Malattie urologiche

Le malattie urologiche sono un gruppo di vari disturbi e processi infiammatori degli organi del sistema urinario: reni, ureteri, vescica, uretra. Sono ugualmente rilevanti per entrambi i sessi e sono strettamente correlati allo stato e all'attività funzionale degli organi riproduttivi. Un urologo e un nefrologo sono coinvolti nella diagnosi e nel trattamento delle malattie urologiche. Negli uomini, l'urologo tratta anche patologie dell'area genitale maschile..

Le ragioni

I seguenti fattori possono portare allo sviluppo di malattie urologiche:

  • Infezioni. I microrganismi patogeni entrano negli organi del sistema urinario dall'esterno o da altri organi della regione pelvica. Il rischio di infezione aumenta con scarsa igiene, rapporti sessuali disordinati, varie procedure mediche, infiammazione cronica persistente.
  • Indebolimento del sistema immunitario La caduta delle difese dell'organismo dà "via libera" a una varietà di processi infettivi, compreso quello urologico.
  • Stile di vita sedentario. La circolazione sanguigna negli organi pelvici è compromessa, ristagno di sangue, si verifica la linfa, che crea un ambiente benefico per i processi patogeni.
  • Cattiva alimentazione, stress costante: indeboliscono il sistema immunitario, creano una carenza nutrizionale.
  • Ipotermia. Un brusco cambiamento di temperatura può provocare infiammazione acuta ed esacerbazione dei processi cronici esistenti.
  • Eredità sfavorevole. Molte malattie vengono ereditate.

Sintomi di malattie urologiche

L'urologia si occupa del trattamento di tutti gli organi del sistema urinario e degli organi genitali esterni negli uomini. Le manifestazioni delle malattie sono per molti versi simili, pertanto è necessaria una diagnosi approfondita..

  • disagio durante la minzione: prurito, bruciore, bruciore, dolore;
  • dolore nelle zone di proiezione degli organi urinari - nella regione lombare, nell'addome, nei genitali (può essere tirante, dolorante, acuto, lancinante);
  • la presenza di inclusioni di terze parti nelle urine: sangue, muco, pus;
  • bisogno frequente di urinare, a volte falso;
  • la comparsa di eruzioni cutanee e arrossamenti sui genitali esterni;
  • disagio durante il rapporto sessuale;
  • indebolimento della potenza negli uomini.

I principali tipi di malattie urologiche

Tra la massa totale delle patologie urologiche, si dovrebbero distinguere due gruppi principali: generale e specifico. Le malattie urologiche generali sono caratteristiche di entrambi i sessi, ma a causa delle caratteristiche strutturali del sistema urinario, si manifestano più spesso nelle donne. Il più comune in questo elenco:

  • pielonefrite - infiammazione aspecifica di natura batterica con lesioni dei calici, del bacino e del parenchima dei reni (rapporto femmine / maschi - 6: 1);
  • cistite - infiammazione del rivestimento mucoso della vescica (donne / uomini - 30: 1);
  • uretrite - infiammazione della parete dell'uretra (in entrambi i sessi si verifica approssimativamente allo stesso modo);
  • enuresi (incontinenza urinaria) - i portatori della malattia sono più spesso bambini (90% dei casi) e anziani oltre i 65 anni (il 63% di loro sono donne);
  • malattia da urolitiasi.

Le seguenti malattie si verificano negli uomini:

  • prostatite;
  • iperplasia della prostata;
  • balanopostite;
  • fimosi e parafimosi;
  • varie varianti di ipospadia (diagnosticate e trattate principalmente nell'infanzia).

Separatamente, vale la pena evidenziare le malattie oncologiche che possono colpire qualsiasi parte del sistema genito-urinario: reni, vescica, prostata (negli uomini).

Trattamento di malattie urologiche

I metodi di terapia vengono selezionati solo dopo una diagnosi approfondita e un chiarimento delle cause della malattia. L'arsenale degli urologi include metodi conservativi (trattamento farmacologico, fisioterapia) e interventi chirurgici.

Vengono utilizzati i seguenti gruppi di medicinali:

  • analgesici - alleviano la sindrome del dolore;
  • antinfiammatorio: elimina i segni di infiammazione (febbre, iperemia);
  • diuretici: migliorano il flusso di urina e prevengono il ristagno;
  • antibiotici di azione locale e sistemica - agiscono direttamente sull'agente infettivo;
  • mezzi per migliorare la microcircolazione sanguigna - stimolare il flusso sanguigno e linfatico, migliorare la nutrizione e l'ossigenazione dei tessuti;
  • immunostimolanti e immunomodulatori - necessari per rafforzare il sistema immunitario;
  • preparati vitaminici - partecipanti integrali a vari processi biochimici nel corpo.

La fisioterapia aumenta l'effetto dei farmaci, accelera la guarigione dei tessuti dopo l'intervento chirurgico e aumenta le capacità protettive e rigenerative del corpo. Metodi richiesti:

  • elettroforesi: stimola i processi metabolici, accelera la consegna di farmaci nell'area interessata;
  • magnetoterapia - migliora la nutrizione e l'ossigenazione dei tessuti, avvia processi di recupero;
  • amplipulse: migliora la circolazione sanguigna, ha un effetto antinfiammatorio e analgesico;
  • radiazione laser (inclusa ILBI) - elimina i principali segni di infiammazione;
  • massaggio laser-vuoto: ripristina la circolazione sanguigna, avvia i processi di rigenerazione.

L'intervento chirurgico viene utilizzato per lesioni fisiche, malattie oncologiche, presenza di difetti congeniti, infiammazioni croniche con cicatrici tissutali e formazione di aree necrotiche. L'operazione è l'ultima risorsa e viene utilizzata solo quando la terapia conservativa non è in grado di risolvere il problema.

Tra le procedure chirurgiche richieste ci sono:

  • operazioni per eliminare l'incontinenza urinaria - impianto di uno sfintere artificiale, operazioni di imbracatura;
  • chirurgia renale - nefrostomia, nefrectomia;
  • trapianto di rene;
  • chirurgia della vescica - cistostomia (trequarti, aperto);
  • interventi chirurgici ricostruttivi dopo la rimozione della vescica, ecc..

Riferimento! Molti tipi di operazioni vengono eseguiti utilizzando metodi di endoscopia e laparoscopia, con danni ai tessuti minimi. L'uso di una tecnica speciale elimina il rischio di sanguinamento, abbrevia notevolmente il periodo di riabilitazione, mostra un aspetto più estetico e un minimo di cicatrici.

Una parte considerevole delle operazioni urologiche è associata alla correzione degli organi del sistema riproduttivo maschile. Tra loro:

  • rimozione chirurgica dell'ipospadia con ripristino della parte mancante dell'uretra;
  • circumcisio (circoncisione) - per motivi religiosi o per eliminare la fimosi del pene;
  • chirurgia della prostata;
  • chirurgia vascolare nel trattamento del varicocele, ecc..

