Cos'è la dialisi perinatale e la sua classificazione

Oggi la medicina offre un numero sufficiente di modi per purificare il sangue, sia i farmaci che l'hardware. Inoltre, se l'emodialisi precedente significava la degenza obbligatoria del paziente in ospedale, lunghi giorni di attesa, oggi esiste un'ottima alternativa alla procedura: la dialisi peritoneale. Il metodo non è in alcun modo inferiore alla purificazione del sangue standard, pur mantenendo la consueta routine quotidiana dei pazienti e dando speranza di una lunga vita anche con funzione renale parzialmente o completamente persa.

  • 1 Dialisi peritoneale: definizione del concetto, indicazioni per la procedura
  • 2 Controindicazioni alla dialisi
  • 3 Classificazione e metodo della procedura
  • 4 complicazioni

Dialisi peritoneale: definizione del concetto, indicazioni per la procedura

Cos'è la dialisi peritoneale? Si tratta di una tecnica per purificare il sangue dai prodotti di scarto del corpo con il contemporaneo ripristino dell'omeostasi filtrando le sostanze attraverso il peritoneo del paziente. Come l'emodialisi, il metodo si basa sulla caratteristica di filtrazione della membrana, che è la membrana semipermeabile del peritoneo.

Importante! La dialisi peritoneale non è emodialisi! Come variante della purificazione del sangue, il metodo ha le sue indicazioni, controindicazioni e requisiti.

Le indicazioni per la procedura sono le seguenti:

  • malattia renale acuta e cronica;
  • intossicazione del corpo con veleni nefrotossici;
  • distruzione della composizione plasmatica: un aumento di potassio, magnesio;
  • violazione dell'omeostasi quando è impossibile somministrare coagulanti;
  • incapacità di creare un accesso vascolare a lungo termine;
  • disaccordo del paziente con l'emodialisi.

Molti pazienti rifiutano di accettare la pulizia dell'hardware dei reni a causa delle enormi code, del tempo e di altri fattori. È in questo caso che la procedura peritoneale può essere più adeguata. Un altro fattore: la macchina per dialisi peritoneale può essere portata in giro: è un dispositivo portatile. Pertanto, un paziente con insufficienza renale può acquistare questo dispositivo e utilizzarlo secondo necessità o fino al trapianto dell'organo donatore..

Importante! Qualsiasi metodo per purificare il sangue non è un trattamento nel pieno senso della parola. La dialisi non elimina le cause della malattia, ma allevia solo la sofferenza del paziente e pulisce il sangue: senza cure la sola dialisi può vivere 15-20 anni, ma la procedura diventerà permanente

Controindicazioni alla dialisi

La procedura può essere controindicata nei seguenti casi:

  • aderenze, traumi, ingrossamento degli organi nella cavità addominale;
  • emaciazione estrema e sovrappeso del paziente;
  • insufficienza cardiaca;
  • la presenza di infezioni focali localizzate nella cavità addominale, lesioni cutanee;
  • disturbi mentali, psicosomatici;
  • la presenza di drenaggi nella cavità addominale (colostomia).

Vale la pena ricordare che le controindicazioni all'emodialisi sono integrate da:

  • ipotensione;
  • un disturbo della coagulazione del sangue;
  • la presenza di insufficienza cardiaca scompensata.

Pertanto, la purificazione del sangue peritoneale ha meno controindicazioni e, allo stesso tempo, è più accessibile per i pazienti che necessitano di dialisi cronica..

Classificazione e metodo della procedura

A seconda dell'urgenza di eseguire la dialisi, può essere:

  1. Acuto, eseguito come parte della fornitura di cure di emergenza in condizioni particolarmente gravi, ad esempio con lesioni, un processo patologico dinamico;
  2. Pazienti cronici e programmati con insufficienza renale cronica.

Inoltre, il metodo di purificazione del sangue intracorporeo è suddiviso in base al tipo di programma:

  • ambulatoriale permanente;
  • ciclico costante;
  • intermittente continuo.

La procedura è impossibile senza cateteri, un dializzatore, un tubo di collegamento principale e, in alcuni casi, un apparecchio speciale. Il kit di dialisi comprende già contenitori: vuoti e con una soluzione contenente sali, glucosio e altri elementi, un tubo principale, cateteri. Inoltre, la dialisi richiede un ciclatore.

Importante! Cycler è un dispositivo che fornisce cicli programmabili di riempimento e drenaggio della soluzione, oltre a riscaldare la miscela alla temperatura desiderata, valutando il volume del dializzato drenato per la conformità con il fluido rimosso

I cateteri sono progettati per fornire il drenaggio della cavità addominale e devono essere ben protetti e protetti dalle infezioni. Una corretta irrigazione addominale dipende specificamente dai cateteri per mantenere un alto tasso di riempimento e drenaggio del dializzato. Il catetere è fissato al grasso sottocutaneo tramite il bracciale in dacron e il tessuto connettivo: questo design fornisce una protezione ottimale contro le infezioni.

I cateteri sono realizzati in silicone medico o poliuretano e vengono posizionati chirurgicamente nell'area pelvica

I cateteri sono realizzati in silicone o poliuretano per uso medico e vengono inseriti chirurgicamente nell'area pelvica. La punta esterna del catetere viene inserita sotto la pelle dal lato o anteriormente alla parete addominale. È possibile collegare l'attrezzatura per dialisi solo 2-3 settimane dopo l'installazione del catetere.

  1. Il contenitore del dializzatore si collega al catetere. Questa manipolazione deve essere eseguita nel rispetto delle regole degli antisettici, con il lavaggio obbligatorio delle mani e l'applicazione di una maschera sul viso. La pelle attorno al catetere, la giunzione delle autostrade, viene elaborata. La superficie dell'addome è liberata dai vestiti, la cintura è fissata con cinture.

Consigli! Puoi cucire indipendentemente una cintura separata di larghezza sufficiente per legare l'intera struttura il più strettamente possibile. Cucitura di cinture in tessuto assorbente anelastico come il cotone. A volte i pazienti cuciono più pezzi di tessuto lunghi per facilitare il trasporto dell'intero dispositivo senza doversi preoccupare del movimento del contenitore o del catetere: una precauzione ragionevole

  1. Rimuovere il contenitore vuoto vuoto e quello pieno con il dializzatore dalla sacca sterile. Appendere il pacchetto completo su un treppiede da 1,3-1,5 metri, posizionare il pacchetto di scarico sul pavimento.
  2. Collega le linee.
  3. È necessario scaricare la soluzione in un sacchetto vuoto, quindi spremere la linea, aprire il morsetto sul ramo di trasporto.
  4. Versare un nuovo dializzatore nella cavità addominale, stringere tutti i morsetti sulle linee, rimuovere il sacchetto vuoto e con il dializzatore drenato.
  5. Chiudere la porta esterna con un cappuccio, fissare con un nastro medico sulla pelle e nascondersi sotto i vestiti.

