Nefroptosi

I reni si trovano normalmente in uno speciale letto muscolare. In una persona sana, non vanno oltre l'ipocondrio, sebbene abbiano poca mobilità. Ad esempio, con uno sforzo fisico, possono muoversi leggermente, ma rimanere all'interno del letto..

A volte può esserci uno spostamento significativo degli organi accoppiati rispetto alla loro posizione. Questa condizione in medicina è chiamata nefroptosi o prolasso renale. Nella vita di tutti i giorni, questa patologia è chiamata rene ambulante..

Questa condizione può portare al verificarsi di varie malattie urologiche, quindi è importante consultare un medico in tempo. Considera cosa contribuisce all'insorgenza di questa malattia, come si manifesta e come riportare il rene al suo posto.

Nefroptosi: cos'è e perché si manifesta

Nell'infanzia, i reni si trovano appena al di sotto del livello richiesto. Prendono la posizione corretta all'età di 10 anni e la mantengono per tutta la vita. La pressione intra-addominale, i muscoli della parte bassa della schiena, la gamba renale e la capsula adiposa contribuiscono a mantenere in posizione gli organi. Se queste strutture, per qualche motivo, cessano di svolgere la loro funzione di supporto, il rene si abbassa o si sposta.

Pertanto, la nefroptosi è una malattia caratterizzata da un'eccessiva mobilità e / o prolasso del rene di 5 cm o più, nonché dalla sua estensione oltre il letto renale..

La malattia si verifica più spesso a causa di disturbi nel funzionamento dell'apparato di supporto legamentoso del rene. I seguenti fattori negativi contribuiscono a questo:

  • drastica perdita di peso, che porta ad una diminuzione della capsula adiposa.
  • lesione o malattia lombare;
  • debolezza congenita del tessuto connettivo;
  • muscoli addominali deboli;
  • curvatura della colonna vertebrale, cattiva postura;
  • parto complicato o frequente;
  • patologie scheletriche ereditarie;
  • sollevamento pesi, compresi gli sport di forza.

Un prolasso del rene è una malattia professionale delle modelle, in quanto spesso risultano sottopeso. A rischio anche le seguenti professioni:

  1. Parrucchieri, chirurghi e altre professioni che soggiornano a lungo termine.
  2. Traslochi e tuttofare (sollevamento pesi).
  3. Camionisti, in quanto soggetti a continue scosse.
  4. Atleti dei pesi massimi.

Spesso, la nefroptosi a destra si verifica negli adolescenti, in particolare un fisico magro. Ciò è dovuto alla crescita attiva e allo sviluppo non sempre uniforme dello scheletro..

Molto spesso, le donne diventano pazienti di un urologo a causa di un rene vago. Di regola, affrontano questo problema durante la gravidanza oa causa di numerose diete..

Classificazione della malattia

Nella maggior parte dei casi, si verifica il prolasso del rene destro, a sinistra questa patologia si verifica raramente. Ciò è dovuto al fatto che il rene sinistro si trova inizialmente leggermente più in alto del destro e ha un apparato legamentoso più forte.

C'è anche la nefroptosi bilaterale. È principalmente causato da anomalie congenite dello scheletro, dei vasi sanguigni o dei legamenti.

A seconda della distanza percorsa dal rene, si distinguono i seguenti gradi di malattia:

  1. Lo stadio iniziale della malattia - procede senza manifestazioni spiacevoli. Il rene scende di 4-6 cm e puoi sentire solo ⅓ dell'organo sotto l'ipocondrio e solo durante l'inalazione.
  2. La nefroptosi di grado 2 è caratterizzata da prolasso dei reni a livello di due o tre vertebre. Nello stato prono, tornano al loro posto. In questa fase si verificano già sensazioni dolorose e cambiamenti nelle urine.
  3. I reni si estendono completamente oltre la linea delle costole e sono facilmente palpabili anche in posizione supina. Qui è possibile l'infiammazione dell'organo e la sua violazione..

Inoltre, la malattia, a seconda del grado di mobilità dell'organo, è divisa in 2 tipi: fissaggio o vagabondaggio.

Nel primo caso, c'è una diminuzione del legamento grasso, il rene viene abbassato e fissato in un punto. Nella seconda variante, i legamenti sono indeboliti e allungati, il che consente al rene di "camminare" nella zona pelvica. Per questo motivo, può verificarsi una torsione dei vasi sanguigni, che porta a un deterioramento della circolazione sanguigna dell'organo..

Sintomi della malattia

I fattori avversi possono minare la salute per anni fino a quando non si manifesta una malattia. Un leggero prolasso del rene non si manifesta in alcun modo. In rari casi, è possibile un leggero fastidio durante lo sforzo fisico nella regione lombare, ma di solito i pazienti lo prendono per affaticamento. La nefroptosi di grado 1 può essere rilevata solo mediante ultrasuoni. Ciò accade per caso, ad esempio, durante una visita medica completa.

Con lo sviluppo della malattia, i sintomi spiacevoli iniziano a disturbare. La nefroptosi di grado 2 è caratterizzata dalle seguenti manifestazioni:

  1. Sensazioni dolorose acute si verificano con carichi leggeri. A riposo, può esserci un dolore tirante alla colonna lombare e alla vescica.
  2. L'afflusso di sangue all'organo è compromesso, il che porta a cambiamenti negativi nelle urine (scolorimento, comparsa di sangue).
  3. Possono verificarsi complicazioni, poiché la funzionalità del rene è compromessa.

L'ultimo grado della malattia è caratterizzato da un dolore costante, che aumenta stando in piedi. Una persona diventa irritabile, il sonno peggiora, le prestazioni ne risentono. In questa fase possono verificarsi disturbi della minzione e sintomi spiacevoli dal tratto gastrointestinale. Questa è nausea, diminuzione dell'appetito, mal di stomaco.

Se non vedi un medico, questa patologia può portare a problemi di salute molto gravi, inclusa la disabilità. Sullo sfondo della nefroptosi, si verifica una diminuzione dell'immunità. E questo minaccia l'aggiunta di malattie infettive e infiammatorie, che peggiorano significativamente le condizioni umane.

Il prolasso del rene è particolarmente difficile durante la gravidanza. La patologia si verifica a causa dell'aumento del carico sul corpo e dei cambiamenti ormonali.

Diagnostica

Durante l'esame, il medico esegue necessariamente la palpazione e le percussioni della regione lombare. Nelle fasi 2 e 3, il rene scende sotto le costole e può essere sentito. Viene raccolta anche l'anamnesi. Sono necessari esami di laboratorio del sangue e delle urine.

Per chiarire la diagnosi, viene eseguito un esame ecografico del sistema genito-urinario. Viene eseguito prima da sdraiati e per uno studio più dettagliato dei reni, in posizione eretta..

Se necessario, il paziente viene indirizzato per l'urografia. Questo è un esame dell'apparato radiografico dell'organo, che viene eseguito per determinare la funzionalità del rene prolasso e il grado della malattia. Se si sospetta lo spostamento dell'organo, possono essere prescritti studi su altri organi..

