E. coli nella vescica

Normalmente, E. coli (escherichia coli) dovrebbe vivere solo nell'intestino crasso. È direttamente coinvolta nella produzione di acidi organici e nella digestione del cibo. Con danni agli organi del sistema genito-urinario, che è causato dall'infiammazione della mucosa della vescica, il bacillo si trova più spesso in un habitat innaturale per esso. È lei che, nella maggior parte dei casi, è il principale agente patogeno, che porta all'insorgenza della cistite. E. coli, caratteristiche del trattamento della malattia, i principali sintomi e cause della malattia - più avanti in questo articolo.

Informazione Generale

Il peso approssimativo di tutti i batteri che vivono nel corpo umano è di due chilogrammi. L'Escherichia coli si forma durante i primi giorni dopo la nascita. Normalmente, il suo livello è 104-1010 CFU per millilitro di contenuto. Porta indubbi benefici, prendendo parte alla formazione della microflora, al processo di digestione del cibo e alla sintesi delle vitamine necessarie.

Il numero di batteri nel corpo è controllato da vari meccanismi. Nei casi in cui le loro funzioni principali sono compromesse, una persona può sviluppare vari tipi di malattie. Ad esempio, diarrea, meningite grave, sepsi da coli.

Durante l'esame del paziente, E. coli può essere trovato in un ambiente insolito per lei - nell'area degli organi genito-urinari. Spesso, tali cambiamenti sono causati dal mancato rispetto delle norme igieniche, possono verificarsi sullo sfondo di una diminuzione dell'immunità oa causa dell'influenza di altri fattori.

Se l'Escherichia coli vive negli organi del sistema genito-urinario in rappresentanti femminili, molto spesso diventa la causa dello sviluppo di annessite, colpite o altre malattie infiammatorie.

L'infezione è estremamente pericolosa durante la gravidanza, poiché spesso contribuisce al verificarsi di infezioni intrauterine.

Nei pazienti maschi, il bacillo provoca un processo infiammatorio che colpisce i testicoli o l'epididimo e può anche causare la formazione di prostatite e uretrite.

Le ragioni

Nel sistema genito-urinario, E. coli può apparire a causa dell'influenza di diversi fattori. Secondo le statistiche, i batteri causano più spesso un processo infiammatorio nelle donne a causa delle peculiarità della loro struttura anatomica..

I microbi hanno la capacità di entrare rapidamente e facilmente nell'area della vescica e causare cistite a causa dell'uretra corta e del piccolo spazio tra gli organi urogenitali e l'ano.

Tra i motivi principali che contribuiscono all'insorgenza della malattia in tutti i pazienti, si distinguono:

  • Mancato rispetto delle regole di igiene personale. La cura impropria dei genitali o la loro mancanza provoca l'ingresso di vari batteri nel canale urinario direttamente dal retto.
  • Diminuzione dell'immunità generale. Progressione della malattia cronica.
  • Periodo di gravidanza. Man mano che il feto si sviluppa, aumenta di dimensioni e esercita una pressione crescente sugli organi del sistema genito-urinario. Abbassa i meccanismi di barriera dell'uretra.
  • La composizione chimica dell'urina cambia spesso a causa del diabete mellito. Inoltre aiuta a ridurre il livello di funzioni protettive delle mucose..
  • Lo sviluppo di un ambiente che causa la malattia spesso diventa la causa del processo infiammatorio che colpisce la prostata. Sullo sfondo della malattia, la temperatura corporea locale aumenta.
  • Violazione delle funzioni intestinali di base, come la stitichezza. Una certa quantità di batteri di microrganismi viene sempre escreta insieme alle feci. Quando sono stagnanti, il loro livello aumenta. La stretta vicinanza agli organi genito-urinari crea condizioni favorevoli per la penetrazione dei microbi attraverso la mucosa.
  • Pratica sessuale specifica. Se il sesso vaginale e anale si alternano, ma senza cambiare il preservativo, E. coli può facilmente entrare nella cavità del sistema genito-urinario.
  • Malattie che causano difficoltà a urinare (ad esempio con urolitiasi). E. coli in piccole quantità, penetrando nella mucosa, non danneggerà gli organi, poiché viene rapidamente escreto con l'urina. Con l'urina stagnante, ciò non accade, il che aumenta il rischio di sviluppare un processo infiammatorio..

Le proprietà battericide dell'urina contribuiscono alla distruzione dei microrganismi patogeni. Pertanto, cadendo nell'area della vescica, vengono rapidamente escreti senza danneggiare il corpo..

Allo stesso tempo, i suddetti fattori predisponenti riducono significativamente il livello di protezione e aumentano la probabilità di sviluppo di processi patologici che richiedono un trattamento immediato..

Sintomi della malattia

Nella maggior parte dei casi, i principali sintomi della malattia sono simili ad altre lesioni infettive della vescica. Spesso, sullo sfondo di manifestazioni cliniche generali, i pazienti avvertono nausea, vomito, debolezza, affaticamento o uno stato febbrile.

Tra i sintomi più comuni ci sono:

  • Dolore di vari gradi di intensità e carattere. Più spesso è una sensazione di bruciore o prurito nell'uretra.
  • Maggiore voglia di urinare. Spesso si fanno sentire di notte.
  • Odore specifico, estremamente sgradevole di urina escreta.
  • La presenza di varie impurità nelle urine, ad esempio fiocchi. Inoltre diventa spesso nuvoloso..
  • Difficoltà a urinare (richiede uno sforzo da parte del paziente).

La temperatura corporea elevata di solito si verifica nei casi in cui i pazienti ignorano i segni clinici primari. Si manifesta anche a causa del gran numero di microrganismi che, sotto l'influenza di vari fattori, sono entrati nel sistema urogenitale. Non appena i sintomi si manifestano, dovresti consultare immediatamente un medico e fare il test. Dopotutto, questi segni possono spesso indicare lo sviluppo di altri processi patologici..

Livello di pericolo per le donne

Di conseguenza, Escherichia coli e la cistite costituiscono un rischio particolare per le donne. Man mano che la patologia progredisce, i pazienti possono manifestare colpite. Questa malattia infettiva e infiammatoria colpisce le mucose della vagina. Porta a gravi complicazioni se non trattata, inclusa l'infertilità.

Questo tipo di batteri provoca anche lo sviluppo di uretrite. La malattia è causata dall'infiammazione dell'uretra.

La mancanza di terapia rende possibile la diffusione dell'infezione attraverso i genitali e contribuisce all'insorgenza di endometrite, annessite, infertilità e altre malattie.

Ignorare i sintomi principali spesso causa lo sviluppo di pielonefrite. Nelle donne, la malattia dura a lungo. C'è il rischio di sviluppare una forma cronica.

Ci sono casi in cui la malattia non si manifesta in alcun modo, quindi non vi è alcun effetto sulle condizioni generali e sul benessere del paziente. Molto spesso, i sintomi possono farsi sentire sotto l'influenza di ipotermia, situazioni stressanti o raffreddore..

Diagnostica

Inizialmente, il medico esamina i reclami e la storia del paziente. Vengono utilizzati metodi diagnostici di laboratorio e strumentali. Nel primo caso, il medico ordina alla persona di fare esami delle urine per determinare il livello di leucociti (con la cistite è aumentato), proteine ​​ed eritrociti.

Viene eseguita anche la colorazione di Gram. Nel caso dello sviluppo della patologia, viene stabilita la presenza di batteri gram-negativi, che assomigliano alla forma di un'asta. Va anche tenuto presente che l'odore dell'urina durante la malattia è acuto, sgradevole, simile all'odore delle feci.

Affinché i risultati del test siano il più affidabili possibile, i pazienti devono raccogliere con cura il materiale per la ricerca. È meglio acquistare uno speciale contenitore sterile.

L'urina del mattino viene consegnata a una struttura medica entro e non oltre due ore dalla raccolta.

Per determinare il sito di localizzazione dell'infezione, i medici prescrivono test a due e tre vetri, quindi conducono uno studio batteriologico. Se il numero di E. coli supera 102 per milligrammo di urina, la diagnosi è confermata.

Per il trattamento più efficace, si consiglia di condurre test separati, che stabiliranno il livello di sensibilità dei batteri ai farmaci..

