Terapia farmacologica

Nel trattamento anti-ricaduta, la terapia farmacologica viene utilizzata per stabilizzare le condizioni del paziente, interrompere le riacutizzazioni, prevenirle, alleviare i sintomi negativi e migliorare gradualmente la salute. Implica l'uso di medicinali selezionati per il paziente individualmente dal medico curante. Il set di farmaci è determinato da diversi fattori:

  • malattie principali e concomitanti, loro stadio e gravità, caratteristiche del decorso, gravità dei sintomi;
  • stato di salute generale, età del paziente, dinamica dei suoi principali indicatori con diagnosi regolare;
  • i compiti del trattamento anti-ricaduta (ridurre la probabilità di esacerbazione, interrompere una condizione acuta, curare completamente la malattia, prevenirne lo sviluppo, ecc.);
  • la compatibilità tra i farmaci selezionati e già utilizzati dal paziente;
  • la presenza di controindicazioni individuali per l'assunzione di determinati farmaci.

La terapia farmacologica nel trattamento anti-ricaduta si basa sui principi del mantenimento della salute e del miglioramento della qualità della vita. Non è raccomandato l'uso di farmaci farmacologici con azione aggressiva, una grande quantità di controindicazioni ed effetti collaterali. Quando si fissano gli appuntamenti, il medico cerca di ottenere il massimo beneficio per il paziente con un impatto minimo sul corpo..

I farmaci utilizzati nella terapia farmacologica sono classificati secondo diversi criteri..

  • compresse, capsule per somministrazione orale;
  • soluzioni per iniezioni endovenose, sottocutanee, intramuscolari;
  • agenti esterni (soluzioni, creme, unguenti);
  • candele, matite medicinali;
  • aerosol, spray;
  • cerotti, ecc..

La classificazione nosologica distingue gruppi di farmaci per il trattamento di varie malattie. Esistono gruppi separati di medicinali per il trattamento di disturbi mentali, dipendenze, malattie endocrine, cardiologiche, neurologiche, malattie del tratto gastrointestinale, OPD, organi della vista, altri organi e sistemi interni.

Ti richiameremo entro 30 secondi

Cliccando sul pulsante "Invia" acconsenti automaticamente al trattamento dei tuoi dati personali e accetti i termini.

La farmacologia indica l'azione, lo scopo del farmaco. Ci sono 16 gruppi principali in totale. I sottogruppi di farmaci sono evidenziati in quasi ciascuno. Nel trattamento anti-ricaduta, è possibile utilizzare:

  • analgesici non narcotici e FANS per alleviare il dolore;
  • ormoni e antagonisti per mantenere un background ormonale stabile in caso di disturbi del sistema endocrino;
  • farmaci immunotropi per disturbi del sistema immunitario;
  • metabolismo per migliorare le condizioni generali del corpo;
  • farmaci neurotropi per il trattamento anti-ricaduta dei disturbi mentali;
  • farmaci organotropi per la correzione, il miglioramento del lavoro degli organi interni, ecc..

Terapia farmacologica anti-ricaduta nel centro Panacea

Il Panacea Medical Center consiglia di contattare il proprio medico o specialista per la nomina di terapia farmacologica. L'autotrattamento con qualsiasi farmaco può essere complicazioni immediate pericolose e deterioramento della salute in futuro. Nel nostro centro, la terapia farmacologica viene prescritta dopo un esame preliminare, tenendo conto di:

  • i risultati di test di laboratorio e studi che aiutano a valutare la potenziale suscettibilità dell'organismo ai principi attivi, il livello della loro tolleranza, la probabilità di effetti collaterali, il beneficio atteso dall'uso di un particolare farmaco;
  • anamnesi del paziente: storia della sua malattia, dati sullo stato di salute attuale. Questa informazione è importante per la selezione corretta e sicura dei medicinali;
  • la proposta organizzazione del trattamento anti-ricaduta (può influenzare le forme di rilascio, il dosaggio, la frequenza di utilizzo dei farmaci selezionati).

Seguiamo alcuni principi quando prescriviamo farmaci:

  • i farmaci vengono utilizzati solo nei casi in cui altre opzioni di terapia anti-ricaduta sono inefficaci e il beneficio atteso giustifica il loro uso;
  • rispetto dei dosaggi raccomandati, tenendo conto dell'età del paziente, dello stato di salute, della suscettibilità ai componenti del farmaco;
  • compatibilità dei farmaci tra loro (vengono valutati tutti i farmaci assunti dal paziente). Separatamente, vengono formulate raccomandazioni sulla compatibilità con alcol, determinati prodotti alimentari, correzione della dieta, stile di vita, ecc.;
  • effetti collaterali minimi. Se possono comparire, il medico deve informare il paziente in anticipo;
  • sicurezza, efficacia provata. Il nostro centro medico prescrive solo farmaci che sono stati certificati nella Federazione Russa, hanno dimostrato efficacia, hanno superato con successo test e sperimentazioni. In alcuni casi, se è necessario tenere conto delle condizioni di salute del paziente, possono essere utilizzati mezzi sperimentali (il medico deve fornire al paziente tutte le informazioni su di loro).

Affinché la terapia farmacologica sia efficace, il Panacea Medical Center raccomanda di osservare i dosaggi prescritti dal medico e il regime di assunzione dei farmaci (dose giornaliera, numero di dosi giornaliere, tempo di assunzione dei farmaci, ecc.), Nonché altre raccomandazioni relative al trattamento anti-ricaduta e riabilitazione.

  • Terapia farmacologica
  • Malattie croniche
  • Le conseguenze dell'abuso di alcol
  • Asma bronchiale
  • Malattia ipertonica
  • Degenerazione del fegato grasso
  • Osteocondrosi, sciatica, lombalgia
  • Sciatica e sciatica
  • Trattamento anti-ricaduta per l'alcolismo

Come registrare un parente nella nostra clinica?

La nostra clinica serve pazienti anziani a casa, in regime ambulatoriale o in ambito ospedaliero. Puoi venire da noi in qualsiasi giorno per ispezionare il centro, conoscere il personale medico e ottenere consigli. Chiediamo di concordare preventivamente telefonicamente l'orario della visita. +7 (495) 373-20-18.

Forniamo servizi su base a pagamento, dopo aver firmato un contratto, effettuando un pagamento. Nell'assistenza domiciliare, il programma delle visite degli infermieri, l'insieme delle procedure è concordato individualmente. Per i pazienti che si sottoporranno a cure ambulatoriali o ospedaliere, la clinica può fornire veicoli.

