Calcoli renali (calcio)

Depositi di sali minerali come l'ossalato di calcio. Di solito si formano nella cistifellea e nel tratto urinario. Possono causare forti dolori, soprattutto se si trovano nei tessuti (fegato, reni) e nei dotti, come gli ureteri.

Cause importanti di calcoli renali (calcio)

Con i calcoli renali (calcio), c'è un aumento della concentrazione di sali di calcio nelle urine; una diminuzione del deflusso di urina, le sue proprietà fisiche e chimiche, contribuendo alla precipitazione dei sali di calcio.

Obiettivi dell'approccio ortomolecolare ai calcoli renali (calcio)

In caso di calcoli renali (calcio), è necessario:

  • ridurre la concentrazione di sali di calcio nelle urine;
  • aumentare la solubilità dei sali di calcio nelle urine;
  • prevenire lo sviluppo di processi infiammatori;
  • prevenire le reazioni spastiche dal tratto urinario.

Diagramma di approccio ortomolecolare

Le persone con calcoli renali (calcio) hanno bisogno di vitamine, minerali, piante medicinali e complessi ortomolecolari.

Vitamine

  • Vitamina B6
  • Vitamine del complesso B.
  • Vitamina A
  • Beta-carotene naturale
  • Vitamina E

Minerali

  • Magnesio
  • Citrato di potassio
  • Zinco

Piante medicinali

  • Aloe Vera: in dosi non lassative
  • Senna: in dosi non lassative
  • Uva ursina

Complessi ortomolecolari

  • Per i reni e il sistema genito-urinario

Saggi di Sergei Aleshin

  • Crampi alle gambe
  • Quando le unghie si sbucciano
  • Come sbarazzarsi della stitichezza
  • Gastrite
  • Appetito sottile
  • Cosmetici al magnesio
  • Signore dimagranti
  • 14 giorni di pulizia
  • Parassiti
  • Sovrappeso
  • Attivatori cerebrali
  • Divario di salute
  • Sindrome metabolica X
  • BioSostanze per le donne
  • La tua superstar della salute
  • Pulizia del fegato
  • Diminuzione dell'appetito
  • Ipertensione
  • Insonnia
  • Ancora una volta sui parassiti
  • Cottage estivo: riposo shock
  • Non soffrire il caldo
  • In vacanza con ORTO TAURIN ERGO!
  • Volontariato

Nel catalogo ORTO:

  • Sostanze e complessi
  • Perdere peso
  • Tipo di azione
  • Sistemi del corpo
  • Tradizione orientale
  • Piante, funghi
  • Cosmetici
  • Ayurveda
  • Tempo libero
  • Materiale elettrico
  • Prodotti per l'igiene
  • Aromaterapia
  • Succhi, balsami, sbitney
  • Nutrizione funzionale
  • Regali
  • Madre e figlio

Directory ORTO

Biblioteca ORTO

ORTO offre una vasta gamma di prodotti per la salute. Usa il catalogo e cerca per trovare il prodotto che desideri. Iscriviti alla newsletter settimanale e rimani aggiornato sugli ultimi prodotti ORTO.

Avviso importante. Nonostante tutti i prodotti per la salute presentati possano essere utilizzati senza prescrizione medica, è necessario consultare uno specialista.

Telefoni diretti:
Negozio ORTO: +7495223-6284, +7495287-4233
Reparto consegne: +7 495 223-6333, +7963 782-9234

E-mail: [email protected]

© ORTO, 2001-2020. È vietato l'uso dei materiali del sito senza l'autorizzazione scritta di ORTO..

Urolitiasi renale

Informazione Generale

L'urolitiasi (altri nomi - nefrolitiasi, nefrolitiasi, urolitiasi) è una malattia, durante lo sviluppo di cui si formano le pietre nei reni o in altri organi del sistema urinario. I sintomi dell'urolitiasi possono comparire per la prima volta in una persona a quasi tutte le età. Come evidenziato dalla diagnosi, la malattia può svilupparsi nei neonati e negli anziani. Ma a seconda dell'età della persona malata, il tipo di pietra è diverso. Quindi, nei pazienti anziani, i calcoli di acido urico si formano più spesso. Allo stesso tempo, i calcoli proteici si trovano nei pazienti che richiedono un trattamento per l'urolitiasi, molto meno spesso. Molto spesso, con l'urolitiasi, si formano pietre con una composizione mista. La dimensione delle pietre può variare. Quindi, se parliamo di pietre fino a 3 mm di diametro, non sono le pietre a essere determinate, ma la sabbia nei reni. A volte le pietre grandi possono arrivare fino a 15 cm Ci sono anche descrizioni di casi in cui le pietre pesavano più di 1 kg.

Cause di urolitiasi

Prima di prescrivere una terapia per la malattia o di praticare un trattamento con rimedi popolari, se possibile, si dovrebbero determinare i presunti motivi per i quali una persona ha segni di urolitiasi. La ragione principale per la comparsa dei calcoli renali sono i gravi disturbi metabolici, in particolare i cambiamenti nell'equilibrio chimico e salino del sangue. Ma allo stesso tempo, un ruolo importante nello sviluppo della malattia è giocato dalla presenza di alcuni fattori che favoriscono la formazione di calcoli. Prima di tutto, questo è lo sviluppo di malattie gastrointestinali negli esseri umani, nonché disturbi del sistema genito-urinario, malattie delle ossa e disfunzione delle ghiandole paratiroidi. La carenza di vitamine può anche provocare la comparsa di pietre. È particolarmente importante sopperire alla carenza di vitamine del gruppo D, quindi anche la prevenzione della malattia comporta l'assunzione di esse.

La nutrizione è un fattore altrettanto importante. Le pietre compaiono più spesso in quelle persone che consumano cibi che possono aumentare significativamente l'acidità delle urine. Ecco perché la dieta per l'urolitiasi disattiva cibi salati, acidi e troppo piccanti. Un altro punto importante è l'acqua che le persone usano regolarmente. Se è troppo duro e contiene più sali nella sua composizione, aumenta la probabilità di comparsa di pietre. Molto spesso, le pietre si trovano in persone che vivono costantemente in climi molto caldi. Ma la mancanza di esposizione ai raggi ultravioletti può provocare l'urolitiasi. Nel processo di diagnostica, il medico non solo prescrive i metodi di ricerca necessari, ma scopre anche cosa esattamente potrebbe aver provocato l'insorgenza della malattia. Sia il trattamento farmacologico che quello alternativo devono essere effettuati tenendo conto di questi motivi.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, la malattia dei calcoli renali si manifesta con segni che una persona non può fare a meno di notare. Ma a volte la malattia è latente ed è possibile identificare i calcoli renali solo per caso, quando vengono diagnosticate e trattate altre malattie.

