Glomerulonefrite nei bambini: classificazione ed eziologia

Data aggiornata: 2015-11-16

  • Eziologia
  • Rimedi popolari

La glomerulonefrite è una malattia immuno-infiammatoria in cui è prevalentemente colpito un elemento strutturale dei reni chiamato "glomerulo". La glomerulonefrite nei bambini è più comune di età compresa tra gli anni. Nella pratica delle malattie infantili, la glomerulonefrite si trova al secondo posto tra le malattie infettive delle vie urinarie..

L'eziologia della glomerulonefrite include una combinazione di tre fattori: un agente infettivo, fattori provocatori e una risposta immunitaria perversa del corpo (componente allergico). In pediatria, l'epidemiologia della glomerulonefrite acuta può essere rilevata nell'80% dei bambini, il più delle volte è post-streptococco.

Le seguenti infezioni possono portare allo sviluppo della malattia:

  • Le cause più comuni e comuni sono streptococco, precedente scarlattina o mal di gola da streptococco.
  • Altri batteri, focolai di infiammazione cronica nel corpo, come la tonsillite.
  • Virus come morbillo, SARS, influenza e altre malattie.
  • Virus e batteri ricevuti dall'organismo sotto forma di vaccinazioni.
  • Serpente e veleno d'api.
  • Elementi tossici.
  • Parassiti.

La malattia può verificarsi sotto l'influenza di fattori provocatori. Sono stress, ipotermia, affaticamento fisico, lunga esposizione al sole, cambiamento climatico.

Tra l'influenza di fattori esterni e lo sviluppo della malattia, ci vogliono da una a tre settimane..

La patogenesi della glomerulonefrite si basa su una risposta immunitaria allergica. Consiste nel fatto che le immunoglobuline e le frazioni del complemento, invece di agenti infettivi, attaccano i propri tessuti: le membrane dei glomeruli renali.

La sconfitta della membrana porta ad un aumento della sua permeabilità, si verifica la penetrazione nell'urina delle cellule del sangue di eritrociti e molecole proteiche. Inoltre, il processo di filtraggio di sale e acqua viene interrotto e quindi vengono trattenuti nel corpo. Anche l'effetto regolatorio dei reni sulla pressione sanguigna ne risente.

La classificazione della malattia glomerulonefrite nei bambini si basa sulla sua eziologia, morfologia e decorso:

  • Ci sono glomerulonefrite primaria e glomerulonefrite secondaria, che si sviluppa sullo sfondo di altre patologie sistemiche. Può essere con un'eziologia consolidata, quando la connessione con una precedente infezione è chiaramente visibile e con un'etologia sconosciuta.
  • Inoltre, la glomerulonefrite può essere con una componente immunologica stabilita e immunologicamente incondizionata.
  • Nel decorso clinico della malattia, la glomerulonefrite nei bambini si distingue per forme acute, subacute e croniche.
  • Può anche essere diffuso o focale e, per la natura dell'infiammazione, proliferativo, essudativo o misto.

Le principali sindromi nella glomerulonefrite si distinguono in relazione ai gruppi di manifestazioni cliniche:

  • Sindrome nefrosica - caratterizzata principalmente da edema che si trova sul viso e appare o aumenta al mattino. Allo stesso tempo, si nota una maggiore quantità di proteine ​​nelle urine..
  • La sindrome ipertensiva è caratterizzata da numeri di ipertensione, nella maggior parte dei casi l'aumento della pressione è persistente. Per lo più la pressione diastolica aumenta, può raggiungere i 120 mm Hg..
  • La sindrome ematurica è caratterizzata dalla presenza di globuli rossi nelle urine, a volte l'urina assume un colore caratteristico, descritto nella letteratura medica come "il colore della brodaglia di carne".

Eziologia della glomerulonefrite nei bambini

La malattia inizia in modo acuto, con un aumento della temperatura. Il bambino lamenta debolezza, sete, aumento della stanchezza e mal di testa. Dopo l'edema, l'ipertensione arteriosa si unisce, un posto speciale è occupato dai cambiamenti nelle urine e nel sangue.

La clinica della malattia può essere presentata con una predominanza di una delle sindromi, così come in una versione mista, quando tutte e tre si manifestano. A volte c'è un'opzione latente quando le manifestazioni cliniche della malattia sono piccole.

La forma cronica è caratterizzata dalla manifestazione prolungata di sindromi cliniche in vari gradi di gravità e in diverse combinazioni. Il cronico è una forma in cui la malattia dura più di diversi mesi.

La diagnosi di questa malattia in un bambino viene effettuata sulla base dell'anamnesi, clinica. Di particolare importanza nel determinare la glomerulonefrite è la diagnosi degli esami di laboratorio.

Per stabilire la diagnosi, vengono svolte le seguenti attività: analisi generale delle urine, analisi delle urine secondo Zimnitsky, test di Reberg.

  • Rivelazione di proteine ​​ed eritrociti nelle urine, aumento della densità delle urine. La quantità totale di urina è ridotta. Nell'analisi del sangue, può esserci anemia, leucocitosi moderata, con uno spostamento della formula a sinistra, aumento della VES.
  • Un esame del sangue biochimico mostra una diminuzione delle proteine ​​totali, a causa di una diminuzione dell'albumina e di un aumento delle globuline.
  • L'analisi immunologica rivela gli anticorpi contro lo streptococco, nel caso dell'eziologia streptococcica della malattia. Vengono rilevate anche le frazioni del sistema del complemento.

L'esame ecografico dei reni non fornisce informazioni sulla glomerulonefrite in assenza di cambiamenti morfologici. È indicato nella glomerulonefrite cronica per determinare il grado di rughe renali, nell'edema grave per identificare i liquidi nelle cavità e per la diagnosi differenziale con altre malattie renali.

In caso di decorso cronico e con una diminuzione della gravità del processo, è possibile eseguire l'urografia escretoria, la tomografia computerizzata. La biopsia percutanea per identificare la forma istologica della malattia nei bambini, a differenza degli adulti, è indicata solo se si sospetta un decorso maligno.

Il trattamento della glomerulonefrite acuta nei bambini viene effettuato rigorosamente in un ospedale, sotto controllo medico. Le forme gravi richiedono cure infermieristiche. Le misure iniziali dovrebbero essere un rigoroso riposo a letto, restrizione di sale e acqua, controllo della produzione di urina e una dieta appropriata per la glomerulonefrite:

  • La quantità di liquido consumato deve essere pianificata tenendo conto di quella assegnata il giorno prima. Il sale è completamente escluso. I pasti vengono effettuati secondo la dieta numero 7 secondo Pevzner.
  • Vengono mostrate anche diete a base di latticini, verdure, patate, riso, verdure di riso e frutta di riso, le cui ricette e foto possono essere trovate su qualsiasi forum. L'apporto calorico dovuto al riposo a letto può essere basso.
  • Tutti gli estratti sono esclusi: brodi, tè, caffè, succhi, spezie. L'acqua minerale è vietata.

La terapia farmacologica della glomerulonefrite acuta nei bambini prevede un trattamento etiotropico, con un agente streptococcico comprovato: la penicillina e suoi derivati.

Il trattamento patogenetico consiste nell'influenzare la risposta immunitaria patologica, ciò si ottiene con l'ausilio di glucocorticoidi, in particolare prednisolone.