Documenti richiesti:

  • passaporto del paziente e del suo rappresentante;
  • se presente - una tessera ambulatoriale o un estratto da essa.

Centro Gerontologico "Panacea"

Trattamento, riabilitazione per malattie mentali e demenza negli anziani.

© 2017—2020 Tutti i diritti riservati.

129336, Mosca,
Shenkurskiy proezd, 3b

Terapia farmacologica: forme, tipi e metodi di trattamento

Il metodo di trattamento più comune e più semplice per le malattie è la terapia farmacologica. Il medico prescriverà farmaci utilizzando varie vie di somministrazione: è importante seguire rigorosamente le raccomandazioni di uno specialista, senza cercare di modificare da soli il regime terapeutico. I farmaci possono essere parte di una terapia complessa utilizzata secondo le indicazioni per diverse opzioni per il trattamento tradizionale delle malattie.

Le compresse sono un metodo di trattamento semplice ed efficace

Terapia farmacologica - forme farmacologiche

La formulazione più comune per la terapia tradizionale sono le compresse. I farmaci abituali e di uso frequente sono sempre disponibili nell'armadietto dei medicinali di casa. Oltre alle compresse, a seconda delle prescrizioni del medico, la terapia farmacologica prevede l'utilizzo delle seguenti forme di dosaggio:

  • capsule;
  • dragee;
  • sciroppo;
  • tintura;
  • polveri (bustine);
  • candele (supposte);
  • soluzione per iniezioni (iniezioni);
  • unguento, gel o crema;
  • un cerotto sulla pelle;
  • liquido orale;
  • soluzione per irrigazione o introduzione nel retto (microclitteri);
  • sostanza gassosa per inalazione (aerosol).

Tutto dipende dalla diagnosi e dal metodo di terapia della malattia: l'obiettivo principale dell'effetto terapeutico è l'ingestione di un farmaco nel flusso sanguigno o un effetto locale sul corpo umano. È necessario utilizzare al massimo la forma di somministrazione atraumatica della forma di dosaggio per ridurre al minimo il rischio di complicanze ed effetti collaterali.

Vie di somministrazione del farmaco

Per ogni paziente, il medico seleziona la via ottimale di somministrazione del farmaco. I principali sono 3 tipi di terapia:

  1. Locale;
  2. Enterale (attraverso l'intestino);
  3. Parenterale (bypassando il tratto gastrointestinale).

Ogni opzione di trattamento ha indicazioni e controindicazioni, vantaggi e svantaggi: il medico conosce tutte le sfumature, i pro e i contro degli effetti medicinali, pertanto è necessario seguire le raccomandazioni del medico senza cercare di utilizzare metodi terapeutici alternativi.

Terapia locale

L'impatto sulle coperture esterne e sulle mucose vicine si riferisce ai metodi di trattamento locali. In caso di malattie della pelle, il medico prescriverà creme, unguenti, polveri, paste e cerotti. Una varietà di terapie locali sono farmaci speciali:

  • supposte vaginali;
  • lacrime;
  • spray nasale;
  • gocce nelle orecchie;
  • aerosol.

In ogni caso, la terapia farmacologica viene selezionata individualmente in base alla diagnosi e alla complessità della malattia..

Via enterale

L'introduzione di farmaci attraverso il tratto gastrointestinale prevede l'utilizzo delle seguenti vie:

  • orale (per bocca);
  • rettale (supposte nel retto).

Le compresse orali sono il metodo di azione terapeutica più semplice, conveniente ed efficace, ma bisogna tenere conto del rischio di possibili complicazioni ed effetti collaterali associati all'effetto negativo del farmaco sulle mucose dello stomaco e dell'intestino.

Amministrazione parenterale

L'opzione più efficace per introdurre un farmaco nel corpo umano è l'iniezione: durante un'iniezione, il farmaco entra rapidamente nel flusso sanguigno, aggirando l'ambiente aggressivo dello stomaco. Le iniezioni possono essere effettuate:

  • per via sottocutanea;
  • per via intramuscolare;
  • endovenoso (getto o gocciolamento).

Il principale svantaggio della tecnica è che l'esposizione invasiva richiede determinate condizioni, esperienza e conoscenza da parte della persona che esegue l'iniezione, quindi è consigliabile somministrare le iniezioni solo in ospedale..

Le iniezioni devono essere effettuate in ambiente ospedaliero

Opzioni di trattamento farmacologico

Il trattamento per ciascuna malattia viene selezionato individualmente. Si distinguono i seguenti metodi di farmacoterapia:

  • antimicrobico (farmaci per sbarazzarsi dell'infezione);
  • antinfiammatorio (combatte il processo infiammatorio);
  • terapia ormonale (correzione dello squilibrio endocrino);
  • chemioterapia (soppressione dei focolai metastatici);
  • terapia mirata (mirata a determinati meccanismi e cause della formazione della malattia);
  • immunoterapia (correzione dell'immunità);
  • terapia enzimatica (l'uso di speciali preparati enzimatici);
  • terapia vitaminica (reintegrare la carenza di vitamine e minerali importanti per la vita);
  • sintomatico (eliminazione di sintomi spiacevoli e pericolosi).

Quasi sempre, la terapia farmacologica è combinata: il medico prescriverà vari farmaci per influenzare diversi fattori della malattia.

Dosaggio dei medicinali

Il medicinale può diventare veleno se il dosaggio non è corretto: superando la dose più volte, puoi danneggiare il tuo stesso corpo. Se la quantità del farmaco è insufficiente, l'effetto del trattamento sarà basso (o non ci sarà alcun effetto). È importante seguire rigorosamente le raccomandazioni di uno specialista, assumendo attentamente il medicinale nel giusto dosaggio.

Effetti collaterali della terapia

Ogni persona è individuale, quindi la reazione a un farmaco non sarà sempre tipicamente positiva. Esistono 3 tipi di effetti collaterali:

  1. Allergico;
  2. Tossico;
  3. Medicinale.

L'allergia può verificarsi a qualsiasi forma di farmaco. L'avvelenamento è più comune con un sovradosaggio. Le reazioni avverse tipiche dovute all'azione farmacologica del farmaco includono:

  • reazioni vascolari con un calo della pressione sanguigna (mal di testa, vertigini, debolezza, svenimento, vomito, tachicardia);
  • dispepsia (nausea, bruciore di stomaco, eruttazione, vomito, diarrea);
  • mancanza di respiro, tosse.

