Medicinali per alleviare un attacco di colica renale

La colica renale è una sindrome da dolore parossistico luminoso, intensamente espresso che si forma quando l'uretere è ostruito da un coagulo di pus, muco o sangue, tartaro, accumulo di cristalli di sale solidi. Sembra che equivalga a pesante e quasi insopportabile. Un paziente che ha provato un tale dolore una volta cerca di prepararsi in anticipo per il suo sollievo. Per le coliche renali, l'antidolorifico è un must..

Sintomi di un attacco di colica renale

Il quadro clinico si manifesta chiaramente, il sintomo principale è considerato un dolore intenso, spesso insopportabile di natura spastica, che si verifica improvvisamente e bruscamente. Le sensazioni insopportabili sono localizzate nella regione lombare della colonna vertebrale e possono diffondersi lungo l'uretere, cedendo all'area del perineo, dello spazio intercostale o della costola esterna.

Oltre al dolore, il paziente può manifestare le seguenti manifestazioni:

  • aumento dell'eccitazione;
  • nausea;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • diminuzione della frequenza cardiaca.

Poiché il dolore si irradia a varie parti dell'addome, dei genitali e del retto, il paziente ha dolorosi impulsi a eseguire un atto di defecazione. In alcuni casi, si nota gonfiore, un sintomo caratteristico di un addome acuto. Se il calcolo è localizzato nel lume dell'uretra, il processo di minzione viene interrotto. Il paziente avverte un bisogno costante e doloroso di urinare, provando sensazioni spiacevoli al momento dello svuotamento della vescica. Il dolore insopportabile fa precipitare una persona alla ricerca di una posizione comoda che possa alleviare almeno un po 'la sofferenza..

Se la colica renale si verifica in un bambino, il focus del dolore è localizzato nell'ombelico. La sua temperatura corporea aumenta, appare una sensazione di nausea, che termina con il vomito. Diventa eccessivamente agitato e piagnucoloso. In una donna incinta, un attacco acuto si verifica spesso nel terzo trimestre, può prenderlo per l'inizio del travaglio. I dolori spastici possono provocare un parto prematuro, quindi, al primo segno, dovrebbe essere chiamata una squadra di ambulanze.

Trattamenti per alleviare il dolore nella colica renale

Il sintomo principale della colica renale è il dolore intenso di natura spastica, che si manifesta all'improvviso e provoca sensazioni insopportabili nel paziente. Pertanto, il compito principale è eliminarlo. Esistono molti modi per somministrare i farmaci, ma i più popolari sono le iniezioni o le forme per la somministrazione orale. Dovresti sapere qual è la differenza tra iniezioni, compresse e capsule e cosa è meglio prendere con la colica renale.

Iniezioni, compresse, capsule: caratteristiche di azione e utilizzo

Molto spesso sentiamo che le compresse hanno un effetto negativo sugli organi digestivi, irritano la mucosa, danneggiano il fegato e i reni, aumentando il carico su di essi. Non l'ultimo posto è occupato da affermazioni che a volte hanno un sapore sgradevole e semplicemente non è possibile inghiottirle. Pertanto, la preferenza è spesso data ad altri metodi di introduzione della composizione terapeutica..

Le proprietà caratteristiche di varie forme di dosaggio possono essere confrontate:

  • Il medicinale sotto forma di iniezione entra direttamente nel flusso sanguigno, quindi inizia ad agire rapidamente e l'effetto si ottiene il prima possibile.
  • Le forme delle compresse non funzionano immediatamente, poiché entrano per la prima volta nel tratto digestivo, si dissolvono in uno stato liquido e solo successivamente vengono assorbite dall'intestino tenue.
  • I preparati in capsule sono sotto forma di polvere, che inizia a decomporsi immediatamente dopo essere entrati nello stomaco. Pertanto, il principio attivo viene rilasciato rapidamente e agisce di conseguenza.

Rimozione di un attacco a casa

Il primo soccorso per la colica renale dovrebbe essere tempestivo e competente. Per fermare rapidamente il dolore acuto, è necessario seguire l'algoritmo corretto di azioni. Questa serie di misure dovrebbe essere eseguita solo con una chiara convinzione nella diagnosi..

Nei primi minuti, le misure principali dovrebbero essere volte ad eliminare il dolore con l'aiuto di metodi termici e farmaci. È necessario agire con chiarezza, seguendo la sequenza delle procedure:

  • chiamare una squadra di ambulanze;
  • creare un ambiente calmo;
  • scoprire l'area di localizzazione del dolore;
  • determinare la temperatura corporea e monitorare i suoi possibili cambiamenti;
  • raccogliere l'urina per l'analisi.

Poiché i reni amano il calore, è necessario avvolgere il paziente con un tappeto o una coperta, applicare una piastra riscaldante non molto calda. In alcuni casi, questa misura aiuta a ridurre l'intensità del dolore o ad eliminarlo completamente.

Droghe

Alla fine delle procedure che utilizzano il calore, vengono mostrati farmaci per la colica renale, vale a dire il loro uso in qualsiasi forma di dosaggio: compresse o iniezioni. Se non c'è la possibilità di chiamare un medico nel prossimo futuro, puoi far fronte al dolore da solo somministrando iniezioni di anestetico per la colica renale acuta. Hanno effetti antinfiammatori, vasodilatatori, antispastici..

Medicinali usati durante un attacco:

  • "No-Shpa";
  • Drotaverina;
  • Baralgin;
  • "Ketorol";
  • "Spazmalgon";
  • "Analgin" insieme a "Diphenhydramine".

Al paziente deve essere prescritto riposo a letto, riposo completo. Se l'attacco viene facilmente interrotto, il paziente rimane in trattamento ambulatoriale e viene sottoposto a un corso che include i seguenti farmaci:

  • antibiotici e urosettici - "Fosfomicina", "Nitroxoline," Ceftriaxone ";
  • FANS - "Diclofenac", "Lornoxicam", "Drotaverin";
  • farmaci per migliorare la microcircolazione - "Trental", "pentossifillina".

La medicina tradizionale aiuterà ad alleviare il benessere e ridurre la gravità dei sintomi.

Modi popolari

Il trattamento domiciliare è quasi sempre integrato dalla medicina tradizionale. Con un approccio integrato, un medicinale per la colica renale sotto forma di tisane ha un effetto positivo e allevia le condizioni del paziente. I preparati a base vegetale e i preparati pronti con proprietà diuretiche e antisettiche possono essere acquistati in qualsiasi farmacia. Per il trattamento della colica renale, si consiglia di scegliere un medicinale a seconda della composizione del calcolo.

OssalatiUrataFosfatiTipo misto
KnotweedCrespinoPrezzemoloCoda di cavallo
WheatgrassFoglie e boccioli di betullaErba di San GiovanniMenta piperita
anetoBacche di mirtillo rossoMirtillo rossoRadice di calamo
Foglie di fragolaFoglie di ortica


I seguenti metodi sono considerati i più efficaci..

  • Un impacco caldo sulla zona dei reni da un decotto di avena aiuta ad espandere i dotti e facilita il movimento del calcolo lungo le vie escretorie, che accelera il suo rilascio.
  • Per eliminare le sensazioni dolorose, viene utilizzata una raccolta di camomilla, centaurea e salvia, presi in parti uguali. Prepara per 1 cucchiaino. in un bicchiere d'acqua bollente e bevi un cucchiaino ogni ora. Il corso del trattamento è di 2-3 mesi.
  • Un decotto di gemme di betulla, giovani germogli o foglie elimina i sintomi della colica. Bollire 8 cucchiai di materie prime in un litro d'acqua per 20 minuti. Dividi il volume risultante in 5 parti e prendi durante il giorno.

Spesso, per le coliche renali, è indicato il trattamento con farmaci come "Kanefron", "Cyston", "Urolesan".

Se si verificano sintomi di colica renale, le cure di emergenza possono fermare un attacco acuto, alleviare il dolore. Il calcolo si sposta nelle parti inferiori del sistema urinario e la sua scarica avviene naturalmente. Il paziente sperimenta un sollievo immediato e le sue condizioni tornano rapidamente alla normalità..

Metodi di sollievo dal dolore ospedaliero

Se la dimensione della pietra supera il diametro del lume dell'uretere, non può uscire da sola e il movimento lungo le vie escretorie è accompagnato da una serie di convulsioni. In questo caso si considera opportuna la degenza del paziente in ospedale..

Al momento del ricovero in clinica, il paziente viene esaminato e vengono determinate le dimensioni e il numero di calcoli. Questo fattore influenza la scelta dell'opzione di trattamento imminente..

La lotta contro la colica renale inizia sempre con la nomina di antispastici e antidolorifici. La scelta del farmaco è fatta dal medico. Con un attacco prolungato, il blocco della novocaina o l'introduzione a goccia di miscele medicinali complesse aiuta bene. Il più comune è un tale composto: "Platyphyllin", "Baralgin", glucosio. I contagocce sono spesso combinati con iniezioni di "Analgin", "Pipolfen" e l'assunzione di compresse "Diphenhydramine", "Promedol", "No-shpy", "Papaverina".

Se viene rilevato un processo infiammatorio nel corpo, al paziente viene prescritto un ciclo di terapia antibiotica, se ha una tendenza all'edema, è consigliabile prescrivere diuretici.

