Cos'è il parenchima renale: tipi e diagnostica

Un rene malato differisce da uno sano per la presenza di patologie distruttive. Gli esperti distinguono due tipi di fenomeni: diffusi o focali. I cambiamenti renali diffusi sono caratterizzati da prevalenza in tutto l'organo, focali sono localizzate a un certo punto. Entrambi i fenomeni rappresentano un pericolo per la salute del paziente..

  • 1 Distruzione diffusa del parenchima renale
  • 2 Cause di patologia
  • 3 tipi di alterazioni renali
  • 4 Diagnostica, trattamento

Distruzione diffusa del parenchima renale

La struttura anatomica del rene comprende il tessuto parenchimale e il sistema calice-pelvico di accumulo ed escrezione di urina. Parenchima renale che cos'è? Questa è una formazione di tipo tessuto che copre la superficie di un organo e ha una parte esterna e una interna. All'esterno, il parenchima renale è costituito da speciali glomeruli circondati dal sistema di flusso sanguigno e quello interno è costituito dai tubuli renali, che formano una sorta di piramidi che raccolgono il fluido e lo trasferiscono al calice e al bacino dell'organo.

Lo spessore del parenchima renale cambia: si assottiglia con l'età oa causa di patologie. La norma dell'indicatore per i giovani normalmente sani è di 16-25 mm, per le persone di età superiore a 60 anni - 11 mm. Il parenchima del rene è vulnerabile a varie malattie: il sistema circolatorio, che alimenta la parte esterna, è un ambiente contaminato da tossine, prodotti di decomposizione, metabolismo, ed è il tessuto parenchimale che è il primo a reagire a tutti i cambiamenti.

Importante! Il cambiamento renale diffuso non è una malattia o una sindrome. Questa è una patologia caratterizzata dalla presenza di distruzioni fisiologiche e di altro tipo, che si basano su una malattia specifica. È possibile determinare la malattia di base e il livello di cambiamenti nel parenchima renale solo dopo un esame approfondito, dopo di che lo specialista prescrive una terapia mirata al trattamento della malattia sottostante e al ripristino dei tessuti degli organi

Indipendentemente dall'età del paziente, i cambiamenti diffusi nei reni sono integrati da un cambiamento nelle dimensioni dell'organo: le patologie acute causano ispessimento dei tessuti, quelle croniche - assottigliamento. Ma se, se il paziente raggiunge i 60 anni, l'assottigliamento del parenchima renale è una conseguenza dei cambiamenti legati all'età, allora il fenomeno nei bambini è un segnale di una malattia d'organo molto grave.

Importante! Le patologie diffuse in un neonato possono avere una serie di ragioni:

  • congenita: malattia policistica, sindrome nefrosica;
  • acquisito: pielonefrite, danno renale secondario.

A causa delle peculiarità dello sviluppo del corpo del bambino, un cambiamento diffuso in un neonato procede rapidamente ed è quindi particolarmente pericoloso. La diagnostica è complicata dalla struttura lobulare del rene di un bambino di età inferiore a 3 anni, che richiede un esame aggiuntivo se vengono rilevati segni di malattia renale

Cause di patologia

I cambiamenti diffusi nel parenchima renale possono essere una conseguenza dei seguenti fattori:

  1. Malattia da urolitiasi. Nella fase iniziale, si formano placche nelle piramidi, da cui si formano i calcoli;
  2. Le calcificazioni sono accumuli di frammenti morti di tessuto renale con un rivestimento di sali di calcio. Le formazioni compaiono indipendentemente dall'età o dal sesso e segnalano disturbi metabolici, alimentazione scorretta, infiammazione focale degli organi. Se il calcinato è singolo, questo elemento non è pericoloso, l'educazione multipla parla spesso di cambiamenti oncologici;
  • Cambiamenti congeniti nel parenchima, ad esempio, a causa della malattia policistica;
  • Cambiamenti strutturali non specifici legati all'età;
  • Patologie renali croniche: nefrite, urolitiasi;
  • Nei pazienti obesi, c'è un'eccessiva formazione di tessuto adiposo, che interrompe il normale flusso di fluido. L'accumulo e il ristagno di urina possono provocare l'inizio del processo infiammatorio dei tessuti e dei vasi sanguigni.
  1. La cistosi nel parenchima è molto più pericolosa che in qualsiasi altra parte del corpo. Una cisti è una formazione sotto forma di un sacco pieno di secrezione sierosa o fluido. Con le sue dimensioni e forma minime, la cavità non danneggia, tuttavia, mentre si sviluppa, inizia a spremere i tessuti, provocando disfunzioni e quindi necrosi. Con una patologia lenta senza la crescita e la riproduzione dell'educazione, è richiesta solo la supervisione di uno specialista, se la dinamica progredisce, è possibile prescrivere un intervento chirurgico.

Importante! Di norma, i segni di cambiamenti nei bambini sono congeniti, negli adulti - acquisiti. Molto spesso, una cisti parenchimale si verifica nell'area del rene sinistro, ma la malattia policistica congenita si manifesta sia nel rene sinistro che in quello destro. Nel 70% dei casi, i bambini nati con questa malattia non sopravvivono o nascono morti immediatamente

I cambiamenti nei reni possono anche avere ragioni come:

  • La presenza di formazioni benigne: oncocitomi, adenomi. La sintomatologia è evidente, sotto forma di ematuria, olioguria, mal di schiena.
  • L'amiloidosi è la deposizione di proteine ​​insolubili nel parenchima, che porta ad una diminuzione dell'efficienza lavorativa e alla comparsa di insufficienza renale cronica.
  • Aterosclerosi dei vasi dei reni - una patologia caratterizzata da un restringimento del sistema vascolare dovuto a molteplici depositi di colesterolo.
  • Metabolismo alterato, malattie acute o croniche nella storia del paziente.

Importante! Altri fattori di rischio includono cattive abitudini, sovrappeso, disturbi alimentari, diabete. Se, dopo l'esame, i reni non presentano alterazioni ostruttive, è sufficiente aderire a una dieta e rinunciare alle abitudini per ripristinare completamente i tessuti danneggiati dello strato parenchimale e dell'intero organo nel suo insieme.

Tipi di alterazioni renali

In base alle loro caratteristiche, le distruzioni diffuse sono di diversi tipi:

  1. Secondo i cambiamenti indicati dal parenchima renale:
    • Espansione dei reni dovuta a processi infiammatori: il tessuto diventa più denso;
    • Diminuzione dello spessore del tessuto a causa di malattie croniche;
    • Ispessimento del tessuto oltre la misura standard di 25 mm;
    • L'assottigliamento è consentito solo all'età di 60 anni, ma se il paziente è nel gruppo sotto i 50 anni, allora c'è una lesione infettiva nei reni;
    • I cambiamenti nei reni e nei tessuti sotto forma di un nodulo possono indicare una struttura del seno modificata. Cause: calcoli renali, aterosclerosi o malattia cistica.

Importante! Le trasformazioni per vari tipi di malattie hanno i loro sintomi, non è possibile rilevare la distruzione diffusa nei bambini fino a un mese, sulla base di segni esterni, a causa delle manifestazioni implicite

Il decorso acuto della malattia nasconde i sintomi con i segni della malattia sottostante:

  1. Aumento delle dimensioni. Le ragioni dell'aumento possono essere qualsiasi: negli adulti - nefrite, che passa allo stadio di sviluppo ed esacerbazione. Segni: vomito, nausea, dolore locale nella zona lombare e del cuore. La malattia è già diagnosticata con l'ecografia, ma in caso di decorso cronico sarà necessaria un'analisi dell'ecogenicità.
  2. Una diminuzione delle dimensioni è una malattia cronica che procede con l'una o l'altra dinamica. Il rene cambia le sue dimensioni, può verificarsi asimmetria, il tessuto parenchimale diventa più sottile in modo non uniforme - i segni indicano chiaramente la presenza di una malattia cronica, anche se il quadro clinico è sfocato.
  3. L'ispessimento del parenchima è un indicatore accurato di cistica o neoplasia. Il primo sintomo è il gonfiore, quindi bruschi salti della pressione sanguigna verso l'alto.
L'alta pressione renale provoca il ristagno urinario, che interrompe il normale flusso di urina

L'alta pressione renale provoca il ristagno delle urine, a seguito del quale il normale flusso di urina viene interrotto, la capsula fibrosa esercita pressione sulla cisti e appare un sintomo di forte dolore, sangue nelle urine e altri segni di malessere.

Importante! L'assottigliamento del parenchima è correlato all'età o a una malattia precedente, simile nei segni di insufficienza renale. La graduale morte dei nefroni porta ad una diminuzione della funzionalità dei reni, che provoca la comparsa di nicturia, una diminuzione del volume delle urine, dolore, cambiamenti nella composizione delle urine, sangue. Qualsiasi segnale renale è la base per un esame approfondito e la selezione della terapia. Altrimenti, è possibile la comparsa di cambiamenti diffusi nei tessuti renali, la distruzione delle cellule renali. Conclusione: insufficienza renale cronica

L'ecogenicità dei reni è un metodo di esame degli organi che determina la presenza di patologie. Viene eseguito mediante ultrasuoni. L'aumento dell'ecogenicità dei reni sugli ultrasuoni indica la presenza di tessuti parenchimali danneggiati, nonché:

  1. il grado di sviluppo del processo infiammatorio;
  2. inefficacia del trattamento terapeutico selezionato;
  3. violazione dei processi metabolici;
  4. problemi con il sistema endocrino;
  5. sviluppo dinamico o forma avanzata di giada.

Se la diagnosi del paziente contiene la linea "formazioni ecogeniche", l'organo contiene sabbia e pietre. Lo studio è considerato abbastanza informativo e aiuta a capire la struttura del tipo di pietre. In assenza di alterazioni patologiche nei tessuti dell'organo, l'ecogenicità renale sarà normale, la struttura sarà omogenea.

Diagnostica, trattamento

I cambiamenti diffusi sono suddivisi in: chiaro / indistinto, debole e pronunciato. Le misure diagnostiche sono prescritte da uno specialista, principalmente ultrasuoni. In conclusione, il medico descrive il quadro clinico delle osservazioni:

  • eco, microcalculosi significa presenza di pietre, sabbia;
  • masse - cistosi, neoplasie, tumori, infiammazione;
  • la formazione eco-positiva indica che c'è un tumore canceroso che ha aree irregolari ed eterogeneità della struttura. Inoltre, le zone eco-negative indicano che lo strato di tessuto è danneggiato dalla necrosi dovuta all'emorragia;
  • iperecogenicità delle zone: lipomi, adenomi, cisti, fibrolipomi; il numero e la dinamica dello sviluppo di queste formazioni sono diagnosticati da ulteriori ricerche.

