Leucociti aumentati nelle urine: normale, ragioni per un aumento dell'indicatore

Ricevendo un modulo con il risultato delle proprie analisi in mano, poche persone si astengono dal confrontare gli indicatori ottenuti con i numeri normali indicati nelle vicinanze. Alcuni risultati diversi sono semplicemente sorprendenti, mentre altri sono spaventati, fino al punto di farsi prendere dal panico..

Oggi parleremo di cosa possono significare i leucociti elevati nelle urine: quanto è spaventoso e che tipo di algoritmo di azioni una persona dovrebbe avere per trovare la causa di questa condizione.

Da dove vengono i leucociti?

La base delle vie urinarie è costituita da 2 tipi di cellule: varie epiteliali e muscolari. La loro attività vitale è supportata dal sangue capillare, che apporta ossigeno e sostanze nutritive. Nel sangue ci sono anche cellule immunitarie: i leucociti. Esse "aggirano la pattuglia" delle vie urinarie, controllando i "segni di identificazione" - antigeni - visualizzati su ciascuna cellula con una sorta di "lista" di tali molecole "consentite".

Quando i leucociti vedono antigeni di batteri, virus o funghi, oltre a "segni" di cellule cancerose, si precipitano nel luogo "compromesso" e iniziano a distruggere agenti estranei. Dopo aver svolto la loro funzione, escono nelle urine, dove vengono rilevati mediante test di laboratorio:

  • analisi generale (clinica generale) - la solita porzione di urina raccolta al mattino. Questa analisi è la più semplice da eseguire ed è da essa che di solito scoprono che il contenuto di leucociti è aumentato (questo è chiamato leucocituria);
  • campioni secondo Nechiporenko - una porzione media di urina mattutina. È considerato più informativo per determinare il numero di leucociti, nonché eritrociti e cilindri nelle urine. Specifica meglio il numero di queste cellule, che aiuta nella diagnosi di varie malattie infiammatorie delle vie urinarie;
  • Amburge campioni. Questa analisi viene eseguita da 10 ml di urina prelevati da un contenitore dove l'urina è stata raccolta in 3 ore;
  • Addis-Kakovsky campioni - conteggio delle cellule urinarie nelle urine raccolte nelle 24 ore.

Gli ultimi test sono necessari per rilevare leucocituria latente (quando nell'analisi generale i leucociti sono normali) o quando, con esami ripetuti, i leucociti sono aumentati o normali. Aiuteranno a non perdere, ma a rilevare una malattia in una persona nella fase in cui l'ecografia non mostra nulla.

Tasso di leucociti

Normalmente, ci possono essere diverse cellule immunitarie nelle urine: queste sono le "sentinelle" che hanno controllato gli organi per l'infezione o il cancro. Nelle donne è consentito un po 'più di queste cellule: nelle loro urine, possono entrare anche quei leucociti che "controllano" i genitali..

  • Quindi, la norma dei leucociti nelle urine (secondo l'analisi clinica generale delle urine):
    • nelle donne: 0-6 nel campo visivo;
    • negli uomini: 0-3 nel campo visivo.
  • Se parliamo del test Nechiporenko, i leucociti elevati saranno considerati un livello superiore a 2000 cellule in 1 ml (nelle donne sono consentite fino a 4000 cellule).
  • Anche la frequenza di campionamento di Amburzhe arriva fino a 2000 leucociti.
  • Secondo Addis-Kakovsky, la norma è considerata superiore a 2.000.000 di leucociti nell'urina quotidiana.

Allora, cosa significa "globuli bianchi alti"? A seconda del tipo di test delle urine che vengono determinati, questi sono:

  • o più di 3 negli uomini e 6 nelle donne (secondo l'analisi generale);
  • o più di 2000 (secondo Amburzha e Nechiporenko);
  • o più di 2 milioni (Addis-Kakovsky).

La norma nei bambini

Nei neonati, in termini di quantità di lavoro svolto, i leucociti sono un po '"più deboli". Ciò porta al fatto che il tasso di leucociti di età inferiore a un anno è diverso: da 1 a 8 cellule / campo visivo. Questa quantità nelle urine dei bambini può aumentare durante i periodi di dentizione, quando c'è un'infiammazione non microbica della cavità dentale e molti leucociti sono costretti a entrare nelle urine.

Nei bambini più grandi, le norme sono vicine a quelle degli adulti. Per valutare se il punteggio di tuo figlio è normale, c'è una tabella per età. Hai solo bisogno di confrontare l'analisi generale delle urine ricevuta con essa:

EtàNorma in vista
nei ragazziragazze
fino a 28 giorni di vita5-78-10
fino a un anno5-68-9
da 1 a 18 anni0-50-6

Quindi, meno leucociti nelle urine, meglio è. Alcuni urologi praticanti sono dell'opinione che se nelle urine di un bambino di qualsiasi età più di 3 leucociti nel campo visivo sono determinati dal metodo clinico generale, allora dovrebbe già essere esaminato secondo l'algoritmo fornito nella sezione "Cosa fare con un aumento dei leucociti nelle urine".

Tipi di leucocituria

Per origine, la leucocituria è:

  • vero, quando le cause dell'aumento dei leucociti nelle urine sono nelle malattie del sistema urinario;
  • falso, quando i leucociti entrano nell'urina dal tratto genitale (per determinare l'infiammazione nei genitali, i leucociti vengono determinati in uno striscio da essi). Ciò può verificarsi sia negli uomini che nelle donne di qualsiasi età. La ragione di questa condizione può essere sia la scarsa igiene dei genitali prima del test, sia l'infiammazione degli organi genitali esterni nelle donne (vulvovaginite) o della pelle del pene e della sua testa (balanopostite).

Esiste un'altra classificazione, che tiene conto della sterilità delle urine, in cui si trova un gran numero di leucociti. In questo caso, la leucocituria è:

  1. contagioso. Causato dall'infiammazione delle vie urinarie. Con la coltura batterica o l'analisi PCR delle urine, viene determinato un microbo.
  2. non infettivo (asettico). È causata da processi non infettivi (ad esempio, glomerulonefrite autoimmune o cistite allergica), o da infiammazione negli organi vicino alle vie urinarie, o dall'assunzione dei farmaci elencati di seguito.

A seconda dei risultati quantitativi che mostra un test delle urine generale, la leucocituria è:

  • insignificante: 7-40 leucociti nel campo visivo;
  • moderare: 41-100 celle per campo visivo;
  • pronunciato (è anche chiamato piuria, cioè "pus nelle urine"), quando si determinano più di 100 cellule / nel punto di vista.

A seconda di quali leucociti predominano nel campo visivo (leucociti sono un termine collettivo per diversi tipi di cellule), la leucocituria può essere neutrofila, linfocitica, eosinofila e mononucleare. Ciascuno di loro è caratteristico di alcune malattie. Per determinare il tipo di leucocituria, è necessario un test delle urine aggiuntivo: questo indicatore non è determinato da un'analisi clinica generale standard.

Cause di un aumento dei leucociti nelle urine

Un aumento del livello di leucociti può essere determinato non solo con una malattia. Ciò può essere dovuto a un'igiene insufficiente dei genitali (leggi come prepararsi adeguatamente per la consegna dell'urina, di seguito), nonché all'assunzione di determinati farmaci. Questi ultimi includono:

  • diuretici;
  • farmaci anti-tubercolosi;
  • alcuni antibiotici;
  • farmaci che sopprimono il sistema immunitario (utilizzati nel trattamento di malattie autoimmuni, tumori e dopo il trapianto di organi);
  • farmaci antinfiammatori non steroidei, che di solito vengono utilizzati per trattare le sindromi dolorose di varia localizzazione.

