È possibile mangiare pomodori con pielonefrite?

Questa malattia influisce negativamente sul funzionamento dei reni, infiammandoli. Per riprendersi dalla malattia, ai pazienti viene prescritta una dieta rigorosa, che deve essere seguita per evitare un'esacerbazione della malattia. Dieta significa che alcuni cibi sono vietati, mentre altri diventano particolarmente importanti nella dieta di una persona. In questo articolo parleremo di pomodori per la pielonefrite. È necessario capire se vale la pena includere questo prodotto nella dieta o è necessario astenersi da esso Ci sono diversi punti di vista su questo argomento. Alcuni sostengono che i pomodori possono essere consumati in piccole quantità per malattie renali, mentre altri ritengono che ciò sia severamente vietato..

Perché non possono i pomodori con pielonefrite?

La dieta durante il periodo di malattia ha lo scopo di normalizzare la funzione renale, vale a dire:

  • per migliorare il deflusso di urina;
  • ripristino di un livello acido-base accettabile;

Pertanto, dicono che è necessario astenersi da cibi salati, acidi e piccanti. Se parliamo di oppositori del consumo di pomodori, allora si basano su determinati fattori. Questo perché i seguenti processi si verificano nel corpo con malattia renale:

  • il livello di potassio nel corpo aumenta pericolosamente;
  • la comparsa di problemi con il ritmo cardiaco;
  • possibili casi di arresto cardiaco.

A loro volta, i reni sani mantengono normali i livelli di potassio. Come sapete, i pomodori contengono molto potassio, quindi non è consigliabile mangiare un gran numero di pomodori.

Inoltre, possiamo dire che i pomodori influenzano il processo di formazione e fermentazione del gas, aumentandolo così, che influisce negativamente sui reni..

Si consiglia in particolare di escludere pomodori salati e altri cibi salati. I medici consigliano di evitare del tutto gli agrumi.

Se hai un tipo acuto di pielonefrite, non puoi mangiare pomodori salati, perché i cibi salati sono severamente proibiti. Alcuni nutrizionisti classificano i pomodori come un alimento parzialmente limitato. Ciò significa che a volte può essere mangiato, ma in piccole quantità..

Perchè puoi?

Allo stesso tempo, molti nutrizionisti affermano che i pomodori possono essere usati per la pielonefrite. Secondo loro, non puoi mangiare solo pomodori salati e devi mangiare quelli freschi, ma senza esagerare. I fan di includere una piccola quantità di pomodori nella dieta sostengono che vale la pena farlo per una malattia cronica. Puoi preparare insalate di verdure con l'aggiunta di pomodori.

Per quanto riguarda la domanda: è possibile mangiare pomodori con pielonefrite negli adulti, vale la pena dire che una piccola quantità di pomodori nella dieta non danneggerà. Tuttavia, stiamo parlando solo di quelli freschi, poiché i pomodori salati sono vietati.

Quindi ci sono alcune cose da cui attingere. In primo luogo, è vietato mangiare solo pomodori salati e quelli freschi non sono stati vietati. In secondo luogo, devi ricordare che possono essere consumati in piccole quantità. Ma la decisione migliore sarebbe quella di vedere un medico che ti darà la risposta corretta in base specificamente al tuo caso individuale..

Dieta per la pielonefrite

I nostri vantaggi:

  • Consultazione online da 600 rubli
  • Appuntamento dal dottore poco costoso da 900 rubli
  • Analisi urgenti il ​​giorno del trattamento da 20 minuti a 1 giorno
  • Chiudere a 5 minuti dalla stazione della metropolitana Varshavskaya e Chistye Prudy
  • Lavoriamo comodamente tutti i giorni dalle 9 alle 21 tutti i giorni (festivi compresi)
  • Anonimamente!

Ci sono molti fattori negativi che possono influenzare il decorso della pielonefrite. Pertanto, i pazienti devono seguire alcune precauzioni..

Ho bisogno di una dieta per la pielonefrite?

Decisamente sì. Ci sono restrizioni e, al contrario, il cibo consigliato per il consumo. I reni sono direttamente coinvolti nel processo metabolico, quindi è necessario fare attenzione nella scelta di bevande e cibo.

Cosa mangiare con la pielonefrite?

  • abituarsi a bere abbastanza liquidi (circa 2 litri al giorno),
  • limitare le spezie e il sale,
  • cercare di non superare il contenuto calorico degli alimenti nella dieta oltre 3000 kcal al giorno.

Una delle regole principali è non sovraccaricare i reni, poiché la loro capacità escretoria è ridotta. Ciò significa che è necessario evitare cibi ipercalorici, grandi quantità di proteine, sale. Cibo in scatola vietato, cibi piccanti, carni affumicate, cibi in salamoia, legumi.

Il menu per la pielonefrite è piuttosto vario: verdura, frutta, latticini e prodotti a base di latte acido, tè debole, bevande alla frutta, composte. L'effetto curativo è fornito da speciali acque minerali a basso contenuto di sodio, decotti di erbe medicinali.

Puoi mangiare il porridge a colazione: eventuali cereali e cereali non possono influire negativamente sul funzionamento del sistema urinario. Brodi di carne magri, passati di verdura sono adatti come primi piatti. Per il secondo, puoi mangiare pasta, contorni di verdure, cereali. Si consiglia di cuocere a vapore o cuocere a fuoco lento. I cibi fritti non sono proibiti, ma comunque sconsigliati.

È preferibile mangiare e bere spesso, ma in piccole porzioni.

Pertanto, la dieta per la pielonefrite negli adulti include un menu abbastanza vario..

Naturalmente, gli urologi hanno compilato una serie di cibi e bevande proibiti da cui è necessario astenersi da questa malattia..

È possibile mangiare pomodori con pielonefrite?

Quando un paziente può mangiare verdure ed erbe, questa raccomandazione richiede alcuni chiarimenti. I pomodori, così come gli agrumi, le cipolle, l'acetosa, il rafano, l'aglio, il ravanello, i funghi sono cibi indesiderabili, poiché contengono sostanze irritanti che influiscono negativamente sui reni. È possibile mangiare l'anguria con la pielonefrite? Solo angurie e meloni sono cibi sani, così come cetrioli, zucche, zucchine. Verdure e bacche che hanno una struttura acquosa hanno un effetto benefico sulla minzione.

È possibile bere birra con pielonefrite?

Le bevande alcoliche sono severamente vietate per questa malattia, poiché caricano i reni. Alla domanda se il caffè è possibile con la pielonefrite, gli urologi rispondono negativamente.

La dieta per la pielonefrite acuta negli adulti è più rigorosa; è altamente desiderabile aderire a un menu vegetariano. I piatti non devono essere salati, la quantità di sale utilizzata non deve essere superiore a 3 g al giorno.

La dieta per la pielonefrite cronica negli adulti è più mite. Naturalmente, l'alcol è ancora vietato, così come il caffè e il tè forte. La carne magra e il pesce vanno bene.

Se aderisci ai principi di una dieta sana raccomandata per la pielonefrite, la condizione dei reni sarà soddisfacente, le esacerbazioni diventeranno rare.

