Innaffia i reni. Cosa causa l'urolitiasi?

Bere un bicchiere d'acqua ogni ora per sostenere la salute dei reni..

Questa è una delle regole importanti per la prevenzione dell'urolitiasi..

Non molto tempo fa, i classici libri di testo di urologia affermavano: gli uomini soffrono di calcoli renali 3 volte più spesso delle donne. Negli ultimi anni il rapporto è diventato praticamente uguale. Ciò è dovuto al fatto che il numero di donne in sovrappeso è aumentato. E l'eccesso di peso contribuisce indirettamente allo sviluppo della malattia. La causa più comune del problema è una cattiva alimentazione. Ad esempio, fast food. La ricerca ha dimostrato che solo nel 2019 il mercato dei fast food in Russia è aumentato del 20%. Più della metà della spesa delle persone è caduta in fast food, mentre la spesa in caffè e ristoranti tradizionali è diminuita dell'11%. Ciò significa che il numero di coloro che soffrono di pietre, ahimè, crescerà solo..

Chi ha le pietre e come affrontarle? NI Pirogova, capo del dipartimento di urologia, GKB № 64 dal nome. Vinogradov, candidato di scienze mediche Sergei Belomyttsev.

I bevitori bassi sono a rischio

Non è così difficile "far crescere" un calcolo renale. Vale la pena bere meno acqua, mangiare più cibi grassi, carne e salati, muoversi un po ', non curare le infezioni del tratto urinario e assumere indiscriminatamente vitamine e integratori di calcio. Naturalmente, oltre allo stile di vita, i fattori ereditari possono influenzare lo sviluppo della malattia: aumento dell'acidità nel corpo, caratteristiche strutturali dei reni e delle vie urinarie (quando l'urina ristagna), malattie della tiroide e condizioni di vita - clima caldo, composizione chimica del suolo e dell'acqua.

Tutto quanto sopra porta al fatto che l'urina, che è progettata per rimuovere i sali non necessari dal corpo, diventa più concentrata. I sedimenti salini formano cristalli, si depositano sulle pareti della pelvi renale. Da questi cristalli crescono le pietre.

Un altro sintomo è il sangue nelle urine. Sembra dovuto al fatto che il deflusso disturbato di urina dal rene porta allo stiramento della mucosa e alle sue micro-lacrime. In questo caso, devi andare immediatamente dall'urologo. Nel 25% dei casi, questo sintomo è un segno di urolitiasi. E nel 4-9% dei casi, questo può indicare la presenza di cancro, soprattutto nei pazienti sopra i 50 anni.

Esattamente per stabilire se ci sono calcoli renali, aiuterà l'esame: ecografia, tomografia computerizzata (standard "aureo", pietre rivelatrici nel 94-100% dei casi), raggi X, test di laboratorio.

Pietre in uscita!

Ci sono molte opzioni, la scelta dipende dalla posizione, dalle dimensioni, dalla composizione e dalla densità delle pietre. Ad esempio, se il calcolo è piccolo e nell'uretere, il medico può prescrivere farmaci che dilatano l'uretere e facilitano il passaggio del calcolo da solo. Un'altra opzione che quasi tutti i pazienti con urolitiasi sognano è quella di sciogliere le pietre. Tutti vogliono bere delle pillole magiche per far sparire tutto. Ciò è possibile solo nel caso di calcoli di urato formati da acido urico. Tali pazienti sono circa il 15%. Un aumento del livello di acido urico negli esami del sangue, un aumento del peso corporeo in un paziente e una tendenza a cibi grassi e carnosi ci consentono di presumere la presenza di calcoli di urato. È caratteristico che i calcoli di urato non siano visibili ai raggi X..

La litotripsia remota è il secondo trattamento preferito dopo la dissoluzione nei pazienti con urolitiasi. Non è necessario entrare nel corpo, hanno appoggiato l'apparato contro la parte bassa della schiena, hanno puntato la pietra con l'aiuto di ultrasuoni o raggi X e l'hanno schiacciata con un'onda d'urto. Tale trattamento è possibile se le pietre non sono troppo dense e grandi.

Se la pietra è nel rene, non più di 5 mm di dimensione e non dà fastidio, può essere semplicemente osservata. Dai calcoli di 4 mm dell'uretere nell'85% dei casi si allontanano indipendentemente. Tuttavia, se un paziente con urolitiasi sullo sfondo di colica renale ha la febbre, è necessario chiamare un'ambulanza e andare in ospedale. La temperatura può indicare l'inizio dell'infiammazione nel rene e questa è già una condizione pericolosa per la vita.

Nel 40% delle persone, i calcoli ricompaiono entro 5 anni dal trattamento. Pertanto, si dovrebbe tentare di analizzare una pietra rimossa o auto-dipartita. Gli esperti scopriranno la sua composizione chimica e, sulla base di ciò, forniranno raccomandazioni sulla dieta o sull'assunzione di farmaci, ad esempio, che modificano l'acidità delle urine. Ma, diciamo, i calcoli di fosfato indicano la presenza di un'infezione del tratto urinario. In questo caso, vengono prescritti farmaci che uccidono i batteri patogeni..

Stile di vita sano con urolitiasi

L'urolitiasi è una malattia pericolosa, che compromette il funzionamento dei reni e porta ad attacchi di forte dolore acuto. Tuttavia, uno stile di vita sano consente non solo di prevenire l'insorgenza di questa malattia, ma consente anche ai pazienti con calcoli renali di condurre una vita piena, di mantenere i reni funzionanti e dimenticare gli attacchi di dolore..

Malattia da urolitiasi

L'urolitiasi è una delle malattie più comuni del sistema escretore. Il suo sintomo principale è la formazione di calcoli, che possono essere trovati nei reni, nell'uretere, nella vescica, nell'uretra..

Il principale pericolo di urolitiasi è la formazione di un ostacolo al libero flusso di urina: la pietra blocca l'uretere o l'uretra, l'urina nel rene o la vescica ristagna, allunga le pareti e compromette il funzionamento del rene.

Il motivo della formazione dei calcoli è un disturbo metabolico, che si manifesta in un aumento del contenuto di urati (sali di acido urico), fosfati, ossalati e sali di calcio nelle urine. La formazione di calcoli è facilitata anche dall'elevata acidità delle urine, che si verifica con un'alimentazione scorretta..

Fattori di rischio per urolitiasi

Per prevenire l'insorgenza o la progressione dell'urolitiasi, è necessario eliminare o almeno ridurre al minimo l'effetto dei fattori di rischio che creano le condizioni per la formazione di calcoli renali.

  • L'ereditarietà complicata è il fattore di rischio più forte. Tuttavia, anche in una situazione in cui entrambi i genitori hanno sofferto (o soffrono) di urolitiasi, nella maggior parte dei casi la formazione di calcoli può essere evitata se vengono eliminati altri fattori di formazione di calcoli.
  • Dieta scorretta con consumo eccessivo di alimenti contenenti una grande quantità di purine, acido ossalico, calcio, spezie piccanti.
  • Carenza di assunzione di acqua.
  • Abuso di alcool.
  • Ipodynamia.
  • Immobilizzazione prolungata (limitazione della mobilità), ad esempio, a causa di lesioni gravi o malattie generali.
  • Obesità.
  • Gotta (in questo caso, si formano calcoli di urato).
  • Prostatite e adenoma prostatico (rendono difficile il passaggio dell'urina, contribuendo così alla perdita di cristalli di sale).
  • Frequenti malattie infiammatorie acute o croniche del sistema genito-urinario.
  • Anomalie della struttura dei reni e delle vie urinarie.
  • Gravidanza.
  • Carenza di vitamine, in particolare del gruppo B e A.
  • Uso continuo di alcuni farmaci (ad esempio, vitamine C e D, sulfonamidi, diuretici).
  • Alcuni rischi professionali.
  • Luogo di residenza: le persone che vivono nel Caucaso settentrionale, nella Russia meridionale, nell'Altaj, nell'Okrug autonomo di Nenets, nella regione di Astrakhan sono più suscettibili all'urolitiasi. Apparentemente ciò è dovuto alle tradizioni alimentari e alla composizione chimica dell'acqua potabile..

