Perché si formano i calcoli renali e come evitarli?

Oggi analizzeremo un argomento piuttosto interessante: "Perché si formano i calcoli renali e come evitarli?" La malattia dei calcoli renali è una malattia abbastanza comune. Puoi ottenerlo a qualsiasi età. Ci sono persone che non hanno idea di avere calcoli renali. La malattia tende a non manifestarsi per molto tempo.

Si scopre che i calcoli renali sono di quattro tipi e sono costituiti da: fosfato di calcio, carbonato di calcio, acido urico salino e calce ossalica.

Molti sono preoccupati per la domanda: perché queste sostanze si accumulano nel corpo e formano pietre??

I motivi, infatti, sono tanti, ma i più comuni sono: assunzione frequente di acqua ad alto contenuto di sale, consumo di "cibo secco", cattive abitudini (alcool forte), infezioni e lesioni renali.

È stato dimostrato che la malattia può essere ereditata. La formazione di calcoli è facilitata da disturbi del sistema endocrino e del metabolismo, che a loro volta possono provocare una serie di gravi malattie..

Trattamento e prevenzione dei calcoli renali?

Si consiglia vivamente di sottoporsi a visite mediche per evitare lo sviluppo di patologie. Lo specialista prescriverà un trattamento completo basato sui sintomi.

Di solito, i calcoli renali si manifestano solo se si muovono nel corpo. La persona avverte un forte dolore alla parte bassa della schiena. Questo sintomo è chiamato colica renale. A volte durante la minzione possono verificarsi ritenzione urinaria e sensazioni dolorose.

Occorre chiamare immediatamente un'ambulanza. Prima che arrivi, puoi provare ad alleviare il dolore con antispastici e mettere una piastra riscaldante calda sul fuoco doloroso. Non utilizzare una piastra elettrica se il paziente ha un tumore o un'infezione.

Per prevenire la formazione di calcoli, è necessario seguire una dieta equilibrata e mantenere uno stile di vita attivo. Ci sono suggerimenti di base:

  • Bere molta acqua pulita;
  • Aggiungi cibi ricchi di calcio alla dieta;
  • Ridurre i dolci e il sale;
  • Ci sono cibi moderati (non molti) a base di carne rossa;
  • Controlla il tuo peso facendo esercizio;
  • Non bere acqua fluorurata;
  • Mangia più frutta e verdura.

Spero che ora sappia perché si formano i calcoli renali e come evitarli. Ma se improvvisamente ti senti male, usa il nostro servizio di DIAGNOSI ONLINE gratuito

Calcoli renali negli uomini e nelle donne: sintomi e trattamenti

Dolori doloranti o acuti nella parte bassa della schiena o sotto le costole avvisano della presenza di pietre all'interno dei reni. Nel tempo, le formazioni aumentano e peggiorano il deflusso di urina, causando infezioni e infiammazioni dell'organo. Le complicazioni più pericolose sono l'insufficienza renale, la morte.

Come si forma un calcolo renale?

Nefrolitiasi: questo è il nome della malattia in urologia, in cui le pietre compaiono all'interno dei reni. La patologia è anche conosciuta come "urolitiasi", ma questo termine è un nome generico che implica la presenza di calcoli in qualsiasi parte del sistema urinario.

Le pietre si formano sotto l'influenza di processi complessi. Innanzitutto, si forma una cellula: una micella. Consiste in un nucleo e un guscio che lo circonda. Accumula gradualmente intorno ad esso:

  • sedimenti amorfi;
  • fili di fibrina (partecipano ai processi di formazione di trombi in caso di danni ai tessuti);
  • detrito (compare dopo il decadimento cellulare);
  • organismi alieni intrappolati nelle urine.

Le concrezioni si formano spesso nelle papille renali, gli orifizi dei tubuli escretori, attraverso i quali il fluido viene escreto nel calice renale. I microliti (pietre in miniatura) compaiono all'interno dei tubuli. La maggior parte delle formazioni lascia il corpo nelle urine..

Quando l'equilibrio acido-base, la composizione dell'urina viene disturbata, inizia la cristallizzazione. Di conseguenza, parte dei microliti rimane nei tubuli, le papille sono ricoperte da un sedimento insolubile. Inoltre, la pietra cresce all'interno del rene o passa nel tratto urinario.

I calcoli renali sono pericolosi?

Piccole formazioni negli adulti e nei bambini vengono lavate via da sole. Se si sviluppa l'urolitiasi del rene, i calcoli aumentano. Ciò interferisce con la produzione di urina. L'infezione può unirsi alla nefrolitiasi. Ciò accade se i batteri possono fissarsi sulla superficie della formazione. Con lo sviluppo della popolazione, si sviluppa un'infiammazione cronica (pielonefrite) e gli attacchi di dolore diventano più frequenti.

Nei casi più gravi iniziano le complicazioni settiche, che causano la necrosi degli organi e la morte del paziente..

Tipi di pietre

Quando si classificano i calcoli, i medici sono guidati dalla composizione chimica delle formazioni. Le pietre sono:

  • ossalato;
  • urato;
  • fosfato;
  • proteico;
  • carbonato;
  • xantina;
  • cistina;
  • colesterolo.

Gli ossalati negli adulti si formano con una maggiore concentrazione di acido ossalico sullo sfondo di un ambiente urinario neutro. Nelle urine, l'acido interagisce con il calcio, che fa apparire i cristalli. Se la mucosa è infiammata, gli ossalati si depositano sulle pareti dei calici renali. Appare una placca, che nel tempo aumenta, si indurisce e si trasforma in un tartaro di dimensioni variabili da 1 mm a 4 cm.

  • Come scegliere un investigatore privato: assumere un lavoro, prezzi per servizi e attività
  • Come dipingere gli occhi con una matita in modo bello e corretto. Trucco occhi passo dopo passo, foto e video
  • Come radere la zona bikini per evitare irritazioni

Inoltre, sono i più pericolosi, poiché hanno sporgenze, spigoli vivi, processi e quindi danneggiano i tessuti. Il risultato è il sanguinamento. Per questo motivo, gli ossalati sono di colore marrone scuro o nero e il loro sintomo è l'urina rossa..

La ragione per la comparsa dei fosfati sono i sali di calcio dell'acido fosforico. Le formazioni sono lisce, morbide, facilmente schiacciabili, quindi raramente causano dolore, sangue nelle urine. I fosfati aumentano rapidamente, preferendo un mezzo alcalino (pH superiore a 7,0).

Se l'acido urico nelle urine aumenta, si formano formazioni di urato (acido urico). In questo processo, si osserva parallelamente un aumento dell'acidità delle urine e la sua lenta formazione. Gli urati sono caratterizzati da una forma a bassa densità, liscia o leggermente porosa.

Altri tipi di pietre sono rari negli adulti e nei bambini. In pratica, i medici si trovano di fronte a pietre di una struttura mista.

Si formano all'interno della pelvi renale e quindi ne imitano la forma e le dimensioni.

Come si manifesta la malattia dei calcoli renali

Se le pietre crescono rapidamente, il dolore con i calcoli renali è caratterizzato da attacchi acuti. Quando il deflusso di urina viene interrotto gradualmente, il corpo si adatta, quindi la nefrolitiasi procede impercettibilmente. Segni di calcoli renali:

  • forte dolore lancinante al lato, parte bassa della schiena;
  • nausea;
  • urinare troppo spesso o troppo tardi;
  • bruciore durante lo svuotamento;
  • calore;
  • brividi;
  • gonfiore;
  • ipertensione.

