Cause di infezione del tratto urinario nei bambini: diagnosi e trattamento

Secondo le statistiche, le infezioni negli organi del sistema urinario sono al secondo posto dopo la SARS. I bambini sono particolarmente sensibili a loro nel primo anno di vita..

Queste malattie procedono senza sintomi visibili, quindi è molto difficile da diagnosticare.

Considera le infezioni del tratto urinario più comuni nei bambini, i loro principali sintomi, cause e tattiche di trattamento.

Informazione Generale

I microrganismi infettivi possono causare infiammazioni ai reni, alla vescica, all'uretere e all'uretra. Sono molto comuni nei bambini di età inferiore ai 5 anni, vale la pena notare che le ragazze sono più sensibili a loro rispetto ai ragazzi.

La prevalenza delle malattie delle vie urinarie causate da microrganismi patogeni varia a seconda della fascia di età dei pazienti:

  • neonati e bambini di età inferiore a un anno - più comune tra i maschi;
  • dai 2 ai 15 anni si verifica principalmente nelle ragazze.

Le malattie più comuni sono considerate cistite, pielonefrite, batteriuria..

Un certo livello di acidità delle urine, il suo movimento lungo l'uretra con successiva escrezione, questo è il corretto funzionamento di questo meccanismo. La violazione di uno di questi aumenta il rischio di contrarre un'infezione del tratto urinario (UTI).

Fattori predisponenti

I principali fattori che aumentano il rischio di contrarre un UTI includono:

  • anomalie congenite nello sviluppo degli organi del sistema urinario;
  • nascita prematura di un bambino (prematurità);
  • uso frequente di cateteri urogenitali;
  • la presenza del prepuzio nei ragazzi.

Anomalie dello sviluppo

Molto spesso, queste infezioni si verificano sulla base di anomalie nello sviluppo degli organi nei bambini, ad esempio il reflusso vescico-ureterale.

A volte le IVU sono il risultato di una scarsa ereditarietà o anomalie durante lo sviluppo intrauterino del feto.

Varietà di microrganismi

Gli organismi che causano questi tipi di infezioni differiscono in base ai gruppi di età, alle condizioni per il loro ingresso nel corpo e all'immunità dei pazienti..

Di norma, gli enterobatteri sono considerati i più comuni, in particolare E. coli.

Sono anche batteri Klebsiella, Proteus, enterococcus, stafilococco, streptococco e molti altri..

Nella forma acuta della malattia, domina un agente patogeno, tuttavia, con infezioni ripetute, possono essercene diversi contemporaneamente.

Sintomi e segni della malattia

I segni più comuni sono il bisogno frequente di usare il bagno e il dolore durante la minzione. Ulteriori sintomi includono:

  • incontinenza urinaria durante il sonno;
  • gonfiore sul viso e sugli arti;
  • dolore all'addome;
  • nausea e vomito;
  • aumento della temperatura corporea;
  • cambiamento nel colore, densità e odore di urina;
  • la quantità di urina escreta è molto piccola;
  • grave irritabilità nel bambino;
  • disturbi del sonno e dell'appetito;
  • sensazione di molta sete.

Inoltre, tutti i sintomi dell'infezione delle vie urinarie nei bambini sono suddivisi in base all'età del paziente:

  1. Per i bambini del primo anno di vita, c'è un deterioramento dell'appetito, la comparsa di vomito e disturbi intestinali, un leggero ingiallimento della pelle, un aumento della temperatura corporea. In alcuni casi compare la sepsi neonatale.
  2. I bambini di età superiore a 2 anni sono caratterizzati da un aumento della quantità di minzione, dolore nell'addome inferiore, problemi con l'escrezione di urina, un odore sgradevole di urina e grave enuresi notturna. Questi sintomi possono essere integrati da un aumento della temperatura corporea e dal dolore nella regione lombare..
  3. Nei bambini più grandi, i reni possono aumentare di dimensioni, i fori nell'uretra possono cambiare, il flusso di urina durante l'escrezione è molto debole.

Stabilire la diagnosi

Per stabilire l'agente eziologico dell'infezione, è obbligatoria un'analisi generale e batteriologica delle urine. I risultati di solito vengono resi noti entro 5-7 giorni..

L'analisi del sangue registra un aumento della velocità di sedimentazione dei leucociti e degli eritrociti.