L'assunzione di farmaci è un effetto forte e pronunciato sul corpo: non è necessario assumere farmaci alla leggera, assumere antibiotici o ormoni per via orale con o senza necessità. La terapia farmacologica è un metodo di tattica terapeutica che un medico utilizza nella lotta contro una malattia: la farmacoterapia può essere avviata solo dopo aver esaminato e chiarito la causa della malattia, assicurarsi di seguire le prescrizioni dello specialista in merito al dosaggio e alla combinazione di farmaci.

Cos'è il trattamento farmacologico

Una delle tue responsabilità più importanti dopo un trapianto di rene è l'aderenza al regime terapeutico prescritto. Prima di lasciare l'ospedale, imparerai a conoscere i farmaci prescritti, ma se hai ulteriori domande o dubbi, contatta il tuo medico..

Cosa dovresti sapere sui tuoi farmaci

Marchio e Denominazione Comune Internazionale (DCI) di ciascun farmaco

I medicinali hanno due nomi diversi. Il nome proprietario originale è il nome assegnato a un farmaco da un'azienda farmaceutica che lo produce e lo registra in un determinato paese..

Il nome comune internazionale (INN) è un nome univoco per il principio attivo di un farmaco raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Un medicinale contenente un ingrediente attivo con la stessa DCI del farmaco con il nome originale (proprietario) è chiamato prodotto generico (generico). I farmaci generici contenenti lo stesso ingrediente attivo (DCI) possono essere presentati con nomi commerciali diversi (generici di marca).

Lo scopo e il motivo di ogni farmaco

In genere, i farmaci hanno più di un'indicazione per l'uso e possono essere prescritti per diversi motivi. Devi sapere perché stai assumendo ogni farmaco.

L'aspetto di ogni farmaco

È importante essere in grado di riconoscere ciascuna delle preparazioni per colore, forma e dimensione. Molti farmaci hanno un aspetto simile e solo piccole differenze, quindi, prima di utilizzare il farmaco, è necessario esaminarlo attentamente leggendo l'etichetta sulla confezione al fine di evitare errori nell'assunzione dei farmaci. È fortemente sconsigliato spostare capsule, compresse di un farmaco nella confezione di un altro o conservare farmaci di dosaggi diversi nella stessa confezione (ad esempio, capsule di ciclosporina da 25 e 50 mg ciascuna).

Regime di dosaggio per ogni farmaco

Alcuni farmaci, come i farmaci antirigetto, devono essere assunti quotidianamente in un momento specifico per mantenere stabili i livelli ematici del farmaco e prevenire efficacemente il rigetto del trapianto. È importante sapere quando assumere ogni farmaco. Parla con il tuo medico per un programma di farmaci conveniente che puoi seguire nella tua vita quotidiana.

Durata dell'uso di ogni farmaco

Alcuni farmaci, come gli antibiotici, possono durare anche solo 7-14 giorni. Altri farmaci, come i farmaci antirigetto, dovranno generalmente essere assunti per tutta la vita. Alcuni farmaci possono essere sospesi a causa dello sviluppo di eventi avversi, dopo la risoluzione dei quali si riprende la terapia.

Effetti collaterali più comuni

Ogni farmaco ha effetti collaterali, ma non tutti i pazienti li ottengono. È necessario essere consapevoli degli effetti collaterali più comuni che ogni farmaco può causare e delle misure per prevenire e alleviare gli effetti collaterali. Lo sviluppo di eventuali fenomeni indesiderabili, anche quelli espressi in misura minima, deve essere segnalato con urgenza al medico curante.

Cosa fare se dimentica (dimentica) una dose

Se dimentica una dose del farmaco, bevila il prima possibile, la dose successiva - alla solita ora secondo il programma. Se mancano meno di 3-4 ore prima della dose successiva di questo farmaco, non prendere la dose dimenticata..

Il rispetto delle regole per l'assunzione di farmaci è la chiave per il successo del trattamento

L'efficacia della terapia farmacologica dipende in gran parte da come l'assunzione di farmaci è associata all'assunzione di cibo, dalla sua composizione. La maggior parte delle istruzioni per l'uso di un farmaco ti dirà di prendere il farmaco prima o dopo un pasto. Salvo diversa indicazione, il farmaco viene assunto a stomaco vuoto. L'assunzione a stomaco vuoto è considerata l'uso di un farmaco per almeno 60 minuti. prima o 2 ore dopo aver mangiato.

Quello che beviamo con i medicinali è un punto molto importante, poiché questo o quel liquido (latte, succo di vari frutti, acqua minerale, ecc.) Reagisce con il farmaco, a volte con la formazione di complessi insolubili, distruggendo (modificando) il farmaco attivo. Il farmaco è inefficace.

Le condizioni per l'assunzione del farmaco (prima o dopo aver mangiato, masticato o meno, cosa bere, cosa diluire, se è necessario trattare la cavità orale dopo aver assunto il medicinale, ecc.) Sono generalmente indicate nelle istruzioni per il farmaco nella sezione "Modalità di somministrazione e dosaggio".

Di seguito sono riportate alcune caratteristiche dell'assunzione di farmaci immunosoppressori..

In assenza di istruzioni nel foglietto illustrativo, il medicinale deve essere assunto 30 minuti prima dei pasti. Questo vale per la maggior parte dei farmaci.

Qualsiasi sostanza chimica è un composto estraneo, che, quando si tratta di un medicinale, deve essere assimilato nel corpo umano con il massimo beneficio per la sua salute. Nel frattempo, l'aderenza alle regole di ammissione può in un grado molto ampio, se non decisivo, influenzare l'effetto del farmaco.

Se vengono prescritti più farmaci, devono essere presi separatamente..

In alcuni casi, la somministrazione contemporanea di farmaci può influire sul loro assorbimento nel tratto gastrointestinale. Pertanto, l'assunzione dei singoli medicinali deve essere diluita nel tempo in modo che l'intervallo tra l'assunzione sia di almeno 15-30 minuti. Altri farmaci possono essere presi insieme. Chiedete al vostro medico curante quali dei vostri farmaci devono essere presi separatamente e quali possono essere presi contemporaneamente.

Cosa bere?

È meglio, se non ci sono istruzioni speciali, berlo con semplice acqua bollita. L'acqua è un buon solvente e non ha alcun effetto sul principio attivo.

Non prenda il medicinale con il latte, perché diminuisce l'efficacia di farmaci simili nella struttura alle proteine ​​- glicosidi cardiaci, caffeina, farmaci antiulcera. Non bere enzimi con il latte. Si sconsiglia di combinare gli antibiotici con i latticini. A volte nell'annotazione al farmaco è possibile trovare una menzione diretta dell'inammissibilità del latte da bere. È stato accertato che i preparati a base di ferro non possono essere assunti insieme a latte e cibi ad alto contenuto di acido ossalico e tannini (tè forte, caffè, spinaci, mirtilli).