La procedura è completata, puoi andare sulla tua attività. Non dimenticare che si consiglia di eseguire la dialisi perinatale 3 volte al giorno con un volume della soluzione di 2-2,5 litri. Ogni mese, i pazienti vengono sottoposti a un esame obbligatorio, in base ai cui risultati la correttezza della procedura, il grado di purificazione del sangue, la presenza di anemia, disturbi dell'equilibrio, ecc..

Importante! Se il paziente non tollera bene la procedura, non aderisce al regime, alla dieta, il sangue non è sufficientemente pulito, compaiono complicazioni, il paziente verrà trasferito in emodialisi

Complicazioni

Il suddetto metodo di purificazione del sangue intracorporeo è molto diffuso a causa dell'enorme numero di pazienti con insufficienza renale e della scarsa disponibilità di ospedali con macchine per emodialisi. A volte questo è l'unico modo per sopravvivere e aspettare un rene donatore. Tuttavia, senza conoscere le complicanze, non si dovrebbe presumere che la dialisi peritoneale sia la migliore alternativa all'emodialisi..

La complicanza più pericolosa è la peritonite, in cui c'è un'infiammazione del peritoneo. Motivo: trattamento igienico insufficiente di linee, cateteri, mani, viso. La patologia viene diagnosticata da segni di torbidità del liquido peritoneale, presenza di batteri in esso e sedimento torbido. Il trattamento viene effettuato con antibiotici ad ampio spettro, lavaggio della cavità addominale e altre procedure prescritte da uno specialista.

  1. Blocco del catetere addominale dovuto a un cambiamento di posizione, blocco dell'apertura con un'ansa dell'intestino, flessione del catetere, blocco da parte di un coagulo di sangue, fibrina. Puoi sbarazzartene lavando il catetere con una soluzione sterile, se non c'è risultato positivo, può essere raccomandata la sostituzione del catetere.
  2. L'allagamento del dializzatore provoca un aumento della pressione addominale, il che significa che si possono formare ernie. A seconda della posizione e delle dimensioni della formazione, viene presa una decisione su un tipo di intervento chirurgico o vengono prese come base tattiche in attesa.
  3. La penetrazione del dializzatore sotto la pelle, verso l'esterno, è un evento raro che si verifica dopo che il catetere è stato utilizzato per la prima volta o è allentato. Puoi immediatamente notare: la benda si bagna. Trattamento nella conclusione delle procedure con la nomina di sessioni di emodialisi fino a 14 giorni.

A volte all'inizio del trattamento, i pazienti sono preoccupati per il dolore addominale. Questo fenomeno è molto frequente e scompare in 10-15 giorni. Il motivo è l'irritazione del peritoneo con sostanze chimiche, lo stress dovuto all'eccessivo allungamento della cavità con una soluzione. Se i sintomi ti infastidiscono molto, dovresti consultare un medico, selezionerà un dializzatore con una composizione chimica ottimale, oppure ti consiglierà di versare una soluzione di volume inferiore per eliminare il rischio di ulteriore allungamento del peritoneo.

Importante! Ricorda che la dialisi è una procedura che può essere eseguita da solo solo con la giusta esperienza e capacità. Collegare correttamente le linee, regolare il ciclatore e non tutti i pazienti possono drenare il fluido dalla cavità. Ecco perché il processo avviene sotto la supervisione di uno specialista, beh, almeno all'inizio

Rispetto all'emodialisi, questo metodo di purificazione del sangue consente ai pazienti di condurre una vita normale. Come forma di terapia sostitutiva, la dialisi peritoneale è talvolta l'unico trattamento per i pazienti con malattia renale allo stadio terminale.

Libertà e qualità della vita: cycler e dialisi peritoneale

Una giovane ragazza, studentessa dell'Università statale bielorussa, 5 anni fa si è ammalata di influenza e in seguito ha iniziato a sviluppare complicazioni. I reni sono stati colpiti, a una bella ragazza è stata diagnosticata una glomerulonefrite cronica, in cui sono colpite le principali strutture funzionali dei reni - l'apparato glomerulare. La glomerulonefrite cronica è la causa più comune di insufficienza renale cronica. A causa del fatto che il processo è autoimmune, la malattia progredisce costantemente

Il numero di pazienti con insufficienza renale cronica in Buriazia sta crescendo rapidamente.

Nel registro repubblicano dei pazienti con insufficienza renale allo stadio terminale che ricevevano un trattamento con vari tipi di terapia sostitutiva renale (RRT), al 31 dicembre 2018 c'erano 495 persone. Di questi, 88 pazienti appena arrivati ​​per emodialisi, di questo numero, solo 23 persone erano preparate per la dialisi, il resto ha iniziato il trattamento in RRT in via di emergenza. Per confronto, nel 2009, cioè dieci anni fa, 115 pazienti erano iscritti nel registro dei pazienti repubblicani affetti da insufficienza renale cronica.

Si parla poco della salute dei reni e le loro malattie potrebbero non manifestarsi fino a un certo stadio. Tuttavia, se si sviluppa un'insufficienza renale, cioè gli organi non affrontano il loro compito, la persona si trova in una situazione molto pericolosa: il corpo non ha il tempo di purificarsi e l'intossicazione può portare rapidamente alla morte.

Se i reni non servono più una persona, i medici prescrivono la terapia sostitutiva del rene (dialisi) o raccomandano il trapianto di organi. Non dovresti aver paura né dell'uno né dell'altro. Questa non è affatto una frase, ma solo la vita secondo nuove regole..

La dialisi oggi è semplicemente una parte integrante dello stile di vita di una persona con una grave malattia renale. Le persone a cui viene mostrata questa procedura, proprio come tutti gli altri, lavorano, viaggiano, si godono la vita. La vita di una persona in dialisi differisce solo in quanto è più regolamentata: dopotutto, è impossibile annullare questa manipolazione medica o rimandarla a un altro giorno.

Nonostante alcuni degli inconvenienti di una vita del genere, i nefrologi stessi affermano che la loro specialità è la più felice. Dopotutto, hanno a disposizione un rene artificiale, un sistema che può funzionare perfettamente per molti anni e il livello di fornitura di tali pazienti, a differenza di tutti gli altri, è piuttosto alto.