Se la formazione danneggia il tessuto, appare l'urina con il sangue. Nelle lesioni gravi sono chiaramente visibili tracce rosse (ematuria macroscopica). Con danni minori, il paziente potrebbe non notare il sangue. Si trova solo da ricerche di laboratorio. Questa condizione è chiamata microematuria..

  • Come trasferire le letture di un contatore elettrico su un account personale
  • Tachicardia: sintomi e trattamento a casa. Rimedi popolari e pillole per il trattamento della tachicardia
  • Come perdere peso con la farina d'avena

Cause di calcoli renali

I fattori che influenzano la crescita dei calcoli all'interno dei reni sono poco conosciuti. Si ritiene che la nefrolitiasi si sviluppi sotto l'influenza simultanea di diverse cause. Può essere una predisposizione ereditaria o un disturbo acquisito del metabolismo minerale, provocato da fattori esterni o interni:

  • Calore. L'alta temperatura provoca aumento della sudorazione, mancanza di acqua nel corpo. Ciò aumenta il livello di sale nelle urine, che favorisce la formazione di calcoli..
  • Freddo. Nelle popolazioni del nord, la nefrolitiasi può essere scatenata dalla mancanza di vitamine A, D a causa della mancanza di radiazioni ultraviolette, una maggiore quantità di carne nella dieta.
  • Prodotti. La comparsa di sedimenti nelle urine è facilitata da cibi piccanti, salati, acidi, acqua con un eccesso di sali di calce.
  • Lesioni e malattie del sistema scheletrico: iperparatiroidismo, osteomielite, osteoporosi, fratture. Con queste patologie, il numero di fosfati nelle urine aumenta, il calcio viene lavato via dallo scheletro a una velocità accelerata. Ciò aumenta il numero di sali di fosfato di calcio nelle urine, rallenta la formazione di urina e la sua escrezione dai reni..
  • Disturbi acido-base - gastrite, ulcere, colite. Le patologie aumentano l'escrezione di calcio, indeboliscono il fegato, modificano la composizione delle urine.
  • Infezioni del tratto urinario - pielonefrite, uretrite, cistite, prostatite, adenoma prostatico. Queste malattie interferiscono con il flusso di urina dal rene. Il risultato è il ristagno del liquido, la sua sovrasaturazione con i sali, il ritardo nel lavaggio da sabbia e microliti. Parallelamente, gli elementi che causano l'infiammazione - batteri, proteine, pus, muco - entrano nelle urine. Costituiscono la base del futuro calcolo, a cui si aggrappano i sali..
  • Obesità, stile di vita sedentario, disidratazione. Queste condizioni compromettono il metabolismo, la produzione di urina e contribuiscono all'accumulo di sali.

Diagnostica

I sintomi della nefrolitiasi sono simili all'appendicite, un'infiammazione acuta della vescica. Per confermare o negare la diagnosi, vengono prescritti i seguenti esami:

  • Analisi clinica del sangue e delle urine.
  • Ultrasuoni: valuta i cambiamenti nella struttura dell'organo, determina la presenza, la posizione dei calcoli.
  • Urografia normale: radiografia delle vie urinarie utilizzando un mezzo di contrasto. Il metodo rileva quasi tutti i tipi di calcoli, ad eccezione dei calcoli di urato e proteine, che non bloccano i raggi e non proiettano ombre. L'urografia determina in quale rene (destro o sinistro) è apparsa la formazione.
  • Urografia escretoria. Rileva i calcoli di acido urico e proteine, mostra la loro posizione, forma, dimensione, valuta lo stato del sistema urinario.

La diagnostica aggiuntiva include:

  • tomografia computerizzata multispirale: mostra i parametri e il tipo di istruzione;
  • nefroscintigrafia radioisotopica - rileva il grado di disturbi nei reni;
  • urinocoltura - rileva un'infezione nel sistema urinario, lo stadio dell'infiammazione, determina quali antibiotici sono i migliori da usare.

Come trattare i calcoli renali

Concrezioni di dimensioni fino a 0,5 cm spesso escono da sole. Se il loro diametro varia da 0,5 a 1 cm, le pietre vengono lavate da sole nel 40% dei casi. A volte, a causa di anomalie nella struttura del sistema urinario (ad esempio, un uretere ristretto), anche le formazioni più piccole non sono in grado di lasciare il corpo.

Metodi conservativi

Il trattamento classico della nefrolitiasi prevede l'uso di tali metodi:

  • normalizzazione dell'equilibrio idrico ed elettrolitico - aumento dell'assunzione giornaliera di liquidi fino a 2,5 litri;
  • esercizi di fisioterapia;
  • fitoterapia - tè, infusi, decotti con effetto diuretico;
  • fisioterapia - ultrasuoni, trattamento laser, correnti modulate sinusoidali.

Il nefrologo prescrive farmaci per sciogliere i calcoli renali, farmaci antinfiammatori, antispastici, analgesici. Se la colica renale non si ferma, blocco della novocaina del legamento rotondo dell'utero nelle donne, cateterismo ureterale negli uomini.

È necessario rinunciare a cibi fritti, grassi, affumicati, salati, non puoi mangiare troppo. La dieta dipende dalla composizione e dal tipo di formazioni:

  • Gli ossalati richiedono prodotti limitanti di acido ossalico. Questi sono agrumi, patate, latte, insalata, acetosa. Utile uva, mele, albicocche secche, acque minerali alcaline (Borjomi, Essentuki).
  • Fosfati: si consigliano pesce, piatti di carne, mirtilli rossi, succhi di mirtillo rosso, acque minerali acide (Slavyanovskaya, Truskavetskaya, Narzan). È necessario escludere i latticini (burro, kefir, ecc.).
  • Urata. La dieta prevede il rifiuto di carne grassa, limone, cioccolato. Il menu dovrebbe includere mele, angurie, meloni, succhi di frutta freschi, zuppe di verdure. Gli alimenti a base di acido ossalico sono utili.

Farmaci che dissolvono i calcoli renali

Per rallentare la crescita, la frantumazione, la rimozione dei calcoli, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • Cyston (compresse). Indicato per sbriciolare tutti i tipi di pietre.
  • Blemaren (compresse). Prescritto per la frantumazione di urati e formazioni miste, alcalinizzazione delle urine.
  • Uralit R (compresse). È indicato per sbriciolare i calcoli di acido urico, prevenendo la comparsa di urati e formazioni contenenti calcio.
  • Fitolisina (pasta). Prescritto per il trattamento di patologie infettive e infiammatorie dell'apparato urinario, prevenzione delle recidive di nefrolitiasi, dissoluzione di piccole formazioni.
  • Phytolite (capsule). Indicato per il trattamento e la prevenzione della nefrolitiasi, con infiammazioni delle vie urinarie.
  • Kanephron N (gocce e compresse). Allevia l'infiammazione, gli spasmi, allevia il dolore, ha un effetto antibatterico e diuretico. Indicato per la prevenzione della nefrolitiasi.

Trattamento chirurgico dell'urolitiasi

Le indicazioni per l'operazione sono le seguenti:

  • colica renale frequente;
  • pielonefrite secondaria;
  • grandi calcoli;
  • stenosi (restringimento) dell'uretere;
  • idronefrosi: un aumento persistente del calice renale e del bacino con una violazione simultanea della produzione di urina, che causa atrofia degli organi;
  • blocco del rene;
  • calcoli in un singolo rene;
  • formazioni coralline.

