Nutrizione per glomerulonefrite acuta e cronica

La glomerulonefrite unisce un gruppo di malattie renali, principalmente di natura infettiva-allergica, che si verificano in modo acuto o cronologico con danni ai glomeruli (glomeruli) dei reni e vari gradi di edema, ipertensione arteriosa e alterazioni delle urine: presenza di proteine ​​(proteinuria), sangue (ematuria), ecc. e. In caso di violazione della funzione escretoria dei reni e del loro fallimento, la rimozione di prodotti metabolici dal corpo, principalmente proteine.

La scelta della dieta e la durata della sua osservanza dipendono dalle caratteristiche del decorso della malattia, dalla gravità della funzionalità renale compromessa e dal sistema cardiovascolare.

I principi di base della terapia dietetica:

1) una forte diminuzione del sodio nella dieta: il cibo viene preparato senza l'aggiunta di sale da cucina, il pane è senza sale, tutti i cibi salati sono esclusi. In assenza di ipertensione arteriosa e edema pronunciato, sono consentiti 3-4 g di sale da cucina per salare il cibo, ma non nei primi giorni della malattia;

2) l'assunzione di liquidi deve corrispondere o 0,3-0,5 litri in più rispetto alla quantità di urina assegnata al paziente nel giorno precedente;

3) in assenza di insufficienza renale, il contenuto proteico nella dieta è moderatamente limitato - non più di 0,9 g per 1 kg di peso corporeo normale del paziente, in media fino a 60 g al giorno (50% animali);

4) limitare le sostanze estrattive di carne, pesce, funghi (brodi e salse forti, carne e pesce non bollenti), spezie, tè forte, caffè, cacao. Questi requisiti corrispondono fondamentalmente alla dieta n. 7, che può essere utilizzata con un decorso lieve della malattia dai primi giorni o dopo 1-2 giorni di scarico di diete a base di carboidrati senza sale da cucina - zucchero, composta, mela, anguria, patate, ecc. La dieta di scarico di kefir è accettabile ( vedi "Scarico e diete speciali").

Con glomerulonefrite di gravità moderata, le diete di carboidrati di scarico vengono utilizzate dal 1 ° giorno di malattia. La scelta di una dieta a digiuno è determinata sia dalle capacità dell'unità di ristorazione, sia dai gusti del paziente e dalla sua tolleranza a determinati prodotti. Nei giorni di anguria, composta, uva, kefir, al paziente non viene somministrato liquido. Soggetto al riposo a letto, il valore energetico della dieta n. 7 non deve superare 2000-2100 kcal. Se la condizione di un paziente a dieta n. 7 peggiora, è possibile applicare una delle diete di scarico di cui sopra. Con ipertensione arteriosa elevata o edema grave, il sale da cucina è completamente escluso dalla dieta per una media di 10-15 giorni dall'inizio della malattia. Un aumento del potassio nella dieta a causa di ricche verdure, frutta, cereali, patate bollite con la pelle, sostituti contenenti potassio per il sale da cucina - sanasol e sale terapeutico e profilattico possono abbreviare il periodo di forte limitazione o esclusione del sale da cucina. Per migliorare il gusto del cibo, vengono utilizzati pomodoro e altri succhi acidi, acido citrico, aceto debole, cipolle bollite, verdure piccanti e spezie moderatamente consentite. La varietà di piatti e metodi culinari di lavorazione del cibo è di grande importanza. Ad esempio, le verdure possono essere consumate crude, bollite, in umido e leggermente tostate..

Nella glomerulonefrite acuta grave con flusso urinario ritardato ed edema per 1-2 giorni, escludere l'assunzione di cibo e liquidi: trattamento con "fame e sete". Quindi vengono prescritte diete per lo scarico di zucchero o altri carboidrati per 2-3 giorni, seguite dal trasferimento alla dieta n. 7. In caso di funzione escretoria renale compromessa con accumulo di tossine azotate nel sangue, le diete n. 7A o n. 7B vengono prescritte al posto della dieta n. 7. In presenza di sindrome nefrosica, il contenuto proteico nella dieta è aumentato tenendo conto della proteinuria quotidiana e il consumo di sale da cucina dovrebbe essere minimo - fino a 3 g al giorno.

Nella glomerulonefrite cronica, parte dei glomeruli renali cessa di funzionare, si sviluppano la loro sclerosi e insufficienza renale. La malattia può essere asintomatica, con vari gradi di edema, ipertensione arteriosa, proteinuria, ridotta funzionalità renale escreta l'azoto (cioè con insufficienza renale cronica) o con sindrome nefrosica. Pertanto, la nutrizione per la glomerulonefrite cronica dipende dai sintomi che portano nella clinica..

Nella glomerulonefrite cronica senza esacerbazione, senza disturbi nella funzione di escrezione dell'azoto dei reni, in assenza di edema e ipertensione arteriosa e presenza di solo piccoli cambiamenti nelle urine, dieta n. 7 o anche n. 15 con una moderata restrizione di sale da cucina (8-10 g al giorno) e proteine ​​- fino a 60-65 g (50% animale), normale assunzione di liquidi liberi. La restrizione proteica in una certa misura impedisce lo sviluppo di insufficienza renale. Con un contenuto complessivo fisiologicamente normale di grassi e carboidrati nella dieta, è desiderabile limitare i grassi animali e le fonti di zucchero aumentando nel contempo a scapito degli oli vegetali e degli alimenti contenenti amido ricchi di fibre alimentari. Ciò è dovuto ai frequenti disturbi della glomerulonefrite cronica del metabolismo dei grassi e dei carboidrati, che contribuiscono all'aterosclerosi.

Quando si verifica l'ipertensione arteriosa, è necessario ridurre il consumo di cloruro di sodio - fino a 5-6 g al giorno. Si consiglia di limitare gradualmente l'assunzione di sale per adattare il gusto e la funzione renale. In caso di ipertensione nella dieta, è necessario aumentare le fonti di potassio, compresi i sostituti alimentari del sale da cucina. Per migliorare il gusto di cibi leggermente salati, vengono utilizzate salse acide, verdure speziate, spezie, aceto debole e acido citrico. In caso di esacerbazione della glomerulonefrite cronica, le diete di scarico dei carboidrati (zucchero, riso, composta, frutta, verdura, patate) sono prescritte per 1-3 giorni, a seconda della gravità della condizione, seguite da un passaggio alla dieta n. 7.

Indicazioni dietetiche per la glomerulonefrite: esempi di menu e caratteristiche nutrizionali

I reni supportano il metabolismo del corpo e regolano il loro equilibrio nel sangue.

Sotto l'influenza di vari fattori, l'infiammazione si sviluppa nei glomeruli renali, che porta ulteriormente alla loro morte..

Ciò causa lo sviluppo della glomerulonefrite..

Informazioni generali sulla malattia

Glomerulonefrite: una malattia renale che si verifica a seguito di un'eccessiva risposta immunitaria alle infezioni o alle proprie cellule.

