Cause, manifestazioni e conseguenze della rottura della vescica

L'organo responsabile della conservazione, della ritenzione e dell'escrezione dell'urina è chiamato vescica. Il tratto urinario è difficilmente vulnerabile, è protetto dalle ossa pelviche.

Tuttavia, la protezione da fattori di influenza esterni è rilevante solo durante il periodo della sua completa devastazione. Se l'uretere è pieno, ha un punto vulnerabile, poiché sale al peritoneo.

La tua vescica potrebbe scoppiare? Ci sono ragioni che portano a danneggiare anche un organo protetto. Una vescica rotta può causare le conseguenze più gravi, questa lesione è una delle più difficili e pericolose di tutte le malattie e patologie della vescica..

Classificazione dei danni

Le rotture della vescica possono essere suddivise tra loro in base alla natura del danno e alla loro posizione:

  1. Lesione. È il più innocuo di tutti i tipi di danno. In caso di lesioni, l'integrità dell'organo non viene compromessa. I grossi coaguli di sangue vengono rimossi utilizzando un catetere speciale.
  2. Extraperitoneale. Questo tipo di danno è caratteristico quando l'integrità dell'urea cambia, il danno è causato da frammenti ossei o come risultato di coltellate. L'urina viene trattenuta nei tessuti adiacenti all'uretere. L'addome non si riempie.
  3. Intraperitoneale. Con una forte pressione all'interno della vescica, con un grande accumulo di urina, si verifica una rottura dell'urea nella parte superiore e non protetta delle ossa pelviche. L'urina entra nella cavità addominale.
  4. Combinato. Con ripetuti danni alla vescica, l'urina può entrare nella cavità addominale e contemporaneamente nella regione pelvica.

Perché si verificano lesioni?

Ci sono i seguenti motivi per una vescica rotta:

  • errori nelle procedure mediche, come l'installazione di un catetere per il deflusso delle urine, studi utilizzando un cistoscopio;
  • una frattura delle ossa pelviche, in cui i detriti possono perforare l'uretere;
  • malattie dell'urea, che sono di natura infiammatoria e violano l'integrità delle sue pareti;
  • tumori di diversa natura;
  • forti colpi nell'area della vescica, lesioni causate da armi fredde e armi da fuoco;
  • alta pressione sulla vescica, ad esempio, una cintura di sicurezza per auto;
  • pressione all'interno dell'urea dovuta a guasti nel processo di scarico dell'urina, a causa di malattie urologiche;
  • tumori del sistema urinario, urea e organi vicini;
  • adenoma e prostatite negli uomini;
  • restringimento dell'uretra.

Manifestazioni della malattia

I sintomi di una vescica rotta sono piuttosto indiretti, sulla loro base si può solo presumere la sua presenza. Un quadro completo e una diagnosi sono possibili solo dopo gli esami necessari. I sintomi dei diversi tipi di rottura differiscono l'uno dall'altro. La rottura extraperitoneale è caratterizzata da:

  • sensazioni di dolore in crescita, il dolore si irradia all'inguine;
  • conservazione della minzione;
  • separazione delle urine in piccole porzioni, contiene sangue.

Con il danno intraperitoneale, si osservano i seguenti sintomi:

  • acuti attacchi di dolore, anche nell'addome;
  • mancanza di minzione, sebbene vi sia urgenza;
  • gonfiore dovuto all'accumulo di urina nella regione peritoneale;
  • gonfiore nella zona inguinale.

Con le rotture combinate, il malessere generale può essere aggiunto ai sintomi:

  • aumento della frequenza cardiaca;
  • abbassamento della pressione;
  • diminuzione della risposta;
  • aumento della sudorazione;
  • pallore.

Misure diagnostiche

Un urologo può diagnosticare le rotture dopo aver eseguito gli esami necessari:

  1. Cistografia. Viene eseguito introducendo un mezzo di contrasto nella vescica. Sulle immagini ottenute durante l'esame, il medico può vedere il luogo della rottura e stimarne le dimensioni.
  2. Cistoscopia. Esame attraverso il quale il medico riceve informazioni sulle condizioni della vescica e sull'integrità delle sue pareti. Viene eseguito inserendo il dispositivo cistoscopico nelle vie urinarie.
  3. RM e TC. Questi esami aiutano a ottenere un quadro completo del danno, a determinare dove e quanta urina e sangue si accumulano. È possibile determinare il grado di danno agli organi vicini.

Possono essere necessari anche esami di laboratorio per diagnosticare un'urea rotta:

  1. Analisi del sangue generale. Il medico può usarlo per determinare la presenza di sanguinamento..
  2. Analisi generale delle urine. Se possibile, aiuterà a determinare il grado di sanguinamento.

Come viene trattata la patologia??

Il trattamento della rottura della vescica dipende dalla natura della lesione.

Terapia non chirurgica

In rari casi, se c'è un danno minore all'urea, ma con queste lesioni, l'urina viene trattenuta e non scorre nella cavità addominale o pelvica, è possibile evitare un intervento chirurgico. In questo caso, il paziente verrà posizionato con un catetere per evitare la distensione della vescica e la fuoriuscita di urina.

Il danno può guarire da solo. In questo caso, oltre all'installazione di un catetere, si consiglia al paziente di riposare a letto e vengono prescritti farmaci che bloccano l'emorragia, antidolorifici e antibiotici..

Chirurgia per patologia

Per la maggior parte, quando l'urea si rompe, non puoi fare a meno di un intervento chirurgico. L'accesso all'organo avviene attraverso un'incisione della cavità nell'addome anteriore.

Se la lesione è dovuta a una frattura delle ossa pelviche, l'operazione verrà eseguita in collaborazione con un chirurgo ortopedico, che ripristinerà le ossa pelviche e fornirà al chirurgo l'accesso all'uretere. Lo spazio è cucito insieme.

Prima della fine dell'operazione, un catetere viene posizionato nel paziente per rimuovere l'urina dalla vescica e per prevenire la divergenza della sutura. Il catetere può essere inserito per un massimo di dieci giorni. Il tempo di indossarlo dipende dalla guarigione dei punti postoperatori. Dopo l'operazione, al paziente devono essere prescritti antibiotici per escludere la comparsa di infezioni.

Periodo postoperatorio

Dopo l'operazione, è necessario visitare sistematicamente il medico curante per escludere complicazioni postoperatorie. Inoltre, per il rapido recupero del corpo e la guarigione dei punti, è necessario escludere dal cibo le carni salate, speziate e affumicate. Ciò è necessario per eliminare la maggiore acidità delle urine. L'alcol e il fumo sono controindicati.

Nel periodo postoperatorio, è necessario abbandonare l'attività fisica, che può portare a una rottura ripetuta. Dovresti vestirti calorosamente per escludere il processo infiammatorio dell'urea e delle vie urinarie.

Per diversi mesi, i pazienti possono sperimentare lo svuotamento involontario della vescica, in questo caso il medico prescrive farmaci speciali per alleviare il disagio.

A cosa può portare la malattia?

In caso di assistenza ritardata o trattamento improprio, il danno alla vescica può avere le sue complicazioni. Le conseguenze di una rottura includono:

  • peritonite quando l'urina entra nell'addome, così come in altri organi;
  • una grande perdita di sangue, se è presente sanguinamento, può portare alla morte per rottura della vescica;
  • malattie infettive e infiammatorie, avvelenamento del sangue;
  • depositi purulenti, che, una volta rotti, formano passaggi agli organi interni, pericolosi a causa del danneggiamento di batteri e microrganismi.

Prevenzione degli infortuni

Molto spesso, il danno all'urea è associato a lesioni, ad esempio, dopo incidenti, è impossibile prevenire tali lesioni, ma è importante trattare la tua vita con attenzione e cercare di non creare situazioni pericolose, se possibile, evitare varie lesioni.

La cistoscopia deve essere eseguita solo da professionisti medici per eliminare il rischio di una puntura della vescica.

Nei casi non correlati a traumi esterni, ci sono alcune raccomandazioni:

  1. Trattamento tempestivo delle malattie urologiche.
  2. Osservazione da parte di un ginecologo dopo il parto nelle donne.
  3. Monitoraggio delle condizioni della prostata negli uomini.
  4. Smettere o ridurre completamente l'alcol.

Il rispetto di queste raccomandazioni aiuterà a ridurre la probabilità di sviluppare varie patologie e lesioni..

Cosa succede se la vescica scoppia?

Molti hanno sentito storie che se non svuoti la vescica in tempo, "la sopporti", si romperà. Ma è così, può scoppiare e perché sta succedendo? Vale la pena allenarsi.

Anatomia

La vescica è rappresentata da un organo muscolare spaiato, che si trova nella piccola pelvi e svolge solo due funzioni: l'accumulo di urina e la sua escrezione periodica dal corpo attraverso l'uretra. All'ingresso e all'uscita della vescica sono presenti degli sfinteri che regolano il passaggio dell'urina dall'uretere alla vescica e da questa all'uretra.

Anche quando l'organo è pieno, gli sfinteri sono chiusi. La loro attività è regolata dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico, ma con l'età questa funzione si indebolisce e diventa difficile contenere una grande quantità di urina. E negli anziani (specialmente con malattie del sistema nervoso), la minzione avviene involontariamente.

Le pareti dell'organo sono anche abbondantemente fornite di terminazioni nervose, quindi, quando aumenta, lo strato muscolare viene allungato e il cervello riceve l'informazione che è ora di svuotarsi. Lo sentiamo sotto forma di pesantezza nell'addome inferiore e tensione nell'area dello sfintere uretrale esterno. Sembra che la vescica stia scoppiando.

Cosa succede se non lo svuoti in tempo?

La vescica deve essere svuotata tempestivamente, in quanto in essa si accumulano i prodotti di decadimento di varie sostanze che devono essere "utilizzate". L'urina ha normalmente un ambiente leggermente acido, ma a seconda delle condizioni ambientali, l'alimentazione, l'acidità e la sua composizione possono cambiare. Con il ristagno di urina, le sostanze in esso contenute iniziano a irritare le pareti. La mucosa vicino alla vescica è la parte più delicata e facilmente lesa. L'esposizione a urina acida, acido urico e altre sostanze porta a danni al rivestimento interno, alla formazione di erosioni e ulcere.

