Colica renale

Nel tempo, la maggior parte delle persone inizia a provare disagio nella parte bassa della schiena. Molto spesso non pensano che questi dolori possano significare esattamente coliche ai reni. Molte persone pensano che questi sintomi scompariranno nel tempo, il che significa che potrebbero sentirsi meglio dopo pochi giorni. Ma così facendo, i pazienti aggravano il processo della malattia. La soluzione corretta in questa situazione sarebbe quella di visitare un medico specialista in grado di identificare le cause specifiche di questo sintomo..

Cause di un attacco

La causa più comune di colica renale è l'urolitiasi. Allo stesso tempo, il tratto urinario è ostruito da calcoli chimici. I più comuni includono: urati, fosfati, ossalati, struviti, colesterolo e placche di sale. Se non ti sbarazzi di tali calcoli in tempo, si verificheranno conseguenze disastrose, fino alla morte inclusa..

La colica renale praticamente non si verifica nei bambini e negli adolescenti, principalmente le persone di mezza età e gli anziani ne soffrono. Cambiamenti nella vita, circostanze familiari, problemi, battute d'arresto e dolori mentali possono perseguitare una persona proprio durante gli anni di un organismo già formato. In connessione con i disturbi psicologici ed emotivi esistenti, l'età gioca un ruolo significativo anche nella colica renale emergente.

La prossima causa comune dello sviluppo di convulsioni è la dieta. Cibo inadeguato e non bere abbastanza liquidi possono causare ingombri del sistema urinario. In questo caso, tutti i condotti che si estendono dai reni alla vescica traboccano di pietre, che causano forti dolori nella regione lombare. In questa condizione, i reni sono instabili e richiedono un trattamento immediato..

La colite renale si verifica nella maggior parte dei casi negli uomini, ma secondo le statistiche mediche, le donne si lamentano di questo sintomo non meno e non sanno perché ciò sta accadendo. Sulla base di ciò, possiamo dire che lo sviluppo del dolore lombare è principalmente associato a malattie e condizioni concomitanti, tra cui:

  • malattia da urolitiasi,
  • pielonefrite, cistite,
  • gravidanza, inclusa ectopica,
  • trauma lombare (urinario),
  • aderenze chirurgiche,
  • policistica, tubercolosi renale,
  • tumore benigno o maligno.

La presenza di tali disturbi insieme alla colica renale può indicare che il lume delle vie urinarie è ristretto dai calcoli formati ed è necessario un trattamento immediato. Per l'autoaffermazione, è molto più facile identificare l'urolitiasi dai sintomi esistenti, che è anche considerato un punto importante.

Il segno più caratteristico della colica renale è il dolore stesso, che si manifesta nel lato destro o sinistro con acutezza e acutezza. Se la colite è a destra, il rene destro è colpito, se fa male a sinistra, quindi, di conseguenza, quello sinistro. Gli spasmi possono tormentare il paziente da entrambi i lati, a causa di un decorso complesso. Il paziente avverte un dolore insopportabile nella regione lombare, che in seguito si irradia all'area dell'inguine o anche alle gambe. Con movimenti improvvisi, la minzione, i dolori lancinanti si intensificano e non consentono al paziente di eseguire alcuna azione, a volte non è nemmeno possibile mentire in uno stato calmo. Possono durare per un tempo considerevole, a seconda della negligenza dell'urolitiasi. Pertanto, non dovresti aspettare che lo spasmo si risolva, ma chiama immediatamente un'ambulanza.
Gli attacchi di colica renale si verificano raramente in un bambino piccolo. In questo caso, i sintomi sono localizzati non nella parte lombare, ma nell'addome. I genitori spesso confondono questi dolori con qualsiasi altra condizione del bambino (formazione di gas nello stomaco, appendicite, avvelenamento). In questi casi, sarà corretto consultare un medico per bambini e non indovinare la causa della sofferenza del bambino..
Con un forte dolore arriva una febbre alta, che complica notevolmente le condizioni del paziente. In questo caso compaiono i seguenti sintomi: debolezza generale, sete, a volte brividi, anche se il corpo può bruciare, febbre, sudore freddo, sensazione di nausea, aumento della pressione sanguigna.
In nessun caso la temperatura dovrebbe aumentare, poiché ciò può essere fatale. Si consiglia di controllare periodicamente la pressione e installare un termometro. Tale monitoraggio è essenziale per il primo soccorso per la colica renale prima dell'arrivo del personale medico..
Il riflesso del vomito è inaspettato, variabile, indipendentemente dall'assunzione di cibo. Molto spesso ciò è dovuto a uno shock doloroso. In ogni caso, qualcuno dovrebbe essere con il paziente per monitorare le sue condizioni e prevenire incidenti..
La colica renale porta a una falsa minzione, che è associata a un blocco del tratto urinario. Tuttavia, non c'è bisogno di dubitare che, insieme all'urina, piccoli calcoli lasceranno il corpo, il dolore si attenuerà e il paziente si sentirà meglio. Quando il paziente viene urinato, il fluido urinario avrà una tinta rossastra, che indica danni ai dotti da pietre appuntite. Andare in bagno è doloroso, a volte appena sopportabile, quindi è consigliabile avere un assistente nelle vicinanze.
La colica nei reni ha sintomi terribili, quindi in questi casi è sempre necessaria l'assistenza medica. I medici esperti dovrebbero esaminare il paziente, ascoltare i reclami e quindi condurre una diagnosi approfondita.

Diagnosi di colica renale

Dopo che il paziente è stato portato in ospedale, viene inviato all'ufficio di un nefrologo, un medico specialista che si occupa di patologie dei reni e dell'intero sistema urinario. Per cominciare, il medico chiede informazioni sulle condizioni del paziente, quali sintomi sono comparsi di recente, misura la pressione e la temperatura e palpa i reni su entrambi i lati (palpazione). Quindi la diagnosi primaria gli sarà chiara, dopo di che verrà inviato alle seguenti procedure diagnostiche ed esami:

  • Analisi delle urine. Vengono determinati indicatori di eritrociti, leucociti, proteine, pH, glucosio e altri. Allo stesso tempo, il pH non deve superare 7, non ci sono proteine ​​o un valore fino a 0,033 g / l, il glucosio è assente o un valore fino a 0,8 mmol / l, eritrociti e leucociti non sono più del normale, l'urina senza condizioni patologiche deve essere giallo paglierino, trasparente, nessun odore pungente.
  • Chimica del sangue. Se il valore di creatinina e urea viene superato, questo indica la presenza di urolitiasi, rispettivamente, attacchi di colica renale.
  • Raggi X della cavità addominale. Viene eseguito per identificare malattie concomitanti e per valutare lo stato degli organi interni.
  • Ultrasuoni dei reni e della vescica. L'ecografia renale può rilevare minuscoli calcoli che potrebbero bloccare il sistema urinario e causare dolore.
  • Urografia endovenosa. Attraverso una vena, un medico inietta un mezzo di contrasto di una preparazione speciale, quindi esegue i raggi X. Ciò gli consentirà di valutare il funzionamento e le condizioni generali dei reni del paziente, nonché dei loro reparti..
  • Cromocistoscopia. Una procedura dolorosa che viene eseguita più spesso in anestesia. Il dispositivo cistoscopico viene inserito attraverso l'apertura del pene, quindi vengono esaminate le vie urinarie, l'uretere, le loro condizioni e la presenza di calcoli. Viene somministrata un'iniezione endovenosa con l'introduzione di indigo carmine, che dovrebbe colorare di blu l'urina. Se entro 15 minuti durante la minzione l'urina non ha una tale tonalità, il paziente ha ICD..
  • RM e TC. La risonanza magnetica viene eseguita per valutare le condizioni dei reni: dimensioni, struttura, pervietà delle vie, presenza di tumori, pietre, lesioni. La procedura dura circa mezz'ora e la tomografia computerizzata solo 5-10 minuti, il che consente di esaminare rapidamente un paziente gravemente malato.

Con la colica renale nei bambini, viene eseguito un esame utilizzando un'ecografia. La diagnostica viene eseguita con ogni paziente per determinare le patologie esistenti, valutare e anche fare una diagnosi accurata. Tuttavia, prima dell'ospedale, se il paziente è in gravi condizioni, è necessario eseguire il primo soccorso..

Primo soccorso

Se un paziente avverte tutti i sintomi della colica renale ed è sicuro di soffrire della presenza di calcoli nel sistema urinario, il primo passo è fermare il dolore applicando calore nell'area in cui si avvertono gli spasmi. Per questo, il paziente viene posto su una piastra elettrica calda e avvolto in una coperta per eliminare le sensazioni dolorose. Allo stesso tempo, respira profondamente e cerca di muoverti di meno. Tuttavia, se ci sono altre malattie infiammatorie e si osserva una temperatura elevata, il corpo del paziente non deve essere esposto al contatto termico..
Con attacchi di dolore insopportabile, è consentito assumere farmaci antispastici e antinfiammatori: Baralgin, Ketorol, Papaverin, No-shpa, Spazmalgon. I diuretici sono vietati, poiché non è consigliabile visitare il bagno prima dell'arrivo di un medico specialista, in modo che possa valutare correttamente le condizioni del paziente e confermare la diagnosi.

Sollievo dal dolore

Dopo l'arrivo dei paramedici, è necessario informarli delle procedure di pronto soccorso eseguite. Dopo aver specificato ciò, il paziente viene esaminato, la temperatura e la pressione sanguigna vengono misurate e vengono sondati i luoghi di localizzazione della colica. In casi estremi, i farmaci antidolorifici vengono somministrati per via endovenosa o intramuscolare: diclofenac, ketamina, platifillina.
Ulteriore sollievo dal dolore continua in ambiente ospedaliero. Il paziente viene posto sotto un contagocce usando farmaci: No-shpy, Papaverin, Baralgin. La colica renale può persistere a lungo, quindi il paziente è sempre sotto la supervisione di professionisti medici. Forse la nomina di farmaci diuretici - Indapamide, Kanefron, Fitolizin, Urolesan, poiché i dolori possono calmarsi solo quando i calcoli lasciano naturalmente il sistema urinario. Se l'urolitiasi è in uno stato trascurato e le pietre non sono in grado di uscire da sole, sono necessarie cure di emergenza, viene eseguito un intervento chirurgico.

Trattamento delle coliche renali

La terapia per attutire gli spasmi del dolore nella colica renale viene eseguita in modo medicamentoso. Se gli attacchi di dolore sono minori, puoi bere antispastici e diuretici per rimuovere le pietre ancora non formate dal corpo in modo indolore: Cyston, Tsistenal, Fitolizin. I dolori vengono leniti da un caldo bagno al sale marino, mentre viene controllata l'assenza di pressione e temperatura corporea. A volte, se possibile, al paziente vengono somministrate iniezioni di analgesici in modo che l'effetto sia molto più rapido..
Altrimenti, se le scorte mediche non salvano a lungo dagli attacchi nella parte bassa della schiena, la minzione è rara e dolorosa, mentre le condizioni del paziente sono depresse e appare una sensazione di nausea, dovresti assolutamente andare in ospedale.

Dieta per coliche renali

Le manifestazioni dell'urolitiasi hanno un esito pericoloso e difficile, che causa un dolore insopportabile. Per alleviare i crampi e sbarazzarsene completamente, devi seguire una certa dieta..
Consigliato da usare:

  • prodotti a base di latte fermentato (kefir, yogurt, latte, formaggio),
  • frutta e verdura fresca (cetrioli, anguria, albicocche, melone, pere),
  • brodi magri (a base di pollo, tacchino),
  • pesce di mare bollito (melù, merluzzo, sgombro, nasello, storione),
  • una grande quantità di liquido (compreso il succo di mirtillo rosso e il decotto di rosa canina).

Con coliche renali e per accelerare la rimozione dei calcoli dal sistema urinario, infusi e decotti di piante medicinali, tra cui: Camomilla, Centaurea, Salvia, Ginepro, Equiseto, Ortica, Menta, foglie di betulla, saranno utili per il corpo.
I seguenti alimenti e ingredienti saranno influenzati negativamente:

  • burro e pasticcini fritti (pasticcini, crostate, pagnotte, ciambelle),
  • carne grassa (maiale, agnello, manzo),
  • preparazioni in scatola (marinate, sottaceti, adjika, cavoli, funghi),
  • prodotti contenenti caffeina (cioccolato, caffè, cacao),
  • bevande gassate.

È importante monitorare la tua salute e non aggravare i prodotti con una composizione chimica, una grande quantità di spezie e spezie, aspettare un po 'con l'alcol. Nel peggiore dei casi si possono formare grosse pietre e nessuna dieta può aiutare, sarebbe consigliabile andare solo in un istituto medico.