I processi infiammatori nei reni, nella pelvi renale, nella vescica sono frequenti compagni di urolitiasi. L'infiammazione crea condizioni favorevoli per la formazione di calcoli e, di conseguenza, la presenza di calcoli nel sistema urinario supporta questa infiammazione. Pertanto, il trattamento della pielonefrite e della cistite con urolitiasi di solito richiede molto più impegno e tempo..

I componenti principali di uno stile di vita sano con urolitiasi

  1. Nutrizione per l'urolitiasi

Parlando di correzione dello stile di vita con l'urolitiasi, prima di tutto, significano nutrizione. Come mangiare per un paziente con calcoli renali (vescica)?

  • Restrizione calorica: particolarmente importante per i pazienti obesi.
  • Una dieta variata con un'enfasi su cereali e verdure.
  • Limitare l'uso di prodotti a base di carne.
  • Restrizione di sale da cucina, carni affumicate, salsicce, cibo in scatola.

Per ogni tipo di pietre (ossalato, calcio, urato, fosforo) esiste un elenco di prodotti, il cui numero dovrebbe essere limitato e in alcuni casi persino escluso. Ecco un elenco approssimativo generale di alimenti indesiderabili per l'urolitiasi:

  • carne e frattaglie;
  • latte, ricotta e formaggio;
  • legumi;
  • noccioline;
  • alcuni frutti e bacche - agrumi, fragole, ribes nero, spinaci, acetosa, lattuga;
  • spezie piccanti;
  • pasti grassi;
  • cioccolato e caffè;
  • alcol.

Nella maggior parte dei casi, sulla base dei test delle urine e di un'immagine ecografica, è possibile stabilire il tipo di calcolo urinario, quindi viene redatto un elenco individuale di prodotti indesiderati per il paziente. Tuttavia, in generale, ai pazienti con urolitiasi non viene mostrato né il vegetarianismo né il consumo abbondante di carne. L'opzione migliore è una dieta vegetale da latte con un consumo moderato (1-2 volte a settimana) di carne e pesce.

  1. Regime di bere

Un paziente con urolitiasi dovrebbe aumentare l'assunzione di liquidi nel corpo: per una persona con un peso corporeo medio (70-75 kg), sono necessari almeno 2 litri al giorno. Nella stagione calda, soprattutto con una maggiore sudorazione, il volume del fluido deve essere aumentato ulteriormente. Se pratichi sport (e questo è altamente desiderabile per l'urolitiasi), anche l'assunzione giornaliera di acqua dovrebbe essere maggiore.

Dovresti anche prestare attenzione alla qualità del liquido che bevi: si consiglia di limitare caffè, tè nero, bevande gassate zuccherate. L'opzione migliore è semplice acqua pulita, tè verde, acqua minerale (selezionata dal medico, tenendo conto del tipo di pietre).

  1. Aiuto del dottore

Visite regolari dal medico e l'attuazione di tutte le sue raccomandazioni sono la chiave per il successo del trattamento. Ti consigliamo di eseguire periodicamente esami del sangue e delle urine, nonché di sottoporsi a un esame ecografico, che ti consentirà di tracciare le dinamiche delle dimensioni e del movimento delle pietre..

Qualsiasi malattia infiammatoria del sistema genito-urinario richiede un trattamento adeguato e, in caso di dolore acuto nella regione lombare, è necessario chiamare un'ambulanza o andare dal medico di persona: prima si riesce ad alleviare l'attacco, più veloce sarà il flusso urinario, più sarà preservata la funzione renale.

Assicurati di parlare con il tuo medico dell'opportunità di rimuovere le pietre. In un caso, l'effetto può essere ottenuto con i farmaci, nell'altro - mediante litotripsia a distanza, nel terzo - solo l'intervento chirurgico può aiutare. Qualunque sia il metodo scelto, va ricordato che la rimozione dei calcoli non elimina i fattori di formazione dei calcoli, pertanto, la correzione dello stile di vita per ridurre i fattori di rischio rimane rilevante..

Non auto-medicare. Ricorda che l'assunzione di diuretici senza autorizzazione è un evento molto pericoloso, anche per una persona senza calcoli renali. Con l'urolitiasi, i diuretici aumentano la formazione di calcoli, aiutando ad aumentare i calcoli esistenti e la formazione di nuovi.

  1. Attività fisica

L'educazione fisica e lo sport sono un must per i calcoli renali. Ciò è spiegato da diversi punti:

  • l'attività fisica è necessaria per ridurre l'eccesso di peso, che è un serio fattore di rischio per l'urolitiasi;
  • con l'attività fisica si attivano i reni. La cosa principale è non dimenticare di bere abbastanza liquidi per compensare la sua perdita con il sudore;
  • l'educazione fisica normalizza il metabolismo.
Quale attività fisica è controindicata per i calcoli renali?
  1. Qualsiasi carico eccessivo: non impegnarsi in "ultima forza", "con tutti i mezzi" - questo può provocare un attacco di colica renale.
  2. Qualsiasi stress associato all'agitazione e al salto: equitazione, motociclismo, paracadutismo, ecc..
  1. Stress psico-emotivo

L'esposizione allo stress è un fattore di rischio per molte malattie. Una reazione patologica allo stress porta a un disturbo metabolico e alla regolazione nervosa, il che significa che tutto può finire con un disturbo del funzionamento di qualsiasi organo, compresi i reni, la vescica e le vie urinarie.

Con un'urolitiasi già formata, uno stress grave può portare a uno spasmo delle vie urinarie e una violazione della pietra in esse - e questo è molto pericoloso. Cosa fare?

  • Riduci lo stress della vita: costruisci relazioni in famiglia, scegli un lavoro tranquillo, riposati di più.
  • Aumenta la resistenza allo stress. La nostra vita è piena di stress, fretta, richieste elevate: non puoi sfuggire a questo. Tuttavia, siamo in grado di modificare le nostre reazioni ai problemi e allo stress mentale eccessivo. Per fare questo, devi lavorare su te stesso, sviluppare una visione positiva della vita, dedicare tempo alla tua attività preferita, dare uno sfogo alle emozioni negative accumulate (ci sono molti modi sicuri per gli altri).

Se hai l'urolitiasi, non scoraggiarti. Inizia subito a vivere uno stile di vita sano sotto la guida di un medico esperto: insieme puoi affrontare il problema!

L'articolo è stato preparato dalla dottoressa Kartashova Ekaterina Vladimirovna

Urolitiasi - sintomi e trattamento

Forse, durante l'infanzia, i genitori e gli insegnanti danno a molti di noi istruzioni sotto forma di "tieni la schiena dritta", "fai esercizi", "non sederti su uno freddo", "non mangiare questa roba" e così via. E chi avrebbe saputo a quali conseguenze può portare la disobbedienza a cose così semplici. Oggi, uno dei risultati della malnutrizione, della mancanza di mobilità e di altre cattive abitudini è l'urolitiasi. Consideriamo questa malattia in modo più dettagliato..

Cos'è l'urolitiasi?

L'urolitiasi (urolitiasi) è una malattia del sistema urinario, caratterizzata dalla formazione e dalla deposizione di calcoli (calcoli) di varie eziologie nelle sue parti.

Il nome scientifico della malattia è urolitiasi.

