Cause, sintomi e trattamento della nefroptosi bilaterale

Ci sono molte malattie renali. L'infiammazione e il trauma sono le cause più comuni del loro sviluppo..

Una di queste patologie è la nefroptosi bilaterale, che si manifesta con sintomi pronunciati. I metodi di trattamento dipendono dallo stadio della malattia..

Nelle fasi iniziali, è possibile la terapia farmacologica. Ma l'unico ed efficace modo di terapia è la chirurgia..

informazioni di base

La nefroptosi bilaterale è rara ed è caratterizzata dall'uscita dei reni dal letto e dalla loro discesa al di sotto del confine fisiologico.

In questo caso, si verifica un forte dolore e in alcuni casi viene stabilita la torsione degli organi attorno al loro asse..

I reni sono un organo accoppiato, le cui funzioni sono di espellere i prodotti di scarto umani sotto forma di urina. Controllano anche i processi metabolici nel corpo..

Gli organi si trovano nella cavità addominale lungo la superficie posteriore su entrambi i lati della colonna vertebrale.

Intorno agli organi c'è uno strato di grasso che mantiene gli organi in posizione. Sotto l'influenza di alcuni fattori, può diventare più sottile e i reni iniziano a cadere.

Cause di occorrenza

Diversi fattori possono provocare lo sviluppo della patologia. La causa più comune dell'assottigliamento dello strato di grasso attorno ai reni è l'improvvisa perdita di peso..

Questo può accadere durante una grave malattia o durante una dieta. Di conseguenza, gli organi diventano mobili, compaiono i sintomi della malattia..

Le cause della nefroptosi diventano anche:

  1. Patologie infettive che si verificano in una forma grave. Portano alla sconfitta degli elementi di contenimento..
  2. Sollevamento pesi regolare o esercizio fisico intenso.
  3. Lesioni all'apparato di ritenzione dei reni. Si verifica in caso di impatto, urto o caduta dall'alto.
  4. Anomalie nello sviluppo degli organi del sistema genito-urinario o dei legamenti.

Inoltre, il motivo potrebbe essere una diminuzione del tono del tessuto muscolare, che si osserva durante la gravidanza e nei pazienti anziani..

Gradi di sviluppo

In medicina, ci sono tre fasi dello sviluppo della malattia, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche distintive:

  1. Nella prima fase dello sviluppo, la malattia è spesso asintomatica. Determina la deviazione dalla norma con la palpazione, quando il paziente fa un respiro profondo. In questo caso, i bordi del fegato sono chiaramente percepiti. Quando espiri, l'organo prende la sua posizione.
  2. Il secondo è caratterizzato da sintomi più pronunciati. I reni possono essere percepiti completamente quando il paziente è in posizione supina.
  3. Nella terza fase, si osserva un prolasso renale indipendentemente dalla posizione del paziente. In questo caso, il metodo di terapia più efficace è solo la chirurgia..

I sintomi concomitanti sorgono a seconda dello stadio di sviluppo della patologia. Il metodo di trattamento è anche determinato in base al grado di prolasso degli organi..

Quadro clinico

Nella fase iniziale di sviluppo della nefroptosi bilaterale, è piuttosto difficile da determinare, poiché i sintomi non sono specifici.

Prima di tutto, ci sono sensazioni dolorose di natura trascinante. Localizzati nella regione lombare e compaiono durante lo sforzo fisico.

Ma scompaiono a riposo. Il dolore al primo stadio è riflesso e la causa del loro aspetto è l'irritazione delle terminazioni nervose a causa della pressione dei reni.

Il secondo stadio si manifesta sotto forma di dolore costante che si verifica nella regione lombare e si irradia alla schiena. Diventa difficile per i pazienti stare in piedi. Si osservano anche cambiamenti nella composizione delle urine. L'esame di laboratorio delle urine mostra un aumento del numero di globuli rossi e composti proteici.

Le sensazioni dolorose diventano insopportabili, non scompaiono quando la posizione del corpo cambia. Si osservano anche disturbi del sonno, diminuzione della capacità di lavorare e appetito..

Chi contattare e metodi diagnostici

Se si verificano sintomi di nefroptosi, consultare un nefrologo. Sulla base delle manifestazioni cliniche, il medico condurrà un esame.

Prima di tutto, lo specialista esegue un esame esterno e un esame della palpazione. Inoltre nominato:

  • analisi del sangue e delle urine;
  • Esame a raggi X;
  • Ultrasuoni;
  • angiografia dei vasi renali;
  • scintigrafia.

Sulla base di questi risultati della ricerca, viene stabilita la diagnosi, viene prescritto il grado di sviluppo e il corso della terapia.

Terapie

Il metodo di trattamento dipende direttamente dalla gravità della nefroptosi bilaterale. In alcuni casi, l'unico modo efficace è la chirurgia..

Nelle fasi iniziali, è stato fornito il trattamento farmacologico. Per mantenere la funzione renale e ripristinare la loro capacità lavorativa, possono essere utilizzati metodi di medicina tradizionale..

Trattamento conservativo

Quando si diagnostica la nefroptosi renale bilaterale nelle fasi iniziali, vengono prescritti farmaci di vari gruppi:

  1. Antidolorifici. Indicato per alleviare le sensazioni dolorose. Il più efficace è l'ibuprofene. Il dosaggio è stabilito su base individuale, ma non deve superare 800 mg al giorno. Assumere 1-2 compresse 2-3 volte al giorno. Gli effetti collaterali includono nausea, vomito, vertigini e disturbi del sonno. Il farmaco non è prescritto durante la gravidanza, con maggiore sensibilità ai componenti e alle malattie del tratto gastrointestinale.
  2. Antibiotici Con la nefroptosi bilaterale vengono prescritti "Augmentin" o "Ceftriaxone". I fondi hanno molti effetti collaterali e vengono presi solo come indicato da un medico nei dosaggi indicati.
  3. Farmaci per ridurre la pressione sanguigna. Viene mostrata la ricezione di "Captopril". La dose massima giornaliera del farmaco è di 150 mg. Le compresse vengono prese 2-3 volte al giorno. Il farmaco deve essere assunto con cautela, poiché ci sono molti effetti collaterali, tra cui edema polmonare, vertigini, mal di testa, prurito, stomatite, diarrea e altri. "Captopril" non è prescritto durante la gravidanza e l'allattamento, ipertensione arteriosa, disfunzione epatica.

Si consiglia inoltre ai pazienti di indossare uno speciale tutore ortopedico e un corso di ginnastica medica. Con l'aiuto di ulteriori metodi di terapia, è possibile evitare lo sviluppo di complicanze e il passaggio della malattia al terzo stadio..

etnoscienza

La nefroptosi può essere trattata con le ricette della medicina tradizionale. Uno dei rimedi più efficaci è un farmaco a base di semi di lino..

Per la cottura, inumidire una manciata di semi non sbucciati con acqua, quindi spolverare con zucchero a velo.

Quindi friggere senza olio vegetale. Lo strumento deve essere utilizzato 3-4 volte al giorno..

I semi sono duri e devono essere masticati. Se il seme di lino non è disponibile, puoi usare semi di girasole o di zucca.

Le bucce di cipolla sono anche usate per la nefroptosi. Tre cucchiaini di buccia tritata dovrebbero essere versati con 400 ml di acqua bollente e insistiti per mezz'ora. Quindi filtrare. Il farmaco deve essere assunto in un cucchiaio 4 volte al giorno..

Va ricordato che dovrebbero essere usati solo dopo aver consultato un medico..

Intervento chirurgico

La procedura più efficace è la nefropessi. L'essenza dell'operazione è attaccare i reni caduti e ripristinare la loro posizione. Il periodo di preparazione dura circa 14 giorni.

Ai pazienti vengono prescritti farmaci antinfiammatori per prevenire la diffusione di una lesione infettiva. Durante l'operazione, il medico sutura l'organo nella sua posizione fisiologica. Per questo, viene utilizzato un impianto speciale..

La procedura può essere eseguita utilizzando il metodo laparoscopico. Ciò riduce il rischio di complicazioni e abbrevia il periodo di riabilitazione..

Complicazioni e conseguenze

La nefroptosi bilaterale in assenza di terapia può causare conseguenze pericolose, tra cui:

  • pielonefrite;
  • urolitiasi, pietre di varie dimensioni iniziano a formarsi negli organi del sistema urinario;
  • torsione dei vasi sanguigni, sullo sfondo del quale vi è una violazione della circolazione sanguigna;
  • idronefrosi, in cui la pelvi renale trabocca di urina;
  • crisi ipertensiva.

È anche possibile sviluppare un ictus o un infarto. La terapia tardiva o la sua completa assenza porta a insufficienza d'organo.

Previsione e prevenzione

La nefroptosi post-trattamento non causa sintomi nei pazienti. Dopo aver completato un corso di terapia, una persona può tornare a uno stile di vita normale.

Per escludere lo sviluppo della patologia, è necessario sottoporsi regolarmente a esami, soprattutto se i parenti più stretti hanno sofferto di una malattia simile.

La nefroptosi renale bilaterale è una malattia rara che si verifica a seguito di un'infezione o di una lesione. Quando l'organo viene omesso, sorgono sensazioni dolorose, ma nelle prime fasi dello sviluppo la patologia può essere asintomatica. Durante il corso della terapia, la prognosi è favorevole..

Nefroptosi renale bilaterale

Foto dal sito uraleurometall.ru

Cause e fattori di rischio

I reni sono in grado di esibire un'attività motoria insignificante: durante l'esercizio o la respirazione, sono in qualche modo spostati all'interno del letto anatomico. La nefroptosi bilaterale di 1 ° grado si instaura quando i reni vengono spostati verso il basso di oltre 20 mm e durante l'espirazione - di oltre 50 mm.

Il rene a destra è spesso 2 cm più in basso che a sinistra. Nell'infanzia, gli organi sono al di sotto del range normale, raggiungendo la posizione anatomica ottimale all'età di 10-12 anni. Nel luogo designato, i reni sono fissati con legamenti, strato lipidico e fascia. Più spesso la nefroptosi viene diagnosticata nelle donne.

Le violazioni portano alla progressione della malattia:

  • fascia;
  • diaframma;
  • muscolatura lombare;
  • pareti addominali;
  • capsula grassa del rene;
  • vasi del peduncolo del rene.

Fattori provocatori:

  • basso tono muscolare della parete addominale;
  • drastica perdita di peso;
  • attività fisica pesante;
  • sport di forza regolari;
  • infortunio alla schiena.

Spesso la nefroptosi si riscontra in pazienti con disturbi sistemici del tessuto connettivo. A rischio sono i conducenti, i medici, i caricatori, i venditori. Il loro lavoro è associato a una lunga permanenza in posizione eretta, nonché all'influenza costante delle vibrazioni e del duro lavoro fisico.

La nefroptosi bilaterale può accompagnare patologie congenite della colonna vertebrale e dello scheletro. Sebbene non sia una malattia congenita, si sviluppa in pazienti con lussazione delle vertebre, sottosviluppo o mancanza di alcune costole. Le donne spesso soffrono di nefroptosi in gravidanze multiple con un feto di grandi dimensioni.

Sintomi e gradi

Quanto più trascurata è la patologia, tanto più pronunciato diventa il quadro clinico. Il grado di cambiamento nella nefroptosi bilaterale:

  • primo: il polo inferiore del rene è fissato con uno spostamento verso il basso di 1,5 vertebre;
  • il secondo - il polo inferiore si trova a un livello inferiore alle due vertebre lombari;
  • il terzo - l'abbassamento del polo inferiore del rene di 3 o più vertebre.