Dopo aver diagnosticato l'agente patogeno, è imperativo eseguire una reazione per la sua resistenza a diversi gruppi di antibiotici (questo viene fatto per identificare il farmaco più efficace).

Nei laboratori moderni, molte analisi vengono eseguite mediante test immunoenzimatico o reazione a catena della polimerasi.

Esame al microscopio

Questa tecnica non è molto accurata, con il suo aiuto la probabilità di identificare l'agente patogeno è dell'80-85%. Al microscopio, viene esaminato il sedimento urinario, ottenuto per centrifugazione. Contiene leucociti, eritrociti, ecc. Questo metodo è ampiamente utilizzato nei laboratori.

Utilizzando strisce reattive

Esistono due tipi di test: nitriti (rileva i batteri) e per determinare il contenuto di leucociti nelle urine, la sua sensibilità è del 90-95%. È un test espresso ed è molto spesso utilizzato nei laboratori per ottenere un risultato rapido.

A questo proposito, è necessario eseguire ulteriori test per scoprire un risultato più accurato.

Analisi del sangue

Per questo, viene eseguita un'analisi generale e biochimica del sangue venoso. Un prerequisito è prelevare materiale dal paziente al mattino a stomaco vuoto..

Grazie all'analisi di indicatori biochimici è possibile determinare con precisione il livello di acido urico e creatinina (questi indicatori sono fondamentali nella diagnosi delle malattie del sistema urinario).

Se c'è un processo infettivo nel corpo, il paziente ha un aumento dei leucociti e della VES nell'analisi del sangue generale.

Metodi strumentali

Dopo aver ricevuto i risultati degli esami di laboratorio, il medico invierà sicuramente il bambino a sottoporsi a diagnostica ecografica del sistema urinario. Ciò contribuirà a stabilire con precisione la posizione del processo infiammatorio e scegliere il trattamento corretto..

Grazie al metodo endoscopico è possibile rilevare cistiti, uretriti o altre patologie dell'apparato urinario.

Prognosi di recupero

Quando vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, non ci sono praticamente complicazioni. Con la reinfezione (specialmente se il bambino ha reflusso vescico-ureterale), si formano cicatrici sui reni, che compromettono in modo significativo il loro lavoro.

Nei casi avanzati si sviluppano sepsi, rughe renali, aumento della pressione sanguigna (ipertensione).

Terapie

A seconda della gravità della malattia e dell'agente eziologico che l'ha causata, il medico seleziona individualmente farmaci e metodi di trattamento.

Trattamento farmacologico

Il trattamento dell'infezione del tratto urinario nei bambini viene effettuato utilizzando antibiotici di varia natura.

Di regola, i più comunemente usati sono penicilline, aminoglicosidi, cefalosporine, uroantisettici.

Il corso di ammissione va da una settimana a due, a seconda della fase di diffusione dei microrganismi infettivi.

Dopodiché, è imperativo superare test ripetuti per assicurarsi che il trattamento sia efficace..

Se il paziente appartiene alla fascia di età dopo 12 anni, vengono utilizzati antibiotici macrolidi.

Assicurati di usare antinfiammatori (Nurofen), antistaminici, vitamine e immunostimolanti per alleviare i sintomi.

Con varie complicazioni dovute a un trattamento improprio o prematuro, il bambino potrebbe aver bisogno di un intervento chirurgico..

Viene eseguito solo in casi estremi, poiché nella maggior parte delle malattie infettive delle vie urinarie suscettibili di trattamento farmacologico (a condizione che si consulti un medico in modo tempestivo).

Rimedi popolari

La medicina tradizionale aiuta ad alleviare i sintomi spiacevoli, ma non libera il corpo dall'agente infettivo.

Pertanto, si consiglia di utilizzare metodi come il parallelo in combinazione con i farmaci..

Gli infusi e i decotti più comunemente usati da piante come poligono, immortelle, calendula, camomilla, erba di San Giovanni, ecc..

Aiutano a rimuovere la bile accumulata nel corpo e ad alleviare l'intossicazione.

Tuttavia, non dovresti lasciarti trasportare dalla medicina tradizionale quando tratti i bambini, questo può causare gravi danni a un piccolo corpo. Un fatto importante rimane la sovraesposizione di una dieta rigorosa, che esclude tutti i cibi grassi, fritti, piccanti e salati..

Bere molti liquidi (acqua naturale o tisane).