Metodi di trattamento

Con una leggera omissione e nessun disturbo nel lavoro dei reni, viene eseguita una terapia conservativa complessa. Ma, dato che un urologo viene spesso indicato con un grado di malattia 2 o 3, non sarà possibile sollevare il rene in posizione con l'aiuto di misure conservative. In questo caso, si consiglia un intervento chirurgico, durante il quale l'organo viene sollevato, fissato e ulteriormente rafforzato l'apparato legamentoso..

Terapia conservativa

Questo gruppo include misure di rafforzamento più che aiutano a frenare il prolasso del rene e prevenire l'aggravamento della malattia..

  1. Terapia fisica - mirata a rafforzare i muscoli della schiena, dell'addome e della parte bassa della schiena.
  2. Bende, corsetti - indossati temporaneamente solo come prescritto da un medico. L'usura a lungo termine porterà solo ad un indebolimento del sistema muscolare e ad un deterioramento del benessere.
  3. Eliminazione di attività fisica pesante.
  4. Assunzione di farmaci che supportano la funzione renale.
  5. Organizzazione di un'alimentazione corretta e nutriente. Le diete dure sono controindicate.

In alcuni casi, aumentare di peso fino a raggiungere il normale peso corporeo aiuta a migliorare la situazione. L'assunzione di farmaci ha lo scopo solo di ridurre i sintomi spiacevoli. I farmaci aiutano a prevenire il gonfiore, alleviare i crampi e alleviare il dolore.

Chirurgia

In caso di funzionalità renale compromessa, il verificarsi di un processo infiammatorio e il rischio di compressione degli organi, solo un'operazione può far fronte alla patologia. I reni non saranno in grado di salire al loro posto da soli ei legamenti indeboliti non diventeranno più forti da farmaci ed esercizi. L'unica opzione per recuperare la salute ed evitare complicazioni è la nefropessi. Questo è un intervento chirurgico a basso traumatico che viene eseguito per via laparoscopica (attraverso punture).

L'operazione è mostrata nelle seguenti condizioni:

  • dolore costante, così come attacchi di dolore acuto durante l'attività;
  • incapacità di lavorare attivamente;
  • lo sviluppo dell'idronefrosi;
  • pielonefrite cronica;
  • ipertensione renale.

Lo scopo principale dell'operazione è riparare l'organo nel letto renale. Dopo la nefropessi laparoscopica, il periodo di recupero è solo di una settimana e passa senza complicazioni.

Prognosi e possibili complicazioni

Senza un trattamento adeguato, la malattia può portare a una perdita parziale o totale delle prestazioni. Con il rinvio tempestivo a uno specialista e l'attuazione di tutte le raccomandazioni, la prognosi è favorevole.

Se ignori la cattiva salute e tiri con un viaggio dall'urologo, le frequenti complicazioni di un prolasso del rene sono:

  1. Malattia da urolitiasi.
  2. Idronefrosi.
  3. Pielonefrite cronica.
  4. Insufficienza renale.
  5. Ipertensione.
  6. Crampi o coliche renali.

La nefroptosi nelle fasi successive è molto pericolosa, poiché esiste il rischio di compressione del nervo sciatico e rughe del rene. Prima viene rilevata la patologia, più favorevole sarà la prognosi..

Prevenzione della malattia

Un prolasso del rene può essere evitato seguendo queste linee guida:

  • monitorare la postura;
  • non utilizzare diete o farmaci per una rapida perdita di peso;
  • fare esercizi per rafforzare i muscoli della piccola pelvi e dell'addome;
  • non farti coinvolgere nell'allenamento della forza;
  • quando si sollevano pesi, così come durante la gravidanza, utilizzare una benda;
  • escludere fast food dalla dieta.

Gli esami preventivi svolgono un ruolo importante nella diagnosi precoce delle malattie. L'automedicazione in questo caso porterà solo a un reparto ospedaliero e un intervento chirurgico.

Se inizi a provare dolore o fastidio alla colonna lombare, così come se la tua attività è associata a una posizione prolungata o al sollevamento di oggetti pesanti, assicurati di visitare un urologo.

Nefroptosi

La nefroptosi (prolasso renale) è una malattia caratterizzata dalla mobilità del rene e dal suo spostamento oltre il suo letto anatomico. Il rene può spostarsi verso la cavità addominale o il bacino e spostarsi verso il basso sotto l'influenza del peso. Tale mobilità porta al restringimento e all'assottigliamento dei vasi che si avvicinano al rene con il successivo sviluppo di una violazione dell'afflusso di sangue all'organo. L'uretere può essere coinvolto nel processo patologico, che porta a una ritenzione di urina nel rene e successiva infiammazione. Più spesso, il processo patologico colpisce il rene destro a causa della sua posizione inferiore (di solito due centimetri più in basso) rispetto al rene sinistro.

Nelle persone clinicamente sane, il rene è fissato in modo lasco al suo posto di localizzazione. Durante la respirazione, cambiando la posizione del corpo, i movimenti, può spostarsi verso il basso o verso l'alto. La mobilità fisiologica del rene quando si cambia la posizione del corpo da orizzontale a verticale è di circa 1-2 cm (non più della dimensione del corpo di una vertebra lombare). Il rene è mantenuto in posizione anatomica con capsule fibrose e adipose, apparato legamentoso. L'indebolimento di questo apparato porta al prolasso del rene. Con lo sviluppo del processo patologico, il rene inizia a muoversi liberamente nello spazio perineale e scende sotto il suo peso verso il basso.

La nefroptosi colpisce spesso persone di età compresa tra 25 e 40 anni, più spesso donne a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura pelvica. Inoltre, lo sviluppo della malattia è facilitato da una violazione del tono della parete addominale, causata dalla gravidanza e dal parto..

Cause e fattori di rischio

I principali fattori di rischio per lo sviluppo della nefroptosi includono:

  • caratteristiche anatomiche e fisiologiche congenite del corpo;
  • perdita di peso significativa per un breve periodo (con malattie o diete);
  • gravidanza (soprattutto con un grande feto) e parto;
  • lesioni all'addome e alla parte bassa della schiena (lesioni singole ea lungo termine o ripetute regolarmente);
  • attività fisica eccessiva.

Spesso una combinazione di più cause contemporaneamente porta alla malattia..

A rischio sono rappresentanti di professioni come traslochi, conducenti, parrucchieri, chirurghi, ecc. - coloro le cui attività sono associate a carico statico prolungato.

Nei bambini, la nefroptosi può verificarsi durante i periodi di crescita intensiva; la postura scorretta e la curvatura della colonna vertebrale non sono di poca importanza nel verificarsi della patologia. Inoltre, la pertosse, il rachitismo e la bronchite frequente, la colite contribuiscono allo sviluppo della malattia..

Il grado di nefroptosi

A seconda del grado di spostamento del rene al di sotto dei limiti normali, si distinguono tre gradi di nefroptosi, che determinano le differenze nel quadro clinico della malattia:

  1. Il polo inferiore del rene è abbassato di oltre 1,5 vertebre lombari.
  2. Il polo inferiore del rene è spostato sotto le due vertebre lombari.
  3. Il polo inferiore del rene è abbassato sotto tre o più vertebre lombari.

In base al grado di mobilità del rene, la nefroptosi è suddivisa in:

  • motore (mobile) - il rene prende il suo posto fisiologico nella posizione orizzontale del corpo;
  • fisso: il rene è fissato in una posizione patologica a causa del processo adesivo che si verifica attorno ad esso.