Prevenzione

Per prevenire le malattie del sistema genito-urinario, è sufficiente aderire alle seguenti raccomandazioni:

  1. Osservare attentamente le regole dell'igiene intima: il lavaggio quotidiano con acqua calda e il cambio della biancheria intima sono un must per mantenere la salute del sistema urinario e riproduttivo. Per non disturbare l'equilibrio acido-base delle mucose, utilizzare speciali prodotti per l'igiene intima ipoallergenici.
  2. Evita l'ipotermia: vestiti per il tempo, presta particolare attenzione alla regione lombare.
  3. Indossare indumenti traspiranti, non stringere la zona pelvica con jeans stretti e cinture strette: l'interruzione del flusso sanguigno provoca carenza di ossigeno nei tessuti.
  4. Segui una dieta sana: il rifornimento regolare del fabbisogno di nutrienti e sostanze biologicamente attive del corpo è un prerequisito per il suo normale funzionamento. Con una tendenza a malattie urologiche, cibi piccanti e affumicati, l'alcol dovrebbe essere escluso dalla dieta.
  5. Pratica un'attività fisica moderata: previene il ristagno del sangue negli organi pelvici.
  6. Evita il sesso promiscuo, soprattutto il sesso non protetto. Rifiutare il preservativo quando si fa sesso con un partner sconosciuto può portare a conseguenze spiacevoli.
  7. Ricostituire regolarmente l'equilibrio idrico del corpo: la mancanza di acqua contribuisce al ristagno delle urine, allo sviluppo attivo di agenti patogeni infettivi e al fallimento del metabolismo minerale con la formazione di calcoli. La norma giornaliera per un adulto è in media 1,5-2 litri di acqua pulita e liscia.
  8. Cerca di evitare stress prolungato e sovraccarico fisico: lavorare per logorarsi indebolisce le difese del corpo.
  9. Sottoponiti regolarmente a esami preventivi con una serie completa di diagnostica di laboratorio e strumentale: ciò ti consentirà di identificare la patologia nelle prime fasi e prescrivere il trattamento appropriato.
  10. Se sei incline a malattie del sistema urinario, prendi periodicamente urosettici a base di erbe - farmaci preventivi a base di fitotopi. Ripristinano delicatamente il lavoro del sistema escretore, rafforzano il sistema immunitario e prevengono lo sviluppo di infezioni..

E, soprattutto, tratta in tempo eventuali processi infiammatori nel corpo. Le malattie non trattate possono diventare una fonte di infiammazione cronica, compresi gli organi del sistema genito-urinario. Al fine di prevenire gravi complicazioni, consultare un medico in modo tempestivo e non essere pigro per seguire un ciclo completo di misure mediche..

Cos'è l'urologia negli uomini

Krasnodar, st. 40 anni di vittoria, 108

Lun-Sab: dalle 08:00 alle 20:00

Dom: dalle 09:00 alle 17:00

Krasnodar, st. Yana Poluyana, 51 anni

Lun-Sab: dalle 08:00 alle 20:00

  • Sulla clinica
    • Recensioni
    • Partner
    • Posti vacanti
    • Promozioni
    • Licenze
    • Lavori scientifici
  • Dipartimenti
  • I nostri dottori
  • Utile
    • notizia
    • Articoli
    • Listino prezzi
    • Domanda risposta
    • Glossario
    • politica sulla riservatezza
    • Politica di trattamento dei dati personali
    • informazione legale
  • notizia
  • Prezzo
  • Contatti

Malattie maschili di urologia

C'è un intero elenco di malattie di cui a tutti gli uomini non piace parlare. Sebbene molti di loro conoscano alcune malattie maschili non per sentito dire. Per la diagnosi, il trattamento, la prevenzione di tali malattie, c'è un urologo e una branca della medicina, che viene spesso chiamata urologia maschile. Oggi, la sezione di urologia che studia le malattie maschili include un elenco piuttosto ampio di condizioni patologiche e metodi del loro trattamento. La cosa principale qui è diagnosticare la malattia in tempo e contattare uno specialista per il suo trattamento..

A proposito, ultimamente l'urologia maschile, o meglio le malattie “maschili”, stanno rapidamente “invecchiando”. Secondo i medici specialisti che si occupano di questo problema, molti uomini che si sentono sani hanno una predisposizione allo sviluppo o alle fasi iniziali di varie malattie urologiche. Ad esempio, circa il 40-60% degli uomini di età superiore ai 25-30 anni ora soffre di una malattia come la prostatite.

Ecco perché, dopo 30 anni, si raccomanda a tutti gli uomini di sottoporsi regolarmente, almeno una volta ogni 2 anni, a esami con un medico di questa direzione. E dopo 40 anni, tali esami dovrebbero diventare annuali.

Malattie urologiche maschili e loro sintomi

Nessun uomo è immune da spiacevoli malattie infiammatorie del sistema genito-urinario. Va notato che l'ipotermia o la violazione delle norme di igiene personale possono contribuire al verificarsi di tali malattie, ad esempio.

Se parliamo specificamente di malattie urologiche maschili, allora include malattie come:

  • BPH
  • prostatite
  • uretrite
  • cistite
  • epididimite, ecc..

E sebbene in un articolo sia impossibile raccontare in dettaglio tutte le malattie ei sintomi dell'urologia maschile, proveremo di seguito a raccontarti brevemente i fatti più importanti per te su questi disturbi e sui loro sintomi..

  • L'adenoma della prostata è un tumore benigno che si verifica negli uomini di età superiore ai 30-35 anni.
  • Prostatite - una malattia della ghiandola prostatica.
  • L'uretrite è una malattia dell'uretra, è causata da danni alla parete del canale da vari tipi di batteri, virus.
  • La cistite è una malattia infiammatoria della vescica.
  • L'epididimite è una malattia dell'epididimo, caratterizzata da infiammazione, gonfiore, gonfiore e iperemia nello scroto.

Le malattie urologiche maschili possono manifestarsi con dolore, prurito, bruciore, gonfiore, arrossamento della parte corrispondente del sistema riproduttivo.

Ad esempio, un adenoma cresce lentamente e quindi i sintomi di questa malattia potrebbero non apparire per molto tempo. I principali sintomi dello sviluppo della malattia sono i seguenti: minzione frequente; Difficoltà a urinare piccole porzioni di urina; sensazione di svuotamento incompleto della vescica; aumento della frequenza della minzione notturna; letargia.

Se parliamo di prostatite, ci sono tre categorie principali:

  1. prostatite acuta;
  2. prostatite cronica o sindrome da dolore pelvico cronico,
  3. prostatite batterica cronica.

I sintomi della prostatite sono anche divisi in 3 gruppi:

  1. aumento dell'ansia, nervosismo di un uomo, che sono causati dal fissare l'attenzione dei pazienti sulle loro condizioni.
  2. disturbi della funzione sessuale del corpo,
  3. disturbi del sistema genito-urinario, anche dolore nell'addome inferiore.