Conseguenze dell'UTI

Con un trattamento improprio delle infezioni del tratto urinario, i bambini sviluppano insufficienza renale, pielonefrite. Quest'ultimo, a sua volta, può causare l'inizio del processo di ascesso nell'organo..

Allo stesso tempo, nei reni si forma un'enorme quantità di secrezione purulenta e l'organo non fa fronte alle sue funzioni. In tutti i casi è necessario un intervento chirurgico.

Misure preventive e conclusione

Al fine di ridurre il rischio di sviluppare un'infezione del tratto urinario, è necessario:

  • monitorare da vicino l'igiene degli organi genitali esterni del bambino;
  • mangiare bene e condurre uno stile di vita sano;
  • eseguire regolarmente esami del sangue e delle urine per identificare tempestivamente la possibile infiammazione;
  • rafforzare il sistema immunitario del bambino;
  • non raffreddare eccessivamente il corpo del bambino;
  • usa correttamente i pannolini;
  • non avviare processi infiammatori negli organi del sistema urinario.

Quando compaiono i primi sintomi allarmanti, è necessario consultare un medico che diagnosticherà e prescriverà il trattamento corretto. Non trascurare la salute del tuo bambino, poiché ciò può portare a conseguenze irreversibili..

Infezione del tratto urinario nei bambini

Ultima modifica 23.03.2018

L'infezione del tratto urinario (UTI) nei bambini è una patologia abbastanza comune caratterizzata da un processo infiammatorio in una o più parti del sistema urinario. Nell'articolo parleremo delle cause della malattia, della sua diagnosi e trattamento..

Infezione del tratto urinario nei bambini

L'infezione del tratto urinario è un termine che si riferisce all'infiammazione della mucosa della vescica, dell'uretra e del calice renale. Inoltre, gli esperti in questo concetto indicano il processo infiammatorio del tessuto renale.

Di età inferiore a un anno, questa patologia è più spesso rilevata nei ragazzi, il che può essere dovuto ad anomalie congenite del sistema urinario. All'età di 2-15 anni, la malattia si verifica 6 volte più spesso nelle ragazze che nei ragazzi.

Sintomi di un'infezione del tratto urinario

Di norma, l'infezione delle vie urinarie nei bambini inizia a manifestarsi con un aumento della temperatura corporea, cambiamenti nel comportamento (letargia, malumore). Ci sono anche problemi con il sonno, diventa superficiale e di breve durata. Durante la minzione, il bambino urla di dolore, andare in bagno è accompagnato da isteria.

I segni di patologia nei bambini più grandi sono molto diversi. Esso:

  • predominanza della diuresi notturna durante il giorno;
  • calore;
  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • aumento della minzione e falsa voglia di urinare;
  • debolezza;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • diminuzione delle prestazioni;
  • incontinenza urinaria;
  • aumento della sudorazione

La localizzazione delle sensazioni dolorose nella patologia dipende dalla posizione dell'infiammazione. Se l'infezione è nella vescica, il bambino lamenta dolore nell'addome inferiore. Con l'uretrite, il disagio è localizzato nell'area genitale. Ma con l'infiammazione del tessuto renale, si verificano sensazioni dolorose nel lato, nella regione peritoneale non sono quasi mai lì.

Cause di infezione del tratto urinario

Gli agenti causali della malattia sono batteri, infezioni fungine e virus. Spesso la formazione della patologia è causata da rappresentanti della microflora intestinale.

I microrganismi patogeni raggiungono il centro della lesione nei seguenti modi:

  1. Attraverso il sistema circolatorio. Questo metodo di infezione è comune nei bambini piccoli. In questi casi, il principale focolaio infettivo è localizzato al di fuori dell'area del sistema urinario. Ad esempio, un bambino ha la polmonite e un microrganismo patogeno penetra negli organi urinari insieme al flusso sanguigno..
  2. Attraverso il flusso linfatico.
  3. Il virus entra nel corpo attraverso i genitali esterni. Molto spesso, questo metodo di sviluppo dell'infezione si manifesta nelle ragazze e ciò è dovuto alla struttura dei genitali..

Misure diagnostiche

In cosa consiste la diagnosi di UTI? Per cominciare, lo specialista ascolterà i reclami del paziente, valuterà il quadro clinico generale. Quando si esamina OAM, si può notare un cambiamento nella sua trasparenza. Allo stesso tempo, l'urina diventa spesso torbida, a volte assomiglia persino al pus..

