Che cos'è uno studio radioisotopico, renoscintigrafia e nefroscintigrafia dei reni

La scintigrafia renale (scansione con radionuclidi) è un metodo di diagnostica con radiazioni ampiamente utilizzato in urologia. La tecnologia si basa sulla capacità dell'epitelio dei canali renali di assorbire una speciale etichetta radioattiva o, in altro modo, una preparazione farmaceutica radioattiva (RFP), che viene somministrata al paziente per via endovenosa.

La diagnostica viene eseguita utilizzando un'apparecchiatura speciale (gamma camera) che rileva la radiazione isotopica. Questo metodo aiuta nella diagnosi e nel trattamento di varie malattie renali..

A causa del fatto che lo studio radioisotopico dei reni analizza non solo la loro struttura, ma anche la funzionalità, presenta vantaggi significativi rispetto a: fluoroscopia, ultrasuoni e tomografia computerizzata, in cui la radiazione dei pazienti è 30-100 volte superiore al metodo isotopico.

Benefici

La scintigrafia renale è:

  • alta funzionalità della procedura;
  • oggettività nella valutazione del lavoro di ciascun rene;
  • analisi dei segmenti di organi;
  • una chiara definizione del grado di ostruzione del sistema urinario;
  • mancanza di una reazione allergica;
  • elaborazione rapida dei dati utilizzando un programma per computer accessibile.

Lo studio dei radioisotopi dei reni rivela la patologia iniziale dei reni, della vescica, degli ureteri.

  • determinare le ragioni dell'instabilità del loro lavoro e delle anomalie;
  • se sospetti lo sviluppo di un tumore maligno;
  • prima dell'intervento chirurgico per rimuovere il rene;
  • dopo il trattamento e la chemioterapia.

La scintigrafia renale è un tipo moderno di esame che ha sostituito il metodo di analisi a raggi X chiamato renografia.

Qualche parola sulla renografia

L'essenza del metodo precedentemente popolare è l'uso di un componente radioattivo: l'ippurano. Consente di ottenere una renografia di quella parte degli organi che non è soggetta ad altri metodi diagnostici, nonché di determinare il tasso di produzione di urina.

La renografia viene spesso prescritta per identificare rapidamente le complicazioni dopo l'intervento chirurgico per rimuovere un trombo di un vaso ricostruito, nonché per monitorare il processo di riabilitazione.

Vantaggi e svantaggi

Il metodo diagnostico non rappresenta un pericolo per la salute umana. Il 70% del farmaco iniettato, 0,5 ore dopo l'iniezione, appare nelle urine e dopo 2 giorni viene completamente escreto dal corpo.

L'accumulo e l'escrezione di ippurano vengono monitorati utilizzando sensori a scintillazione installati su: reni, cuore e grandi vasi.

La tecnica non richiede una preparazione speciale del paziente. Durante la procedura, il paziente si siede. Per i pazienti gravemente malati, la sessione viene eseguita in stato supino.

Oltre alla valutazione visiva, i dati forniti dalla renografia vengono elaborati da calcoli matematici che determinano la clearance renale, la velocità di riempimento e l'escrezione di ippurano..

Lo svantaggio della tecnica è che i cambiamenti funzionali precisi vengono registrati solo quando la maggior parte dell'arteria renale non è ristretta.

Un quadro più completo dello stato, le prestazioni vengono diagnosticate dalla scintigrafia renale, che ha i seguenti metodi di ricerca:

  • dinamico (renoscintigrafia);
  • statico (nefroscintigrafia);
  • dinamica ad alta velocità (circuloscintigrafia).

Renoscintigrafia

Questa è una modifica della renografia, che presenta i seguenti vantaggi:

  1. L'intera area degli organi viene scansionata per segmenti.
  2. Permette di differenziare il grado di pervietà delle vie urinarie.

  • Vengono visualizzate aree di tessuto perineale.
  • Non vengono registrate solo informazioni generali sul movimento dell'isotopo, ma viene determinata anche la nefrofunzionalità.
  • La renografia grafica non dipende dalla precisione di calibrazione del canale inerente alla tecnica precedente.
  • La scintigrafia renale dinamica (renoscintigrafia) analizza più accuratamente:

    • il grado di filtrazione e il livello di escrezione delle sostanze metaboliche;
    • la gravità della patologia;
    • la ragione per l'ostruzione della minzione;
    • pervietà del sistema urinario;
    • livello e tipo di nefropatia;
    • l'efficacia della chirurgia e della terapia farmacologica;
    • causa di ipertensione renale.

    Come prepararsi per la procedura

    Il sondaggio non richiede una formazione specifica. Un prerequisito per una condotta normale è l'esclusione di assumere 1,5 ore prima dell'analisi di diuretici, farmaci antipertensivi e cibo.

    In pazienti con flusso urinario alterato o ipertensione, l'analisi può essere eseguita dopo aver assunto farmaci appropriati (come raccomandato da un medico).

    Prima dell'inizio della seduta, al paziente viene chiesto di svuotare la vescica.

    La diagnosi viene eseguita in stato supino immediatamente dopo l'introduzione della RFP e dura non più di 0,5 ore. Tuttavia, la renoscintigrafia non mostra graficamente la clearance del sangue e l'accumulo di isotopi nell'organo urinario..

    Cos'è una tecnica statica

    Lo studio della struttura renale e delle prestazioni dei reni dopo l'introduzione degli isotopi: la neoidrina marcata con 197 Hg, o feropertecnetato, è chiamata nefroscintigrafia.

    Viene utilizzato per confermare la diagnosi e prescrivere il trattamento corretto, soprattutto se vi è il sospetto di aplasia renale (struttura anormale) e lo sviluppo di un tumore che interrompe la funzione del parenchima. Registra anche la posizione dei reni, le dimensioni, la configurazione; chiarisce i confini dell'organo che detiene la RFP.

    30-40 minuti prima della procedura, il paziente è invitato a: bere una piccola quantità di un liquido speciale che non è dannoso per la salute; svuotare la vescica.

    Durante la nefroscintigrafia, il paziente deve sdraiarsi tranquillamente sulla schiena. La procedura è indolore e dura circa 0,5 ore.

    Lo svantaggio di questo metodo è che visualizza solo le sezioni centrali del passaggio dell'isotopo con un diametro di almeno 20 mm. Altrimenti, la nefroscintigrafia fa parte di un esame completo.

    Tecnica dinamica rapida

    La circuloscintigrafia è una valutazione visiva del lavoro degli organi nelle diverse fasi dell'introduzione della RP (dal riempimento del tessuto renale all'ingresso nella vescica attraverso gli ureteri). Analizza l'afflusso di sangue dopo l'introduzione del pertecnetato, che dopo un breve periodo di tempo con il flusso sanguigno entra nel sistema nefro.

    Il metodo viene utilizzato per diagnosticare le cause dell'ipertensione, per valutare le prestazioni dell'innesto. È anche prescritto se sospetti:

    • pielonefrite;
    • urolitiasi;
    • fallimento renale cronico;
    • ipertensione arteriosa;
    • stenosi dell'arteria renale;
    • nefropatia da reflusso;
    • ostruzione del sistema urinario;
    • danno ai vasi renali;
    • una lesione renale o quando viene trapiantato un rene;
    • anomalie congenite.

    Prima della diagnosi (per un'ora), il paziente esaminato deve bere 2 bicchieri d'acqua. Durante l'analisi dell'ostruzione (blocco) o della nefro-funzionalità, al paziente viene iniettato un farmaco diuretico. Per determinare la causa della stenosi arteriosa o dell'ipertensione, viene utilizzato Captopril o Enalapril.

    La scintigrafia è pericolosa?

