Perché l'incontinenza urinaria si verifica durante la gravidanza??

Tra una serie di primi segni di gravidanza, le donne notano anche la minzione frequente. Con un aumento del termine, questo fenomeno si manifesterà sempre di più (soprattutto di notte), ma, purtroppo, potrebbe non essere l'unico cambiamento da parte del sistema urinario. Sullo sfondo di molteplici cambiamenti che si verificano nel corpo femminile durante questo periodo, i disturbi della vescica e dei reni escono, probabilmente, in primo luogo..

Uno dei "fallimenti" spiacevoli, ma tutt'altro che peggiori, è l'incontinenza urinaria durante la gravidanza. Piccole porzioni di urina vengono secrete involontariamente, il più delle volte quando i muscoli addominali sono tesi - quando si ride, si starnutisce, si corre. Entro il secondo e soprattutto il terzo trimestre, il fenomeno si intensifica e può persistere per diversi mesi dopo il parto..

Perché sta succedendo?

L'incontinenza urinaria durante la gravidanza ha ragioni ben fondate, quindi non dovrebbe causare preoccupazione per una donna. Dopotutto, ciò è dovuto principalmente all'indebolimento dei muscoli della regione pelvica: dall'eccessivo allungamento, il tessuto muscolare perde tono, lo sfintere (trattenere l'urina) si rilassa, le pareti della vescica e in generale tutti i muscoli. Ciò accade sotto l'influenza degli ormoni, nonché a causa dei cambiamenti negli organi interni durante questo periodo: l'utero aumenta costantemente di dimensioni, schiacciando la vescica. Allo stesso tempo, non solo le sue dimensioni diminuiscono, ma aumenta anche il volume di urina escreta. Nelle fasi successive, possono verificarsi perdite di urina a causa dei colpi delle gambe dei bambini sulla vescica.

I medici notano che la gravità del fenomeno è influenzata dalle dimensioni e dalla posizione del feto, dalla forma fisica della donna, dal numero di gravidanze in passato. Con l'inizio di una gravidanza dopo l'altra, aumenta il rischio di incontinenza urinaria, poiché i muscoli non hanno il tempo di riprendersi. Anche se molto spesso sono soprattutto le donne incinte ad affrontare il problema. A rischio sono anche le donne che hanno guadagnato peso in eccesso durante la gravidanza. Il travaglio prolungato può portare a incontinenza urinaria nel periodo postpartum.

I nostri esperti

La rivista è stata creata per aiutarti nei momenti difficili in cui tu oi tuoi cari dovete affrontare qualche tipo di problema di salute!
Allegology.ru può diventare il tuo assistente principale sulla strada per la salute e il buon umore! Articoli utili ti aiuteranno a risolvere problemi di pelle, obesità, raffreddori, ti diranno cosa fare se hai problemi alle articolazioni, alle vene e alla vista. Negli articoli troverai i segreti su come preservare la bellezza e la giovinezza a qualsiasi età! Ma neanche gli uomini sono passati inosservati! C'è un'intera sezione per loro dove possono trovare molti consigli e consigli utili sulla parte maschile e non solo!
Tutte le informazioni sul sito sono pertinenti e disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Gli articoli sono costantemente aggiornati e revisionati da esperti in campo medico. Ma in ogni caso, ricorda sempre, non dovresti mai auto-medicare, è meglio contattare il tuo medico!

Incontinenza urinaria durante la gravidanza: possibili cause, trattamento e prevenzione

Secondo le statistiche, circa il 70% delle donne incinte affrontano il problema dell'incontinenza urinaria durante la gravidanza. Le cause di questa patologia sono molto diverse. Questi possono essere cambiamenti fisiologici o anche malattie del sistema genito-urinario..

  1. Cos'è l'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza
  2. Come cambia la frequenza della minzione in una donna incinta nel trimestre
  3. Primo trimestre
  4. Secondo trimestre
  5. Terzo trimestre
  6. Le ragioni
  7. Diagnostica
  8. Tipi di incontinenza
  9. Cosa fare con l'incontinenza
  10. Trattamento
  11. In quali casi dovresti consultare urgentemente un medico
  12. Prevenzione
  13. Video interessante: enuresi durante la gravidanza

Cos'è l'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza

Questa patologia si verifica in quasi ogni terza donna incinta. Nell'ultimo trimestre, più della metà di loro ne soffre. A volte una donna potrebbe anche non essere consapevole di questo problema. Il fatto è che lo scarico dalla vescica è insignificante, solo in alcuni casi potrebbe essere necessario indossare gli assorbenti.

L'urina può essere rilasciata durante la gravidanza quando si starnutisce, si tossisce, si ride, si soffia il naso. Questo può accadere quando una donna si siede su una sedia o si alza dal letto..

Durante il trasporto di un bambino, il sistema urinario di una donna funziona in modo leggermente diverso. È difficile per le future mamme svuotare completamente la vescica. Per questo motivo la voglia è frequente e può disturbare di notte. Negli ultimi mesi di gravidanza, il volume dell'urina aumenta, ma i suoi rifiuti durante la minzione diminuiscono. Ciò è dovuto a un utero allargato, che preme sulla vescica..

Come cambia la frequenza della minzione in una donna incinta nel trimestre

Primo trimestre

L'incontinenza urinaria durante la gravidanza può essere presente dalle prime settimane. Questo è uno dei segni che una donna diventerà presto madre..

Secondo trimestre

Da 14 a 27 settimane, questo problema può scomparire o ridursi significativamente. Durante questo periodo, l'utero cresce e si alza, mentre allenta la pressione sulla vescica..

Terzo trimestre

L'incontinenza è particolarmente pronunciata. Durante questo periodo, il carico sul sistema escretore aumenta. La situazione è aggravata quando il feto è troppo grande o nella posizione sbagliata. La perdita è particolarmente vera per le donne che non sono fisicamente in forma o quando si è verificata una gravidanza dopo un parto recente.

Dopo la comparsa del bambino, la donna avvertirà spesso il bisogno di usare il bagno. Quindi il corpo si libererà del fluido in eccesso che si è accumulato durante il trasporto di un bambino..

Le ragioni

Le ragioni della perdita di urina durante la gravidanza sono:

  1. Ingrandimento dell'utero. Man mano che il feto cresce, si allunga e aumenta di dimensioni. Nel tempo, inizia a fare pressione sulla vescica.
  2. L'ormone progesterone. Viene prodotto attivamente nel corpo di una donna incinta, rilassa e cambia i muscoli. Tali cambiamenti influenzano anche la vescica..
  3. Attività fetale. Il bambino colpisce con braccia, gambe, cambia posizione. Questa maggiore attività è espressa dalla minzione involontaria..
  4. Aumento di peso Il rapido aumento di peso influisce anche sulla produzione di urina incontrollata..

Questa patologia è inerente alle donne che hanno partorito più volte di seguito o conducono uno stile di vita sedentario..

Se un'infiammazione del sistema urinario era presente prima della gravidanza, è possibile un'esacerbazione durante il parto..

Non dovresti aver paura in questo caso, ma devi assolutamente visitare un urologo per prevenire possibili complicazioni.

Diagnostica

Per capire il motivo della perdita in una donna incinta, il medico può prescrivere i seguenti esami:

  • esame da un ginecologo e urologo;
  • analisi generale delle urine;
  • semina di urina per la flora;
  • Ecografia del sistema urinario.

Tra le altre cose, una donna dovrebbe tenere un diario della minzione. Dovrebbe indicare il numero di impulsi e scariche involontarie, il loro volume.

Tipi di incontinenza

Ci sono diversi fattori che provocano lo sviluppo della patologia. Sulla base di questi, l'incontinenza è divisa in tipi.