Viene anche prescritto un esame del sangue generale, a causa del quale viene valutato lo stato del corpo. Inoltre, è possibile eseguire un esame ecografico per studiare il funzionamento dei reni ed escludere o confermare la presenza di processi patologici in essi. La cistoscopia è prescritta per esaminare le pareti della vescica..

Caratteristiche del trattamento

La terapia principale dovrebbe essere volta ad eliminare la causa dell'insorgenza della malattia, oltre ad alleviare le manifestazioni cliniche e migliorare le condizioni generali del paziente. Inizialmente, i medici prescrivono farmaci antibatterici. Il processo di trattamento, volto a bloccare i meccanismi di sviluppo della malattia, prevede l'uso di tali medicinali:

  • Farmaci antispastici che alleviano gli spasmi muscolari.
  • Medicinali mirati alla vasodilatazione. Hanno un effetto benefico sulla condizione delle pareti vascolari, migliorano il flusso sanguigno.
  • Medicinali con cui viene eliminata l'ipossia tissutale.

Inoltre, possono essere prescritti farmaci che aiutano a rafforzare il sistema immunitario e farmaci antinfiammatori (non steroidei) usati per ridurre i focolai del processo infiammatorio. La durata del ciclo di antibiotici di solito non supera i cinque giorni nella forma acuta. In caso di cronica, può durare fino a dieci giorni..

Il trattamento non farmacologico include l'aderenza alla dieta prescritta, che mira a migliorare la funzione intestinale. Il paziente è inoltre tenuto a osservare la modalità di lavoro ottimale, per lasciare il tempo per un buon riposo. Si consiglia di bere più liquidi, poiché i batteri lasciano il corpo più velocemente con l'urina escreta.

È necessario trattare la cistite batterica in tempo. In caso contrario, il paziente può sviluppare gravi complicazioni: infiammazione della vescica emorragica (spesso dovuta a infezione da virus dell'herpes), pielonefrite, paracistite, incontinenza urinaria, reflusso vescico-ureterale.

Terapia con rimedi popolari

Il trattamento domiciliare, che prevede l'uso di rimedi popolari, deve essere concordato con il medico senza fallo. Ciò contribuirà a evitare un possibile conflitto di farmaci ed escluderà l'aggravamento della condizione..

L'uso dello shilajit è spesso raccomandato ai pazienti. Questa sostanza naturale dovrebbe essere consumata tre volte al giorno prima di ogni pasto. Una singola dose non deve superare 0,5 grammi. Nella maggior parte dei casi, la terapia dura un mese. Quindi fanno una pausa per una settimana e ripetono di nuovo il corso.

Pera di terra. Alcuni cubetti di piante sbucciati vengono versati con acqua calda e latte. In precedenza, questa miscela viene bollita (avrai bisogno di un bicchiere di ogni liquido). Dopo che la pera si è un po 'ammorbidita, si versa la sostanza e si aggiunge un cucchiaio di farina di frumento e la stessa quantità di burro. Cuocere a fuoco lento fino a quando il prodotto non sarà completamente addensato. Dopo i cubetti delle piante che sono stati utilizzati in precedenza, vengono versati con il liquido preparato e mangiati.

Le erbe curative si sono dimostrate efficaci. Erba di San Giovanni, piantaggine, camomilla e agrimonia vengono mescolati in parti uguali (un cucchiaino ciascuna). Si versano con due bicchieri di acqua bollente, dopodiché si insistono per quaranta minuti, avvolti in un asciugamano. Bere l'infuso già pronto è necessario allo stesso modo del tè.

Prevenzione

Al fine di prevenire le ricadute, è necessario seguire attentamente le regole dell'igiene intima, indossare biancheria intima comoda realizzata con tessuti di alta qualità (preferibilmente cotone) e anche essere regolarmente esaminati da un medico. Il paziente dovrebbe cambiare la sua dieta, facendo una scelta a favore di un cibo sano ed equilibrato (una dieta individuale è prescritta da un medico), eliminare le cattive abitudini.

I medici raccomandano di condividere i contatti sessuali, osservando le misure di sterilità. È inoltre necessario assumere regolarmente complessi vitaminici e farmaci prescritti dal medico che aiutano a rafforzare il sistema immunitario..

Trattamento di Escherichia coli nella vescica

Se la minzione è frequente e dolorosa

La comparsa di questo sintomo indica problemi della sfera genito-urinaria sia nelle donne che negli uomini. La localizzazione del dolore indica indirettamente la causa, quindi considereremo.

Dolore nella regione lombare

Se i reni fanno male e si nota una minzione frequente, questo di solito indica tali patologie:

  1. Pielonefrite. Il processo acuto è difficile da non notare: c'è un aumento della temperatura e un forte dolore nella parte bassa della schiena, che può essere dato allo stomaco. Con un'esacerbazione della pielonefrite cronica pigra, la minzione frequente e il dolore ai reni e all'addome inferiore vengono alla ribalta. Inoltre, verrà aumentato anche il volume di urina giornaliera e, al contrario, verranno ridotte le singole porzioni. Il colore delle urine è generalmente invariato.
  2. Malattia da urolitiasi. Le singole porzioni di urina sono ridotte, di colore o normale, oppure il sangue è visibile. Le persone urinano più spesso durante il giorno, ma puoi camminare un po 'più volte di notte. Inoltre, la temperatura aumenta spesso e l'urina diventa torbida..

Dolore nell'addome inferiore

  1. Infiammazione dell'uretra (uretrite). Allo stesso tempo, il volume giornaliero di urina aumenta, diventa esso stesso torbido, in esso "ad occhio nudo" puoi vedere muco, pus o sangue. Un sintomo caratteristico: nonostante tutta la dolorosità del processo di minzione, c'è un desiderio insistente di urinare alla sua fine (quando è stato rilasciato l'intero volume di urina).
  2. Cisti. Questa condizione è la causa più comune di frequente bisogno di urinare. In questo caso: l'urina è rossastra, a volte è visibile del pus, viene escreta con dolore nell'area pubica, in piccole porzioni, con impulsi imperativi. La temperatura corporea è elevata, si osservano sintomi di intossicazione: debolezza, nausea, diminuzione dell'appetito.
  3. I tumori nella zona del collo vescicale possono avere manifestazioni simili alla cistite, ma non ci saranno sintomi di intossicazione, pus nelle urine e febbre.
  4. I calcoli vescicali possono avere un aspetto simile se il tartaro blocca l'uscita dell'urina. È possibile un aumento della temperatura, ma non ci saranno sintomi di intossicazione. Il dolore può scomparire quando si assumono antispastici e si cambia la posizione del corpo.
  5. Adenoma della prostata. In questo caso, la voglia di urinare non è dolorosa, ma il processo stesso è sentito come dolore nella regione sovrapubica, una sensazione di svuotamento incompleto della vescica. Si nota anche la minzione notturna.
  6. Vescica neurogena (iperattiva). In questo caso, le condizioni della persona non sono disturbate, l'urina non cambia colore, ma la minzione frequente si verifica dopo un forte impulso, doloroso.
  7. Restringimento dell'uretra dovuto a cause acquisite o congenite. Non ci sono altri sintomi oltre alla minzione difficile e dolorosa.

Prevenzione

Per evitare lo sviluppo di batteriuria durante la gravidanza, è necessario rispettare diverse regole:

  1. Somministrare regolarmente l'urina per l'analisi. Questa procedura diagnostica non deve essere trascurata, nonostante la sua frequenza. A volte vengono rilevati batteri nelle urine durante la gravidanza a causa di una raccolta impropria di materiale. Per evitare che ciò accada, è necessario utilizzare un contenitore sterile, osservare tutti i requisiti di igiene. Per l'analisi, è necessario un campione di urina del mattino fresco (non più di due ore). Alla vigilia, dovresti rinunciare a cibi salati e piccanti.
  2. Osserva attentamente l'igiene dei genitali. Devi lavarti al mattino e alla sera, così come dopo ogni atto di defecazione. Il movimento durante la pulizia dovrebbe andare dalla parte anteriore a quella posteriore, altrimenti puoi portare l'infezione dall'ano all'uretra. Vale la pena abbandonare il lino realizzato con materiali sintetici: sono poco traspiranti e creano un ambiente umido ideale per la diffusione dei batteri.
  3. Partecipa alle visite di routine del medico e rispetta tutti i suoi appuntamenti. Ciò aiuterà a identificare il problema in una fase iniziale e risolverlo rapidamente..