Cosa può portare alla ritenzione urinaria:

  • Difficoltà a urinare Se costantemente sopportato, può portare alla cosiddetta ritenzione urinaria acuta o cronica. Con una tale patologia, diventa difficile andare in bagno da solo. La forma acuta si sviluppa entro poche ore (circa un giorno). A poco a poco, la vescica si riempie. Per svuotarlo vengono utilizzati metodi riflessi (una piastra elettrica sul basso addome, il suono del mormorio dell'acqua) o il cateterismo. La ritenzione urinaria cronica si sviluppa per diversi mesi con una costante incapacità di rimuovere i liquidi nel tempo. Allo stesso tempo, una persona va in bagno, ma la maggior parte dell'urina rimane nella vescica..
  • Disturbo dell'innervazione. La ritenzione urinaria prolungata e costante porta a un allungamento eccessivo delle pareti dell'organo. Il lavoro delle terminazioni nervose che lo innervano e degli sfinteri è indebolito, perché il cervello inizia ad "abituarsi" a questo stato.
  • Cistite cronica. Una delle tante cause di questa malattia è la ritenzione urinaria. Abbastanza spesso accompagnato da inattività fisica e costipazione prolungata. Il gruppo a rischio sono gli scolari che spesso sono imbarazzati a prendersi del tempo libero per usare il bagno o gli insegnanti semplicemente non li lasciano uscire.
  • Reflusso vescico-ureterale. Questa condizione si sviluppa a causa di una violazione dell'innervazione, a seguito della quale l'urina viene rigettata nell'uretere..
  • Pielonefrite. Si verifica a causa del reflusso vescico-ureterale. Il reflusso urinario prolungato porta a infezioni renali.

Ragioni per il divario

La violazione dell'integrità della vescica dovuta al suo trabocco è rara. Ciò richiederà diversi anni di costante sovraffollamento e ritardi, nonché la presenza di comorbidità. In questo caso le pareti si allungano eccessivamente e possono rompersi, ma anche qui è necessaria un'azione meccanica dall'esterno. Inoltre, la maggior parte delle malattie della vescica, come la cistite cronica, al contrario, contribuiscono all'ispessimento delle pareti. I fattori che più spesso portano alla rottura dovrebbero essere considerati:

  1. La causa più comune di uno scoppio della vescica è un impatto in un solo passaggio direttamente sul sito della sua proiezione. Può essere un calcio, una caduta dall'alto, un colpo di arma da fuoco o una ferita da coltello. Non dovresti pensare che l'organo esploderà come una palla. La sua integrità viene semplicemente violata e i contenuti seguono.
  2. La vescica può scoppiare in un incidente. In questo caso, c'è una compressione prolungata degli organi addominali. La rottura si verifica a causa della decomposizione dei tessuti. Spesso, negli incidenti, si verificano fratture delle ossa pelviche e frammenti possono danneggiare l'organo.
  3. Tumori dell'uretra e della vescica. La violazione dell'integrità si verifica in un processo benigno a causa di un aumento del volume del tumore e in un processo maligno, a seguito dello sviluppo della necrosi della parete e della morte cellulare.
  4. Durante l'operazione. Se l'intervento chirurgico viene eseguito su organi adiacenti (retto, utero, ecc.), Può essere danneggiato accidentalmente.

Segni caratteristici

È facile capire che la tua vescica è scoppiata. Questo è indicato da molti sintomi:

  • Dolore acuto: si manifesta al momento della rottura dell'organo, quindi si attenua leggermente. A seconda della natura della lesione, può essere permanente o intermittente. Localizzato nella parte inferiore dell'addome e dà alla parte bassa della schiena.
  • Violazione della minzione: si verifica l'oliguria, quindi l'anuria. La vittima non è in grado di urinare.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Gonfiore nell'addome inferiore (dove si raccoglie l'urina).

La domanda su cosa succederà se la vescica scoppia è rilevante, poiché la rottura provoca gravi cambiamenti nel funzionamento del corpo. Questo processo, con assistenza prematura, porta a peritonite (infiammazione della cavità addominale), compaiono segni di avvelenamento. Le sostanze contenute nell'urina influenzano negativamente le condizioni e la funzione degli organi addominali. Si verifica l'infezione delle ossa pelviche, che porta allo sviluppo di osteomielite. La conseguenza è la sepsi e, se non assistita, è fatale. La rottura è accompagnata da gravi emorragie. Se ci sono segni che indicano un danno alla vescica, la vittima viene urgentemente ricoverata.

Svuota la vescica in modo tempestivo. Ciò impedirà molte malattie del sistema escretore, eliminerà il disagio. Per quanto riguarda una vescica rotta, è necessario evitare situazioni che possono portare a lesioni, normalizzare l'attività fisica e non sollevare oggetti pesanti. Dopotutto, il divario è molto pericoloso per le sue conseguenze per la salute e la vita umana..

La vescica può scoppiare - le cause più comuni di insufficienza d'organo

Grazie alla sua elasticità, la vescica ha un'ottima capacità di espandersi e contrarsi, a seconda del volume di urina che contiene. Tuttavia, la vescica può scoppiare a causa di traboccamento, lesioni o altri motivi? Purtroppo è possibile. In tal caso, il paziente deve ricevere assistenza di emergenza da specialisti..

Quali sono le ragioni della violazione dell'integrità dell'urea

Spesso, un trauma ricevuto da una persona può provocare la rottura di un organo. Se la vescica è vuota, il danno è causato da un forte colpo o da una ferita penetrante. Se la vescica conteneva una quantità sufficientemente grande di urina, anche un piccolo colpo può essere dannoso..

Il danno d'organo si verifica a seguito di un forte e forte impatto sulla cavità addominale inferiore. A causa di traumi intra-addominali, frattura delle ossa pelviche, c'è un grande pericolo di danni all'organo da parte di frammenti ossei.

I seguenti fattori possono causare la rottura della bolla:

  • caduta dall'alto;
  • Incidente stradale. La situazione è particolarmente pericolosa quando la vittima è un pedone con l'urina piena;
  • una lesione addominale subita durante lo sport, i combattimenti di strada e al lavoro.

L'opinione che la vescica possa rompersi se il processo di minzione non viene eseguito per un lungo periodo è errata. Quando la quantità di urina contenuta nella vescica si avvicina al suo massimo, l'urina inizia a risalire nei reni. Per questo motivo, dopo breve tempo, si verifica intossicazione del corpo e perdita di coscienza, che contribuisce al processo involontario della minzione e alla diminuzione della pressione sulle pareti della vescica.

Vescica che scoppia: sintomi

La violazione dell'integrità delle pareti dell'urea è un fenomeno estremamente pericoloso per la salute umana. Per evitare lo sviluppo di gravi complicazioni e intossicazione del corpo, sono necessari il ricovero urgente del paziente e un intervento chirurgico per ripristinare le pareti danneggiate della vescica. L'autoguarigione di una rottura è possibile solo in caso di microdanni alla vescica, nonché in presenza di un adeguato trattamento farmacologico con fisioterapia obbligatoria.

Il danno alla vescica può essere riconosciuto dai seguenti segni:

  1. L'incapacità di eseguire autonomamente il processo di minzione.
  2. Voglia frequente di urinare.
  3. Mancanza di voglia di urinare.
  4. Dolore addominale inferiore. Il dolore può essere completamente diverso: opaco, acuto, debole o forte. Le sensazioni dolorose sono localizzate nella parte inferiore dell'addome e spesso si irradiano alla parte bassa della schiena, ai reni o ad altri organi.
  5. Aumento della temperatura corporea.
  6. Tracce di sangue nelle urine.

Un segno sicuro di una violazione dell'integrità delle pareti della vescica è la comparsa di gonfiore nella cavità addominale inferiore o nel perineo. Con questi sintomi, è importante chiamare un'ambulanza il prima possibile. I sintomi della malattia possono anche differire a seconda del tipo di lesione della persona. La tabella seguente fornisce una descrizione dettagliata delle condizioni del paziente quando riceve due tipi di lesioni.

In genere, esiste un tipo di rottura, ma in rari casi è possibile una combinazione di questi due diversi tipi. Tale lesione si verifica con fratture ossee. Le condizioni del paziente possono essere complicate da una diminuzione della pressione, pallore della pelle e tachicardia.

Cosa succederà e quali sono le conseguenze se la vescica di una persona scoppia

A volte le manifestazioni di una vescica rotta non sono molto intense. Tuttavia, anche i sintomi lievi dovrebbero allertare una persona e indurla a cercare aiuto medico. La lesione all'addome inferiore di una persona e la rottura dell'urea possono provocare un deterioramento della salute, nonché una serie di cambiamenti irreversibili negli organi del sistema urinario, riproduttivo e di altro tipo.

Sanguinamento

Se l'emorragia è grave, il paziente può sviluppare uno shock. Cade in stato di incoscienza, il suo polso è accelerato, la pressione sanguigna è al di sotto del normale. Se non si fornisce assistenza di emergenza al paziente nel prossimo futuro, è possibile un esito letale..

Formazioni purulente

A causa di processi infiammatori, si formano formazioni purulente lungo il perimetro dei tessuti danneggiati. Se il trattamento non viene avviato in tempo, questa condizione porterà ad avvelenamento del sangue e gravi conseguenze. In assenza di cure e interventi medici, la morte è possibile.

Peritonite

La malattia è una delle complicanze più gravi della rottura dell'urea. Può essere riconosciuto da una serie di segni caratteristici, tra i quali i più comuni sono sensazioni dolorose nell'addome, tensione muscolare costante della parete addominale anteriore, nausea e vomito, assenza di feci per lungo tempo e ipertermia.

Le condizioni del paziente continueranno a deteriorarsi fino a quando, a causa dell'infiammazione, inizierà l'avvelenamento del corpo, nonché il malfunzionamento di vari organi e sistemi.

Osteomielite

L'impulso per lo sviluppo della malattia può essere un trauma ricevuto da una persona. Con l'osteomielite si sviluppa un processo purulento-necrotico che colpisce le ossa, il midollo osseo e anche i tessuti molli più vicini. È necessario un intervento chirurgico e un trattamento antibiotico.

Per evitare le complicazioni elencate, il paziente viene esaminato attentamente per rilevare danni nascosti e iniziare prontamente la terapia. In questo caso, è possibile garantire che il paziente si riprenda rapidamente e possa tornare alla normale routine quotidiana..

Come viene eseguita la diagnosi e il trattamento della malattia?