La malattia porta all'interruzione della produzione di urina primaria, a seguito della quale l'acqua e i prodotti metabolici vengono trattenuti nel corpo. In questo contesto, si sviluppano ipertensione e insufficienza renale..

Lo sviluppo di una forma acuta di glomerulonefrite è preceduto da una malattia infettiva causata da batteri del genere streptococchi. Può essere tonsillite, tonsillite, scarlattina, piodermite..

Le cause della malattia possono essere avvelenamento con alcol, droghe, solventi chimici e coloranti, nonché alcuni farmaci.

I sintomi della malattia sono un aumento della temperatura corporea, una diminuzione della minzione. L'urina del paziente può diventare marrone scuro o nera, indicando la presenza di sangue in essa.

A causa della ritenzione di liquidi, si sviluppa l'ipertensione.

Indicazioni dietetiche

Ai pazienti con glomerulonefrite viene prescritta la dieta n. 7. Le indicazioni per l'alimentazione dietetica sono:

  • nefropatia delle donne in gravidanza;
  • esacerbazione della nefrite;
  • peso in eccesso;
  • disordini metabolici;
  • ipertensione.

Esistono 4 sottospecie di questa dieta, che sono prescritte nei seguenti casi:

  1. La dieta n. 7A è prescritta in caso di peggioramento del decorso di glomerulonefrite, nefrite acuta, pazienti con insufficienza renale.
  2. Dieta numero 7B - nelle fasi iniziali e nelle esacerbazioni della glomerulonefrite.
  3. Dieta n. 7B - con sindrome nevrotica, patologie renali croniche.
  4. Dieta n. 7G - se il rene non svolge le sue funzioni.

Prodotti necessari

Si consiglia ai pazienti di mangiare zuppe di verdure e frutta, è possibile con i cereali. È consentito condirli con panna acida in una piccola quantità, aggiungere erbe o cipolle saltate.

Con il cibo dietetico n. 7, è consentito l'uso di carne di coniglio, vitello, pollame e pesce. Dovrebbe essere bollito, dopodiché può essere cotto o fritto. Dopo il passaggio alla tabella numero 7B, alla dieta vengono aggiunti 50 g di carne.

Puoi mangiare pane senza sale, prodotti da forno lievitati. Si consiglia ai pazienti di mangiare più frutta e verdura fresca, non solo cipolle. La frutta dovrebbe essere cotta o essiccata. Non è necessario limitare l'uso di cereali e pasta.

Si consiglia ai pazienti che aderiscono alla dieta n. 7A di aggiungere latte, panna, panna acida, yogurt al menu. La quantità massima di latticini consumati è di 60 g. Le uova sono controindicate, puoi solo tuorlo con moderazione. Dopo il passaggio alla tabella numero 7B, la dieta quotidiana include 1 uovo, 200 ml di kefir o 100 g di ricotta.

Le spezie includono vaniglia, cannella e acido citrico. Le salse per i pazienti vengono preparate sulla base di brodi vegetali o latticini e pomodoro.

Si consiglia di bere un decotto di crusca, rosa canina, tè verde, succhi. Una piccola quantità di caffè con latte.

Cosa deve essere limitato

Con la glomerulonefrite, i seguenti alimenti sono esclusi dalla dieta:

  • prodotti da forno con sale aggiunto;
  • brodi di carne e pesce;
  • prodotti a base di legumi;
  • cibo in scatola;
  • prodotti a base di pasta sfoglia e pasta frolla;
  • caviale;
  • formaggi;
  • carni affumicate;
  • funghi, brodi di funghi;
  • aglio;
  • acetosa e spinaci;
  • cipolle crude;
  • ravanello;
  • verdure salate;
  • cibi in salamoia;
  • cacao;
  • gelato;
  • cioccolato;
  • alcol;
  • acqua gassata.

Osservando la dieta numero 7A, è vietato mangiare carne e pesce, ricotta, dessert al latte e cavolfiore.

Esempi di cibo

Con la glomerulonefrite, viene prescritta una dieta terapeutica numero 7.

La dieta n. 7 aiuta a ridurre il gonfiore, a mantenere la pressione sanguigna. Promuove l'eliminazione dei prodotti metabolici dall'organismo. Per il trattamento della glomerulonefrite, nominare le tabelle 7A e 7B.

Menu approssimativo per la giornata

Il menu consentito ai tavoli 7A e 7B è diverso, il primo è più rigoroso.

  • colazione - porridge di grano saraceno con cotoletta di carote, tè;
  • seconda colazione - carote grattugiate con zucchero;
  • pranzo: zuppa di barbabietola o vegetariana, sformato di verdure o saute, mousse di frutti di bosco;
  • tè pomeridiano - macedonia di frutta;
  • cena - casseruola di patate con salsa di panna acida, tè verde con marmellata;
  • prima di andare a letto - decotto di rosa canina.
  • colazione - farina d'avena di latte, tè al limone;
  • seconda colazione - zucca al forno;
  • pranzo - zuppa di verdure di tagliatelle, frittelle con verdure o sago e porridge di frutta, gelatina di albicocche;
  • tè pomeridiano - biscotti senza sale con tè;
  • cena - pilaf con uvetta e pezzi di frutta, brodo di rosa canina;
  • prima di coricarsi - succo di prugne.

Il menu per la dieta numero 7B non è così fedele, ecco alcune opzioni.

  • colazione - budino di riso con mela, tè con latte;
  • seconda colazione - frutta fresca;
  • pranzo - zuppa di riso vegetale, porridge di grano saraceno con pesce bollito, budino di fragole;
  • tè pomeridiano - budino alla frutta, uzvar;
  • cena - riso con polpette, tè verde;
  • prima di andare a letto - decotto di rosa canina.
  • colazione - frittata al vapore, purea di mele, tè con marmellata;
  • seconda colazione - frutta secca;
  • pranzo - zuppa con brodo di frutta, patate con polpette al pomodoro, gelatina di ciliegie;
  • tè pomeridiano - macedonia di frutta, gelatina di mirtilli rossi;
  • cena - frittata proteica, tè verde;
  • prima di andare a letto - un decotto di crusca di frumento.

Informazioni utili

Quando si segue la dieta n. 7, è necessario limitare la quantità di proteine ​​consumate, poiché danneggiano i reni. La dieta può contenere solo carne magra, la cui quantità è regolata dal medico.

Il cibo per l'insufficienza renale dovrebbe essere ricco di calorie, poiché una mancanza di calorie porta a un cambiamento nel metabolismo. Il corpo inizia a rilasciare tossine.

Devi consumare almeno 3500 kcal al giorno, dividendole in 4-6 pasti.

Non abusare di fosforo e potassio. La quantità consentita di questi oligoelementi è regolata dal medico..

Differenze a seconda del tipo di malattia

La dieta per la glomerulonefrite acuta e cronica è diversa. Queste differenze devono essere rigorosamente osservate.