Se viene trovata una cisti e il medico ha scritto "formazione anecoica", la formazione ha confini chiari, il riempimento è omogeneo, i contenuti non sono maligni.

Importante! Quando viene diagnosticata l'amiloidosi, aumenta l'ecogenicità della sostanza corticale e midollare del rene, i confini nelle aree di iperecogenicità sono indistinguibili e le zone di normale struttura del tessuto sono chiaramente delineate. Questa confusione dei confini è un chiaro segno di cambiamento diffuso.

Rilevare i cambiamenti non è motivo di panico. Ogni caso specifico richiede una ricerca coerente, trovando la causa dei cambiamenti e il trattamento. In questo caso, la terapia viene prescritta a seconda del disturbo principale e quando vengono seguite le raccomandazioni del medico, il ripristino del parenchima non è difficile.

Cos'è il parenchima renale e quali funzioni svolge

Sappiamo che i processi metabolici devono essere eseguiti costantemente nel corpo per una vita normale. Inoltre, sono associati non solo all'apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule, ma anche alla rimozione di sostanze inutili e sprecate. Insieme all'intestino, il sistema urinario e il parenchima renale svolgono un ruolo importante nella pulizia del corpo: che cos'è? Nella nostra recensione dettagliata, considereremo la sua struttura, gli elementi inclusi ei segni di patologia: cosa dice sullo sviluppo dell'insufficienza d'organo e perché si forma l'assottigliamento del parenchima renale.

Struttura

In medicina, il parenchima è il nome dato a specifiche cellule funzionali di qualsiasi organo interno in cui si svolge tutto il lavoro attivo. Questo li distingue dal tessuto connettivo e dall'epitelio tegumentario, che svolgono un ruolo di supporto. Il tessuto parenchimale è isolato nel fegato, nello stomaco, nei polmoni, nel cervello e nei reni.

I reni hanno normalmente una struttura piuttosto complessa. Contengono:

  • strato corticale esterno;
  • midollo interno.

Lo strato corticale contiene più di un milione dei più piccoli elementi strutturali e funzionali: i nefroni. È in essi che si verificano gli incessanti processi di filtrazione, riassorbimento e secrezione del sangue, che portano alla formazione di urina.

Il compito del midollo, o strato interno, è la raccolta primaria e l'ulteriore trasporto dell'urina al tratto urinario. La versione "finale" formata dell'urina secondaria entra nei tubi di raccolta dal sistema dei tubuli e solo allora entra nelle tazze piccole e grandi (in ogni rene ce ne sono da 10 a 16-18) e, infine, nel bacino singolo.

Indici normali del parenchima renale

Non sorprende che la normale funzione renale sia essenziale per la salute generale. Ma come capire che non tutto è in ordine con gli organi urinari? È possibile assumere qualsiasi problema sulla base dei reclami del paziente, ma l'ecografia consentirà di valutare con precisione le condizioni del parenchima renale. Durante l'ecografia, il medico determina diversi parametri.

Spessore

Lo spessore del parenchima renale è un valore variabile, tende a cambiare a seconda dell'altezza, del peso e dell'età del soggetto. Quindi, in un neonato o in bambini di età inferiore a un anno, è raramente determinato e non supera gli 8 mm. Le dimensioni standard del parenchima renale nei bambini e negli adulti, a seconda dell'altezza, sono presentate nella tabella seguente..

Altezza (cmSpessore del parenchima (bordo inferiore), mm
Sulla destraSinistra
centodiecinove
1201212
1401313
16015quattordici
1801517
2001718

Inoltre, le patologie trasferite influenzano anche lo spessore dello strato funzionale. Se nei giovani sani questa cifra può superare i 20-25 mm, nei pazienti anziani affetti da malattie croniche raggiunge a malapena i 10-11 mm. Tuttavia, nonostante la sua elevata vulnerabilità, il tessuto renale è in grado di rigenerarsi e ripristinare con successo le sue funzioni..

Pertanto, lo spessore normale del parenchima renale in un adulto è di 15-25 mm. La deviazione di questi valori, sia verso l'alto che verso il basso, indica vari problemi di salute. I fattori di rischio in cui il parenchima diventa più sottile o più spesso sono:

  • età avanzata;
  • processi infiammatori infettivi e non infettivi (p. es., allergici, autoimmuni);
  • processi oncologici di natura benigna e maligna;
  • transizione di vari processi patologici acuti nei reni in una forma cronica.

Uno degli esempi di ispessimento fisiologico del parenchima renale può essere considerato ipertrofia vicaria, un meccanismo compensatorio che si sviluppa quando uno degli organi urinari accoppiati viene rimosso. Inoltre, solo un rene, a condizione che sia sano, funziona con successo "per due".

Se il parenchima di uno o entrambi i reni è assottigliato, molto spesso ciò indica processi patologici nel sistema urinario e lo sviluppo di insufficienza renale. Può essere sia reversibile che progressivo irreversibile.

Ecogenicità

L'ecogenicità è uno dei termini principali della diagnostica ecografica. Riflette la capacità degli organi interni e dei tessuti di riflettere il segnale inviato dal sensore a ultrasuoni in modi diversi. Le strutture e le cavità liquide sono considerate anecoiche (non ecogene) e sono colorate in nero sullo schermo del monitor. Tuttavia, più denso è il tessuto, maggiore è la sua ecogenicità. Pertanto, le strutture ossee appaiono sugli ultrasuoni come aree chiare, quasi bianche..

Normalmente, gli organi urinari hanno una densità normale (media). Se l'ecogenicità del parenchima renale è aumentata, ciò può indicare lo sviluppo di:

  • glomerulonefrite;
  • nefropatia diabetica;
  • altri disturbi metabolici.

Struttura

Un altro importante indicatore della diagnostica ecografica dei reni è la struttura del loro parenchima. Normalmente è omogeneo, senza inclusioni patologiche..

Cambiamenti diffusi

Se, dopo l'esame, sono stati rilevati cambiamenti diffusi nei reni, vale la pena fare attenzione: a volte questo indica patologie gravi. Le ragioni comuni di questi cambiamenti sono:

  • nefrolitiasi;
  • infiammazione glomerulare o tubulare;
  • malattie metaboliche endocrine e sistemiche - diabete mellito, aterosclerosi, tireotossicosi;
  • patologie vascolari che causano una ridotta circolazione sanguigna nei reni.

I processi patologici diffusi acuti nel rene causano, di regola, un aumento delle dimensioni dell'organo. Con la cronicità, si osserva il processo opposto: assottigliamento del parenchima e diminuzione del rene.

Cambiamenti focali

Anche i disturbi locali dell'omogeneità del parenchima renale sono considerati patologici. Sono causati dalla crescita di neoplasie e cisti..

I tumori renali benigni includono:

  • oncocitoma;
  • adenoma;
  • angiomiolipoma.

Nonostante le dimensioni piuttosto grandi (fino a 15-16 cm), tali formazioni non crescono nei tessuti circostanti e rimangono asintomatiche per lungo tempo. I primi segni della malattia possono essere visti sugli ultrasuoni o nel caso di compressione dell'uretere e una violazione del deflusso fisiologico di urina.

Tuttavia, circa l'85% di tutte le neoplasie renali diagnosticate è maligno. Sono soggetti a una crescita rapida e aggressiva, alla distruzione dei tessuti e al ridimensionamento degli organi. Il successo del loro trattamento è determinato, prima di tutto, dalla diagnosi precoce e da un approccio integrato.

Un'altra causa comune di cambiamenti focali nella struttura del parenchima renale sugli ultrasuoni sono le cisti. Possono essere localizzati singolarmente, così come in gruppi di 2-3 o più formazioni. All'interno le cisti sono piene di liquido e il loro diametro è di 3-5 centimetri. A seconda del numero di tali elementi, nonché del grado di compressione dei tessuti funzionali, vengono selezionate le tattiche di trattamento. Le cisti vengono trattate con metodi sia conservativi che chirurgici..

Chiunque può affrontare malattie renali. Sfortunatamente, la maggior parte delle patologie è accompagnata da danni ai tessuti funzionalmente attivi (parenchima) e insufficienza d'organo. Puoi evitare problemi di salute: basta seguire i principi di uno stile di vita sano, evitare l'ipotermia, sottoporsi regolarmente a esami preventivi e trattare tempestivamente le violazioni individuate.

Parenchima del rene: che cos'è, tipi e trattamento dei cambiamenti diffusi

Non molte persone sanno cosa sia: il parenchima del rene, e quando sentono parlare di cambiamenti diffusi in questo organo, sono perplessi e in alcuni casi persino panico. Il parenchima del rene è un gruppo di cellule costituito da corteccia e midollo e si distingue per la capacità di rigenerarsi. Questa patologia non è nemmeno una diagnosi e la parola diffusa significa che ci sono numerosi cambiamenti nei reni, ma quali possono essere determinati solo da un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento di tali anomalie.

Sintomi di cambiamenti diffusi nel parenchima renale

I cambiamenti diffusi nel parenchima renale si manifestano molto raramente con qualsiasi sintomo, quindi quasi mai una tale patologia porta un disagio tangibile alla vita di una persona. Tuttavia, quando si contatta una struttura medica, i pazienti lamentano i seguenti sintomi, come ad esempio:

  • mancanza di appetito;
  • vertigini;
  • dolore durante la minzione;
  • disagio nella regione lombare;
  • debolezza e stanchezza;
  • nausea.

Questa sintomatologia è così generale e indicativa dello sviluppo di numerose malattie che è completamente impossibile fare una diagnosi accurata per loro. Per fare una diagnosi accurata, il medico prescrive immancabilmente una serie di studi aggiuntivi.

I cambiamenti diffusi nel parenchima renale richiedono una terapia obbligatoria e il medico può determinare quanto sia grave la patologia a seguito dell'ecografia. Inoltre, grazie a tali studi, il medico sarà in grado di identificare i seguenti cambiamenti patologici:

  • la presenza di urolitiasi;
  • caratteristiche del sistema vascolare dei seni;
  • caratteristica congenita della struttura dell'organo;
  • la presenza di effetti collaterali di malattie precedenti.

Solo dopo che gli studi sono stati effettuati, è possibile fare una diagnosi accurata e scegliere un trattamento completo volto a liberare una persona dalla malattia.

Cause di occorrenza

Abbastanza spesso, i cambiamenti diffusi nel parenchima renale si verificano a causa dell'esacerbazione dei processi patologici nei reni. Ma questa non è l'unica ragione di una tale patologia, anche altre malattie possono provocare cambiamenti negativi..