Durante l'esame di un paziente, uno specialista effettua una diagnosi basata su coloro che hanno sintomi, nonché sui risultati degli esami di laboratorio, che vengono eseguiti con urgenza. L'inserimento del catetere mostrerà la presenza di una piccolissima quantità di urina con tracce di sangue. Il metodo più informativo per diagnosticare un problema è la cistografia. Questo metodo utilizza il contrasto. Una speciale sostanza illuminante viene iniettata nel sistema urinario. Inoltre, lo specialista osserva le dinamiche di avanzamento della sostanza introdotta. Se si è riscontrato che nella fase di introduzione del contrasto nell'uretere c'era una perdita della sostanza all'esterno della vescica, si può concludere che c'era una violazione dell'integrità delle pareti.

Viene prescritto un trattamento appropriato a seconda della gravità e della complessità della lesione ricevuta dalla persona. Se si è verificata una lesione extra-addominale, durante l'intervento chirurgico i tessuti danneggiati vengono suturati senza coinvolgere la mucosa della vescica nel processo. Se le lesioni ricevute sono minime, il trattamento viene prescritto con farmaci antibatterici, farmaci la cui azione è volta ad eliminare i segni di intossicazione del corpo, nonché la terapia con farmaci emostatici. Il trattamento conservativo inizia solo dopo il completo svuotamento dell'urea. Per questo, un catetere viene posizionato nel paziente, che rimuoverà tutti i coaguli di sangue e i residui di urina dall'organo..

Le ferite penetranti richiedono anche un cateterismo immediato, così come un intervento chirurgico per ripristinare l'integrità della vescica e riparare i danni agli organi adiacenti. Quando l'operazione è terminata, il catetere viene lasciato in posizione per un po '. Con un trattamento di successo, viene rimosso dopo due settimane, quando l'uretere è già in grado di funzionare in modo indipendente e di eseguire i compiti assegnati. Parallelamente, viene eseguita una terapia antibiotica per prevenire lo sviluppo dell'infiammazione.

La vescica di una persona può scoppiare: sintomi e trattamento della rottura

La vescica è una parte importante del sistema escretore. Accumula l'urina dopo essere stata filtrata dai reni, che poi, sotto l'influenza della pressione dei muscoli dell'organo, esce attraverso le vie urinarie..

Le pareti della vescica hanno una struttura elastica, grazie alla quale l'organo è in grado di accumulare a lungo l'urina. Inoltre, è protetto in modo affidabile dalle ossa del bacino e dai muscoli della cavità addominale. Lo stato di trabocco rende vulnerabile l'organo escretore, poiché si verifica l'allungamento, l'assottigliamento delle pareti. Di conseguenza, c'è un rigonfiamento della base della vescica nella cavità addominale, dove diventa vulnerabile e qualsiasi fattore esterno sfavorevole può provocare la rottura.

La mancanza di un trattamento tempestivo contribuisce allo sviluppo di processi patologici. Poiché il corpo del bambino è ancora nella fase di sviluppo, è più suscettibile alle lesioni.

Quando si verifica la rottura?

La rottura della vescica è una delle rare malattie urologiche che presentano un rischio elevato e possono portare alla morte. Questo fenomeno si osserva sia con fattori esterni di influenza sull'organo, sia quando l'uscita del fluido dalla vescica viene bloccata, ad esempio, dopo un precedente adenoma o cancro alla prostata.

La fisiologia è progettata in modo che anche il più forte impulso di espellere l'urina con la sua pienezza non sia in grado di portare alla rottura dell'organo escretore. Può verificarsi solo lo svuotamento spontaneo.

Classificazione

A seconda dell'intensità delle lesioni e della loro localizzazione, la rottura dell'organo escretore è suddivisa nei seguenti tipi:

  • Contusione: non vi è alcuna violazione dell'integrità della vescica, mentre il sangue viene rimosso utilizzando un catetere.
  • Extraperitoneale - osservato con lesioni causate da ferite da taglio o frammenti ossei, mentre l'urina non fuoriesce nella cavità addominale,
  • Intraperitoneale: si osserva quando un organo si rompe in un luogo non protetto dalle ossa pelviche, l'urina si accumula nella cavità addominale.
  • Combinato: ottenere diverse lesioni della vescica porta all'accumulo di urina nelle aree peritoneale e pelvica allo stesso tempo.

    Le ragioni

    Di solito questo fenomeno si verifica a causa di influenze esterne aggressive dall'esterno, insieme a ciò, è possibile danneggiare la bolla vuota. Le cause più comuni sono:

    • Un forte colpo all'addome inferiore, che si verifica a causa di un incidente o di una caduta dall'alto.
    • Frattura delle ossa pelviche, i cui frammenti possono danneggiare l'integrità della vescica.
    • Colpo di arma da fuoco, ferita da coltello della cavità addominale.
    • Operazione errata, inserimento errato del catetere.

    Poiché le pareti superiore e posteriore dell'organo sono meno sviluppate, non protette dal peritoneo, sono più suscettibili ai danni.

    Inoltre, la frequente pazienza della voglia di urinare porta ad un assottigliamento delle pareti dell'organo escretore, che aumenta il rischio di rottura.

    La rottura spontanea può verificarsi sullo sfondo di una malattia pericolosa, come un adenoma prostatico o un restringimento dell'uretra.

    Quadro clinico

    I sintomi per ogni tipo di rottura sono individuali. Il tipo extraperitoneale è caratterizzato dalle seguenti caratteristiche:

  • Dolore nella zona inguinale.
  • Pelle blu all'inguine.
  • Avendo minzione.
  • L'urina viene escreta in porzioni con coaguli di sangue.

    Il tipo intraperitoneale è accompagnato dai seguenti fenomeni:

    • Dolore acuto all'addome.
    • L'urina non viene escreta, ma si avverte il bisogno di svuotarsi.
    • L'urina si accumula nella cavità addominale, causando gonfiore.
    • Gonfiore nella zona inguinale.
    • Calore.

    Per la varietà combinata, oltre ai segni sopra, sono caratteristici i seguenti fenomeni:

    • Bassa pressione.
    • Forte sudorazione.
    • Aumento della frequenza cardiaca.
    • Pelle pallida.

    Diagnostica

    Per diagnosticare la malattia, vengono svolte le seguenti attività:

    • Raccolta di informazioni su segni clinici, presenza di malattie, operazioni precedenti.
    • Analisi del sangue di laboratorio: mostra la concentrazione di globuli rossi, emoglobina.
    • Analisi generale delle urine: aiuta a identificare il contenuto, il numero di globuli rossi.
    • L'esame ecografico dei componenti del sistema escretore - mostra la presenza di coaguli di sangue all'interno dell'organo escretore e rivela anche possibili violazioni dell'escrezione di urina dal corpo.
    • Ecografia addominale: mostra la presenza di sangue nel peritoneo.
    • Cistografia retrograda: determina il tipo di danno all'organo escretore, l'integrità delle ossa pelviche.
    • Risonanza magnetica per immagini della vescica: aiuta a stabilire il livello di violazione dell'integrità della vescica, a rilevare traumi agli organi adiacenti,
    • Tomografia computerizzata: stabilisce l'entità del danno.
    • Laparoscopia: il metodo prevede l'introduzione di telecamere nel peritoneo, che aiuta a determinare il livello di danno.
    • Se necessario, il paziente riceverà un rinvio al chirurgo.

    Trattamento (metodi, cosa e come)

    Il metodo di trattamento conservativo viene utilizzato solo per la rottura minore della vescica.

    Questo metodo prevede le seguenti attività:

  • Introduzione all'organo escretore del catetere.
  • Riposo a letto.

    Il medico prescrive i seguenti medicinali:

    • Emostatico.
    • Antibatterico.
    • Antinfiammatorio.
    • Antidolorifici.

    Lesioni più gravi richiedono un intervento chirurgico, che si verifica tagliando la pelle dell'addome o usando la laparoscopia. L'operazione prevede le seguenti attività:

    • Lo spazio è cucito.
    • Tubi speciali sono installati vicino alla vescica per aiutare a rimuovere i coaguli di sangue con l'urina.
    • Cistostomia: questa procedura viene eseguita negli uomini e prevede l'installazione di un tubo per drenare l'urina.

    Prevenzione

    Per prevenire la malattia, dovrebbero essere prese le seguenti misure preventive:

  • Trattare tempestivamente l'adenoma e il cancro alla prostata.
  • Elimina il consumo eccessivo di bevande alcoliche.
  • Sottoponiti a un esame periodico da parte di un urologo, fai i test necessari.
  • Mantenere un livello normale di antigene prostatico specifico contenuto nel sangue e in aumento con lo sviluppo di malattie della prostata e oncologia.

    La vescica di una persona può scoppiare?

    Non possiamo sempre andare al piccolo bisogno quando vogliamo. Se ti trattieni a lungo, la vescica, che ha pareti elastiche, si allunga gradualmente, a causa della quale le sue pareti diventano sottili e possono scoppiare.

    Quali malattie causano la rottura della vescica?

    Il rischio di danni all'integrità di un organo importante aumenta se il paziente soffre di una delle seguenti malattie:

    • una neoplasia diagnosticata nella ghiandola prostatica negli uomini;
    • un tumore che si è formato nell'uretra;
    • avvelenamento del corpo con alcol o medicinali, soprattutto se il paziente sta assumendo droghe con sostanze stupefacenti o forti sonniferi;
    • malattie del sistema nervoso;
    • periodo dopo il parto;
    • precedente intervento chirurgico al retto o ai genitali.

    Se la ritenzione urinaria è acuta ma il paziente non si reca in ospedale, è probabile che un'astinenza prolungata dalla toilette rompa la vescica. Se l'urina non viene secreta nel canale urinario, viene lanciata nei reni e provoca un grave avvelenamento. Dopotutto, l'urina è già un materiale lavorato. L'intossicazione porta a shock e svenimenti.

    Cosa fa scoppiare la bolla

    Se il paziente non ha le malattie sopra indicate, l'organo non può rompersi da solo. Una pausa è sempre preceduta da un infortunio. Inoltre, non è necessario che la ferita fosse pericolosa. Scossa minore in mezzo alla folla, trasporto pubblico o negozio e le pareti della vescica non reggono.