Le misure preventive aiutano a ridurre il rischio di sviluppare malattie infettive e infiammatorie nel sistema genito-urinario. Durante la gravidanza, questo diventa non solo una garanzia della salute della madre, ma anche una condizione necessaria per il corretto sviluppo del bambino..

I batteri nelle urine durante la gravidanza sono spesso un segno di una malattia infettiva del sistema urinario. Questa condizione richiede una diagnosi e un trattamento tempestivi, poiché rappresenta una minaccia per la salute della madre e del bambino e complica anche il processo di gestazione..

Trattamento

Quale trattamento verrà prescritto per la batteriuria è determinato dalla diagnosi stabilita. Ma in ogni caso è complesso e comprende:

  • correzione della dieta con l'introduzione di cibi e bevande che abbassano il pH delle urine (verdure, cereali, carne magra);
  • bere molti liquidi per aumentare il volume di urina e batteri escreti;
  • prendendo farmaci.

Il trattamento farmacologico è necessario sia con evidenti sintomi di batteriuria, sia in loro assenza. Gli antibiotici sono prescritti senza fallo: ceftazidima, cefoperazone, cefuroxima, ampicillina, azitromicina, doxicillina e altri. Tutti i farmaci in questo gruppo possono essere assunti solo come indicato da un medico e rigorosamente nel dosaggio da lui indicato. Possono anche essere raccomandati preparati a base di erbe ad azione complessa: Phytolysin, Kanefron. Maggiori informazioni sull'uso di Canephron durante la gravidanza →

La durata del trattamento è di 1-3 settimane. Se necessario, il trattamento può essere continuato fino alla fine della gravidanza e per due settimane dopo il parto.

Spesso i batteri si trovano nelle urine prima della gravidanza. Le malattie sono croniche e in condizioni favorevoli per loro, come una diminuzione naturale dell'immunità, cambiamenti ormonali, compressione dei reni da parte dell'utero - diventano esacerbate. La prognosi del trattamento dipende dalla gravità dell'infezione e dalla durata della gravidanza. Il trattamento della batteriuria nel primo trimestre ha esito positivo nell'80% delle donne, il 5% ha aborti spontanei.

Il tasso di viaggi in bagno in piccolo

Prima di considerare le cause della minzione frequente, è necessario valutare se si tratta davvero di minzione frequente. Per fare questo, controlla le norme fisiologiche:

Frequenza della minzione al giorno

Volume giornaliero di urina

Volume medio di urina per 1 minzione

750-1600 (75% del liquido bevuto al giorno)

La stessa quantità aumenta durante la gravidanza

Lo stesso numero cresce durante la gravidanza

Dovrebbe essere 2-2,5 ml / kg / ora, diviso per il numero di minzioni

Questi sono i valori che devono essere rispettati nelle seguenti condizioni:

  • temperatura del corpo umano - 36,2-36,9 ° C;
  • temperatura ambiente - inferiore a 30 ° C;
  • Sono stati bevuti 30-40 ml / kg di peso corporeo (questa cifra sarà diversa nei bambini di età inferiore a un anno);
  • non sono stati utilizzati diuretici in compresse, decotto di rosa canina, caffè, tè verde in grandi quantità;
  • nessuna mancanza di respiro e / o respiro accelerato.

Allo stesso tempo, una persona non dovrebbe urinare di notte, massimo - 1 volta, e il volume di urina escreta non deve superare i 200-300 ml in un adulto.

Trattamento della batteriuria durante la gravidanza

I principali farmaci per la batteriuria nelle donne in gravidanza sono gli antibiotici. È più sicuro usarli dopo la 14a settimana. I farmaci di scelta sono:

  • Fosfomicina;
  • cefalosporine orali: cefalexina, cefixima, cefuroxima;
  • amoxicillina / clavulanato: Augmentin, Amoxiclav.

Tabella: antibiotici per batteriuria nelle donne incinte

Quali batteri sopprimonoSicurezza per le donne incinteDurata del trattamento per batteriuria durante la gravidanza
Fosfomicina, Monural
  • enterococchi;
  • stafilococchi;
  • streptococchi;
  • Escherichia coli;
  • Pseudomonas aeruginosa;
  • citrobacter;
  • enterobatteri;
  • proteo;
  • Klebsiella.
L'uso è possibile se l'effetto atteso della terapia supera il potenziale rischio per il feto (non sono stati condotti studi adeguati e rigorosamente controllati sull'uso durante la gravidanza, si deve tenere conto della capacità della fosfomicina di attraversare la placenta).Accettato una volta.
Cephalexin, Cefixime, Cefuroxime
  • pneumococchi;
  • streptococco piogenico;
  • haemophilus influenzae;
  • moraxella catarrhalis;
  • Escherichia coli;
  • gonococco;
  • salmonella;
  • shigella;
  • klebsiella;
  • proteo.
Durante la gravidanza, l'uso è possibile se l'effetto atteso della terapia supera il potenziale rischio per il feto (non sono stati condotti studi adeguati e rigorosamente controllati sulla sicurezza d'uso nelle donne in gravidanza).3-7 giorni.
Augmentin, Amoxiclav
  • Staphylococcus aureus;
  • Pneumococco;
  • streptococco piogenico;
  • moraxella catarrhalis;
  • klebsiella;
  • Escherichia coli;
  • enterobatteri;
  • bacillus anthrax;
  • enetrococchi;
  • clostridia.
Usato solo se il beneficio previsto per la madre supera il potenziale rischio per il feto e il bambino.3-7 giorni.

Galleria fotografica: agenti antibatterici accettabili per la batteriuria durante la gravidanza

Per ottenere la remissione e prevenire le ricadute, possono essere prescritti medicinali a base di erbe:

  • Kanephron;
  • Cyston.

Puoi correggere i risultati della terapia con rimedi popolari:

  • succo di mirtillo rosso (da uno a due bicchieri al giorno per tre settimane);
  • infuso di foglie di mirtillo rosso (un bicchiere al giorno per due o tre settimane).

Questi farmaci hanno un effetto diuretico e antimicrobico. In generale, con la batteriuria, si consiglia di bere molti liquidi..

Molti anni fa ho avuto la possibilità di lavorare in Carelia e lì ho incontrato un meraviglioso guaritore. Non riconosceva la medicina tradizionale. Durante la stagione fredda, raccomandava a tutti di bere una bevanda speciale a base di mirtilli rossi. Nel suo villaggio nessuno era ammalato di ARVI e malattie degli organi urinari. L'uomo di medicina ha preparato la bevanda a modo suo. Le bacche erano state precedentemente bagnate con acqua bollente. Quindi, con un apposito frantoio, ha ottenuto la purea dalle bacche e vi ha versato acqua fredda da una sorgente di bosco. Il miele è stato aggiunto dopo la filtrazione. Recentemente ho letto che i medici hanno riconosciuto l'inefficacia del succo di mirtillo rosso per la cistite. Ma le donne che si sono rivolte al guaritore con problemi della sfera genito-urinaria sono state curate anche da malattie croniche..

Cause di mal di gola

Purtroppo nessuno di noi è immune a un'infezione orale, il cui sintomo principale è il mal di gola. Gli adulti spesso in questi casi prescrivono tradizionalmente il proprio trattamento e, peggio ancora, iniziano a curare i propri figli da soli. L'automedicazione può aggravare significativamente la malattia. Ci sono due ragioni principali:

  1. Il dolore durante la deglutizione può essere un sintomo di un'ampia varietà di condizioni, ognuna delle quali deve essere trattata in modo diverso..
  2. Potrebbe non essere affatto un'infezione. In particolare, il dolore può essere causato da quanto segue:
  • una reazione allergica del corpo a una sostanza irritante: lana, un prodotto alimentare specifico, odore, ecc.;
  • aria interna eccessivamente secca;
  • il conseguente sovraccarico dei muscoli della laringe;
  • danno fisico: foratura, graffio, ecc..

In questi casi, il trattamento con agenti anti-infettivi è generalmente inutile..