Centro medico a Chistye Prudy e Varshavka

Accoglienza nelle nostre cliniche tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00

Nel distretto amministrativo meridionale e nel distretto amministrativo sud-occidentale - metro Varshavskaya, Kakhovskaya, Sevastopolskaya - st. Bolotnikovskaya edificio 5, edificio 2, tel. 8-499-317-29-72

Al centro (CAD) - stazione della metropolitana Chistye Prudy, Turgenevskaya, Lubyanka - Krivokolenny lane house 10, building 9, tel. 8-495-980-13-16

Servizi correlatiPrezzo, strofina.
Trattamento della pielonefrite
Trattamento della pielonefrite acuta
Trattamento della pielonefrite cronicada 4.000 rubli
Diagnostica pielonefrite cronicada 300 rubli
Diagnostica pielonefrite acutada 300 rubli
Centro medico a Chistye Prudy e Varshavka

Varshavskaya: st. Bolotnikovskaya edificio 5, edificio 2, tel. +7 (495) 154-83-95

Chistye Prudy: Krivokolenny lane, casa 10, edificio 9, tel. +7 (495) 154-82-24

Dieta per la pielonefrite

La malattia renale infiammatoria di origine infettiva - pielonefrite - si verifica sullo sfondo della penetrazione di microbi patogeni in...

La malattia renale infiammatoria di origine infettiva - pielonefrite - si verifica sullo sfondo della penetrazione di microbi patogeni negli organi del sistema genito-urinario ed è caratterizzata da un forte dolore nella regione lombare, una sensazione di nausea. vomito, debolezza generale e febbre. Insieme al trattamento farmacologico, che viene effettuato con farmaci antibatterici, è necessaria una stretta aderenza alla dieta. Una corretta alimentazione durante la malattia riduce al minimo l'irritazione della mucosa delle vie urinarie e migliora l'escrezione di urina dalla vescica.

Caratteristiche della nutrizione con pielonefrite

La base della dieta per una malattia è costituita da alimenti facilmente assorbibili dall'organismo, l'apporto calorico giornaliero è fissato nel range di 3100-3300 Kcal. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al regime di consumo di alcol. Si consiglia di bere almeno due litri di liquidi al giorno. Inoltre, dovrebbero essere introdotte bevande che migliorano la diuresi e hanno proprietà antinfiammatorie. Questi includono tinture e decotti di corteccia di salice, erba di San Giovanni, foglie di mirtillo, radice di liquirizia, germogli e foglie di betulla, ortica.

Nutrizione per la pielonefrite negli adulti

Gli adulti con pielonefrite non sempre soddisfano adeguatamente i requisiti prescritti dal medico. Il divieto di dieta e alcol sono spesso ignorati. In questi casi, la malattia può essere più difficile e più lunga, portare a conseguenze negative, provocare insufficienza renale cronica.

Per evitare possibili problemi, gli adulti devono prendere sul serio la loro dieta e portarla il più vicino possibile a quanto raccomandato:

  • Includere nella dieta una grande quantità di frutta e verdura che hanno un effetto diuretico;
  • Utilizzare diuretici, decotti a base di erbe antisettiche e antinfiammatorie;
  • I primi giorni della malattia nella fase di esacerbazione, danno la preferenza a cibi vegetali privi di proteine;
  • Man mano che la malattia viene trattata, è necessario introdurre sistematicamente proteine, ma la sua quantità non deve superare la norma fisiologica;
  • Includere latticini e prodotti a base di latte fermentato, ricotta, formaggio dolce nella dieta;
  • Mangia crusca e cereali integrali;
  • Dal liquido, si consiglia di introdurre nella dieta acqua cloruro-calcio e tè verde debole;
  • Dai la preferenza all'olio d'oliva.

È severamente vietato utilizzare:

  • Condimenti, salse, esaltatori di sapidità, maionese, senape, ketchup;
  • Verdure, cipolle e aglio essenziali;
  • Brodi a base di carne, pesce, funghi;
  • Agrumi, pomodori;
  • Qualsiasi verdura in forma salata, in salamoia, in salamoia, in scatola;
  • Dolci;
  • Grassi animali;
  • Colori artificiali;
  • Alcol, soda, bevande dure.

C'è anche una rigorosa restrizione sulla quantità di sale al giorno. Il massimo consentito è di 10 grammi e con maggiore pressione - 3 grammi.

Nutrizione per la pielonefrite nei bambini

Nell'infanzia, la malattia può essere caratterizzata non solo da forti dolori, segni di intossicazione del corpo, ma anche da un ritardo nello sviluppo fisico del bambino, una diminuzione delle sue prestazioni. È importante non consentire un carico pesante sul sistema tubulare delle vie urinarie e non provocare un'esacerbazione della malattia. Per questo, si consiglia una terapia complessa, in cui un'alimentazione adeguatamente organizzata gioca un ruolo importante:

  • Durante la fase attiva della malattia, l'alimentazione del bambino dovrebbe essere basata sulla dieta n. 5 senza introdurre restrizioni sul sale;
  • Aumento del regime di consumo, in cui dovrebbero essere presenti acqua pura, decotti alle erbe, composte e bevande alla frutta. In totale, è necessario bere il 50% in più rispetto alla norma di età stabilita al giorno;
  • Si consiglia di limitare l'assunzione di sale e acqua solo in presenza di disturbi nel funzionamento dei reni;
  • Per prevenire problemi intestinali, è necessario includere nella dieta ogni giorno prodotti a base di latte fermentato, ricotta, formaggio non salato;
  • Il menù si basa sull'alternanza di proteine ​​e cibi vegetali;
  • In assenza di una reazione allergica alle uova, devono essere incluse nella dieta quotidianamente;
  • I pasti dovrebbero essere frequenti, le porzioni piccole, il cibo preparato al momento;
  • I cibi piccanti, fritti, grassi e affumicati dovrebbero essere esclusi dalla dieta..

Nutrizione per la pielonefrite cronica

La pielonefrite, che è passata allo stadio cronico, necessita anche di un costante mantenimento della corretta alimentazione:

  • Per ridurre al minimo, ed è meglio eliminare completamente dalla dieta cibi grassi, fritti, piccanti, affumicati, conditi, in salamoia, in scatola e salati;
  • Limita il consumo di verdure che irritano le mucose. Questi includono ravanelli, ravanelli, cipolle, rafano, aglio, prezzemolo e acetosa;
  • Metodo di lavorazione degli alimenti: cottura, stufatura, cottura al forno;
  • Escludere coloranti e conservanti dal menu;
  • In assenza di edema, si consiglia di consumare almeno 1,5 litri di liquidi. Succhi naturali di frutta consentita, bevanda alla frutta, composta vengono aggiunti alla semplice acqua potabile;
  • L'acqua minerale con sali è vietata;
  • Per evitare indigestione, stitichezza, è necessario aggiungere una grande quantità di fibre al menu;
  • Elimina l'alcol.

Aderendo a queste raccomandazioni, è possibile evitare l'esacerbazione della malattia e ridurre al minimo la gravità dei sintomi della pielonefrite cronica.

Pro e contro della nutrizione dietetica con pielonefrite

Gli indubbi vantaggi di una corretta alimentazione con pielonefrite includono il suo effetto benefico sugli organi del sistema genito-urinario. Questo menu aiuta a ripristinare la funzionalità renale compromessa, aiuta il corpo a far fronte rapidamente all'infiammazione e ha un effetto preventivo..

L'unico inconveniente della dieta può essere considerato la sua freschezza. Il cibo non salato e non aromatizzato può annoiarsi rapidamente..

Alimenti consentiti e vietati

In generale, la dieta non impone severe restrizioni alimentari. Ma dovresti comunque prestare particolare attenzione per familiarizzare e osservare gli elenchi di cibi consentiti e proibiti..

