Sintomi e trattamento della malattia renale negli uomini

La funzione principale dei reni è quella di filtrare le tossine idrosolubili e rimuoverle dal corpo.

Le malattie renali portano a intossicazione e interruzione di una serie di altre importanti funzioni di questo organo accoppiato.

In una fase avanzata del corso, molte malattie (pielonefrite, glomerulonefrite, tumori policistici e maligni) possono essere fatali.

Per prevenire un tale sviluppo di eventi, è necessario conoscere i principali segni e sintomi di queste patologie.

Caratteristiche generali della funzione renale e sintomi della malattia

Il sistema di filtrazione dei reni è costituito da molti glomeruli e tubuli che passano sali, ossidi metallici, alogeni pesanti (bromo, cloro), fagociti morti e lasciano molecole di grande volume, solitamente composti proteici.

  • mantenere l'equilibrio acido-base nel sangue;
  • controllare l'equilibrio idrico del corpo;
  • proteggere altri organi del sistema endocrino dall'influenza di composti chimici nocivi.

I primi sintomi delle malattie si manifestano con dolore, gonfiore e cambiamenti nei parametri delle urine..

Cosa dicono le statistiche?

Secondo le statistiche, il 4% della popolazione della Federazione Russa soffre di malattie renali Un terzo è nella fascia di età 30-40 anni.

Questi ormoni accelerano i processi infiammatori e lo sviluppo di formazioni tumorali.

Cause dei problemi

La causa più comune negli uomini è l'ipotermia..

Gli uomini raramente prestano attenzione a dolori minori e difficoltà a urinare e quando contattano un urologo o un nefrologo, viene spesso diagnosticata una forma avanzata.

  • complicazioni dopo l'assunzione di antibiotici o farmaci ormonali;
  • complicanze di malattie del sistema genito-urinario - cistite, uretrite, orchite, parotite;
  • consumo eccessivo di cibi grassi e piccanti - malattie di natura non infettiva a causa della concentrazione costante e alta di acidi cloridrico e acetico;
  • abuso di alcol - acido acetico;
  • attività fisica eccessiva - nefroptosi;
  • danno meccanico - trauma;
  • predisposizione congenita;
  • squilibrio ormonale dovuto a un ingrossamento della prostata, principalmente nella vecchiaia.

Manifestazione del quadro clinico in varie malattie renali

Il primo sintomo della maggior parte delle nefropatie è il dolore. Il dolore è doloroso, lancinante, costante o che si manifesta durante lo sforzo fisico (nefroptosi, urolitiasi). Le eccezioni sono la nefrite interstiziale, il policistico e altri tumori.

Il secondo sintomo sono le deviazioni degli indicatori delle urine dalla norma, vale a dire:

  1. Deviazione quantitativa: più di 1,5-1,8 litri al giorno (poliuria) - glomerulonefrite policistica, se accompagnata da edema: oliguria - meno di 1 litro al giorno - malattie infiammatorie; anuria - meno di 50 ml al giorno in caso di insufficienza renale acuta.
  2. Colore: proteinuria - c'è molta proteina nelle urine, il colore è biancastro, l'urina è opaca (urolitiasi, glomerulonefrite, insufficienza renale); ematuria - il colore è rossastro, se l'epitelio è rotto, con pietre, pielonefrite, tumori, tubercolosi renale.
  3. Frequenza della minzione: il numero medio di stimoli 6-10 durante il giorno 80% durante la veglia, 20% durante il sonno.

Questi sono sintomi comuni a tutte le malattie. Ognuno ha sintomi aggiuntivi.

In ogni caso, se almeno uno dei suddetti sintomi di malattia renale si verifica negli uomini, consultare immediatamente un medico.

Sintomi di pielonefrite

Una malattia infettiva che causa processi infiammatori e purulenti. I tubuli renali sono danneggiati.

La malattia ha un decorso acuto, meno spesso cronico. Nella fase cronica, i sintomi sono sfocati. Se non trattata, 70% di possibilità di insufficienza renale.

  • l'alta temperatura del 39% e oltre non è confusa dall'antipiretico;
  • gonfiore degli arti inferiori e della colonna lombare;
  • una forte diminuzione del volume di urina a 200-500 ml al giorno;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore sordo e doloroso negli spasmi cronici o dolorosi nella fase acuta;
  • possibilmente aumento della pressione sanguigna.

Infiammazione dei reni

Differisce dalla pielonefrite e dalla glomerulonefrite in assenza di un agente patogeno di terze parti. La patologia è classificata in base allo stadio del suo corso: acuta e cronica.

  • leggero gonfiore della zona pelvica e, in caso di decorso cronico, degli arti inferiori e talvolta superiori;
  • aumento della temperatura a 37,2-37,5, indipendentemente dall'ora del giorno;
  • pulsazione nella colonna lombare;
  • urina torbida, è possibile ridurre il volume a 500 ml al giorno.

Malattia da urolitiasi

I calcoli renali sono una delle patologie più comuni. I sintomi compaiono a seconda delle dimensioni dei calcoli, della loro posizione, del numero e dello stato dinamico, ovvero:

  1. Le pietre sono immobili e bloccano l'uretere: una diminuzione del volume di urina fino a 200 ml al giorno, un dolore sordo si irradia alla colonna vertebrale, potrebbe esserci una leggera incisione nella vescica;
  2. I calcoli si muovono lungo le vie urinarie: sangue nelle urine, è possibile il rilascio di proteine ​​con presenza di microparticelle; perdita di coscienza durante il movimento e / o sforzo fisico, dolore acuto in aumento; debolezza, nausea, vomito, diminuzione dell'appetito; stitichezza, accompagnata da forte dolore durante i movimenti intestinali;
  3. Sabbia: sangue nelle urine, ma senza coaguli di sangue; crampi durante la minzione;
  4. Per qualsiasi forma, leggero gonfiore.

La composizione chimica dei calcoli è importante solo quando si prescrive il trattamento.

Segni di glomerulonefrite

La patologia si verifica a causa della deposizione nei glomeruli del sistema di filtrazione renale di un gran numero di prodotti del sistema immunitario (fagociti, altri anticorpi), leucociti in eccesso durante l'infiammazione. I sintomi sono i seguenti:

  • ridurre il volume di urina a 100 ml al giorno;
  • nelle urine sono presenti sia coaguli di sangue che plasma con eritrociti (urina dal rosa chiaro al rosso sporco);
  • grave gonfiore degli arti e del viso;
  • nausea, vomito, diminuzione dell'appetito;
  • aumento della pressione sanguigna (rumore o ronzio nelle orecchie);
  • aumento della temperatura a 39,5.

Nefrite interstiziale

Infiammazione del tessuto interstiziale e dei tubuli senza alterazioni distruttive del tessuto. Si presenta come una complicazione dopo l'assunzione di farmaci.

  • inizia con poliuria fino a 2-5 litri al giorno; durante il passaggio allo stadio cronico, oliguria e con decorso grave - anuria;
  • diminuzione dell'appetito, nausea, perdita di forza;
  • se l'urea o il livello di acetati nel sangue aumentano - dolore al fegato e suo aumento;
  • un aumento della temperatura a 40 e oltre con un decorso grave.