Molto spesso, i reni e la vescica cadono sotto la vista della malattia, a causa della quale il paziente sviluppa disturbi caratteristici di questi organi sotto forma di colica renale e difficoltà a urinare. La conseguenza dell'ICD è l'infiammazione in alcune parti del sistema urinario: nefrite, cistite e altre complicazioni.

Alcune pubblicazioni sinonimizzano urolitiasi e calcoli renali, ma vale la pena specificare che la nefrolitiasi, o nefrolitiasi (calcoli renali) per localizzazione, è un tipo di urolitiasi, che comprende anche l'ureterolitiasi (calcoli negli ureteri) e la cistolitiasi (calcoli nella vescica).

Le principali cause dell'urolitiasi sono il cibo di scarsa qualità, il consumo di acqua troppo dura, le infezioni, i disturbi metabolici e la presenza di varie malattie del sistema genito-urinario.

A causa delle peculiarità dell'ICD, spesso ha un lungo decorso con esacerbazioni periodiche. E non l'ultimo colpevole della cronaca sono le vecchie abitudini delle persone di mangiare quello che vogliono o la mancanza di una scelta speciale di cibo, che può includere anche la qualità dell'acqua.

Sviluppo della malattia (patogenesi)

La patogenesi della colica renale è espressa dall'occlusione acuta del tratto urinario superiore a causa della quale si verifica un aumento della pressione nella regione pielocaliceale del rene, che a sua volta porta all'edema del parenchima e allo stiramento della capsula fibrosa di questo organo. A causa dell'elevato numero di barocettori nella regione pielocaliceale e nella capsula fibrosa del rene, i cambiamenti patologici nell'organo attraverso i segmenti ThXI-LI del midollo spinale vengono inviati al cervello da impulsi afferenti, che determinano le sensazioni di dolore.

Statistiche (epidemiologia)

Ad oggi, l'urolitiasi non ha un gruppo di pazienti di età chiaramente definita e si verifica in uomini e donne di 20 e 50 anni.

Per sesso, l'urolitiasi negli uomini è più comune che nelle donne, tuttavia, in queste ultime, la malattia è solitamente caratterizzata da grandi calcoli, quindi è spesso più grave.

In termini di localizzazione, ci sono più pazienti che vivono nelle città che nelle aree rurali, il che sottolinea la dipendenza della formazione di calcoli dalla qualità dell'acqua e del cibo, nonché dalla situazione ecologica della vita.

Per paese: non ci sono confini speciali, si trova sia in Medio Oriente che in Asia centrale, e in Sud e Nord America, Australia, Europa.

Urolitiasi - ICD

ICD-10: N20.0-N22.0
ICD-10-KM: N21.9 e N21
ICD-9: 592
ICD-9-KM: 594, 594,9, 594,8

Urolitiasi - sintomi

Le manifestazioni cliniche della malattia dipendono in gran parte dalla presenza di malattie concomitanti del sistema urinario, dalla presenza o assenza di infezione e dal luogo in cui si depositano le pietre - nei reni, nella vescica o negli ureteri.

In alcuni pazienti la malattia porta un solo caso e dopo la guarigione non ricorda più momenti spiacevoli, mentre in altri può avere una natura ricorrente cronica, periodicamente esacerbata.

In circa il 13% dei pazienti, il decorso della malattia si verifica senza manifestazioni cliniche, motivo per cui è possibile identificare i calcoli solo con un esame di routine.

I primi segni di urolitiasi

  • Sensazioni ricorrenti di colica renale o dolore sordo ai reni e alla vescica;
  • Minzione frequente.

I principali sintomi dell'urolitiasi

  • Il dolore acuto ai reni (colica renale), agli ureteri o alla vescica è il segno principale della presenza di calcoli nel sistema urinario. L'intensità e la natura del dolore dipendono fortemente dalle dimensioni e dalla posizione della pietra, nonché dalla sua posizione, indipendentemente dal fatto che il lume delle vie urinarie sia chiuso o meno (presenza di ostruzione da tartaro). Tuttavia, in alcuni casi, anche piccole pietre, tuttavia, localizzate nel rene, possono causare gravi coliche renali, soprattutto se le pietre sono cresciute insieme in una forma simile al corallo;
  • In alcuni casi, la mancanza di sollievo, indipendentemente dalla posizione del corpo, fa sì che il paziente provi nausea e vomito;
  • Minzione dolorosa (deurinazione)
  • Anuria - l'assenza di minzione, che di solito si sviluppa con l'ostruzione del sistema urinario da parte del tartaro;
  • Ematuria (microematuria si verifica in circa il 92% dei pazienti) - particelle di sangue sono presenti nelle urine, che è causata da un danno al plesso fornico;
  • Il sintomo di Pasternatsky;
  • Affaticamento e debolezza aumentati;
  • Febbre, brividi.

Complicazioni

Tra le complicazioni dell'urolitiasi ci sono:

  • Penetrazione e diffusione della microflora patogena infettiva (in particolare Escherichia coli, streptococchi, stafilococchi, Proteus vulgaris) nel sistema urinario, nonché malattie infiammatorie associate;
  • Malattia renale - pielonefrite e altri;
  • Trasformazioni renali degenerative - nefrosclerosi;
  • Paresi intestinale;
  • Impurità purulenta nelle urine (piuria);
  • Insufficienza renale;
  • Shock batterico.

Se il blocco dell'uretere o del rene con una pietra non viene eliminato e, nel caso di calcoli di grandi dimensioni, il loro riassorbimento indipendente non è possibile, un ulteriore aumento della pressione e dello stiramento della pelvi renale può portare alla morte del rene.

Urolitiasi - cause

La KSD è una malattia polietiologica. Ciò significa che per la formazione di calcoli nel sistema urinario, è necessario influenzare il corpo di diversi fattori sfavorevoli..

I principali fattori di urolitiasi:

  • Bere acqua dura, ad es. acqua che contiene una grande quantità di minerali, in particolare sali di calcio;
  • Caratteristiche del cibo consumato, tra cui la dieta è dominata da cibi molto acidi, piccanti e ad alto contenuto proteico;
  • Stile di vita sedentario (inattività fisica);
  • Ipovitaminosi, soprattutto carenza di vitamina A e gruppo B;
  • Abuso di alcuni gruppi di farmaci, in particolare - sulfonamidi, acido ascorbico (vitamina C);
  • Cattive abitudini - abuso di alcol;
  • Anomalie nella struttura degli organi del sistema urinario, ad esempio: un lume ristretto delle vie urinarie, presenza di un solo rene, disturbi nella struttura dei reni;
  • Malattie del sistema urinario di natura infiammatoria - cistite, nefrite, uretrite e altre, che è più spesso promossa dalla penetrazione dell'infezione nel corpo, in particolare la microflora batterica;
  • Violazioni di scambio;
  • Aumento dell'acidità del corpo;
  • Disidratazione frequente del corpo, tipica delle malattie infettive e dell'avvelenamento.

La classificazione dell'urolitiasi è la seguente:

Per localizzazione:

Nefrolitiasi: presenza di calcoli nei reni.

Ureterolitiasi: presenza di calcoli negli ureteri.

Cistolitiasi: la presenza di calcoli nella vescica.

Le pietre per composizione chimica sono anche suddivise in:

  • A base di sali di acido urico (circa il 15% di tutti i casi) - gli urati, possono essere sciolti;
  • I sali di magnesio (circa il 5-10% di tutti i casi) spesso causano infiammazioni);
  • Basato su composti di calcio (circa il 70-80% di tutti i casi) - ossalati, carbonati, fosfati;
  • A base di proteine ​​(meno comune, circa lo 0,5% dei casi) - colesterolo, xantina, cistina.
  • Polymineral - composto da diversi elementi.