    Tra i casi comuni in cui la vescica scoppia, se sopporti a lungo e ti astieni dall'andare in bagno, ci sono:

    1. Incidente stradale. Andando per strada, assicurati di svuotare l'organo e, se hai un lungo viaggio, prova a fermarti e vai in bagno. I passeggeri e il conducente che in un incidente indossano la cintura di sicurezza con la vescica piena rischiano l'esplosione dell'organo. Esattamente la stessa rottura viene diagnosticata nei pedoni con la vescica piena quando vengono investiti da un'auto..
    2. Cadere su un piano solido da un'altezza.
    3. Spiacevoli conseguenze dopo l'operazione.
    4. Lesioni subite durante lo sport.
    5. Infortuni sul lavoro.
    6. Un tumore trovato nella vescica indebolisce le pareti dell'organo.
    7. La caduta dei pesi sull'addome inferiore.
    8. Fratture associate come il bacino. In questo caso, i frammenti ossei danneggiano la vescica..

    Segni di una vescica scoppiata

    Impossibile non notare la rottura dell'organo, il dolore prima si fa sentire. I sintomi di una lesione alla vescica sono i seguenti:

    1. Il dolore è localizzato nella parte inferiore dell'addome, è tagliente o opaco, periodicamente si manifesta e scompare, può essere continuo ed estenuante, insopportabile o debole.
    2. Quando si cerca di uscire per un piccolo bisogno, una persona tende la vescica, ma il processo è molto difficile, il flusso è debole o per niente. Allo stesso tempo, il desiderio di urinare non scompare da nessuna parte, i frequenti impulsi disturbano.
    3. La violazione dell'integrità dell'organo causa sempre la comparsa di sangue nelle urine..
    4. Se la rottura è significativa, l'urina entra nella cavità addominale.
    5. Se il danno è all'interno del peritoneo, quando si sente l'area del perineo o nell'addome inferiore, c'è un gonfiore pronunciato.
    6. A causa delle caratteristiche anatomiche delle donne, dello stretto posizionamento dei genitali e della vescica, il ginecologo diagnostica una rottura vaginale. Il sangue di un organo rotto scorre attraverso la vulva.
    7. La temperatura corporea aumenta a causa del processo infiammatorio.

    Trattamento della vescica esplosiva

    Il metodo di trattamento dell'organo interessato dipende dalla gravità della malattia:

    1. All'interno della cavità addominale. La ferita ha toccato il muro nella sua parte superiore, perché l'urina era nella cavità addominale. Per ripristinare la capacità lavorativa dell'organo, è necessario cucire il tessuto strappato.
    2. Se l'organo è danneggiato dal lato, nella parte inferiore, la ferita non è così grande e l'intervento chirurgico non viene eseguito. L'operatore sanitario inserisce un catetere, da cui scorre lo scarico fino a quando l'urina ei coaguli di sangue non vengono completamente rimossi. L'operazione è pianificata se non è stato raggiunto lo svuotamento completo.
    3. Se l'organo è danneggiato da un oggetto appuntito, il cateterismo deve essere eseguito immediatamente e quindi l'operazione.

    Dopo l'intervento chirurgico, il catetere viene rimosso dopo due settimane. Si ritiene che durante questo periodo il corpo sarà in grado di ripristinare le sue funzioni. Si consiglia di sottoporsi a un ciclo di antibiotici per evitare l'infezione..

    Può la vescica scoppiare

    Data di pubblicazione: 09 aprile 2017. Categoria: Domande da Internet.

    La vescica può scoppiare? Pochi di coloro che godono di buona salute pongono seriamente una domanda del genere. Molto probabilmente per vincere una discussione o per un sano senso di curiosità.

    È improbabile che anche una persona che desidera insopportabilmente alleviare un piccolo bisogno inizi a chiedere a Google e Yandex se la vescica può scoppiare. Molto probabilmente cercherà di pensarci il meno possibile..

    Ma ci sono altre categorie di persone, quelle che sono preoccupate per questo problema e sono preoccupate in tutta serietà. Si tratta per lo più di persone molto timide e disgustate, per le quali anche il solo pensiero di soddisfare i loro bisogni naturali in un bagno pubblico è intollerabile. Soprattutto per queste persone, abbiamo deciso di rispondere a questa domanda: la vescica può scoppiare?.

    Come funziona il sistema urinario

    Quando sono pieni di urina, i muscoli della nostra vescica si allungano e danno un segnale al midollo spinale. Lo stesso, a sua volta, segnala al tubo urinario - l'uretra ei muscoli pelvici di rilassarsi. Per riferimento, la velocità di riempimento della vescica è di circa 400 ml. Quindi può scoppiare o no? E se è così, a quali condizioni?

    In quali condizioni può scoppiare la vescica?

    Tutte le storie che qualcuno ha sofferto così a lungo da far scoppiare la vescica e ustionarsi i piedi non sono altro che una finzione assurda. Preferiresti bagnarti i pantaloni piuttosto che essere in grado di sopportare uno stato critico. Il tuo cervello semplicemente non te lo permette. Ma se, tuttavia, supponi di avere abbastanza forza di volontà per resistere al limite, allora in questo caso la vescica non scoppierà, ciò che viene chiamato reflusso ti succederà.

    Il reflusso è il flusso di ritorno dell'urina attraverso i genitali. Cioè, l'urina tornerà ai reni, da lì entrerà nel flusso sanguigno, creando così tossicosi e avvelenamento, a seguito dei quali perderai conoscenza. Il corpo si rilasserà e farà il suo lavoro bagnato. Così che.

    La rottura della vescica può verificarsi se:

    • Un forte colpo all'addome con la vescica piena;
    • Indebolimento dei muscoli della vescica, a causa di un tumore;
    • Complicazioni postoperatorie

    e altri piaceri della vita non legati al suo lavoro normale.

    Ma ovviamente, se c'è un desiderio ardente, puoi sempre controllare.

    La vescica può esplodere con la ritenzione urinaria in una persona?

    Una persona non può sempre andare in bagno in tempo.

    In questo caso, la vescica si allunga, la persona avverte un bisogno acuto di urinare, disagio, dolore.

    I lettori saranno interessati a sapere se la vescica di una persona può scoppiare..

    Fisiologia della vescica

    Questo organo spaiato si trova nella zona pelvica. Le sue funzioni sono l'accumulo di urina, la sua evacuazione dal corpo. L'organo ha sfinteri che garantiscono la frequenza di escrezione dei prodotti di scarto dell'attività vitale. Una persona ha delle mizioni volitive.

    Gli sfinteri non urinano anche se l'organo è pieno. La loro contrazione è regolata dalle parti simpatica e parasimpatica del sistema nervoso periferico..

    Con l'età, trattenere una quantità significativa di urina diventa sempre più problematico. Nelle persone gravemente malate, la minzione può avvenire involontariamente.

    Le pareti della vescica sono cucite con terminazioni nervose. Quando un organo si ingrandisce, i suoi muscoli lisci vengono allungati. A causa dell'irritazione delle terminazioni nervose, i segnali vengono inviati al cervello sulla necessità di urinare.

    Fisiologicamente, questo è avvertito come una sensazione spiacevole nell'addome inferiore, tensione nell'uretra. Con un impulso forte e urgente, sembra a una persona che la bolla "stia per scoppiare".

    Conseguenze della ritenzione urinaria

    Molti uomini e donne sono interessati a sapere se è dannoso resistere a lungo. Ritardare il naturale svuotamento della vescica è pericoloso per l'uomo.

    Ma ognuno di noi in questa o quella situazione deve sopportare, rimandando una visita al bagno. Ciò accade con un forte impiego, nonostante il fatto che il corpo segnali la necessità di urinare con forti impulsi.

    In effetti, una persona può trattenere l'urina per diverse ore. Ad esempio, può essere in strada o in un altro luogo dove non ci sono bagni pubblici. Ma non puoi farlo tutti i giorni..

    Se la ritenzione urinaria diventa abituale, le conseguenze possono essere molto pericolose. Ciò è particolarmente vero per le persone che, per qualsiasi motivo, cercano di evitare i bagni pubblici e resistono prima di tornare a casa.

    Processi infiammatori

    Nella vescica si accumula il fluido, in cui si dissolvono i prodotti dei rifiuti umani. Il loro effetto a lungo termine sulle pareti dell'organo provoca irritazione.

    L'accumulo di urina impedisce ai batteri nell'uretra di essere eliminati. Quando si diffondono nell'uretra, causano la cistite.

    Aumento delle dimensioni della vescica. A seconda delle caratteristiche individuali del corpo umano, la vescica contiene da 250 a 500 ml di urina. Quando sono pieni, i recettori inviano segnali al cervello per urinare..

    Se necessario, vengono attivati ​​i centri che causano dolore: questa sensazione spiacevole ci costringerà a svuotarci più velocemente.

    Ma se non ascolti i segnali del corpo, le pareti dell'organo si allungheranno gradualmente e si assottigliano e diventeranno vulnerabili alle lesioni..

    Sviluppo di urolitiasi

    Se una persona continua a urinare tutto il tempo, di conseguenza, i calcoli inizieranno a formarsi nei reni. Succede che una persona soffra di "vescica timida" ed è costretta a sopportare fino a quando non si ritrova nel solito bagno di casa.

    Questo crea condizioni favorevoli per la formazione di cristalli di calcio, fosfati e altre sostanze nei reni. La rimozione di queste pietre è molto dolorosa..

    Reflusso vescico-ureterale. Questa è una malattia in cui l'urina, invece di essere escreta dal corpo, viene rigettata nei reni. Con un lieve grado di patologia, solo gli ureteri soffrono, i reni si infiammano.

    Nei casi gravi si sviluppa un'insufficienza renale acuta, caratterizzata dalla completa cessazione della produzione di urina.

    Disturbi urinari

    Se una persona soffre a lungo, sviluppa ritenzione urinaria cronica. Lo svuotamento di sé è difficile. La vescica si riempie gradualmente.

    Per svuotarlo, utilizzare metodi riflessi (applicare una piastra elettrica sul basso addome, aprendo il rubinetto in modo che appaia il suono dell'acqua gorgogliante). Se è impossibile urinare in modo indipendente, viene utilizzata la cateterizzazione.

    Con la ritenzione urinaria cronica, una persona svuota la vescica, ma allo stesso tempo la maggior parte del fluido rimane in essa. A causa del costante allungamento eccessivo delle pareti dell'organo, la sensibilità delle terminazioni nervose è disturbata.