Permesso

I seguenti alimenti sono ammessi in una dieta con pielonefrite:

  • Verdure: barbabietole, zucca, zucca, carote;
  • Frutta, bacche: pera, mela, anguria, melone, mirtillo rosso, fico, mirtillo rosso;
  • Frutta secca: datteri, uvetta, albicocche, albicocche secche;
  • Semole: grano saraceno, riso, orzo perlato, miglio, farina d'avena, mais;
  • Dolce: gelatine di frutta; miele, zucchero;
  • Latticini: salsa di panna acida, yogurt, latte, ricotta, latte cagliato, kefir, panna acida, panna, acidophilus;
  • Carne, pollame: manzo, vitello, coniglio, pollo, tacchino, uova di gallina;
  • Oli: mais, girasole, burro, oliva, burro chiarificato;
  • Bevande: acqua minerale, succo di zucca, succo di albicocca, succo di carota, anguria, succo di betulla, tè verde.

Vietato

Gli alimenti vietati includono:

  • Verdure: qualsiasi in scatola, piccante, in salamoia, in salamoia, legumi, cavolfiori, cipolle, ravanelli, rape, ravanelli, pomodori, asparagi, rafano, sedano, aglio, acetosa, spinaci;
  • Frutta, bacche: mandarino, arancia, limone, lime, albicocca, prugna, avocado, banana, fragola, uva;
  • Funghi marinati;
  • Cioccolato;
  • Condimenti: aceto, senape, salsa di pomodoro, zenzero, maionese, pepe, zucchero;
  • Carne, pollame: maiale, oca, anatra, carni affumicate;
  • Frutti di mare: pesce in scatola, essiccato, affumicato, caviale;
  • Oli: oli animali e da cucina;
  • Bevande: tè nero, cola, sprite, caffè, pepsi, limonata, succo d'arancia e pomodoro.

Menu di esempio

Il primo giornoSecondo giornoIl terzo giorno
Colazionefarina d'avena con latte, uovo in camicia, tè al latte debolegrano saraceno in acqua, casseruola di ricotta, tè con mieleriso bollito con frutta secca, ricotta, succo di mirtillo rosso
Colazione numero 2biscotti con gelatina, succo di frutta consentitamela cotta, tèbiscotti biscottati, succo di pesca
Pranzozuppa con brodo vegetale con riso, bollito, verdure al vapore, brodo di rosa caninaborsch, purè di patate, petto di pollo in salsa di panna acida, compostazuppa vegetariana, pesce al vapore, grano saraceno, bevanda alla frutta
Spuntino pomeridianosucco di albicoccabrodo di mirtilli rossimela al forno con marmellata, composta
Cenamiglio con burro, purea di carote e mele, succo di mirtillo rossomaccheroni al formaggio, mela al forno con albicocche secche, tè debole con lattepurea di zucca e carote, kefir

Consigli nutrizionali

Nonostante il fatto che una tale dieta possa essere difficile da sopportare per una persona che è abituata a mangiare cibo salato e piccante, non è comunque consigliabile romperla. Il periodo minimo per una dieta terapeutica e profilattica per la pielonefrite è di almeno 6 mesi. Altrimenti, il paziente potrebbe avere una ricaduta, le sue condizioni peggioreranno in modo significativo, ci sarà dolore nell'area dei reni.

È possibile i pomodori con pielonefrite

Per sbarazzarsi dei parassiti, i nostri lettori usano con successo Intoxic. Vedendo tanta popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
Leggi di più qui...

L'infiammazione acuta e cronica dei reni interrompe il lavoro del sistema urinario, causando molta sofferenza ai pazienti. La dieta per la pielonefrite negli adulti è una componente importante della terapia quanto l'assunzione di farmaci.

Quali alimenti sono ammessi per un'esacerbazione? Come preparare i pasti per l'infiammazione dei reni? Quali tipi di cibo innescano le ricadute? Risposte nell'articolo.

  • Informazione Generale
  • Manifestazioni della malattia
  • Sintomi nelle donne
  • Segni negli uomini
  • Regole dietetiche: caratteristiche nutrizionali
  • Prodotti per esacerbazione
  • Nutrizione durante la remissione
  • Regole di cucina
  • Menu per pielonefrite durante la gravidanza
  • Cosa succede se non ti attieni a una dieta
  • Stile di vita della malattia
  • Misure di prevenzione

Informazione Generale

Il processo infiammatorio nei reni è di natura batterica. La penetrazione dell'infezione provoca danni alla pelvi renale e al tessuto connettivo del parenchima. Lo sviluppo dell'infiammazione porta al ristagno della linfa e del sangue venoso, interrompe il deflusso delle urine.

I medici considerano la pielonefrite come una malattia indipendente o come una complicazione sullo sfondo di molte patologie del sistema genito-urinario. L'infiammazione dei reni si sviluppa spesso in gravi problemi ginecologici, urolitiasi, adenoma prostatico, forma acuta di insufficienza renale.

Vie di infezione:

  • attraverso il sangue da qualsiasi focolaio di infiammazione nel corpo;
  • dal retto;
  • dall'area dell'infiammazione situata nella vescica, negli organi genitali maschili e femminili.

Scopri i sintomi e i trattamenti comuni per i calcoli renali negli uomini.

Cosa fare se i reni fanno male? Cerca una guida all'azione a questo indirizzo.

  • penetrazione di batteri patogeni, virus pericolosi nei reni;
  • problemi con la funzione renale durante la gravidanza con pressione eccessiva dall'utero in crescita;
  • blocco dei dotti con una pietra o un tumore;
  • lesioni lombari;
  • patologie congenite dello sviluppo renale;
  • microtrauma durante il rapporto sessuale;
  • malattie del sistema endocrino;
  • ipotermia;
  • uso a lungo termine di un catetere per il ritiro dell'urina;
  • operazioni sugli organi del sistema urinario;
  • l'uso di un dispositivo intrauterino;
  • frantumazione di pietre nei reni e nella vescica;
  • ipotensione degli ureteri durante la gravidanza;
  • infezioni del tratto urinario.

Codice ICD pielonefrite - 10 - N10 - N12.

Manifestazioni della malattia

Le manifestazioni della pielonefrite dipendono dalla causa contro la quale si sviluppa il processo infiammatorio. Un sintomo caratteristico sono problemi di minzione, sensazione di bruciore, crampi, diminuzione del volume delle urine.

Durante i periodi di esacerbazione, i sintomi sono pronunciati, la temperatura sale spesso a + 39... + 40 gradi, durante la remissione la malattia praticamente non si manifesta. Quando le pietre si muovono, il dolore è molto forte, il blocco dell'uretere accelera lo sviluppo del processo infiammatorio

Sintomi nelle donne

  • in una fase iniziale, le manifestazioni della pielonefrite assomigliano allo sviluppo dell'infiammazione nella vescica. Con la cistite, la voglia di urinare appare spesso di notte, dolore doloroso nella regione lombare;
  • la sera la temperatura aumenta spesso;
  • quando le pietre si muovono, la sindrome del dolore aumenta;
  • durante la gravidanza, più spesso nel primo trimestre, i sintomi sono più luminosi. Non compaiono solo i sintomi caratteristici, ma il sudore viene rilasciato copiosamente, si sviluppano dolori muscolari e articolari, nausea, vomito.