La prostatite è considerata cronica se la malattia dura più di tre mesi.

Solo il 50% dei pazienti con prostatite cronica sperimenta un vero dolore. Il resto ha solo indebolito, "cancellato" i sintomi. Per il trattamento delle malattie urologiche maschili croniche e acute, vengono solitamente utilizzate procedure e terapie fisioterapiche innocue ed efficaci, che mirano a sopprimere l'infezione, eliminare l'infiammazione. Ha anche un effetto rinforzante sull'intero sistema immunitario..

Tuttavia, nei casi avanzati, può essere necessario un trattamento chirurgico. Ad esempio, l'adenoma e la prostatite possono portare a tumori maligni, se non si cerca un trattamento tempestivo nel dipartimento di urologia maschile..

Urologia maschile presso URO-PRO: risolviamo i tuoi problemi!

International Medical Center "URO-PRO" offre una buona opportunità per un completo esame clinico e di laboratorio e il trattamento delle malattie urologiche negli uomini e nelle donne.

Il centro dispone di specialisti specializzati in urologia maschile. E che sono sempre pronti ad aiutarti. Dopotutto, a volte anche i veri uomini hanno bisogno di aiuto..

Non rimandare la cura della propria salute nel dimenticatoio!

Sintomi e trattamento delle malattie urologiche negli uomini

Le malattie urologiche stanno diventando un problema medico frequente e spiacevole per gli uomini di qualsiasi età. Le patologie compromettono in modo significativo la qualità della vita del paziente, interrompendo sia la condizione fisica che il processo di adattamento sociale. Come sono i sintomi di alcuni problemi urologici e come vengono affrontati in un ambiente ospedaliero, comprendiamo il materiale di seguito.

  • 1 Balanopostite
  • 2 Uretrite
  • 3 Orchoepididimite
  • 4 prostatite
  • 5 Adenoma prostatico
  • 6 Pielonefrite
  • 7 cistite
  • 8 Impotenza
  • 9 Urolitiasi
  • 10 Trattamento delle malattie urologiche

Balanopostite

Questa malattia urologica negli uomini si verifica per una serie di motivi. Questi includono:

  • Infezioni da streptococco trasmesse attraverso mani sporche o sessualmente;
  • Trichomonas e treponema, anch'essi a trasmissione sessuale;
  • Papillomavirus umano o infezione da candidosi;
  • Reazione allergica.

La balanopostite è caratterizzata dall'infiammazione del glande. La malattia procede all'inizio in una forma affilata. Questa condizione è caratterizzata da sintomi:

  • Sensazione acuta di bruciore e grave disagio nella zona interessata (glande del pene);
  • Rossore del prepuzio del pene e suo gonfiore;
  • Formazione di placca sulla testa del pene di una tonalità biancastra;
  • Un odore pungente e sgradevole dall'organo colpito;
  • Eruzione cutanea sulla testa del pene sotto forma di piccole bolle con contenuto liquido.

Importante: se la malattia non viene trattata in tempo, la patologia si trasformerà in una forma cronica, che peggiorerà significativamente le condizioni del paziente. Nel decorso cronico della balanopostite, la pelle del glande scoppierà e trasuderà, quindi sarà ricoperta di ulcere. Anche l'avvelenamento del sangue può verificarsi in seguito. Se questa condizione non viene trattata in tempo, in futuro, anche sullo sfondo del trattamento, il paziente avrà cicatrici sul pene e si formerà la sua deformazione..

Uretrite

Considerando le malattie urologiche negli uomini, non si può ignorare l'uretrite. Questa è una delle patologie più comuni, che è caratterizzata dall'infiammazione dell'uretra. La malattia può essere infettiva e non infettiva. L'uretrite viene trasmessa attraverso rapporti sessuali non protetti (uretrite primaria) o entra nell'uretra con sangue e linfa da organi infiammati adiacenti (patologia secondaria). I sintomi della malattia sono:

  • Impulso frequente per poco bisogno;
  • Sensazione di disagio nell'area dell'uretra;
  • Piccole quantità di sangue nello sperma e / o nelle urine
  • Sensazione di prurito nella zona inguinale.

Orchoepididimite

Tale malattia urologica spesso supera gli uomini sessualmente maturi e sessualmente attivi nella fascia di età 20-45 anni. L'epididimite è caratterizzata dall'infiammazione dello scroto e del testicolo. Le ragioni per lo sviluppo della patologia sono processi infettivi cronici del sistema genito-urinario o traumi allo scroto. La malattia può procedere in due versioni, che formano una sorta di quadro clinico:

  • Forma acuta. In questo caso, la temperatura del paziente aumenta bruscamente a 39 gradi e oltre e si forma un forte dolore nell'area dello scroto e dell'inguine. Il testicolo diventa duro e infiammato.
  • Forma cronica. Può durare da due anni o più. I sintomi sono espressi nel costante mantenimento della temperatura subfebrilare (37.3), tirando il dolore nel testicolo. La forma cronica dell'epididimite è molto difficile da trattare.

Prostatite

Infiammazione della ghiandola prostatica, in cui il flusso di urina di un uomo è gravemente compromesso. C'è una sensazione di disagio costante nella regione perineale. Se la minzione è disturbata, il processo infiammatorio può diffondersi alla vescica e più in alto ai reni. I sintomi della prostatite sono:

  • Dolore al perineo (testicolo, pene, parte bassa della schiena, osso sacro);
  • Minzione frequente durante la notte;
  • Un debole flusso di urina e la sua produzione in piccole porzioni;
  • Possibile aumento della temperatura;
  • Dolore durante l'erezione, il rapporto sessuale e l'eiaculazione;
  • Sangue nello sperma o nelle urine.

BPH

Una tale malattia urologica negli uomini, i cui sintomi e trattamento dovrebbero essere valutati e prescritti da un medico, è più comune all'età di oltre 50 anni sullo sfondo del declino correlato all'età della funzione prostatica. In questo caso, il tessuto ghiandolare della prostata cresce e inizia a spremere l'uretra. I sintomi della patologia sono:

  • Violazione del deflusso di urina (flusso debole, produzione di urina in porzioni, sensazione di vescica non completamente svuotata);
  • Desideri frequenti per poco bisogno, soprattutto di notte;
  • Dolore doloroso all'inguine, che si irradia nel perineo, nei testicoli, nel pene;
  • È possibile un aumento della temperatura corporea;
  • Dolore durante il rapporto e durante l'eiaculazione;
  • Diminuzione dell'erezione.