Nello studio dell'analisi generale delle urine, viene rivelato un aumento del numero di leucociti. Se le parti superiori del sistema urinario sono colpite, nelle urine si troveranno cilindri leucocitari e cellule epiteliali..

Trattamento

Se i segni di intossicazione sono molto pronunciati, c'è una temperatura elevata, quindi in questo caso è importante osservare il riposo a letto e il riposo completo. Le carni affumicate, i sottaceti, i cibi fritti e piccanti sono completamente esclusi dalla dieta. Il cibo deve essere cotto bollito o al vapore.

Il volume dell'acqua è raddoppiato. Ad esempio, se un bambino beveva in precedenza 500 ml di acqua pura al giorno, ora deve bere un litro. Si consiglia in questo caso di somministrare bevande alcaline: succo di pera, acqua minerale senza gas e composta di albicocche secche.

Se il numero di leucociti nelle urine è leggermente superato e non c'è una grande batteriuria, allora c'è la possibilità di curare il bambino senza usare antibiotici. In questi casi, lo specialista prescrive urosettici, medicinali a base di erbe che disinfettano gli organi del sistema urinario..

Se la batteriuria e la leucocituria sono fortemente espresse, il bambino è letargico e debole, quindi la terapia viene eseguita in condizioni stazionarie ed è anche possibile il trattamento per infusione. Fino a quando l'agente patogeno non viene identificato, al bambino vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro per un periodo da 10 a 14 giorni. Insieme a questo, il bambino assume urosettici per 21-28 giorni.

Per eliminare il dolore durante la minzione, al paziente vengono prescritti antispastici. Inoltre, durante la terapia, è consigliabile assumere medicinali a base di erbe e tisane..

Nel caso in cui la formazione di UTI fosse provocata da un'anomalia anatomica, è necessaria una correzione chirurgica. In questi casi, la terapia conservativa non darà alcun risultato, ma porterà alla ricomparsa della patologia..

Prevenzione

Prevenire lo sviluppo della malattia è più facile che curarla. Pertanto, osservare le seguenti raccomandazioni in relazione al bambino:

  • instillare l'importanza dell'igiene personale;
  • prestare particolare attenzione al rafforzamento del corpo e alle attività sportive;
  • condurre regolarmente esami preventivi;
  • dare un corso multivitaminico due volte l'anno;
  • è impossibile che il bambino rimanga a lungo al freddo;
  • non permettere ai bambini di avere dermatite da pannolino;
  • somministrare la terapia anti-ricaduta due volte l'anno come prescritto da uno specialista.

Un'infezione del sistema urinario è una patologia comune che può essere trattata con un tempestivo rinvio a specialisti. Se noti segni di patologia in un bambino, non ritardare, ma cerca immediatamente l'aiuto dei medici. Solo in questo caso puoi evitare complicazioni e recidive della malattia..

Sintomi e trattamento delle infezioni del tratto urinario nei bambini

Un'infezione del tratto urinario nei bambini è determinata da un test delle urine

Fattori di rischio e cause della patologia

Normalmente, l'urina è sterile; i batteri che causano l'infiammazione più spesso la penetrano ascendendo. Tra i casi, le ragazze sono in testa per caratteristiche anatomiche:

  • uretra corta e larga;
  • vicinanza all'ano;

La probabilità di sviluppare un'infiammazione delle vie urinarie aumenta nei seguenti casi:

  • stitichezza frequente;
  • violazione dell'igiene personale, igiene impropria dei genitali;
  • la necessità di resistere a lungo e rimandare il viaggio in bagno;
  • cateterismo vescicale;
  • diabete;
  • stati di immunodeficienza.

La causa dell'infiammazione è la flora batterica che vive nell'intestino. Penetra nell'uretra e sale ulteriormente attraverso la vescica e i reni. Il principale agente eziologico è Escherichia coli, stafilococchi meno comuni, Klebsiella, Serratia, Pseudomonas.

Meno comunemente, le ragioni sono associate all'infezione da funghi del genere actinomycetes, Mycobacterium tuberculosis, mycoplasma. Queste infezioni sono tipiche del periodo neonatale e dei bambini con anomalie dello sviluppo..

L'ipotermia, il surriscaldamento, i piedi bagnati dal freddo possono agire come provocatori di un'esacerbazione del processo infettivo.