Con nefroptosi

Lo spostamento di uno o entrambi i reni su un piano orizzontale o verticale è la nefroptosi. Segni di patologia:

  1. Con un leggero spostamento: dolore nella parte bassa della schiena durante la tosse, inclinazione del corpo, formicolio dopo un caffè forte o altri prodotti piccanti e affumicati a causa di un leggero aumento dell'organo.
  2. Nelle fasi successive - nausea, colica renale, dolore persistente che scompare mentre si è sdraiati sulla schiena.

Educazione policistica

Questo è un tipo di vesciche piene di liquido (cisti). Il sintomo principale è un aumento della quantità di urina fino a 3 litri al giorno e talvolta di più.

  • diminuzione dell'appetito, perdita di peso;
  • debolezza, nausea, costipazione.

Insufficienza renale

Una delle nefropatie più pericolose. Il sintomo principale è una riduzione o cessazione della produzione di urina. Inoltre osservato:

  • edema grave degli arti, che scompare nella fase cronica;
  • debolezza e nausea;
  • perdita di appetito;
  • disidratazione dovuta a diarrea persistente.

Cancro ai reni

La malattia inizia in modo asintomatico.

Al primo stadio di un tumore al rene, può essere determinato dall'annebbiamento delle urine e da una leggera diminuzione del suo volume giornaliero a parità di assunzione di liquidi.

A partire dalla fase 2, c'è una leggera pesantezza nel sito di localizzazione.

Fase 3-4: dolore grave e persistente, nausea costante, debolezza, perdita di peso.

Metodi diagnostici

La diagnostica inizia con l'assunzione di anamnesi - ascoltando le lamentele del paziente sulla manifestazione di alcuni sintomi. Quindi vengono utilizzati metodi diagnostici di laboratorio:

  1. Un esame del sangue generale determina la presenza di infiammazione, suppurazione, glicemia e il decorso delle reazioni allergiche.
  2. Analisi generale delle urine: composizione di urina, infiammazione e suppurazione nel sistema genito-urinario.
  3. Analisi delle urine secondo Zimnitsky: deviazioni dalla norma, volume assegnato durante il giorno.
  4. Analisi delle urine secondo Nechiporenko - diagnosi di funzione di filtrazione renale compromessa.

Negli uomini, i parametri della prostata sono necessariamente diagnosticati.

  1. Uroflussometria: dinamica del flusso durante la minzione.
  2. Ultrasuoni dei reni e / o dell'addome e dell'area pelvica - dimensioni degli organi.
  3. TC e risonanza magnetica - densità di formazioni estranee.
  4. Biopsia renale - determinazione dello stadio del tumore, diagnosi di nefrite interstiziale, nell'insufficienza renale cronica per la scelta di un ulteriore trattamento: (è possibile salvare l'organo).

Terapie

Nel trattamento della maggior parte delle malattie negli uomini associate ai reni, la preferenza è data ai preparati a base di erbe. Eccezioni: tumori e malattie di natura infettiva.

Opzioni e farmaci tradizionali

Quando prescrivono una particolare terapia, sono guidati non dalla malattia, ma dai processi che si svolgono nei reni o in altri organi e dalla presenza di controindicazioni per questo o quel farmaco:

  1. Gli antibiotici sono prescritti se la malattia è di natura batterica e sono selezionati in base all'agente patogeno: processi purulenti o infiammazione se ci sono più di 15 bastoncelli nei risultati di un esame del sangue generale - cefalosporine (pielonefrite, nefrite interstiziale se quest'ultima non è provocata da cefalosporine); fluorochinoloni in caso di infezione del tratto gastrointestinale e non ci sono eruzioni cutanee allergiche (pielonefrite, nefroptosi infettiva); con coccal - macrolidi; ureaplasmi - macrolidi della sottoclasse azalide e potente oletthrin; se la malattia è in una fase cronica e ci sono prerequisiti per l'insufficienza renale - sulfonamidi e se l'urea nel sangue non supera la norma - nitrofurani.
  2. Diluenti del sangue - fraxiparina, eparina, trental per glomerulonefrite o altre patologie, se sono presenti coaguli di sangue.
  3. Preparati che dissolvono le pietre: lemaren e altri dissolvono l'urato, in misura minore, i calcoli di ossalato.
  4. Antispastici - sono prescritti per spasmi gravi, principalmente per urolitiasi, insufficienza renale e gravi esacerbazioni di altre patologie - enicillamina, Platiphyllin. Altri sono più deboli o più dannosi per l'organo.
  5. I farmaci ormonali - prednisolone (metipred, sulumedrol) sono prescritti per processi infiammatori reattivi o se si verificano contemporaneamente allergie e infiammazioni.
  6. Diuretico - (Furosemide) per l'escrezione di urina durante il ristagno.
  7. Gli antistaminici (suprastin, tavegil, difenidramina) alleviano le manifestazioni allergiche.

Le pietre vengono frantumate con un laser e piccole pietre vengono sciolte dai suddetti farmaci o rimedi popolari. Le formazioni di fosfato non si dissolvono.

etnoscienza

I rimedi popolari senza consultare un urologo eo un nefrologo sono severamente vietati..

Gli agenti che dissolvono i calcoli possono rompere il tratto urinario; anguria: aumenta la pressione sanguigna; l'ortica disidrata il corpo; la camomilla liquefa le mucose.

Per 400 ml di acqua fredda, 1 cucchiaino. uva ursina, achillea e camomilla. Bollire per 1 minuto. Lasciate raffreddare, scolate.

Bere in 2 dosi. Riscalda la seconda volta. È impossibile con una tendenza alla diarrea, alle pietre. Rimuove perfettamente il muco dai reni. Allevia l'infiammazione.

200 ml di zucca, barbabietola rossa, succo di mela - riscaldare. Aggiungi 4 cucchiai. l. miele. Bere 6 volte al giorno. Rimuove perfettamente la sabbia. Se ci sono pietre, diluire la composizione 1 a 1 con acqua bollita. Bere 50 ml in 2 giorni alla volta.

Per 200 ml di acqua fredda, 1 cucchiaino. stimmi di mais e camomilla. Far bollire a bagnomaria per 3 minuti. Aggiungi 1 cucchiaio al brodo caldo. l. miele. Non ci sono controindicazioni, ad eccezione delle allergie ai componenti. Bere in 1 dose.

Trattamento in diverse fasi

Nella fase acuta di qualsiasi nefropatia, l'infiammazione e gli spasmi vengono prima alleviati, quindi viene prescritta una terapia appropriata. In caso di decorso cronico, sono preferiti farmaci o rimedi popolari con un minimo di effetti collaterali in combinazione con immunomodulatori.

Carcinomi e adenocarcinomi.

  1. Il primo stadio: rimozione della formazione con il metodo endoscopico.
  2. Il secondo stadio è la rimozione endoscopica, se non ci sono metastasi, ma c'è un'alta probabilità di recidiva; con metastasi - amputazione del rene e dei linfonodi inguinali.
  3. Fase 3 e 4 chemioterapia preoperatoria, anche a scapito della funzionalità renale.