Considera quando più di 6 leucociti compaiono nelle urine nel campo visivo di entrambi i sessi:

Con cistite - acuta e cronica

Una malattia acuta è difficile da perdere: si manifesta con un intenso dolore al basso addome, forte voglia di urinare e dolore (soprattutto alla fine), a volte anche flusso sanguigno con urina e febbre. E la cistite cronica può essere asintomatica, solo in alcuni casi ti fa conoscere te stesso con la minzione frequente e un leggero disagio con esso. Nella cistite cronica si verificano periodicamente esacerbazioni, che si manifestano con sintomi di un processo acuto.

Con uretrite - acuta e cronica

L'infiammazione acuta si manifesta con il dolore, particolarmente grave all'inizio della minzione, la sua frequenza e l'annebbiamento delle urine. Nell'uretrite cronica, questi sintomi compaiono solo occasionalmente, dopo ipotermia, grandi quantità di alcol e rapporti. Il resto del tempo, la malattia potrebbe non mostrare alcun sintomo..

Pielonefrite, pielite

Con pielonefrite e pielite, che sono acute e croniche; hanno le stesse manifestazioni. L'infiammazione acuta del tessuto renale è caratterizzata da febbre alta, sintomi di intossicazione e mal di schiena. La pielonefrite cronica può manifestarsi solo con stanchezza più rapida, mal di testa ricorrenti e temperatura che sale al di sotto di 38 ° C. Si può anche avvertire un congelamento più veloce della parte bassa della schiena.

Urolitiasi, tumori

I leucociti possono essere determinati quando il sangue entra nelle urine (contiene tutte le cellule del sangue), cosa che accade con l'urolitiasi (quando una pietra danneggia le vie urinarie), dopo una lesione renale o un tratto urinario discendente, con un tumore ai reni, alla prostata o al tratto urinario discendente... E se l'urolitiasi di solito si manifesta come sintomi di colica renale (dolore acuto e intenso nella parte bassa della schiena, che si irradia ai genitali) e il fatto stesso della lesione è difficile da dimenticare, i tumori del sistema genito-urinario non hanno sintomi per molto tempo.

Glomerunonefrite

Con glomerulonefrite, cioè infiammazione dei glomeruli renali, che si manifesta non per infezione del tessuto renale (come nella pielonefrite), ma con una risposta immunitaria fortemente "attiva" all'infiammazione microbica presente nell'organismo. La glomerulonefrite può anche avere una natura autoimmune, quando le cellule del proprio sistema immunitario iniziano ad attaccare i glomeruli dei propri reni. La glomerulonefrite acuta si manifesta con un aumento della temperatura, debolezza, diminuzione dell'appetito, nausea, comparsa di edema sul viso, che è più al mattino e meno alla sera. In alcuni casi, il sangue appare nelle urine, che gli conferisce un colore marrone, nero o marrone scuro.

Con pionefrosi

Questo è il nome dello scioglimento del tessuto renale quando si forma un ascesso; è una complicanza della pielonefrite. Manifestato da debolezza, disturbi del sonno, aumento della sudorazione, dolore nella regione lombare.

Con paranephritis - infiammazione del tessuto perineale

È una complicazione della pielonefrite, infiammazione batterica del colon, che viene a contatto con questa fibra, nonché patologie purulente di altri organi, da cui i batteri con il sangue si diffondono in tutto il corpo. Manifestato da febbre, dolore alla parte bassa della schiena e all'addome.

Con cisti renali

Non si manifestano per molto tempo, fino a quando la cisti non interferisce con il deflusso dell'urina. Non appena l'urina esce male, inizia a ristagnare nel rene, un'infezione batterica si unisce qui. Ciò si manifesta con febbre, mal di schiena, debolezza.

Con amiloidosi renale

Si tratta di una malattia caratterizzata dalla deposizione di una speciale proteina - l'amiloide - prima tra i principali "elementi di lavoro" del rene, e poi - con la sostituzione di queste strutture. Come risultato di questa patologia, il tessuto renale normale è in gran parte sostituito da tessuto rosa lucido non funzionante. La malattia si verifica a causa di disturbi ereditari di alcuni geni. Si sviluppa anche in infezioni croniche, tumori, malattie autoimmuni.

L'amiloidosi renale per un po 'di tempo (3 anni o più) non si manifesta, quindi proteine, eritrociti e leucociti iniziano a essere persi con l'urina, di conseguenza, appare l'edema, la pelle diventa pallida. Nella fase successiva, la proteina viene persa ancora di più, per questo motivo aumenta anche l'edema sul corpo e smette di rispondere ai diuretici. La pressione sanguigna può essere aumentata, normale o ridotta. Mancanza di respiro, vertigini, debolezza si sviluppano; il lavoro del cuore viene interrotto, la quantità di urina diminuisce.

Con la tubercolosi renale

Può svilupparsi come complicanza della tubercolosi polmonare o senza alterazioni nei polmoni. Si manifesta come debolezza di vario grado, aumento della temperatura a basso numero, dolore nella parte bassa della schiena, annebbiamento delle urine, in cui il sangue è talvolta visibile ad occhio nudo. Se la tubercolosi dei reni è complicata dalla tubercolosi della vescica, si osservano gli stessi sintomi della cistite non tubercolare.

Appendicite

Con l'appendicite, quando l'appendice infiammata si trova sulla vescica, causando un'infiammazione reattiva di quest'ultima. A proposito, l'appendicite non è sempre acuta, il che è molto difficile da perdere. In alcuni casi la malattia assume un decorso cronico, manifestato da dolori periodici al basso ventre ea destra, che si intensificano con lo sforzo fisico; nausea, gonfiore; costipazione o diarrea.

Per malattie allergiche

Con allergie, causate, tra le altre cose, dai prodotti di scarto dei parassiti. Cambiamenti simili a quelli osservati sulla parte della pelle (orticaria) o del rinofaringe (rinite allergica), con gravi allergie, compaiono nell'intestino e nelle vie urinarie. Di conseguenza, la mucosa delle vie urinarie infiammata sotto l'influenza dell'istamina diventa una fonte di leucociti.

Con nefropatia diabetica

Se una persona ha il diabete, ha bisogno di monitorare non solo i livelli di glucosio nel sangue, ma anche un esame generale delle urine. L'aspetto dei leucociti qui indica che a causa del mantenimento a lungo termine di un'alta concentrazione di zucchero, i vasi che riforniscono i reni sono stati danneggiati, a causa dei quali il tessuto di quest'ultimo soffre. Questa è la nefropatia diabetica..

Con il lupus eritematoso sistemico, questa complicanza è chiamata nefrite da lupus

Il lupus eritematoso sistemico può essere sospettato dalla comparsa sul viso di caratteristici arrossamenti delle guance e del ponte nasale (ricorda una farfalla), "strani" aumenti di temperatura, muscoli e mal di testa, perdita di capelli in zone, unghie fragili. Il fatto che la nefrite si sia sviluppata è indicato da edema che appare sul viso, gambe e piedi, comparsa di dolore lombare, aumento della pressione sanguigna.