Nella nostra repubblica, ci sono tre tipi di terapia sostitutiva renale: emodialisi, dialisi peritoneale e trapianto di rene, che consentono a una persona di vivere dopo che i reni malati - un organo vitale - non possono funzionare completamente.

Al Republican Clinical Hospital intitolato a N.A. Semashko nel novembre 2018 è stato lanciato un programma di dialisi utilizzando un ciclatore, un sistema automatizzato. Andrey Sherstnev, capo nefrologo della regione di Samara, ha fornito assistenza nella formazione degli specialisti e nel lancio del ciclista.

Il paziente esegue la dialisi peritoneale (PD) indipendentemente a casa, utilizzando il suo peritoneo come membrana di dialisi (pulizia).

La dialisi peritoneale presenta chiari vantaggi rispetto all'emodialisi per la maggior parte dei pazienti come primo metodo di terapia sostitutiva renale:

- ti permette di condurre uno stile di vita indipendente, lasciando il tempo per lavorare nella tua specialità, per i viaggi, per le attività all'aperto, senza legare il paziente al centro dialisi;
- contribuisce alla conservazione della funzione renale residua;
- rallenta la progressione della patologia cardiovascolare;
- riduce l'incidenza delle infezioni virali;
- meno restrizioni dietetiche;
- La PD è la scelta migliore per la maggior parte dei pazienti diabetici;
- I pazienti con PD hanno maggiori possibilità di successo del trapianto renale in futuro.

C'è anche la dialisi peritoneale automatizzata, che viene eseguita di notte mentre il paziente dorme. Per questo, viene utilizzato un apparecchio speciale: un ciclatore, che, dopo il collegamento, esegue autonomamente la procedura nella modalità stabilita. Il cycler è molto semplice e comodo da usare, dopo aver collegato e iniziato il lavoro, il paziente dorme pacificamente tutta la notte e il suo corpo viene purificato dalle tossine e dai liquidi in eccesso. Il vantaggio è che per molti pazienti la giornata può essere "secca", cioè. nessuno scambio, con la possibilità di lavorare, studiare o praticare sport.

Il nostro paziente è diventato il primo paziente dell'ospedale repubblicano a usare il cycler a casa. Il paziente nota la facilità e la semplicità della dialisi a casa.

Il trattamento nel dipartimento di nefrologia, un ciclista e residenti premurosi di Buriazia hanno aiutato la ragazza ad aspettare in fila per il trapianto.

Dialisi peritoneale

Come funziona la dialisi peritoneale

Durante la dialisi peritoneale, il ruolo del dializzatore è svolto dalla cavità addominale del paziente. Acqua e soluti passano dal sangue al dializzato, passando attraverso la membrana peritoneale, che è lo strato più sottile che copre l'intestino e il fegato. Circa due litri di liquido di dialisi vengono infusi lentamente nella cavità addominale utilizzando un tubo flessibile in silicone - un catetere.

Il catetere rimane in posizione durante l'intera procedura di dialisi peritoneale. Una volta nella cavità addominale, il dializzato rimuove le scorie metaboliche e il liquido in eccesso fino a quando le concentrazioni di sostanze disciolte nel sangue e nel dializzato sono uguali. Il movimento dei liquidi e delle scorie metaboliche avviene in un processo chiamato "scambio". Dopo un certo tempo, che richiede la procedura di scambio, il dializzato viene nuovamente drenato attraverso il catetere. Il liquido di dialisi viene quindi sostituito con liquido fresco, dopodiché la procedura di dialisi peritoneale può essere continuata. Il processo di sostituzione del vecchio liquido di dialisi con uno nuovo è chiamato scambio. Lo scambio viene ripetuto più volte al giorno (di solito 4-5 volte).

Accesso peritoneale

Quando si sceglie un metodo PD, è necessario tenere presente che un catetere verrà impiantato nella cavità addominale. Attraverso di esso, il liquido di dialisi verrà fornito e rimosso nella cavità addominale. Il catetere è un tubo di silicone morbido lungo circa 30 cm e delle dimensioni di una matita. Una parte del catetere si trova all'interno della cavità addominale mentre l'altra parte è all'esterno del corpo.

Non preoccuparti che il catetere impiantato possa cadere. Ha polsini speciali che non puoi vedere poiché si trovano sotto la pelle. Con il loro aiuto, il catetere viene tenuto saldamente in posizione. Nel tempo, i polsini diventano ricoperti di tessuto, che funge da ulteriore garanzia di fissaggio sicuro. Tuttavia, il catetere deve anche essere fissato alla pelle per evitare il ritiro accidentale. Dopo solo due settimane, puoi iniziare a riempire gradualmente l'addome con il liquido di dialisi..

Igiene durante la dialisi peritoneale

La pelle è una barriera naturale ai microrganismi. Anche con lievi danni alla pelle, gli organismi nocivi possono penetrare nel corpo umano e nel sangue, causando infezioni. Questo è il motivo per cui una buona fissazione del catetere è così importante. Il suo spostamento può portare a danni alla pelle nel punto di uscita e questo, a sua volta, può portare a infezioni.

Il rigoroso rispetto delle pratiche igieniche gioca un ruolo chiave nella procedura PD, consentendo al paziente di impedire ai microrganismi di entrare nella cavità addominale attraverso il catetere, i suoi canali o la sacca di raccolta. Il rispetto delle regole di igiene personale nella vita di tutti i giorni è il modo migliore per proteggersi dall'infezione del peritoneo, ad es. peritonite.

Dialisi peritoneale: cos'è, indicazioni e prognosi

La dialisi peritoneale è un modo per sostituire la funzione renale persa. Il principio del metodo è quello di purificare il sangue dalle sostanze tossiche usando il peritoneo, che agisce come una sorta di filtro..

Meccanismo

Nella dialisi peritoneale, un catetere viene inserito attraverso la parete addominale. Attraverso di esso, un liquido speciale, dializzato, viene iniettato nella cavità peritoneale. È una soluzione sterile di glucosio e sali.

Durante la terapia dialitica, i prodotti metabolici tossici e l'acqua in eccesso penetrano nella soluzione attraverso il peritoneo e vengono escreti e la cavità addominale viene riempita con nuovo dializzato. Questa procedura viene eseguita più volte al giorno..

Esistono due tipi di dialisi peritoneale: ambulatoriale continua e automatica.

Con la dialisi ambulatoriale prolungata, la soluzione viene cambiata manualmente. Durante il cambio del dializzato, il paziente può guardare la TV, leggere un libro. Dopo la sostituzione, mentre la soluzione è nella cavità addominale, la persona conduce una vita normale.