    Nessuno dei metodi rappresenta un pericolo per la salute dei soggetti e non provoca conseguenze indesiderate. La procedura viene eseguita da un tecnologo con un'istruzione speciale e l'ammissione a lavorare con gli isotopi. L'esame viene effettuato in un reparto isolato e appositamente attrezzato di diagnostica nucleare.

    Prima della seduta, lo specialista esamina le cartelle cliniche nella scheda del paziente, gli spiega la tecnologia della procedura e inietta un farmaco radioattivo, la cui dose viene calcolata individualmente. Questa sostanza non rappresenta un pericolo per la persona esaminata, poiché dopo un po 'viene facilmente escreta dal corpo nelle urine. Per il suo ritiro anticipato, di solito si consiglia di assumere un volume maggiore di liquidi..

    Nelle persone che sono inclini all'ipertensione, la sessione può causare un aumento della pressione sanguigna. Per evitare che ciò accada, viene misurato prima e dopo lo studio e, se necessario, vengono prese misure per stabilizzarlo..

    La gamma camera registra l'ingresso, il passaggio e il ritiro dell'isotopo riflettendolo dagli organi malati dopo un tempo prestabilito. I dati sotto forma di grafici vengono registrati sul monitor del computer.

    I grafici catturano principalmente l'immagine in una vista lineare. Se necessario, vengono fornite proiezioni laterali.

    In base al grado di infezione, lo studio potrebbe richiedere diverse ore. Dopo il completamento, il paziente è completamente funzionante.

    • donne incinte;
    • madri che allattano;
    • se il periodo dopo un altro tipo di esame con radionuclidi è inferiore a 1 mese;
    • pazienti sottoposti a chemioterapia;
    • subito dopo l'intervento chirurgico;
    • ubriaco;
    • dopo un ciclo di radioterapia;
    • con la presenza di oggetti metallici sul corpo o sugli indumenti.

    Decodificare i risultati

    Consiste in più fasi:

    1. La visualizzazione iniziale valuta la topografia, la forma, le dimensioni dei reni e determina approssimativamente la loro capacità. Le immagini primarie determinano l'intensità della circolazione sanguigna renale, l'immagine del parenchima.
    2. La renoscintigrafia viene analizzata per zone di patologia. L'attività di ciascun rene viene corretta per il grado di concentrazione di RP nei tessuti perirenali. L'elaborazione dei dati della seconda fase consente di determinarne la funzionalità individuale, nonché l'effettiva variabilità (rapporto).
    3. Analisi di 2 aree di esame per studiare le singole funzioni secretorie ed escretorie dei reni. Viene utilizzato per determinare i livelli di patologie.
    4. Si studiano le zone alterate di ogni segmento renale: da quella superiore a quella inferiore. La loro effettiva attività è determinata.

    I passaggi elencati per la decodifica della scintigrafia non sono richiesti per ogni soggetto. Dipendono dalla clinica della malattia e dai risultati di un esame visivo degli organi.

    Quindi, in caso di danno renale focale, urolitiasi, si consiglia di ottenere i risultati di tutte le fasi prima dell'operazione. Per la diffusione derivante da nefrite cronica, sono sufficienti gli indicatori di primo stadio.

    Persone la cui scintigrafia renale causa il sospetto di ostruzione o danno a un organo, dimensioni errate o localizzazione insolita - viene assegnata un'altra diagnosi.

    La scintigrafia è il metodo più informativo per l'esame dei reni

    La scintigrafia è un metodo diagnostico non invasivo che non è ampiamente utilizzato in Russia. Consente di ottenere informazioni sulla struttura e sulle caratteristiche anatomiche dell'organo e sul livello qualitativo del suo funzionamento. In questo caso, la procedura richiede in media circa un'ora e mezza. Il vantaggio è che il radiofarmaco per via endovenosa non influisce sul corpo umano.

    Scintigrafia - definizione e tipologie

    La ricerca sui radionuclidi è un metodo diagnostico con le radiazioni. L'essenza della nefroscintigrafia (esame del rene) può essere descritta come una combinazione di due fasi:

    • al paziente viene iniettato per via endovenosa un radiofarmaco (RPF), che comprende: una parte specifica che ha un'affinità per i tessuti di un particolare organo (vettore) e un isotopo radioattivo (marker) che fornisce la radiazione richiesta;
    • i raggi gamma emessi da una sostanza radioattiva nei tessuti renali vengono rilevati da uno scintillatore (gamma camera) e l'immagine risultante viene visualizzata sul monitor come immagine o diagramma.

    Grazie al vettore, la sostanza entra esattamente nel tessuto renale e si accumula gradualmente lì. Il meccanismo di imaging si basa sul fatto che i tessuti sani e patologicamente alterati accumulano i radionuclidi in modi diversi. Una piccola dose del farmaco somministrato e la sua completa escrezione nelle urine garantisce la sicurezza dello studio.

    La nefroscintigrafia è rappresentata dalle seguenti tipologie:

    1. Nefroscintigrafia statica - eseguita 15-60 minuti dopo l'introduzione dell'RPF. Questo tempo è sufficiente per il completo assorbimento del farmaco da parte dei tessuti dell'organo. Il risultato è un'immagine statica piatta che cattura la presenza di cambiamenti strutturali nei reni: posizione, forma, dimensione, stato del parenchima e dei vasi sanguigni. L'intero esame dura da 30 minuti a 3 ore. In termini di efficienza, la versione statica dello studio non è molto superiore all'ecografia (non implica una valutazione funzionale), mentre è più facile e comporta il rischio associato alla necessità di iniezione endovenosa.
    2. Dinamico (per analogia con il vecchio metodo di radiorenografia, a volte chiamato renoscintigrafia) - differisce in quanto la telecamera inizia a scansionare l'organo immediatamente dopo l'introduzione del radionuclide, registrando i dati più volte. Ciò consente di ottenere diagrammi che caratterizzano il movimento del farmaco attraverso i vasi sanguigni e la sua escrezione nelle urine. Il risultato sono informazioni sul livello di afflusso di sangue e sulla funzione renale.
    3. Angionefroscintigrafia - utilizzata per uno studio isolato del flusso sanguigno renale in generale o in singole parti dell'organo.

    Tra gli studi dinamici, ci sono:

    1. Radiorenografia: la gamma camera registra continuamente il segnale. Il risultato diagnostico è espresso sotto forma di tre curve: renogrammi, che consentono di valutare rispettivamente lo stato dei vasi sanguigni, le funzioni secretorie ed escretorie dei reni. Gli svantaggi del metodo sono l'impossibilità di una netta separazione del segnale dei tessuti renali dal segnale dei tessuti circostanti e la separazione univoca delle curve.
    2. Nefroscintigrafia dinamica (versione più moderna) - differisce dalla renografia per il tipo di apparecchiatura che può modificare l'angolo di visualizzazione e analizzare diversi renogrammi, correggendo gli errori nella posizione dei sensori. Ciò semplifica la separazione del segnale dai tessuti perineali e la differenziazione delle funzioni secretorie, escretorie ed escretorie..

    La nefroscintigrafia dinamica consente di determinare una funzionalità renale compromessa con una deviazione di solo il 5%, renografia - con una deviazione dalla norma del 15%.

    Poiché è difficile per i piccoli pazienti di età inferiore ai 7 anni rimanere immobili, è possibile eseguire la diagnostica in anestesia (che non è consigliata), o eseguire una procedura dinamica rapida - circuloscintigrafia.