Diagnosi di urolitiasi

La diagnosi di urolitiasi include:

  • Raccolta di reclami, anamnesi, in cui l'argomento principale è la colica renale, i disturbi urinari;
  • Analisi generale e biochimica delle urine, in cui, in caso di malattia, è presente microematuria, lieve proteinuria, leucocituria;
  • Emocromo completo: aumento della VES, leucocitosi (spostamento a sinistra);
  • Tomografia computerizzata (TC);
  • Ultrasuoni dei reni e della vescica.

L'ICD deve essere differenziato dall'appendicite acuta e dalla colecistite acuta.

Trattamento dell'urolitiasi

Prima di iniziare la terapia con KSD, è necessario scoprire la dimensione del calcolo, la sua composizione e localizzazione, nonché il decorso della malattia e le caratteristiche strutturali del corpo. Questi dati si basano principalmente sulla selezione del regime di trattamento..

L'obiettivo del trattamento è rimuovere i calcoli dal sistema urinario. Nel caso dei calcoli di acido urico vengono utilizzati agenti che hanno la proprietà di dissolverli. Per i calcoli di grandi dimensioni, l'ostruzione delle vie urinarie, di solito viene prescritto un trattamento chirurgico.

Il trattamento per l'urolitiasi comprende i seguenti punti:

1. Terapia conservativa.
2. Fisioterapia.
3. Dieta.
4. Trattamento chirurgico.

La scelta dei farmaci viene effettuata dal medico curante.

1. Terapia conservativa

L'efficacia dei metodi conservativi di trattamento della KSD con l'aiuto di farmaci aumenta in presenza di calcoli di diametro non superiore a 5 mm, nonché se le pietre sono a base di acido urico.

1.1. Sollievo dal dolore

Gli antidolorifici sono un gruppo di farmaci volti ad alleviare il dolore sotto forma di colica renale. Di norma vengono utilizzati farmaci del gruppo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), il cui utilizzo non richiede analgesici e / o oppiacei aggiuntivi. Se il dolore intenso richiede l'assunzione di oppiacei, il medico non deve soffermarsi sulla sostanza: petidina, che spesso peggiora le condizioni generali del paziente sotto forma di vomito e una serie di altri effetti collaterali.

Dai FANS, prima di tutto, si consiglia di prendere - diclofenac sodico (in dosi di 100-150 mg al giorno per 7-10 giorni), indometacina, ibuprofene.

Il diclofenac sodico va preso con cautela in caso di insufficienza renale, perché questa sostanza influisce negativamente sulla velocità di filtrazione glomerulare.

I FANS alleviano anche l'infiammazione e normalizzano la temperatura corporea in caso di febbre.

La seconda linea per alleviare la colica renale, se i FANS non hanno aiutato, è l'uso: pentazocina, idromorfina, tramadolo.

Gli antispastici sono un gruppo di analgesici che alleviano la colica renale rilassando i tessuti dell'organo in cui si trovano i calcoli. Sono un'alternativa ai FANS o una terza linea di sollievo dal dolore. Tra i farmaci ci sono: metamizolo sodico, "drotaverina".

1.2. Terapia litocinetica (LCT) - finalizzata alla rimozione di calcoli dal sistema urinario.

LCT viene utilizzato in assenza di controindicazioni e se non è necessaria la rimozione urgente di calcoli, ad es. non vi è alcuna minaccia per la vita del paziente. La LCT si basa principalmente sul rilassamento della muscolatura liscia del sistema urinario. Inoltre, i fondi LCT aiutano ad alleviare il dolore..
Tra i farmaci, la scelta dovrebbe essere fatta a 1.2:

Alfa bloccanti - alfuzosina, terazosina, tamsulosina, doxazosina, naftopidil.

Calcio-antagonisti - nifedipina.

I corticosteroidi sono farmaci ormonali che aumentano l'efficacia degli alfa-bloccanti se usati contemporaneamente.

Il momento in cui i calcoli con LBT escono in molti casi - con un diametro fino a 2 mm - 31 giorni, 2-4 mm - 40 giorni, 4-6 mm - 49 giorni 3.

1.3. Dissoluzione dei calcoli

L'emolisi è un termine urologico che significa, utilizzando vari mezzi, sciogliere i calcoli nel corpo. Il trattamento viene eseguito per via orale o percutanea e si è dimostrato efficace in combinazione con ESWL, chirurgia e altri trattamenti. Tra gli svantaggi - l'effetto appare dopo poche settimane dall'inizio della chemiolisi.

Prima di applicare la chemolisi, l'equilibrio acido-base (pH) viene regolato a un livello di 7,0-7,2.

La chemiolisi percutanea viene eseguita utilizzando 2 o più cateteri per nefrostomia, che consentiranno il normale lavaggio del sistema pielocaliceale (PCS) e minimizzeranno il rischio di aumento della pressione all'interno del rene.

La scelta di un farmaco per la chemiolisi percutanea viene effettuata in base alla composizione dei calcoli:

  • Concrezioni da acido urico (urati) - "Triidrossimetilamminometano" (al dosaggio di 0,3 o 0,6 mol / l con un pH di 8,5-9,0), "Uralit-U", "Magurlit", "Blemaren";
  • Calcoli da composti fosfatici - "Metionina" + "idrossido di alluminio.
  • Cistina - "Triidrossimetilamminometano" (alla dose di 0,3 o 0,6 mol / l con un pH di 8,5-9,0) o "N-acetilcisteina" (200 mg per 1 litro);
  • Struvite, carbonapatite, brushite - "Gemiatsidrin" (10%) o soluzione Subi G (composta da ossido di magnesio, acido citrico e carbonato di sodio).

La chemiolisi orale viene utilizzata solo per i calcoli di acido urico. I farmaci aiutano ad alcalinizzare l'urina. Tra i farmaci, il bicarbonato di sodio e le miscele di citrato si sono dimostrati efficaci.

L'efficienza di dissoluzione dei calcoli aumenta con l'assunzione aggiuntiva di "Allopurinolo".

1.4. Terapia antibatterica

L'uso di antibiotici per KSD è consigliabile per infezioni concomitanti, ad esempio, pielonefrite. Tuttavia, i farmaci antibatterici non possono essere prescritti come monoterapia, poiché l'infezione in questo caso è solo una complicazione della presenza di calcoli.

I fluorochinoloni (norfloxacina - "Nolitsin", "Norfloxacin") si sono dimostrati efficaci nella pielonefrite batterica.

1.5. Normalizzazione dei processi metabolici

L'obiettivo è prevenire un ulteriore aumento delle dimensioni dei calcoli e il ripetersi di ICD. La scelta dei farmaci dipende dal tipo di pietre, ad es. di cosa sono fatti.

  • Per abbassare il livello di acido urico - "Allopurinol", "Benzbromaron", e se non funziona, vengono prescritte anche miscele di citrato.
  • Con un aumento del livello di calcio nelle urine - "Ipotiazide" + "Orotato di potassio".
  • Per i calcoli di ossalato - vitamine B1, B6, ossido di magnesio.
  • Per stabilizzare le membrane cellulari - vitamine A, E.
  • In caso di disturbi metabolici del calcio e del fosforo - difosfonati.

2. Trattamenti fisioterapici

La fisioterapia è un trattamento aggiuntivo per l'ICD, che aumenta i trattamenti conservativi per la malattia.

La litotripsia a onde d'urto a distanza (ESWL) è uno dei principali metodi fisioterapici per il trattamento della KSD, basato sullo schiacciamento meccanico dei calcoli non solo nelle vie urinarie, ma anche in altri organi dove possono formare, ad esempio, la cistifellea e le sue appendici (colelitiasi). Aiuta ad eliminare i calcoli negli adulti nel 90% dei casi. Le controindicazioni all'ESWL includono gravidanza, gravi deformità del sistema muscolo-scheletrico, grave obesità, aneurisma arterioso, fibrillazione atriale. Faccia particolare attenzione se ha un pacemaker. La scelta della frequenza, il numero di battiti dell'onda impulsiva al minuto e il numero di procedure vengono effettuati dal medico curante.