Le seguenti anomalie nel corpo possono provocare la malattia:

  • infiammazione del tessuto adiposo;
  • diabete;
  • patologie vascolari congenite;
  • ipertiroidismo;
  • malattie vascolari che aumentano l'ecogenicità del parenchima;
  • la formazione di calcificazioni nel tessuto renale;
  • la fase iniziale dello sviluppo dell'urolitiasi;
  • infiammazione dei tubuli e dei noduli del parenchima;
  • Grasso corporeo;
  • accumulo di colesterolo.

Tutti i suddetti motivi possono provocare lo sviluppo di una tale deviazione come il parenchima renale. Nel caso in cui a una persona venga diagnosticata almeno una delle patologie di cui sopra, allora in questo caso è necessario sottoporsi sistematicamente a esami ed essere osservati da un medico per iniziare immediatamente il trattamento quando compaiono i primi segni che indicano lo sviluppo della patologia.

Nota! I segni che indicano una malattia possono essere pronunciati o possono essere completamente invisibili. È possibile determinare la presenza di patologia solo dai risultati degli ultrasuoni. Al fine di identificare la patologia, si consiglia di sottoporsi a esami preventivi ogni anno.

Tra le altre cose, i seguenti problemi possono provocare cambiamenti diffusi nei reni:

  • depositi di sale che si verificano a seguito di disturbi metabolici, nonché in caso di malnutrizione e patologie di alcuni organi. In questo caso, l'accumulo di tessuti renali morti si verifica nel parenchima, a seguito del quale i microcristalli di calcio si accumulano sulla superficie. Per prevenire una tale situazione, si consiglia di muoversi il più possibile e abbandonare l'uso sistematico di alimenti proteici;
  • lo sviluppo di tumori, principalmente tumori benigni. Ma il pericolo in questo caso è che in alcuni casi il tumore possa trasformarsi in cancro ai reni. Con una tale rinascita, il paziente manifesta sintomi come brividi, aumento della pressione sanguigna ed edema tissutale;
  • assottigliamento del parenchima: questo problema si sviluppa se a una persona vengono diagnosticate anomalie renali croniche. Nel corpo umano si sviluppano batteri patogeni che provocano la progressione del processo infiammatorio. Per evitare ciò, è necessario monitorare attentamente la propria salute e iniziare il trattamento quando compaiono i primi sintomi, altrimenti l'infezione può portare alla morte dei filtri naturali. Nel caso in cui la malattia porti ad un assottigliamento del parenchima, si verifica una grave violazione della funzionalità degli organi umani. Il ritardo in una situazione del genere, così come l'automedicazione, rappresenta una seria minaccia sia per la salute che per la vita umana. Con tali sintomi, può verificarsi lo sviluppo di insufficienza renale..

Dopo l'esame ecografico, il medico sarà in grado di identificare le seguenti violazioni e anomalie:

  • la presenza di liquido nella pelvi renale;
  • ecogenicità ridotta;
  • circolazione inversa nelle arterie renali;
  • scarsa visualizzazione delle vene renali;
  • eco dalla zona del seno renale;
  • trombosi tumorale;
  • la presenza di contorni sfocati del parenchima.

Successivamente, il medico sarà in grado di prescrivere un trattamento efficace che aiuterà il paziente a liberarsi della malattia in un periodo di tempo abbastanza breve..

Diagnostica e trattamento

Che cosa sono questi cambiamenti diffusi nel parenchima dei reni, lo abbiamo già scoperto, nonché cosa causa questa patologia e quali sintomi indicano la presenza della malattia. Ora determiniamo come viene diagnosticata questa condizione e come eliminarla..

Al fine di determinare con precisione le cause della diffusione, il medico esamina prima attentamente i sintomi del paziente e quindi prescrive una serie di studi, che sono i seguenti:

  • vengono prescritti esami del sangue e delle urine;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • RM o TC.

Dopo aver fatto una diagnosi accurata e aver identificato i motivi che hanno provocato lo sviluppo della patologia, il medico curante sarà in grado di prescrivere un trattamento completo ed efficace. Non esiste ancora uno schema medico definito per sbarazzarsi della patologia. Dopotutto, i farmaci per il trattamento sono prescritti in ciascun caso esclusivamente individualmente, a seconda dei cambiamenti patologici identificati nel corpo umano..

Indipendentemente dalla causa dei cambiamenti diffusi nel parenchima renale, il paziente deve aderire a una dieta rigorosa, tutte le sfumature della quale sono discusse con il medico curante o il nutrizionista. In questo caso, è severamente vietato mangiare cibi che possono causare irritazioni alle mucose. Nel caso in cui il trattamento con farmaci non dia risultati, al paziente viene prescritto un intervento chirurgico.

Nel caso in cui a un paziente venga diagnosticata una pielonefrite, si raccomanda il riposo a letto, una dieta rigorosa, nonché l'assunzione di farmaci come antibiotici, farmaci per ridurre la pressione sanguigna, nonché farmaci antipertensivi e fitoterapia..

Con glomerulonefrite infettiva diffusa, vengono prescritti agenti antibatterici e ormonali, nonché riposo a letto e cibo dietetico.

Se a una persona vengono diagnosticate formazioni cistiche, in questo caso viene prescritto un intervento chirurgico e la crescita viene rimossa.

In caso di urolitiasi, il medico prescrive farmaci speciali che mirano a sciogliere i calcoli, nonché farmaci antinfiammatori, analgesici, antispastici e diuretici. Si raccomanda inoltre di seguire una dieta dietetica..

Con la nefrite, il paziente deve rispettare il riposo a letto, seguire una dieta e assumere farmaci come urosettici, antibiotici, rimedi erboristici e farmaci antinfiammatori.

Tutti i cambiamenti associati al parenchima renale sono i principali segni che le patologie si stanno sviluppando nel corpo umano. Quando compaiono i primi sintomi, dovresti immediatamente cercare aiuto da un nefrologo o da un urologo. Solo un medico a livello professionale sarà in grado di effettuare tutti gli studi diagnostici necessari, nonché identificare le cause e fare una diagnosi accurata. Inoltre, sulla base di tutti gli studi, il medico curante selezionerà un trattamento efficace.

Conclusione

Cambiamenti diffusi nel parenchima renale possono indicare la presenza di vari tipi di malattie, ma quali possono essere determinati solo da un medico specializzato nel trattamento di tale patologia. Quando compaiono i primi sintomi, dovresti immediatamente cercare aiuto da un nefrologo o da un urologo. Prima di prescrivere il trattamento, il paziente deve sottoporsi a una serie di studi al fine di determinare una diagnosi accurata in base ai risultati. Successivamente, il medico sarà in grado di prescrivere un trattamento efficace. Tutte le patologie associate a cambiamenti diffusi nel parenchima renale, nonostante non siano una diagnosi, sono considerate abbastanza gravi e richiedono un trattamento immediato e competente, che dovrebbe essere eseguito solo sotto la stretta supervisione di uno specialista. È severamente vietato auto-medicare e ricorrere al trattamento con rimedi popolari, poiché ciò può essere non solo inefficace, ma anche pericoloso per la salute.

La struttura del parenchima renale e possibili cambiamenti nella sua struttura

Uno dei principali organi del sistema escretore nel corpo umano sono i reni. Grazie al loro lavoro, vengono eliminati i prodotti metabolici e altre sostanze che vengono prodotte nel processo del metabolismo. Questa funzione è svolta dal parenchima, che è un elemento importante del rene..

L'alterazione del parenchima renale è una malattia grave che richiede diagnosi e trattamento. Per capire cosa porta allo sviluppo di processi negativi e quale trattamento è necessario, è necessario sapere qual è il parenchima renale e quale ruolo svolge.

Struttura e funzione del tessuto

Il parenchima renale è il tessuto principale del rene. Lo strato parenchimale svolge una funzione così importante come garantire l'equilibrio idrico-elettrolitico nel corpo umano, purificando il sangue, è direttamente coinvolto nei processi metabolici, la rimozione dei prodotti metabolici.

Il suo indicatore più importante è lo spessore, in base al quale viene determinata la prestazione dell'organo. Lo spessore di questo strato, anche se i reni sono normali, può variare a seconda dell'età..

Normalmente, lo spessore del parenchima renale può variare da 14 a 26 mm, nella vecchiaia le sue dimensioni diminuiscono a 10-11 mm. Questo tessuto è costituito da due strati principali:

  • Corticale. Questo è lo strato esterno che si trova sotto la capsula. La corteccia contiene un numero enorme di glomeruli e tubuli (nefroni), dove si forma l'urina. Ciascuno di questi nefroni parenchimali è associato a più vasi. Si stima che siano circa un milione, ma solo un terzo di loro è coinvolto nel lavoro..
  • Cerebrale. Svolge anche un ruolo importante nel sistema urinario umano. Dallo strato corticale, l'urina primaria entra nell'urina cerebrale, dove avviene il processo di riassorbimento (riassorbimento), a causa del quale si forma l'urina secondaria, che entra nelle coppe renali e nel bacino, che passa nell'uretere. Non esiste un confine chiaro tra questi due strati..

Va ricordato che il tessuto parenchimale ha una capacità unica di recupero, quindi una terapia tempestiva è in grado di ripristinare completamente il funzionamento dell'organo. Vale anche la pena notare che il processo di recupero dipende in gran parte dal metabolismo e dallo stato del sistema immunitario nel paziente..

Cambiamenti diffusi

Queste violazioni sono cambiamenti nelle dimensioni e nella struttura dell'organo evidenti agli ultrasuoni, i loro tipi principali includono:

  • esaurimento. Lo spessore del parenchima renale è inferiore a 16 mm in giovane età indica lo sviluppo di processi patologici, il più delle volte di natura infettiva e infiammatoria. In questo stato, l'organo non è in grado di funzionare normalmente ed è necessario un trattamento immediato. Se, tuttavia, viene diagnosticata una violazione della struttura del tessuto verso l'esaurimento in pazienti di età superiore a 60 anni, questa condizione è consentita e può essere considerata la norma.,
  • ispessimento dei tessuti. Cambiamenti diffusi nei reni, in cui c'è uno spessore del tessuto superiore a 25 mm, il più delle volte indicano la formazione di varie neoplasie o cisti del parenchima renale. Inoltre, questa condizione può provocare un processo infiammatorio acuto che sviluppa un ascesso, la trombosi,
  • violazione dell'ecogenicità. L'ecogenicità renale si riferisce al modo in cui gli ultrasuoni vengono trasmessi al tessuto renale. Con un normale parenchima renale, la sua struttura sugli ultrasuoni dovrebbe essere omogenea, in caso di patologie, questo indicatore può aumentare o diminuire. Ciò è dovuto principalmente all'infiammazione o allo sviluppo di gonfiore.,
  • disturbi del flusso sanguigno arterioso,
  • accumulo di liquidi,
  • la presenza di asimmetria d'organo.