Complicazioni

Tutte le nefropatie possono portare a insufficienza renale. Insufficienza renale mortale a causa di intossicazione del corpo.

Le formazioni maligne si trasformano in sarcoma - morte a causa di danni agli organi vitali.

Misure preventive e conclusione

Per non sottoporsi a cure a lungo termine, per non ricorrere alla dialisi permanente e per non effettuare un'operazione di amputazione del rene e / o di altri organi, è sufficiente:

  • vestirsi in modo appropriato per le condizioni meteorologiche;
  • evitare correnti d'aria;
  • mangiare cibi piccanti e fritti nei giorni festivi e non tutti i giorni;
  • 2 volte all'anno da esaminare presso la clinica distrettuale;
  • 2 volte all'anno prendi preparati a base di erbe, ad esempio Kanefron.

Il trattamento per le nefropatie può richiedere più di 3 mesi. Per prevenire il verificarsi della maggior parte delle nefropatie, è sufficiente aderire ad alcune semplici misure preventive.

Cause di dolore ai reni negli uomini

Le sensazioni dolorose caratterizzate dalla durata della manifestazione e dalla regolarità, di regola, parlano di patologia. Il dolore lombare nella proiezione dei reni (o solo uno di essi) nella maggior parte dei casi indica un processo negativo. È impossibile determinare da solo cosa fanno male i reni in un uomo, la diagnosi e la nomina del trattamento necessario sono di competenza del medico.

Differenziare il dolore renale dal dolore in altri organi

I dolori renali indicano non solo malattie di questi organi, a volte insorgono a causa di disfunzione della colonna vertebrale inferiore, degli organi del sistema genito-urinario e del fegato. I reni si avvertono sotto l'arco costale inferiore, nella regione lombare superiore. Il rene sinistro si trova appena sopra il destro.

È più facile confondere il dolore ai reni con problemi alla colonna vertebrale:

  • la gravità delle sensazioni nelle malattie renali non dipende dalla posizione assunta; nelle malattie della colonna vertebrale, il dolore si attenua se si cambia posizione;
  • con problemi alla schiena, possono irradiarsi lungo la colonna vertebrale e negli arti inferiori;
  • le malattie del sistema escretore si manifestano con violazioni della minzione, impurità del sangue nelle urine, con malattie della colonna vertebrale, non si osserva nulla del genere;
  • il dolore nella malattia renale è difficile da alleviare con i farmaci analgesici convenzionali e il dolore alla schiena è alleviato bene da tali farmaci.

A volte le sensazioni di dolore e disagio nell'area dei reni sono un segno di processi patologici in organi come la vescica, la ghiandola prostatica e varie parti dell'intestino.

Solo un medico può determinare la fonte del dolore e la localizzazione del processo patologico durante gli studi diagnostici.

Fattori che scatenano la malattia renale

Le malattie renali si sviluppano a causa dell'azione di vari fattori negativi, sia esogeni che endogeni. Con patologie già diagnosticate, si raccomanda di limitare o, se possibile, escludere il loro effetto per il successo del trattamento.

I fattori che scatenano la malattia renale includono:

  • malattie infettive acute che si verificano in qualsiasi organo o sistema (la diffusione di agenti infettivi con fluidi biologici può provocare infezioni renali);
  • prostatite cronica (la prostata infiammata comprime la parte posteriore dell'uretra, determinando processi stagnanti che creano condizioni favorevoli per la penetrazione e la diffusione di microrganismi patogeni in tutte le parti del sistema escretore, compresi i reni);
  • stato immunitario ridotto (può essere il risultato di vari fattori: HIV, AIDS, infezioni gravi, trattamento a lungo termine con determinati farmaci, esposizione a radiazioni radioattive);
  • malattie del sistema cardiovascolare, endocrino, che provocano cambiamenti negativi nei vasi sanguigni (la ridotta circolazione sanguigna nell'area dei reni porta a un deterioramento delle loro condizioni e funzionalità);
  • nutrizione irrazionale (una carenza di sostanze essenziali porta a un deterioramento del lavoro di tutti gli organi e sistemi, in primo luogo, soffrono gli organi con una bassa capacità compensatoria);
  • assunzione limitata di liquidi nel corpo o grande perdita di umidità (con grave sforzo fisico e intossicazione);
  • danno professionale;
  • difetti anatomici degli organi del sistema escretore, sia congeniti che acquisiti.

Alcune persone provano disagio nell'area dei reni dopo l'esposizione a basse temperature, abuso di alcol e raffreddori..

Cause di dolore ai reni

Se la questione è nella patologia di questo organo accoppiato, le manifestazioni sono caratterizzate da costanza, cioè vengono osservate a lungo. Le sensazioni sono spesso dolorose, non acute, localizzate nella parte bassa della schiena, sotto le costole inferiori a destra e / o sinistra. Una persona avverte costantemente disagio, le sensazioni non si indeboliscono e non scompaiono dopo aver cambiato la postura. Oltre al dolore, ogni malattia si manifesta in altri sintomi caratteristici..

Nefrolitiasi

La presenza di varie forme dense e la composizione delle formazioni nei dotti renali è il motivo più comune per cui gli uomini hanno dolore renale. Tra questi, questa malattia è abbastanza comune. La malattia dei calcoli renali o la nefrolitiasi possono andare avanti a lungo senza manifestazioni pronunciate. Il dolore si verifica quando il calcolo inizia a muoversi lungo i dotti, lascia il rene, si muove attraverso il sistema escretore. In questo caso, danneggia le mucose interne degli organi, colpisce meccanicamente le terminazioni nervose, provocando un dolore piuttosto intenso. Le formazioni di forme bizzarre con spigoli vivi sono particolarmente pericolose a questo riguardo..

La malattia della pietra è pericolosa in quanto una concrezione di dimensioni considerevoli può bloccare il condotto dell'organo. Ciò porta a una ridotta circolazione dei liquidi e alla compromissione della funzione renale..

Quando il calcolo inizia a muoversi ed entra nell'uretere, porta a un deterioramento del deflusso di urina. Di conseguenza, l'urina si accumula nella pelvi renale e ha un effetto tossico, che peggiora le condizioni del rene e complica il suo lavoro. L'intossicazione si manifesta con febbre, malessere generale, dispepsia. Nei casi più gravi, i calcoli bloccano le vie urinarie, con conseguente ritenzione acuta. L'incapacità di espellere l'urina è motivo di intervento medico immediato.

Glomerulonefrite

L'infiammazione dei glomeruli renali (glomeruli) ha più spesso un'eziologia infettiva o autoimmune. Oltre al dolore nell'area dell'organo interessato, si osservano le seguenti manifestazioni:

  • la presenza di impurità del sangue nelle urine;
  • difficoltà nel processo di urina;
  • diminuzione della quantità di urina escreta;
  • edema grave;
  • ipertensione arteriosa secondaria.

Le cause più comuni di glomerulonefrite sono:

  • malattie infettive trasferite;
  • disturbi nel lavoro degli organi del sistema endocrino;
  • intossicazione;
  • effetti delle radiazioni;
  • la presenza di altre patologie autoimmuni.