Note importanti

Se una persona sviluppa l'urolitiasi, i calcoli prima o poi inizieranno a muoversi lungo il tratto urinario, cercando di uscire. Le condizioni del paziente in questo caso dipenderanno dalle azioni di se stesso, così come dai suoi parenti. Puoi alleviare un attacco solo usando antispastici e analgesici. Ma senza eccezioni, tutti i medicinali hanno controindicazioni per l'uso e una serie di effetti collaterali, che sono descritti in dettaglio nelle istruzioni. Pertanto, prima di utilizzarlo, dovresti studiarlo attentamente..

Maggiore cautela dovrebbe essere esercitata dalle donne durante la gravidanza e l'allattamento, scegliendo per il trattamento solo quei farmaci i cui benefici sono sufficientemente alti e il rischio per il feto è ridotto al minimo il più possibile.

Overdose di farmaci antidolorifici

Gli analgesici per la colica renale devono essere assunti in conformità con la quantità e la frequenza specificate di farmaco. Se si ignorano queste raccomandazioni e l'eccesso non autorizzato del volume del farmaco, si verifica un sovradosaggio. A volte può apparire per caso se un paziente in uno stato di shock doloroso ha preso più pillole del normale.

I seguenti sintomi possono indicare un eccesso di anestetico nel corpo del paziente:

  • mal di testa;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • secchezza della mucosa orale;
  • eruzioni cutanee, prurito, edema di Quincke;
  • sovraeccitazione nervosa;
  • disturbi del ritmo cardiaco, tachicardia;
  • convulsioni, tremori degli arti;
  • violazione della coscienza: confusione, delirio, allucinazioni;
  • problemi gastrointestinali - nausea, vomito, diarrea.

Va ricordato che un sovradosaggio di droghe è una condizione pericolosa per la vita, quindi, quando compaiono uno o più dei suddetti sintomi, è necessario chiamare una squadra di ambulanze e non auto-medicare con mezzi improvvisati. Se si sviluppa una condizione critica, il paziente deve essere portato in un ospedale dove viene eseguita la terapia sintomatica, in casi estremi - plasmaferesi.

Effetto collaterale

Quando prescrive farmaci anestetici, il medico tiene conto, prima di tutto, delle condizioni del paziente e della durata dell'attacco. Ma indipendentemente dal gruppo, hanno tutti una serie di effetti collaterali..

I farmaci antinfiammatori e gli analgesici non steroidei possono causare queste reazioni:

  • irritazione della mucosa gastrointestinale;
  • deterioramento della funzionalità epatica o renale;
  • vertigini, sonnolenza o insonnia, mal di testa;
  • nausea, vomito, debolezza;
  • convulsioni, depressione respiratoria;
  • un disturbo emorragico che causa sanguinamento, perdita dell'udito, vista.

Gli effetti collaterali compaiono dopo aver assunto una grande dose di un farmaco o una miscela di farmaci, quando, senza attendere l'azione desiderata, il paziente assume un altro antidolorifico. Ciò è dovuto al desiderio di alleviare il dolore il prima possibile. Qualsiasi farmaco deve essere assunto con cautela, privilegiando i farmaci più sicuri e collaudati.

Controindicazioni per l'uso

Quando si fornisce cure di emergenza, è necessario tenere presente che qualsiasi rimedio che allevia il dolore può avere alcune controindicazioni. Prima di eseguire le manipolazioni necessarie a casa e utilizzare antidolorifici, va notato che non possono essere prescritti a persone che hanno i seguenti disturbi:

  • tendenza alle reazioni allergiche;
  • malattia microbica intestinale;
  • tubercolosi;
  • colite;
  • Morbo di Crohn;
  • ingrossamento dell'intestino tenue;
  • ipersensibilità a componenti di medicina.

Dovresti anche sapere che nei processi infiammatori, le manipolazioni termiche sono rigorosamente controindicate..

Prevenzione delle ricadute

La dieta è uno dei principi fondamentali su cui si basa la prevenzione della colica renale nell'urolitiasi. Durante i periodi di calma, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni.

  1. Bere una quantità sufficiente di liquido, includere il consumo alcalino nel regime di consumo (con calcoli di urato).
  2. Limita il consumo di carne, pesce, legumi e prodotti contenenti calcio: ricotta, latte.
  3. Rinuncia a spinaci, acetosa, pomodori, insalata verde.
  4. Assumi complessi vitaminici e minerali.
  5. Aumentare l'attività fisica per evitare l'accumulo di cristalli di sale nella pelvi renale.
  6. Vivi una vita sana.

Il paziente deve cercare di evitare l'esposizione a tali fattori:

  • correnti d'aria, ipotermia;
  • caffè, alcol;
  • infezioni urologiche e malattie virali;
  • lesioni nella posizione anatomica dei reni.

Ai fini della prevenzione, il paziente deve sottoporsi regolarmente a visite mediche, diagnosticare tempestivamente processi patologici nelle strutture dell'organo accoppiato e condurre una terapia adeguata. Se una persona è stata precedentemente diagnosticata con urolitiasi, allora deve seguire rigorosamente gli ordini del medico, anche seguendo una dieta.

Conclusione

L'autodiagnosi può esacerbare la situazione, poiché i sintomi caratteristici della colica renale possono indicare lo sviluppo di molte altre malattie. Certo, è necessario avere un'idea delle manifestazioni di un attacco acuto per fornire il primo soccorso in modo tempestivo e competente. È anche importante sapere quale analgesico aiuterà a fermare il dolore insopportabile e ad alleviare la condizione prima dell'arrivo del team medico.

Come trattare l'urolitiasi: una panoramica degli antidolorifici

Gli analgesici per i calcoli renali possono alleviare i sintomi acuti. Il farmaco giusto aiuterà ad alleviare la condizione alleviando le coliche. I reni espellono i prodotti metabolici nelle urine e, a causa dell'aumentato contenuto di particelle chimiche nelle urine, possono svilupparsi malattie gravi.

Indicazioni e controindicazioni per l'uso di antidolorifici

Una dieta squilibrata, acqua con un alto contenuto di minerali, patologie immunitarie e altri disturbi possono provocare la comparsa di calcoli che si sono formati nei reni. Il decorso cronico è attenuato, accompagnato da dolore periodico. Con ricadute ed esacerbazioni associate al rilascio della pietra, si verifica un dolore acuto, chiamato colica. Un ciclo di assunzione di antidolorifici aiuterà ad alleviare il disagio. Dall'eziologia della malattia, dal quadro clinico dei sintomi, dalla diagnosi, il medico prescrive antidolorifici:

  • analgesici;
  • antispastici;
  • mezzi combinati.

Gli analgesici usati per i calcoli renali forniscono sollievo, ma hanno le loro controindicazioni. Non dovrebbero essere usati da persone:

  • con un rene;
  • con un'allergia ai componenti del farmaco;
  • pazienti con nefropatia;
  • con diagnosi: tubercolosi, morbo di Crohn, colite;
  • in cui la pietra in uscita supera gli 8-10 mm, è necessario il ricovero.

Le donne che trasportano un bambino devono essere trattate con cautela con antidolorifici. La gravidanza è un periodo in cui i farmaci vengono ridotti al minimo per non danneggiare la madre e il bambino.

Forme di rimedi per il dolore nei calcoli renali

La specificità dell'avanzamento del calcolo non consente di confondere la colica renale con altre manifestazioni dolorose. I segni del movimento della pietra sono accompagnati da: nausea, vomito, presenza di sangue nelle urine. Il dolore può essere ridotto utilizzando antidolorifici.

Forma anesteticaAntispastici per alleviare il doloreAnalgesici per alleviare il doloreAntidolorifici combinatiFarmaci antinfiammatori non steroidei
Compresse, capsule, pillole per la colica renale.Miotropico:

  • Drotaverina;
  • No-Shpa allevia il dolore ai reni;
  • Niaspam;
  • Meverin.
  • Neurotropico (meno efficace per le coliche):
  • Spanil;
  • Buscopan.
Semplice non narcotico:

  • Analgin allevia rapidamente il dolore ai reni;
  • Tempalgin;
  • Chetoni;
  • Efferalgan;
  • Nurofen.
  • La morfina, allevia rapidamente il dolore ai reni, ma non influisce sui calcoli;
  • Promedol.
  • Spazmalgon;
  • Maxigan;
  • Baralgin colpisce le pietre;
  • Aspazmik;
  • Revalgin;
  • Cyston. Quest'ultimo è utilizzato nel trattamento complesso delle pietre..
  • Diclofenac colpisce i calcoli e allevia il dolore ai reni;
  • Kofitsil;
  • Askofen.
Supposte, supposte rettali.
  • Analgin;
  • Spazdolzin aiuta a rimuovere i calcoli renali.
Diclofenac.
Tinture che favoriscono l'eliminazione di calcoli renali, gocce.
  • Cistenal;
  • Enatin.
Kanephron.
Iniezioni intramuscolari, endovenose. Fiale.
  • Papaverina;
  • Drotaverina;
  • No-Shpa.
  • Platyphyllin;
  • Analgin allevia la sindrome del dolore.
Baralgin.Diclofenac.