Esercizi di fisioterapia (terapia fisica): eseguire esercizi speciali con piccole pietre bevendo molto e talvolta con l'aggiunta di agenti che dissolvono i calcoli, aiuta a rimuoverli senza un serio trattamento conservativo o addirittura chirurgico. Pertanto, un'attività fisica dosata senza controindicazioni giova solo al paziente..

3. Dieta con ICD

La dieta per l'urolitiasi ha lo scopo di prevenire l'ulteriore sviluppo della malattia, un aumento dei calcoli nelle dimensioni e la prevenzione delle recidive dell'ICD.

I medici hanno sviluppato un alimento dietetico speciale per questa malattia - dieta n. 6 (tabella n. 6) secondo Pevzner.

I principi di base della nutrizione per l'urolitiasi sono:

  • bere molti liquidi in modo che la produzione giornaliera di urina sia compresa tra 1,5 e 2,5 litri di urina al giorno;
  • limitare la quantità di cibo consumato - in modo da non sovraccaricare il corpo con la lavorazione del cibo;
  • la dieta dovrebbe essere varia e comprendere una grande quantità di vitamine e macro-microelementi;
  • limitando i prodotti da cui si formano i calcoli.

Cosa non puoi mangiare con ICD: cibi piccanti e grassi, spezie, alcol, cioccolato, caffè forte, tè, latticini, noci, legumi, agrumi, acetosa, spinaci, lattuga, fragole, ribes nero

Cosa limitare in uso: patè, salsicce

Cosa puoi mangiare: kefir, panna acida, pere, uva, mirtilli rossi, ribes rosso.

In generale, la selezione del cibo dietetico viene effettuata dal medico in base alla composizione delle pietre, perché la dieta dipende direttamente da questo.

4. Trattamento chirurgico

Le indicazioni per la chirurgia sono la mancanza di efficacia dei metodi conservativi di trattamento dell'ICD, la sindrome del dolore grave, lo sviluppo di ematuria, la complicazione della pielonefrite e altre complicanze della malattia.

I principali metodi di trattamento chirurgico sono:

Ureterolitotripsia da contatto: dopo la frantumazione laser, ultrasonica o pneumatica dei calcoli, le loro particelle vengono rimosse attraverso il canale utilizzando un ureteroscopio dall'uretere.

Cistolitotripsia da contatto: dopo la frantumazione laser, ultrasonica o pneumatica dei calcoli, le loro particelle vengono estratte attraverso il canale utilizzando un cistoscopio dalla vescica.

Nefrolitotripsia retrograda flessibile o nefrolitolapassia percutanea: i calcoli dopo lo schiacciamento vengono rimossi dal rene.

Nefrolitotomia: rimozione di calcoli dal rene mediante incisione parenchimale, ad es. quando le pietre sono grandi o non possono essere rimosse in altri modi.

Pelolitotomia: i calcoli vengono rimossi dalla pelvi renale. L'accesso avviene quando il bacino viene tagliato.

Ureterolitotomia: rimozione dei calcoli dall'uretere.

Trattamento dell'urolitiasi con rimedi popolari

Importante! Prima di trattare i rimedi popolari a casa, assicurati di consultare il tuo medico.!

Knotweed, mirtillo rosso, fragola. La prossima collezione ha un effetto dissolvente, analgesico e battericida. Per prepararlo, mescolare insieme 1 cucchiaio. cucchiaio di erba poligonale, foglie di mirtillo rosso e foglie di fragola. Inoltre, 1 cucchiaio. versare un cucchiaio di raccolta di erbe con un bicchiere di acqua bollente e lasciare cuocere per 30 minuti a bagnomaria, quindi insistere per circa 1 ora sotto un coperchio coperto. È necessario bere il prodotto in una forma calda, mezzo bicchiere 3 volte al giorno, e per aumentare l'efficienza e alleviare la colica renale, bere 1 compressa del farmaco "No-Shpa" allo stesso tempo. Per agitarsi meno e non preparare il prodotto 2 volte al giorno, insistere in un thermos con guscio interno in vetro, perché nel caso del metallo, alcune sostanze utili precipiteranno a contatto con il metallo.

Semi di lino. Questi doni della natura hanno effetti antinfiammatori e diuretici, oltre a normalizzare i processi metabolici nel corpo. Per cucinare versare 1 cucchiaino di semi di lino con un bicchiere d'acqua e mettere a fuoco, portare a ebollizione, raffreddare e bere mezzo bicchiere caldo ogni 2 ore. Puoi aggiungere acqua o tè dolce per migliorare il gusto..

Raccolta 1. Il seguente rimedio ha un'azione diuretica, antispasmodica, analgesica, antisettica, antinfiammatoria e dissolvente del tartaro. Per preparare, mescola insieme 15 parti di foglie di piantaggine, fiori di camomilla, fiori di calendula e 10 parti di erba di equiseto, erba di tè ai reni (orthosiphon), foglie di mirtillo rosso o uva ursina. Inoltre, 1 cucchiaio. versate un cucchiaio di raccolta con 250 ml di acqua bollente, coprite e lasciate in infusione per circa 1 ora, e contemporaneamente raffreddate. Prendi un'infusione da un quarto di vetro fino a 8 volte al giorno.

Collezione 2. Ha effetti antispasmodici, analgesici, sedativi, antisettici e diuretici. Per preparare il prodotto, mescolare 2 parti di foglie di piantaggine e 1 parte di salvia medicinale, fiori di camomilla, menta e erba di San Giovanni. Inoltre, 1 cucchiaio. versare un cucchiaio di raccolta di erbe con un bicchiere di acqua bollente e cuocere a fuoco lento per 15 minuti a bagnomaria, quindi insistere sotto il coperchio per circa 45 minuti e bere durante il giorno in proporzioni uguali - 4-5 volte.

Prevenzione dell'urolitiasi

La prevenzione dell'urolitiasi comprende le seguenti attività:

  • Se hai coliche ricorrenti negli organi del sistema urinario, consulta un medico in modo tempestivo;
  • Dopo aver sofferto di una malattia urologica, sottoporsi a esami di routine per prevenire le ricadute;
  • Nel cibo dare la preferenza a cibi ricchi di sostanze nutritive, evitando bevande molto grasse, speziate, salate, alcoliche;
  • Bevi ogni giorno la quantità di acqua necessaria per il tuo corpo;
  • Muoviti di più, fai esercizio, nuota, fai esercizio.

Quale medico contattare?

  • Urologo
  • Nefrologo

video

Salute a te, pace e gentilezza!

Fonti

1. Seitz C, Liatsikos E, Porpiglia F, et al. Terapia medica per facilitare il passaggio delle pietre: quali sono le prove? Eur Urol 2009 settembre; 56 (3): 455-71.

2. Liatsikos EN, Katsakiori PF, Assimakopoulos K, et al. Doxazosina per la gestione dei calcoli ureterali distali. J Endourol 2007 maggio; 21 (5): 538–41.

3. Preminger GM, Tiselius HG, Assimos DG, et al. American Urological Association Education and Research, Inc; Associazione europea di urologia. Eur Urol 2007 dicembre; 52 (6): 1610–31.

Stile di vita con urolitiasi

Quale dovrebbe essere il volume normale della vescica negli uomini?

Cercando di curare i RENI per anni?

Responsabile dell'Istituto di Nefrologia: "Rimarrai stupito di quanto sia facile curare i reni semplicemente assumendo ogni giorno.

La regolazione dell'emissione di urina si ottiene comprimendo o allungando le pareti della massa muscolare. Con il loro aiuto, la cavità si espande o si contrae, a seconda del volume del liquido. Per il sesso più forte, la capacità media della vescica è compresa tra 350 e 700 ml. Per le donne, il volume minimo è di 250 ml e il volume massimo è di 500 ml..