Il metodo di funzionamento dipende dai parametri del calcolo, dallo stato del sistema urinario, dallo stadio dell'infiammazione e dalle caratteristiche individuali del paziente:

  • Litotripsia a distanza. Metodo di frantumazione non invasivo con onde d'urto, grazie al quale è possibile evitare interventi traumatici. Le pietre vengono frantumate con l'aiuto delle onde, dopo di che le pietre rimanenti vengono lavate via attraverso le vie urinarie. Il metodo è efficace se la dimensione delle formazioni non supera i 2 cm.
  • Tecnica endouretrale (nefrolitolapassia percutanea). Un endoscopio viene inserito nella pelvi renale attraverso l'uretra o una puntura nella pelle. Il dispositivo rimuove o distrugge il calcolo utilizzando onde ultrasoniche, laser, metodo meccanico. Il metodo consente di eliminare i calcoli con un diametro fino a 10 mm.
  • Chirurgia a cielo aperto - pielolitotomia (dissezione del bacino) o nefrolitotomia (dissezione del parenchima). Il vecchio metodo, a cui i chirurghi moderni ricorrono solo come ultima risorsa, poiché è il più traumatico, richiede una riabilitazione a lungo termine. L'operazione prevede un intervento aperto. La pietra viene rimossa dopo aver tagliato i tessuti dell'addome, i reni.
  • Nefrectomia. Utilizzato per complicazioni, se il rene ha perso la sua funzione. L'operazione prevede la rimozione dell'organo interessato.

Rimozione di calcoli renali con rimedi popolari

La terapia farmacologica può essere combinata con metodi tradizionali. Verificare con il proprio urologo prima di utilizzarli, poiché diversi tipi di pietre richiedono trattamenti opposti. I rimedi popolari non possono schiacciare le formazioni, ma possono prevenirne l'aspetto:

  • Bere succhi di agrumi appena spremuti ogni giorno. Impediscono la formazione di calcoli, bloccano i cambiamenti nell'equilibrio acido-base nelle urine. Durante il giorno, non devi bere più di 0,5 litri, altrimenti puoi ottenere il risultato opposto: stimolare la formazione di ossalati. I succhi di agrumi non devono essere bevuti per gastriti, ulcere, allergie, elevata acidità, nefrite, pielonefrite.
  • Mangia 1 kg di mandarini al giorno per una settimana. Quindi fai una pausa per 7 giorni, ripeti. Il metodo ha le stesse controindicazioni dell'uso dei succhi di agrumi.
  • Prepara il tè dalla buccia di mela fresca o secca. Bere 2-4 bicchieri durante la giornata. Il prodotto rimuove la sabbia, favorisce la disgregazione di piccole formazioni.
  • Spremi il succo dalle barbabietole. Bevi 1 cucchiaio. 4 volte durante la giornata. Il vegetale contiene acido ossalico, quindi la bevanda è indicata per gli urati.

Dieta dopo aver frantumato i calcoli renali

Durante il periodo di riabilitazione, i medici raccomandano il trattamento del resort, l'eliminazione dei fattori che provocano la malattia. La rimozione dei calcoli mediante litotrissia ad onde d'urto non richiede una dieta severa:

  • La dieta dovrebbe includere cibi facilmente digeribili.
  • Pesce e carne devono essere cotti al vapore o cotti.
  • Dovresti rifiutare cibi piccanti, salati, fritti, cibo in scatola, carni affumicate, marinate.
  • Si consiglia di bere 1,5 litri di acqua al giorno.
  • La soda e l'alcol sono proibiti.

Se è stata eseguita un'operazione aperta, è necessaria una dieta rigorosa:

  • 1-2 giorni. Puoi usare brodi di carne deboli, gelatina, gelatina, decotto di rosa canina, succhi diluiti. Prendi cibo 7-8 volte durante il giorno per 200-300 g. Purè di patate, pasti di consistenza densa, latte sono vietati.
  • 2-3 giorni. Il menu presenta piatti bolliti e al vapore sotto forma di purè di patate. Prendi cibo 5-6 volte durante il giorno. Cereali grattugiati consentiti, varietà a basso contenuto di grassi di pollame, pesce, carne, pane di grano di ieri, uova alla coque o omelette. Puoi usare casseruole di cagliata, torte al formaggio, yogurt, panna acida. Latte intero, succhi acidi, soda sono vietati. La frutta può essere utilizzata per preparare gelatine, gelatine, purè di patate.
  • 5 ° giorno. Durante il giorno, il cibo può essere assunto 4-5 volte, è meglio rifiutare i cibi fritti. Sono ammessi pane di segale e frumento, uova, latticini, cereali, varietà a basso contenuto di grassi di pollame, carne, pesce. Verdura e frutta possono essere consumate crude. Tè, cacao, caffè, succhi, brodo di rosa canina sono ammessi dalle bevande.

Prevenzione

Per prevenire la nefrolitiasi, è necessario seguire queste regole:

  • Bere 1,5-2 litri di acqua di buona qualità al giorno.
  • Fai esercizio regolarmente, se possibile, fai sport.
  • Evita uno stile di vita sedentario.
  • Concentra i tuoi sforzi sulla perdita di peso.
  • Riduci l'assunzione di farmaci.
  • Attenersi alle basi di una dieta sana.
  • Ridurre il consumo giornaliero di sale da cucina a 2-3 g, carne, pollame, pesce a 230 g.
  • Limita l'assunzione di cibi con calcio: rabarbaro, spinaci, latte, barbabietole, arachidi, cacao.
  • Aumentare l'uso di agrumi in assenza di controindicazioni.

Ragioni per la formazione di calcoli renali: tipi e modi per prevenire la malattia

Una persona su cinque dell'intera popolazione terrestre soffre di urolitiasi.

Questa malattia è nota da molto tempo, ma nonostante ciò, i medici stanno ancora trovando nuovi fattori che influenzano la formazione dei calcoli..

Le piccole pietre non causano gravi complicazioni e vengono escrete con le urine. I metodi chirurgici vengono utilizzati per rimuovere grandi formazioni..

Tipi e processi di accadimento

Il metabolismo disturbato, la mancanza di liquidi nel corpo, la presenza di infezioni o infiammazioni contribuiscono al processo di insorgenza. La condizione in cui la concentrazione di sali aumenta con una scarsa quantità di urina, porta alla cristallizzazione e li rende insolubili.

Cristalli di sale, coaguli di sangue o altri sedimenti agiscono come una sorta di nucleo per la crescita di una pietra.

Si trovano uno per uno o in gruppi, possono essere di varie forme (rotonde, lisce, appuntite, piatte) e dimensioni (piccole, medie, a volte enormi, sotto forma di coralli).

Classificazione dei calcoli

A seconda del contenuto di minerali, le pietre sono classificate in:

  1. Calcio - ossalati e fosfati. Il tipo più comune, che rappresenta i tre quarti (80%) del numero totale di casi. Si distinguono per la struttura più resistente, possono essere sciolti con particolare difficoltà. Si sviluppano quando la percentuale di calcio e acido ossalico cambia nell'organismo, provocata da un maggiore utilizzo di alimenti che lo contengono. Sorgere in un ambiente alcalino.
  2. Acido urico - urati. Formato dall'acido urico e rappresenta il 15-16% delle manifestazioni di urolitiasi. Nella maggior parte dei casi, le persone anziane sono preoccupate, soprattutto se hanno la gotta. Un ambiente acido è necessario per lo sviluppo degli urati.
  3. Aminoacidi - xantine e cistine. Sono una conseguenza di una violazione del metabolismo delle proteine ​​per tipo ereditario. Sono molto meno comuni e rappresentano il 4% di tutte le specie. Questa malattia inizia a progredire nell'infanzia e nella prima infanzia..
  4. Contenente magnesio - struvite, newberite. Formati in presenza di malattie renali infettive, la loro frequenza è di circa il 14%. Questa complicazione dell'urolitiasi colpisce principalmente le donne..

Ci sono casi in cui le formazioni hanno una composizione mista con una combinazione di diversi processi provocatori.