Pielonefrite

Le cause di questa malattia risiedono più spesso nell'infezione del sistema escretore con una microflora condizionatamente patogena (Proteus, Klebsiella, Staphylococcus aureus).

La pielonefrite acuta si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Aumento della temperatura;
  • scarso appetito;
  • sudorazione profusa;
  • malessere generale, debolezza;
  • cefalea;
  • sintomi dispeptici.

Si consiglia di leggere l'articolo sui sintomi e il trattamento della pielonefrite sul portale AndrologMed.

Se un uomo ignora i sintomi, l'infiammazione dei reni diventa cronica. Un lento processo infiammatorio è pericoloso da una graduale diminuzione della funzionalità dell'organo interessato, lo sviluppo della pieloectasia.

Se non viene intrapresa alcuna azione, il caso termina con insufficienza renale..

Processi tumorali nei reni

Le neoplasie di qualsiasi natura nelle prime fasi, di regola, non vengono rilevate, perché non si manifestano in alcun modo. Sensazioni dolorose sorgono quando il tumore raggiunge un volume significativo. Ciò è dovuto alla sua pressione sulla capsula ben innervata dell'organo..

Molto spesso, le neoplasie nei reni provocano dolore unilaterale, localizzato dal processo patologico.

Quando viene rilevato un tumore di natura benigna, i medici, di regola, assumono un atteggiamento attendista se la neoplasia non interrompe il funzionamento dell'organo e delle aree adiacenti.

Il maligno è caratterizzato da un aumento piuttosto rapido delle dimensioni, dalla degenerazione dei tessuti sani in quelli anormali. Man mano che progredisce, i linfonodi sono coinvolti nel processo oncologico, si verificano metastasi. La diagnosi precoce di un tumore consente di iniziare il trattamento per prevenire questi processi.

Oltre al dolore nell'organo interessato, si osservano sintomi come esaurimento, grave debolezza, perdita di peso.

Trombosi dell'arteria renale

Formazione di trombi: un coagulo di sangue può causare un blocco nel vaso sanguigno che fornisce il rene. Di conseguenza, il trofismo dell'organo peggiora, l'apporto di ossigeno diminuisce, il che porta a un rallentamento o al decorso improprio del metabolismo cellulare. La funzione dell'organo con una violazione dell'afflusso di sangue si deteriora in modo significativo. I segni caratteristici della trombosi sono:

  • un aumento della pressione sanguigna;
  • ritenzione di urina (isuria);
  • dolore acuto che i pazienti descrivono come fuoco di Sant'Antonio;
  • complesso di sintomi dispeptici.

Anomalie renali congenite

Tali anomalie dello sviluppo intrauterino sono molto più comuni di altri difetti (circa il 35% dei casi). I difetti più comuni sono come la duplicazione del rene e la malattia policistica, posizione anatomica errata. Le manifestazioni tipiche sono dolore doloroso o sordo nella regione lombare, a volte si osserva colica renale nei pazienti. Possono verificarsi anche febbre, malessere generale, debolezza. Negli studi diagnostici vengono rilevate anomalie nella composizione del sangue e delle urine.

Policistico

Questa è una delle anomalie congenite più comuni. La malattia è asintomatica per molto tempo e viene rilevata accidentalmente durante gli esami per un altro motivo o nel processo di ricerca della patanotomia.

Molto spesso, la patologia colpisce le donne e si manifesta all'età di 45-50 anni. Meno comune negli uomini.

La comparsa dei sintomi clinici è solitamente facilitata dall'influenza di qualsiasi fattore. Le formazioni cistiche iniziano a crescere, allo stesso tempo cresce anche il loro numero. Ciò porta ad una diminuzione della funzionalità dell'organo, violazioni della sua struttura. Inoltre, le cisti ingrandite influenzano negativamente i tessuti adiacenti..

Tubercolosi renale

Questa è una forma extrapolmonare della malattia causata dai micobatteri. Nella stragrande maggioranza dei casi, questo è un processo secondario che si sviluppa in pazienti con tubercolosi a lungo termine dei polmoni o delle ossa. I micobatteri entrano nel parenchima renale, il più delle volte con il flusso sanguigno.

I seguenti sintomi sono caratteristici della tubercolosi renale:

  • disturbi disurici;
  • sangue nelle urine;
  • malessere;
  • un aumento della temperatura ai valori subfebrilari;
  • dolore doloroso nella regione lombare.

Trauma

Il danno renale meccanico è diviso in aperto e chiuso. Nel primo caso, c'è una violazione dell'integrità della pelle, di regola, ciò accade a causa di ferite con armi, oggetti appuntiti. Tali lesioni sono considerate gravi e richiedono cure mediche immediate. È importante eseguire il trattamento corretto della ferita, se necessario, la sutura.

Le lesioni chiuse possono essere di gravità variabile: da contusione a schiacciamento, rotture multiple, distacco dei reni.

I lividi di solito vanno via da soli, ma è meglio vedere un nefrologo.

Le lesioni più gravi sono accompagnate da intenso dolore acuto, sanguinamento e richiedono un intervento medico..

Ascesso renale

Un ascesso è caratterizzato dalla presenza di una capsula densa piena di tessuti sciolti da un processo purulento. Molto spesso si forma come una complicazione della pielonefrite acuta. L'agente eziologico del processo è la microflora piogenica, che penetra nel parenchima renale da altri organi..

Ascesso: un processo acuto caratterizzato da segni di infiammazione di intossicazione.

Tra loro:

  • alta temperatura (fino a 40 gradi);
  • sintomi febbrili;
  • forte sudorazione, rotolando in vampate di calore;
  • abbassamento della pressione;
  • grave debolezza;
  • tachicardia;
  • mancanza di appetito.

Di norma, il processo purulento è caratterizzato da un dolore intenso e insopportabile nell'area interessata..

Invasione parassitaria

I reni preferiscono due tipi di parassiti per vivere: trematodi del genere schistosoma ed echinococco. Questi ultimi "amano" di più fegato e polmoni, ma possono formare colonie nei reni. Entrambi i tipi di parassiti, una volta nel rene, formano una ciste. Man mano che la formazione cresce, esercita un effetto meccanico sull'organo, provoca la deformazione della pelvi renale e dei calici e può contribuire allo spostamento del rene.

Sul territorio della Russia, queste specie sono piuttosto rare..

Idronefrosi

Questa malattia è caratterizzata dall'espansione del bacino del calice renale, che si sviluppa a causa di un deflusso di urina alterato. Questa è una patologia progressiva, che porta gradualmente all'atrofia dei tessuti funzionali dell'organo. Il dolore nell'idronefrosi è opaco, doloroso, in alcuni casi c'è un forte dolore (colica). I sintomi caratteristici della malattia sono: ipertensione arteriosa, disturbi disurici, comparsa di impurità del sangue nelle urine.