Gli analgesici in compresse per calcoli renali sono il principale metodo di terapia, se il trattamento è ospedaliero, vengono presi secondo le istruzioni. Durante il ricovero vengono utilizzate iniezioni e iniezioni per alleviare il dolore per combattere il dolore. Non esistono antidolorifici speciali e mirati progettati per alleviare il dolore. La terapia viene eseguita con farmaci ad ampio spettro d'azione per alleviare la sindrome del dolore di diversa localizzazione e intensità.

Una panoramica degli antidolorifici efficaci per i calcoli renali

Nei reni possono formarsi depositi con diversa composizione di microelementi. Le statistiche mediche mostrano che la maggior parte dei calcoli formati è costituita da materiali identici..

Percentuali di casiTraccia la composizione degli elementi
70-80%Composti inorganici di calcio:

  • fosfati;
  • ossalati;
  • carbonati.
15%Derivati ​​dell'acido urico.
5-10%Formazioni da sali di magnesio nei reni.
0,5-1%Pietre proteiche.
Raro
  1. Fosfato.
  2. Colesterolo.
  3. Carbonato.

Esistono gruppi speciali di analgesici che possono alleviare la sindrome del dolore con calcoli che si sono formati nei reni.

Antispastici

I gruppi anestetici di antispastici sono farmaci miotropici che sopprimono gli impulsi micro-nervosi responsabili della contrazione dei tessuti muscolari lisci. Il medicinale è prescritto per malattie renali croniche, ricadute. Se la pietra passa attraverso l'uretere, i muscoli lisci delle pareti si rilassano, facilitando il movimento. Gli antispastici sono presi per l'ostruzione della coppa pelvica, portando a una violazione del deflusso di urina. Il trattamento con antispastici ti consente di ottenere il risultato:

  • un aumento del lume delle vie urinarie;
  • espansione dei vasi periferici, che migliora la microcircolazione sanguigna.

I rappresentanti popolari del gruppo antispasmodico per i calcoli renali includono:

  • No-Shpa.
  • Papaverina.
  • Drotaverina.

Succede che si verifica uno spasmo muscolare, ma la sindrome del dolore non scompare. In queste condizioni, si consiglia di assumere antispastici con analgesici..

Analgesici

Gli analgesici sono analgesici che bloccano la trasmissione degli impulsi del dolore al cervello. Per eliminare la colica renale, vengono utilizzati semplici antidolorifici del gruppo farmacologico:

  • Analgin;
  • Nurofen;
  • Pentalgin.

L'effetto del farmaco anestetico sui reni si osserva dopo 10-15 minuti. Oltre ai semplici analgesici, ci sono analgesici narcotici. Sono usati per alleviare il dolore intenso. Il pericolo del trattamento può essere manifestato da sintomi:

  • influenza sul sistema nervoso centrale;
  • la comparsa di dipendenza;
  • morte per arresto respiratorio.

Droghe combinate

Il gruppo include agenti contenenti un antispasmodico e un analgesico. Secondo gli urologi che praticano il trattamento della pietra, la combinazione di farmaci fa fronte meglio al compito di eliminare il dolore. Eliminano la causa del dolore rilassando la muscolatura liscia e bloccando i recettori nervosi del dolore. Questi includono:

  • Spazmalgon;
  • Baralgin.

Baralgin per calcoli renali è meglio utilizzato sotto forma di iniezioni. Il farmaco è forte e la dose di iniezione viene iniettata lentamente, una somministrazione rapida può causare un calo della pressione sanguigna.

Metodi alternativi per alleviare il dolore nei calcoli renali

È possibile utilizzare metodi alternativi per alleviare le condizioni del paziente. Modi per aiutare a rimuovere la pietra a casa più velocemente:

  1. Fai un bagno di acqua calda. Temperatura 38-45 ° C. Se il paziente è in grado di resistere, allora può essere più alto. Rimani seduto in acqua calda per 20 minuti. Il calore rilasserà i muscoli, eliminerà lo spasmo delle pareti dell'uretere, ricamerà il lume, che faciliterà il rilascio del tartaro dal rene. La procedura con un bagno caldo è vietata per le persone con insufficienza cardiaca, malattie della pelle, vene varicose.
  2. Se il metodo del bagno non è adatto, è possibile utilizzare un termoforo. In caso contrario, le borse dell'acqua calda in plastica aiuteranno. Applicare sulla parte bassa della schiena. Si consiglia di avvolgere ulteriormente il paziente con una coperta calda.

Non eseguire procedure termiche se non si è sicuri che la causa del dolore acuto sia una pietra che lascia i reni attraverso l'uretere. Il riscaldamento con l'infiammazione del sistema genito-urinario, che si manifesta con dolore acuto, può portare a conseguenze disastrose.

Bere molti liquidi e assumere antispastici per il dolore ai reni aiuterà a far fronte alle coliche a casa. La medicina tradizionale consiglia di utilizzare erbe naturali per alleviare il dolore:

  • calamo di palude;
  • menta;
  • tanaceto;
  • origano;
  • camomilla;
  • belladonna.

I calcoli renali variano per composizione e dimensioni. Piccoli granelli di sabbia, sabbia, cristalli di forma liscia possono fuoriuscire indolore. Formazioni grandi e taglienti durante il movimento provocano un attacco di dolore insopportabile. In presenza di un grande calcolo, è necessario fare attenzione con l'uso di analgesici. I farmaci allevia il dolore e una grossa pietra può danneggiare le pareti dell'uretere o del bacino renale, che è irto di peritonite e sanguinamento interno.

Non auto-medicare. Una condizione invariata dopo l'assunzione di analgesici può indicare la necessità di ricovero in ospedale. Se ti rivolgi a uno specialista per chiedere aiuto in tempo, il risultato avrà successo..

Caratteristiche dell'avvelenamento da cadmio e regole di pronto soccorso

Interventi per l'intossicazione da paracetamolo: una revisione degli antidoti e dei metodi di trattamento

Revisione di trattamenti domiciliari efficaci per l'intossicazione alimentare

Quali mezzi aiuteranno a sbarazzarsi di vari tipi di intossicazione

Avvelenamento con acidi e alcali: pronto soccorso e possibili complicazioni

Quale analgesico prendere per la colica renale?

La colica renale è una complicanza dell'urolitiasi, accompagnata da un blocco del tratto urinario da parte di calcoli, coaguli di sangue o ammassi di cellule epiteliali. Il problema si manifesta all'improvviso ed è accompagnato da sintomi atroci. In una situazione del genere, è importante capire cosa fare con la colica renale e come normalizzare correttamente le tue condizioni..

Sintomi

La colica renale si manifesta all'improvviso. I suoi sintomi assomigliano alle manifestazioni di gravidanza ectopica, appendicite, lombalgia, ulcera gastrica perforata e altre malattie. Pertanto, se vengono rilevati tali segni, è necessario chiamare un'ambulanza. Il trattamento può essere effettuato solo dopo aver determinato una diagnosi affidabile..

Gli esperti identificano i seguenti sintomi di colica:

  1. Attacco di dolore acuto. Può sorpassare anche di notte. Il dolore acuto ha un carattere spasmodico. Spesso migra verso l'inguine o la parte superiore dell'addome.
  2. Attacchi di nausea seguiti da vomito.
  3. Le particelle di sangue si trovano nelle urine.
  4. La minzione fa male.
  5. Indigestione, diarrea è nota.
  6. La temperatura corporea aumenta, febbre e brividi.

Con un tale problema, il benessere di una persona peggiora drasticamente. I sintomi della malattia portano alla perdita di prestazioni e alla mancanza di appetito. In una situazione del genere, è importante fare una diagnosi accurata e iniziare il trattamento il prima possibile..

Primo soccorso

Il primo soccorso dovrebbe essere fornito il prima possibile. Consiste delle seguenti attività:

  1. La vittima viene messa a letto e coperta con una coperta. La testata del letto è sollevata il più in alto possibile.
  2. Se la pietra che blocca le vie urinarie è piccola, potrebbe fuoriuscire da sola. Per questo, il paziente deve bere quanto più liquido possibile. Utile acqua minerale, tè caldo con spicchi di limone, succo di mirtillo rosso.
  3. I bagni caldi hanno un buon effetto analgesico. La temperatura dell'acqua dovrebbe rimanere a 40 gradi.
  4. Se la persona non è in grado di fare il bagno, applicare una piastra elettrica calda sulla zona della vescica. Questo aiuterà a dilatare l'uretere e faciliterà il passaggio del tartaro..
  5. È vietato sopportare la voglia di urinare. Posizionare un'anatra o una barca accanto al paziente in modo che possa svuotare immediatamente la vescica se necessario.

Assicurati di dire al tuo medico tutte le misure che hai preso. Se necessario, si decide di ricoverare la vittima.

Il riscaldamento può essere effettuato solo con urolitiasi. Se non viene fatta una diagnosi accurata, tali procedure possono provocare lo sviluppo di complicanze..

L'uso di medicinali

È possibile fermare l'attacco a casa e alleviare lo stato di salute con l'aiuto di medicinali. Vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Antidolorifici.
  2. Antispastici.
  3. Antiemetico.
  4. Medicinali che dissolvono i calcoli.

Prima di utilizzare i medicinali, è necessario leggere le istruzioni allegate. È severamente vietato superare i dosaggi consigliati..