Ragioni per l'aspetto

Le pietre differiscono nella loro composizione chimica, ma si formano sotto l'influenza di fattori comuni.

Proprietà e quantità d'acqua

L'acqua dura contiene una grande quantità di sali minerali.

Per le persone che vivono in regioni la cui acqua è caratterizzata da un'elevata durezza, la probabilità di patologia aumenta molte volte.

Per ridurre il rischio di sviluppare la malattia, prima di bere, l'acqua deve essere addolcita con l'aiuto di filtri speciali che la depurano dai sali.

La quantità di liquido che bevi influenza inversamente la concentrazione di sali: più acqua bevi, meno concentrata sarà la tua urina.

In assenza di controindicazioni, il volume giornaliero di acqua è compreso tra due e tre litri..

Mangiare sano

Il consumo di quantità eccessive di cibi fritti, acidi, piccanti e salati dovrebbe essere ridotto al minimo. Questi alimenti aumentano l'acidità delle urine, che contribuisce alla formazione della sabbia..

Clima caldo

Una quantità insufficiente di acqua bevuta nella stagione calda porta alla disidratazione del corpo e aumenta la concentrazione di sali. Tali condizioni meteorologiche sono particolarmente pericolose per una persona che arriva dal normale regime di temperatura. Il corpo sta vivendo difficoltà con la carenza di liquidi e l'eliminazione di sostanze nocive nelle urine dal corpo.

Stile di vita passivo

Una bassa attività causa una ridotta circolazione sanguigna, l'apporto di ossigeno e sostanze nutritive agli organi interni.

Questa condizione è caratterizzata dalla lisciviazione del calcio dal tessuto osseo e da un aumento del suo livello. Per prevenire complicazioni, si consiglia di condurre una vita attiva, non rinunciare all'attività fisica, muoversi di più.

Disturbi funzionali nel lavoro

I cambiamenti nella funzione renale possono essere causati da lesioni o danni a questi organi. A causa del restringimento delle vie urinarie e dell'uretere, si forma il ristagno urinario nella vescica. Questa condizione porta alla precipitazione di cristalli di sale, che successivamente si trasformano in pietre..

Eredità e genetica

La probabilità di formazioni di pietra aumenta negli esseri umani, a condizione che i parenti di sangue abbiano questa malattia.

I tratti ereditari non possono essere modificati, ma il rischio di sviluppare urolitiasi può essere ridotto.

Le direzioni principali in questo sono uno stile di vita sano nel rispetto delle regole di un'alimentazione appositamente selezionata..

Squilibrio di vitamine

Il corpo umano ha bisogno di vitamine, minerali e oligoelementi per un corretto sviluppo. Il livello della loro concentrazione è individuale per ogni elemento. Un eccesso o una carenza di uno di essi porta a disturbi metabolici e allo sviluppo di calcoli.

Ossalati, fosfati e caratteristiche della loro formazione

I calcoli di ossalato si verificano in più del settanta percento dei casi quando viene rilevata l'urolitiasi.

Tra le altre specie, sono considerate le più pericolose a causa della loro resistenza al processo di dissoluzione..

Queste formazioni sono grigie o nere, molto dense, la loro superficie è ricoperta da piccole spine..

L'aumento dei livelli di acido ossalico è la causa dello sviluppo di ossalato..

Questa reazione si verifica quando si mangia una grande quantità di cibi contenenti questo elemento. Si nota l'attivazione stagionale della malattia: negli uomini questa condizione si manifesta in estate, nelle donne - all'inizio dell'inverno..

I seguenti frutti aiutano il processo di eliminazione degli ossalati: pere, uva, prugne, corniolo, mele, mele cotogne.

I sali di acido fosforico sono un componente delle pietre fosfatiche. Morbido di densità, di varie forme, liscio, con una leggera rugosità, chiaro o bianco. Le pietre di questo tipo crescono rapidamente, ma possono essere schiacciate con successo.

A differenza degli ossalati, i fosfati, a causa della loro superficie piatta, raramente causano danni e forti dolori.

Il rimedio è una dieta che esclude gli alimenti che contengono calcio: latticini - formaggio, ricotta, latte cagliato. Escludere spezie, salse, piatti piccanti, carni affumicate. La presenza di alcool, cacao, caffè, cioccolato è severamente vietata.

Il metodo più accurato per rilevare i cristalli di fosfato e ossalato è l'ecografia. Inoltre, possono essere prescritti raggi X, TC, risonanza magnetica.

Sali di acido urico e calcoli di urato

L'acido urico favorisce la formazione di sali di sodio e di potassio. I loro cristalli che precipitano sono chiamati urati..

La comparsa di tali formazioni è principalmente provocata dalla malnutrizione..

Tali conseguenze sono causate dall'uso di cibi piccanti in grandi quantità, cibi grassi di origine animale, pomodori, carni affumicate, cibo in scatola, alcol.

Il metabolismo delle proteine ​​può essere compromesso a causa di un intenso sforzo fisico, sport o fitness.

Aumenta con il digiuno, l'esposizione termica quando si visita una sauna, la presenza di malattie croniche, intossicazione da elminti, disbiosi.

La terapia per tali pietre viene eseguita limitando il cibo contenente una grande quantità di proteine. Sono esclusi dalla dieta carne rossa, brodi, fegato, cervello, polmoni, salsicce, cotolette, pesce in scatola.

Insieme alla dieta vengono utilizzati farmaci, a condizione che i sali di acido urico non siano stati ancora pietrificati. Farmaci neutralizzanti acidi: "Allopurinol", "Blemaren", "Asparkam", "Kanefron", "Urolesan".

Xantine e cistine

La manifestazione di queste formazioni è dovuta a fattori ereditari. I depositi di Kstantine non si dissolvono nelle urine e diventano cristallini.

La complicazione inizia durante l'infanzia, le pietre sono visibili all'esame ecografico. Hanno forma rotonda, struttura liscia, colore chiaro o giallastro..

Il sintomo che definisce per questo tipo è il dolore acuto costante che non è alleviato dai farmaci antidolorifici. Poiché le xantine sono considerate insolubili, qualsiasi trattamento diverso dalla chirurgia è inefficace.

Il trattamento consiste nel ridurre l'acidità delle urine. I farmaci vengono utilizzati insieme alla dieta. La rimozione chirurgica delle pietre viene eseguita con un aumento delle loro dimensioni fino a 2 centimetri di diametro. I farmaci sono usati in modo simile al trattamento dei calcoli di urato.

Pietre di magnesio

I sali di magnesio presenti nel corpo acquisiscono la capacità di formarsi in pietre sullo sfondo di un'infezione cronica delle vie urinarie. Il più comune di questi è la pielonefrite..

Con questa malattia si sviluppa un processo renale infiammatorio. C'è dolore nella regione lombare inferiore, manifestato picchiettando, difficoltà a urinare.

La struttura della struvite differisce in densità, la superficie può essere diversa: ruvida o liscia. Esternamente, assomigliano ai coralli, sono considerati i più pericolosi a causa della loro rapida crescita e capacità di riempire una vasta area del rene.

È quasi impossibile dissolverli, quindi vengono trattati utilizzando il metodo di frantumazione con onde elettriche.