In assenza di trattamento, la prognosi della nefroptosi è sfavorevole. Nel tempo, il paziente sviluppa complicazioni, la progressione del processo patologico porta alla disabilità.

Fasi della nefroptosi

Ci sono tre fasi principali della nefroptosi:

  1. È caratterizzato dall'uscita del polo inferiore del rene dall'ipocondrio e dalla sua palpazione distinta durante l'inspirazione, durante l'espirazione, il rene ritorna al suo posto abituale.
  2. L'intero rene esce dall'ipocondrio e viene palpato in posizione verticale del corpo del paziente, in posizione orizzontale, il rene ritorna alla sua posizione normale spontaneamente o manualmente, si può notare la rotazione del rene attorno al peduncolo renale; i vasi che si avvicinano al rene si restringono e si assottigliano.
  3. Uscita completa del rene dall'ipocondrio, il rene può essere spostato nella pelvi piccola o grande.

Sintomi di nefroptosi

La malattia potrebbe non manifestarsi per molto tempo, tuttavia, durante questo periodo, potrebbero già verificarsi cambiamenti irreversibili nel corpo..

Nel suo sviluppo, la malattia attraversa fasi, ognuna delle quali è caratterizzata da manifestazioni specifiche.

Al primo stadio della nefroptosi, il rene abbassato viene percepito attraverso la parete addominale anteriore durante l'inalazione e durante l'espirazione ritorna al suo posto abituale nell'ipocondrio. In questa fase, non ci sono sintomi o ci sono dolori dolorosi nella regione lombare, pesantezza nell'addome in posizione eretta del corpo. Il dolore di solito si manifesta su un lato.

Nella seconda fase, il dolore è più pronunciato, spesso si irradia all'addome, all'inguine, ai genitali, alla coscia e si intensifica durante lo sforzo fisico. Nella posizione eretta del corpo, l'intero rene cade sotto la linea dell'ipocondrio, ma in posizione orizzontale ritorna da solo, oppure può essere riportato alla sua posizione normale manualmente.

Per il terzo stadio della nefroptosi, il rene lascia l'ipocondrio, indipendentemente dalla posizione del corpo del paziente. Le sensazioni di dolore diventano più pronunciate, possono essere notate costantemente. Altri sintomi di nefroptosi in questa fase possono essere disturbi delle funzioni del tratto digerente, coliche renali, ipertensione arteriosa. Dopo uno sforzo fisico, i pazienti spesso accusano ematuria..

La malattia è accompagnata da diminuzione dell'appetito, nausea, costipazione o diarrea, mal di testa, vertigini, tachicardia, insonnia. Spesso i pazienti hanno irritabilità, irascibilità, labilità emotiva.

La nefroptosi bilaterale in una fase avanzata si manifesta con sintomi di insufficienza renale: affaticamento, mal di testa, gonfiore delle estremità, accumulo di versamento nella cavità addominale, nausea.

Caratteristiche del decorso della malattia nei bambini

La nefroptosi nei bambini è solitamente caratterizzata da un decorso a basso sintomo. I pazienti possono avvertire un leggero dolore nell'area del rene prolasso. Con lo sforzo fisico, il dolore parossistico si verifica nell'ipocondrio, così come il dolore lancinante nella regione lombare. In alcuni casi, con la nefroptosi nei bambini, si verificano gonfiore sotto gli occhi, soprattutto al mattino, nonché disturbi disurici e dispeptici.

Diagnostica

La diagnosi primaria di nefroptosi si basa sui dati ottenuti durante la raccolta di reclami e anamnesi, nonché su un esame obiettivo (con palpazione poliposizionale).

Per confermare la diagnosi viene effettuato un esame di laboratorio e strumentale.

Nell'analisi generale delle urine dei pazienti, eritrocituria, proteinuria ortostatica, leucocituria (con complicazione della pielonefrite), nonché presenza di batteri nelle urine.

Più spesso, la nefroptosi colpisce il rene destro a causa della sua posizione inferiore (di solito due centimetri più in basso) rispetto al rene sinistro.

L'esame ecografico degli organi addominali, eseguito in posizione orizzontale e verticale del corpo, consente di determinare la localizzazione del rene in diverse posizioni. Inoltre, il metodo consente di determinare la presenza di un processo infiammatorio e calcoli.

L'ecografia Doppler dei vasi renali consente di valutare i parametri del flusso sanguigno, nonché lo stato dell'emodinamica renale.

Per determinare il grado di prolasso del rene e la sua rotazione, è possibile utilizzare il metodo dell'urografia escretoria.

La tomografia computerizzata a spirale e multispirale consente di ottenere immagini del parenchima, del sistema renale pielocaliceale e dei vasi renali.

Per determinare lo spostamento degli organi del tratto gastrointestinale, in particolare con nefroptosi bilaterale, vengono eseguite fluoroscopia dello stomaco, esofagogastroduodenoscopia, irrigoscopia, colonscopia.

La diagnosi differenziale è richiesta con neoplasie maligne, distopia renale, idronefrosi.

Trattamento della nefroptosi

Nelle fasi iniziali della malattia, la nefroptosi viene trattata con metodi conservativi. I pazienti vengono mostrati indossando dispositivi ortopedici individuali (cinture, corsetti, bende), eseguendo una serie di esercizi di fisioterapia per rafforzare la parete addominale anteriore e una buona alimentazione. I dispositivi ortopedici devono essere indossati al mattino in posizione orizzontale del corpo durante l'espirazione. Evitare sforzi fisici pesanti.

Nelle fasi successive della nefroptosi, può essere necessario un intervento chirurgico. Prima di tutto, l'operazione è indicata per i pazienti con dolore intenso, nonché con lo sviluppo di complicanze della nefroptosi.

L'obiettivo principale dell'intervento è riportare il rene nella sua posizione normale con la fissazione alle strutture anatomiche adiacenti. Dopo l'intervento chirurgico (nefropessia tradizionale, nefropessia Rivoir, nefropessia laparoscopica), viene mostrato il riposo a letto per due settimane. Il trattamento chirurgico della nefroptosi non è raccomandato per i pazienti anziani, con prolasso degli organi addominali, nonché con gravi patologie concomitanti.

Con lo sviluppo della nefroptosi durante la gravidanza, è necessario un monitoraggio regolare delle condizioni del paziente. La malattia non è una controindicazione alla gravidanza. La terapia della nefroptosi nelle donne in gravidanza è principalmente finalizzata ad alleviare il dolore, il trattamento principale della malattia viene effettuato dopo il parto.

Esercizi per la nefroptosi

La fisioterapia è una delle componenti più importanti del trattamento conservativo per la nefroptosi. Esercizi appositamente selezionati consentono al rene di tornare al letto renale nelle prime fasi della malattia e / o prevenirne l'ulteriore discesa. È necessario eseguire quotidianamente esercizi di fisioterapia. Non fare esercizi terapeutici subito dopo aver mangiato..