In ogni caso, è necessario stabilire correttamente la causa della malattia. L'efficacia del trattamento dipende direttamente da questo. Ciò è particolarmente vero per i bambini piccoli che non sono in grado di descrivere oggettivamente i sintomi della malattia..

Se stiamo parlando di un'infezione, il suo agente eziologico è un microrganismo specifico appartenente a uno dei tre gruppi principali:

  • batteri,
  • virus,
  • fungo.

La fonte dell'infezione può entrare nel corpo dall'esterno - da goccioline trasportate dall'aria, attraverso oggetti di persone infette, attraverso le loro stesse mani non lavate. Quest'ultimo è più tipico per un bambino che per un adulto. Inoltre, l'infezione può causare un microrganismo condizionatamente patogeno, che fa parte della normale microflora, in caso di squilibrio o indebolimento dell'immunità umana..

Infezione virale

I virus sono la causa più comune di infezioni alla gola. Essendo formazioni non cellulari e non avendo la capacità di riprodursi in modo indipendente, vengono introdotte nelle cellule del corpo. Inoltre, ogni virus seleziona tipi specifici di cellule per la distruzione.

La cellula infetta cessa di svolgere appieno le sue funzioni, il virus usa le sue risorse per fare copie di se stesso. Molto spesso, la cellula muore nel tempo. Di norma, il processo descritto è accompagnato dalla comparsa di alcuni sintomi. Quindi, quando le cellule della faringe vengono infettate, una persona ha mal di gola, compaiono arrossamento e gonfiore delle tonsille, in alcuni casi c'è l'alitosi.

Alcuni tipi di virus possono vivere abbastanza a lungo nel corpo relativamente innocui per gli esseri umani (latenti), senza causare dolore e altri sintomi spiacevoli. Il riposo è caratteristico di molti virus dell'herpes (Herpesviridae). Apporta anche benefici all'organismo, poiché il sistema immunitario che risponde alla presenza di virus latenti è in grado di far fronte ad alcuni batteri patogeni, come il bacillo della peste (Yersinia pestis).

Trattamento

Il modo in cui trattare la malattia che ha causato la batteriuria dipende dal tipo di microrganismi e dalla loro sensibilità ai farmaci antibatterici.

In alcuni casi, ad esempio, con la cistite, un rimedio abbastanza efficace è l'uso di piante medicinali bioattive:

  • uva ursina;
  • camomilla;
  • mirtillo;
  • rosmarino selvatico.

In assenza di patologie renali, è indicato il bere abbondante e l'uso di erbe e farmaci diuretici che favoriscono il dilavamento dei batteri:

  • aneto;
  • prezzemolo;
  • sedano (compreso il succo).

Per le donne che soffrono di cistite cronica e durante la gravidanza, un rimedio naturale, Phytolysin, è molto popolare. La fitoterapia può essere utilizzata come metodo di automedicazione nei bambini e nelle donne in gravidanza, a condizione che non vi siano allergie e intolleranze individuali. Non dimenticare che qualsiasi automedicazione è un passo serio e responsabile, quindi è necessaria almeno la consultazione di un medico.

La terapia farmacologica e il dosaggio del farmaco vengono selezionati individualmente, in base all'età del paziente, allo stato di salute, alle malattie e condizioni concomitanti.

È possibile utilizzare i seguenti tipi di farmaci:

  • Monurale.
  • Nolitsin.
  • Sumamed.
  • Nitroxolina.
  • Furagin.
  • Rulid.
  • Furadonin.

Nel trattamento dell'infezione gonococcica vengono utilizzati ceftriaxone, ciprofloxacina, spectinomicina. Con pielonefrite - 5-NOC, Palin, Lorakson, Amoxiclav.

Farmaci essenziali per il trattamento della batteriuria, a seconda della causa sottostante

Batteriuria

Anche una minima presenza di microrganismi nelle urine è considerata patologica.

I principali indicatori per una ricerca dettagliata sono:

  • il numero di batteri per 1 ml di urina;
  • genere di microrganismi.

Pertanto, indipendentemente dalla fascia di età e dallo stato di una persona (una donna incinta, un bambino, una persona anziana, ecc.), La presenza di qualsiasi tipo di batterio nelle urine è una patologia. La causa principale sono le malattie infiammatorie dei reni o delle vie urinarie (ureteri, vescica, uretra).

Nei bambini, in particolare nei bambini piccoli, la batteriuria si verifica più spesso a causa dell'infiammazione della vescica. Non è difficile per un bambino raffreddare la vescica, soprattutto per le bambine: è sufficiente bagnarsi i piedi mentre si cammina o correre a piedi nudi sul pavimento freddo. La mancanza di un'igiene adeguata influisce sui risultati dell'analisi delle urine, quindi si consiglia vivamente di lavare accuratamente il bambino prima di ritirare il test.

Le donne hanno molte più probabilità degli uomini di soffrire di malattie infiammatorie della vescica e dell'uretra a causa del canale uretrale relativamente corto in cui si osserva la batteriuria.

L'infezione nelle donne, entrando nell'uretra, sale piuttosto rapidamente più in alto, nella vescica, dove sono presenti tutte le condizioni favorevoli per lo sviluppo della microflora patogena.

Inoltre, statisticamente, una donna su due ha familiarità con i sintomi della cistite (acuta o cronica):

  • frequente urgenza acuta (intollerabile) di urinare;
  • tirando il dolore nell'addome inferiore e nei genitali esterni (grandi labbra, clitoride);
  • tirando il dolore nella parte inferiore della parte bassa della schiena;
  • forte sensazione di bruciore quando si tratta di piccoli bisogni;
  • decolorazione delle urine: comparsa di un sedimento pronunciato, torbidità (in realtà, batteriuria), presenza di muco e impurità del sangue (ematuria).

È importante capire che è necessario seguire alcune regole igieniche durante la raccolta delle urine per i test di laboratorio. I batteri e vari microrganismi coprono il corpo umano, la microflora interna della vagina contiene diversi tipi di microrganismi

Inoltre, i microrganismi dell'intestino (attraverso l'ano e la materia fecale) possono entrare nell'urina raccolta per l'analisi. Pertanto, il lavaggio (con sapone o altri mezzi per l'igiene intima) è parte integrante dell'analisi delle urine.

La pielonefrite cronica può causare batteriuria asintomatica. Il quadro clinico è completamente assente: una persona non lamenta alcun dolore durante la minzione, o dolore nella parte bassa della schiena (nell'area dei reni) o ritenzione urinaria. Ma i test di laboratorio rivelano la presenza di vari tipi di microrganismi. Relativamente spesso, la pielonefrite cronica si verifica nelle donne in gravidanza, soprattutto se la gravidanza non è stata pianificata (la donna non è stata sottoposta a un esame completo prima del concepimento).

La differenza tra batteri e virus

Il recupero di un organismo affetto da un'infezione dipende in larga misura da come l'agente patogeno viene correttamente identificato e, di conseguenza, viene prescritto il trattamento. Spesso le persone pensano a virus e batteri come nomi diversi per gli stessi microrganismi. In realtà, questi sono due gruppi completamente diversi di creature viventi che a volte causano infezioni che sono simili nei sintomi. Per ragioni di correttezza, va notato che i batteri patogeni sono infettivi, che, una volta in un ambiente adatto, iniziano a moltiplicarsi per semplice divisione. Lo sviluppo della malattia e il suo trattamento dipendono dalla rapidità con cui ciò accade. I batteri, che sono organismi unicellulari quasi completi (con un nucleo non formato), hanno una forma diversa, ad esempio:

  • cocchi globulari (pneumococchi, stafilococchi, meningococchi, streptococchi),
  • bacilli cilindrici (intestinali, pertosse, dissenteria),
  • spirochete a spirale (causano sifilide, febbre ricorrente, leptospirosi).

I batteri a forma di bastoncello formano endospore resistenti a temperature elevate e sono chiamati bacilli.

Ma i virus non sono nemmeno cellule, ma un semplice materiale genetico (polinucleotide) con un guscio proteico. Sono molto più piccoli dei batteri e possono essere visti solo al microscopio elettronico. I virus da soli non si riproducono e, solo introducendosi nella cellula del corpo, iniziano a moltiplicarsi. Rapidamente o lentamente, dipende dall'immunità della persona. L'ospite (cellula umana) spesso muore mentre il virus si moltiplica.

