali croniche.

Le malattie non hanno criteri di età e sesso, possono essere anomalie congenite e patologie acquisite nel corso della vita.

La funzione renale instabile influisce sulla salute di tutti i sistemi organici, pertanto, qualsiasi sospetto di un cambiamento negli organi richiede diagnosi e terapia urgenti. Il trattamento prematuro o errato delle malattie renali porta a uno stadio incurabile.

Cause di patologie

I principali fattori che provocano un fallimento delle capacità funzionali degli organi e lo sviluppo di malattie renali includono:

  • infezioni del sistema genito-urinario di natura batterica, virale e fungina;
  • invasioni elmintiche;
  • malfunzionamento del sistema immunitario, sotto l'influenza del quale i tessuti degli organi vengono distrutti (malattia autoimmune);
  • violazione dei processi metabolici;
  • intossicazione sistematica (alcol, droghe, sostanze velenose sintetiche, sali di metalli pesanti);
  • pressione instabile;
  • patologie congenite e deviazioni nello sviluppo degli organi;
  • lesioni meccaniche di natura traumatica;
  • predisposizione ereditaria (genetica).

Sono responsabili della formazione e dell'escrezione dell'urina, dell'eliminazione dei rifiuti tossici, prendono parte ai sistemi ormonale ed endocrino, stabilizzano la pressione sanguigna e influenzano i processi metabolici. La sconfitta dell'apparato renale porta a un fallimento funzionale dell'intero organismo..

Sintomi di malattie

Le patologie renali sono sempre accompagnate da sintomi gravi, la cui intensità dipende dalla malattia e dal suo stadio.

I principali segni di anomalie nel lavoro degli organi sono associati a manifestazioni di dolore, cambiamenti nella minzione, sintomi di intossicazione.

Sindrome del dolore

Le sensazioni dolorose compaiono nella parte lombare della schiena. A seconda della localizzazione della malattia, il dolore può essere su un lato (sinistra / destra) e su entrambi. Dolori gravi e acuti indicano un processo infiammatorio primario acuto o una ricaduta di patologia cronica.

Con infiammazione batterica del sistema tubulare (pielonefrite), sensazioni dolorose, molto spesso doloranti e costanti. Per il danno ai glomeruli renali (glomerulonefrite), i dolori alla trazione sono caratteristici.

Il dolore intenso, riflesso negli organi adiacenti, causa un deflusso ridotto di urina e circolazione sanguigna nei reni (colica renale).

Gonfiore

All'inizio della malattia compare il gonfiore delle palpebre ("borse" sotto gli occhi) e successivamente le braccia e le gambe si gonfiano. La sintomatologia è pronunciata al risveglio e significa un'escrezione inadeguata di liquidi dal corpo. Il gonfiore è particolarmente caratteristico della glomerulonefrite..

Cambiamenti nella composizione e nella quantità di urina

I cambiamenti patologici nei reni sono sempre accompagnati da una violazione del processo di minzione e dall'aspetto dell'urina escreta. Principali manifestazioni:

  • impurità di sangue nelle urine. Questo sintomo è associato a danno d'organo traumatico, pielonefrite, presenza di calcoli (pietre) nei reni;
  • l'urina del colore del tè forte indica processi infiammatori progressivi;
  • l'urina torbida (possibilmente con secrezione purulenta) è caratteristica dell'ascesso e delle formazioni tumorali;
  • un aumento del volume di urina di una tonalità molto chiara sullo sfondo del dolore può essere un segno di malattia del rene policistico;
  • minzione abbondante (poliuria) si verifica con scompenso renale;
  • una forte diminuzione della quantità di urina escreta è un segno di nefrite (infiammazione dei tessuti e delle strutture dei reni), glomerulonefrite, intossicazione;
  • assenza di urina nella vescica (anuria o ritenzione acuta) - il sintomo caratterizza la presenza di scompenso renale, movimento di calcoli, nefrite acuta. Negli uomini, può essere associato non ai reni, ma a lesioni infiammatorie della prostata.

Alta pressione stabile

La ridotta circolazione sanguigna nelle patologie renali provoca un aumento della pressione nelle arterie del corpo, di conseguenza - lo sviluppo dell'ipertensione.

Nausea, sete e vomito

Il danno renale infiammatorio e tossico provoca una risposta inadeguata dal sistema digerente. La violazione del processo di escrezione dell'urina provoca sete.

Ipertermia

L'infiammazione acuta (pielonefrite, nefrite, ascesso) è sempre accompagnata da un aumento della temperatura.

Manifestazioni cutanee

Per i pazienti che soffrono di malattie dell'apparato renale, è caratteristica una violazione della salute dell'epidermide. C'è secchezza della pelle, pallore, possibile "blu" sotto gli occhi.

La malattia renale influisce negativamente sulla salute generale del corpo. Compaiono letargia, ansia senza causa, irritabilità, mal di testa.

Metodi diagnostici

La diagnosi viene fatta da un nefrologo o urologo (meno spesso un terapista), sulla base di test di laboratorio e dei risultati di esami medici hardware.