Uno dei rari cambiamenti patologici nel parenchima renale è la morte completa o parziale del tessuto corticale..

Questa condizione è chiamata necrosi corticale e può verificarsi a qualsiasi età. Può essere causato da sepsi batterica o avvelenamento del sangue durante sanguinamento uterino, qualche avvelenamento, ecc..

Cambiamenti di natura diffusa in quasi il 90% dei casi indicano lo sviluppo di qualsiasi malattia renale, che richiede una diagnosi accurata e una terapia tempestiva.

Ragioni del cambiamento strutturale

Gli esperti hanno dimostrato che il più delle volte la causa dei cambiamenti diffusi nel tessuto renale sono:

  • Calcificazioni. Si tratta di calcoli renali formati a causa di una cattiva alimentazione, metabolismo improprio e altri disturbi. Tali formazioni causano gravi malattie che possono manifestarsi in vari sintomi e causare gravi complicazioni. La comparsa di sabbia o pietre ritarda il deflusso dell'urina, provoca infiammazione o comparsa di coliche renali.
  • Cisti. Una delle cause più comuni dei cambiamenti è la formazione di cisti che si verificano sia sul rene destro che su quello sinistro. Con la ritenzione di liquidi nei nefroni, si forma spesso una cisti semplice o solitaria. Con uno semplice, si sviluppa una formazione a pareti sottili di forma ovale o rotonda, contenente fluido emorragico o sieroso. Le dimensioni di tali formazioni possono variare da 8 a 10 cm, occasionalmente ce ne sono anche di grandi, in cui si possono collocare circa 10 litri di liquido. Quando la cisti viene eliminata, l'organo viene ripristinato e si verifica un rapido recupero. I cambiamenti cistico-displastici provocano la formazione di una cisti multiloculare, che sembra una formazione multicamera con contorni chiaramente definiti. Il problema principale con tali formazioni è che possono trasformarsi in maligne.
  • Processi tumorali. La formazione di un tumore anche in un rene smetterà di causare gravi cambiamenti nella struttura dell'organo. Questo processo può essere sia benigno che maligno. Per capire quale natura dell'educazione è necessario sottoporsi all'esame necessario.
  • La presenza di patologie di natura infettiva (pielonefrite, pielite, ecc.). Con tali disturbi, specialmente nella forma cronica, il più delle volte i reni sono esauriti, l'infiammazione prolungata porta a una diminuzione dell'area del parenchima renale, che influisce in modo significativo sul funzionamento dell'organo.
  • Un cambiamento nell'ecogenicità dei tessuti renali è un segno dello sviluppo di patologie come glomerulonefrite, insufficienza renale cronica, nefropatia a seguito di diabete, varie infiammazioni, interruzioni nei processi metabolici.
  • Malattia renale cronica (nefrite, urolitiasi, ecc.)
  • Alcune malattie del sistema endocrino. Disturbi come la tireotossicosi, disturbi associati al pancreas, contribuiscono all'assottigliamento del parenchima renale, seguito dalla sua atrofia..

Inoltre, i cambiamenti legati all'età, le malattie ereditarie, la terapia prescritta in modo improprio, le conseguenze di malattie precedenti possono causare disturbi patologici nella struttura dei tessuti, nei bambini - anomalie congenite che tendono a svilupparsi rapidamente, quindi, rappresentano un serio pericolo.

Sintomi

Se la filtrazione e le funzioni escretorie dell'organo vengono interrotte, significa che la patologia dei tessuti dell'organo si sta sviluppando. I segni di disturbi diffusi possono svilupparsi rapidamente e aumentare gradualmente. Per la maggior parte, i seguenti sintomi possono indicare questo:

  • aumento della temperatura corporea, specialmente nelle patologie renali infettive acute,
  • decolorazione della pelle, diventa giallastra, diventa secca,
  • debolezza, affaticamento, possibili mal di testa,
  • violazione della minzione e cambiamenti nel volume delle urine, che possono diminuire o aumentare,
  • la presenza di tagli e bruciore durante lo svuotamento della vescica,
  • la formazione di edema al viso, in alcuni casi possono gonfiarsi braccia e gambe,
  • aumento della pressione sanguigna, mancanza di respiro,
  • lombalgia, sia acuta che dolorante.

In caso di problemi renali durante uno studio di laboratorio, all'urina viene diagnosticato un cambiamento nel suo colore, molto spesso è torbida e scura, appare pus o sangue. Inoltre, una ridotta ecogenicità può indicare accumulo di liquidi o formazione di tumori..

Diagnostica

Lo studio del parenchima renale viene effettuato in diversi modi. Grazie a ciò, è possibile identificare patologie del sistema urinario, determinare la struttura e lo spessore del tessuto, la dimensione degli organi, nonché alcuni altri parametri che consentono di identificare tempestivamente le violazioni e prendere le misure necessarie.

I metodi diagnostici più comuni includono:

  • Ultrasuoni dei reni, che determina le dimensioni, l'ecogenicità e la struttura (eterogeneità del tessuto renale). Inoltre, gli ultrasuoni possono rilevare la presenza di calcoli o neoplasie, nonché segni di infiammazione..
  • La risonanza magnetica è uno dei metodi diagnostici più informativi, è assegnato per uno studio più approfondito. Questo esame rivela facilmente un ispessimento del parenchima renale, anomalie congenite, patologia dei vasi sanguigni, ecc..
  • La biopsia con esame istologico dei tessuti - esame microscopico dei tessuti, è prescritta per l'individuazione di disturbi cronici, tumori maligni, con sindrome nefrosica, ecc. Con controindicazioni esistenti, come blocco delle vene renali, bassa coagulazione del sangue, aneurisma arterioso, la procedura è vietata.
  • Oltre ai metodi diagnostici indicati che determinano lo stato del parenchima renale, è possibile eseguire un esame delle urine e del sangue.

Con tumori di natura maligna e presenza di processi metastatici, la tomografia computerizzata di un numero di organi e sistemi viene eseguita come diagnosi ausiliaria.

Trattamento

Se viene rilevata un'attività ridotta dei reni e cambiamenti nei loro tessuti, è necessario scoprire la causa di questa condizione e iniziare un trattamento tempestivo.

Questo problema viene affrontato da un urologo, a seconda di varie patologie, viene determinato con le modalità di trattamento, se necessario, selezionando antinfiammatori, antimicrobici e altri farmaci necessari per ripristinare il parenchima.

Nei casi più gravi, in presenza di calcoli e neoplasie, compresi i tumori cancerosi, si ricorre all'intervento chirurgico, in cui le neoplasie vengono asportate, provocando un danno minimo al paziente.

La malattia renale è una malattia grave che colpisce il corpo nel suo complesso. Tuttavia, il trattamento prescritto correttamente e la conformità del paziente a tutte le prescrizioni dei medici aiuteranno a ripristinare la loro funzione e recuperare rapidamente..

Cos'è il parenchima renale: cambiamenti diffusi o focali

I reni sono un organo vitale che rimuove i liquidi dal corpo. Parenchima del rene: che cos'è, non tutti lo sanno. Tuttavia, coloro che si trovano ad affrontare le patologie di questo organo comprendono quanto possa essere pericolosa la sua infiammazione. C'è un grande carico sul parenchima, mantiene il normale funzionamento non solo dei reni, ma dell'intero organismo nel suo insieme.

  • Struttura
  • I cambiamenti
  • Diffondere
  • Focale
  • Diagnostica
  • Trattamento
Articoli Correlati:
  • Come viene eseguita la litotripsia dei calcoli renali - metodi comuni
  • Cause di cisti renali e metodi di trattamento
  • Nefrite o infiammazione renale - sintomi e trattamento
  • Sintomi di infiammazione renale nelle donne - trattamento
  • Trattiamo il dolore ai reni velocemente e senza problemi
  • Struttura

    In poche parole, il parenchima è il tessuto che riempie i reni, che è un insieme di cellule. Svolge la funzione di regolatore, costituito dai seguenti componenti:

    • eliminazione di tossine, sostanze tossiche ottenute a seguito della lavorazione di prodotti di scarto in altri modi;
    • mantenere l'equilibrio idrico in tutto il corpo;
    • purificare il sangue;
    • normalizzazione dei processi metabolici.

    Un indicatore importante della salute del tessuto renale è lo spessore, che cambia naturalmente solo con l'età. Dall'adolescenza agli anziani, la norma è di 15-25 mm. Considerando la struttura del tessuto renale sugli ultrasuoni, si possono distinguere due strati:

    1. Corticale. Questo strato esterno è costituito da glomeruli rivestiti di vasi, ognuno dei quali forma l'urina. Viene quindi trasmesso al sistema urinario. In un rene sano, lo strato corticale contiene circa un milione di nefroni, ma non tutti funzionano contemporaneamente.
    2. Cerebrale. Dopo che l'urina si è formata nello strato esterno, viene trasmessa allo strato interno. In esso, il liquido passa attraverso un complesso sistema di piramidi, canali ulteriormente. Il parenchima cerebrale è collegato ai canali corticali, quindi il fluido si muove liberamente mentre viene elaborato.

    Interessante! Gli scienziati sono ancora stupiti dall'unicità del parenchima, perché, a differenza di altri tessuti del corpo, ha una capacità unica di rigenerarsi costantemente.

    I cambiamenti

    L'aumentata ecogenicità del parenchima è motivo di preoccupazione, indica cambiamenti nei tessuti. Possono essere monitorati mediante ultrasuoni. L'ecogenicità del rene destro e sinistro, anche in un bambino, anche in un adulto, è sempre uniforme. Una struttura disomogenea indica la presenza di deviazioni.

    Questo dà al medico un motivo per presumere la presenza di alcune malattie:

    • pielonefrite;
    • nefropatia;
    • idronefrosi;
    • glomerulonefrite.

    A volte il medico dice immediatamente che sta osservando cambiamenti diffusi o focali. Cosa significa questo risultato diagnostico??

    Diffondere

    Eventuali cambiamenti diffusi indicano la necessità di ulteriori esami per la presenza di malattie. I principali segni di tali cambiamenti sono le dimensioni del parenchima non standard:

    • un aumento si verifica quando appare un processo infiammatorio che ha provocato una forma acuta di malattia renale;
    • l'assottigliamento del parenchima è un sintomo di malattia renale cronica in cui lo spessore del tessuto diminuisce a causa dell'atrofia.