Ecco perché i sintomi delle infezioni virali e batteriche nella fase iniziale sono diversi: quello virale, che sentiamo con tutto il corpo, e quello batterico solo localmente, nel luogo di introduzione e riproduzione dei batteri.

Manifestazioni di un'infezione batterica o dei suoi sintomi comuni per tutti i tipi di agenti patogeni

Molto spesso, i batteri patogeni che causano una certa malattia infettiva entrano nel corpo dall'esterno. Di solito a seguito del contatto con un portatore o una persona malata, attraverso le mucose (infezioni femminili). Entrano nella linfa o nel sangue attraverso ferite aperte.

Anche i microrganismi della flora umana naturale, la cui crescita è soppressa da un organismo adulto sano, possono diventare patogeni. Il fallimento si verifica quando le situazioni avverse prevalenti - una diminuzione dell'immunità, stress. Un batterio patogeno che è entrato nel corpo potrebbe non manifestarsi in nulla per 2-14 giorni. Questo periodo è chiamato periodo di incubazione..

Il virus, d'altra parte, attacca bruscamente il corpo umano ei sintomi compaiono molto più velocemente. La temperatura sale bruscamente e il benessere generale peggiora.

L'infezione batterica si sviluppa localmente in tutti i gruppi di età e sesso (angina, sinusite, minerite, polmonite, tubercolosi, dissenteria e molte altre malattie). Le malattie infantili includono: pertosse, difterite, scarlattina.

Le manifestazioni oi segni comuni per tutte le malattie causate da batteri sono:

  • dolori locali (orecchie, gola, testa, cavità addominale), acuti e persistenti, - aumento della temperatura corporea,
  • gonfiore dei linfonodi,
  • ascessi (accumuli purulenti nelle cavità)
  • scarico durante l'infezione nelle donne.

Sintomi comuni

La principale manifestazione di infezione intestinale, indipendentemente dal tipo di patogeno, è la diarrea grave. Differisce in modo significativo dal solito disturbo: le feci sono liquide, abbondanti, con schiuma o mescolanza di muco, sangue, la voglia di defecare è troppo frequente e quasi non porta sollievo.

Con infezioni intestinali, si osserva una grave diarrea

Inoltre, ci sono una serie di altri sintomi che uniscono tali malattie:

  • debolezza muscolare;
  • dolori muscolari;
  • aumento della temperatura;
  • taglio del dolore nell'intestino o nello stomaco;
  • brontolio allo stomaco;
  • una forte diminuzione dell'appetito;
  • attacchi di nausea.

Il paziente può avvertire dolore addominale e nausea

Ulteriori segni che si osservano nel 50-70% dei casi includono sete, vomito ripetuto, ritenzione urinaria, mucose secche a causa della disidratazione. Se la malattia è lieve, queste manifestazioni potrebbero non esserlo e viceversa, nei casi più gravi, i sintomi sono molto pronunciati.

La forte sete indica la disidratazione.

Cause e patogenesi

I batteri possono entrare nelle urine per una serie di motivi:

  1. Malattia infiammatoria diretta dei reni o dell'uretra (primaria o secondaria);
  2. Malattie dell'intestino o del retto (costipazione, emorroidi);
  3. Malattie infettive infiammatorie del sistema riproduttivo femminile (ovaie, utero, vagina);
  4. Infiammazione della ghiandola prostatica (negli uomini).

La batteriuria è caratteristica dell'infiammazione renale. La pielonefrite, in particolare la pielonefrite cronica, può essere asintomatica, ma la microflora patogena viene rilevata dall'analisi generale delle urine. La via dei batteri che entrano nelle urine è ovvia: la lesione è localizzata nel rene, meno spesso in entrambi.

L'infiammazione ureterale è relativamente rara. Può essere causato dall'ostruzione (blocco) del dotto urinario o del bacino, con conseguente ristagno urinario. Il ristagno di urina si fa sentire da un forte dolore alla trazione nella regione lombare, quindi molto spesso le persone cercano autonomamente aiuto medico.

I processi infiammatori nella vescica sono accompagnati da un dolore tirante acuto e pronunciato. Nella cavità vescicale si sviluppano microrganismi patogeni che provocano batteriuria all'uscita (inizialmente l'urina che scende dai reni non ha impurità batteriologiche).

Le malattie di natura infettiva, accompagnate da infiammazione e danno batteriologico, possono essere localizzate nell'uretra. Spesso l'uretrite è causata da malattie a trasmissione sessuale - clamidia, gonorrea, meno spesso - sifilide.

Negli uomini, l'uretrite può manifestarsi con arrossamento dei bordi esterni dell'uretra. In questa condizione, non solo i microrganismi vengono rilevati nelle urine, ma anche impurità, sangue e proteine. L'uretrite causata da gonorrea o clamidia può non comparire nelle donne prima della gravidanza, ma si fa sentire a 3-5 mesi di gravidanza. Lo stesso vale per i bambini del primo anno di vita: quando passa attraverso il canale del parto, il bambino "si aggrappa" a microrganismi dannosi, il che porta allo sviluppo della malattia. I primi sintomi possono comparire solo 2-4 mesi di vita.

Le pareti dell'intestino inferiore sono delimitate dall'uretra e dalle pareti della vagina (nelle donne). Pertanto, la stitichezza cronica (comprese quelle che si verificano durante la gravidanza), l'infiammazione delle emorroidi (emorroidi), l'infiammazione della ghiandola prostatica (negli uomini) possono provocare la penetrazione di batteri dall'intestino nella vescica e nell'uretra. Ma il più delle volte la batteriuria appare a causa di un'igiene inadeguata dei genitali: insieme al contenuto dell'intestino o della vagina, i microrganismi entrano nella superficie del canale uretrale (uretra), da dove penetrano nell'uretra stessa, e poi verso l'alto, colpendo la vescica, gli ureteri e persino i reni.

Vie per l'ingresso dei batteri nelle urine

Disuria e costipazione nelle donne

La minzione frequente nelle donne con stitichezza prolungata è spesso durante la gravidanza, specialmente negli ultimi mesi di gravidanza. Aumento della frequenza urinaria e problemi con i movimenti intestinali a causa della pressione dell'utero in crescita e dello spostamento degli organi pelvici.

La frequenza della minzione durante la gravidanza può essere fino a 20 volte al giorno, mentre una donna si alza spesso di notte. Un tale cambiamento nel lavoro della vescica è considerato fisiologico, il lavoro dell'organo viene normalizzato non appena la donna partorisce..

La stitichezza è più preoccupante quando si trasporta un bambino. La stitichezza prolungata porta alla comparsa di dolori tiranti, influisce negativamente sul benessere generale.

Di norma, l'appetito diminuisce e possono verificarsi anche altri cambiamenti negativi nel corpo della futura mamma. La complicazione più pericolosa della stitichezza prolungata è un aumento del tono dell'utero, che si verifica a causa di un forte sforzo durante l'atto di defecazione.

La disuria nelle donne si verifica in assenza di gravidanza con prolasso degli organi pelvici. A causa dell'indebolimento della struttura muscolare, il retto, la vagina, l'utero si muovono verso il basso e, di conseguenza, il loro funzionamento cambia nella direzione negativa. Quando gli organi pelvici scendono, si verificano i seguenti sintomi:

  • Dolore addominale inferiore;
  • Disuria, manifestata da incontinenza urinaria, minzione frequente o difficile;
  • Stipsi. Nei casi avanzati, la defecazione si verifica solo con la pressione sulla parete anteriore della vagina;
  • Incontinenza gassosa e fecale.

Parto difficile, sollevamento pesi, processi infiammatori portano al prolasso degli organi pelvici nelle donne. La malattia nelle prime fasi viene trattata con successo. Quando si fissano i segni di escrezione urinaria sullo sfondo di stitichezza frequente o prolungata, è necessario stabilire se ci sono altri cambiamenti nel benessere.

È imperativo prestare attenzione a quale ora del giorno l'urina viene secreta di più: giorno o notte. Se la minzione è accompagnata da disagio, c'è dolore nella parte bassa della schiena o nell'addome inferiore

Il medico dovrebbe stabilire se la temperatura aumenta, se ci sono cambiamenti nell'appetito, nell'umore. La presa dell'anamnesi è il punto di partenza, a partire dal quale è possibile prescrivere tutti gli esami necessari per stabilire una diagnosi. Pertanto, non dovresti ignorare nemmeno i più piccoli cambiamenti nel tuo benessere..