La prescrizione di citostatici ai bambini dovrebbe essere fatta solo se i benefici del loro uso supereranno significativamente i loro effetti collaterali e complicazioni.

Il trattamento sintomatico consiste nell'eliminare le manifestazioni oi sintomi della malattia.

L'ipertensione arteriosa è soggetta a correzione farmacologica con diuretici, farmaci antipertensivi del gruppo degli inibitori del fattore di conversione dell'angiotensina. Inoltre, i farmaci del gruppo dei bloccanti del recettore dell'angiotensina 2 influenzano il meccanismo di regolazione della pressione nei reni..

Con la sindrome edematosa, il problema della ritenzione di liquidi e sodio può essere risolto utilizzando diuretici e dovrebbero essere scelti quei farmaci che non hanno un effetto tossico sui reni.

Questi sono diuretici dell'ansa e diuretici tiazidici. Poiché l'edema nella glomerulonefrite è accompagnato da ritenzione di sodio ed escrezione di potassio, si consiglia di utilizzare anche diuretici risparmiatori di potassio. È possibile utilizzare alcuni farmaci che influenzano la coagulazione del sangue.

La forma e la via di somministrazione dei farmaci possono essere diverse: si tratta di iniezioni intramuscolari e endovenose nel periodo acuto e nei casi gravi e forme di compresse in convalescenza e in decorso cronico.

Nei casi gravi e con insufficienza renale vengono utilizzati metodi moderni: plasmaferesi ed emodialisi.

Rimedi popolari nel trattamento della glomerulonefrite nei bambini, complicanze e prevenzione

Dalla medicina tradizionale si raccomandano tasse diuretiche e antinfiammatorie, oltre che fortificanti. Sono presi in modi diversi, sia sotto forma di infusi, sia sotto forma di bagni e applicazioni..

La fitoterapia, così come l'omeopatia e altri doni della natura, si consiglia di assumere solo per la glomerulonefrite cronica senza esacerbazioni.

Il trattamento della glomerulonefrite acuta dura circa un mese e, con una diagnosi tempestiva e dopo un'adeguata terapia, la prognosi è favorevole.

L'esito più comune della malattia è il recupero, a volte la malattia diventa cronica.

Esiste una variante corrente maligna, che è associata alle peculiarità della patogenesi: proliferazione e sclerosi nei glomeruli renali. Questa opzione può portare allo sviluppo di complicazioni - alla disabilità e alla formazione di insufficienza renale..

Non esiste una profilassi specifica per la glomerulonefrite. La prevenzione aspecifica della glomerulonefrite acuta nei bambini, così come le esacerbazioni della glomerulonefrite cronica è l'osservanza del regime di temperatura, la prevenzione del surriscaldamento e dell'ipotermia, l'insolazione prolungata, il sovraccarico fisico ed emotivo.

Al fine di aumentare la resistenza del corpo del bambino alle infezioni, si raccomanda l'indurimento, molte informazioni utili sono contenute nelle lezioni del Dr.Komarovsky.

È anche necessario disinfettare i focolai di infezione, ad esempio la carie, in tempo e trattare correttamente malattie da streptococco, infezioni virali, parassitarie e di altro tipo.

Un bambino che ha avuto la glomerulonefrite richiede l'osservazione del dispensario per diversi anni; se possibile, il trattamento termale è indicato in un clima secco e caldo.

Glomerulonefrite nei bambini: caratteristiche generali, sintomi, trattamento e prognosi

Aspetti clinici generali

La glomerulonefrite nei bambini si verifica a causa di una violazione della struttura e della funzione dei glomeruli renali - glomeruli

La glomerulonefrite (nota anche come nefrite glomerulare) è una distruzione della struttura dei glomeruli causata da un processo immunitario-infiammatorio. Nel 90% di tutti i casi clinici, la malattia è causata da una maggiore risposta immunitaria agli antigeni infettivi. La nefrite glomerulare può essere causata da un processo autoimmune in cui gli anticorpi distruggono le proprie cellule. La malattia in quasi tutti i casi porta allo sviluppo di insufficienza renale cronica (CRF). Esistono due tipi di glomerulonefrite:

  • primario, quando la nefrite glomerulare acuta si sviluppa indipendentemente, indipendentemente dai fattori provocatori;
  • secondario, quando la malattia si sviluppa come complicanza di processi autoimmuni e infiammatori.

La glomerulonefrite primaria può essere congenita. I reni sono in grado di filtrare circa 100 litri di sangue al giorno, ripulendolo da azoto residuo, metaboliti, tossine. Dopo una tale pulizia regolare, il sangue ritorna al corpo purificato, pieno di minerali, sostanze nutritive, proteine..

Sullo sfondo della glomerulonefrite, l'infezione interrompe la funzione dei reni, i composti tossici si accumulano nel corpo, il liquido viene trattenuto e si verifica l'edema. L'infiammazione attiva porta alla cicatrizzazione del tessuto renale quando i nefroni sani e funzionanti vengono sostituiti dal tessuto connettivo. Il meccanismo di sviluppo dell'insufficienza renale cronica con nefrite glomerulare somiglia alla pielonefrite per gravità.

Meccanismo di sviluppo e cause comuni

La glomerulonefrite acuta di solito si sviluppa 6-12 giorni dopo l'infezione da streptococco

La formazione della malattia è dovuta al blocco del lume capillare dei glomeruli renali, alla ridotta circolazione sanguigna. Ecco perché la produzione di urina primaria e il deflusso del fluido in eccesso vengono interrotti, aumenta l'ipertensione arteriosa secondaria..

Eventuali infezioni da streptococco, raffreddori frequenti con complicanze batteriche possono provocare l'insorgenza di glomerulonefrite nei bambini. La glomerulonefrite post-streptococcica si verifica dopo l'infezione. Ci sono anche altri fattori:

  • varicella trasferita;
  • corso complicato dell'influenza, ARVI;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • diabete;
  • malformazioni congenite dei reni e delle strutture renali (malattia policistica, malattia multicistica, biforcazione dell'arteria renale);
  • Granulomatosi di Wegener (patologia vascolare autoimmune);
  • nefropatia di qualsiasi natura, sindrome nefritica;
  • infiammazione degli organi del sistema genito-urinario (uretrite, cistite);
  • una storia di malaria;
  • porpora trombotica.

Il rapido sviluppo della glomerulonefrite è anche spiegato da una risposta immunitaria patologicamente alterata, quando gli anticorpi distruggono le cellule del corpo. Fattori importanti nello sviluppo della malattia sono la predisposizione ereditaria, il trattamento farmacologico a lungo termine, le cattive abitudini, specialmente nella prima adolescenza..

La malattia si sviluppa dopo infezioni virali, invasioni parassitarie. Sono noti casi di lesioni con glomerulonefrite dopo esposizione a fattori antigenici: vaccinazione, somministrazione di sieri, farmaci.

Se non è possibile stabilire la causa della distruzione patologica dei glomeruli renali, si parla dello sviluppo della glomerulonefrite idiopatica.

Classificazione principale

Tenendo conto dei fattori di sviluppo della glomerulonefrite, la classificazione della malattia è diversa, sulla base di diversi criteri chiave: il tipo di corso e la forma clinica.