Microscopia da laboratorio

Per studiare la composizione di urina e sangue, sono prescritti i seguenti test:

  • analisi generale (clinica) del sangue, analizza la velocità di sedimentazione degli eritrociti, il numero di leucociti (il superamento degli standard indica la presenza di un processo infiammatorio);
  • biochimica del sangue (determina lo stato della funzione di escrezione);
  • analisi clinica delle urine (valutata: densità, concentrazione, colore, presenza di batteri, odore, conta dei globuli bianchi, presenza di proteine ​​e zuccheri);
  • analisi del volume giornaliero di urina;
  • l'analisi delle urine secondo Zimnitsky (raccolta delle urine in porzioni ogni tre ore) è progettata per rilevare insufficienza renale, pielonefrite cronica, glomerulonefrite.

Metodi hardware

Per valutare le condizioni dei reni, vengono utilizzati tre tipi principali di diagnostica hardware:

  1. Ultrasuoni. Con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono stabilite la presenza di neoplasie di varie eziologie e cisti, la presenza di calcoli, processi infiammatori, deviazioni dalle norme nella struttura e nella struttura dei reni. Inoltre, l'ecografia con Doppler viene utilizzata per valutare lo stato dei vasi dell'apparato renale.
  2. Radiografia. L'urografia escretoria o normale viene eseguita utilizzando i raggi X. La procedura è principalmente finalizzata all'identificazione delle pietre e alla determinazione della loro composizione chimica (ossalati, perdite, struvite, fosfati, carbonati). Vengono analizzate la struttura anatomica e la disposizione degli organi.
  3. MRI. L'esame su uno scanner per immagini a risonanza magnetica consente di studiare a fondo la struttura dei reni in un'immagine tridimensionale. Determina processi tumorali, infiammazioni, ascessi, cisti e altre patologie. Rispetto alla TC, è sicura, può essere prescritta alle donne durante il periodo perinatale.
  4. CT. A differenza dei raggi X convenzionali, le scansioni TC forniscono informazioni più dettagliate sui cambiamenti durante la scansione degli organi a strati..

Metodi di trattamento

La tattica del trattamento delle malattie renali dipende dalla natura della patologia, dal grado e dalla gravità del suo sviluppo, dalle caratteristiche individuali del paziente e dalla presenza di complicanze. Nella pratica medica, ci sono tre metodi principali di trattamento e due ausiliari.

Terapia farmacologica

La terapia conservativa ha lo scopo di alleviare il dolore e l'infiammazione, normalizzando il flusso di urina.

Per questo vengono utilizzati farmaci antispastici, diuretici e antinfiammatori. Più spesso prescritto: No-shpa, Cyston, 5-nok, Kanefron, Spazmalgon e altri.

Chirurgia

In presenza di tumori, grandi calcoli e altre patologie complesse, viene eseguito l'intervento chirurgico. L'operazione può essere di corsia o endoscopica, a seconda del grado di danno d'organo.

Emodialisi

Il metodo di purificazione del sangue da sostanze tossiche su un dispositivo medico speciale. Prodotto per grave scompenso renale e casi inoperabili.

Ricette popolari e dieta

Come metodi ausiliari di trattamento necessari, vengono utilizzati decotti e infusi di erbe medicinali che hanno effetti antinfiammatori e diuretici. La correzione delle abitudini alimentari consiste nell'evitare cibi malsani e nel massimizzare l'arricchimento della dieta con le vitamine. Sono esclusi cibi salati, in salamoia, affumicati, alcol, carni grasse, cibi fritti.

Azioni preventive

La prevenzione delle malattie renali include diverse raccomandazioni:

  • normalizzazione del regime di lavoro e riposo;
  • bere abbastanza liquidi;
  • prevenzione dell'ipotermia;
  • carichi sportivi;
  • mangiare sano.

Se c'è una predisposizione alla malattia renale, è necessario rifiutare le bevande alcoliche.

Se si riscontrano sintomi di danno renale, non auto-medicare. Per una diagnosi di alta qualità, è necessaria una consultazione medica e un esame completo degli organi del sistema urinario.

Malattie renali e delle vie urinarie

Il rene umano è l'organo che alimenta il processo di escrezione. Pertanto, in presenza dei minimi cambiamenti nel processo del loro funzionamento, possiamo parlare di una malattia in via di sviluppo.

Qualsiasi malattia renale nei bambini e negli adulti nel processo di sviluppo si manifesta con sintomi pronunciati. Molto spesso, i sintomi della malattia renale consistono in un cambiamento nella quantità di urina escreta, nonché nel suo colore, nella composizione. Nella regione lombare, una persona avverte costantemente dolore. Tutti questi disturbi si manifestano sotto l'influenza di agenti patogeni e sostanze tossiche. A volte le reazioni allergiche sono anche la causa. Il trattamento delle malattie dei reni e delle vie urinarie viene eseguito solo dopo che il medico ha chiaramente identificato la causa della malattia. A seconda della gravità dei segni e del decorso della malattia, viene determinata anche la prognosi. Spesso, a condizione che una persona riceva un aiuto adeguato in tempo e venga seguita una dieta per le malattie renali, la malattia è completamente guarita. Ma in alcuni casi può svilupparsi insufficienza renale. Pertanto, al minimo sospetto dello sviluppo della patologia, il paziente dovrebbe assolutamente visitare un medico.