Con artrite reumatoide

In questo caso, le articolazioni vengono prima interessate in vari numeri e combinazioni. Le articolazioni delle mani sono quasi sempre colpite. Il danno renale si manifesta con edema sul viso, sulle gambe, una diminuzione della quantità di urina, un aumento della temperatura.

Con disidratazione

Quindi c'è sudorazione eccessiva (anche ad alta temperatura corporea), o diarrea, o perdita di sangue, o separazione di grandi quantità di urina.

Per malattie accompagnate da grave intossicazione

Si tratta principalmente di malattie infettive: tonsillite grave, polmonite, leptospirosi.

Aumento dei leucociti nelle urine nelle donne

Inoltre, la leucocituria nelle donne si sviluppa per ragioni "false", cioè associate non ai reni e non al corpo nel suo insieme, ma a malattie degli organi genitali femminili. Esso:

  • Vulvovaginite (infiammazione della vagina e dei genitali esterni), compresa l'origine candidale. Di solito si manifesta come disagio nella vulva e nella vagina, a volte prurito; scarico di vari colori e natura appare dalla vagina, che dipende dall'agente patogeno. Quindi, con la candidosi (mughetto), di solito si tratta di leucorrea di formaggio.
  • Bartolinite (infiammazione della ghiandola di Bartolini all'ingresso della vagina). Il processo acuto si manifesta con la comparsa di edema e dolore nell'area genitale, che si intensifica quando si è seduti, si cammina, si fa sesso, si va in bagno; diventa estremamente doloroso toccare una delle grandi labbra. Inoltre, con la bartolinite acuta, la temperatura corporea sale a numeri elevati, compaiono debolezza e brividi. Nella bartolinite cronica, i periodi di remissione senza sintomi vengono sostituiti dalla comparsa di un'area dolorosa indurita nelle grandi labbra, che è accompagnata da dolore durante il movimento. La temperatura corporea può aumentare, ma - a numeri bassi.
  • L'annessite è un'infiammazione delle appendici uterine, che può essere sia unilaterale che bilaterale. L'annessite acuta è difficile da non notare. Questo è dolore su un lato dell'addome, che si irradia al retto e all'osso sacro, febbre, debolezza, comparsa di secrezione mucosa purulenta o abbondante dalla vagina. Se la malattia non viene curata, diventa cronica. Quindi vengono alla ribalta le irregolarità mestruali, periodicamente compaiono gli stessi sintomi del processo acuto, ma meno pronunciati.

Un aumento dei leucociti nelle urine durante la gravidanza al di sopra di 9-10 cellule nel campo visivo non può essere un segno di normalità. Suggerisce che uno dei processi patologici discussi sopra sia apparso nel corpo della donna. Molto spesso, le donne in gravidanza possono sviluppare cistite (la cistite cronica spesso peggiora) o pielonefrite. Entrambe queste patologie sono associate al fatto che il tratto urinario è compresso dall'utero in crescita e in esse si verifica il ristagno urinario..

I leucociti nelle urine durante la gravidanza possono anche aumentare a causa del mughetto genitale, che spesso preoccupa una donna a causa della naturale diminuzione dell'immunità per la gravidanza. Ma la ragione più formidabile per un tale cambiamento nell'analisi generale delle urine è la gestosi nella seconda metà della gravidanza, quando i reni soffrono del fatto che il corpo percepisce il feto come un organismo estraneo. In questo caso, non solo si nota necessariamente la leucocituria, ma anche un aumento delle proteine ​​nelle urine. In questo caso, il ricovero in un ospedale ostetrico per ulteriori diagnosi e cure è obbligatorio, poiché la gestosi è pericolosa per la vita sia della madre che del bambino..

Aumento dei leucociti nelle urine negli uomini

Se un uomo ha più leucociti nelle urine del necessario, oltre ai motivi sopra elencati, caratteristici di entrambi i sessi, potrebbe essere:

  • Prostatite. Quando questo è un processo acuto, si manifesta con minzione dolorosa, mentre i dolori sono localizzati nell'osso sacro e nel perineo e si intensificano durante la defecazione. La temperatura aumenta e con un processo di vasta portata il deflusso dell'urina diventa difficile, la funzione erettile ne risente. Nella prostatite cronica, ci può essere solo un leggero disagio o un lieve dolore durante la minzione; la temperatura sale periodicamente a valori molto bassi. Più spesso la malattia procede senza sintomi..
  • La fimosi - intasamento dell'apertura del prepuzio - è difficile da non notare: in uno stato eretto, la testa non è completamente esposta o non può essere esposta affatto. In una fase grave, anche la minzione è disturbata: l'urina prima gonfia il prepuzio incollato e poi, goccia a goccia, esce dalla "sacca" formata..
  • La balanopostite è un'infiammazione della pelle che ricopre il pene, che di solito si estende fino al glande. Si manifesta come sensazioni dolorose in quest'area, prurito e bruciore, febbre, secrezione, aumento della libido dovuto a irritazione della testa, temperatura corporea elevata.
  • L'adenoma della ghiandola prostatica non compare per molto tempo, fino a quando la prostata non si ingrandisce abbastanza da iniziare a bloccare il deflusso dell'urina. Successivamente, i suoi sintomi diventano una diminuzione e intermittenza del flusso di urina, tensione forzata all'inizio della minzione, che viene successivamente sostituita dal dolore. Quando, a causa della compressione della prostata ingrossata, la vescica smette di svuotarsi completamente, l'uomo è disturbato dalla frequente e forte voglia di urinare; devi alzarti per usare il bagno più volte anche di notte. Se le complicazioni si uniscono, il sangue appare nelle urine o si sviluppa l'incontinenza urinaria o la sua completa ritenzione.
  • I sintomi del cancro alla prostata non differiscono dall'adenoma prostatico. Se un uomo non si sottopone a esami di routine da un urologo o a un'ecografia e il cancro raggiunge lo stadio in cui compaiono metastasi, dolori alle ossa o alla colonna vertebrale, tosse (se metastasi nei polmoni), debolezza e colorazione itterica della pelle (se metastasi nel fegato).

Aumento dei leucociti nelle urine nei bambini

Quando l'urina di un bambino contiene più leucociti del normale, questi possono essere gli stessi motivi degli adulti, ad eccezione di processi come prostatite, adenoma e cancro alla prostata nei ragazzi. L'amiloidosi, i tumori (benigni e maligni) e le cisti delle vie urinarie sono rari durante l'infanzia.