La comparsa di patologia dovuta all'indebolimento delle pareti e delle terminazioni nervose della vescica. Queste sono le conseguenze del progesterone ormonale iperattivo. I muscoli della donna sono rilassati, dopo l'impulso semplicemente non ha il tempo di raggiungere il bagno. L'impulso in questo caso è forte e acuto, può indurre l'urina a gettare l'urina spontaneamente.

Incontinenza causata da stress o grave tensione nervosa. Queste intense emozioni rendono i muscoli tesi. Nelle donne in gravidanza, sono indebolite, questo porta a perdite di urina..

Vescica traboccante. A volte le donne non riescono a liberarlo completamente..

Inoltre, la scarica spontanea è suddivisa in perdite e incontinenza. Nel primo caso, alcune gocce vengono rilasciate dopo la minzione e nel secondo un piccolo volume esce senza bisogno di urgenza.

Quando il tono della vescica aumenta, le perdite possono diventare croniche. In questo caso, il volume di urina escreta sarà maggiore..

Cosa fare con l'incontinenza

Innanzitutto, è necessario mantenere una buona igiene. È necessario utilizzare gli assorbenti quotidianamente, cambiare la biancheria non appena se ne presenta la necessità.

Gli slip dovrebbero essere di un taglio speciale progettato per le donne incinte. I modelli dovrebbero essere acquistati solo da tessuti naturali senza dettagli decorativi. Vari volant possono irritare la zona inguinale. Per evitare una pressione eccessiva sull'addome inferiore, le mutandine devono essere selezionate in base alla taglia.

La toilette degli organi genitali esterni dovrebbe essere eseguita almeno 2 volte al giorno. Per questo, i cosmetici ipoallergenici per l'igiene intima sono adatti..

Quando si visita il bagno, è necessario svuotare il più possibile la vescica. Non ignorare l'impulso. Nel processo di minzione, puoi piegarti leggermente in avanti, questo aprirà l'uretra il più possibile. Per ottenere un risultato eccellente, devi anche spingere.

Quando starnutisci, tossisci, dovresti piegarti leggermente in avanti, piegando le ginocchia. La bocca dovrebbe essere tenuta ben aperta. Ciò allevierà la pressione sul diaframma e preverrà perdite..

Si consiglia inoltre di fare esercizi specifici per i muscoli del perineo. Questo può essere esercizi di Kegel o altri volti a rafforzarli. Vale la pena imparare a contrarre e rilassare i muscoli pelvici. Questa abilità sarà utile durante il parto..

Se l'incontinenza da gravidanza appare in ritardo, la prima cosa da fare è consultare un medico. Una visita a uno specialista aiuterà a determinare se si tratta di una perdita di gocce di urina o di liquido amniotico.

Trattamento

Non esiste un trattamento specifico per l'incontinenza durante la gravidanza. Questi sono disturbi naturali nel funzionamento della vescica. La terapia sarà necessaria se il problema è dovuto a infezione o infiammazione.

Importante! Non dovresti auto-medicare durante la gravidanza, prendere rimedi popolari. Molte erbe non sono adatte alle donne incinte. Il problema dell'incontinenza urinaria dovrebbe essere affrontato insieme al medico..

Di solito durante la gravidanza, la futura mamma usa antidepressivi e farmaci che vengono usati per trattare l'incontinenza. Tutti i farmaci prescritti sono esclusivamente a base vegetale. Non sono dannosi per il feto..

Inoltre, un medico può prescrivere preparati a base di erbe. Hanno effetti antinfiammatori e antimicrobici. Gli antispastici ti aiuteranno a reagire con più calma alle situazioni stressanti..

In quali casi dovresti consultare urgentemente un medico

Dovresti consultare urgentemente un medico o chiamare un'ambulanza se:

  • nel processo di minzione, sono comparsi dolore e bruciore;
  • la voglia di andare in bagno appare subito dopo aver svuotato la vescica;
  • c'è una temperatura elevata;
  • febbre;
  • c'è sangue nelle urine.

Questi sintomi indicano la presenza di un'infezione nel tratto urinario. Se non trattata, possono essere causati danni ai reni o parto prematuro.

Prevenzione

Vale la pena escludere dalla dieta gli alimenti che hanno un effetto diuretico. Bere non più di 2 litri di liquidi al giorno. Tutte le bevande che contengono caffeina dovrebbero essere evitate. Questi sono tè, caffè e cola. Si consiglia di bere acqua un paio d'ore prima di coricarsi. Ciò ridurrà le visite notturne ai bagni..

Le attività fisiche saranno una buona prevenzione dell'incontinenza. Devi fare esercizi di Kegel 10-20 volte tre volte al giorno. Ciò rafforzerà i muscoli che mantengono chiusa l'uretra. Durante la minzione, è necessario interrompere il flusso di urina, spremere i muscoli per 10 secondi, quindi continuare la minzione.

Indossare un tutore prenatale sarà utile. Sostiene l'utero e gli impedisce di premere sulla vescica. Inoltre, si può notare la sua qualità positiva che aiuta a prevenire la formazione di smagliature..

Vale anche la pena rifiutarsi di assumere farmaci che migliorano il processo di minzione. Il medico ti aiuterà a trovare analoghi di questi farmaci.

Difficoltà con la ritenzione urinaria nelle donne in gravidanza: norma o patologia

L'incontinenza urinaria durante la gravidanza è considerata uno dei sintomi più evidenti e specifici di questa condizione, a causa del sintomo della crescita attiva dell'utero, lo sviluppo fetale. Normalmente, la frequenza della minzione incontrollata aumenta in una certa fase del periodo gestazionale o si osserva dalle prime settimane dopo il concepimento. La comparsa dell'incontinenza può essere innescata da qualsiasi contrazione muscolare riflessa. I medici parlano dello sviluppo della patologia solo nel periodo postpartum, pur mantenendo questa sintomatologia. In questo caso, viene eseguita una diagnosi approfondita e viene prescritta una terapia adeguata..

Il concetto di incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza

L'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza è un fenomeno abbastanza comune (come tossicosi precoce, vomito, vertigini), che si verifica molto spesso, ma non sempre. È caratterizzato da perdite episodiche o costanti di urina e il volume del fluido secreto può variare da poche gocce a una quantità significativa. Nel primo caso, la violazione non influisce sulla qualità della vita ed è percepita come un disagio temporaneo, nel secondo, la futura mamma deve cambiare la biancheria intima più volte al giorno o indossare speciali assorbenti urologici. Poiché gli episodi si verificano durante il giorno, la donna si sente a disagio, insicura, il che la rende nervosa e irritata.

Descrizione dei sintomi

In uno stato normale, una donna è in grado di controllare la minzione regolando il volume e la velocità di escrezione di urina. Durante il trasporto, spesso già nel primo trimestre, perde parzialmente il controllo su questo processo e può tranquillamente perdere il momento in cui il biofluido viene rilasciato.

L'incontinenza urinaria nelle donne durante la gravidanza può essere identificata dai seguenti sintomi:

  • scarico involontario di urina con una forte tensione dei muscoli addominali (risate, tosse);
  • perdita di urina in una piccola quantità (poche gocce);
  • versamento incontrollato di urina in porzioni moderate;
  • minzione frequente, innescata da impulso spontaneo.

Spiegazione del fenomeno

La minzione incontrollata durante il periodo gestazionale ha ragioni fondate, quindi non dovrebbe causare preoccupazione. Il concepimento e il portamento di un bambino sono accompagnati da un cambiamento nella velocità dei processi biochimici, nello stato dei tessuti muscolari e nel lavoro degli organi del sistema urinario. Inoltre, una serie di altri fattori possono provocare episodi di incontinenza..