Nelle prime fasi del prolasso, i reni possono essere percepiti attraverso lo stomaco durante l'inalazione e all'uscita si nascondono sotto le costole. C'è un dolore tirante che si irradia alla parte bassa della schiena, fastidio e pesantezza nell'addome.

I dolori acuti diventano durante lo sforzo, ma quando l'organo torna nella posizione desiderata, scompaiono. Il dolore può essere alleviato sdraiandosi sulla schiena.

Secondo grado: abbassare l'organo sotto le costole, ma tornare al letto con un cambiamento di posizione.

Nel terzo grado, l'organo scende al di sotto dell'arco costale, indipendentemente dalle azioni umane. Dolore alla schiena e addominale persistente, non alleviato sdraiandosi. Inoltre, si osservano i seguenti sintomi:

  • colica renale;
  • interruzione del tratto digestivo;
  • nevrastenia;
  • ipertensione;
  • mal di testa;
  • fatica;
  • tachicardia;
  • difficoltà ad addormentarsi e dormire.

Le impurità del sangue compaiono nelle urine quando l'uretere è piegato e il movimento è disturbato. La diagnosi di laboratorio per la nefroptosi bilaterale può rilevare la presenza di proteine ​​nelle urine.

Quale medico cura la nefroptosi bilaterale?

Per la diagnosi e il trattamento della nefroptosi renale bilaterale, è necessario contattare un urologo o un nefrologo. Condurrà un primo esame, redigerà una storia medica e un regime di trattamento ottimale.

Diagnostica

La nefroptosi bilaterale di 1 ° grado è spesso determinata durante gli esami per un altro motivo, poiché non si manifesta con sintomi vividi. A partire dal secondo grado, il medico può fare affidamento sui sintomi e sui risultati della palpazione addominale.

Il paziente viene esaminato da sdraiato e in piedi, il medico palpa l'addome per determinare come si sposta e si muove il rene. La pressione sanguigna viene misurata anche in posizione supina e in piedi - in quest'ultimo caso, i valori della pressione sanguigna aumentano di diversi mm.

Nella diagnosi di laboratorio della nefroptosi bilaterale nelle urine, si determina:

  • proteina;
  • leucociti;
  • batteri;
  • eritrociti.

L'urologo prescriverà un'ecografia stando sdraiato e in piedi. Lo studio mostrerà la posizione del rene, come cambia quando si cambia la posizione del corpo. Vengono determinati i focolai di infiammazione, edema, calcoli. L'ecografia Doppler aiuterà a determinare il letto vascolare, gli indicatori del movimento del sangue e le violazioni della sua circolazione nel sistema urinario.

L'angiografia renale può essere prescritta per escludere la congestione venosa e valutare lo stato dell'arteria renale nella nefroptosi bilaterale. Per determinare le violazioni della dinamica delle urine, vengono prescritti nefroscintigrafia, TC, risonanza magnetica, MSCT.

Trattamento

Il prolasso dei reni può influire sul lavoro del tratto gastrointestinale, pertanto, anche con un primo stadio asintomatico, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile..

Benda per nefroptosi bilaterale

Foto da aliexpress.com

La fascia renale sostiene l'organo in una normale posizione fisiologica. Il design della benda normalizza la pressione intra-addominale, previene il prolasso ricorrente e disturbi nel movimento delle urine. La benda viene indossata in posizione prona ed è fissata con una chiusura in modo che non interferisca con la respirazione. Maggiori informazioni sulla benda per la nefroptosi →

Questa soluzione sarà efficace per la nefroptosi di grado 1 di entrambi i reni. Inoltre, limitano l'attività fisica, prescrivono uno speciale massaggio terapeutico dei muscoli della parete addominale.

Terapia fisica per la nefroptosi bilaterale

Al primo grado di nefroptosi bilaterale, anche gli esercizi terapeutici mostrano efficacia. Gli esercizi vengono selezionati da uno specialista in terapia fisica e da un urologo.

Esempi di esercizi di base:

  • "Bicicletta" - le gambe piegate alle ginocchia imitano il lavoro con i pedali per circa due minuti, eseguono l'esercizio sdraiato sulla schiena;
  • nella stessa posizione, piega le ginocchia e solleva alternativamente il peritoneo per 5-7 ripetizioni per ciascuna gamba;
  • sdraiato sulla schiena, piega le ginocchia, premi i piedi sul pavimento, tieni la palla tra le ginocchia, stringila con le gambe per 5-10 secondi, ripeti 8 volte;
  • solleva le gambe raddrizzate mentre inspiri fino a formare un angolo retto tra le gambe e il corpo, abbassalo mentre espiri, ripeti 6-8 volte.

L'esercizio rafforza i muscoli della parete addominale e lungo la colonna vertebrale, aiutando a riportare gli organi nella posizione anatomicamente corretta.

Operazione per nefroptosi bilaterale

La nefropessi è un trattamento chirurgico per riportare un organo al letto, seguito dalla fissazione. È prescritto per la nefroptosi bilaterale di 2 ° grado con complicanze:

  • dolore cronico;
  • pielonefrite;
  • idronefrosi;
  • nefrolitiasi.

Durante il periodo di riabilitazione, il paziente è in posizione supina con le gambe leggermente sollevate per attaccare il rene al letto. L'operazione non viene eseguita in vecchiaia.

Medicinali per la nefroptosi bilaterale

La nefroptosi bilaterale non viene trattata con farmaci. Il medico può solo raccomandare farmaci per alleviare il dolore: analgesici e farmaci antinfiammatori non steroidei. Tra questi: Nimesulide, Meloxicam, Paracetamol, Diclofenac e altri. Il medicinale viene scelto solo dal nefrologo dopo l'esame, poiché hanno una serie di controindicazioni.

Prevenzione

Per prevenire la nefroptosi bilaterale, è necessario formare una postura corretta fin dall'infanzia, eseguire esercizi per rafforzare i muscoli della parete addominale. Evitare lesioni, carichi pesanti, vibrazioni prolungate. Le donne incinte devono indossare una benda prenatale.

La nefroptosi bilaterale non è pericolosa con gravi conseguenze per il corpo. Ma se non trattati, i gradi 2 e 3 possono sviluppare pielonefrite, seguita da insufficienza renale. La condizione di prolasso del rene dal secondo grado è accompagnata da dolore, che riduce significativamente la qualità della vita, quindi è meglio cercare aiuto il prima possibile.

Autore: Vladislava Matveeva, dottore,
appositamente per Nefrologiya.pro

Video utile sulla nefroptosi

Elenco delle fonti:

  • Chernetsova G.S., Gafurov M.U. Trattamento chirurgico della nefroptosi / Bollettino della KRSU. - 2012.
  • Mukhin I.V., Ignatenko G.A. Nefroptosi nella pratica terapeutica / Nefrologia. - v. 7. - N. 3. - 2003.
  • Bazaev V.V., Noskov A.V. Cambiamenti emodinamici nell'arteria renale come criterio per la scelta delle tattiche per il trattamento della nefroptosi / Annali di chirurgia. - No. 1. - 2015.

Nefroptosi bilaterale

La nefroptosi bilaterale è una condizione relativamente rara e il numero di diagnosi radiologiche supera il numero di pazienti con sintomi associati a questa condizione. Molti studi hanno stimato che quasi il 20% delle donne soffre di nefroptosi, ma molto meno (10-20%) presenta effettivamente sintomi associati a questa condizione. Inoltre, si verifica principalmente sul lato destro (70% dei casi).

È interessante notare che quasi il 64% dei pazienti con displasia dell'arteria renale fibromuscolare presenta anche nefroptosi omolaterale..

Le ragioni

Fondamentalmente, le giovani donne, magre e con una vita sottile, sono esposte a questa condizione. Non è una condizione causata da un difetto alla nascita. Se una persona viene colpita al rene o nell'area sopra o sotto dove si trova il rene, potrebbe soffrire di una condizione di galleggiamento dei reni

È noto che i reni sono supportati dalla fascia perirenale, che sono tessuti connettivi molli. Quando tale tessuto è danneggiato o non abbondante, può portare alla formazione di un rene fluttuante. Quando una persona si alza in questo stato, il rene cade sotto la regione pelvica..

Sintomi

Si stima che circa il 20% delle donne possa avere nefroptosi bilaterale, ma solo un piccolo numero di pazienti presenta sintomi. Sebbene questa condizione si riscontri solitamente durante alcuni test diagnostici, spesso non è motivo di preoccupazione se la persona è asintomatica. Colpisce il rene destro più spesso di quello sinistro..
Sebbene questa condizione fisiologica sia rara in alcune persone, i sintomi possono o meno apparire. A volte i sintomi sono evidenti, di solito:

  • Notevole disagio.
  • nausea, brividi;
  • dolore durante la minzione.

Diagnostica

La presenza dei suddetti sintomi può far sorgere il sospetto di nefroptosi bilaterale.

L'analisi del sangue e delle urine può rivelare anomalie nella funzione renale. Tuttavia, non definisce chiaramente il tipo di anomalia renale. In quasi tutti i casi, viene diagnosticato durante lo studio delle immagini.

Diagnosticare con i seguenti studi di imaging:

  • urografia endovenosa. Questo è il metodo diagnostico più efficace;
  • ultrasuoni;
  • Scansione TC.

Sebbene il rene possa muoversi molto debolmente, come se inspirasse, c'è un punto in cui questo movimento è definito eccessivo. In un rene fluttuante (nefroptosi), il rene può spostarsi di più di 5 centimetri quando si passa dalla posizione sdraiata a quella eretta. Potrebbe non sembrare una distanza significativa.

Trattamento

Quando una persona soffre di nefroptosi bilaterale ma non presenta alcun sintomo, il trattamento non è richiesto. La nefroptosi deve essere trattata solo in rari pazienti con una gamma completa di sintomi e una diagnosi positiva.

Puoi provare i seguenti rimedi casalinghi:

  • Stenditi a letto e stai al caldo;
  • una dieta per l'aumento di peso dovrebbe essere somministrata per aumentare il grasso intorno ai reni. Fornirà il suo supporto;
  • si consiglia spesso di indossare una cintura per fornire supporto ai reni e alleviare il disagio.

Se i rimedi casalinghi non funzionano, ricorrono alla chirurgia renale chiamata nefrophexia. Questa operazione viene ora eseguita utilizzando tecniche laparoscopiche, che la rendono più rapida e meno dolorosa. Questo aiuta a fissare il rene in posizione e quindi i sintomi dolorosi di solito scompaiono.

Storia

Il rene portatile fu descritto per la prima volta in letteratura da Francis de Pedemontanus nel XIII secolo. Per molti anni questa malattia non è stata curata. Durante il 1870, la nefrectomia fu utilizzata come opzione di trattamento, ma fu presto abbandonata. Nel 1881, Hahn a Berlino descrisse la prima nefropessi, in cui attaccò un rene ptotico al sito retroperitoneale attraverso il grasso perirenale usando un'incisione lombare. Nel 1882, Bassini iniziò a usare suture fasciali attraverso la capsula renale per attaccare il rene ptotico alla regione retroperitoneale - una procedura usata ancora oggi..

Il termine nefroptosi fu coniato per la prima volta da Glenard nel 1885. Da allora, sono stati sviluppati oltre 170 diversi trattamenti per la condizione. In seguito allo sviluppo dell'anestesia e degli antisettici alla fine del XIX secolo, l'interesse per la chirurgia renale è aumentato notevolmente. Alla fine del XIX secolo, il nefropice era il trattamento più comune per la nefroptosi da parte degli urologi. Sintomi multipli, inclusi dolore ai reni, infezioni del tratto urinario inferiore, perdita di peso, problemi gastrointestinali, ansia, palpazione e persino isteria, sono stati associati alla nefroptosi.