In estate, dopo una malattia, è pericoloso nuotare in bacini di acqua dolce, stare in spiaggia in costume da bagno bagnato, lunga esposizione al sole.

Cause di infiammazione nelle ragazze - caratteristiche anatomiche

Classificazione del processo infettivo

La classificazione tiene conto del dipartimento del sistema genito-urinario coinvolto:

  • uretrite - infiammazione dell'uretra;
  • cistite - infiammazione della vescica;
  • pielonefrite: danno renale;
  • batteriuria - la presenza di microrganismi nelle urine senza un quadro clinico di infiammazione;
  • urosepsis: la penetrazione di agenti patogeni dal sistema urinario nel flusso sanguigno.

La malattia può essere acuta o cronica con ricadute periodiche. Secondo le statistiche, nelle ragazze che hanno subito un'infiammazione della vescica o dei reni durante il primo anno, la malattia si ripresenta nel 30% dei casi. Nel 50%, la ricaduta si verifica entro 5 anni. I ragazzi hanno meno probabilità di sperimentare infiammazioni ricorrenti.

Come si manifesta la malattia

Nei neonati, i sintomi del processo infettivo non sono specifici. Cominciano ad allattare peggio, diventano irrequieti. Un grido acuto del bambino e un aumento dell'attività in questo momento parlano di minzione dolorosa. A volte l'urina ha un cattivo odore.

Si possono osservare i seguenti sintomi:

  • febbre: aumento della temperatura fino a 39 ° C in assenza di sintomi di un'infezione respiratoria;
  • vomito, rigurgito;
  • letargia;
  • ingiallimento della pelle;
  • con una reazione atipica - ipotermia.

I bambini di età compresa tra 2-4 anni reagiscono alle infezioni in modo diverso. La temperatura può rimanere entro i limiti normali. I sintomi classici sono:

  • aumento della minzione dolorosa;
  • diminuzione della porzione di urina;
  • falsa voglia di usare il bagno;
  • sensazione di svuotamento incompleto;
  • ritenzione urinaria.

A volte i bambini lamentano sensazioni dolorose nella regione sovrapubica, possono comparire incontinenza urinaria, enuresi. Con il coinvolgimento dei reni, grave debolezza, febbre e lombalgia sono preoccupanti. La sconfitta della pelvi renale è spesso unilaterale. Ma le condizioni del bambino sono più gravi rispetto a quando l'infezione è localizzata nelle parti inferiori delle vie urinarie.

Sintomi di infiammazione della vescica - minzione frequente e dolorosa

Metodi diagnostici nei bambini

Il medico sospetterà un'infezione del tratto urinario durante l'esame del bambino. Per chiarire la condizione, viene prescritto un test delle urine generale. Lo studio è obbligatorio per tutti i bambini con febbre e nessun segno di infezione respiratoria. I seguenti componenti nelle urine indicano patologia:

  • leucociti;
  • melma;
  • batteri;
  • eritrociti.

Raramente possono comparire piccole quantità di proteine.

Un esame emocromocitometrico completo riflette il processo infiammatorio nel corpo. Caratterizzato da un aumento dei leucociti, ESR accelerata. Se si sospetta l'urosepsi, viene prescritta un'analisi per la proteina C-reattiva e la procalcitonina.

Quando si verifica per la prima volta una malattia, la diagnostica batteriologica non viene eseguita. Un'eccezione possono essere i neonati. La coltura delle urine è necessaria in caso di recidive della malattia, nessun effetto del trattamento. La coltura batteriologica consente di determinare il tipo dominante di microrganismi e la loro sensibilità agli antibiotici.

Se si sospetta un danno renale per valutare la funzionalità renale è necessario un esame del sangue biochimico. Indicatori importanti sono l'urea e la creatinina.

L'ecografia della vescica e dei reni viene eseguita nei primi 3 giorni dall'insorgenza dei sintomi. Viene riconfermato dopo il recupero, dopo 1-2 mesi. Con un decorso ricorrente della malattia, i bambini vengono sottoposti a stintigrafia della minzione: questo è un metodo diagnostico a raggi X che consente di identificare anomalie nello sviluppo del sistema genito-urinario.

I bambini con frequenti recidive di patologia senza segni di anomalie nella struttura degli organi genito-urinari vengono sottoposti a nefroscintigrafia statica. È prescritto una volta ogni 1,5 anni. L'urografia escretoria viene utilizzata come metodo ausiliario e non vengono utilizzati metodi endoscopici per studiare lo stato degli organi in giovane età.