Pielonefrite

Studiando le infezioni urologiche negli uomini, la pielonefrite non può essere ignorata. La malattia colpisce i reni ed è spesso il risultato di complicazioni di malattie avanzate come adenoma prostatico, prostatite, uretrite o urolitiasi. Insieme al sangue, i microbi patogeni raggiungono i reni e lì iniziano il loro processo di riproduzione attiva. La pielonefrite è caratterizzata da un tale quadro clinico:

  • Un forte aumento della temperatura corporea fino a 39 e possibilmente superiore;
  • Nausea e possibilmente vomito;
  • Dolori in tutto il corpo sullo sfondo di intossicazione del corpo;
  • Violazione del deflusso di urina;
  • Dolore doloroso nella regione lombare;
  • Possibile presenza di sangue nelle urine.

Importante: se la forma acuta di pielonefrite non viene curata, la malattia entrerà in una fase cronica. In questo caso, i reni perderanno gradualmente le loro funzioni e nel tempo potrebbero fallire..

Cistite

L'infiammazione della parete della vescica è chiamata cistite. È meno probabile che la malattia superi gli uomini rispetto alle donne, ma succede comunque. Per una malattia simile dell'urologia, i seguenti sintomi sono caratteristici:

  • Desideri frequenti per poco bisogno e per lo più falsi;
  • Una sensazione di bruciore durante la minzione;
  • La presenza di muco e possibilmente sangue nelle urine.

Importante: se la cistite acuta non viene trattata, diventa cronica. In questo caso, il contenuto di muco apparirà nelle urine e i sintomi rimanenti potrebbero essere completamente assenti..

Impotenza

Un altro problema che sta studiando l'urologia. Sebbene le sue cause possano essere sia processi infettivi nel corpo di un uomo, sia la psicologia del paziente (stress, lavoro eccessivo, sovraccarico, ecc.). La patologia si manifesta in una diminuzione della funzione erettile. L'erezione o non arriva affatto, o arriva, ma durante il rapporto va giù. L'eiaculazione può verificarsi o meno, o viceversa, verificarsi molto rapidamente.

Malattia da urolitiasi

Il nome della malattia indica la presenza di calcoli renali in un uomo. L'urolitiasi è caratterizzata dai seguenti segni e sintomi:

  • Disegnare dolore nella regione lombare (con una pietra immobilizzata nella pelvi renale);
  • Colica renale acuta (quando la pietra si muove lungo le vie urinarie);
  • Aumento della temperatura fino a 39 gradi;
  • Nausea e possibilmente vomito;
  • Irradiazione del dolore nel pene e nei testicoli, nonché nell'ano, nella coscia, nell'addome.

Trattamento di malattie urologiche

Il trattamento delle malattie urologiche negli uomini deve essere effettuato solo in un ospedale urologico sotto la supervisione di uno specialista ristretto.

In questo caso, le tattiche di trattamento vengono sviluppate in base al tipo di patologia e al grado della sua gravità. Quindi, l'uretrite viene trattata con farmaci simili:

  • Antibiotici Aiuta a sopprimere la microflora dolorosa che ha provocato la malattia;
  • Probiotici. Ripristina la microflora intestinale, oppressa dall'assunzione di agenti antibatterici;
  • Immunomodulatori. Compresse o vitamine per potenziare le difese dell'organismo.

Per quanto riguarda la lotta contro pielonefrite, cistite e calcoli renali, qui, prima di tutto, il paziente viene trasferito a una dieta con l'esclusione delle proteine. Inoltre, vengono prescritti urolitici, che aumentano il deflusso di urina. Inoltre, la terapia antibiotica è indicata per sopprimere la flora batterica. Stimola l'ammorbidimento dei calcoli renali e il loro passaggio indipendente da parte di dieta, diuretici e farmaci che aumentano notevolmente la fragilità dei calcoli.

La balanopostite viene trattata con antibiotici in combinazione con il trattamento della pelle del glande e del prepuzio con soluzioni disinfettanti e antisettiche. In un decorso grave della malattia, è indicata un'operazione per espandere il lume esterno dell'uretra e suturarne i bordi alla testa del pene.

Con la prostatite, al paziente viene mostrata fisioterapia, massaggio prostatico e assunzione di alfa-bloccanti e antibiotici. Con un trattamento adeguato, la patologia perde le sue posizioni e l'uomo ritorna al suo solito modo di vivere, ma con il controllo obbligatorio dello stato della ghiandola prostatica attraverso la donazione di sangue a livello di PSA una volta all'anno. Tutti gli uomini di età superiore ai 45 anni dovrebbero sottoporsi a questo esame..

Con l'adenoma prostatico, la chirurgia è più spesso prescritta. Ma prima, è necessario esaminare il paziente per l'intensità della crescita del tessuto ghiandolare. Inoltre, il metodo di funzionamento viene selezionato in base al grado di crescita del tessuto ghiandolare. Questo può essere un effetto laser percutaneo o transrettale minimamente invasivo sulla prostata, oppure può essere un'operazione di corsia a tutti gli effetti. Sullo sfondo dell'operazione, il paziente viene mostrato mentre assume immunomodulatori e complessi vitaminici.

Quindi, nel materiale abbiamo capito cos'è l'urologia negli uomini e quali sono le malattie del sistema genito-urinario. Tuttavia, vale sempre la pena ricordare che anche la comprensione dei sintomi di una particolare malattia non dà al paziente il diritto di diagnosticare se stesso, e ancor più di iniziare un trattamento indipendente o utilizzare metodi alternativi di terapia. Per aiuto, è necessario contattare solo un urologo. Altrimenti, l'automedicazione può portare a risultati molto disastrosi..

Urologia

L'urologia è una scienza che studia il funzionamento degli organi del sistema urinario, la loro struttura e le malattie. I medici-urologi sono rappresentanti della specializzazione chirurgica. Trattano patologie del sistema urinario negli uomini e nelle donne, così come il sistema riproduttivo negli uomini. Nel loro lavoro usano sia tecniche conservative che operazioni chirurgiche..

Quali malattie tratta un urologo??

Circa il 12% delle persone che vengono a vedere un medico cerca aiuto per malattie urologiche. Questi includono:

  • malattie del sistema urinario negli uomini e nelle donne;
  • malattie del sistema riproduttivo nei pazienti di sesso maschile.

Nelle donne, l'urologo non cura le malattie del sistema riproduttivo. Perché questa funzione è assunta dai ginecologi.

Cosa tratta un urologo per uomini e donne?

Ci sono molte malattie che possono svilupparsi in pazienti di qualsiasi genere. Sia gli uomini che le donne hanno uretra, vescica, ureteri e reni. Sviluppano le stesse malattie, sebbene possano avere frequenze e caratteristiche diverse del decorso clinico..

Le principali malattie che vengono trattate dagli urologi sia negli uomini che nelle donne:

Malattia da urolitiasi. Uno dei motivi più comuni per cui i pazienti di qualsiasi sesso devono consultare un medico. Le concrezioni (pietre) compaiono nei reni, che poi entrano negli ureteri, nella vescica e nell'uretra. Possono bloccare completamente gli ureteri, causando coliche renali. È un attacco di colica che di solito è il motivo di una visita da un urologo.

Semplice cisti del rene. Una cisti è una cavità piena di liquido. Può formarsi in qualsiasi organo parenchimale, ma il più delle volte le cisti compaiono nel rene..