    Le ragioni che hanno provocato cambiamenti diffusi sono più spesso:

    • urolitiasi, specialmente in una forma avanzata - quando all'inizio c'era una pietra, poi ne apparvero molte;
    • diabete mellito, altre malattie endocrine che colpiscono il sistema urinario;
    • la formazione di placche adipose o aterosclerotiche nello strato superiore del parenchima (indicatori iperecogeni sugli ultrasuoni).

    Di per sé, i cambiamenti diffusi non sono una diagnosi; la loro rilevazione indica la necessità di un ulteriore esame per stabilire una diagnosi. Possono colpire il seno dei reni, il bacino e altre parti dell'organo..

    Focale

    I cambiamenti focali indicano che un tumore o un'area di infiammazione, tartaro è apparso nel tessuto. Se una neoplasia viene diagnosticata in tempo, quando appare solo un piccolo sigillo, ciò aiuterà ad evitare lo sviluppo di complicazioni. Tuttavia, i tumori spesso non hanno inizialmente sintomi pronunciati, specialmente se sono benigni.

    Importante! Più tardi viene rilevato un tumore maligno, peggiore sarà la prognosi. Per evitare ciò, non possono essere ignorati controlli regolari raccomandati dai medici..

    Spesso, dopo uno studio dettagliato della neoplasia, il medico diagnostica una cisti parenchimale del rene. La lesione può interessare sia uno che entrambi i reni, le cisti possono essere di molte dimensioni diverse - da pochi mm a 4-5 cm Più grande è la cisti, maggiore è la pressione esercitata sul parenchima. Pertanto, quelli che hanno raggiunto diversi cm o più devono essere eliminati con l'aiuto dell'intervento chirurgico. Se la dimensione delle cisti è moderata, entro pochi mm, viene prescritta una terapia per alleviare il processo infiammatorio in modo da fermarne la crescita.

    Diagnostica

    Come misurare la dimensione del parenchima, diagnosticare i cambiamenti? Questo può essere fatto solo da medici che utilizzano attrezzature speciali. Di solito vengono prescritte tre procedure diagnostiche:

    • Ultrasuoni;
    • CT;
    • MRI.

    Importante! La TC e la risonanza magnetica hanno una serie di controindicazioni, ad esempio, la TC è vietata durante la gravidanza, la risonanza magnetica nel primo trimestre.

    Viene sempre richiesto un esame di entrambi i reni. Se un esame ecografico rivela cambiamenti diffusi o focali in uno solo, entrambi vengono presi in considerazione durante ulteriori procedure diagnostiche. Se necessario, può essere prescritto uno studio degli organi vicini del sistema genito-urinario associati al lavoro dei reni.

    Con l'aiuto dello studio del parenchima, è possibile rilevare calcificazioni - depositi di sali di calcio. Questa patologia è così pericolosa che, in assenza di un trattamento tempestivo, può portare allo sviluppo di insufficienza renale e altre malattie renali croniche. Inoltre, depositi di calcificazioni (nefocalcinosi) possono provocare edema, che porterà alla comparsa di malattie delle vie urinarie..

    Trattamento

    È necessario decidere come trattare le malattie renali patologiche associate a cambiamenti nel parenchima solo dopo la diagnosi. Non esiste un unico metodo di terapia, poiché i processi diffusi si manifestano in modo diverso in ciascun caso. Il ripristino del tessuto renale è possibile solo dopo aver stabilito la causa del cambiamento nelle dimensioni e nella struttura dell'organo.

    Gli antibiotici sono spesso prescritti per eliminare l'infiammazione. Una parte importante del trattamento della maggior parte delle malattie renali è la dieta, a volte la correzione dietetica, dovrebbe diventare uno stile di vita. Se, a seguito di esami, vengono rilevati cambiamenti focali, è necessario assicurarsi che siano benigni. Nella maggior parte dei casi, i medici ritengono opportuno eseguire un'operazione per rimuovere cisti, tumori.

    Importante! Il cancro del rene è una malattia mortale che uccide più di 100.000 persone ogni anno ed è sempre più comune nei bambini. La diagnosi tempestiva del parenchima aiuterà a prevenire possibili malattie.

    Pertanto, qualsiasi cambiamento nel parenchima renale, sia diffuso che focale, richiede attenzione. Tuttavia, non sono una malattia. Qualsiasi cambiamento nella struttura del tessuto è un sintomo di un processo patologico nei reni. Diagnosi tempestiva, il trattamento aiuta a evitare complicazioni, a volte pericolose per la vita.

    Cos'è il parenchima renale e quali funzioni svolge

    Sappiamo che i processi metabolici devono essere eseguiti costantemente nel corpo per una vita normale. Inoltre, sono associati non solo all'apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule, ma anche alla rimozione di sostanze inutili e sprecate. Insieme all'intestino, il sistema urinario e il parenchima renale svolgono un ruolo importante nella pulizia del corpo: che cos'è? Nella nostra recensione dettagliata, considereremo la sua struttura, gli elementi inclusi ei segni di patologia: cosa dice sullo sviluppo dell'insufficienza d'organo e perché si forma l'assottigliamento del parenchima renale.

    Cos'è il parenchima renale?

    Il termine stesso "parnechema" è definito come un insieme di cellule che svolgono una funzione specifica dell'organo. Il parenchima è il tessuto che riempie l'organo.

    Il parenchima del rene è il midollo e la corteccia, che si trovano nella capsula. È responsabile di tutte le funzioni svolte dall'organo, inclusa quella più importante: l'escrezione di urina.

    Esaminando la struttura del parenchima usando il microscopio ottico, puoi vedere le cellule più piccole densamente intrecciate con i vasi sanguigni.

    Normalmente, lo spessore del parenchima renale in una persona sana è compreso tra 14 e 26 mm, ma può diventare più sottile con l'età..

    Ad esempio, nelle persone di età avanzata, la dimensione del parenchima renale non è normalmente superiore a 10-11 mm.

    È interessante notare che il tessuto renale ha la capacità di rigenerarsi e ripristinare le sue funzioni. Questo è un grande vantaggio nel trattamento di varie malattie..

    Per il trattamento delle malattie renali, i nostri lettori utilizzano con successo il metodo di Galina Savina.

    Molte persone non sanno dove si trovano i reni, quindi a volte non si rendono nemmeno conto di avere una funzione renale compromessa.

    Il dolore ai reni può indicare varie malattie. Leggi come i reni fanno male con varie patologie nel nostro articolo..

    Terminologia speciale

    La conclusione del medico contiene molti termini che non sono sempre chiari per il paziente. Per comprendere e valutare le condizioni dei reni, è necessario conoscere i termini che indicano l'assenza di patologie. La trascrizione chiarirà la situazione prima della visita dal medico.

    Nei risultati di un esame ecografico, puoi vedere quanto segue:

    • gli organi sono a forma di fagiolo;
    • un rene si trova appena sotto l'altro;
    • il contorno esterno è liscio con confini chiari;
    • capsula iperecogena di dimensioni fino a 1,5 mm;
    • la densità dell'eco del parenchima è superiore a quella delle piramidi renali;
    • fibra perirenale (perirenale) della stessa densità con seni renali;
    • entrambi i reni hanno la stessa ecogenicità del fegato;
    • "I pilastri di Barten" e "ipertrofia parziale" sono varianti della norma;
    • l'arteria renale sulla dopplerometria ha una dimensione del cancello di 0,7 e tra le arterie lobari - 0,36-0,75.

    Queste definizioni indicano il normale sviluppo degli organi..

    Se la conclusione dice "aumento della pneumatosi intestinale", significa che molti gas si sono accumulati nell'intestino, complicando l'esame. Si verifica nelle persone con una maggiore produzione di gas e in coloro che non si sono adeguatamente preparati per un'ecografia. Se vedi il termine "microcalculosi", i calcoli iniziano a formarsi nei reni..

    L'ecografia è considerata un tipo di esame molto informativo, ma a volte possono essere necessari test e procedure aggiuntivi. I medici prescrivono raggi X, tomografia renale (computerizzata), biopsia, ecc. Con l'aiuto di queste procedure, il medico vede meglio il quadro della malattia, il che consente di diagnosticare con precisione e prescrivere correttamente il trattamento.

    Se provi dolore e fastidio nella zona pelvica e nella parte bassa della schiena, dovresti consultare un medico. Raccomanderà tutti i test e gli esami necessari, in base ai risultati dei quali determinerà la malattia e prescriverà un trattamento.

    Aumento dell'ecogenicità del parenchima renale: è pericoloso?

    Secondo le statistiche, oggi, sullo sfondo della morbilità generale, le persone hanno maggiori probabilità di soffrire di problemi del sistema urinario. I processi patologici nei reni non possono sempre essere osservati, più spesso sono nascosti.

    L'ecogenicità dei reni può essere diagnosticata mediante ultrasuoni.

    La tecnica è invasiva, eseguita in modo assolutamente indolore e ha un grande vantaggio: con l'aiuto degli ultrasuoni è possibile rilevare i minimi cambiamenti patologici anche nelle prime fasi.

    Ciò aumenterà le possibilità di recupero del paziente. Il processo diagnostico stesso non richiede più di 20-25 minuti, durante i quali è possibile scoprire parametri come:

    la dimensione dell'organo stesso, la sua posizione, eventuali neoplasie.

    L'aumento dell'ecogenicità dei reni può indicare:

    nefropatia diabetica (ingrossamento dei reni, ma allo stesso tempo le piramidi situate nel midollo hanno una ridotta ecogenicità); la glomerulonefrite, che si manifesta in forma grave, e il parnechema renale stesso ne aumentano diffusamente l'ecogenicità. l'aumento dell'ecogenicità del seno renale indica che ci sono processi infiammatori, disturbi metabolici ed endocrini.

    I reni, il cui tessuto è sano, hanno un'ecogenicità normale, è omogeneo agli ultrasuoni.

    Sintomi

    La malattia renale diffusa non è accompagnata da alcuna manifestazione caratteristica. Quei sintomi che compaiono in una persona, di regola, indicano lo sviluppo di complicazioni associate a danni ai tessuti dell'organo accoppiato. Quando il rene perde parzialmente le sue funzioni, vengono in primo piano i seguenti sintomi:

    • Debolezza generale e prestazioni ridotte.
    • Vertigini e mal di testa.
    • Nausea e vomito.
    • Il cosiddetto edema renale, la cui localizzazione è il viso, le palpebre superiori e inferiori, nonché gli arti inferiori.
    • Disegnare dolore e disagio nella regione lombare.
    • Cambiamenti nella frequenza e nel volume della minzione.
    • Letture della pressione sanguigna aumentate.
    • Colore della pelle pallido o terroso.