I principali sintomi dell'urolitiasi sono la manifestazione di sensazioni dolorose nella regione lombare. Una persona può essere infastidita dal dolore da un lato o da entrambi. Le sensazioni dolorose sono noiose, ma estenuanti, aumentano con lo sforzo fisico o nel momento in cui il paziente sta cercando di cambiare la posizione del corpo. Se un calcolo renale finisce nell'uretere, il dolore diventa più intenso e copre l'addome inferiore, l'inguine ei genitali. A volte cede alla gamba. Un attacco di dolore molto grave spesso termina con il passaggio di pietre nelle urine.

I pazienti con urolitiasi soffrono periodicamente di coliche renali. Questa è una condizione in cui si sviluppa un dolore incredibilmente intenso nella regione lombare. La colica può durare anche diversi giorni, mentre il dolore poi si attenua un po ', quindi riprende di nuovo con rinnovato vigore. L'attacco si ferma quando la pietra cambia posizione o entra nella vescica.

Se hai i calcoli renali, una persona può provare dolore durante la minzione e la minzione potrebbe essere troppo frequente. In questo caso, si può presumere che ci siano calcoli nell'uretere o nella vescica. Nel processo di minzione, il flusso di urina viene talvolta interrotto e il paziente non avverte il completo svuotamento della vescica. I medici definiscono questo sintomo come sindrome "bloccata". Se una persona cambia posizione del corpo, la minzione continua.

Dopo un attacco doloroso o uno sforzo fisico, è possibile trovare sangue nelle urine del paziente. Inoltre, l'urolitiasi è caratterizzata da annebbiamento delle urine, ipertensione ricorrente. Se la pielonefrite si unisce alla malattia, la temperatura corporea del paziente può aumentare fino a 38-40 gradi.

A volte i calcoli renali o la sabbia sono presenti in una persona per tutta la vita e non compaiono sintomi. Di conseguenza, il paziente potrebbe anche non essere a conoscenza della sua malattia. In generale, i sintomi dipendono direttamente dalle dimensioni e dal tipo di pietra del paziente, da dove si trova esattamente la pietra e da quali violazioni del sistema genito-urinario si osservano. Anche il trattamento della sabbia e dei calcoli renali negli organi del sistema genito-urinario viene effettuato tenendo conto di questi fattori..

Pertanto, il principale sintomo obiettivo dell'urolitiasi sono i calcoli renali. I sintomi dei calcoli renali sono, prima di tutto, l'annebbiamento delle urine, la presenza di sedimenti in esso, un cambiamento di carattere (l'urina scura e densa appare all'inizio del processo di minzione).

Che tipo di calcoli renali ha formato una persona può essere determinato da ulteriori ricerche. Possono essere di diversa composizione. Assegna calcoli renali di fosfato, calcio e ossalato. Tuttavia, la diagnosi indica che il più delle volte si formano pietre di tipo misto nei reni dei pazienti.

La rimozione dei calcoli renali è il punto principale del trattamento. Ma inizialmente il medico deve determinare tutte le caratteristiche della malattia e solo successivamente decidere cosa fare. È importante considerare che all'inizio della malattia, le pietre potrebbero non manifestarsi affatto. In questo caso, stiamo parlando della cosiddetta pietra. Ma anche in questo caso, è importante identificare la malattia e determinare come rimuovere i calcoli, poiché in qualsiasi momento possono provocare coliche renali. Le ragioni che influenzano la manifestazione dei sintomi sono molteplici: si tratta di un forte stress, un'alimentazione disturbata e un'intensa attività fisica. A proposito, nella maggior parte dei casi, la colica renale è causata da piccole pietre. Ma la presenza di grandi pietre nei reni, la cui foto è particolarmente impressionante, non è meno pericolosa, poiché questo è un percorso diretto allo sviluppo dell'insufficienza renale e della morte renale. Pertanto, è estremamente importante condurre una diagnosi di alta qualità con tutti gli studi, da cui il medico può conoscere le caratteristiche del decorso della malattia e il successivo trattamento. La prevenzione della malattia in coloro che sono inclini alla formazione di calcoli merita un'attenzione particolare..

Diagnostica

Esistono numerosi metodi diagnostici con cui le malattie del sistema urinario vengono rilevate da specialisti nelle prime fasi. Ma qui è importante anche la coscienziosità dei pazienti. Ogni persona, alla manifestazione dei primissimi sintomi di patologie del sistema genito-urinario, dovrebbe consultare un medico, poiché da solo non sarà in grado di capire se ha calcoli nei reni, nell'uretere o nella vescica.

Dopo aver intervistato il paziente, l'urologo gli prescrive l'esame necessario. Prima di tutto, viene eseguita un'analisi di laboratorio delle urine, che consente di determinare la presenza di infezione microbica, la presenza di sangue nelle urine e anche di conoscere la natura delle impurità saline. Con l'aiuto di un esame del sangue generale, vengono rilevati processi infiammatori. Inoltre, viene eseguito un esame del sangue biochimico. Uno dei test più importanti per sospetti calcoli renali è l'ecografia renale. Tuttavia, in alcuni casi, gli ultrasuoni non consentono ancora di determinare la presenza di calcoli nell'uretere, poiché possono essere localizzati in profondità dietro il peritoneo.

L'urografia escretoria viene spesso prescritta per rilevare i calcoli. Per fare ciò, un mezzo di contrasto viene iniettato in una vena, dopo di che vengono eseguiti i raggi X. Lo studio di un quadro generale generale del sistema urinario consente al medico di identificare esattamente dove si trovano le pietre, di scoprire di che forma e dimensione hanno. Ma allo stesso tempo, lo specialista tiene conto del fatto che alcune pietre sono in grado di passare i raggi X. Di conseguenza, non sono visibili nelle immagini..

Un altro metodo di ricerca è la nefroscintigrafia dei radioisotopi. La procedura inizia con l'introduzione di uno speciale radiofarmaco nella vena. Si accumula nei reni e viene poi escreto attraverso di essi. A questo punto, i reni vengono scansionati per determinare se le loro funzioni sono compromesse. Lo studio è informativo per uno specialista.

Trattamento

La nefrolitiasi renale deve essere trattata in più fasi. Nei pazienti con dolore acuto, è necessario, prima di tutto, alleviare un attacco di colica acuta. Ulteriori trattamenti includono la rimozione dei calcoli, il trattamento del processo infettivo e la prevenzione del futuro sviluppo delle pietre..

I calcoli renali vengono trattati con metodi conservativi e chirurgici. Il metodo di terapia conservativo include cure mediche, nonché una dieta rigorosa e un determinato regime di consumo. Tuttavia, la terapia con le pillole, così come alcuni rimedi popolari, possono essere efficaci se il paziente ha solo pietre molto piccole o sabbia nei reni. I farmaci prescritti dal medico in questi casi aiutano a sciogliere i calcoli renali e la sabbia. Tuttavia, in nessun caso tali farmaci devono essere utilizzati senza la supervisione di uno specialista. È lui che deve decidere come trattare l'urolitiasi e come sciogliere le pietre. Praticando un trattamento alternativo, il paziente deve anche consultare prima un medico, poiché qualsiasi farmaco popolare può influire negativamente sulla salute del paziente..