Segni negli uomini

  • problemi con la minzione;
  • il movimento di pietre con urolitiasi provoca forti dolori;
  • spesso il termometro raggiunge i 40 gradi;
  • con una vescica semivuota, si avverte la voglia di urinare, più spesso di notte;
  • una sensazione di pesantezza appare nella parte bassa della schiena, le sensazioni dolorose disturbano;
  • spesso stringono i muscoli addominali;
  • appare la debolezza;
  • a volte si verifica enuresi (incontinenza urinaria);
  • la sindrome del dolore è esacerbata dal sollevamento pesi, movimenti improvvisi, tosse;
  • le condizioni generali peggiorano.

Regole dietetiche: caratteristiche nutrizionali

Molti pazienti che soffrono di manifestazioni di pielonefrite acuta e cronica sono interessati al motivo per cui è necessario aderire alle regole nutrizionali, se sono possibili problemi di salute se la dieta è disturbata. I medici vietano categoricamente gli esperimenti durante la preparazione del menu: l'introduzione di nuovi tipi di cibo è consentita solo dopo l'approvazione del medico curante.

La dieta n. 7 e 7A per la pielonefrite tiene conto del decorso del processo infiammatorio. Il risultato è che il carico eccessivo sul sistema urinario diminuisce durante il periodo di esacerbazione e remissione.

Una corretta alimentazione ha un effetto positivo sulla salute dei reni:

  • il carico sul sistema genito-urinario diminuisce;
  • la dieta accelera il ripristino delle funzioni di organi importanti dopo l'esacerbazione della pielonefrite;
  • sostiene l'effetto antinfiammatorio durante l'assunzione di farmaci e decotti alle erbe;
  • il lavoro dei reni è normalizzato;
  • prolunga gli intervalli tra le esacerbazioni nella forma cronica della malattia;
  • ridurre l'assunzione di sale previene il gonfiore dei tessuti, mantiene la pressione a un livello ottimale;
  • una corretta alimentazione non disturba l'equilibrio idrico ed elettrolitico;
  • i pasti leggeri non sovraccaricano il fegato e i reni;
  • il rischio di reazioni allergiche che si verificano durante l'assunzione di farmaci diminuisce;
  • un apporto sufficiente di componenti utili in assenza dell'influenza negativa di tipi di cibo proibiti rafforza il sistema immunitario, normalizza il lavoro del tratto digestivo;
  • selezione di prodotti che migliorano il deflusso di urina, facilita la minzione;
  • il rischio di formazione di nuove pietre diminuisce, i calcoli identificati si dissolvono gradualmente con una combinazione di determinati prodotti e trattamento farmacologico;
  • le condizioni generali migliorano.

Prodotti per esacerbazione

I pazienti devono ascoltare le raccomandazioni del medico curante, ricordare i benefici di una dieta per la pielonefrite negli adulti. È importante ridurre il carico sui tessuti irritati e infiammati, per normalizzare il deflusso dei liquidi.

  • liquido: brodo di rosa canina, composta, tè verde debole con limone, succo. Nella fase iniziale - fino a due litri, con un'esacerbazione, è necessario bere tanto liquido quanto l'urina viene rilasciata;
  • dieta senza sale n. 7A: proteine ​​- fino a 20 g, grassi - fino a 80 g, carboidrati - fino a 250 g al giorno;
  • ci sono 5 o 6 volte;
  • contenuto calorico della dieta quotidiana - entro 2100-2200 kcal;
  • sono utili grassi vegetali, latticini, zuppe vegetariane;
  • dessert con ricotta e frutta;
  • stufato di verdure;
  • patate bollite;
  • panna acida
  • porridge con verdure o burro;
  • frittata o uova alla coque;
  • casseruola di cagliata con uvetta;
  • biscotti non zuccherati;
  • fino a 150 g al giorno di bollito magro o pesce;
  • cotolette di verdure o casseruole;
  • porridge di latte;
  • tè al miele;
  • verdure al vapore.
  • alcol;
  • caffè;
  • pasticcini e torte;
  • spezie, spezie piccanti;
  • cioccolato;
  • legumi;
  • sottaceti;
  • carni affumicate;
  • salse e ketchup già pronti;
  • cibo in scatola;
  • salsicce;
  • brodi forti;
  • ravanello, ravanello;
  • frutta acida;
  • spinaci, acetosa, sedano;
  • noccioline;
  • meloni;
  • agrumi;
  • ribes nero;
  • pomodori;
  • Pesche;
  • conservazione.

Nutrizione durante la remissione

Le liste degli alimenti ti aiutano a creare una dieta ottimale, diversificare la tua dieta. Il medico curante spesso collega un nutrizionista per selezionare i piatti.

  • viene mostrata la dieta numero 7: grassi - fino a 90 g, proteine ​​- non più di 80 g;
  • l'opzione migliore è più proteine ​​e grassi vegetali;
  • il valore nutritivo dei pasti al giorno - da 2800 a 2900 calorie, pasti - 4 o 5 volte;
  • la quantità di sale - non più di 6 g, liquido - 1-1,5 litri, a seconda del volume di urina escreta;
  • nomi utili: succo di mirtillo rosso, yogurt magro, kefir, gelatina, composte, latte, tè debole con miele. Puoi mangiare uova di gallina - 1-2 al giorno;
  • pane consentito, focacce - in totale - fino a 400 g, carne magra, filetto di pollo - fino a 100-150 g;
  • vietato: cacao, soda dolce, caffè, alcool, acqua minerale con un alto contenuto di sale di sodio. Non puoi mangiare piccante, fritto, piccante, troppo salato, grasso. I germogli infiammati di carne affumicata, sottaceti, sottaceti, salsicce, cibo in scatola irritano.

Regole di cucina

  • non puoi mangiare cibi fritti;
  • affumicatura, salatura, decapaggio - tipi di lavorazione degli alimenti inadatti;
  • brodi forti su qualsiasi base (funghi, pesce, carne, legumi) sono vietati a causa della grande quantità di sostanze estrattive che irritano i tessuti infiammati;
  • i medici consigliano di cuocere a bagnomaria, cuocendo in forno con una quantità minima di grasso;
  • con un'esacerbazione, si consiglia di mangiare verdure dopo il trattamento termico e non crude;
  • bevande e piatti devono essere riscaldati con moderazione: caldo o troppo freddo è una cattiva opzione per le malattie renali.

Menu per pielonefrite durante la gravidanza

  • piccole porzioni, assunzione di cibo per un carico minimo sul tratto digestivo, vescica, reni - 6 volte al giorno;
  • carboidrati - 450 g, proteine ​​- non più di 60 g, grassi - fino a 110 g;
  • l'opzione migliore sono cibi e grassi di origine vegetale;
  • sale - 3 g al giorno;
  • nomi utili per la pielonefrite gestazionale: prodotti a base di latte fermentato, carne magra, olio d'oliva, latte. Puoi mangiare uova, cereali, verdure bollite, frutta, ad eccezione di quelle acide, con un alto contenuto di acido ossalico;
  • vietato: cibo in scatola, maionese, brodi forti, spezie, cibi fritti e piccanti, carni affumicate;
  • Non mangiare cioccolato, meloni, cipolle, agrumi, aglio, ravanelli e ravanelli. Legumi, pomodori, sottaceti sovraccaricano i germogli.

Cosa succede se non ti attieni a una dieta

La violazione delle regole nutrizionali causa complicazioni:

  • lo sviluppo dell'urolitiasi negli organi del sistema urinario;
  • il passaggio della malattia allo stadio di insufficienza renale;
  • aumento dell'infiammazione, complicanze purulente, ascesso tissutale;
  • shock batteriologico, avvelenamento del sangue.