Malattia policistica renale. Difetto dello sviluppo. È caratterizzato dalla formazione di più cisti. Possono crescere di dimensioni e quindi richiedere un trattamento chirurgico.

Reflusso vescico-ureterale. Questo è il flusso di urina dalla vescica all'uretere e al rene. Provoca infezioni ricorrenti e ipertensione, che alla fine portano a insufficienza renale cronica.

Idronefrosi. Il deflusso di urina dal rene è compromesso. Questo è irto di atrofia graduale del suo parenchima. Richiede un trattamento chirurgico, altrimenti si sviluppa insufficienza renale.

Nefroptosi. Discesa del rene in posizione eretta del corpo. Spesso richiede la fissazione chirurgica dell'organo. Le complicazioni possono svilupparsi senza intervento chirurgico.

Pielonefrite. Malattia renale infiammatoria. Può essere acuto e cronico. Spesso portano a conseguenze disastrose. Grandi ascessi possono formarsi nel rene. Nell'infiammazione cronica, il parenchima è danneggiato e si sviluppa un'insufficienza renale..

Uretrite. Infiammazione dell'uretra. Molto spesso causato da un'infezione, meno spesso da una reazione allergica, un processo autoimmune o un trauma. Può essere associato a malattie a trasmissione sessuale.

Fistole genitourinarie e intestinali. Comunicazioni patologiche tra gli organi della cavità del sistema urinario, il retto, l'ambiente esterno. Formato a seguito di lesioni penetranti o infiammazioni.

Anomalie nello sviluppo dei reni. Queste sono principalmente malattie congenite. Il numero di gemme, la loro posizione, forma e dimensione possono variare. Sono presenti anomalie del parenchima e della posizione dei vasi sanguigni.

Anomalie degli ureteri. È possibile modificare il loro numero e dimensione, posizione, forma. A volte gli ureteri sono ostruiti a causa della formazione di stenosi in essi. L'urologo tratta anche il megauretere (displasia neuromuscolare della ghiandola surrenale).

Anomalie della vescica. Questi includono diverticoli, sclerosi congenita o contrattura cervicale, epispadia ed estrofia della vescica nei bambini o negli adulti..

Malattie oncologiche del sistema genito-urinario. Nei pazienti di entrambi i sessi si tratta di tumori della vescica, dell'uretere, dei reni e delle ghiandole surrenali. Negli uomini l'urologo si occupa anche di tumori della prostata, del pene, del testicolo.

Lesioni traumatiche degli organi genito-urinari. Usando metodi conservativi o chirurgici, l'urologo elimina le conseguenze del danno a tutti gli organi del sistema genito-urinario.

Cosa tratta un urologo negli uomini?

L'urologo si occupa dei problemi non solo del sistema urinario, ma anche del sistema riproduttivo negli uomini. Le principali malattie con cui solo i pazienti maschi possono venire all'appuntamento del medico:

Fimosi. Questo termine indica l'incapacità di aprire la testa del pene a causa del restringimento del prepuzio. Porta a processi infiammatori ricorrenti.

Parafimosi. Complicazione della fimosi. Quando il paziente cerca di aprire la testa, viene trattenuto, l'afflusso di sangue ai tessuti si interrompe. Richiede cure mediche di emergenza, altrimenti è possibile la necrosi.

Prostatite. Infiammazione della prostata Può essere acuto e cronico. Acuto può portare a un ascesso prostatico, che viene trattato con un intervento chirurgico. La prostatite cronica è principalmente batterica o congestizia (congestizia).

BPH. Ingrandimento benigno della ghiandola prostatica. A volte l'organo cresce a una dimensione tale da bloccare la minzione e restringere gli ureteri, provocando lo sviluppo di insufficienza renale.

Calcoli della prostata. Formata nei dotti escretori e negli acini. I pazienti sviluppano dolore al perineo, aggravato dalla minzione. Il sangue appare nello sperma.

Epididimite e orchiepididimite. Infiammazione dell'epididimo - isolata o insieme al testicolo. È spesso osservato sullo sfondo di infezioni genitali. Si verifica anche nelle malattie virali (ad esempio, la parotite).

Tubercolosi genitale. Il Mycobacterium tuberculosis colpisce abbastanza spesso i genitali. Questa localizzazione è la seconda più frequente dopo le forme polmonari..

Torsione del testicolo o dell'epididimo. Emergenza in urologia. È accompagnato da un forte dolore allo scroto. La necrosi testicolare si verifica senza trattamento.

Stenosi uretrali. Molto spesso questo è il risultato di interventi medici, meno spesso di infezioni. All'interno dell'uretra si formano cicatrici che interferiscono con il passaggio dell'urina.

Anomalie nello sviluppo dei testicoli, del pene o dell'uretra. Questi ultimi si trovano anche nelle donne, poiché anche l'uretra è presente. Ma tali violazioni sono molto meno comuni in esse a causa di ovvie differenze anatomiche. Negli uomini, l'uretra è più lunga di un ordine di grandezza.

Un andrologo è un urologo altamente specializzato. Guarisce solo uomini. Questo medico ha un'area di competenza un po 'specifica. Per lo più non si occupa di problemi come prostatite acuta o urolitiasi, fimosi o uretrite. L'urologo-andrologo tratta principalmente quelle malattie che interrompono la funzione riproduttiva o sessuale di un uomo o sono associate a una violazione dell'attività delle ghiandole endocrine.

Le principali malattie con cui lavora l'urologo-andrologo:

Ipogonadismo maschile. Diminuzione del livello di androgeni nel sangue. Può verificarsi a causa di malattie dei testicoli o disregolazione della formazione di ormoni in essi.

Carenza androgenica legata all'età. Lo stesso dell'ipogonadismo, si verifica solo con l'età in tutti gli uomini. Non considerata una condizione patologica, ma a volte richiede una terapia ormonale sostitutiva a causa dei sintomi che si presentano.

Pubertà prematura o pubertà ritardata. Si sviluppa a causa di disturbi ormonali. Viene trattato con successo con un rilevamento tempestivo.

Infertilità maschile. Incapacità di concepire. Può essere causato da dozzine di motivi diversi. La maggior parte dei centri di riproduzione dispone di urologi-andrologi che gestiscono tali pazienti ed eseguono manipolazioni mediche nell'ambito delle tecnologie di riproduzione assistita.

Varicocele. Espansione delle vene del funicolo spermatico. Nei casi più gravi, porta a infertilità e atrofia testicolare, dolore cronico nello scroto.

Ginecomastia. Aumento del seno. Molto spesso causato da disturbi ormonali.

Alopecia androgenetica. Calvizie che si manifesta sotto l'influenza degli ormoni maschili.

Disfunzione erettile. Tra le persone - impotenza. Si verifica a seguito di una violazione dello stato di vasi sanguigni, nervi, malattie degli organi genitali o disturbi mentali.