Cause di malattie renali

Parlando di malattie renali, intendiamo un gruppo abbastanza ampio di patologie, con lo sviluppo del quale il tessuto renale viene gradualmente danneggiato. Le cause di tali malattie possono essere varie influenze. Numerose malattie si sviluppano a seguito dell'impatto dell'infezione sul corpo umano e, inoltre, possono essere danni sia batterici che virali. Il deflusso di urina alterato influisce negativamente sulla funzione renale. Formazioni: tumori, cisti possono provocare disfunzioni renali. Inoltre, le cause della malattia renale possono essere disturbi metabolici, danni autoimmuni al corpo, anomalie nello sviluppo di natura congenita, diminuzione dell'attività funzionale del parenchima. Inoltre, le pietre, che a volte si formano in esse, interrompono il normale funzionamento dei reni.

Sintomi della malattia renale

Tutti i sintomi della malattia renale sono suddivisi in generali e caratteristici. I sintomi generali sono difficili da attribuire alle patologie renali. Se una persona crede che i suoi reni stiano facendo male, allora questo e altri segni devono essere prestati particolare attenzione. Se i tuoi reni fanno male, i sintomi possono indicare altre malattie. Le informazioni sulla natura di tutti i segni di disturbo, nonché una descrizione dettagliata di come fanno male i reni, devono essere presentate al medico..

In genere, la malattia renale si presenta con alcuni sintomi comuni. Quando la malattia è appena in via di sviluppo, il paziente avverte un leggero brivido e un certo grado di disagio generale, che lo fa sentire sopraffatto. Ma il problema è spesso che tali segni sono caratteristici dell'inizio di un raffreddore e un forte dolore ai reni non appare immediatamente. A volte in questa fase della malattia, è sufficiente prendere le misure più semplici per prevenire ulteriori progressi della malattia: riscaldare le gambe, prendere una bevanda calda.

Ma se una persona ignora i primi segni della malattia, i sintomi continuano a crescere ulteriormente. Il paziente inizia ad avere la febbre, la sua temperatura aumenta. A poco a poco, la parte bassa della schiena e la schiena iniziano a far male. A seconda di quale rene è colpito - destro o sinistro - il dolore in una certa area della parte bassa della schiena preoccupa. Meno comunemente, il dolore lombare si verifica su entrambi i lati. Inoltre, l'aumento della pressione dovrebbe essere attribuito ai sintomi generali..

Pensando a cosa fare in una situazione del genere, il paziente deve essere consapevole che in questa fase dello sviluppo della malattia, il medico dovrebbe prescrivere un trattamento.

I sintomi includono edema che si verifica sia sul viso, nella zona degli occhi e in tutto il corpo. Quest'ultimo fenomeno è più tipico delle persone obese. Inoltre, il gonfiore nelle donne con problemi renali si verifica spesso durante la gravidanza. In questo caso, è importante che una donna sappia chiaramente perché appare il gonfiore e cosa fare se non scompare per molto tempo..

Problemi con la minzione si verificano anche con malattie renali. Con lo sviluppo di una certa malattia, dolore o sensazione di bruciore durante la minzione, la poliuria (minzione molto frequente), l'oliguria (minzione molto rara) possono disturbare. A volte è del tutto assente.

Un altro sintomo caratteristico è un cambiamento nella composizione e nel colore delle urine: è torbido, l'ombra cambia in modo significativo. Spesso contiene particelle di sangue.

Se hai uno dei sintomi dei disturbi renali sopra descritti, dovresti contattare immediatamente uno specialista che ti aiuterà a stabilire la causa della malattia e la diagnosi. L'automedicazione, soprattutto con i farmaci, può peggiorare seriamente la condizione.

Malattia renale ereditaria e cronica

Succede che i sintomi della malattia renale nei bambini compaiano quasi dopo la nascita. In questo caso, si dovrebbe sospettare la presenza di una malattia ereditaria. In questo caso, per tutta la vita di una persona, è importante evitare le ricadute della malattia, che è facilitata dal corretto approccio alla prevenzione. Uno stile di vita attivo è importante, l'uso di una quantità sufficiente di vitamine. Ma con lo sviluppo di una forma grave di una qualsiasi delle malattie, è necessaria la prescrizione periodica di farmaci.

La malattia renale cronica nei bambini e negli adulti si manifesta come conseguenza dell'approccio sbagliato al trattamento della forma acuta della malattia. Se dopo che una persona mostra i sintomi di una malattia renale, non cerca aiuto, dopo un po 'sviluppa una forma cronica della malattia. Affinché qualsiasi malattia renale, urolitiasi o infezione delle vie urinarie non diventi cronica, è necessario, prima di tutto, un trattamento adeguato e una dieta corretta immediatamente dopo la comparsa dei primi segni di malattia renale.

Diamo uno sguardo più da vicino alle più comuni malattie dei reni e delle vie urinarie.

Glomerulonefrite

È una malattia di natura infiammatoria e autoimmune. Con la glomerulonefrite, i glomeruli ei tubuli renali sono danneggiati. La malattia può svilupparsi indipendentemente e accompagnare altri disturbi. La causa più comune di questa malattia renale è l'infezione da streptococco, in casi più rari, si sviluppa sullo sfondo della tubercolosi, la malaria. Inoltre, l'ipotermia, l'effetto di sostanze tossiche a volte diventa la causa della malattia.