Per tipo di flusso

Esistono diversi tipi di glomerulonefrite:

  • acuto. Sorge spontaneamente, si sviluppa rapidamente. Con una terapia tempestiva, il sollievo arriva abbastanza rapidamente;
  • cronico. Formata con una complicata esacerbazione, non conformità con le raccomandazioni cliniche, nonché con un prolungato decorso di esacerbazione;
  • subacuto. La patologia è caratterizzata da un decorso maligno rapidamente progressivo. La glomerulonefrite subacuta è difficile da trattare a causa dell'elevata resistenza dell'infezione streptococcica ai farmaci.

La mancanza di un trattamento tempestivo contribuisce quasi sempre allo sviluppo di complicanze, fino a insufficienza renale acuta e crisi ipertensive.

Per forma clinica

Esiste una classificazione dei principali tipi di glomerulonefrite a causa della sua comparsa, dei segni e della prognosi:

  • nefrosica. La malattia è accompagnata da un forte gonfiore del viso, mentre gli indicatori della pressione sanguigna rimangono nella norma di età;
  • misto. I segni tipici della glomerulonefrite sono cancellati, assomigliano al decorso della sindrome nefrosica di qualsiasi natura;
  • latente. La malattia è asintomatica, il bambino malato non mostra preoccupazione per lo stato di salute. A volte c'è un gonfiore mattutino del viso, una diminuzione del volume dell'urina quotidiana. La glomerulonefrite latente viene rilevata utilizzando la diagnostica di laboratorio;
  • ematurico. Questa forma è accompagnata da un leggero gonfiore e dalla comparsa di coaguli di sangue nelle urine. La sindrome ematurica può essere pronunciata o latente. Nel primo caso il sangue è visibile ad occhio nudo, nel secondo viene determinato in laboratorio;
  • ipertensivo. La forma si distingue per lo sviluppo dell'ipertensione arteriosa, la variabilità della voglia di urinare, la grave proteinuria e la comparsa della sindrome ematurica. La glomerulonefrite ipertensiva è pericolosa con complicanze, crisi ipertensive, insufficienza renale acuta, edema polmonare spesso si sviluppano sullo sfondo della malattia.

Tutti i tipi di glomerulonefrite sono caratterizzati da un decorso ciclico. La forma cronica si alterna a periodi di esacerbazione e remissione. Una riacutizzazione si verifica entro pochi giorni dall'esposizione a fattori provocatori, solitamente associati a infezione da streptococco.

Sintomi comuni

Indipendentemente dalla forma e dalla gravità del decorso della malattia, un bambino può avere un complesso di sintomi che indicano direttamente o indirettamente il verificarsi di patologia nefrourologica:

  • colorazione delle urine nel colore dei "baccelli di carne";
  • gonfiore del viso e degli arti inferiori, indipendentemente dall'ora del giorno;
  • sete costante, diminuzione del volume di urina quotidiana;
  • leggero aumento della temperatura;
  • malessere generale: nausea, debolezza muscolare, mal di testa;
  • dispnea;
  • peso instabile.

I bambini in età prescolare possono sperimentare focolai di instabilità emotiva, aggressività, malumore, pianto. I sintomi attivi di esacerbazione e glomerulonefrite post-streptococcica si verificano pochi giorni dopo scarlattina, tonsillite, rinofaringite, tonsillite purulenta e altre infezioni.

Quasi tutti i bambini durante il periodo di esacerbazione della glomerulonefrite sviluppano ipertensione grave, la cui durata raggiunge diverse settimane. La sindrome nefrosica nei bambini si esprime a vari livelli, a seconda dell'età, del danno ai tessuti renali, delle complicanze.

Nell'80% di tutti i casi clinici sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa, si verificano complicazioni dal sistema cardiovascolare. Allo stesso tempo, le funzioni del fegato e del sistema nervoso centrale vengono interrotte. Con un decorso favorevole del periodo di esacerbazione della malattia e una terapia tempestiva, i sintomi scompaiono e il recupero avviene dopo 2 mesi.

Le linee guida cliniche per la glomerulonefrite includono un regime protettivo, una terapia farmacologica di supporto e l'aderenza alla dieta # 7

Diagnostica e regime di trattamento

La diagnosi di glomerulonefrite consiste nel condurre studi di laboratorio e strumentali, impostare test funzionali. Un esame del sangue indica lo stato della funzione renale; per questo, vengono determinati gli indicatori di creatinina, urea e azoto residuo. Negli esami delle urine vengono determinati leucociti, proteine, segni di ematuria. Dai metodi strumentali vengono utilizzati l'ecografia dei reni e degli organi addominali, l'urografia escretoria con l'introduzione di un mezzo di contrasto. La diagnosi precoce aiuta a rallentare la distruzione del tessuto renale e lo sviluppo di insufficienza renale cronica.

Il trattamento dell'esacerbazione della nefrite glomerulare nei bambini viene effettuato in ambiente ospedaliero e comprende terapia farmacologica, dieta terapeutica e riposo a letto protettivo. Il trattamento farmacologico include i seguenti tipi di farmaci:

  • agenti immunocorrettori non ormonali a base di azatioprina, ciclofosfamide;
  • antibiotici dal gruppo di penicilline, cefalosporine;
  • antinfiammatori se i sintomi indicano un'infiammazione attiva;
  • farmaci antipertensivi (p. es., diuretici tiazidici + ACE inibitori, bloccanti dei canali del calcio lenti).

Con un decorso grave o prolungato di glomerulonefrite, viene prescritta la terapia ormonale per migliorare l'effetto della terapia sintomatica. Il trattamento ha lo scopo di ridurre il rischio di sviluppo precoce di insufficienza renale cronica.

La nutrizione è importante per i bambini con nefrite glomerulare. Nutrizionisti e nefrologi prescrivono una tabella numero 7. Il menu ha lo scopo di ridurre il carico sul tratto digestivo e sui reni, include la correzione quotidiana di proteine, sale e liquidi. Con la glomerulonefrite nei bambini dalla nascita ai 5 anni, si applicano rigorose restrizioni solo al sodio e ai liquidi, la proteina viene ridotta moderatamente in modo da non interrompere in modo significativo il processo di pieno sviluppo e crescita del bambino. Le linee guida cliniche variano a seconda del quadro clinico della malattia.

Se la glomerulonefrite cronica è complicata dallo sviluppo dell'insufficienza renale funzionale, la strategia di trattamento è determinata dallo stadio dell'insufficienza renale cronica. La fase terminale o di pre-dialisi richiede la preparazione per l'emodialisi, la dialisi peritoneale seguita da trapianto di rene.

Dopo il recupero, i bambini con nefrite glomerulare ricevono cure termali, monitoraggio dinamico del sangue e delle urine ogni 3 mesi. I bambini sono controllati da un pediatra o nefrologo.

La prognosi per la glomerulonefrite nei bambini e negli adolescenti è sempre grave, soprattutto con lo sviluppo di complicanze a carico dei reni, del cuore e dei vasi sanguigni. Con lo sviluppo dell'insufficienza renale, è indicato il mantenimento per tutta la vita o la terapia sostitutiva. Per garantire una remissione stabile, è importante creare condizioni favorevoli, escludendo tutti i possibili fattori predisponenti.

Domanda 1. Glomerulonefrite nei bambini. Eziologia, patogenesi, classificazione, quadro clinico, diagnosi, trattamento, prevenzione, prognosi.