    Indicazioni e controindicazioni per la procedura

    Le forme statiche e dinamiche dell'indagine non sono le stesse in termini di quantità di informazioni ricevute. È prescritta una procedura statica per il rilevamento o l'osservazione nei seguenti casi:

    • anomalie congenite della struttura anatomica o della posizione dei reni;
    • malformazioni degli organi escretori;
    • idronefrosi primaria o acquisita di 1 ° grado;
    • microematuria - la presenza di una quantità insignificante di eritrociti nelle urine, che non causa un cambiamento visivamente evidente nel suo colore;
    • sospetto di sviluppare pielonefrite;
    • nefrolitiasi e urolitiasi - calcoli nei reni o nel tratto urinario;
    • danno d'organo traumatico.

    L'esame dinamico è un'indicazione assoluta per sospette neoplasie maligne, inoltre, è inestimabile per:

    • identificazione di alterazioni tumorali secondarie (metastasi) negli organi urinari;
    • la presenza di cisti o altre neoplasie di varie eziologie;
    • preparazione per un trapianto o esecuzione di riabilitazione dopo un trapianto di rene;
    • idronefrosi 2 e 3 gradi;
    • intervento chirurgico ai reni pianificato;
    • identificate violazioni nel funzionamento dei reni o nel processo di deflusso delle urine.

    L'angionefroscintigrafia ha una gamma più ristretta di indicazioni, tra cui:

    • rilevamento di disturbi del flusso sanguigno in isolamento in ciascuno degli organi accoppiati;
    • stenosi dell'arteria renale congenita e acquisita;
    • diagnosi di disturbi della funzione renale che causano ipertensione arteriosa.

    Le caratteristiche della procedura determinano una modesta percentuale di controindicazioni, queste sono:

    • gravidanza;
    • periodo di allattamento - è possibile, ma richiederà l'annullamento dell'alimentazione per un giorno o più (a seconda del farmaco);
    • allergia ai farmaci - questi casi sono rari e suggeriscono la presenza di un contrasto analogo;
    • passare un ciclo di radioterapia o chemioterapia - dopo la radioterapia con lo scopo di curare il cancro, devono passare almeno 3 mesi e dopo "chemioterapia" - almeno 3 settimane;
    • il paziente ha un pacemaker o altri impianti contenenti elementi metallici;
    • le condizioni del paziente che non gli consentono di resistere fisicamente alla seduta diagnostica.

    Preparazione per la ricerca

    Non sono necessarie misure speciali, ma è necessario ricordare quanto segue:

    • prima della procedura, è consigliabile non fare una colazione abbondante, se possibile - eseguire lo studio a stomaco vuoto;
    • non bere tè o caffè forti e in nessun caso assumere alcolici;
    • devi bere acqua non gassata, di regola, 2 bicchieri d'acqua dovrebbero essere presi un'ora prima della sessione e immediatamente prima della scintigrafia, svuotare la vescica, ma in alcuni casi il medico può dare altre istruzioni;
    • se viene eseguito un test farmacologico aggiuntivo, i pazienti ipertesi non devono assumere diuretici per un giorno (sebbene sia consigliabile eseguire questo tipo di studio sotto la supervisione di specialisti in un ospedale);

    Prima di posizionare sul tavolo diagnostico, il paziente deve rimuovere tutti i gioielli e gli oggetti metallici.

    Come viene eseguita la nefroscintigrafia?

    I tempi diagnostici possono variare in modo significativo, tuttavia, la manipolazione si riduce sempre a questo algoritmo:

    1. Il paziente si siede sul tavolo davanti alla gamma camera e riceve una dose del farmaco accuratamente calcolata.
    2. Gli specialisti che effettuano la diagnostica lasciano la stanza e lo scintillatore inizia a registrare la radiazione. Ciò non si applica all'esame statico, quando il contrasto viene iniettato qualche tempo prima dell'inizio della scansione..
    3. Durante una sessione è vietato a una persona parlare e muoversi, tuttavia, se si verificano nausea, vertigini o tachicardia, deve informarne lo staff premendo un pulsante speciale.
    4. Dopo il completamento dell'esame, si consiglia di bere più acqua, abbreviando il ritiro della RFP.

    La nefroscintigrafia è un esame informativo e sicuro con un minimo di controindicazioni. È prezioso per identificare patologie maligne e iniziali sottili cambiamenti nei tessuti o nella funzione renale. I principali svantaggi sono il costo elevato e la prevalenza insufficiente.

    Tipi di scintigrafia renale e caratteristiche

    La scintigrafia è un metodo di diagnosi radiologica, ampiamente utilizzato in urologia, per riconoscere i cambiamenti patologici nelle strutture del sistema urinario. La procedura consiste nell'introduzione di un componente attivo (radiofarmaco), che segue la reazione mentre passa attraverso l'uretere con l'informazione che viene trasmessa a un apparato speciale - un tomografo gamma. La tecnica non è economica, ma altamente informativa. Consente ai medici di identificare la disfunzione renale, l'oncologia nelle fasi iniziali dello sviluppo. La nefroscintigrafia è una metodica diagnostica che garantisce la massima accuratezza dei dati ottenuti e, di conseguenza, contribuisce al corretto e tempestivo trattamento.

    Esame dei reni mediante scintigrafia

    Lo scopo della procedura è identificare la patologia nelle prime fasi di sviluppo. Dopo l'introduzione di una preparazione radioisotopica (etichettata con isotopi) nella vena cava dell'arteria, sul monitor del tomografo appare immediatamente una serie di immagini, in base alle quali i medici valutano le dimensioni, la struttura e la forma dell'organo interessato.

    Per una conoscenza dettagliata del metodo diagnostico, è utile guardare un video che mostra tutte le fasi della sessione..

    L'indicatore di contrasto è un preparato con una radioattività minima. Quando applicata all'area dei reni, ai tessuti sani e patologici, la sostanza inizia immediatamente a emettere fotoni con vari gradi di assorbimento. Mentre passa attraverso gli organi del sistema urinario, la gamma camera registra i cambiamenti.

    Comprensione generale della procedura e dei suoi scopi

    A differenza di altri metodi diagnostici (ultrasuoni, fluoroscopia), uno studio radioisotopico dei reni presenta innegabili vantaggi. La procedura aiuta ad analizzare non solo le strutture, ma anche le funzioni dell'organo. Ha 30 volte meno radiazioni isotopiche sui pazienti rispetto ad altri metodi di esame simili.

    La scintigrafia renale non richiede alcuna preparazione speciale. È sufficiente sdraiarsi tranquillamente o sedersi durante la procedura. Una sessione per pazienti gravemente ammalati viene eseguita in una posizione conveniente per loro. Gli isotopi del tecnezio (marcatori) con un'emivita non superiore a 6 ore, introdotti nel sistema urinario, hanno una bassa radio-tossicità, quindi non causeranno danni significativi all'organismo.

    L'esame mediante radioisotopi è un metodo diagnostico informativo per i medici. L'oggetto di osservazione può essere non solo i reni, ma anche la vescica, il sistema urinario, la miocardite, la tiroide, il fegato, il cervello, i polmoni, le ossa.

    Durante la procedura, viene utilizzato un apparato: una gamma camera, all'interno della quale i quanti vengono convertiti in particelle emittenti visibili (fotoni). La loro quantità diventa direttamente proporzionale all'energia assorbita dopo essere stata introdotta nel corpo umano..

    Le immagini dinamiche vengono visualizzate in proiezioni sul monitor. il dispositivo cattura gli impulsi già convertiti dovuti ai lampi nel fotomoltiplicatore. Le immagini sono ottenute sotto forma di immagini (2 telecamere). Sono sufficienti per valutare le condizioni e la funzione della cistifellea, dei reni.