Nella dialisi peritoneale automatica, viene utilizzato un apparecchio speciale, un ciclatore, che viene collegato prima di coricarsi e scollegato al mattino. Effettua l'erogazione e la sostituzione automatica del dializzato.

Con questo tipo di dialisi non è necessario visitare centri specializzati. Dopo l'allenamento, il paziente lo conduce autonomamente a casa.

Indicazioni

L'indicazione per la dialisi peritoneale è lo stadio terminale della malattia renale, che è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Endotossicosi (mal di testa, nausea, vomito)
  • Violazione dell'equilibrio idrico ed elettrolitico (edema degli arti, del viso, edema della cavità, cambiamenti nella composizione ionica del sangue),
  • Violazione del bilancio azotato (aumento dei livelli di urea, creatinina, diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare)
  • Acidosi metabolica scompensata.
  • Condizioni minacciose (edema cerebrale, edema polmonare, coma uremico o pre-coma).

La dialisi peritoneale è indicata anche per i pazienti per i quali l'emodialisi è controindicata:

  • Incapacità di formare un accesso vascolare.
  • Infanzia.
  • Gravi malattie del sistema cardiovascolare.
  • Possibili complicazioni emorragiche durante l'uso di anticoagulanti.
  • Allergia alle membrane sintetiche per dialisi.

    Controindicazioni

    • Adesioni nella cavità peritoneale.
    • Grandi dimensioni del fegato, milza, reni, che portano a una diminuzione dell'area della superficie di lavoro del peritoneo.
    • Malattie dei polmoni di natura ostruttiva.
    • Stoma sulla parete addominale anteriore (cistostomia, colostomia)
    • Lesioni cutanee addominali purulente, ascesso addominale.
    • Diminuzione dell'intelligenza.
    • Sovrappeso.
    • Riluttanza del paziente a utilizzare la dialisi peritoneale.

    Complicazioni

    • Peritonite.
    • Infezione della pelle intorno al tubo di drenaggio.
    • Scarico sanguinante (trauma addominale, mestruazioni, ovulazione nelle donne),
    • Blocco del tubo di drenaggio con fibrina, coaguli di sangue.
    • Ernia della parete addominale anteriore (inguinale, ombelicale, ernia della linea bianca dell'addome),
    • Pleurite.
    • Dolore addominale.
    • Sovraccarico di liquidi (gonfiore alle gambe, ai piedi, intorno agli occhi).

    Terapia farmacologica

    Per mantenere la salute, insieme alla dialisi e alla dieta, viene prescritta la terapia farmacologica. I farmaci vengono selezionati per ogni paziente dal medico curante secondo le indicazioni.

    Viene utilizzato il seguente gruppo di farmaci:

  • Preparazioni di ferro.
  • Vitamine C, D del gruppo B, acido folico.
  • Lassativi.
  • Farmaci antipertensivi.
  • Farmaci antibatterici.
  • Farmaci ipolipemizzanti.

    Dieta in pazienti in dialisi peritoneale

    La dialisi e l'insufficienza renale influenzano i modelli dietetici. Alcuni prodotti sono vietati al consumo, mentre altri, al contrario, sono consigliati. Ad ogni paziente, dopo aver ricevuto i risultati delle analisi del sangue, viene mostrata la predisposizione di un piano nutrizionale individuale.

    • Proteine. Insieme ai prodotti metabolici tossici, le proteine ​​vengono perse durante la dialisi. È importante consumare quotidianamente alimenti contenenti proteine ​​(carne, pesce).
    • Fosforo. Limita l'assunzione di latticini, piselli, lenticchie, cereali integrali e altri cibi ricchi di fosforo. Il fosforo è scarsamente escreto durante la dialisi peritoneale. Il suo eccesso può portare a gravi problemi al cuore, al tessuto osseo.
    • Sale. Il sale può causare ritenzione di liquidi nel corpo, che può portare a ipertensione, gonfiore e persino problemi respiratori. Riduci l'assunzione di sale nella dieta.
    • Potassio. Il potassio è essenziale per il funzionamento del tessuto nervoso e muscolare. Ma allo stesso tempo, un contenuto eccessivo o insufficiente di macronutrienti nel sangue può avere un effetto dannoso sul corpo. Il potassio si trova in banane, mandarini, nettarine, spinaci, succo di pomodoro, patate al forno. Prima di consumare questi prodotti, è importante determinare il contenuto di potassio nell'organismo e decidere quali alimenti e in quale quantità possono essere consumati.
    • Cellulosa. Aumenta l'assunzione di cibi ricchi di fibre. La fibra aiuta a prevenire la stitichezza. Ma allo stesso tempo, i prodotti devono essere scelti con un basso contenuto di fosfati: crusca, pere, mele.
    • Zucchero. Il dializzato contiene glucosio, che può causare aumento di peso. È necessario ridurre il consumo di zucchero con il cibo.

    Previsione

    Nonostante il continuo miglioramento della tecnologia di dialisi, la mortalità nei pazienti con malattia renale allo stadio terminale rimane alta. La causa più comune di morte è l'insufficienza renale, ma in alcuni casi è causata da errori di dialisi.

    Il tasso di sopravvivenza annuale dei pazienti in dialisi peritoneale è superiore all'80%, dopo cinque anni circa il 40%, dopo otto anni circa il 20%. Allo stesso tempo, l'aspettativa di vita dipende dallo stato di salute, dalle malattie concomitanti, dallo stile di vita e dall'efficacia della terapia..

    Dovrebbe essere chiaro che questo metodo di trattamento è efficace, ma non può sostituire completamente la funzione renale. Pertanto, al fine di aumentare la durata e la qualità della vita, vale la pena seguire tutte le raccomandazioni del medico curante, aderire a una dieta e condurre uno stile di vita corretto..

    La procedura per la dialisi peritoneale: tipi e indicazioni

    Uno dei metodi di purificazione del sangue - la dialisi peritoneale - viene utilizzato sia come procedura preliminare prima dell'emodialisi, sia come metodo di trattamento indipendente se il paziente ha controindicazioni all'emodialisi.

    La purificazione del sangue mediante tale procedura viene eseguita sui pazienti, indipendentemente dall'età..

    Cos'è la dialisi peritoneale

    Per scoprire cos'è la dialisi peritoneale, è necessario chiarire che il processo classico viene eseguito utilizzando una membrana (dializzatore). Il metodo peritoneale si basa sulla naturale capacità di filtrazione della cavità addominale..

    Il sangue passa attraverso la membrana peritoneale che copre gli intestini e altri organi; il peritoneo è un dializzatore. Questo processo è chiamato dialisi peritoneale..