A causa dell'elevata morbilità postoperatoria associata alla procedura e del sollievo sintomatico non correlato nella maggior parte dei pazienti, anche la nefropessi è uscita dal normale repertorio urologico. Uno studio del 1948 di Brush e colleghi ha rilevato che solo il 50% dei pazienti sottoposti a nefropessi presentava sintomi di nefroptosi. Gli autori sottolineano che le terapie conservative, come indossare un tutore o riposare frequentemente in posizione supina, dovrebbero essere intraprese principalmente nei pazienti con ostruzione oggettiva visualizzata mediante urografia endovenosa. Nel 1984, McVinnie e Hamilton dichiararono la nefropessia "un trattamento inefficace per una malattia apparente"; La diagnosi errata e l'uso eccessivo della procedura hanno portato a classificarla come procedura chirurgica trascurata.

Tuttavia, date le attuali capacità diagnostiche, è ora riconosciuto che la riparazione chirurgica è utile in alcuni pazienti sintomatici con ostruzione del sistema di raccolta o flusso sanguigno renale causato da nefroptosi renale documentata. Nel 1993, Urban ei suoi colleghi dell'Università di Washington hanno eseguito con successo la prima nefropessia laparoscopica. Successivamente, la nefropessia laparoscopica è stata legalizzata come trattamento chirurgico per la nefroptosi perché i miglioramenti nella condizione sono stati mostrati in uno studio a lungo termine dei risultati..

Nefroptosi bilaterale: come convivere con la diagnosi

Molte persone sono piuttosto indifferenti alla loro salute, sovraccaricano regolarmente il corpo malato e si sforzano, sollevano pesi. La maggior parte degli uomini e delle donne lavora in industrie pericolose che implicano il movimento di articoli piuttosto ingombranti e massicci. Questo serve come uno dei fattori nello sviluppo di una malattia pericolosa: il prolasso del rene, altrimenti chiamato nefroptosi. Dopo una tale diagnosi, sorgono un gran numero di restrizioni che devono essere rigorosamente osservate per evitare problemi. Ecco perché è così importante sapere cosa fare se ci si trova con i sintomi della malattia, nonché a quale specialista rivolgersi per chiedere aiuto..

Cos'è la nefroptosi bilaterale

La nefroptosi è una patologia, altrimenti chiamata dalle persone un rene vago. È caratterizzato da un pronunciato spostamento di entrambi i reni al di sotto della loro posizione fisiologica, nonché da dolore e disagio spiacevoli. Normalmente, gli organi sono accoppiati, hanno una forma a fagiolo e si trovano simmetricamente sui lati della colonna vertebrale a livello dell'ultima vertebra toracica e delle due lombari. Anatomicamente, il rene destro si trova leggermente più in basso di quello sinistro, ma con la nefroptosi bilaterale questo rapporto può cambiare.

I reni dovrebbero essere a livello delle vertebre toraciche e lombari

Diverse strutture sono responsabili del loro mantenimento al livello richiesto:

  • gambe renali, costituite dall'intreccio di vasi venosi, arteriosi, linfatici e fibre nervose;
  • fascia - fogli densi di tessuto connettivo che avvolgono l'organo come un bozzolo e lo appendono al diaframma;
  • tessuto adiposo, che fornisce assorbimento degli urti e collisione;
  • normale pressione intra-addominale;
  • struttura muscolare della parte bassa della schiena e della parete addominale anteriore;
  • apparato legamentoso dei reni.

Quali tipi di malattie esistono

Attualmente, i nefrologi di paesi nazionali e stranieri utilizzano contemporaneamente diverse classificazioni già comprovate della malattia. Prendono in considerazione il momento del suo verificarsi, il grado di danno e il motivo che ha provocato lo sviluppo della nefroptosi. Ciò consente la diagnosi più dettagliata e accurata, oltre a scegliere il metodo di trattamento ottimale in base alle condizioni di ciascun paziente..

Classificazione della nefroptosi per motivi di occorrenza:

  • traumatico;
  • postoperatorio;
  • dopo una forte perdita di massa;
  • ereditario;
  • postparalitico;
  • a causa della gravidanza.

Divisione del prolasso dei reni per gradi di sviluppo:

  • grado lieve: l'organo è abbassato di 1,5 vertebre lombari al di sotto della norma, i sintomi clinici sono scarsamente espressi;
  • grado medio: il rene si trova su 2-3 vertebre, ci sono chiari segni dello sviluppo della malattia;
  • grave: spostamento di 3 o più vertebre, ipertensione arteriosa, ritenzione urinaria e sindrome da dolore grave.

Classificazione dell'ora dell'evento:

  • primario (sviluppato in un corpo sano che prima non ha problemi con il sistema genito-urinario);
  • secondario (sullo sfondo della patologia del letto calice-pelvico, infiammazione della vescica e del canale uretrale).

Cause e fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia

La nefroptosi è abbastanza spesso confusa con una patologia congenita di posizione impropria degli organi interni. Tuttavia, a differenza di quest'ultimo disturbo, i processi distruttivi nell'apparato di fissazione del rene portano direttamente alla sua formazione: il letto fasciale, il peritoneo, la placca diaframmatica, la struttura muscolare della parete lombare o addominale, la capsula e l'apparato legamentoso. La maggiore capacità di movimento di un organo può anche essere direttamente attribuita a bassi livelli di tessuto adiposo e posizioni anormali di arterie, vene, nervi e vasi linfatici..

Quasi tutte le ragazze e le donne con BMI sono a rischio di sviluppare un prolasso renale.

Tabella: fattori di formazione della nefroptosi bilaterale

Fattori congenitiFattori acquisiti
Instabilità della colonna vertebrale lombarePerdita di peso improvvisa in un breve periodo superiore al 5-10% del peso corporeo originale
Miodistrofia di Duchenne (una malattia genetica caratterizzata dallo sviluppo in un paziente di gruppi muscolari insufficientemente forti della parte bassa della schiena)Lesioni traumatiche degli organi pelvici e dello spazio retroperitoneale
Malformazioni congenite (posa errata degli organi nel periodo embrionale, alterazioni del torace)Gravidanza multipla (pressione fetale sulla parete dell'utero allargato e spostamento degli organi rispetto all'asse mediano)
Deformità del busto del bambino durante il periodo del partoContusioni e danni ai tessuti della parte bassa della schiena
Malattie infettiveDistrofia muscolare
Malattie del tessuto connettivoComa posticipato
Disturbi dell'innervazione dei gruppi muscolari della parte bassa della schienaSollevamento frequente di pesi
Paralisi cerebralePartecipazione a lavori a grandi profondità nell'area di alta pressione atmosferica
Limitazione totale o parziale della mobilità (essere in sedia a rotelle)Lavorare sotto l'influenza di prodotti chimici industriali e sostanze tossiche

Il principale quadro clinico e sintomatico dello sviluppo della nefroptosi su entrambi i lati

Con un leggero grado di prolasso dei reni, l'organo si sente abbastanza facilmente attraverso la parete anteriore del peritoneo mentre il paziente aspira una grande quantità di aria nei polmoni. Non appena si verifica l'espirazione, la gabbia toracica si contrae e il rene migra nuovamente sotto l'arco costale. Con una respirazione normale e intensa, si osserva il sintomo del ballottaggio: l'organo appare e scompare. In posizione eretta, possono esserci spiacevoli sensazioni dolorose nella regione lombare, una sensazione di pienezza nella cavità addominale e compressione degli organi interni. Quando il paziente si sdraia sulla schiena, tutto scompare.

Con un grado medio di danno all'apparato di fissazione, i reni si trovano sotto l'ipocondrio e si gonfiano costantemente, ma il paziente può facilmente riportarli nella loro posizione originale. La sindrome del dolore è più pronunciata, si intensifica con lo sforzo fisico, lo stress psicologico o il superlavoro. Il paziente può lamentarsi di annebbiamento delle urine o disagio con la voglia di urinare.

Durante una lesione grave, entrambi i reni sporgono oltre i bordi dell'arco costale e su di essi si avverte costantemente una pressione esterna. I pazienti non possono indossare cinture e abiti attillati a causa del forte disagio e del dolore costante. I nodi e le deformazioni degli ureteri portano a una violazione del deflusso delle urine, alla formazione di edema, urolitiasi e persino al blocco completo dell'uretra. In queste condizioni, i microrganismi si sviluppano bene, il che contribuisce all'insorgenza di pielonefrite, cistite o persino sepsi. Un altro problema altrettanto importante è l'insorgenza di ipertensione arteriosa sintomatica. Con questa patologia, il livello di pressione sanguigna supera il normale. Ciò può provocare lo sviluppo di un ictus o infarto, oltre a causare una crisi ipertensiva..

Metodi diagnostici

Molto spesso, i sintomi della nefroptosi sono impliciti, il che costringe i pazienti a consultare un medico di una specialità diversa o ignorare completamente tutte le manifestazioni della malattia. Dopo aver visitato un terapista, il paziente verrà indirizzato a un nefrologo per ulteriori consulti. Lo specialista del profilo inizia con l'assunzione di anamnesi: le circostanze dell'inizio del dolore e del disagio nella regione lombare sono costantemente chiarite. Se in precedenza hai subito lesioni, operazioni o malattie infettive di vari organi, assicurati di informare il tuo medico al riguardo.

Secondo l'esperienza dell'autore di questo articolo, la palpazione o la percussione d'organo sono le più istruttive. Quando vengono toccati, i reni sono molto più bassi di quanto dovrebbero essere normali e i loro poli possono essere percepiti in prossimità del bordo dell'arco costale.

Quali malattie sono più spesso confuse con la nefroptosi:

  • pielonefrite cronica o acuta;
  • glomerulonefrite;
  • neoplasie maligne dei reni e del bacino;
  • tumori benigni degli organi retroperitoneali;
  • appendicite;
  • peritonite;
  • trauma contusivo all'addome;
  • avvelenamento con prodotti chimici e pesticidi;
  • overdose di droga.

Diagnosi strumentale della nefroptosi

Per distinguere il prolasso dei reni su entrambi i lati da altri disturbi che colpiscono il tratto genito-urinario, i medici usano la tecnologia moderna. Forniscono il modo più comodo e indolore per fare una diagnosi. Tutte le indicazioni o controindicazioni per un particolare metodo sono determinate dal medico curante.

    La diagnostica a ultrasuoni è un metodo universale per ottenere informazioni sullo stato del corpo umano riflettendo un'onda sonora da organi e tessuti con intensità diverse. Sullo schermo del dispositivo si forma un'immagine in toni grigiastri, che consente di valutare la localizzazione dell'organo.

Sugli ultrasuoni, puoi vedere non solo lo spostamento, ma anche la struttura del rene stesso

Il contrasto può essere somministrato solo a coloro che non sono allergici allo iodio

Lo scanner MRI si trova nei principali ospedali delle città

Come trattare correttamente un disturbo

Ricorda che la nefroptosi richiede un intervento specialistico immediato. Il trattamento deve essere avviato immediatamente dopo la diagnosi e l'ottenimento dei risultati. Viene eseguito sia in modo conservativo che operativo. Se il disturbo è stato rilevato in una fase iniziale, vengono utilizzate pillole, iniezioni, opzioni per la fisioterapia, l'educazione fisica terapeutica e l'uso di una benda. Si ricorre all'operazione nei casi avanzati, quando il trattamento conservativo non porta i risultati attesi entro un anno.