Ci sono glomerulonefrite acuta, subacuta e cronica. Nella forma acuta, il paziente è preoccupato per il dolore ai reni, il gonfiore nella zona degli occhi sul viso, così come il gonfiore delle estremità, gli attacchi di ipertensione arteriosa, ci sono cambiamenti nello stato delle urine, la temperatura aumenta, il dolore nella parte bassa della schiena, nella parte destra o sinistra di esso aumenta. Di norma, questo disturbo si manifesta in una persona diverse settimane dopo una malattia infettiva..

Nella forma cronica, che si sviluppa nella maggior parte dei casi come conseguenza della glomerulonefrite acuta, i sintomi sono simili a quelli della forma acuta della malattia. I medici distinguono le forme ipertensive, nefrotiche, miste e latenti della malattia.

Nel processo di diagnosi della glomerulonefrite, non vengono presi in considerazione solo i risultati degli studi strumentali e di laboratorio. Se necessario, viene eseguita anche la biopsia renale.

Ci vuole molto tempo per trattare questa malattia, a volte la terapia dura diversi anni. Al paziente viene prescritta una dieta, l'assunzione di antipertensivi e diuretici, nonché un trattamento a lungo termine con corticosteroidi. Se necessario, vengono praticati altri trattamenti.

Pielonefrite

Questa è una malattia renale infiammatoria, in cui il processo patologico coinvolge anche il calice, la pelvi renale e il parenchima renale. In considerazione della struttura anatomica, la pielonefrite colpisce spesso le donne. Il processo infiammatorio può essere causato sia da microrganismi costantemente presenti nel corpo umano, sia da microflora che proviene dall'esterno. Gli agenti causali della malattia sono spesso Proteus, Staphylococcus, Streptococcus, Escherichia coli. A volte la malattia si manifesta come risultato dell'azione di più agenti patogeni diversi contemporaneamente. Ma la pielonefrite si verifica se il deflusso di urina di una persona dal rene è disturbato e ci sono anche disturbi nel flusso sanguigno e nella circolazione linfatica, e su questo sfondo l'agente patogeno entra nel corpo.

I medici definiscono tre forme di pielonefrite: acuta, cronica, ricorrente. La forma acuta della malattia si sviluppa a seguito di una diminuzione dell'immunità, dell'ipotermia e anche dopo l'uso di alcuni metodi di ricerca strumentale. La forma cronica è spesso il risultato di un'infiammazione acuta del rene e della mancanza di un trattamento adeguato.

La diagnosi viene stabilita sulla base di un esame ecografico dei reni, radiografie e altri metodi diagnostici. Nel corso della terapia vengono inizialmente utilizzati antibiotici di un ampio spettro d'azione e, successivamente, dopo aver studiato i risultati di uno studio sulla sensibilità ai farmaci antibatterici, il trattamento viene effettuato con antibiotici direzionali. Vengono anche praticati metodi di trattamento di rafforzamento generale..

Nefroptosi

La nefroptosi è un fenomeno patologico associato a un'eccessiva mobilità del rene, il cosiddetto rene vago. A causa delle caratteristiche anatomiche, le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di questa malattia. A causa del fatto che il contenitore del grasso nei reni è più corto e più largo, e allo stesso tempo c'è anche un indebolimento della stampa addominale dovuto al portare un bambino e al parto, la malattia si sviluppa abbastanza spesso. Oltre a questi motivi, i fattori che provocano lo sviluppo della nefroptosi possono essere una perdita di peso molto drammatica, lesioni, uno sforzo fisico intenso. Vengono determinate tre fasi della nefroptosi, che si distinguono in base al grado di mobilità del rene.

Insufficienza renale

L'insufficienza renale è una patologia, durante lo sviluppo della quale i reni perdono parzialmente o completamente la capacità di svolgere le loro funzioni, cioè mantenere una composizione chimica costante nel corpo. Di conseguenza, l'equilibrio elettrolitico dell'acqua è disturbato nel corpo, c'è un ritardo di quelle sostanze che vengono regolarmente rimosse dal corpo in una persona sana..

Nell'insufficienza renale acuta, c'è una disfunzione acuta di uno o entrambi i reni. L'insufficienza renale acuta si manifesta come conseguenza dell'effetto di vari fattori patologici sul parenchima renale. La malattia può svilupparsi a seguito dell'esposizione al corpo di farmaci, sostanze velenose, ecc..

Nell'insufficienza renale cronica si sviluppa anche insufficienza renale. Questa condizione è una conseguenza della pielonefrite, della glomerulonefrite cronica, del diabete mellito, dell'avvelenamento con alcuni elementi chimici, ecc..

Idronefrosi

Con l'idronefrosi, il paziente ha un'espansione persistente delle cavità renali, che si verifica a seguito di una violazione del deflusso di urina. La malattia può essere congenita o acquisita. L'idronefrosi congenita si manifesta a causa di alcune anomalie anatomiche. La forma acquisita della malattia si verifica sullo sfondo dell'urolitiasi, tumori che interferiscono con il deflusso delle urine.

Per un periodo relativamente lungo, l'idronefrosi si sviluppa senza sintomi visibili. I sintomi della malattia diventano pronunciati se compaiono calcoli renali o si sviluppa una lesione infettiva. Il paziente può provare dolore lombare, che può essere molto intenso. Spesso l'unico sintomo della malattia è la presenza di sangue nelle urine..