Vedi anche: Come viene trattata la vescica iperattiva negli uomini

Lo spessore della parete dell'organo cavo è di 0,2-0,3 cm, ma in uno stato contratto può aumentare fino a 1,5 cm. Le fibre muscolari sono in grado di allungarsi quando aumenta la pressione nella cavità dell'organo, che si verifica a causa della presenza di fluido. I recettori raccolgono le informazioni e le inviano lungo il sistema nervoso al cervello, dopo di che c'è un bisogno di urinare. Lo sfintere superiore riflesso si indebolisce, quindi i muscoli della vescica si contraggono, lo sfintere inferiore, regolato dalla coscienza, si rilassa, a seguito del quale l'urina passa attraverso l'uretra.

Cosa determina la capacità della bolla

Il volume dell'organo è influenzato sia da fattori naturali che da varie malattie. Ad esempio, in assenza dell'opportunità di andare in bagno, c'è una ritenzione arbitraria di urina, che contribuisce ad aumentare la capacità dell'organo..

Può verificarsi una diminuzione del volume a causa della disidratazione o del nervosismo. Le piccole dimensioni della vescica portano a minzione frequente. Gli indicatori si normalizzeranno se fornisci le solite condizioni, cioè smetti di preoccuparti molto o vai in bagno.

La trasformazione patologica del volume della vescica può essere acuta o cronica. Nei maschi, questo organo aumenta spesso nella fascia di età dai quarant'anni in su. È possibile distinguere la forma cronica da quella acuta dall'assenza di sensazioni spiacevoli. L'eziologia dei cambiamenti nei parametri urinari può essere:

  • effetti collaterali durante l'assunzione di farmaci;
  • fallimento della regolazione neuromuscolare della voglia di urinare;
  • interferenza meccanica che interrompe il normale deflusso di urina.

Aumento cronico delle dimensioni della vescica

L'espansione dell'organo avviene gradualmente a causa di patologie organiche nel sistema genito-urinario o in generale nel corpo umano.

Spesso i fattori di occorrenza possono essere:

  • tumori della prostata, del canale, della vescica;
  • contrazione dell'uretra;
  • malattie del sistema endocrino (ridotta suscettibilità a grandi dimensioni della vescica, disfunzione delle fibre nervose e trasmissione degli impulsi, diabete mellito).

Le formazioni della ghiandola prostatica, indipendentemente dalla loro eziologia, esercitano pressione sul canale dall'esterno, interrompendo così il flusso di urina dalla vescica, aumentando la pressione al suo interno e la sua capacità totale.

Succede che il tumore cresca all'interno della vescica. Colpisce la parete dell'uretra, riducendo così il suo lume, che diventa un ostacolo al deflusso delle urine, quindi la dimensione dell'organo aumenta.

L'adenoma si sviluppa principalmente negli uomini dai sessant'anni in su. L'alcol, uno stile di vita sedentario, l'ipotermia possono anche causare una cattiva circolazione nella ghiandola prostatica, la comparsa di congestione, che contribuisce alla forma acuta di ritenzione urinaria.

Crescita acuta del volume della vescica

La forma acuta di sospensione dell'escrezione urinaria aumenta notevolmente il volume dell'organo, che porta allo stiramento delle pareti. Ciò può essere provocato da una serie di fattori:

  1. Lesioni al cranio o una massa sul midollo spinale o sul cervello.
  2. Se è stato inserito un catetere, il blocco (attorcigliamento) può portare ad un aumento delle dimensioni dell'organo.
  3. Prostatite acuta. Durante un decorso grave della malattia, si verifica l'edema della ghiandola prostatica. Cresce e stringe il canale. Quindi, c'è una sovrapposizione del deflusso di urina, che provoca un aumento della vescica..
  4. Formazione di calcoli nella vescica o nel suo canale. La comparsa di calcoli nell'organo è un segno di urolitiasi. La pietra può essere localizzata sia nella cavità della vescica che nel collo o nell'uretra. I sali dei reni e degli ureteri possono entrare nell'organo del sistema urinario. Spesso le pietre bloccano il lume dell'uretra, perché è di piccole dimensioni. Nel collo, una pietra può rimanere bloccata a causa della perdita di mobilità.
  5. Uso a lungo termine di grandi dosi di sonniferi, anestetici generali, forti antidolorifici, bloccanti gangliari.

Con un aumento acuto dell'organo del sistema genito-urinario, compaiono tali sintomi

  • la dimensione della vescica sta crescendo rapidamente;
  • a causa dell'intenso allungamento, nonché dell'incapacità degli sfinteri di svolgere la loro funzione di chiusura, l'urina scorre attraverso il canale senza permesso;
  • il paziente non avverte l'accumulo di liquido nell'organo.

Se il paziente è a lungo con il catetere, i medici ne verificano la pervietà iniettando una piccola quantità di soluzione salina e rilasciando il fluido. Poiché il catetere può essere bloccato, necessita di un'attenta cura, sia che il paziente sia a casa che in ospedale.

Metodi per la diagnosi dei parametri vescicali

Esistono diverse opzioni per determinare il volume della vescica negli uomini. Uno di questi è l'ecografia degli organi interni della piccola pelvi.

Per questa procedura, è necessario bere 1-1,5 litri di acqua naturale senza gas quaranta minuti prima dell'inizio dello studio. Dopo aver sentito l'impulso di ritardarlo, determinare il volume della vescica con gli ultrasuoni.

Il volume dell'organo può essere visto con il cateterismo diagnostico. Viene utilizzato principalmente per rilevare la ritenzione urinaria acuta prima che si arresti. Insieme al cateterismo, vengono eseguite la cistoscopia e l'urografia escretoria. Pertanto, è possibile scoprire se i reni funzionano, nonché diagnosticare la causa del ritardo o della mancanza di minzione..

Dieta per il trattamento e la prevenzione dell'urolitiasi

Va riconosciuto che la malattia renale colpisce sempre più persone, ogni anno si registra un aumento dei pazienti con disturbi renali.

Lo sviluppo di queste malattie è in gran parte influenzato da una scarsa ecologia, uno stile di vita malsano, ipotermia banale, processi infiammatori, ecc..

Le patologie renali più gravi includono l'urolitiasi, che si verifica in quasi il 3% della popolazione mondiale..

La malattia colpisce sia gli anziani e può manifestarsi nei ragazzi, nelle ragazze e persino nei bambini.

Ragioni per la formazione di pietre

L'urolitiasi è una patologia in cui si nota la presenza di calcoli nei reni o nel tratto urinario. Questa è una delle malattie urologiche più comuni..

Molto spesso, si osservano calcoli nel rene destro, ma possono anche verificarsi a sinistra e persino in entrambi. Gli uomini soffrono di questo disturbo molto più spesso delle donne..

Per il trattamento dei reni i nostri lettori utilizzano con successo Renon Duo. Vedendo tanta popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
Leggi di più qui...

L'urolitiasi differisce nel sesso più forte e nelle donne.

Di norma, nelle donne, la malattia si verifica in un contesto di varie infezioni e processi infiammatori e negli uomini, principalmente a causa di fattori esterni.

Le principali cause che influenzano lo sviluppo dei calcoli renali e delle vie urinarie sono:

  • infezioni croniche dei reni e della vescica;
  • predisposizione ereditaria;
  • nutrizione impropria;
  • anomalie renali congenite;
  • metabolismo del calcio improprio nel corpo;
  • stile di vita sedentario;
  • impatto ambientale negativo;
  • alcune malattie del tratto gastrointestinale.

Lotta da pietra a pietra

Le pietre tendono ad apparire per diversi mesi e persino anni..