    In alcuni casi, tali cambiamenti sono asintomatici, quindi i pazienti non avvertono alcun cambiamento nelle loro condizioni generali e non cercano aiuto medico in modo tempestivo..

    Cambiamenti diffusi nel parenchima renale

    I cambiamenti nel loro parenchima sono un segnale serio per uno studio dettagliato dei reni. Le ragioni del cambiamento delle dimensioni dell'organo possono essere diverse:

    sviluppo di urolitiasi infiammazione dei glomeruli o dei tubuli malattie che interessano il sistema urinario la formazione di placche di grasso vicino alle piramidi malattie che portano a infiammazione dei vasi del rene e del tessuto adiposo

    Cisti parenchimale renale

    Questa malattia insorge e si sviluppa con ritenzione di liquidi nei nefroni del rene, si sviluppa dal parenchima. Una cisti può verificarsi sia sul parenchima del rene destro che su quello sinistro.

    La cisti è caratterizzata da una forma ovale o rotonda, che misura 8-10 cm.

    I nostri lettori consigliano!

    Per la prevenzione delle malattie e il trattamento dei reni e del sistema urinario, i nostri lettori consigliano

    Tè del monastero di padre George

    . Consiste di 16 delle erbe medicinali più utili che sono estremamente efficaci nella pulizia dei reni, nel trattamento di malattie renali, malattie delle vie urinarie e nella pulizia del corpo nel suo insieme..

    A volte la dimensione della cisti raggiunge dimensioni piuttosto grandi (il liquido si accumula fino a 10 litri), schiacciando così la struttura che giace accanto a.

    Una cisti rimossa tempestivamente è la chiave non solo per un rapido recupero, ma per la salvezza del rene. Diagnostica la malattia usando gli ultrasuoni.

    I sintomi non sono difficili da identificare. Può essere attenuato il dolore nell'ipocondrio e nella parte bassa della schiena, aumento della pressione sanguigna e presenza di sangue nelle urine.

    Sfortunatamente, i sintomi non compaiono sempre e la malattia è latente..

    In questi casi, la malattia viene rilevata in una fase successiva, quando l'unico trattamento è la chirurgia.

    Assottigliamento del parenchima renale

    Le ragioni per l'aspetto di questa patologia possono essere diverse. Ad esempio, la scelta sbagliata del metodo di trattamento o una malattia infettiva.

    Va ricordato che il parenchima del rene può diminuire con l'età, ma talvolta si osservano rughe nelle malattie croniche.

    Se avverti fastidio nella regione lombare o dolore durante la minzione, chiedi aiuto a uno specialista, non trattarti.

    Questo non solo ti farà risparmiare tempo, ma migliorerà anche la tua salute..

    Formazione

    Per ottenere le informazioni più affidabili, è necessario prestare attenzione alle misure preparatorie. È importante non mangiare per 6 ore prima della procedura. Per 3 giorni, è necessario escludere l'uso di prodotti che causano una maggiore formazione di gas. Inoltre, non è consigliabile fumare, succhiare lecca-lecca, masticare gomme immediatamente prima dell'ecografia..

    Inoltre, per eseguire una preparazione di alta qualità, è necessario bere almeno 1 litro di acqua pulita un'ora prima della procedura. Riempire la vescica ti aiuterà a ottenere un'ecografia migliore e migliori esami. Durante la gravidanza, alle donne può essere diagnosticata un'ecografia dei reni, questa procedura non ha un effetto dannoso sul fragile corpo del feto.

    Per tua informazione, se la decodifica indica una maggiore pneumatosi, questo è considerato un segno di maggiore formazione di gas. Questa circostanza è la prova che la preparazione per la procedura è stata eseguita male. L'ecografia è un metodo piuttosto informativo per diagnosticare lo stato dell'apparato renale. Ti consente di identificare molte malattie nella fase iniziale della loro manifestazione..

    Sappiamo che i processi metabolici devono essere eseguiti costantemente nel corpo per una vita normale. Inoltre, sono associati non solo all'apporto di ossigeno e nutrienti alle cellule, ma anche alla rimozione di sostanze inutili e sprecate. Insieme all'intestino, il sistema urinario e il parenchima renale svolgono un ruolo importante nella pulizia del corpo: che cos'è? Nella nostra recensione dettagliata, considereremo la sua struttura, gli elementi inclusi ei segni di patologia: cosa dice sullo sviluppo dell'insufficienza d'organo e perché si forma l'assottigliamento del parenchima renale.

    Video: perché i reni sono così importanti per il normale funzionamento del corpo umano

    Ti consigliamo inoltre di leggere:

    Home »Malattia renale» Parenchima renale: struttura, funzione, parametri normali e cambiamenti strutturali

    I reni sono l'organo principale del sistema escretore umano, grazie al quale i prodotti metabolici vengono escreti dal corpo: ammoniaca, anidride carbonica, urea.

    Sono responsabili dell'eliminazione di altre sostanze, organiche e inorganiche: acqua in eccesso, tossine, sali minerali.

    Tutte queste funzioni sono svolte dal parenchima, il tessuto di cui è composto questo organo..

    Struttura

    Il parenchima renale è costituito da due strati:

    la corteccia immediatamente sotto la capsula renale. Contiene i glomeruli renali, in cui si forma l'urina. I glomeruli sono ricoperti da un numero enorme di vasi. Ci sono più di un milione di glomeruli nello strato esterno di ciascun rene; midollo. Svolge una funzione altrettanto importante di trasporto dell'urina attraverso il più complesso sistema di piramidi e tubuli alle coppe e quindi al bacino. Ci sono fino a 18 di tali tubuli che sono cresciuti direttamente nello strato esterno..

    Uno dei ruoli principali del parenchima renale è garantire l'equilibrio idrico ed elettrolitico del corpo umano. Contenuti - vasi, glomeruli, tubuli e piramidi - formano il nefrone, che è l'unità funzionale principale dell'organo escretore.

    Lo spessore del parenchima renale è uno dei principali indicatori del suo normale funzionamento, poiché può fluttuare con gli effetti negativi dei microbi.
    Ma le sue dimensioni possono anche cambiare con l'età, che deve essere presa in considerazione quando si esegue un esame ecografico..

    Quindi, nelle persone giovani e di mezza età, il parenchima renale (norma dell'indicatore) è di 14-26 mm.

    Nelle persone che hanno raggiunto i 55 anni di età, il parenchima renale (dimensioni e norma) non supera i 20 mm. Lo spessore del parenchima renale è normale nella vecchiaia - fino a 11 mm.

    Il tessuto parenchimale ha una capacità unica di ripristinare, quindi è necessario trattare tempestivamente le malattie.

    Glomerulonefrite

    Di norma, la glomerulonefrite si verifica a causa di precedenti malattie infettive:

    La ristrutturazione immunitaria dell'organismo, provocata dalla microflora batterica, fa percepire come estranei i tessuti stessi dei reni, esponendoli ad un attacco di complessi protettivi. In un corpo sano, gli immunocomplessi devono essere neutralizzati nel fegato, ma se ciò non accade, i vasi dei glomeruli renali sono soggetti ad effetti distruttivi.

    Nella glomerulonefrite, il rene è solitamente di dimensioni normali ma può essere ingrandito. La struttura del parenchima è irregolare, a causa di un aumento dei glomeruli renali, il sistema vascolare è scarsamente definito, possono essere presenti emorragie multiple e cavità essudative microscopiche.

    Studia

    Le procedure diagnostiche consentono di determinare la struttura del tessuto renale, esaminare lo stato interno dell'organo e identificare tempestivamente le malattie del sistema urinario al fine di adottare misure il prima possibile per prevenirne la diffusione e l'aggravamento.

    Esistono diversi modi per studiare il tessuto parenchimale:


    ultrasonico. Viene eseguito con qualsiasi sospetto di processi patologici. I vantaggi del metodo includono l'assenza di raggi X e controindicazioni, il costo accessibile della procedura. Con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono determinati il ​​loro numero, dimensione, posizione, forma e stato della struttura del tessuto. Inoltre, un esame ecografico può stabilire la presenza di calcoli, rilevare segni di infiammazione, neoplasie. La scansione duplex esamina il flusso sanguigno renale; TC e risonanza magnetica. A differenza degli ultrasuoni, sono metodi di ricerca più informativi, con l'aiuto dei quali vengono rilevate anomalie congenite, cisti del parenchima del rene sinistro e destro, idronefrosi e patologia dei vasi sanguigni. Vengono eseguiti con l'uso del potenziamento del contrasto, che ha una serie di controindicazioni, pertanto è prescritta, se necessario, ulteriori ricerche più approfondite;


    biopsia. Viene eseguito in condizioni stazionarie. L'essenza del metodo è lo studio dei tessuti renali microscopici prelevati da un paziente utilizzando uno speciale ago medico sottile. Una biopsia può rivelare: malattie croniche, latenti, sindrome nefrosica, glomerulonefrite, malattie infettive, proteinuria, tumori maligni, cisti. Controindicazioni: bassa coagulazione del sangue, un rene funzionante, allergia alla novocaina, idronefrosi, blocco della vena renale, aneurisma dell'arteria renale.

    Se si riscontrano deviazioni nella dimensione del tessuto parenchimale dalla norma generalmente accettata, è necessario contattare uno specialista allo scopo di ulteriori esami e prescrivere un trattamento.

    La decisione sulla scelta del metodo diagnostico dovrebbe essere presa dal medico in base alla storia medica.

    Diverse classificazioni vengono utilizzate per definire i cambiamenti diffusi..

    Secondo il cambiamento nel parenchima, si distinguono:

    ingrossamento delle dimensioni del rene dovuto all'infiammazione. Il parenchima è solitamente ispessito; diminuzione delle dimensioni, tipica dei disturbi cronici; ispessimento del parenchima - non deve superare i 25 mm; diradamento - tollerato in età avanzata, ma è un segno di danno nei gruppi sotto i 50 anni. Ciò include anche il deterioramento delle strutture del seno - compattazione dovuta alla formazione di calcoli o alla deposizione di placche aterosclerotiche o alla formazione di una cisti.

    I cambiamenti sono causati da diverse malattie e si manifestano in modi diversi. È impossibile rilevare cambiamenti diffusi, specialmente nei neonati, solo da segni esterni, poiché non hanno sintomi pronunciati.