    Deterioramento generale

    Se ignori la voglia di urinare, una persona sente:

    1. Flatulenza.
    2. Brividi.
    3. Dolore nell'addome inferiore.
    4. Fatica.

    La vescica di una persona può scoppiare e per quale motivo

    Una persona ha un rischio significativamente maggiore di rottura della vescica in questi casi:

    • neoplasia (benigna o maligna) nella ghiandola prostatica;
    • gonfiore dell'uretra;
    • avvelenamento con bevande alcoliche (specialmente quelle surrogate);
    • intossicazione da droghe (specialmente se una persona assume farmaci senza permesso, senza una raccomandazione medica);
    • malattie del sistema nervoso;
    • periodo postpartum;
    • intervento chirurgico ai genitali o al retto.

    Se non ci sono patologie, l'organo non può rompersi da solo. Questo può accadere solo a seguito di lesioni. A volte anche una leggera spinta o un colpo a un organo sovraffollato è sufficiente per danneggiare.

    La rottura della vescica si verifica spesso con ritenzione urinaria acuta, che si sviluppa in una serie di malattie.

    Una bolla non può scoppiare se una persona soffre semplicemente per molto tempo. Ma l'urina viene gradualmente gettata nei reni e provoca grave intossicazione. Se il paziente non viene aiutato, potrebbe morire.

    La vescica si rompe più comunemente per i seguenti motivi:

    1. Incidente stradale. I medici consigliano di svuotare la vescica prima di intraprendere un lungo viaggio. Un pedone può anche rompersi a seguito di una collisione con un veicolo..
    2. Caduta da un'altezza su una superficie dura.
    3. Conseguenze di un intervento chirurgico fallito.
    4. Sport traumatici.
    5. Infortunio sul lavoro.
    6. La presenza di un tumore nell'organo (indebolisce significativamente le sue pareti).
    7. Caduta di oggetti pesanti sull'addome inferiore.
    8. Danno da frammento con fratture delle ossa pelviche.

    Sintomi di una vescica rotta

    Se la vescica scoppia, la persona ha un dolore acuto. Altri sintomi di rottura dell'organo in questione:

    • cambiamento nell'intensità del dolore (possono essere insopportabili o noiosi);
    • quando si cerca di svuotare la vescica, una persona spinge, tendendo i muscoli, ma non c'è getto o è molto debole;
    • nonostante il danno, la voglia di urinare persiste;
    • quando la palpazione del perineo o dell'addome inferiore, c'è gonfiore;
    • nelle donne, un ginecologo può diagnosticare un danno alla vagina;
    • con lo sviluppo del processo infiammatorio, la temperatura corporea aumenta.

    Quando la vescica è esplosa, i sintomi possono essere molto preoccupanti. Nei casi più gravi, si sviluppa l'oliguria: una forte diminuzione della produzione di urina. A volte non si distingue affatto.

    Distinguere tra tipo di danno extraperitoneale e intraperitoneale. Quando è extraperitoneale, sono interessate solo le pareti inferiori o laterali dell'organo. Il dolore si fa sentire sopra il pube, nel retto. Durante la miction, viene rilasciata una piccola quantità di urina con sangue.

    Con il danno intraperitoneale, l'urina entra nella cavità addominale. Il paziente sviluppa e aggrava rapidamente i sintomi della peritonite..

    Il dolore si diffonde in tutto l'addome, aumenta e poi si attenua. C'è gonfiore nella zona pubica. C'è un forte bisogno di urinare, ma non viene emessa l'urina.

    Metodi di trattamento

    La rottura di una vescica che scoppia inizia con una diagnosi. Al paziente viene prescritto:

    • analisi del sangue;
    • esame ecografico del sistema urinario;
    • cistografia retrograda;
    • urografia endovenosa;
    • RM o TC.

    In caso di rottura intraperitoneale, è indicato un intervento chirurgico urgente. Dopo l'operazione viene inserito un catetere.

    Per traumi extraperitoneali minori, viene utilizzato un trattamento conservativo. Include:

    • riposo a letto;
    • l'uso di antibiotici;
    • prendendo farmaci emostatici o antidolorifici;
    • cateterismo.

    L'operazione è prescritta in caso di grave danno o inefficacia del trattamento conservativo. Dopo misure terapeutiche, viene prescritta una dieta che consente di migliorare il lavoro dell'intestino, del fegato.

    Al paziente è vietato salato, affumicato, fritto e in salamoia. L'uso di bevande alcoliche è severamente vietato.

    Azioni preventive

    La prevenzione della rottura della vescica consiste nello svuotamento regolare. Non puoi sopportare a lungo l'impulso: tale "resistenza" porterà a gravi conseguenze.

    Evita situazioni traumatiche, osserva le norme di sicurezza sul lavoro, tratta patologie infettive del sistema genito-urinario.

    Ai primi segni di danno d'organo, è necessario consultare un urologo. La rottura della vescica è una lesione grave che può portare a gravi conseguenze.

    Può la vescica scoppiare

    Rottura della vescica: sintomi, trattamento


    La vescica può scoppiare, perché alcune persone devono rimandare a lungo andare in bagno per svuotarla: al lavoro, durante un lungo viaggio, ecc. Nonostante la vescica sia un organo piuttosto elastico che può essere molto allungato, in alcuni casi si rompe ancora possibile.

    La vescica scoppierà se tollerata a lungo?

    Ciò può accadere se una persona sviluppa ritenzione urinaria acuta, una condizione in cui anche con un forte desiderio è impossibile urinare da soli. Questa patologia può essere causata dai seguenti motivi:

    • malattie benigne e maligne della ghiandola prostatica negli uomini;
    • gonfiore dell'uretra;
    • grave intossicazione da alcol o droghe (principalmente stupefacenti e sonniferi);
    • malattie del sistema nervoso centrale;
    • periodo postpartum;
    • intervento chirurgico al retto e ai genitali.

    Se una persona ha una ritenzione urinaria acuta e non cerca aiuto dai medici nella speranza di risolvere il problema da solo, la pazienza a lungo termine alla fine porterà alla rottura della vescica.

    In tutti gli altri casi, con un controllo prolungato della minzione, l'urina dalla vescica salirà gradualmente ai reni. Presto, questo causerà intossicazione, la persona perderà conoscenza e si verificherà un mescolamento spontaneo..

    Quando è possibile una pausa?

    Di per sé, l'organo praticamente non può rompersi, questo deve essere accompagnato da lesioni. Con una vescica piena, un piccolo impatto (spinta, caduta) è sufficiente per romperla. Se l'organo è vuoto, la sua integrità può essere violata solo attraverso una ferita penetrante o un colpo molto forte.

    Le cause più comuni di rottura delle bolle sono:

    • Incidente stradale. Conducenti e passeggeri sono particolarmente a rischio se salgono in macchina con la vescica piena e allacciano la cintura di sicurezza troppo bassa. Inoltre, spesso si verifica la rottura di un organo nei pedoni che vengono abbattuti dai veicoli in movimento.
    • Cadendo da una grande altezza su una superficie dura.
    • Complicazioni dopo l'intervento chirurgico.
    • Lesioni sportive.
    • Infortuni sul lavoro.
    • Tumore della vescica (porta all'indebolimento parziale della parete dell'organo).
    • Caduta di oggetti pesanti sull'addome inferiore.
    • Lesioni gravi: frattura del bacino, ecc..

    Quando si verifica un effetto inaspettato e drammatico sull'addome inferiore, la lesione sarà intraperitoneale. Se una lesione al bacino provoca una frattura ossea, i detriti possono danneggiare le pareti della vescica.

    Sintomi

    Se una persona ha davvero una vescica rotta, è impossibile non notarla e ignorarla. Se hai uno dei seguenti sintomi, dovresti consultare un medico:

    1. Il basso addome fa male, ma la natura di questo sintomo si manifesta individualmente per tutti: dolore sordo, tagliente, periodico, costante, insopportabile o debolmente percettibile.
    2. Una persona non può svuotarsi o il processo di miscelazione è molto difficile. La voglia di urinare è caratterizzata come molto frequente, ma può essere viceversa - meno spesso del solito. Con una vescica scoppiata, c'è sempre sangue nelle urine.
    3. L'anuria (completa assenza di urina) si verifica quando si forma un grosso difetto nella parete dell'organo e l'urina penetra nella cavità addominale.
    4. Con la lesione intraperitoneale, si avvertirà gonfiore nel perineo o nell'addome inferiore.
    5. Nelle donne, questa patologia porta spesso alla rottura vaginale. In questo caso, il sangue dalla vescica danneggiata scorre attraverso la vulva..
    6. La temperatura corporea è elevata.

    Anche se i sintomi elencati sono lievi, dopo un grave trauma al basso addome, dovresti chiedere consiglio a una struttura medica per escludere possibili complicazioni.

    Diagnostica

    Durante l'esame del paziente, il medico analizza i reclami sulla condizione, nonché i risultati degli studi effettuati con urgenza:

    • cateterismo;
    • cistoscopia;
    • cistografia;
    • urografia.

    La più istruttiva di queste tecniche è la cistografia, che viene eseguita utilizzando un mezzo di contrasto radiopaco. La cistoscopia e l'urografia vengono eseguite nei casi in cui il primo metodo non ha confermato completamente la presunta diagnosi.

    Trattamento

    La terapia per questa condizione dipende dal tipo di lesione d'organo traumatica diagnosticata nel paziente. Consideriamo i principali:

    1. Rottura intraperitoneale. In questo caso, si è verificato un danno alla parete vescicale all'apice dell'organo, dove l'urina può entrare nella regione peritoneale. Questa condizione richiede una correzione chirurgica - ripristino dell'integrità delle pareti della vescica mediante cuciture.
    2. Una rottura extraperitoneale viene diagnosticata quando il danno è localizzato sulle pareti laterali di un organo o sul suo fondo. Se la ferita è piccola, la chirurgia potrebbe non essere necessaria. In questi casi, il cateterismo viene eseguito fino a quando la vescica non è completamente vuota di sangue e coaguli, quindi viene prescritto un trattamento conservativo. Se la vescica non è in grado di svuotarsi completamente attraverso il catetere o quando la rottura è abbastanza grande, è necessario un intervento chirurgico.
    3. Le ferite penetranti richiedono cateterismo e intervento chirurgico immediati. In questi casi, gli organi vicini sono spesso danneggiati, il che richiede un intervento chirurgico..