Più il paziente è anziano, più è probabile che l'operazione venga eseguita, poiché le riserve rigenerative del corpo sono già troppo deboli per riprendersi da sole. In giovane età, il recupero avviene dopo la ginnastica e dopo aver indossato una benda per lungo tempo.

Le principali aree di terapia per la nefroptosi bilaterale:

  • ripristino del normale flusso sanguigno renale;
  • normalizzazione della pressione intra-addominale;
  • rafforzare la struttura muscolare della parte bassa della schiena;
  • stimolazione dell'attività del sistema immunitario;
  • miglioramento dell'innervazione del letto renale;
  • la formazione di deflusso di urina su base continuativa;
  • ottimizzazione dell'equilibrio idrico e salino del corpo.

Tabella: trattamento farmacologico della nefroptosi

Nome del gruppo di farmaciEsempi di principi attiviEffetti dell'applicazione
Agenti antibatterici
  • Ampiox;
  • Ciprofloxacina;
  • Cefpir;
  • Cefepim;
  • Amoxiclav;
  • Benzilpenicillina.
Uccide la microflora patogena, riducendo il rischio di reinfezione e lo sviluppo di pielonefrite
Farmaci antinfiammatori
  • Nimesulide;
  • Askofen;
  • Ketorolac;
  • Diclofenac;
  • Tamoxifene;
  • Nise;
  • Naprossene;
  • Ketanov;
  • Ibuprofene.
Allevia l'infiammazione, allevia il disagio e la compressione dei tessuti
Immunostimolanti
  • Timalin;
  • Timogeno;
  • Cycloferon;
  • Taktivin.
Attiva le cellule del sistema immunitario del corpo, costringendole a combattere i microrganismi patogeni
Farmaci diuretici
  • Veroshpiron;
  • Furosemide;
  • Lasix;
  • Idroclorotiazide;
  • Mannitolo;
  • Urea.
Normalizza il flusso di urina attraverso il tratto urogenitale, rimuovendo le tossine e le tossine
Medicinali antipertensivi
  • Enal;
  • Perindopril;
  • Kapoten;
  • Enalapril;
  • Ramipril;
  • Captopril.
Riduci la pressione sanguigna a livelli accettabili
Antidolorifici
  • Ketorol;
  • Tramal;
  • Tramadol;
  • Butadion;
  • Analgin;
  • Piroxicam.
Riduce la gravità del dolore, allevia gli spasmi e rilassa la muscolatura liscia

Trattamento chirurgico della nefroptosi

Sfortunatamente, se la malattia è passata a uno stadio avanzato o porta notevoli disagi, non sarà possibile fare a meno del trattamento chirurgico del prolasso dei reni. L'operazione stessa ha una natura piuttosto delicata e viene eseguita sia per bambini piccoli, donne incinte e ragazze giovani, sia per persone molto anziane. Le principali indicazioni per l'intervento chirurgico sono:

  • il rischio di rottura dei reni;
  • compressione dei vasi sanguigni;
  • la formazione di coaguli di sangue ed emboli batterici;
  • deformazione di altri organi interni;
  • disturbi della minzione persistenti;
  • pieghe degli ureteri;
  • ipertensione arteriosa;
  • frequenti attacchi di glomerulonefrite o pielonefrite.

L'operazione viene eseguita da un team medico completo

L'operazione viene eseguita in anestesia completa utilizzando metodi sia endoscopici che tradizionali. La sua essenza è l'accesso sequenziale agli organi danneggiati attraverso la dissezione dei tessuti: pelle, tessuto adiposo, fasci muscolari e fascia. Successivamente, i reni vengono isolati dalla ferita, i corpi estranei ei difetti vengono eliminati, quindi vengono fissati con suture sottili al peritoneo attraverso la capsula o la sostanza stessa. Un'altra opzione è installare una rete speciale realizzata con materiali biologicamente anallergici. Al termine dell'operazione si sutura la ferita lasciando spazio alla fuoriuscita dei tubi di drenaggio. Dopo due o tre giorni vengono anche rimossi. Per circa una settimana il paziente è sotto osservazione dinamica nel reparto del reparto nefrologico o urologico.

Sulla base della sua esperienza, l'autore di questo articolo può affermare che la durata dell'intervento chirurgico, anche nei casi avanzati, non supera le quattro ore. Il periodo di recupero e la riabilitazione richiedono fino a sei mesi. Allo stesso tempo, il paziente è tenuto a monitorare regolarmente la sua salute e rispettare tutte le regole di comportamento necessarie per tutta la vita..

Educazione fisica terapeutica e ginnastica muscolare

Tutti gli esercizi necessari possono essere eseguiti a casa o in palestra dopo l'istruzione preliminare con un insegnante. Ricorda che solo un esercizio regolare può eliminare il problema dei muscoli deboli nella parte bassa della schiena e, se salti le lezioni, l'effetto positivo potrebbe non arrivare affatto. Per garantire il massimo comfort, sono necessarie le seguenti condizioni:

  • una sala spaziosa dove si svolgerà la formazione;
  • abbigliamento sportivo o scarpe comodi;
  • tappetino da ginnastica;
  • la capacità di ventilare la stanza;
  • buona illuminazione.

I medici consigliano di fare esercizio al mattino: quindi il corpo è più attivo e in grado di eseguire azioni complesse. Alla fine della giornata si accumula stanchezza fisica e mentale, che costringe molti pazienti a rimandare o addirittura saltare l'allenamento..

  1. Da una posizione supina, piega lentamente le ginocchia e posiziona i piedi paralleli l'uno all'altro. Solleva il bacino con movimenti fluidi con le braccia lungo il busto. Tale ginnastica rafforza bene non solo i muscoli della schiena, ma anche i muscoli addominali, che aiuta a mantenere una certa pressione nella cavità corporea. È necessario ripetere 12-15 volte per 3 serie.

Il ponte gluteo rafforza anche gli addominali.

Il massimo sollevamento delle gambe e delle braccia verso l'alto affatica la schiena

Continuando a sdraiarti sulla schiena, metti le mani giunte dietro la testa. Dopodiché, piega la gamba destra all'altezza del ginocchio e tirala verso il petto, mentre sollevi la parte superiore del corpo per toccarla con il gomito sinistro. È necessario ripetere fino a dieci volte: questo rafforzerà la struttura muscolare della schiena..

La torsione laterale è benefica per la nefroptosi

Video: esercizi per abbassare i reni

Fisioterapia nel trattamento della malattia

È noto da tempo che i fattori naturali influenzano attivamente il corpo umano, rivelando riserve interne nascoste e costringendolo a lavorare molto più intensamente. Ecco perché la fisioterapia viene utilizzata per recuperare dalla nefroptosi. Il corso è composto da quaranta a cinquanta procedure con un intervallo da due a tre mesi: è così che si ottiene il risultato ottimale. Tutti i trattamenti vengono eseguiti sotto la supervisione di un terapista medico della riabilitazione, che realizza un programma unico per ogni paziente, tenendo conto delle caratteristiche del suo corpo e della fascia di età.

Tabella: l'uso dei fattori fisici per il trattamento della nefroptosi

Nome del metodoL'essenza della proceduraEffetti positivi attesi
GalvanizzazioneApplicazione di correnti di diversa intensità e frequenzaStimolazione delle fibre muscolari, rafforzamento della struttura lombare per mantenere i reni al loro posto abituale
InduttotermiaUtilizzo di campi magnetici di diversa intensità per irradiare la regione lombareAttivazione dei processi di crescita e sviluppo del tessuto connettivo, riducendo il rischio di rottura dell'apparato legamentoso
Terapia laserEffetto termico sulla zona della capsula renaleAumentare l'elasticità e la forza della membrana esterna dei reni

Quali sono i fissatori renali

Le più comuni al giorno d'oggi sono le bende per mantenere gli organi interni in posizione. Sono speciali telai elastici realizzati in tessuto morbido e antimacchia che possono fissare saldamente la parte bassa della schiena. In base allo stato di salute del paziente, i medici prescrivono l'uso di bende immediatamente dopo l'intervento chirurgico o nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia.

Nella pratica dell'autore di questo articolo, ci sono stati spesso casi in cui l'uso quotidiano di un tale dispositivo di contenzione ha aiutato molti uomini e donne a sbarazzarsi del problema del prolasso dei reni senza l'uso dell'intervento chirurgico. Tuttavia, va tenuto presente che con la progressione e lo sviluppo prolungati della malattia, non sarà possibile fare a meno della chirurgia..

Molte persone vanno in un negozio specializzato e si perdono nella varietà di scelte. Attualmente ci sono circa duecento diverse varietà e modifiche di bende, sviluppate con la partecipazione di specialisti. Possono essere corti (coprire solo l'area dei reni) o lunghi (dal livello della vita al torace) e contengono anche un numero maggiore di elementi di fissaggio che forniscono una migliore fissazione. Di solito, il medico curante seleziona l'opzione migliore per ciascun paziente, ma se decidi comunque di acquistare la benda da solo, è necessario osservare le seguenti regole:

  • scegli la taglia più adatta a te: non deve penzolare in vita o stringere troppo la parte bassa della schiena;
  • cotone, elastan e microfibra devono essere presenti nella composizione di un fissativo di alta qualità: non solo respingono l'umidità, ma consentono anche alla pelle di respirare;
  • una buona benda dovrebbe essere facile da lavare con prodotti speciali e asciugare rapidamente.

Galleria fotografica: diversi tipi di bende

Prognosi del trattamento per la nefroptosi bilaterale

Se il prolasso dei reni viene rilevato nelle prime fasi, la malattia risponde abbastanza favorevolmente alla terapia conservativa, alla fisioterapia e all'uso di bende. Se tutti i termini per l'uso di tale trattamento sono già passati, i medici devono ricorrere alla chirurgia. Dopo di ciò, fino al 95% di tutti i pazienti guarisce. In molti modi, il successo del trattamento dipende dall'età del paziente, dal fatto che abbia altre malattie o lesioni concomitanti. È noto che le donne affrontano alcune difficoltà durante la gravidanza.

Quando viene fatta una diagnosi del genere, il servizio nelle file dell'esercito russo è impossibile. La nefroptosi è una ragione significativa per il riconoscimento di un soldato come incapace di attività militare.

Possibili complicazioni della malattia:

  • pielonefrite cronica;
  • la formazione di cisti renali;
  • distacco del rene;
  • insufficienza renale acuta o cronica;
  • malattia da urolitiasi;
  • intossicazione uremica con prodotti di decomposizione di sostanze organiche e inorganiche;
  • lo sviluppo di un coma;
  • restringimento di uno o entrambi i reni;
  • sindrome del dolore prolungato;
  • aborto spontaneo: parto prematuro, aborti spontanei;
  • ipertensione arteriosa sintomatica;
  • infiammazione dei vasi renali.

Cambiamenti dello stile di vita e prevenzione della nefroptosi di entrambi i reni

La nefroptosi è una condizione piuttosto grave, che, anche con il trattamento chirurgico, dà al paziente molti inconvenienti. Ecco perché i medici raccomandano vivamente non solo di abbandonare le cattive abitudini, ma anche di cambiare una volta per tutte il solito ordine di vita. Sulla base della mia esperienza con tali pazienti, l'autore di questo articolo può affermare che, fatte salve tutte le restrizioni, il rischio di sviluppare patologie secondarie è estremamente basso..