La selezione di esercizi per la nefroptosi viene eseguita individualmente da uno specialista. Spesso vengono prescritti i seguenti esercizi:

  • sollevando gli arti inferiori durante l'inspirazione, tornando alla posizione di partenza durante l'espirazione (eseguita in posizione orizzontale del corpo);
  • flessione alternata delle gambe al ginocchio durante l'inspirazione, ritorno alla posizione di partenza durante l'espirazione (eseguita in posizione orizzontale del corpo con un piccolo rullo sotto la schiena);
  • movimenti delle gambe che imitano il ciclismo (eseguiti sdraiati sulla schiena);
  • alzare una gamba dritta, alternativamente entrambe le gambe (eseguito sdraiato su uno o sull'altro lato);
  • inarcando la schiena (eseguita in posizione ginocchio-gomito).

Possibili complicazioni e conseguenze

La nefroptosi può essere complicata dallo sviluppo delle seguenti condizioni patologiche:

  • ischemia del rene;
  • ipertensione venosa (meno spesso arteriosa);
  • pielonefrite;
  • idronefrosi;
  • nefrolitiasi;
  • sanguinamento fornicale.

La nefroptosi colpisce spesso persone di età compresa tra 25 e 40 anni, più spesso donne a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura pelvica. Inoltre, lo sviluppo della malattia è facilitato da una violazione del tono della parete addominale, causata dalla gravidanza e dal parto..

Previsione

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento selezionato correttamente, la prognosi per la vita è favorevole, tuttavia, è necessario evitare attività associate a uno sforzo fisico intenso, nonché una lunga permanenza in posizione eretta.

Se non trattata, la prognosi è infausta. Nel tempo, il paziente sviluppa complicazioni, la progressione del processo patologico porta alla disabilità.

Prevenzione

Al fine di prevenire lo sviluppo della nefroptosi, si raccomanda:

  • esame tempestivo da parte di un medico dopo lesioni e / o dolore nella regione lombare;
  • indossare una benda durante la gravidanza;
  • le donne nel periodo postpartum dovrebbero eseguire esercizi volti a rafforzare i muscoli addominali;
  • la formazione di una corretta postura nei bambini.

Nefroptosi renale nelle donne: sintomi, cause, trattamento

La nefroptosi (rene mobile) è una patologia in cui il rene lascia il suo letto e scende nella cavità addominale per più di 5 cm Questa malattia è pericolosa perché l'organo può torcersi attorno al proprio asse. In questo caso, i vasi che alimentano il rene vengono pizzicati. Molto spesso le donne soffrono di questo disturbo - 5-10 volte più spesso degli uomini. Ciò è dovuto alle caratteristiche del corpo, alle gravidanze e alle diete frequenti. L'età media dei pazienti affetti da questa malattia è di 30-50 anni. Molto spesso, la nefroptosi viene rilevata sugli ultrasuoni, solo il 15% delle persone avverte dolore. La patologia richiede un trattamento e una correzione dello stile di vita.

  • 1 Cause di prolasso dei reni
  • 2 Classificazione della malattia
  • 3 sintomi della malattia
  • 4 complicazioni
  • 5 Trattamento del prolasso del rene
    • 5.1 Dieta
    • 5.2 Ginnastica
    • 5.3 Bendaggio
    • 5.4 Farmaci
    • 5.5 Operazioni chirurgiche
  • 6 Nefroptosi durante la gravidanza

Ci sono diverse cause di nefroptosi renale nelle donne:

CausaDescrizione
Conseguenze della gravidanza e del partoDopo la nascita di un bambino, i muscoli addominali si indeboliscono, il rene perde supporto. Più grande è la pancia durante la gravidanza, maggiore è il rischio di prolasso renale dopo la nascita del bambino. Con le successive gestazioni aumenta il rischio di sviluppare la malattia. Il polidramnios e il grande aumento di peso hanno un effetto negativo.
Sollevamento pesi, attività fisica eccessivaCiò aumenta la pressione nella cavità addominale, con conseguente allungamento dei legamenti e delle fasce che trattengono il rene.
Gravi attacchi di tosse con pertosse, tubercolosi e altre malattieQuando tossisci, i muscoli del diaframma si irrigidiscono. Va giù con il rene
Lesioni o caduta dall'altoQuesto diventa la ragione della violazione dell'integrità dei legamenti, i reni non sono fissati in modo affidabile
Lividi che spostano i reniDopo un livido nella parte bassa della schiena, si forma un ematoma nel tessuto perineale, che sposta l'organo
Un brusco cambiamento nel peso corporeoCon una diminuzione del peso corporeo, la capsula adiposa che sostiene il rene diventa più sottile. Quando si aumenta di peso in breve tempo, l'apparato legamentoso viene allungato e indebolito
EreditàIn presenza di malattie ereditarie associate alla debolezza del tessuto connettivo, i legamenti sono allungati, il che porta al prolasso degli organi interni
Diminuzione del tono muscolare nella cavità addominaleQuesta condizione si verifica con uno stile di vita sedentario e inattività fisica. I muscoli deboli portano al fatto che la pressione intra-addominale diminuisce, il rene lascia il letto renale
Malattie infettive a lungo termineFormazioni maligne, tubercolosi, cirrosi epatica portano all'esaurimento. Riduce il tessuto adiposo sottocutaneo e riduce la pressione intrauterina

Esistono diverse classificazioni di questa malattia..

A seconda di quale rene è disceso, la nefroptosi è:

  • lato destro - patologia del rene destro (si verifica più spesso);
  • lato sinistro - patologia del rene sinistro (meno comune);
  • bilaterale - entrambi i reni sono colpiti (si verifica molto raramente, più spesso a causa di anomalie congenite).

A seconda del decorso della nefroptosi, si distinguono 3 fasi della malattia:

EnergiaDescrizione
1 ° gradoLa discesa può essere rilevata solo nelle persone magre che inalano stando in piedi. Allo stesso tempo, il rene scende di 5-9 cm, espirando e sdraiandosi, l'organo ritorna al suo posto. Alla palpazione, il medico può sentire il bordo inferiore dell'organo. La diagnosi finale viene effettuata solo dopo l'ecografia. I test delle urine sono molto spesso normali.
2 ° gradoIn posizione eretta, il rene scende sotto le costole di 2/3, in posizione sdraiata ritorna al suo posto. Durante l'esame, l'organo viene palpato senza metodi aggiuntivi. Negli esami delle urine si trovano proteine, eritrociti e, meno spesso, leucociti. Questi cambiamenti sono associati a un ridotto flusso di urina.
Livello 3Il rene scende sotto le costole fino alla piccola pelvi. È mobile, può spostarsi a seconda della posizione del corpo, dell'attività fisica, inspirazione ed espirazione, ma non ritorna in una posizione anatomicamente normale. Durante il sondaggio, il medico trova un organo nell'ombelico e anche sotto. Il dolore si fa sempre sentire. Le sensazioni non cambiano a seconda della posizione del corpo. C'è sangue e muco nelle urine a causa dell'aumento della pressione renale e del ristagno urinario

Quando l'organo viene abbassato di 6-7 cm o più, si osservano sensazioni dolorose di natura opaca. In alcuni casi, lo spostamento del rene può raggiungere i 9-10 cm.