Se, in presenza di calcoli renali, inizia un processo infiammatorio in una persona, il trattamento antibatterico è obbligatorio. Successivamente, il medico decide come rimuovere le pietre..

Nella medicina moderna, la frantumazione della pietra viene praticata utilizzando un laser. Il trattamento laser prevede una combinazione di endoscopia e l'uso del laser stesso.

L'endoscopio viene inserito nel canale uretrale, dopodiché la frantumazione viene eseguita con un ugello laser. Il metodo non è doloroso e talvolta consente di rimuovere i calcoli in una sola procedura. Inoltre, con il suo aiuto, puoi sbarazzarti di pietre di diverse forme e dimensioni..

Anche la frantumazione dei calcoli renali viene eseguita utilizzando le capacità degli ultrasuoni. In questo caso, viene applicato il principio di frantumazione dell'onda d'urto, fornito da un apparecchio speciale. La frantumazione con ultrasuoni consente di rimuovere i calcoli il cui diametro non supera i 2 cm Il paziente viene anestetizzato e le pietre vengono frantumate a tal punto da poter passare senza difficoltà attraverso l'uretere. Diverse procedure di questo tipo sono necessarie quando si frantumano pietre di grandi dimensioni. Gli ultrasuoni non hanno un effetto negativo sul corpo nel suo insieme.

Se una persona ha pietre di grandi dimensioni e ci sono alcune complicazioni, il trattamento chirurgico viene praticato eseguendo un'operazione addominale. Questo è il metodo più traumatico.

Calcoli renali: come trattare con pillole, rimedi popolari, chirurgia

I calcoli renali sono altrimenti chiamati nefrolitiasi: questa malattia è caratterizzata da piccoli depositi di sali e minerali. Si formano all'interno dei reni e possono viaggiare lungo le vie urinarie.

I sintomi durante gli attacchi sono spiacevoli e sono spesso accompagnati da sangue nelle urine e dolore all'addome e alla parte bassa della schiena. In tutta la loro vita, circa il 5% delle persone nel mondo ha riscontrato calcoli renali..

Cause della malattia nelle donne e negli uomini

I reni lavorano per regolare i livelli di liquidi, minerali, sali e altre sostanze nel corpo. Se l'equilibrio di questi composti è disturbato, possono formarsi dei calcoli.

Le ragioni per cui ciò accade non sono completamente comprese, ma gli esperti identificano una serie di fattori che provocano lo sviluppo della malattia:

  • eredità;
  • disfunzione delle ghiandole paratiroidi;
  • acqua potabile satura di sali;
  • consumo eccessivo di dolce, salato, acido e piccante (tutto ciò che aumenta l'acidità delle urine);
  • mancanza di luce solare;
  • avitaminosi;
  • osteoporosi e osteomielite;
  • disidratazione;
  • malattie del tratto gastrointestinale (gastrite, colite, cistite e altri).

Riferimento! Avere uno o più familiari con una storia della malattia aumenta il rischio di patologia.

Perché le pietre si formano nei reni è descritto nel video:

Tipi di calcolo

Le concrezioni sono disponibili in diverse dimensioni. Alcuni hanno le dimensioni di un piccolo chicco, altri possono raggiungere i 5 centimetri. Identificare il tipo di calcolo aiuta a determinare il fattore del suo verificarsi, oltre a capire come ridurre il rischio di recidiva della malattia.

I calcoli renali hanno una composizione chimica diversa.

Sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  1. I calcoli renali di ossalato sono più comuni di altri. È costituito dai sali di calcio dell'acido ossalico. Le pietre di questo gruppo si distinguono per la loro durezza e densità, quindi, durante il trattamento, sorgono difficoltà con la loro dissoluzione.
  2. I calcoli di acido urico sono formati da sali di acido urico. Questo tipo di pietra non è comune. La malattia può manifestarsi nelle persone con gotta, nelle persone con disturbi intestinali e dopo la chemioterapia, quando l'acidità delle urine diminuisce mentre la quantità di urina diminuisce. I calcoli di urato non vengono rilevati dai raggi X, pertanto la diagnosi si basa sui risultati di uno studio sull'acidità dell'urina e sulla quantità di urato in essa contenuta.
  3. I calcoli di struvite sono il risultato di infezioni del tratto urinario. Sono formati da fosfato di magnesio ammonio e carbonato di calcio. Le pietre di struvite sono trattate con litotripsia.
  4. I calcoli di cistina sono formati dall'amminoacido cistina. Le cause della patologia sono generalmente malattie ereditarie o genetiche. Tali pietre si trovano nel 5% delle persone con questa malattia..
  5. Le pietre fosfatiche sono composte da sali di calcio dell'acido fosfato. Queste pietre crescono rapidamente e hanno una consistenza morbida..

Nel video, il dottore parla dei tipi di pietre che si formano nei reni:

Sintomi

Il calcolo non appare finché non inizia a muoversi all'interno del rene o entra nell'uretere.

In questo caso, sono possibili i seguenti sintomi:

  • dolore al lato e alla parte inferiore delle costole;
  • tirando il dolore nell'addome inferiore e nella zona inguinale;
  • dolore durante la minzione;
  • colorazione delle urine rossa, rosa o marrone;
  • l'urina ha un odore pungente e sgradevole;
  • nausea e vomito;
  • bisogno frequente di urinare;
  • durante la minzione, si verificano dolore e disagio;
  • febbre e brividi (se è presente un'infezione);

La natura del dolore può cambiare: spostarsi in un altro luogo, aumentare l'intensità mentre la pietra attraversa le vie urinarie.

Metodi di trattamento

Per molte persone, i calcoli renali si risolvono da soli con abbondanza di liquidi entro due giorni. Più piccola è la pietra, più è probabile che possa lasciare il corpo senza intervento.

Riferimento! Le pietre di dimensioni fino a 4 mm escono da sole nell'80% dei casi, 5 mm e più hanno una probabilità del 20% di passare senza intervento, le pietre grandi da 9 mm richiedono un trattamento obbligatorio.

Farmaco

Per il trattamento della nefrolitiasi, i medici possono prescrivere farmaci generici per tutti i tipi di calcoli o agenti per trattare un tipo specifico di calcolo..