I preparati a base di calcio non devono essere lavati con latte, acqua gassata o combinati con cibi ricchi di grassi. Non prenda medicine e tè. Il tè contiene tannino, che forma composti insolubili con agenti contenenti azoto.

Separatamente, va detto sull'assunzione simultanea di droghe e alcol. Questo non dovrebbe essere categorico. La pratica mostra che è con una tale combinazione che sorgono le complicazioni più gravi. Ad esempio, con l'uso prolungato di farmaci non steroidei e bevande alcoliche, la mucosa gastrica è danneggiata e può formarsi un'ulcera. Gli antibiotici, se assunti contemporaneamente all'alcol, non solo perdono la metà delle loro proprietà medicinali, ma possono anche formare composti chimici dannosi per il corpo.

Istruzioni per l'uso dei medicinali

I farmaci devono essere assunti quotidianamente come indicato dal medico. Grazie alla corretta assunzione dei farmaci e all'aderenza quotidiana al regime di medicazione, sarai in grado di fornirti il ​​livello terapeutico richiesto di farmaci immunosoppressori nel sangue, il che significa che manterrai le funzioni dell'organo trapiantato e una vita sana e attiva dopo il trapianto..

Il rigetto renale può verificarsi in qualsiasi momento a causa della mancata somministrazione di farmaci anti-rigetto.

Leggere attentamente le informazioni sulla confezione dei medicinali e le istruzioni sul foglietto illustrativo!

Prima di iniziare a prendere il medicinale, leggere attentamente le informazioni nel foglietto illustrativo e, in caso di domande, consultare il medico.

Non gettare mai la confezione e le istruzioni per la preparazione.!

La confezione contiene il lotto e il numero di lotto del medicinale, la sua data di scadenza e il produttore. Se il medicinale ti ha causato una reazione indesiderata, si è rivelato di scarsa qualità o falso, queste informazioni aiuteranno a determinare la causa e impedire ad altre persone di assumere questo medicinale..

Dovresti consultare il tuo medico se:

  • non sei in grado di assumere i farmaci prescritti a causa di nausea, malessere o vomito;
  • ha la diarrea e teme che i farmaci non vengano assorbiti (cioè non vengano assorbiti nel tratto digerente);
  • hai dimenticato di prendere il medicinale o hai saltato alcune dosi perché non ti senti bene;
  • ti sembra che le istruzioni contenute nelle istruzioni per l'uso del farmaco ottenute in farmacia differiscano da quelle fornite dal medico;
  • ha una reazione insolita a un farmaco o ha effetti collaterali dall'uso;
  • Vuoi prendere un farmaco da banco per il raffreddore, un medicinale per la tosse, un medicinale a base di erbe o un medicinale che non hai precedentemente discusso con il tuo medico.
  • il medico locale le ha prescritto un nuovo farmaco o un altro medico ha apportato modifiche ai farmaci che sta assumendo.

Crea un programma di farmaci conveniente che puoi seguire nella tua vita quotidiana

  • Parla con il tuo medico per un programma di appuntamenti conveniente che si adatti alla tua routine quotidiana in modo da poter prendere i farmaci a tuo piacimento. Grazie a un programma conveniente, puoi assumere tutti i farmaci prescritti ogni giorno all'ora giusta.
  • Alcuni pazienti potrebbero trovare conveniente utilizzare un programma scritto o una lista di controllo. Può anche tornare utile un contenitore per pillole e un dispositivo per ricordare i farmaci. I contenitori per pillole possono contenere una scorta giornaliera o settimanale di farmaci. Usa un'app dedicata o un servizio di promemoria sul tuo telefono cellulare o smartphone per ricordarti di prendere i farmaci in tempo.
  • Porta sempre con te una copia del tuo programma di farmaci. Un elenco aggiornato dei farmaci può essere utile quando si visita una clinica o si assiste a un medico o si ricovera in ospedale..

Stoccaggio di medicinali

  • Conserva i medicinali nella loro confezione originale. È importante che tu possa capire la differenza tra i medicinali se sono conservati insieme in un contenitore per pillole in caso di modifiche della dose.
  • Conservare i medicinali in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce solare. Non conservare i medicinali in bagno, poiché l'umidità elevata può ridurre l'efficacia dei medicinali.
  • Non conservare i medicinali in frigorifero, a meno che il farmacista non le abbia dato istruzioni speciali..
  • Conservare tutti i farmaci in un luogo sicuro fuori dalla portata dei bambini..
  • Potrebbe essere saggio tenere più dosi del farmaco prescritto fuori casa. A volte i pazienti sottoposti a trapianto di organi conservano dosi aggiuntive di farmaci antirigetto a casa di un familiare o sul posto di lavoro in caso di emergenza.
  • Dovresti portare con te i farmaci prescritti quando vai in clinica o in ospedale. Questo ti aiuterà a evitare di perdere i farmaci..

Importante! Solo il medico curante può determinare la scelta, lo scopo e il metodo di somministrazione del farmaco. In caso di domande sul benessere della terapia prescritta, consultare il medico curante

Medicina per la polmonite: caratteristiche della terapia farmacologica, tipi di farmaci e metodi del loro uso

Il corso del trattamento per la polmonite dipende interamente dall'agente eziologico della malattia. Allo stato attuale, è molto difficile eseguire una terapia adeguata senza identificare la causa che ha causato lo sviluppo della malattia. Tuttavia, in quasi la metà dei casi, non è possibile identificare il fattore eziologico della malattia. E poi il trattamento viene effettuato con antibiotici ad ampio spettro..

  • Assumere correttamente gli antibiotici moderni
  • Regime di trattamento della polmonite
  • Possibili effetti collaterali

Caratteristiche della terapia farmacologica e della revisione dei farmaci

I farmaci per la polmonite comportano l'uso di antibiotici. Oggi esistono vari gruppi di tali farmaci che mirano a combattere un certo tipo di microrganismo..

Esistono anche antibiotici ad ampio spettro d'azione, che hanno un effetto complesso su organismi patogeni di diverse specie e gruppi..

La polmonite può essere di due tipi:

Acquisito in comunità, se lo sviluppo della malattia è iniziato prima che la persona fosse ricoverata in ospedale.

In questo caso, le cause più comuni dello sviluppo della malattia sono i seguenti microrganismi: pneumococco, haemophilus influenzae, clamidia, micoplasma, stafilococco, ecc..

Nosocomiale, quando il paziente ha contratto la polmonite mentre era in ospedale. Qui, la definizione dell'agente eziologico della malattia dipende dal reparto in cui si trovava il paziente..