La glomerulonefrite è una malattia renale immunoinfiammatoria bilaterale che si sviluppa dopo l'esposizione a un agente infettivo oa fattori immuni e non immunitari non infettivi, con una lesione prevalentemente diffusa dei glomeruli.

Fattori eziologici

1.batteri: GABHS, pneumococchi, stafilococchi, klebsiela, micoplasmi, ecc..

2.virus: epatite B, CMVI, EBV, varicella, ecc..

3.parassiti: toxoplasma, plasmodium malaria, ecc..

4.funghi: candida

5. proteine ​​aliene

8. Ipotermia a lungo termine

Classificazione (OGN e CGN)

Classificazione CGN

Clinica OGN

Con la sindrome urinaria isolata, non c'è clinica, solo ematuria. Aumento della VES, leucocitosi, anemia, diminuzione della frazione C3 del complemento, oliguria, aumento del titolo di antistreptolisina O nella dinamica

Clinica HGN

Diagnostica

OAC, reazioni di fase acuta, urea, creatinina, ALT e AST, coagulogramma, immunogramma, OAM, test secondo Zimnitsky, Nechiporenko e Reberg, ecografia dei reni e della vescica urinaria, urografia extraterinaria, ECG.

Trattamento

- riposare a letto finché il cuneo non scompare. e sintomi urinari

- restrizione di liquidi, sale, proteine

- diuretici tiazidici, bloccanti dei canali del calcio lenti (furosemide 1-2 mg / kg IM, nifedipina sublinguale 0,25-0,5 mg / giorno)

- a / b (amoxiclav 20-40 mg / die in 3 dosi divise; macrolidi + probiotici)

- agenti antipiastrinici (se il fibrinogeno nel sangue è superiore a 4 g / l - dipiridamolo a 5-7 mg / kg / die in 3 dosi separate)

- tonsillectomia in 8-12 settimane. Dall'inizio di OGN.

Per GBV cronico (piano di trattamento secondo T.N. Elnikova, ci ha dettato in classe):

- riposare a letto finché il cuneo non scompare. e sintomi urinari

- restrizione di liquidi, sale, proteine

- iposensibilizzazione (erius, loratadina, claritin)

- antiossidanti (A, E, C, D)

+ con sindrome nefrosica:

- GCS (prednisolone 2 mg / kg / giorno.)

- diuretici antipertensivi (verospiron + furosemide)

con sindrome nefritica: diuretici antipertensivi (verospiron + furosemide)

con sindrome urinaria isolata:

- acido aminocaproico, vicasol, vitamina K, ethamsilato (1-2 mesi)

I citostatici all'esordio della sindrome nefrosica non sono prescritti, ma vengono somministrati solo in caso di recidiva; per i nefrotici con ematuria e ipertensione, i citostatici vengono prescritti immediatamente (ciclosporina a 5 mg / kg / giorno in 2 dosi, riducendo gradualmente la dose di 2 volte)

La prognosi per OHN è favorevole, per CGN - fattori di prognosi sfavorevole: proteinuria grave, AH.

Domanda 2. Vesicolopustolosi, pemfigo neonatale, dermatite esfoliativa di Ritter. Eziologia, clinica, trattamento. Prevenzione.

La vescicolopustolosi (periporite da stafilococco) è una malattia che può insorgere nel mezzo del primo periodo neonatale: piccole vescicole superficiali fino a diversi millimetri compaiono sulla pelle dei glutei, delle cosce, delle pieghe naturali, della testa, riempite dapprima di contenuto trasparente e poi torbido. Il substrato morfologico della malattia è l'infiammazione nell'area delle bocche delle ghiandole sudoripare eccrine. Il decorso della malattia è generalmente benigno. Le bolle scoppiano 2-3 giorni dopo la comparsa; le piccole erosioni che ne derivano sono ricoperte da croste secche che non lasciano cicatrici o pigmentazione dopo la caduta.

Il pemfigo dei neonati (pemfigo, pemfigoide piococcico) può manifestarsi in due forme: benigno e maligno.

La forma benigna è caratterizzata dall'aspetto (sullo sfondo di macchie eritematose) vescicole e piccole vescicole (fino a 0,5-1 cm di diametro) piene di contenuti sierosi-purulenti. Le bolle possono trovarsi in diversi stadi di sviluppo, avere una base leggermente infiltrata, intorno alla bolla si nota una corolla di iperemia. Di solito sono localizzati nell'addome inferiore, vicino all'ombelico, sugli arti, in pieghe naturali. La formazione di vesciche può durare diversi giorni. Il sintomo di Nikolsky è negativo. Dopo aver aperto le bolle, appare l'erosione. È caratteristico che al posto del primo

non si formano croste. La condizione dei neonati non può essere compromessa o moderata. È possibile un aumento della temperatura corporea a subfebrilare. L'intossicazione da questa forma della malattia è solitamente assente, tuttavia, i bambini possono diventare irrequieti o c'è un po 'di letargia, diminuzione o assenza di aumento di peso. Con un trattamento attivo avviato tempestivamente, il recupero avviene in 2-3 settimane. dall'inizio della malattia.

La forma maligna del pemfigo dei neonati è caratterizzata dalla comparsa sulla pelle di un gran numero di vesciche flaccide, principalmente di grandi dimensioni - fino a 2-3 cm di diametro (tali vesciche sono chiamate flicten). La pelle tra le singole vesciche può staccarsi. Il sintomo di Nikolsky può

Sii positivo. La condizione dei bambini è seria, i sintomi di intossicazione sono espressi. La temperatura corporea sale a febbrile. L'aspetto del bambino ricorda quello di un paziente con sepsi. L'analisi clinica del sangue è caratterizzata da leucocitosi con neutrofilia e uno spostamento a sinistra verso forme giovani, aumentate

VES e anemia di varia gravità. La malattia spesso termina con la sepsi..

La diagnosi differenziale del pemfigo neonatale deve essere eseguita con altri tipi di piodermite, epidermolisi bollosa congenita, sifilide congenita, eritroderma di Leiner.

La dermatite esfoliante di Ritter è la forma più grave di piodermite da stafilococco nei neonati, che può essere considerata una variante settica del decorso del pemfigo. È causato da ceppi ospedalieri di Staphylococcus aureus, che producono esotossina - esfoliatina. La malattia inizia alla fine della 1a - l'inizio della 2a settimana di vita con la comparsa di arrossamento, umidità della pelle e formazione di crepe nell'ombelico, pieghe inguinali, intorno alla bocca. L'esordio precoce è solitamente caratterizzato dal decorso più grave della malattia. Entro poche ore, un luminoso eritema si diffonde sulla pelle dell'addome, del tronco, degli arti. In futuro, bolle flaccide, crepe compaiono in varie parti del corpo, si osserva la desquamazione dell'epidermide, lasciando un'ampia erosione. Il sintomo di Nikolsky è positivo nella maggior parte dei bambini. Il corpo di un neonato ha l'aspetto di scottato con acqua bollente. Sullo sfondo della malattia, si verificano spesso altri focolai di infezione purulenta: onfalite, otite media, congiuntivite, polmonite, enterocolite, ecc. si sviluppa la sepsi.