Nefroptosi

Mobilità patologica del rene, che porta al fatto che l'organo lascia la posizione anatomicamente corretta. In assenza di sintomi può verificarsi uno spostamento minore. Se l'organo è fortemente spostato, l'uomo ha disturbi nel deflusso di urina e afflusso di sangue al rene. La nefroptosi si manifesta con un forte dolore nella regione lombare, ematuria, ipertensione arteriosa. Porta allo sviluppo di pielonefrite, calcoli renali, idronefrosi.

Altre cause non correlate alla malattia renale

In alcuni casi, il dolore o il disagio nell'area dei reni non è associato alla loro patologia. Ad esempio, in caso di assunzione una tantum di un grande volume di liquidi, puoi sentire la pesantezza e la tensione nell'area dei reni. Tali sensazioni sono provocate da un carico notevolmente aumentato sugli organi. Il dolore si manifesta una volta, non è permanente e non richiede alcun trattamento.

In alcuni uomini, il dolore nell'area dei reni viene osservato con un grande sforzo fisico..

Ciò è dovuto al fatto che la circolazione sanguigna in tutto il corpo è aumentata. L'intenso lavoro del sistema circolatorio costringe tutti gli organi a funzionare a un ritmo accelerato, compresi i reni. In questo caso, il disagio scompare anche dopo la cessazione del carico, quando la circolazione sanguigna è normalizzata..

A volte sensazioni dolorose nella proiezione dei reni indicano patologie negli organi vicini. Può essere:

  • malattie della ghiandola prostatica;
  • infiammazione acuta del cieco (caratterizzata da dolore sul lato destro);
  • malattie spinali.
Ghiandola prostatica o prostata

Sintomi concomitanti

Con queste malattie si osservano altri sintomi, oltre al dolore ai reni negli uomini. Varie patologie possono manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • aumento della temperatura a valori subfebrili e febbrili;
  • la comparsa di impurità del sangue nelle urine;
  • cambiare le caratteristiche dell'urina;
  • colica renale;
  • disturbi disurici (difficoltà e dolore durante il passaggio dell'urina, anuria);
  • forte gonfiore delle mani, dei piedi e del viso;
  • un aumento o una diminuzione del volume di urina escreta;
  • ipertensione arteriosa;
  • pelle iperemica, comparsa di gonfiore nella colonna lombare nella proiezione del rene colpito (o entrambi).

Un processo infiammatorio acuto può provocare sintomi generali di una malattia infettiva (dispepsia, segni di intossicazione, febbre, malessere generale, debolezza).

Misure diagnostiche

La diagnosi inizia con un colloquio e un esame fisico del paziente. Il medico analizza i sintomi soggettivi descritti dal paziente, esamina i dati anamnestici. Successivamente, è possibile eseguire i seguenti tipi di test diagnostici:

  • esami clinici generali del sangue e delle urine;
  • analisi del sangue biochimica;
  • coltura batterica delle urine;
  • urografia;
  • esame ecografico dei reni;
  • imaging a risonanza magnetica o computerizzata.

Studi clinici generali sui fluidi corporei di base danno un'idea della salute generale del paziente. Un aumento del numero di leucociti e un aumento della VES, una diminuzione delle proteine ​​totali nel sangue indicano un processo infiammatorio. Nelle urine per molte patologie renali si determinano invece le proteine, mentre normalmente non dovrebbero esserlo.

L'inoculazione batteriologica viene eseguita con il sospetto della natura infettiva del processo infiammatorio per stabilire l'agente patogeno.

I metodi di esame strumentale consentono di stabilire la localizzazione del processo patologico, il grado della sua diffusione, valutare le condizioni degli organi interessati e delineare le tattiche di trattamento.

Metodi di trattamento

La terapia per qualsiasi malattia renale ha lo scopo di eliminare i fattori eziologici e ripristinare la funzionalità dell'organo. Il trattamento sintomatico viene utilizzato per alleviare le condizioni del paziente, ma il principale non lo è.

Nei processi infiammatori di eziologia infettiva, viene eseguito un trattamento antibiotico. Sono prescritti da un medico in base ai risultati dei test diagnostici. L'assunzione incontrollata di tali farmaci è categoricamente controindicata. La glomerulonefrite ha spesso un'eziologia autoimmune, pertanto per il suo trattamento è prescritta una combinazione di misure volte a preservare la funzione renale (nefroprotettori, dieta speciale, correzione dello stile di vita). Inoltre, per l'infiammazione, i medici raccomandano i FANS, medicinali a base di erbe per alleviare la condizione..

Con i calcoli renali vengono prescritti farmaci che attivano la diuresi, gli antispastici.

Per le pietre piccole viene utilizzata la litolisi chimica, un metodo in cui i calcoli vengono sciolti da agenti chimici. I farmaci che dissolvono i calcoli renali vengono assunti per via orale o consegnati direttamente al sito utilizzando cateteri ureterali o tubi di drenaggio per nefrostomia. Vengono anche utilizzati vari metodi di frantumazione di pietre da influenze fisiche (ad esempio, litotripsia a onde d'urto). In alcuni casi, il trattamento chirurgico è indicato per la nefrolitiasi.

Tutte le patologie renali richiedono una correzione della dieta. Innanzitutto l'assunzione di sale è limitata o completamente eliminata. È necessario rinunciare a piatti piccanti, marinate, carni affumicate, bevande alcoliche. Dovresti chiedere al tuo medico le peculiarità della dieta per una malattia specifica..

La normalizzazione del regime di consumo è obbligatoria: per il funzionamento stabile dei reni è necessaria la circolazione di un volume sufficiente di umidità nel corpo.

Dovresti bere almeno 1,5-1,8 litri. acqua al giorno, tuttavia, 2-3 ore prima di coricarsi, è meglio non abusarne.

Per migliorare la diuresi, si consiglia di utilizzare metodi popolari. Angurie, mirtilli rossi e mirtilli rossi hanno un buon effetto diuretico. Nelle farmacie, i preparati renali vengono venduti da componenti medicinali a base di erbe già miscelati nelle proporzioni richieste. Consultare il proprio medico prima dell'uso.

Misure preventive

L'osservanza di alcune regole aiuterà ad evitare lo sviluppo di malattie renali:

  • è necessario monitorare attentamente il rispetto del regime di consumo di alcol;
  • monitorare la dieta, fornire al corpo tutte le sostanze necessarie;
  • essere fisicamente attivi per prevenire la congestione nella piccola pelvi;
  • evitare situazioni traumatiche, ipotermia (anche le visite periodiche al bagno turco sono utili per i reni).

È necessario trattare le malattie in modo tempestivo, senza ignorare i sintomi che si presentano, per prevenire le infezioni.

Malattie degli organi urinari: come i reni danneggiano i sintomi negli uomini e il trattamento

Come fanno male i reni, i sintomi negli uomini, è interessante sapere a tutti coloro che hanno mai incontrato un tale fastidio. I segni individuali dipendono dal tipo di patologia. I sintomi della malattia renale negli uomini sono molto simili a quelli nelle donne..

Sintomi della malattia renale negli uomini

Vari segni di un processo patologico nel sistema urinario dipendono dal grado di infiammazione. I sintomi della malattia renale negli uomini sono spesso caratterizzati da febbre e forte dolore. Se sono presenti calcoli o sabbia, i sintomi si intensificano e spesso richiedono un intervento chirurgico, poiché gli antidolorifici diventano inutili.