Nella fase acuta

Nella glomerulonefrite acuta, è necessario rifiutare cibi salati.

Per i primi 3 giorni, si consiglia di seguire una dieta priva di sodio con molta frutta (se non ci sono controindicazioni).

  • mele;
  • uva;
  • anguria;
  • patate in camicia;
  • kefir.

Al termine dei tre giorni, al paziente viene prescritta una dieta a base di latte e alimenti vegetali, in cui si possono consumare non più di 70 g di proteine, 80 g di grassi e 360 ​​g di carboidrati.

Se la malattia è grave, i giorni di digiuno dovrebbero essere organizzati 1-2 volte a settimana.

A poco a poco, la quantità di cibo proteico può essere aumentata di 10-15 ge i carboidrati di 50 g.

  • latte;
  • fiocchi di latte;
  • piatti di pesce;
  • albumi.

Dopo che il paziente si è ripreso, è possibile passare ai piatti di carne, ma la quantità di proteine ​​consumate non deve superare i 90 g al giorno.

I seguenti alimenti possono aiutare a ridurre i livelli di sodio:

  • anguria;
  • zucca;
  • patate;
  • arance.

In forma cronica

Nelle malattie croniche, il cibo dovrebbe essere assunto in piccole porzioni 5-6 volte al giorno.

La dieta del paziente dovrebbe includere:

  • frutta;
  • verdure;
  • oli vegetali;
  • burro;
  • un pesce;
  • latticini;
  • carne;
  • latte;
  • bevande alla frutta, tè, composte, succhi, decotti;
  • uova alla coque;
  • porridge;
  • pane.

Funzionalità per bambini

Per un bambino con dieta numero 7, il contenuto calorico dei pasti dovrebbe essere preso in considerazione in base alla sua età e ai parametri fisici.

Nella forma acuta della malattia, viene prescritta la tabella numero 7a, dopo di che il bambino passa alla dieta 7b fino al completo recupero.

Previsione e prevenzione

Con un trattamento adeguato della glomerulonefrite, l'insufficienza renale non si sviluppa. Ci sono prove di un completo recupero del paziente.

Per questo, in assenza di esacerbazione, è necessario monitorare le analisi del paziente. Puoi evitare un'esacerbazione della malattia se rispetti le seguenti regole:

  • limitare l'attività fisica;
  • supporto di un normale stato psico-emotivo;
  • rispetto del riposo a letto;
  • un ostacolo all'ipotermia del corpo;
  • restrizione del sale;
  • cure termali periodiche.

Conclusione

La glomerulonefrite è una malattia grave che causa molto disagio. La condizione di una persona con questa diagnosi può essere migliorata con l'aiuto di una dieta speciale, che ha le sue caratteristiche nelle diverse fasi della malattia..

Il trattamento della glomerulonefrite avrà successo se vengono seguite le raccomandazioni del medico in merito alla dieta e al completo rifiuto degli alimenti proibiti.

Alimentazione sana per la glomerulonefrite: punti importanti

La malattia dei glomeruli renali si sviluppa spesso come un processo lento. Il paziente potrebbe non avvertire i sintomi, durante l'esame delle urine vengono rilevate anomalie nel lavoro degli organi. È necessario iniziare immediatamente la terapia per prevenire lo sviluppo di complicanze e la transizione della malattia in uno stato cronico.

Una corretta alimentazione è molto importante in combinazione con i farmaci. La dieta per la glomerulonefrite aiuta non solo ad alleviare le condizioni di una persona, ma ha anche un effetto terapeutico sull'organo associato e su altri sistemi.

L'importanza della nutrizione per le malattie renali

La malattia renale comporta una violazione dell'equilibrio idrico-elettrolitico e acido-base nel corpo. Per questo motivo, i problemi si sviluppano nel lavoro di tutti gli organi e sistemi umani. Il rispetto della dieta raccomandata aiuta a correggere questo squilibrio e ad affrontare la malattia più velocemente.

È importante coordinare l'alimentazione con il medico. La necessità di nutrienti dipende dal grado di danno renale, dalla durata del corso e dalle patologie associate..

Caratteristiche della dieta per la glomerulonefrite

La dieta per la glomerulonefrite acuta e cronica ha lo scopo di scaricare i reni. Per questo, deve essere necessariamente ipoclorito. Anche un prodotto alimentare come il pane, è meglio acquistare senza sale. Il sodio non può essere completamente eliminato. Di solito al paziente vengono somministrati 3-4 grammi separatamente e ne regola l'assunzione in modo indipendente.

Si consiglia la dieta numero sette. Le sue caratteristiche cambiano dallo stato dei reni. Nei primi tre giorni è severa. La dieta è composta dai seguenti alimenti:

  • polpa di anguria;
  • mele;
  • patate al forno o bollite;
  • kefir.

Quindi vengono introdotti gradualmente altri ingredienti consentiti. Si osserva un buon feedback terapeutico con la nomina di uno o due giorni di digiuno alla settimana..

Assunzione giornaliera di nutrienti

Durante il periodo acuto della glomerulonefrite, è importante che il corpo riceva tutti i nutrienti necessari in quantità sufficienti. Il valore energetico dovrebbe essere compreso tra 2100 e 2200 kcal. In futuro, quando la condizione migliora, può essere aumentata a 3200.

È importante aderire ai componenti chimici di base nella dieta. Non dovresti usarli in quantità maggiori, ma la carenza è controindicata. Una persona ha bisogno di un giorno:

  • 350 g di carboidrati;
  • 20 g di proteine;
  • 80 g di grassi.

Tale aderenza alla dieta aiuterà i reni a lavorare in modo parsimonioso. In questo caso, il corpo riceverà abbastanza sostanze per il normale funzionamento..

Regole di cucina

È severamente vietato per la glomerulonefrite friggere, fumare cibo. I cibi bolliti o al vapore sono più utili per i reni..

È controindicato aggiungere sale da cucina durante la preparazione. Per aromatizzare, puoi usare una piccola quantità di erbe. Vengono utilizzati anche succhi di frutta acida. Il miele, la marmellata contribuirà ad aggiungere dolcezza.

Dieta

Per l'effetto più parsimonioso sui reni, la nutrizione con glomerulonefrite dovrebbe avvenire secondo un determinato regime. Il cibo dovrebbe essere consumato in piccole porzioni, almeno 5-6 volte al giorno.

È importante non fare lunghe pause tra i pasti. Va bene se una persona mangia alla stessa ora, senza grandi deviazioni..

Bere liquidi

Il regime di consumo raccomandato per la malattia renale dipende dalle caratteristiche della dieta per la glomerulonefrite che il paziente segue. Se il sale è completamente escluso dalla dieta o vengono prescritti farmaci diuretici, viene utilizzata una quantità maggiore di liquido. È anche più gratuito da bere per gli anziani..