Farmaci antidolorifici

La malattia è accompagnata da un dolore lancinante. È possibile eliminarli solo con l'aiuto di droghe. Gli antidolorifici più comunemente usati per la colica renale sono:

  1. Baralgin. Il farmaco è prodotto sulla base del metamizolo di sodio. Disponibile sotto forma di compresse e sotto forma di soluzioni per iniezione. Per ottenere un effetto rapido, si consigliano iniezioni. Baralgin viene somministrato per via endovenosa o intramuscolare. Una singola dose è di 60 mg. Baralgin non deve essere usato in caso di intolleranza individuale ai componenti del farmaco, disturbi dell'emopoiesi del midollo osseo, nonché durante la gravidanza e l'allattamento al seno.
  2. Ketorol. Un potente antidolorifico per i calcoli renali. Prodotto sulla base di kotorolak. È prodotto sotto forma di compresse, nonché sotto forma di soluzioni per iniezione. Ketorol ha un effetto analgesico e antinfiammatorio, allevia la febbre. Un singolo dosaggio va da 10 a 30 mg, a seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo. Ketorol può essere somministrato ogni 6 ore. La dose massima giornaliera è di 90 mg. In caso di sovradosaggio, sono possibili attacchi di vomito e nausea, dolore addominale, sviluppo di gastrite erosiva, acidosi. Ketorol non deve essere utilizzato per persone che soffrono di gravi malattie della pelle, asma bronchiale, intolleranza individuale ai componenti del farmaco. Le compresse agiscono dopo 30 minuti dall'uso, pertanto, con le coliche, Ketorol è indicato per essere utilizzato sotto forma di iniezioni.
  3. Diclofenac. Appartiene al gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei. Nella colica renale, è usato come analgesico. Riduce la gravità del dolore, elimina un attacco. Per ottenere un effetto rapido, il farmaco viene utilizzato sotto forma di una soluzione per iniezione. La dose giornaliera va da 75 a 100 mg. In futuro sarà possibile passare a un medicinale sotto forma di compresse.

Per i calcoli renali, gli analgesici possono essere utilizzati solo con una diagnosi accurata. In caso contrario, gli analgesici possono interrompere il quadro clinico, complicando ulteriormente la diagnosi..

In alcuni casi, è possibile utilizzare farmaci antidolorifici narcotici. Sono dispensati rigorosamente secondo la prescrizione del medico e sotto la sua stretta supervisione..

Antispastici

Gli antispastici per la colica renale aiutano ad alleviare lo spasmo rilassando la muscolatura liscia degli ureteri e della vescica. I seguenti farmaci sono ampiamente utilizzati:

  1. No-Shpa. È prodotto sotto forma di compresse e soluzioni per iniezione a base di drotaverina cloridrato. Il farmaco è considerato sicuro e pertanto è approvato per l'uso da parte di donne incinte e bambini. Tra le principali controindicazioni vi sono l'insufficienza epatica acuta e l'intolleranza individuale al farmaco. Puoi fermare l'attacco prendendo da tre a quattro compresse alla volta. Se il sollievo dal dolore non arriva, vale la pena usare un farmaco più forte..
  2. Atropina. È prodotto sotto forma di una soluzione adatta per uso interno, nonché per somministrazione endovenosa e intramuscolare. Il dosaggio viene selezionato in base all'età e allo stato di salute della persona. La quantità massima dell'agente utilizzato è di 1 mg due volte al giorno.
  3. Platyphyllin. Preparazione complessa. Ha proprietà antispasmodiche, analgesiche, vasodilatatrici e sedative. Arresta un attacco, elimina il dolore. L'assunzione del farmaco è vietata per glaucoma, malattia coronarica, insufficienza epatica e renale. In alcuni casi, dopo aver usato un tale farmaco, compaiono effetti collaterali: convulsioni, vertigini, psicosi acuta, paresi dell'accomodazione.

L'uso di tali farmaci per la colica renale può alleviare la condizione. Raramente riescono a far fronte a gravi attacchi..

Farmaci antiemetici

Il primo soccorso per la colica renale a casa include misure per eliminare il vomito. Se ciò non viene fatto, può comparire una grave disidratazione, che è irta dello sviluppo di complicanze. Si consiglia di utilizzare i seguenti farmaci:

  1. Metoclopramide. È un liquido per somministrazione orale. Una singola dose è da 5 a 10 mg. Il farmaco viene assunto da tre a quattro volte al giorno. Se l'attacco è troppo grave, è possibile utilizzare un farmaco prodotto sotto forma di una soluzione per la somministrazione intramuscolare.
  2. Cerucal. È prodotto sotto forma di soluzione iniettabile e compresse. Controindicato in sanguinamento nel sistema digerente, perforazione gastrica, epilessia.
  3. Perinorm. Il farmaco viene applicato tre volte al giorno, 5-10 mg. La compressa viene lavata con abbondante acqua pulita. Il sovradosaggio può causare secchezza delle fauci, diarrea, sonnolenza, depressione.

Il paziente deve avvertire il medico curante dell'uso di tali farmaci. Tali medicinali vengono dispensati nelle farmacie solo dietro presentazione di una prescrizione di un medico..

Preparazioni che sciolgono i calcoli

Dopo che il paziente è stato anestetizzato, è necessario dirigere tutti gli sforzi per dissolvere il calcolo che ha bloccato l'uretere. Vengono utilizzati mezzi specializzati. Nella medicina moderna, i seguenti farmaci sono popolari per la colica renale:

  1. Bicarbonato di sodio. Viene prodotto sotto forma di soluzione. È progettato per sciogliere gli urati. Prendi un cucchiaino di prodotto tre volte al giorno. Per il trattamento dell'urolitiasi è richiesto un ciclo di almeno due mesi.
  2. Citrato di potassio. Con il suo aiuto, è possibile mantenere l'equilibrio naturale del sale nel corpo. Il dosaggio viene selezionato individualmente, in base al tipo di pietra formata nei reni. La salute del paziente viene regolarmente monitorata mediante analisi delle urine.

Con la giusta terapia e la selezione dei farmaci, è possibile sciogliere piccole pietre a casa. In altri casi, sarà necessaria la frantumazione hardware dei calcoli.

Terapia dietetica

Come nel trattamento di altri disturbi, con urolitiasi e colica renale, è necessaria una dieta speciale. Dovrai aderire alle seguenti raccomandazioni:

  1. Tutti gli alimenti con un contenuto di sale eccessivo sono vietati..
  2. Dovrai rinunciare a frattaglie, salsicce, carni affumicate, cioccolato, legumi.
  3. Hai bisogno di bere quanta più acqua pura, composte non zuccherate, brodo di spiga il più possibile. Il caffè e il tè forte dovrebbero essere evitati.
  4. Con una tale malattia, la base della dieta dovrebbe essere verdure bollite e carne al vapore. Sono ammessi zuppe dietetiche e cereali.
  5. Se le pietre sono di origine fosfatica, tutti i prodotti lattiero-caseari sono inclusi nell'elenco vietato..
  6. Per gli ossalati, evita gli spinaci, la lattuga e le patate.

La sindrome del dolore a casa viene rimossa con fragole, noci, olio d'oliva, curcuma. Prugne, mele, cavoli, barbabietole aiutano a far fronte allo spasmo.

Chirurgia

Se la pietra che blocca l'uretere è troppo grande, è necessario un intervento chirurgico. Esistono molti di questi trattamenti. Quali applicare, lo specialista deciderà in base ai risultati della diagnostica.

Molto spesso, i medici eseguono la litotripsia. Durante la procedura, la pietra viene frantumata mediante ultrasuoni. La procedura viene eseguita da remoto o tramite contatto. In quest'ultimo caso, un tubo sottile viene portato nella posizione della pietra..

La chirurgia aperta con un bisturi viene eseguita solo in situazioni complicate. È consigliabile quando l'accumulo di pus nella pelvi renale. In una situazione del genere, c'è una minaccia di peritonite, quindi le misure dovrebbero essere prese immediatamente..

Prevenzione

Per non bere antidolorifici e non soffrire di dolorosi attacchi di colica renale, è necessario seguire alcune semplici regole di prevenzione:

  1. Identifica e cura tempestivamente tutte le malattie del sistema genito-urinario.
  2. Fai sport, trascorri meno tempo in posizione seduta, ma non lavorare troppo.
  3. Proteggiti dall'ipotermia, vestiti sempre per il tempo.
  4. Bere almeno due litri di acqua al giorno.
  5. Prendi i complessi vitaminici e minerali come indicato da un medico.
  6. Mangia bene, abbandona le cattive abitudini.

La colica renale è una condizione pericolosa che può causare gravi complicazioni. Se si verificano sintomi dolorosi, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. L'automedicazione in una situazione del genere è pericolosa per la salute..

Calcoli renali quali pillole antidolorifiche

Raccolta completa e descrizione: calcoli renali quali pillole antidolorifici e altre informazioni per il trattamento di una persona.

Quali antidolorifici per i calcoli renali aiutano ad alleviare il dolore?

Molto spesso, il dolore ai reni si verifica quando la pietra scorre lungo il parenchima dell'organo o quando si muove lungo gli ureteri. Scuotere l'equitazione, scuotere o bere molto poco, fare sport o sollevare oggetti pesanti può provocare il movimento della pietra..