    La procedura viene eseguita in fasi:

    1. Soluzione isotopica iniettata (per via endovenosa).
    2. Viene mantenuto nel corpo un breve periodo di tempo (fase di attesa) per la completa diffusione dell'indicatore attraverso i tessuti in esame.
    3. Vengono presi in considerazione i dati dell'immagine sul monitor del tomografo computerizzato a emissioni..

    I reni vengono esaminati in 10 minuti. Ci vorrà un tempo diverso per il fegato, la cistifellea:

    • per i polmoni è di 5 minuti;
    • per la ghiandola paratiroidea - 3,5 minuti, lo studio delle ossa richiederà 1,5 minuti, il fegato - 0,5 ore.

    Per la visualizzazione, il rilevamento della patologia in un particolare organo, vengono utilizzati marcatori con trofismo diverso. Quando si diagnostica la tiroide, viene iniettato pertecnetato (soluzione pura), rene - acido dietilentriamminopentaacetico, cervello - esametilpropilenamminoxima, muscolo cardiaco - tetrofosmina (etichettato).

    Varietà

    Esistono diversi tipi di scintigrafia radioisotopica. Ciascun metodo consente di ottenere determinate informazioni sull'organo esaminato.

    1. La renografia con l'installazione di rilevatori-sensori nelle aree interessate del corpo viene eseguita al fine di ottenere un renogramma.
    2. La scintigrafia renale è necessaria per rilevare disturbi emodinamici, per registrare il principio attivo durante il passaggio attraverso i vasi renali, l'aorta addominale.
    3. La nefroscintigrafia dinamica dei reni (dnst) fornisce informazioni sul funzionamento dell'organo per il periodo di passaggio del contrasto radiologico in tutto il sistema urinario.
    4. La nefroscintigrafia statica dei reni stabilisce disfunzioni, un fallimento nelle strutture con l'emissione di informazioni sotto forma di immagini della proiezione posteriore e laterale 1 ora dopo l'iniezione di contrasto.
    5. La scintigrafia renale con radioisotopi è un metodo comune che utilizza un isotopo radiologico che entra nelle cellule renali, il sistema ematopoietico. La diagnosi è consentita per i bambini, ma richiede poca preparazione. Poco prima della procedura, è necessario bere acqua (0,5 l), svuotare la vescica appena prima dell'introduzione della fattoria. droga nel corpo.

    Indicazioni e controindicazioni

    I metodi di scansione di base sono spesso prescritti in urologia. La scintigrafia renale dinamica viene eseguita nei seguenti casi:

    • stadi di idronefrosi 2-3;
    • anomalia nella struttura del parenchima renale;
    • oncologia, sospette metastasi;
    • preparazione prima dell'operazione di un trapianto di rene al fine di controllare le condizioni di lavoro del secondo organo accoppiato.

    Indicazioni per la diagnostica statica:

    • malformazioni congenite del sistema urinario;
    • violazioni della posizione topografica e anatomica dei reni;
    • glomerulonefrite, cistite;
    • trauma d'organo per valutare la condizione.

    Nonostante tutta la sicurezza dello studio, ci sono controindicazioni:

    • Gravidanza, poiché il grado di influenza degli isotopi introdotti sullo sviluppo del feto non è stato dimostrato.
    • Intolleranza individuale alla fattoria. droghe.
    • Condizioni gravi dei pazienti allettati, per i quali una lunga permanenza in una posizione durante la procedura diventa dolorosa.
    • Malattie oncologiche, poiché dopo un ciclo di chemioterapia effettuato il giorno prima, la scintigrafia infligge un ulteriore colpo al corpo.

    La pausa tra le procedure specificate nell'ultimo paragrafo dovrebbe essere di almeno 1,5 mesi. In alternativa, per i malati di cancro, può essere eseguita la diagnostica dei radionuclidi con l'introduzione di radiofarmaci per determinare il metabolismo cellulare nell'organismo.

    Per le donne in allattamento è consentita la scintigrafia renale duplex, tuttavia l'alimentazione dovrà essere interrotta per 1 giorno in modo da attendere la completa rimozione del componente attivo.

    Il grado di pericolo per il corpo

    Il contrasto dopo l'iniezione non è particolarmente dannoso. Tuttavia, potrebbero verificarsi salti della pressione sanguigna, minzione frequente nei pazienti. Affinché la sostanza lasci il corpo più velocemente e i sintomi negativi scompaiano, è importante bere più acqua pulita..

    La scintigrafia non ha particolari controindicazioni e non causa complicazioni se eseguita correttamente da un medico esperto. Ma ci sono delle limitazioni per i malati gravi costretti a letto, che hanno difficoltà a sopportare fino a 2 ore in una posizione.

    I soggetti allergici devono essere trattati con cautela. Occorre innanzitutto determinare se si verificherà una reazione negativa dopo la somministrazione di radionuclidi. In tutti gli altri casi, il metodo diagnostico non è pericoloso, non causa disagio.

    Descrizione dello studio

    La procedura si svolge in un'apposita stanza dell'ospedale per la conservazione delle apparecchiature che producono raggi gamma. Prima dell'esame, il paziente deve rimuovere oggetti metallici da se stesso, bere 1,5-2 bicchieri di acqua pulita. Successivamente, ha bisogno di sdraiarsi sulla schiena sul tavolo diagnostico del tomografo. Successivamente, iniziano le azioni del medico:

    • somministrazione di un radiofarmaco;
    • collegamento dei sensori all'area investigata;
    • scansione di immagini in diverse proiezioni.

    Se è necessario identificare la mobilità del rene per ottenere un'immagine ad una certa angolazione, il paziente è invitato a sedersi, girarsi dall'altra parte, alzarsi in piedi.

    Durante il periodo di scansione, il medico lascia lo studio e per un certo tempo monitora la dinamica dei reni. Successivamente, lo specialista decifra i risultati..

    Fase preliminare

    I pazienti non devono prepararsi con cura per la procedura. La cosa principale è bere 1,5-2 bicchieri di liquido (acqua minerale senza gas, composta, acqua) 1 ora prima dello studio e svuotare completamente la vescica. Per la nefroscintigrafia dinamica, si consiglia di interrompere l'assunzione di diuretici, ACE inibitori entro 2 giorni.

    Bere liquidi contribuirà a quanto segue:

    • espellere le particelle in eccesso dal sistema urinario per una migliore visualizzazione dei reni;
    • migliorare la qualità delle immagini nelle immagini.

    È consentito fare uno spuntino leggero prima della procedura. Nell'ufficio di uno specialista, dovrai toglierti tutti i prodotti in metallo per evitare di distorcere i risultati. Durante la procedura, non puoi alzarti, muoverti, parlare. Se compaiono mancanza di respiro, vertigini, mal di testa, è necessario informare immediatamente il medico. Gli effetti collaterali si verificano, soprattutto se il paziente è iperteso e ha assunto farmaci antipertensivi, diuretici il giorno prima.

    La scintigrafia arteriosa viene eseguita principalmente a stomaco vuoto con la vescica vuota. Quando si esegue una sessione di nefroscintigrafia statica dei reni in un bambino, il genitore può essere vicino, ma indossa un grembiule di piombo.

    Caratteristiche della procedura

    La sessione può essere eseguita da un neurologo presso il Dipartimento di Radiation Diagnostics. Gli obiettivi principali di tale indagine:

    • valutare lo stato del flusso sanguigno renale, parenchima renale;
    • identificare anomalie nelle strutture dei tessuti;
    • riconoscere prontamente l'ipertensione, reflusso vescico-ureterale.

    La nefroscintigrafia viene eseguita durante la preparazione dei pazienti per il trapianto di rene. In un bambino - con anomalie congenite nello sviluppo dell'organo. Per i pazienti gravemente malati, il più informativo è l'angioscintigrafia o la scansione dei radionuclidi con l'introduzione di una sostanza radioattiva.