Principi di trattamento

Il trattamento è impossibile senza prescrivere antibiotici. l'eziologia della malattia è batterica. Se ti rifiuti di usare farmaci antibatterici, concentrati su metodi tradizionali e terapia non specifica, aumenta il rischio che la malattia diventi cronica.

Durante l'infanzia, uno dei seguenti farmaci viene prescritto per trattare un'infezione del tratto urinario:

  • amoxicillina / acido clavulanico;
  • cefixime;
  • cefuroxime;
  • ceftibutene;
  • cotrimossazolo;
  • furazidina.

Il dosaggio viene regolato in base al peso e all'età del bambino. La furazidina è prescritta solo per la cistite non complicata. I bambini hanno bisogno di ricovero in ospedale. Nei primi giorni vengono somministrati antibiotici per via endovenosa. Successivamente, è possibile il passaggio alla somministrazione orale.

La durata del trattamento antibiotico è di 5-7 giorni. Se l'infezione si è diffusa dalla vescica ai reni, gli antibiotici vengono somministrati per 10-14 giorni.

Esistono antibiotici di riserva che vengono utilizzati nei bambini in casi eccezionali. La loro nomina è giustificata in caso di resistenza multipla di microrganismi, con sviluppo di urosepsi. Questi farmaci includono:

  • amikacin;
  • tobramicina;
  • gentamicina;
  • ticarcillina-clavulanato;
  • gruppo fluorochinolonico.

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati per ridurre il dolore, l'infiammazione e l'abbassamento della temperatura corporea. Nell'infanzia sono consentiti farmaci a base di ibuprofene o paracetamolo. Per ridurre la temperatura, il bambino viene spogliato, la pelle viene pulita con un tovagliolo immerso in acqua fredda e lasciato asciugare.

Gli antispastici aiutano a migliorare il flusso di urina e ridurre il dolore. Si usano drotaverina, papaverina. I bambini piccoli possono usare la medicina sotto forma di supposte..

Succo di mirtillo rosso - rimedio a base di erbe per la prevenzione

Riabilitazione e prevenzione

Non è richiesta alcuna riabilitazione speciale dopo un'infezione della vescica o dei reni. Ma nei bambini con reflusso vescico-ureterale e frequenti ricadute di infezione, la terapia anti-ricaduta viene eseguita per 3-12 mesi. È utile dare ai bambini decotti di erbe che hanno un effetto benefico sugli organi del sistema urinario:

  • foglia di mirtillo rosso;
  • seta di mais;
  • succo di mirtillo.

Per prevenire le esacerbazioni, è importante che il bambino abbia un movimento intestinale regolare. Per i bambini inclini alla stitichezza, viene selezionata una dieta lassativa. La dieta comprende albicocche secche, prugne, barbabietole, kefir. Se necessario, viene eseguito un ciclo di terapia probiotica.

È inoltre necessario, dal periodo neonatale, monitorare la corretta igiene dei genitali, dirigere il flusso d'acqua da davanti a dietro durante il lavaggio delle bambine. L'ipotermia non è la causa dell'infiammazione, ma può portare a una temporanea diminuzione dell'immunità. Pertanto, è importante mantenere calde le gambe e la regione lombare durante la stagione fredda..

Infezione del tratto urinario nei bambini

A seconda del luogo di concentrazione dell'infezione del tratto urinario nei bambini, i segni possono essere diversi: problemi di minzione, dolore alla vescica (spesso si può osservare dolore nella regione lombare), leucociti e batteri nelle urine, temperatura elevata.

  • Cause di infezione
  • Sintomi di UTI nei bambini
  • Pielonefrite
  • Cistite
  • Batteriemia asintomatica
  • Uretrite
  • Diversi fatti importanti sulla malattia
  • Trattamento dell'infezione del tratto urinario nei bambini
  • Conclusione

Il consiglio dell'urologo: “Prima di tutto, vorrei dire che è impossibile usare medicine forti senza prescrizione medica. Aiuta molto bene per la prevenzione delle malattie. Leggi di più "

L'infezione può colpire vari organi del sistema urinario: reni, ureteri, vescica e uretra. Nei bambini con sospetta malattia vengono eseguiti tutti i tipi di esami, tra cui: ecografia del sistema urinario, radiografia della vescica e dell'uretra, esame delle vie urinarie, cistoscopia (esame della struttura interna della vescica). Il trattamento si basa su farmaci antimicrobici e urosettici.