Il dolore ai reni è chiamato colica renale e una delle cause più comuni è l'urolitiasi, ma si verifica anche quando:

- restringimento della ciotola - rene ureterale o uretere;

- lesioni ai reni e all'uretere;

- malattie ginecologiche incendiarie;

- processi infiammatori nello spazio dell'urea.

Come si scopre la colica renale

Quando il lume nel sistema coppa-ciotola è chiuso o quando gli ureteri vengono schiacciati, l'escrezione di urina dai reni nella vescica si arresta. Di conseguenza, la pressione aumenta bruscamente nei subacquei, si allunga e la capsula fibrosa viene trascinata dietro di essa..

Come sapete, nel tessuto renale stesso non ci sono recettori del dolore, ma la capsula ne ha un numero sufficiente e, quando viene allungata, reagisce immediatamente con il dolore. Il dolore può durare per ore, somministrandolo all'inguine, allo scroto, alla vagina, al pene, alla regione sovrapubica e alla parte bassa della schiena. Il paziente si precipita, cercando di prendere la posizione più comoda, ma, di regola, nessuno di loro diminuisce l'intensità del dolore.

Il dolore può migrare nella misura del movimento della pietra e si ferma nei punti di restringimento fisiologico. Un'opzione estremamente rara è il dolore allo specchio, quando le sensazioni dolorose sorgono dal lato opposto e non nel bloccaggio dell'uretere.

Il dolore ai calcoli renali non è l'unico sintomo che si verifica con la colica renale. Potrebbero esserci anche:

1. nausea e vomito prolungati, che non danno sollievo;

2. gonfiore e ritenzione di gas, completa assenza di peristalsi a livello intestinale;

3.debolezza, sudorazione, lesioni del polso, sullo sfondo di un moderato aumento della pressione;

Cosa fare per il dolore ai reni

La colica renale è un'indicazione per il ricovero del paziente, a casa è possibile fermare solo un attacco lieve, che non è accompagnato da complicanze.

Cosa può fare il paziente da solo?

Prima di tutto, è necessario garantire un'attività fisica minima, fare un bagno caldo (40-41 ° C) o preparare una piastra elettrica. Quindi dovresti bere antidolorifici e antispastici.

Per i calcoli renali, gli analgesici possono essere assunti come pillole o iniezioni. È meglio usare prodotti combinati per un effetto più veloce:

- Revalgin è un farmaco combinato per somministrazione endovenosa e intramuscolare (iniettare lentamente una soluzione leggermente riscaldata, a una velocità di 1 ml / hv). L'azione di Zneboluvalny comincia ad apparire in 15-20 minuti.

- Ketorolac (Ketorol) - può essere somministrato sia per via endovenosa che intramuscolare, lentamente - entro 30 secondi, l'effetto si verifica in mezz'ora.

- Drotaverin o Noshpa - IV o IM 2-4 ml. Può essere assunto come un tablet, ma l'effetto sarà più lento.

- Baralgin - 2-4 ml IV, dopo alcune ore è consentito ripetere la somministrazione. Ha un effetto antispasmodico e analgesico. Puoi anche prenderlo in compresse - 0,5-2 compresse più volte al giorno.

- Farmaci antinfiammatori - Diclofenac, indometacina, compresse di Piroxicam.

- Antispastici - platifillina, atropina.

- Cistenal è un preparato combinato contenente radice di robbia. Ha un effetto antispasmodico e lieve diuretico. Con le coliche, dovrebbe essere preso più volte al giorno, 10-20 gocce per mezz'ora con il cibo.

- Avisan: rimuove lo spasmo e aiuta ad alleviare il dolore. Assumere 1-2 compresse con abbondante acqua o tè.

- enatina, olimetina - lieve effetto diuretico e antispasmodico, ha un pronunciato effetto antinfiammatorio. Prendi una capsula tre volte al giorno.

Quando chiamare un'ambulanza

Se queste misure si rivelano inefficaci e l'attacco doloroso non passa o si aggiungono nuovi sintomi ai sintomi esistenti, il necessario ricovero.

Le indicazioni per il ricovero possono essere:

- Una forte diminuzione della quantità di urina;

- Cessazione del deflusso di urina nell'unico rene;

- Sviluppo di pielonefrite ostruttiva acuta.

In generale, la prognosi è favorevole, soprattutto con la rapida eliminazione della colica renale. Se si ritarda a cercare assistenza medica, potrebbe comparire una complicazione - reflusso fonico - un rimprovero all'urina dalla vescica al rene, con lo sviluppo di pielonefrite acuta.

Il dolore ai reni è forse il sintomo più spiacevole di pielonefrite, glomerulonefrite e altre malattie del sistema urinario. Gli analgesici e gli antispastici, che sono abbondanti nelle farmacie, possono aiutare a sbarazzarsi di sensazioni di dolore, trazione o crampi nella parte bassa della schiena. E che tipo di analgesico per il dolore ai reni raccomandano i medici: proviamo a capirlo.

Farmaci che possono alleviare il dolore

Non ci sono farmaci specifici per alleviare il dolore specificamente nell'area dei reni. Una vasta gamma di farmaci - FANS, semplici analgesici o antispastici - può alleviare i sintomi spiacevoli del paziente. Nella fase acuta della malattia, i farmaci per il mal di schiena e il dolore ai reni vengono solitamente prescritti iniezioni; quando la condizione si stabilizza, puoi continuare a prendere le pillole.

Le principali indicazioni per la prescrizione di analgesici sono:

  • pielonefrite acuta e cronica (nella fase di esacerbazione) - infiammazione dell'apparato calice-pelvico;
  • glomerulonefrite acuta e cronica - una lesione infiammatoria dei glomeruli dei reni;
  • sindrome del dolore in caso di insufficienza renale acuta;
  • urolitiasi, urolitiasi;
  • idronefrosi;
  • malattia policistica renale.

Poiché la patogenesi dello sviluppo del dolore nella patologia renale è associata a danni infiammatori ai tessuti dell'apparato calice-pelvico o del parenchima, si osserva un buon effetto quando si usano farmaci del gruppo FANS.

I FANS, o farmaci antinfiammatori non steroidei, sono un ampio gruppo farmacologico, la cui azione principale è quella di ridurre l'infiammazione riducendo il rilascio di prostaglandine, interleuchine e altre sostanze biologicamente attive da parte delle cellule. A causa di ciò, il danno al tessuto renale da parte del sistema immunitario si interrompe e il rossore, il gonfiore, i disturbi funzionali dell'organo e il dolore diventano nulli.

Quali compresse antinfiammatorie sono adatte per alleviare il dolore ai reni? Molto spesso, i medici prescrivono ai loro pazienti:

Ibuprofen (nomi commerciali - Dolgit, Ibufen, Nurofen) Farmaco a base di acido propionico. Ha effetti antipiretici e antinfiammatori e analgesici leggermente meno pronunciati. Ha diverse forme convenienti di rilascio: compresse, iniezioni, sospensione per bambini, supposte rettali. Può irritare la mucosa gastrica, quindi non è raccomandato per gastriti e ulcere peptiche. Il farmaco ha un prezzo accessibile: 20-70 rubli. per 20 compresse con un dosaggio di 200 mg Ketoprofene (nomi commerciali - Ketonal, Flamax, Fastum) Un altro derivato dell'acido propionico, che si distingue per alta efficienza e velocità d'azione - il dolore scompare già 12-15 minuti dopo l'assunzione della pillola. Può essere utilizzato per iniezione (nella fase acuta della malattia), internamente ed esternamente nell'area dei reni (sotto forma di gel) Ketorolac (Ketorol) Un altro farmaco del gruppo di FANS, che viene prescritto quando i reni fanno male. Si distingue per un buon effetto analgesico e un prezzo accessibile entro 50 rubli. per 10 compresse Indometacina Si riferisce a derivati ​​dell'acido acetico. Oltre all'antinfiammatorio e all'analgesico, ha un marcato effetto antiedemigeno. Disponibile sotto forma di compresse, soluzione iniettabile, unguento (gel) per uso esterno Nimesulide (Nise) Un altro rappresentante dei FANS con un buon effetto analgesico. Il farmaco influisce negativamente sulla fertilità, pertanto è severamente vietato alle madri in gravidanza e in allattamento, nonché alle donne che pianificano una gravidanza nei prossimi mesi.

Analgesici

Gli analgesici semplici sono un gruppo farmacologico speciale che ha effetti analgesici e antipiretici. I più popolari per le malattie renali sono i farmaci a base di metamizolo sodico:

  • Analgin;
  • Baralgin;
  • Pentalgin.

Il meccanismo di lavoro di questi farmaci si basa sulla soppressione della sintesi delle prostaglandine - mediatori dell'infiammazione e delle reazioni di ipersensibilità. Lo sviluppo di un effetto medicinale in tali farmaci avviene rapidamente e il dolore diminuisce 10-15 minuti dopo l'assunzione.

Gli analgesici, come i FANS, non sono adatti per il trattamento a lungo termine. Possono portare a malattie del sistema sanguigno - agranulocitosi. Pertanto, negli Stati Uniti e in molti paesi europei, Analgin e i suoi analoghi sono considerati potenzialmente pericolosi per la salute e sono fuori produzione.