Rimedi universali

Compresse in grado di sciogliere qualsiasi tipo di pietra:

  • La penicillamina è un agente antinfiammatorio. Il farmaco ha un effetto antiurolitico, grazie al quale la concentrazione di cistina nelle urine diminuisce e viene contrastata la formazione di calcoli di cistina. L'agente viene escreto attraverso il fegato entro 24-75 ore. Il dosaggio è determinato dal medico curante. Il medicinale è controindicato in gravidanza, allattamento e insufficienza renale cronica.
  • La tiopronina è un farmaco tiolico usato per controllare la velocità di rilascio della cistina. Il farmaco viene assunto a stomaco vuoto e lavato con abbondante acqua. La dose è prescritta dal medico dopo un esame completo. Il medicinale ha una serie di effetti collaterali: ittero, eruzione cutanea, dolori articolari, danni ai reni.
  • Blemaren è un farmaco che ha un effetto nefrolitico sul corpo e alcalinizza anche l'urina. Le compresse vanno assunte per via orale dopo i pasti. La dose giornaliera è solitamente da 2 a 6 compresse, tutto dipende dal tipo di calcoli e dal pH delle urine. Il corso del trattamento di solito dura 4-6 mesi.
  • Uralit U è un medicinale venduto sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione orale. Il farmaco viene spesso prescritto come parte di un trattamento completo per prevenire le complicanze della malattia. La dose giornaliera media è di 4 misurini. Il consumo è distribuito uniformemente nell'arco della giornata. La quantità di dose giornaliera può variare a seconda dei valori di pH nelle urine.

Va ricordato che il farmaco deve essere prescritto solo dal medico curante, non dovresti auto-medicare.

Urate

  • Allopurinolo: il prodotto dissolve efficacemente i calcoli di urato e riduce il livello di urea nel corpo. L'uso dell'allopurinolo è necessario con cautela, poiché potrebbero esserci problemi associati alla selezione del dosaggio ottimale e una maggiore sensibilità a questo farmaco. La medicina colpisce il sistema nervoso centrale, quindi al momento dell'assunzione vale la pena astenersi dalla guida di veicoli.
  • Purinol - si riferisce ai farmaci della classe anti-adagric. I suoi principi attivi hanno un effetto positivo sul metabolismo dell'acido urico. La dose viene selezionata individualmente, dopo aver determinato la concentrazione di urato e acido urico nel sangue e nelle urine. Il corso minimo è di 6 mesi, dopodiché è necessario superare i test per determinare la quantità di acido urico nel corpo.
  • Il citrato di potassio è un integratore alimentare sotto forma di sale minerale in polvere. Prima di usare il farmaco, è necessario determinare il livello di calcio nelle urine, se la quantità si discosta dalla norma, il medicinale non deve essere usato.

Fosfato

  • Prolit è un farmaco combinato per il trattamento di processi infettivi e infiammatori nei reni e nel tratto urinario. La fuoriuscita ha un effetto diuretico, aumenta l'escrezione di acido urico. Assumere il prodotto 2 capsule tre volte al giorno durante i pasti.
  • Estratto di tintura di robbia: il medicinale riduce il tono della muscolatura liscia e migliora la peristalsi. Grazie a questa azione, sabbia e calcoli, principalmente fosfati di calcio e magnesio, vengono facilmente rimossi dai reni..

Ricorda che la principale caratteristica distintiva dei fosfati è la crescita molto rapida dei calcoli, che porta al riempimento della cavità renale. Ecco perché il trattamento dovrebbe essere iniziato il prima possibile..

Ossalato

  • Colestiramina: abbassa la quantità di colesterolo nel sangue e stimola la sintesi degli acidi biliari nel fegato. Il farmaco non viene assorbito dal corpo e viene escreto entro un'ora. Il medicinale ha una serie di effetti collaterali, tra cui costipazione, vomito e nausea, diarrea. Il prodotto è disponibile in polvere e compresse. Per un trattamento efficace, il medico curante prescrive una dose individuale dopo la ricerca necessaria.
  • Cyston - ha un effetto diuretico e antinfiammatorio. La composizione del medicinale è variata da estratti di piante diverse. È relativamente sicuro e non ha praticamente controindicazioni. Si consiglia di utilizzare il farmaco 2 compresse 3 volte al giorno fino a quando i sintomi non scompaiono completamente..
  • Asparkam - significa che regola i processi metabolici del potassio e del magnesio nel corpo. La dose giornaliera non deve superare le 6 compresse. Questa quantità deve essere suddivisa in tre dosi e consumata dopo i pasti..

Quali farmaci sono prescritti per il trattamento dei calcoli renali sono descritti nel video:

Intervento chirurgico

In caso di trattamento inefficace con farmaci e in caso di complicanze della malattia, i medici sono costretti a ricorrere alla chirurgia.

Esistono le seguenti indicazioni per l'intervento chirurgico:

  1. Dolore continuo.
  2. Frequenti attacchi di malattia.
  3. Minaccia di allargamento della pelvi renale e dei calici.
  4. Blocco del sistema urinario.
  5. Esacerbazione della pielonefrite.
  6. Sanguinamento renale.
  7. Manifestazione di pionefrosi.

Esistono tre metodi di intervento chirurgico:

  • Operazioni di tipo aperto (nefrectomia e conservazione degli organi). Durante la nefrectomia, il rene interessato viene rimosso insieme al tartaro, a condizione che l'altro rene funzioni normalmente. Questo tipo di intervento chirurgico viene utilizzato solo in casi estremi in cui la vita del paziente è in pericolo. La chirurgia di conservazione dell'organo viene eseguita tagliando l'organo interessato.
  • Metodi endoscopici. Con questo tipo di intervento non è necessario effettuare incisioni d'organo. Il trattamento avviene con l'ausilio di strumenti endoscopici che entrano nel corpo attraverso aperture naturali. All'interno del corpo, l'endoscopio cattura il calcolo e lo rimuove dall'organo interessato.
  • Litotripsia. Se la pietra è troppo grande, viene frantumata in piccoli pezzi utilizzando l'apparato litotritore. I calcoli schiacciati vengono rimossi in modo indipendente.

L'operazione per rimuovere una pietra situata nel rene è chiamata pielolitotomia.

Mezzi per il ritiro dei calcoli senza intervento chirurgico

Esistono numerosi farmaci antispastici prescritti per facilitare il processo di rimozione dei calcoli dai reni..

Questi includono:

  1. No-shpa. La dose raccomandata è di 40-80 mg, a seconda dell'intensità del dolore.
  2. Baralgin. Il farmaco in compresse viene utilizzato 2 pezzi due volte al giorno. Non superare la dose raccomandata, poiché esiste il rischio di effetti collaterali (nausea, vomito, perdita di coscienza e così via).
  3. Phytolite. Il rimedio viene assunto 2 compresse tre volte al giorno fino a quando le pietre non vengono completamente rimosse..
  4. Spazmalgon. È necessario utilizzare 1-2 compresse 2-3 volte al giorno dopo i pasti. La dose giornaliera non deve superare le 6 compresse. Il corso di ammissione non supera i 5 giorni.