Previsione

I pazienti che hanno sperimentato la sindrome da colica renale ricorderanno a lungo questi tormenti, perché anche dopo averli eliminati, è necessaria la terapia farmacologica per curare tutte le tracce profonde di calcoli nel sistema urinario. Il trattamento tempestivo delle malattie che hanno portato ad attacchi nella parte bassa della schiena eviterà complicazioni e intervento chirurgico, pertanto, l'algoritmo terapeutico per una persona malata dovrebbe essere preso sul serio.

Complicazioni

Nonostante il gran numero di prognosi favorevoli dopo attacchi renali, ci sono ancora complicazioni che possono causare la morte. Ciò è facilitato dalla negligenza dell'urolitiasi. Quando il tratto urinario è bloccato dai calcoli, l'urina non può passare tranquillamente all'uretere e alla vescica, quindi si verifica il ristagno e l'intossicazione dell'intero organismo. Il paziente presenta sintomi quali: secchezza delle fauci, sudore freddo, pressione sanguigna bassa, perdita di coscienza. Una condizione così prolungata può portare a conseguenze disastrose. In questo caso si sviluppa insufficienza renale, pielonefrite acuta, avvelenamento del sangue, shock settico.
Un attacco di colica renale può rendere una persona disabile. Un frivolo appello al tuo corpo porta solo al peggior risultato, quindi è molto importante monitorare ogni sintomo, contattare un medico specialista in modo tempestivo e seguire le sue raccomandazioni.

Misure preventive

Per non formare calcoli renali, non c'è ristagno di urina, non ci sono attacchi di coliche renali, vanno evitate malattie legate al sistema urinario. Si consiglia vivamente di consumare molta acqua pulita, garantire una dieta equilibrata, esercizio fisico e ginnastica speciale. In presenza di malattie infettive e infiammatorie, è necessario trattarle correttamente e in tempo. Eseguire periodicamente esami del sangue e delle urine, sottoporsi a visita medica annuale e esame ecografico.
La colica renale è pericolosa e può apparire impercettibilmente in ogni abitante della popolazione. All'inizio è asintomatico, poi si presenta con attacchi di dolore acuto insopportabile nella regione lombare. Per non conoscere condizioni così gravi, è necessario monitorare rigorosamente la propria salute, in caso di malessere, rivolgersi immediatamente a un medico, non cercare di anestetizzare il sintomo da soli. Questi semplici principi salveranno una persona dai calcoli renali e dalle sofferenze indesiderate..

La pielonefrite e la colica renale sono la stessa cosa?

Penso di no. La pielonefrite è associata a un processo infiammatorio causato da un'infezione. E la colica renale provoca sabbia o pietre. Quindi le diagnosi sono diverse. Con la pielonefrite, potrebbe non esserci dolore, viene rivelato dai test.

La pielonefrite è un'infiammazione del PCS (struttura calice-pelvica dei reni), provocata dall'ipotermia e si manifesta con dolore nella regione lombare, crampi durante la minzione, minzione frequente, febbre.

In OAM (urina) - elementi di infiammazione - proteine ​​e leucociti da modifiche minime a, come scrivono gli assistenti di laboratorio "completamente nel campo visivo" del microscopio - microematuria.

La colica renale si manifesta con dolore parossistico in qualsiasi lato o regione lombare, il dolore può aumentare a ondate, sotto forma di attacchi, dopo che gli antispastici e gli analgesici diminuiscono. La storia (storia medica) del paziente di solito menziona l'ICD (urolitiasi). Quelli. la causa della colica renale è un calcolo renale o ureterale.

Se la pietra è "valvola" nell'uretere, il dolore può essere periodico, con il blocco completo dell'uretere con un calcolo, il rene "soffia" a causa del flusso continuo di urina dal rene nell'uretere e la trasformazione idronefrotica del rene - l'idronefrosi, che è irto di nefrectomia - la rimozione del rene, si sviluppa rapidamente. Il dolore nella colica renale è spesso alleviato da antispastici, analgesici, l'effetto migliore sono gli analgesici narcotici - promedol.

Nelle analisi delle urine - proteine ​​espresse ed eritrociti. Durante un attacco, ci sono molti eritrociti nelle urine; Questa condizione è chiamata ematuria macroscopica..

Quindi questi sono concetti diversi. MA! Con pielonefrite grave: acuta o esacerbazione di cronica nelle vie urinarie, specialmente negli ureteri, il muco infiammatorio può accumularsi dall'epitelio infiammatorio esfoliante, che può creare un tappo ostruttivo nell'uretere e causare una clinica simile a un attacco di colica renale.

Colica renale

La colica renale è un attacco doloroso acuto causato da un'improvvisa violazione del passaggio dell'urina, un aumento della pressione intralocanica. È caratterizzato da forti dolori crampi nella parte bassa della schiena, diffusione lungo l'uretere, minzione frequente e dolorosa, nausea e vomito e agitazione psicomotoria. Il sollievo di un attacco viene effettuato con l'aiuto del calore locale, l'introduzione di antispastici e analgesici (fino a narcotici), blocchi di novocaina. Per determinare la causa della colica renale, vengono eseguiti esami delle urine, urografia endovenosa, cromocistoscopia, ecografia, TC dei reni.

ICD-10

  • Le ragioni
  • Sintomi di colica renale
  • Diagnostica
  • Trattamento delle coliche renali
  • Previsione e prevenzione
  • Prezzi del trattamento

Informazione Generale

La colica renale può complicare il decorso di una serie di malattie del tratto urinario. In urologia clinica, è considerata una condizione urgente che richiede il pronto sollievo dal dolore acuto e la normalizzazione della funzione renale. È considerata la sindrome più comune nella struttura delle patologie del tratto urinario. Molto spesso innescato da urolitiasi. Quando si trova un calcolo renale, la colica si verifica nella metà dei pazienti, con localizzazione nell'uretere - nel 95-98%.

Le ragioni

Lo sviluppo di coliche renali è associato a un'improvvisa compromissione del drenaggio dell'urina dal rene a causa del blocco interno o della compressione esterna del tratto urinario. Questa condizione è accompagnata da contrazione spastica riflessa dei muscoli dell'uretere, aumento della pressione idrostatica all'interno del bacino, stasi venosa, edema parenchimale e allungamento eccessivo della capsula fibrosa del rene. A causa dell'irritazione dei recettori sensibili, si sviluppa una sindrome del dolore improvvisa e pronunciata - colica renale.