I sintomi della nefroptosi dipendono dallo stadio della malattia:

SintomoDescrizione
Mal di schienaAl primo grado, il disagio nella regione lombare si verifica solo dopo uno sforzo fisico o un cambiamento di posizione. Con un ulteriore prolasso del rene (nel secondo grado), appare un forte dolore parossistico, che può durare da alcuni minuti a diverse ore. Nel terzo grado sono permanenti.
Dolore all'addome, all'inguine, ai fianchiQuando l'organo viene omesso, i plessi nervosi che si trovano nelle vicinanze sono irritati. A volte il dolore acuto può essere scambiato per un attacco di appendicite
Sanguinamento durante la minzioneQuando i reni sono attorcigliati, le pareti dei vasi si assottigliano e scoppiano. Dopodiché, il sangue entra nelle urine.
Disturbi digestiviQuesti sono costipazione, diarrea, appetito alterato, vomito. Il funzionamento del tratto digerente è associato all'irritazione delle terminazioni nervose che si trovano vicino al rene patologico
Intossicazione generale, debolezza, irritabilità, febbreQuesti segni compaiono a causa della ridotta funzionalità renale e dell'aumento dei livelli di tossine nel sangue.
Cambiamenti nei test delle urineSecondo i risultati del test, si trova una grande quantità di proteine, leucociti, epitelio ed eritrociti

La fase iniziale raramente causa segni.

La mancanza di un trattamento tempestivo minaccia le seguenti complicazioni:

Possibile complicazioneDescrizione
PielonefriteL'infiammazione del tessuto renale si verifica a causa di un movimento improprio delle urine dovuto allo stiramento o attorcigliamento degli ureteri e dei vasi renali. Questo può essere urina stagnante o backflush urinario. Tale pielonefrite è difficile da curare, poiché il fattore provocante non viene eliminato
IdronefrosiQuesto è l'accumulo di urina nella pelvi renale. Durante il normale funzionamento, l'urina viene filtrata nei reni, quindi entra nel bacino e nella vescica. Con la nefroptosi di 2 ° e 3 ° grado, l'organo si sposta di lato, gli ureteri sono piegati, l'urina non può arrivare dal bacino nella vescica e si accumula lì. Se il deflusso non viene ripristinato, il bacino allargato spinge il rene, che perde gradualmente le sue funzioni
Ipertensione arteriosa secondariaI reni producono sostanze attive che regolano la pressione sanguigna. Con un decorso prolungato di varie malattie renali, si forma ipertensione
Malattia da urolitiasiSe il deflusso dell'urina è disturbato, i sali si depositano nel rene. Nel tempo, si formano pietre che causano dolore

L'obiettivo principale della terapia della nefroptosi è riportare il rene nel letto renale. Il trattamento può essere conservativo o chirurgico. Il conservatore è efficace solo in una fase iniziale della malattia.

Raccomandazioni di base per tutti i pazienti:

  1. 1. In caso di magrezza eccessiva, si consiglia di aumentare di peso prima di raggiungere un normale indice di massa corporea.
  2. 2. Fare esercizio regolarmente per rafforzare i muscoli addominali e pelvici.
  3. 3. Indossare una benda.
  4. 4. Regola il tuo stile di vita (escludi uno sforzo fisico intenso e una posizione eretta prolungata).
  5. 5. In caso di frequenti infezioni del tratto urinario, prelevare campioni urologici, succo di mirtillo rosso, Kanefron e altri mezzi.

Nessuno dei rimedi popolari aiuterà con il prolasso renale. Per alleviare alcuni sintomi della malattia e migliorare il benessere si possono utilizzare bagni con oli aromatici o decotti alle erbe.

La dieta è una parte importante del trattamento conservativo. Aiuta a non sovraccaricare i reni, ma allo stesso tempo fornisce al corpo acqua e sostanze nutritive sufficienti. Alimenti selezionati correttamente possono migliorare significativamente il flusso sanguigno e il metabolismo e ridurre il rischio di insufficienza renale.

Le regole di base di una dieta terapeutica:

  • Devi mangiare secondo le caratteristiche del tavolo numero 7.
  • Dovresti limitare gli alimenti proteici (carne, latticini, pesce grasso, uova). Al primo grado della malattia sono consentiti 60-80 g di proteine ​​al giorno.
  • Si consiglia di limitare l'assunzione di sale. Nella fase iniziale la rata giornaliera è di 5-8 g, in caso di complicazioni il sale è completamente escluso. In alternativa è possibile utilizzare succo di limone, semi di cumino, aneto. Sono escluse carni affumicate, conserve, salsicce, formaggi fusi.
  • È necessario consumare una quantità sufficiente di oli vegetali (girasole, oliva, semi di lino).
  • I cibi piccanti dovrebbero essere limitati. Queste sono cipolle, aglio, peperoni, aceto, senape. Cambiano l'acidità delle urine e possono causare la formazione di calcoli..
  • Si raccomanda di limitare l'assunzione di liquidi. È consentito bere 800-1000 ml al giorno. Questa quantità include acqua pulita, zuppe, frutta e verdura. Questo è sufficiente per prevenire la disidratazione e il sovraccarico d'acqua..

Elenco dei prodotti approvati:

  • prodotti a base di farina senza margarina - biscotti, pane, torte con cavolo;
  • Pesce di fiume;
  • carne magra bollita;
  • verdura e frutta;
  • cereali e pasta;
  • zuppe di verdure;
  • bevanda alla frutta, gelatina, marmellata, marshmallow;
  • brodo di rosa canina o tè debole.

La ginnastica correttiva è importante tanto quanto la dieta. L'esercizio è indicato per la nefroptosi di grado 1 e 2. Con il 3 ° grado, la ginnastica non aiuterà, è necessario un intervento chirurgico.

Gli allenamenti a casa dovrebbero essere eseguiti regolarmente. Questo aiuterà a evitare pillole e interventi chirurgici..

La ricarica avviene al mattino per almeno 25 minuti. Se possibile, il complesso può essere ripetuto la sera. La terapia fisica (cultura fisica correttiva) comprende i seguenti esercizi:

Nome dell'esercizioCome fare
BiciclettaViene eseguito in posizione supina. Allunga le gambe per simulare il ciclismo. Esegui l'esercizio per 2 minuti. Nelle prime settimane - 1 minuto ciascuno
AngoloSdraiato sulla schiena, solleva lentamente e dolcemente le gambe in modo da ottenere un angolo di 90 gradi. Abbassali lentamente mentre espiri. Ripeti 6 volte
ForbiciLa posizione di partenza è la stessa. Quando alzi le gambe, allargale ai lati e chiudile, puoi incrociarle. Esegui 1-2 minuti
Alzando il bacinoSdraiato sulla schiena, piega le gambe e appoggiale sul pavimento. Allarga leggermente le ginocchia. Durante l'espirazione, sollevare dolcemente il bacino, soffermarsi in questa posizione per 8-10 secondi e scendere durante l'espirazione. Fai 8-10 ripetizioni
GattoIn piedi a quattro zampe, piega la schiena il più possibile in alto, poi in basso. Muoviti lentamente mentre espiri, inspirando nel frattempo. All'inizio - 15-20 ripetizioni

Quando il paziente può eseguire la serie base di esercizi per 20 ripetizioni 2 volte al giorno, è consentito passare a un allenamento più intenso. Si consiglia di fare esercizi al mattino e al pomeriggio - un corso completo:

Nome dell'esercizioCome fare
Respirazione diaframmaticaIn posizione eretta durante l'espirazione, spingere in fuori lo stomaco il più possibile e attirare mentre inspiri. Ripeti 5-8 volte
Ginocchio al pettoIn posizione supina durante l'espirazione, premi la gamba piegata sullo stomaco, mentre inspiri, attira fortemente lo stomaco, abbassa lentamente la gamba. Allunga il ginocchio con sforzo. 5-10 ripetizioni per ogni gamba
Esercizio con la pallaPosizione di partenza - come nell'esercizio "sollevamento pelvico". Spremi una pallina tra le ginocchia. Mantieni questa posizione per alcuni secondi e rilassati, ma la palla non dovrebbe cadere. Ripeti 4-20 volte. La palla si consiglia di scegliere silicone o gomma
GiriSdraiati, incrocia le braccia sotto la testa, piega le gambe al ginocchio. Piega le ginocchia a sinistra ea destra in modo da poter raggiungere il pavimento. 6-8 ripetizioni in ogni direzione
Movimenti circolari delle gambeSdraiato sulla schiena, le mani dietro la testa. Alza una gamba e descrivila nel cerchio più grande possibile 4 volte in senso orario e antiorario. ripeti con l'altra gamba
Fai oscillare la gambaSdraiato su un fianco, alza la gamba il più in alto possibile e fai 6-8 oscillazioni ciascuno
BarcaSdraiato sullo stomaco, allunga le braccia in avanti mentre alzi le gambe. Mantieni la posizione per alcuni secondi. Ripeti 6-8 volte
SuperuomoSdraiato sullo stomaco, alza alternativamente il braccio sinistro e la gamba destra o il braccio destro e la gamba sinistra. Ripeti 6-8 volte
AratroSdraiato sulla schiena, alza le gambe e portale dietro la testa in modo che le dita dei piedi tocchino il pavimento. Mantieni questa posizione per 5-15 secondi e torna alla posizione di partenza. Ripeti 15-20 volte
BetullaDa una posizione prona, solleva le gambe e il bacino e sostieni la parte bassa della schiena con le mani. Mantieni questa posizione per un massimo di 30 secondi. Massimo 15 ripetizioni

Gli esercizi "aratro" e "betulla" devono essere eseguiti con cautela per le persone che hanno problemi alla colonna vertebrale, ictus o hanno la pressione alta.

Si tratta di un'ampia cintura tipo corsetto che viene utilizzata per sostenere gli organi interni. È usato in trattamenti complessi in combinazione con terapia fisica, corretta alimentazione e farmaci prescritti. Si consiglia di indossare la benda quotidianamente, ma l'effetto sarà evidente solo dopo 3-12 mesi. Dovresti acquistare un prodotto con la possibilità di regolare la larghezza della vita (con velcro). In estate, è meglio scegliere modelli realizzati con tessuti naturali. Nella stagione fredda, puoi acquistare una benda con uno strato di lana.

Il corsetto viene indossato in posizione supina e alla massima espirazione. Ciò mantiene il rene nella posizione corretta. La benda può essere indossata sul corpo nudo e su abiti leggeri. Deve essere rimosso di notte.

Il trattamento farmacologico è prescritto per lo sviluppo di complicanze:

  • per la pielonefrite vengono utilizzati antibiotici (Ofloxacin, Suprax, Ceftriaxone) e urosettici a base di erbe (Canephron, Cyston);
  • per abbassare la pressione sanguigna, vengono utilizzati farmaci del gruppo degli ACE inibitori (Captopril, Enalaprin) e AR2 bloccanti (Losartan, Candesartan).

Il trattamento chirurgico della nefroptosi è chiamato nefropessi. L'intervento viene eseguito a cielo aperto (un'incisione nella regione lombare) o laparoscopica (attraverso una puntura). Le indicazioni per l'appuntamento dell'operazione sono:

  • nefroptosi di 2 ° e 3 ° grado;
  • una malattia complicata da pielonefrite o ipertensione arteriosa;
  • insufficienza renale, che è causata dal prolasso del rene;
  • espansione del bacino da uno o due lati;
  • idronefrosi;
  • sanguinamento dai vasi del rene;
  • urolitiasi sullo sfondo di nefroptosi prolungata.

Le controindicazioni alla nefropessi sono:

  • La presenza di un processo infiammatorio nel corpo (esacerbazione di pielonefrite, ARVI, tonsillite). Dopo il recupero, il paziente inizia a prepararsi per l'intervento chirurgico.
  • Diabete.
  • Malattie del cuore e dei polmoni nella fase acuta.
  • Discesa di tutti gli organi addominali.
  • Anemia.

Tutte le tecniche chirurgiche possono essere suddivise in 4 gruppi:

  1. 1. Nella capsula fibrosa viene eseguita una sutura catgut, con l'aiuto della quale il rene è fissato alla 12a costola e ai muscoli lombari.
  2. 2. Fissaggio della capsula alla costola mediante lembi del tessuto connettivo della capsula o peritoneo. Questo non forma una cicatrice sul rene..
  3. 3. Fissazione dell'organo mediante lembi di tessuto adiposo perirenale, nonché materiali sintetici come nylon, nylon, teflon. Fanno una specie di amaca dove si trova il rene malato.
  4. 4. Fissazione dell'organo alle costole mediante lembi muscolari. Questa è l'operazione più efficiente. Il chirurgo esegue un'incisione nella parete addominale e fissa il rene con una sezione del muscolo femorale, precedentemente prelevata dallo stesso paziente.

Dopo l'intervento chirurgico, è indicato un rigoroso riposo a letto per 2 settimane. Per migliorare la circolazione sanguigna, il tronco del paziente può essere sollevato di 20-25 cm.

Durante la laparoscopia, i tubi con strumenti chirurgici fissi vengono inseriti nella cavità addominale attraverso un'apertura di 1-1,5 cm. Con il loro aiuto, la capsula fibrosa viene suturata. In questo caso, il processo di ripristino è notevolmente ridotto..

Spesso questa malattia si verifica durante la gravidanza, specialmente con un feto di grandi dimensioni o gravidanze multiple. Questo mette molto stress sui reni, che li induce a spostarsi fuori posto. I primi segni di nefroptosi sono dolore lombare, debolezza in tutto il corpo e diminuzione dell'appetito. Possono comparire strisce di sangue nelle urine, le feci sono disturbate. In presenza di questi sintomi, una donna incinta dovrebbe consultare un medico e seguire tutte le raccomandazioni prescritte..

Come misura preventiva, si consiglia al paziente di mangiare in piccole porzioni e di mantenere una moderata attività fisica..

Nefroptosi: sintomi e trattamento

Cos'è la nefroptosi? Analizzeremo le cause di occorrenza, diagnosi e metodi di trattamento nell'articolo del Dr. B.V. Skatov, un andrologo con 26 anni di esperienza.

Definizione di malattia. Cause della malattia

La nefroptosi ("rene abbassato") è uno stato di mobilità eccessiva, in cui il rene lascia il letto formato dalla capsula fibroso - grassa, nonché un apparato legamentoso unico. Distinguere tra "nefroptosi fissa", con fissazione stretta in una posizione modificata, "mobilità patologica" o "rene errante", quando l'organo è estremamente mobile e si muove facilmente in diverse proiezioni. La dottrina della nefroptosi è stata fondata nel 1561 dal Dr. Mezus, tuttavia, la rilevanza di queste opere rimane nel nostro tempo. [1]

  • processi infiammatori e infettivi degli organi pelvici;
  • perdita di peso;
  • cambiamenti atrofici-degenerativi nella parete addominale anteriore;
  • lesione.