L'età di ogni bambino è caratterizzata da un diverso insieme di malattie accompagnate da leucocituria:

  • Fino a un anno, iniziano a comparire alcune gravi malformazioni congenite delle vie urinarie, danni ai reni da farmaci, reflusso vescico-ureterale (reflusso di urina dalla vescica agli ureteri). La leucocituria può anche manifestarsi con dermatite da pannolino, così come nel caso in cui un bambino abbia diatesi (nei bambini con diatesi, la norma dei leucociti nelle urine è di 2 cellule in più rispetto ai coetanei senza questa malattia allergica). Le ragazze di questa età possono già avere la vulvite, quindi anche ad occhio nudo, i genitori possono notare arrossamento e gonfiore nelle piccole labbra e nel vestibolo.
  • Quando un bambino ha un anno, i leucociti parlano di enterobiasi (ossiuri), infiammazione delle vie urinarie: uretrite, cistite, reflusso vescico-ureterale, meno spesso glomerulonefrite. Nelle ragazze, questo potrebbe essere un segno di vulvite..
  • Fino a 3 anni di età, le principali cause di leucocituria sono: enterobiasi, danno renale, reflusso vescico-ureterale, infezioni delle vie urinarie, compresa la pielonefrite. Appaiono per la prima volta a questa età, spesso acquisiscono un decorso cronico e, con un trattamento improprio, possono essere complicati dalla pionefrosi. I ragazzi di questa età debuttano con la fimosi.
  • Da 3 a 5 anni, leucocituria può significare enterobiasi, urolitiasi, uretrite o cistite (più spesso), pielonefrite (meno spesso), danno renale, glomerulonefrite. Le ragazze hanno la vulvite, i ragazzi hanno la balanopostite.
  • L'età da 5 a 11 anni è tipica per urolitiasi, infezioni del tratto urinario, appendicite acuta, danno renale, glomerulonefrite. Se c'era un lieve reflusso vescico-ureterale, a 6-7 anni, al contrario, può guarire da solo. A questa età può verificarsi anche enterobiasi, che causa leucocituria..
  • Nei bambini sopra i 12 anni, tutte quelle malattie che sono caratteristiche degli adulti possono diventare le cause della leucocituria. Come già accennato, ad eccezione di malattie tumorali, nefropatia diabetica, amiloidosi.

Cosa fare con un aumento dei leucociti nelle urine

Esiste uno speciale algoritmo di azioni che devono essere seguite per stabilire la causa della leucocituria:

  1. Eseguire un'accurata pulizia dei genitali esterni, come descritto nella sezione seguente, e solo dopo superare nuovamente il test generale delle urine.
  2. Se la seconda analisi è la norma, i medici raccomandano di non calmarsi, ma, previo accordo con un nefrologo o un urologo (soprattutto se si tratta di un bambino), di raccogliere l'urina durante il giorno per il test di Addis-Kakovsky. Solo se esiste una norma, non puoi fare altro.
  3. Se nella seconda analisi delle urine il numero di leucociti viene nuovamente aumentato, anche se è una cifra di 3-5 cellule, sono necessarie 2 analisi: urinocoltura (per questa urina deve essere consegnata dopo l'igiene dei genitali e necessariamente - in un barattolo sterile) e un campione da tre bicchieri. Secondo i dati della coltura batterica, è possibile stabilire quale patogeno ha causato l'infiammazione e, in base al campione a tre vetri, stabilirne la localizzazione.

Il test a tre vetri viene eseguito più spesso in ospedale, per evitare errori, ma può essere eseguito anche a casa. Richiede 3 contenitori puliti identici, numerati di conseguenza: "1", "2", "3". Dopo l'igiene dei genitali, devi iniziare a urinare, ma fallo in modo che pochissima urina entri nel primo bicchiere (1/5), nel secondo - la quantità massima (3/5), nel terzo - le ultime gocce (1/5 del volume).

Quindi 3 bicchieri vengono inviati al laboratorio, dove viene contato il numero di leucociti in ciascuno di essi. Quindi ragionano in questo modo:

  • se il numero massimo di queste cellule è nel vaso # 1, allora è uretrite, vaginite o enterobiasi;
  • se il numero massimo di leucociti è nel campione 3, allora questo indica prostatite o infiammazione dei tessuti più profondi nella piccola pelvi;
  • se ci sono molte cellule in tutti e tre i campioni, significa che l'infiammazione è nei reni o nella vescica.
  • Se, durante un test a tre vetri, i leucociti vengono aumentati in tutti i campioni, viene eseguita un'ecografia dei reni e della vescica. Successivamente, viene determinato in quale organo si trova l'infiammazione. Se, secondo l'ecografia, è la vescica, viene eseguita una cistografia a raggi X. Se, secondo i dati ecografici, questa è la vescica, è necessario eseguire l'urografia o la renoscintigrafia.
  • Se, quando si esegue un test a tre vetri, il numero massimo di leucociti è nella prima porzione, sono necessari i seguenti test: stampa per enterobiasi in persone di entrambi i sessi; per gli uomini, una macchia dall'uretra e per le donne, una macchia dalla vagina. Sia l'uno che l'altro striscio devono essere inviati al laboratorio batteriologico.
  • Durante un test a tre vetri o uno studio separato, è necessario determinare la forma dei leucociti:
    • se la maggior parte dei leucociti sono neutrofili, dice: sulla pielonefrite, sulla cistite, sull'uretrite, sulla glomerulonefrite acuta, o sull'esacerbazione della glomerulonefrite cronica. Per distinguere le patologie, una colorazione speciale con viola genciale e zafferano aiuterà in parte. Può rilevare le cellule di Sternheimer-Malbin (leucociti attivi). Se ce ne sono molti, questo parla a favore della pielonefrite;
    • se la maggior parte sono cellule mononucleate. Sono determinati nelle fasi successive della glomerulonefrite e nella nefrite insterstiziale;
    • quando ci sono molti eosinofili, quindi, con un'urinocoltura negativa, questo è un ottimo aiuto per il medico. Così apprende che la causa della leucocituria sono le malattie allergiche;
    • se la maggior parte delle cellule sono linfociti, questo indica lupus o nefrite reumatoide, glomerulonefrite.

Prima di tutti questi studi, non dovresti auto-medicare: sia gli antibiotici che i metodi alternativi possono essere utilizzati solo sulla base di una diagnosi stabilita.

Come donare correttamente l'urina

Per evitare che i leucociti del tratto genitale entrino nelle urine, che si tratti di un bambino o di un adulto, deve prepararsi per lo studio. Per fare questo, è necessario acquistare un barattolo sterile per l'urina in farmacia e per il bambino, anche un sacchetto per l'urina incollato ai genitali (sono diversi per ragazzi e ragazze).

Il giorno prima del test, escludere dalla dieta acetosa, selvaggina, cioccolato e vino rosso per adulti. È inoltre necessario consultare un medico se è possibile annullare il prednisolone, il desametasone, altri farmaci ormonali o antibatterici per 2-3 giorni prima di questo test di laboratorio.

Subito dopo il risveglio, è necessario lavarsi con sapone e risciacquare tutto: pieghe inguinali, genitali, sfintere anale esterno con movimenti diretti da davanti a dietro. Quindi, apri con attenzione il coperchio della lattina e raccogli l'urina lì. Per un'analisi generale, non è necessaria una media, ma una porzione intera di urina: almeno 5 ml (nei neonati) e non più di 150 ml negli adulti.

Cause di aumento dei leucociti nelle urine nelle donne e negli uomini, tabella delle norme, prevenzione

Scopriamo perché i leucociti nelle urine sono elevati, quali sono le ragioni per le donne. L'urina, o urina, è essenzialmente un ultrafiltrato di plasma sanguigno. L'analisi delle urine è un metodo di ricerca clinica generale, poiché con il suo aiuto puoi navigare nel funzionamento del sistema urinario.

Quando nell'urina compaiono impurità patologiche, che possono essere cellule ematogene e non ematogene, si deve sospettare la presenza di sali, microrganismi, patologie renali, uretere, vescica o uretra. La scoperta patologica più comune nell'analisi generale è un aumento del contenuto di leucociti nelle urine..

Cosa sono i leucociti?