Le cause immediate della colica renale possono essere:

  • Ostruzioni meccaniche che interferiscono con il passaggio dell'urina dalla pelvi renale o dall'uretere. Nella maggior parte dei casi (57,5%), la condizione si verifica quando un calcolo viene pizzicato in qualsiasi parte dell'uretere con urolitiasi. A volte l'ostruzione dell'uretere è causata da coaguli di muco o pus con pielonefrite, masse caseose o papille necrotiche rigettate con tubercolosi renale.
  • Kink o torsione dell'uretere. Si verifica con nefroptosi, distopia renale, stenosi ureterali.
  • Compressione delle vie urinarie esterne. La compressione è spesso causata da tumori dei reni (adenocarcinoma papillare, ecc.), Uretere, prostata (adenoma prostatico, cancro alla prostata); ematomi post-traumatici retroperitoneali e subcapsulari (anche dopo litotripsia extracorporea).
  • Malattie infiammatorie. Gli attacchi di dolore acuto si verificano spesso con idronefrosi, edema della mucosa segmentale acuta con periuretrite, uretrite, prostatite.
  • Patologia vascolare. Lo sviluppo della colica renale è possibile con flebostasi nel sistema venoso della piccola pelvi, trombosi delle vene renali.
  • Anomalie congenite dei reni. I disturbi urodinamici accompagnati da coliche si trovano in acalasia, discinesia, megacalicosi, rene spugnoso, ecc..

Sintomi di colica renale

Il segno classico è un dolore improvviso, intenso e crampico nella regione lombare o nell'angolo costo-vertebrale. Un attacco doloroso può svilupparsi di notte, durante il sonno; a volte i pazienti associano l'insorgenza di coliche con attività fisica, tremori alla guida, camminata prolungata, assunzione di diuretici o un grande volume di liquidi.

Dalla parte bassa della schiena, il dolore può diffondersi alla regione mesogastrica, iliaca, coscia, retto; negli uomini - nel pene e nello scroto, nelle donne - nelle labbra e nel perineo. Un attacco doloroso può durare da 3 a 18 o più ore; l'intensità del dolore, la sua localizzazione e l'irradiazione possono variare. I pazienti sono irrequieti, agitati, incapaci di trovare una posizione per alleviare il dolore.

Successivamente si sviluppa il bisogno frequente di urinare: oliguria o anuria, crampi all'uretra, secchezza delle fauci, vomito, tenesmo, flatulenza. Si notano ipertensione moderata, tachicardia, condizione subfebrile, brividi. Un forte dolore può causare shock (ipotensione, pallore della pelle, bradicardia, sudore freddo). Dopo la fine della colica renale, viene solitamente rilasciato un volume significativo di urina, in cui si riscontra un'ematuria micro o macroscopica.

Diagnostica

Quando riconoscono la colica renale, sono guidati da anamnesi, dati di un quadro oggettivo e studi strumentali. La metà corrispondente della regione lombare è dolorosa alla palpazione, il sintomo del battito lungo l'arco costale è nettamente positivo. Lo studio delle urine dopo la scomparsa dell'attacco di dolore consente di rilevare eritrociti freschi o coaguli di sangue, proteine, sali, leucociti, epitelio. Per confermare la diagnosi di ICD, viene eseguito quanto segue:

  • Diagnostica a raggi X. La radiografia normale della cavità addominale consente di escludere patologie addominali acute. Inoltre, le radiografie e gli urogrammi possono rivelare una pneumatosi intestinale, un'ombra più densa del rene colpito e un "alone di rarefazione" nella regione dei tessuti perineali con il loro edema. L'urografia endovenosa per i cambiamenti nei contorni delle coppe e del bacino, lo spostamento del rene, la natura della flessione dell'uretere e altri segni consente di identificare la causa della colica renale (nefrolitiasi, calcolo ureterale, idronefrosi, nefroptosi, ecc.).
  • Endoscopia delle vie urinarie. La cromocistoscopia, eseguita durante un attacco, rivela un ritardo o l'assenza del rilascio di carminio indaco da un uretere bloccato, a volte edema, emorragia o una pietra nell'orifizio ureterale.
  • Ecografia. Per studiare le condizioni delle vie urinarie, viene prescritta un'ecografia dei reni e della vescica; per escludere "addome acuto" - ecografia della cavità addominale e della piccola pelvi.
  • Tomografia. Per stabilire la causa della colica renale sviluppata, gli studi tomografici (TC dei reni, MRI) lo consentono.

La patologia deve essere differenziata da altre condizioni accompagnate da dolore addominale e lombare - appendicite acuta, pancreatite acuta, colecistite, trombosi mesenterica, aneurisma aortico, gravidanza ectopica, torsione del peduncolo della cisti ovarica, ulcera gastrica perforata, epididimorchite, epididimorchite nevralgia intercostale, ecc..

Trattamento delle coliche renali

Il sollievo della condizione inizia con procedure termiche locali (applicazione di una piastra riscaldante calda sulla parte bassa della schiena o sull'addome, un semicupio con una temperatura dell'acqua di 37-39 ° C). Per alleviare il dolore, lo spasmo delle vie urinarie e ripristinare il passaggio delle urine, vengono somministrati farmaci anestetici e antispastici (metamizolo sodico, trimeperidina, atropina, drotaverina o platifillina per via intramuscolare).

Si consiglia di provare a rimuovere un attacco prolungato con l'aiuto del blocco della novocaina del cordone spermatico o del legamento uterino rotondo dell'utero sul lato della lesione, blocco intrapelvico, irrigazione paravertebrale della regione lombare con cloroetile. Nella fase acuta, l'agopuntura e l'elettropuntura sono ampiamente utilizzate. Per le piccole pietre nell'uretere, viene eseguita la fisioterapia: terapia diadinamica, terapia a ultrasuoni, terapia con vibrazioni, ecc..

Con coliche che si verificano sullo sfondo di pielonefrite acuta con un elevato aumento della temperatura, le procedure termiche sono controindicate. Se le misure conservative adottate non hanno successo, il paziente viene ricoverato in ospedale urologico, dove cateterizzazione o stent dell'uretere, imposizione di una puntura di nefrostomia o trattamento chirurgico.

Previsione e prevenzione

Il sollievo tempestivo e l'eliminazione delle cause che portano allo sviluppo della colica renale consente di escludere la possibilità di ricaduta. L'ostruzione urinaria prolungata può causare danni permanenti al rene. L'adesione a un'infezione può portare allo sviluppo di pielonefrite secondaria, urosepsi, shock batteremico. La prevenzione consiste nella prevenzione di possibili fattori di rischio, prima di tutto - urolitiasi. Ai pazienti viene mostrato l'esame da un nefrologo e il trattamento pianificato della malattia che ha causato lo sviluppo della sindrome.