La condizione dei pazienti è seria: i bambini si rifiutano di allattare, diventano irrequieti, i sintomi di intossicazione sono espressi. La malattia è accompagnata da febbre febbrile, forti alterazioni infiammatorie nell'analisi del sangue. Dopo 1-2 settimane. dall'inizio della malattia, l'intera pelle del neonato è iperemica e si formano erosioni in ampie aree a causa dell'accumulo di essudato

sotto l'epidermide, seguito dal distacco di quest'ultima, si uniscono i sintomi dovuti alla comparsa di esicosi. In caso di esito favorevole della malattia, dopo le fasi eritematose ed esfoliative, avviene l'epitelizzazione delle superfici erosive senza formazione di cicatrici o pigmentazione..

Terapia locale. Il trattamento della vescicolopustolosi di solito consiste nel correggere i momenti del regime, eseguire bagni igienici (tenendo conto dello stato della ferita ombelicale) utilizzando disinfettanti (soluzione di permanganato di potassio 1:10 000, decotti di celidonia, camomilla). Prima igienico

i bagni di pustole vengono rimossi con materiale sterile imbevuto di alcol al 70%. Mostrato due volte al giorno l'applicazione locale di soluzioni alcoliche all'1-2% di coloranti neanilina o verde brillante. La polvere Xeroform ha anche un effetto disinfettante. Si consiglia l'irradiazione UV locale. In rari casi, con una quantità significativa di elementi nei neonati indeboliti, è indicata la presenza di una reazione termica e cambiamenti infiammatori nel sangue, il ricovero e il trattamento, come con il pemfigo.

Con il pemfigo dei neonati, le bolle vengono perforate, il contenuto viene inviato per l'inoculazione e la batterioscopia, dopo di che vengono trattati con un unguento alla mupiprocina (bactroban). Quando si esegue questa manipolazione, il contenuto della vescica non deve entrare in aree sane della pelle..

Con la dermatite esfoliativa di Ritter, è molto importante mantenere una temperatura corporea normale ("protezione termica") e l'equilibrio fluido-elettrolitico, una cura delicata della pelle. Il primo problema si risolve ponendo il bambino sotto una fonte di calore radiante o in un'apposita cornice, un'incubatrice e regolarmente

controllo della temperatura corporea (ogni 2-3 ore), dopo aver misurato la quale viene mantenuta o modificata la temperatura ambiente. Se le condizioni del bambino lo consentono, 1-2 volte al giorno viene bagnato in acqua sterile a una temperatura di 37-38 ° C con l'aggiunta di infusi di camomilla, celidonia e spago. Le aree di pelle non affetta vengono lubrificate con soluzioni acquose all'1-2% di coloranti all'anilina e vengono compresse con la soluzione liquida di Burov di cloruro di sodio isotonico sterile con l'aggiunta di una soluzione di nitrato d'argento allo 0,1% e viene lubrificata la soluzione di permanganato di potassio allo 0,5%. Piccole aree di esfoliazione possono essere lubrificate con un unguento alla bacitracina. Creme emollienti con 0,1% di vitamina A

e altri sono usati per asciugare le lesioni. I pannolini sterili non grossolani, la cura con il minimo trauma cutaneo sono condizioni indispensabili per il trattamento di tutti i bambini con piodermite. Con abbondanti impacchi, per assorbire il contenuto sieroso e proteggere la pelle dall'irritazione con un pannolino, viene utilizzata una polvere di ossido di zinco al 5% con talco. L'aria nella scatola in cui giace il bambino viene disinfettata con una lampada battericida 4 volte al giorno (ovviamente il bambino è coperto).

Data di inserimento: 2018-04-15; visualizzazioni: 342;

Glomerulonefrite

La glomerulonefrite acuta (GN) è una malattia renale immunocomplessa con lesione primaria primaria dei glomeruli e coinvolgimento secondario di tutte le strutture renali (tubuli, vasi, tessuto interstiziale) nel processo patologico, clinicamente manifestata da sintomi renali ed extrarenali.

Esistono GN primari e secondari, questi ultimi si sviluppano sullo sfondo di malattie sistemiche, ad esempio lupus eritematoso, vasculite emorragica.

La GBV, di regola, sono bambini in età scolare, i ragazzi più spesso delle ragazze.

Eziologia. Il ruolo principale nello sviluppo della GN è svolto dai ceppi nefritogenici di streptococco emolitico P del gruppo A. Di solito, la malattia si verifica 1-3 settimane dopo angina, scarlattina, esacerbazione di tonsillite cronica o altra infezione da streptococco.

A volte l'insorgenza della malattia è dovuta agli effetti di una microflora diversa (stafilococco, virus influenzali, epatite B, rosolia, mononucleosi, adenovirus). I fattori provocatori possono essere l'ipotermia, la vaccinazione.

Una predisposizione ereditaria è di una certa importanza nell'insorgenza della malattia: le malattie renali sono da 2 a 3 volte più comuni nei bambini i cui parenti più stretti soffrono di nefropatie, processi immunopatologici. L'esistenza di una predisposizione ereditaria conferma la predominanza tra i portatori di antigeni HLA B8, B12, B35, DR2, che sono associati a una maggiore tendenza a formare immunocomplessi, insufficienza funzionale dei macrofagi, aumentata sensibilità ai ceppi di streptococco nefritogenico..

Patogenesi. La malattia si sviluppa a seguito della formazione di complessi antigene-anticorpo. Circolando nel sangue, si depositano sulla parete dei capillari dei glomeruli, determinando un processo patologico comune: spasmo dei capillari glomerulari, formazione di microtrombi nella microvascolarizzazione, danno all'endotelio capillare, aumento della loro permeabilità a componenti del sangue come proteine ​​ed eritrociti.

La membrana basale con cellule alterate agisce come un antigene, in risposta a questo, vengono prodotti autoanticorpi contro la membrana stessa.

Nello sviluppo della GBV, si può prendere il riso? 53 - ° teca PR e glome 'coinvolgono anrulonefrite cross-reattiva

titoli dovuti a "mimetismo antigenico" - la comunanza degli antigeni dello streptococco di gruppo A e degli antigeni del glomerulo renale.

Il quadro clinico. L'AHN è caratterizzata da una triade di sindromi cliniche: edematose, urinarie, ipertensive, che si sviluppano sullo sfondo dell'intossicazione generale.

La sindrome dell'edema è uno dei primi segni della malattia. La gravità dell'edema è diversa: da estesa a nascosta. L'edema renale si diffonde dall'alto verso il basso: prima c'è gonfiore del viso, gonfiore sulle palpebre e sotto gli occhi, poi scendono al tronco e agli arti. Nei neonati, l'edema è spesso localizzato nella regione sacro e lombare (Fig.53).

La sindrome urinaria si manifesta con macro o microematuria, proteinuria, spesso cilindruria. Con ematuria macroscopica, l'urina assume il colore dei residui di carne. La proteinuria è moderata: il livello di proteine ​​nelle urine non supera 1 g / le ha un carattere selettivo, proteine ​​a basso peso molecolare (inferiore a 85.000), principalmente albumina, penetrano nelle urine. La densità relativa dell'urina nella fase oligurica della malattia è elevata.

Con lo sviluppo della sindrome ipertensiva, appare un mal di testa, vengono registrati i cambiamenti nel sistema cardiovascolare: i confini del cuore si espandono, c'è sordità dei toni e aumenta la pressione sistolica e diastolica. L'ipertensione è spesso lieve e instabile.