Dieta

Una corretta alimentazione e l'adesione a una dieta speciale aiutano a normalizzare vari processi nel corpo. La terapia nutrizionale per la nefrolitiasi può dissolvere efficacemente i calcoli di diverse composizioni, oltre a prevenire il ripetersi della malattia.

Regole di base per mangiare:

  • è necessario mangiare il cibo in piccole porzioni 4-5 volte al giorno;
  • evitare di sentirsi mangiare troppo o morire di fame;
  • l'ultimo pasto avviene tre ore prima di coricarsi;
  • il cibo non dovrebbe essere troppo caldo o freddo.

Sono vietati i seguenti tipi di prodotti:

  • pane e prodotti a base di farina;
  • carni e pesce grassi;
  • prodotti di salsiccia;
  • legumi;
  • frutta e bacche acide;
  • cibi salati, piccanti e dolci;
  • tè e caffè forti;
  • Grasso;
  • uova.

Importante! È necessario includere nella dieta quanti più alimenti possibile che alcalinizzano l'urina.

È anche utile concentrarsi su cibi ricchi di magnesio, vitamine B e A.

L'elenco dei prodotti approvati include:

  • cereali;
  • bacche e frutti dolci;
  • verdure fresche;
  • frutta secca;
  • latticini e prodotti a base di latte fermentato;
  • crusca;
  • pasta di alta qualità;
  • oli vegetali.

Grazie alla dieta, si osserva la perdita di peso, il lavoro del sistema cardiovascolare e del tratto digestivo è normalizzato. Inoltre, il rischio di sviluppare processi infiammatori nel sistema urinario è ridotto..

Rimedi popolari

La medicina alternativa può essere molto efficace, ma di solito richiede più tempo per guarire. I medici ricorrono spesso a rimedi popolari come trattamento aggiuntivo ai farmaci essenziali.

Preparazione dell'infuso da calcoli fosfatici:

  • Devi prendere gemme di betulla e seta di mais, 2 cucchiai ciascuno.
  • Bacche di ginepro, bardana, acciaio e radice di poligono di serpente, 1 cucchiaio ciascuno.
  • Mescola tutto e versa acqua bollente.
  • Lasciare agire per diverse ore, quindi filtrare.
  • Si consiglia di utilizzare l'infuso da 200 ml 3 volte al giorno prima dei pasti..

Infusione da calcoli di acido urico

Mescolare 1 cucchiaio di highlander e 2 cucchiai di foglie di ribes e fragole tritate. Versare il composto con acqua bollente e insistere per un'ora.

Lo strumento viene consumato un'ora prima dei pasti, 2 cucchiai 3 volte al giorno.

Infuso per il trattamento dei calcoli di struvite e cistina

Per 1 cucchiaio, prendi fiori di camomilla, menta, salvia e erba di San Giovanni. Mescolare tutti gli ingredienti con 2 cucchiai di foglie di piantaggine e versarvi sopra dell'acqua bollente. Entro 15 minuti l'infuso viene riscaldato su un fornello e lasciato raffreddare. Il dosaggio del prodotto è di un quarto di bicchiere 3-5 volte al giorno.

L'efficacia del trattamento dei calcoli renali dipende interamente dal paziente. Se segui tutti i requisiti del medico, prendi regolarmente farmaci e segui una dieta, il risultato non tarderà ad arrivare..

Di norma, la dissoluzione dei calcoli avviene entro due settimane dall'inizio del trattamento..

È importante non auto-medicare, perché un farmaco adatto e il suo dosaggio possono essere prescritti solo dal medico curante.

Nutrizione per vari tipi di calcoli renali

L'urolitiasi è una malattia molto grave e quindi richiede non solo un monitoraggio costante da parte di uno specialista, ma anche una dieta accuratamente selezionata. Una dieta squilibrata può contribuire alla formazione di nuove pietre, quindi, una consultazione con un nefrologo include necessariamente una selezione individuale di prodotti.

I medici specialisti con urolitiasi distinguono diversi gruppi principali di calcoli che si formano nelle urine: fosfati, urati e ossalati. In base alla categoria di queste formazioni, viene prescritta una dieta speciale per il paziente. Questa malattia è curabile, le pietre si dissolvono gradualmente e vengono espulse dal corpo con l'urina, ma il risultato può essere raggiunto solo se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico.

Quindi, urolitiasi: dieta - quali cibi possono essere mangiati e quali dovrebbero essere scartati?

  • 1 Dieta per calcoli renali di fosfato e calcio
  • 2 Dieta con calcoli renali di urato
  • 3 Dieta per calcoli renali di ossalato
  • 4 Consigli nutrizionali essenziali per qualsiasi tipo di calcolo renale

Dieta per calcoli renali fosfato e calcio

Poiché i calcoli renali di calcio e fosfato appartengono ai cosiddetti calcoli alcalini, una dieta per la prevenzione e il trattamento di questo tipo di urolitiasi richiede l'inclusione nella dieta di alimenti che includano "valenze acide".

Vengono mostrati prodotti come:

  • carne (vitello, manzo, maiale, pollo, tacchino) e frattaglie
  • pane e altri prodotti a base di farina
  • uova
  • cavolo (principalmente cavoletti di Bruxelles)
  • altre verdure (pomodori, barbabietole, zucca)
  • cereali (miglio, riso)
  • bacche e frutti (mele acide, mirtilli rossi, uva spina, uva, prugne, ribes rosso, fragole e fichi)

In precedenza si credeva che una dieta a base di calcoli di calcio e fosfato limitasse l'assunzione di calcio. Cioè, con una dieta di questo tipo, ad esempio, i latticini erano proibiti.

Fino ad ora, alcuni medici nelle cliniche alla vecchia maniera consigliavano ai loro pazienti di escludere gli alimenti contenenti calcio dalla loro dieta..

Tuttavia, il sito web ufficiale della US National Foundation for Kidney Diseases, progettato per aiutare la popolazione nel trattamento e nella prevenzione delle malattie renali, fornisce raccomandazioni molto diverse..

È stato scoperto che le persone con un basso apporto di calcio hanno un rischio maggiore di calcoli renali rispetto a quelle che assumono abbastanza calcio. Tuttavia, questa osservazione si applica solo agli alimenti con calcio. Non integrare con questo elemento.

Si raccomanda la seguente assunzione giornaliera di calcio:

  • 1000 mg per adulti di entrambi i sessi da 19 a 50 anni
  • 1200 mg per le donne di età compresa tra 51 e 70 anni
  • 1000 mg per uomini da 51 a 70 anni
  • 1200 mg per le persone oltre i 70 anni di entrambi i sessi

Quindi, il calcio con la minaccia della formazione di calcoli di calcio dovrebbe essere consumato in quantità sufficienti. Il sodio dovrebbe essere limitato? Ma come farlo bene, perché una dieta senza sale può essere molto pericolosa?