Ad esempio, se i funghi Candida si trovano spesso nei reparti terapeutici, la microflora stafilococcica predomina in chirurgia..

A causa della presenza di vari agenti patogeni, solo una diagnosi approfondita può decidere quali farmaci verranno utilizzati per trattare la malattia in ciascun caso..

A causa del fatto che i microrganismi sviluppano gradualmente l'immunità a determinati tipi di antibiotici, questi farmaci richiedono un miglioramento costante. Pertanto, gli antibiotici moderni, nonostante gli stessi nomi, possono differire leggermente nella composizione da quelli prodotti 15-20 anni fa..

Attualmente, i seguenti farmaci sono prescritti per trattare efficacemente la polmonite:

  1. Penicilline semisintetiche. I rappresentanti più popolari di questo gruppo oggi sono: Amoxicillina, Ampicillina, Trimetina, Oxamp. Si tratta di antibiotici ad ampio spettro in grado di agire sui microrganismi gram-positivi e su alcuni gram-negativi. La presenza di composti semisintetici nella composizione di tali farmaci ha permesso di aumentare significativamente la loro efficacia..
  2. Cefalosporine. Questi farmaci esistono da quattro generazioni e agiscono su ceppi di batteri gram-negativi. Il più efficace è l'ultimo, quarto gruppo, a cui appartengono Maxipim e Tsefpirom..
  3. Carbapenemi. Questi farmaci sono in grado di agire su ceppi di batteri gram-negativi che hanno sviluppato l'immunità agli antibiotici del gruppo precedente. Questo gruppo di farmaci include farmaci come Meropenem e Tienam.
  4. Fluorochinoloni. Conosciuti per la loro efficacia contro gli pneumococchi. Al momento, gli specialisti prescrivono attivamente farmaci di terza e quarta generazione ai loro pazienti. L'antibiotico di terza generazione più famoso è la levofloxacina e il quarto è la moxifloxacina.
  5. Macrolidi. Questo gruppo di farmaci include antibiotici ad ampio spettro come azitromicina, claritromicina e midecamicina.
  6. Monobactams. In termini di struttura, questi farmaci assomigliano agli antibiotici del gruppo delle penicilline, ma il loro effetto è mirato alla flora gram-negativa..
  7. Aminoglicosidi. Colpisce anche i batteri gram-negativi. Il farmaco più famoso è l'Amikacin, che appartiene alla terza generazione di antibiotici..
  8. Tetracicline. Il miglior rappresentante del gruppo è Doxycycline.

Oggi gli antibiotici hanno una serie di vantaggi rispetto ai loro omologhi del passato, vale a dire:

  • maggiore efficienza, grazie alla quale i farmaci possono essere utilizzati in dosi relativamente più piccole,
  • uno spettro d'azione più ampio (i moderni antibiotici ad ampio spettro sono in grado di distruggere la maggior parte dei batteri che causano la polmonite),
  • alto livello di biodisponibilità,
  • possibilità di applicazione più ampie,
  • minimo impatto negativo sul corpo, in particolare, riduzione dei danni al fegato, ai reni, al sistema nervoso centrale,
  • ridotta incidenza di effetti collaterali.

In alcuni casi, l'assunzione di antibiotici potrebbe non funzionare. Il fatto è che gli agenti causali dei processi infiammatori nei polmoni negli adulti possono essere non solo batteri, ma anche virus. Pertanto, la terapia in questo caso includerà l'assunzione di farmaci antivirali per la polmonite, come Acyclovir, Arbidol, ecc..

Inoltre, l'infiammazione può anche svilupparsi sullo sfondo dell'immunodeficienza. In questi casi, è necessario utilizzare i seguenti farmaci antivirali: Zidovudine, Didanosine, Skvinavir, ecc..

Assumere correttamente gli antibiotici moderni

Poiché l'assunzione di antibiotici è un elemento fondamentale della terapia, l'esito del trattamento dipende dall'uso corretto di questi farmaci. Ci sono una serie di principi di base che dovrebbero essere seguiti per trattare efficacemente la malattia infiammatoria polmonare:

  1. Nella fase iniziale del trattamento vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro come Ceftriaxone.
  2. Se i sintomi della malattia sono atipici e si sospetta lo sviluppo di polmonite atipica, devono essere utilizzati agenti antibatterici come la claritromicina Sumamed. Allo stesso tempo, è necessario continuare a prendere farmaci ad ampio spettro..
  3. Il trattamento più comune per la polmonite prevede una combinazione di 2-3 antibiotici. Il fatto è che alcuni batteri possono sviluppare l'immunità a qualsiasi tipo di farmaco. In questo caso, i medici prescrivono farmaci ausiliari, grazie ai quali è possibile superare completamente la malattia..
  4. In presenza di complicazioni, la terapia dovrebbe mirare a un effetto complesso. A tale scopo, al paziente vengono prescritti farmaci per espandere i bronchi, eliminare l'infiammazione negli alveoli, espettorare diluito (farmaci espettoranti), ecc. I farmaci espettoranti più comuni sono Sinupret e Terpinkod. Il primo di questi è l'omeopatia, cioè il farmaco viene prodotto sulla base di un estratto di piante medicinali..
  5. Nelle forme particolarmente avanzate della malattia, si raccomanda l'inalazione di ossigeno. Per questo, possono essere utilizzati cateteri speciali o maschere nasali..
  6. Se la temperatura corporea del paziente supera i 38 gradi, è obbligatorio l'uso di farmaci antipiretici.

Regime di trattamento della polmonite

A seconda della natura e della gravità della malattia, nella medicina moderna possono essere utilizzati vari metodi di trattamento della polmonite. I più comuni sono:

  1. Terapia antibiotica, che nel 90% dei casi costituisce la base di tale trattamento.
  2. Assunzione di farmaci antivirali per trattare la polmonite se la malattia è di origine virale.
  3. Una dieta ipercalorica ricca di vitamine e proteine.
  4. Bere grandi quantità di acqua (procedure di disintossicazione).
  5. Terapia sintomatica volta ad eliminare alcuni sintomi, come l'infiammazione alveolare, l'abbondanza di espettorato, ecc..

L'uso competente degli antibiotici dovrebbe essere finalizzato all'eliminazione dell'agente eziologico della malattia. Questi farmaci vengono assunti solo dopo una diagnosi approfondita, il cui scopo è identificare le vere cause della malattia..