Colica renale: che cos'è, cause, sintomi, trattamento, come alleviare il dolore con il primo soccorso

La colica renale è una crisi dolorosa caratterizzata da bruschi disturbi nel flusso di urina attraverso l'uretra. Allo stesso tempo, la pressione intralocale aumenta improvvisamente e si sviluppa l'ischemia renale..

Secondo ICD-10, la colica renale è considerata non specificata e ha un codice - N23.

La colica renale non è considerata una malattia individuale, è piuttosto una conseguenza che si sviluppa a seguito di urolitiasi (codice ICD - N20-N23) o disturbi emodinamici nell'uretere.

Il paziente avverte dolori crampi, debolezza, la minzione diventa dolorosa. Nel campo dell'urologia, questo fenomeno è considerato una condizione urgente che richiede un'urgente neutralizzazione della sindrome del dolore e il ripristino della funzione renale..

Su cosa sia la colica renale, come si manifesta questa patologia e come affrontarla - sarà discusso più approfonditamente più avanti nell'articolo.

  1. Cause di colica renale
  2. Fattori provocatori di colica renale
  3. Sintomi
  4. Classificazione delle coliche renali
  5. Diagnostica
  6. Trattamento delle coliche renali
  7. Trattamento farmacologico
  8. Chirurgia
  9. Ulteriori trattamenti domiciliari per la colica renale
  10. Come fornire il primo soccorso per la colica renale a casa
  11. Nutrizione
  12. Rimedi popolari
  13. Esercizi fisici
  14. Prevenzione
  15. Prognosi per i pazienti
  16. Video collegati

Cause di colica renale

Uno dei motivi è una violazione del deflusso di urina, che si traduce in un'ostruzione interna o una compressione esterna delle vie urinarie.

Questa condizione è caratterizzata da fluttuazioni muscolari spasmodiche involontarie dell'uretere, congestione venosa, aumento della pressione della colonna d'acqua all'interno del bacino, ischemia renale, edema parenchimale ed espansione eccessiva della capsula renale fibrosa.

L'irritazione del recettore provoca la comparsa di un forte attacco doloroso - coliche ai reni. Inoltre, i motivi includono barriere meccaniche che interferiscono con il passaggio dell'urina. Secondo le statistiche, il 58% delle coliche è considerato uno dei sintomi dei calcoli renali a causa di calcoli pizzicati nell'uretere.

Il blocco (ostruzione) può portare a calcoli purulenti o sanguinanti con pielonefrite (infiammazione che colpisce il sistema tubulare dei reni), tappi caseosi o papille morte con necrosi papillare.

Le cause includono la rotazione dell'uretere durante la discesa del rene, la distopia renale e la stenosi. Le neoplasie benigne o maligne dei reni, della prostata (prostata), dell'uretere, degli ematomi sottocapsulari portano a un conflitto esterno del tratto urinario.

La comparsa di coliche renali può provocare malattie infiammatorie protratte del sistema genito-urinario:

  • La trasformazione idronefrotica del rene è una patologia acquisita o congenita dei reni, caratterizzata da un'espansione del bacino. Si sviluppa a causa di un disturbo del passaggio dell'urina, che si traduce in una progressiva atrofia dei reni;
  • la pielonefrite acuta è una malattia batterica acuta. Il parenchima e la pelvi renale si infiammano. Le infezioni sono causate da batteri nel colon;
  • periuretrite - infiammazione del tessuto connettivo lasso che circonda l'uretra;
  • uretrite - infiammazione dell'uretra. Il motivo principale è il danno alla parete del canale da parte di vari virus e batteri. I sintomi nelle donne sono cistite o restringimento dell'uretra;
  • la prostatite negli uomini è un'infiammazione della ghiandola prostatica. I sintomi negli uomini possono essere molto pronunciati sotto forma di dolori taglienti all'inguine, aggravati dalla minzione, dalla febbre, ecc.;
  • la flebostasi nel sistema venoso della piccola pelvi è una malattia cronica degli organi pelvici. Si sviluppa a seguito dell'ostruzione dei tronchi venosi, dopodiché compare un plesso delle vie collaterali del deflusso venoso, seguito da un aumento.

Alcune anomalie congenite che possono interrompere l'urodinamica delle vie urinarie superiori portano alla comparsa di coliche renali:

  • acalasia dell'uretere - uno dei tipi di idrouretere (espansione dell'uretere). Si verifica con una disfunzione neurogena della parte terminale dell'uretere. Il risultato è un brusco riflusso di urina nell'uretere e solo una piccola quantità entra nella vescica. In questo caso, la parte inferiore dell'uretere si espande anulare;
  • discinesia delle vie biliari - una malattia che interrompe le vibrazioni della cistifellea, i suoi canali e la funzione dello sfintere di Oddi. Di conseguenza, diventa difficile espellere la bile. Le donne sono più suscettibili alla discinesia;
  • megacalicosi - un'anomalia dei reni, che è caratterizzata da un aumento dei piccoli calici renali a causa della displasia midollare cistica. Con la megacaliasi, la pelvi renale può avere una dimensione standard e il calice ingrandito passa gradualmente nella pelvi stessa. In caso di aumento di tutti i gruppi di coppe, si sviluppa una forma generalizzata di megapolicaliosi;
  • rene spugnoso - deformazione multicistica dei tubuli renali e dei tubuli di raccolta delle piramidi malpighiane, a causa della quale cambia l'aspetto del tessuto renale (spugna finemente porosa). Quando compaiono complicazioni: ematuria (sangue nelle urine), piuria (masse purulente nelle urine), ecc..

Fattori provocatori di colica renale

Oltre alle ragioni, ci sono alcuni fattori che provocano la comparsa di coliche renali. I fattori sono:

  • regime di consumo improprio (mancanza o eccesso di liquidi nel corpo);
  • assumere farmaci per il trattamento dei calcoli renali;
  • trauma;
  • lunga guida su strade sconnesse;
  • attività fisica pesante;
  • lunghe passeggiate.

Tali fattori portano a un cambiamento nella localizzazione di piccoli microliti (pietre) e alla loro successiva escrezione attraverso l'uretere..

Sintomi

Il sintomo principale della colica renale è considerato un dolore acuto nella regione lombare superiore o sul lato sinistro nella zona di Mayo-Robson (angolo costale-vertebrale).

La maggior parte dei casi ha mostrato che gli attacchi di dolore iniziano di notte.

Il dolore può cambiare posizione e andare nella regione mesogastrica o all'estremità del tubo digerente.