Tutti gli alimenti pronti sono ricchi di sale. Pertanto, loro, e non cibi leggermente salati fatti in casa, sono fonte di quantità eccessive di sodio..

Dieta con calcoli renali di urato

La causa della formazione di calcoli di urato è l'aumento della produzione di acido urico..

In precedenza, si credeva che la concentrazione di urina aumentasse solo i composti purinici da cui è formato. Cioè, principalmente prodotti a base di carne.

In questo caso, la situazione è assolutamente simile a quella che si verifica con la gotta. Poiché la deposizione di acido urico nelle articolazioni con la gotta si verifica per gli stessi motivi della formazione di calcoli renali di acido urico.

Per ulteriori informazioni su come il fruttosio contribuisce all'aumento della concentrazione di acido urico, nonché su cosa puoi e non puoi mangiare con una maggiore concentrazione di acido urico, vedi l'articolo sul trattamento e la prevenzione della gotta. Nelle sezioni sulle cause dello sviluppo della malattia e sulle raccomandazioni dietetiche.

La situazione con i calcoli di urato è esattamente la stessa della situazione con i cristalli di acido urico nelle articolazioni..

Dieta per calcoli renali di ossalato

Gli ossalati si trovano in molti alimenti. Pertanto, una dieta per l'urolitiasi con calcoli di questo tipo implica limitare l'assunzione di questi alimenti nel corpo..

Quindi è necessario escludere dalla dieta gli alimenti ricchi di acido ossalico. Questa è acetosa e spinaci.

Tuttavia, oltre all'acetosa e agli spinaci, gli ossalati si trovano in altre verdure e frutta, noci e semi, cioccolato, tè, legumi.

Poiché molti di questi alimenti sono vitali e la loro completa esclusione dalla dieta non si aggiunge alla salute, la dieta moderna per i calcoli di ossalato non implica il rifiuto degli alimenti elencati.

Sì, puoi eliminare legumi o cioccolato dalla tua dieta senza conseguenze negative per la salute. Ma è estremamente indesiderabile privarsi di verdure (barbabietole, pomodori), frutta (arance, limoni), noci, ecc..

Pertanto, oggi le raccomandazioni nutrizionali per la minaccia della formazione di calcoli di ossalato (e, a proposito, calcoli di calcio) sono le seguenti.

Inoltre, il tè nero freddo (tè freddo) non dovrebbe essere consumato con pietre di ossalato. Poiché è stato dimostrato che il tè freddo aumenta notevolmente il rischio di formazione di calcoli di ossalato.

Consigli nutrizionali di base per qualsiasi tipo di calcolo renale

Bevi di più. Se ti sono già stati diagnosticati calcoli renali, puoi prevenirne la riformazione aumentando la produzione giornaliera di urina.

Quanto hai bisogno di bere per questo dipende dal peso della persona, dall'attività della sua vita, dal sesso e dall'età, nonché dalle condizioni climatiche. In questo caso, non è quanto bevi che conta, ma quanto espelli. Assegnare almeno 2000 ml, solo in questo caso l'urina non sarà eccessivamente concentrata. Vale a dire, un'alta concentrazione di urina contribuisce alla formazione di calcoli renali..

Trattamento dei calcoli renali con rimedi popolari

La causa più comune di urolitiasi è il disturbo metabolico. Anche se il motivo esatto è ancora sconosciuto. All'inizio compaiono piccole formazioni, fino a 3 mm, spesso chiamate sabbia. Se non si adottano misure per la diagnosi e la prevenzione tempestive, dopo un certo tempo è necessario il trattamento dei calcoli renali con rimedi popolari o con l'aiuto della medicina tradizionale. Se si formano negli organi del sistema genito-urinario, l'urolitiasi è chiamata urolitiasi. Se direttamente nei reni, parlano di calcoli renali - nefrolitiasi.

Molto spesso, si verificano inclusioni estranee sul lato destro, ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche del corpo. Ma i casi del loro aspetto da entrambe le parti non sono così rari. Le formazioni sono rilevate in circa il 3% della popolazione in età lavorativa, interessano neonati e anziani.

Ragioni per la comparsa di cristalli renali

I sali in un corpo sano devono essere completamente escreti nelle urine. Se si verifica l'uno o l'altro malfunzionamento, ad esempio associato a disturbi metabolici, i suoi cristalli iniziano ad attaccarsi tra loro, assumendo forme e dimensioni bizzarre. Grandi sono considerati da 5 mm e oltre.

Di regola, nessuno pensa alla malattia esistente, alle sue cause e alla necessità di cure finché il cristallo rimane immobile. Quando si muove, c'è un forte dolore.

Le cause più probabili della comparsa di formazioni renali includono:

  • violazioni dell'equilibrio vitaminico, mancanza di radiazioni ultraviolette, dieta malsana.
  • deviazioni nel lavoro delle ghiandole paratiroidi, che causano una violazione del metabolismo del calcio;
  • fattore geografico: clima caldo, assunzione di acqua insufficiente o acqua troppo dura;
  • varie patologie del sistema genito-urinario, anomalie congenite che causano il restringimento delle vie urinarie, a causa delle quali è difficile il deflusso delle urine;
  • varie malattie - pielonefrite, idronefrosi, prolasso dei reni, infiammazione della vescica, adenoma prostatico, prostatite;
  • lavoro sedentario.

Spesso i calcoli renali hanno una natura diversa, ma in più della metà dei casi la loro composizione è mista. Spesso finiscono nella vescica o nell'uretere. Molto è determinato dalla natura della dieta e dal fattore età..

Tipi di cristalli renali

Le pietre più comuni e allo stesso tempo le più resistenti sono il calcio. Si formano nella stragrande maggioranza dei casi e sono ossalato e fosfato.

Calcoli di calcio ossalato

- nero o grigio scuro, quando si muove all'interno del corpo, provoca forti dolori a causa della superficie dotata di punte acuminate. La mucosa è danneggiata e il sangue appare nelle urine. Di norma, è necessario eseguire la loro rimozione mediante operazione. Altri trattamenti possono eliminare solo la sabbia di ossalato.

Una causa comune di formazione è un'eccessiva assunzione di acido ossalico dal cibo. Il consumo regolare di grandi quantità di succhi, carote, barbabietole, vitamina C provoca la loro formazione e crescita.

Pietre di calcio fosfato

- grigio e molto più morbido degli ossalati. La loro superficie è liscia o leggermente ruvida. La ragione dell'aspetto è lo spostamento dei processi metabolici sul lato alcalino. Di norma, nelle urine compaiono fiocchi sciolti.

Se tratti i calcoli renali con rimedi popolari, devi bere succhi acidi, mirtillo rosso o mirtillo rosso. O accontentarsi della frantumazione fatta in una struttura medica.