I metodi moderni per eliminare i processi infiammatori nei polmoni comportano i seguenti schemi:

  1. Quando la malattia è in una fase iniziale, è meglio assumere cefalosporine di III-IV generazione.
  2. Se le condizioni del paziente sono classificate come gravi, è necessario utilizzare tre diversi gruppi di antibiotici.
  3. Nei pazienti di età superiore ai 40 anni che non soffrono di patologia cronica, il trattamento viene eseguito utilizzando Augmentin o Amoxiclav in combinazione con Doxiciclina. Questo schema consente di influenzare tutti i possibili agenti patogeni della malattia..
  4. Per i pazienti di età superiore a 60 anni, i medici prescrivono solitamente un farmaco come Ceftriaxone (una compressa tre volte al giorno - il dosaggio deve essere controllato con il medico).

Alcuni medici usano ancora regimi di trattamento obsoleti che comportano l'assunzione di farmaci a base di penicillina. La ricerca ha dimostrato che alcuni tipi di batteri hanno sviluppato l'immunità alla penicillina. Questi includono Haemophilus influenzae, pneumococco e cocchi gram-negativi. Ma questo non si applica ai nuovi antibiotici della serie delle penicilline, a cui i batteri non sviluppano resistenza..

Possibili effetti collaterali

Poiché gli antibiotici sono la base della terapia per la polmonite, i loro effetti collaterali dovrebbero essere discussi in modo più dettagliato. Nonostante il fatto che i moderni farmaci antibatterici siano diventati molto più sicuri di prima, si verificano alcuni effetti collaterali. E i più comuni sono:

  1. Casi di allergia, che includono edema di Quincke, shock anafilattico, bronchite asmatica.
  2. L'impatto delle tossine sul sistema ematopoietico. I seguenti farmaci hanno un tale effetto: levomicetina, streptomicina.
  3. Effetti negativi sul fegato (rifampicina, eritromicina e antibiotici tetracicline).
  4. Effetti tossici sul sistema digerente (eritromicina e tetraciclina).
  5. Quasi tutti i tipi di antibiotici possono avere un effetto negativo complesso sull'organismo, pertanto, per la loro assunzione, deve esserci un appuntamento dal medico.
  6. Disbiosi intestinale, in cui l'equilibrio nella microflora intestinale è disturbato.

La polmonite è una malattia grave che richiede una diagnosi adeguata e un trattamento tempestivo. A causa dell'elevato numero di agenti patogeni di questa malattia, l'auto-somministrazione di farmaci è inaccettabile qui. Deve essere assunto solo il farmaco prescritto dal medico. Inoltre, se usati in modo errato, i medicinali per la polmonite possono causare danni significativi al corpo. L'unica eccezione a questa regola è l'omeopatia..

Trattamento medico delle articolazioni e della colonna vertebrale

I farmaci sono il trattamento di varie malattie utilizzando farmaci speciali. I componenti più popolari della terapia farmacologica per la colonna vertebrale e le articolazioni sono iniezioni, gocciolamenti e blocchi. Nelle malattie del sistema muscolo-scheletrico, nella maggior parte dei casi viene prescritto un trattamento farmacologico per alleviare il dolore acuto, l'infiammazione.

Farmaci al seminario sulla salute

Nella rete di cliniche "Workshop of Health", il trattamento della colonna vertebrale e delle articolazioni viene effettuato principalmente con l'aiuto di metodi di trattamento senza farmaci. Tuttavia, in numerosi casi clinici, l'uso di farmaci è dettato dalla necessità. Pertanto, i nostri specialisti possono utilizzare farmaci per migliorare le condizioni del paziente. Tuttavia, il trattamento medico in clinica è ridotto al minimo e viene prescritto esclusivamente per uno scopo specifico in una determinata fase della terapia..

Fasi della terapia:

A seconda dell'attività, ci sono tre fasi chiave nell'uso dei farmaci: all'inizio del programma di trattamento, durante e alla fine del trattamento.

Nella fase iniziale della terapia, i farmaci vengono prescritti principalmente allo scopo di alleviare il dolore, ridurre l'edema, l'infiammazione nell'area problematica, nonché per alleviare gli spasmi muscolari e rilassare il tessuto muscolare.

Durante il trattamento possono essere utilizzati agenti esterni in forma liquida, unguento o gel, destinati alla terapia locale antinfiammatoria, analgesica e decongestionante locale. Molto spesso, questo trattamento viene utilizzato in un complesso di misure fisioterapiche, come l'elettro- e la fonoforesi.

Nella fase finale della terapia, può essere raccomandata la terapia iniettiva locale. Promuove la rigenerazione e la nutrizione di vari tessuti del corpo, il ripristino della funzione persa del segmento.

Tipi di trattamento farmacologico

I seguenti tipi di trattamento farmacologico sono ampiamente utilizzati nella rete di cliniche "Workshop of Health":

1. Iniezione intramuscolare di farmaci

Ciò comporta l'iniezione del farmaco nel muscolo con una siringa e un ago. In questo caso, di regola, l'iniezione viene posta nei muscoli della coscia, dei glutei o della spalla, il che accelera notevolmente il processo di introduzione del farmaco nel sangue. Per le iniezioni intramuscolari, i medici usano:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (ketan, voltaren) per eliminare il dolore e l'infiammazione;
  • diuretici e decongestionanti (furosemide) per alleviare l'edema;
  • significa che regola il tono muscolare (milgamma, un complesso di vitamine del gruppo B) per rilassare o tonificare il tessuto muscolare;
  • farmaci che stimolano la circolazione sanguigna (corteccia) per migliorare la circolazione sanguigna

2. Farmacopuntura o iniezioni locali di farmaci

La farmacopuntura è l'introduzione di vari preparati omeopatici in punti biologicamente attivi. Questo tipo di trattamento farmacologico è ampiamente utilizzato per il trattamento delle malattie acute e croniche della colonna vertebrale e delle articolazioni ed è altamente efficace. Per eseguire iniezioni di farmaci locali, i nostri specialisti utilizzano:

  • hondoprotectors (zel-T, traumeel, discus compositum) - aiutano a ripristinare la composizione e la qualità dei tessuti, che a sua volta porta alla ripresa della mobilità del segmento interessato (articolazione, vertebra, ecc.)
  • stimolanti della circolazione cerebrale (cerebrum compositum) - migliorano la circolazione cerebrale
  • terapia analgesica e antinfiammatoria (disprospan e mexametasone) - allevia la sindrome del dolore acuto, allevia il gonfiore e l'infiammazione dei tessuti. Questi farmaci vengono solitamente prescritti all'inizio del trattamento o quando si verifica un'esacerbazione..