I sintomi negli uomini sono sensazioni dolorose nel pene e nello scroto. Le donne sentono dolore in tutto il perineo. È anche possibile una scarica bianca o sanguinante..

Gli attacchi di dolore durano dalle 4 alle 17 ore, la gravità e la posizione cambiano. I pazienti diventano ansiosi e incapaci di adottare una posizione che aiuti ad alleviare il dolore.

Puoi fornirti il ​​primo soccorso per i sintomi della colica renale, ma è meglio chiamare un medico in tempo.

Oltre a un attacco doloroso, possono svilupparsi:

  • oliguria (produzione lenta di urina);
  • anuria (l'urina non scorre nella vescica);
  • bisogno frequente e infruttuoso di andare in bagno, accompagnato da tagli (tenesmo);
  • forti sensazioni di taglio nell'uretra;
  • secchezza in bocca;
  • nausea;
  • ipertensione moderata (pressione sanguigna alta);
  • tachicardia (ritmo cardiaco e battito cardiaco anormali);
  • condizione subfebrile (temperatura persistente entro 37,9 ° C);
  • brividi;
  • ipotensione (bassa pressione sanguigna);
  • pelle pallida;
  • bradicardia (violazione del ritmo sinusale del cuore).

Al termine dell'attacco, inizia un volume eccessivo di urina, in cui sono presenti globuli rossi (macro o microematuria).

I segni di colica renale possono essere erroneamente confrontati con condizioni caratterizzate dallo stesso dolore alla schiena e sindrome addominale - pancreatite cronica, aneurisma aortico, gravidanza anormale, appendicite, ulcera gastrica perforata, torsione della gamba cistica dell'ovaio, torsione testicolare negli uomini, ostruzione acuta dei vasi mesenterici, nevralgia intercostale, embolia, ernia intervertebrale, ecc..

I sintomi negli uomini compaiono improvvisamente a causa di un'eccessiva assunzione di liquidi o dopo un'intensa attività fisica. I sintomi della colica renale nelle donne sono nausea, malessere generale, dolore spasmodico nella regione lombare superiore, che può diffondersi alla cavità addominale.

Classificazione delle coliche renali

Gli specialisti nel campo della nefrologia e dell'urologia dividono il dolore renale in due forme:

  • Unilaterale. In questo caso, gli attacchi di dolore che si verificano improvvisamente compaiono solo su un lato, cioè dove c'è patologia. La colica renale è del lato destro e del lato sinistro e appare da un certo lato:
    • Lato destro. Il dolore a destra, che causa dolore, è associato a infiammazione dell'appendice, presenza di educazione, ascesso renale, rottura, nefroptosi, ecc.;
    • Lato sinistro. Alcune condizioni infiammatorie croniche contribuiscono alla comparsa del dolore a sinistra: pielonefrite, tumori del rene sinistro (fibroma, adenoma), idronefrosi, ecc.;
  • Bilaterale. Il dolore è lancinante e si avverte in tutta la parte bassa della schiena.

Oltre alle forme di dolore, ci sono fasi nello sviluppo di attacchi di dolore nella colica renale:

  • fase acuta. La colica è improvvisa e spesso compare di notte quando una persona dorme. Il motivo potrebbe essere un grande volume di liquidi bevuti il ​​giorno prima, un'attività fisica intensa, stress o l'uso di farmaci diuretici. Il dolore non si attenua per molto tempo e può aumentare gradualmente. L'intensità si manifesta come la velocità di aumento della pressione del fluido nell'uretere e dipende anche dalla suscettibilità della persona al dolore. Il rafforzamento o la ripresa di un attacco possono provocare un alto livello di frequenza di oscillazione dell'uretere;
  • fase costante. Il dolore che ha raggiunto il limite assume un corso lungo, cioè potrebbe non passare per molto tempo. Questa fase è spesso la più dolorosa e dura da 1 a 5 ore. Molto meno spesso, la durata di un attacco è superiore a 12 ore. È durante la fase costante che i pazienti cercano cure mediche;
  • fase di decadimento. In questa fase le sensazioni dolorose diminuiscono fino a scomparire del tutto. La cessazione del dolore può verificarsi in qualsiasi momento dopo l'inizio di un attacco di colica.

Diagnostica

Per riconoscere e distinguere la colica renale da sintomi simili, viene eseguita una serie di misure diagnostiche. Inizialmente, il medico esamina l'intera storia e il quadro clinico generale.

Quando palpa la regione lombare e picchietta leggermente sull'arco costale, il paziente avverte dolore. Questi segni indicano la presenza di colica renale..

Inoltre, viene prescritto un test delle urine, ma solo alla fine dell'attacco di dolore. Lo studio aiuta a identificare la presenza di sangue fresco e particelle purulente, leucociti, cellule epiteliali, sali e proteine.

Il metodo di esame della cavità addominale mediante radiografia sinottica consentirà di eliminare la sindrome addominale acuta.

Grazie alla radiografia e all'urogramma, viene rivelata un'ombra renale troppo densa nei tessuti adiposi perirenali, la pneumatosi intestinale è una patologia in cui si formano cisti piene d'aria nello spessore delle pareti dell'intestino e dello stomaco

L'urografia endovenosa, volta a chiarire lo spostamento del rene, la trasformazione dei contorni del bacino e del calice, la natura della rotazione dell'uretere consente di stabilire la causa principale della comparsa della colica renale.

Se il paziente ha un attacco di dolore renale solo nella fase iniziale, è possibile la cromocistoscopia (test dell'indaco carminio). Grazie a questo metodo di ricerca, viene rilevata una completa assenza o un ritardo temporaneo nella produzione di indigo carmine da un uretere bloccato, meno spesso c'è gonfiore, sanguinamento o una pietra pizzicata in bocca..

Per studiare le condizioni generali del sistema urinario, viene utilizzato un esame ecografico dell'intero sistema urinario. Per escludere il complesso dei sintomi di un addome acuto (una patologia in cui il peritoneo è irritato e gli organi addominali sono gravemente danneggiati), vengono esaminati gli organi pelvici e l'intero spazio situato nel tronco sotto il diaframma.

Inoltre, gli studi tomografici sono considerati metodi diagnostici efficaci: imaging a risonanza magnetica e computerizzata dei reni..