Preparativi per E. coli nella vescica

E. coli nelle urine

I batteri Escherichia coli, infatti, sono un normale componente della microflora dell'organismo e aiutano a rafforzare il sistema immunitario e il corretto funzionamento dell'apparato digerente. Ma questo è vero solo se si riproducono nell'ambiente appropriato. E. coli nelle urine segnala problemi nell'area urogenitale e possibili malattie infiammatorie.

Da dove proviene l'Escherichia coli nell'urinocoltura??

Questa condizione è correttamente chiamata batteriuria e può essere osservata sia sullo sfondo di fattori completamente innocui, sia come risultato di violazioni più gravi..

E. coli nelle urine - cause:

assunzione impropria di liquido per analisi; mancanza di igiene personale; fare sesso anale prima dei test di laboratorio; processo infiammatorio nei reni, nella vescica e nell'uretere; gravidanza.

E. coli nelle urine - sintomi

Se il fattore determinante nell'aspetto del bacillo è comunque un'infezione del tratto urinario, allora è accompagnato dai seguenti sintomi:

bruciore o dolore acuto durante o alla fine della minzione; febbre, brividi; un odore acuto e sgradevole di urina; sangue o impurità purulente, coaguli nelle secrezioni, muco giallo o verdastro; malessere generale; tirando dolore ai reni o alla parte bassa della schiena, una sensazione di pesantezza; frequente, fino a 8-12 volte al giorno, minzione, incapacità di sopportare l'impulso.

Vale la pena notare che a volte tali infezioni sono asintomatiche, nascoste, di solito questo è tipico per le persone con una buona immunità. In questo caso, i segni di cui sopra sono molto deboli o del tutto assenti..

Il tasso di Escherichia coli nelle urine

Nel decorso asintomatico della batteriuria, i normali indicatori di E. Coli non superano il numero di 105 stick in 1 ml di urina. Inoltre, si presume che non vi sia infezione e il motivo della presenza di microrganismi è un campionamento improprio..

Se il paziente ha a che fare con disturbi caratteristici del processo infiammatorio, il valore soglia della norma viene ridotto a 104 E. coli in 1 ml di urina. Dovresti anche prestare attenzione alla concentrazione dei leucociti nel fluido biologico. Se si sospetta un'esacerbazione della cistite in combinazione con una temperatura corporea elevata e altri sintomi della malattia, la diagnosi suggerisce la presenza di almeno 102 bastoncelli nei test.

E. coli nelle urine - trattamento

La batteriuria senza segni di infiammazione delle vie urinarie non richiede sempre un trattamento. A volte il corpo è in grado di far fronte a una piccola infezione da solo attraverso i meccanismi di difesa del sistema immunitario.

In altri casi, è necessario stabilire la causa esatta dell'aumentata concentrazione di E. Coli nelle urine e, in conformità con essa, sviluppare un regime terapeutico. Molto spesso, viene prescritto un ciclo di antibiotici per sopprimere il processo infiammatorio e fermare la moltiplicazione dei batteri. Allo stesso tempo, dovrebbe prendere epatoprotettori per prevenire danni al tessuto epatico. Inoltre, immediatamente dopo la terapia antibiotica, è desiderabile ripristinare la microflora intestinale, per la quale vengono utilizzati vari additivi biologicamente attivi contenenti bifidobacilli e lattobacilli. Si consiglia di seguire sempre una dieta delicata con un apporto minimo di sale e una piccola quantità di acqua potabile giornaliera per escludere un aumento del carico sui reni e sulle vie urinarie.

Malattie infiammatorie particolarmente gravi richiedono il ricovero in ospedale, nonché un trattamento intensivo in un ospedale sotto la supervisione di un medico.

Antibiotici usati per trattare la cistite

Gli antibiotici per la cistite devono essere prescritti da un urologo nei casi in cui la malattia è causata dalla flora batterica. La cistite acuta e cronica è una patologia abbastanza comune tra la popolazione. Ogni anno nel nostro Paese si registrano più di 30 milioni di episodi di questa malattia, con la maggior parte delle vittime donne. Circa 1/3 della bella metà dell'umanità almeno una volta nella vita, ma di fronte a un'infiammazione della vescica.

La ragione principale per lo sviluppo dell'infiammazione rimane lo sviluppo della flora batterica all'interno della vescica. Il più delle volte trova Escherichia coli, un po 'meno spesso Proteus e Klebsiella. Questi microbi causano la comparsa di cistite, pielonefrite, uretrite. Se non trovi un antibiotico efficace, il processo acuto si trasforma in una forma cronica di infiammazione..

Oggi nelle farmacie puoi trovare un gran numero di antibiotici, nelle annotazioni a cui è scritto che possono essere usati per curare la cistite. Tuttavia, non lo è. Tra i principali patogeni della patologia c'è l'E. Coli, a cui la maggior parte degli antibiotici ha sviluppato resistenza (o resistenza) ai farmaci. Gli studi hanno dimostrato che il 50% dei farmaci antibatterici non funziona su E. coli. Pertanto, la loro nomina per la cistite sarà inefficace..

Trattamento antibatterico

Fosfomicina trometamolo (monurale); Fluorochinoloni; Cefalosporine; Nitrofurantoina; Cotrimossazolo.

Il trattamento antibiotico per la cistite è di circa 3-7 giorni. Un appuntamento più lungo può essere in presenza di fattori di rischio, che includono:

malattia nei maschi; età superiore ai 65 anni; forma ricorrente di cistite; l'uso di spermicidi o diaframmi come mezzo di contraccezione; diabete; gravidanza.

Quali antibiotici sono considerati più efficaci?

Un medico ti aiuterà a scegliere l'antibiotico giusto. Quando si prescrive il farmaco, viene presa in considerazione la sensibilità dei microrganismi isolati dal paziente a questo farmaco antibatterico. Il medico prescrive farmaci che agiscono direttamente sui batteri nella vescica stessa.

I moderni antibiotici per la cistite non hanno un effetto tossico sul corpo nel suo insieme e raramente mostrano effetti collaterali.

Al momento esiste un farmaco - Monural (Fosfomicina), a cui E. coli non ha sviluppato resistenza ai farmaci. Inoltre, questo farmaco è sicuro per donne incinte, anziani e bambini..

Monurale

I pazienti sono molto a disagio con la necessità di assumere l'antibiotico più volte durante il giorno. Molte persone dimenticano di prendere il medicinale in tempo, il risultato di ciò è la bassa efficacia dell'antibiotico e lo sviluppo di resistenza ai farmaci ad esso.

A volte i pazienti con cistite, che provano sollievo, interrompono rapidamente il trattamento senza bere l'intera dose del farmaco. Una compressa può alleviare i sintomi della cistite? ?

Monural è conveniente perché devi berlo una volta. Il ritrattamento con il farmaco viene effettuato nei casi di cistite cronica e ricorrente, nonché nei pazienti anziani.

Il principio attivo - fosfomicina - è in grado di far fronte ai batteri che causano la cistite in un solo passaggio. Ciò consente di superare la malattia senza interrompere la solita routine della vita. Un singolo utilizzo di Monural previene anche il ripetersi della malattia e il passaggio della cistite a una forma cronica..

Il farmaco è un agente antibatterico ad ampio spettro. Dopo l'ingestione, viene creata una concentrazione attiva di fosfomicina nelle urine, che persiste per 24-48 ore. Questa volta sarà sufficiente per i batteri che hanno causato la morte della cistite..

Il trattamento con Monural ha scarso effetto su altri organi e sistemi e praticamente non causa disbiosi. Una singola dose del farmaco consente per lungo tempo di mantenere una tale concentrazione del principio attivo nelle urine, che ha un effetto dannoso sull'agente eziologico della malattia.

istruzioni speciali

I medicinali per il trattamento della cistite non sono prescritti senza prescrizione medica. Alcuni farmaci possono essere controindicati in caso di funzionalità renale compromessa, con intolleranza individuale. Ci sono anche effetti collaterali come nausea, vomito e indigestione. Quando si tratta l'infiammazione della vescica nelle donne in gravidanza e nei bambini, deve essere considerata la sicurezza del farmaco per questo gruppo di pazienti.