Il fattore principale che influenza l'aspetto delle pietre è la grande quantità di sale e proteine ​​nei reni. Proteine ​​e sali si depositano sui reni e formano piccoli cristalli che alla fine si trasformano in pietre.

I calcoli renali possono essere suddivisi in diversi tipi.

A seconda della composizione chimica, sono:

  1. Ossalato. Queste sono alcune delle pietre più comuni e sono molto dure e non si dissolvono bene. Per la maggior parte, l'unico trattamento è la rimozione chirurgica. La ragione della loro formazione è il sale dell'acido ossalico..
  2. Fosfato. Molto spesso, tali formazioni si verificano sullo sfondo di disturbi metabolici. Sono molto più morbide nella composizione dei precedenti, rispondono bene al trattamento..
  3. Urate. Non si incontrano così spesso, il motivo principale del loro aspetto è chiamato gotta e condizioni climatiche calde. Se li trovi in ​​tempo, il trattamento non è difficile.
  4. Struvite. Queste pietre sono causate da malattie infettive dei reni e delle vie urinarie. Più spesso diagnosticato nelle donne.
  5. Cistina. Un tipo abbastanza raro di pietre che si sviluppa a seguito di un disturbo metabolico congenito.
  6. In alcuni casi, possono verificarsi calcoli renali e tipi misti.

Regole generali e principi di nutrizione

Prevenire la comparsa di calcoli renali e rimuoverli, se presenti, può essere fatto non solo con una terapia adeguata, ma anche con una dieta speciale.

Le basi di una dieta terapeutica per l'urolitiasi:

  1. La principale regola nutrizionale per l'urolitiasi è l'esclusione di alimenti contenenti componenti che contribuiscono alla formazione di calcoli. Così come l'inclusione nella dieta di alimenti che possono distruggere e rimuovere cristalli e sali.
  2. Anche bere è di grande importanza durante il corso di questo disturbo, poiché il lavaggio dei reni ha un effetto benefico sulla loro salute ed è una misura preventiva nella formazione dei calcoli. Il più vantaggioso è l'uso di acqua di qualità con limone. Va ricordato che è meglio non bere molta acqua per i pazienti con malattie cardiovascolari..
  3. Escludere dal cibo, indipendentemente dal tipo di pietre, bevande alcoliche, fritte, piccanti, salate, aspre.
  4. L'eccesso di cibo aggrava la malattia, quindi è necessario mangiare piccoli pasti 5-6 volte al giorno.

Alcune sfumature a seconda del sesso del paziente

Una dieta per l'urolitiasi è prescritta individualmente per ciascun paziente, sia uomini che donne. Per la maggior parte, i principi nutrizionali con questa malattia in entrambi i sessi non sono molto diversi..

Tuttavia, gli uomini dovrebbero prima di tutto smettere di fumare e alcol, rimuovere cibi piccanti e salati dalla dieta, perché questo è ciò che molto spesso gli uomini non possono negare a se stessi. Inoltre, il sesso più forte non dovrebbe tradire e osservare il regime del bere..

Per quanto riguarda il gentil sesso, devono anche ricordare che l'eccesso di cibo è dannoso per la salute. Si consiglia inoltre di rinunciare a mangiare molti dolci, a volte si possono mangiare biscotti o pasticcini con un po 'di grasso.

È meglio sostituire i dolci con frutti sani. In ogni caso, con manifestazioni, i patologi, sia uomini che donne, devono seguire rigorosamente una dieta al fine di alleviare i sintomi della malattia e contribuire a un ulteriore recupero..

Cosa è permesso e cosa è proibito

Prodotti utili per ICD:

  • cavoli, zucchine, cetrioli;
  • frutta e bacche non acide;
  • porridge;
  • frutta secca;
  • carni magre;
  • Pane di segale;
  • miele.
  • spinaci, rabarbaro, ravanello;
  • legumi;
  • cioccolato;
  • barbabietole, cipolle, aglio;
  • fichi;
  • alcol;
  • salse piccanti, ketchup.
  • caffè, tè verde;
  • bevande gassate;
  • carni affumicate;
  • cibo in scatola.

Differenze nella dieta a seconda del tipo di pietre

A seconda della composizione delle specie delle formazioni renali, il set di cibo consentito sarà diverso.

Attenzione urats!

In presenza di urati nei reni, gli esperti raccomandano di utilizzare la dieta n. 6. Pevzner. Si suppone che escluda dalla dieta gli alimenti di origine vegetale e animale..

Ciò è particolarmente vero per fegato, reni, brodi di carne e pesce, acetosa, spinaci, ecc..

Con estrema cautela, dovresti usare carne bollita, tè, caffè, cioccolato.

Puoi mangiare latticini, in particolare latte, prodotti a base di farina, vari tipi di pasta, frutta, uova, un po 'di pollame.

Per il trattamento dei reni i nostri lettori utilizzano con successo Renon Duo. Vedendo tanta popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
Leggi di più qui...

Si consiglia inoltre di rifiutare il sale..

Fosfati nelle urine

Se il paziente ha fosfati, è necessario introdurre nella dieta prodotti come pasta, vari cereali, carne, pesce.

Inoltre, si suppone che riduca seriamente l'assunzione di cibi ricchi di calcio, oltre a limitare gli alimenti che contribuiscono alla produzione di succhi gastrici (cibi salati, grassi e piccanti).

Un'eccezione è anche la maggior parte di frutta e verdura, alcuni latticini.

Inoltre, viene mostrato l'uso di una grande quantità di liquido, che può essere compensato da tè, succo di mirtillo rosso, decotto di rosa canina.

Le pietre di ossalato richiedono un approccio speciale

Quando si formano ossalati, è imperativo escludere alimenti contenenti acido ossalico..

Per la maggior parte, questo vale per acetosa, rabarbaro, fichi. Devi anche escludere gli agrumi. Si consiglia di abbandonare completamente il sale, se ciò non può essere fatto, utilizzare la sua quantità minima.

Si consiglia con cautela di utilizzare cipolle, patate, ribes nero, poiché contengono anche una certa quantità di questo acido.

Si consiglia di mangiare meno spezie, pesce e brodi di carne, ridurre l'assunzione di sale.

Aiuta a rimuovere i noccioli di pere, mele, uva.

Si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua, previene l'accumulo di ossalati, rimuovendoli dall'organismo. Devi dare la preferenza a cavoli, cetrioli, stufati di verdure, cereali, zuppe di latte.

Dieta preventiva

Per la prevenzione dell'urolitiasi, il metodo più efficace è seguire una corretta alimentazione..

Per prevenire l'urolitiasi, è necessario osservare le seguenti misure:

  • prova a rimuovere sale e carboidrati dal cibo;
  • includere al minimo nei prodotti alimentari un alto contenuto di acido ossalico;
  • i prodotti devono essere calcinati;
  • controlla la qualità dell'acqua utilizzata, poiché la sua mineralizzazione ha un grande effetto sulla condizione dei reni e sulla formazione di calcoli in essi, dovresti bere solo acqua ben purificata senza impurità;
  • se possibile, mangia più cibi che hanno un effetto benefico sul sistema immunitario.

Alcuni altri consigli per l'ICD

Un'ottima aggiunta alla dieta per l'urolitiasi sarà l'uso della fitoterapia. Le tinture e le tisane aiuteranno a ripristinare la funzione renale e migliorare il loro processo metabolico.

Inoltre, i medici raccomandano di eliminare completamente le cattive abitudini, ridurre l'attività fisica e condurre uno stile di vita sano..

Pochi malati capiscono che la dieta è il passo giusto per il recupero. Una corretta alimentazione riduce lo sviluppo della malattia, allevia le condizioni del paziente, aiuta a sbarazzarsi dei sintomi della malattia.

Pertanto, seguendo una dieta con urolitiasi, puoi alleviare l'esacerbazione e, nel tempo, eliminare completamente la malattia.