  1. Indebolimento o perdita di elasticità dei muscoli del pavimento pelvico. L'aumento della produzione di progesterone, l'ormone responsabile della gravidanza, rilassa la muscolatura liscia della vescica e di altri organi pelvici. Il tono delle pareti e dello sfintere si indebolisce, a seguito del quale si perde il controllo del flusso di urina (e talvolta delle feci).
  2. Vescica iperattiva. Questa condizione è dovuta ad un aumento dei processi metabolici, un aumento dei liquidi nel corpo dovuto al rinnovamento delle acque amniotiche, soprattutto nel terzo trimestre. Aiuta ad aumentare la frequenza della minzione.
  3. Terminazioni nervose pizzicate o danneggiate. Di conseguenza, la frequenza e il ritmo degli impulsi cambiano e il segnale per lo svuotamento tempestivo entra nel cervello con un ritardo, spesso già al momento dell'escrezione dell'urina..
  4. Utero in crescita. Aumentando di dimensioni a causa dello sviluppo attivo del feto, comprime gli organi adiacenti e, soprattutto, la vescica. Quest'ultimo diminuisce di volume e riduce la sua funzionalità. Allo stesso tempo, l'uretra viene schiacciata, il che porta anche a piccole perdite di urina.

Abbastanza spesso, il bambino stesso diventa il colpevole della minzione incontrollata, che, nel processo di movimento attivo, preme sugli organi urinari, provocando l'effusione di liquido. L'incontinenza urinaria a circa 35 settimane di gestazione e successivamente è dovuta al prolasso dell'utero nel bacino, che è un indicatore dell'avvicinarsi della data di nascita.

Diversi tipi di incontinenza durante la gravidanza

Nella pratica clinica esistono diversi tipi di minzione incontrollata, simili nelle manifestazioni, ma dovute a diversi fattori eziologici.

  1. Perdita episodica. Durante il giorno o la notte, possono verificarsi secrezioni ripetute di una piccola quantità di urina, mentre la donna non avverte disagio.
  2. Tensione muscolare e da stress. Durante la gravidanza, quando si starnutisce, si tossisce e si ride, l'incontinenza urinaria è considerata il tipo più comune. Le perdite di urina si verificano sporadicamente con forte eccitazione o una forte contrazione delle fibre muscolari. Quest'ultimo si verifica anche durante uno sforzo fisico intenso..
  3. Incontinenza urgente o urgente. La voglia di urinare appare spontanea, quando la voglia di svuotare la vescica viene meno con uno sforzo volontario. La situazione sorge a causa dell'iperattività della muscolatura dell'organo e la donna non ha sempre il tempo di andare in bagno. Una caratteristica caratteristica è un grande volume di fluido che fuoriesce..
  4. Sindrome da overflow. La voglia di urinare è acuta e tempestiva, ma dopo lo svuotamento rimane la sensazione di pienezza. Ciò è dovuto a una diminuzione del tono delle pareti della vescica ed è tipico dei successivi periodi di gestazione..

I motivi di cui sopra sono i principali e scompaiono dopo il parto. Ma la comparsa dell'incontinenza è influenzata anche dalla preparazione fisica della donna al portamento, dalla presenza di malattie del sistema genito-urinario, croniche o acquisite durante la gravidanza..

Enuresi o perdita di liquido amniotico

La perdita di liquido amniotico è il rilascio del contenuto del liquido amniotico, che è costituito per il 98% da acqua e per il 2% da sali e altri elementi. Protegge il feto e gli permette di svilupparsi completamente. Normalmente, quando la membrana amniotica si rompe, il contenuto esce e inizia il processo di consegna. Ma si verificano situazioni quando, a seguito di un movimento improvviso, un infortunio o uno sport attivo, si verifica una leggera rottura della vescica con liquido amniotico. La perdita di integrità porta a perdite d'acqua.

Puoi capire tu stesso la differenza tra le due violazioni. Quando l'urina viene escreta, anche in piccole quantità, si nota un odore e un colore caratteristici. Quando il liquido amniotico viene espulso, rimane trasparente, non ha ombra né "odore" sgradevole. Solo un medico può chiarire la situazione, quindi, al primo sospetto di perdita di liquido amniotico, dovresti contattarlo.

Soluzioni al problema

Poiché l'incontinenza è un fenomeno temporaneo, non viene eseguita alcuna terapia specifica. Se c'è il sospetto di processi patologici nel corpo della madre, viene eseguita la diagnostica e viene scelto un regime di trattamento parsimonioso, volto ad eliminare la causa provocante e mantenere la salute della madre e del bambino. In altri casi, i medici cercano di fare con metodi conservativi non farmacologici..

Applicazione del bendaggio

Un'opzione per ridurre la frequenza della voglia di urinare e ridurre al minimo il disagio è indossare un tutore. L'accessorio, grazie al suo particolare design, aiuta a sostenere l'addome, distribuendo uniformemente il carico su diverse parti della schiena e prevenendo debolezza muscolare e prolasso. Riduce la pressione sulla vescica e sull'uretra, il che si traduce in un minor numero di visite ai servizi igienici.

Con l'aiuto di uno specialista, è necessario scegliere il modello più conveniente, tenendo conto del periodo di gestazione, delle dimensioni dell'addome e delle caratteristiche della figura. Qualsiasi costruzione in tessuto denso e fasce elastiche dovrebbe essere acquistata principalmente in farmacia. L'accessorio può essere indossato solo da svegli; deve essere rimosso di notte. L'opzione più conveniente è una benda per slip. A causa della presenza di un ampio nastro, il prodotto trattiene bene lo stomaco. A causa dei frequenti lavaggi, si consiglia di acquistare diversi set di biancheria.

Ginnastica per rafforzare il pavimento pelvico nelle donne in gravidanza

La ginnastica è un altro metodo comune per prevenire e curare l'incontinenza urinaria. I complessi di esercizi proposti dal dottore A. Kegel sono popolari. Secondo i pazienti stessi, esercizi regolari che utilizzano questa tecnica consentono di controllare la minzione, rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, riducendo al minimo il rischio di rottura durante il parto..

Le caratteristiche consistono nell'alternanza di compressione e rilassamento dei muscoli intimi, che vengono riprodotti in una sequenza specifica. I seguenti esercizi sono considerati i più comuni e facili..

  1. Aspetta. Essendosi completamente rilassata, la donna deve immaginare che sta cercando di fermare la minzione. Periodi di tensione e riposo si alternano e durano 10 secondi.
  2. Ascensore. Tira lentamente i muscoli dentro di te, immaginando una cabina in aumento. Fissare la posizione per 10 secondi e rilassarsi bruscamente.

Puoi farlo da solo o devi prendere lezioni da un allenatore. L'intensità delle lezioni e il numero di approcci dovrebbero essere aumentati gradualmente. Con un regolare esercizio quotidiano di 30-40 minuti, il risultato diventerà evidente dopo 3-4 settimane. Se non hai abbastanza tempo per allenarti, fare esercizio con una pallina da tennis ti aiuterà. Tenendolo tra le cosce, dovresti camminare per la stanza per almeno un quarto d'ora. La condizione è l'assenza di controindicazioni.

Metodi tradizionali

Nella lotta contro l'incontinenza urinaria durante la gravidanza, soprattutto nelle fasi successive, è consentito ricorrere alla medicina tradizionale, che non ha effetti collaterali e risulta assolutamente sicura sia per la madre che per il suo bambino. Nella maggior parte dei casi vengono utilizzati rimedi casalinghi, preparati secondo le seguenti ricette.

  1. Decotto di semi di aneto. Versare un cucchiaio con un bicchiere di acqua bollente e lasciar riposare per almeno tre ore. Il prodotto va assunto in 100 ml ogni 4 ore. Il corso dura almeno una settimana.
  2. Infuso di salvia. In un litro di acqua bollente, mescolare 40-50 g di erbe secche della pianta e lasciar riposare per 4 ore. Bere il liquido filtrato tre volte al giorno, 250 ml.