Urate pietre

non rilevato dai raggi X, rilevato solo dall'analisi delle urine. Sono composti da acido urico e hanno una superficie liscia. Una causa comune del loro aspetto è la gotta o la disidratazione regolare. Pertanto, in questo caso, non è molto necessario trattare i calcoli renali con rimedi popolari. Bere più acqua e stare a dieta è sufficiente per rendere l'urina più alcalina..

Pietre di struvite

sono il risultato dell'attività dei batteri che processano l'urea. Nelle urine si trovano cristalli di una forma caratteristica simile al coperchio di una bara e contenenti magnesio. Sono più comuni nelle donne. Poiché è inefficace trattare i calcoli renali con rimedi popolari o con l'aiuto di farmaci, devi andare alla frantumazione con ultrasuoni o un'operazione "reale" se la formazione è abbastanza grande.

Calcoli di cistina (proteine)

- compaiono in caso di un'anomalia ereditaria dei processi metabolici, mentre nelle urine un livello costantemente elevato di cistina Sono lisci, piatti e morbidi e sono rari. Dopo aver determinato la causa della sabbia - cristalli esagonali - viene prescritto un trattamento medico o un intervento chirurgico.

Prevenzione dell'urolitiasi e dei calcoli renali

Sono necessari cibo e bevande adeguati:

  • hai bisogno di bere abbastanza acqua pulita. Non succhi - tè - composte - soda, ma acqua pura, soprattutto d'estate, quando fuori fa caldo;
  • è meglio escludere il sale dalla dieta;
  • limitare l'uso di cibi piccanti, acidi e grassi;
  • non mangiare acqua secca;
  • i pasti dovrebbero essere più frequenti, ma in porzioni più piccole;
  • la prevenzione implica un aumento obbligatorio dell'attività fisica.

Sintomi di urolitasi e nefrolitasi

I sintomi potrebbero non manifestarsi in alcun modo finché i cristalli non iniziano a muoversi. Se hanno sporgenze taglienti, iniziano a irritare la mucosa e causare infiammazione. Spesso rilevato durante gli esami medici di routine mediante ultrasuoni. O quando si verifica un attacco di urolitiasi.

L'attacco è preceduto da vari sintomi. Di norma, la parte bassa della schiena inizia a dare fastidio, la schiena fa male, il dolore può irradiarsi alle gambe e persino causare una breve zoppia. C'è una sensazione di pesantezza, sembra che tu debba costantemente portare qualcosa con te.

I sintomi dolorosi possono aumentare con l'attività fisica o un rapido cambiamento della posizione del corpo. Per addormentarti, devi tirare le gambe fino allo stomaco. Quando raddrizzi le gambe di notte devi svegliarti da sensazioni dolorose.

L'uso frequente del bagno è un sintomo di malattie renali. Lo svuotamento della vescica è doloroso e accompagnato dalla sensazione che al suo interno sia rimasto qualcosa. Il sangue può apparire nelle urine se la mucosa è danneggiata.

Un segno di urolitiasi è un cambiamento nella composizione e nel colore delle urine. Non sono solo i coaguli di sangue a causare l'oscuramento delle urine. Spesso diventa torbido e cambia colore a causa di un cambiamento nella composizione chimica..

Diagnostica urolitiasi e nefrolitasi

Prima del trattamento è necessaria una diagnosi accurata della malattia renale. Inizia con esami di laboratorio del sangue e delle urine. Generalmente, è richiesta un'analisi generale delle urine. È nelle analisi che ci sono più sali di un tipo o dell'altro. Questo ti permette di diagnosticare il tipo di cristallo.

Un altro metodo diagnostico popolare è l'ecografia renale. Il metodo non richiede una preparazione speciale del paziente e consente di rilevare la posizione di una formazione solida.

Se, con l'aiuto degli ultrasuoni, non è stato possibile trovare nulla nei reni, ma si sospetta la presenza di calcoli, prima del trattamento viene prescritta una radiografia panoramica. Il metodo richiede la preparazione dell'intestino: rimozione delle tossine, introduzione di un clistere purificante. I calcoli di calcio possono essere rilevati con questo metodo diagnostico, sebbene siano quasi impossibili da rilevare se provengono dalla cistina.

Inoltre, viene utilizzata l'urografia escretoria, mentre una composizione speciale viene iniettata nel sangue del paziente, che penetra nei reni e "rivela" la loro struttura. Quindi la composizione viene completamente rimossa dal corpo. Durante l'esame, le dimensioni e la forma delle formazioni diventano chiaramente visibili.

Come mangiare in modo da non dover trattare i calcoli renali con rimedi popolari

Il sistema nutrizionale per la malattia renale è determinato dalla composizione chimica della sabbia o delle pietre identificate. Per evitare l'intensificarsi dei sintomi della malattia, è necessario aiutare l'organismo in ogni modo possibile mangiando cibi che contribuiscono a una pronta guarigione. Ovviamente, la dieta non dovrebbe causare un aumento delle dimensioni e del numero di formazioni. Al contrario, dovrebbe contribuire alla loro graduale dissoluzione e rimozione dal corpo..

Dieta in caso di calcoli di ossalato

Se vengono trovati ossalati, dovresti smettere di mangiare cibi ricchi di acido ossalico. Anche se il trattamento dei reni non è richiesto, ma questi alimenti costituiscono una parte significativa della dieta quotidiana, è necessario limitarne l'uso. L'acido ossalico si trova in prezzemolo, spinaci, fragole, cioccolato, crusca di frumento, noci, barbabietole, tè e altri alimenti.

Dieta per la rilevazione dei calcoli fosfatici

dovrebbe mirare ad acidificare l'urina. Bere più succo di mirtillo rosso o mirtillo rosso è utile per questo. Il trattamento delle formazioni nei reni di questa varietà è facilitato da una dieta a base di carne, dall'assunzione di pesce e proteine ​​della carne nel corpo in quantità sufficienti. Questa dovrebbe essere la base della nutrizione. Verdi, verdure, latte e latticini dovrebbero essere esclusi.

Una corretta alimentazione e calcoli di acido urico

La dieta dovrebbe essere volta a limitare il consumo di carne, nonché sottoprodotti: fegato, reni, cervello, lingua, ecc., Brodi vari di carne e pesce, carni affumicate, funghi, caffè, cacao, cioccolato.

È utile mangiare più frutta e verdura: angurie, meloni, rape, ribes nero. Indicato succo d'uva, fragola, fragolina di bosco, rosa canina, limone.