    Dopo l'operazione, il catetere viene rimosso non prima di 2 settimane dopo, ad es. Quando la vescica del paziente operato può svolgere indipendentemente le sue precedenti funzioni. Inoltre, durante questo periodo, viene effettuato un trattamento antibiotico per prevenire complicazioni infettive..

    Effetti

    Se non cerchi un aiuto qualificato in tempo, una vescica rotta può provocare gravi complicazioni, il cui trattamento richiederà molto tempo e denaro. Alcuni di loro sono pericolosi per la vita umana, quindi in nessun caso ignorare le cure mediche se sospetti che la vescica scoppi..

    1. Una vasta area di un organo rotto può causare gravi emorragie. Questa condizione è irta dell'inizio dello shock, in alcuni casi è possibile la morte..
    2. La comparsa di pustole vicino all'area danneggiata delle pareti dell'organo in assenza di trattamento provoca avvelenamento del sangue.
    3. Infiammazione della cavità addominale dovuta alla penetrazione di urina in essa da una vescica che scoppia. C'è un'alta probabilità di grave intossicazione e un malfunzionamento nel funzionamento di molti sistemi corporei.
    4. Lesione purulenta-necrotica delle ossa pelviche.

    Per evitare tali complicazioni, è necessario ai primi sintomi di una vescica rotta, così come dopo qualsiasi grave lesione all'addome inferiore, consultare un medico..

    Cause, manifestazioni e conseguenze della rottura della vescica

    L'organo responsabile della conservazione, della ritenzione e dell'escrezione dell'urina è chiamato vescica. Il tratto urinario è difficilmente vulnerabile, è protetto dalle ossa pelviche.

    Tuttavia, la protezione da fattori di influenza esterni è rilevante solo durante il periodo della sua completa devastazione. Se l'uretere è pieno, ha un punto vulnerabile, poiché sale al peritoneo.

    La vescica può scoppiare? Ci sono ragioni che portano a danneggiare anche un organo protetto. Una vescica rotta può causare le conseguenze più gravi, questa lesione è una delle più difficili e pericolose di tutte le malattie e patologie della vescica..

    Classificazione dei danni

    Le rotture della vescica possono essere suddivise tra loro in base alla natura del danno e alla loro posizione:

    1. Lesione. È il più innocuo di tutti i tipi di danno. In caso di lesioni, l'integrità dell'organo non viene compromessa. I grossi coaguli di sangue vengono rimossi utilizzando un catetere speciale.
    2. Extraperitoneale. Questo tipo di danno è caratteristico quando l'integrità dell'urea cambia, il danno è causato da frammenti ossei o come risultato di coltellate. L'urina viene trattenuta nei tessuti adiacenti all'uretere. L'addome non si riempie.
    3. Intraperitoneale. Con una forte pressione all'interno della vescica, con un grande accumulo di urina, si verifica una rottura dell'urea nella parte superiore e non protetta delle ossa pelviche. L'urina entra nella cavità addominale.
    4. Combinato. Con ripetuti danni alla vescica, l'urina può entrare nella cavità addominale e contemporaneamente nella regione pelvica.

    Perché si verificano lesioni?

    Ci sono i seguenti motivi per una vescica rotta:

    • errori nelle procedure mediche, come l'installazione di un catetere per il deflusso delle urine, studi utilizzando un cistoscopio;
    • una frattura delle ossa pelviche, in cui i detriti possono perforare l'uretere;
    • malattie dell'urea, che sono di natura infiammatoria e violano l'integrità delle sue pareti;
    • tumori di diversa natura;
    • forti colpi nell'area della vescica, lesioni causate da armi fredde e armi da fuoco;
    • alta pressione sulla vescica, ad esempio, una cintura di sicurezza per auto;
    • pressione all'interno dell'urea dovuta a guasti nel processo di scarico dell'urina, a causa di malattie urologiche;
    • tumori del sistema urinario, urea e organi vicini;
    • adenoma e prostatite negli uomini;
    • restringimento dell'uretra.

    Manifestazioni della malattia

    I sintomi di una vescica rotta sono piuttosto indiretti, sulla loro base si può solo presumere la sua presenza. Un quadro completo e una diagnosi sono possibili solo dopo gli esami necessari. I sintomi dei diversi tipi di rottura differiscono l'uno dall'altro. La rottura extraperitoneale è caratterizzata da:

    • sensazioni di dolore in crescita, il dolore si irradia all'inguine;
    • conservazione della minzione;
    • separazione delle urine in piccole porzioni, contiene sangue.

    Con il danno intraperitoneale, si osservano i seguenti sintomi:

    • acuti attacchi di dolore, anche nell'addome;
    • mancanza di minzione, sebbene vi sia urgenza;
    • gonfiore dovuto all'accumulo di urina nella regione peritoneale;
    • gonfiore nella zona inguinale.

    Con le rotture combinate, il malessere generale può essere aggiunto ai sintomi:

    • aumento della frequenza cardiaca;
    • abbassamento della pressione;
    • diminuzione della risposta;
    • aumento della sudorazione;
    • pallore.

    Misure diagnostiche

    Un urologo può diagnosticare le rotture dopo aver eseguito gli esami necessari:

    1. Cistografia. Viene eseguito introducendo un mezzo di contrasto nella vescica. Sulle immagini ottenute durante l'esame, il medico può vedere il luogo della rottura e stimarne le dimensioni.
    2. Cistoscopia. Esame attraverso il quale il medico riceve informazioni sulle condizioni della vescica e sull'integrità delle sue pareti. Viene eseguito inserendo il dispositivo cistoscopico nelle vie urinarie.
    3. RM e TC. Questi esami aiutano a ottenere un quadro completo del danno, a determinare dove e quanta urina e sangue si accumulano. È possibile determinare il grado di danno agli organi vicini.

    Possono essere necessari anche esami di laboratorio per diagnosticare un'urea rotta:

    1. Analisi del sangue generale. Il medico può usarlo per determinare la presenza di sanguinamento..
    2. Analisi generale delle urine. Se possibile, aiuterà a determinare il grado di sanguinamento.

    Come viene trattata la patologia??

    Il trattamento della rottura della vescica dipende dalla natura della lesione.

    Terapia non chirurgica

    In rari casi, se c'è un danno minore all'urea, ma con queste lesioni, l'urina viene trattenuta e non scorre nella cavità addominale o pelvica, è possibile evitare un intervento chirurgico. In questo caso, il paziente verrà posizionato con un catetere per evitare la distensione della vescica e la fuoriuscita di urina.

    Il danno può guarire da solo. In questo caso, oltre all'installazione di un catetere, si consiglia al paziente di riposare a letto e vengono prescritti farmaci che bloccano l'emorragia, antidolorifici e antibiotici..

    Chirurgia per patologia

    Per la maggior parte, quando l'urea si rompe, non puoi fare a meno di un intervento chirurgico. L'accesso all'organo avviene attraverso un'incisione della cavità nell'addome anteriore.

    Se la lesione è dovuta a una frattura delle ossa pelviche, l'operazione verrà eseguita in collaborazione con un chirurgo ortopedico, che ripristinerà le ossa pelviche e fornirà al chirurgo l'accesso all'uretere. Lo spazio è cucito insieme.

    Prima della fine dell'operazione, un catetere viene posizionato nel paziente per rimuovere l'urina dalla vescica e per prevenire la divergenza della sutura. Il catetere può essere inserito per un massimo di dieci giorni. Il tempo di indossarlo dipende dalla guarigione dei punti postoperatori. Dopo l'operazione, al paziente devono essere prescritti antibiotici per escludere la comparsa di infezioni.

    Periodo postoperatorio

    Dopo l'operazione, è necessario visitare sistematicamente il medico curante per escludere complicazioni postoperatorie. Inoltre, per il rapido recupero del corpo e la guarigione dei punti, è necessario escludere dal cibo le carni salate, speziate e affumicate. Ciò è necessario per eliminare la maggiore acidità delle urine. L'alcol e il fumo sono controindicati.

    Nel periodo postoperatorio, è necessario abbandonare l'attività fisica, che può portare a una rottura ripetuta. Dovresti vestirti calorosamente per escludere il processo infiammatorio dell'urea e delle vie urinarie.

    Per diversi mesi, i pazienti possono sperimentare lo svuotamento involontario della vescica, in questo caso il medico prescrive farmaci speciali per alleviare il disagio.

    A cosa può portare la malattia?

    In caso di assistenza ritardata o trattamento improprio, il danno alla vescica può avere le sue complicazioni. Le conseguenze di una rottura includono:

    • peritonite quando l'urina entra nell'addome, così come in altri organi;
    • una grande perdita di sangue, se è presente sanguinamento, può portare alla morte per rottura della vescica;
    • malattie infettive e infiammatorie, avvelenamento del sangue;
    • depositi purulenti, che, una volta rotti, formano passaggi agli organi interni, pericolosi a causa del danneggiamento di batteri e microrganismi.

    Prevenzione degli infortuni

    Molto spesso, il danno all'urea è associato a lesioni, ad esempio, dopo incidenti, è impossibile prevenire tali lesioni, ma è importante trattare la tua vita con attenzione e cercare di non creare situazioni pericolose, se possibile, evitare varie lesioni.

    La cistoscopia deve essere eseguita solo da professionisti medici per eliminare il rischio di una puntura della vescica.

    Nei casi non correlati a traumi esterni, ci sono alcune raccomandazioni:

    1. Trattamento tempestivo delle malattie urologiche.
    2. Osservazione da parte di un ginecologo dopo il parto nelle donne.
    3. Monitoraggio delle condizioni della prostata negli uomini.
    4. Smettere o ridurre completamente l'alcol.

    Il rispetto di queste raccomandazioni aiuterà a ridurre la probabilità di sviluppare varie patologie e lesioni..

    Consiglia altri articoli correlati

    La vescica di una persona può scoppiare?

    Molti hanno sentito storie che se non svuoti la vescica in tempo, "la sopporti", si romperà. Ma è così, può scoppiare e perché sta succedendo? Vale la pena allenarsi.

    Anatomia

    La vescica è rappresentata da un organo muscolare spaiato, che si trova nella piccola pelvi e svolge solo due funzioni: l'accumulo di urina e la sua escrezione periodica dal corpo attraverso l'uretra. All'ingresso e all'uscita della vescica sono presenti degli sfinteri che regolano il passaggio dell'urina dall'uretere alla vescica e da questa all'uretra.