Antispastici

Gli antispastici sono un gruppo separato di farmaci consigliati per eliminare il dolore nella malattia renale acuta e cronica. Il loro meccanismo d'azione si basa sul rilassamento della muscolatura liscia del sistema pielocaliceale e delle vie urinarie, che si trovano in uno stato spasmodico con pielonefrite, cistite, ICD o UTI. Questo non solo riduce il dolore, ma facilita anche il deflusso disturbato dell'urina, che contribuisce a una pronta guarigione..

Gli antispastici popolari sono:

Rimedio a base di drotaverina no-shpa. Ha un pronunciato effetto rilassante sulla muscolatura liscia ed è prescritto come parte di una terapia complessa per nefrolitiasi, pielite, pielonefrite, cistite, spasmi della vescica. Disponibile sotto forma di compresse e soluzione iniettabile. Prezzo medio - 200 rubli. per 40 compresse La papaverina è un medicinale con lo stesso principio attivo. Di solito è prescritto come antispasmodico e vasodilatatore per le coliche renali. Ha diverse forme di rilascio convenienti: compresse, soluzione per somministrazione endovenosa e intramuscolare, supposte rettali.

Aiuti di auto-aiuto

Se avverti fastidio nella regione lombare, assicurati di consultare un medico per un esame clinico completo, ulteriori esami e trattamenti. Con lo sviluppo della colica renale - dolore acuto insopportabile alla schiena - chiama un'ambulanza. In questo caso, sarà necessaria un'iniezione di un antispasmodico e, possibilmente, il ricovero in ospedale..

Le seguenti semplici procedure possono in qualche modo alleviare la condizione:

  1. Scaldino caldo sulla zona dei reni (dal lato della lesione) per 15-20 minuti. Il calore rilassa i muscoli spasmodici e il dolore diminuisce leggermente..
  2. Un bagno caldo è un'alternativa a un termoforo. Questa procedura non deve essere eseguita su pazienti cardiopatici e pazienti con malattie intestinali acute..
  3. Per prevenire le malattie renali, prova a bere più liquidi (1,5-2 litri al giorno), limita il sale nella dieta. Un'acqua adeguata pulirà quotidianamente i reni, rimuovendo sabbia, batteri e sale.

Sopra, abbiamo scoperto quali farmaci sono più spesso prescritti per il dolore ai reni: iniezioni e pillole con effetti anestetici, antinfiammatori e antispastici non solo ridurranno i sintomi della malattia, ma accelereranno anche il recupero. Se il medicinale viene selezionato correttamente, i pazienti si sentono molto meglio già nel 1-2 giorno di somministrazione. Pertanto, è meglio se un medico ti prescrive antidolorifici..

La colica renale è principalmente causata dall'urolitiasi, più spesso negli uomini in età lavorativa. Solo il 13% dei casi di colica renale si manifesta per altri motivi, ma ogni caso richiede un intervento medico a causa del pericolo di appendicite, gravidanza ectopica, torsione del funicolo spermatico, procedendo con sintomi simili.

Trattamento delle coliche renali

Una condizione in cui il libero flusso di urina è compromesso, accompagnato da un intenso dolore nell'area dei reni, è chiamata colica renale. Il sintomo principale dell'ostruzione renale è un dolore lancinante nella parte bassa della schiena, da cui questo fenomeno ha preso il nome.

Il dolore ai reni si verifica per molte ragioni. Se un attacco è apparso per la prima volta, devi assolutamente chiamare un medico, che determinerà come trattarlo. Soprattutto, questo vale per le convulsioni in un bambino, una donna incinta.

Il compito principale del trattamento della colica renale è eliminare la causa dell'ostruzione dell'uretere, per ripristinare il normale flusso di urina. Cosa fare e cosa prendere, in questo caso, dipende dalla dimensione del tartaro, dalla sua localizzazione nel tratto urinario.

Primo soccorso

Se la colica compare per la prima volta, è più corretto chiamare immediatamente un medico. Il dolore nella colica renale è talvolta paragonato al dolore del travaglio. È così forte che non sarà possibile rimuoverlo con i soliti mezzi disponibili nel kit di pronto soccorso. Analgin, compresse di baralgin prolungheranno solo il tormento del paziente.

Se non è possibile chiamare un medico, puoi provare a far fronte al dolore da solo facendo un'iniezione intramuscolare:

  • no-shpy;
  • analginum con difenidramina;
  • papaverina;
  • baralgin;
  • spazmalgona.

La presenza di una pietra nell'uretere provoca infiammazione. Se, tuttavia, è stato possibile fermare autonomamente il dolore assumendo antispastici, il paziente avrà sicuramente bisogno di cure mediche.

Anche se la pietra è piccola e c'è la possibilità che esca da sola, al paziente viene prescritto:

  • antibiotici, urosettici per il trattamento dell'infiammazione nell'uretere - nitroxolina, ceftriaxone, levofloxacina, fosfomicina;
  • farmaci che migliorano la circolazione sanguigna nel rene - trental, pentossifillina;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei - drotaverina, diclofenac, ketorolac, lornoxicam.

Al paziente deve essere prescritto il riposo a letto e può essere lasciato a casa se l'antidolorifico ha funzionato. Se l'attacco non può essere rimosso, il paziente viene ricoverato in ospedale, dove riceve assistenza di emergenza..

Assicurati di essere ricoverato in ospedale per colica renale:

  • pazienti con un rene;
  • con colica bilaterale;
  • donne incinte;
  • anziani;
  • bambini.

Il ricovero è necessario anche per sospetta appendicite, ostruzione intestinale, gravidanza ectopica nelle donne. È anche necessario escludere l'idronefrosi renale, il tumore alla prostata negli uomini.

L'esame è necessario in tutti i casi di colica renale al fine di escludere malattie tumorali degli organi pelvici, ostruzione intestinale, che possono anche causare al paziente sintomi simili alle manifestazioni della colica.

Algoritmo per alleviare la colica renale

Trattamento domiciliare

È possibile essere trattati a casa per la colica renale solo con una piccola pietra diagnosticata con una probabilità sufficientemente alta di un'uscita indipendente. Per ridurre il dolore, puoi mettere una supposta rettale con papaverina, diclofenac.

Se la colica non è accompagnata da pielonefrite, può essere rimossa applicando calore secco. Ad alte temperature, le procedure di riscaldamento sono pericolose. Aumenteranno il flusso sanguigno e, con il flusso sanguigno, la diffusione dell'infezione nel corpo accelererà..

Non dovresti essere trattato senza il consiglio di un urologo in età avanzata, devi assolutamente mostrare un medico per la colica renale in un bambino malato.

In assenza di controindicazioni, il paziente può fare un bagno caldo con colica renale durante la fase di attenuazione dell'attacco. Nel periodo acuto, il paziente non può sedersi tranquillamente, è pericoloso fare il bagno in uno stato vicino allo shock.

Il modo migliore per alleviare la colica renale è somministrare l'antidolorifico per via intramuscolare. Dopo che l'attacco si è placato, puoi usare la medicina tradizionale.

Buoni mezzi per lavare i reni sono succo di zucca, decotto di semi di zucca, anguria, melone. Questi alimenti dovrebbero essere aggiunti alla dieta solo in consultazione con un urologo. Con pietre di grandi dimensioni, i prodotti con effetto diuretico possono danneggiare.

Con i calcoli di urato, è utile prendere un infuso, che include nella stessa quantità:

  • Boccioli di betulla;
  • foglia di prezzemolo;
  • semi di lino;
  • foglie di fragola;
  • rosa canina (frutta).

Per la preparazione di un infuso di 1 tavoletta. l. la raccolta viene versata con 0,25 litri di acqua bollente in un thermos, insistita per 6 ore. Bere durante il giorno in 3 dosi.

Le pietre di fosfato e ossalato sono trattate con una collezione che contiene in proporzioni uguali:

  • trifoglio dolce;
  • motherwort;
  • immortelle;
  • mirtillo rosso;
  • radice di robbia.

Per fare un infuso, 2 cucchiai. l. la miscela viene versata in 0,5 litri di acqua bollente, insistita per 12 ore. Bere durante il giorno in 5 ricevimenti.

Motivo per vedere un dottore

Consultare immediatamente un medico per la colica renale, accompagnato da:

  • dolore alla schiena acuto che non può essere controllato con analgesici;
  • un aumento della temperatura;
  • nausea, vomito che non porta sollievo.

I pazienti con un rene, le persone di età superiore ai 60 anni, nonché con attacchi bilaterali di colica renale in uomini, donne e bambini devono chiamare un'ambulanza e non rifiutare il ricovero in ospedale.

Trattamento ospedaliero

In base ai risultati dell'esame diagnostico, viene determinata la dimensione della pietra. Se è possibile rimuovere in modo indipendente la pietra dal tratto urinario, al paziente vengono prescritti farmaci che riducono il dolore, eliminano l'edema.

Molto spesso, per questi scopi, con colica renale causata da urolitiasi, vengono utilizzati diclofenac, ibuprofene, indometacina..

La probabilità di passaggio spontaneo di un calcolo è:

  • 85% se le dimensioni non superano i 4 mm;
  • 50% con un diametro di 5 mm;
  • 10% se la pietra ha un diametro superiore a 6 mm.

Il tartaro più grande di 6 mm viene rimosso prontamente. Quando si sceglie un metodo di rimozione, la sua localizzazione è importante.