Se non ci sono problemi con i reni, è consentito l'uso di un decotto di rosa canina, mirtilli rossi e radice di prezzemolo. In assenza di un risultato, sia durante la gestazione che dopo il parto, dovrebbe essere effettuato un esame e dovrebbe essere preso un appropriato corso di trattamento.

Caratteristiche del regime alimentare e della nutrizione

Per controllare il processo di minzione, i medici raccomandano di monitorare rigorosamente la quantità e il tipo di fluido consumato. Quindi, consigliano di abbandonare completamente alcol, caffè, tè, bevande gassate e invece di passare a succhi naturali e acqua pura. Il volume totale non deve superare i 2 litri e anche i primi piatti dovrebbero essere presi in considerazione nel calcolo della quantità da bere. Per evitare l'edema, è necessario imporre una restrizione su bevande o acqua la sera e prima di andare a letto, è necessario svuotare completamente la vescica. Questo aiuterà a prevenire il ristagno urinario, le infezioni e il sonno normale e prolungato..

Misure preventive

Tenendo conto dei cambiamenti fisiologici che si verificano nel corpo di una donna durante la gravidanza, è impossibile eliminare completamente l'incontinenza urinaria. Ciò è particolarmente vero per quelle situazioni in cui, prima del concepimento, non sono state prese misure per prevenire violazioni del sistema genito-urinario o malattie ginecologiche.

Per ridurre il rischio di minzione incontrollata o ridurre la frequenza delle manifestazioni, si raccomanda di attenersi alle seguenti regole:

  1. Riduci la quantità di liquido consumato a 1,5-2 litri al giorno e per dissetarti non usare succhi o tè, ma acqua pura.
  2. Comporre con competenza una dieta, escludendo cibi con effetto diuretico, agrumi, cibi salati, piccanti, carni affumicate e marinate da esso.
  3. Mantieni il corpo in buona forma con la ginnastica Kegel, le passeggiate quotidiane e un'attività fisica moderata.
  4. Usa una benda speciale su consiglio di un medico. Aiuterà a ridurre lo stress sulla vescica e su altri organi, il che ridurrà significativamente la frequenza degli episodi di minzione incontrollata..
  5. Stringendo i fianchi quando hai voglia di tossire o starnutire.

Conclusione

Nonostante il fatto che l'incontinenza urinaria durante la gravidanza sia considerata un processo fisiologico naturale in via di sviluppo precoce, nonché un problema delicato dal punto di vista della futura gestante, è necessario segnalare questo fenomeno al medico curante.

Aiuterà a prendere determinate misure, adattare le tattiche di gestione della gravidanza e ridurre i rischi di perdita di liquido amniotico, garantendo il normale e completo sviluppo del feto..

Risolvere il problema dell'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza

Le donne oggi sono più informate sulla gravidanza rispetto a 10 anni fa. Naturalmente, l'accesso a Internet e l'abbondanza di informazioni consentono non solo di familiarizzare con i sintomi, ma anche di prepararsi mentalmente a questo stato difficile. Uno dei segni più evidenti della gravidanza è l'incontinenza urinaria durante la gravidanza, un fenomeno abbastanza normale e comprensibile.

Quali sono le cause dell'incontinenza urinaria

Fondamentalmente, il primo e l'ultimo mese di gravidanza sono caratterizzati da minzione frequente. All'inizio, ciò è dovuto a cambiamenti ormonali. Gli impulsi diventano più acuti e aumenta la quantità di urina escreta. Nelle ultime fasi, una "porzione" di urina una tantum è significativamente ridotta. Questo può essere spiegato semplicemente: l'utero cresciuto comprime fortemente la vescica, quindi è difficile per l'urina lasciare il tubulo ristretto.

D'altra parte, la quantità di liquido nella vescica, al contrario, aumenta, da qui i frequenti viaggi in bagno. Anche nell'ultimo trimestre, un altro motivo per l'incontinenza urinaria durante la gravidanza è un bambino più grande, che ha già i crampi nella pancia, e di tanto in tanto appoggia gli arti contro la vescica, provocando così impulsi.

Queste sono le ragioni principali. Tuttavia, la secrezione incontrollata di urina è anche influenzata dalle condizioni dei muscoli della gestante, dalle dimensioni e dalla posizione del feto, dalla forma fisica della donna..

Tipi di incontinenza durante la gravidanza

Esistono almeno tre tipi di incontinenza urinaria durante la gravidanza, che possono essere riconosciuti dalle loro caratteristiche caratteristiche:

  1. Incontinenza dovuta a situazioni stressanti. Può verificarsi con una forte tosse, mentre si ride o si starnutisce. In generale, è associato alle vibrazioni del diaframma e alla tensione della pressa. Più comune nel primo trimestre.
  2. Con l'incontinenza urgente, i sintomi si osservano sotto forma di un improvviso bisogno di urinare. In questo caso, la futura mamma spesso semplicemente non ha abbastanza tempo per andare in bagno. Un tipo simile di incontinenza si verifica durante la gravidanza a causa dell'irritazione del canale urinario, che non è raro durante questo periodo. Un altro "colpevole" potrebbe essere uno stiramento eccessivo dei muscoli pelvici e un malfunzionamento del sistema nervoso della futura mamma. La minzione urgente può verificarsi sia alla fine della gravidanza che dopo il parto.
  3. La sindrome della vescica congenita è caratterizzata dall'incapacità di svuotarsi completamente. Sembra così: una donna sente costantemente un forte bisogno di urinare, ma, uscendo dal bagno, sente che nell'uretere è rimasta ancora un po 'di urina. Questa caratteristica è dovuta alle pareti flaccide della vescica, allungate durante la gravidanza..

Sebbene l'incontinenza urinaria durante la gravidanza sia piuttosto spiacevole e antiestetica, questo fenomeno è abbastanza accettabile. Inoltre, parlando di questo sintomo, non hanno la forma di una scarica di urina a tutti gli effetti incontrollata, ma solo un paio di gocce. Tuttavia, per la tranquillità personale della donna, vale comunque la pena informarne il medico..

Cosa fare se noti sintomi di incontinenza urinaria

Dovresti sapere che l'incontinenza urinaria durante la gravidanza può essere un segnale della presenza di infezioni genitali nel corpo della futura mamma. Pertanto, una visita dal ginecologo non sarà superflua..

Prima di tutto, il medico esaminerà la donna incinta e, con l'aiuto della palpazione (sensazione) della vagina, della cervice e della vescica, determinerà la mobilità del tubulo urinario e lo stato delle mucose e della pelle dei genitali.

Se queste misure non sono sufficienti, la donna verrà indirizzata per gli esami: un esame generale delle urine e una coltura batteriologica per la flora.

L'operatore sanitario insisterà affinché la donna incinta registri il numero, la frequenza e l'intensità della minzione durante la settimana, nonché la sua attività fisica e il numero di assorbenti che ha usato. Questo aiuterà a calcolare il tasso di minzione nell'ambiente naturale..

Inoltre, può essere prescritto un esame ecografico per patologie dei reni, dei genitali e delle condizioni dell'uretra..

Sulla base dei risultati del sondaggio, sarà possibile determinare quali precauzioni è necessario prendere.

Trattamento e prevenzione dell'incontinenza da gravidanza

Nessun trattamento specifico è prescritto per la minzione involontaria. Le eccezioni sono i casi in cui viene rilevato un virus o un processo infiammatorio nel corpo. Se l'incontinenza urinaria durante la gravidanza è di natura meccanica, è necessario prestare attenzione ai metodi sicuri disponibili per eliminare questo problema..

La migliore prevenzione di questo fenomeno è l'allenamento dei muscoli intimi con esercizi di Kegel. Tuttavia, durante la gravidanza è troppo tardi per farli e, inoltre, è pericoloso - irto di tono uterino. Quindi, se la futura mamma non li conosceva prima, dovrà rimandare le lezioni intensive su questo sistema fino al parto..