Scopri le probabili cause delle coliche renali e le opzioni di gestione del dolore.

Leggi le regole di nutrizione e dieta per la pielonefrite cronica nelle donne in questo articolo..

Visitare http://vseopochkah.com/bolezni/nedostatochnost/y-muzhchin.html per informazioni sui sintomi dell'insufficienza renale acuta e sul trattamento.

Stile di vita della malattia

  • non puoi bere alcolici, fumare;
  • durante il periodo di remissione, l'attività fisica moderata, gli sport che escludono lesioni, cadute, salti, colpi sono importanti;
  • con esacerbazione, viene mostrato il riposo. Osserva il riposo a letto come prescritto da un medico, ma senza appuntamento non dovresti passare molto tempo in posizione "sdraiata";
  • una corretta alimentazione per migliorare il deflusso delle urine, prevenire la fase acuta;
  • dormire per almeno sette ore al giorno, riducendo la frequenza delle situazioni stressanti;
  • assumere farmaci prescritti da un medico;
  • passeggiate, attività fisica per prevenire la stasi venosa;
  • bere tisane come raccomandato da un urologo o nefrologo;
  • trattamento di patologie croniche e acute, sullo sfondo delle quali si sviluppa la pielonefrite negli adulti.

Misure di prevenzione

  • dieta anche durante la remissione;
  • ragionevole attività fisica;
  • abbastanza tempo per dormire e riposare;
  • rifiuto di sigarette e alcol;
  • trattamento di malattie che provocano infiammazione del tessuto renale;
  • controllo del livello di urina escreta per chiarire il volume di liquido (quanto puoi bere al giorno);
  • assumere medicinali a base di erbe per prevenire le esacerbazioni;
  • visite regolari al medico curante, consultazioni tempestive in caso di esacerbazione del processo patologico.

Video - raccomandazioni di uno specialista sulle regole della terapia nutrizionale per pielonefrite e cistite:

Terapia conservativa per malattie renali

La moderna industria farmacologica si sta sviluppando a un ritmo tale che, forse, non esiste una sola malattia per la quale non siano state inventate certe pillole. Naturalmente, questo non si applica alle malattie incurabili, sulle quali finora molti specialisti si sono agitati inutilmente..

Anche il trattamento delle malattie renali si basa sull'uso di numerose compresse, ma è necessario capire che in un caso il medicinale aiuterà e nell'altro causerà danni irreparabili. Quindi senza la nomina di specialisti, è meglio non provare a diagnosticare te stesso da solo e ancora di più iniziare a prendere le pillole.

Esiste una grande varietà di malattie renali, che vanno dalle comuni patologie infiammatorie e terminano con i processi tumorali. La più comune tra tutte le nosologie è considerata la pielonefrite primaria acuta, che si verifica a seguito dell'introduzione di batteri patogeni in modo discendente o portandoli nel rene con il flusso sanguigno.

Pillole per la pielonefrite

È necessario iniziare il trattamento di una malattia così infettiva e infiammatoria come la pielonefrite con antibiotici. Quale scegliere, solo il medico curante lo dirà dopo l'appropriato test delle urine batteriche.

Tuttavia, ora molti farmaci antibatterici hanno uno spettro d'azione abbastanza ampio e coprono una vasta gamma di microrganismi patogeni, pertanto, le penicilline protette da acido clavulonico, fluorochinoloni e cefalosporine di 2a e 3a generazione possono essere utilizzate fino a quando l'urinocoltura non è pronta. I rappresentanti più importanti dei suddetti gruppi di antibiotici sono considerati "Amoxil" (o "Amoxicillina"), "Ofloxacina" e "Ceftriaxone".

Nella pielonefrite grave, quando il trattamento con le compresse non aiuta, passano alla somministrazione endovenosa o intramuscolare di agenti antibatterici. Quando il medico determina la fonte della malattia (nella maggior parte dei casi è E. coli), un secondo ciclo di farmaci è già prescritto sotto il controllo dei test delle urine.

Insieme agli antibiotici vengono utilizzati vari antidolorifici, appartenenti al gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei. Dopotutto, la pielonefrite è caratterizzata da un dolore sordo e doloroso costante nella regione lombare e nella proiezione dei reni.

Ora nella rete di farmacie è possibile trovare una grande varietà di tali farmaci con nomi diversi, ma fondamentalmente contengono tutti aspirina, diclofenac o ibuprofene. Quest'ultimo, tra l'altro, è considerato il gold standard come agente antipiretico, antiedemigeno e analgesico nei bambini a partire dai sei mesi di età..

Le compresse (o polveri) di questo gruppo alleviano l'edema, bloccano l'azione dei mediatori del sangue infiammatori. I reni smettono di allungare la loro capsula grassa, ricca di terminazioni nervose, e il dolore gradualmente si attenua.

Gestiscono bene l'edema tissutale nei reni e vari antistaminici. Insieme ai FANS, bloccano numerosi mediatori dell'infiammazione e la risposta immunologica del corpo, prevenendo così lo sviluppo di una forte reazione allergica nei reni, quando le cellule del sangue iniziano a percepire i nefrociti colpiti come oggetti estranei.

Per sbarazzarsi dei parassiti, i nostri lettori usano con successo Intoxic. Vedendo tanta popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione..
Leggi di più qui...

Il trattamento razionale della pielonefrite prevede anche l'uso di diuretici, cioè compresse che aumentano la formazione di urina e la quantità di urina escreta. I pazienti che soffrono di urolitiasi, stenosi ureterali o adenoma prostatico devono essere trattati con estrema cautela..

Nel trattamento delle malattie renali infiammatorie, i farmaci combinati che hanno effetti sia antibatterici che diuretici hanno molto successo. L'assunzione di questi farmaci può aiutare a ridurre il rischio di effetti collaterali e anche a ridurre il numero di pillole che prendi..

Pillole di glomerulonefrite

La glomerulonefrite è un'altra malattia renale che "ringiovanisce" ogni anno. Può colpire sia bambini che adulti. Le principali differenze dalla pielonefrite sono:

  • il fuoco della lesione (con glomerulonefrite, l'interstizio dell'organo e dei glomeruli soffre principalmente);
  • meccanismo di sviluppo. Se i microrganismi patogeni sono un fattore patogeno nella pielonefrite, allora con la glomerulonefrite i reni influenzano i propri anticorpi, che percepiscono le cellule native come un corpo estraneo.

In questa malattia è indicato anche l'uso di FANS, poiché è caratterizzato da un forte dolore nella regione lombare, che può irradiarsi. A causa del fatto che con la glomerulonefrite la pressione sanguigna aumenta molto spesso, sono indicati diuretici e farmaci che la abbassano. Non solo riducono la pressione sanguigna, ma rimuovono anche gonfiore, mal di testa, palpitazioni cardiache, ecc..

Con questa malattia, devi anche bere fluidificanti del sangue. Il fatto è che nei reni vengono prodotte alcune sostanze che regolano la coagulazione e se l'organo viene interrotto, anche il sistema sanguigno ne soffre..

Gli antibiotici sono prescritti raramente, solo quando l'effetto dello streptococco sul tessuto renale è chiaramente dimostrato. In generale, il trattamento della glomerulonefrite è molto lungo e richiede al paziente di seguire scrupolosamente tutte le prescrizioni del medico. Spesso il processo diventa cronico con una periodica esacerbazione delle reazioni immunitarie nei reni.