Malattia da urolitiasi

La formazione di calcoli nella vescica si verifica a causa di una violazione dei processi metabolici nel corpo, nonché in violazione delle funzioni delle ghiandole endocrine. Uno dei fattori che influenzano il processo di formazione dei calcoli è il ristagno di urina nelle vie urinarie. Inoltre, il fattore ereditario gioca un ruolo importante in questo caso. Le pietre hanno una composizione eterogenea: possono essere fosfati, urati, ossalati.

I pazienti con calcoli renali spesso soffrono di colica renale, che è molto dolorosa. In questo caso, non puoi auto-medicare. I principi di base del trattamento sono la rimozione dei calcoli e il trattamento dell'infiammazione associata ai calcoli renali.

Caratteristiche del trattamento di altre malattie renali

Ci sono anche una serie di altre malattie renali che richiedono un trattamento adeguato. Ma in tutti i casi, il trattamento dei reni dovrebbe essere effettuato in modo tempestivo, poiché esiste la possibilità di complicazioni come il cancro del rene, ecc. Pertanto, è assolutamente impossibile praticare esclusivamente il trattamento dei reni con rimedi popolari o erbe a casa..

Per qualsiasi malattia, è importante consultare un medico. Ad esempio, se a una persona viene diagnosticata una singola cisti renale, in questo caso è sufficiente condurre uno studio annuale. Il trattamento di una cisti renale è necessario se si verificano complicazioni o malattia policistica. In questo caso, alla persona viene prevalentemente assegnata un'operazione laparoscopica.

La sabbia nei reni come segno di urolitiasi deriva da disturbi metabolici. In questo caso, parallelamente all'assunzione di farmaci, viene praticato il trattamento con metodi alternativi. Tuttavia, come il trattamento dei calcoli renali, deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico..

I farmaci per le malattie renali sono praticati per la maggior parte dei disturbi. Tuttavia, se a una persona viene diagnosticata idronefrosi, infiammazione, prolasso del rene o altri disturbi, gli antibiotici e i medicinali appartenenti ad altri gruppi vengono selezionati esclusivamente individualmente. È anche importante tenere conto del fatto che il trattamento di tali malattie durante la gravidanza dovrebbe essere il più delicato possibile. Alle donne inclini a disturbi renali, durante il periodo di trasporto di un bambino, si consiglia di seguire una dieta, consumare meno cibi piccanti e sale il più possibile..

Infezione del tratto urinario

L'infezione del tratto urinario è di natura batterica. Nel processo del suo sviluppo, si verifica un'infezione del sistema urinario. Nella maggior parte dei casi, la malattia si verifica a causa dell'ingestione di E. coli. Una volta nelle urine, i batteri si moltiplicano e causano un'infezione del tratto urinario.

L'infezione del tratto urinario nei bambini e negli adulti si manifesta in una serie di sintomi caratteristici. Prima di tutto, è l'annebbiamento delle urine e l'aspetto di un odore sgradevole. Nelle urine può essere rilevata un'impurità di sangue. Una persona sente un bisogno molto frequente di urinare e, nel processo, avverte dolore e un forte disagio. Inoltre, i sintomi della malattia possono essere espressi in malessere generale, dolore all'addome e nella regione pelvica. Se il tratto urinario superiore è infetto, una persona può soffrire di febbre, nausea, vomito e diarrea. In questo caso, è importante fornire un trattamento non per i sintomi, ma per la malattia stessa..

Più spesso le donne soffrono di infezioni del tratto urinario, poiché la loro uretra è più corta di quella del sesso più forte. Inoltre, è più vicino all'ano, quindi aumenta il rischio di infezione.

L'infezione colpisce più spesso le donne sessualmente attive, così come le donne durante la menopausa. Inoltre, l'infezione colpisce le persone con malattie renali e alcuni disturbi cronici che indeboliscono le difese del corpo..

I tipi di infezioni del tratto urinario sono cistite (infezione della vescica), uretrite (infezione uretrale).

Per diagnosticare le infezioni del tratto urinario, sono necessari l'analisi delle urine, la citoscopia e alcuni altri metodi di ricerca..

La scelta del metodo di trattamento dipende direttamente dal tipo di infezione - il tratto urinario superiore o inferiore - è stato diagnosticato nel paziente.

Se il paziente ha un'infezione del tratto urinario inferiore, il trattamento può essere eseguito a casa. Con una forma grave di infezione del tratto superiore, il paziente viene ricoverato in ospedale. Nel corso del trattamento vengono utilizzati antibiotici, analgesici e altri mezzi e metodi come raccomandato da un medico. Le ricadute della malattia sono spesso notate come complicanze della malattia..

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University intitolato a I. M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Commenti

HO I DOLORI RENALI, SO ESATTAMENTE CHE SONO RENI, ANCHE NEL PASSATO, ALL'INIZIO HO LA CISTITE, POI IL DOLORE ANDAVA AI RENI, ESATTAMENTE TALE SITUAZIONE ORA. FARE PRINCIPALMENTE SUL LATO DESTRO. VORREBBE FOLK MEZZI, QUANTO E COME?

gli ultimi 3 mesi periodici dolori nella zona dei reni, una sensazione come se formicolasse dopo un taglio.?

Grazie mille per il tuo articolo, ho tormentato a lungo il rene destro, sono stato trattato con rimedi popolari alle erbe mentre bevevo, era più facile andare in ospedale, non voglio sapere come essere.,

skazite a kakimi travami vu lezilis

Ho spesso avuto la cistite prima, sono stata ipotermica nella prima infanzia e basta. È stata curata con antibiotici ed erbe, anche con mattoni rossi. Ora dieta, igiene e monurel mi aiutano, da un anno non mi preoccupo di nulla.

Le principali malattie renali e i loro primi segni

I reni sono un organo accoppiato che purifica il sangue dalle tossine. La malattia renale è un gruppo eterogeneo di problemi associati a cambiamenti funzionali o organici negli organi. Il lavoro scorretto del sistema urinario influisce sul funzionamento di altri sistemi: cardiovascolare, endocrino, digestivo, nervoso.

  1. I sintomi dipendono dalla malattia
  2. Nefrolitiasi
  3. Infiammazione
  4. Policistico
  5. Discesa del rene
  6. Idronefrosi
  7. Neoplasie
  8. Insufficienza renale
  9. Patologie congenite
  10. Segni importanti nella malattia renale
  11. Disturbi urinari
  12. Mal di schiena
  13. Aumento della temperatura corporea
  14. Cambia l'aspetto
  15. Edema
  16. Dispnea
  17. Aumento della pressione sanguigna
  18. Stanchezza e debolezza costanti
  19. Vertigini
  20. Eruzione cutanea e prurito
  21. Gusto metallico in bocca
  22. Nausea o vomito
  23. Brividi
  24. Tattiche di trattamento per la malattia renale

I sintomi dipendono dalla malattia

I reni svolgono diverse importanti funzioni nel corpo: pulire il sangue dalle tossine, regolare l'equilibrio acido-base, la pressione sanguigna e la produzione di ormoni. La disfunzione renale è nell'elenco delle condizioni potenzialmente letali. Il lavoro scorretto del sistema urinario è pericoloso a causa dell'accumulo di tossine nel corpo, uno stato di shock. Pertanto, ai primi sintomi della malattia, dovresti contattare un nefrologo..

Principali malattie renali:

  • glomerulonefrite;
  • nefroptosi;
  • policistico;
  • pielonefrite;
  • idronefrosi;
  • insufficienza renale.

Sono causati da infezioni, allergie, intossicazione, processi tumorali e altri motivi..

Nefrolitiasi

Questo è un altro nome per urolitiasi o calcoli renali. Le pietre si formano a causa di disturbi metabolici di acido urico, fosforo e calcio. Spesso l'urolitiasi si verifica sullo sfondo di infezioni del sistema genito-urinario.

Fattori che provocano la nefrolitiasi:

  • carenza di vitamina D;
  • abuso di cibo piccante;
  • stile di vita sedentario;
  • acqua potabile con sale di calcio;
  • disturbi nella ghiandola tiroidea;
  • ulcera peptica del duodeno e dello stomaco;
  • disfunzione epatica;
  • adenoma prostatico negli uomini;
  • trauma;
  • infiammazione batterica dell'uretra e della vescica.

L'urolitiasi (urolitiasi) si manifesta con dolore nella regione sovrapubica e lombare, perineo. Si lamenta di minzione frequente, nausea, mal di testa e debolezza.

L'ICD è spesso complicato da pielonefrite, cistite lenta con proliferazione del collo dell'urea.

Infiammazione

A seconda della localizzazione dell'infiammazione, ci sono due forme di malattia: glomerulonefrite, pielonefrite. Nel primo caso, i tubuli renali e i glomeruli (glomeruli) sono interessati e nel secondo il parenchima (tessuto di lavoro) e le strutture calice-pelviche. Il processo infiammatorio nei tessuti è causato principalmente da infezioni del tratto urinario, reazioni allergiche.

  • mancanza di igiene;
  • ipotermia;
  • ipodynamia;
  • frequenti mal di gola;
  • immunodeficienze;
  • diabete;
  • ipovitaminosi.

Le malattie infiammatorie si manifestano con minzione frequente, febbre e pressione sanguigna, dolore lombare, gonfiore delle estremità. Con la pielonefrite, c'è annebbiamento delle urine, nausea, sete, affaticamento. Le forme croniche della malattia non rispondono bene alla terapia, provocano complicazioni: ipertensione arteriosa, edema polmonare, insufficienza renale.

Policistico

La malattia renale non infiammatoria è comune. La malattia policistica si manifesta con la formazione di più cisti sulla superficie o all'interno dell'organo. Sono costituiti da una capsula (camera) riempita di liquido. La malattia policistica non si manifesta in alcun modo fino a quando le formazioni tumorali iniziano a spremere i tessuti circostanti. I sintomi tipici includono:

  • dolore alla schiena sordo;
  • sangue nelle urine;
  • diminuzione dell'appetito;
  • violazione del ritmo cardiaco;
  • sete.

La malattia policistica è innescata da anomalie congenite e mutazioni genetiche.

Discesa del rene

La nefroptosi è una motilità renale anormale, in cui uno o entrambi i reni sono spostati oltre i confini del letto anatomico. Si manifesta con i seguenti sintomi:

  • dolore lombare doloroso;
  • tosse dopo l'esercizio;
  • diminuzione dell'appetito;
  • stitichezza frequente;
  • sangue nelle urine.
Il trattamento prematuro della malattia è pericoloso con insufficienza renale, idronefrosi, formazione di calcoli nel sistema urinario.

A seconda del grado di spostamento, ci sono 3 fasi di nefroptosi. Queste malattie renali sono causate da lesioni, drastica perdita di peso. Il prolasso del rene provoca anche pielonefrite e disturbi circolatori..

Idronefrosi

Questo è un allargamento patologico delle cavità renali destinate alla raccolta dell'urina. Manifestato da mal di schiena, mal di testa, debolezza, sangue nelle urine. Le cause principali della malattia renale risiedono nella struttura anormale degli organi del sistema urinario o nei loro cambiamenti dovuti a lesioni, infiammazioni. L'idronefrosi è provocata da:

  • gonfiore o restringimento dell'uretere;
  • anomalie renali;
  • navi aggiuntive provenienti dall'aorta più grande;
  • elevata secrezione ureterale.

La malattia porta a insufficienza renale e morte.

Neoplasie

La Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD) comprende un gruppo di lesioni neoplastiche renali, che sono incluse nella categoria con l'indice "C-D". I tumori maligni e benigni nell'80% dei casi sono costituiti da cellule strutturali del parenchima renale. La loro formazione è provocata da:

  • malattie metaboliche;
  • squilibrio ormonale;
  • dipendenze;
  • focolai di infiammazione cronica;
  • insufficienza renale.

I patologi del tumore si manifestano con incontinenza urinaria, dolore lombare doloroso, difficoltà a urinare, una forte diminuzione del peso corporeo.

Insufficienza renale

L'aspetto della malattia è associato a una disfunzione renale parziale o completa, a seguito della quale le tossine iniziano ad accumularsi nel corpo. I provocatori dell'insufficienza renale includono:

  • disidratazione;
  • diarrea;
  • aterosclerosi;
  • diminuzione della pressione sanguigna;
  • infiammazione renale;
  • insufficienza cardiaca;
  • prendendo farmaci tossici;
  • malattia dei calcoli renali;
  • diabete;
  • artrite reumatoide.
L'insufficienza renale è pericolosa per il coma uremico. Questa è una violazione della circolazione sanguigna e della funzione respiratoria dovuta all'avvelenamento da prodotti metabolici.

La disfunzione dei reni è indicata da edema delle estremità, anemia, aumento della pressione sanguigna, intossicazione, odore di urina dalla bocca, raffreddori frequenti.

Patologie congenite

Questo gruppo comprende malattie causate da disturbi genetici o interruzioni nella formazione dei reni nella fase di sviluppo intrauterino:

  • ipoplasia: sottosviluppo di uno o entrambi i reni, accompagnato da una diminuzione della loro massa;
  • agenesia: l'assenza alla nascita di uno dei reni;
  • displasia: una struttura anormale del tessuto renale, che porta a una diminuzione delle dimensioni dell'organo;
  • distopia: spostamento di un organo rispetto al suo letto anatomico in direzione verticale o orizzontale.

Le anomalie renali congenite sono rare. Alcuni di loro sono asintomatici, altri si manifestano con minzione ridotta, avvelenamento tossico del corpo.

Segni importanti nella malattia renale

Solo un nefrologo e un urologo sanno come identificare la malattia renale. Molte delle malattie presentano sintomi simili. Per identificare la causa delle violazioni, vengono sottoposti a un esame strumentale: ecografia, raggi X, TC o risonanza magnetica dei reni.

Disturbi urinari

La disuria è una violazione della minzione, che si manifesta con vari sintomi:

  • incontinenza urinaria;
  • bisogno costante di urinare;
  • voglia notturna di usare il bagno;
  • minzione dolorosa;
  • ritenzione di urina;
  • svuotamento incompleto dell'urea.

Dolore nella zona sovrapubica, annebbiamento delle urine - i primi sintomi di disuria.

Con pietre e tumori nel rene o nell'uretere, si verifica sangue nelle urine.

Mal di schiena

Dolori sordi o taglienti nella regione lombare sono i primi segni tipici di una malattia renale. Il disagio si verifica a causa della spremitura dei tessuti circostanti da parte di una cisti o di un tumore, infiammazione dei nervi, aumento della pressione nell'uretere.

Il dolore nell'area dei reni è associato a:

  • urolitiasi;
  • policistico;
  • pielonefrite;
  • carcinoma a cellule renali;
  • nefroptosi;
  • glomerulonefrite.

Un aumento dei sintomi indica la progressione della malattia, il coinvolgimento degli organi vicini nell'infiammazione.

Aumento della temperatura corporea

La malattia renale infiammatoria è sempre accompagnata da un cambiamento della temperatura corporea. Quando sale, più interferone viene sintetizzato nel corpo: componenti proteiche che combattono virus e alcuni batteri. La febbre con un moderato aumento della temperatura corporea (fino a 38 ° C) a volte indica la formazione di una cisti o di un tumore nel rene.