Cosa è severamente vietato fare quando i reni sono abbassati:

    Solleva pesi di oltre 5 o 7 chilogrammi, soprattutto da una posizione eretta. Ciò crea ulteriore stress sulla parte bassa della schiena e sulla colonna vertebrale e aumenta anche la pressione intra-addominale, che può diventare un fattore nello sviluppo del prolasso secondario. Ricorda che per il trasporto di merci voluminose è meglio utilizzare carrelli su ruote o chiedere aiuto ad amici o conoscenti.

Dopo una recente operazione, è vietato sollevare pesi per almeno due anni

Il corpo di una donna è notevolmente deformato quando indossa un corsetto

Misure preventive per prevenire lo sviluppo della nefroptosi:

  1. Abbandona le cattive abitudini. L'alcol, la nicotina e le droghe fanno male al corpo nel suo insieme, distruggendo le cellule nervose e muscolari. Inoltre, durante l'intossicazione, ci sono molti più infortuni domestici e industriali. Ecco perché molti esperti raccomandano una volta per tutte di sbarazzarsi degli effetti dannosi di questi fondi..
  2. Mangia bene e bevi molta acqua. Pur mantenendo il corretto equilibrio di proteine, grassi e carboidrati in un rapporto di 1: 1: 4, il corpo umano riceve tutte le sostanze necessarie in quantità sufficienti. I nutrizionisti raccomandano anche di eliminare cibi fritti, grassi e salati, bevande gassate, fast food e cibo in scatola e di aggiungere più verdure, frutta, carne e pesce, latticini ed erbe aromatiche. Bere due litri di acqua fresca e pulita al giorno manterrà un equilibrio acido-base ed elettrolitico ottimale.

Verdura e frutta: una fonte di vitamine

Un corretto sollevamento ridurrà il carico

Il bendaggio durante la gravidanza riduce la pressione sui reni

La nefroptosi è un problema comune che colpisce ogni anno le persone di tutto il mondo: uomini e donne hanno difficoltà ad avere prole e il loro solito stile di vita attivo viene interrotto. Ma non disperare: la medicina moderna ha fatto passi da gigante e ora ogni paziente può scegliere da solo un complesso universale di terapia farmacologica, fisioterapia ed esercizi speciali che gli consentono di continuare a fare ciò che gli piace. Ricorda che solo con una diagnosi tempestiva puoi ottenere risultati ottimali in una fase precoce dello sviluppo della malattia, impedendole di progredire ulteriormente.

Nefroptosi (prolasso renale). Cause, sintomi, segni, diagnosi e trattamento della patologia

Cos'è la nefroptosi o il rene vago

La nefroptosi è chiamata violazione della normale posizione del rene - discesa verticale. Gli organi si trovano nel letto renale formato dalle fasce (membrane) e dai legamenti. Grazie al letto renale, alla capsula adiposa, al peduncolo renale e alla pressione intra-addominale creata dalle contrazioni muscolari della pressa addominale, gli organi rimangono in posizione.

I nostri reni sono organi relativamente mobili. È consentito uno spostamento verso il basso di 2 cm, condizione normale. Se la cifra aumenta a 3 cm o più, viene diagnosticata la mobilità patologica.

La nefroptosi bilaterale è rara. Quando uno degli organi viene omesso, ciò non significa che ci sia una patologia. Nelle persone sane, un rene si trova sotto l'altro. La simmetria è interrotta dall'organo destro, che è sempre sotto il sinistro. Allo stesso tempo, la nefroptosi a destra si trova quasi 5 volte più spesso.

Per ogni 50 casi registrati nelle donne, ci sono in media 5 uomini. Le ragioni sono caratteristiche strutturali (larghezza pelvica), muscoli addominali deboli. Spesso la nefroptosi viene diagnosticata durante la gravidanza, subito dopo il parto a causa del tono insufficiente della parete addominale.

Anatomia del rene e dell'apparato legamentoso renale

I reni sono gli organi accoppiati più importanti del sistema urinario, che purificano il sangue e mantengono l'equilibrio chimico nel corpo. I reni sono a forma di fagiolo. La lunghezza media dell'organo è di 12 cm, la larghezza è di 5-6 cm, lo spessore è di 3,5 cm La massa dell'organo è di 130-200 g Inoltre, il rene sinistro è solitamente un po 'più grande di quello destro. I reni si trovano nella cavità addominale e sono adiacenti alla sua parete posteriore a livello di 11-12 vertebre toraciche e 1-2 lombari. I reni sono quasi completamente coperti dalle costole inferiori. Normalmente, il rene destro si trova leggermente più in basso di quello sinistro e il bordo superiore è adiacente al fegato. A questo proposito, il rene destro viene spostato nell'80% dei casi. La struttura del rene. Ogni rene è costituito da un sistema di stoccaggio ed escrezione delle urine. All'esterno, il rene è ricoperto da una densa capsula di grasso e tessuto connettivo. Con il loro aiuto, il rene è protetto all'interno della cavità addominale. Responsabile del fissaggio del rene:

  • Il peduncolo vascolare è costituito dall'arteria renale e dalla vena renale. Tuttavia, i vasi possono allungarsi e quindi non forniscono una fissazione affidabile..
  • La capsula adiposa, costituita da tessuto adiposo, protegge l'organo da ipotermia e lesioni. Nelle donne, è più largo e più corto, quindi fissa il rene più debole.
  • Fascia del rene. 2 fogli di fascia di forte tessuto connettivo si trovano sulle superfici anteriore e posteriore del rene. Crescono insieme al polo superiore del rene e passano nella fascia del diaframma. Quindi, il rene è nel limbo. La fascia ha il carico principale per il fissaggio dell'organo.
  • Legamenti addominali. Dall'interno, la cavità addominale è rivestita da una sottile membrana di tessuto connettivo: il peritoneo. Le sue pieghe formano nastri - legamenti che fissano gli organi nella cavità addominale. Il rene destro è tenuto dai legamenti epatico-renale e duodenale-renale. Il rene sinistro è fissato dai legamenti pancreatico-renale e splenico-renale.
  • Il letto renale, formato dal diaframma, dai muscoli addominali, dal mesentere e dalla fascia.

Se uno dei componenti di questo apparato di fissazione si indebolisce, il rene si sposta verso il basso sotto il proprio peso..

Ragioni per il prolasso del rene

Spesso i responsabili delle anomalie sono la debolezza dei legamenti, dei muscoli del peritoneo e delle sue pareti. Quando gli elementi di supporto non stanno facendo il lavoro, è quasi sempre una questione di tempo prima che il rene diventi troppo mobile.

Motivi per cui gli organi cadono:

  • Abuso di dieta, malattie che provocano una forte perdita di peso. La conseguenza è un assottigliamento della capsula adiposa, che porta o al prolasso del rene, oppure alla rotazione (rotazione attorno al suo asse). La rotazione non è considerata una patologia. Se non c'è la sindrome del dolore e i test non mostrano alcuna violazione, è necessario solo essere esaminati regolarmente per 12 mesi.
  • Lassità dei legamenti, soprattutto sul lato destro, dove il fegato è il "vicino" superiore del rene.
  • Muscoli peritoneali gravemente allungati, anche durante la gravidanza e dopo il parto.
  • Sport intensi, carico pesante sugli addominali, lavoro associato al sollevamento pesi costante.
  • Lesioni all'addome, alla parte bassa della schiena, danneggiando l'apparato legamentoso nell'area dei reni.
  • Malattie congenite o acquisite di questi organi e del tessuto connettivo.
  • Rapido aumento di peso, con conseguente obesità.

Gli adulti con costituzione astenica (tono muscolare addominale debole, mancanza di tessuto adiposo) e adolescenti il ​​cui peso corporeo è sottopeso, donne in gravidanza e spesso partorienti sono a maggior rischio di contrarre la nefroptosi.

Cause e fattori di rischio

I principali fattori di rischio per lo sviluppo della nefroptosi includono:

  • caratteristiche anatomiche e fisiologiche congenite del corpo;
  • perdita di peso significativa per un breve periodo (con malattie o diete);
  • gravidanza (soprattutto con un grande feto) e parto;
  • lesioni all'addome e alla parte bassa della schiena (lesioni singole ea lungo termine o ripetute regolarmente);
  • attività fisica eccessiva.

Spesso una combinazione di più cause contemporaneamente porta alla malattia..

A rischio sono rappresentanti di professioni come traslochi, conducenti, parrucchieri, chirurghi, ecc. - coloro le cui attività sono associate a carico statico prolungato.

Nei bambini, la nefroptosi può verificarsi durante i periodi di crescita intensiva; la postura scorretta e la curvatura della colonna vertebrale non sono di poca importanza nel verificarsi della patologia. Inoltre, la pertosse, il rachitismo e la bronchite frequente, la colite contribuiscono allo sviluppo della malattia..

Classificazione delle fasi

Il prolasso del rene è classificato per stadio. Ci sono 3 gradi:

  1. Primo. I reni, uno o entrambi, vengono palpati durante l'inalazione attraverso il peritoneo, tuttavia, durante l'espirazione, l'organo va di nuovo in posizione - nell'ipocondrio. In questa fase, vengono spostati da almeno 1,5 vertebre.
  2. Secondo. La parte inferiore dei reni scende di 2 vertebre. Si sentono sotto l'ipocondrio quando una persona è in piedi. Tuttavia, se il paziente mente, i reni migrano invariabilmente al loro posto abituale..
  3. Terzo. La parte inferiore dell'organo è già spostata da 3 o più vertebre. Sotto l'ipocondrio, i reni vengono determinati indipendentemente dalla posizione, ma nei casi più gravi vengono sondati nell'area pelvica.

Il decorso asintomatico del primo stadio della nefroptosi è causa di ignoranza, la persona non ha idea dei cambiamenti che sono iniziati. Una visita da un medico si verifica nella seconda fase, quando lo spostamento, come i sintomi, è già evidente. I reni migrano 5-6 cm al di sotto della loro posizione normale. Il dolore sordo segnala la nefroptosi a 7 cm o 8 cm.


A volte viene registrato uno spostamento di 10 cm e la nefroptosi più difficile e indesiderabile è di 12 cm.

caratteristiche generali

La nefroptosi bilaterale viene diagnosticata raramente e implica l'uscita dei reni dal letto a loro assegnato e la loro caduta al di sotto della linea fisiologica. In questo caso, compaiono forti dolori, a volte viene determinata la torsione attorno al suo asse. Un organo come il rene è accoppiato, le sue funzioni sono di rimuovere i prodotti di scarto dal corpo sotto forma di urina. Controllano anche i processi metabolici nel corpo. Gli organi si trovano nella cavità peritoneale su entrambi i lati lungo la parte posteriore della colonna vertebrale. Se si trovano normalmente, in ogni persona il rene sinistro è sempre inferiore a quello destro. Ciò è dovuto alla pressione sull'ultimo fegato. I reni sono circondati da uno strato di grasso che li mantiene in posizione. Se alcuni fattori influenzano, questo strato è in grado di assottigliarsi ei reni scendono gradualmente.

Segni di nefroptosi

Una caratteristica distintiva della fase 1 è che quasi sempre non ci sono sintomi. C'è solo un singolo segno: dolore alla schiena sordo a breve termine a causa di uno sforzo fisico o di una tosse dolorosa. Quando una persona prende una posizione diversa, si trova sulla schiena o sul lato dolorante, passa.

Con il secondo grado di nefroptosi, il rene affonda sempre più in basso, dove provoca un dolore intenso, soprattutto in posizione eretta. La frequenza degli attacchi è in aumento. Il dolore che inizia in diverse parti dell'addome si irradia alla schiena, all'inguine, ai genitali.