Possibilità di auto-passaggio se la pietra si trova:

  • nella parte superiore dell'uretere - 35%;
  • nella parte centrale - 49%;
  • in basso - 78%.

La decisione finale dell'urologo è influenzata dalla natura della pietra stessa, dalla sua forma, dall'assenza di superfici taglienti e taglienti e anche:

  • inefficacia del trattamento;
  • malattie renali infettive associate a coliche;
  • pericolo di sepsi;
  • rischio di ostruzione bilaterale.

Trattamento conservativo

I farmaci vengono prescritti quando c'è un'alta probabilità di un'uscita di concrement indipendente. Oltre ai farmaci antinfiammatori e analgesici, al paziente vengono prescritti antibiotici se l'ostruzione ureterale è complicata da un'infezione batterica.

Un attacco acuto viene fermato con farmaci antidolorifici. Negli uomini, l'anestesia viene eseguita anche sul cordone spermatico con novocaina e nelle donne viene eseguito il blocco della novocaina del legamento rotondo (viene eseguito il blocco intrapelvico).

Per espellere le pietre, vengono prescritti farmaci:

  • progesterone;
  • glucagone;
  • nifedipina.

Dopo aver interrotto l'attacco, al paziente vengono prescritti farmaci antispastici Avisan, tintura di robbia, urolukan, spasmotsistenal, pinabin.

Poiché vengono utilizzati metodi di trattamento aggiuntivi:

  • bagni da seduti con decotto di equiseto;
  • il volume del liquido bevuto - 2,5 l / giorno;
  • tè ai reni;
  • succo di mirtillo.

Con calcoli di urato:

  • nominare bicarbonato di potassio, citrato di sodio per alcalinizzare l'urina;
  • prescrivere allopurinolo - un agente che regola il metabolismo dell'acido urico.

Se la probabilità di espulsione spontanea di un calcolo dalle vie urinarie è assente o molto bassa, ricorrono alla chirurgia o alla frantumazione di pietre mediante ultrasuoni, correnti dinamiche, vibrazioni.

Per deviare l'urina, a volte è necessario eseguire una nefrostomia, per la quale viene creato uno sbocco per il flusso di urina utilizzando l'escrezione attraverso la pelvi renale o dalla vescica.

Intervento operativo

L'intervento chirurgico per la colica renale, finalizzato alla distruzione del calcolo e alla rimozione dei suoi frammenti, si chiama litotripsia, viene eseguito:

  • metodo di contatto;
  • senza contatto.

Il metodo senza contatto più comune per rimuovere piccole pietre è la frantumazione ad ultrasuoni. La forza dell'onda d'urto con questo metodo viene utilizzata per frantumare pietre di dimensioni fino a 2,5 mm..

La pietra viene trattata con ultrasuoni per 40 minuti, dopo 14 giorni viene eseguito uno studio di controllo dei reni. Durante questo periodo di tempo, i frammenti della pietra devono lasciare completamente gli ureteri..

Per la frantumazione, è possibile utilizzare la distruzione della pietra laser. La pietra è trattata al laser in anestesia. La pietra dopo tale procedura si trasforma in polvere..

Questo tipo di contatto di esposizione viene effettuato utilizzando una sonda dotata di una sorgente di radiazioni laser. La sonda viene inserita nell'uretere, portata direttamente sul calcolo.

Uno speciale laser a olmio viene utilizzato per elaborare la pietra, che non ha un effetto dannoso sui tessuti circostanti. Un tubo viene inserito dopo la somministrazione di antibiotici, prescritti a causa dell'alto rischio di infezione.

Dieta

La dieta n. 7 viene utilizzata per prevenire le coliche, tranne nel caso dei calcoli di ossalato, quando viene prescritta la dieta n. 6, che viene utilizzata per trattare la gotta..

Kidney Diet # 7 limita l'assunzione di sale, include prevalentemente cibi vegetali e aumenta l'assunzione giornaliera di liquidi..

Ossalati

Le pietre di ossalato sembrano una spina di colore scuro. Quando si avanza nell'uretere, i bordi taglienti danneggiano la superficie interna del tratto urinario, provocando la presenza di sangue nelle urine.

I calcoli di ossalato appaiono con normale acidità delle urine. La ragione per la comparsa dei calcoli di ossalato è la mancanza di liquidi nel corpo.

Acetosa, spinaci, legumi, pomodoro sono esclusi dal menu, barbabietole, carote, tè nero e verde sono limitati. È utile per le pietre di ossalato mangiare piatti con cetrioli, pere, albicocche, uva, l'acqua minerale Essentuki n. 20 è utile.

Fosfati

Le pietre fosfatiche grigiastre arrotondate si trovano nelle urine alcaline, si disintegrano facilmente quando vengono schiacciate da un laser.

Con i calcoli fosfatici, la cagliata, il latte, il fegato, i reni sono limitati. Non puoi usare spezie piccanti, carni affumicate, cacao, alcol, caffè. Limita i funghi, le uova di gallina nella dieta, la panna acida.

È utile bere linfa di betulla, acqua minerale Arzni. Si consigliano mele acide, mirtilli rossi, ribes, mirtilli rossi, carotenoidi e vitamina D..

Urata

I calcoli di urato, duri, di colore giallastro, si formano in un ambiente acido con un eccesso di acido urico. Con le pietre di urato, è utile bere acque minerali alcaline Essentuki n. 4, n. 17, Slavyanovskaya, Smirnovskaya.

Ai pazienti viene prescritta la dieta numero 6, i latticini, la carne, le uova sono limitate. Gli alimenti dal gusto piccante, come ravanelli, peperoncini piccanti, sono esclusi dalla dieta; sono vietati i legumi, che includono cacao e prodotti con esso, come il cioccolato.

Si consiglia di limitare i prodotti a base di carne contenenti purine, aumentare la quantità di alimenti vegetali ad eccezione dei legumi. Con i noccioli di urato, è utile introdurre nel menu piatti con prezzemolo, sedano, bere un decotto di semi di zucca.

Dopo la colica renale causata da urolitiasi, il paziente è nel dispensario per 5 anni. Per prevenire la colica renale, i pazienti devono seguire una dieta, un regime alimentare, escludere uno sforzo fisico eccessivo, evitare l'ipotermia.

Nel video su come alleviare la colica renale e come trattarla:

La maggior parte dei disturbi coglie una persona di sorpresa. Di fronte a un sintomo o a un altro, le persone spesso agiscono in modo intuitivo. Spesso, complicando così il decorso della malattia. L'urolitiasi richiede maggiore attenzione. Soprattutto durante un attacco chiamato colica renale. Il primo soccorso è l'unica soluzione sensata. Dopotutto, il dolore cade sul paziente con una tale forza che è assolutamente impossibile resistere. È estremamente importante che accanto al paziente ci sia una persona premurosa che sappia come alleviare la sua sofferenza, che ha provocato la colica renale, e come alleviare il dolore. Va anche ricordato quali azioni in questo caso sono inaccettabili..

Cause di occorrenza

Una delle sensazioni umane più forti è la colica renale. L'aiuto di emergenza dovrebbe essere chiamato immediatamente. Dolore acuto e tagliente si verifica nella regione lombare. La causa principale dei sintomi spiacevoli è una violazione del deflusso di urina dal rene. I problemi possono essere causati da calcoli che bloccano i dotti o da un tumore che schiaccia i percorsi di cui sopra dall'esterno.

I seguenti disturbi possono causare un attacco di colica renale:

  • malattia da urolitiasi;
  • tumori renali;
  • pielonefrite;
  • tubercolosi renale;
  • malattie della cavità retroperitoneale (paranephritis);
  • danno renale;
  • malattie ginecologiche (ooforite, salpingite, annessite).

Sintomi di un attacco

Il sintomo principale della colica renale è il dolore nella regione lombare. Può verificarsi dopo aver corso, camminato, sollevato pesi, andando in bicicletta, in moto. Spesso un attacco si manifesta senza una ragione apparente. Le sensazioni dolorose sorgono rapidamente e crescono rapidamente. Si diffondono nella parte superiore dell'addome, inclusi la vescica e l'uretere. Negli uomini, raggiungono spesso i genitali. I sintomi della colica renale nelle donne a volte si avvertono nel perineo, irradiandosi alla coscia.

Ogni singolo caso può essere caratterizzato da uno dei seguenti segni:

  • bisogno frequente di urinare, che termina con dolore tagliente;
  • la presenza di coaguli di sangue nelle urine;
  • aumento della pressione (arteriosa);
  • vertigini, nausea, vomito;
  • voglia di defecare;
  • un aumento della temperatura, se l'attacco è provocato da pielonefrite, fino a 39 gradi.

La durata di un attacco può variare notevolmente. Nella maggior parte dei casi, ci vogliono 10-12 ore. A volte le sue manifestazioni sono ritardate per diversi giorni, dando al paziente brevi pause.

Causa comune di convulsioni nelle donne

Non solo le fonti sopra menzionate possono portare a spiacevoli disagi. I sintomi della colica renale nelle donne sono talvolta provocati da una serie di caratteristiche fisiologiche. Le ragazze che cercano l'armonia rientrano nel gruppo a rischio.