I leucociti sono elementi della componente cellulare del sangue, la cui funzione principale è quella immunitaria.

I leucociti si formano nel midollo osseo rosso da cellule multipotenti o staminali. Successivamente, queste cellule si differenziano e formano diverse popolazioni di leucociti. Classicamente, queste cellule sono divise in granulociti, poiché il loro citoplasma contiene granuli visualizzati all'esame microscopico e agranulociti, che non hanno granuli.

A loro volta, a seconda della reazione ai coloranti istologici di natura acida o basica, i granulociti si suddividono in:

  • eosinofili,
  • basofili,
  • neutrofili.

Gli agranulociti si dividono in:

Le diverse fasi della risposta immunitaria si dividono tra le rispettive popolazioni di leucociti:

  • I neutrofili forniscono una risposta immunitaria nelle micosi (infezioni causate da funghi) e nelle infezioni batteriche.
  • Gli eosinofili regolano la reattività del sistema immunitario, in particolare le reazioni allergiche, e partecipano anche all'immunità antiparassitaria.
  • I basofili sono modulatori dell'infiammazione.
  • I linfociti sono coinvolti nella risposta antivirale e antitumorale.
  • I monociti si differenziano in macrofagi, la cui funzione è la fagocitosi e la regolazione immunitaria.

Cosa significa "aumento dei leucociti nelle urine di un adulto"?

Secondo The Merck Manual Online Medical Library, la presenza di globuli bianchi nelle urine è un segno di infiammazione e infezione..

Un sintomo di laboratorio, quando c'è un aumento del numero di leucociti nelle urine, è chiamato leucocituria..

La questione di una normale conta dei globuli bianchi è controversa. È generalmente accettato che avere più di un globulo bianco nel campo visivo sia un'anomalia, sebbene alcuni esperti ritengano che cinque o più cellule indichino leucocituria patologica.

La norma dei leucociti nelle urine nelle donne e negli uomini è leggermente diversa - ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche dei sistemi urinario e riproduttivo nei diversi sessi. Un certo ruolo nella penetrazione dei leucociti nelle urine è giocato dal fatto della vicinanza dell'apertura esterna dell'uretra, dell'ingresso della vagina e dell'ano. E poiché le donne hanno un'uretra più ampia e più corta, hanno un rischio maggiore di infezioni del tratto urinario. Pertanto, i leucociti nelle urine di uomini senza alcuna patologia sono molto meno comuni..

In teoria, qualsiasi elemento cellulare presente nel sangue può essere presente anche nel sedimento urinario. I neutrofili si trovano più comunemente lì, ma la presenza di linfociti ed eosinofili è di grande importanza clinica e dovrebbe essere identificata separatamente, se possibile. Macchie aggiuntive o microscopia a contrasto di fase vengono utilizzate per differenziare gli elementi del sangue.

Leucociti nelle urine nelle donne - tabella delle norme per età

Nell'infanzia, il numero consentito di leucociti nelle urine è leggermente superiore rispetto agli adulti.

EtàLa norma dei leucociti nelle urine nelle ragazze, nelle donne
0-1 anno8-9
1-2 anni9-10
2-68-10
6-128-10
12-166-7
16 anni e più0-5

Se parliamo di età adulta tra le donne, non vi è alcuna differenza fondamentale negli indicatori ottimali degli elementi cellulari dell'urina. La norma dei leucociti nelle urine nelle donne dopo i 50 anni non differisce molto da quella dei 30 anni, tuttavia, con l'età, il rischio di una malattia accompagnata da leucocituria è molto più alto.

Cause di aumento dei leucociti nelle urine nelle donne e negli uomini

I motivi per cui potrebbero esserci troppi leucociti nelle urine sono diversi:

  • infezione del tratto urinario;
  • infezione fungina;
  • infezione al rene;
  • batteriuria asintomatica;
  • cistite isolata;
  • uretrite isolata;
  • glomerulonefrite.

La causa più comune di aumento dei globuli bianchi nelle urine nelle donne (più spesso) e negli uomini è un'infezione del tratto urinario. La probabilità di sviluppare un'infezione del tratto urinario aumenta durante la gravidanza. Ciò è dovuto al fatto che durante la gravidanza il volume della vescica nelle donne aumenta e, quindi, il suo tono diminuisce automaticamente..

Poiché la vescica deve essere in grado di sostenere il peso del feto, diventa difficile svuotare completamente l'urina durante la gravidanza. Questo è anche il motivo per cui le donne si lamentano della minzione frequente durante la gravidanza. E anche questa condizione crea un ambiente adatto per la crescita batterica. Per combattere questa infezione batterica, si osserva un'infiltrazione locale dei leucociti, le cui tracce compaiono nelle urine.

L'infezione fungina in questi casi è causata da un lievito chiamato Candida. L'infezione fungina durante la gravidanza è spesso associata ad un aumento della produzione di ormoni sessuali femminili, che crea condizioni favorevoli per la crescita di tali funghi nel sistema riproduttivo..

L'infezione renale si manifesta sotto forma di pielonefrite - infiammazione della pelvi renale. Molto spesso si osserva con una diffusione verso l'alto dell'infezione del tratto urinario, che è localizzata nella vescica o nell'uretra - con cistite infettiva o uretrite. La causa più comune di pielonefrite è l'E. Coli.

La batteriuria asintomatica è caratterizzata dalla crescita di batteri all'interno della vescica senza sintomi.

La glomerulonefrite è caratterizzata da infiammazione dell'apparato glomerulare dei reni ed è spesso accompagnata da una disfunzione del filtro renale. Questo si manifesta sotto forma di ematuria e proteinuria: sangue e proteine ​​compaiono nelle urine, i leucociti sono molto meno comuni.

Sintomi

I leucociti nelle urine, in quanto tali, non danno alcun sintomo - la loro presenza è una manifestazione della malattia sottostante. Pertanto, i sintomi dipenderanno dalla gravità del processo infiammatorio e dalla sua localizzazione..

Il quadro clinico classico nei pazienti con pielonefrite acuta è il seguente:

  • febbre (non sempre presente; quando presente, la temperatura raggiunge i 39,4 ° C);
  • dolore osteovertebrale, spesso unilaterale di varia gravità, che può essere accompagnato da tensione muscolare laterale;
  • nausea e / o vomito: questi variano in frequenza e intensità, da nessuno a grave comune anche nei pazienti con anoressia acuta da pielonefrite - mancanza di appetito.

Se un paziente ha la cistite, accompagnata da leucocituria, avrà i seguenti sintomi:

  • disuria, o disturbo della minzione (aumento della frequenza, falsa voglia, urgenza);
  • una sensazione di pienezza nella vescica o disagio nell'addome inferiore;
  • tensione sovrapubica;
  • raramente, febbre, brividi e malessere.

Diagnostica

All'estero, un metodo popolare per la determinazione dell'esterasi leucocitaria utilizzando strisce con indicatori. Il nostro metodo più comune per determinare i leucociti nelle urine è un'analisi generale delle urine, in cui queste cellule vengono determinate mediante microscopia ottica..

A volte vengono utilizzati test delle urine di Addis-Kakovsky e Nechiporenko. Quando si analizza l'urina secondo Addis-Kakovsky, viene utilizzato l'intero volume di urina giornaliera, in relazione al quale sono determinati gli elementi cellulari in essa - dovrebbero esserci meno di 2 milioni di leucociti in 1 ml. L'essenza dell'analisi delle urine secondo Nechiporenko è studiare la porzione media di urina mattutina - i leucociti non dovrebbero essere più di 2000 per 1 ml.