Come prevenire i calcoli renali

Azioni preventive volte a ridurre il rischio di sviluppare urolitiasi:

  1. Rispetto dei principi di una corretta alimentazione. È necessario ridurre significativamente il consumo di cibi piccanti, affumicati e acidi. Rispettare rigorosamente il regime di consumo, la disidratazione aumenta la concentrazione di sali nelle urine, il rischio della loro fossilizzazione. L'acqua minerale è controindicata a causa dei sali che contiene. La nutrizione dovrebbe essere varia ed equilibrata, contenere la quantità richiesta di vitamine, microelementi.
  2. Uno stile di vita sano. Un'attività fisica regolare mantiene il tono del corpo, aiuta ad aumentare la resistenza alle malattie infettive. Inoltre, il movimento attivo stabilizza i processi metabolici nel corpo, migliora l'afflusso di sangue alle cellule.
  3. Fitoterapia. Per il trattamento e la prevenzione dell'urolitiasi vengono utilizzate raccolte di erbe medicinali, che vengono vendute in farmacia e vengono assunte sotto forma di decotti.
  4. Malattie ereditarie. Se questo fattore è presente, è necessario eseguire esami periodici per rilevare i sintomi della formazione di calcoli..

Va ricordato che se c'è dolore nella regione lombare, è urgente consultare un medico. L'esame e la diagnostica tempestivi consentono una terapia efficace ed eliminano la probabilità di complicanze.

Pietre nei reni

I calcoli renali sono depositi solidi, simili a cristalli, costituiti da sali insolubili che si formano nel corpo umano quando si verificano disturbi metabolici. Le pietre possono essere di diverse dimensioni: alcune delle dimensioni di un granello di sabbia, altre di pochi centimetri di diametro. Di solito il paziente non si accorge nemmeno della loro presenza fino a quando non iniziano a muoversi verso l'uscita del rene, il che può causare forti dolori..

I calcoli renali (urolitiasi) sono la forma più comune di calcoli renali. La malattia può svilupparsi in una persona di qualsiasi sesso ed età, anche nei bambini. Tuttavia, il principale "target di riferimento" di questa patologia sono i pazienti di età compresa tra 20 e 60 anni. Negli uomini, i calcoli renali si osservano 3 volte più spesso che nelle donne, ma in queste ultime queste formazioni di solito hanno una forma più complessa.

In genere, le pietre si formano in un rene. Ma nel 15-30% dei casi, la patologia è in grado di colpire entrambi i reni contemporaneamente. Possono formarsi sia singole pietre che più pietre, a volte il loro numero raggiunge diverse migliaia.

Tipi di calcoli renali

I calcoli renali variano per forma e composizione. Nella forma possono essere:

  • piatto;
  • arrotondato;
  • angolare;
  • a forma di corallo (avere le dimensioni della pelvi renale e imitarne la forma interna - questo è il tipo di malattia più complesso e raro).

A seconda della composizione, si trovano le seguenti pietre:

  • Fosfato. Formato da sali di acido fosforico. Tali pietre hanno un colore grigiastro e una consistenza morbida, grazie alla quale si sbriciolano facilmente. Può essere liscio o ruvido.
  • Cistina. Derivano da composti della cistina (un amminoacido contenente zolfo). Le pietre sono rotonde, lisce, morbide, giallastre.
  • Ossalato. Formato da sali di acido ossalico. Le pietre sono dense, con una superficie irregolare molto ruvida.
  • Urate. Formato da sali di acido urico. Le pietre sono lisce o leggermente ruvide, dense.
  • Carbonato. Derivano dai sali dell'acido carbonico. Superficie liscia, consistenza morbida, sono disponibili in diverse forme.
  • Colesterolo. Derivano dal colesterolo. Hanno un colore nero, una consistenza morbida, si sbriciolano facilmente.
  • Proteina. Formato da proteine ​​e sali di fibrina. Sono pietre piatte e morbide, dipinte di bianco.

Le formazioni pure di carbonato, colesterolo e proteine ​​sono rare. C'è un altro tipo di pietre - miste. Ciò significa che hanno una struttura eterogenea e una composizione diversa in determinate aree. Molto spesso sono mescolate pietre di corallo.

Cause di calcoli renali

I fattori che provocano la formazione di pietre sono interni ed esterni. I motivi interni sono:

  • predisposizione genetica;
  • pielonefrite, uretrite, cistite e altre malattie infiammatorie del sistema urinario di origine infettiva;
  • disturbi metabolici: iperparatiroidismo (iperfunzione delle ghiandole paratiroidi), gotta;
  • malattie infettive non associate alle vie urinarie (tonsillite, osteomielite, foruncolosi, salpingo-ooforite, ecc.);
  • eccesso, mancanza o aumento dell'attività di alcuni enzimi nel corpo;
  • malattie del fegato e delle vie biliari;
  • anomalie congenite dei reni, ureteri;
  • malattie gastrointestinali (gastrite, pancreatite, ecc.);
  • mancanza di attività fisica dovuta al riposo a letto (a causa di infortuni, malattie).

I motivi esterni includono:

  • effetti negativi sull'ambiente;
  • caratteristiche del suolo, clima, composizione chimica dell'acqua utilizzata nella zona di residenza (presenza di alcuni sali nella composizione);
  • stile di vita sedentario;
  • condizioni di lavoro dannose (duro lavoro fisico, alte temperature, fumi chimici, ecc.);
  • abuso di alimenti ricchi di purine (composti azotati che vengono convertiti nel corpo umano in acido urico): questi prodotti includono carne e frattaglie, pesce (soprattutto di fiume), asparagi, cavolfiori, broccoli;
  • bere troppo poco liquido.

Sintomi

I seguenti segni segnalano la presenza di calcoli renali:

  • Dolore nella regione lombare, nel fianco o nella parte inferiore dell'addome (può essere somministrato anche alla zona inguinale). Le sensazioni spiacevoli di solito aumentano con lo sforzo fisico, il movimento, la guida su strade sconnesse, così come dopo aver bevuto molti liquidi o alcol. I dolori possono essere periodici o costanti (in questo caso si intensificano per periodi, poi si attenuano, ma non scompaiono completamente). Un tipo comune di dolore alla pietra è la colica renale. L'attacco dura da alcune ore a diversi giorni. Crampi che aumentano e poi si attenuano, ea volte possono essere così forti che il paziente non riesce a trattenere il pianto.
  • Sangue nelle urine. L'urina può essere intensamente rossa o rosata. E in alcuni pazienti, il sangue nelle urine viene rilevato solo dai risultati dei test..
  • Minzione ritardata con urgenza. Questa è una condizione pericolosa in cui è necessario consultare immediatamente un medico. È causato da un blocco delle vie urinarie con i calcoli. Il paziente non è in grado di svuotare la vescica da solo: è necessario un catetere. La ritenzione della minzione può essere accompagnata da vomito, prurito, diarrea, convulsioni, mal di testa, sudorazione fredda, brividi, febbre.
  • Sabbia nelle urine.
  • Voglia frequente di urinare.
  • Nausea e / o vomito.
  • Appannamento delle urine.
  • Dolore durante la minzione.
  • Aumento della temperatura e della pressione sanguigna.

I sintomi di solito compaiono quando la malattia è avanzata. Nelle prime fasi, la patologia può essere asintomatica per molto tempo. Pertanto, è importante sottoporsi a esami preventivi annuali con un urologo.

Possibili complicazioni

Se non trattati, i calcoli renali possono causare le seguenti complicazioni:

  • violazione del deflusso di urina a causa del blocco delle vie urinarie con pietre;
  • infezioni del sistema urinario;
  • malattia renale infiammatoria cronica;
  • dolore che non scompare con l'uso di metodi di trattamento conservativi;
  • insufficienza renale acuta;
  • anemia (si sviluppa quando il sangue è regolarmente presente nelle urine).

Diagnostica

La diagnosi della malattia viene eseguita da un urologo, che, se necessario, indirizza il paziente a un chirurgo. In primo luogo, viene raccolta una storia e il paziente viene esaminato. Quindi vengono assegnati i seguenti studi obbligatori:

  • analisi generali e biochimiche di urina e sangue;
  • urografia (esame a raggi X delle vie urinarie);
  • Ecografia del sistema urinario.