Nel quadro clinico dell'AHN può prevalere una delle seguenti sindromi: 1) nefritica; 2) nefrosico; 3) nefrosica con ematuria e ipertensione; 4) urinario isolato.

Nella sindrome nefritica predominano i cambiamenti nelle urine (proteinuria, macrometuria, cilindruria), l'edema e l'aumento della pressione sanguigna non sono pronunciati.

La sindrome nefrosica è caratterizzata da edema grave e proteinuria massiccia, nell'analisi biochimica del sangue - ipo e disproteinemia, iperlipidemia.

La sindrome nefrosica con ematuria e ipertensione combina manifestazioni cliniche e di laboratorio di sindromi nefrotiche e nefritiche.

La sindrome urinaria isolata si manifesta con cambiamenti nelle urine in assenza di sintomi extrarenali della malattia.

C'è un decorso acuto di GN (che dura fino a 6 mesi) e protratto (oltre 6 mesi). La persistenza dei sintomi della malattia per più di un anno indica una transizione alla nefrite cronica..

Trattamento. I pazienti con AHN sono soggetti a ricovero in ospedale. La terapia della malattia è complessa e comprende riposo a letto, dieta, effetto antibatterico sull'agente patogeno, trattamento patogenetico e simpatico.

Nel periodo acuto della malattia, il riposo a letto è prescritto per 10-14 giorni. La posizione orizzontale e il calore favoriscono la vasodilatazione dei reni e migliorano il flusso sanguigno.

Dopo la scomparsa dell'edema, la normalizzazione della pressione sanguigna, il miglioramento della composizione delle urine, il bambino viene trasferito in una modalità semi-letto. Appuntamento obbligatorio di terapia fisica.

La dieta prevede la restrizione di proteine, sale da cucina, liquidi (tabella numero 7a, 76). Le sostanze allergeniche, acute ed estrattive sono controindicate. Durante il periodo dell'oliguria va evitato l'uso di cibi ricchi di potassio.

La quantità di liquido bevuto viene dosata in base alla diuresi - diuresi nell'ultimo giorno con l'aggiunta di 300-500 ml (almeno 15 ml / kg). Con la sindrome urinaria isolata senza manifestazioni extrarenali, non è necessario limitare il regime e la dieta, viene assegnata la tabella numero 5.

Per influenzare l'agente eziologico della malattia, vengono eseguiti diversi cicli di terapia antibiotica. Inizialmente, i farmaci penicillinici (amoxicillina, amoxiclav, augmentin) vengono utilizzati per 2 settimane. Per il secondo corso della durata di 7-10 giorni, è ottimale prescrivere macrolidi di 2a o 3a generazione (josamicina, roxitromicina, rulid). La sanificazione di focolai di infezione cronica, carie, adenoidite, tonsillite cronica è obbligatoria.

In caso di ipercoagulazione grave con un aumento del fibrinogeno superiore a 4 g / l, vengono utilizzati agenti antipiastrinici (dipiridamolo per 3 mesi) e anticoagulanti <гепаринили низкомолекулярные гепарины - фраксипарин, курс 3—4 недели).

Con un piccolo edema nefritico, non è richiesta la nomina di diuretici, l'uso di una dieta priva di sale, il riposo a letto è sufficiente. Con edema moderato, ipertensione, vengono utilizzati diuretici del gruppo dei saluretici: lasix (furosemide), uregit o ipotiazide. A causa della presenza di nicturia, i diuretici vengono somministrati al mattino e al pomeriggio..

Nell'ipertensione arteriosa, diuretici e calcioantagonisti sono usati come farmaci antipertensivi: nifedipina o amlodina fino a quando la pressione sanguigna non si normalizza. In caso di efficacia insufficiente dei calcio-antagonisti e in assenza di iperkaliemia, vengono prescritti inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina <каптоприл, эналоприл).Возможно использование и других гипотензивных средств: Р-адреноблока- торов <атенолол, метопрололи др.), антагонистов рецепторов к ангиотензину II <лозартан, ирбесартан, вилзартан).

I glucocorticosteroidi e i farmaci antinfiammatori non steroidei non sono indicati. Quest'ultimo migliora lo sviluppo dei processi sclerotici nel tessuto renale e può portare a una diminuzione delle funzioni renali e ad un aumento della pressione sanguigna..

Prevenzione. Al fine di ridurre il rischio di glomerulonefrite, soprattutto nelle famiglie con una patologia simile, è necessario un trattamento antibiotico precoce per almeno 10 giorni per tutte le malattie di eziologia streptococcica.

La glomerulonefrite cronica (CGN) è un gruppo di malattie renali con una lesione predominante dei glomeruli, caratterizzata da un decorso progressivo e una tendenza a sviluppare nefrosclerosi, insufficienza renale cronica.

La glomerulonefrite cronica si manifesta a qualsiasi età, ma più spesso nei bambini di età superiore ai 10 anni.

Eziologia e patogenesi. Nella maggior parte dei casi, la CGN si sviluppa come una malattia cronica primaria, molto meno spesso è il risultato di un processo acuto.

Nell'eziologia del CGN si distinguono 4 gruppi principali di fattori: 1) streptococco infettivo di gruppo A f-emolitico, stafilococco, batteri della tubercolosi, ecc.); 2) meccanico e fisico (insolazione, ipotermia, trauma); 3) effetti allergici e tossici (alimenti ad alta attività allergenica, droghe, sostanze stupefacenti, prodotti chimici - sali di metalli pesanti, preparati d'oro); 4) vaccini.

Lo sviluppo del CGN si basa su diversi meccanismi, inclusi i principali: la formazione di immunocomplessi, la comparsa di anticorpi contro la membrana basale dei glomeruli.

Il quadro clinico. A seconda delle manifestazioni cliniche e di laboratorio della malattia, esistono tre forme principali di CGN: ematurica, nefrotica e mista.

La forma ematurica si manifesta con sindrome urinaria persistente sotto forma di ematuria e proteinuria moderata. Non si osserva ipoproteinemia. La sindrome dell'edema è assente o non pronunciata. La pressione sanguigna rimane normale per molto tempo. L'insufficienza renale cronica (IRC) si sviluppa tardi.

La forma nefrosica procede con iperproteinuria (più di 3 g / l), sindrome edematosa pronunciata, fino ad anasarca. L'ematuria è rara. Un aumento della pressione sanguigna non è tipico. Un esame del sangue biochimico determina una diminuzione delle proteine ​​totali e dell'albumina, disproteinemia (una diminuzione del livello di γ-globuline, un aumento del livello di α-globuline), ipercolesterolemia e iperlipidemia. Il decorso della malattia è generalmente ondulato e porta nel tempo allo sviluppo di insufficienza renale cronica (nel 50% dei bambini dopo 5-10 anni).

La forma mista è la più grave di tutte le forme di CGN, di solito si sviluppa nei bambini di età superiore. È caratterizzato da una combinazione di sindrome nefrosica con ipertensione arteriosa ed ematuria. La malattia ha spesso un decorso torpido, è difficile da trattare, dopo pochi anni si sviluppa un'insufficienza renale cronica.

Trattamento. Durante un'esacerbazione della malattia in presenza di edema, ematuria macroscopica, un forte aumento della pressione per 10-14 giorni, si raccomanda il riposo a letto.

