Cisti ovariche endometrioidi

Al giorno d'oggi, molte donne soffrono di malattie come la cisti ovarica endometrioide, l'endometrioma abbreviato o la cisti del cioccolato (discuteremo l'origine di questo nome di seguito). Questa malattia può colpire sia una ragazza molto giovane che una donna dell'età di Balzac; le donne nullipare sono in un gruppo a rischio speciale. Secondo le statistiche, otto donne su dieci, in un modo o nell'altro, hanno dovuto affrontare questa malattia. Cosa sono le cisti ovariche endometrioidi, i suoi sintomi, i fattori che influenzano l'insorgenza e i metodi di trattamento, nonché le conseguenze che possono verificarsi se questa malattia non viene trattata, te lo diremo nell'articolo di oggi.

Qual è la cisti endometrioide pericolosa?

Se la malattia non viene curata, le conseguenze possono essere le più tristi, la cisti può scoppiare e il sangue che contiene fuoriesce, il che a sua volta porterà a infezioni e morte.

Inoltre, un tumore può causare infertilità e, con una gravidanza già in corso, può causare un aborto spontaneo. Esiste la possibilità che la cisti si sviluppi in un cancro, con tutte le "delizie" che l'accompagnano, come la rimozione dell'utero e delle appendici uterine. Pertanto, i medici insistono sul trattamento obbligatorio della cisti endometrioide..

Cosa sono le cisti ovariche endometrioidi?

Una cisti endometrioide è una crescita benigna su una o due ovaie. Gli esperti lo includono in un gruppo di malattie sotto il nome generale "endometriosi". All'interno dell'ovaio si forma il tessuto, simile al tessuto che costituisce la base del rivestimento uterino, l '"endometrio". Questo tessuto inizia a sanguinare, appare una vescica sanguigna, il sangue in questa vescica inizia a ossidarsi e addensarsi, acquisendo un colore bruno-bruno, da cui l'altro nome per la cisti "cioccolato". L'endometrioma è di varie dimensioni, a volte le sue dimensioni possono raggiungere più di 10 cm.

Le cause dell'endometrioma

I medici stanno attualmente discutendo la causa delle cisti ovariche endometrioidi. Una delle versioni popolari è la migrazione delle cellule endometriali dall'utero alle tube di Falloppio e alle ovaie. La malattia inizia con un piccolo focus, ma dopo ogni mestruazione, la dimensione del tessuto interessato aumenta, il sangue inizia ad accumularsi in essi, il che porta alla comparsa della cisti stessa. Lo sviluppo della cisti è fortemente influenzato dagli ormoni sessuali femminili, da qui l'insorgenza della malattia, principalmente in giovane età. Il corpo di una donna semplicemente non è progettato per le mestruazioni frequenti, e quindi si verificano tali fallimenti, le donne, posticipando la nascita di un bambino, aumentano così la probabilità di una cisti endometrioide in esse. Vari disturbi nel funzionamento del corpo nel suo insieme possono servire come uno dei motivi per il verificarsi della patologia. L'indebolimento dell'immunità, l'eccesso di peso, l'uso di bobine possono causare endometrioma. Anche le forme trascurate di varie malattie sessualmente trasmissibili possono dare origine alla malattia. Se una donna ha subito un intervento chirurgico all'addome, ha avuto un aborto, è più probabile che sviluppi la malattia..

Fasi di sviluppo della malattia:

  • Nella prima fase, il danno ai tessuti è minimo, ci sono focolai separati della malattia.
  • Il secondo stadio caratterizza direttamente l'aspetto di una cisti su una delle ovaie, non grande, di circa 5-6 cm, le aderenze compaiono nelle appendici e nell'addome.
  • Nella terza fase, la lesione copre entrambe le ovaie, la dimensione della cisti aumenta. I processi infiammatori si diffondono all'intera cavità addominale, all'utero e alle tube di Falloppio. Nuovi focolai della malattia si osservano nelle appendici.
  • Il quarto stadio, la dimensione della cisti raggiunge grandi dimensioni, la malattia colpisce gli organi interni.

Sintomi della malattia

A volte i sintomi della malattia nelle donne possono passare inosservati, una donna non avverte alcun disagio e viene a conoscenza della presenza di una cisti, quando, non essendo riuscita a rimanere incinta, si rivolge a un medico e lui le diagnostica l'infertilità. I sintomi possono anche dipendere dalla presenza di altre condizioni mediche di base. Di solito una donna avverte forti dolori nell'addome inferiore, mestruazioni dolorose e dolore durante il rapporto.

Il segno principale con cui una donna può giudicare se ha una malattia è un forte dolore durante le mestruazioni, le mestruazioni stesse si allungano e compaiono perdite vaginali. La natura del dolore può essere descritta come noiosa, il basso addome e la parte bassa della schiena fanno male. Vomito, problemi al tratto digerente, costipazione, gonfiore, flatulenza. Vertigini, perdita di coscienza, debolezza, febbre alta accompagnano anche l'endometrioma. Occorre però chiarire che la debolezza può manifestarsi anche semplicemente durante le mestruazioni..

Durante il rapporto, si verifica spesso un forte dolore a causa del fatto che i tessuti interni sono infiammati. Non potendo rimanere incinta, in un qualsiasi periodo di tempo, lo stesso motivo si rivolge al ginecologo. Se noti tutti i sintomi di cui sopra in te stesso, è necessaria una visita medica. La presenza o l'assenza di vari sintomi è influenzata dall'età della donna e dallo stadio della malattia. Se la cisti si rompe e il contenuto interno entra nel corpo, la temperatura aumenta, il paziente avverte un forte dolore all'addome e la pressione sanguigna diventa alta. In questo caso, sono necessarie cure mediche e interventi chirurgici urgenti, poiché è possibile un esito fatale..

Diagnosi della malattia

Quando si diagnostica una malattia come una cisti ovarica endometrioide, vengono solitamente utilizzati diversi metodi, il primo è un esame da parte di un ginecologo, durante l'esame viene rivelata una piccola patologia, che aumenta di dimensioni quando si avvicina la mestruazione. Per fare la diagnosi finale, vengono utilizzati metodi di ecografia, laparoscopia, risonanza magnetica.

Durante l'esame ecografico, la cisti è molto chiaramente visibile, come una capsula spessa, che praticamente non si muove, ma altre varie formazioni sembrano esattamente le stesse. Pertanto, per non essere confusi con la diagnosi, è necessario condurre periodicamente un'ecografia, ad esempio, la cisti del corpo luteo può diminuire di dimensioni nel tempo, o addirittura scomparire del tutto, mentre la cisti endometrioide aumenterà solo.

Con la laparoscopia diagnostica, il medico può esaminare la neoplasia con i propri occhi e dare una risposta se si tratta di un endometrioma. La laparoscopia non richiede l'esecuzione di incisioni importanti sul corpo del paziente; la procedura stessa viene eseguita in anestesia locale. La laparoscopia è oggi il metodo più comune per diagnosticare le cisti endometrioidi..

Con la laparoscopia, è anche possibile eseguire una puntura.

La puntura è la rimozione del tessuto dal tumore stesso. Viene eseguito in anestesia locale, un tubo speciale con un ago viene inserito nella vagina, viene praticata una puntura e il liquido viene aspirato da una pompa. La puntura è sia una medicina che una diagnosi in una persona. Quando viene eseguita una puntura, l'alcol entra nel tumore (che disinfetta) e tutto il liquido viene pompato fuori.

Trattamento delle cisti ovariche endometrioidi

Dopo tutti gli esami necessari, iniziano a trattare gli endometriomi. Il trattamento è diviso in medico, chirurgico ed è anche possibile una combinazione di due metodi..

Con il trattamento farmacologico, al paziente viene prescritto un ciclo di farmaci per rimuovere i segni della malattia e il suo ulteriore progresso. Il medico sceglie i farmaci in base alla gravità della malattia. Nelle fasi successive della malattia viene utilizzata la rimozione chirurgica del tumore. Oggi, la chirurgia laparoscopica è popolare tra i medici..

I vantaggi di questo metodo sono evidenti sia per il medico che per il paziente. L'operazione non richiede incisioni profonde e quindi nessun punto di sutura. Il periodo postoperatorio è indolore.

L'operazione stessa viene eseguita in anestesia locale; dopo diverse punture, il medico inserisce attrezzature speciali nella persona operata, con l'aiuto della quale viene rimosso il tumore. Quando si utilizza questo tipo di operazione, il paziente mantiene intatti tutti gli organi riproduttivi, il che significa che aumenta la possibilità di diventare madre. Dopo l'operazione, al paziente viene prescritto di assumere varie vitamine e preparati rinforzanti per il completo recupero del corpo dopo la malattia. Dopo la rimozione chirurgica, la probabilità di ricaduta è insignificante a causa del fatto che tutte le formazioni vengono rimosse dal corpo del paziente. Molti esperti considerano la rimozione chirurgica della cisti l'unico metodo efficace per il trattamento dell'endometrioma..

Prevenzione della malattia

Al fine di prevenire lo sviluppo dell'endometrioma, è necessario sottoporsi regolarmente a un esame preventivo da parte di un medico. È inoltre necessario monitorare il ciclo mestruale e sottoporsi a un esame ecografico se compaiono sintomi allarmanti. I medici raccomandano anche una gravidanza dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'endometrioma come miglior mezzo di prevenzione. Poiché, durante la gravidanza, la causa stessa della malattia scompare, se la gravidanza viene esclusa, è necessario assumere farmaci ormonali.

Conclusione

Molte donne prestano poca attenzione ai sintomi allarmanti che il loro corpo dà loro. Qualcuno lo sostiene essendo occupato, che pensa che si farà male e si fermerà. Ma come vediamo in questa malattia, se non trattata, possono verificarsi conseguenze molto gravi. Pertanto, è necessario trovare il tempo per andare in clinica, oltre a sottoporsi a esami regolari. Care donne, abbiate cura di voi stesse, abbiate cura del vostro corpo e siate sane.

Cisti ovarica endometrioide: cause e sintomi, metodi di trattamento conservativi e alternativi

Una cisti ovarica endometrioide è una formazione sulla superficie di un organo, costituita da una capsula piena di sangue mestruale. Il contenuto della membrana ristagna, si verifica suppurazione, a seguito della quale il sangue accumulato diventa marrone scuro. Il colore caratteristico del contenuto liquido è la ragione di un altro nome per la formazione: cisti di cioccolato.

La crescita endometrioide può crescere fino a 10-12 cm. Grandi cisti interrompono il funzionamento dell'ovaio, poiché possono provocare alterazioni dei tessuti nell'organo: cicatrici, formazione di formazioni follicolari, alterazioni degenerative nell'uovo.

Lo sviluppo incontrollato di neoplasie cistiche può provocare disturbi nell'attività dell'intestino, disturbi della minzione. Una complicata cisti endometrioide insanguinata può scoppiare, il suo contenuto penetrerà nella cavità addominale, che minaccia lo sviluppo di un grave processo infiammatorio.

Cause della cisti ovarica endometrioide

I fattori nella comparsa di cisti endometriali ovariche sono:

  1. Il lancio di particelle endometriali sulla membrana dell'organo. Di conseguenza, possono verificarsi fusione dei tessuti e formazione di cisti. Le particelle dell'endometrio continuano a secernere regolarmente il sangue mestruale, che si accumula nella capsula di formazione, portando al suo allargamento. L'ingresso di particelle è possibile in situazioni:
  • Stato anormale dell'utero, violazioni della sua struttura. Di conseguenza, l'organo trabocca di sangue, che entra nella membrana ovarica;
  • Sanguinamento uterino non associato al ciclo mestruale;
  • La presenza di malattie che provocano la distruzione e il rigetto delle particelle endometriali (fibromi, endometriosi);
  • Intervento chirurgico, in cui l'utero viene raschiato;
  1. Diminuzione delle difese del corpo. Le particelle dell'endometrio spesso cadono sulla membrana dell'organo, ma la loro fusione è causata da una serie di fattori. Uno dei motivi per l'impianto è un sistema immunitario indebolito, che porta all'impossibilità di rigetto di cellule estranee da parte dell'ovaio.
  2. Disturbi ormonali che portano a condizioni patologiche: sviluppo anormale dello strato interno dell'utero, il verificarsi di abbondanti mestruazioni. Queste condizioni creano condizioni favorevoli per l'insorgenza di cisti endometrioidi;
  3. Disturbi dello sviluppo del periodo embrionale. Le cellule dello strato interno dell'utero possono entrare nelle ovaie nella fase di formazione degli organi genitali del feto;
  4. Fattore ereditario, predisposizione genetica;
  5. Lesioni infiammatorie dell'utero e delle appendici (annessite, salpingite, endometrite);
  6. Disturbi dei processi metabolici nel corpo, obesità;
  7. Disfunzione degli organi del sistema endocrino, patologia epatica;
  8. Fattori esterni:
  • Disturbi di uno stato psico-emotivo: stress cronico, depressione, esaurimenti nervosi;
  • Terapia ormonale a lungo termine, violazione del regime contraccettivo orale, dispositivo intrauterino.
torna al contenuto ↑

Sintomi di una cisti ovarica endometrioide

Nella maggior parte dei casi, si formano cisti endometrioidi di entrambe le ovaie. L'identificazione di una crescita su uno degli organi segnala lo sviluppo dell'educazione sul secondo, che non viene diagnosticato a causa dello stadio iniziale di formazione e delle dimensioni microscopiche.

La cisti endometrioide dell'ovaio destro, così come quella sinistra all'inizio del suo sviluppo, possono svilupparsi in modo asintomatico e non disturbare una donna. La localizzazione della neoplasia gioca un ruolo nella manifestazione dei sintomi, la crescita della cisti endometrioide dell'ovaio sinistro porta al dolore a sinistra, la sconfitta dell'organo destro è caratterizzata da manifestazioni spiacevoli nell'addome inferiore sinistro.

La gravità e la natura dei sintomi di una cisti ovarica endometrioide dipendono da una serie di fattori: lo stadio di formazione della cisti, la presenza e il grado di malattie concomitanti, le caratteristiche del background emotivo e psicologico e il sistema nervoso di una donna.

Nella fase iniziale della formazione del neoplasma, i segni di una cisti endometrioide sono impliciti, in conseguenza dei quali la formazione può essere rilevata per caso.

Con lo sviluppo di un'endometriosi estesa, i sintomi compaiono prima dell'inizio immediato della neoplasia. La condizione è caratterizzata da manifestazioni:

  • Disegnare dolori nell'addome inferiore, aggravati con l'inizio del ciclo mestruale;
  • L'inizio del dolore durante il rapporto, in alcuni casi, rendendo impossibile l'intimità;
  • Disturbi del processo di minzione, sensazione di pesantezza e gonfiore.

La crescita della formazione endometrioide porta a disturbi ormonali, infertilità. I dolori sono localizzati nella regione ovarica, diffusi nella regione lombare e negli organi adiacenti. Il ciclo mestruale è interrotto, procede più a lungo e più doloroso, la natura della scarica sanguigna cambia, che diventa abbondante. Spotting spotting può apparire prima e dopo le mestruazioni.

La proliferazione della formazione endometrioide influisce sullo stato emotivo di una donna: appare irritabilità, forti sbalzi d'umore. Si verifica una rapida stanchezza, la condizione della pelle peggiora, si osserva un'eccessiva crescita dei peli.

Quando la formazione si rompe, il sangue in essa contenuto viene versato nella cavità addominale. In questo caso, i sintomi di una cisti endometrioide dell'ovaio sinistro o dell'organo destro sono caratterizzati dallo sviluppo di un processo infiammatorio acuto. La peritonite è caratterizzata dall'insorgenza di un dolore acuto e improvviso. Inizialmente, la sindrome del dolore è presente sul lato sinistro o destro, gradualmente il dolore copre l'intero addome.

La pelle diventa pallida, appare il sudore freddo. La temperatura sale a 40 ° C. La condizione è accompagnata da attacchi di nausea e vomito, disturbi intestinali (si verifica diarrea o costipazione).

Questa situazione richiede cure mediche urgenti, poiché può essere fatale..

Diagnostica cisti ovarica endometrioide

Le misure diagnostiche combinano:

  1. Esame da parte di un ginecologo. Lo specialista, alla palpazione, rileva un aumento delle dimensioni e della densità delle appendici. Il paziente avverte dolore, indicando la comparsa di sigilli tissutali (aderenze);
  2. L'esame ecografico è uno dei metodi più comuni per valutare le condizioni degli organi. Una cisti ovarica endometrioide agli ultrasuoni viene rilevata in tempo reale, mentre viene valutato il grado del suo effetto sull'ovaio e sugli organi vicini. La dimensione della neoplasia endometrioide, la forma e il luogo di localizzazione sono determinati con precisione;
  3. Per la diagnosi differenziale, è prescritta la RM (risonanza magnetica per immagini). Il metodo consente di visualizzare gli organi e i tessuti molli del corpo. Questo studio rivela la natura del contenuto della neoplasia, la posizione della cisti endometrioide in relazione agli organi vicini e il suo effetto su di essi. Durante la risonanza magnetica, a differenza della tomografia computerizzata, i raggi X non vengono utilizzati, per cui l'esame può essere prescritto a bambini e donne in gravidanza;
  4. Diagnostica laparoscopica. Questo metodo minimamente invasivo è prescritto per una valutazione visiva dei cambiamenti strutturali, lo stato degli organi. La laparoscopia diagnostica viene eseguita attraverso fori in miniatura nel peritoneo al fine di raccogliere biomateriale per ulteriori ricerche;
  5. Quando viene diagnosticata l'infertilità, viene prescritta l'isterosalpingografia, durante la quale viene utilizzato un mezzo di contrasto. Il metodo consente di identificare la causa di infertilità, patologia degli organi riproduttivi femminili, formazione di neoplasie endometrioidi, aderenze;
  6. L'isteroscopia è una procedura di qualità per la biopsia dello strato interno dell'utero, per la diagnosi delle formazioni endometrioidi dell'utero, dell'iperplasia, della poliposi, dell'endometriosi e delle aderenze intrauterine. Per lo studio viene utilizzato un isteroscopio (uno speciale sistema ottico), che viene inserito attraverso la vagina;
  7. Per chiarire la natura del contenuto della cisti endometrioide, viene eseguito un esame del sangue per i marker tumorali (CA 125). Un test di laboratorio consente di confermare o negare la presenza di cellule cancerose nel liquido della capsula del neoplasma;
  8. Il grado di probabilità della degenerazione di una neoplasia endometrioide in una forma maligna viene determinato utilizzando una biopsia. Il materiale viene raccolto (raschiatura dell'endometrio) per un ulteriore esame virologico, immunologico, istologico.
torna al contenuto ↑

Cisti ovarica endometrioide durante la gravidanza

Spesso, la formazione di neoplasie nelle ovaie porta alla sterilità. Allo stesso tempo, la possibilità di una gravidanza naturale non è esclusa. In alcuni casi, nelle donne incinte, nelle prime settimane di gravidanza, durante un'ecografia pianificata, si riscontra una cavità cistica. In una tale situazione, l'operazione chirurgica viene posticipata, la futura mamma è sotto la costante supervisione del medico curante.

L'intervento chirurgico è giustificato quando il ginecologo scopre dinamiche nello sviluppo di una neoplasia, un aumento delle sue dimensioni. Il rischio di rottura della cisti endometrioide in questo caso è aumentato non solo dalla crescita della formazione, ma anche dalla pressione su di essa da parte dell'utero gravido.

Nella maggior parte dei casi, la prognosi di una cisti ovarica endometrioide durante la gravidanza è positiva: la formazione è incline all'auto-dissoluzione.

Trattamento di una cisti ovarica endometriosica

Ad eccezione della gravidanza, la cisti endometrioide non è incline all'auto-riassorbimento. Nei casi in cui la neoplasia non aumenta, le sue dimensioni non superano i 5 cm, è possibile la terapia farmacologica. La rimozione della cisti endometrioide è giustificata quando la neoplasia è grande, il che rappresenta una minaccia per la salute del paziente.

Il trattamento medico delle cisti ovariche endometrioidi si basa sull'uso di ormoni e viene utilizzato nei seguenti casi:

  • La dimensione della neoplasia non supera i 5 cm;
  • Il rischio di degenerazione in un tumore maligno non è stato confermato;
  • Non c'è infertilità.

Il trattamento ormonale della cisti endometrioide dell'ovaio sinistro, come l'organo destro, impedisce la crescita dell'istruzione, interrompe lo sviluppo dei processi infiammatori e normalizza il livello degli ormoni nel corpo. I farmaci più efficaci sono:

  1. Derivati ​​degli ormoni sessuali maschili che neutralizzano l'effetto degli estrogeni (Levonorgestrel);
  2. Trattamento antibiotico;
  3. Un numero di contraccettivi orali (contraccettivi orali) che contengono una quantità minima di estrogeni (Novinet, Regulon);
  4. Antidepressivi e sedativi;
  5. Farmaci antinfiammatori e analgesici (ibuprofene, indometacina, diclofenac);
  6. Medicinali che riducono il tono dell'utero (Spazmalgon, Baralgin);
  7. Complessi vitaminici contenenti B, gruppi E, vitamina C..

Nei casi di scarsa efficacia del trattamento farmacologico della cisti endometrioide dell'ovaio destro o dell'organo a sinistra, la formazione viene rimossa con un metodo chirurgico seguito da terapia ormonale.

Rimozione chirurgica del tumore: laparoscopia

La fase preoperatoria preparatoria comprende un esame standard per valutare le condizioni generali del corpo.

La rimozione chirurgica della formazione viene eseguita in uno dei 2 modi, a seconda delle caratteristiche individuali del paziente:

  • Laparoscopia. La cisti viene rimossa accedendo attraverso fori di 5-7 mm nel peritoneo. L'operazione è monitorata da videosorveglianza;
  • Laparotomia: l'accesso alla neoplasia endometrioide viene eseguito sezionando l'addome (parete anteriore).

L'obiettivo dell'intervento non è solo quello di rimuovere il contenuto della capsula, ma di asportare completamente la formazione insieme alla cavità. Ciò è necessario perché il tessuto rimanente può causare la riformazione della cisti..

La chirurgia laparoscopica consiste in diverse fasi:

  • Liberazione dell'ovaio dalle foche. Dopo essere entrati nella cavità addominale, le aderenze vengono rimosse con uno speciale elettrodo, che sigilla contemporaneamente i vasi, prevenendo il sanguinamento;
  • Il muro dell'ovaio viene aperto con cura, la formazione endometrioide viene mondata. In caso di rottura di una neoplasia, il suo contenuto entra nella cavità addominale, quindi l'addome e la capsula cistica vengono lavati con cloruro di sodio;
  • Il letto cistico rimanente viene trattato con un laser o un elettrocoagulatore. Ciò riduce notevolmente il rischio di ricaduta;
  • La sutura dell'ovaio è giustificata in caso di grandi formazioni e un pronunciato grado di danno ai tessuti degli organi.

Dopo l'intervento chirurgico, viene eseguita la terapia ormonale postoperatoria per evitare ricadute e complicanze. Il suo compito è sopprimere l'attività delle cellule endometrioidi che possono rimanere nelle ovaie, ripristinando l'equilibrio ormonale nel corpo del paziente. Durante il trattamento, il ciclo mestruale si interrompe.

I principali farmaci della terapia ormonale postoperatoria sono Zoladex, Sinarel, Danazol. I farmaci vengono utilizzati sotto forma di compresse, spray nasali, iniezioni. La durata del corso di trattamento va da 3 mesi a sei mesi. Dopo aver interrotto l'assunzione di farmaci ormonali, il ciclo viene ripristinato entro un mese..

Un metodo aggiuntivo per prevenire aderenze e complicazioni è la fisioterapia, che viene prescritta dopo l'istologia, se i segni di degenerazione cellulare nel cancro non sono confermati. Le principali procedure fisioterapiche sono magnetoterapia, elettroforesi, laserterapia..

Trattamento delle cisti ovariche endometriosiche con rimedi popolari

I metodi di trattamento non tradizionali sono usati come terapia postoperatoria, dopo la laparoscopia della cisti ovarica endometrioide. In alcuni casi, la fitoterapia è un'alternativa alla terapia ormonale. La medicina tradizionale deve essere utilizzata con il permesso di un ginecologo.

Le più comuni ed efficaci sono le ricette di medicina alternativa che utilizzano borace utero, dente di leone, preparati a base di erbe complesse.

Ortilia (Borovaya uterus)

Uno dei mezzi più efficaci di trattamento e prevenzione di varie patologie del sistema riproduttivo femminile, comprese le cisti endometrioidi - Borovaya uterus. L'erba ha una serie di proprietà che aiutano nel trattamento delle malattie ginecologiche:

  • L'azione dell'erba favorisce il riassorbimento delle formazioni endometrioidi;
  • Ha un effetto antinfiammatorio;
  • Ha un effetto antibatterico, distrugge la crescita di batteri e microrganismi nocivi nel sistema genito-urinario.

Per preparare un decotto di erbe, è necessario versare 1 cucchiaio della pianta essiccata con un bicchiere di acqua bollente. Il contenitore con il liquido viene posto a bagnomaria, infuso per 10 minuti. Quindi il brodo viene filtrato, raffreddato e assunto in 1 cucchiaio fino a 5 volte al giorno prima di mangiare.

L'efficacia dell'ortilia nella lotta contro la cisti endometrioide è potenziata dall'assunzione aggiuntiva di decotti per gli amanti dell'inverno e da una spazzola rossa. Per preparare gli infusi, è necessario prendere 1 cucchiaino di una singola erba, infornare con un bicchiere di acqua bollente per 15 minuti.

I decotti sono presi in 3 fasi. Nella prima settimana dopo la fine delle mestruazioni, viene presa un'infusione di ortilia, 2 cucchiai tre volte al giorno. La seconda settimana: un'infusione di una spazzola rossa viene presa secondo uno schema simile a quello di un utero di boro. Terza settimana: il brodo per gli amanti dell'inverno è bevuto.

Non meno efficace è l'infuso di ortilia sull'alcol. 50 g di materia prima vengono riempiti con mezzo litro di vodka. Il contenitore con il liquido è ben chiuso e infuso in un luogo buio per 14 giorni. La bottiglia con il contenuto deve essere agitata regolarmente. Al termine del periodo di preparazione, filtrare la tintura e bere prima dei pasti, sciogliendo 30 gocce di prodotto in un bicchiere d'acqua. La tintura viene presa 4 volte al giorno per 3 settimane.

Dente di leone

Il fiore ha proprietà antineoplastiche, toniche, detergenti. Per il trattamento della formazione endometriosica vengono utilizzati i rizomi del fiore. Infusi e decotti dalla pianta riducono il volume del contenuto della capsula cistica, prevengono lo sviluppo di neoplasie.

I rimedi di tarassaco vengono presi secondo lo stesso schema: un decotto o un infuso viene bevuto 2 cucchiai tre volte al giorno. Il rimedio viene assunto 1 ora prima dei pasti. L'uso della fitoterapia inizia 5 giorni prima dell'inizio del ciclo mestruale.

Per preparare l'infuso, i rizomi della pianta essiccati e puliti vengono tagliati con un coltello e tritati in un frullatore allo stato di pappa. Quindi 1 cucchiaino di materie prime viene versato con un bicchiere di acqua bollente. Il prodotto viene infuso per 30 minuti, filtrato e assunto per via orale.

Viene utilizzato efficacemente un decotto della pianta. Per fare questo, 2 cucchiai di rizomi schiacciati vengono versati con mezzo litro di acqua bollente, un contenitore con liquido viene posto a bagnomaria. Il prodotto deve essere cotto a fuoco lento per 60 minuti. Il brodo finito può essere conservato in un luogo fresco per un massimo di 3 giorni.

Tasse di impianto complesse

I preparati vegetali aiutano a combattere le formazioni endometrioidi delle ovaie:

Un complesso di 3 erbe. È necessario mescolare in proporzioni uguali fiori di camomilla, farfara, trifoglio dolce. Mettere 2 cucchiai di materie prime vegetali in un thermos e versare mezzo litro di acqua bollente. Dopo 3 ore, il brodo viene filtrato. Il volume preparato viene calcolato per 1 giorno;

Collezione complessa di 5 piante. Mescolare in proporzioni uguali: radice rosa radiola, camomilla, corteccia di viburno, bacche di sorbo, motherwort. 2 cucchiai della miscela risultante vengono versati con 2 tazze di acqua bollente. Il contenitore con il liquido viene avvolto, infuso per 3 ore. Quindi viene filtrato, preso mezzo bicchiere 4 volte al giorno.

Il corso di assunzione di decotti alle erbe deve essere continuato fino a 3 mesi. Le pause vengono prese durante il ciclo mestruale..

Cisti endometrioide

Una cisti ovarica endometrioide è una formazione di cavità benigna risultante dall'accumulo di cellule endometriali sulla superficie dell'ovaio. Visivamente, una tale cisti sembra una bolla piena di liquido marrone scuro..

La cisti endometrioide si manifesta come una violazione del ciclo mestruale, mestruazioni pesanti, sanguinamento nel mezzo del ciclo. I sintomi di una cisti endometrioide sono simili ad altri tipi di cisti. Per fare una diagnosi accurata, identificare le cause della formazione di cisti e sviluppare un piano di trattamento individuale, il ginecologo prescrive un esame, verifica e osserva la malattia in dinamica.

In ginecologia, una cisti endometrioide viene definita una manifestazione di endometriosi, vale a dire la sua forma genitale. Il tessuto all'interno dell'utero è chiamato endometrio. La sua funzione principale è quella di accettare un ovulo fecondato, per consentirgli di prendere piede nella cavità uterina. Per questo motivo, durante l'intero ciclo mestruale, l'endometrio cresce e si ispessisce attivamente. Esiste una tale patologia quando l'endometrio cresce non solo nella cavità uterina, ma anche in altri luoghi - nella cavità pelvica, sulla superficie degli organi interni. Questa malattia è chiamata "endometriosi".

Una cisti endometrioide si forma sulla superficie dell'ovaio da una piccola lesione. Ad ogni ciclo mestruale, questa concentrazione aumenta gradualmente sotto l'influenza degli ormoni sessuali femminili e il sangue si accumula al suo interno, formando così una neoplasia - una cisti endometrioide. Il sangue si addensa nel tempo e si scurisce, trasformandosi in un marrone scuro denso, simile al cioccolato. Da qui il secondo nome della cisti endometrioide - "cisti di cioccolato". Le cisti di cioccolato possono avere dimensioni fino a 12 cm.

Le giovani donne in età riproduttiva (20-45 anni) soffrono di cisti ovariche endometrioidi più spesso.

Tipi di cisti endometrioidi

Per posizione, le cisti endometrioidi possono essere di due tipi: unilaterali e bilaterali. Le cisti endometrioidi unilaterali sono estremamente rare. Molto spesso, questa patologia copre due ovaie contemporaneamente..

Secondo la diffusione delle lesioni in ginecologia, si distinguono 4 gradi di "cisti di cioccolato"

  • Il 1 ° grado è espresso da piccole formazioni puntate sulla superficie delle ovaie, che sono difficili da rilevare anche con la diagnostica ecografica.
  • Il 2 ° grado è direttamente la formazione della cisti stessa, di circa 5 cm di dimensione Nella regione addominale si possono osservare piccole aderenze.
  • Il 3 ° grado si manifesta con una dimensione della cisti di 6 o più centimetri, le aderenze aumentano di dimensioni, l'endometriosi colpisce la cavità uterina e gli organi dell'area genitale femminile.
  • Il 4 ° grado è considerato il più grave. Le cisti riempiono entrambe le ovaie, raggiungono una dimensione di 10-12 cm e l'endometriosi si diffonde a molti organi vicini: tratto urinario, intestino, cavità addominale e uterina.

Le cause della cisti endometrioide

La causa esatta della formazione di una cisti endometrioide è difficile da nominare. Ci sono una serie di fattori che possono provocare una tale patologia:

- Violazione dello sfondo ormonale del sistema riproduttivo. Di norma, questo è un aumento del livello di estrogeni, prolattina, ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti e una diminuzione dei livelli di progesterone. Succede che la disfunzione ormonale si verifica quando la sintesi degli androgeni surrenali è compromessa..

- Frequenti cicli anovulatori e distribuzione retrograda del flusso mestruale (il sangue mestruale si diffonde all'esterno dell'utero e nelle ovaie).

- Immunità debole. Con il sistema immunitario di una donna ben funzionante, le formazioni del tessuto endometrioide al di fuori della cavità uterina "si autodistruggono". I disturbi immunitari consentono alle cellule endometriali di esistere al di fuori del loro ambiente.

- Uso a lungo termine di contraccettivi intrauterini.

Facilitare l'ingresso dell'endometrio nelle ovaie e contribuire alla formazione di una cisti endometrioide può essere: chirurgia addominale sull'utero e appendici, compreso taglio cesareo, isteroscopia, raschiatura della cavità uterina, obesità, stress, disturbi della tiroide.

Sintomi di una cisti ovarica endometrioide

La manifestazione dei sintomi della malattia dipende direttamente dal suo grado. Nella fase iniziale della formazione di una cisti endometrioide, è necessario prestare attenzione ai seguenti segni:

- il flusso mestruale diventa più abbondante ed è accompagnato da dolore nella zona pelvica;

- brevi spotting a metà ciclo;

Se non consulti un medico quando vengono riscontrati i sintomi di cui sopra, potresti provare: forte dolore addominale, debolezza, nausea, apatia, febbre, problemi al tratto gastrointestinale e al funzionamento del sistema genito-urinario, un aumento della durata delle mestruazioni (più di 7 giorni), infertilità.

Diagnostica cisti endometrioide

I segni primari di una cisti ovarica endometrioide sono molto simili a quelli di altri tipi di cisti. Per una diagnosi accurata della malattia, vengono assegnati numerosi studi di laboratorio e strumentali.

La "cisti di cioccolato" è ben visualizzata dagli ultrasuoni, è chiaramente visibile come una macchia bianca su sfondo nero. Ma per una diagnosi accurata, una singola ecografia non è sufficiente, poiché la cisti endometrioide è simile alla cisti del corpo luteo (funzionale) e alla cisti dermoide. Pertanto, dovresti osservare la cisti in dinamica: la cisti funzionale si risolverà da sola e la cisti endometrioide rimarrà invariata o aumenterà di dimensioni. Inoltre, al paziente può essere assegnata la tomografia computerizzata, la laparoscopia e la puntura del contenuto della cisti..

Nell'ambito della diagnostica di laboratorio, vengono effettuati i seguenti studi:

  • analisi del sangue clinico;
  • analisi del sangue per gli ormoni;
  • studio dei marker tumorali (spesso con endometriosi, il livello di CA-125 aumenta).

Cisti endometrioide durante la gravidanza

Una piccola cisti endometrioide di solito non influisce in alcun modo sul corso della gravidanza e non richiede trattamento durante questo periodo. Il pericolo per la salute della madre e del feto è, di regola, le malattie ginecologiche che accompagnano la cisti..

Se la cisti endometrioide inizia a crescere durante la gravidanza, la donna viene operata, indipendentemente dal termine.

Trattamento della cisti endometrioide

Il trattamento della cisti endometrioide, come molte altre malattie ginecologiche, può essere conservativo e chirurgico. Il metodo di trattamento dipende da molti fattori. L'operazione è solitamente prescritta nei seguenti casi:

- una cisti endometrioide raggiunge 5 cm o più, mentre l'osservazione in dinamica mostra che la sua crescita è in costante aumento;

- il trattamento conservativo per sei mesi non ha dato risultati;

- gli organi vicini sono coinvolti nel processo patologico (retto e colon, tratto urinario, ecc.);

- suppurazione della cisti endometrioide;

- se ci sono controindicazioni al trattamento con farmaci ormonali;

- sindrome da dolore grave.

Il trattamento chirurgico di una cisti viene solitamente eseguito per via laparoscopica. Le lesioni endometriosiche residue vengono cauterizzate o rimosse con un laser. Per prevenire le ricadute, dopo l'intervento chirurgico, si raccomanda alla paziente di sottoporsi a terapia ormonale o di rimanere incinta.

Il trattamento non chirurgico delle cisti endometrioidi viene effettuato con farmaci ormonali. Non esiste un regime di trattamento universale. Sulla base degli esami del paziente, del suo background ormonale, il medico sviluppa una tattica di trattamento individuale. La terapia farmacologica può dare un risultato significativo solo nella fase iniziale della malattia, mentre non esclude la comparsa di ricadute.

È possibile trattare le cisti ovariche endometrioidi senza intervento chirurgico?

Tra le malattie ginecologiche, l'endometriosi è al terzo posto per prevalenza. È ancora problematico stabilire la causa esatta del suo aspetto per molti specialisti, perché molto spesso molti fattori possono influenzare la formazione di questa patologia. Il tipo più comune di questo disturbo è la cisti ovarica endometrioide, che può causare infertilità incurabile e disturbi ormonali persistenti.

In questo articolo, puoi scoprire tutto su questa patologia: cos'è, quali sintomi e cause del suo verificarsi, come trattarla e se deve essere rimosso o meno, e in una sezione separata verranno fornite informazioni su quali complicazioni è irto di non trattamento delle cisti endometriotiche..

  1. Cos'è
  2. Cause di occorrenza
  3. Classificazione
  4. Per localizzazione
  5. A misura
  6. Quali segni indicano una cisti
  7. Diagnostica
  8. Trattamento
  9. Elimina o no?
  10. Trattamento senza intervento chirurgico
  11. Ciò che è pericoloso
  12. Prevenzione
  13. Previsione
  14. Prezzi del trattamento
  15. Recensioni

Cos'è

Una cisti endometriotica è una struttura benigna che ha tutti i segni esterni di un tumore e si forma sulle ovaie. È una capsula formata dalle cellule dello strato endometriale dell'utero ed è piena di secrezioni mestruali..

La prevalenza della malattia è spiegata dalla sua dipendenza dallo sfondo ormonale di una donna, perché è più spesso diagnosticata nelle donne in età riproduttiva da 12 a 48 anni..

Questa patologia ha le sue caratteristiche:

  • la sua dimensione media raggiunge i 6-10 cm;
  • il tumore si sviluppa più spesso in combinazione con iperplasia endometriale o con mioma uterino;
  • il danno a entrambe le ovaie è raro. A causa della circolazione sanguigna più intensa dal lato destro, viene spesso diagnosticata una cisti dell'ovaio destro. Allo stesso tempo, va ricordato che i sintomi e il trattamento della cisti ovarica sinistra sono identici a quelli della destra.

Cause di occorrenza

Qual è la ragione per lo sviluppo di una cisti endometriosica? Di solito, la deriva delle cellule endometriali nel tessuto ovarico viene accusata della sua formazione. Può accadere in diversi casi:

  • durante la regolazione retrograda, in cui il sangue non esce attraverso il collo uterino, ma viene spinto nella tuba di Falloppio e ulteriormente nelle gonadi;
  • durante traumi all'endometrio causati da operazioni chirurgiche, manipolazioni ostetriche e ginecologiche, compreso l'aborto, cauterizzazione di superfici erose, raschiatura dei tessuti dello strato interno dell'utero.

Affinché si verifichi la spinta patologica del sangue nell'ovaio, devono essere previste condizioni speciali che creino i seguenti fattori:

  • le tube di Falloppio hanno un grande diametro, attraverso un tale lume è più facile per le cellule endometriali entrare nell'ovaio;
  • quando il canale della cervice uterina è troppo stretto, il sangue non può fuoriuscire normalmente e viene spinto nelle tube di Falloppio;
  • attività fisica troppo intensa o sesso violento durante la regolazione.

Secondo le statistiche, solo in 10 casi su 100 quando le cellule endometriali entrano nelle ovaie, si sviluppa una cisti endometrioide. Secondo gli esperti, la patologia si sviluppa solo in presenza di alcuni fattori provocatori. Ci sono diversi motivi per l'insorgenza di tumori di questo tipo:

  • predisposizione ereditaria allo sviluppo dell'endometriosi causata da mutazioni geniche;
  • disfunzione degli organi endocrini, comprese la tiroide e le ghiandole surrenali;
  • la crescita del tumore può essere innescata da disturbi ormonali, in particolare, una diminuzione della secrezione di progesterone, un aumento dei livelli di prolattina ed estrogeni.

I seguenti motivi possono provocare la formazione di una cisti di cioccolato:

  • diminuzione delle funzioni protettive del corpo;
  • stress prolungato ed eccessivo, sia fisico che emotivo;
  • utilizzare un dispositivo intrauterino per un periodo più lungo del periodo prescritto;
  • infiammazione e infezioni a trasmissione sessuale;
  • inizio tardivo della prima gravidanza, dopo 30 anni;
  • traumi addominali e interventi chirurgici, compreso l'aborto e il curettage di natura diagnostica.

Classificazione

La classificazione dei tumori sulle gonadi è piuttosto varia, nella maggior parte dei casi si distinguono per posizione e dimensione..

A seconda della prevalenza delle inclusioni endometriosiche nel corpo, si distinguono 4 fasi di sviluppo della patologia:

  1. Visivamente, sulle ovaie sono visibili piccoli focolai endometriosici con una struttura puntiforme. La sconfitta non colpisce gli organi vicini.
  2. La ghiandola sessuale destra o sinistra è danneggiata, cioè una cisti matura si forma solo su un lato e le sue dimensioni possono raggiungere i 40-50 mm. Piccole inclusioni dell'endometrio possono essere trovate nei tessuti del peritoneo e le aderenze iniziano nella regione ovarica..
  3. Entrambe le ovaie sono colpite. Le cellule endometriali iniziano a invadere lo strato esterno dell'utero e crescono nelle tube di Falloppio. Le aderenze si verificano sulle anse intestinali.
  4. Le neoplasie sulle gonadi aumentano notevolmente di dimensioni e superano i 60-80 mm e le inclusioni endometriali si trovano nel peritoneo, nell'intestino e nell'uretere.

Per localizzazione

In base alla posizione, una cisti endometriotica sull'ovaio può essere classificata come segue:

  • gonfiore dell'ovaio destro;
  • neoplasia dell'ovaio sinistro;
  • cisti di entrambe le ovaie: questa opzione è piuttosto rara e indica, molto probabilmente, la presenza di una grave interruzione ormonale nel corpo della donna. Ogni tumore in questo caso viene diagnosticato separatamente..

La sconfitta dell'ovaio destro o sinistro si manifesta sotto forma di mestruazioni irregolari ed è accompagnata da problemi nel funzionamento delle gonadi e infiammazioni dell'intestino e della vescica. Quando una cisti si sviluppa su uno degli organi accoppiati, può avere una dimensione da pochi mm a 15 cm All'interno, un tale tumore si riempie di una sostanza marrone scuro. Si trova principalmente nell'esame ecografico.

A misura

A seconda delle dimensioni della neoplasia, si distinguono 4 fasi del suo sviluppo:

  1. Iniziale: un tumore su 1 ovaia non supera 1 cm di larghezza.
  2. Gravità moderata: possono esserci diversi tumori, la loro dimensione raggiunge i 60 mm, ma sono localizzati solo in 1 organo.
  3. Grave: i tumori colpiscono già entrambe le ovaie e le loro dimensioni superano i 60 mm, ci sono focolai di endometriosi sugli organi vicini.
  4. Complicato: la dimensione della neoplasia è superiore a 10 cm, colpisce sia le ovaie che gli organi che si trovano nelle vicinanze.

Quali segni indicano una cisti

Per cominciare, considera le caratteristiche dei sintomi di una cisti endometroide:

  • la sintomatologia di questa neoplasia è strettamente correlata al suo stadio e al grado di diffusione delle inclusioni endometriosiche, ma non è specifica, cioè non ci sono segni caratteristici di questa particolare patologia;
  • se lo sfondo ormonale di una donna è normale, la cisti si sviluppa lentamente, spesso non ricorda affatto se stessa. Piccoli fuochi non causano alcun disagio, tanto meno dolore;
  • quando la produzione di prolattina o estrogeni aumenta bruscamente, la neoplasia inizia ad aumentare rapidamente di dimensioni;
  • se le inclusioni endometriosiche crescono negli organi vicini, i sintomi della malattia possono comparire anche prima che la cisti raggiunga grandi dimensioni.

I sintomi di una ciste iniziano a disturbare una donna dal momento in cui inizia la sua crescita intensiva..

Possono essere avvertiti i seguenti sintomi:

  • dolore nella parte inferiore dell'addome, nella parte bassa della schiena e nel coccige, che sono doloranti in natura e si intensificano durante il sesso e le mestruazioni. Se il tumore è su un'ovaia, spesso il dolore è localizzato precisamente su un lato, ma può essere somministrato al perineo o alla gamba;
  • la durata del ciclo mestruale aumenta a 35-40 giorni, sullo sfondo di ritardi, si sviluppano regolazioni molto abbondanti e può apparire scarso imbrattamento durante l'intero ciclo;
  • se il tumore è grande, può premere sul tratto urinario e sull'intestino, il che porta a frequenti impulsi di urinare e gonfiore;
  • può provare nausea, si avverte una grave debolezza, la temperatura corporea aumenta;
  • lo sviluppo dell'endometriosi provoca infertilità, poiché i tessuti ovarici sono compressi, si verificano disturbi ormonali e malfunzionamento delle ovaie in generale.

Diagnostica

La diagnosi di questa patologia viene eseguita da un ginecologo. Inizialmente, esamina il paziente su una sedia ginecologica, mentre la presenza di una cisti può essere indicata da appendici uterine allargate, dalla loro compattazione e aderenze nella piccola pelvi.

L'esame con due mani in caso di processi infiammatori negli organi riproduttivi può causare dolore in una donna.

Per chiarire la diagnosi, oltre all'esame, il medico può prescrivere un esame aggiuntivo:

  • un esame del sangue per il marker tumorale CA-125 - spesso il suo indicatore supera la norma per le cisti endometrioidi;
  • Esame ecografico: sugli ultrasuoni è possibile vedere neoplasie fino a 120 mm di dimensione su una delle ovaie o su entrambe. La cisti ha pareti dense, all'interno delle quali c'è un contenuto finemente disperso - un'immagine caratteristica per neoplasie di questi tipi;
  • Risonanza magnetica dei genitali: questo tipo di esame consente di determinare se la cisti è endometriosica o è un dermoide, è anche possibile valutare la prevalenza della patologia nel corpo;
  • laparoscopia della cisti: durante questo esame è possibile valutare l'aspetto del tumore e la sua struttura interna. La manipolazione viene eseguita attraverso una piccola puntura nella cavità addominale, dove è inserito uno speciale dispositivo ottico, che mostra lo stato interno del corpo sul monitor di un computer. In molti casi, un'operazione endoscopica terapeutica viene eseguita immediatamente durante questa procedura..

Trattamento

È possibile curare una cisti ovarica utilizzando vari metodi, la scelta di una tattica di trattamento specifica dipenderà dai seguenti fattori:

  • la dimensione della neoplasia;
  • la gravità della malattia;
  • intensità dei sintomi;
  • cronicità della patologia;
  • l'età del paziente;
  • la presenza di complicazioni;
  • irregolarità mestruali, infertilità;
  • malattie degli organi interni.

Molte donne sono interessate alla domanda su quali farmaci possono essere usati per sbarazzarsi delle cisti endometrioidi, ma come dimostra la pratica, nella lotta contro le neoplasie, non solo il trattamento conservativo, ma anche la terapia chirurgica aiuta.

Elimina o no?

Quando una donna è in età fertile, è imperativo sottoporsi a un trattamento per eventuali tumori rilevati, poiché in questo momento si osserva la massima crescita di queste formazioni. Dopo la menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono naturalmente, causando la contrazione del tumore. Ma questo non significa affatto che la rimozione della cisti endometrioide non debba essere eseguita, perché solo l'intervento chirurgico può eliminare completamente la neoplasia..

Spesso gli esperti considerano l'uso di farmaci che riducono efficacemente l'infiammazione, alleviano il dolore e combattono i batteri..

Un'operazione per rimuovere una cisti viene eseguita nei casi in cui il trattamento conservativo era inefficace e il tumore ha iniziato a crescere di dimensioni, colpisce gli organi vicini o una cisti si è rotta. Le dimensioni per la chirurgia sono generalmente di 5 cm o più.

Il metodo più comune utilizzato per l'operazione è la laparoscopia. Il suo principale vantaggio è l'assenza di cicatrici dopo l'intervento e la conservazione degli organi riproduttivi intatti di una donna, il che significa che le sue possibilità di concepimento aumenteranno in modo significativo. Durante la laparoscopia vengono praticate diverse forature nella parete addominale anteriore, attraverso le quali viene inserito un endoscopio, forbici attaccate ad esso e aghi con anidride carbonica necessaria per l'operazione. Dopo la rimozione della cisti, una donna dovrebbe sottoporsi a un ciclo di trattamento volto a prevenire il ripetersi di questa malattia. L'intervento chirurgico aiuterà a normalizzare il ciclo mestruale, alleviare una donna dal dolore e da altri sintomi fastidiosi.

Spesso durante la gravidanza, sotto l'influenza degli ormoni, le cisti endometriosiche possono aumentare di diametro, quindi, prima di pianificare il concepimento, è necessario prima rimuovere tutte le neoplasie nelle gonadi.

Trattamento senza intervento chirurgico

Se la malattia viene diagnosticata nella prima fase, viene spesso trattata senza intervento chirurgico. Può richiedere un periodo di tempo piuttosto lungo. Il medico prescrive i seguenti farmaci:

  • contraccezione orale con una bassa concentrazione di ormoni;
  • farmaci per l'endometriosi (Visanne, Duphaston);
  • contraccettivi a rilascio prolungato con MPA;
  • farmaci ormonali androgeni;
  • Agonisti del GnRH;
  • antidolorifici (Diclofenac, Ketorol) e antispastici (No-shpa, Spazgan).

I farmaci possono essere integrati con rimedi popolari. Un buon effetto può essere ottenuto prendendo decotti e infusi di radice di tarassaco, foglie di bardana, celidonia, infiorescenze di acacia, succo di viburno e miele. La fitoterapia utilizza ginepro, camomilla, lavanda, corteccia di quercia, geranio e ciliegia di uccello.

Va ricordato che i rimedi popolari non possono far fronte ai tumori da soli, devono essere usati come aggiunta alla terapia principale.

Ciò che è pericoloso

L'endometrioma ovarico è una patologia piuttosto grave che richiede un controllo medico obbligatorio, molte donne trattano questo tipo di neoplasia in modo piuttosto frivolo, perché non sanno cosa sia pericoloso un tale tumore. Nel frattempo, ci sono possibili complicazioni abbastanza gravi di questa patologia, queste includono:

  • rottura della cisti;
  • la diffusione del contenuto della cisti in tutto il corpo attraverso il sistema circolatorio dopo che è defluito. Questo processo è chiamato peritonite. La peritonite acuta può provocare avvelenamento del sangue e, di conseguenza, la morte;
  • il sanguinamento nella cavità addominale può staccarsi;
  • un tumore benigno può trasformarsi in cancro;
  • svolta della neoplasia;
  • problemi con il concepimento;
  • alta probabilità di aborto spontaneo.

Quando una cisti viene trattata con metodi chirurgici, una donna avverte dolore e può rimanere incinta e, in assenza di un trattamento adeguato, le conseguenze possono essere molto gravi, persino la morte.

La condizione più pericolosa per una donna è una cisti rotta..

I suoi sintomi saranno i seguenti:

  • un forte aumento della temperatura fino a quaranta gradi;
  • dolore acuto e persistente nell'addome inferiore;
  • perdite vaginali, simili al cioccolato per densità e colore;
  • problemi con i movimenti intestinali, gonfiore;
  • sanguinamento uterino;
  • svenimento;
  • abbassando la pressione sanguigna.

Se si verificano segni di rottura della cisti, consultare immediatamente un medico..

Prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo della patologia, è necessario seguire semplici regole:

  • identificare nelle prime fasi e trattare tempestivamente le malattie ginecologiche;
  • pianificare l'inizio della gravidanza;
  • tempestiva terapia ormonale;
  • aumentare le funzioni protettive del corpo e mangiare razionalmente;
  • visitare un ginecologo almeno una volta all'anno ai fini della prevenzione.

Previsione

La prognosi dopo la rimozione chirurgica della cisti nella maggior parte dei casi è favorevole. Nella stragrande maggioranza delle donne operate, il dolore scompare, il ciclo mestruale viene ripristinato e la fertilità viene ripristinata. Dopo il trattamento della cisti endometrioide, si raccomanda a tutti i pazienti di essere monitorati da un ginecologo sotto controllo ecografico.

Prezzi del trattamento

Il costo del trattamento di una cisti endometrioide dipende dal tipo di terapia scelta, dallo stadio della malattia e dal desiderio del paziente di avere figli in futuro..

Recensioni

Una cisti del tipo endometrioide appare in molte donne, quindi, sui forum tematici ci sono varie recensioni sui metodi di trattamento che sono stati utilizzati dal gentil sesso nella lotta contro questa malattia. Ecco qui alcuni di loro:

Margarita, 34 anni

L'anno scorso mi è stata diagnosticata una cisti dell'ovaio destro. Il medico ha prescritto una terapia ormonale. I primi 4 mesi che ho preso Vizanne, l'ecografia ha mostrato che il tumore era notevolmente ridotto. Continuo a farmi curare, forse sarà possibile evitare l'operazione;

Veronica, 30 anni

La mia amica ha curato una ciste sull'ovaio con alcune erbe e tamponi, ma dopo ha avuto gravi complicazioni, quindi, non appena ho saputo dal medico che ho anche una formazione sull'ovaio destro, ho subito accettato l'operazione proposta. Ho fatto una laparoscopia. Tutto è andato rapidamente e senza dolore, anche il periodo di recupero ha richiesto pochissimo tempo. Non mi sono mai pentito di aver accettato l'operazione, perché ora io e mio marito stiamo aspettando il nostro secondo bambino.