Inoltre possono essere assegnati:

  • tomografia computerizzata dei reni (per valutare le dimensioni e la densità della pietra e le condizioni dei tessuti circostanti);
  • scansione renale con radionuclidi (per valutare la funzione renale);
  • urinocoltura per la microflora (per rilevare l'infezione negli organi del sistema urinario).

Trattamento

Il trattamento chirurgico è prescritto nei seguenti casi:

  • con l'inefficacia della terapia conservativa;
  • in presenza di complicazioni.

Prima dell'operazione, al paziente vengono prescritti antibiotici, antiossidanti e farmaci che migliorano la microcircolazione sanguigna.

L'intervento chirurgico può essere:

  • mininvasivo (meno traumatico, l'operazione viene eseguita attraverso piccole forature o buchi naturali);
  • tradizionale (la chirurgia a cielo aperto viene eseguita tramite incisioni).

I metodi minimamente invasivi includono:

  • Operazioni laparoscopiche. Nella regione lombare viene praticata una piccola incisione (1-2 cm), attraverso la quale vengono inseriti nel rene uno speciale strumento trocar (un tubo) e una sonda. Se la pietra è piccola, viene rimossa immediatamente, se è grande, viene pre-frantumata.
  • Operazioni endoscopiche. Tale trattamento chirurgico viene eseguito attraverso percorsi naturali o attraverso piccole forature utilizzando un dispositivo endoscopico..

Le tecniche chirurgiche tradizionali includono:

  • Nefrolitomia: un'operazione in cui una pietra viene rimossa dal bacino o dai calici renali;
  • Ureterolitotomia: rimozione chirurgica di un calcolo dall'uretere;
  • Pielolitotomia: eliminazione della formazione dalla pelvi renale.

I metodi chirurgici tradizionali vengono utilizzati se la pietra è grande o il paziente ha insufficienza renale.

Prevenzione

È importante prendere misure preventive dopo l'intervento chirurgico. Altrimenti, le pietre potrebbero riapparire. La prevenzione include:

  • Bere abbastanza acqua (1,5-2 litri al giorno). E nella stagione calda o durante l'attività fisica attiva, si consiglia di bere una o due volte l'ora (100-150 ml di acqua).
  • Rispetto di una dieta. Il medico dovrebbe sviluppare una dieta, tenendo conto della composizione delle pietre, nonché delle caratteristiche del corpo e della storia del paziente.
  • Attività fisica quotidiana - per migliorare il flusso sanguigno. L'escursionismo sarà sufficiente. Tuttavia, devono essere regolari e includere almeno 10.000 passi al giorno (non è necessario impostare questo numero alla volta).
  • Limitare la quantità di alcol consumato (o è meglio rifiutarlo del tutto).
  • Ridurre la quantità di sale consumata - per ridurre il carico sui reni.
  • Evitare l'ipotermia.
  • Rifiuto di bere bevande troppo fredde (soprattutto quelle che contengono lievito: kvas, birra).
  • Trattamento tempestivo delle malattie, soprattutto infettive.
  • Consegna annuale di un esame delle urine generale.
  • Trattamento Spa. Un paziente che ha subito un intervento chirurgico per rimuovere i calcoli renali si consiglia di visitare le terme con acque minerali quando possibile (1-2 volte).

Inoltre, il medico può prescrivere una terapia farmacologica mirata a prevenire il ripetersi di calcoli..

Innaffia i reni. Cosa causa l'urolitiasi?

Bere un bicchiere d'acqua ogni ora per sostenere la salute dei reni..

Questa è una delle regole importanti per la prevenzione dell'urolitiasi..

Non molto tempo fa, i classici libri di testo di urologia affermavano: gli uomini soffrono di calcoli renali 3 volte più spesso delle donne. Negli ultimi anni il rapporto è diventato praticamente uguale. Ciò è dovuto al fatto che il numero di donne in sovrappeso è aumentato. E l'eccesso di peso contribuisce indirettamente allo sviluppo della malattia. La causa più comune del problema è una cattiva alimentazione. Ad esempio, fast food. La ricerca ha dimostrato che solo nel 2019 il mercato dei fast food in Russia è aumentato del 20%. Più della metà della spesa delle persone è caduta in fast food, mentre la spesa in caffè e ristoranti tradizionali è diminuita dell'11%. Ciò significa che il numero di coloro che soffrono di pietre, ahimè, crescerà solo..

Chi ha le pietre e come affrontarle? NI Pirogova, capo del dipartimento di urologia, GKB № 64 dal nome. Vinogradov, candidato di scienze mediche Sergei Belomyttsev.

I bevitori bassi sono a rischio

Non è così difficile "far crescere" un calcolo renale. Vale la pena bere meno acqua, mangiare più cibi grassi, carne e salati, muoversi un po ', non curare le infezioni del tratto urinario e assumere indiscriminatamente vitamine e integratori di calcio. Naturalmente, oltre allo stile di vita, i fattori ereditari possono influenzare lo sviluppo della malattia: aumento dell'acidità nel corpo, caratteristiche strutturali dei reni e delle vie urinarie (quando l'urina ristagna), malattie della tiroide e condizioni di vita - clima caldo, composizione chimica del suolo e dell'acqua.

Tutto quanto sopra porta al fatto che l'urina, che è progettata per rimuovere i sali non necessari dal corpo, diventa più concentrata. I sedimenti salini formano cristalli, si depositano sulle pareti della pelvi renale. Da questi cristalli crescono le pietre.

Un altro sintomo è il sangue nelle urine. Sembra dovuto al fatto che il deflusso disturbato di urina dal rene porta allo stiramento della mucosa e alle sue micro-lacrime. In questo caso, devi andare immediatamente dall'urologo. Nel 25% dei casi, questo sintomo è un segno di urolitiasi. E nel 4-9% dei casi, questo può indicare la presenza di cancro, soprattutto nei pazienti sopra i 50 anni.

Esattamente per stabilire se ci sono calcoli renali, aiuterà l'esame: ecografia, tomografia computerizzata (standard "aureo", pietre rivelatrici nel 94-100% dei casi), raggi X, test di laboratorio.

Pietre in uscita!

Ci sono molte opzioni, la scelta dipende dalla posizione, dalle dimensioni, dalla composizione e dalla densità delle pietre. Ad esempio, se il calcolo è piccolo e nell'uretere, il medico può prescrivere farmaci che dilatano l'uretere e facilitano il passaggio del calcolo da solo. Un'altra opzione che quasi tutti i pazienti con urolitiasi sognano è quella di sciogliere le pietre. Tutti vogliono bere delle pillole magiche per far sparire tutto. Ciò è possibile solo nel caso di calcoli di urato formati da acido urico. Tali pazienti sono circa il 15%. Un aumento del livello di acido urico negli esami del sangue, un aumento del peso corporeo in un paziente e una tendenza a cibi grassi e carnosi ci consentono di presumere la presenza di calcoli di urato. È caratteristico che i calcoli di urato non siano visibili ai raggi X..

La litotripsia remota è il secondo trattamento preferito dopo la dissoluzione nei pazienti con urolitiasi. Non è necessario entrare nel corpo, hanno appoggiato l'apparato contro la parte bassa della schiena, hanno puntato la pietra con l'aiuto di ultrasuoni o raggi X e l'hanno schiacciata con un'onda d'urto. Tale trattamento è possibile se le pietre non sono troppo dense e grandi.