La nefroptosi è una malattia piuttosto rara. Molti studi hanno dimostrato che in quasi il 20% dei casi la nefroptosi viene rilevata nelle donne durante l'urografia intrauterina di routine, ma molto meno (10-20%) presenta effettivamente sintomi associati a questa condizione..

La nefroptosi sintomatica è più comune nelle donne, il rapporto tra donne e uomini è 5-10: 1. Inoltre, è più comune sul lato destro (70% dei casi).

È interessante notare che il 64% dei pazienti con displasia dell'arteria renale fibromuscolare presenta anche nefroptosi omolaterale. [7]

Sintomi di nefroptosi

  1. dolore alla schiena sordo, aggravato dal lavoro in piedi, che si irradia all'inguine, agli organi, agli arti inferiori;
  2. affaticabilità veloce;
  3. umore depressivo mutevole;
  4. dispepsia (nausea, flatulenza, diarrea);
  5. ipertensione;
  6. ematuria (sangue nelle urine).

La nefroptosi è una causa comune di ipertensione renovascolare e merita particolare attenzione quando l'angiografia non mostra stenosi. La renografia è il metodo diagnostico preferito per diagnosticare l'ipertensione renovascolare dovuta alla nefroptosi. [8]

Patogenesi della nefroptosi

Durante la sesta-nona settimana di sviluppo intrauterino, i reni salgono al livello della parte bassa della schiena, appena sotto le ghiandole surrenali. I meccanismi esatti responsabili dell'ascensione renale sono sconosciuti, ma una combinazione di crescita embrionale differenziale, cambiamenti nella nutrizione vascolare e regressione delle strutture embrionali di transizione possono contribuire a questo fenomeno. [nove]

Il processo patologico si basa su una lesione generalizzata del tessuto connettivo, interruzione della normale circolazione sanguigna e una diminuzione dell'attività del mesenchima. Questi fattori portano a danni all'apparato legamentoso, ai tessuti delle capsule. Il rene destro è molto più suscettibile al processo patologico, poiché il fornice diaframmatico di sinistra è molto più ripido e più alto di quello controlaterale. È interessante notare che le donne sono più a rischio qui rispetto agli uomini. Il loro letto renale è più piatto, cilindrico e si allarga verso il basso, a differenza del sesso opposto.

In caso di malnutrizione, deplezione, il peso specifico del tessuto adiposo che forma la capsula renale diminuisce - di conseguenza, l'organo viene spostato dalla sua posizione naturale.

In caso di lesione, può verificarsi la rottura del legamento con la formazione di coaguli di sangue nei segmenti renali. Questi fattori portano all'uscita dell'organo dal suo solito letto..

Man mano che il processo patologico progredisce, viene ulteriormente aggiunta la rotazione dell'organo attorno al peduncolo vascolare. I vasi renali si deformano e si allungano. Di conseguenza, il diametro dell'arteria si restringe drasticamente e la lunghezza aumenta in modo significativo. La stenosi delle arterie porta a una diminuzione della nutrizione degli organi, allo sviluppo dell'ipertensione venosa. C'è una violazione dell'urodinamica dovuta al prolasso. Ciò porta allo sviluppo di pielonefrite secondaria, formazione di calcoli e sviluppo di aderenze nella paranefrite. [2]

Classificazione e fasi di sviluppo della nefroptosi

Stadio I: il polo renale inferiore lascia l'ipocondrio durante l'inalazione e ritorna durante l'espirazione;

Stadio II: il rene è completamente spostato dall'ipocondrio in posizione eretta, diventa disponibile per la palpazione e quando il paziente è in posizione orizzontale, torna indietro;

Fase III: il rene scende nella regione pelvica.

Complicazioni di nefroptosi

Ogni rene contiene grandi vasi sanguigni - l'arteria renale e la vena - ei reni si collegano agli ureteri. La pelvi renale è ampia e di struttura corta. Quando il rene viene spostato dal suo spazio fisiologico, i vasi dell'organo devono contrarsi e allungarsi. Di conseguenza, la normale circolazione nei reni è gravemente compromessa. Inoltre, lo spostamento del rene provoca la flessione dell'uretere, che minaccia la ritenzione acuta di urina nel corpo. Tutte queste anomalie creano i prerequisiti per lo sviluppo di un grave processo infiammatorio dei reni: la pielonefrite..

Altre complicanze della nefroptosi includono:

  • ipertensione maligna;
  • malattia da urolitiasi;
  • sanguinamento;
  • ingrossamento del rene;
  • idrouretere;
  • nefrosclerosi;
  • insufficienza renale. [3]

Molto spesso questa patologia si verifica nelle donne durante la gravidanza. Se una donna aveva la nefroptosi prima della gravidanza, ma non si è manifestata clinicamente, dopo il parto le condizioni del paziente peggiorano solo. Anche se prima non c'era nefroptosi, dopo il parto questa condizione può svilupparsi sullo sfondo dello stiramento dell'apparato legamentoso dei reni e dell'indebolimento dei muscoli addominali.

È importante capire che il prolasso dei reni di per sé non rappresenta una minaccia per la vita del feto in crescita, ma le conseguenze degli organi in movimento possono influire negativamente sul corso della gravidanza nel suo complesso. Ecco perché tutte le donne in gravidanza si sottopongono regolarmente a un esame completo, che include necessariamente un esame ecografico degli organi pelvici e dello spazio retroperitoneale, delle urine e del sangue. Questo approccio consente di identificare eventuali deviazioni dalla norma nella fase iniziale del loro sviluppo e un trattamento tempestivo elimina il rischio di complicanze che minacciano il feto. La progressione della patologia del sistema urinario è un indicatore di ricovero urgente di una donna incinta, poiché con lo sviluppo di insufficienza renale c'è il rischio di sviluppare condizioni che minacciano la vita e la salute.

Diagnosi di nefroptosi

  • Si scopre che il dolore nell'area dei reni si verifica stando in piedi, aumenta durante il lavoro, a causa dello sforzo, il sangue appare nelle urine. Quando si raccoglie l'anamnesi, l'enfasi viene spostata su una drastica perdita di peso (di 5-8 kg), traumi, processi infettivi. La natura del lavoro del paziente è importante: una lunga permanenza in piedi, vibrazioni, lavoro forzato in pendenza.
  • Durante un esame visivo si presta attenzione alla costituzione, allo stato del grasso sottocutaneo, ai muscoli della schiena e alla parete addominale anteriore. Di norma, il prolasso degli organi si verifica nelle persone con un tipo di struttura corporea ipostenica..
  • Un ruolo enorme nella diagnosi di nefroptosi appartiene all'esame (manuale) della palpazione dei reni. Inoltre, la manipolazione viene eseguita con due mani, in tre posizioni: in piedi, sdraiato sulla schiena e di lato.
  • Gli esami radiografici ed ecografici sono di primaria importanza nella diagnosi della nefroptosi. Il ruolo diagnostico più prezioso è svolto dall'urografia a contrasto escretore, viene eseguita nelle posizioni orizzontale e verticale del paziente.
  • Posizione di chiarimento - nella moderna tomografia computerizzata multispirale a contrasto con contrasto (MSCT), arteriografia renale. Consentono di identificare problemi vascolari nella nefroptosi, escludere malformazioni congenite del sistema urinario e la presenza di urophrolitiasi. [4]

Trattamento della nefroptosi

  1. Conservatore
  • il primo e il secondo grado della malattia, al trattamento iniziale;
  • se il prolasso del rene è stato rilevato durante la gravidanza;
  • se non c'è ipertensione arteriosa maligna;
  • con leucocituria, diabete mellito, cardiovascolare, insufficienza respiratoria.