I principali sintomi dell'infiammazione renale negli uomini sono i seguenti:

  1. Cambia il colore delle urine. Diventa più scuro, diventa nuvoloso. Ciò indica la presenza di un caratteristico processo infiammatorio negli organi urinari..
  2. La presenza di sangue nelle urine. Indica una violazione dell'integrità del rivestimento della vescica o del rene. Il sangue può verificarsi durante i processi tumorali, così come nel caso in cui la pietra graffia gli organi di escrezione dell'urina.
  3. Dolore e crampi nell'addome inferiore e nella regione lombare. Questo sintomo è il più comune e causa molto disagio. Il paziente avverte sensazioni spiacevoli durante e per qualche tempo dopo la minzione.
  4. La comparsa di edema. Spesso il viso diventa gonfio, lo stesso sintomo accompagna gli arti. Queste manifestazioni sono particolarmente comuni al mattino..
  5. Mancanza di appetito. L'infiammazione dei reni è spesso accompagnata da problemi di salute generale e debolezza. L'appetito scompare e compare una sete intensa.
  6. Pelle secca e mucose. Nonostante il fatto che una persona consumi molti liquidi durante una malattia, ha ancora costantemente sete. La pelle diventa squamosa. C'è secchezza persistente in bocca.
  7. Segni di intossicazione. Febbre, dolore alla testa e al corpo e affaticamento sono segni comuni di malattie renali..

Ulteriori sintomi

I segni di malattia renale nella metà maschile della popolazione hanno spesso tratti caratteristici. I giovani rappresentanti del sesso più forte possono provare un falso bisogno di urinare, a seguito del quale la quantità di urina diminuisce drasticamente. Tuttavia, il gonfiore diventa più pronunciato. Questo sintomo è particolarmente pronunciato sul viso subito dopo il risveglio. Ma la sera, al contrario, gli arti si gonfiano.

Se tiri l'elastico dalle calze, noterai un segno caratteristico. Quando viene premuto, rimane anche una depressione, che permane per qualche tempo.

Per gli uomini più anziani, la malattia renale ha sintomi leggermente diversi. Sono simili a tutto quanto sopra, ma la patologia diventa più complicata. A causa di un forte deterioramento del flusso urinario, può svilupparsi una disfunzione prostatica. Ci sono salti nella pressione sanguigna e il mal di schiena diventa insopportabile.

È molto difficile eliminare alcuni dei segni da soli senza una diagnostica di alta qualità, quindi è pericoloso trattare a casa, soprattutto quando si tratta di anziani. Se ci sono pietre nei reni, è spesso necessario un intervento chirurgico urgente e l'uso di diuretici può portare ad un aumento del dolore..

Trattamento della malattia renale negli uomini

I sintomi e il trattamento dei processi patologici nei reni possono essere determinati solo da un medico sulla base di test di laboratorio. La terapia farmacologica viene utilizzata in caso di infiammazione e presenza di piccoli calcoli. Se gli organi hanno pietre significative o formazioni tumorali, è indicato un intervento chirurgico..

Un approccio integrato al trattamento consiste nell'uso di medicinali e medicina tradizionale.

L'uso di farmaci gioca un ruolo decisivo nell'eliminazione dei processi patologici negli organi urinari. L'infiammazione dei reni, caratterizzata da dolore, viene eliminata dall'uso di antispastici: Nosh-py, Papaverine. La giada può anche essere accompagnata dalla presenza di sabbia e pietre, vengono eliminate utilizzando Cyston o Kanephron, che sono in grado di sciogliere e rimuovere i calcoli. Spesso sono indicati farmaci antinfiammatori e antibiotici.

Metodi alternativi di trattamento sono usati come adiuvante, che è efficace in presenza di leggera infiammazione. Molto spesso vengono utilizzati vari decotti a base di erbe che hanno un effetto diuretico..

  1. Un buon effetto è fornito dalle radici di dente di leone schiacciate, che devono essere prese in una quantità di 1 cucchiaino. e versare un bicchiere di acqua bollente. Occorrono circa 30 minuti per infondere le materie prime. Quindi dovresti prendere un quarto di bicchiere 3 volte al giorno 50 minuti dopo un pasto..
  2. La seconda ricetta si basa sull'utilizzo dell'equiseto di campo, che ha un buon effetto non solo sui reni, ma anche su tutto il corpo. Per fare questo, si consiglia di versare un bicchiere di acqua bollente su 2 cucchiaini. materie prime e lasciate riposare per circa un'ora. L'effetto migliore sarà se versi la composizione in un thermos. Ma questo non è richiesto. Dopo il periodo specificato, il liquido deve essere filtrato e bevuto 3 volte al giorno per 2 cucchiai. l. un'ora dopo aver mangiato.
  3. E infine, la terza ricetta consiste nel poligono, che deve essere preso nella quantità di 1 cucchiaio. l. e versare due bicchieri di acqua bollente. Il rimedio deve essere infuso per almeno 4 ore. Quindi prendi 100 ml 3 volte al giorno 40 minuti dopo i pasti.

Dieta come trattamento aggiuntivo

Qualsiasi malattia renale richiede una dieta. Prima di tutto, si consiglia di escludere cibi salati e piccanti e ridurre la quantità giornaliera di proteine. Questa misura è necessaria per ridurre l'escrezione di azoto a causa della scomposizione dei componenti proteici, poiché questa sostanza contribuisce al carico dei reni.

Il sale, a sua volta, provoca ritenzione di liquidi, già presente nei processi infiammatori degli organi urinari..

Quindi, quali cibi e bevande dovrebbero essere consumati:

  • tè;
  • zuppe con brodo vegetale;
  • bevande alla frutta;
  • gelatina;
  • composte;
  • pasta;
  • porridge di cereali;
  • bevande a base di latte fermentato;
  • frutta e verdura fresca.

Quando è presente un'infiammazione, dovrebbero essere esclusi legumi, cioccolato e funghi. Se non ci sono pietre e il dotto renale non è bloccato, puoi usare melone e anguria. Tuttavia, con un aumento significativo della pressione sanguigna, dovresti stare attento a bere molti liquidi..

Non è consigliabile bere acqua gassata e bevande analcoliche. Il succo di mirtillo rosso ha un eccellente effetto sugli organi urinari. È bene includerlo nella dieta quotidiana, ma non berlo a stomaco vuoto..

Se la manifestazione del processo infiammatorio non è pronunciata, vengono mostrate le passeggiate all'aria aperta. Ma quando lo stato di salute generale dei pazienti è insoddisfacente, si consiglia di aderire al riposo a letto.

Non è consigliabile auto-medicare per malattie renali, in quanto è pericoloso con conseguenze negative per tutto il corpo, soprattutto in caso di problemi con il flusso di urina.

Quali sono i sintomi della malattia renale infiammatoria negli uomini?

I sintomi della malattia renale negli uomini possono verificarsi a seguito di danni sia ai reni stessi che sullo sfondo della patologia di vari organi e sistemi. Molto spesso, il processo infiammatorio è provocato da raffreddori, ipotermia e infezioni virali respiratorie. Il processo patologico nei reni può anche svilupparsi a causa dell'azione di fattori ambientali avversi.