3. Iniezioni intra-articolari

Le iniezioni intra-articolari significano l'introduzione di farmaci speciali nella cavità articolare utilizzando un ago sottile. Per le iniezioni intra-articolari, la nostra clinica utilizza preparati di acido ialuronico, che sono protesi del liquido sinoviale di una persona. Dopo il corso delle iniezioni, i pazienti sperimentano un miglioramento della mobilità articolare.

4. Gocciolamento endovenoso

Questo tipo di trattamento farmacologico è rappresentato da terapie antinfiammatorie vascolari o analgesiche.

La terapia vascolare (soluzione salina, Actovegin, Mexidol) regola il tono dei vasi della circolazione sistemica e polmonare, stabilizza la pressione sanguigna.

La terapia antinfiammatoria anestetica (soluzione salina, desametasone, magnesia) è prescritta per la sindrome del dolore acuto, edema alle articolazioni e alla colonna vertebrale.

5. Terapia topica locale in forma liquida, unguento o gel

  • terapia decongestionante (lyoton, troxevasine, lidase)
  • terapia analgesica, antinfiammatoria (voltaren, diclofenac, girocortisone)

Entrambi i tipi di terapia possono essere utilizzati sia in sistemi di fonoforesi che in sistemi di elettroforesi. A causa dell'effetto fisico, il farmaco penetra più in profondità nei tessuti, il che migliora notevolmente l'effetto del principio attivo.

Trattamento farmacologico, iniezioni intra-articolari, blocchi articolari.

La tecnica è più vantaggiosa in combinazione con altre procedure. Per curare il paziente più velocemente, i medici delle cliniche dell'Health Workshop di San Pietroburgo prescrivono un trattamento farmacologico insieme ad altri metodi:

Cos'è il trattamento farmacologico

I cookie necessari sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito web. Questa categoria include solo i cookie che forniscono funzionalità di base e caratteristiche di sicurezza del sito web. Questi cookie non memorizzano informazioni personali.

Tutti i cookie che potrebbero non essere particolarmente necessari per il funzionamento del sito Web e vengono utilizzati specificamente per raccogliere dati personali dell'utente tramite analisi, pubblicità e altri contenuti incorporati sono chiamati cookie non necessari. Il consenso dell'utente deve essere ottenuto prima di eseguire questi cookie sul sito web.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico presso la clinica MART è un rimedio rapido ed efficace contro le malattie.

Le infusioni e le iniezioni a goccia sono un rimedio indispensabile per molte malattie. Pertanto, i farmaci entrano nel corpo del paziente bypassando il tratto digestivo. I medici della nostra clinica prescrivono farmaci per la somministrazione endovenosa o intramuscolare rigorosamente su base individuale..

La terapia farmacologica prevede l'iniezione a goccia e a getto di farmaci, blocco, incl. da punti trigger.

Il farmaco viene iniettato per via endovenosa, intramuscolare, sottocutanea e intradermica. Per le iniezioni endovenose, di regola, viene utilizzata una vena nella curva del gomito, per intramuscolare: i muscoli della coscia o dei glutei. Le iniezioni sottocutanee e intradermiche di farmaci vengono solitamente eseguite nella zona della spalla o della coscia, sotto la scapola o nella superficie laterale della parete addominale.

Clinica MART sull'isola Vasilievsky

  • Medici esperti
    (compresi i professionisti negli Stati Uniti e in Europa)
  • Prezzi alla portata di tutti
  • Diagnostica di livello esperto (MRI, ecografia, analisi)
  • Tutti i giorni dalle 8:00 alle 22:00

Trattamento farmacologico presso la clinica MART

I medici del nostro centro prescrivono un trattamento completo per i pazienti, concentrandosi sul ripristino delle capacità naturali del corpo ed evitando gli effetti collaterali. A questo proposito, se sono necessari farmaci per il tuo trattamento, i nostri specialisti selezioneranno per te i farmaci più delicati..

Nella sala dei trattamenti è possibile ottenere servizi come:

  • Getto endovenoso e somministrazione a goccia di farmaci
  • Iniezioni sottocutanee, intradermiche e intramuscolari
  • Blocchi

Queste procedure vengono eseguite sia una volta che come un corso, secondo le indicazioni del medico curante.

Se hai qualche domanda,
chiedi al nostro specialista!

Inoltre, nella nostra clinica, hai la possibilità di sottoporsi a un corso di farmacopuntura, fonoforesi o terapia laser, che riduce notevolmente la dose di farmaci necessari per il recupero..

Prevenzione delle malattie

Per prevenire lo sviluppo di una malattia grave, dovresti fornire in anticipo al tuo corpo le forze necessarie. Ad esempio, molte malattie del sistema muscolo-scheletrico (scoliosi, osteocondrosi, artrite, artrosi) si sviluppano a causa della scarsa attività fisica. L'esercizio tempestivo o la ginnastica correttiva possono proteggere da questo problema..

Inoltre, molte malattie sorgono a causa della mancanza di alcune vitamine e minerali nel corpo. Ad esempio, un tremore al mignolo può essere un segno di carenza di calcio e il dolore alle articolazioni può essere un segno di carenza di vitamina D..

Se sei interessato alla tua salute o alle misure preventive necessarie per preservarla, puoi contattare la nostra clinica per chiedere aiuto. Istruttori esperti ti aiuteranno a scegliere una serie individuale di esercizi per la ginnastica terapeutica, e potrai anche sottoporsi a test di laboratorio e assicurarti che tutte le vitamine ei minerali contenuti nel tuo corpo siano entro i limiti normali.

Iscriviti al MART Medical Center di San Pietroburgo (vedi mappa)
per telefono: 8 (812) 308-00-18, 8 (921) 947-22-61 o
lasciare una richiesta sul sito.

Il significato della frase "trattamento farmacologico"

trattamento farmacologico

Migliorare insieme la Word Map

Ciao! Il mio nome è Lampobot, sono un programma per computer che aiuta a creare una mappa delle parole. Posso contare molto bene, ma finora non capisco bene come funziona il tuo mondo. Aiutami a capirlo!

Grazie! Sono diventato un po 'più bravo a capire il mondo delle emozioni.

Domanda: la sala da ballo è qualcosa di neutro, positivo o negativo?

Sinonimi per la frase "trattamento farmacologico"

Frasi con la frase "farmaci"

  • Se il trattamento farmacologico è inefficace, viene eseguita la cauterizzazione con soluzioni medicinali o l'elettrocoagulazione.
  • A volte i farmaci e l'intervento medico hanno solo un effetto a breve termine.
  • È importante essere in grado di combinare farmaci con rimedi popolari testati nel tempo.
  • (tutte le offerte)

Citazioni di classici russi con la frase "trattamento farmacologico"

  • Già da tempo c'era una corrispondenza tra Esper Ivanovich e la principessa: la principessa, con tracce di lacrime visibili su ogni lettera, lo pregò di trasferirsi a Mosca per cure, dove il dottore sta meglio, e lei stessa avrà la felicità di stare con lui.