    Durante questa procedura, il dializzato è nel peritoneo. Per eseguire la manipolazione, viene versato un liquido all'interno, con l'aiuto del quale avviene la pulizia.

    Vengono utilizzati due tipi di dialisi peritoneale: purificazione del sangue manuale e automatizzata. La scelta del metodo dipende da:

    • le condizioni del paziente;
    • stile di vita;
    • preferenza personale.

    Il metodo manuale è la dialisi peritoneale ambulatoriale continua (CAPD). La manipolazione viene eseguita in un istituto medico, in rari casi a casa del paziente. Il numero di sessioni è determinato dal medico.

    Il metodo automatizzato (dialisi peritoneale automatizzata - APD) viene eseguito con un dispositivo speciale di notte in modalità automatica. Al mattino, una persona fa i suoi soliti affari.

    Indicazioni

    L'indicazione principale per la nomina della manipolazione è l'incapacità dei reni di svolgere le loro funzioni. La dialisi peritoneale o l'emodialisi viene eseguita per le malattie croniche quando non è possibile ripristinare la normale funzione degli organi.

    La procedura viene eseguita anche se l'emodialisi è controindicata. La pulizia del sangue peritoneale, a differenza dell'emodialisi, viene utilizzata per i bambini.

    Questo metodo viene utilizzato per l'insufficienza renale se il paziente ha:

    • alta pressione;
    • nessun accesso ai vasi sanguigni (spesso nei neonati);
    • allergia ai filtri utilizzati in emodialisi;
    • scarsa coagulazione del sangue;
    • gravi malattie vascolari e cardiache che interferiscono con l'emodialisi.

    La manipolazione viene eseguita anche su desiderio personale di un paziente con malattia renale cronica di utilizzare questo metodo..

    Controindicazioni

    Poiché il filtro a membrana per questa tecnica è la cavità addominale, la manipolazione non viene eseguita se il paziente ha una malattia del peritoneo, aderenze nell'area di pulizia.

    La procedura non è prescritta se il paziente ha:

    • obesità;
    • malattia mentale;
    • malattie della pelle nell'addome;
    • cardiopatia;
    • la dimensione degli organi interni è aumentata, il che interferisce con la procedura;
    • la capacità di filtrazione della cavità è ridotta;
    • drena nell'addome.

    In questi casi, vengono utilizzati altri metodi per purificare il sangue..

    Procedura

    Ogni tipo di dialisi peritoneale viene eseguito in modo diverso.

    Prima della manipolazione, il paziente viene preparato per la purificazione del sangue.

    Formazione

    La preparazione per la procedura è la stessa per entrambi i casi. Un catetere viene utilizzato per pulire il sangue. Può essere in silicone o poliuretano. Il dispositivo viene inserito per via sottocutanea e fissato con un bracciale.

    Diversi produttori di dispositivi e apparecchiature mediche realizzano cateteri per dialisi peritoneale a doppio bracciale. Questa è l'opzione preferita. La manipolazione viene eseguita in anestesia, poiché l'installazione viene eseguita chirurgicamente. Può essere locale o generale, a seconda delle circostanze..

    Dopo che il catetere è stato fissato, è necessario del tempo prima che il tessuto connettivo si formi sulla cuffia. Il processo richiede 2-3 settimane. Durante questo periodo, il tubo è fissato saldamente sotto la pelle. Il tessuto connettivo impedisce anche alle infezioni di entrare nella cavità addominale.

    Durante la crescita eccessiva della cuffia, è importante evitare lo spostamento della cuffia e del catetere installati. Se ciò accade, quest'ultimo potrebbe non passare bene la soluzione o un'infezione entrerà nella ferita. In questo caso, il medico è costretto a rimuovere lo strumento installato e ricucirlo..

    Pulizia manuale

    Il paziente viene iniettato con dializzato (2 L) e lasciato nella cavità per 4-6 ore. Trascorso il tempo, il liquido viene drenato e viene introdotta una nuova soluzione. Durante il giorno, il paziente viene eseguito 3 - 5 manipolazioni. Tra una sessione e l'altra, la persona si occupa dei suoi affari..

    Il dializzato è una miscela di diversi componenti: glucosio, amminoacidi e altre sostanze. Il vantaggio del metodo è la semplicità.

    Non sono necessarie attrezzature sofisticate per la pulizia. La manipolazione viene eseguita utilizzando 2 tubi di silicone e 2 vasi. Da una soluzione viene fornita, all'altra viene drenata dalla cavità addominale. La procedura viene eseguita in qualsiasi istituzione medica.

    Per evitare infezioni, l'area di installazione dello strumento, le mani, i tubi vengono accuratamente trattati con un antisettico. Il paramedico che esegue la seduta indossa una maschera. Il contenitore con la soluzione destinata alla somministrazione è sospeso su un treppiede, il contenitore per lo scarico è posto sul pavimento.

    Le articolazioni e le articolazioni sono trattate con un antisettico. La soluzione per la somministrazione deve essere in un contenitore sterile. Prima della seduta, viene aperto e somministrato al paziente. Dopo la dialisi, i tubi vengono bloccati con morsetti. L'esterno del catetere è chiuso con un tappo e il tubo è fissato al corpo.

    Pulizia automatica

    Un ciclatore viene utilizzato per condurre una sessione di dialisi peritoneale automatica. Lo scambio di liquidi avviene di notte. Il paziente stesso collega il dispositivo al catetere. Quindi il dispositivo si accende. Cycler in modalità automatica:

    • calcola il volume del liquido da pulire;
    • alimenta la soluzione fresca;
    • drena il liquido di scarto dalla cavità addominale;
    • si disconnette dopo il completamento della procedura.

    La mattina il paziente fa i suoi affari.

    Un purificatore di sangue è un piccolo dispositivo delle dimensioni di una piccola valigia. È dotato di ruote ed è facile da trasportare quando necessario..

    L'addestramento all'auto-pulizia viene condotto presso una struttura medica. Dopo il corso, il paziente può utilizzare il dispositivo durante i viaggi di lavoro, mentre è in viaggio. Il cycler è economico, disponibile sia per i singoli che per le piccole cliniche.

    L'uso di un ciclatore per la dialisi peritoneale è conveniente perché:

    • la manipolazione viene eseguita in modalità automatica;
    • è escluso un errore nella quantità di sangue da purificare;
    • il processo è controllato durante l'introduzione e la rimozione del fluido;
    • il dispositivo è comodo da usare per la purificazione del sangue nei bambini;
    • la sessione è completata in qualsiasi circostanza.