    Il metodo che utilizza una gamma camera consente di valutare le condizioni e la funzione dei reni. Il dispositivo emetterà isotopi finché la sostanza iniettata rimane nel corpo. I medici ricevono e iniziano a decifrare informazioni sulla dinamica del lavoro delle strutture urinarie, identificare facilmente i disturbi renali associati alla raccolta di urina.

    Se si sospetta che la mobilità dell'organo dovrà cambiare la posizione e il medico lo informerà durante la procedura. Affinché il processo proceda rapidamente e i risultati dell'angioscintigrafia siano informativi, è importante bere abbastanza acqua il giorno prima. Ciò consentirà al farmaco di passare attraverso il sistema renale inumidito (umido). Le immagini inizieranno a visualizzare informazioni sulla salute dell'organo e sul sistema circolatorio.

    I risultati della decodifica dei dati durante la scintigrafia renale statica vengono emessi il giorno dello studio, poiché la procedura secondo il programma è data non più di 25 minuti.

    Decrittazione delle informazioni ricevute

    I dati vengono interpretati da un radiologo immediatamente dopo la procedura. Ottenere i risultati dell'analisi è un passo dopo passo:

    • viene valutata la condizione, la dimensione dei reni;
    • viene indagato il lavoro dell'organo, l'intensità dell'afflusso di sangue;
    • viene determinato il grado di danno ai fuochi esistenti, l'ostruzione renale con uno studio dettagliato dell'organo destro e sinistro;
    • vengono confrontate le funzioni di entrambi i reni;
    • ogni segmento dell'organo esaminato viene studiato insieme all'attività secretoria ed escretoria.

    Nel corso dello studio di questi parametri, il medico può identificare dove si sta verificando il processo infiammatorio, se il reflusso vescico-ureterale è coinvolto nella patologia, quanto è compromessa la minzione, se ci sono i prerequisiti per lo sviluppo dell'urolitiasi, la crescita di un tumore pericoloso.

    Se lo studio mostra urolitiasi, gravi danni al parenchima o al tessuto renale, al paziente può essere offerto un intervento chirurgico.

    Costo della scintigrafia

    Prima di eseguire la procedura, dovresti scoprire quanto costa la radiologia a Mosca o nella regione. Il costo medio è di 1000-5762 rubli. La scintigrafia renale statica o dinamica costerà 10.000-13.000 rubli, la scansione con angiografia indiretta può essere eseguita per 7.500 rubli.

    Un listino prezzi più dettagliato può essere visualizzato su una tabella speciale in ogni istituzione specifica.

    Conclusione

    La ricerca sui radioisotopi non ha particolari controindicazioni. È prescritto a pazienti di qualsiasi età, anche ai bambini dalla nascita. Questo è un metodo di diagnostica renale abbastanza sicuro e informativo (secondo l'opinione dei medici), sebbene sia i pazienti adulti che i piccoli pazienti percepiscano i farmaci iniettati in modo diverso. Ci sono casi di allergie, nausea e vomito..

    Le principali controindicazioni alla scintigrafia sono la gravidanza, un ciclo di chemioradioterapia eseguito il giorno prima in pazienti critici. È impossibile eseguire la procedura immediatamente dopo l'operazione. Se la funzione renale è compromessa, durante la scintigrafia, il liquido in eccesso può accumularsi nel parenchima. In questa situazione, i medici possono commettere un errore durante la diagnosi, perché gli indicatori del risultato dell'analisi risulteranno non informativi..

    Tipi ed efficacia della scintigrafia renale

    La scintigrafia è uno dei metodi diagnostici per l'esame degli organi. Grazie a questa procedura, uno specialista è in grado di identificare la disfunzione renale nella fase iniziale dello sviluppo della patologia. A differenza degli ultrasuoni o dei raggi X, la scintigrafia è più informativa, quindi è diffusa. Tuttavia, questo metodo di ricerca è costoso..

    Soddisfare
    1. Cos'è la scintigrafia renale
    2. Tipi
    3. Indicazioni
    4. Controindicazioni
    5. Processo di preparazione
    6. Procedura
    7. risultati
    8. Riabilitazione
    9. Possibili complicazioni

    Cos'è la scintigrafia renale

    La scintigrafia renale è un metodo diagnostico che viene eseguito utilizzando una preparazione radioisotopica. La procedura offre un'immagine visiva del funzionamento dell'organo. Con l'aiuto dell'iniezione endovenosa, la sostanza entra nel corpo e attraverso il sistema circolatorio entra nel rene. Il medicinale emette fotoni gamma, che vengono registrati da una telecamera speciale. Di conseguenza, lo specialista riceve un'immagine che riflette lo stato funzionale dell'organo esaminato..

    • Dinamico.
    • Statico.
    • Alta velocità.

    La diffusa nefroscintigrafia dinamica consente di visualizzare in dettaglio la funzionalità dei reni. Il metodo di studio dei radionuclidi consiste nella penetrazione nelle cellule di un organo attraverso i vasi sanguigni di un mezzo di contrasto radiologico. Un punto importante è la valutazione dei risultati quando il farmaco entra nella struttura della vescica. La nefroscintigrafia è un metodo altamente informativo per esaminare l'attività articolare dei reni e della vescica.

    Se c'è il sospetto di una malattia, la renoscintigrafia viene eseguita anche durante l'infanzia. Per migliorare l'affidabilità dei risultati, viene prelevato un campione separato, viene utilizzata una sostanza specifica.

    La conduzione della scintigrafia statica è indicata in caso di deterioramento dell'organo, presenza di danno renale patologico. Tale nefroscintigrafia definisce chiaramente la forma, la posizione, le dimensioni degli organi esaminati. Inoltre, vengono identificati i cambiamenti strutturali, viene valutata la circolazione sanguigna.

    Su questo argomento
      • Onconefrologia

    Quanto tempo vivi dopo un intervento chirurgico al cancro del rene

    • Olga Vladimirovna Khazova
    • 28 febbraio 2019.

    Questo metodo è più informativo degli ultrasuoni o dei raggi X. In questo caso, la scintigrafia statica viene eseguita solo in combinazione con altri studi diagnostici..

    Il terzo tipo di procedura (circuloscintigrafia) viene utilizzato per uno studio dettagliato della circolazione sanguigna renale, che cambia in modo significativo nelle malattie.

    Indicazioni

    La renoscintigrafia dinamica è un metodo più informativo che viene utilizzato molto più spesso di altri tipi. Questa procedura diagnostica richiede indicazioni come:

    • Diverse menomazioni nell'attività funzionale dei reni.
    • Il secondo o terzo stadio di espansione del bacino, il calice. Lo sviluppo dell'idronefrosi è influenzato dalla minzione ridotta.
    • Struttura anormale degli organi.
    • La presenza di cisti e altre neoplasie. La scintigrafia dinamica viene utilizzata per determinare il grado di malignità.
    • Pianificazione di un trapianto di rene.
    • Interventi chirurgici di conservazione degli organi.
    • Definizione di metastasi nel sistema genito-urinario.

    La nefroscintigrafia statica viene utilizzata per la disposizione anormale degli organi, lo sviluppo alterato del sistema urinario, la pielonefrite, le stenosi o l'ipertensione arteriosa.

    Controindicazioni

    Nonostante la sua sicurezza, la renoscintigrafia non è consigliata a tutti. Poiché la procedura è lunga, la manipolazione causerà molte sensazioni spiacevoli ai pazienti in condizioni gravi. Non è consigliabile eseguire una tale diagnosi per le donne in gravidanza, poiché lo studio influisce negativamente sullo sviluppo del feto. In una tale situazione, la scintigrafia viene eseguita in casi di emergenza..