Le prime manifestazioni della malattia

Il dolore all'organo appare quando i problemi ai reni sono già in uno stato trascurato. Ciò è dovuto alla struttura speciale dei reni. La struttura interna di un organo è costituita da un tessuto speciale che non ha cellule specializzate e si chiama parenchima. Una caratteristica del parenchima è l'assenza di terminazioni nervose in esso, che potrebbero segnalare l'inizio e lo sviluppo del processo patologico. Ma molte fibre nervose sono nella capsula, che contiene il tessuto parenchimale. Questa struttura predetermina il fatto che l'infiammazione dei reni negli uomini si fa sentire con dolori specifici già nelle fasi successive del decorso della malattia, quando la capsula renale è coinvolta nel processo..

I primi segni di malattia renale negli uomini includono i seguenti sintomi:

  • disagio nella regione lombare. Le sensazioni spiacevoli possono essere manifestate da pesantezza, dolore sordo e diffuso. Questo sintomo compare all'improvviso e non scompare anche quando il corpo è completamente rilassato;
  • la comparsa di edema, localizzato più spesso sul viso, specialmente intorno agli occhi. Anche gli arti possono gonfiarsi, mentre la sera sulle gambe appariranno tracce dell'elastico delle calze. Allo stesso tempo, la pelle sopra le aree di gonfiore diventa più sottile, eccessivamente secca e diventa pallida;
  • cambiamenti nelle urine. I pazienti notano un colore e un odore più intensi, nonché l'inclusione di varie impurità e sangue, che rende l'urina torbida;
  • un cambiamento nella quantità di urina secreta in un periodo di tempo. L'infiammazione dei reni negli uomini è accompagnata da tali disturbi della diuresi come una combinazione di poliuria e nicturia, oliguria, anuria secretiva.

La poliuria è un flusso urinario superiore al normale durante il giorno. Il limite superiore della normale diuresi è la formazione e l'escrezione di liquidi giornalieri in un volume fino a 2 litri. Con la poliuria, la quantità di urina durante il giorno sarà maggiore. Con la nicturia, la quantità di urina prodotta dai reni durante la notte predomina sul volume durante il giorno. Consiste nell'andare in bagno più spesso con una maggiore produzione di urina di notte che durante il giorno..

Con l'oliguria, il volume del fluido escreto dal corpo diminuisce a mezzo litro. L'anuria secretiva è una forte diminuzione della produzione di urina da parte dei reni fino a 200 ml al giorno fino alla completa cessazione della sua formazione.

A causa delle peculiarità della struttura anatomica, l'infiammazione del rene negli uomini può spesso essere accompagnata da un ritardo acuto nell'escrezione urinaria, falsa voglia di urinare, comparsa di sangue nelle urine in grandi quantità.

I cambiamenti nella produzione e nell'escrezione di urina possono portare allo sviluppo di uremia, uno stato di autoavvelenamento del corpo da tossine formate a seguito di una violazione dell'equilibrio acido-base. In questo caso, i sintomi dell'infiammazione renale sono integrati dal quadro clinico dell'intossicazione generale del corpo..

Per una terapia efficace, è meglio iniziare il trattamento in una fase precoce. Per fare ciò, è necessario consultare un medico e superare i test necessari: esami generali del sangue e delle urine di laboratorio, ecografia dei reni e degli organi addominali e altri..

Sintomi comuni

Ci sono anche sintomi comuni di malattia renale negli uomini. La loro manifestazione è associata a una serie di meccanismi patologici innescati dalla malattia..

Prima di tutto, il corpo è avvelenato da prodotti tossici della scomposizione delle proteine ​​contenenti azoto. I reni infiammati non possono far fronte all'escrezione di queste sostanze nelle urine. Ciò porta al fatto che, essendo trattenuti nel corpo, l'acido urico, l'ammoniaca, l'urea e altre tossine hanno un effetto negativo su tutti gli organi e tessuti interni..

Inoltre, lo sviluppo della patologia nel parenchima dei reni e delle loro parti strutturali e funzionali, che porta a uno squilibrio nell'ambiente dinamico e nei normali processi biologici. Tali cambiamenti nell'omeostasi sono dovuti alla perdita del corpo di albumine, enzimi, importanti oligoelementi.

Tutti questi processi portano a reazioni patologiche di risposta di tutti i sistemi, che si manifestano con i seguenti sintomi:

  1. debolezza generale;
  2. mal di testa;
  3. secchezza della mucosa del cavo orale, con conseguente aumento dell'assunzione di acqua;
  4. aumento della fatica fino allo sviluppo della sindrome da stanchezza cronica;
  5. diminuzione delle prestazioni;
  6. diminuzione dell'appetito;
  7. febbre;
  8. nausea, a volte al vomito;
  9. disturbi delle feci;
  10. prurito alla pelle;
  11. aumento della sudorazione notturna;
  12. deterioramento della struttura di capelli e unghie.

Inoltre, qualsiasi malattia renale infiammatoria è accompagnata da sindrome urinaria, che si manifesta in cambiamenti nella composizione e nelle proprietà chimiche e fisiche dell'urina. La sindrome urinaria comprende la presenza di microflora patogena, inclusioni di sale, sangue, leucociti e proteine ​​nel fluido secreto dai reni. Anche in questo caso è caratteristica la presenza nelle urine di speciali strutture, cilindri, che sono un calco delle microstrutture interne dei reni, formate da sostanze proteiche..

Come trattare la malattia renale infiammatoria? Dipende da una serie di ragioni, tra cui l'eziologia della malattia, quali strutture sono coinvolte nel processo patologico, nonché il livello e la natura del danno ai tessuti renali..

Le patologie del sistema urinario, urinario e riproduttivo sono spesso correlate. Pertanto, se un uomo ha segni generali di infiammazione renale, dovrebbe, come minimo, passare l'urina per un'analisi generale..

Tipi di infiammazione renale

A seconda di quale struttura dei reni è coinvolta nel processo infiammatorio, si distinguono diverse malattie degli organi. Molto spesso, la malattia si sviluppa nel sistema pelvico-calice. Ma possono essere colpite anche sezioni più sottili: glomeruli, vasi, tubuli.

Pielonefrite

Con questa forma di nefrite, il sistema pelvico renale, il luogo in cui viene raccolta l'urina dalle coppe, è principalmente infiammato. La causa più comune di pielonefrite è un'infezione ascendente dagli ureteri e dalla vescica. Nel processo di sviluppo della patologia, la malattia si diffonde anche alle coppe renali, attraverso le quali il parenchima dell'organo stesso si infiamma..