    Dialisi peritoneale per bambini

    La purificazione del sangue con questo metodo viene utilizzata in pediatria per il trattamento di neonati e neonati con patologia renale..

    Usando la tecnica, disintossicano il corpo del bambino, ripristinano l'equilibrio elettrolitico dell'acqua, eliminano i disturbi metabolici nel corpo.

    I dettagli della dialisi sono determinati individualmente. La soluzione viene versata / drenata entro 5-10 minuti. Il volume di sangue prelevato per la pulizia è calcolato in base alla norma: 10 ml / 1 kg di peso corporeo. Per i bambini più grandi e in situazioni difficili, è consentita una pulizia di 40 ml / kg. La durata della sessione per i bambini è di 1-3 ore. Il tempo ottimale per la procedura è di 1-2 ore. Il peso del bambino viene monitorato durante il trattamento. La pesatura viene eseguita 1 - 2 volte al giorno. I medici monitorano le condizioni del bambino misurando:

    • equilibrio dei liquidi durante la procedura;
    • respiro;
    • pressione;
    • impulso.

    Se vengono rilevate le minime deviazioni, le procedure vengono interrotte e la terapia viene prescritta in base alla salute del bambino.

    Controllo

    Il sangue viene prelevato mensilmente dai pazienti per monitorare la condizione. La ricerca rivela:

    • anemia;
    • disturbi nel metabolismo fosforo-calcio;
    • processi infiammatori;
    • livello di zucchero.

    Se necessario, il medico apporta modifiche al trattamento. Se vengono rilevate violazioni e complicanze, la dialisi peritoneale viene rifiutata e sostituita dall'emodialisi.

    Possibili complicazioni

    I medici distinguono tra complicanze infettive e non infettive durante una sessione di purificazione del sangue.

    Contagioso

    La ragione di questo tipo di complicanza è il mancato rispetto delle regole di sterilità. Le complicanze infettive possono essere di 2 tipi: infiammazione della cavità addominale (peritonite) e penetrazione dell'infezione nel sito di inserimento del catetere.

    Se non viene avviata urgentemente, la peritonite può portare alla sepsi, che può essere fatale. Il paziente deve conoscere i segni della malattia per cercare aiuto in tempo:

    • un rapido aumento della temperatura corporea;
    • dolore all'addome;
    • il liquido escreto dal corpo diventa torbido.

    Una persona ha nausea, vomito. Questi sintomi sono accompagnati da brividi, debolezza. L'esame di laboratorio del materiale prelevato nel sito di inserimento del catetere determinerà il tipo di batteri che ha causato la malattia.

    L'infezione del sito di inserimento del catetere non è fatale, ma deve essere trattata rapidamente e in modo professionale.
    La terapia per una complicanza infettiva è standard:

    • antibiotici;
    • risciacquare la cavità con soluzioni speciali;
    • sospensione della dialisi fino al completo recupero del paziente.

    È inaccettabile scegliere da soli rimedi per il trattamento delle complicanze infettive. I farmaci vengono prescritti dal medico dopo aver determinato il tipo di batteri.

    Complicazioni non infettive

    I problemi non infettivi sono associati a errori commessi durante l'installazione di un purificatore di sangue. Queste complicazioni sono:

    • ernia. A seguito della dialisi, il paziente può sviluppare un'ernia della linea bianca dell'addome, nonché un'ernia inguinale o ombelicale. La patologia è provocata da un aumento della pressione all'interno della cavità addominale, problemi nel funzionamento di un catetere per dialisi peritoneale. Di conseguenza, è impossibile scaricare il liquido di scarto o versarne uno fresco. La situazione si verifica se il catetere viene spostato, piegato, ostruito e chiuso con un cappio intestinale. Per eliminare il malfunzionamento, il tubo viene lavato e rimosso. In rari casi, viene eseguita un'operazione;
    • perdita di fluido dal sistema. Per eliminare il problema, cambiare il tubo di silicone;
    • pleurite del lato destro. La patologia si sviluppa se il fluido scorre attraverso il diaframma nella cavità pleurica. Per eliminare il problema, ridurre la quantità di fluido infuso.

    Il paziente può iniziare a trasudare fluido nell'area in cui è inserito il tubo, il dializzato potrebbe fuoriuscire. Se il catetere viene inserito in modo errato, l'intestino e la vescica subiscono lesioni..

    È inaccettabile risolvere il problema da soli. Se vengono rilevate violazioni, consultano urgentemente un medico.

    Il grado di rischio e i metodi di trattamento sono determinati dal medico in base all'esame del paziente. Se necessario, viene eseguito un intervento chirurgico.

    L'eliminazione delle complicanze viene eseguita in ambiente ospedaliero. Se necessario, la dialisi peritoneale viene sostituita da un'altra procedura.

    Stile di vita della dialisi peritoneale

    La necessità di una procedura non è una frase e non limita l'attività di una persona. La cosa più importante per la dialisi peritoneale è la dieta e l'igiene..

    Ciò manterrà la cuffia pulita ed eviterà l'infezione del sito di inserimento..

    Igiene

    La cura dell'area di introduzione del catetere richiede azioni semplici ma sistematiche:

    • trattare quotidianamente l'area con un agente antibatterico;
    • dopo una doccia o un bagno, asciugare accuratamente il sito di inserimento del catetere con un asciugamano;
    • fissare il catetere con una cintura speciale;
    • non indossare abiti che limitano i movimenti, spremere la cavità addominale;
    • in caso di irritazione, trattare l'area con un antisettico. Se la reazione si sviluppa ulteriormente, consultare un medico.

    Nutrizione

    Nella fase iniziale del trattamento, il paziente riduce la quantità di proteine ​​e cibi grassi. Dopo che il corpo si è abituato alla procedura, è possibile ripristinare gradualmente la quantità di proteine ​​consumate.

    Per ridurre il consumo di acqua, si consiglia di mangiare meno sale. Quando si regola la dieta, tenere presente che durante la dialisi, una soluzione contenente glucosio entra nel corpo. Sopprime l'appetito, porta ad un aumento della quantità di zucchero nel sangue. È importante mantenere questa cifra costante. Altrimenti, l'eccesso di glucosio porterà alla formazione di grasso in eccesso..

    Il paziente può sviluppare placche aterosclerotiche nei vasi. È necessario mangiare spesso, in piccole porzioni, in modo che il corpo abbia il tempo di elaborare il cibo in arrivo.
    Si consiglia alle persone che sono dipendenti dalla dialisi di mangiare uova, porridge di grano saraceno. La farina d'avena e le semole di grano sono ben accettate. Utile pane integrale, latticini.