Regole di raccolta delle urine

Per evitare risultati falsi positivi, è necessario rispettare alcune regole durante la preparazione per l'analisi delle urine.

  1. È necessario acquistare un contenitore sterile per la raccolta delle urine prima della raccolta delle urine.
  2. È meglio usare l'urina del mattino.
  3. Prima di raccogliere l'urina, è necessario condurre un bagno degli organi genitali esterni: i leucociti alti nelle urine delle donne a volte sono causati da una banale mancanza di igiene.
  4. È meglio raccogliere la parte centrale dell'urina - pochi secondi dopo l'inizio dell'atto di minzione.
  5. Il contenitore deve essere trasportato al laboratorio il prima possibile.

Come abbassare il livello dei leucociti nelle urine

La leucocituria è un sintomo di laboratorio, non una malattia. Ne consegue che la leucocituria non viene trattata - le tattiche terapeutiche non mirano a ridurre il numero di leucociti nelle urine.

Allo stesso tempo, l'urina viene esaminata in modo dinamico per tenere traccia di quanto la leucocituria sia diminuita in base a determinate misure terapeutiche.

Per la cistite batterica, la terapia empirica viene somministrata con un antibiotico orale efficace contro i batteri aerobi gram-negativi (p. Es., Escherichia coli). I primi farmaci per il trattamento della cistite acuta non complicata nelle donne sono i seguenti:

  • nitrofurantoina monoidrato ®,
  • sulfametossazolo-trimetoprim ®,
  • fosfomicina ®.

Per la cistite complicata vengono utilizzati fluorochinoloni.

Il trattamento della pielonefrite acuta richiede una terapia antibiotica per prevenire la progressione dell'infezione. Devono essere eseguite analisi batteriologiche delle urine e test di sensibilità. La terapia empirica deve essere adattata all'uropatogeno.

Ai pazienti con pielonefrite acuta moderata viene somministrata una singola dose di un antibiotico parenterale seguita da terapia orale e monitoraggio per le prime 48 ore.

Nei pazienti con pielonefrite grave, è indicato il trattamento ospedaliero. Consiste nel monitoraggio dell'analisi generale delle urine e del sangue, dell'equilibrio acido-base, degli elettroliti. Gli antibiotici per via endovenosa vengono somministrati fino alla guarigione e al significativo miglioramento clinico. In alcuni casi, è appropriata una terapia antinfiammatoria, analgesica e disintossicante.

I regimi antibiotici accettabili per la pielonefrite acuta possono includere:

  • fluorochinoloni,
  • cefalosporine,
  • penicilline,
  • carbapenemi,
  • aminoglicosidi.

Prevenzione della leucocituria negli adulti

Per la prevenzione della leucocituria come risultato falso positivo di un esame delle urine generale, è necessario rispettare tutte le regole di preparazione per il test.

Per la prevenzione delle malattie stesse che causano la leucocituria, dovresti:

  • aderire alle regole dell'igiene personale - per condurre un bagno quotidiano degli organi genitali esterni, cambiare la biancheria intima;
  • ridurre la quantità di biancheria intima sintetica, nonché quelle che non svolgono una funzione igienica;
  • non consentire l'esposizione prolungata a basse temperature senza indumenti adeguati;
  • attenersi a una dieta ottimale e assicurarsi un sonno sano per evitare l'immunosoppressione.

Leucociti nelle urine nelle donne e negli uomini: la norma, le ragioni dell'aumento

I leucociti nell'analisi delle urine sono uno dei principali indicatori dello studio. Una patologia in cui aumenta il numero di leucociti è chiamata leucocituria. Molto spesso, ciò significa che nel corpo si sviluppa una reazione infiammatoria. Come vengono indicati i leucociti nell'analisi delle urine e cosa possono indicare le deviazioni dei loro indicatori dalla norma?

Leucociti nelle urine

I leucociti sono globuli bianchi coinvolti nelle risposte immunitarie e infiammatorie. I leucociti si formano nei linfonodi e nel midollo osseo rosso. Nell'analisi delle urine, ci sono diverse designazioni di queste cellule: LEU e WBC (globuli bianchi - globuli bianchi).

Un aumento del contenuto di leucociti, soprattutto nei test delle urine ripetuti, richiede un esame dettagliato del paziente.

Esistono cinque tipi di leucociti, ognuno dei quali differisce per le sue caratteristiche fisiche e funzionali:

  • neutrofili: forniscono la principale difesa del corpo contro batteri, funghi e protozoi. Localizzato nei focolai di infiammazione, i neutrofili circondano e fagocitano agenti batterici e prodotti di degradazione dei tessuti con l'aiuto di enzimi lisosomiali;
  • linfociti: svolgono un ruolo centrale nelle risposte immunitarie, sono responsabili dell'immunità acquisita, promuovono la rigenerazione dei tessuti;
  • monociti - hanno la più alta capacità di fagocitosi, assorbono particelle di agenti fisici estranei e cellule estranee nel sangue;
  • eosinofili: eseguono la distruzione extracellulare di organismi parassitari, sono in grado di fagocitare le cellule microbiche, combattere le particelle che trasportano allergeni al centro dell'infiammazione. Quando attivati, gli eosinofili si accumulano e rilasciano mediatori infiammatori;
  • basofili - secernono mediatori infiammatori che aumentano la permeabilità vascolare, regolano la coagulazione del sangue e la permeabilità vascolare, svolgono un ruolo importante nelle reazioni allergiche immediate.

Lasciando il flusso sanguigno, i leucociti penetrano in tutti gli organi e tessuti. Nelle persone sane, i globuli bianchi entrano nell'urina attraverso la mucosa degli ureteri e della vescica, i glomeruli renali e il sistema tubulare in piccole quantità. Con lo sviluppo di una reazione infiammatoria dovuta alla distruzione dei tubuli e dell'infiltrazione cellulare, si creano le condizioni per l'eccessivo rilascio di leucociti dal fuoco dell'infiammazione nelle urine. In questo caso, la presenza di globuli bianchi viene rilevata nelle urine durante i test di laboratorio..

Leucociti nell'analisi generale delle urine

L'analisi (clinica) generale è uno dei metodi più semplici e accessibili per determinare il livello dei leucociti nelle urine. Quando viene eseguito, il campione di biomateriale ottenuto viene esaminato al microscopio..

Con 100 o più leucociti nel campo visivo, parlano di piuria - lo scarico di pus nelle urine. Il numero di leucociti in questa condizione può raggiungere 500 o più.

Molti fattori possono influenzare la composizione dell'urina e distorcere i risultati del test. Questi includono il regime alimentare e alimentare, i farmaci, lo stress fisico ed emotivo. Per ottenere il risultato più accurato, è necessario prepararsi adeguatamente per l'analisi.