Compresse per urolitiasi

Poiché la principale causa di dolore e deterioramento del benessere generale del paziente con ICD sono i calcoli, è innanzitutto indicato l'uso di analgesici e antispastici. Inoltre, le possibilità di trattamento conservativo in questo caso sono limitate e se il tartaro ostruisce le vie urinarie o le papille nei reni, la malattia dovrà essere trattata con un metodo operativo.

Abbastanza spesso, con ICD, c'è una colica renale, accompagnata da un dolore intollerabile nella parte bassa della schiena, lungo l'uretere e all'inguine. In questi casi, è necessario bere "Baralgin", "Trigan", "Voltaren", "Dicloran" e altri farmaci che riducono la pressione nei reni, eliminano il dolore e rilassano la muscolatura liscia degli organi urinari.

Per migliorare la microcircolazione nei reni, viene mostrato l'uso della "pentossifillina" e dei suoi analoghi. È anche necessario bere antiaggregants ("Curantil", eccetera) e calcio antagonisti ("Verapamil", eccetera). Un trattamento così completo aiuterà ad alleviare un attacco di colica, migliorare il trofismo renale..

Recentemente si sono diffusi preparati complessi con un'ampia gamma di effetti. Possono essere utilizzati non solo per processi infettivi e infiammatori nei reni, ma anche per glomerulonefrite, nefrite interstiziale e per scopi profilattici nell'urolitiasi.

La composizione di questi farmaci comprende principalmente sostanze urosettiche naturali, che, oltre agli antibatterici, hanno un forte effetto antinfiammatorio e antispasmodico. Pertanto, questi farmaci eliminano efficacemente anche i dolori gravi ai reni, rilassano bene i muscoli lisci, alleviano lo spasmo e migliorano i processi microcircolatori nell'organo..

Che tipo di pillole sono, dovresti chiedere al tuo medico, poiché il trattamento delle malattie degli organi urinari dovrebbe essere effettuato sotto la stretta supervisione di test di laboratorio da uno specialista.

Dieta per pielonefrite acuta o cronica negli adulti

La dieta per la pielonefrite negli adulti è un aspetto molto importante per un trattamento efficace della malattia. La malattia richiede l'approccio corretto alla nutrizione, altrimenti la terapia non avrà l'effetto desiderato.

  • Principi di base
  • Prodotti consentiti
  • Diete

Principi di base

Una dieta per la pielonefrite che si è manifestata deve e deve essere prescritta da un medico. La dieta è un'intera gamma di prodotti di qualità che aiutano in breve tempo a far fronte a varie forme di malattie potenzialmente letali. La più popolare è la dieta, che viene selezionata con una forma esacerbata della malattia.

La nutrizione per la pielonefrite prevede restrizioni piuttosto rigide, che aiutano a ridurre la sindrome del dolore spiacevole di vari gradi e natura. Oltre ai farmaci speciali e a profilo stretto, l'alimentazione dovrebbe regolare diverse norme, correggere l'acidità delle urine. Ciò può essere ottenuto utilizzando prodotti che aiutano ad alcalinizzare l'urina. Molta attenzione viene prestata alla quantità di liquido bevuto. Per evitare varie intossicazioni, a volte è necessario aumentare il volume del fluido..

Cosa si può e cosa non si può mangiare durante il periodo di trattamento? Le restrizioni sono stabilite da specialisti che monitorano la terapia del paziente e la correggono. Tutto dipende dal tipo di pielonefrite che disturba il paziente. Inoltre, il menu dipenderà da come sta andando il trattamento, quanto è efficace..

Prodotti consentiti

Cosa puoi mangiare in caso di pielonefrite acuta e dolorosa? La domanda non è sedersi sul cibo giusto, perché è anche necessario redigere correttamente un menu permanente. Quando il medico diagnostica la pielonefrite acuta, è necessario limitare il più possibile l'assunzione di una grande quantità di acqua nella dieta il primo giorno, per astenersi dal cibo. Pielonefrite acuta e dieta con tale pielonefrite:

  • Vari decotti alle erbe.
  • Tè. È necessario dare la preferenza a una bevanda non molto forte, che viene prodotta mezz'ora prima del consumo diretto. Puoi anche aggiungere zucchero, che conferisce un sapore alle bevande e aggiunge energia al corpo, che è notevolmente indebolito a causa di una malattia.
  • Succhi fatti in casa e appena spremuti. Si consiglia di abbandonare il prodotto acquistato, perché contengono un'abbondante quantità di conservanti dannosi per i reni sani e malati..
  • In caso di pielonefrite renale, si consiglia di utilizzare composte. È meglio cucinarli a casa, quindi la bevanda diventa un'alternativa al normale succo. Se il contenuto di un dolcificante viene aumentato nella composta, può essere diluito con acqua naturale. Inoltre, un liquido a basso contenuto di zucchero aiuta tutti i pazienti che hanno problemi con i chili in più a perdere peso..
  • Puoi mangiare cibi con un effetto diuretico abbastanza pronunciato. Si consiglia di mangiare meloni e angurie, oltre a zucchine. Possono essere consumati in quantità molto grandi. Questo menu aiuta a rimuovere il fluido in eccesso dal corpo e riduce anche il processo infiammatorio..
  • Il kombucha medicinale per la pielonefrite è incluso nella dieta. Molti esperti raccomandano di fare infusioni su questo prodotto e di usarlo nella forma acuta della malattia..

Non puoi mangiare con pielonefrite vari piatti piccanti, spezie, carne grassa e pesce. Il trattamento deve essere bilanciato sul lato dei farmaci e della nutrizione. In caso di esacerbazione della pielonefrite, non dovresti visitare diversi caffè e ristoranti dove non ci sono menu delicati.

Dopo che le sindromi dolorose si sono attenuate, puoi aggiungere gradualmente altri alimenti alla tua dieta regolare. È possibile regolare la dieta, ma solo sotto la supervisione di uno specialista del trattamento. Tutto viene fatto gradualmente per non danneggiare i reni e non provocare infiammazioni acute..

Diete

Per determinare con precisione con quale dieta trattare una malattia, è necessario comprendere accuratamente i problemi che richiedono un aggiustamento. Molti medici raccomandano di dare la preferenza alla dieta fornita dalla dieta numero 7. Una tale dieta aiuta a scaricare al massimo i reni malati e impedisce anche alla malattia di svilupparsi e influenzare attivamente il corpo..

Quando un paziente ha vari disturbi dello stomaco e dell'intestino, i medici prescrivono un trattamento sotto forma di una dieta speciale n. 5 o tabella n. 9. Tale dieta è caratterizzata da una dieta abbastanza leggera, dove non ci sono cibi proteici e cibi fritti. In questo modo risulta ridurre in modo significativo il carico su tutti gli organi del sistema nutrizionale, oltre che sui reni..

Il trattamento con diete così specializzate prevede l'uso di un'ampia varietà di alimenti che dovrebbero essere consumati solo in conformità con le raccomandazioni degli specialisti del trattamento. Possiamo dire che la dieta qui è compilata di giorno. C'è una certa distribuzione dei piatti in modo tale da creare le condizioni più piacevoli e confortevoli per il paziente, per fornire una dieta efficace e veramente efficace..