    L'uso di bevande alcoliche, bevande energetiche è controindicato. Quando si purifica il sangue, è necessario smettere di fumare, fare sforzi fisici pesanti. La dialisi peritoneale è una procedura delicata, anche per i bambini, ma non può sostituire un trapianto di rene. Nel tempo, la capacità di filtrazione della cavità addominale diminuisce. Per questo motivo, l'effetto della dialisi è ridotto. Questi fatti dovrebbero essere presi in considerazione quando si sceglie questo tipo di purificazione del sangue..

    Dialisi peritoneale: descrizione e scopo della procedura

    Per il supporto vitale a lungo termine dei pazienti con grave danno renale, è necessaria l'escrezione regolare di prodotti metabolici, tossine e composti proteici dal corpo. Per questi scopi, viene utilizzata la dialisi peritoneale, uno dei metodi più sicuri di purificazione del sangue. Per alcuni pazienti è la prima fase della terapia sostitutiva, il cui risultato finale è un trapianto di rene. Altri lo considerano l'unica misura possibile se ci sono controindicazioni non solo per il trapianto di organi, ma anche per l'emodialisi..

    Tipi di dialisi e loro principali differenze

    La dialisi è una procedura per la purificazione artificiale del sangue da tossine ed elementi nocivi in ​​caso di funzionalità renale compromessa. Oggi è considerato un metodo economico ed efficace di terapia sostitutiva, che consente non solo di alleviare le condizioni del paziente, ma anche di garantirgli una vita normale..

    Oggi esistono diversi tipi di questa procedura. La scelta dipende dalla gravità del caso clinico, dall'età del paziente, dalla presenza di patologie concomitanti.

    1. Dialisi peritoneale. Si accede ai vasi renali attraverso un'incisione nella cavità addominale. La procedura può essere eseguita manualmente o in modo automatizzato..
    2. Emodialisi. Il sistema circolatorio è collegato ad uno speciale dispositivo tramite un complesso di membrane semipermeabili, filtri e tubi che eseguono una procedura di pulizia.
    3. Apparato renale artificiale. I vasi sono collegati al dispositivo, che è dotato di membrane biologiche e una serie di filtri progettati per purificare il sangue.

    Indipendentemente dal metodo di pulizia, la procedura deve essere eseguita almeno 2-3 volte a settimana. Con la variante peritoneale, la manipolazione viene eseguita molto più spesso, più volte al giorno.

    Caratteristiche della dialisi peritoneale

    La dialisi peritoneale è un metodo di purificazione del sangue appositamente sviluppato basato sulla capacità di filtrazione del peritoneo del paziente. La sottile membrana che ricopre gli organi interni è una membrana naturale che funge da filtro. Il liquido dializzante si trova nella cavità addominale, dove avviene l'infusione e il processo stesso di purificazione del sangue.

    Le soluzioni saline bilanciate per la procedura sono disponibili in sacchetti di plastica, contenitori, sacchetti e hanno diversi contenuti di sodio, potassio, calcio, cloro, magnesio, destrosio. Secondo le recensioni, l'opzione migliore è considerata CAPD / DPKA 2 - una soluzione per infusione. Dopo aver studiato le istruzioni, puoi usarlo da solo.

    Descrizione della procedura

    La dialisi peritoneale segue gli stessi principi della procedura che utilizza l'apparato del "rene artificiale", solo il peritoneo stesso agisce come una membrana semipermeabile. Una caratteristica distintiva di questa opzione di pulizia sono le caratteristiche anatomiche e fisiologiche del guscio sottile. È costituito da pori di vari diametri e ha una circolazione sanguigna intensiva, per cui ha un'elevata capacità di filtrazione..

    Passa attraverso se stessa i seguenti elementi:

    • acqua e altri liquidi;
    • composti ed elementi idrosolubili a basso peso molecolare;
    • sostanze con una massa più significativa.

    Varietà

    La dialisi peritoneale è prescritta per i pazienti con insufficienza renale cronica allo stadio terminale, quando è necessaria una purificazione costante del sangue per preservare la vita. In questo caso, può essere fatto a casa. In base all'età, alle abitudini, allo stile di vita e alla gravità della lesione, il medico può prescrivere l'opzione dialitica più appropriata.

    1. CAPD sta per dialisi peritoneale ambulatoriale continua. Per eseguire la procedura sono necessari un paio di cateteri e due contenitori: uno con una soluzione, l'altro per la raccolta dei rifiuti. La soluzione viene iniettata e aspirata in porzioni più volte al giorno, il paziente può sostituirla.
    2. L'ADF è un'opzione automatizzata. Per la sua implementazione, è necessario un apparecchio speciale: un ciclatore per dialisi peritoneale, che conduce automaticamente tutti i periodi di cambio della soluzione nella cavità addominale secondo un determinato programma. La procedura viene eseguita di notte quando il paziente è a riposo.

    La seconda opzione ha due varietà: NAPD (continuo) e IAPD (intermittente, cioè intermittente). Nel primo caso, di giorno, la cavità addominale si riempie di dializzato, nell'altro rimane vuota. Per comodità della procedura, è possibile acquistare sistemi per APD e altre apparecchiature dalla società "Baxter" o "Fresenius".

    Pazienti sottoposti a dialisi peritoneale

    La dialisi peritoneale presenta una serie di vantaggi ed è prescritta a pazienti di qualsiasi età a cui è stata diagnosticata insufficienza renale cronica. Se la malattia è passata allo stadio terminale, la procedura diventa l'unico modo per prolungare la vita di una persona. A differenza di altre, è questa opzione assegnata a determinate indicazioni..

    1. Mancanza di un accesso adeguato ai vasi sanguigni in persone con pressione sanguigna bassa, angiopatia diabetica grave, bambini sotto i 3 anni di età.
    2. Malattie del sistema cardiovascolare, in cui l'emodialisi può causare gravi complicazioni.
    3. Interruzione della coagulazione del sangue, che impedisce l'uso di anticoagulanti - farmaci che prevengono i coaguli di sangue.
    4. Diabete mellito allo stadio terminale.
    5. Intolleranza individuale alle membrane di filtrazione semipermeabili sintetiche.

    Uso pediatrico

    Il corpo del bambino ha i suoi modelli di sviluppo, i volumi del fluido iniettato e il tempo della sua azione differiscono in modo significativo, quindi questo tipo di procedura è l'opzione di trattamento più adatta per problemi renali congeniti o insufficienza precoce. C'è un intero elenco che descrive cosa si può fare per un neonato con dialisi peritoneale:

    • svolgere attività di disintossicazione per il bambino;
    • eliminare le violazioni del metabolismo dell'acqua-elettrolita e ripristinarne l'equilibrio;
    • normalizzare i processi metabolici, riducendo il carico sui reni.