    Durante il periodo dell'allattamento al seno, il bambino viene trasferito all'alimentazione artificiale per diversi giorni. Questo viene fatto per rimuovere completamente l'agente di contrasto dal corpo della madre..

    Per determinare il metabolismo cellulare, viene utilizzato uno studio sui radionuclidi. In presenza di una neoplasia oncologica, la scintigrafia viene eseguita solo un mese dopo la chemioterapia, pochi mesi dopo la radioterapia.

    Processo di preparazione

    La manipolazione diagnostica non richiede alcun addestramento speciale. Tuttavia, prima della scintigrafia, dovresti mangiare e bere qualche bicchiere di acqua naturale. Allo stesso tempo, non dovresti bere tè, caffè, poiché queste bevande possono influenzare i risultati dello studio.

    Per quanto riguarda l'alimentazione, le marinate, le carni affumicate e i cibi piccanti dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Il giorno prima della diagnosi con un test farmacologico, i pazienti ipertesi devono interrompere l'assunzione di diuretici e una settimana prima dell'esame si raccomanda di interrompere l'assunzione di ACE inibitori. Tali eventi sono pericolosi per le crisi, quindi la scintigrafia viene eseguita in condizioni stazionarie..

    Procedura

    La manipolazione viene eseguita in una o più gamma camera. Al paziente viene iniettata una sostanza radioisotopica che emette raggi gamma mediante iniezione endovenosa. La telecamera cattura la radiazione e quindi visualizza l'immagine visiva sul monitor. È importante rimuovere gli elementi metallici dal paziente prima di iniziare la scintigrafia. A volte al paziente viene somministrato uno speciale liquido di contrasto da bere.

    Durante l'esame, gli specialisti lasciano la stanza. La scansione valuta le condizioni del flusso sanguigno renale in ciascun organo. Durante l'intera manipolazione, il paziente non deve muoversi o parlare. Per determinare la mobilità dei reni, su consiglio di un medico, è necessario cambiare posizione o sedersi. I diuretici sono usati per esaminare l'ostruzione e i farmaci antipertensivi sono usati per esaminare le arterie renali. Molto spesso, la procedura viene eseguita a stomaco vuoto con una vescica vuota o piena..

    risultati

    Dopo la procedura, i risultati vengono decifrati in più fasi. Lo specialista deve valutare la forma, la topografia e le dimensioni degli organi, il grado della loro attività, l'intensità del flusso sanguigno. Viene anche determinata la struttura del parenchima. Successivamente, l'esame viene valutato per aree patologiche. I medici analizzano le condizioni di ciascun rene e determinano la quantità di materia radioisotopica. Decodificare questi dati per valutare con precisione la funzione renale.

    Per determinare l'attività escretoria e secretoria, viene eseguita un'analisi di due aree rilevate. Questo viene fatto per determinare l'entità dello sviluppo della malattia renale. Al termine della decodifica, gli specialisti esaminano il sito di ciascun organo per determinarne l'effettiva funzionalità.

    Riabilitazione

    La scintigrafia è una procedura sicura che non richiede un periodo di recupero speciale. Immediatamente dopo l'esame, il paziente torna alla sua vita normale. L'esposizione alle radiazioni di un preparato radioisotopico è estremamente ridotta per causare effetti collaterali in una persona. Quasi tutte queste sostanze vengono escrete tramite il sistema urinario, quindi bere molti liquidi dopo la scintigrafia accelererà la pulizia del corpo..

    Possibili complicazioni

    Poiché la scintigrafia è considerata un metodo sicuro per la diagnosi degli organi interni, la possibilità di sviluppare effetti collaterali è estremamente bassa. A differenza dei mezzi di contrasto utilizzati negli studi a raggi X dei reni, le sostanze medicinali radioisotopiche praticamente non caricano il corpo, si disintegrano rapidamente e vengono escrete, non influenzano le strutture dei tessuti, quindi, in assenza di controindicazioni, la manipolazione può essere eseguita quotidianamente.

    Renoscintigrafia - per bambini, adulti, decodifica

    Cos'è la scintigrafia renale: diagnostica moderna, metodo di alta precisione per lo studio della struttura dei reni e dell'intero sistema urinario nel suo insieme. Aiuta a stabilire cambiamenti patologici nella filtrazione dei reni, nello stato del parenchima, nel tasso di escrezione dal corpo. Lo studio utilizza radiofarmaci. L'intero processo si svolge in speciali gamma camera.

    Tipi

    La renoscintigrafia radioisotopica ha tre tipi:

    • Statistiche, quando vengono registrate la posizione, la forma e le dimensioni dell'organo. Non è possibile stabilire le funzioni del sistema, lo studio non è completo.

    Renoscintigrafia dinamica (DRSG) - scansione dei reni dopo l'introduzione di una preparazione di radioisotopi. Prodotto a intervalli regolari.

    Visualizzazione dell'entrata del marker nella vescica. Viene ricreato l'intero processo di minzione e filtrazione. È possibile tracciare separatamente ogni lato (rene e uretere). Prodotto sulla macchina.

    • Dinamica veloce (circuloscintigrafia). Consente al dispositivo di modificare l'angolo di visione, correggere gli errori. Aiuta ad accelerare la procedura. Questo tipo è adatto a bambini di età inferiore a 7 anni. Non ci vuole molto, il paziente non ha bisogno di essere in una posizione.

    Test di miscelazione

    Durante uno studio dinamico, viene eseguito un test per determinare il reflusso vescico-ureterale, una malattia in cui l'urina rifluisce nell'uretere.

    Per determinare il problema, uno specialista utilizza un catetere per iniettare un mezzo di contrasto (RP) nella vescica. Viene eseguita la scintigrafia e viene determinato come viene rilasciata l'urina, se c'è una scarica indiretta (inversa) nell'uretere.

    Indicazioni

    La forma dinamica viene eseguita più spesso di quella statistica. È più informativo e fornisce informazioni più complete. Consigliato per varie patologie del sistema genito-urinario:

    • idronefrosi di secondo e terzo grado;
    • filtrazione renale compromessa;
    • anomalie congenite o dello sviluppo;
    • danno alle arterie renali;
    • neoplasie e cisti;
    • chirurgia renale;
    • ostruzione del sistema urinario;
    • prima del trapianto;
    • diagnosi di metastasi.

    Il metodo statistico è assegnato:

    • violazione della posizione dei reni;
    • trauma;
    • sviluppo di infiammazione (pielonefrite, insufficienza renale).

    La renoscintigrafia renale per i bambini viene eseguita su base di parità con gli adulti. Il bambino non può stare in una posizione per molto tempo, cosa che la procedura richiede, quindi, viene spesso utilizzata una forma dinamica veloce, che passa in 30 minuti.

    Nei casi più gravi, al bambino viene somministrata l'anestesia, il che è indesiderabile, viene usato molto raramente. È meglio fare una sessione di bambino con una madre, questo aiuterà a vedere il risultato in modo più accurato.

    Controindicazioni

    La procedura è considerata sicura. La dose di radiazioni non è dannosa per l'uomo. Il farmaco, iniettato in vena, si decompone e lascia l'urina durante il giorno. Nonostante ciò, la procedura non può essere eseguita in alcuni casi:

    1. Periodo di gravidanza. Il feto reagisce negativamente alle radiazioni di qualsiasi forza.
    2. Periodo di allattamento.
    3. Per i pazienti gravemente malati, la procedura può essere estenuante.
    4. Gli oncoli dopo la chimica devono resistere a tre settimane. Dopo l'irradiazione 3 mesi.