    Nel decorso acuto della malattia, i sintomi sono completamente nascosti dai segni del disturbo sottostante:

    Un aumento delle dimensioni del rene causa quasi tutte le infiammazioni. Per gli adulti, è più spesso glomerulonefrite, pielonefrite acuta. Entro 8-10 giorni, la malattia è asintomatica, quindi compaiono vomito, nausea, mancanza di respiro, dolore al cuore e mal di testa. In questa fase, la malattia può già essere diagnosticata mediante ecografia o biopsia da puntura. L'aspetto del gonfiore è caratteristico. In un decorso cronico, il quadro clinico è sfocato, tuttavia l'iperecogenicità dei reni può suggerire la causa della cattiva condizione. Una diminuzione delle dimensioni è una conseguenza di quasi tutte le malattie croniche, la stessa pielonefrite, ad esempio. Allo stesso tempo, c'è un cambiamento nelle dimensioni dell'organo, asimmetria, assottigliamento del parenchima - di regola, irregolare. Questi segni indicano la progressione della malattia, anche se i segni esterni sono deboli. Ad esempio, l'ispessimento del parenchima e l'asimmetria degli organi accompagnano la comparsa di una cisti. I primi segni sono l'edema. Questi ultimi causano disturbi nella permeabilità capillare, che porta ad un aumento della pressione.

    A causa della pressione sanguigna, si sviluppa il ristagno, l'assorbimento inverso del fluido si indebolisce, di conseguenza, la minzione è compromessa. C'è un forte dolore, sensazione di bruciore durante la minzione, si osserva ematuria. Il rene con la cisti aumenta di dimensioni e la capsula fibrosa inizia a spremerlo. Ciò causa dolore lombare..

    Quando si formano i tumori, si osservano sintomi simili. Il dolore è dato all'ipocondrio, l'asimmetria a volte è così grande da essere rilevata alla palpazione. Vengono aggiunti brividi e febbre.

    L'assottigliamento del parenchima, sia correlato all'età che a causa di malattie precedenti, è simile nei sintomi all'insufficienza renale. La morte di una parte dei nefroni porta a una diminuzione della funzionalità degli organi, che provoca sintomi tipici dell'insufficienza: nicturia, diminuzione della produzione di urina, cambiamento nella composizione di urina e sangue e così via. Il trattamento in questo caso è urgente, poiché i cambiamenti diffusi, se ignorati, possono facilmente trasformarsi in insufficienza renale cronica.

    In questo caso, l'ecografia come metodo di ricerca è così significativa che esiste e viene utilizzata una classificazione che indica il grado di visualizzazione dei cambiamenti sul monitor durante l'ecografia. Il tessuto renale sano è caratterizzato da una normale ecogenicità. I tessuti danneggiati sono caratterizzati da una maggiore iperecogenia..

    Su questa base, si distinguono cambiamenti diffusi:

    chiaro e sfocato; debole (moderato); espresso.

    Cambiamenti diffusi nel parenchima renale

    Spesso, i pazienti si trovano ad affrontare la conclusione di un'ecografia o di una TAC: cambiamenti diffusi nel tessuto parenchimale. Niente panico: questa non è una diagnosi..

    Diffuso: questo significa numerosi, al di fuori dell'intervallo normale, cambiamenti nel tessuto renale. Quali, solo un medico può determinare conducendo un esame aggiuntivo con l'aiuto di analisi e osservazione del paziente.

    Segni di cambiamenti diffusi nel parenchima renale nell'insufficienza renale acuta

    I cambiamenti possono consistere nel fatto che l'ecogenicità del parenchima renale è aumentata, nell'assottigliamento del parenchima renale, o viceversa, nell'ispessimento, nell'accumulo di liquidi e in altre patologie.

    L'allargamento e l'edema del parenchima renale possono indicare la presenza di microliti (calcoli, calcificazioni nel parenchima renale), malattie croniche, aterosclerosi dei vasi renali.

    Ad esempio, con una cisti del parenchima, i tessuti vengono compressi, il che influisce negativamente sui processi di formazione ed escrezione dell'urina dal corpo..

    Nella maggior parte dei casi, una singola cisti non richiede trattamento, a differenza della malattia policistica, che è pericolosa per il corpo nel suo insieme.

    Le cisti parenchimali multiple devono essere rimosse chirurgicamente.

    Se il parenchima del rene è assottigliato (se non si tratta di pazienti anziani), può indicare la presenza di malattie croniche avanzate. Se non sono stati trattati, o la terapia è stata inadeguata, lo strato parenchimale diventa più sottile e il corpo non è in grado di funzionare normalmente.

    Per rilevare le malattie in una fase precoce, non trascurare la diagnosi raccomandata dal medico..

    Come trattare la diffusione?

    Non esiste un unico metodo corretto per il trattamento dei cambiamenti diffusi e il ripristino del parenchima, poiché sono uno dei sintomi di altre malattie. Quando le malattie infettive sono la causa principale, il primo passo per il recupero è trovare il centro infettivo. Al paziente vengono prescritti antibiotici, dieta e riposo. È necessario trattare i problemi di deflusso dell'urina con farmaci prescritti da un medico, mentre si aderisce a una dieta speciale. Se il parenchima non viene ripristinato, ricorrono a metodi chirurgici. Automedicazione per eventuali malattie del parenchima - esclusa.

    Cambiamenti focali

    I cambiamenti focali sono neoplasie che possono essere sia benigne che maligne. In particolare, una cisti semplice è benigna e i tumori parenchimali solidi e le cisti complesse sono più spesso portatori di cellule tumorali.


    Una neoplasia può essere sospettata da diversi segni:

    impurità del sangue nelle urine; dolore nella zona dei reni; gonfiore visibile alla palpazione.

    I sintomi elencati, se presenti in combinazione, indicano inequivocabilmente la natura maligna della patologia..

    Sfortunatamente, di solito appaiono in una fase avanzata e parlano di disfunzioni globali..

    La diagnosi si basa sulla ricerca:

    Ultrasuoni; tomografia computerizzata; nefroscintigrafia; biopsie.

    Metodi aggiuntivi per esaminare i cambiamenti focali, che consentono di stabilire la presenza di un trombo, la posizione del tumore, il tipo di vascolarizzazione, necessari per un trattamento chirurgico efficace:

    aortografia; arteriografia; cavografia.

    Tomografia computerizzata e radiografica delle ossa del cranio, della colonna vertebrale e della TC dei polmoni - metodi di esame ausiliari per sospetta diffusione di metastasi.

    Per i tumori maligni nel parenchima renale, il trattamento viene solitamente eseguito chirurgicamente, in cui l'organo interessato viene spesso rimosso. Nei tumori benigni vengono eseguite operazioni di conservazione degli organi, il cui scopo è asportare la neoplasia con il minimo danno. Dopo l'intervento chirurgico, ai malati di cancro viene prescritta la radioterapia.

    Le singole metastasi nella colonna vertebrale e negli organi respiratori non sono una controindicazione

    , come può anche essere asportato.

    Quale trattamento è prescritto?

    Qualsiasi lesione diffusa di un organo accoppiato è una conseguenza di un processo patologico. Per ripristinare le condizioni del rene, è necessario trattare la malattia sottostante e non la sua complicanza. Non esiste un unico metodo per eliminare la diffusione; la terapia viene selezionata individualmente, a seconda della causa del disturbo. Come parte della lotta contro la patologia, vengono prescritti:

    • dieta ferrea;
    • riposo a letto;
    • farmaci antinfiammatori;
    • antibiotici;
    • farmaci ormonali;
    • diuretici;
    • farmaci antipertensivi;
    • fitoterapia;
    • intervento chirurgico (se il trattamento farmacologico è impotente).

    L'obiettivo della terapia è eliminare la causa che ha provocato la violazione.

    Torna al sommario

    Video collegati

    Questo video presenta in modo chiaro e semplice l'anatomia del rene:

    È facile mantenere lo stato normale del parenchima renale. Per fare questo, è necessario condurre uno stile di vita sano, mangiare correttamente ed in modo equilibrato, non abusare di sale da cucina, cibi piccanti e alcol. Sii attento alla tua salute, segui le raccomandazioni del medico e non lasciarti trasportare dall'automedicazione. Se vengono rilevate patologie, condurre un trattamento tempestivo sotto la supervisione di uno specialista esperto.

    Qualsiasi paziente affetto da malattie renali per la prima volta si chiede cosa possa ferire in questo organo piccolo e apparentemente solido. Il medico, ovviamente, spiega nel suo linguaggio medico l'origine della patologia, menziona i nefroni localizzati nel parenchima del rene, disfunzione, ma da questa storia poco è chiaro all'uomo comune.

    Struttura del parenchima

    Affinché una persona che ignora la medicina possa capire cos'è il parenchima, spiegheremo: è il tessuto renale principale. Ci sono 2 strati in questa sostanza..

    Il primo è corticale o "esterno". Ci sono dispositivi complessi qui: glomeruli renali, densamente coperti di navi. L'urina si forma direttamente nei glomeruli. È difficile contare il numero di glomeruli nello strato corticale, ogni rene ne contiene più di un milione. La corteccia si trova direttamente sotto la capsula renale. Il secondo strato è il cervello o strato "interno". Il suo compito è trasportare l'urina risultante attraverso un complesso sistema di tubuli e piramidi e raccoglierla nel sistema calice-pelvico. Ogni rene contiene da 10 a 18 piramidi, che crescono nella corteccia nei tubuli.

    È il parenchima del rene che è responsabile dell'equilibrio idrico ed elettrolitico del corpo. Il parenchima del rene è un tessuto unico. A differenza di altri elementi del tessuto, è in grado di rigenerarsi, cioè ripristinare.

    Questo è il motivo per cui il trattamento della malattia renale acuta è di grande importanza. Il tessuto parenchima dei reni sinistro e destro risponde positivamente alle misure di benessere.

    Glomeruli, piramidi, tubuli e vasi formano la principale unità strutturale del rene: il nefrone.

    Lo spessore è un indicatore importante della struttura fisiologica. Questo è un valore variabile, cambia con l'età, oltre che sotto l'influenza di infezioni e altri agenti patogeni..

    Lo spessore del parenchima è normale:

    10-11 mm

    Durante l'esame ecografico, non solo è importante lo spessore del parenchima renale, ma anche altre caratteristiche fisiologiche dell'organo..

    Le ragioni

    Le ragioni del deterioramento della struttura dei reni possono risiedere in un'ampia varietà di patologie o cambiamenti anatomici, congeniti o acquisiti. Ad esempio, una curva congenita dell'uretere o una curvatura a seguito della spremitura durante la gravidanza da parte di un feto in crescita può portare allo sviluppo di idronefrosi.