    La procedura viene eseguita due volte al giorno. Di norma, il volume di dializzato è di 40 ml / kg, il tempo dall'inizio dell'infusione alla ricezione della raccolta non è superiore a 5 minuti, l'intero periodo della procedura è di 1-3 ore. Tuttavia, a causa della durata e dei lenti progressi, il metodo non può essere utilizzato in caso di situazioni critiche da cui dipende la vita di un piccolo paziente..

    Restrizioni alla conduzione, effetti collaterali, rischio di complicanze

    Nonostante il fatto che la dialisi peritoneale sia relativamente sicura ed economica, i medici identificano una serie di controindicazioni che dovrebbero essere conosciute in anticipo:

    • ridotta capacità di filtrazione della parete addominale;
    • aderenze nella cavità addominale;
    • sovrappeso, obesità;
    • trauma o aumento delle dimensioni degli organi interni della cavità addominale;
    • lesioni purulente della pelle nell'addome;
    • la presenza di drenaggi precedentemente installati;
    • grave insufficienza cardiaca;
    • anoressia o grave deperimento;
    • disturbi mentali che interferiscono con il normale corso della procedura.

    Le controindicazioni alla procedura a casa sono:

    • limitazione del movimento o deterioramento della vista in un paziente;
    • mancanza di motivazione o basso QI;
    • condizioni di vita igieniche e igieniche insoddisfacenti;
    • difficile adattamento sociale.

    Poiché la procedura prevede l'introduzione di un catetere nella cavità addominale, i medici non escludono lo sviluppo di complicanze, che vanno dal verificarsi di varie condizioni e terminano con la comparsa di gravi malattie. Il principale è considerato l'infiammazione del peritoneo - peritonite o infezione dell'area di cateterizzazione.

    Altre conseguenze della dialisi sono:

    1. Malfunzionamento del catetere che impedisce il normale flusso di dializzato o la raccolta dei rifiuti.
    2. Formazione di un'ernia (ombelicale, inguinale, linea bianca dell'addome) a causa dell'aumento della pressione intra-addominale.
    3. Perdita di liquido di dialisi dalla cavità addominale all'esterno o nel grasso sottocutaneo.
    4. Pleurite del lato destro dovuta alla penetrazione della soluzione di dialisi nella regione pleurica attraverso il diaframma.

    In alcuni casi, i pazienti lamentano la comparsa di dolore addominale, non associato all'infiammazione, ma causato dall'irritazione della mucosa con una soluzione chimicamente attiva o dall'eccessiva tensione della parete addominale. Si manifesta all'inizio del trattamento e scompare da solo dopo un paio di mesi..

    Condizioni per una dialisi renale di successo

    Durante la pulizia, si osserva una certa quantità di glucosio insieme alla soluzione, a seguito della quale il paziente ha una diminuzione dell'appetito. Per questo motivo, le riserve energetiche del corpo vengono reintegrate, ma il contenuto proteico viene notevolmente ridotto. Lo zucchero in eccesso viene trasformato in lipidi, che vengono trasformati in tessuto adiposo o vengono depositati sulle pareti dei vasi sanguigni da placche aterosclerotiche. Pertanto, si consiglia al paziente di aderire a una certa dieta, passare a pasti frequenti e frazionati con una predominanza di cibi saturi di oligoelementi..

    Nella dieta, devi rispettare le seguenti regole:

    • ridurre la quantità di zucchero;
    • limitare l'assunzione di grassi;
    • ridurre la quantità di liquidi che bevi;
    • ridurre l'assunzione di sale.

    Un altro punto importante nella creazione di condizioni normali per eseguire la procedura a casa da soli è l'osservanza delle norme igieniche..

    Non sono considerati difficili e sono i seguenti:

    • lavare quotidianamente l'area di cateterismo con agenti antibatterici;
    • utilizzare salviette per asciugare leggermente la pelle bagnata, scartando gli asciugamani;
    • utilizzare antisettici in caso di arrossamento o irritazione della pelle;
    • fissare il catetere sul corpo con una cintura di cotone o elastica;
    • non indossare bende strette, cinture, indumenti stretti che schiacciano l'area di ingresso del tubo.

    Per prolungare la possibilità di purificazione del sangue con il metodo peritoneale e per evitare lo sviluppo di complicanze, è necessario seguire rigorosamente le raccomandazioni di uno specialista. Ciò è particolarmente vero per i pazienti per i quali è l'unica terapia disponibile.

    Gruppo di disabilità di dialisi peritoneale

    Se una persona è in emodialisi programmata, è considerata una persona disabile del gruppo 2. Riceve questa conclusione sulla base di dati che confermano che ha segni di violazioni, nonché secondo le raccomandazioni dei nefrologi e durante l'esame da parte degli organi ITU - competenza medica e sociale.

    Tali pazienti devono eseguire la filtrazione del sangue artificiale 1-2 volte a settimana, per questo è consigliabile acquistare un dispositivo per la dialisi peritoneale; è necessario sottoporsi gratuitamente alla procedura di pulizia e intossicazione ogni giorno; ai pazienti viene mostrata un'alimentazione adeguata, regime idrico, pesata costante, controllo della composizione del sangue. Sono prescritti per condurre un certo stile di vita, per assumere farmaci per eliminare la causa che ha causato lo sviluppo dell'insufficienza renale cronica.

    Se è indicata l'emodialisi, il paziente viene sottoposto a una complessa operazione microchirurgica per formare una FAV, una fistola artero-venosa per l'ulteriore collegamento di un contenitore con una soluzione di dialisi alla linea conduttiva.

    Se, oltre alla fase terminale, il paziente ha una limitazione della capacità di controllare il comportamento e l'attività lavorativa, allora il primo gruppo di disabilità gli viene mostrato per sempre. Maggiori dettagli sul regolamento sono disponibili nell'Ordine del Ministero del Lavoro della Federazione Russa n. 664 del 29.09.2014.

    Conclusione

    Rispetto all'emodialisi, questo tipo di purificazione del sangue è considerato il più sicuro e consente di condurre uno stile di vita attivo, di impegnarsi pienamente nel lavoro. Tuttavia, gli esperti osservano che il tempo e il periodo di trattamento con dialisi peritoneale dipendono dalla capacità di filtraggio del peritoneo..

    Nel tempo, diminuisce gradualmente (e talvolta rapidamente), quindi il passaggio al supporto hardware diventa inevitabile.