Il giorno prima dello studio, dovresti escludere un'attività fisica significativa, cercare di limitare lo stress. I bagni e le saune sono controindicati. I cibi grassi e fritti, così come tutti gli alimenti che possono cambiare il colore delle urine (carote, barbabietole e altre verdure e frutta dai colori vivaci, vitamine sintetiche) dovrebbero essere esclusi dalla dieta 1-2 giorni prima dell'analisi. Inoltre, non consumare alcol, caffè, bevande zuccherate e gassate. L'assunzione di farmaci, se possibile, dovrebbe essere sospesa (a questo proposito, dovresti consultare il tuo medico). Se non puoi fare una pausa nell'assunzione, devi redigere un elenco completo dei farmaci assunti e informarne il medico, che ti dà un rinvio per l'analisi. Si consiglia alle donne che hanno le mestruazioni di posticipare l'analisi delle urine di alcuni giorni.

Il materiale viene raccolto a stomaco vuoto, devono trascorrere almeno 12 ore dall'ultimo pasto. Per un'analisi generale, è necessaria la prima urina del mattino. Per garantire che il biomateriale non sia contaminato da secrezioni, è necessario eseguire un'accurata igiene degli organi genitali esterni prima della raccolta delle urine. Dovresti occuparti della capacità in anticipo. Deve essere sterile, senza residui di detersivi. È meglio usare contenitori speciali usa e getta venduti in farmacia. Alcuni laboratori rilasciano tali contenitori al momento della registrazione per la ricerca.

Durante la raccolta del materiale, è necessario sciacquare una piccola quantità di urina nella toilette, quindi, senza interrompere la minzione, sostituire un contenitore e raccogliere 100-150 ml, e il contenitore non deve toccare la pelle. Questo viene fatto in modo che i batteri degli organi genitali esterni non entrino nel materiale. L'urina raccolta per l'analisi può essere conservata in un luogo fresco per non più di 1,5-2 ore.

Per rilevare la leucocituria latente, vengono utilizzati metodi di ricerca aggiuntivi: test Amburge e Addis-Kakovsky.

Nelle urine di una persona sana, i leucociti si trovano in una quantità non superiore a 10 per campo visivo. La norma dei leucociti negli adulti in una singola porzione di urina non è più di 7 nel campo visivo negli uomini e non più di 10 nelle donne. Per determinare i risultati normali nei bambini, è possibile utilizzare la tabella dei globuli bianchi nelle urine in base all'età.

Il numero di leucociti nel campo visivo nelle ragazze

Il numero di leucociti nel campo visivo nei ragazzi

Qual è il significato dei risultati di un test delle urine per i leucociti

La presenza di leucociti nelle urine è solitamente un segno di un'infezione del tratto urinario ed è solitamente accompagnata da dolore durante la minzione e il bruciore. Ma ci sono altre malattie che possono portare ad un aumento dei valori dei leucociti nelle urine..

Cosa significa la presenza di leucociti nelle urine?

I leucociti, noti anche come linfociti T, sono cellule B che fanno parte del sistema immunitario e quindi sono responsabili della difesa dell'organismo contro le infezioni.

Sono presenti principalmente nel sangue e in piccolissime quantità nelle urine (normalmente 5-10 leucociti per millilitro). Vale la pena preoccuparsi quando il valore supera i 25, poiché ciò potrebbe indicare la presenza di una patologia delle vie urinarie.

Tra i vari tipi di leucociti presenti nelle urine, di regola, la maggioranza sono granulociti neutrofili..

Valori correlati

Un alto livello di leucociti nelle urine, di regola, è associato a patologia infettiva locale a livello del tratto urinario superiore o inferiore. I leucociti nelle urine, da soli, non sono pericolosi, ma sono un segnale di allarme, perché indicano la presenza di patologie, soprattutto quando si riscontrano valori molto alti, che possono raggiungere i 250-500 leucociti per millilitro.

Se viene rilevato un numero elevato di leucociti, è necessario controllare anche altri parametri, come ad esempio:

  • EmaturiaR: La presenza di globuli rossi nelle urine, insieme a un numero elevato di globuli bianchi, è solitamente un segno di un'infezione del tratto urinario inferiore come la cistite emorragica. Le cellule del sangue nelle urine devono essere assenti o presenti in numero molto piccolo.
  • Proteina nelle urine dovrebbe essere assente. Quando proteine ​​e leucociti si trovano simultaneamente nelle urine, si può sospettare un'infezione a livello dei reni.
  • Colinesterasi: enzima specifico dei leucociti, in particolare neutrofili e granulociti. La sua azione si manifesta a livello del tessuto connettivo. Alte concentrazioni confermano l'infezione del tratto urinario.
  • Nitrito non dovrebbero essere presenti nelle urine, la loro presenza indica un'infezione del tratto urinario. Questo perché i batteri che causano queste infezioni sono in grado di convertire i normali nitrati presenti nelle urine in nitriti..
  • Calchi leucocitari: si forma quando proteine ​​e leucociti si fondono e indicano danni ai reni.
  • Batteriuria: L'urina normale è sterile perché non esiste flora batterica in un tratto urinario sano. La presenza simultanea di batteri e leucociti nelle urine indica la presenza di un'infezione del tratto urinario.
  • Cellule epiteliali: alcune cellule epiteliali sono normalmente presenti nelle urine e provengono dall'epitelio delle basse vie urinarie. Tuttavia, quando nelle urine si trovano cellule epiteliali delle vie urinarie superiori associate a un gran numero di leucociti, ciò indica problemi ai reni..
  • Slime: la presenza di muco e leucociti nelle urine indica un'infezione a livello delle vie urinarie.

Test per lo studio dei leucociti

La ricerca di leucociti nelle urine viene effettuata principalmente utilizzando l'esame microscopico del sedimento urinario. Questo metodo consiste in un esame visivo al microscopio di un campione di 5-10 ml di sedimento urinario (5-10 ml di urina vengono posti in una centrifuga, quindi viene analizzato il contenuto del sedimento).

Di solito, nel sedimento non si trovano più di 1-2 leucociti. Se ci sono più di 10-20 leucociti, si può presumere che sia presente un'infezione del tratto urinario.

Altri metodi per rilevare i leucociti nelle urine:

  • Citometria a flusso: analisi molto sofisticata in cui il flusso di urina viene illuminato da un laser e la luce in uscita viene analizzata dal software.
  • Test veloce: si basa sulla ricerca dell'esterasi e viene effettuata utilizzando un bastoncino che viene immerso nell'urina. È considerato un buon sostituto dell'esame microscopico, ma a volte non è sufficiente per fare una diagnosi completa.

Cause di alti livelli di leucociti nelle urine

In presenza di un aumento del livello di leucociti nelle urine, con un'alta probabilità, possiamo parlare di una patologia infettiva. Tuttavia, va tenuto presente che un livello elevato di leucociti, di per sé, non può essere una base sufficiente per la diagnosi di patologia (devono essere presenti altri sintomi o, al contrario, assenti).

Cause e sintomi infettivi

La causa più comune di un numero elevato di globuli bianchi nelle urine sono le infezioni del tratto urinario. Le infezioni possono essere localizzate ai reni, agli ureteri, alla vescica o ai genitali. Qualsiasi localizzazione ha sintomi caratteristici.

Molto spesso, le infezioni colpiscono le donne, a causa della conformazione fisica delle vie urinarie e per i picchi ormonali che si verificano durante la vita di una donna, ad esempio durante la menopausa, l'assunzione di pillole anticoncezionali e la gravidanza. Pertanto, non sorprende che un aumento dei leucociti nelle urine sia più un problema per le donne rispetto agli uomini..

Si distinguono le seguenti forme di infezioni:

  • Cistite: L'infezione più comune delle basse vie urinarie è determinata dalla presenza di batteri nella vescica. Insieme ad un'alta concentrazione di leucociti nelle urine, si trovano anche elementi di pus, che rende l'urina torbida, e talvolta questo è accompagnato da ematuria e altri sintomi come minzione frequente, dolore e sensazione di bruciore durante la minzione, sensazione di pesantezza nell'addome inferiore e sensazione di svuotamento incompleto della vescica.
  • Uretrite: un'infezione localizzata nell'uretra si manifesta come sensazione di bruciore durante la minzione, presenza di secrezione di pus e aumento del livello dei leucociti nelle urine. A volte può essere asintomatico.
  • Prostatite e balanite: due infezioni maschili. In caso di infezione della ghiandola prostatica, si possono notare sintomi come problemi urinari, bruciore e dolore, che sono associati ad un alto numero di globuli bianchi nelle urine, a volte con globuli e febbre, vomito, malessere generale.
  • Pielonefrite: un'infezione localizzata a livello dei reni, in cui si verifica un aumento dei leucociti nelle urine, diventa puzzolente, con presenza di cellule del sangue, e torbida per la presenza di batteri, accompagnata da bruciore e dolore durante la minzione, febbre, dolore nella parte inferiore dell'addome e nella parte inferiore indietro.
  • Vaginite e cervicite: In genere le infezioni femminili, come vaginiti o cerviciti, possono causare un aumento dei globuli bianchi nel sedimento urinario.

Altre malattie che portano ad un aumento dei leucociti nelle urine

Un aumento del livello di leucociti nelle urine può essere associato a malattie non trasmissibili o disturbi molto gravi come tumori o malattie autoimmuni. In tutti questi casi, sebbene l'urina contenga un gran numero di leucociti, l'urinocoltura è negativa, cioè non ci sono infezioni batteriche.

Tra le cause patologiche non infettive si possono citare:

  • Tumori: la presenza di leucociti nelle urine senza batteri e senza sintomi di infezione, accompagnata solo da ematuria, può indicare un tumore alla vescica.
  • Malattie autoimmuni: Tra le malattie autoimmuni, il lupus può causare nefropatia, che è accompagnata dalla formazione di immunocomplessi a livello dei reni, provocando danni. Il danno renale si traduce in un aumento della conta dei leucociti urinari e in più proteine.
  • Pietre nei reni: La presenza di calcoli a livello dei reni può portare ad un aumento dei leucociti nelle urine, opacità e cattivo odore. Altri sintomi sono bruciore e dolore durante la minzione e una diminuzione della quantità di urina prodotta..
  • Glomerulonefrite: infiammazione localizzata a livello dei glomeruli dei reni e che porta ad un aumento del livello di leucociti e proteine ​​nelle urine, l'urina diventa di colore scuro. Può avere una varietà di cause, sia infettive che autoimmuni, o essere il risultato di malattie metaboliche come il diabete.
  • Malattia policistica renale: Questa è una malattia genetica in cui si formano cisti di varie dimensioni nei reni, che alterano la funzionalità. Può essere asintomatico, ma può essere accompagnato da un numero elevato di globuli bianchi ed ematuria.

Fenomeni come la disidratazione dovuta a febbre grave, diarrea o stress eccessivo possono portare alla formazione di leucociti nelle urine. Il meccanismo, tuttavia, non è del tutto chiaro.

Leucociti nelle urine durante la gravidanza e nei bambini

Durante la gravidanza e nei bambini, il valore del livello dei leucociti nelle urine cambia per ragioni fisiologiche. Inoltre, le infezioni del tratto urinario si ripresentano spesso nei bambini e durante la gravidanza..

  • Gravidanza: un leggero aumento dei leucociti nelle urine, che può essere considerato normale, è dovuto a cambiamenti ormonali, quindi non preoccuparti se il valore non supera i 25, tuttavia si consiglia di bere più acqua per diluire le urine ed evitare così possibili infiammazioni delle vie urinarie... Inoltre, con il progredire della gravidanza, la crescita fetale porta alla compressione delle vie urinarie e può verificarsi ristagno urinario, che aumenta la suscettibilità alle infezioni e all'infiammazione delle vie urinarie..
  • Bambini: nei bambini, un aumento dei leucociti nelle urine è dovuto a un'infezione delle vie urinarie, che molto spesso può verificarsi con sintomi aspecifici.

Trattamento per leucociti nelle urine

Cosa succede se hai un numero elevato di globuli bianchi nelle urine? La terapia e il trattamento dovrebbero essere coerenti con i sintomi, cioè la malattia che ha causato l'aumento del numero di globuli bianchi.

Agenti farmacologici della medicina tradizionale

Gli antibiotici sono il trattamento principale per le infezioni del tratto urinario. Per determinare quale antibiotico è più appropriato, di solito viene eseguita un'urinocoltura per determinare il tipo di batteri che hanno causato l'infezione..

Gli antibiotici più comunemente usati sono:

  • Ciprofloxacina: appartiene al gruppo dei fluorochinoloni e agisce sul DNA batterico, bloccandone la riproduzione. Applicato per 4-7 giorni, a seconda della gravità dell'infezione.
  • Amoxicillina: appartiene al gruppo degli antibiotici beta-lattamici. Agisce inibendo la sintesi dei componenti della parete batterica. Richiede l'introduzione di due dosi giornaliere da 1 g ciascuna, la durata del trattamento dipende dalla gravità dell'infezione.
  • Levofloxacina: come la ciprofloxacina, appartiene al gruppo dei fluorochinoloni e inibisce la sintesi del DNA batterico. Si assume l'uso di dosi elevate nei primi giorni, quindi la dose deve essere gradualmente ridotta. La durata del trattamento dipende dal grado di infezione.
  • Trimetoprim: utilizzato in combinazione con sulfametossazolo e inibisce la sintesi di componenti essenziali per la crescita batterica. La modalità e la dose di somministrazione sono determinate dal medico..

Medicina alternativa

La medicina alternativa suggerisce di utilizzare piante che hanno un effetto disinfettante e antibatterico sulle vie urinarie.

Tra le piante utilizzate sotto forma di infuso, tisana o capsule, va segnalato:

Uva ursina: contiene glicosidi fenolici come l'idrochinone, che è antibatterico contro i batteri che causano infezioni del tratto urinario. Usato sotto forma di infuso: si versano 20 g di foglie su 1 litro di acqua bollente, si lascia per 10 minuti, si setaccia e si beve almeno quattro tazze al giorno.

Mirtillo rosso: questa bacca è ricca di flavonoidi attivi, antociani e catechine, che possono agire sui batteri a livello delle vie urinarie. Inoltre, i mirtilli rossi hanno la capacità di acidificare l'urina, rendendola un ambiente estremamente sfavorevole per i batteri. Molto spesso consumato come succo.

Wheatgrass: contiene saponine, polifenoli, oli essenziali e muco, che sono antinfiammatori e diuretici. Può essere assunto sotto forma di tisana, infondendo 30 g di radici tritate per litro di acqua bollente. Bere diverse tazze al giorno.

Come abbiamo visto, i leucociti nelle urine sono segno di varie malattie infettive e non, per le quali sono necessari controlli appropriati. Abbiamo cercato di fornire un quadro completo in modo da avere la possibilità di scegliere le migliori opzioni per i test diagnostici e il trattamento.