La terapia conservativa consiste nell'indossare una fasciatura, la terapia fisica (terapia fisica), la dieta, nonché la prevenzione e il trattamento farmacologico delle complicanze. Il trattamento termale è di una certa importanza..

Il problema con la benda è diverso. Se prima si credeva che una fasciatura fosse un attributo indispensabile di un paziente con nefroptosi, oggi l'opinione è cambiata. Secondo le visioni moderne, è necessario indossare un corsetto solo quando c'è una seria attività fisica, particolarmente associata a lavoro "inclinato", vibrazione, durante lunghi viaggi in auto. L'uso prolungato di una fasciatura porta all'atrofia della schiena e dei muscoli addominali e, di conseguenza, alla progressione della malattia.

La cultura fisica terapeutica è il principale fattore di influenza durante il prolasso dei reni nel complesso di misure conservative. La terapia fisica è mirata, prima di tutto, alla formazione di una postura corretta, rafforzando i muscoli della stampa addominale, della schiena, dei fianchi. Al centro dei complessi di terapia fisica ci sono molte posture "invertite" prese in prestito dallo yoga. Con il secondo e il terzo grado di nefroptosi, si consiglia di eseguire esercizi su uno scudo con un angolo di sollevamento regolabile, che aumenta significativamente la loro efficacia. La ginnastica dovrebbe essere eseguita quotidianamente, preferibilmente 2 volte al giorno, aumentando costantemente il carico. Il complesso serale dovrebbe dominare in termini di carico. Il sistema di chinesiterapia secondo il metodo del Dr. Bubnovsky ha guadagnato una grande popolarità. Eseguendo gli esercizi necessari su base continuativa, i pazienti ripristinano completamente il tono dei muscoli profondi della schiena e dei muscoli addominali. La durata dell'efficacia dei complessi di terapia fisica per la nefroptosi è di un anno.

Dieta

La dieta ha lo scopo di normalizzare il metabolismo, rimuovendo il fluido in eccesso dal corpo. Allo stesso tempo, la dieta dovrebbe tener conto del fatto che è impossibile perdere il grasso sottocutaneo che costituisce la capsula renale e, quindi, avere una quantità sufficiente di chilocalorie. Grazie ad una corretta alimentazione equilibrata è possibile accelerare il processo di guarigione con la nefroptosi nelle prime fasi:

  • carne: concentrarsi sulle varietà a basso contenuto di grassi (è preferibile il pollame);
  • pesce - le varietà più pregiate: lucioperca, luccio, merluzzo, pesce persico;
  • le uova si possono mangiare tutti i giorni, ma è meglio bollire, come una frittata;
  • prodotti da forno - qualsiasi, ma con un contenuto di sale minimo;
  • verdure: puoi mangiare qualsiasi prodotto di questa categoria, ad eccezione di quelli troppo piccanti (peperoncino, aglio);
  • puoi mangiare qualsiasi frutto, ma bacche e mele troppo aspre sono soggette a restrizioni;
  • bevande - il tè è consentito, preferibilmente verde, composte, succhi naturali. Le bevande gassate non sono consigliate;
  • dolci: puoi mangiare dessert a basso contenuto di grassi e ipocalorici. Il cioccolato è vietato.

2. Operativo

Il trattamento chirurgico consiste nel fissare il rene ai tessuti retroperitoneali mediante accesso aperto o laparoscopico.

  • prolasso del rene sotto la 4a vertebra lombare;
  • con dolore insopportabile che interferisce con la vita normale;
  • progressivo deterioramento della funzione renale;
  • ipertensione maligna;
  • pielettasia rivelata;
  • mancanza di effetto da misure conservative.

Il trattamento chirurgico mira a fissare il rene in una posizione normale (nefropessi). La fissazione presume essere affidabile, allo stesso tempo, il rene deve mantenere la sua mobilità fisiologica intrinseca nel volume richiesto. Dopo l'operazione, dovrebbero essere escluse cicatrici grossolane vicino al rene, nella regione del peduncolo vascolare e del bacino e nel segmento ureterale. Ad oggi sono stati proposti centinaia di metodi per riparare il rene..

Buoni risultati clinici e estetici molto soddisfacenti fanno della nefropessi laparoscopica il metodo preferito di trattamento chirurgico della malattia. I risultati a breve e lungo termine confermano l'elevata efficienza della fissazione renale con innesto in rete alloplastica come terapia minimamente invasiva. [dieci]

Per molto tempo l'operazione più famosa è stata la nefropessia secondo il metodo Rivoir modificato da Pytel-Lopatkin. L'essenza dell'operazione è proteggere il bordo inferiore del rene. Per questo, si forma un pezzo di tessuto muscolare lombare, quindi viene avvolto attraverso il tunnel interstiziale. Nella moderna pratica urologica, la nefropessi laparoscopica è la più popolare. Rispetto alla chirurgia a cielo aperto, la chirurgia laparoscopica è caratterizzata da un minor danno ai tessuti, porta a un recupero più rapido e una degenza ospedaliera più breve. [cinque]

Previsione. Prevenzione

La prognosi, in assenza di una terapia adeguata, è generalmente sfavorevole e porta alla disabilità. Molti esperti non attribuiscono importanza alla possibilità di progressione della patogenesi della nefroptosi nelle prime fasi della malattia, non c'è una comprensione sufficiente del risultato finale della malattia. Ai pazienti con prolasso dei reni non viene irragionevolmente assegnato un esame e un trattamento completi.

A questo proposito, la base per la prevenzione della nefroptosi è:

  1. diagnosi precoce del prolasso del rene;
  2. prescrivere un trattamento completo in una fase iniziale della malattia.

Altri metodi di prevenzione per sospetta nefroptosi:

  • limitazione del sollevamento pesi (non più di 7 kg per mano), il peso deve essere distribuito uniformemente;
  • evitare diete radicali che portano a una drastica perdita di peso;
  • limitazione del lavoro domestico (lavaggio a mano dei vestiti, lavaggio dei pavimenti);
  • il lavoro in una lunga posizione eretta dovrebbe essere abbandonato, ad esempio, l'acconciatura è una scelta poco importante per le persone con prolasso renale;
  • anche lavorare in stanze con maggiori vibrazioni (ad esempio, in una fabbrica) è indesiderabile;
  • eliminazione della corsa e del salto;
  • è meglio viaggiare in treno o in aereo (cercare di escludere il trasporto automobilistico);
  • gli esercizi di nuoto hanno un effetto benefico sui muscoli della parete addominale anteriore. [6]

Pertanto, la nefroptosi sembra essere una malattia complessa e multifattoriale che viene sottovalutata dagli specialisti. Ma con un trattamento tempestivo adeguato, la nefroptosi è in gran parte suscettibile di terapia, il che facilita notevolmente le condizioni dei pazienti.