    Formazione

    La nefroscintigrafia viene eseguita in un ospedale in un reparto speciale dove si trova l'attrezzatura necessaria. Non richiede una preparazione speciale, ma è necessario seguire le raccomandazioni necessarie:

    1. Alla vigilia dell'esame, non dovresti bere bevande gassate, caffè forte e tè.
    2. Non prenda diuretici.
    3. La mattina prima della procedura, dovresti fare una colazione leggera e bere 500 ml di acqua pura.
    4. Rimuovi tutti gli oggetti metallici.

    Metodologia

    La procedura inizia con l'introduzione di una preparazione isotopica. Il paziente viene posto su uno speciale tavolo per tomografo gamma. Inizia la scansione. È molto importante restare sdraiati, non parlare. Il medico può cambiare la posizione del corpo, se necessario.

    In caso di peggioramento della condizione (palpitazioni, nausea), è necessario informare il medico. Ai pazienti con ipertensione vengono somministrati anche farmaci che abbassano la pressione sanguigna. Dare diuretici per rilevare il blocco dell'uretere.

    Conseguenze e complicazioni

    La procedura è meno pericolosa della tomografia computerizzata e non ha praticamente conseguenze negative. La cosa principale è bere molta acqua dopo la procedura per rimuovere rapidamente il farmaco dal corpo. Non sono state osservate complicazioni.

    Decodifica

    Il computer visualizza informazioni sullo stato del sistema urinario. Lo specialista decifra il risultato in un certo ordine:

    1. La posizione dell'intero sistema, la forma e la struttura dei reni viene immediatamente decifrata. Vengono esaminati il ​​flusso sanguigno e il parenchima.
    2. Quindi vengono esaminate le strutture renali, riempiendole con il farmaco. Mentre la pelvi renale funziona, c'è una filtrazione dell'urina primaria e secondaria. Viene determinato il rapporto tra il lavoro di entrambi gli organi. Velocità di acquisizione integrale: 90-140. Se meno, possiamo parlare di insufficienza renale..
    3. Nella terza fase, il lavoro di ciascun organismo viene valutato separatamente. L'accumulo del farmaco non deve superare i 5 minuti.
    4. Alla fine, viene eseguita una revisione del segmento.

    Fare una diagnosi richiede l'implementazione di un tale algoritmo di decrittazione.

    Recensioni

    Per molto tempo non sono stati in grado di stabilire una diagnosi. È iniziato il gonfiore, il dolore è apparso nella colonna lombare. Ho superato molti test, ma non c'era diagnosi. Il dottore ha ordinato la scintigrafia. La procedura ha richiesto molto tempo, ma senza effetti collaterali. Dopo la decrittazione, mi è stata data una diagnosi accurata. Il trattamento prescritto ha finalmente dato risultati positivi.

    Mia figlia ha una patologia renale congenita. All'età di 7 anni, prima dell'intervento, abbiamo subito una rinoscintigrafia. Ero con mia figlia. Abbiamo dovuto sdraiarci a lungo, ma siamo sopravvissuti. La decrittazione ha aiutato a individuare la posizione esatta della patologia. L'operazione è andata a buon fine.

    Cos'è la nefroscintigrafia renale statica e dinamica?

    La scintigrafia renale è uno studio moderno che consente una valutazione dettagliata del quadro del funzionamento della sfera urinaria. La diagnostica viene eseguita secondo le indicazioni, ma allo stesso tempo può essere eseguita per tutti i pazienti. Solo uno specialista può valutare la necessità di manipolazione dopo aver eseguito studi più semplici: test delle urine, ecografia, risonanza magnetica.

    Cos'è la scintigrafia?

    Una scintigrafia renale è una scansione con radionuclidi del sistema urinario. La manipolazione diagnostica prevede l'introduzione di una sostanza radioattiva nel corpo del paziente, che consente di ottenere un'immagine e fotografie utilizzando una gamma camera. La procedura aiuta a identificare patologie renali (una o due) nelle prime fasi, quando i segni clinici e metodi di ricerca aggiuntivi non consentono una diagnosi.

    Una caratteristica distintiva della scintigrafia è che si tratta di uno studio che consente di valutare non solo la struttura dell'organo appaiato, ma anche la sua funzione. A differenza di ultrasuoni, risonanza magnetica, TC e raggi X, che mostrano le dimensioni e la struttura interna, le scansioni con radionuclidi forniscono informazioni più dettagliate. La diagnostica è necessaria per i pazienti con insufficienza renale acuta, stenosi dell'uretere o dell'uretra, trauma all'organo associato, patologie vascolari in esso o anomalie congenite.

    La nefroscintigrafia dei reni può essere eseguita utilizzando diversi metodi:

    • dinamico;
    • statico;
    • angiografia con radionuclidi.

    Dinamico

    La scintigrafia renale dinamica è uno studio che studia la funzione di un organo appaiato non solo analizzando la struttura delle curve attraverso le quali viene escreto l'agente di contrasto, ma anche con una valutazione visiva. I moderni dispositivi, sui quali viene effettuato il monitoraggio, consentono di esaminare singole aree: calici, bacino, ureteri, parenchima.

    In presenza di processi tumorali sotto forma di cisti, DRGS consente di valutare il loro apporto di sangue e il volume di accumulo dell'agente di contrasto in queste aree.

    Durante la nefroscintigrafia dinamica dei reni, il mezzo di contrasto viene gradualmente iniettato nel sangue del paziente. Ciò consente di valutare il processo del suo ingresso nel sistema escretore, il tempo di minzione, nonché il momento di escrezione del farmaco dal corpo.

    Nella maggior parte delle istituzioni mediche, quando si esegue uno studio dinamico, viene utilizzato il farmaco Pentatech, Tc 99 m La sostanza, dopo l'iniezione in vena, subisce quasi immediatamente una filtrazione glomerulare e penetra nel sistema urinario. Nelle 2 ore successive viene rimosso fino al 95% della soluzione di contrasto, il che rende lo studio non solo informativo, ma anche sicuro.

    La scintigrafia dinamica fornisce un contributo inestimabile alla diagnosi della malattia renale. È prescritto ai pazienti nei seguenti casi:

    1. trasformazione renale idronefrotica;
    2. sospetto di ostruzione del tratto di deflusso;
    3. ritenzione urinaria di origine sconosciuta;
    4. disturbi urodinamici di varia gravità;
    5. sospetto di reflusso vescico-ureterale;
    6. valutazione della qualità del trattamento eseguito, anche chirurgico;
    7. preparazione del ricevente per il trapianto di materiale donatore;
    8. la necessità di un intervento chirurgico.

    La manipolazione può essere eseguita in alternativa all'urografia, che utilizza lo iodio. Tale sostituzione è necessaria per i pazienti che hanno una maggiore sensibilità a questa sostanza..

    Benefici

    La renoscintigrafia non richiede una preparazione specifica. Alla vigilia della procedura, si consiglia di interrompere l'uso di diuretici e farmaci antipertensivi, se possibile. Prima della manipolazione, il cibo deve essere escluso per 1-2 ore e, se consigliato da un medico, bere un po 'di liquido.

    La diagnostica consente di valutare la velocità di filtrazione glomerulare, il processo di minzione e l'escrezione di liquidi per ciascun organo individualmente. Durante lo studio si può riassumere il contributo di ciascun rene all'attività funzionale del sistema urinario. Se necessario, la scintigrafia può essere integrata con l'angiografia indiretta.

    L'esame inizia immediatamente dopo la somministrazione del mezzo di contrasto e generalmente non dura più di mezz'ora. Il risultato può essere ottenuto entro 60 minuti dalla fine della diagnosi.