La differenziazione della colica renale è necessaria quando:

  • appendicite, volvolo, gravidanza anormale, ascesso addominale e duodenite duodenale (infiammazione della mucosa). Con queste patologie è richiesto non solo un esame ecografico dell'intera cavità addominale, ma anche un esame transrettale e transvaginale;
  • osteocondrosi lombare. In questo caso, a causa dell'osteocondrosi, con qualsiasi movimento, una persona avverte un forte dolore e in una posizione statica le sensazioni del dolore si attenuano;
  • nevralgia intercostale. Il dolore è fastidioso nella regione del margine costale inferiore, dove si trova il nervo;
  • herpes zoster. A poco a poco, sulla pelle compaiono abbondanti eruzioni cutanee pruriginose sotto forma di piccole bolle con un liquido trasparente all'interno.

Trattamento delle coliche renali

Molto spesso, i pazienti che soffrono di colica renale necessitano di cure urgenti. È inoltre obbligatorio essere ammessi al reparto di urologia ed essere presenti lì su base stazionaria..

Il trattamento ambulatoriale è accettabile in caso di dolore moderato. I bambini e gli anziani sono soggetti incondizionatamente al ricovero ospedaliero. Per i primi sintomi di colica renale, vai in ospedale.

I sintomi e il trattamento delle conseguenze causano molti problemi al paziente. Le misure standard per l'eliminazione e la riduzione della sindrome del dolore comportano il sollievo dal dolore. Per questo vengono utilizzati farmaci iniettabili speciali..

In ospedale, l'anestesia viene eseguita utilizzando l'anestesia spinale, il blocco periferico delle terminazioni nervose, il blocco della novocaina negli uomini del cordone spermatico e nelle donne del legamento rotondo dell'utero.

Se il paziente ha una colica renale nella fase acuta, quindi elettropuntura (esposizione a corrente elettrica su punti bioattivi) e agopuntura (esposizione al corpo umano utilizzando aghi speciali attraverso determinati punti del corpo).

Se si trovano piccoli calcoli nell'uretere, si raccomanda la terapia diadinamica, la terapia a ultrasuoni e la terapia con vibrazioni. Il trattamento termale è un modo importante nella lotta contro l'urolitiasi e le sue conseguenze..

Trattamento farmacologico

Inoltre, il trattamento della colica renale viene effettuato utilizzando determinati gruppi di medicinali..

La durata del trattamento farmacologico dipende interamente dalla causa sottostante della colica renale. I farmaci includono:

  • antispastici: Bendazol, Driptan, Enablex, Dicetel, Librax, Altalex, Droverin, ecc. Questi farmaci sono prescritti in caso di passaggio di calcoli. Il corso di ammissione è di 3-4 giorni;
  • farmaci antibatterici: Cefaclor, Axetin, Abaktal, Nitroxoline, Vancomycin, Gentamicin, ecc.
  • antidolorifici: Analgin, Spazmalgon, Baralgetas, Tempalgin, Brustan, Dolospa, Trigan, ecc. Gli antidolorifici devono essere prescritti dal medico curante e solo dopo una diagnosi chiaramente stabilita;
  • farmaci che migliorano l'attività cardiaca: nitroglicerina, verapamil, anaprilina, nerobol, persantina, ribossina, ecc.;
  • farmaci per accelerare la dissoluzione dei calcoli e ridurne la cristallizzazione: vitamina B6, Magnerot, Complivit Magnesium, Solgar Calcium-Magnesium-Zinc, ecc..

Chirurgia

L'intervento chirurgico è indicato solo se il trattamento conservativo ha fallito o se si sviluppano complicazioni.

Grazie all'operazione è possibile neutralizzare completamente l'ostacolo che ha causato l'ostruzione delle vie urinarie. Le indicazioni per il trattamento chirurgico della colica renale sono le seguenti:

  • complicanze dell'urolitiasi - pielonefrite cronica, pielonefrite ostruttiva acuta, pionefrosi, paranefrite purulenta, nefrosclerosi, insufficienza renale cronica, ecc.;
  • trasformazione idronefrotica del rene;
  • rene spugnoso;
  • inefficacia della terapia farmacologica;
  • pietre di dimensioni superiori a 1 centimetro.

Di solito, la colica renale si sviluppa sullo sfondo dell'urolitiasi, quindi l'intervento chirurgico comporta la rimozione dei calcoli.

Nella medicina moderna esistono diversi modi efficaci per distruggere e rimuovere le pietre accumulate. I metodi includono:

  • chirurgia addominale (aperta) sul rene colpito;
  • litotrissia extracorporea ad onde d'urto - frantumazione di pietre mediante speciali onde ultrasoniche direzionali;
  • stent ureterale. Viene eseguito retrogrado attraverso la vescica utilizzando uno speciale strumento endoscopico: un cistouretroscopio. La procedura viene eseguita in anestesia generale e controllo a raggi X;
  • litotripsia a contatto - frantumazione di pietre mediante esposizione laser;
  • nefrolitotomia percutanea: rimozione di calcoli con il minimo trauma. Viene praticata un'incisione sulla pelle nella zona di proiezione del sistema di raccolta dei reni, dopodiché vengono rimossi i calcoli e tutti i calcoli corallini.

L'operazione prevede una preparazione preliminare. Necessaria consegna preliminare di urina e sangue per analisi, passaggio di ultrasuoni e esame a raggi X dei reni. Inoltre, è richiesta una consultazione obbligatoria con un terapista..

Ulteriori trattamenti domiciliari per la colica renale

Il trattamento della colica renale a casa non è proibito, ma vale comunque la pena consultare un medico prima di iniziare..

È necessario iniziare il trattamento solo dopo una diagnosi chiara e corretta. I trattamenti alternativi includono:

  • aderenza al regime e alla dieta corretti;
  • trattamento della colica renale a casa con rimedi popolari;
  • esercizi fisici.

Per migliorare l'afflusso di sangue alla capsula renale, dilatare i vasi sanguigni, alleviare gli spasmi dell'uretere e favorire il movimento della pietra, non è necessario assumere farmaci speciali, questo può essere fatto utilizzando procedure termiche.

Utilizzando le procedure termiche sulla regione lombare, puoi fornirti autonomamente assistenza di emergenza e sbarazzarti rapidamente della sindrome del dolore, migliorando al contempo il deflusso di urina.

Come fornire il primo soccorso per la colica renale a casa

Per fornire il primo soccorso per la colica renale, devi essere caldo, un bagno caldo è adatto, ma la posizione dovrebbe essere seduta. Tuttavia, devi essere sicuro che una persona non abbia malattie cardiovascolari. Inoltre, questo metodo è controindicato per le donne in gravidanza. Un bagno caldo può essere sostituito con un termoforo caldo applicandolo su un punto dolente.