Ma ora è possibile padroneggiare l'allenamento in superficie. Per cominciare, devi provare a rallentare o bloccare completamente questo processo durante la minzione. Quindi, con la forza dei muscoli vaginali, spingere fuori il flusso, aumentando la sua pressione.

Puoi anche spremere una pallina con i fianchi e muoverti con essa per un po '. Allo stesso tempo, assicurati che la palla non rotoli verso il basso.

Direttamente durante la gravidanza, puoi far fronte al regolare flusso incontrollato di urina usando una benda. Distribuirà il carico sugli organi interni e ridurrà la pressione sulla vescica..

Per aiutarti a sentirti più a tuo agio, usa salvaslip quando esci di casa. Tuttavia, non lasciarti trasportare: possono irritare il tratto genitale e persino diventare un "focolaio" di infezioni.

È sbagliato pensare che l'assunzione di liquidi debba essere ridotta. Devi bere almeno 1,5 litri di acqua pulita (oltre a succhi, tè, composta, ecc.) Al giorno. Aiuterà i reni a funzionare e a purificarsi.

Le tisane sono state chiamate un altro modo affidabile e sicuro per trattare l'incontinenza gravidica. I più efficaci sono gli infusi di salvia, semi di aneto, radice di prezzemolo, rosa canina (durata non superiore a 12 ore). È interessante notare che le singole bacche di mirtillo rosso producono un forte effetto diuretico e una miscela di bacche con fiori e foglie aiuta a mantenere e controllare la minzione..

Quindi, riassumendo, possiamo dire che non c'è niente di sbagliato nell'incontinenza urinaria. E qualsiasi futura madre può far fronte a questo fastidio: deve solo provare un po '. La cosa principale da ricordare è che tutto ciò che fai è mirato al tuo benessere e alla salute del tuo bambino non ancora nato..

Qual è il motivo dell'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza?

Uno dei segni dell'inizio della gravidanza è la minzione frequente. All'aumentare del periodo il fenomeno si manifesta più spesso, soprattutto di notte. Sfortunatamente, questo spesso non è l'unico cambiamento nel funzionamento degli organi urinari della futura mamma. Sullo sfondo della metamorfosi che si verifica nel corpo della donna, compaiono vari disturbi nel funzionamento dei reni e della vescica. Uno di questi problemi può essere l'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza. La condizione è scomoda, ma non una grave minaccia per la salute. I sintomi principali sono la minzione involontaria in piccole porzioni. Questo di solito si verifica quando i muscoli addominali sono tesi. Se una donna ride, starnutisce o tossisce, il bucato si bagnerà improvvisamente. Non devi aver paura, nella maggior parte dei casi la condizione si intensifica nel 2-3 trimestre, ma dopo il parto il corpo torna alla normalità. Tuttavia, per escludere la presenza di gravi problemi, vale la pena consultare un medico..

Tipi di incontinenza urinaria durante la gravidanza

Molto spesso, ci sono 3 tipi di incontinenza urinaria in una donna incinta e in ogni caso ci sono segni caratteristici.

  1. Stressante. Si manifesta con tensione dei muscoli addominali e vibrazioni del diaframma. Cioè, basta starnutire, tossire o ridere perché un paio di gocce di urina appaiano sulla biancheria. La condizione è tipica del primo trimestre.
  2. Urgente. I sintomi sono un bisogno improvviso di urinare. Appaiono così inaspettatamente che la futura mamma semplicemente non ha abbastanza tempo per raggiungere il bagno. Una delle cause della condizione risiede nell'irritazione delle vie urinarie. Puoi anche incolpare un malfunzionamento del sistema nervoso e l'iperestensione dei muscoli nella piccola pelvi. La condizione è tipica dell'ultimo trimestre, ma si verifica anche dopo il parto.
  3. Sindrome della vescica da trabocco. Il sintomo è l'incapacità di svuotare completamente la vescica. Una donna sente spesso un forte bisogno di urinare e, dopo aver lasciato il bagno, sembra che l'urina rimanga nell'uretere. La causa potrebbe risiedere nelle pareti della vescica allungate e quindi flaccide..

Indipendentemente dalla causa dell'incontinenza urinaria in una donna incinta, la condizione provoca disagio e stress. Questo non è un motivo per farsi prendere dal panico, infatti, la situazione non è così critica: molto spesso non l'intero volume di urina viene rilasciato dalla vescica, ma solo una piccola quantità. Per calmarsi in un periodo così difficile, è sufficiente consultare un medico e fissare un appuntamento se necessario.

Le principali cause di incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza

Dato che non è difficile trovare una spiegazione per l'incontinenza urinaria in una donna incinta, non dovrebbe causare molta preoccupazione. Hai solo bisogno di identificare le cause e assicurarti che ciò sia dovuto alla fisiologia e non alle malattie del sistema genito-urinario. Un medico che conduce una gravidanza aiuterà a dissipare le paure.

I muscoli indeboliti nella zona pelvica sono la causa principale. Un eccessivo allungamento del tessuto muscolare porta alla perdita di tono. Di conseguenza, lo sfintere urinario, la parete urinaria e altri muscoli sono indeboliti. La colpa di tutto sono i cambiamenti ormonali, nonché i cambiamenti nelle dimensioni degli organi interni. Ad esempio, l'utero che cresce durante la gravidanza comprime la vescica. Di conseguenza, il suo volume diminuisce e la minzione si verifica più spesso..

Un'altra causa di incontinenza urinaria in una donna durante la gravidanza sono i colpi della gamba di un bambino alla vescica. Questo fenomeno non accade a tutti. I medici spiegano la sua gravità dalla posizione e dalle dimensioni del feto, nonché dalla forma fisica della futura mamma.

Si ritiene che anche il numero di gravidanze precedenti e il parto sia un fattore nell'aumentare il rischio di minzione incontrollata. Soprattutto se le gravidanze vanno una dopo l'altra ei muscoli della donna semplicemente non hanno il tempo di riprendersi.

Altri fattori associati all'incontinenza urinaria in una donna durante la gravidanza sono il sovrappeso e uno stile di vita sedentario. Un processo lavorativo prolungato provoca un problema già nel periodo postpartum.

La ritenzione urinaria sana si verifica quando sono soddisfatte le seguenti condizioni:

  • con la posizione normale della vescica;
  • immobilità dell'uretra;
  • buon lavoro dei muscoli che circondano la vescica e dei muscoli del pavimento pelvico;
  • con integrità funzionale e anatomica dell'apparato di chiusura dell'uretra e della vescica.

Cosa fare per affrontare il problema

Come accennato in precedenza, l'incontinenza urinaria nelle donne durante la gravidanza è spesso associata a cambiamenti fisiologici, pertanto non è richiesto alcun trattamento. Tuttavia, data la responsabilità della salute del bambino durante questo periodo, è necessario consultare un medico e, secondo il suo appuntamento, superare un test delle urine. Ciò è necessario per escludere o identificare infezioni genito-urinarie e malattie ad esse associate..

Se i test non mostrano anomalie, non resta che calmarsi e praticare l'igiene più spesso. Il medico fornirà raccomandazioni sui prodotti per l'igiene: la loro scelta e la frequenza di cambio della biancheria intima. Ma anche senza uno specialista, possiamo dire che la sostituzione di assorbenti e mutandine viene eseguita secondo necessità. La biancheria intima dovrebbe essere appropriata per la taglia, ed è meglio scegliere un taglio speciale per le future mamme in modo che non prema da nessuna parte. I dettagli decorativi sulla biancheria non sono i benvenuti, dovresti dare la preferenza a mutandine semplici in tessuto naturale.