Se la pietra è nel rene, non più di 5 mm di dimensione e non dà fastidio, può essere semplicemente osservata. Dai calcoli di 4 mm dell'uretere nell'85% dei casi si allontanano indipendentemente. Tuttavia, se un paziente con urolitiasi sullo sfondo di colica renale ha la febbre, è necessario chiamare un'ambulanza e andare in ospedale. La temperatura può indicare l'inizio dell'infiammazione nel rene e questa è già una condizione pericolosa per la vita.

Nel 40% delle persone, i calcoli ricompaiono entro 5 anni dal trattamento. Pertanto, si dovrebbe tentare di analizzare una pietra rimossa o auto-dipartita. Gli esperti scopriranno la sua composizione chimica e, sulla base di ciò, forniranno raccomandazioni sulla dieta o sull'assunzione di farmaci, ad esempio, che modificano l'acidità delle urine. Ma, diciamo, i calcoli di fosfato indicano la presenza di un'infezione del tratto urinario. In questo caso, vengono prescritti farmaci che uccidono i batteri patogeni..

Perché possono comparire calcoli renali?

Urolitiasi: questo disturbo nel nostro tempo è una delle malattie più comuni della civiltà moderna. Grazie allo sviluppo della scienza e della tecnologia, l'umanità sta gradualmente perdendo la sua connessione con la natura. Ciò si manifesta in un cambiamento nelle caratteristiche del cibo: ci sono sempre meno ingredienti naturali in esso. Anche l'inattività fisica sta diventando un problema enorme..

Essendo in uno stato di stress, il corpo acquisisce molte patologie, i suoi processi metabolici vengono interrotti. Tutti questi fattori, individualmente o collettivamente, portano alla formazione di calcoli renali. È interessante notare che sia i paesi sviluppati che gli stati economicamente svantaggiati soffrono dei sintomi di una tale malattia. "Perché sta succedendo? Da dove vengono i calcoli renali? " - oggi discuteremo questo problema in modo più dettagliato.

Perché nascono i dati sull'istruzione?

Molti pazienti sono interessati non solo ai metodi di trattamento dell'urolitiasi, ma anche alle ragioni della comparsa di formazioni solide nel tratto urinario. In medicina, non esiste un unico concetto che possa spiegare il meccanismo della nefrolitiasi. Ecco perché è così difficile rispondere inequivocabilmente alla domanda: "Perché si formano i calcoli renali?"

Compaiono concrezioni nell'apparato calice-pelvico degli organi filtranti, nei tubi dell'uretere e nella cavità vescicale. Il processo della loro formazione è influenzato da un gran numero di fattori predisponenti. Le principali cause dei calcoli renali sono dovute a disordini metabolici, cambiamenti nelle caratteristiche chimiche e nella composizione del sale marino del sangue. Gli elementi solidi iniziano ad apparire quando si nota un eccesso di sali e altre sostanze nocive nell'urina umana. Ciò porta alla formazione di particelle di grandi dimensioni - cristalli, che crescono rapidamente a causa della stratificazione costante.

I fattori predisponenti per questo disturbo includono le violazioni descritte di seguito.

  • Nutrizione impropria: i calcoli renali nelle donne e negli uomini compaiono a causa dell'abuso di cibi salati, piccanti, fritti e acidi. Tali prodotti aggressivi aumentano significativamente l'acidità dell'urina, motivo per cui iniziano ad apparire formazioni solide. Si sconsiglia di salare eccessivamente i pasti pronti o di bere grandi quantità di acqua minerale.
  • Scarsa qualità dell'acqua: nel nostro paese questo problema è praticamente al primo posto. Nell'acqua che utilizziamo tutti i giorni, la percentuale di sale minerale è molto superiore alla norma. Aggiungiamo a questo fattore anche impurità dannose: di conseguenza, abbiamo acqua dura e un gran numero di pazienti con urolitiasi dei reni.
  • Assunzione di liquidi insufficiente: se una persona beve poca acqua, la sua urina diventa troppo concentrata. Questo fattore influenza anche la formazione delle pietre. Una grande quantità di sale nelle urine porta alla cristallizzazione di elementi solidi, che inizialmente precipitano sotto forma di sabbia. Quindi una grande formazione si forma dalla sospensione di sabbia: una pietra. È per questo motivo che si consiglia ai pazienti di aumentare l'assunzione giornaliera di liquidi a 2-3 litri. Bere abbastanza acqua aiuterà a diluire l'urina e rimuovere rapidamente tutti i componenti dannosi dal corpo..
  • Bassa attività fisica: le cause della formazione di calcoli renali sono strettamente correlate all'inattività fisica. La limitazione del movimento causa la congestione. In questo stato, il sangue circola lentamente, a seguito del quale la nutrizione di tutti i tessuti e gli organi del corpo si deteriora. Il funzionamento insufficiente del sistema muscolo-scheletrico porta ad una graduale lisciviazione del calcio dalle ossa. In futuro, questo elemento utile è nelle urine, dove forma sabbia o calcoli.
  • Clima caldo: favorisce la perdita di una grande quantità di fluido. In tali condizioni, i processi di traspirazione si intensificano più volte, il che porta alla disidratazione. Poiché l'equilibrio del sale marino è disturbato, compaiono calcoli renali.
  • Patologie del sistema urinario: varie malattie infettive e lesioni di questi organi possono provocare ristagno di urina o altri problemi. Se il deflusso di urina in qualsiasi parte del tratto uretrale è disturbato, possono comparire calcoli.
  • La predisposizione genetica gioca un ruolo importante in questo caso. L'urolitiasi non è ereditaria, ma se i parenti del paziente hanno già riscontrato un disturbo simile, aumenta la probabilità di formazione di calcoli renali. È impossibile sbarazzarsi di questo fattore. Una dieta equilibrata e uno stile di vita attivo aiuteranno a ridurre al minimo il rischio di calcolo..
  • Malattie infettive del tratto genito-urinario - gli elementi solidi nei reni si formano sotto l'influenza di reazioni infiammatorie acute e croniche (con adenoma prostatico, cistite, uretrite, prostatite, pielonefrite).
  • Malattie del sistema scheletrico - causano disturbi metabolici nel corpo. Il trattamento di tali patologie dovrebbe essere effettuato in tempo..
  • Esposizione insufficiente al sole: il corpo è danneggiato non solo dall'eccesso di raggi ultravioletti. Se una persona prende un po 'di sole, ciò provoca lo sviluppo di ipovitaminosi da vitamina D. Questa sostanza svolge un ruolo importante nel processo metabolico e quindi la sua mancanza porta al fatto che il paziente ha gravi problemi di salute.
  • Sovradosaggio di diuretici: le pietre formate in questo caso compaiono nei reni a causa della disidratazione. La perdita accelerata di liquidi aumenta la concentrazione di minerali nel corpo. Di conseguenza, i sali in eccesso precipitano e compaiono i calcoli. I diuretici devono essere usati con cautela, seguendo le prescrizioni dello specialista.
  • Abuso di alcol: i calcoli renali sono i più comuni nelle persone con dipendenza da alcol.
  • Ipervitaminosi e carenza di vitamine: il motivo per cui sono comparse formazioni solide negli organi filtranti può essere un eccesso o una mancanza di nutrienti. Le vitamine C, A, D sono catalizzatori di reazioni, quindi il loro equilibrio nel corpo deve essere costante. Si sconsiglia di consumare tali sostanze in quantità eccessive..
  • Farmaci incontrollati: alcuni farmaci (aspirina, sulfonamidi) provocano un cambiamento nella costanza dell'ambiente acido-base. Anche un leggero aumento del loro dosaggio contribuisce alla comparsa di calcoli, quindi prima di usare questi farmaci, dovresti consultare il tuo medico.