Nel terzo grado, le sensazioni dolorose nell'ipocondrio diventano compagni costanti, si diffondono nella parte dell'addome dove si trova il problema ai reni. Il dolore all'addome aumenta, non si attenua nemmeno quando si è sdraiati. Altre manifestazioni di nefroptosi:

  • stitichezza, diarrea;
  • torbidità delle urine;
  • mancanza di appetito;
  • attacchi di colica renale;
  • vertigini, debolezza, insonnia, depressione;
  • aumento della pressione sanguigna complicato da crisi ipertensive.


Le fasi iniziali sono pericolose perché difficili da diagnosticare. Le manifestazioni della nefroptosi del lato destro assomigliano ai segni di appendicite, il lato sinistro è simile alla colite o alla colecistite.

Complicazioni

A causa della nefroptosi, il paziente può sviluppare gravi complicazioni. L'ipertensione arteriosa si sviluppa spesso come complicanza del prolasso renale. Questo fenomeno è associato alla flessione dei vasi che alimentano il rene. A volte una persona ha crisi arteriose.

A causa di una violazione del normale deflusso di urina dagli ureteri e dalla pelvi renale, può svilupparsi un'infezione del tratto urinario. A causa del fatto che l'urina viene trattenuta, i batteri si stanno diffondendo attivamente. Ciò porta a minzione frequente e dolorosa, nonché dolore addominale e manifestazioni di brividi, febbre.

Il ristagno di urina e una velocità ridotta del suo deflusso nella vescica contribuiscono allo sviluppo di calcoli urinari. Calcoli renali e urinari possono anche formarsi come conseguenza del metabolismo alterato di urati o purine.

Se una persona ha un prolasso del rene o del rene vago, una tale condizione patologica aumenta significativamente il rischio di lesioni in caso di lesioni all'addome e al bacino. Un rene spostato lungo l'addome o nel bacino è più suscettibile a qualsiasi lesione o lesione.

La colica renale è la complicanza più comune della nefroptosi. Quando il rene si abbassa, la colica si manifesta con un forte dolore nella regione lombare del lato. Inoltre, il paziente è preoccupato per la comparsa di brividi, nausea, oliguria, proteine ​​e sangue nelle urine.

Che minaccia il prolasso del rene

Sebbene la nefroptosi non sia fatale, questa condizione, con l'attorcigliamento e lo stiramento dei vasi sanguigni, porta spesso a conseguenze pericolose. Tra loro:

  • Ipertensione arteriosa Nasce dalla flessione dei vasi sanguigni e provoca un aumento della pressione nella vena renale, alterato deflusso di urina. Ciò significa che il rischio di ictus, infarto è alto..
  • Idronefrosi. L'incapacità di drenare l'urina a causa di pieghe o torsioni dell'uretere porta all'espansione della coppa e del bacino. Di conseguenza, il parenchima renale si atrofizza.
  • Pielonefrite. È causato da problemi con la minzione. L'incapacità di evacuare l'urina dai reni, la congestione in essi è la ragione della moltiplicazione di agenti patogeni e infiammazione.
  • Malattia da urolitiasi. L'insufficiente circolazione sanguigna negli organi è una conseguenza dell'infiammazione del bacino e la condizione ottimale per la formazione di calcoli.

La discesa verticale di 5 cm non è considerata un'anomalia grave a sinistra oa destra.


Tuttavia, se ci sono sospetti e alcuni sintomi, è necessaria una visita urgente da un medico. Nessuno può garantire che il prolasso del rene non continuerà..

Quadro clinico

Lo stadio iniziale della comparsa della nefroptosi bilaterale è piuttosto difficile da determinare, poiché i sintomi non sono specifici. Inizialmente, c'è una sensazione dolorosa di trazione che è localizzata nella regione lombare e si manifesta durante lo sforzo fisico. Tuttavia, a riposo, scompaiono. Nella prima fase, il dolore è riflesso, la causa del loro aspetto è l'irritazione delle terminazioni dei nervi a causa della pressione renale. I sintomi della nefroptosi bilaterale sono piuttosto spiacevoli.

Il secondo stadio è caratterizzato dalla comparsa di dolore costante che si verifica nella regione lombare e si irradia alla schiena. Diventa difficile per il paziente alzarsi in piedi. Inoltre, la composizione delle urine cambia. L'esame di laboratorio delle urine mostra che il numero di composti proteici ed eritrociti aumenta.

Il terzo stadio è caratterizzato da un aggravamento dei sintomi, i vasi dell'organo possono torcersi, il che causa difetti circolatori e la comparsa di gravi conseguenze per una persona. Le sensazioni dolorose sono insopportabili, non scompaiono quando la posizione del corpo cambia. C'è anche una diminuzione dell'appetito, della disabilità e dei disturbi del sonno..

Come viene fatta la diagnosi

Innanzitutto, viene presa l'anamnesi. Una corretta descrizione dei sintomi ai pazienti è molto utile. Ciò è particolarmente vero per coloro che successivamente hanno nefroptosi del lato destro. I disturbi digestivi sono sempre tra i segni di questa anomalia. Il medico inizia l'esame con la palpazione del rene. La persona prima si sdraia sul divano, poi si alza.

Inoltre, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • esami del sangue e delle urine - biochimici, generali;
  • urina secondo Nechiporenko, Zimnitsky, il suo volume giornaliero di proteine;
  • studio dei reni per la velocità di filtrazione glomerulare;
  • controllo della pressione sanguigna con un cambiamento nella posizione del corpo;
  • esame ecografico: sdraiato, in piedi;
  • urografia escretoria;
  • a volte - TC, risonanza magnetica.

Nei casi gravi di nefroptosi, la successiva diagnosi e trattamento viene effettuato sulla base di un esame ospedaliero.

Metodi diagnostici e rinvio a uno specialista

Se ci sono segni di nefroptosi, dovresti contattare un nefrologo. Sulla base delle manifestazioni cliniche, uno specialista condurrà un esame. Il dottore prima di tutto esegue la ricerca sulla palpazione e l'esame esterno. Inoltre, sono prescritte le seguenti procedure: analisi delle urine e del sangue; Esame a raggi X; angiografia dei vasi renali; Ultrasuoni; scintigrafia. Grazie agli indicatori di questi studi, vengono determinati la diagnosi di nefroptosi bilaterale, il grado di sviluppo della malattia e il decorso terapeutico..

Trattamento del prolasso renale

La nefroptosi non complicata risponde bene ai metodi di trattamento conservativo, ma solo se c'è un solo rene con una leggera anomalia. Quando si sono sviluppate altre malattie (ipertensione, ICD, pielonefrite), non sono necessari solo farmaci, ma anche altre misure. A volte è necessario il ricovero in ospedale.

Indossare corsetti

Il primo metodo è riparare il rene vago usando una benda. Viene indossato dopo il sonno, sdraiato a letto. Questo viene fatto necessariamente durante l'espirazione, altrimenti il ​​trattamento è inefficace. Rimuovere il dispositivo ortopedico prima di coricarsi.

È meglio acquistare un prodotto di sartoria individuale che un medico si adatterà alla tua figura. L'auto-acquisto della benda è escluso, ci sono controindicazioni. Uno di questi è la nefroptosi fissa, quando, a causa di un prolasso prolungato, il rene viene tenuto saldamente in un luogo non fisiologico. È trattenuto da aderenze, aderenze e cicatrici.

Operazione

L'inutilità di metodi conservativi e gravi complicazioni richiedono un intervento chirurgico. L'operazione si chiama nefropessi. Rappresenta la fissazione del rene. Tra le indicazioni:

  • sindrome del dolore forte e persistente che porta alla disabilità;
  • casi gravi di idronefrosi e pielonefrite;
  • ipertensione.


La nefroptosi renale viene eliminata mediante laparoscopia. L'organo disceso viene riportato al suo posto e ivi fissato mediante un impianto in rete di polipropilene.
Il giorno successivo una persona può alzarsi, mangiare cibi liquidi, tuttavia, la piena capacità lavorativa viene ripristinata dopo 2 settimane.

Esercizi per rafforzare il corsetto muscolare

La fisioterapia è indicata allo stadio 1 della nefroptosi, quando il rene destro o sinistro è leggermente omesso. È necessario eseguire quotidianamente la terapia fisica, altrimenti l'efficienza tenderà a zero. Tutti gli esercizi vengono eseguiti sdraiati.

  1. Le gambe sono piegate alle ginocchia, quindi segue una serie di respiri - da 10 a 20. Durante questi, lo stomaco è fortemente sporgente e, quando espira, viene tirato dentro.
  2. Alza e abbassa lentamente le gambe dritte.
  3. Per diversi minuti fanno esercizi - "bicicletta", "forbici".
  4. Le gambe piegate vengono tirate verso lo stomaco, prima insieme, poi alternativamente.
  5. "Camminare" sul muro, sdraiato accanto ad esso.


La serie di esercizi, nonostante l'apparente facilità, dovrebbe sempre essere concordata con il medico curante.

Medicinali

I farmaci non possono curare la posizione anormale dell'organo spostato. Questa terapia viene utilizzata per la nefroptosi di stadio 2 e 3, se una persona soffre di forti dolori e per prevenire ulteriori complicazioni.

Il rene mobile di stadio 1 non richiede farmaci. Se l'infiammazione è insignificante, vengono prescritti rimedi erboristici: Canephron, Uronephron, Cystophyte. In alcuni casi, hai bisogno di:

  • antinfiammatorio - Idrocortisone, Diclofenac, Nimesulide;
  • analgesici e antispastici - Analgin, Baralgin, No-shpa;
  • diuretici - Lasix, Furosemide;
  • immunostimolante - Timalin, Timogen.

Rimedi popolari

Solo un medico dovrebbe decidere cosa fare quando il rene sta cadendo. La prestazione amatoriale è inammissibile. È il medico che può consigliare questo o quel rimedio popolare come aggiunta alla terapia principale. Di solito sono erbe e frutti diuretici:

  • Erba di San Giovanni;
  • semi di aneto, prezzemolo;
  • bacche di ginepro;
  • Boccioli di betulla;
  • poligono;
  • equiseto.

Preparare nel modo standard: 1 cucchiaio. materie prime secche in un bicchiere di acqua bollente. Insistere mezz'ora e filtrare.


Un corso composto da un componente è prescritto da un nefrologo o da un urologo. La sua durata va da un mese a due. Se non si ottiene alcun risultato, il trattamento viene interrotto, ma la terapia viene continuata con un'altra preparazione a base di erbe..

Caratteristiche di potenza

Gli aggiustamenti dietetici hanno due obiettivi:

  • scarico del sistema urinario;
  • accumulo di tessuto adiposo, se la sua carenza ha portato alla nefroptosi.

L'interruzione della funzione renale impone un rifiuto netto e completo di cibi eccessivamente salati e piccanti - cibi in scatola, carni affumicate, marinate, carne grassa e piatti di pesce, fast food.

L'elenco dei vietati per la nefroptosi comprende dolci, acqua gassata, tè forte, cacao, caffè. I pasti dovrebbero essere di sei pasti, ma si consigliano porzioni piccole. Il volume giornaliero di liquidi che bevi non è inferiore a 1,5 litri. I succhi di frutta freschi diluiti sono i benvenuti. È necessaria una grande quantità di frutta e verdura fresca, ma l'acetosa è controindicata.


Quando esaurito, è necessaria una dieta ipercalorica.