Se hai un problema, dovrai lavarti più spesso, andare in bagno in tempo. I medici consigliano di sporgersi leggermente in avanti durante la minzione. Ciò consentirà all'uretra di aprirsi completamente. Alla fine, devi spingere leggermente (senza fanatismo) per svuotare completamente la bolla.

Ridurre la pressione sul diaframma può aiutare a ridurre il rischio di perdite di urina quando si starnutisce e si tossisce. Per fare questo, devi aprire la bocca, normalizzando la pressione..

Esame e trattamento

Prima di affrontare l'incontinenza, è imperativo stabilirne la causa contattando il medico. Il medico, a sua volta, prescriverà l'esame necessario.
Di solito consiste in diverse fasi:

  • Esame urodinamico. Valuta il lavoro delle vie urinarie superiori e inferiori.
  • Esame clinico. Comprende un test delle urine di routine e un'urinocoltura per la flora, nonché uno studio su una sedia ginecologica: durante un esame esterno, il medico può valutare la mobilità del collo della vescica durante un test della tosse o uno sforzo, una valutazione dello stato della mucosa vaginale e della pelle e anche identificare un possibile prolasso genitale.
  • Esame ecografico. Viene effettuato per studiare il funzionamento del sistema renale, il segmento uretrovescicale, lo stato dell'uretra in una donna incinta con incontinenza urinaria da stress, nonché per confermare la presenza o l'assenza di patologie genitali..

Oltre a test ed esami, molto probabilmente ti verrà chiesto di tenere un apposito diario, in cui per diversi giorni registrerai diversi parametri di minzione, come la quantità di urina escreta in una minzione, il numero di minzioni al giorno, tutti i casi di incontinenza urinaria, il numero di durante il giorno pastiglie e attività fisica.

Solo dopo l'esame vengono tratte conclusioni sui metodi di trattamento, che spesso sono necessari solo in casi estremi. Se non sono state identificate patologie o processi infiammatori, molto probabilmente non verrà eseguito alcun trattamento speciale, poiché dopo il parto, molto spesso l'incontinenza scompare da sola o si verifica sempre meno spesso.

Se l'incontinenza è associata all'indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico, la situazione può essere notevolmente migliorata con esercizi speciali. Attualmente esiste un gran numero di complessi di ginnastica intima. Uno dei più popolari è stato sviluppato dal ginecologo americano e dal dottor Arnold Kegel. L'esercizio più semplice e forse il più efficace che si può fare più volte al giorno è la ripetizione della tensione e del rilassamento dei "muscoli intimi" (lenti o intensi, senza indugio).

È importante sapere che se non hai mai rafforzato i muscoli intimi prima della gravidanza, devi farlo con cautela, in nessun caso esagerare..

È possibile che il tuo medico ti prescriva un medicinale a base di erbe che supporta la funzione della vescica e ha un effetto antispasmodico, antinfiammatorio e antimicrobico..

Può essere consigliato anche il trattamento con decotti alle erbe (rosa canina, salvia, aneto, mirtillo rosso). Non hanno solo proprietà preventive ma anche medicinali..

Allenamento muscolare pelvico (intimo)

Per ridurre il rischio di incontinenza urinaria in una donna incinta di notte e durante il giorno, i medici raccomandano di fare esercizi speciali. Questi sono esercizi di Kegel che sono utili non solo per le future mamme, ma anche per tutte le donne, senza eccezioni, indipendentemente dall'età. L'essenza si riduce all'alternanza di tensione e rilassamento dei muscoli intimi. Non è difficile determinare la zona per l'allenamento: durante la minzione è necessario interrompere il processo per un paio di minuti. In questo momento, quei muscoli coinvolti nella ginnastica si stringeranno. L'esercizio fisico è necessario prima del parto, durante la gravidanza e dopo la nascita del bambino. Una serie di esercizi semplici e diretti ridurrà il rischio di eventuali problemi con il sistema urinario. Puoi leggere di più sulla ginnastica in un altro articolo..

Come procurarti conforto e tranquillità

Affinché l'incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza, specialmente nelle fasi successive (settimane 38-39), non provochi un aumento del disagio, i produttori di prodotti per l'igiene producono assorbenti speciali. Una delle opzioni sono gli elettrodi urologici tedeschi MoliMed. Sono appositamente progettati per fornire comfort durante il flusso urinario involontario. Caratteristiche di tali guarnizioni:

  • forma anatomica che impedisce la fuoriuscita dell'urina;
  • uno strato assorbente che assorbe istantaneamente liquidi e odori;
  • vestibilità sicura sulla biancheria intima;
  • piccolo spessore in modo che il rivestimento non sia visibile sotto i vestiti;
  • sicuro anche per pelli sensibili;
  • la possibilità di scegliere un prodotto tenendo conto del volume di scarico.

Se hai bisogno di aiuto per scegliere prodotti per l'igiene adeguati, gli specialisti della hotline PAUL HARTMANN ti consiglieranno.

In quale altro modo puoi aiutare te stesso

Usa il bagno il più spesso possibile durante il giorno. Allo stesso tempo, non dovresti ridurre il consumo di liquidi che bevi. La futura mamma dovrebbe bere quanto vuole. Ma devi cercare di non bere molti liquidi un'ora prima di coricarti..

Molte donne usano assorbenti usa e getta per evitare problemi. Questo dovrebbe essere fatto solo se necessario, poiché l'uso frequente di assorbenti può provocare colpite e questo, a sua volta, infezione delle membrane e, di conseguenza, aborto spontaneo o parto prematuro a causa della rottura delle membrane.

È possibile alleviare un po 'la condizione con l'aiuto di una benda prenatale. Il suo uso regolare e corretto consente di alleviare un po 'il carico sulla vescica e di conseguenza ridurre il numero di impulsi a urinare..

Incontinenza urinaria durante la gravidanza - manifestazioni, trattamento


Durante la gravidanza, l'incontinenza urinaria è un sintomo concomitante comune dovuto allo sviluppo del feto in una certa fase del periodo gestazionale. Più vicino è il tempo di consegna, maggiore è il rischio di minzione incontrollata.
La perdita di urina si nota con qualsiasi contrazione muscolare riflessa: forti risate, tosse, starnuti. In assenza di una storia gravosa del sistema urinario, la patologia può essere giudicata solo dopo il parto.

La persistenza dei sintomi richiede un'attenta diagnosi e un trattamento appropriato.

Può fuoriuscire l'urina in una donna incinta e quali sono i segni di gravi problemi di salute?

Incontinenza durante la gravidanza

L'incontinenza in gravidanza, o enuresi notturna, è una causa comune di disagio, imbarazzo e insicurezza. Gli episodi incontrollati di minzione si verificano principalmente durante il giorno. L'enuresi notturna di solito indica un grave malfunzionamento del corpo..

L'enuresi è spesso associata al background psico-emotivo di una donna, che cambia anche durante il periodo dei cambiamenti ormonali nel corpo. Il disagio associato all'incontinenza urinaria incontrollata durante la gravidanza è più probabile che si verifichi negli ultimi mesi. Ciò è dovuto a una significativa diminuzione del volume della vescica a causa della pressione sull'utero..

L'urina perde con qualsiasi contrazione muscolare, anche debole. La probabilità che si manifesti un sintomo è anche influenzata dal numero di gravidanze e parto. In una donna sana, la perdita si verifica raramente durante la prima gravidanza. Maggiore è il numero di nascite, maggiore è il rischio di secrezioni involontarie di urina nelle fasi iniziali e finali dello sviluppo fetale..