Il medico fornirà sicuramente raccomandazioni terapeutiche per quanti giorni occorreranno per utilizzare una dieta equilibrata e rigorosa per la forma aggravata della malattia. Viene anche presa una decisione su una dieta a lungo termine per i pazienti in cui la malattia si è sviluppata in una forma cronica e richiede aggiustamenti costanti nel processo di trattamento diretto. In questo caso, c'è un monitoraggio costante dei risultati del trattamento farmacologico, l'equilibrio di una dieta costante e diete selezionate..

Pielonefrite

Questa è una malattia caratterizzata da un processo infiammatorio nei reni come conseguenza della comparsa di batteri nelle vie urinarie [1]. Si verifica, di regola, a causa degli effetti della microflora patologica. Se non inizi a trattare la malattia in modo tempestivo, può svilupparsi in una forma cronica..

Cause di pielonefrite

Le infezioni renali sono causate da batteri o virus. Gli scienziati ritengono che la maggior parte delle infezioni inizi nel tratto urinario inferiore. I batteri entrano nel corpo attraverso l'uretra e iniziano a moltiplicarsi e diffondersi alla vescica. Da lì, viaggiano attraverso gli ureteri fino ai reni. Molto spesso, l'infezione è causata da batteri intestinali, meno spesso - streptococco, stafilococco.

In alcuni casi, batteri o virus possono essere trasferiti da altri organi ai reni attraverso il sangue. [5].

Sintomi di pielonefrite

I sintomi di solito compaiono entro due giorni dall'infezione. I sintomi comuni includono:

  • Aumento della temperatura corporea. Questo sintomo non è sempre presente, tuttavia, a volte la temperatura corporea del paziente può salire fino a 39-39,5 gradi.
  • Mal di schiena, che può variare di intensità. Di regola, è localizzato sul lato in cui si trova il rene colpito dall'infezione, ma anche l'intera parte bassa della schiena può ferire..
  • Nausea e / o vomito È anche un sintomo che può variare dalla completa assenza a grave..
  • La cistite emorragica è un tipo di cistite in cui il sangue appare nelle urine. Ciò è dovuto all'infiammazione della mucosa della parete vescicale. Questo sintomo è più comune nelle donne che negli uomini [2].
  • Dolore all'addome, alla schiena, ai fianchi o all'inguine.
  • Minzione dolorosa, a volte più frequente del solito. L'urina può avere uno specifico odore sgradevole [3].

Altri sintomi possono anche includere:

  • tremori o brividi;
  • nausea;
  • vomito;
  • fatica.
  • aumento della sudorazione.

Di norma, diversi gruppi di persone, ad esempio bambini e anziani, possono presentare sintomi diversi. Nelle persone con una forma cronica della malattia, i sintomi possono essere meno acuti o addirittura assenti nelle manifestazioni esterne. Se noti dei segnali di pericolo, assicurati di consultare un medico per un consiglio [3].

Tipi di pielonefrite

I due tipi principali di questa malattia sono le forme acute e croniche. La pielonefrite acuta primaria è un'infiammazione del parenchima renale e colpisce uno o entrambi i reni. È una forma semplice della malattia ed è la più comune.

Questa condizione può presentarsi con dolore lombare localizzato nel lato, febbre alta, aumento della sudorazione, mal di testa, nausea, vomito, malessere generale ed edema renale. Inoltre, possono essere presenti sintomi di un'infezione del tratto urinario inferiore. I segni evidenti della malattia possono svilupparsi abbastanza rapidamente, entro uno o due giorni.

La pielonefrite acuta secondaria può verificarsi in donne con anomalie del tratto urinario, donne in gravidanza, bambini e uomini ed è generalmente considerata più grave della pielonefrite primaria acuta. I fattori predisponenti possono includere cateterismo vescicale, immunosoppressori, trapianti di rene, diabete mellito, malattia del rene policistico e alcuni tumori.

I sintomi della pielonefrite acuta secondaria (a volte indicata come pielonefrite acuta complessa) assomigliano all'infezione primaria, sebbene questa malattia possa anche essere asintomatica.

La pielonefrite cronica è una malattia renale infiammatoria interstiziale diffusa che non è sempre di origine infettiva. La pielonefrite enfisematosa è una grave infezione necrotizzante del parenchima renale. Un processo granulomatoso distruttivo cronico che deriva da una risposta immunitaria atipica e incompleta a un'infezione batterica subacuta è noto come pielonefrite xantogranulomatosa [6].

Complicazioni di pielonefrite

Una possibile complicanza della pielonefrite acuta è la malattia renale cronica. Se non trattata tempestivamente, un'infezione renale può portare a complicazioni potenzialmente gravi, come:

  • Infiammazione dei reni. Questo può portare a malattie renali croniche, ipertensione e insufficienza renale..
  • Sepsi. I reni filtrano i rifiuti dal sangue e consegnano il sangue filtrato al resto del corpo. Avere un'infezione renale può far sì che i batteri si diffondano attraverso il sangue ad altri organi. Può essere potenzialmente fatale..
  • Complicazioni durante la gravidanza. Le donne che sviluppano un'infezione renale durante la gravidanza possono avere un rischio maggiore di avere un bambino di basso peso alla nascita [4].
  • Infezioni renali ricorrenti.
  • Insufficienza renale acuta.

Prevenzione della pielonefrite

Puoi ridurre il rischio di ammalarti cercando di impedire che l'infezione penetri nel tratto urinario. Le donne, in particolare, possono ridurre il rischio di infezioni delle vie urinarie se bevono abbastanza liquidi. Aiuterà a eliminare i batteri dal corpo durante la minzione. È anche importante svuotare la vescica dopo il rapporto per aiutare a eliminare i batteri dall'uretra, riducendo il rischio di infezione. Si consiglia di non ritardare la minzione quando si avverte un tale desiderio e di non resistere troppo a lungo [4].

Fattori di rischio

Le donne sono più a rischio di sviluppare pielonefrite perché la loro uretra è più corta di quella degli uomini, il che rende più facile per i batteri spostarsi dall'esterno del corpo alla vescica. La vicinanza dell'uretra alla vagina e all'ano crea anche maggiori opportunità per i batteri di entrare nella vescica [4]. Anche a rischio di questa malattia sono le persone con:

  • un sistema immunitario soppresso (affetto da AIDS, cancro, diabete);
  • soffre di reflusso vescico-ureterale (una condizione in cui una piccola quantità di urina ritorna dalla vescica agli ureteri) [3];
  • avere un blocco delle vie urinarie (qualsiasi cosa che rallenti il ​​flusso di urina o diminuisca la capacità di svuotare la vescica durante la minzione, inclusi calcoli renali, anomalie del tratto urinario o ingrossamento della prostata negli uomini) [4].

Le forme croniche della malattia sono più comuni nelle persone con disturbi urinari. Può essere causato da un UTI, reflusso vescico-ureterale o anomalie anatomiche. La pielonefrite cronica è più comune nei bambini che negli adulti [3].

Trattamento della pielonefrite nella medicina ufficiale

Il trattamento più comune sono gli antibiotici. Il loro aspetto dipende dalla possibilità di determinare il tipo di batteri che ha provocato la malattia. In caso contrario, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro. Sebbene il farmaco possa eliminare la pielonefrite in tre o quattro giorni, si consiglia di prenderlo più spesso per l'intero periodo di prescrizione - circa 10 giorni.