I reni si trovano nello strato di grasso retroperitoneale che mantiene la loro corretta posizione. Se c'è poco o nessun grasso, l'organo diventa "errante". In questo caso, il rene può affondare abbastanza in basso, provocando la flessione dell'uretere. Di conseguenza, il dolore ai reni si manifesterà. Molto spesso, c'è una "caduta" dell'organo destro, perché è sotto pressione dal fegato.

Malattie con sintomi simili

A volte l'attacco può essere non standard. In caso di dubbi sulla diagnosi corretta, consultare uno specialista. Spesso i sintomi possono caratterizzare altre malattie, mentre si manifestano come coliche renali. Gli aiuti di emergenza diagnosticano correttamente il disturbo e forniranno al malato il sollievo necessario molto più velocemente.

Fai molta attenzione, perché i sintomi delle seguenti malattie vengono spesso confusi con un attacco di colica renale:

  • blocco intestinale;
  • appendicite acuta;
  • gravidanza extrauterina;
  • salpingo-ooforite nella fase acuta;
  • sconfitta delle radici lombari e sacrali (radicolite);
  • colica epatica (biliosa);
  • infiammazione del pancreas in forma acuta;
  • lombalgia lombalgia - lombalgia;
  • ulcera allo stomaco perforata.

Se la diagnosi dei sintomi causa difficoltà ai medici, il paziente sarà portato al reparto di urologia. Non fare l'autodiagnosi, perché è in gioco la salute umana.

Caratteristiche di un attacco nei bambini

La colica renale non è limitata agli adulti. A volte questo fenomeno si verifica nei bambini. Un attacco è accompagnato da dolore localizzato nell'ombelico. Si verifica il vomito. I bambini si comportano in modo molto irrequieto, piangono costantemente. La durata dell'attacco dura circa 20 minuti. Potrebbe esserci un aumento della temperatura, solitamente nell'intervallo 37,2-37,3 C..

Un attacco nelle donne in gravidanza

La principale fonte della condizione dolorosa è la pielonefrite cronica nella fase acuta o l'urolitiasi. Le sensazioni spiacevoli sono localizzate, di regola, nella parte destra. Il dolore si diffonde spesso ai genitali e alla coscia.

È richiesto un aiuto qualificato per la colica renale. In effetti, spesso può causare parto prematuro. In questo caso, non dovresti prendere misure indipendenti. Un bisogno urgente di chiamare un'ambulanza.

Primo soccorso

Solo dopo essersi assicurati che i sintomi siano causati dall'urolitiasi, agire. Se tali manifestazioni sono davvero coliche renali, come alleviare il dolore? Dopo aver chiamato la squadra dell'ambulanza, è necessario prendere misure appropriate per alleviare le condizioni del paziente.

Mettere il paziente in un bagno caldo (38-40 gradi). L'acqua deve essere tale che il malato possa resistere. La letteratura di riferimento sull'urologia fa notare che 10-20 minuti sono sufficienti. Un bagno caldo può alleviare lo spasmo dei muscoli degli ureteri. Così, facilita il passaggio della pietra..

Dovrebbe essere chiaro che a causa di varie malattie (cardiovascolari, della pelle), un bagno caldo può essere controindicato per un paziente. E se una persona del genere avesse una colica renale? Come alleviare il dolore in questo caso? Un normale termoforo viene in soccorso. Posizionalo sulla zona dei reni danneggiata. I trattamenti termali sono il modo migliore per affrontare gli attacchi di urolitiasi. Sono utilizzati anche in ambiente ospedaliero..

È molto importante ricordare che la procedura di cui sopra è utilizzata solo per la colica renale. Se il dolore è provocato dall'infiammazione acuta dell'organo peritoneale, le manipolazioni termiche sono severamente vietate. Qualsiasi riscaldamento causerà una rapida progressione della malattia..

Farmaci antidolorifici

Il primo soccorso include l'assunzione di farmaci. Farmaci consigliati per la colica renale:

  • "No-shpa";
  • "Platyphyllin";
  • "Papaverine";
  • "Drotaverin".

Indubbiamente aiuteranno a far fronte al dolore e, va notato, non peggio degli antidolorifici. Quest'ultimo va preso con grande cautela in caso di malattia..

Antidolorifici per la colica renale:

  • Candele Diclofenac;
  • "Baralgin",
  • "Spazdolzin",
  • "Maxigan",
  • "Ketanov".

Ma ricorda che l'assunzione di antidolorifici può essere uno scherzo molto crudele. Se il dolore non è causato dall'urolitiasi, diventa molto difficile diagnosticare la vera causa. La clinica della malattia a causa degli effetti degli analgesici è fortemente imbrattata.

A volte a un paziente può essere diagnosticata una malattia piuttosto grave che richiede un intervento chirurgico immediato. Se il paziente ha ricevuto una forte dose di analgesico, il team dell'ambulanza potrebbe trovarsi in una situazione difficile e non sarà in grado di diagnosticare la causa della sua sofferenza.

Per chi è ricoverato?

Nella maggior parte dei casi in cui si osserva una colica renale, il trattamento di emergenza può fermare l'attacco. La pietra si sposta nella vescica, da dove viene espulsa naturalmente. Il paziente è alleviato dal dolore. Le sue condizioni tornano rapidamente alla normalità.

Se la dimensione della pietra è grande (più di 8-10 mm), non può uscire indipendentemente attraverso l'uretere. In questo caso, il paziente ha nuove crisi che si susseguono una dopo l'altra. Diventa rilevante la permanenza del paziente in ospedale sotto la supervisione dei medici..

Il ricovero è necessario per i pazienti che hanno:

  1. Dolore che non scompare dopo aver assunto farmaci farmacologici. Ciò indica un corso grave dell'attacco. O su un disturbo completamente diverso.
  2. Cessazione della minzione. In questo caso, possiamo parlare di un blocco completo dei percorsi. Questo fenomeno è irto di morte renale..
  3. Il verificarsi di dolore bilaterale.
  4. Un rene. Eventuali antidolorifici sono rigorosamente controindicati in tali pazienti. Dopotutto, una diminuzione della funzionalità del rene, anche lieve, può causare lo sviluppo di una grave malattia. Non tentare il destino, perché la conseguenza può essere un'insufficienza renale.

I pazienti che non necessitano di ricovero rimangono a casa e ricevono tutte le raccomandazioni necessarie per sbarazzarsi ulteriormente della malattia. Si consiglia ai pazienti il ​​riposo completo. Sono prescritte procedure termiche. Si raccomanda una dieta appropriata per le coliche renali. Diventa necessario un controllo rigoroso sul processo di minzione. Il paziente deve osservare l'igiene personale. I medici consigliano di raccogliere l'urina in una nave specifica. Ciò ti consentirà di monitorare i sedimenti e di controllare il rilascio di pietre..

Raccomandazioni dietetiche

I pazienti che hanno avuto un attacco epilettico necessitano di una dieta moderata. Il medico consiglierà sicuramente al paziente quali prodotti devono essere scartati.

Quindi, la dieta per la colica renale si basa sui seguenti punti:

  • Rifiuto completo dei prodotti che possono innescare un nuovo attacco. Questo è cibo fritto, salato, cioccolato, qualsiasi tipo di cacao, tè.
  • La dieta va arricchita con vari tipi di cereali, macedonie di verdura e frutta, zuppe vegetariane.
  • Sono esclusi dal menù brodi di carne, salumi vari, prodotti affumicati vari. Sono vietati il ​​fegato e altri piatti i cui ingredienti sono le viscere degli animali.
  • Si consiglia di utilizzare verdure al vapore, cereali.
  • Non dimenticare l'acqua. Si consiglia ai pazienti di bere circa 3 litri di liquidi al giorno. La scelta va fatta a favore dell'acqua dolce. È necessario rifiutare categoricamente dal rigido.

Caratteristiche della dieta per i calcoli renali

Un esame completo del paziente può apportare modifiche significative alla dieta. I risultati delle analisi consentono di diagnosticare la composizione chimica di pietre o sabbia. In base ai risultati, il medico consiglierà di tenere conto di alcune sfumature nella dieta..

  • La presenza di ossalati nelle urine costringe il paziente a rifiutare cibi contenenti grandi quantità di calcio e acido ossalico. Rientrano in questa categoria: lattuga, pomodori, legumi, rabarbaro. Dovrebbero essere esclusi dalla dieta: acetosa, carote, barbabietole, latticini. Per rimuovere i noccioli, si consiglia di utilizzare pere, pesche, cetrioli, uva, mele cotogne, albicocche.
  • La scoperta dei calcoli di urato proibisce l'uso di formaggi, spinaci, tè forte e ravanelli. Gli alimenti utili che favoriscono l'eliminazione sono: anguria, fragola, zucca, mirtillo rosso, sedano.
  • La rilevazione dei calcoli fosfatici richiede l'esclusione di latticini e ricotta dalla dieta. Allo stesso tempo, si consiglia di introdurre nella dieta i succhi di crauti, bacche e betulla..

Conclusione

L'autodiagnosi è un'attività molto rischiosa! I sintomi della colica renale possono essere indicativi di molti altri disturbi. Pertanto, non dovresti sperimentare su una persona che ha bisogno di aiuto. È meglio chiamare un'ambulanza se non sei sicuro che la manifestazione sia una colica renale. Le cure di emergenza forniranno al paziente una diagnosi competente e un trattamento appropriato.