Tipi e sintomi di incontinenza in una donna incinta


Nella pratica clinica esistono diversi tipi e caratteristiche principali dell'incontinenza urinaria causata dalla gravidanza. Le manifestazioni sintomatiche dipendono direttamente dalle cause della condizione. I medici identificano i seguenti tipi di incontinenza urinaria nelle donne in gravidanza:

  1. Tensione muscolare e da stress. Le perdite di urina nelle donne sono episodiche, si notano solo dopo una forte contrazione muscolare (quando si tossisce, quando si starnutisce) o con forte eccitazione. I primi segni di solito compaiono già nel primo trimestre di gravidanza.
  2. Incontinenza urgente nelle donne in gravidanza. In questo caso, la voglia di urinare diventa spontanea, la donna semplicemente non ha il tempo di andare in bagno. L'urina viene sempre escreta abbondantemente, in volume, come nel processo di svuotamento naturale della vescica. Gli impulsi urgenti possono indicare lo sviluppo della patologia.
  3. Sindrome da sovraffollamento. La voglia di urinare è sempre acuta e dopo lo svuotamento c'è una sensazione di pienezza. La condizione è causata dalla diminuzione del tono muscolare delle pareti della vescica. Il sintomo può manifestarsi non solo nella tarda gravidanza, ma anche dopo il parto..

Nota! Fisiologicamente, anche le donne sane sono inclini a un'escrezione insignificante di urina al momento di starnuti, tosse, risate rotolanti. Durante la gravidanza, si verificano gravi cambiamenti nell'anatomia del corpo femminile, tuttavia, una piccola perdita è considerata la norma..

Lo scarico patologico è un volume paragonabile a uno svuotamento completo della vescica. La quantità di liquido durante l'incontinenza viene solitamente misurata in poche gocce..

Scarico dalle ghiandole mammarie

Per scaricare dalle ghiandole mammarie

includere qualsiasi fluido, diverso dal latte materno, rilasciato da uno o entrambi i capezzoli. La scarica può apparire da sola o verificarsi quando si preme sul petto (esprimendo).

Molto spesso, durante la gravidanza, lo scarico dal seno è fisiologico (escrezione di colostro), perché il corpo inizia a prepararsi per l'imminente alimentazione del bambino. La produzione di colostro può iniziare in qualsiasi momento, ma più spesso dopo 18-20 settimane di gravidanza, alcune donne possono avere il colostro solo dopo il parto. Quando compare la dimissione, il medico prescriverà una serie di raccomandazioni per la cura del seno.

Informazioni Dovresti sapere che in alcuni casi, lo scarico può essere un segno di una malattia delle ghiandole mammarie, che richiederà la consultazione con un mammologo e un trattamento obbligatorio sotto il suo controllo.

Informazioni dettagliate sul colostro e sulle malattie accompagnate da secrezione patologica dai capezzoli possono essere ottenute in tema di secrezione dalle ghiandole mammarie durante la gravidanza.

Cause dell'incontinenza urinaria durante la gravidanza


L'incontinenza urinaria minore o altri disturbi urinari durante l'età gestazionale dipendono dalle condizioni del sistema urinario prima del concepimento.

Le principali cause di incontinenza urinaria durante la gravidanza in qualsiasi momento e dopo di essa sono:

  • indebolimento dei muscoli della vescica (l'incontinenza si verifica a causa di un tono diminuito dei muscoli degli sfinteri);
  • diminuzione dell'elasticità dei muscoli del pavimento pelvico;
  • pressione sugli organi pelvici durante lo sviluppo fetale;
  • violazione dell'innervazione naturale della vescica dovuta alla compressione delle radici nervose;
  • attività eccessiva del bambino in crescita;
  • lesioni traumatiche ai muscoli pelvici e all'utero durante il parto.


La minzione involontaria può verificarsi nel terzo o nel secondo trimestre. In presenza di una complicata storia clinica dei reni e di altri organi del sistema urinario, si può sospettare lo sviluppo di complicanze, l'esacerbazione di patologie esistenti già nelle prime fasi della gravidanza.

La presenza di altre malattie degli organi interni nella storia di una donna può anche provocare lo sviluppo dell'enuresi. I fattori che contribuiscono possono essere sovrappeso o rapido aumento di peso, diabete mellito, malattie renali, patologie infiammatorie del sistema genito-urinario e del tratto urogenitale.

Diagnostica

Quando si starnutisce, l'urina viene rilasciata: questo è un sintomo in cui è necessario un esame. Per 1 sintomo, è impossibile determinare la causa dell'evento.

La diagnosi include i seguenti metodi:

  1. Conversazione. Il medico pone varie domande sul sintomo. Fondamentalmente, questa è la durata del segno, la frequenza. È necessario descrivere tutto ciò che preoccupa una persona. E impara anche informazioni sulla quantità di liquidi bevuti al giorno, difficoltà con la minzione.
  2. Ispezione. Viene eseguita la palpazione della cavità addominale. Inoltre, il medico esamina esternamente l'intero corpo.
  3. Visita ginecologica. Lo studio viene eseguito su donne. Il dottore esamina i genitali.
  4. Esame della prostata. L'esame viene eseguito negli uomini.
  5. Test per la tosse. Un paziente con la vescica piena deve essere posto su una sedia ginecologica (donne) o un divano (uomini). Il medico chiede alla persona di tossire. Il test viene eseguito per dimostrare un problema che appare quando stressato. Ma se la parete anteriore della vagina e dell'utero viene omessa, questo metodo diagnostico può mostrare un risultato negativo..
  6. Test di livello. In un altro modo, lo studio è chiamato test PAD. Il metodo consiste nel valutare la perdita di urina misurando il peso del tampone che è stato utilizzato nel periodo. Lo studio può essere breve (da 20 a 120 minuti) o lungo (da 2 ore). Il test standard viene eseguito in clinica e il test quotidiano viene eseguito a casa, ma il paziente deve mantenere la sua normale attività. Per prima cosa, il pad viene pesato usando una bilancia, quindi viene posizionato sulla biancheria intima della persona. Al paziente vengono somministrati 500 ml di acqua pura non gassata da bere, si consiglia l'attività fisica: camminare, tossire, correre. Dopo il periodo di tempo richiesto, la guarnizione viene rimossa e pesata..
  7. Interrompi il test. La vescica viene riempita con soluzione salina (cloruro di sodio) utilizzando un catetere. Quindi alla persona viene chiesto di iniziare a svuotare l'organo, dopo un po 'il processo viene interrotto. Il volume di urina viene utilizzato per giudicare la funzionalità degli sfinteri..
  8. Analisi generale del sangue e delle urine. Di conseguenza, è possibile identificare varie deviazioni negli indicatori (emoglobina, eritrociti, ecc.).

  • Coltura batterica delle urine. Con l'aiuto di un sondaggio, puoi identificare i microrganismi e il loro numero.
  • Analisi del sangue. Il medico prescrive la consegna di un biomateriale per determinare il livello di zucchero, ormoni sessuali.
  • Tampone genitale. Di conseguenza, è possibile determinare la composizione della microflora vaginale e delle infezioni genitali.
  • Esame ecografico (ecografia) degli organi genito-urinari. I reni, la vescica e l'utero vengono esaminati attentamente. Di conseguenza, è possibile determinare le deviazioni nella dimensione e nella struttura degli organi..
  • Tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI). I risultati sono immagini di alta qualità. Molto spesso, la risonanza magnetica o la TC vengono utilizzate per diagnosticare un tumore maligno o benigno.
  • Cistoscopia. Uno strumento viene inserito nella vescica, con l'aiuto del quale viene esaminato l'organo.

    Il costo della diagnostica è diverso, tutto dipende dall'elenco delle procedure, dalla città, dall'organizzazione. Pertanto, il prezzo deve essere scoperto in una clinica specifica..

    Cosa fare

    Come viene trattata l'enuresi notturna nelle donne in gravidanza? In caso di perdite di urina durante la gravidanza, qualsiasi trattamento dovrebbe iniziare con uno studio diagnostico.