Trattamento dell'urolitiasi con bicarbonato di sodio

Il sistema urinario, insieme a quello cardiovascolare, respiratorio e nervoso, è la base per il funzionamento del corpo. Si compone dei seguenti corpi:

  • rene;
  • ureteri;
  • Vescica urinaria;
  • uretra.

In uno qualsiasi di questi componenti, può verificarsi un problema come la formazione di calcoli. Nella medicina popolare esistono molte ricette per il trattamento delle malattie dei reni e delle vie urinarie, ma una delle posizioni centrali qui è occupata dalla soda e dall'urolitiasi. Nella terminologia medica, questa patologia è chiamata urolitiasi..

Il meccanismo e le cause dello sviluppo dell'urolitiasi

Nonostante la sufficiente prevalenza della malattia, i meccanismi del suo sviluppo sono ancora completamente poco chiari. Ci sono molte teorie su questo. Sono noti i seguenti motivi che contribuiscono allo sviluppo di una tale patologia come l'urolitiasi:

  • La predisposizione ereditaria è considerata uno dei fattori fondamentali. È noto che anche in presenza di altre condizioni sfavorevoli, in assenza di ereditarietà gravata, la malattia spesso non si sviluppa. Allo stesso tempo, fatte salve tutte le regole di prevenzione nelle persone con una predisposizione, i calcoli renali nella maggior parte dei casi non si formano.
  • Le infezioni del tratto urinario provocano lo sviluppo di processi infiammatori. È stata dimostrata una relazione diretta tra la presenza di infiammazione e la rilevazione di calcoli negli organi del sistema urinario. C'è anche un feedback: la formazione di calcoli contribuisce al verificarsi di infiammazione..
  • Il ristagno di urina può verificarsi principalmente a causa della compressione meccanica di qualsiasi parte del tratto urinario. Ad esempio, questo può essere osservato durante la gravidanza. Inoltre, si osserva ristagno con alcuni disturbi nella regolazione nervosa e l'assunzione di determinati farmaci..
  • Il danno meccanico alla regione lombare è spesso accompagnato da una ridotta attività funzionale nel rene, pervietà delle vie urinarie, che a sua volta porta ad un aumento del rischio di formazione di calcoli.
  • Patologie metaboliche ereditarie o acquisite: minerali, energia, distribuzione dell'acqua nel corpo. Ciò include anche violazioni dell'equilibrio acido-base.

In quali casi la soda è indicata per l'urolitiasi?

Un trattamento comune non farmacologico per i calcoli renali e del tratto urinario è quello di assumere bicarbonato di sodio per via orale. L'effetto terapeutico della tecnica si basa sul fatto che la soda ha pronunciato proprietà alcalinizzanti: dissolve gradualmente le pietre e ne promuove la rimozione.

Vale la pena ricordare qui che la composizione dei calcoli può essere molto variabile. La terapia, a seconda di ciò, viene applicata in modo diverso. In medicina si distinguono i seguenti tipi di pietre:

  • fosfati,
  • ossalati,
  • urata,
  • struvite,
  • carbonati.

In considerazione della sua azione diretta, la soda con urolitiasi può essere indicata solo in alcuni casi. Gli specialisti che raccomandano il trattamento con bicarbonato di sodio ne prescrivono l'uso in caso di calcoli di urato. Dopotutto, appaiono proprio a causa dell'aumentata acidità delle urine. Le principali cause di questa patologia sono la predisposizione ereditaria e la gotta. La terapia dell'urolitiasi in presenza di calcoli di urato è relativamente favorevole, che è associata alla loro capacità di dissolversi quando la reazione del mezzo si sposta sul lato alcalino, che è la base per l'effetto benefico dell'uso del bicarbonato di sodio.

Lo schema di trattamento dell'urolitiasi con la soda

Nella medicina popolare, quando si trovano gli urati, viene prescritta la seguente ricetta: sciogliere la soda in acqua molto calda, assumere 1-2 cucchiaini per via orale mezz'ora prima dei pasti due volte al giorno. All'inizio del corso, si consiglia di bere metà o anche un terzo di cucchiaino, aumentando gradualmente il dosaggio. Insieme a questo, dovrebbe essere assunto un antispasmodico nel dosaggio indicato nelle istruzioni. No-shpa, ad esempio, viene prescritta 1 compressa anche due volte al giorno.

Se il trattamento con la soda porta a dinamiche positive e l'esame mostra lo scioglimento delle pietre, si consiglia di rimuovere gli elementi rimanenti e la sabbia utilizzando un decotto di patate.

  • Risciacquare abbondantemente con 1 kg di patate.
  • Mettere in una casseruola e coprire con 6 litri di acqua.
  • Cuocere in uniforme a fuoco basso per 4 ore.
  • Subito dopo la cottura schiacciare le patate insieme alla buccia, lasciare riposare.
  • Separare uno strato pulito di brodo dall'alto attraverso un tubo dal sedimento.
  • Conservare il brodo risultante (4-4,5 litri) in frigorifero.
  • Assumere a stomaco vuoto e 30 minuti prima dei pasti 3 volte al giorno, 2 cucchiai.
  • Il corso dura 40 giorni.

Pertanto, il trattamento combinato con bicarbonato di sodio e patate può contribuire a un esito favorevole dell'urolitiasi. Ci sono molte altre ricette popolari mostrate per un problema come i calcoli renali, usando ginepro, erba palustre, equiseto, mirtillo rosso, mirtillo rosso, salvia. Ma in nessun caso dovresti eseguire misure preventive, per non parlare della terapia con soda o erbe, senza previa consultazione con uno specialista certificato.

Precauzioni per il consumo di bicarbonato di sodio

L'effetto alcalinizzante del carbonato di sodio è molto pronunciato, il che può portare a conseguenze negative in caso di sovradosaggio o assunzione incontrollata di soda. Il fatto è che gli intervalli di pH (pH del mezzo) consentiti nei fluidi corporei sono molto limitati. Quindi, nel sangue dovrebbe essere al livello di 7,4. Quando il pH devia di almeno zero virgola quattro decimi in qualsiasi direzione, si verificano cambiamenti incompatibili con la vita.

Nel caso di un liquido come l'urina, l'intervallo è più variabile e può essere da 5 a 7 normale. Una deviazione persistente verso il lato acido (pH 7), sebbene non provochi morte improvvisa, è un segnale allarmante e richiede una ricerca obbligatoria delle cause. Dopotutto, qualsiasi malattia è più facile da sconfiggere nella fase iniziale..

Il trattamento con bicarbonato di sodio non è raccomandato in presenza delle seguenti malattie concomitanti:

  • bassa acidità dello stomaco, complicazioni - stitichezza, ostruzione gastrica o intestinale, esacerbazione dei processi infiammatori nell'organo;
  • ulcera peptica, specialmente durante un'esacerbazione, poiché è irta del rischio di emorragia interna;
  • diabete mellito;
  • oncologia - tuttavia, alcuni autori usano il bicarbonato di sodio nel trattamento delle neoplasie maligne.

Con la soda terapia, è molto importante monitorare lo stato del corpo, in particolare, per controllare il pH delle urine. Poiché la sua forte alcalinizzazione, che è interessante, al posto dei calcoli di urato, può portare alla formazione di calcoli di calcio e fosfato, che è un problema altrettanto grave per la salute del sistema urinario. Per i reni in presenza di grave insufficienza, questo è anche irto di edema e ritenzione di liquidi..

La soda ha un effetto sul sistema cardiovascolare. Quindi, il suo uso incontrollato può causare ipernatriemia (aumento del contenuto di Na nel sangue), aumento della pressione e persino insufficienza cardiaca. Pertanto, l'uso della soda come medicinale deve essere concordato con il medico curante..