Concetti relativi alla frase "trattamento farmacologico"

invia commento

Inoltre

  • Traduzione di drug treatment ed esempi di frasi in inglese

Frasi con la frase "farmaci":

Se il trattamento farmacologico è inefficace, viene eseguita la cauterizzazione con soluzioni medicinali o l'elettrocoagulazione.

A volte i farmaci e l'intervento medico hanno solo un effetto a breve termine.

È importante essere in grado di combinare farmaci con rimedi popolari testati nel tempo.

Trattamento farmacologico moderno

La terapia farmacologica è il trattamento più efficace per i problemi di salute mentale. Una terapia correttamente selezionata può fermare rapidamente l'esacerbazione dei sintomi psicotici, rallentare significativamente la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita dei pazienti. Recentemente è apparso un gran numero di farmaci di nuova generazione per il trattamento di condizioni quali depressione, demenza, psicosi. La scelta dei farmaci viene effettuata tenendo conto del quadro clinico, della tolleranza individuale, della presenza di patologie concomitanti e in accordo con lo spettro di azione psicofarmacologica.

Agendo sui recettori in modo selettivo, le nuove generazioni di antidepressivi e antipsicotici causano un numero significativamente inferiore di effetti collaterali. Sono molto più comodi da usare, perché la frequenza di ammissione per molti è 1 volta al giorno. Esistono forme prolungate che vengono somministrate per via intramuscolare 1 volta in 2 settimane, mese. Per il trattamento della malattia di Alzheimer, sono stati sviluppati numerosi farmaci che hanno un effetto sul miglioramento delle funzioni cognitive, sul mantenimento delle capacità di cura di sé e sull'aumento del livello di attività dei pazienti.

Il lavoro medico, basato sui principi di un approccio individuale, la riservatezza contribuisce al raggiungimento di risultati migliori. A loro volta, i pazienti non devono nascondere al medico le informazioni sul loro uso di droghe, alcol e altri medicinali. Le donne dovrebbero fornire informazioni sulla gravidanza, l'allattamento al seno, perché guidato da tali sfumature, il medico deve adeguare seriamente il piano di trattamento.

Per tutte le domande sull'annullamento e la prescrizione del farmaco, cambiando la dose giornaliera, è necessario contattare uno specialista, perché l'efficacia della terapia farmacologica per varie condizioni dolorose, dipende direttamente dalla scelta corretta e dal dosaggio adeguato del farmaco.

div>.uk-panel '> "data-uk-grid-margin>

Per leggere il testo, è necessario selezionare con il cursore la parte di testo desiderata o tutto il materiale (paragrafo, paragrafo), quindi fare clic sull'icona dell'altoparlante a destra del testo. L'icona () apparirà immediatamente dopo la selezione del testo.

Terapia farmacologica

Terapia farmacologica (farmacoterapia): trattamento con farmaci o altri agenti farmacologici. La chemioterapia si riferisce alla farmacoterapia applicata all'oncologia. La farmacoterapia è classificata come trattamento conservativo (non invasivo). La farmacoterapia è anche chiamata la branca della farmacologia che studia la terapia farmacologica..

Tipi di farmacoterapia

Esistono i seguenti tipi di farmacoterapia:

Terapia etiotropica - il tipo ideale di farmacoterapia. Questo tipo di farmacoterapia ha lo scopo di eliminare la causa della malattia. Esempi di farmacoterapia etiotropica possono essere il trattamento di pazienti infettivi con agenti antimicrobici (benzilpenicillina per polmonite streptococcica), l'uso di antidoti nel trattamento di pazienti con avvelenamento da sostanze tossiche.

Terapia patogenetica - ha lo scopo di eliminare o sopprimere i meccanismi di sviluppo della malattia. La maggior parte dei farmaci attualmente utilizzati appartengono proprio al gruppo dei farmaci della farmacoterapia patogenetica. Farmaci antipertensivi, glicosidi cardiaci, antiaritmici, antinfiammatori, psicotropi e molti altri farmaci hanno un effetto terapeutico sopprimendo i corrispondenti meccanismi di sviluppo della malattia.

Terapia sintomatica - ha lo scopo di eliminare o limitare le manifestazioni individuali della malattia. I farmaci sintomatici includono antidolorifici che non influenzano la causa o il meccanismo della malattia. Gli antitosse sono anche un buon esempio di rimedi sintomatici. A volte questi fondi (eliminazione del dolore nell'infarto miocardico) possono avere un effetto significativo sul corso del principale processo patologico e allo stesso tempo svolgere il ruolo di terapia patogenetica.

Terapia sostitutiva - utilizzato in caso di carenza di nutrienti naturali. I mezzi di terapia sostitutiva includono preparati enzimatici (pancreatina, panzinorm, ecc.), Farmaci ormonali (insulina per il diabete mellito, tiroidina per il mixedema), preparati vitaminici (vitamina D, ad esempio, per il rachitismo). I farmaci della terapia sostitutiva, senza eliminare le cause della malattia, possono garantire la normale esistenza del corpo per molti anni. Non è un caso che una patologia così grave come il diabete mellito sia considerata uno stile di vita speciale tra gli americani..

Terapia preventiva - viene effettuato per prevenire le malattie. I farmaci profilattici includono alcuni agenti antivirali (ad esempio, durante un'epidemia di influenza - remantadina), disinfettanti e molti altri. Anche l'uso di farmaci anti-tubercolosi come l'isoniazide può essere considerato farmacoterapia preventiva. I vaccini sono un buon esempio di terapia preventiva..

Distingua dalla farmacoterapia chemioterapia. Se la farmacoterapia si occupa di due partecipanti a un processo patologico, vale a dire un farmaco e un macroorganismo, durante la chemioterapia ci sono già 3 partecipanti: un farmaco, un macroorganismo (paziente) e un agente eziologico della malattia. Il farmaco agisce sulla causa della malattia (trattamento di malattie infettive con antibiotici; avvelenamento con antidoti specifici, ecc.).

Uno dei tipi di terapia etiotropica è la farmacoterapia sostitutiva, in cui i farmaci sostituiscono le sostanze fisiologicamente attive mancanti (l'uso di vitamine, farmaci ormonali in caso di funzione insufficiente delle ghiandole endocrine, ecc.)