    Anche quando l'organo è pieno, gli sfinteri sono chiusi. La loro attività è regolata dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico, ma con l'età questa funzione si indebolisce e diventa difficile contenere una grande quantità di urina. E negli anziani (specialmente con malattie del sistema nervoso), la minzione avviene involontariamente.

    Le pareti dell'organo sono anche abbondantemente fornite di terminazioni nervose, quindi, quando aumenta, lo strato muscolare viene allungato e il cervello riceve l'informazione che è ora di svuotarsi. Lo sentiamo sotto forma di pesantezza nell'addome inferiore e tensione nell'area dello sfintere uretrale esterno. Sembra che la vescica stia scoppiando.

    Cosa succede se non lo svuoti in tempo?

    La vescica deve essere svuotata tempestivamente, in quanto in essa si accumulano i prodotti di decadimento di varie sostanze che devono essere "utilizzate". L'urina ha normalmente un ambiente leggermente acido, ma a seconda delle condizioni ambientali, l'alimentazione, l'acidità e la sua composizione possono cambiare.

    Con il ristagno di urina, le sostanze in esso contenute iniziano a irritare le pareti. La mucosa vicino alla vescica è la parte più delicata e facilmente lesa. L'esposizione a urina acida, acido urico e altre sostanze porta a danni al rivestimento interno, alla formazione di erosioni e ulcere.

    Cosa può portare alla ritenzione urinaria:

    • Difficoltà a urinare Se costantemente sopportato, può portare alla cosiddetta ritenzione urinaria acuta o cronica. Con una tale patologia, diventa difficile andare in bagno da solo. La forma acuta si sviluppa entro poche ore (circa un giorno). A poco a poco, la vescica si riempie. Per svuotarlo vengono utilizzati metodi riflessi (una piastra elettrica sul basso addome, il suono del mormorio dell'acqua) o il cateterismo. La ritenzione urinaria cronica si sviluppa per diversi mesi con una costante incapacità di rimuovere i liquidi nel tempo. Allo stesso tempo, una persona va in bagno, ma la maggior parte dell'urina rimane nella vescica..
    • Disturbo dell'innervazione. La ritenzione urinaria prolungata e costante porta a un allungamento eccessivo delle pareti dell'organo. Il lavoro delle terminazioni nervose che lo innervano e degli sfinteri è indebolito, perché il cervello inizia ad "abituarsi" a questo stato.
    • Cistite cronica. Una delle tante cause di questa malattia è la ritenzione urinaria. Abbastanza spesso accompagnato da inattività fisica e costipazione prolungata. Il gruppo a rischio sono gli scolari che spesso sono imbarazzati a prendersi del tempo libero per usare il bagno o gli insegnanti semplicemente non li lasciano uscire.
    • Reflusso vescico-ureterale. Questa condizione si sviluppa a causa di una violazione dell'innervazione, a seguito della quale l'urina viene rigettata nell'uretere..
    • Pielonefrite. Si verifica a causa del reflusso vescico-ureterale. Il reflusso urinario prolungato porta a infezioni renali.

    Ragioni per il divario

    La violazione dell'integrità della vescica dovuta al suo trabocco è rara. Ciò richiederà diversi anni di costante sovraffollamento e ritardi, nonché la presenza di comorbidità..

    In questo caso le pareti si allungano eccessivamente e possono rompersi, ma anche qui è necessaria un'azione meccanica dall'esterno. Inoltre, la maggior parte delle malattie della vescica, come la cistite cronica, al contrario, contribuiscono all'ispessimento delle pareti..

    I fattori che più spesso portano alla rottura dovrebbero essere considerati:

    1. La causa più comune di uno scoppio della vescica è un impatto in un solo passaggio direttamente sul sito della sua proiezione. Può essere un calcio, una caduta dall'alto, un colpo di arma da fuoco o una ferita da coltello. Non dovresti pensare che l'organo esploderà come una palla. La sua integrità viene semplicemente violata e i contenuti seguono.
    2. La vescica può scoppiare in un incidente. In questo caso, c'è una compressione prolungata degli organi addominali. La rottura si verifica a causa della decomposizione dei tessuti. Spesso, negli incidenti, si verificano fratture delle ossa pelviche e frammenti possono danneggiare l'organo.
    3. Tumori dell'uretra e della vescica. La violazione dell'integrità si verifica in un processo benigno a causa di un aumento del volume del tumore e in un processo maligno, a seguito dello sviluppo della necrosi della parete e della morte cellulare.
    4. Durante l'operazione. Se l'intervento chirurgico viene eseguito su organi adiacenti (retto, utero, ecc.), Può essere danneggiato accidentalmente.

    Segni caratteristici

    È facile capire che la tua vescica è scoppiata. Questo è indicato da molti sintomi:

    • Dolore acuto: si manifesta al momento della rottura dell'organo, quindi si attenua leggermente. A seconda della natura della lesione, può essere permanente o intermittente. Localizzato nella parte inferiore dell'addome e dà alla parte bassa della schiena.
    • Violazione della minzione: si verifica l'oliguria, quindi l'anuria. La vittima non è in grado di urinare.
    • Aumento della temperatura corporea.
    • Gonfiore nell'addome inferiore (dove si raccoglie l'urina).

    La domanda su cosa succederà se la vescica scoppia è rilevante, poiché la rottura provoca gravi cambiamenti nel funzionamento del corpo. Questo processo, con assistenza prematura, porta a peritonite (infiammazione della cavità addominale), compaiono segni di avvelenamento.

    Le sostanze contenute nell'urina influenzano negativamente le condizioni e la funzione degli organi addominali. Si verifica l'infezione delle ossa pelviche, che porta allo sviluppo di osteomielite. La conseguenza è la sepsi e, se non assistita, è fatale. La rottura è accompagnata da gravi emorragie.

    Se ci sono segni che indicano un danno alla vescica, la vittima viene urgentemente ricoverata.

    Svuota la vescica in modo tempestivo. Ciò impedirà molte malattie del sistema escretore, eliminerà il disagio. Per quanto riguarda una vescica rotta, è necessario evitare situazioni che possono portare a lesioni, normalizzare l'attività fisica e non sollevare oggetti pesanti. Dopotutto, il divario è molto pericoloso per le sue conseguenze per la salute e la vita umana..

    Cosa succede se la vescica scoppia? Link al post principale

    La vescica può esplodere con la ritenzione urinaria in una persona?

    Una persona non può sempre andare in bagno in tempo.

    In questo caso, la vescica si allunga, la persona avverte un bisogno acuto di urinare, disagio, dolore.

    I lettori saranno interessati a sapere se la vescica di una persona può scoppiare..

    Fisiologia della vescica

    Questo organo spaiato si trova nella zona pelvica. Le sue funzioni sono l'accumulo di urina, la sua evacuazione dal corpo. L'organo ha sfinteri che garantiscono la frequenza di escrezione dei prodotti di scarto dell'attività vitale. Una persona ha delle mizioni volitive.

    Gli sfinteri non urinano anche se l'organo è pieno. La loro contrazione è regolata dalle parti simpatica e parasimpatica del sistema nervoso periferico..

    Con l'età, trattenere una quantità significativa di urina diventa sempre più problematico. Nelle persone gravemente malate, la minzione può avvenire involontariamente.

    Le pareti della vescica sono cucite con terminazioni nervose. Quando un organo si ingrandisce, i suoi muscoli lisci vengono allungati. A causa dell'irritazione delle terminazioni nervose, i segnali vengono inviati al cervello sulla necessità di urinare.

    Fisiologicamente, questo è avvertito come una sensazione spiacevole nell'addome inferiore, tensione nell'uretra. Con un impulso forte e urgente, sembra a una persona che la bolla "stia per scoppiare".

    Conseguenze della ritenzione urinaria

    Molti uomini e donne sono interessati a sapere se è dannoso resistere a lungo. Ritardare il naturale svuotamento della vescica è pericoloso per l'uomo.

    Ma ognuno di noi in questa o quella situazione deve sopportare, rimandando una visita al bagno. Ciò accade con un forte impiego, nonostante il fatto che il corpo segnali la necessità di urinare con forti impulsi.

    In effetti, una persona può trattenere l'urina per diverse ore. Ad esempio, può essere in strada o in un altro luogo dove non ci sono bagni pubblici. Ma non puoi farlo tutti i giorni..

    Se la ritenzione urinaria diventa abituale, le conseguenze possono essere molto pericolose. Ciò è particolarmente vero per le persone che, per qualsiasi motivo, cercano di evitare i bagni pubblici e resistono prima di tornare a casa.

    Processi infiammatori

    Nella vescica si accumula il fluido, in cui si dissolvono i prodotti dei rifiuti umani. Il loro effetto a lungo termine sulle pareti dell'organo provoca irritazione.

    L'accumulo di urina impedisce ai batteri nell'uretra di essere eliminati. Quando si diffondono nell'uretra, causano la cistite.

    Aumento delle dimensioni della vescica. A seconda delle caratteristiche individuali del corpo umano, la vescica contiene da 250 a 500 ml di urina. Quando sono pieni, i recettori inviano segnali al cervello per urinare..

    Se necessario, vengono attivati ​​i centri che causano dolore: questa sensazione spiacevole ci costringerà a svuotarci più velocemente.

    Ma se non ascolti i segnali del corpo, le pareti dell'organo si allungheranno gradualmente e si assottigliano e diventeranno vulnerabili alle lesioni..

    Sviluppo di urolitiasi

    Se una persona continua a urinare tutto il tempo, di conseguenza, i calcoli inizieranno a formarsi nei reni. Succede che una persona soffra di "vescica timida" ed è costretta a sopportare fino a quando non si ritrova nel solito bagno di casa.

    Questo crea condizioni favorevoli per la formazione di cristalli di calcio, fosfati e altre sostanze nei reni. La rimozione di queste pietre è molto dolorosa..

    Reflusso vescico-ureterale. Questa è una malattia in cui l'urina, invece di essere escreta dal corpo, viene rigettata nei reni. Con un lieve grado di patologia, solo gli ureteri soffrono, i reni si infiammano.

    Nei casi gravi si sviluppa un'insufficienza renale acuta, caratterizzata dalla completa cessazione della produzione di urina.