Trattamento alternativo dei calcoli renali

Poiché è possibile rimuovere i calcoli dai reni stabilendo accuratamente la loro composizione chimica e posizione utilizzando l'una o l'altra diagnosi, non dovresti auto-medicare senza consultare uno specialista. Un rimedio popolare, scelto da considerazioni generali, può causare danni, provocando un'esacerbazione dell'urolitiasi. In casi di salute particolarmente pericolosi, un auto-trattamento improprio può comportare un'operazione di emergenza..

Calcoli renali di calcio

In qualità di sostenitore della medicina basata sull'evidenza, a volte trovo difficile leggere i commenti di persone che soffrono di urolitiasi, che si affrettano alla ricerca di un trattamento efficace che possa prevenire la crescita di pietre esistenti o la comparsa di nuove. Lo scopo di questo articolo è di familiarizzare il lettore con come il trattamento profilattico dei calcoli renali di calcio dovrebbe essere effettuato "idealmente".

Una strategia medica per le persone in cui si formano nuovamente i calcoli di calcio dovrebbe includere l'individuazione della causa sottostante dei calcoli e lo sviluppo di un trattamento preventivo che ridurrà la probabilità di calcolo..

La base per la ricerca di potenziali cause di formazione di calcoli include l'assunzione di anamnesi: questo è quando un medico, parlando con te e leggendo le tue cartelle cliniche, cerca di determinare se hai una malattia accompagnata dalla formazione di calcoli renali, stai assumendo farmaci che possono contribuire alla comparsa di calcoli. Inoltre, il medico dovrebbe informarsi sulle tue preferenze dietetiche. Di seguito sono riportate le condizioni mediche chiave, i farmaci, i modelli dietetici e altri fattori associati alla formazione di calcoli di calcio:

Malattie e operazioni nella storia:

  • malattie intestinali (diarrea cronica, malassorbimento),
  • chirurgia intestinale (resezione dell'intestino tenue, ileostomia),
  • chirurgia bariatrica,
  • sarcoidosi,
  • gotta,
  • malattie ossee (iperparatiroidismo primario, ipercalcuria idiopatica, mieloma),
  • immobilità a lungo termine (trauma, malattia a lungo termine),
  • anomalie delle vie urinarie (stasi urinaria).

Farmaci:

  • topiramato (convulsioni, emicrania),
  • integratori di calcio (integratori alimentari, antiacidi),
  • inibitore dell'anidrasi carbonica (glaucoma),
  • vitamina D.

Condizioni ambientali:

  • disidratazione (clima caldo, incapacità di bere).
  • caratteristiche dietetiche:
  • sovraccarico di ossalato (noci, spinaci, acido ascorbico),
  • sale in eccesso (specialità culinarie),
  • dieta speciale (alta quantità di proteine, zucchero).

Eredità:

• calcoli renali in parenti stretti (calcuria idiopatica, iperossaluria primaria).

Il medico deve quindi ottenere informazioni riguardanti la presenza, le dimensioni e la posizione dei calcoli e per escludere anomalie anatomiche. Per questo, la tomografia computerizzata (TC) viene utilizzata senza l'uso di un mezzo di contrasto, che è considerato il metodo migliore in questa situazione. Un'ecografia renale o una radiografia addominale convenzionale può essere utilizzata al follow-up per valutare i calcoli che sono già stati trovati. Sebbene questi metodi siano meno sensibili della TC.

Per valutare le anomalie del metabolismo nel tuo corpo, il medico deve prescrivere un esame del sangue biochimico, analisi delle urine (raccolta delle urine delle 24 ore).

Questi test devono essere ordinati solo dopo che l'episodio acuto di colica renale si è risolto, quando i pazienti hanno ripreso la loro normale dieta e attività. Un test delle urine (24 ore) dovrebbe essere preferibilmente eseguito due volte, poiché la composizione minerale delle urine può cambiare di giorno in giorno. Di seguito sono riportati i test diagnostici senza i quali è impossibile sviluppare un piano di trattamento preventivo.

Analisi del sangue

  • Calcio (obiettivo - determinazione dell'iperparatiroidismo primario, sarcoidosi, assunzione eccessiva di vitamina D);
  • Fosfati (definizione di iperparatiroidismo primario);
  • Creatinina (valutazione dell'insufficienza renale);
  • Bicarbonati (acidosi tubulare renale);
  • Cloruri (acidosi tubulare renale);
  • Potassio (acidosi tubulare renale, errore nutrizionale, malattie gastrointestinali).

Analisi delle urine (l'urina viene raccolta entro 24 ore)

  • Volume (determinando una piccola quantità di urina raccolta come causa della formazione di calcoli);
  • Calcio (definizione di calcuria);
  • Ossalato (definizione di ossaluria);
  • PH (calcolo della supersaturazione di fosfato di calcio e acido urico, diagnosi di acidosi tubulare renale);
  • Citrato (determinazione di bassi livelli di citrato, calcolo della sovrasaturazione del fosfato di calcio);
  • Acido urico (definizione di iperuricosuria come causa di calcoli, calcolo della sovrasaturazione di acido urico);
  • Sodio (sviluppo della dieta, calcolo della sovrasaturazione);
  • Potassio (uso di sali di potassio, calcolo della sovrasaturazione);
  • Magnesio (determinazione del malassorbimento, calcolo della sovrasaturazione);
  • Solfati (calcolo della sovrasaturazione);
  • Ammonio (calcolo della sovrasaturazione).

Il medico procede quindi a sviluppare un piano di trattamento. Prima di tutto, con l'aiuto dell'anamnesi raccolta, l'elaborazione dei dati ottenuti dalle analisi, vengono escluse le malattie che possono essere accompagnate dalla formazione di calcoli di calcio. Per esempio:

iperparatiroidismo primario (adenoma o iperplasia delle ghiandole paratiroidi, una malattia che porta ad un aumento della produzione di ormone paratiroideo). Con questa malattia, i test mostreranno: aumento del calcio nel sangue; alti livelli di ormone paratiroideo; aumento del calcio nelle urine; diminuzione del pH delle urine; citrato, ossalato, acido urico e volume urinario normale; aumento dell'ossalato di calcio e del fosfato di calcio. La rimozione chirurgica dell'adenoma paratiroideo porta a una cura.

Nel caso in cui una malattia somatica sia esclusa, la formazione di calcoli di calcio è considerata senza causa (idiopatica). Inoltre, il trattamento si concentra sulla correzione delle anomalie metaboliche identificate durante la ricerca, come ipercalciuria, ipocitraturia, iperossaluria o iperuricosuria..

Le raccomandazioni per il trattamento includono:

Aumentare l'assunzione di liquidi (la sovrasaturazione diminuisce a seguito della diluizione della soluzione; mantenere adeguatamente un volume giornaliero di urina superiore a 2 litri; consigliato per tutti i pazienti con formazione di calcoli ricorrenti).

Dieta (l'obiettivo è ridurre la saturazione eccessiva riducendo l'escrezione di calcio e ossalato, evitare l'iperossaluria; sodio