In alcuni casi, la terapia farmacologica è inefficace. In caso di malattia grave, il medico può offrire il ricovero al paziente. La durata della degenza ospedaliera dipende dalla gravità della condizione e dalla risposta del corpo al trattamento. Può includere idratazione endovenosa e antibiotici per 24-48 ore. Mentre il paziente è in ospedale, i medici monitoreranno il loro sangue e le urine per monitorare l'attività dell'infezione. Dopo la dimissione, potrebbe anche essere necessario seguire un ciclo di antibiotici..

In alcuni casi, le infezioni renali possono essere il risultato di un problema medico sottostante. In questi casi, può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere eventuali ostruzioni o problemi strutturali nei reni. Può anche essere necessario un intervento chirurgico per drenare un ascesso che non risponde agli antibiotici [3].

Alimenti utili per la pielonefrite

Con la pielonefrite, vale sicuramente la pena attenersi a una dieta. I suoi obiettivi generali sono creare le condizioni corrette e delicate per il funzionamento dei reni, abbassare la pressione sanguigna, ridurre l'edema, alcalinizzare l'urina (poiché i batteri si moltiplicano meglio in un ambiente acido), nonché l'eliminazione sicura di tossine, sali e sostanze azotate dal corpo. È importante limitare un po 'le proteine ​​e lasciare grassi e carboidrati a un livello che corrisponda alla norma fisiologica di una persona. Allo stesso tempo, è molto importante arricchire la dieta con vitamine. Il cibo dovrebbe essere leggero. Si consiglia di far bollire il cibo o di cuocerlo a vapore. Rifiuta il fritto o riduci al minimo il suo utilizzo. Si consiglia di includere tali alimenti nella dieta.

  1. 1 Liquido: il suo volume totale giornaliero deve essere aumentato per lavare le vie urinarie e rimuovere germi e tossine dai reni. Bevande come la tisana nera, verde o alle erbe, il brodo di rosa canina hanno un effetto benefico sul corpo. Se bevi acqua minerale, il contenuto di sali di sodio dovrebbe essere ridotto.
  2. 2 È importante includere i latticini nella dieta, poiché aiutano a spostare il livello di pH delle urine verso alcalino.
  3. 3 Il pane è desiderabile da mangiare ieri e senza sale.
  4. 4 Sono consentite minestre o minestre di verdura.
  5. 5 insalate a base di verdure come zucchine (hanno un effetto diuretico), patate, zucca, carote, barbabietole, prezzemolo e aneto.
  6. 6 È importante arricchire la dieta con vitamine, perché puoi mangiare frutta e verdura crude, succhi, composte, mousse di frutta e gelatine. Puoi mangiare il miele in piccole quantità.

Il cibo non ha bisogno di essere tritato, poiché con la pielonefrite il lavoro del tratto gastrointestinale non è ostacolato. La dieta dovrebbe mirare ad eliminare il processo infiammatorio e ad alleviare il decorso della malattia. Ecco perché è importante attenersi a una dieta ed escludere cibi proibiti, il cui elenco è fornito di seguito..

Medicina tradizionale per la pielonefrite

Va notato che nella maggior parte dei casi il trattamento di questa malattia viene effettuato in un reparto di degenza o sotto la stretta supervisione del medico curante. I metodi di trattamento tradizionali non sono di base, ma ausiliari e avranno un effetto se coordinati con un medico, nonché con la stretta aderenza al farmaco prescritto dal medico. Nella fase acuta della malattia, tutti i metodi mirano ad eliminare l'infiammazione..

  • Prepara un decotto di foglie di farfara. Devono essere asciugati, macinati in polvere, versare i buoi e cuocere per circa 5 minuti a fuoco basso. Quindi raffreddare il brodo, filtrare con una garza piegata in più strati e bere 1/3 di tazza tre volte al giorno un'ora prima dei pasti. Proporzione: 1 cucchiaio. foglie per 0,5 litri. acqua.
  • Una raccolta di erbe per eliminare il processo infiammatorio può essere preparata da piante semplici. Ci vorrà 1 cucchiaio. ortica dioica, fiori di calendula, equiseto, foglie di betulla, millenario e 2 cucchiai. semi di finocchio e 2 tazze d'acqua. Versare la raccolta con acqua bollente, lasciare fermentare per un'ora, quindi assumere 50 ml 3-4 volte al giorno durante i periodi di esacerbazione della malattia.
  • Un infuso di erbe e bacche di sambuco viene preparato come segue. Tutti i componenti sono presi in una proporzione di 25 grammi. È necessario mescolare i fiori di sambuco nero, camomilla, tiglio perforatum e erba di San Giovanni. Versate questo composto con un bicchiere di acqua bollente, lasciate fermentare per un'ora, sotto il coperchio, poi filtrate e prendete un bicchiere prima di coricarsi.
  • L'infuso di fiordaliso blu ha effetti antimicrobici e antinfiammatori. Hai bisogno di 2 cucchiaini. fiori di fiordaliso blu versare due bicchieri di acqua bollente, lasciare fermentare per mezz'ora, filtrare e bere mezzo bicchiere tre volte al giorno prima dei pasti [1].

Alimenti pericolosi e nocivi per la pielonefrite

Durante gli stadi sia acuti che cronici della pielonefrite, ci sono una serie di restrizioni dietetiche per i pazienti. È vietato utilizzare prodotti che irritano le vie urinarie o provocano eccitazione del sistema nervoso. Gli alimenti vietati includono:

  • Sale. A causa dell'infiammazione dei reni, le loro funzioni di filtraggio ed escretore sono compromesse. Questo porta ad una difficile eliminazione delle tossine e dei sali in eccesso. Ciò provoca un aumento della pressione, la formazione di edema e calcoli renali. Quindi è consigliabile che il paziente cucini il cibo senza sale. A discrezione del medico curante, gli può essere somministrata una piccola quantità di sale per l'auto-distribuzione.
  • Alcol. Le bevande alcoliche sono categoricamente controindicate in questa malattia, poiché esercitano un carico enorme sui reni. Per questo motivo, il ritiro dei prodotti metabolici dal corpo peggiora, il fluido viene trattenuto in esso, da cui appare l'edema e il decorso della malattia è notevolmente aggravato.
  • È importante ridurre la quantità di proteine ​​animali presenti in qualsiasi carne, pesce, uova, poiché questa sostanza ossida l'urina e questo ambiente è favorevole alla crescita dei batteri. Allo stesso scopo, è importante ridurre la quantità di carboidrati veloci consumati, così come i fagioli.
  • È importante rinunciare a cibi irritanti: cibo in scatola, salsicce, cibi affumicati, carne e pesce grassi, aglio, ravanello, ravanello, funghi, pane e prodotti a base di farina con aggiunta di sale, tè forte, caffè, acqua con sali di sodio, dolci, panna acida grassa, grassi animali, salse, rafano, senape.
  1. La più recente medicina popolare. Trattamento delle malattie più comuni. - M.: Ripol classico, 2007.-544 s.
  2. Articolo: "Pielonefrite acuta", fonte
  3. Articolo: "Pielonefrite", fonte
  4. Articolo: "Infezione renale", fonte
  5. Articolo: "Sintomi e cause di infezione renale (pielonefrite)" Fonte
  6. Articolo: "Che cos'è la pielonefrite?", Fonte

È vietato utilizzare qualsiasi materiale senza il nostro previo consenso scritto..

L'amministrazione non è responsabile per qualsiasi tentativo di applicare qualsiasi ricetta, consiglio o dieta, e inoltre non garantisce che le informazioni specificate ti aiuteranno o ti danneggeranno personalmente. Sii prudente e consulta sempre un medico appropriato!