Alimento utile e dannoso per la glomerulonefrite

Come per qualsiasi altra malattia, le patologie renali hanno una serie di alimenti che è severamente vietato consumare e ingredienti utili per l'organo. Alcuni piatti non sono consigliati per essere consumati durante il periodo di esacerbazione, in futuro è consentito includerli nel menu.

Quando si sceglie una dieta, è necessario prendere in considerazione lo stadio della malattia, il grado di danno renale, i disturbi concomitanti e l'età del paziente. La dieta per la glomerulonefrite nei bambini e negli adulti, in forma acuta e cronica, sarà diversa.

prodotti sponsorizzati

Un decotto di rosa canina, bevande alla frutta, bevande alla frutta, gelatina ha un buon effetto sui reni. Bere il tè, il latte è permesso. Prodotti che puoi mangiare:

  • cereali;
  • pasta;
  • una piccola quantità di carne magra, pesce;
  • zuppe di verdure;
  • latte fermentato;
  • olio vegetale;
  • uova;
  • frutta;
  • pane senza sale.

La mancata osservanza delle regole nutrizionali può peggiorare le condizioni del paziente. La malattia può diventare cronica, complicata da eclampsia, azotemia, insufficienza renale, tipo di malattia membranosa con danno ai glomeruli.

Restrizioni alimentari

La dieta per la glomerulonefrite acuta implica l'esclusione di sottaceti, cibi affumicati, cibi piccanti. Hanno l'effetto più negativo sui reni e aumentano la pressione sanguigna. Inoltre, le fonti di acido ossalico vengono rimosse dal menu. Questi includono tutti i verdi, cipolle. Carni grasse, pesce, pancetta, aglio, cioccolato sono controindicati.

Non è possibile cucinare primi piatti in brodi con una dieta, è consentito solo il brodo vegetale. Funghi, legumi, ravanelli non sono raccomandati per i pazienti con problemi ai reni. Si consiglia di acquistare pane azzimo e privo di proteine. Alcool, kvas, cacao sono severamente vietati. Qualsiasi cibo in scatola, prodotti semilavorati, bevande gassate irritano il sistema urinario.

Ricette deliziose e salutari

Di solito si presume che la dieta per le malattie renali sia monotona e insapore. Ma non è affatto così. Puoi trovare molte ricette che ti aiuteranno a preparare pasti deliziosi e nutrienti da un set limitato di prodotti, a tenere conto di tutte le dipendenze e saturare il corpo con le sostanze necessarie. È importante osservare l'uso dei soli ingredienti consentiti e metodi del loro trattamento termico, e quindi il cibo sarà vario, gustoso e sano.

Per preparare la zuppa di purea di verdure della glomerulonefrite, dovresti prendere cavolfiore, zucchine, un po 'di latte, farina e burro. Gli ingredienti a base di erbe vengono schiacciati su una grattugia, versati con acqua, bolliti. La farina viene leggermente fritta in una padella asciutta, viene aggiunta la panna a basso contenuto di grassi. La miscela viene versata sulle verdure già pronte e batti tutto con un frullatore.

Le cotolette di verdure per l'alimentazione dietetica sono preparate da diversi prodotti: zucchine, carote, patate, cavoli. Si lavano 300 g di verdure, si tritano, si aggiungono un uovo, i cracker macinati. La carne macinata viene formata in polpette e stufata in una piccola quantità di acqua o al vapore.

Le polpette per la glomerulonefrite sono fatte di pollo, tacchino, vitello. La carne viene passata due volte attraverso un tritacarne, mescolata con riso leggermente bollito. Per esprimere maggiormente il gusto, puoi aggiungere delle erbe o delle cipolle lessate in acqua. Montare un uovo, mescolare bene, formare delle palline, mettere in una casseruola con un po 'd'acqua e cuocere a fuoco lento sotto il coperchio. Servire con panna acida a basso contenuto di grassi.

Il pesce magro può essere incluso nella dieta per le malattie renali. Per preparare il budino, macinare il filetto con una fetta di pane inzuppata nel latte. È meglio passare al setaccio, quindi il piatto sarà più soffice, aggiungere la proteina montata. Ungere la forma con burro e cospargere di pangrattato, mettere la massa risultante. Versare un po 'd'acqua in una casseruola, abbassare il budino e cuocere sotto il coperchio finché diventa tenero a fuoco basso per 50 minuti.

Per preparare un borscht vegetariano, sbucciare e tritare le barbabietole a listarelle, aggiungere acqua con succo di limone e stufare per 10 minuti, quindi versare un filo di olio vegetale e portare a metà cottura. Carote grattugiate, pomodori vengono posti nella stessa padella e continuano a cuocere. Poi arriva il turno di cavoli, patate. Aggiungere l'acqua e cuocere fino a quando le verdure saranno morbide, lasciare riposare un po '. Può essere servito con panna acida a basso contenuto di grassi.

Menu di sette giorni per persone con malattie renali

mangiareLunedimartedìmercoledìgiovediVenerdìSabatoDomenica
1 colazionefarina d'avena con latte, macedonia di frutta, tèverdure grattugiate, uova strapazzate, succocasseruola di cagliata con uvetta, una miscela di prugne e pere, compostaporridge di riso, verdure bollite, gelatinamela al forno, ricotta, decotto di rosa caninafarina d'avena con frutti di bosco, yogurtfrittata proteica, barbabietola con burro, tè
2 colazioniuna melaanguriaInsalata di CaroteMela cottameloneanguriauna mela
pranzozuppa primaverile, polpette al vaporeborscht magro, pollozuppa di patate, pesce bollitoborscht senza carne, spezzatino di manzozuppa di cavolo cappuccio, petto al forno con purè di patatezuppa di verdure, cotolette al vapore
borscht, tacchino con verdure
tè del pomeriggiobrodo di frutta seccabevanda di rosa caninacomposta di bacchebevanda alla melagelatina di lattedecotto alle erbelatte cagliato
1 cenapatate lesse e cavolfiorecotolette di carote, panna acidaStufato di verdurecasseruola di ricotta con albicocche seccheporridge di riso, verdure in umidoconiglio al forno, latte cotto fermentatozrazy vegetale, tisana
2 cenesuccokefirsuccocompostasuccokefirsucco

I risultati di una dieta terapeutica per la diagnosi di "Glomerulonefrite"

La dieta fin dai primi giorni di malattia può ridurre significativamente il carico negativo sui reni. L'organo accoppiato cessa di sprecare energie per la lotta contro i costituenti chimici sfavorevoli provenienti dai prodotti. Si ripristina la funzione, si normalizza l'equilibrio sale-acqua.

Conclusione

La terapia dietetica è una condizione importante per il trattamento qualitativo di varie malattie renali: pielonefrite, malattia renale cronica, malattia policistica, disturbi della filtrazione glomerulare, sindrome nefrosica grave. Osservare i principi della nutrizione, seguire le restrizioni della tabella numero sette è importante per tutta la vita. Ciò contribuirà a preservare la funzione dell'organo, evitare gravi conseguenze..