La malattia in forma acuta si manifesta con i seguenti sintomi:

  1. disturbi associati all'escrezione di urina dal corpo. Allo stesso tempo, la minzione diventa più frequente, mentre viene espulsa una piccola notte. Ci sono falsi impulsi a visitare il bagno. La produzione e l'escrezione di urina durante la notte è maggiore che durante il giorno. Inoltre, la trasparenza del fluido secreto diminuisce;
  2. dolori di varia natura e intensità. Quindi, il dolore può essere parossistico, diffuso, opaco, doloroso. Quando si cambia la posizione del corpo, così come quando si preme sulla zona dei reni, il dolore aumenta. Il focus del dolore è più spesso localizzato nella regione lombare, ma anche il basso addome può ferire;
  3. la temperatura corporea all'inizio della malattia sale molto spesso al numero di subfebrili, ma può raggiungere 38-39 o. I numeri elevati sono accompagnati da brividi, aumento della sudorazione;
  4. l'intossicazione generale del corpo si manifesta come un aumento della frequenza cardiaca, grave debolezza generale, mal di testa;
  5. tensione muscolare lombare.

I sintomi nelle forme acute e croniche di questa malattia renale negli uomini differiscono solo per la gravità dei sintomi. I segni più pronunciati si manifestano nel decorso acuto della patologia. La forma cronica della pielonefrite è caratterizzata da periodi di esacerbazione e remissione. Con le ricadute della patologia, la sintomatologia è chiaramente espressa e praticamente non differisce dalle manifestazioni della forma acuta. Durante la remissione, la malattia può essere asintomatica o essere accompagnata da segnali molto deboli dall'organo malato..

Glomerulonefrite

Questa è una malattia renale infiammatoria che si sviluppa a seguito di un fallimento del sistema immunitario, motivo per cui le cellule che proteggono il corpo dagli agenti estranei prendono di mira il tessuto renale. Molto spesso, i glomeruli sono colpiti. Questa è una struttura speciale, la cui funzione è la formazione dell'urina primaria. Inoltre, i tubuli e altri tessuti renali possono essere coinvolti nel processo patologico. Nel processo di sviluppo della malattia, i glomeruli muoiono, il che porta a una graduale estinzione della capacità dell'organo di filtrare i tessuti liquidi del corpo, rimuovendone le sostanze tossiche. La malattia è anche pericolosa perché di solito entrambi i reni sono interessati dal processo infiammatorio, che porta allo sviluppo di insufficienza renale..

I sintomi dell'infiammazione dei glomeruli dei reni negli uomini hanno le loro caratteristiche:

  • gonfiore sul viso, più pronunciato dopo il risveglio. Il gonfiore è più evidente nella regione infraorbitale. Questo sintomo è dovuto a una diminuzione della capacità funzionale dei glomeruli di passare attraverso se stessi tutto il sangue del corpo umano. Per questo motivo, nel corpo rimane molto liquido in eccesso, che forma gonfiore;
  • poliuria. L'aumento della produzione di urina è anche causato da una diminuzione della capacità dei reni di filtrare fino a 180 litri di sangue al giorno. In questo caso, una maggiore quantità di liquido rimosso ha una densità inferiore. Con lo sviluppo della malattia, il sangue appare nelle urine. A volte diventa talmente tanto che l'urina assume un colore specifico, chiamato "brodaglia di carne";
  • costantemente alta pressione sanguigna. A causa della scarsa filtrazione del sangue, la sua quantità che circola attraverso i vasi del corpo diventa più grande, il che porta a una pressione eccessiva sulle pareti del sistema circolatorio;
  • aumento della temperatura corporea.

Tutti questi segni si sviluppano sullo sfondo dell'intossicazione generale del corpo..

Con la glomerulonefrite, quando i glomeruli renali si infiammano, il decorso della malattia può essere di natura diversa. Quindi, nella forma acuta, i sintomi sono più pronunciati. Il decorso cronico si distingue per l'alternanza di periodi di relativo benessere con esacerbazioni acute. La più pericolosa è la forma latente di patologia, poiché i sintomi sfocati spesso non causano vigilanza nei pazienti.

Nefrite interstiziale

Questo tipo di malattia renale è causata da un agente non infettivo o autoimmune. Le ragioni dello sviluppo di questa forma di processo infiammatorio nei reni non sono infezioni, ma gli effetti sul corpo di varie sostanze chimiche, tossine e anche alcuni farmaci. Tra i medicinali, la malattia è più spesso causata da antibiotici, in particolare il gruppo delle penicilline, sulfonamidi, antidolorifici, immunosoppressori, farmaci antinfiammatori non steroidei utilizzati dai pazienti per trattare un altro disturbo. Inoltre, la patologia può essere provocata dalla somministrazione di sieri, vaccini, citostatici, diuretici e farmaci di contrasto a raggi X.

I segni di questa forma di infiammazione renale iniziano a comparire entro pochi giorni dalla prima assunzione del farmaco e consistono in una combinazione delle seguenti manifestazioni:

  1. sintomi di intossicazione generale del corpo - mal di testa, debolezza generale, nausea, aumento della sonnolenza;
  2. dolore doloroso nella regione lombare;
  3. moderato aumento della pressione sanguigna;
  4. un aumento della quantità di urina escreta con una diminuzione della sua densità. In caso di avvelenamento grave, la quantità di urina escreta diminuisce drasticamente;
  5. leggero aumento della temperatura corporea.

Inoltre, la malattia può essere accompagnata da dolore e dolori alle articolazioni e ai tessuti muscolari, eruzioni cutanee.

Una caratteristica distintiva dei sintomi della nefrite interstiziale è l'assenza di tali sintomi "renali" come edema e ridotta escrezione urinaria.

La gravità dei sintomi e la natura del decorso della malattia dipendono dal grado di avvelenamento del corpo e dalla profondità del danno al tessuto renale..

È possibile trattare con successo l'infiammazione dei reni di etologia non infettiva solo dopo aver determinato le sostanze chimiche che hanno causato lo sviluppo del processo patologico.

Processo infiammatorio secondario

L'infiammazione del rene può anche svilupparsi come complicazione di altre malattie di eziologia virale o batterica. Inoltre, l'aspetto della patologia è influenzato da fattori come la presenza di calcoli nei reni o negli stessi ureteri, restringimento delle vie urinarie, processi tumorali nella ghiandola prostatica. Sia la gravidanza che una malattia come il diabete possono portare allo sviluppo di nefrite secondaria. Negli uomini, la patologia può essere provocata da un aumento dello stress fisico e psico-emotivo..

L'infiammazione secondaria dei reni ha i suoi sintomi negli uomini. A quali segnali dovresti prestare attenzione? I segni di patologia includono:

  • grave debolezza muscolare;
  • deterioramento della salute generale;
  • mal di testa;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • secchezza delle mucose della bocca;
  • aumento della sete;
  • temperatura corporea elevata.

Tutti questi sintomi compaiono su uno sfondo di gonfiore e intenso dolore nella parte bassa della schiena..

Se il processo infiammatorio nei reni viene lasciato senza la dovuta attenzione, si sviluppano complicazioni formidabili come insufficienza renale e cardiaca, avvelenamento generale del corpo. Anche l'espansione della pelvi renale e dei calici è pericolosa. Questa malattia è chiamata pielettasia. Una formidabile complicanza è anche lo sviluppo di ipertensione arteriosa persistente, che porta a cambiamenti nelle strutture del cuore, dei polmoni, del cervello e alla perdita della vista.