La malattia di Peyronie. Una placca fibrosa sul pene che provoca erezioni dolorose e deformità del pene.

Priapismo. Erezione anormale dolorosa che non è associata all'eccitazione sessuale.

Disfunzione degli organi genito-urinari sullo sfondo di patologie extragenitali. Tutti gli organi sono interconnessi. Pertanto, la violazione della funzione sessuale o generativa non è sempre associata direttamente alla patologia del sistema riproduttivo. Le malattie del fegato, dei reni, degli organi respiratori o del sistema nervoso possono portare a violazioni. Si tratta di numerose patologie endocrine, malattie diffuse del tessuto connettivo, malattie del sistema di coagulazione, obesità e molte altre condizioni..

Cosa tratta un urologo per le donne?

Sarebbe un errore credere che l'urologo sia esclusivamente un medico maschio. Alcune malattie sono trattate esclusivamente dalle donne o la frequenza del loro sviluppo nelle pazienti di sesso femminile è molto più alta. Esempi di tali malattie:

Cistite acuta. Le donne hanno un'uretra molto corta. Pertanto, attraverso di esso, gli agenti infettivi penetrano rapidamente nella vescica e causano infiammazione lì. L'agente eziologico più comune è il bastone intestinale.

Cistite interstiziale. Grave malattia cronica. È accompagnato da un dolore costante alla vescica, che aumenta quando è piena. La patologia è caratterizzata da minzione frequente e diminuzione del volume della vescica.

Pielonefrite gestazionale. Si sviluppa nel 7% delle donne in gravidanza, principalmente nell'ultimo trimestre. Nel 5% dei casi porta a gravi complicazioni.

Incontinenza urinaria. Un problema femminile comune. Almeno 1 episodio di incontinenza urinaria è notato dal 50% delle donne di età compresa tra 40 e 60 anni. Dopo 65 anni, un terzo delle donne ha una minzione involontaria regolare. La patologia si verifica anche nei pazienti giovani. Fondamentalmente - in coloro che soffrono di prolasso degli organi pelvici. Tra questi, l'incontinenza urinaria si verifica in ogni quarto.

Sintomi di malattie in urologia

I segni clinici delle malattie urologiche sono molto diversi. Ma alcune sindromi sono più comuni di altre. Questi includono:

  • disturbi della minzione: troppo frequenti, notturni, difficili, involontari, ecc.;
  • dolore: nella pelvi, scroto, perineo, sopra il seno (spesso associato a minzione, rapporti sessuali, eiaculazione, defecazione);
  • cambiamenti nell'aspetto dei genitali: deformazione, gonfiore, arrossamento, eruzione cutanea;
  • cambiamenti patologici nelle urine: sangue, pus, scolorimento, torbidità;
  • cambiamenti patologici nello sperma: pus, sangue, odore putrido, scolorimento;
  • disturbi del funzionamento degli organi genitali (eiaculazione, erezione, funzione generativa).

Non tutti i sintomi sono localizzati. Con i disturbi disormonali negli uomini, i cambiamenti patologici colpiscono l'intero corpo.

Diagnosi di malattie in urologia

Per la diagnosi delle malattie, gli urologi usano non solo l'esame, l'interrogatorio, la palpazione dei tessuti o test clinici.

Usano anche le moderne capacità dei metodi di laboratorio e strumentali..

Metodi di laboratorio in urologia:

  • vari esami delle urine volti a valutarne le caratteristiche fisiche e chimiche, il volume della produzione di urina, cellule patologiche, batteri;
  • esami del sangue per valutare la funzionalità renale;
  • esame microscopico di strisci, impronte, secrezioni prostatiche, eiaculato;
  • PCR, coltura, ELISA e altri test per le infezioni del tratto urogenitale.

Tra i metodi strumentali vengono utilizzati:

  • Ultrasuoni della prostata, scroto, reni e vescica;
  • TC, risonanza magnetica, radiografia e altri metodi di imaging medico;
  • esami endoscopici che comportano l'introduzione di un tubo con una telecamera negli organi della cavità (uretroscopia, cistoscopia, pieloscopia);
  • studi immunologici;
  • studi morfologici dei tessuti asportati;
  • studi urodinamici che valutano il movimento delle urine;
  • diagnostica radioisotopica.

Trattamento di malattie in urologia

Gli urologi usano metodi conservativi e chirurgici per trattare i pazienti. Per il trattamento conservativo, usano:

  • antibiotici o altri agenti antimicrobici che distruggono batteri, funghi, protozoi, virus;
  • mezzi per sciogliere le pietre nei reni;
  • analgesici, antispastici, alfa-bloccanti e altri agenti sintomatici;
  • vasodilatatori (inibitori della PDE-5) per migliorare l'erezione;
  • agenti ormonali, compresi i bloccanti ormonali.

Gli urologi eseguono spesso operazioni chirurgiche. Vengono eseguiti per calcoli renali, varicocele, ascessi, fistole, anomalie nello sviluppo degli organi genito-urinari. Gli urologi trattano i tumori se si trovano nella regione pelvica (ad eccezione delle neoplasie degli organi femminili, che vengono trattate dai ginecologi). I medici di questa specializzazione eseguono non solo le tradizionali operazioni a cielo aperto, ma anche interventi laparoscopici ed endoscopici.

Urologo

Nell'articolo diciamo chi è un urologo: cosa guarisce negli uomini e nelle donne, per quali malattie e sintomi dovrebbero essere trattati, a chi si consiglia di sottoporsi agli esami preventivi di un urologo ea che età. Ti diremo anche come si svolge l'esame, quali metodi vengono utilizzati per la diagnosi.

Le differenze nel funzionamento degli organi del sistema genito-urinario negli uomini e nelle donne, negli adulti e nei bambini, sono così sorprendenti che in urologia si sono formate direzioni e specializzazioni separate..

Per uomini (18+)

Il medico che cura le malattie della zona genitale maschile è chiamato "urologo-andrologo", "urologo-sessuologo". I rappresentanti del sesso più forte dovrebbero contattarlo per eventuali cambiamenti nel lavoro dei genitali (interni ed esterni).

Sintomi urologici negli uomini

La malattia non si segnala sempre con dolore acuto. Alcuni problemi seri iniziano con sottili cambiamenti che potresti trovare indegni di andare dal medico. Pertanto, gli urologi raccomandano agli uomini di prestare attenzione alle loro sensazioni durante o dopo la minzione, durante e dopo il rapporto. E se avverti cambiamenti, anche minori, non esitare a visitare un medico.