    Normalmente, gli episodi di incontinenza urinaria scompaiono completamente dopo un po 'di tempo dopo il parto..

    Il corpo si ricostruisce al regime di allattamento, getta tutte le sue forze nel rapido ripristino delle risorse vitali della donna, quindi le strutture muscolari degli organi pelvici tornano rapidamente alla normalità, i processi di svuotamento naturale della vescica e dell'intestino sono normalizzati.

    È dopo il parto che deve essere valutata la salute generale della donna. La violazione della minzione, che si verifica durante la gravidanza, passa rapidamente in assenza di patologia.


    Se i sintomi persistono, sensazioni dolorose durante la minzione, dolori tiranti nell'addome inferiore si uniscono, il trattamento deve essere iniziato. Tuttavia, nella maggior parte dei casi durante la gravidanza e dopo il parto, sono sufficienti le seguenti misure:

    • indossare una benda. Il supporto per un addome in crescita riduce il carico sui muscoli e un corsetto elastico riduce il rischio di sviluppare smagliature e smagliature, disturbi urinari;
    • mantenere una buona igiene. La cura regolare dei genitali riduce il rischio di infezione, è il principale trattamento per le malattie del sistema genito-urinario;
    • indossare biancheria intima di cotone. Si consiglia di indossare pantaloncini da bagno di grandi dimensioni realizzati con tessuti traspiranti. La biancheria intima sintetica contribuisce solo all'irritazione della pelle, è un ambiente favorevole per lo sviluppo della microflora batterica patogena. Per comodità, puoi usare salvaslip;
    • Esercizi di Kegel per una donna incinta. Una serie di esercizi progettati per rafforzare le strutture muscolari del pavimento pelvico, la vagina. I muscoli sviluppati prevengono lo sviluppo dell'enuresi nelle donne in gravidanza. È sufficiente camminare con una pallina da tennis tra le gambe per 15 minuti più volte al giorno.

    Nota! È importante eliminare il fattore di stress, riposare di più e sintonizzarsi su uno stato d'animo positivo. Se la minzione è difficile da controllare, è possibile indossare assorbenti urologici per maggiore comfort e sicurezza..

    I medici possono raccomandare alcuni rimedi erboristici. Inoltre, puoi fare riferimento alle ricette della medicina tradizionale e bere decotti a base di bacche di rosa selvatica, cenere di montagna, menta piperita, camomilla, calendula.

    Trattamento e raccomandazioni

    • indossare una benda. Uno speciale rafforzamento aiuterà a sostenere i muscoli, tonificarli e anche rimuovere lo stress non necessario sulla vescica durante il trasporto del feto. La benda può aiutare a ridurre il tasso di perdite involontarie;
    • allenamento speciale dei muscoli intimi secondo Kegel;
    • andare in bagno regolarmente, non trattenere l'impulso della vescica. Se possibile, non visitare luoghi dove non c'è bagno nelle vicinanze, almeno per un po ', fino a quando le pareti dell'uretra non sono in tono corretto. Durante la minzione, vale la pena sporgersi un po 'in avanti e stringere l'addome inferiore in modo che il tratto urinario sia completamente aperto;

    . La biancheria intima è di grande importanza. Vale la pena rinunciare a tessuti ruvidi durante la gravidanza, da vestiti che hanno ornamenti decorativi convessi che premono sul corpo. È meglio indossare biancheria intima semplice realizzata con materiali naturali senza sintetici, che irritano le mucose. In caso di incontinenza, vale la pena usare salvaslip per evitare catarro persistente nella zona genitale e un odore sgradevole. Le guarnizioni devono essere cambiate due o più volte al giorno. Quando si tratta di lavare, non usare sapone alcalino. Esistono gel speciali per l'igiene intima che non provocano allergie e irritazioni. Usa l'infuso di camomilla almeno una volta al giorno mentre fai il bagno..

    In caso di tosse o starnuti frequenti, è necessario aprire la bocca e non trattenere la naturale reazione dentro di sé per ridurre al minimo il carico sui muscoli addominali. In questo caso, puoi ancora piegarti leggermente in avanti: questa tecnica aiuterà a ridurre la produzione di urina.

    Per quanto riguarda il trattamento, nessun farmaco serio è prescritto per l'incontinenza urinaria..
    La terapia è necessaria se l'incontinenza urinaria all'inizio della gravidanza è innescata da un'infezione virale, cistite o infiammazione della vescica.

    Il rilascio meccanico di urina, scarsamente controllato durante la gravidanza, dovrebbe essere trattato con rimedi popolari usando decotti a base di erbe.

    Tale terapia è pertinente e sicura per la madre e il bambino. Di solito usano decotti di salvia, aneto, rosa canina e fiori di mirtillo rosso. I brodi dovrebbero essere bevuti un certo corso affinché il trattamento sia efficace. Non superare la tariffa indicata dal medico curante.

    C'è un malinteso secondo cui è necessario consumare meno liquidi in modo che il problema della perdita di urina sia risolto da solo. In effetti, devi bere almeno un litro di acqua purificata al giorno, senza contare le altre bevande: tè, succhi e altri. Aiuta a pulire i reni e consente al corpo di funzionare normalmente.

    Quando vedere un medico per l'incontinenza urinaria


    In genere, gli episodi di incontinenza urinaria durante la gravidanza sono di natura fisiologica e si risolvono immediatamente dopo il parto. Dovresti consultare un medico se compaiono i seguenti sintomi allarmanti:

    • dolore durante lo svuotamento della vescica;
    • minzione involontaria notturna;
    • abbondanti movimenti intestinali regolari, indipendentemente da fattori provocatori esterni;
    • segni di infiammazione del tratto urogenitale (comprese cistite, uretrite);
    • la comparsa di impurità atipiche nelle urine.


    Importante! La reazione tempestiva delle donne durante la gravidanza e dopo il parto, così come andare dal medico se si sospetta una malattia del tratto urinario aiuterà a mantenere la salute, la fiducia in se stessi ed evitare la patologia cronica.

    L'incontinenza urinaria è un sintomo spiacevole che riflette lo stato dei sistemi nervoso e genito-urinario. Durante la gravidanza, tutte le reazioni del corpo sono esacerbate a causa di complessi cambiamenti ormonali e anatomici.

    Durante l'intero periodo di gravidanza, è necessario seguire le raccomandazioni mediche, frequentare una clinica prenatale secondo un programma speciale, se i sintomi disturbano, informarne il medico.

    Commenti (3)

    • Alena, 26 giugno 2013 00:47
      Fortunatamente, non ho osservato sanguinamento dal tratto genitale durante la gravidanza. Ma ricordo che quando è iniziata la scarica dal petto, ero molto spaventata. Ma si è scoperto che tutto questo è nell'ordine delle cose. Avrei letto questo articolo anche allora, non mi sarei ferito così tanto. In generale, consiglierei alle future mamme di leggere più articoli di questo tipo e letteratura speciale per essere consapevoli di tutto e sapere quando è urgente correre dal medico.
    • Svetlana 29 giugno 2013 06:50

    La cosa più importante è che non ci sia sanguinamento durante la gravidanza, questa è un'ansia grave che non può essere ignorata! Scarico dalle ghiandole mammarie che avevo personalmente dopo 20 settimane e molto scarso, era considerato normale! La cosa più importante è essere monitorati costantemente da un medico durante la gravidanza, se compaiono deviazioni, la situazione può essere corretta. Un articolo molto dettagliato che aiuterà molte giovani mamme!

    Leia 10 dicembre 2020 07:00

    Ho una dimissione durante tutta la gravidanza, e poi alla settimana 20 ho superato i test, dicono, alcuni cocchi e bastoncini, lievito di tre kerst, ho bisogno di essere trattato con metrogil plus, se non voglio partorire in osservazione. Ma non sento niente, come può essere questo?