    Statico

    La scintigrafia renale statica è una diagnosi che consente di determinare la quantità di tessuto renale che svolge adeguatamente la sua funzione. Lo studio è importante in preparazione al trattamento chirurgico che richiede la rimozione di neoplasie tumorali. La procedura statica determina la scala del processo patologico, che non consente quello dinamico. Lo studio non inizia immediatamente dopo la somministrazione del mezzo di contrasto. Un paziente adulto necessita in media di 30 minuti affinché il concentrato valuti correttamente lo stato del sistema urinario. Durante la diagnosi dei reni nei bambini, questo periodo aumenta a 2 ore..

    Per la procedura viene utilizzato il farmaco Technemec, TC 99 m che, introdotto nel sangue, si concentra gradualmente nel rene, occupando la corteccia. Lo studio esamina non le coppe con il bacino, ma il parenchima renale.

    La nefroscintigrafia statica è indicata nelle seguenti circostanze:

    • la necessità di valutare la posizione, le dimensioni e la forma degli organi accoppiati;
    • sospetto di anomalie congenite nella struttura del sistema urinario;
    • cicatrici dello strato corticale dopo aver sofferto di pielonefrite;
    • definizione di ente non funzionante;
    • sospetto di una violazione della funzionalità di alcune sezioni di tessuto;
    • diagnosi dello stato di un organo dopo una lesione;
    • processi tumorali nell'organo.

    Benefici

    Nonostante il fatto che prima di iniziare la diagnosi, il paziente abbia bisogno fino a 2 ore per concentrare la soluzione nell'organo, la scintigrafia stessa dura circa 15 minuti. Nessuna preparazione richiesta prima della manipolazione.

    La diagnostica consente di determinare il rapporto del concentrato nel sistema escretore e all'interno del corpo nel suo insieme, il che consente di stabilire la quantità di tessuto funzionante correttamente e di identificare l'entità del processo patologico. Come con la scansione dinamica, l'angiografia può essere eseguita per valutare la salute e la conduttanza vascolare. La metodologia di analisi è conforme alle raccomandazioni internazionali ed è altamente informativa. Lo studio consente di stabilire in modo affidabile la presenza di nefriti di varia origine, determinarne la localizzazione e la gravità. È possibile ottenere il risultato della scintigrafia entro un'ora.

    Angiografia con radionuclidi

    L'angiografia con radionuclidi è una tecnica diagnostica aggiuntiva che può essere utilizzata insieme alla scintigrafia dinamica o statica. Lo studio consente di valutare la circolazione sanguigna nei reni, per determinarne le caratteristiche qualitative e quantitative. I farmaci utilizzati in angiografia dovrebbero creare boli nel sangue, che vengono fissati mentre passano nella rete capillare-venosa, così come nelle arterie.

    Già 5 secondi dopo l'introduzione del concentrato, viene determinata la sua presenza nella circolazione polmonare. Il momento ottimale per valutare lo stato della funzionalità renale sono i primi 12 secondi. I dati ricevuti vengono registrati da una videocamera. L'indice di circolazione renale-aortica e renale consente di determinare lo stato dei vasi nella sfera urinaria.

    Con una distorsione dell'intervallo di tempo, l'allungamento dell'intervallo di penetrazione del concentrato nella circolazione renale, è possibile diagnosticare varie condizioni in questo segmento. Il sondaggio è indicato nelle seguenti circostanze:

    1. disturbo emodinamico;
    2. ipertensione renovascolare;
    3. struttura anormale dei reni;
    4. nefroptosi;
    5. idronefrosi;
    6. dopo il trapianto;
    7. al fine di valutare l'efficacia del trattamento effettuato.

    Controindicazioni

    Nonostante la sicurezza, l'elevata affidabilità e molti vantaggi della manipolazione diagnostica, in alcuni casi non può essere eseguita. Le controindicazioni alla scintigrafia sono assolute, in cui la manipolazione è impossibile, o relative:

    • gravidanza (la ricerca può influire negativamente sullo sviluppo intrauterino del bambino);
    • condizioni gravi del paziente (se le procedure lunghe e faticose sono controindicate);
    • il periodo dell'allattamento al seno (la sostanza concentrante viene completamente escreta dal corpo entro un giorno, in questo momento l'allattamento dovrebbe essere interrotto);
    • malattie oncologiche dopo il trattamento (con la radioterapia è necessario fare un intervallo di 3 mesi e con la chemioterapia - 3 settimane).

    Effetti

    Quasi tutte le manipolazioni relative alla medicina nucleare non rappresentano un pericolo per la salute umana. Pertanto, la scintigrafia renale può essere prescritta non solo a pazienti adulti, ma anche a un bambino. È molto più pericoloso lasciare processi patologici inesplorati e non trattati..

    Le reazioni avverse dopo la diagnostica sono rare, in contrasto con i sintomi negativi che si verificano dopo la tomografia e la radiografia. Le sostanze farmaceutiche utilizzate nel processo di ricerca vengono rimosse dal corpo per non più di un giorno. Tuttavia, non hanno un effetto negativo su altri organi e sistemi. Per accelerare il periodo di rilascio dell'agente concentrante, i medici raccomandano di bere più liquidi e di essere fisicamente attivi dopo la scintigrafia..

    La pratica a lungo termine dell'uso della scintigrafia conferma la sua sicurezza. La procedura può essere eseguita senza paura almeno ogni giorno, se ce ne sono prove. Lo studio consente di rilevare anomalie renali diversi anni prima della radiografia.

    L'unico inconveniente della procedura diagnostica può essere considerato il costo e l'inaccessibilità. La diagnostica viene eseguita non in tutte le istituzioni mediche e il suo prezzo può arrivare a 7.000 rubli.

    risultati

    Normalmente, entrambi i reni funzionano correttamente in una persona, che viene valutata visivamente durante la diagnostica. Tuttavia, le persone con un organo accoppiato sano possono essere contate da una parte. Di solito questo o quel difetto si trova nel processo di studio in qualsiasi persona. La decifrazione dei risultati implica una valutazione graduale degli indicatori ottenuti.

    1. Nella fase iniziale, un esame completo prevede lo studio della forma, della topografia, della posizione e delle dimensioni dell'organo. La sua capacità giuridica viene valutata preliminarmente. Nelle prime immagini ottenute è possibile vedere il flusso sanguigno e l'immagine del parenchima.
    2. Viene valutata la localizzazione dei processi patologici. Viene determinata la concentrazione dell'agente di contrasto nel rene e nei tessuti circostanti. In questa fase, è possibile predeterminare la funzionalità dell'organo associato.
    3. Entrambe le zone vengono analizzate per determinare l'attività escretoria e secretoria. In questa fase, puoi determinare il livello dei processi patologici nel sistema urinario..
    4. Vengono rilevate le modifiche nei segmenti selezionati. Viene impostata la funzionalità effettiva.

    Le fasi di valutazione per la scintigrafia non sono richieste per tutti i pazienti. I passaggi vengono selezionati in base al quadro clinico esistente e confrontati con gli esami precedenti.

    Quando si prepara un paziente per un intervento chirurgico, è importante ottenere dati da tutte le fasi. Si raccomanda di prestare attenzione a ciascun indicatore di urolitiasi, nonché alle patologie focali dell'organo associato. Se il paziente ha cambiamenti diffusi che si sono formati a causa di un processo infiammatorio cronico, i primi passi saranno sufficienti per decifrare il risultato e prescrivere ulteriormente.

    Quando si rileva la stenosi o il danno d'organo a seguito di un trauma, sono necessari metodi diagnostici aggiuntivi.