Hai bisogno di una consulenza con un urologo-andrologo maschio se sei preoccupato per:

  • Dolori acuti all'inguine, al pene, ai testicoli, all'addome inferiore, alla prostata.
  • Trazioni frequenti prolungate o persistenti, dolore doloroso nella zona inguinale (all'interno e / o all'esterno).
  • Cambiamenti nella natura della minzione.
  • Minzione frequente.
  • Sensazione di svuotamento incompleto della vescica.
  • Prurito, bruciore nella zona inguinale.
  • Rossore, gonfiore dei testicoli e / o del pene.
  • Scarica dal tratto genitale.
  • Dolore durante la minzione, crampi, bruciore.
  • Dolore durante il rapporto o l'eiaculazione.
  • Sangue nello sperma.
  • Problemi di potenza.
  • Inizio troppo precoce dell'eiaculazione.
  • Infertilità.

Diagnosi urologiche negli uomini

I sintomi elencati sono spesso segni di malattie di varia gravità..

Molto spesso può essere:

  • Infiammazione (prostatite, uretrite, cistite, balanopostite, ecc.)
  • Infezioni.
  • Malattie trasmesse sessualmente.
  • Problemi vascolari: ridotta circolazione sanguigna nei vasi del sistema genito-urinario.
  • Disturbi ormonali (mancanza di testosterone, ipogonadismo, ecc.)
  • Pietre nella prostata.
  • disfunzione erettile.
  • Eiaculazione precoce.
  • Tumori benigni.
  • Neoplasie maligne.

Esame preventivo per uomini (40+)

Le misure preventive di certo non danneggeranno nessuno. Gli uomini di qualsiasi età dovrebbero prestare la dovuta attenzione alla loro salute intima. Ad esempio, una volta all'anno, anche se nulla ti da fastidio, si consiglia di fare un'ecografia della prostata. È consigliabile anche una visita annuale da un urologo per aggiungere alla tua lista di buone abitudini..

Tuttavia, se fino a 40 anni questo consiglio è consultivo, per gli uomini sopra i 40 anni diventa obbligatorio. Dopo 40 anni, gli uomini non dovrebbero aspettarsi la comparsa di alcun sintomo.

Vorremmo attirare la vostra attenzione sul fatto che nei paesi europei una visita sistematica a un urologo è la stessa norma per gli uomini come, ad esempio, le visite da un parrucchiere. Il risultato di un tale atteggiamento verso se stessi sono indicatori più elevati di salute pubblica e aspettativa di vita negli stati europei..

Almeno una volta all'anno devi superare:

  • esame preventivo da parte di un urologo;
  • Ultrasuoni (TRUS) della prostata;
  • Analisi del sangue con PSA (per la diagnosi precoce del cancro alla prostata);
  • test per gli ormoni sessuali;
  • test per le infezioni.

L'urologo può prescrivere altri tipi di diagnosi, a seconda dei sintomi e dei risultati degli studi già effettuati.

Per le donne (18+)

Un medico che cura patologie urologiche femminili è chiamato "uroginecologo" o "urologo-ginecologo". I problemi urologici femminili più popolari sono:

  • cistite;
  • uretrite;
  • vescica iperattiva.

Tra i sintomi per i quali dovresti visitare immediatamente un urologo femminile:

  • minzione frequente;
  • dolore, bruciore, crampi durante la minzione;
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • incontinenza urinaria (lo scarico involontario di gocce di urina durante starnuti, tosse, risate e altri movimenti improvvisi).

Per bambini (0-18 anni)

Prima di raggiungere l'età adulta, è consuetudine contattare un urologo pediatrico. La consultazione con un urologo pediatrico è necessaria per l'enuresi (se il bambino ha raggiunto l'età). I ragazzi vengono indirizzati per patologie del prepuzio, dei testicoli, del pene, del funicolo spermatico.

Altre specializzazioni

La differenziazione solo per sesso ed età non era sufficiente. Pertanto, sono stati assegnati anche medici specializzati nel trattamento di alcuni gruppi di malattie legate a malattie particolarmente complesse e pericolose..

  1. Rene.
    Un urologo che cura i reni in uomini, donne e bambini è un nefrologo. Questo medico diagnostica e cura l'urolitiasi (calcoli renali), la pielonefrite, la malattia del rene policistico, l'idronefrosi, l'insufficienza renale e molte altre malattie renali. Il nefrologo si occupa esclusivamente di cure renali conservative. Se è necessario un intervento chirurgico ai reni, si rivolge a un chirurgo urologo.
  2. Oncologia.
    Un urologo-oncologo è un medico che conduce un trattamento conservativo e la rimozione chirurgica di tumori benigni e maligni negli organi del sistema urinario..
  3. Tubercolosi degli organi genito-urinari.
    La tubercolosi può colpire i reni, l'uretere, la vescica, l'uretra. prostata. I phthisiourologists sono impegnati nella diagnosi e nel trattamento di tali malattie..
  4. Assistenza di emergenza, anche chirurgica.
    Gli specialisti di urologia che lavorano nei dipartimenti di cure mediche di emergenza e di emergenza ricevono pazienti con trauma genitale, ritenzione urinaria acuta (AUR) e sanguinamento dagli organi del sistema urinario. Gli urologi-chirurghi utilizzano nella loro pratica vari tipi di operazioni: endoscopica, laser, transuretrale, laparoscopica, retroperitoneale, robotica, addominale.

Preparazione per l'ammissione

Nella maggior parte dei casi, non è richiesta alcuna formazione speciale. Sono sufficienti le normali procedure igieniche.

Tuttavia, a volte potrebbe essere necessario venire a un appuntamento a stomaco vuoto (se è necessario essere sottoposti a test) o con la vescica piena (se si suppone che sia necessario eseguire un'ecografia). In alcuni casi, potrebbe essere consigliato di astenersi da rapporti sessuali durante il giorno prima dell'assunzione. Pertanto, quando si prende un appuntamento, è consigliabile spiegare brevemente a uno specialista cosa ti preoccupa e chiarire se devi prepararti per un appuntamento con un urologo.

Come è l'ispezione

Una consultazione con un urologo di solito inizia con una conversazione medico-paziente. Il medico può porre una serie di domande, ad esempio:

  • cosa preoccupa il paziente;
  • con quale frequenza e intensità si manifestano determinati sintomi e in che misura peggiorano la qualità della vita; a questo proposito, potrebbe chiederti di ricordare quante volte al giorno urini, noti qualche secrezione, in quali circostanze si manifesta il dolore;
  • poi raccoglie un'anamnesi, cioè chiede come stavi male prima, se ci sono malattie croniche, stai attualmente assumendo farmaci, ci sono reazioni allergiche, ecc..