Quando si verificano sintomi e fattori di rischio, è necessario eseguire test per identificare il problema. Il test di qualità dei reni è importante per la diagnosi precoce e l'eliminazione della malattia con l'aiuto di medicinali, rimedi casalinghi e alimentazione dietetica..

Dieta per la glomerulonefrite

Regole generali

La glomerulonefrite è un'infiammazione diffusa bilaterale dei reni con danni all'apparato glomerulare. Il meccanismo più frequente (70-80% del totale) dello sviluppo della malattia è l'immunocomplesso. Non vi è alcun danno diretto ai reni da parte dell'agente patogeno e la malattia è causata da una reazione immunologica a vari agenti infettivi e ai loro antigeni. Pertanto, nel corso "classico", ad esempio, glomerulonefrite acuta post-streptococcica, i segni della malattia si notano 2 settimane dopo il mal di gola trasferito - durante questo periodo si verifica la sensibilizzazione agli antigeni dello streptococco.

I ceppi nefritogeni dell'agente patogeno producono proteine ​​che hanno un'affinità per i glomeruli renali. Queste proteine ​​vengono trasportate dal flusso sanguigno ai reni e si legano alle aree dei glomeruli, formando immunocomplessi. Questo, a sua volta, porta a danni ai capillari dei glomeruli, in essi si sviluppano processi essudativi e proliferativi con lo sviluppo della coagulazione intravascolare locale (si forma la microtrombosi dei capillari dei glomeruli). La sconfitta dei capillari porta ad un aumento della loro permeabilità, a seguito della quale gli eritrociti penetrano nella cavità del glomerulo e dei tubuli renali - il paziente ha eritrociti nelle urine (ematuria di vario grado). Con un danno significativo, la velocità di filtrazione glomerulare diminuisce, che si manifesta con l'oliguria (una diminuzione della quantità di urina escreta).

A causa della ritenzione di sodio e acqua, l'80-90% dei pazienti manifesta edema e la loro localizzazione predominante è il viso. Sono più pronunciati al mattino e possono ridursi durante il giorno. Alcuni pazienti sviluppano un aspetto caratteristico: pallore della pelle, gonfiore del viso e vene cervicali gonfie.

Nell'80% dei pazienti c'è un aumento della pressione sanguigna. È causato da un aumento del sangue circolante, aumento della gittata cardiaca e resistenza periferica. Un aumento persistente della pressione sanguigna è considerato un segno sfavorevole e può indicare insufficienza cardiaca congestizia. Abbastanza spesso, la malattia è asintomatica e la diagnosi è stabilita già nella fase della malattia cronica e dell'insufficienza renale cronica.

I pazienti vengono curati in un ospedale. Nel periodo acuto, è imperativo aderire al riposo a letto, creare riposo, che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna nei reni. Quando l'edema scompare e la pressione si normalizza, il regime si espande.

Oltre al trattamento, una dieta speciale può influenzare tutti questi cambiamenti. La nutrizione per questa malattia è organizzata entro i limiti del trattamento Tabella n. 7 (o le sue varietà) con realizzazione di giorni di scarico dei carboidrati nella fase acuta. La dieta garantisce risparmio ai reni ed è finalizzata a ridurre l'edema e la pressione (il cibo viene cotto senza sale), aiuta a migliorare l'escrezione delle tossine azotate limitando le proteine ​​nella dieta.

Nel periodo acuto della malattia, l'assunzione di sale e acqua è fortemente limitata. Con l'oliguria, la quantità giornaliera di liquido viene calcolata dalla formula: la quantità di urina escreta per il giorno precedente + 400 ml. Successivamente, la quantità di liquido aumenta in base all'aumento della produzione di urina.

Nella prima settimana di malattia si consiglia un tavolo senza sale. Nella maggior parte dei pazienti, anche in assenza di trattamento, ciò porta ad una rapida scomparsa della sindrome edematosa e alla normalizzazione della pressione. Se vengono conservati, la dieta senza sale viene prolungata per un periodo più lungo..

Dopo la normalizzazione stabile della pressione sanguigna, è consentito aggiungere sale in una quantità di 0,5-1,0 g / giorno. Con un corso favorevole da 4-5 settimane, il consumo di sale viene ripristinato - 50 mg per kg (ad esempio, con un peso di 70 kg - 3,5 g di sale al giorno).

Nella glomerulonefrite acuta è necessario ridurre il valore energetico della dieta. Con gravità lieve e moderata dal 1 ° giorno della malattia, i giorni di carboidrati a digiuno sono prescritti per 1-2 giorni (anguria, composta, uva, riso, verdura, mela, patata) con il passaggio alla Dieta n. 7 ad eccezione del sale. La nutrizione è arricchita con vitamine.

In casi gravi e funzione escretoria renale compromessa (accumulo di tossine azotate), il paziente viene trasferito alla Tabella n. 7A o n. 7B. Un aumento del potassio nella dieta (con il permesso di un medico, dopo aver determinato il livello di potassio nel sangue) si ottiene mangiando verdura, frutta, cereali, patate nella pelle. Per migliorare il gusto, usa il succo di pomodoro e limone, l'aceto di sidro di mele debole, le verdure piccanti e le cipolle bollite. Le verdure possono essere consumate in umido, crude, bollite e leggermente fritte.

Pertanto, la dieta per la glomerulonefrite renale ha i seguenti principi di base:

  • Restrizione del sale: il cibo non è salato e, a seconda delle condizioni del paziente, una certa quantità viene aggiunta ai pasti pronti. Il numero approssimativo è indicato sopra, ma per ogni paziente viene calcolato individualmente secondo le raccomandazioni del medico.
  • Diminuzione della quantità di proteine ​​0,9 g per kg di peso corporeo (o meno in caso di insufficienza renale). Le proteine ​​del latte e delle uova, oltre alle proteine ​​vegetali, sebbene abbiano un valore nutritivo inferiore, sono consigliate in quanto più facilmente digeribili.
  • Carne e pesce magri. Il loro utilizzo non è consentito senza preventiva bollitura. Preparati in questo modo, possono essere cotti al forno, in umido o leggermente dorati. Questa tecnica riduce il carico proteico sui reni..
  • Esclusione di prodotti con oli essenziali: sedano, aneto fresco, ravanello, ravanello, basilico, prezzemolo, aglio fresco e cipolle.
  • Limitare la quantità di liquido.
  • Cinque pasti al giorno.
  • Esclusione di snack caldi e salati, brodi e salse forti, bevande alcoliche, verdure in salamoia, tè e caffè forti, spezie e spezie, cacao e cioccolato.