La dieta è prescritta tenendo conto dello stato funzionale dei reni e dell'attività del processo. Senza esacerbazioni, con la funzione renale preservata, l'alimentazione del bambino è costruita tenendo conto delle esigenze legate all'età. Nella dieta sono limitati i brodi di carne e pesce, i prodotti conservieri industriali, esclusi i prodotti ad alta attività allergenica (cioccolato, agrumi, uova, ecc.)..

Nel periodo acuto, viene escluso il sale da cucina o viene applicata una dieta a base di ipoclorito, la quantità di proteine ​​è limitata. Vengono mostrati i giorni di digiuno. Il liquido viene dosato in base alla diuresi (diuresi nell'ultimo giorno con l'aggiunta di 300-500 ml, ma non inferiore a 15 ml / kg).

Per la riabilitazione di focolai di infezione cronica, vengono prescritti antibiotici della serie di penicilline, analoghi semisintetici o macrolidi.

I farmaci diuretici (furosemide, uregit, ecc.) Sono usati per la sindrome edematosa e ipertensiva, l'oliguria. In caso di ipertensione arteriosa, vengono prescritti agenti antipertensivi (bloccanti dei canali del calcio, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, bloccanti del recettore dell'angiotensina II, beta-bloccanti, ecc.). È indicata la terapia con farmaci che migliorano il flusso sanguigno renale <трентал, курантил, эуфиллин).

Prevenzione. Include il trattamento delle malattie da streptococco, l'igiene dei focolai di infezioni croniche. Si consiglia di evitare ipotermia, raffreddori, sforzi fisici eccessivi.

Caratteristiche del lavoro di una sorella con pazienti nefrologici. L'infermiere dovrebbe: 1) monitorare l'alimentazione medica dei pazienti, le trasmissioni, condurre conversazioni esplicative con genitori e bambini sull'importanza di aderire a una dieta, compreso il regime di acqua e sale; 2) tenere traccia della produzione giornaliera di urina e dell'assunzione di liquidi. Pesare periodicamente i pazienti ai fini della diagnosi precoce dell'edema latente e delle variazioni del peso corporeo durante la terapia ormonale. Se necessario, monitorare la pressione sanguigna e il polso; 3) identificare i disturbi della minzione (aumento della frequenza, difficoltà, ritenzione urinaria). Presta attenzione all'aspetto dell'urina: colore, trasparenza, torbidità, impurità del sangue. In presenza di reflusso, monitorare il rispetto del regime di minzione forzata, in cui il bambino deve urinare in posizione accovacciata ogni 1,5-2 ore; 4) monitorare la raccolta delle urine per l'analisi generale e un campione secondo Zimnitsky, l'urinocoltura per la sterilità, ecc.; 5) eseguire una preparazione speciale dei pazienti per l'esame a raggi X degli organi urinari (la sera e la mattina, 2 ore prima dello studio, mettere un clistere purificante, monitorare l'aderenza del bambino a una dieta speciale, iniettare per via endovenosa una sostanza contenente iodio di contrasto, controllando prima la sensibilità a questo farmaco); 6) monitorare attentamente la pulizia della pelle e degli organi genitali esterni, adottare misure per prevenire le ulcere da pressione (condurre tempestivamente un bagno igienico, cambiare letto e biancheria intima). Monitorare la funzione intestinale del paziente, poiché la sua disfunzione può influire negativamente sulla minzione; 7) essere in grado di aiutare con ritenzione urinaria, coliche renali.

Tipi di glomerulonefrite nei bambini: sintomi e trattamento

La glomerulonefrite o nefrite glomerulare è una patologia renale che si sviluppa sullo sfondo di una malattia infettiva, allergica o autoimmune.

Spesso si verifica come complicazione dell'infezione da streptococco con angina, laringite, tonsillite e altre patologie.

Porta a gravi complicazioni, è caratterizzato da una triade di sintomi ed è causa di morte nel 2% dei casi.

Informazione Generale

La glomerulonefrite si sviluppa nei bambini di età compresa tra 2 e 9 anni, procede in forma latente o acuta. Spesso porta a sintomi specifici.

Molto spesso, si osserva glomerulonefrite acuta, la cronica viene diagnosticata meno spesso e ha altre cause. I ragazzi molto spesso soffrono di processi patologici nei tessuti dei glomeruli. Nelle ragazze, questa malattia viene diagnosticata molto meno spesso..

Nel processo di sviluppo della patologia, il lavoro dei glomeruli viene interrotto, la dimensione dei reni cambia e i processi di filtrazione vengono interrotti. Se non consulti un medico in modo tempestivo, la patologia può causare insufficienza renale cronica..

Un ascesso sul corpo, tonsillite o un'altra malattia può portare allo sviluppo della malattia. Ma affinché la glomerulonefrite si sviluppi sullo sfondo dell'infezione, è necessaria una combinazione di circostanze sfavorevoli. Questo può essere un sistema immunitario indebolito, ipotermia o reinfezione con infezione da stafilococco.

Se la malattia ha una forma acuta del decorso, i suoi sintomi principali compaiono 2-3 settimane dopo la tonsillite trasferita, la scarlattina, la laringite o la tonsillite.

Se la nefrite glomerulare è di forma cronica, i suoi sintomi sono scarsamente espressi, i segni della malattia iniziano a disturbare 15-24 giorni dopo l'inizio del corso dei cambiamenti patologici.

Cause di occorrenza

Un ruolo importante è giocato dall'ereditarietà, dalla presenza di patologie nel lavoro dei reni nei parenti più stretti.

Oltre a una predisposizione ereditaria, quanto segue può portare allo sviluppo di una forma acuta di nefrite glomerulare:

  • mal di gola, scarlattina, tonsillite, laringite e altre malattie infettive della bocca, della gola e della laringe;
  • altra malattia cronica che porta alla presenza di un agente infettivo nel corpo (qualsiasi processo infiammatorio nei tessuti);
  • patologie autoimmuni (lupus eritematoso sistemico, endocardite, reumatismi, ecc.);
  • reazioni allergiche di varie eziologie (gli allergeni irritano il tessuto renale, portano allo sviluppo di processi infiammatori nei tessuti).

La glomerulonefrite cronica nei bambini si sviluppa:

  • in presenza di una predisposizione ereditaria;
  • in presenza di malattie autoimmuni (a condizione che gli anticorpi danneggino i tessuti dei glomeruli renali, provocando sintomi caratteristici);
  • con malattie allergiche di varia eziologia, che si verificano senza trattamento compensato;
  • come conseguenza di nefrite glomerulare acuta, in assenza di una terapia adeguata.

La nefrite glomerulare acuta raramente sfocia in una forma cronica (1-2 casi su 100). Ma se non prendi misure in tempo, rifiuti il ​​trattamento, allora la probabilità di una ricaduta della patologia con un successivo decorso cronico è alta..

Classificazione delle malattie

La malattia ha solo 2 forme principali del corso:

  • acuto;
  • cronica.

C'è ancora una forma subacuta del decorso, quando i sintomi della malattia sono debolmente espressi, ma appaiono più velocemente che nella forma cronica del decorso della malattia, ma più lenti rispetto a quelli acuti.

Con la nefrite glomerulare acuta, i sintomi sono pronunciati. Si preoccupano continuamente e portano a un significativo deterioramento delle condizioni del bambino. La malattia progredisce rapidamente e può portare a insufficienza renale dopo pochi giorni o settimane..