Per fornire il primo soccorso per la colica renale, al paziente possono essere somministrati antispastici. I farmaci aiuteranno a rilassare le pareti dell'uretere.

È meglio non somministrare antidolorifici senza raccomandazioni. A causa di tali farmaci, in futuro sarà difficile per il medico determinare la causa alla base della colica. Inoltre, è possibile l'esacerbazione di altre malattie..

Nutrizione

Uno dei principali fattori che influenzano in modo significativo il trattamento della colica renale è una corretta alimentazione. La dieta dovrebbe mirare a ridurre la probabilità di calcoli renali e formazione di sabbia. È necessario escludere dalla dieta:

  • tutti i cibi grassi e fritti;
  • cibi in scatola (pomodori, cetrioli, ecc.);
  • pesce salato (salmone, salmone, salmone rosa, aringhe, sarde);
  • bevande alcoliche;
  • bevande forti (tè, caffè);
  • brodi cotti sulla carne;
  • carni affumicate (salsicce, pesce, prosciutto, formaggio, ecc.).

Le porzioni dovrebbero essere piccole. Con la colica renale, è necessario mangiare zuppe ben grattugiate di verdure, cereali e frutta fresca che non contengano acidi irritanti (banane, pere, meloni, mele dolci). Ma è meglio rifiutare limoni, arance, pompelmi e altri agrumi..

L'acido della frutta negli agrumi irrita i recettori e può causare disagio.

Rimedi popolari

Il trattamento della colica renale a casa con rimedi popolari può essere effettuato.

Più spesso vengono utilizzate ricette a base di erbe officinali che fanno parte anche di alcuni medicinali volti a combattere il dolore nelle coliche renali.

Alcune erbe, come i preparati farmaceutici, hanno determinate proprietà. Questi includono:

  • proprietà diuretiche - frutti di mirtillo rosso, foglie di fragola selvatica, calendula, rosa canina, erba secca di palude;
  • proprietà battericida - piantaggine, pimpinella, trifoglio dolce, celidonia, cicoria, camomilla;
  • azione antispasmodica - prezzemolo, boccioli di betulla, fiordaliso blu, valeriana, salvia, menta piperita, viburno;
  • pulire i reni dalle pietre - salvia, erba di San Giovanni, poligono, origano, melissa.

Come alleviare il dolore?

Le ricette per neutralizzare un attacco doloroso con colica renale sono le seguenti:

  • Infusione. Prepara una raccolta di erbe di foglie di betulla, menta, salvia, frutti d'acciaio e cenere di montagna. Dovrebbero esserci 6 cucchiai in totale. Versare la raccolta risultante con un litro di acqua calda e lasciare in infusione per 45 minuti. Il brodo va bevuto caldo al massimo 3 volte al giorno, mezzo bicchiere;
  • Un decotto di foglie di betulla. Versare 8 cucchiai di foglie o germogli di betulla tritati con un litro d'acqua e mettere a bagnomaria per 30 minuti. Bere caldo, 3 bicchieri al giorno;
  • Decotto di radice di mirtillo rosso. Versare cinque litri della radice stessa e cuocere a fuoco medio finché l'acqua non bolle esattamente a metà. Bere il brodo risultante 150 grammi tre volte al giorno;
  • Un decotto di foglie di celidonia. Versare 2 cucchiai di foglie secche con un bicchiere di acqua calda. Insistere, filtrare, raffreddare e bere mezzo bicchiere due volte al giorno prima dei pasti al mattino e alla sera;
  • Decotto di radice di rosa canina. 3 cucchiai di radice macinata, versare 500 ml di acqua, cuocere per 25 minuti. Lasciar in infusione e raffreddare. Dopo aver bevuto un bicchiere 4 volte al giorno. Questo brodo è in grado di sciogliere i calcoli nelle urine e nella cistifellea.

Esercizi fisici

Ovviamente è vietato qualsiasi esercizio intenso durante gli attacchi di colica renale. Tuttavia, sono necessari esercizi speciali di esercizi di fisioterapia come misura preventiva per l'urolitiasi. I compiti principali della terapia fisica includono:

  • miglioramento e normalizzazione del metabolismo;
  • aumentare le funzioni protettive del sistema immunitario;
  • creare le condizioni per l'uscita dei calcoli;
  • normalizzazione della funzione renale e della minzione.

Utili esercizi mirati a un leggero movimento degli organi addominali, stimolando la peristalsi dell'uretere e favorendone l'espansione.

Prevenzione

Dopo la neutralizzazione dell'attacco doloroso della colica renale e il trattamento della malattia sottostante, inizia un periodo di riabilitazione. Il suo metodo è selezionato dal medico curante, tenendo conto della natura della malattia, della presenza di complicanze, dell'età e delle condizioni generali del paziente.

Si consiglia almeno 1 volta all'anno di farsi visitare da un nefrologo e da un urologo, per fare i test necessari ed effettuare ulteriori esami.

I pazienti devono attenersi rigorosamente alla dieta prescritta da un medico dietista. La mancata osservanza di una corretta alimentazione può portare a ricadute di malattie che causano coliche renali. Impegnarsi in esercizi di fisioterapia e attenersi a tutte le raccomandazioni del medico.

Come misura preventiva, non è vietato prendere il sole, poiché con questo metodo il corpo è in grado di produrre autonomamente vitamina D.Vale la pena bere almeno 2 litri di liquido ogni giorno, per non raffreddare eccessivamente ed evitare lesioni alla parte bassa della schiena, all'addome, ai genitali, ecc..

Prognosi per i pazienti

La prognosi della colica renale può essere considerata favorevole, ma solo in caso di ricerca tempestiva di assistenza medica ai primi disturbi nel corpo. In assenza o mancanza di trattamento, possono svilupparsi gravi complicazioni:

  • infezione urinaria stagnante. Sullo sfondo di questa complicanza, la temperatura del paziente aumenta, può raggiungere i 40 ° C, compaiono brividi, secchezza delle fauci, pallore della pelle, forte mal di testa e malessere generale. In questo caso, con il metodo di trattamento sbagliato, può svilupparsi la sepsi: avvelenamento del sangue, che porta alla morte;
  • insufficienza renale. Un continuo aumento della pressione nel rene è facilitato dal processo disturbato del deflusso delle urine. Il rene può perdere definitivamente le sue funzioni principali entro un paio di giorni dalla completa cessazione del flusso urinario. Questa condizione è considerata la più pericolosa e comune tra le cause di morte nei pazienti..