Nella glomerulonefrite cronica in remissione e senza compromettere la funzione di escrezione dell'azoto, la dieta n. 7 viene prescritta con una restrizione del sale a 8 ge delle proteine ​​a 60-65 g (la metà di esse dovrebbe essere proteine ​​animali). La restrizione proteica previene l'insorgenza di insufficienza renale. Grassi animali limitati e fonti di carboidrati semplici con sostituzione di oli vegetali e vegetali. Ciò è dovuto a disturbi del metabolismo dei grassi e dei carboidrati, che si osservano nella glomerulonefrite cronica. Con l'ipertensione arteriosa, la quantità di alimenti contenenti potassio aumenta (albicocche, albicocche secche, uvetta, patate sbucciate, banane, uva).

La quantità di proteine ​​nella dieta varia e dipende dalla gravità dell'insufficienza renale, quindi la dieta ha diverse varietà. La tabella 7A prevede la completa esclusione del sale e una significativa restrizione delle proteine ​​- fino a 20 g. Si tratta di una dieta prevalentemente vegetale, prescritta per nefrite acuta o cronica con grave insufficienza renale.

Con una diminuzione dell'azotemia, ai pazienti viene prescritta la dieta 7B, in cui la quantità di proteine ​​aumenta a 40 g
Nella sindrome nefrosica (c'è una perdita di proteine ​​nelle urine), Stol7B è raccomandato con un contenuto proteico aumentato fino a 125 g, che compensa la sua perdita. Come con le varietà precedenti, la quantità di liquido e sale è limitata. I pazienti in emodialisi sono mostrati nella Tabella n. 7G (contiene 60 g di proteine, 0,7 l di liquido e 2-3 g di sale).

Con un'esacerbazione della glomerulonefrite cronica, viene prescritta una dieta per lo scarico dei carboidrati per diversi giorni, seguita da una transizione alla Tabella n. 7. Pertanto, la formulazione individuale della dieta per la glomerulonefrite deve essere eseguita dai nutrizionisti o dal medico curante..

Durante il periodo di sviluppo inverso della nefrite acuta, l'escrezione di urina viene ripristinata, l'edema scompare e la pressione si normalizza e solo dopo 2 mesi gli indicatori delle urine tornano alla normalità. Tuttavia, il recupero completo (sviluppo inverso dei cambiamenti morfologici nei reni) si osserva in 1-2 anni. Un periodo di recupero così lungo impone lunghi periodi di aderenza alla dieta. Se i sintomi individuali persistono per più di sei mesi, ciò indica un decorso prolungato di una malattia acuta e la durata dei sintomi per più di 1 anno è una transizione verso una forma cronica.

Con l'uno o l'altro effetto sul corpo, i bambini di qualsiasi età sono a rischio di danni ai reni. Nei bambini esiste un chiaro legame tra l'infezione e l'insorgenza di glomerunephritis. Un fattore infettivo è un fattore scatenante che innesca lo sviluppo di malattie immunocomplesse o autoimmuni. Il ruolo principale nel suo sviluppo appartiene allo streptococco e la glomerulonefrite acuta post-streptococcica è la forma più studiata e diffusa. L'infezione virale non è di minore importanza. Nella stragrande maggioranza si riscontrano associazioni di glomerunephritis, soprattutto nel suo decorso acuto, con il virus dell'epatite B e del virus herpes simplex di tipo I, che viene escreto da sangue, urina e saliva.

Nei bambini, la microematuria isolata a volte persiste per più di 1 anno dopo la glomerulonefrite acuta, ma senza cronicità del processo.

I principi generali della nutrizione di un bambino non differiscono da quelli degli adulti. Nelle forme gravi, nei primi giorni, viene prescritta una dieta senza sale frutta e zucchero. Un bambino dovrebbe mangiare 300-800 g di frutta e zucchero al ritmo di 8-10 g per 1 kg di peso. In futuro si consiglia una dieta a base di piante da latte. Poiché non sono state ottenute prove convincenti dell'effetto di una dieta a basso contenuto proteico sul decorso della forma acuta della malattia, è consuetudine limitare le proteine ​​solo al tasso di 1,0 g per kg di peso corporeo. L'assunzione di proteine ​​animali è limitata per le prime 2-3 settimane.

La dieta viene reintegrata principalmente con proteine ​​vegetali. Il valore energetico deve corrispondere ai bisogni del bambino malato. Nelle forme non gravi, viene immediatamente prescritta una dieta a base di piante lattiero-caseari senza nutrizione preliminare di scarico. Il cibo viene servito bollito o in umido: patate al forno, purè di patate, porridge di latte, frutta fresca, purea di frutta fresca, verdure fresche sotto forma di insalata, pane senza sale, latte, kefir, succhi, biscotti non grassi, cheesecake, frittelle, tè con zucchero, tè al latte, mele al forno, succhi, cereali, pasta, zuppe di patate vegetali, latticini, sformati di verdure, cavoli ripieni, composte, mousse, gelatina, infuso di rosa canina. Se il bambino sta assumendo diuretici, la dieta deve essere arricchita con cibi ricchi di potassio (albicocche secche, patate al forno con la buccia, prugne, uvetta).

Per i bambini di età compresa tra 7 e 13 anni, il set giornaliero di prodotti consiste in un uovo, 400 ml di latte, 20 g di panna acida, 300 g di pane senza sale, 300-500 g di patate, 60-90 g di cereali, 80 g di zucchero, 60 g di burro, 10 g di olio vegetale, 250 g ciascuno di verdura e frutta fresca, 200 ml di succo, 10 g di frutta secca.

Cibi piccanti, carni affumicate, estratti (brodi, stufati e pesce), allergeni (fragole, agrumi, cioccolato, caffè, cacao, caramelle al cioccolato), cibi salati e in salamoia sono controindicati.

La prognosi della glomerulonefrite acuta nei bambini è favorevole e il 90% guarisce. Negli adulti, il rischio di cronicità della malattia acuta con esito in insufficienza renale cronica è 10 volte superiore rispetto ai bambini.

Prodotti consentiti

La nutrizione per la glomerulonefrite cronica include:

  • Prodotti da forno e pasticceria dolce senza sale.
  • Carne magra (pollo, manzo, agnello, tacchino). La pre-bollitura della carne è necessaria prima della cottura finale. La carne macinata bollita viene utilizzata per farcire le verdure, preparare cavoli ripieni, frittelle e casseruole.
  • Pesce magro, che viene anche bollito e poi cotto o stufato con verdure.
  • Salse (qualsiasi verdura, panna acida, pomodoro, latticini o cipolla), come aggiunta a piatti di carne, cereali e pesce. Alle salse vengono aggiunti aneto essiccato, semi di cumino o prezzemolo.
  • Zuppe cotte in acqua o brodo vegetale. Puoi cucinare zuppe con verdure, pasta, cereali, borscht, zuppa di cavolo e zuppa di barbabietole. I primi piatti non devono essere molto acidi e piccanti. Condire le zuppe con panna acida o burro, aggiungere aneto essiccato e prezzemolo. Le cipolle vengono introdotte e utilizzate solo dopo l'ebollizione preliminare.
  • Cereali e pasta. Puoi diversificare i piatti da loro facendo budini, casseruole, cotolette, pilaf con verdure o frutta. Albicocche secche, uvetta, prugne vengono aggiunte alle casseruole dolci di cereali.
  • Latte, latte cagliato, yogurt - fino a 400 ml al giorno. La panna e la panna acida vengono aggiunte solo ai piatti. Ricotta e piatti a base di essa con l'aggiunta di carote, zucca e vari frutti.
  • Fino a 2 uova al giorno (se questo riduce la quantità di proteine ​​a scapito di altri alimenti). Si mangiano come una frittata o bolliti..
  • Le verdure (ad eccezione di quelle proibite e in salamoia) sono bollite, in umido, al forno. Si preparano cotolette e casseruole, aggiungendo erbe essiccate consentite (cumino, prezzemolo e aneto).
  • Frutti e bacche maturi: freschi, al forno, marmellata, gelatina, composte, purè di patate, gelatina.
  • Succhi di frutta, infuso di rosa canina, caffè debole, tè al limone e zucchero. Come dessert, puoi usare caramello, marshmallow, ghiaccioli, miele, marshmallow.

Dieta per la glomerulonefrite: un menu di esempio

La tabella medica per la glomerulonefrite si basa sui principi dello sviluppo della malattia e dipende dalla sua forma e dal grado di attività. Vengono presi in considerazione anche l'età e il benessere del paziente. In nessun caso è consentita una prolungata assenza di nutrienti nella dieta, soprattutto proteine.

La necessità di una dieta

Con lo sviluppo della glomerulonefrite, la capacità escretoria dei reni diminuisce, il che porta inevitabilmente all'accumulo di sostanze nocive e allo sviluppo di molte patologie croniche. La nomina di un tavolo di trattamento speciale aiuta a evitarlo, il che aiuta a ripristinare i processi metabolici nel corpo e accelera il recupero..

Il cibo dietetico è prescritto per i seguenti scopi:

  • ridurre il carico sui reni;
  • correzione della ritenzione urinaria;
  • accelerazione della clearance (purificazione) del plasma sanguigno da sostanze tossiche;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • eliminazione dell'edema.

Una dieta terapeutica per la glomerulonefrite dovrebbe fornire al paziente tutte le vitamine e i minerali necessari senza sovraccaricare il corpo, oltre a combattere l'eccesso di peso e accelerare la rigenerazione dei tessuti renali.

Regole generali

Con la glomerulonefrite, la dieta numero 7 viene spesso prescritta. Il suo compito principale è limitare i composti proteici e i sali, che aumentano significativamente il carico sugli organi malati. I pasti dovrebbero essere frazionari, almeno 6 volte al giorno. Non dovrebbe essere permesso mangiare troppo, ma è vietato anche il digiuno..

Il cibo con glomerulonefrite deve essere bollito, cotto o cotto a vapore, puoi friggerlo leggermente in olio vegetale. Non è consigliabile mangiare piatti troppo caldi (sopra i 62 ° С) e freddi (meno di 15 ° С).

Il valore energetico della tabella giornaliera deve essere mantenuto nell'intervallo 2750-3000 kcal.

In forma acuta

La dieta per la glomerulonefrite acuta prevede restrizioni molto severe. In presenza di edema, proteinuria e ipertensione, al paziente viene prescritta una fame quasi completa nei primi 2 giorni della malattia: sono ammessi solo prodotti liquidi a base di acido lattico, brodi vegetali e cereali. Il contenuto calorico dei piatti non deve superare i 2000 kcal.

Il terzo giorno, il paziente con glomerulonefrite viene trasferito al lettino n. 7 con restrizione di sale (fino a 5 g) al giorno, proteine ​​e liquido (1,5 litri). Il valore nutritivo è aumentato del 30% a causa dell'uso predominante di grassi vegetali e carboidrati facilmente digeribili.

Questa dieta deve essere seguita per almeno una settimana fino alla scomparsa dei sintomi dell'insufficienza renale. Quindi è opportuno includere gradualmente nella dieta gli alimenti consentiti, osservando il benessere del paziente.

In forma cronica

La dieta per la glomerulonefrite cronica è focalizzata sulla tabella medica n. 7B con la restrizione del cloruro di sodio a 8 ge delle proteine ​​a 60 g. Sono vietati i grassi di origine animale, la salatura, il fumo e le marinate.

Con l'aumentare della pressione, gli alimenti contenenti una grande quantità di potassio vengono introdotti nella dieta:

  • banane;
  • uva;
  • patate in camicia;
  • albicocche secche;
  • albicocche;
  • uva passa.

Il volume di liquido consumato nella glomerulonefrite cronica dovrebbe essere 300 ml superiore alla diuresi del giorno precedente. La dieta è ancora frazionata. Il valore energetico della dieta aumenta fino a 3000 kcal.

Con sindrome nefrosica

I sintomi acuti della glomerulonefrite richiedono la nomina di una dieta completamente priva di sale. Se necessario, al paziente vengono somministrati "a portata di mano" 2 g di cloruro di sodio al giorno per la salatura degli alimenti. La quantità di proteine ​​consumate non deve superare 1 g / kg del peso del paziente.

La dieta per la glomerulonefrite con sindrome nefrosica ha lo scopo di ridurre l'infiammazione, rimuovere il liquido in eccesso dai tessuti e ripristinare il metabolismo del sale marino. Ciò consente di purificare il corpo, eliminare l'edema e l'ipertensione, migliorare la circolazione sanguigna nei reni..

Nei bambini

I principi generali della nutrizione medica per un bambino differiscono poco da quelli di un paziente adulto. Nella forma acuta di glomerulonefrite, viene prescritta una dieta priva di sale con restrizione proteica. È consentito l'uso di zucchero e frutta: al bambino possono essere somministrati 500-800 g di frutta e 1-2 cucchiai. l. zucchero al giorno.

Il giorno successivo, il bambino dovrebbe ricevere alimenti vegetali e latticini che soddisfino pienamente le esigenze del corpo in crescita.

La dieta per la glomerulonefrite nei bambini si espande gradualmente. Dopo 1,5-2 mesi, in assenza di sintomi patologici, vengono introdotte nella dieta proteine ​​animali, olio di vacca e sale da cucina, a partire da 1 g al giorno.

Il valore energetico degli alimenti viene portato a 2500 kcal, prevedendo l'utilizzo di uova, verdure, pane di grano, cereali e bolliti da parte dei bambini.