Stile di vita

Una persona con nefroptosi è obbligata ad apportare modifiche significative alla propria esistenza abituale:

  • Se il medico ha consigliato di indossare una benda, questo dovrebbe essere fatto ogni giorno..
  • Gli esercizi terapeutici che rafforzano i muscoli non saranno efficaci se salti le lezioni.
  • L'ipotermia del corpo, irta di attivazione dell'infezione, non dovrebbe essere consentita.
  • Tutte le cattive abitudini (fumo, alcol) devono essere lasciate nel passato.

Prevenzione

Per prevenire la nefroptosi bilaterale, è necessario formare una postura corretta fin dall'infanzia, eseguire esercizi per rafforzare i muscoli della parete addominale. Evitare lesioni, carichi pesanti, vibrazioni prolungate. Le donne incinte devono indossare una benda prenatale.

La nefroptosi bilaterale non è pericolosa con gravi conseguenze per il corpo. Ma se non trattati, i gradi 2 e 3 possono sviluppare pielonefrite, seguita da insufficienza renale. La condizione di prolasso del rene dal secondo grado è accompagnata da dolore, che riduce significativamente la qualità della vita, quindi è meglio cercare aiuto il prima possibile.

Autore: Vladislava Matveeva, dottore, specialmente per Nefrologiya.pro

Previsione

La nefroptosi è una malattia, il cui esito è generalmente favorevole se tutte le raccomandazioni mediche vengono seguite rigorosamente. La nefropessi tempestiva garantisce la scomparsa della sindrome del dolore, la rapida normalizzazione della pressione sanguigna. Il trattamento tardivo, al contrario, è irto di malattie croniche: idronefrosi, pielonefrite.

Se una persona lavora costantemente per rafforzare i muscoli della stampa, questa condizione pericolosa non tornerà. È necessario evitare traumi nell'area dei reni, sforzi fisici pesanti, perdita di peso improvvisa. Indossare una benda è indicato durante la gravidanza. L'accesso tempestivo a un medico ai minimi sintomi ridurrà il rischio di ricaduta.

Perché sorge?

Lo sviluppo della nefroptosi bilaterale può essere provocato da diversi fattori. Una causa particolarmente comune di perdita di grasso intorno ai reni è la perdita di peso improvvisa. Questo può accadere durante una dieta o con una malattia grave. Di conseguenza, gli organi diventano mobili e compaiono i sintomi che causano la malattia. Le cause della nefroptosi sono anche:

  • patologie di natura infettiva, che procedono in forma grave e colpiscono gli elementi di ritenzione;
  • sollevamento costante di oggetti pesanti o forte attività fisica;
  • anomalie nello sviluppo di legamenti o organi del sistema genito-urinario;
  • difetti dell'apparato renale di ritenzione;
  • una diminuzione del tono del tessuto muscolare osservata durante la gravidanza e nelle pazienti anziane.

Prendono con la nefroptosi nell'esercito

La risposta a questa domanda è di competenza della commissione medica:

  • se si riscontra una maggiore mobilità del rene destro o sinistro nella fase 1, i medici, dopo aver valutato la condizione, consentono più spesso al coscritto di sottoporsi al servizio militare;
  • allo stadio II della nefroptosi, non gravato da complicazioni, c'è un'alta probabilità che dovrai comunque andare all'esercito;
  • patologia del 3 ° grado - un buon motivo per l'esenzione dal servizio militare, ma l'iscrizione alla riserva.

La nefroptosi rilevata tempestivamente è la chiave per il successo del trattamento, quindi, se appare un dolore tirante, è necessaria una visita immediata a un nefrologo o urologo.

Intervento operativo

La procedura più efficace è la nefropessi. Questa manipolazione consiste nel fatto che i reni abbassati sono attaccati e la loro posizione viene ripristinata. Il tempo di preparazione per l'operazione dura circa due settimane. Ai pazienti vengono prescritti farmaci antinfiammatori per prevenire la diffusione dell'infezione. Durante un'operazione, uno specialista sutura l'organo in quanto si trova fisiologicamente. A tale scopo viene utilizzato un impianto speciale. L'operazione può essere eseguita solo utilizzando il metodo laparoscopico, che riduce la probabilità di complicanze e abbrevia anche il periodo di riabilitazione..

Quali tipi di nefroptosi si trovano?

La localizzazione distingue:

  • nefroptosi del rene destro;
  • nefroptosi del rene sinistro;
  • nefroptosi bilaterale.

Si distinguono i seguenti gradi di nefroptosi:

  • nefroptosi di 1 ° grado (spostamento del polo inferiore del rene di una distanza superiore a 1,5 vertebre lombari);
  • nefroptosi di 2 ° grado (spostamento del polo inferiore del rene di una distanza superiore a 2 vertebre lombari);
  • Nefroptosi di 3 ° grado (spostamento del polo inferiore del rene di una distanza superiore a 3 vertebre lombari).

Misure preventive

Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia e, se si verifica, per prevenire la progressione e la formazione di complicazioni pericolose, è necessario effettuare la prevenzione primaria o secondaria..

La prevenzione primaria include:

  • mantenere un peso normale costante;
  • evitare sollevamenti pesanti, permanenza prolungata in posizione orizzontale, vibrazioni prolungate, lesioni;
  • durante la gravidanza, nei periodi postpartum e postoperatorio, utilizzare temporaneamente una benda, un corsetto o una cintura.

La prevenzione secondaria prevede:

  • esame regolare ed esame da parte del medico curante;
  • una serie di peso corporeo ottimale con esaurimento;
  • trattamento tempestivo (conservativo o chirurgico);
  • evitare sollevamenti pesanti, permanenza prolungata in posizione orizzontale, vibrazioni prolungate, lesioni.

Eziologia

Sia i fattori esogeni che quelli endogeni possono provocare la nefroptosi. La patologia si verifica in pazienti con apparato legamentoso debole, incapace di mantenere gli organi nella posizione corretta..

Tra i fattori che possono portare alla nefroptosi ci sono:

  • Gravidanza e parto. Questi processi comportano l'iperestensione dei muscoli addominali, a causa della quale i reni perdono supporto. Il grande ingrossamento addominale e le gravidanze ripetute aumentano le possibilità di malattia.
  • Patologia congenita dell'apparato legamentoso dovuta a difetti genetici.
  • Invecchiamento naturale del corpo. Con l'avanzare dell'età, i muscoli del bacino e della parte bassa della schiena si indeboliscono e perdono la loro elasticità.
  • La presenza di malattie gravi che sono accompagnate dallo sviluppo della distrofia (ad esempio il cancro) o dalla perdita di peso troppo rapidamente a causa di diete rigorose. In questo caso, la capsula adiposa diventa più sottile e il rene, avendo perso il suo supporto, cambia la sua posizione..
  • Danni alla capsula adiposa e / o ai legamenti durante l'intervento chirurgico.
  • Esposizione frequente del corpo a vibrazioni, agitazione. Questo problema è solitamente affrontato dai conducenti.
  • Eredità sfavorevole. Se i parenti stretti hanno la nefroptosi, aumenta anche la probabilità di patologia..
  • Stile di vita sedentario. Trascurare lo sport porta ad una diminuzione della pressione nel peritoneo e all'indebolimento muscolare. Di conseguenza, i reni cadono e la fascia si allunga.
  • Ferite, contusioni. Possono causare danni all'apparato legamentoso e / o la comparsa di grandi ematomi, che successivamente iniziano a premere sugli organi..
  • Sollevamento pesi. Ciò può provocare un aumento della pressione all'interno del peritoneo, stiramento della fascia e dei legamenti.
  • Grave tosse cronica. Con esso, i muscoli diaframmatici agiscono attivamente sugli organi interni del peritoneo e li spostano verso il basso.

Metodi diagnostici di base per confermare la diagnosi

Diagnostica strumentale e di laboratorio

  1. Analisi generale delle urine. Durante lo studio, possono essere determinati i seguenti cambiamenti patologici: l'aspetto di proteine, eritrociti, cilindri, leucociti nelle urine.
  2. Urografia escretoria. Il metodo diagnostico più informativo che consente di determinare la nefroptosi di qualsiasi grado.
  3. Esame ecografico dei reni. Si consiglia di eseguire questo metodo nella posizione orizzontale e verticale del paziente, poiché con la normale esecuzione della nefroptosi di 1 ° e 2 ° grado spesso non viene rilevata.
  4. Angiografia dei vasi renali. Condotto per valutare le condizioni dei vasi renali.
  5. Tomografia computerizzata e risonanza magnetica per immagini dei reni.

Diagnosi differenziale

La nefroptosi del lato destro (nefroptosi a destra) dovrebbe essere distinta dalle malattie della cistifellea, del fegato, della testa del pancreas.

La nefroptosi del lato sinistro (nefroptosi a sinistra) può assomigliare a malattie della milza, coda del pancreas.

La nefroptosi di qualsiasi localizzazione è spesso simile nelle manifestazioni cliniche alle malattie delle ovaie, delle ghiandole surrenali, dell'intestino, del peritoneo.

introduzione

Per un uomo comune della strada, la nefroptosi del rene ha il nome familiare "rene errante".
Più spesso c'è uno spostamento del rene destro, meno spesso - a sinistra, in casi eccezionali, si verifica una nefroptosi bilaterale.

La malattia può manifestarsi a qualsiasi età, sia in un bambino che in un adulto. Tra tutti i pazienti con nefroptosi prevalgono le rappresentanti femminili.

Non tutti gli spostamenti renali sono considerati nefroptosi ed è una patologia. Durante i movimenti respiratori, il rene si muove, in ampiezza, non superando l'altezza del corpo di una vertebra lombare. Questo cambiamento è chiamato fisiologico.

Video sulla nefroptosi del lato destro

Il trattamento della nefroptosi nelle prime fasi aiuterà a evitare di salire sul tavolo operatorio e gravi conseguenze. Come prevenirlo e come trattarlo? Le consultazioni video di medici esperti ti aiuteranno a saperne di più sulla nefroptosi ea compiere i primi passi necessari nel trattamento. I notevoli vantaggi di indossare un tutore ortopedico e utilizzare preparati a base di erbe, se usati correttamente, aumenteranno le prospettive di recupero..

Come trattare i reni


Nefroptosi - Rene errante

Diagnostica

La diagnosi di patologia include una valutazione dei reclami del paziente, il suo esame e la palpazione dei reni. Se il medico sospetta la nefroptosi, vengono prescritti ulteriori metodi di ricerca.

  • analisi del sangue generale;
  • analisi generale delle urine;
  • biochimica del sangue.
  • Ultrasuoni dei reni;
  • Urografia escretoria IV.

Solo dopo aver valutato i risultati del test ottenuti, il medico sarà in grado di prescrivere il corretto corso di trattamento.

Il livello di pericolo per il corpo

Il paziente, avendo appreso la sua diagnosi, si chiede immediatamente se il prolasso del rene sia pericoloso? In ogni rene si trovano grandi vasi sanguigni: un'arteria e una vena: anatomicamente, sono larghi, accorciati. Quando il rene viene spostato dalla nicchia fisiologica in cui dovrebbe essere, i vasi sanguigni sono costretti ad allungarsi, restringendo la larghezza del loro lume. Questa diventa la causa dei disturbi circolatori all'interno di questo organo accoppiato..

Inoltre, lo spostamento del rene diventa un fattore predisponente alla flessione dell'uretere, che è irto dello sviluppo della ritenzione urinaria acuta. Queste deviazioni dallo stato normale creano condizioni favorevoli per l'inizio e la progressione del processo infiammatorio del tessuto renale. La patologia viene definita "pielonefrite" e, in maniera continuativa, può causare gravi complicazioni sotto forma di insufficienza renale cronica.