    Disturbi urinari

    Se una persona soffre a lungo, sviluppa ritenzione urinaria cronica. Lo svuotamento di sé è difficile. La vescica si riempie gradualmente.

    Per svuotarlo, utilizzare metodi riflessi (applicare una piastra elettrica sul basso addome, aprendo il rubinetto in modo che appaia il suono dell'acqua gorgogliante). Se è impossibile urinare in modo indipendente, viene utilizzata la cateterizzazione.

    Con la ritenzione urinaria cronica, una persona svuota la vescica, ma allo stesso tempo la maggior parte del fluido rimane in essa. A causa del costante allungamento eccessivo delle pareti dell'organo, la sensibilità delle terminazioni nervose è disturbata.

    Deterioramento generale

    Se ignori la voglia di urinare, una persona sente:

    1. Flatulenza.
    2. Brividi.
    3. Dolore nell'addome inferiore.
    4. Fatica.

    La vescica di una persona può scoppiare e per quale motivo

    Una persona ha un rischio significativamente maggiore di rottura della vescica in questi casi:

    • neoplasia (benigna o maligna) nella ghiandola prostatica;
    • gonfiore dell'uretra;
    • avvelenamento con bevande alcoliche (specialmente quelle surrogate);
    • intossicazione da droghe (specialmente se una persona assume farmaci senza permesso, senza una raccomandazione medica);
    • malattie del sistema nervoso;
    • periodo postpartum;
    • intervento chirurgico ai genitali o al retto.

    Se non ci sono patologie, l'organo non può rompersi da solo. Questo può accadere solo a seguito di lesioni. A volte anche una leggera spinta o un colpo a un organo sovraffollato è sufficiente per danneggiare.

    La rottura della vescica si verifica spesso con ritenzione urinaria acuta, che si sviluppa in una serie di malattie.

    Una bolla non può scoppiare se una persona soffre semplicemente per molto tempo. Ma l'urina viene gradualmente gettata nei reni e provoca grave intossicazione. Se il paziente non viene aiutato, potrebbe morire.

    La vescica si rompe più comunemente per i seguenti motivi:

    1. Incidente stradale. I medici consigliano di svuotare la vescica prima di intraprendere un lungo viaggio. Un pedone può anche rompersi a seguito di una collisione con un veicolo..
    2. Caduta da un'altezza su una superficie dura.
    3. Conseguenze di un intervento chirurgico fallito.
    4. Sport traumatici.
    5. Infortunio sul lavoro.
    6. La presenza di un tumore nell'organo (indebolisce significativamente le sue pareti).
    7. Caduta di oggetti pesanti sull'addome inferiore.
    8. Danno da frammento con fratture delle ossa pelviche.

    Sintomi di una vescica rotta

    Se la vescica scoppia, la persona ha un dolore acuto. Altri sintomi di rottura dell'organo in questione:

    • cambiamento nell'intensità del dolore (possono essere insopportabili o noiosi);
    • quando si cerca di svuotare la vescica, una persona spinge, tendendo i muscoli, ma non c'è getto o è molto debole;
    • nonostante il danno, la voglia di urinare persiste;
    • quando la palpazione del perineo o dell'addome inferiore, c'è gonfiore;
    • nelle donne, un ginecologo può diagnosticare un danno alla vagina;
    • con lo sviluppo del processo infiammatorio, la temperatura corporea aumenta.

    Quando la vescica è esplosa, i sintomi possono essere molto preoccupanti. Nei casi più gravi, si sviluppa l'oliguria: una forte diminuzione della produzione di urina. A volte non si distingue affatto.

    Distinguere tra tipo di danno extraperitoneale e intraperitoneale. Quando è extraperitoneale, sono interessate solo le pareti inferiori o laterali dell'organo. Il dolore si fa sentire sopra il pube, nel retto. Durante la miction, viene rilasciata una piccola quantità di urina con sangue.

    Con il danno intraperitoneale, l'urina entra nella cavità addominale. Il paziente sviluppa e aggrava rapidamente i sintomi della peritonite..

    Il dolore si diffonde in tutto l'addome, aumenta e poi si attenua. C'è gonfiore nella zona pubica. C'è un forte bisogno di urinare, ma non viene emessa l'urina.

    Metodi di trattamento

    La rottura di una vescica che scoppia inizia con una diagnosi. Al paziente viene prescritto:

    • analisi del sangue;
    • esame ecografico del sistema urinario;
    • cistografia retrograda;
    • urografia endovenosa;
    • RM o TC.

    In caso di rottura intraperitoneale, è indicato un intervento chirurgico urgente. Dopo l'operazione viene inserito un catetere.

    Per traumi extraperitoneali minori, viene utilizzato un trattamento conservativo. Include:

    • riposo a letto;
    • l'uso di antibiotici;
    • prendendo farmaci emostatici o antidolorifici;
    • cateterismo.

    L'operazione è prescritta in caso di grave danno o inefficacia del trattamento conservativo. Dopo misure terapeutiche, viene prescritta una dieta che consente di migliorare il lavoro dell'intestino, del fegato.

    Al paziente è vietato salato, affumicato, fritto e in salamoia. L'uso di bevande alcoliche è severamente vietato.

    Azioni preventive

    La prevenzione della rottura della vescica consiste nello svuotamento regolare. Non puoi sopportare a lungo l'impulso: tale "resistenza" porterà a gravi conseguenze.

    Evita situazioni traumatiche, osserva le norme di sicurezza sul lavoro, tratta patologie infettive del sistema genito-urinario.

    Ai primi segni di danno d'organo, è necessario consultare un urologo. La rottura della vescica è una lesione grave che può portare a gravi conseguenze.

    La vescica scoppiò. Scoppio della vescica: sintomi e trattamento

    La vescica è un organo pelvico cavo che funge da serbatoio per l'urina. La sua parete è formata da più strati di tessuto muscolare e diventa abbastanza sottile quando viene allungata, quindi, con azione meccanica, può rompersi.

    Devi sapere cosa succederà se la vescica scoppia per aiutare adeguatamente una persona e prevenire complicazioni. Il trattamento di questo tipo di lesione viene effettuato solo nelle condizioni del reparto urologico.

    Tipi e forme di lesione

    Classificazione dei tipi di rottura della vescica secondo la scienza urologica:

    • extraperitoneale;
    • intraperitoneale;
    • combinato.

    Il trauma extraperitoneale può essere completo o parziale, manifestarsi come danno meccanico alla parete della vescica, rottura o separazione dall'uretra.

    Molto spesso, il danno si verifica a causa di un forte colpo, lussazione o frattura delle ossa dell'anca in un momento in cui il serbatoio è troppo pieno.

    .La rottura extraperitoneale è anche suddivisa in:

    Nel secondo caso, solo le membrane mucose e muscolari sono ferite, ma la copertura sierosa rimane intatta. Succede anche che la membrana sierosa e la mucosa siano lacerate e la membrana muscolare rimanga intatta.

    Con una rottura completa, l'emorragia si verifica quasi sempre nel tessuto pelvico, che provoca cambiamenti nel tessuto necrotico.

    Se l'urina non viene deviata nel tempo, è irta di ristagno nei fianchi, nello scroto, nei glutei e questo, a sua volta, può provocare la formazione di fistole e flemmone urinario della piccola pelvi.

    Complicazioni

    Con un intervento tempestivo, le conseguenze della rottura, soprattutto non quelle più gravi, possono essere completamente eliminate. Tuttavia, con un ritardo nel trattamento o un'elevata gravità della lesione, anche un'operazione di successo non può escludere complicazioni..

    Le conseguenze sono le seguenti:

    • peritonite - infiammazione del peritoneo e della cavità addominale;
    • blocco intestinale;
    • uroematoma in crescita - l'accumulo di sangue e urina nel tessuto adiposo;
    • ascessi - anestesia e morte dei tessuti;
    • flemmone del bacino - striature purulente;
    • sepsi - infiammazione sistemica innescata da un'infezione della vescica.

    La comparsa di tali disturbi complica significativamente il trattamento e aumenta il rischio di morte..

    Una vescica rotta è una lesione grave e molto pericolosa. Le sue forme relativamente lievi - lividi, contusioni, possono essere curate senza intervento chirurgico. Tuttavia, con rotture complete e incomplete, la chirurgia è l'unico modo per salvare la vita del paziente..

    Operazione

    Per tutte le sottospecie di rottura della vescica, vengono utilizzate diverse tattiche di trattamento. Dopo aver rilevato una contusione, il paziente ha diritto al drenaggio transuretrale dell'organo attraverso un catetere. La durata del cateterismo dipende dal tasso di recupero del paziente.

    Le lesioni intra-addominali richiedono un intervento chirurgico riparativo utilizzando speciali suture autoassorbibili. Spesso gli interventi chirurgici alla vescica aperta sono fatali: nel 18-45% dei casi, le complicanze sono state registrate nel 20-55% dei pazienti.

    Se una piccola interruzione nel funzionamento di un organo è causata da dispositivi medici (danno iatrogeno), il medico può anche prescrivere solo il drenaggio con un catetere. Per rotture vescicali più complesse, l'approccio chirurgico è la laparotomia aperta.

    La rottura intraperitoneale richiede l'uso di una laparotomia della linea mediana inferiore, che fornisce l'accesso diretto alle pareti anteriore e laterale dell'organo.

    Il chirurgo individua la lesione, taglia le aree inutilizzabili e sutura il tessuto lacerato. Quindi vengono installati i tubi di drenaggio. Per gli uomini vengono inseriti un catetere uretrale e un cistoma, solo un catetere per le donne.

    In assenza di complicazioni, possono essere rimossi entro 2-3 giorni. Il periodo di recupero dura circa 2 settimane. A questo punto, al paziente viene prescritta una cistografia di controllo per verificare il funzionamento della vescica..

    Esistono studi che esaminano l'uso della video laparoscopia per diagnosticare e trattare la rottura della vescica, ma non sono ben compresi per un uso diffuso. Le lesioni extraperitoneali vengono curate utilizzando un catetere e vengono prescritti antibiotici.

    Tali lesioni vengono riparate entro il 10 ° giorno di ricovero nell'85-90% dei casi. Successivamente, al paziente viene prescritto un esame a raggi X - cistografia. Quindi, è necessario essere sistematicamente osservati da un urologo per 3 anni..