    Un aumento del volume del sistema pielocaliceale, che è un sintomo diretto della malattia, quando diagnosticato, è definito come "cambiamenti diffusi nel PCS". Inoltre, i cambiamenti strutturali nella PCS e nei seni renali possono causare:

    • formazioni cistiche nella cavità del bacino o delle coppe;
    • pietre nel chLS;
    • formazioni tumorali.

    I processi infiammatori e sclerotici che causano edema (in caso di infiammazione) o atrofia (in caso di alterazioni aterosclerotiche) nella superficie vascolare del seno sono di grande importanza nello sviluppo di disturbi strutturali dei seni renali. Spesso, un trattamento inadeguato di una malattia infiammatoria porta allo sviluppo di processi atrofici.

    I cambiamenti diffusi nel parenchima renale possono avere varie manifestazioni, a causa della caratteristica strutturale del tessuto parenchimale. L'elenco delle malattie che causano l'interruzione della normale struttura del tessuto renale include:

    • cisti parenchimale;
    • pielonefrite;
    • glomerulonefrite;
    • nefrosclerosi;
    • tubercolosi.

    Ecogenicità aumentata

    Allora, qual è la struttura di base del parenchima, immagina. Ma un paziente raro, dopo aver ricevuto il risultato di un esame ecografico, non cerca di decifrarlo da solo. Spesso nella conclusione è scritto: aumento dell'ecogenicità del parenchima. Innanzitutto, affrontiamo il termine ecogenicità..

    L'esame con le onde sonore si basa sulla capacità dei tessuti di rifletterle. I tessuti densi, liquidi e ossei hanno un'ecogenicità diversa. Se la densità del tessuto è alta, l'immagine sul monitor sembra chiara, l'immagine del tessuto con una densità bassa - più scura. Questo fenomeno è chiamato ecogenicità..

    L'ecogenicità del tessuto renale è sempre uniforme. Questa è la norma. Inoltre, sia nei bambini che nei pazienti adulti. Se durante l'esame la struttura dell'immagine è eterogenea, presenta macchie chiare, il medico dice che il tessuto renale ha aumentato l'ecogenicità.

    Con una maggiore ecogenicità del parenchima, il medico può sospettare i seguenti disturbi:

    Pielonefrite. Amiloidosi. Nefropatia diabetica Glomerulonefrite. Cambiamenti d'organo sclerotico.

    Un'area limitata di aumentata ecogenicità renale nei bambini e negli adulti può indicare la presenza di una neoplasia.

    Diagnostica

    Il metodo di esame determinante è l'ecografia. In effetti, questi cambiamenti vengono registrati solo attraverso questo studio. Sul monitor del dispositivo, le modifiche vengono visualizzate come aree con maggiore ecogenicità. Questi possono essere cisti, tumori, pietre, sabbia e così via. Il tessuto sano ha una struttura omogenea e gli stessi echi.

    Solo un medico può interpretare un'ecografia. Qualunque siano gli indicatori medi, durante la decodifica e ancora di più nella diagnostica, è necessario tenere conto della storia del paziente e delle sue condizioni.

    Se si osservano disturbi nella struttura, il medico li descrive nella conclusione:

    Onde eco, microcalculosi: pietre o sabbia sono state trovate negli organi. Formazioni volumetriche - cisti, tumori, ascessi. Formazione eco-positiva: il più delle volte si intende un tumore canceroso. Ha contorni irregolari, eterogenei, cioè sono combinate aree con ecogenicità aumentata e diminuita. Si possono anche osservare aree eco-negative dovute a emorragia o necrosi. Iperecogeno: cisti, lipoma, adenoma, fibrolipoma e così via. Queste formazioni hanno una struttura omogenea, simile al tessuto perirenale. In relazione alla cisti si usa anche il termine "formazione anecoica". Le forme hanno contorni chiari, pieni di contenuto omogeneo.

    Con l'amiloidosi, si osserva un aumento dell'ecogenicità della corticale e del midollo e nelle zone di iperecogenicità i confini tra loro sono indistinguibili e nelle zone con normale ecogenicità sono chiaramente tracciati. Questa caratteristica: l'indistinguibilità dei confini tra gli strati è considerata caratteristica del cambiamento di diffusione.

    Oltre a quanto sopra, i dati ecografici possono registrare:

    cambiamenti nel seno del rene; disturbi dell'afflusso di sangue e vasocostrizione; trombosi e persino segni della sua formazione; la presenza di liquido nella pelvi; mancanza di circolazione sanguigna nelle vene renali o presenza di flusso sanguigno inverso.

    L'ecografia, infatti, afferma il fatto dei cambiamenti. Ma per determinare con precisione la malattia, sono in corso ulteriori ricerche. Nei bambini di 3 anni, l'ecografia non fornisce un quadro affidabile dei cambiamenti, pertanto, durante l'esame dei bambini, viene prescritta la TC.

    MRI o TC: localizza la posizione di pietre, tumori, cisti e qualsiasi altra formazione. Se è necessario un intervento chirurgico, questo metodo è il più informativo. L'urografia escretoria è un metodo di esame a raggi X che prevede l'introduzione di speciali agenti di contrasto. Questi ultimi sono assimilati dal tessuto sano e danneggiato in modi diversi, il che consente di stabilire la funzionalità dell'organo con altissima precisione.

    Anche la ricerca di laboratorio non può essere scontata. Ad esempio, la pielonefrite non fornisce un'immagine chiara con gli ultrasuoni: la TC fornisce risultati migliori. Ma il test Zimnitsky standard - analisi delle urine in 24 ore, è molto indicativo.

    Con pielonefrite o insufficienza cronica, la densità dell'urina è notevolmente inferiore alla densità del plasma sanguigno, il che indica un assorbimento insufficiente dell'acqua:

    L'analisi delle urine fornisce importanti informazioni sulla funzione renale. Rilevazione di eritrociti, proteine, leucociti, eccesso o mancanza di creatinina: tutti questi fattori indicano l'uno o l'altro disturbo che può causare cambiamenti diffusi nei reni. Analisi del sangue: l'indicatore più importante è il rapporto tra i livelli di creatinina sierica e urea e la concentrazione delle stesse sostanze nelle urine. La diagnosi primaria è stabilita dalla deviazione dalla norma. Per chiarirlo, vengono utilizzati studi più specifici: test funzionali, biopsia e così via..

    Cambiamenti diffusi nel parenchima renale sugli ultrasuoni:

    Cambiamenti diffusi

    Se alla conclusione dell'ecografia è scritto che hai cambiamenti diffusi nel parenchima renale, non dovresti prenderlo come diagnosi finale. Il termine diffuso in medicina significa alterazioni tissutali numerose e diffuse negli adulti e nei bambini. Cambiamenti diffusi nel parenchima indicano che una persona necessita di ulteriori esami per scoprire le cause esatte delle anomalie fisiologiche. Molto spesso, si osservano cambiamenti diffusi nel parenchima se la dimensione del rene cambia. Nei disturbi acuti di tipo diffuso, aumenta la dimensione dei reni di bambini e adulti. Nella patologia diffusa cronica, il parenchima è assottigliato.

    Se i disturbi diffusi sono moderatamente espressi, ciò può indicare:

    sulle anomalie renali congenite nei bambini; sui cambiamenti legati all'età che il tessuto renale ha subito. In questo caso, i cambiamenti diffusi possono essere normali; sulle infezioni passate; sulle patologie renali croniche.

    Cioè, qualsiasi cambiamento insolito per la norma fisiologica del tessuto renale è considerato diffuso. Si tratta di aumento dell'ecogenicità, ispessimento o assottigliamento del tessuto renale, presenza di liquido e così via. Gli esempi più eclatanti di disturbi parenchimali diffusi sono una cisti del tessuto parenchimale o il suo assottigliamento.

    Cisti parenchimale

    Può formarsi sia nel rene sinistro che in quello destro. Può essere congenito e acquisito. Se nei bambini viene rilevata una cisti congenita del tessuto parenchimale, la formazione di una cisti acquisita è caratteristica delle persone di età superiore ai 50 anni..

    Una cisti del tessuto parenchimale è una malattia più grave di una cisti situata in un'altra area del rene destro o sinistro. Essendo una cavità limitata piena di secrezione fluida o sierosa, la cisti schiaccia i tessuti, interrompendo la formazione e l'escrezione dell'urina. Se la cisti nel rene sinistro o destro è solitaria, non cresce e non influisce sul funzionamento dell'organo, è sufficiente osservarlo. Una tale cisti non viene trattata.

    Se si formano più cisti nel tessuto parenchimale, i medici decidono di rimuoverle immediatamente. Non vi è alcuna differenza fondamentale nella localizzazione della cisti. Sia nel rene sinistro che in quello destro, richiede le stesse tattiche di trattamento..

    Assottigliamento del parenchima

    I cambiamenti diffusi, che indicano un assottigliamento del parenchima, non parlano solo della vecchiaia del paziente. Se viene visitata una persona in età avanzata, è probabile che il medico associ il diradamento a cambiamenti legati all'età. Anche i giovani hanno un sintomo. Qui, la ragione principale per il tessuto assottigliato risiede nelle malattie trasferite che la persona non ha trattato o trattato in modo errato..

    Il parenchima assottigliato dei reni non è in grado di svolgere appieno le sue normali funzioni, quindi, se una persona non fa nulla e non guarisce ulteriormente, si manifesta un disturbo cronico. E si unisce ai ranghi dei pazienti di nefrologi e urologi.

    Cisti parenchimale

    Una cisti parenchimale del rene è una patologia congenita o acquisita in cui, direttamente nel tessuto principale dell'organo, si forma uno spazio cavitario, pieno di essudato sieroso o emorragico. Una cisti può formarsi in un rene in una singola copia (solitaria), ma si possono anche osservare più lesioni cistiche (policistiche).

    Il meccanismo di formazione della cisti è di grande valore diagnostico. Se la cavità cistica si è formata a seguito di un trauma o di una violazione del deflusso di fluido dal canale del nefrone a causa dell'ostruzione con cristalli di acido urico, allora, di regola, tale formazione è benigna e può essere facilmente rimossa con il metodo loparoscopico. Quando viene diagnosticata, una cisti è definita come una singola cavità, di forma rotonda o ovale con confini chiari, riempita di contenuto liquido.

    La sovrapposizione del lume del tubulo con polipi o cambiamenti displastici, ad esempio la proliferazione del tessuto connettivo, porta alla formazione di una cisti multiloculare, che è una formazione di cavità multicamera con contorni chiari.