Dopo 15-20 giorni, aumentano in modo significativo, compaiono sintomi di insufficienza renale, che porta a un significativo deterioramento delle condizioni del bambino.

Sullo sfondo della malattia di base compaiono segni di insufficienza renale, che porta alla miscelazione dei sintomi.

Manifestazione dei sintomi

La glomerulonefrite ha una serie di segni e sintomi specifici che si osservano in varie forme del decorso della malattia.

I sintomi tipici includono:

  • violazione del deflusso di urina;
  • cambiamento nel suo colore (comparsa di ematuria);
  • la comparsa di gonfiore (gli arti, il viso si gonfiano, il bambino può aumentare di peso);
  • la comparsa di dolore nella regione lombare;
  • brividi, grave debolezza;
  • nausea, vomito, forti mal di testa.

In assenza di una terapia adeguata, i sintomi aumentano, c'è una forte sete, mentre l'urina esce male. Grave gonfiore appare sulle gambe, sulle braccia, quindi il viso si gonfia, la vista si deteriora.

Fasi di flusso

Nella forma acuta del corso, i sintomi sono pronunciati. Compaiono dopo una malattia infettiva..

Molto spesso, i pazienti si lamentano di:

  • dolore alla colonna lombare;
  • sete intensa;
  • proteinuria o una significativa diminuzione del volume di urina escreta;
  • la comparsa di proteine ​​e sangue nelle urine;
  • tutela sul viso e sulle palpebre.

Nei primi giorni, il bambino sviluppa proteinuria, il volume di urina escreto diminuisce significativamente. L'urina cambia colore, diventa marrone, ha il colore delle scorie di carne. Questo è considerato un segno caratteristico dello sviluppo della malattia..

La glomerulonefrite cronica presenta i seguenti sintomi:

  • ematuria moderata;
  • l'edema è male espresso;
  • l'ipertensione arteriosa non è osservata.

Anche nei bambini, c'è una tendenza al tipo latente del decorso della nefrite glomerulare. In questo caso, non è possibile riconoscere immediatamente la malattia. E il lungo corso della patologia porta allo sviluppo di complicazioni.

Sindrome nevrotica

Complica in modo significativo il decorso della malattia di base. Questa è una condizione patologica che ha i suoi sintomi, che include la presenza di:

  • proteinuria;
  • ipoalbuminemia;
  • ipoproteinemia.

La sindrome nefrosica è accompagnata da edema grave, aumento dei livelli di colesterolo nel sangue. Il processo patologico è osservato nel 20% dei casi. Raramente si verifica nei bambini.

Le procedure diagnostiche aiuteranno a determinare la presenza di sindrome nefrosica nella glomerulonefrite. La nefrite glomerulare non è l'unica malattia sullo sfondo della quale si sviluppa questa condizione. È caratteristico di molte patologie renali..

Nella sindrome nefrosica, il gonfiore può essere così grave che il bambino assume molto peso. Cosa indica una violazione del deflusso di urina.

Chi contattare e metodi diagnostici

Se compaiono segni della malattia o le condizioni del bambino sono semplicemente peggiorate, è necessario contattare:

  • al pediatra;
  • a un nefrologo pediatrico;
  • a un urologo pediatrico.

Il medico prescriverà una serie di procedure diagnostiche che aiuteranno a diagnosticare il piccolo paziente.

Questi metodi includono:

Inoltre, viene prescritta una puntura renale, con una significativa diminuzione della produzione giornaliera di urina. La puntura consente di determinare lo stato degli organi, differenziare correttamente la malattia. L'esame della puntura viene eseguito raramente, solo se indicato.

Terapie

Il trattamento della glomerulonefrite nei bambini viene effettuato in più fasi, eseguito in ospedale e richiede un certo tempo (da 2-3 mesi).

Trattamento tradizionale

Per trattare un piccolo paziente, possono essere necessari i seguenti farmaci:

  1. Antibiotici ad ampio spettro: penicillina, ampicillina, eritromicina portano alla morte di microrganismi patogeni e arrestano i processi infiammatori nei tessuti, sono utilizzati nel trattamento delle malattie del sistema genito-urinario.
  2. Diuretici (diuretici): Furosemide, Spirolattone, migliorano il deflusso dell'urina, aiutano a sbarazzarsi della congestione, rimuovono l'urina, ma con un uso prolungato portano allo sviluppo della demineralizzazione del corpo.
  3. Farmaci corticosteroidi (che estinguono il processo infiammatorio), il più delle volte viene utilizzato il prednisolone, ha un effetto complesso sul corpo, aiuta a far fronte a infiammazioni, allergie, agisce come un farmaco immunostimolante.

Il trattamento viene effettuato in più fasi, a partire dall'osservanza delle seguenti regole:

  • vale la pena abbandonare completamente il sale;
  • bere non più di 1 litro di acqua al giorno;
  • osservare il riposo a letto per tutto il periodo del trattamento.

Sono anche prescritte plasmaferesi e dialisi. Ma l'esecuzione di tali procedure è consentita solo se la funzione renale è significativamente ridotta. In caso di danni a entrambi gli organi e sviluppo di gravi complicanze, viene presa la decisione di eseguire il trapianto.

etnoscienza

In presenza di nefrite glomerulare, i rimedi popolari vengono presi solo con il permesso di un medico. Agiscono come terapia aggiuntiva e mirano a ridurre la gravità di sintomi specifici..

Ai pazienti non è vietato somministrare:

  1. Infuso di biancospino, viene preparato secondo il seguente schema: 25gr di materia prima secca vengono versati con un bicchiere di acqua bollente e insistiti per 2 ore, quindi utilizzati come indicato.
  2. Succo di aronia: il succo viene spremuto dalla frutta fresca, puoi diluire il concentrato con una piccola quantità di acqua.
  3. Decotto di corteccia di quercia: 15 gr. le materie prime secche vengono macinate in un macinacaffè, versare 200 ml di acqua bollente, cuocere a fuoco lento per 15 minuti a bagnomaria, filtrare e assumere porzioni.
  4. Infuso di rosa canina: le bacche secche vengono frantumate in un frullatore o macinacaffè, versate con acqua bollente (saranno necessari 250-300 ml di acqua per 25 grammi di polvere), quindi filtrate e portate in porzioni nell'arco della giornata.

Se il medico lo consente, i decotti di erbe possono essere somministrati al bambino per un lungo periodo di tempo. Cosa aiuterà a compensare le sue condizioni.

Complicazioni

Le principali complicanze includono una serie di condizioni patologiche che si presentano sullo sfondo del decorso della nefrite glomerulare.

Questi includono:

  • fallimento renale cronico;
  • rughe dei reni, riduzione delle loro dimensioni.

Complicazioni aspecifiche che si sviluppano sullo sfondo di un lungo decorso di glomerulonefrite:

  • edema polmonare;
  • edema cerebrale.

In questo caso, i medici sono riluttanti a fare una prognosi in merito all'ulteriore condizione del bambino, poiché esiste un'alta probabilità di morte..

Misure preventive

Come misura preventiva, i medici consigliano in tempo di trattare varie malattie infettive.

La glomerulonefrite è una grave malattia renale che si sviluppa sullo sfondo di un processo infettivo o infiammatorio nel corpo. Anche dopo la cura della malattia e il ripristino della funzionalità renale, il bambino rimane registrato presso il nefrologo e l'urologo per altri 5 anni.