Processo di formazione di elementi solidi

Da dove vengono i calcoli renali? La maggior parte degli scienziati ritiene che la base del meccanismo di formazione del calcolo sia un cambiamento nella composizione qualitativa dell'urina e una violazione delle sue proprietà protettive. Formazioni dense compaiono negli organi del sistema urinario da sali minerali e altre sostanze cristalline, che vengono gradualmente depositate nell'apparato calice-pelvico del rene. Qualsiasi deviazione nel metabolismo provoca un malfunzionamento dell'equilibrio acido-base o sale-acqua nelle urine, si verifica una reazione e le sostanze disciolte in essa acquisiscono una forma solida. Successivamente, precipitano, formano una sospensione sabbiosa o calcoli più grandi.

I calcoli renali si formano sotto l'influenza di fattori negativi, che sono stati discussi in dettaglio sopra. È così che appare la prima cellula che forma il nucleo di questo elemento: una micella. Nel processo di comparsa del tartaro, altre sostanze vengono stratificate su di esso, a seguito delle quali il volume del solido aumenta.

L'attività e la finalità del meccanismo di formazione dei calcoli dipendono da una proprietà dell'ambiente interno come una reazione acido-base. Questo indicatore è valutato da un segno speciale: pH. Lo stato normale dell'urina è pH 5-6, mentre non ci sono sostanze cristalline in esso. Se l'acidità delle urine cambia bruscamente, l'equilibrio dei prodotti metabolici disciolti in esso viene disturbato. Minerali e sali passano facilmente da liquidi a solidi: iniziano a formarsi pietre.

Se il processo di minzione è disturbato, il deflusso di liquido su qualsiasi parte del canale uretrale rallenta. In caso di variazione del pH delle urine, nel paziente può formarsi un tartaro proprio nel lume dell'uretere, nel punto in cui si è verificata la ritenzione urinaria. Quindi la formazione densa aumenta gradualmente di volume e scende ulteriormente lungo il tratto urinario. Quando la dimensione dell'elemento solido non gli consente più di muoversi ulteriormente, si verifica un'ostruzione e il paziente mostra sintomi di colica renale.

Interessante! Con la nefrolitiasi, le sensazioni dolorose possono essere completamente diverse. In questa situazione, tutto dipende dalla posizione della pietra. Il dolore cambia la sua localizzazione durante il giorno, migrando lungo la schiena e l'addome. È piuttosto difficile identificare una tale violazione, poiché si maschera con successo da altre patologie: infarto, pancreatite, appendicite.

Tipi di calcolo

Cosa sono i calcoli renali? Gli elementi solidi sono suddivisi in tre tipi principali, a seconda del loro costituente chimico. In base allo stato dell'equilibrio acido-base delle urine, può contenere urati, ossalati e fosfati. In alcuni casi, i pazienti determinano in modo indipendente il pH delle loro urine usando la cartina di tornasole: il verde significa alcalinizzazione, il rosso significa maggiore acidità dell'ambiente. Ma la cosa migliore è semplicemente passare l'urina per le analisi di laboratorio. Se nello scarico si riscontra un pH superiore a 8, prevale l'indice alcalino e con un risultato inferiore a 4,5 si osserva un'ossidazione eccessiva.

Da quali calcoli renali si formano, questo processo è fortemente influenzato dalla dieta umana. Esistono questi tipi di calcoli:

  1. Ossalati: possono verificarsi a causa di un aumento dell'acidità dell'urina escreta. La patologia è chiamata nefrolitiasi da ossalato, si manifesta a causa di una violazione del metabolismo delle proteine. Il consumo eccessivo di carni affumicate, dolci, piatti di carne e pesce, spezie e alcol porta allo sviluppo di questa forma della malattia. In questo caso, si consiglia di rimuovere i prodotti ossidanti dal menu..
  2. I fosfati sono elementi formati in un ambiente con un alto contenuto di alcali. In medicina, questa malattia è chiamata fosfaturia. Questo tipo di disturbo compare spesso in pazienti che abusano di prodotti a base di acido lattico, mangiano molti cereali e pane. A scopo terapeutico, si raccomanda al paziente di escludere dalla sua dieta tutti gli alimenti che portano all'alcalinizzazione delle urine, per aumentare il consumo di pesce e carne.
  3. Urati: sono costituiti da minerali formati da un ambiente acido. Queste connessioni non sono così aggressive come le precedenti. Bere abbastanza liquidi aiuterà a sbarazzarsene. Si consiglia di bere acqua purificata e naturale. Sono escluse dal menù frattaglie, brodo di pesce e carne, piatti affumicati.

Importante! I concrezioni con una struttura omogenea non si formano sempre nel corpo umano. Esistono tipi misti di pietre che possono essere pericolose per il corpo. Le formazioni coralline sono considerate le più minacciose: crescono nella parte pelvica dei reni, differiscono per forma irregolare e processi lunghi.

Terapia patologica

La diagnostica ecografica consente di rilevare una tale malattia. Indipendentemente da come si formano i calcoli renali, il trattamento di questo disturbo deve essere effettuato in tempo. I segni di nefrolitiasi vengono eliminati con l'aiuto della terapia farmacologica o della chirurgia. I principi fondamentali del trattamento sono la rimozione di formazioni solide dal rene, la prevenzione dell'infezione secondaria del sistema urinario e la ricomparsa dei calcoli.

Piccoli calcoli renali, di dimensioni 1-3 mm, vengono escreti da soli. In questo caso, il medico prescrive al paziente di bere molti liquidi e una dieta speciale. Dopo un certo tempo, il medico controlla le condizioni del paziente e l'efficacia del trattamento.

Il cibo dietetico, che include verdure e latticini, aiuterà a sbarazzarsi degli urati. Sarà inoltre utile prendere una speciale acqua minerale a pH alcalino ("Essentuki", "Borjomi"). I calcoli renali fosfatici vengono trattati assumendo acqua minerale acida ("Truskavets", "Zheleznovodsk", "Kislovodsk"). Delle medicine per un tale disturbo, sono prescritte:

  • agenti antibatterici - Azitromicina, Gentamicina;
  • antispastici - Spazmalgon, No-shpa;
  • diuretici - Diacarb, Furosemide;
  • farmaci che rompono i calcoli renali: penicillamina, tiopronina, Blemaren;
  • farmaci anti-infiammatori - Paracytamol, Diclofenac.

A seconda del tipo di elementi formati, vengono prescritti i seguenti farmaci:

  1. con ossalati - Cyston, Colestiramina, Asparkam;
  2. con urati - citrato di potassio, allopurinolo, purinolo;
  3. con fosfati - Estratto colorante di Robbia, Shed.

In presenza di gravi complicazioni, la formazione viene rimossa chirurgicamente. Le tecniche strumentali sono molto popolari in questo caso. Il metodo più noto per il trattamento della nefrolitiasi è la litotripsia a distanza: consente di rimuovere pietre abbastanza grandi e i loro frammenti attraverso l'uretra. I metodi minimamente invasivi sono altamente efficaci, mentre il rischio di complicazioni con un tale intervento è minimo.

Attenzione! Si ricorre a un'operazione addominale aperta nel caso più estremo, quando è necessaria la dissezione della capsula renale o del canale uretere per rimuovere un elemento solido. Se la patologia non viene trattata e l'organo cessa completamente di svolgere le sue funzioni, viene rimosso (nefrectomia).

La formazione di calcoli in alcuni casi può comportare la perdita di un organo filtrante per una persona. Il trattamento tempestivo della malattia aiuterà a mantenere sani i reni. Le forme semplici di nefrolitiasi sono facilmente eliminate - per questo è sufficiente seguire le regole dietetiche e seguire le prescrizioni di altri medici.