Esame per uomini

A seconda dei sintomi che ti affliggono, un esame da parte di un urologo maschio può includere:

  1. Palpazione dell'addome inferiore e della parte bassa della schiena.
    Leggera pressione con le dita sull'addome, con l'aiuto delle quali è possibile trovare aree dolorose, oltre a sentire un aumento di organi interni, foche, ecc. Viene eseguito in posizione sdraiata su un divano, meno spesso - in piedi.
  2. Esame visivo dei genitali esterni.
    Consente di vedere arrossamenti, eruzioni cutanee, gonfiore, varie escrescenze (verruche, ateromi, papillomi, ecc.).
  3. Ultrasuoni della prostata.
    In assenza di controindicazioni, si consiglia TRUS (ecografia transrettale, attraverso l'ano), poiché è molto più informativa dell'ecografia transaddominale (attraverso la pelle addominale). TRUS della prostata consente di determinare le dimensioni della ghiandola prostatica, la posizione esatta dell'adenoma, di stabilire la presenza / assenza di calcoli nella prostata e persino di identificare i segni di cancro alla prostata in una fase precoce. La controindicazione a TRUS può essere un dolore acuto all'ano causato da emorroidi o ragadi anali.
  4. Ultrasuoni della vescica.
    Viene eseguito più spesso con un sensore transaddominale, cioè attraverso la pelle dell'addome. Consente di diagnosticare la presenza di urina residua, valutare le dimensioni della vescica, lo spessore della parete, rilevare focolai di infiammazione o neoplasie, determinarne le dimensioni e la posizione, ecc..
  5. Ricerca di laboratorio.
    Questi includono vari tipi di sangue, urine, test di striscio. Prescritto per sospette infezioni, infiammazioni, deficit ormonali, alterazioni oncologiche.
  6. Test urologici.
    Vengono eseguiti se ci sono problemi con la potenza e / o l'eiaculazione. Consente di diagnosticare la presenza o l'assenza di malattie vascolari degli organi genitali, che più spesso causano disfunzioni sessuali negli uomini.

Abbiamo elencato i principali metodi diagnostici che possono essere eseguiti il ​​giorno della prima visita da un urologo maschio. Sulla base dei risultati di questi studi, il medico può consigliare di sottoporsi a un esame aggiuntivo (risonanza magnetica, TC, biopsia, spermogramma, cistoscopia, ecografia della tiroide, reni, ecc.).

Esame per donne

L'urologo-ginecologo femminile esamina i pazienti prima sul divano - esegue un esame di palpazione (premendo e toccando) dell'addome e della regione lombare. Quindi sulla sedia ginecologica - prende una macchia, controlla le condizioni dell'uretra. Sono necessari un'ecografia (vescica, reni) e esami (sangue, urina). In generale, possiamo dire che l'esame da parte di un urologo di donne non è molto diverso dall'esame di un ginecologo.

Come scegliere una clinica e un medico e non rimanere delusi?

Oggi è diventato molto popolare scegliere i medici sulla base delle recensioni su Internet. A prima vista, questo metodo sembra comodo, veloce e semplice. Ma non dimenticare che le recensioni non riflettono sempre la realtà. Inoltre, i principi del lavoro del medico dipendono molto spesso dalle regole e dai regolamenti stabiliti nella clinica..

Pertanto, cerca non solo un buon urologo, ma anche una buona clinica! E durante la ricerca, ti consigliamo di prestare attenzione alle seguenti sfumature:

  1. La clinica ha urologi specializzati?
    Se ci sono medici con la specializzazione di un urologo-andrologo maschio, un urologo donna, questo è sicuramente un buon segno. È ancora meglio quando non tutti sono registrati per un consulto, ma quando parlano al telefono spiegano in quali malattie è specializzata questa clinica. Questo approccio dimostra l'atteggiamento rispettoso dei proprietari della clinica sia nei confronti dei pazienti che dei medici. Con questo approccio, la probabilità di perdere tempo è quasi completamente eliminata per entrambe le parti..
  2. È possibile fissare un appuntamento per una consulenza in un momento conveniente?
    La maggior parte delle malattie in urologia richiede una terapia abbastanza a lungo termine (un corso può essere in media. Raccomandiamo di assicurarsi in anticipo che i medici lavorino in questo particolare centro medico almeno 5 giorni alla settimana, in turni diversi. Un tale programma garantisce quasi al 100% che potrai visitare il tuo medico in un momento opportuno.
  3. Quanto dura l'appuntamento iniziale? Cosa include?
    Durata ottimale del primo appuntamento - La consultazione iniziale è un passo molto importante. Sia il medico che il paziente devono ottenere una quantità abbastanza grande di informazioni l'uno dall'altro. L'accuratezza della diagnosi e la possibilità di identificare controindicazioni prima di iniziare il corso del trattamento dipendono in gran parte da questo. Inoltre, è molto importante condurre un esame il giorno della prima visita: esame, ecografia, test urologici, analisi. Questo è particolarmente importante quando hai dolore o problemi a urinare. Dopotutto, se durante l'appuntamento iniziale viene effettuato un esame completo, il medico sarà in grado di dare le prime raccomandazioni lo stesso giorno.
  4. Cosa è incluso nel costo del corso del trattamento?
    Ci sono due opzioni principali.

Uno di questi comporta il pagamento di ogni servizio medico separatamente. Cioè, paghi per ogni consultazione con il tuo medico, per ogni iniezione e qualsiasi altro servizio. Tutti i farmaci prescritti vengono acquistati in farmacia. Se il farmaco non va bene, comprane un altro tu stesso. Se devi espandere il corso aggiungendo ulteriori procedure, paga di nuovo.

La seconda opzione è pagare per l'intero ciclo di trattamento. Non si paga per l'ennesimo numero di servizi diversi, ma per un programma completo sulla base del principio "Tutto compreso". Un tale programma include tutto ciò di cui hai bisogno:

  • procedure;
  • farmaci (analgesici, antinfiammatori, antimicotici, antibiotici, ecc.);
  • materiali di consumo;
  • consultazioni del medico curante - faccia a faccia e per telefono;
  • esami aggiuntivi (ad esempio, test, ultrasuoni, test urologici);
  • procedure e farmaci aggiuntivi (se necessario);
  • follow-up dopo il trattamento.

La scelta spetta sempre al paziente. Se il problema non è grave, potrebbe risultare più vantaggioso pagare per ogni servizio, a pezzo. Tuttavia, devi capire che con questa opzione sarai costretto a pagare praticamente "per ogni minuto dell'attenzione del medico"..

Se scegli l'opzione "Tutto compreso", paghi una volta e vieni trattato fino a raggiungere uno stato di remissione permanente.

Diagnostica e trattamento presso il Dipartimento di Urologia "Alan Clinic"

La clinica tratta malattie urologiche maschili e femminili, nonché disfunzioni sessuali negli uomini. Tutte le procedure diagnostiche e terapeutiche vengono eseguite all'interno delle mura delle nostre cliniche - i nostri pazienti non devono andare in farmacia o cercare ulteriori procedure mediche in città. Il costo del corso del trattamento include assolutamente tutto ciò di cui hai bisogno: una serie di procedure, farmaci (compresse, supposte, unguenti, ecc.), Ultrasuoni e test aggiuntivi durante il trattamento e dopo il suo completamento, l'osservazione del dispensario del medico curante dopo il trattamento. È possibile il pagamento rateale.

Puoi saperne di più chiamando o lasciando una richiesta sul sito. Saremo felici di aiutarti a ripristinare la tua salute!