Dopo la fine dell'assunzione del farmaco, è necessario ricoltivare l'urina per la flora batterica per assicurarsi che il trattamento abbia avuto successo.

Medicinali senza prescrizione medica

Alcuni pazienti preferiscono essere trattati con rimedi erboristici ai primi sintomi della cistite. Tuttavia, tutti i rimedi erboristici possono essere utilizzati solo in combinazione con antibiotici. Possono essere presi da soli solo a scopo preventivo..

Durante il trattamento della cistite, dovresti anche seguire una dieta che escluda sostanze irritanti (cibi piccanti, spezie, alcol).

È importante seguire il regime alimentare; i medici consigliano di bere almeno un litro e mezzo di liquido durante l'assunzione del medicinale. Questo è un prerequisito per il trattamento della malattia. In effetti, con l'urina, tutti i batteri patogeni vengono rimossi dalla vescica..

Possibili cause e trattamenti per E. coli nella vescica

È IMPORTANTE SAPERE! L'unico rimedio per la CISTITE e la sua prevenzione, consigliato da Galina Savina!

Nel corpo umano, E. coli svolge un ruolo molto importante, partecipando al processo di digestione del cibo. Ma questa è una funzione utile dei batteri. Ce n'è anche uno dannoso: E. coli, che si trova nelle urine, è pericoloso in quanto può influire negativamente sul sistema immunitario e contribuire allo sviluppo di malattie piuttosto gravi come la gonorrea, l'uretrite, la clamidia. Una volta nel canale urinario, E. coli attecchisce sulle pareti della vescica. È impossibile rimuoverlo con un flusso di urina. A tale scopo sarà richiesto un trattamento con farmaci speciali. Soprattutto i bambini sono suscettibili alle infezioni delle vie urinarie da E. coli a causa della debole immunità e le donne a causa delle peculiarità della struttura fisiologica degli organi genito-urinari.

Se, durante l'esame, è stato trovato un E. coli nelle urine del paziente, questo non è ancora motivo di panico. Forse non ha raccolto materiale per l'analisi secondo le regole o utilizzato un barattolo non sterile.

Le cause della comparsa di E. coli nelle vie urinarie

Nelle persone perfettamente sane, le vie urinarie sono sterili, ad eccezione della sezione terminale. Ma l'Escherichia coli, così come altri microbi uropatogeni, sono in grado di spostarsi dal tratto gastrointestinale al sistema genito-urinario a causa del mancato rispetto delle regole di igiene personale, rapporti sessuali promiscui e coinvolgimento in pratiche sessuali specifiche. Per il momento, l'infezione del tratto urinario può essere indolore senza alcun sintomo. Se il paziente sviluppa brividi, nausea, vomito, febbre, mal di schiena, difficoltà a urinare, è necessario un trattamento immediato. Altrimenti, la malattia può provocare pielonefrite o cistite in forma acuta..

L'Escherichia coli si diffonde nel sangue meno frequentemente rispetto all'ascensione. I batteri si diffondono attraverso il flusso sanguigno durante le malattie infettive e infiammatorie che si verificano con l'ingresso di batteri nel sangue.

Trattamento con metodi popolari

Se la cistite è preoccupata, nella medicina popolare si consiglia di eseguire il trattamento utilizzando una mummia, che viene venduta in ogni farmacia. Prendi solo prima dei pasti, mezzo grammo tre volte al giorno per un mese. Dopo un corso così lungo, il trattamento con la mummia dovrebbe essere sospeso per una settimana. Se necessario, dopo una pausa, il corso può essere ripetuto.

Douching con una mummia dà un buon effetto terapeutico negli adulti. Per fare ciò, diluire un grammo della sostanza in 250 grammi di acqua. In mezz'ora, il paziente si sentirà molto meglio. Devi fare l'irrigazione per mezzo mese, quindi fare una pausa per una settimana e ripetere il corso, non più di tre volte, a seconda delle condizioni.

Un altro metodo della medicina tradizionale è consigliato per superare l'E. Coli usando prodotti a base di latte fermentato. Il siero di latte e lo yogurt sono particolarmente efficaci contro i batteri. Ma non trascurare nemmeno le erbe. Il trattamento contro l'Escherichia coli è ben combinato con un decotto di cinquefoil d'oca. Versare un cucchiaio di materia prima con un bicchiere di acqua bollente e cuocere a fuoco basso per mezz'ora. Lascia che il brodo fermenti durante la notte e il giorno successivo può essere preso tre volte al giorno. La dose risultante deve essere divisa in tre parti uguali e bevuta durante il giorno.

Per il trattamento e la prevenzione della cistite, i nostri lettori utilizzano con successo il metodo Galina Savina. Dopo aver studiato attentamente questo metodo, abbiamo deciso di proporlo alla vostra attenzione. Leggi di più.

Trattamento farmacologico

Se non si riprende il trattamento in tempo, l'E. Coli inizia a moltiplicarsi, provocando così un'infiammazione alla vescica. E. coli è in grado di provocare malattie come pielonefrite, cistite e altre.

La questione della distruzione di Escherichia coli nelle urine può essere particolarmente acuta se una donna sta portando un bambino o il paziente necessita di un intervento chirurgico sugli organi pelvici. Non dovresti perdere tempo con l'automedicazione, se non ti senti bene, devi contattare un urologo.

In questo caso, il trattamento è prescritto da un medico. Urosettici speciali, antibiotici, vitamine possono essere prescritti per migliorare l'immunità, al fine di sopprimere il processo infiammatorio e fermare lo sviluppo dell'infezione..

Il recupero da E. coli implica anche un'alimentazione dietetica. Il medico seleziona un sistema alimentare individuale per il malato, che prevede il rifiuto del sale e delle cattive abitudini alimentari. Durante la malattia, dovresti bere molta acqua pulita..

Alcuni casi gravi richiedono un'attenzione speciale e persino il ricovero in ospedale.

Nonostante il fatto che la presenza di E. coli nel canale urinario sia già un segnale allarmante, i medici in alcuni casi potrebbero non prescrivere alcun trattamento con alcun farmaco, sperando in una forte immunità del paziente.

In segreto

Incredibile... La cistite cronica può essere curata per sempre! Questa volta. Niente antibiotici! Questi sono due. Durante la settimana! Sono tre.

Segui il link e scopri come ha fatto Galina Savina!

Fonti: http://womanadvice.ru/kishechnaya-palochka-v-moche, http://tibet-medicine.ru/sovrmed/cistit/lechenie-antibiotikami, http://aginekolog.ru/zdorove/mochevoj-puzyr/ kishechnaya-palochka-v-mochevom-puzyre-lechenie.html

Ancora nessun commento!

In nove casi su dieci, la cistite si manifesta sotto l'influenza di batteri. Il fattore più comune che provoca la patologia è l'Escherichia coli. La malattia derivante dalla penetrazione di batteri nel tratto urinario ha sintomi specifici. E per sbarazzarsi di un tale disturbo, è richiesto un trattamento speciale..

La cistite si sviluppa spesso quando E. coli entra nella vescica

caratteristiche generali

In un corpo sano, la presenza di batteri opportunisti E. coli è considerata la norma. Ma il loro habitat non dovrebbe estendersi oltre l'intestino inferiore. Essendo nell'ambiente naturale, ceppi innocui prendono parte al processo digestivo, inibiscono lo sviluppo di particelle patogene e partecipano al processo di formazione della vitamina K..

La rapida riproduzione dell'Escherichia coli è frenata dai lattobacilli, così come dai bifidobatteri, che appartengono agli abitanti benefici della microflora. Entrare in un ambiente dove non ci sono barriere naturali, ma c'è un mezzo nutritivo, i batteri si moltiplicano rapidamente e provocano processi infiammatori.

Il sistema urinario è un luogo ideale dove i batteri, senza trovare resistenza, possono crescere rapidamente. Dopo essersi stabiliti nella vescica, i microrganismi patogeni causano cambiamenti morfologici nella mucosa, che diventa la causa della cistite.