Cambia l'aspetto

La disfunzione degli organi del sistema urinario porta a malfunzionamenti dei sistemi vitali. La malattia renale è indicata da:

  • diminuzione dell'appetito;
  • affaticabilità veloce;
  • occhiaie sotto gli occhi;
  • perdita di peso;
  • condizione febbrile;
  • pallore della pelle;
  • nausea persistente.

Più dell'80% dei malati lamenta mal di testa persistenti o ricorrenti, associati a intossicazione da prodotti di degradazione proteica.

Edema

La disfunzione renale si manifesta con gonfiore delle estremità e gonfiore del viso. Un disturbo metabolico nel parenchima renale porta all'accumulo di ioni sodio nel sangue, che attirano una grande quantità di liquido dai tessuti circostanti. Il gonfiore accompagna:

  • policistico;
  • pielonefrite;
  • nefroptosi;
  • glomerulonefrite.
Con la malattia renale, le palpebre e i piedi sono prima gonfi. Il sintomo è spesso combinato con una diminuzione della produzione giornaliera di urina.

Dispnea

Per l'edema e la mancanza di respiro, si può sospettare un'insufficienza renale, acidosi escretoria. I reni regolano l'equilibrio acido-base. Se il loro lavoro viene interrotto, si sposta verso l'acidità. La mancanza di respiro si verifica sullo sfondo di una difficile escrezione di sostanze azotate dal corpo.

Aumento della pressione sanguigna

Quasi tutti i tipi di malattie renali sono associati all'ipertensione renale:

  • policistico;
  • nefropatia delle donne in gravidanza;
  • idronefrosi;
  • pielonefrite.

Il parenchima renale pulisce più di 1500 litri di sangue al giorno. L'accumulo di liquido e sodio in esso porta ad un aumento della pressione sanguigna.

Stanchezza e debolezza costanti

Stanchezza e debolezza sono una conseguenza dell'intossicazione del corpo con sostanze azotate, acido urico e prodotti di degradazione delle proteine. A causa dell'accumulo di tossine nel sangue, la funzione di trasporto degli eritrociti viene interrotta. I tessuti del corpo non ricevono ossigeno, il che porta al loro esaurimento.

Vertigini

Quando la funzione renale è compromessa, si verifica l'anemia, a causa della quale il sangue non può fornire bene l'ossigeno al cervello. Ci sono lamentele su:

  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • compromissione della memoria;
  • vertigini frequenti.

Nel 76% dei casi, l'anemia si verifica in pazienti con insufficienza renale cronica.

Eruzione cutanea e prurito

I prodotti di decomposizione di proteine, acido urico, ioni sodio, sostanze azotate non vengono rimossi dal corpo in modo tempestivo. Pertanto, provocano intossicazione e reazioni allergiche. I pazienti con malattia renale spesso hanno:

  • prurito alla pelle;
  • giallo della pelle;
  • tuberosità delle dita;
  • eruzioni cutanee vesciche;
  • pallore delle unghie.
L'insufficienza renale porta all'immunodeficienza, che causa micosi dei piedi, onicomicosi e altre malattie fungine.

Gusto metallico in bocca

Sindromi tossiche, acidosi escretoria sono accompagnate dall'accumulo di tossine nel sangue. Per questo motivo, le parti del cervello responsabili del funzionamento del sistema sensoriale falliscono. I pazienti lamentano un cambiamento nel gusto del cibo, un sapore sgradevole in bocca. Queste sensazioni non possono essere eliminate sciacquando la bocca o masticando una gomma alla menta..

Nausea o vomito

Questa è una reazione naturale all'avvelenamento, un cambiamento nell'equilibrio acido-base. Quindi il corpo sta cercando di purificarsi dalle tossine e dalle tossine che non vengono più escrete dai reni. Il sintomo si manifesta sullo sfondo dell'uremia, una sindrome di intossicazione cronica causata da insufficienza renale.

Brividi

Una dolorosa sensazione di freddo si verifica sullo sfondo dell'anemia. Spesso combinato con:

  • dolce freddo;
  • pallore della pelle;
  • intorpidimento degli arti.

Chi soffre di malattie renali non riesce a riscaldarsi nemmeno in una stanza ben riscaldata.

Tattiche di trattamento per la malattia renale

Tutte le malattie renali presentano sintomi simili, ma ciascuna richiede un trattamento individuale. Prima di prescrivere la terapia, è necessario differenziare la disfunzione renale dalle malattie cardiovascolari ed endocrine. Per fare questo, si sottopongono a un esame strumentale, fanno un esame del sangue, uno striscio dall'uretra e l'urina.

Alcune malattie renali - malattia policistica, nefroptosi, carcinoma - richiedono cure ospedaliere mediante fisioterapia e tecniche chirurgiche.

La terapia conservativa prevede l'assunzione di farmaci di diversi gruppi farmacologici:

  • antibiotici;
  • urosettici;
  • antistaminici;
  • analgesici non narcotici;
  • citostatici;
  • immunostimolanti;
  • anticoagulanti.

La malattia renale è asintomatica da molto tempo. Le manifestazioni primarie indicano gravi interruzioni nel lavoro dell'intero organismo. La diagnosi tempestiva e la terapia della malattia riducono più volte il rischio di complicazioni pericolose.