Prodotti vietati e soggetti a limitazioni

La dieta per la glomerulonefrite non può essere definita rigorosa. Tuttavia, vieta molti alimenti che possono esacerbare il decorso della malattia:

  • qualsiasi alimento contenente sale;
  • legumi;
  • zuppe ricche di carne o pesce;
  • grassi animali, panna;
  • pesce affumicato e piccante, caviale;
  • verdure in salamoia, salate e sottaceto;
  • condimenti caldi e spezie;
  • cipolle, acetosa, spinaci, ravanelli, rafano, ravanelli, funghi;
  • zuppe di latte intero e cereali;
  • cioccolato, tè e caffè forti, bevande gassate dolci.


Durante un'esacerbazione della glomerulonefrite, è vietata qualsiasi acqua minerale, in particolare bicarbonato di sodio e cloruro di sodio (Borzhomi, Essentuki 14 e 17, Nabeglavi, Bestuzhevskaya). Anche gli alimenti contenenti coloranti artificiali e esaltatori di sapidità dovrebbero essere evitati..

Prodotti approvati e consigliati

La dieta per la glomerulonefrite dovrebbe essere satura di vitamine e oligoelementi, in particolare di potassio. Tutte queste sostanze possono essere ottenute da prodotti approvati..

Questi includono:

  • pane e altri dolci senza sale;
  • carne magra;
  • pesce magro;
  • zuppe vegetariane;
  • pasta e cereali (riso, avena, mais);
  • latte scremato, yogurt, yogurt;
  • uova;
  • verdure (escluse quelle proibite);
  • frutti e bacche.

Dalle bevande, ai pazienti con glomerulonefrite è consentito l'infuso di rosa canina, succhi naturali, un decotto di avena nel latte o gelatina di farina d'avena. Sotto forma di dessert, puoi usare gelatina di frutta, marshmallow, marshmallow, marmellata, miele.

Si consiglia di migliorare il gusto dei piatti finiti aggiungendo erbe aromatiche, aglio, cipolle verdi, succhi di frutta.

Menu di esempio per una settimana

Il menu per la glomerulonefrite non è molto diverso dalla dieta di una persona sana, solo sale, spezie, spezie e condimenti caldi sono limitati. La dieta contiene verdura, frutta, cereali, zuppe, latte, ricotta e pesce.

Vengono utilizzati solo dolci fatti in casa, cucinati senza sale: si tratta di tutti i tipi di prelibatezze, frittelle e frittelle, muffin dolci, focacce soffici e pane.

La dieta per una settimana per i pazienti con glomerulonefrite può essere la seguente:

Lunedi:

ColazioneFrittata, farina d'avena, pane, tè al latte
PranzoFrutta
PranzoZuppa di cavolo vegetariana, insalata di verdure, pollo bollito, riso, composta
Spuntino pomeridianoKefir, panino fatto in casa
CenaCasseruola di carote, ricotta, succo

Martedì:

ColazioneSpezzatino di verdure con panna, pane, brodo di rosa canina
PranzoPan di Spagna, composta
PranzoBarbabietola, cotolette al vapore con verdure, tè
Spuntino pomeridianoGelatina di farina d'avena, biscotti
CenaZrazy di patate, vinaigrette, kefir

Mercoledì:

ColazioneCasseruola di pasta con verdure, pane, uova, tè
PranzoFrittelle, succo
PranzoZuppa di riso, insalata di verdure tacchino bollito con patate al forno, composta
Spuntino pomeridianoAlbicocche secche, kefir, biscotti di farina d'avena
CenaFrittelle con ricotta, yogurt

Giovedi:

ColazionePurè di patate, pane, burro, tè
PranzoFrutta
PranzoBorsch estivo, gnocchi di pollo con riso, brodo di rosa canina
Spuntino pomeridianoFrittelle fatte in casa, tè al latte
CenaBudino di carote, biscotti di farina d'avena, composta

Venerdì:

ColazioneFrittata, verdure in umido con panna acida, pane, tè con latte
PranzoBiscotti, brodo d'avena
PranzoZuppa di purea con albicocche secche in brodo di riso, pesce al forno, patate, composta
Spuntino pomeridianoCotolette di carote, succo
CenaPilaf di frutta, kefir

Sabato:

ColazioneCasseruola di cereali, frittelle, tè al latte
PranzoFrullato di frutta
PranzoZuppa di cavolfiore, insalata di cetrioli, casseruola di carne macinata, composta
Spuntino pomeridianoBiscotti fatti in casa, kefir
CenaCavolo rapa in umido con panna acida, ricotta, decotto di rosa canina

Domenica:

ColazioneCasseruola di patate con verdure, pane, tè al latte
PranzoMacedonia di frutta condita con yogurt
PranzoZuppa di pomodoro alle erbe, pesce al forno con verdure, composta
Spuntino pomeridianoFrittelle, gelatina di farina d'avena
CenaCotolette di verdure con panna acida, kefir

Questa dieta è molto varia e nutriente e, visti i diversi modi di cucinare, è anche deliziosa. È vero, non a tutti piace una dieta senza sale, ma tali restrizioni sono necessarie e dettate dalle condizioni dei pazienti.

Diverse ricette

Non pensare che cucinare per i pazienti con glomerulonefrite sia un compito pesante. Al contrario, il menù senza sale permette di dare prova di molta fantasia..

Ad esempio, un budino di carote delicato e goloso, utile per qualsiasi forma di glomerulonefrite, si prepara in pochi minuti. Richiederà:

  • carote - 1000 g;
  • burro di mucca - 50 g.;
  • zucchero - 30 g.;
  • latte - 1 cucchiaio. l.;
  • semolino - 70 g;
  • uovo - 2 pezzi.

Le carote vengono grattugiate o passate al tritacarne, si aggiungono burro e latte, quindi stufate a fuoco lento fino a quando non si ammorbidiscono. Versare il semolino nella miscela leggermente raffreddata e cuocere per altri 5 minuti. Quindi vengono introdotte le uova, viene aggiunto lo zucchero e impastato accuratamente.

Metti la massa di carote finita in una teglia e mettila nel forno. Servito con panna acida. Contenuto calorico di una porzione (200 g) di un pasto dietetico - 450 kcal.

Il cavolo rapa in umido in panna acida si prepara rapidamente e facilmente, particolarmente utile per la glomerulonefrite acuta. Il cavolo cappuccio contiene molto potassio, ripristina l'equilibrio salino nell'organismo, si sposa bene con cereali, pesce e carne, gustoso e ipocalorico.

Una serie di prodotti:

  • cavolo rapa - 500 g;
  • panna acida 15% - 5 cucchiai. l.;
  • burro di mucca - 3 cucchiai. l.;
  • uovo - 1 pezzo.

Il cavolo viene tagliato a cubetti o fette sottili, stufato un po 'in una padella con l'aggiunta di olio, quindi viene aggiunta la panna acida e portata a prontezza. Il piatto caldo viene condito con un uovo. Servito con erbe aromatiche. Una porzione (200 g) contiene solo 260 kcal.

La dieta per la glomerulonefrite non è troppo rigida, ma richiede una stretta aderenza. Qualsiasi deviazione può portare a esacerbazioni e aumentare il rischio di complicanze..