Cause del fenomeno patologico

L'urina ha proprietà battericide ed è in grado di distruggere i patogeni. Pertanto, i batteri che entrano accidentalmente nella vescica non sono in grado di causare danni. Non hanno il tempo di prendere piede sulle mucose, poiché vengono lavati via dal flusso di urina. Tuttavia, la presenza di fattori predisponenti aumenta le possibilità di sviluppo di batteri.

La cistite batterica si verifica:

A causa di gravi violazioni delle regole di base dell'igiene, quando le procedure eseguite in modo errato per la cura degli organi genitali ed escretori portano all'ingresso di microrganismi dal retto nell'uretra. A causa di una diminuzione delle difese del corpo sotto l'influenza di malattie croniche o di una diminuzione generale dell'immunità.

La presenza di calcoli è una delle probabili cause della cistite.

Di conseguenza, anomalie nel tratto urinario superiore e nell'uretra, che aumentano le possibilità di infezione. Con ristagno di urina, che si verifica sotto l'influenza di problemi alla prostata e con urolitiasi. A causa dei cambiamenti nelle proprietà dell'urina nelle patologie renali. Con infiammazione della prostata, che provoca un aumento della temperatura locale e crea condizioni adeguate per lo sviluppo della flora patogena. Come conseguenza del diabete mellito, che provoca un cambiamento nella composizione chimica delle urine e una diminuzione delle capacità protettive della mucosa. Durante la gravidanza a causa della compressione della vescica e di una diminuzione delle proprietà barriera dell'uretra. A causa dell'uso di pratiche sessuali specifiche.

Nelle donne, la cistite causata da Escherichia coli si verifica più spesso. Ciò è dovuto alla struttura specifica degli organi genito-urinari. Il retto, come fonte diretta di infezione, è in stretta vicinanza allo sfintere. E la lunghezza dell'uretra, che è inferiore a 3 cm, consente ai batteri di viaggiare più velocemente verso la vescica. La maggior parte delle donne ha un sistema immunitario indebolito, che riduce la resistenza alle infezioni.

La posizione ravvicinata dell'ano e della vagina nelle donne provoca lo sviluppo di cistite dovuta a E. coli

Attenzione! Se non si avvia il trattamento tempestivo e competente della cistite, provocato da Escherichia coli, la patologia può svilupparsi in una forma cronica e l'infezione può diffondersi ai reni e provocare pielonefrite.

Come si manifesta la cistite batterica?

La cistite, che appare come conseguenza dell'infiammazione sotto l'influenza di E. coli, si manifesta:

bisogno costante di urinare; una sensazione di trabocco urinario; sensazioni dolorose sotto forma di tagli, sensazione di bruciore nell'uretra; svuotamento urinario incompleto; dolore o fastidio nell'addome inferiore con irradiazione nella regione pubica, perineo; sforzi all'inizio del processo di minzione; frequente bisogno notturno di usare il bagno; piccole porzioni di urina, flusso debole.

E. coli con cistite si manifesta con la presenza di fiocchi, sedimenti, particelle di sangue nelle urine. Allo stesso tempo, l'urina ha un colore atipico e un odore specifico. Alcuni pazienti hanno febbre, brividi, malessere generale, nausea e vomito.

Stai attento! Una febbre eccessivamente alta può indicare una malattia renale infiammatoria che richiede un trattamento immediato..

Il colore dell'urina e il suo odore durante la malattia saranno diversi dal solito

Diagnostica

La cistite ha sintomi pronunciati. Pertanto, per fare una diagnosi preliminare, è sufficiente che il medico intervisti il ​​paziente per la manifestazione della patologia. Per prescrivere il trattamento corretto, il medico invierà ulteriori esami, che consistono principalmente in esami delle urine.

L'analisi delle urine è considerata l'esame più informativo per la cistite. Pertanto, durante la raccolta del materiale, è necessario trattare il processo in modo responsabile e rispettare i requisiti delle norme igieniche. Anche la sterilità del contenitore di raccolta delle urine è importante per ottenere dati affidabili durante l'esame..

Nell'analisi generale con cistite, si riscontra un aumento del numero di leucociti, che conferma la presenza di un processo infiammatorio. Per le donne, l'indicatore è normalmente considerato fino a 6 unità nel campo visivo, per gli uomini - fino a 3. Un aumento del numero di eritrociti, presenza di proteine.

Durante la cistite, con lesioni da E. coli, l'urina ha una reazione acida con la presenza di uno specifico odore di feci. Quando si macchia il sedimento secondo Gram, si trovano batteri gram-negativi sotto forma di una bacchetta.

I campioni a due e tre vetri aiutano a confermare la posizione dell'infezione. La cistite si manifesta con la presenza di leucocituria nella prima porzione di urina. L'analisi secondo Nechiporenko è considerata più dettagliata. Ti consente di determinare gli indicatori quantitativi di leucociti, eritrociti e cilindri nelle urine.

Dopo aver confermato la natura infiammatoria della patologia, vengono effettuati studi batteriologici che consentono di confermare la presenza di microrganismi patogeni nelle urine. La cistite acuta viene diagnosticata quando vengono rilevati più di 102 E. coli in 1 ml di urina.

Molto spesso, l'analisi delle urine viene utilizzata per identificare la causa della cistite.

Poiché il trattamento antibiotico incontrollato è comune tra i pazienti, i batteri diventano resistenti a determinati farmaci. Per non sperimentare la selezione di agenti antibatterici, si consiglia di eseguire un test per la sensibilità dei microbi ai medicinali.

È obbligatorio un esame del sangue generale. Aiuta non tanto a determinare la presenza di un processo infiammatorio nel corpo, ma a valutare le condizioni generali del corpo..

Se necessario, eseguire:

cistoscopia per osservare le pareti della vescica esame ecografico o radiografico per escludere la presenza di patologie nei reni.

Trattamento

La cistite causata da microrganismi patogeni viene trattata con agenti antibatterici. L'autotrattamento utilizzando farmaci noti e ricette della medicina tradizionale silenzia i sintomi della malattia, ma non elimina la causa principale della malattia. I batteri nascosti provocano ricadute di patologia, che successivamente portano alla transizione della malattia in una forma cronica.

Gli agenti causali dell'infezione urinaria sono sensibili ai fluorochinoloni, cefalosporine, aminoglicosidi, tetracicline, aminopenicilline. La scelta di un farmaco adatto viene effettuata dal medico, sulla base dei risultati dell'analisi biochimica delle urine e delle condizioni generali del paziente. Nella cistite acuta, il trattamento antibiotico viene effettuato per 3-5 giorni. Nella forma cronica, il corso viene aumentato a 10 giorni.

Il trattamento medico della malattia inizia solo dopo i test necessari

Ricorda! Gli agenti antibatterici agiscono non solo sui batteri patogeni, ma anche sulle particelle necessarie per il corpo che vivono nell'intestino e nella vagina. Il trattamento antibiotico deve essere integrato con probiotici.

Il trattamento patogenetico prevede l'uso di:

farmaci che influenzano le capacità immunitarie di un corpo indebolito; medicinali per eliminare l'ipossia tissutale; farmaci vasodilatatori per migliorare il flusso sanguigno e la permeabilità capillare; farmaci antinfiammatori non steroidei per alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione; antispastici per alleviare gli spasmi muscolari.

I medici si concentrano anche sul rispetto di:

raccomandazioni per l'alimentazione dietetica, che dovrebbe includere una quantità equilibrata di proteine ​​e vitamine, promuovere la motilità intestinale; regime di lavoro e riposo; requisiti per bere molti liquidi, che aiuta a eliminare i batteri e riduce l'irritazione della mucosa con urina concentrata.

La mancanza di trattamento per la cistite porterà, come opzione, allo sviluppo di reflusso vescico-ureterale

La cistite batterica senza un'adeguata terapia minaccia non solo un deterioramento del benessere, ma anche complicazioni sotto forma di:

cistite emorragica; cistite interstiziale; cistite cancrenosa; trigonite; paracistite; pielonefrite; reflusso vescico-ureterale; incontinenza urinaria.

Il rispetto delle regole di igiene personale, il rafforzamento del sistema immunitario e il trattamento tempestivo dei disturbi cronici preverranno l'impatto negativo sulla vescica dei batteri E. coli che vivono nell'intestino.

Dal video qui sotto puoi conoscere i sintomi e il trattamento della cistite: