Tipi di cateteri urinari e caratteristiche del loro utilizzo

Un catetere urologico è un dispositivo speciale sotto forma di un tubo dritto o curvo che viene utilizzato per drenare e raccogliere l'urina in caso di problemi con il sistema urinario o dopo un intervento chirurgico. Il dispositivo può essere utilizzato anche come metodo per il trattamento dell'incontinenza o della ritenzione urinaria. In medicina sono noti diversi tipi di prodotti, ognuno dei quali dovrebbe essere utilizzato nello sviluppo di una determinata patologia..

Descrizione della manipolazione

Il cateterismo è il posizionamento di un meccanismo speciale nella vescica del paziente per drenare l'urina. Questo metodo è necessario se il paziente non può urinare da solo. Inoltre, i farmaci vengono somministrati attraverso un tubo simile. La procedura è solitamente indolore, ma se eseguita in modo errato aumenta il rischio di lesioni alle vie urinarie. Ecco perché la manipolazione deve essere eseguita in un istituto medico da uno specialista strettamente..

Tipi di cateteri

A seconda della diagnosi, un catetere può essere inserito nell'uretere, nell'uretra, nella vescica o nella pelvi renale. La lunghezza del dispositivo per le donne varia da 12 a 15 cm, per gli uomini è in media di 30 cm Il tubo può essere sia interno che esterno. Metallo o plastica, polimeri sintetici, silicone e lattice sono usati come materiali per la fabbricazione del dispositivo. Un catetere urinario può essere inserito una volta in emergenza o regolarmente per patologie croniche.

Molto spesso, gli specialisti usano i seguenti tipi di cateteri:

  1. Foley. È un meccanismo che viene installato per un lungo periodo di tempo. È costituito da un tubo con un'estremità cieca e due fori. Essenziale per rimuovere l'urina e il sangue accumulati dall'organo.
  2. Timann. Utilizzato per disturbi della ghiandola prostatica.
  3. Nelaton. Presenta un diametro piccolo e un'estremità arrotondata. È una soluzione temporanea.
  4. Pizza. Un dispositivo in gomma con tre fori e una punta. Indispensabile per il drenaggio renale.

Ogni opzione ha i suoi pro e contro. Se è necessario un cateterismo temporaneo, il dispositivo Nelaton è il più adatto. Il catetere di Foley dovrebbe essere preferito per i tubi a lungo termine.

Indicazioni per

Il posizionamento di un catetere urinario è consigliato per l'esecuzione di procedure terapeutiche e in violazione del naturale svuotamento della vescica. Il cateterismo è anche necessario per diagnosticare le condizioni del paziente: attraverso il dispositivo viene introdotto un mezzo di contrasto per l'esame a raggi X, viene prelevata l'urina per la coltura batterica, viene determinato il volume del fluido nella vescica. Inoltre, il sistema viene utilizzato dopo l'intervento chirurgico..

L'introduzione di un catetere è prescritta quando vengono rilevate le seguenti patologie:

  • tumori nell'uretra;
  • pietre nell'uretra;
  • restringimento del lume dell'uretere;
  • BPH;
  • tubercolosi renale;
  • nefrite glomerulare.

La procedura può essere necessaria per irrigare gli organi del sistema genito-urinario con farmaci antibatterici e altri farmaci, per rimuovere il pus e per prevenire lo sviluppo di idronefrosi a causa dell'occlusione del canale uretrale.

Procedura

L'installazione del dispositivo comporta la preparazione dell'attrezzatura necessaria e l'esecuzione della procedura stessa. Il cateterismo deve essere eseguito da un operatore sanitario per prevenire lo sviluppo di possibili complicanze.

Attrezzature

Per eseguire la manipolazione, lo specialista deve preparare in anticipo i seguenti materiali e medicinali:

  • catetere urinario;
  • pannolini;
  • tamponi di cotone sterili e tamponi di garza;
  • guanti medici;
  • pinzette;
  • pallet;
  • siringhe;
  • antisettico;
  • anestetico;
  • tubo lubrificante emolliente.

Prima di iniziare la procedura, il medico deve spiegare il processo di manipolazione al paziente. Successivamente, lo specialista disinfetta i genitali e procede all'installazione del dispositivo.

Metodologia

Per eseguire il cateterismo, vengono scelti prevalentemente dispositivi morbidi, poiché i dispositivi rigidi vengono utilizzati solo con scarsa conduttività nel tratto urinario. Per installare il tubo urologico, il paziente deve essere disteso sulla schiena, mentre gli viene chiesto di piegarsi e allargare le gambe ai lati. Tra gli arti, è necessario mettere un vassoio per il liquido, che risalterà alla fine della manipolazione. Successivamente, l'infermiera dovrebbe trattare i genitali con una soluzione antisettica..

Il passaggio successivo consiste nell'installare il dispositivo stesso. Applicare un emolliente all'estremità del catetere, quindi inserirlo con un movimento circolare. Quando il tubo entra nella vescica, apparirà l'urina. Ulteriori azioni dipendono dal tipo di prodotto selezionato.

Caratteristiche delle donne

È più facile per una donna inserire un catetere rispetto a un uomo a causa del diametro più corto e più grande dell'uretra. Per eseguire la procedura, devi prima lavare i genitali. Dopodiché, il paziente viene posto sulla schiena con le gambe piegate dentro e fuori. L'operatore sanitario procede a trattare la vulva con un antisettico, quindi lubrifica la punta del prodotto con olio e lo inserisce nell'uretra di 5-10 cm.In questa posizione, una donna dovrebbe rimanere per almeno un'ora.

Se eseguita correttamente, la procedura dovrebbe essere quasi indolore. Sensazioni spiacevoli e una leggera sensazione di bruciore possono verificarsi solo durante la minzione a causa di lievi lesioni alle mucose della vescica.

Caratteristiche della condotta negli uomini

L'inizio della manipolazione non è diverso dall'esecuzione della procedura nelle donne: viene eseguito un trattamento antisettico del pene, l'estremità del dispositivo viene lubrificata con olio. Al paziente viene chiesto di assumere una posizione simile. Quindi l'infermiera inizia ad inserire il tubo di circa 6 cm Durante il suo passaggio attraverso il restringimento del canale, l'uomo dovrebbe fare diversi respiri profondi per rilassare la muscolatura liscia e ridurre il disagio. Alla fine della manipolazione dovrebbe comparire l'urina.

Cura del catetere urinario

La regola principale nella cura di un catetere urologico è mantenerlo pulito. Per fare ciò, il paziente dovrebbe:

  • eseguire procedure igieniche per gli organi genitali esterni dopo ogni evacuazione;
  • trattare quotidianamente il dispositivo con un disinfettante;
  • cambiare il tubo ogni settimana, spostare periodicamente l'impianto;
  • somministrare regolarmente agenti antisettici per prevenire lo sviluppo di malattie infettive.

Per scoprire se il prodotto è stato installato correttamente e se viene fornita la necessaria cura, è necessario monitorarne il funzionamento. Se tutto è stato eseguito correttamente, il catetere non si ostruirà e passerà costantemente l'urina.

Possibili complicazioni

La manipolazione può portare allo sviluppo di complicazioni dovute alla scelta sbagliata del tipo di dispositivo, lesioni alla vescica e infezioni nel corpo dovute al mancato rispetto delle regole per l'installazione del sistema.

Quindi, tra le possibili violazioni ci sono:

  • sanguinamento multiplo;
  • sepsi;
  • cistite;
  • pielonefrite;
  • uretrite;
  • parafimosi;
  • la formazione di fistole nell'uretra;
  • danno alla mucosa.

L'installazione di un catetere è una procedura che molto spesso diventa l'unico metodo per normalizzare le condizioni del paziente. Uno speciale sistema di tubi aiuta non solo a diagnosticare le patologie esistenti del paziente, ma risulta anche essere necessario nel trattamento di questi disturbi. La condizione principale per una terapia di successo è la corretta scelta del tipo di prodotto e il rispetto dell'algoritmo per l'esecuzione della sua installazione..

Metodi di cateterismo vescicale

Il cateterismo dell'uretra è una manipolazione, la cui essenza è che un tubo cavo viene inserito nella sua cavità, raggiungendo la vescica. Di conseguenza, l'urina esce. Questa procedura viene eseguita per varie malattie del sistema genito-urinario, comprese le misure di emergenza per evacuare l'urina accumulata. La cateterizzazione viene eseguita negli uomini e nelle donne da personale esperto, l'introduzione del catetere prevede il rispetto di tutte le prescrizioni prescritte che escludono il verificarsi di infezioni associate.

Indicazioni e controindicazioni per la procedura

Il catetere appartiene a dispositivi medici di tipo invasivo, il suo utilizzo è giustificato in condizioni di emergenza, caratterizzate dalla completa impossibilità di evacuazione delle urine. A volte il posizionamento di un catetere è prescritto per un'azione preventiva..

Principali indicazioni per il cateterismo vescicale:

  • condizioni di emergenza (ritenzione urinaria causata da adenoma prostatico, paresi della vescica, formazione di coaguli di sangue e pus, adenocarcinoma, incapacità di svuotare la vescica a causa di uno stato nervoso);
  • malattie della vescica e del canale uretrale associate alla procedura di lavaggio e all'introduzione di soluzioni speciali nella loro cavità;
  • fattore diagnostico (richiede di ottenere l'urina della vescica senza inclusioni).

Ci sono condizioni in cui non è consigliabile o non installare un tubo urinario.

Controindicazioni tipiche per l'invasione del catetere:

  • uretrite in forma acuta, compreso il tipo gonorrea;
  • trauma alla vescica e al canale uretrale;
  • sfintere accorciato.

Tipi di cateteri uretrali

Tutti questi dispositivi di drenaggio della vescica di emergenza sono divisi in due tipi principali:

  • sonde elastiche (in gomma speciale, plastica flessibile o silicone);
  • sonde rigide (in leghe non ferrose).

Per le loro caratteristiche di progettazione, i dispositivi di drenaggio sono suddivisi nei seguenti tipi:

  • Il catetere di Robinson (Nelaton) - l'opzione più semplice, il tipo diretto, è inteso per casi a breve termine e semplici di prendere l'urina del paziente;
  • il catetere del sistema Timann - destinato a invasioni complicate, di regola, in caso di adenoma prostatico o stenosi del canale uretrale, ha una punta curva rigida che consente il passaggio;
  • Catetere del sistema Foley - è un dispositivo flessibile con un palloncino speciale, con l'aiuto del quale viene tenuto il dispositivo, il palloncino viene anche utilizzato per fermare il sanguinamento dalla posizione dell'adenoma prostatico dopo la sua rimozione;
  • Catetere del sistema Petzer - utilizzato meno spesso, principalmente per il drenaggio della cistostomia (sotto forma di un tubo separato che bypassa il canale uretrale e si spegne).

Tutte le opzioni del dispositivo hanno le proprie dimensioni, che solitamente ne caratterizzano il diametro. Ciò consente di scegliere il sistema di drenaggio giusto ed escludere casi traumatici nell'uretra o blocco di tubi di piccolo diametro.

In ogni singolo caso, il sistema di sonda viene selezionato dal medico curante. Quindi ci sono dispositivi per uso temporaneo e permanente. Ad esempio, gli attacchi di drenaggio Foley sono progettati per essere indossati in ogni momento. Viene preso in considerazione anche il metodo di invasione del dispositivo. Alcune sonde consentono lo svuotamento automatico, altre possono essere installate solo da personale esperto.

I cateteri metallici sembrano un tubo leggermente curvo, vengono utilizzati in casi molto difficili di drenaggio, quando non è possibile utilizzare analoghi elastici. Il drenaggio viene eseguito solo da uno specialista esperto.

Tecnica introduttiva

I metodi di cateterismo differiscono a seconda del tipo di dispositivo e della differenza nella struttura del sistema genito-urinario di uomini e donne. Esiste una certa tecnica per eseguire questa manipolazione nelle donne e negli uomini..

La procedura per inserire un catetere elastico nelle donne comprende le seguenti misure:

  • le mani vengono lavate accuratamente e trattate con un disinfettante (clorexidina o alcol etilico), i guanti sono indossati;
  • gelatina di petrolio sterile e glicerina vengono applicate all'estremità del catetere (sono consentiti lubrificanti sterili);
  • i genitali esterni e l'ano vengono lavati via;
  • la donna è distesa sulla schiena, le sue gambe sono piegate alle ginocchia e divaricate;
  • con la mano sinistra, le labbra esterne vengono allontanate e l'apertura dell'uretra viene lavata con una soluzione di furacilina;
  • la sonda viene presa con la mano destra e, con l'aiuto della rotazione alternata, viene inserita nell'uretra, la profondità di inserimento approssimativa è di 5 cm;
  • la comparsa di urina all'altra estremità del dispositivo è un segnale per interrompere il movimento.

Se è necessario lavare la vescica, dopo la fine dell'escrezione di urina, il catetere viene collegato a una siringa speciale (secondo il principio di Janet). La siringa deve contenere furacilina (temperatura 37 ° C). Quando l'estremità di drenaggio è collegata alla siringa, la soluzione viene iniettata nella vescica. Dopo aver abbassato l'estremità di scarico nel contenitore, aspettano che il liquido di lavaggio sia completamente rilasciato. L'operazione può essere ripetuta. Dopo aver rimosso il catetere, l'uretra viene trattata con furacilina.

La tecnica di introduzione di un tubo di drenaggio metallico viene eseguita in modo simile.

La procedura per eseguire il cateterismo negli uomini è la seguente:

  • le mani vengono lavate e trattate con un preparato antisettico (clorexidina, ecc.);
  • il paziente si lava, si sdraia sulla schiena, allarga le gambe alle ginocchia;
  • il pene viene trattato con furacilina;
  • la superficie del catetere è lubrificata con un lubrificante sterile (vaselina, glicerina);
  • un catetere elastico del diametro richiesto viene inserito nell'apertura esterna dell'uretra, per questo, quando il prepuzio viene spinto indietro, il pene viene leggermente schiacciato nell'area del solco nuziale e i tessuti della testa vengono tirati verso il basso, cercando di espandere il canale uretrale;
  • il medico sposta ulteriormente il dispositivo, ruota leggermente il corpo del tubo elastico, facilitando lo spostamento;
  • l'aspetto dell'urina dall'estremità di drenaggio indica la correttezza di questa procedura;
  • dopo la regolazione fine della sonda, collegarla e fissarla con la sacca per l'urina (per un uso costante).

I principali problemi del cateterismo negli uomini sono che la loro uretra è più lunga delle donne, la struttura anatomica ha le sue caratteristiche.

Il punto più stretto è il confine dei tessuti membranosi e cavernosi. A volte il problema si verifica durante il superamento dello sfintere della vescica. Il paziente stesso può svolgere un ruolo decisivo in questo: la capacità di rilassare lo sfintere facilita il processo di introduzione del drenaggio.

Un catetere metallico viene inserito solo da un medico qualificato, poiché si tratta di un processo complesso con le sue caratteristiche. Di solito, quando viene invaso uno scarico metallico, vengono eseguite le seguenti manipolazioni:

  • un catetere con una curvatura verso il basso è inserito nell'uretra;
  • il drenaggio è diretto in avanti, mentre l'inclinazione del pene è orientata verso l'addome, cercando di spingerlo sul catetere;
  • quando l'estremità del drenaggio viene portata nella parte posteriore dell'uretra, il catetere viene orientato verticalmente, ottenendo così il suo ingresso nella regione membranosa;
  • durante il passaggio della sezione membranosa, il suo bordo esterno viene allontanato dall'addome, dopodiché, superato il tratto prostatico, entra in vescica.
torna ai contenuti ↑

Complicazioni

Una complicanza comune del cateterismo vescicale è l'introduzione dell'infezione, inclusa l'infezione nosocomiale. Le vie di infezione ascendenti spesso portano all'infiammazione dell'uretra. L'esposizione prolungata della sonda al canale uretrale provoca danni alla mucosa. Per prevenire la diffusione della flora microbica, è necessario lavare periodicamente il drenaggio con furacilina.

Si consiglia di utilizzare un diametro adeguato del tubo inserito, poiché un diametro grande può causare un ascesso dell'uretra o un allargamento del canale nelle donne.

La probabilità di complicanze aumenta notevolmente se le misure igienico-sanitarie e di disinfezione non vengono seguite durante l'inserimento della sonda. Con le infezioni esistenti del sistema genito-urinario, c'è il rischio di sviluppare un'infezione secondaria, sullo sfondo di un'immunità indebolita.

L'uso di sonde che includono un palloncino di fissaggio ricaricabile nel loro dispositivo aumenta la probabilità di irritazione delle pareti interne della vescica. Le complicanze più comuni dell'infezione dovute all'uso di una sonda:

Prendersi cura del tubo urinario

Le regole per l'utilizzo del catetere includono l'igiene tempestiva dell'area urinaria. È necessario monitorare il libero flusso di urina, poiché spesso l'apertura del tubo è ostruita da varie inclusioni.

Il ricevitore dell'urina deve essere sempre al di sotto del livello della vescica, viene svuotato ogni 7-8 ore. La valvola del ricevitore è soggetta a lavaggio e asciugatura periodici. L'interno della sacca di drenaggio deve essere periodicamente lavato e trattato con candeggina a base di cloro..

Processo di rimozione della sonda

La rimozione del catetere avviene in consultazione con il medico curante. In alcuni casi, puoi farlo da solo. Se il dispositivo è dotato di un cilindro di fissaggio, a tale scopo è necessario pompare l'acqua con una siringa, dopodiché viene rimosso il sistema di drenaggio. Puoi anche svuotare il palloncino tagliando il tubo in un posto speciale. Se, per qualche motivo, il paziente non è moralmente pronto a eseguire tali manipolazioni da solo, non è necessario eseguire con forza tali tentativi, poiché ciò può portare a lesioni dell'uretra o infezione.

Le sonde a breve termine del sistema Robinson, i pazienti, nella maggior parte dei casi, si rimuovono dopo aver ricevuto i consigli necessari.

Per il successo del cateterismo per uomini e donne, è necessario osservare i fattori chiave che influenzano il processo di inserimento e successivo utilizzo della sonda, che sono:

  • sterilità del materiale e degli strumenti necessari;
  • corretta selezione del diametro del tubo su una scala speciale;
  • abilità e abilità quando si installa una sonda metallica;
  • igiene periodica di tutti gli oggetti a contatto con l'uretra.

Se i fattori di cui sopra vengono rispettati, la probabilità di complicanze o danni meccanici ai tessuti dell'uretra e della vescica viene ridotta a valori minimi.

Tipi di cateteri urologici e caratteristiche del loro utilizzo

Un catetere urologico è un dispositivo a forma di tubo progettato per evacuare l'urina dal tratto urinario quando è impossibile o molto difficile svuotarsi a causa di lesioni o malattie. I principali requisiti che definiscono un catetere urologico sono atraumaticità, elasticità, resistenza, massima biocompatibilità, stabilità chimica.

Materiali per la fabbricazione di cateteri urologici

Il silicone è uno dei materiali più utilizzati e ricercati per la produzione di cateteri urinari, che ha una serie di caratteristiche..

  • Massima biocompatibilità.
  • Inerzia chimica.
  • Bassa tensione superficiale.
  • Stabilità chimica e termica.
  • La presenza di proprietà idrofobiche.

Il silicone è stato utilizzato per realizzare cateteri permanenti e temporanei da oltre sessant'anni. Questo materiale non provoca reazioni locali e non provoca la deposizione di sali nel lume del catetere. L'elastomero siliconico è un materiale termoindurente in grado di resistere a trattamenti termici a temperature fino a 230 ° C.Lo svantaggio dell'elastomero è il costo di produzione relativamente elevato.

Lattice - la linfa di un albero della gomma, stabilizzata mediante vulcanizzazione (lattice naturale) o polimerizzazione in emulsione (lattice sintetico). È un materiale altamente elastico, durevole e resistente. Il lattice contiene proteine, lipidi, sali inorganici. Ma è la presenza di proteine ​​nel lattice che provoca lo sviluppo di allergie quando si utilizzano i suoi materiali. I moderni cateteri in lattice sono rivestiti in silicone. L'utilizzo di tale combinazione consente di preservare le proprietà fisiche del lattice e l'elevata biocompatibilità del silicone, di conseguenza, le allergie vengono eliminate mantenendo l'elevata praticità dei cateteri.

Il cloruro di polivinile è un materiale sintetico termoplastico con stabilità chimica e inerzia. Ottenuto dalla polimerizzazione del cloruro di vinile monomero. Possiede elevata flessibilità, robustezza, resistenza chimica. Il cloruro di polivinile è radiopaco. Il vantaggio significativo risiede nel costo di produzione relativamente basso. Il principale svantaggio del PVC è l'uso di plastificanti nella sua produzione, come il DEHP, che rende il PVC inizialmente duro e fragile elastico, flessibile e durevole. Il DEHP può essere tossico e indurre reazioni infiammatorie locali con un uso prolungato. Pertanto, il PVC è considerato un materiale obsoleto per la produzione di cateteri urinari, lasciando il posto a polimeri più recenti..

Ottone - metallo per la produzione di cateteri metallici. È stato utilizzato per effettuare uno svuotamento della vescica in una sola fase prima dell'intervento chirurgico e durante il parto. Al giorno d'oggi sono usati raramente..

Oltre al materiale di fabbricazione del catetere, il suo rivestimento interno ed esterno gioca un ruolo importante. I cateteri in lattice sono ricoperti di silicone per ridurre le allergie, l'infiammazione locale e la perdita di sale nel lume del catetere. Per un uso prolungato dei cateteri in silicone, sono rivestiti con polvere d'argento, che ne prolunga la durata fino a tre mesi.

Tipi di cateteri urologici e indicazioni per il loro utilizzo

In base al periodo per il quale vengono installati, i cateteri si suddividono in:

  • permanente;
  • temporaneo.

In base alle proprietà dei materiali di fabbricazione, sono suddivisi in:

  • cateteri rigidi o rigidi (metallo);
  • cateteri morbidi (gomma);
  • cateteri semirigidi (realizzati con diversi tipi di polimeri sintetici).

In base al numero di canali nel corpo del catetere, questi sono:

  • canale singolo;
  • due canali;
  • cateteri a tre canali.

A seconda dell'organo da cateterizzare, i cateteri sono:

  • uretrale;
  • cateteri per gli ureteri;
  • cateteri pelvici renali;
  • cateteri vescicali.

A seconda della posizione rispetto al corpo, si distinguono esterno ed interno..

Oltre alla classificazione di cui sopra, i cateteri sono divisi in femminile e maschile. La principale differenza tra cateteri uretrali rigidi maschili e femminili è il diametro e la lunghezza: la femmina è più corta e di diametro più largo. Inoltre, i cateteri femminili sono diritti ei cateteri maschili sono curvi, il che è associato alle caratteristiche anatomiche e fisiologiche dell'uretra maschile (la presenza di due curve a forma di S)

Il catetere di Pomerantsev-Foley (Foley) è progettato per il cateterismo a lungo termine della vescica urinaria e per varie manipolazioni.

Una caratteristica comune a tutti i tipi di catetere di Foley è la presenza di un'estremità cieca con due fori. C'è anche un canale sottile aggiuntivo per gonfiare un palloncino di gomma all'estremità del catetere progettato per fissare il dispositivo nella vescica.

Utilizzare questo tipo di catetere per una varietà di attività.

  • Deviazione delle urine.
  • Rimozione di coaguli di sangue.
  • Arrossamento della vescica.

L'introduzione di una grande quantità di liquido (30-50 ml) nel palloncino consente l'uso di un catetere per fermare il sanguinamento uretrale. Durante il drenaggio del rene, 4-6 ml di liquido vengono iniettati nel palloncino per il fissaggio.

Questo catetere può anche essere di diversi tipi..

  • Catetere di Foley a due vie, un tipo classico di catetere con un canale comune per il lavaggio delle urine e della vescica e un canale per l'introduzione del fluido nel palloncino.
  • Il catetere di Foley a tre vie, oltre al canale dell'urina e al riempimento del palloncino, è dotato di un canale separato per l'introduzione dei farmaci nella cavità vescicale.
  • Il catetere di Foley a due vie con punta di Timman è dotato di una punta cieca a forma di becco per un cateterismo più conveniente della prostata maschile in presenza di iperplasia benigna.
  • Il catetere di Foley a due vie femminile ha una lunghezza inferiore a quella maschile..
  • I cateteri di Foley pediatrici hanno un diametro inferiore per il posizionamento in bambini o pazienti con patologia uretrale.

Le indicazioni per il posizionamento di questo catetere sono processi patologici accompagnati da compromissione meccanica del deflusso urinario..

  • Neoplasie della prostata, della vescica e dell'uretere.
  • Iperplasia prostatica benigna.
  • Cicatrici dopo un trauma uretrale.
  • Gonfiore dell'uretra dovuto a processi infiammatori.

Inoltre, i pazienti che non controllano consapevolmente la minzione sono soggetti a cateterizzazione..

  • Pazienti in coma.
  • Pazienti con disturbi acuti della circolazione cerebrale.
  • Per lesioni spinali.
  • Durante l'anestesia generale.

Il tempo di inserimento del catetere dipende dai materiali di fabbricazione o dal rivestimento.

  • I cateteri in silicone possono rimanere nella vescica per 30 giorni.
  • Lattice rivestito di silicone - fino a 7 giorni.
  • Quando il catetere è rivestito d'argento, la vita dura fino a 90 giorni.

Il catetere Nelaton è un catetere diritto in gomma o polimero con un'estremità arrotondata e due fori di drenaggio laterali nella parte terminale. Ha un diametro di apertura inferiore rispetto ai cateteri in silicone. Precedentemente adattato per l'uso a lungo termine mediante sutura ai genitali. Dopo l'invenzione del catetere di Foley, non viene più utilizzato come catetere permanente.

Utilizzato per il cateterismo vescicale intermittente (intermittente) quando è impossibile urinare in modo indipendente.

Il catetere di Robinson è simile al catetere di Nelaton.

Il catetere terminale Nelaton Timman ha le caratteristiche del catetere con estremità curva sopra descritto per una facile cateterizzazione dei pazienti con adenoma prostatico.

Il catetere di Timman (Mercier) è un catetere uretrale elastico con una punta curva progettato per il cateterismo in presenza di iperplasia prostatica benigna. Presenta due fori laterali vicino alla punta e un canale per il drenaggio.

Il catetere Pezcera è un catetere di gomma con una punta a forma di piastra e due o tre fori. Progettato per cateterismo permanente. Utilizzato per il drenaggio delle urine attraverso una cistostomia, se è impossibile drenarlo fisiologicamente.

Quali sono gli svantaggi di un catetere?

  • Piccolo diametro del canale, che contribuisce al suo blocco.
  • La capacità di strappare il cappuccio del catetere quando viene rimosso.
  • Nessuna divisione, il che rende difficile impostare.

Il catetere di Malekot è simile per struttura e scopo al catetere di Pezzer.

Un catetere Pusson è un tubo di gomma diritto con tre fori su un becco ricurvo. Il becco stesso è fatto di gomma molto elastica, a seguito della quale si attorciglia in una spirale. Per l'introduzione nella vescica, una sonda metallica viene inserita all'interno per raddrizzare il catetere. Dopo il posizionamento, la sonda viene rimossa, il becco assume la sua forma originale, fissandosi così nella vescica. Ha già solo valore storico.

Il catetere Mazhbitz è un tubo di gomma lungo 60 cm e ad una distanza di 8 cm dalla punta è presente una piastra in gomma per il fissaggio esterno. Tre aperture del catetere facilitano l'evacuazione rapida dell'urina (non più utilizzata oggi).

Il catetere Davola è un catetere a trequarti per l'evacuazione dell'urina mediante cistostomia.

Catetere ureterale: un lungo tubo con fori laterali in materiale di contrasto a raggi X (PVC), destinato alla cateterizzazione dell'uretere e della pelvi renale per il drenaggio e la somministrazione di farmaci. Il catetere è lungo 70 cm e viene installato mediante un cistoscopio. Il set contiene due cateteri con diversi segni di colore, rosso per l'uretere destro, blu per il sinistro.

Al giorno d'oggi, i cateteri metallici vengono utilizzati estremamente raramente, più spesso, se è impossibile inserire l'elastico.

  • Se il cateterismo viene effettuato contemporaneamente, in questo caso sarà più rilevante utilizzare un catetere Nelaton o un catetere metallico.
  • Per il drenaggio a breve termine delle urine in un ospedale, vengono utilizzati cateteri in lattice rivestiti di silicone, che possono rimanere nel lume della vescica fino a 10 giorni.
  • Se, oltre all'evacuazione dell'urina, è necessario iniettare farmaci nella vescica, vengono utilizzati cateteri di Foley a tre canali.
  • Se hai bisogno di un drenaggio costante dell'urina, usa cateteri con uno speciale rivestimento (argento) tipo Foley.

Se è impossibile drenare l'urina in modo fisiologico, la cistostomia viene eseguita con il posizionamento di un catetere Pezzer.

Produttori noti e costo approssimativo dei cateteri urologici

Quali aziende sono i produttori di cateteri più popolari nel nostro tempo?

  • Apexmed
  • Unomedical
  • Coloplast
  • TROGE MEDICAL
  • Timone
  • CERTUS
  • COVIDENT

Catetere di Foley, il tipo di catetere più comune e richiesto. Il prezzo di acquisto di questo dispositivo varia da 200 rubli a 4000 rubli. Tutto dipende dal numero di canali interni, dal materiale di fabbricazione e dal rivestimento.

  • Un catetere a doppio canale in lattice con rivestimento in silicone è l'opzione più economica, puoi acquistarlo per 200 rubli.
  • Un catetere in silicone rivestito d'argento è il più costoso, una copia costa circa 4000 rubli.
  • Un catetere in silicone senza rivestimento speciale costa in media 1.500 rubli.

Poiché i cateteri a tre vie vengono utilizzati per un periodo di tempo più breve (7-10 giorni), il lattice è spesso il materiale utilizzato per realizzarli. Costo medio: 500 rubli.

I cateteri Nelaton sono molto più economici, poiché vengono utilizzati per uso singolo. Il loro costo varia tra 40-200 rubli, a seconda della disponibilità di un rivestimento lubrificante.

Il costo medio di un catetere Pezzer è di 200 rubli.

Catetere urinario in metallo

Il cateterismo è l'introduzione di un catetere nella vescica per rimuovere l'urina da esso a scopo terapeutico e diagnostico e per lavare la vescica. Per il cateterismo vengono utilizzati cateteri morbidi e rigidi. Il cateterismo richiede precauzioni speciali per non introdurre un'infezione nella vescica, poiché la sua membrana mucosa ha una debole resistenza alle infezioni. Pertanto, il cateterismo non è del tutto sicuro per il paziente e deve essere eseguito solo quando necessario..

Il catetere morbido è un tubo di gomma elastico lungo 25-30 cm e con un diametro compreso tra 0,33 e 10 mm (n. 1 - 30). L'estremità del catetere, che viene inserita nella vescica, è arrotondata, cieca, con un'apertura ovale sul lato; l'estremità esterna è tagliata obliquamente oa forma di imbuto per facilitare l'inserimento della punta della siringa quando una soluzione medicinale viene iniettata nella vescica.

Un catetere solido (metallo) è costituito da un'impugnatura, un'asta e un becco. L'estremità uretrale è cieca, arrotondata, con due aperture laterali ovali. La lunghezza del catetere maschile è di 30 cm, il catetere femminile è di 12-15 cm con un grande becco piegato.

Indicazioni:

1. Ritenzione urinaria acuta. Evacuazione delle urine in caso di violazione della minzione spontanea.

2. Arrossamento della vescica.

3. Introduzione di farmaci nella vescica.

4. Prendendo l'urina per la ricerca di laboratorio.

Controindicazioni:

1. Lesioni e danni all'uretra.

2. Infiammazione acuta dell'uretra e della vescica.

3. Spasmo dello sfintere della vescica.

Complicazioni:

1. Danni alla mucosa dell'uretra.

2. Infezione del tratto urinario.

Preparare: catetere sterile, pinzette sterili, pinze sterili, vassoi sterili, medicazione sterile, soluzione di furacillina 1: 5000, glicerina sterile o paraffina liquida, spatola monouso, siringa monouso da 10 ml, vaso, sacca per l'urina, guanti, tela cerata, pannolino, contenitori per materiale di scarto, sapone, asciugamani individuali, contenitori con soluzioni disinfettanti.

Cateterismo vescicale nelle donne.

Preparazione per la manipolazione:

  1. L'infermiera è completamente preparata per eseguire la manipolazione: è vestita con un abito (tunica), maschera, guanti, berretto, scarpe mutevoli.
  2. Prepara tutto il necessario per eseguire la manipolazione.
  3. Condurre la preparazione psicologica, spiegare al paziente lo scopo, il corso della manipolazione imminente, ottenere il suo consenso informato.
  4. Separare il paziente con uno schermo.

Sequenziamento:

1. Posizionare una tela cerata e un pannolino sotto il bacino e le cosce del paziente.

2. Aiutare il paziente a prendere una posizione comoda - sulla schiena con le ginocchia piegate e le gambe divaricate. Il paziente deve essere lavato o bagnato prima della procedura, se c'è una secrezione dalla vagina.

3. Con la mano sinistra, separare le grandi labbra e le piccole labbra, esponendo l'apertura esterna dell'uretra.

4. Con la mano destra dall'alto verso il basso, trattare accuratamente gli organi genitali esterni con una soluzione di furacillina 1: 5000.

5. Prendi un catetere sterile con una pinzetta con la mano destra e inumidiscilo con glicerina.

6. Inserire il catetere nell'uretra di 3-5 cm, abbassando la sua estremità esterna nella sacca dell'urina.

7. L'aspetto dell'urina dall'apertura esterna del catetere indica che si trova nella vescica.

8. Il catetere deve essere rimosso un po 'prima del rilascio dell'urina in modo che il flusso di urina risciacqui l'uretra dopo la rimozione del catetere..

9. Se è necessario prelevare l'urina per l'inoculazione, i bordi del tubo sterile vengono tenuti sulla fiamma e, dopo il riempimento, chiusi con un tampone di cotone sterile.

10. Per prevenire l'infezione ascendente, l'infermiera deve seguire rigorosamente le regole di asepsi e antisettici..

Fine della manipolazione:

1. Aiutare il paziente ad assumere una posizione comoda.

3. Collocare il materiale di scarto e gli strumenti in contenitori con soluzioni disinfettanti.

4. Rimuovere i guanti e immergerli in un contenitore con disinfettante.

5. Lavarsi le mani con acqua e sapone e asciugarle con un asciugamano individuale.

6. Annotare la manipolazione eseguita e la risposta del paziente ad essa.

Cateterismo vescicale negli uomini.

Preparazione per la manipolazione:

  1. L'infermiera è completamente preparata per eseguire la manipolazione: è vestita con un abito (tunica), maschera, guanti, berretto, scarpe mutevoli.
  2. Prepara tutto il necessario per eseguire la manipolazione.
  3. Condurre la preparazione psicologica, spiegare al paziente lo scopo, il corso della manipolazione imminente, ottenere il suo consenso informato.
  4. Separare il paziente con uno schermo.

Sequenziamento:

1. Metti il ​​paziente sulla schiena, metti un pannolino, una tela cerata sotto di lui. Gambe piegate alle ginocchia e divaricate.

2. Un vassoio è installato tra le gambe.

3. Con la mano sinistra, il pene viene coperto con un tovagliolo sotto la testa, l'apertura esterna dell'uretra si apre.

4. Con la mano destra, trattare la testa del pene con un tampone imbevuto di una soluzione di furacilina.

5. Indice e pollice stringono il glande per aprire l'apertura esterna dell'uretra.

6. Versare alcune gocce di glicerina nel foro esterno aperto.

7. Prendere il catetere con pinzette sterili e inumidirlo con glicerina sterile (annaffiando).

8. Inserire il catetere nell'apertura esterna dell'uretra.

9. I primi 4 - 5 cm - inserire con una pinzetta, tenendolo con le dita della mano sinistra fissando la testa.

10. Successivamente, il catetere viene intercettato con una pinzetta ad altri 5 cm dalla testa e immerso lentamente nell'uretra.

11. Contemporaneamente con la mano sinistra, tirare il pene sul catetere. Ciò che contribuisce al suo migliore movimento lungo l'uretra.

12. Quando si passa la parte membranosa dell'uretra, si può incontrare una certa resistenza. In questi casi, senza rimuovere il catetere, aspettano 3-5 minuti e dopo che è passato lo spasmo dei muscoli del perineo, lo spingono di nuovo in avanti..

13. Quando compare l'urina, abbassare l'estremità esterna del catetere nella sacca dell'urina.

14. Prima della fine del flusso di urina, dopo aver lavato la vescica, rimuovere con attenzione il catetere dall'uretra..

Fine della manipolazione:

1. Aiutare il paziente ad assumere una posizione comoda.

3. Collocare il materiale di scarto e gli strumenti in contenitori con soluzioni disinfettanti.

4. Rimuovere i guanti e immergerli in un contenitore con disinfettante.

5. Lavarsi le mani con acqua e sapone e asciugarle con un asciugamano individuale.

6. Annotare la manipolazione eseguita e la risposta del paziente ad essa.

Cateterismo vescicale

urologo / Esperienza: 26 anni


Data di pubblicazione: 2019-12-23

ginecologo / Esperienza: 26 anni

Cateterismo vescicale nelle donne

Il cateterismo vescicale nelle donne è una procedura medica in cui un tubo flessibile o metallico viene inserito nel lume della vescica per drenare l'urina o somministrare farmaci. Esistono diversi metodi per cateterizzare la vescica femminile, la principale differenza è il tipo di catetere urinario.

Al momento, nella pratica clinica dell'urologia, vengono utilizzati più spesso cateteri urinari usa e getta flessibili (realizzati con materiali polimerici) o tubi di gomma (per uso riutilizzabile), meno spesso viene utilizzato un catetere metallico, poiché l'introduzione di un tale catetere viene eseguita solo da un medico che ha le competenze appropriate. Le caratteristiche anatomiche del sistema urinario femminile assicurano facilità di esecuzione della procedura e rischi minimi di complicanze, è più difficile per un uomo inserire un catetere uretrale, tuttavia, uno specialista esperto può facilmente far fronte a qualsiasi compito.

Elenco delle indicazioni per il cateterismo della vescica urinaria nelle donne

Il posizionamento del catetere uretrale viene effettuato in presenza di indicazioni dirette. Il cateterismo vescicale nelle donne è prescritto nei seguenti casi:

  • lesioni spinali, che sono accompagnate da paresi o altri fenomeni disfunzionali nella vescica;
  • ostruzione dell'uretra (un coagulo di pus o sangue, neoplasia, pietra);
  • ritenzione urinaria sullo sfondo dell'adenoma prostatico;
  • compressione dell'uretra;
  • misurare il volume di urina residua dopo l'intervento chirurgico;
  • la necessità di igienizzare la vescica causata da malattie specifiche;
  • indicazione per la somministrazione uretrale di farmaci;
  • ottenere urina pulita per la diagnosi di vari processi patologici.

Esiste un'indicazione per l'introduzione di un mezzo di contrasto attraverso un catetere uretrale (prima della cistografia o dell'uretrografia).

Quando il cateterismo vescicale non è raccomandato

L'introduzione di un catetere uretrale è controindicata in:

  • malattie infettive acute degli organi genito-urinari;
  • lesioni di questa localizzazione;
  • sfintere accorciato;
  • mancanza di urina (con anuria).

Lo sfintere accorciato è una controindicazione relativa, poiché il cateterismo vescicale può essere eseguito dopo che lo spasmo è stato alleviato con farmaci antispastici (di regola, ci vuole un po 'di tempo).

Fasi e caratteristiche del cateterismo vescicale nelle donne

Prima dell'introduzione del catetere nella cavità vescicale, il medico conduce necessariamente la preparazione psicologica del paziente, parla dell'opportunità e delle fasi del cateterismo e di come il paziente dovrebbe comportarsi in questo momento. Durante la procedura, il paziente deve essere rilassato e non deve fare movimenti improvvisi, poiché ciò può provocare la sua ferita.

Quando si eseguono tutte le manipolazioni, si osservano condizioni sterili e asettiche. All'inizio della procedura, gli organi genitali esterni della donna vengono disinfettati, dopodiché quest'area è soggetta a un trattamento aggiuntivo con disinfettanti. Durante la procedura, la donna dovrebbe essere in posizione orizzontale. Il fluido che fuoriesce dal catetere verrà diretto a un vaso pre-preparato o contenitore sterile (a seconda del motivo per l'inserimento del catetere). Tutto il personale medico coinvolto in questa procedura indossa guanti sterili monouso. Dopo aver completato tutte le procedure preparatorie, un tovagliolo sterile viene posto sulla zona pubica del paziente, l'apertura uretrale viene trattata con furacilina, quindi il medico allarga le labbra del paziente con le dita e, con movimenti rotatori, inserisce l'estremità arrotondata del catetere urinario (precedentemente imbevuto di vaselina) nel lume dell'uretra. Il catetere viene inserito da quattro a cinque centimetri di profondità, dopodiché la sua estremità libera viene abbassata nel contenitore preparato. Se, dopo queste manipolazioni, l'urina inizia a fluire dal catetere, allora tutto è fatto correttamente e il catetere è penetrato nel lume della vescica.

Dopo che tutta l'urina è stata rilasciata, una siringa Janet viene fissata al catetere e la vescica viene lavata (con furacilina calda o un'altra soluzione asettica che non danneggi la mucosa degli organi urinari). I lavaggi vengono ripetuti fino al momento in cui il liquido di lavaggio è limpido e pulito.

Dopo la sanificazione degli organi urinari, il catetere urinario viene rimosso, mentre i movimenti del medico devono essere rotanti e molto fluidi, come con l'introduzione del catetere.

Dopo aver rimosso il catetere, il lume uretrale deve essere nuovamente trattato con furacilina e asciugato con un tovagliolo sterile.

Varianti di conseguenze dopo il cateterismo vescicale nelle donne

Questa procedura deve essere eseguita solo da uno specialista che conosce tutte le caratteristiche dell'anatomia degli organi urinari, poiché l'inserimento errato di un catetere urinario può causare danni alle pareti dell'uretra o perforare la vescica, che a sua volta può causare emorragie interne e altre complicazioni.

Quando si introduce un catetere nella cavità vescicale, è necessario osservare condizioni asettiche, poiché l'uso di un catetere o materiali non sterili (tamponi, tovaglioli) implica un alto rischio di infezione.

Con un'introduzione molto profonda, il catetere può poggiare contro la parete dell'organo e anche uno specialista esperto non può sempre determinare immediatamente tutte le caratteristiche anatomiche del sistema urinario del paziente, pertanto si consiglia di eseguire questa procedura senza l'uso di anestesia. L'assenza di anestesia consente alla paziente di controllare il processo di inserimento del catetere, sentirà immediatamente disagio o dolore se il catetere viene inserito in modo errato e lo informerà del medico (o altro operatore sanitario che eseguirà il cateterismo).

Con l'inserimento frequente di un catetere urinario, il paziente può sviluppare febbre uretrale. Il cateterismo frequente in un modo o nell'altro porta a lesioni alle pareti dell'uretra e le lesioni risultanti diventano la porta d'ingresso per la microflora patogena. Un sintomo della febbre uretrale può essere ipertermia generale, brividi o intossicazione. Pertanto, oltre all'introduzione di soluzioni asettiche nella vescica, viene mostrato l'uso di farmaci antibatterici..

Nonostante alcuni rischi, questa procedura ha molte proprietà positive e non viene eseguita se i rischi di complicazioni dopo la sua attuazione superano l'effetto positivo. Le complicazioni possono essere ridotte al minimo solo contattando uno specialista competente ed esperto.

Gli specialisti del nostro centro medico garantiscono la completa sicurezza e comfort durante l'esecuzione di tutte le procedure urologiche, possiamo sottoporci a diagnostica completa, terapia e anche prevenzione di eventuali malattie del sistema urinario.

Cateterismo vescicale negli uomini

Il cateterismo vescicale negli uomini è una procedura medica in cui un catetere urinario (tubo con un lume) viene inserito nella vescica attraverso il lume uretrale. Lo scopo di tale procedura può essere l'evacuazione dell'urina in caso di processi patologici che ne impediscono il deflusso fisiologico, la raccolta dell'urina per la ricerca, ecc..

Se il catetere è stato installato per scopi diagnostici o per la somministrazione di farmaci, viene rimosso immediatamente dopo aver effettuato le necessarie manipolazioni, e se il cateterismo viene eseguito per ritenzione urinaria dovuta a varie malattie, il catetere può rimanere nella vescica per un certo tempo, mentre viene regolarmente lavato con soluzione asettica, per la prevenzione delle infezioni degli organi genito-urinari.

Il cateterismo vescicale è una manipolazione che deve essere eseguita da un professionista qualificato con le competenze adeguate, in quanto se il catetere viene inserito in modo errato, le pareti degli organi urinari possono essere danneggiate.

Tipi di cateteri uretrali utilizzati per il cateterismo vescicale

I cateteri uretrali sono flessibili, semirigidi e rigidi. I cateteri rigidi (metallici) possono essere inseriti nella cavità vescicale di un uomo solo da un medico che abbia la formazione appropriata, poiché tale manipolazione è accompagnata da un alto rischio di complicanze. L'introduzione di un catetere flessibile nella cavità vescicale può essere effettuata dal personale infermieristico (se il medico ha dato appuntamento). Al momento, nella pratica urologica, vengono utilizzati più spesso cateteri elastici monouso in silicone o lattice. Inoltre, i cateteri variano in base al diametro e alla lunghezza..

Elenco delle indicazioni per il cateterismo vescicale negli uomini

Esistono le seguenti indicazioni terapeutiche per questa procedura:

  • coma o altra condizione impotente in cui la minzione fisiologica è impossibile o impraticabile da mantenere;
  • forma acuta o cronica di ritenzione urinaria;
  • rimozione di coaguli di sangue;
  • interventi chirurgici che si eseguono attraverso l'accesso transuretrale;
  • ripristino del lume dell'uretra dopo l'intervento chirurgico (soft bougienage);
  • iniezione di farmaci nella vescica, chemioterapia intravescicale.

Indicazioni diagnostiche:

  • diagnostica dell'integrità delle vie urinarie dopo lesioni di questa localizzazione;
  • raccolta di campioni biologici (urina) per analisi di laboratorio;
  • diagnosi di ostruzione delle vie urinarie;
  • riempire la vescica con un mezzo di contrasto prima dell'esame ecografico;
  • studi urodinamici.

Quando non è consigliabile eseguire un cateterismo vescicale

L'introduzione di un catetere uretrale è controindicata nei processi patologici acuti nell'area degli organi del sistema urinario, questi includono:

  • ascesso della prostata, prostatite acuta;
  • uretrite acuta, cistite acuta, orchiepididimite acuta;
  • neoplasie della prostata;
  • frattura del pene, lesioni recenti accompagnate da perforazione uretrale.

Fasi e punti chiave del cateterismo vescicale negli uomini

Dopo aver determinato le indicazioni per la procedura, oltre a eliminare le controindicazioni per l'introduzione del catetere nella vescica, il medico esegue la preparazione psicologica del paziente. Quindi il medico descrive al paziente le peculiarità della procedura, quali sensazioni possono sorgere durante l'inserimento del catetere e come il paziente dovrebbe comportarsi in questo momento. L'introduzione del catetere nella cavità vescicale viene effettuata sotto controllo del dolore, il che significa che l'uso dell'anestesia è poco pratico, poiché l'inserimento errato del catetere, prima di tutto, è evidenziato dal dolore soggettivo del paziente e, con una corretta cateterizzazione, il paziente sentirà solo disagio. Le eccezioni sono i pazienti con una soglia del dolore molto bassa, per tali pazienti viene iniettato un gel anestetico nel lume uretrale.

Dopo aver preparato il paziente e la strumentazione necessaria, procedere direttamente alla procedura. Durante la manipolazione, il paziente deve essere in posizione orizzontale, quindi è posto su un divano. L'ingresso nell'uretra viene trattato con un antisettico. Quindi, il catetere (pretrattato con olio di vaselina) viene introdotto gradualmente nel lume uretrale utilizzando una pinza anatomica. Il catetere viene inserito nell'uretra fino a quando l'urina non viene rilasciata dalla sua estremità libera. Quindi il catetere viene fatto avanzare di altri tre o quattro centimetri più in profondità e tutta l'urina viene evacuata dalla cavità vescicale.

L'ulteriore tattica della procedura dipende dai suoi obiettivi, se viene eseguita la cateterizzazione per determinare il volume di urina residua, tutta l'urina escreta viene versata in un contenitore con simboli dimensionali. Se lo scopo della procedura era l'introduzione di farmaci nella cavità vescicale per via uretrale, il tubo installato viene rimosso immediatamente dopo l'iniezione del farmaco (con movimenti lenti e fluidi). Se il cateterismo è stato eseguito per un drenaggio aggiuntivo (utilizzando un catetere di Foley), la vescica viene lavata con soluzione salina, dopodiché viene fissata una sacca per l'urina al catetere.

Complicazioni dopo cateterismo uretrale negli uomini

Se il catetere viene installato per un lungo periodo, i rischi di complicanze (infiammazione locale, infezione) aumentano, pertanto, il catetere e la cavità vescicale devono essere disinfettati regolarmente, per questo, una soluzione antisettica viene regolarmente iniettata nella vescica attraverso il catetere. Il personale medico deve costantemente visualizzare le condizioni del catetere inserito e monitorare le condizioni generali del paziente. Inoltre, un paziente a cui è stato inserito a lungo un catetere uretrale deve attenersi a diverse regole, ovvero:

  • lavare l'area inguinale dalla parte anteriore a quella posteriore;
  • controllare la fissazione del tubo allungato alla pelle dell'interno coscia;
  • assicurarsi che il tubo sia uniforme, non si attorcigli o si annodi;
  • assicurarsi che la sacca di drenaggio sia sotto la vescica;
  • la comparsa di sensazioni dolorose o una violazione del fissaggio del catetere deve essere immediatamente segnalata al personale medico.

In caso di cura insufficiente del catetere urinario, può svilupparsi un'ulcera da pressione della parte inferiore dell'apertura uretrale; per la prevenzione delle ulcere da pressione, si consiglia di fissare periodicamente il pene alla pelle addominale.

Il corretto posizionamento del catetere urinario e una buona cura dopo questa procedura riducono al minimo i rischi di complicanze..