Fisioterapia

Gli esercizi più efficaci per la nefroptosi nella prima e nella seconda fase del suo sviluppo. Ma è importante ricordare che il paziente dovrà eseguire costantemente gli esercizi per mantenere l'effetto ottenuto. Questo metodo di trattamento è ampiamente utilizzato dagli specialisti. Prima di fare gli esercizi, si consiglia di farsi un leggero massaggio..

  • sdraiato sulla schiena, tira le gambe piegate al petto;
  • sdraiato sulla schiena, solleva alternativamente le gambe dritte;
  • nella stessa posizione, solleva due gambe dritte contemporaneamente;
  • nella stessa posizione, dovresti sdraiarti vicino al muro. Fai un paio di passi lungo di essa per raddrizzare le gambe (solleva il bacino). Rimani in questa posizione per un paio di secondi, quindi torna alla posizione di partenza.

Terapia

Esistono molti modi per eliminare la nefroptosi. La scelta del metodo dipende dallo stadio della patologia e dalle caratteristiche individuali del corpo del paziente..

Uso di bende

Con l'aiuto di una benda, è possibile ottenere un aumento della pressione intra-addominale e una diminuzione della mobilità degli organi, la loro fissazione nella posizione corretta.

Lo scopo principale dell'utilizzo di una benda è rafforzare l'apparato di supporto dell'organo, nonché prevenire la torsione dei vasi sanguigni..

Devi indossare una benda per tutto il giorno. È consentito toglierlo solo prima di coricarsi e prima della ginnastica..

La benda viene applicata la mattina dopo il risveglio. Affinché i reni possano stare in piedi correttamente, il paziente deve fare un respiro profondo e sollevare il bacino. È in questo momento che devi fissare la struttura. Si consiglia di indossare una benda sopra la biancheria intima. Ciò contribuirà a evitare irritazioni mentre si indossa..

La durata del corso del trattamento è determinata individualmente. Di solito non supera i 12 mesi. Alla fine della terapia, i legamenti del paziente diventeranno più forti e gli organi saranno fissati saldamente. Tuttavia, è importante capire che il raggiungimento di un effetto terapeutico è possibile solo in un caso: se il paziente rafforza i muscoli addominali. Altrimenti, i muscoli sotto la benda si indeboliranno ancora di più dall'inattività, il che rallenterà significativamente il processo di guarigione..

Puoi comprare una benda in farmacia. È disponibile in 4 misure. Per scegliere quello giusto, devi essere guidato dalla tua vita. Poiché il design è dotato di velcro, elementi di fissaggio, questo ti consente di fissarlo esattamente sulla figura.

Nutrizione

È necessaria una dieta per la nefroptosi per normalizzare la quantità di grasso che circonda i reni e ridurre il carico sugli organi urinari.

Se i reni funzionano normalmente, il primo compito è una priorità. I pazienti con peso patologicamente basso devono consumare quotidianamente grandi quantità di calorie, grassi e carboidrati. Questo è l'unico modo per aumentare il grasso corporeo nel più breve tempo possibile..

Il grasso interno riempirà nuovamente il letto renale e aumenterà la compattezza dei tessuti vicini.

È necessario un trattamento leggermente diverso per i pazienti che hanno comorbidità del sistema urinario. In questo caso, quando si elabora una dieta, è molto importante tenere conto dei problemi associati. Di solito, per le malattie renali, i medici consigliano di ridurre l'assunzione di sale, spezie, proteine ​​e acidi. In situazioni particolarmente difficili, potresti dover rinunciare a fritto, affumicato e in scatola.

Tra gli alimenti indesiderabili ci sono legumi, pesce, carne, formaggi grassi e verdure con acido ossalico nella composizione.

I pazienti devono aderire a un regime alimentare e consumare prevalentemente cibo vegetariano. Se è necessario aumentare di peso, anche la dieta dovrebbe essere ricca di calorie..

Sanatori

Nelle prime fasi, l'idroterapia può essere molto efficace..

Si consiglia ai pazienti di utilizzare acque minerali, vengono prescritti bagni speciali. Tale trattamento può essere effettuato nei sanatori locali oa Truskavets, nelle località del Caucaso.

Medicina alternativa

Il trattamento con metodi popolari viene utilizzato nelle fasi iniziali della nefroptosi. Completerà perfettamente altri metodi di terapia conservativa..

I sintomi renali malati durante il prolasso sono estremamente spiacevoli. Con l'uso corretto e regolare di rimedi popolari, puoi ridurre l'intensità del dolore, prevenire varie complicazioni. Sfortunatamente, non possono riportare l'organo in una posizione fisiologicamente corretta..

Le più popolari in questo caso sono le seguenti ricette:

  1. I semi di lino vengono spruzzati con acqua pulita, poi spolverati di zucchero a velo e fritti in padella senza olio. Devi prendere il rimedio per 1 cucchiaino. tre volte al giorno. È importante masticare bene i semi. È utile per la nefroptosi anche usare semi di zucca e girasole, tutti i tipi di noci.
  2. Gambi di ginestra kohija (in forma schiacciata) nella quantità di 2 cucchiai. l. è necessario versare un bicchiere di acqua bollente e insistere in un luogo caldo per 12 ore. Dopo il tempo specificato, il medicinale viene filtrato e utilizzato 5 ml tre volte al giorno.
  3. 50 g di miele liquido vengono mescolati con la stessa quantità di burro. Successivamente, 1 cucchiaino viene inserito nella massa risultante. (con uno scivolo) caffè ghianda e mandorle, 2 tuorli d'uovo. Tutto è completamente mescolato. Il liquido curativo viene utilizzato in 1-2 cucchiaini. ogni volta dopo un pasto.
  4. Hai bisogno di 3 cucchiaini. Versare 2 tazze di acqua bollente sulla buccia di cipolla grattugiata, quindi insistere in un luogo caldo per mezz'ora. Il medicinale finito viene filtrato e assunto in 1 cucchiaio. l. quattro volte al giorno.
  5. 1 kg di paglia d'avena viene versato in due secchi d'acqua, portato a ebollizione e cotto per un'ora. Successivamente, il prodotto viene infuso per diverse ore e utilizzato per semicupi al mattino e alla sera. La durata della procedura in ciascun caso dovrebbe essere di circa mezz'ora. Fai semicupi a giorni alterni. Se lo si desidera, il paziente potrebbe non preparare ogni volta un nuovo brodo, ma riscaldare quello vecchio.
  6. Devi mescolare in quantità uguali salvia, cicoria, equiseto, menta, assenzio e erba di San Giovanni, quindi 1 cucchiaio. l. la materia prima risultante, versare un bicchiere di acqua bollente e far bollire a fuoco basso per 10 minuti. Il medicinale finito viene filtrato e assunto in un bicchiere tre volte al giorno.

Medicinali

L'uso di medicinali è necessario quando compaiono le conseguenze della nefroptosi. I farmaci vengono selezionati individualmente per ogni paziente. Quindi, per la pielonefrite, sono generalmente raccomandati agenti antibatterici (Ofloxacin, Suprax) e uroantisettici a base vegetale (Kanefron, Zhuravit).

In caso di prolasso renale, il trattamento sintomatico può includere l'uso di ACE inibitori (Enalapril, Lisinopril) e bloccanti AR2 (ad esempio, Telmisartan).

Se un rene abbassato fa male, cosa fare? Per alleviare i sintomi spiacevoli in tali situazioni, i medici prescrivono antidolorifici e antispastici.

La terapia fisica può aiutare solo con una nefroptosi lieve. Si consiglia di fare esercizi al mattino, dopo essersi svegliati per mezz'ora. Le lezioni si tengono sdraiato sulla schiena. Per la massima comodità, puoi posizionare un asciugamano arrotolato sotto la cintura.

Gli urologi dicono che con la nefroptosi, i seguenti esercizi sono più efficaci:

  1. Il paziente piega gli arti alle ginocchia e fa 10 movimenti respiratori, usando il diaframma. Durante l'inalazione, gli esperti consigliano vivamente di far esplodere lo stomaco e durante l'espirazione per attirarlo..
  2. Raddrizza e allunga gli arti inferiori in avanti, quindi sollevali alternativamente. Azioni simili dovrebbero essere ripetute 8 volte con ciascuna gamba..
  3. Le gambe sono estese e le braccia sono avvolte dietro la testa, le spalle sono leggermente sollevate. In questo caso, la parte bassa della schiena dovrebbe essere premuta saldamente sul pavimento. Successivamente, le gambe devono compiere movimenti simili a quelli che si verificano durante il ciclismo. Con il ginocchio destro, prova a toccare il gomito della mano sinistra e viceversa. Queste azioni dovrebbero durare 2 minuti.
  4. Tirare l'arto piegato al ginocchio verso lo stomaco. Ripeti 7 volte su ogni lato.
  5. Metti una pallina tra le ginocchia e stringila per 8 secondi. Ripeti in 5 serie.
  6. Allunga le gambe lungo il corpo. Allo stesso tempo, devono essere sollevati durante l'inspirazione e riportati alla loro posizione originale durante l'espirazione. Ripeti 10 volte.
  7. Alza le gambe, lasciando le ginocchia e le caviglie unite. Durante l'inspirazione, gli arti devono essere allontanati e durante l'espirazione devono essere incrociati. Ripeti 6 volte.

Con la nefroptosi, si dovrebbe dare la preferenza a giochi non troppo attivi e camminare su una superficie piana. Dovrebbero essere evitati lo stretching, la corsa e il salto.

Per eliminare i sintomi della nefroptosi nelle donne, si consiglia di dormire con gli arti inferiori leggermente sollevati verso l'alto, per fare bagni pieni di liquido caldo.

Operazione

Se il paziente ha segni di prolasso del rene, sintomi e trattamento con rimedi popolari, non aiuta con i farmaci e il processo patologico progredisce, l'urologo può prescrivere un'operazione.

L'intervento chirurgico per i pazienti con nefroptosi viene solitamente prescritto in presenza di:

  • dolore intenso persistente;
  • disabilità;
  • pielonefrite cronica, spesso ricorrente;
  • ipertensione;
  • idronefrosi.

L'essenza della procedura stessa è che il medico fissa l'organo di filtrazione in una posizione fisiologicamente corretta. L'effetto ottenuto in questo modo persiste a lungo..

Oggi tale operazione viene eseguita principalmente per via laparoscopica. Con lei, uno specialista, per accedere agli organi interni, invece di un'incisione nella cavità, fa diverse piccole forature. Osserva le sue azioni sullo schermo del monitor..

Pertanto, il corpo del paziente è meno ferito, il rischio di sanguinamento e altre complicazioni è ridotto. Il recupero dopo la laparoscopia avviene il più rapidamente e facilmente possibile e, di conseguenza, le cicatrici ruvide e le cicatrici non rimangono sulla pelle.

Sintomi

Si stima che circa il 20% delle donne possa avere nefroptosi bilaterale, ma solo un piccolo numero di pazienti presenta sintomi. Sebbene questa condizione si riscontri solitamente durante alcuni test diagnostici, spesso non è motivo di preoccupazione se la persona è asintomatica. Colpisce il rene destro più spesso di quello sinistro. Sebbene questa condizione fisiologica sia rara in alcune persone, i sintomi possono o meno apparire. A volte i sintomi sono evidenti, di solito:

  • Notevole disagio.
  • nausea, brividi;
  • dolore durante la minzione.