Secondo le statistiche, l'infezione degli organi genito-urinari durante l'infanzia prende il secondo posto, quando le prime sono malattie virali. Molto spesso, la malattia si verifica nei bambini di età inferiore a un anno. I sintomi gravi sono estremamente rari, ma le conseguenze della malattia possono essere molto gravi.

Anche gli specialisti potrebbero non rilevare l'infezione in tempo, poiché la maggior parte dei segni sono nascosti sotto le spoglie di varie malattie virali o intestinali. A causa delle specificità del corpo del bambino, l'infezione si diffonde istantaneamente e successivamente può causare pielonefrite.

Cause di infezione

I microrganismi che causano infezioni genito-urinarie nei bambini dipendono dall'immunità del bambino (anche sesso ed età). Il patogeno batterico più comune è gli enterobatteri, incluso E. coli (si verifica in quasi il 90% delle situazioni).

Ma ci sono altri motivi per l'infezione:

  1. Disfunzioni della vescica: difficoltà ad accumulare e svuotare l'urina, blocco del canale, reflusso vescico-ureterale (rilascio all'indietro di urina dalla vescica nell'uretere).
  2. Scarsa immunità.
  3. Metabolismo interrotto.
  4. Cambiamenti vascolari renali.
  5. Patologie genitali (nei ragazzi - fimosi, nelle ragazze - labbra fuse).
  6. Infezione intestinale o genitale.
  7. Parassiti elmintici.
  8. Mancato rispetto delle regole di base dell'igiene personale.
  9. Ipotermia generale o localizzata nell'area dei reni.
  10. Infezione durante l'intervento chirurgico alle vie urinarie.
  11. Anomalia della struttura dell'organo genitale - fimosi (nei ragazzi).
  12. Infezioni gastrointestinali.

Più spesso le ragazze si ammalano, all'età di 3-4 anni. E nell'infanzia, è vero il contrario: i ragazzi hanno maggiori probabilità di essere infettati (specialmente nei primi 3 mesi di vita). Una causa particolarmente comune è la scarsa igiene..

Per evitare di ottenere l'infezione nel corpo, è necessario studiare a fondo il problema del lavaggio del bambino (per questo puoi consultare il pediatra locale o il medico mentre sei ancora nell'ospedale di maternità).

L'ipotermia è una delle cause più comuni di infiammazione delle vie urinarie. Durante il quale si verificano convulsioni dei vasi renali, a seguito delle quali la filtrazione delle urine è compromessa e la pressione nel sistema urinario viene significativamente ridotta. Insieme, questo porta all'inizio del processo infiammatorio. Pertanto, è particolarmente importante assicurarsi che il bambino non si sieda su un pavimento freddo, un'altalena di metallo, ecc..

Sintomi di UTI nei bambini

L'infezione nei bambini si manifesta a seconda del luogo di concentrazione dei processi infiammatori, della gravità della malattia e del periodo. Le infezioni del tratto urinario infantile più comuni sono:

  • pielonefrite;
  • cistite;
  • batteriemia asintomatica;
  • uretrite.

Pielonefrite

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni. Il suo pericolo è che dopo la malattia sia difficile ripristinare il pieno funzionamento dei reni. Di conseguenza, può svilupparsi un'insufficienza renale, seguita da un'inferiorità del corpo, e questa è già una disabilità.

Urologo: se vuoi sbarazzarti della cistite in modo che non ritorni, devi solo dissolverla Leggi di più »

Innanzitutto la temperatura sale a 38 ° C (a volte fino a 38,5 ° C). Inoltre, compaiono brividi, segni di intossicazione (letargia, pelle pallida, mancanza di appetito, mal di testa). Con una manifestazione più grave di intossicazione, possono comparire vomito, diarrea, sintomi meningei e neurotossicosi. Il bambino sviluppa dolori acuti nella parte bassa della schiena e / o nell'addome e quando picchietta sulla parte bassa della schiena compaiono sensazioni dolorose.

In età precoce, con l'infezione del tratto urinario superiore, i processi infiammatori possono essere mascherati da pilorospasmo, problemi di minzione, dolori addominali taglienti, sindrome intestinale, ecc.; nei bambini più grandi, la malattia è nascosta sotto la sindrome simil-influenzale.

Nei neonati, la pielonefrite può causare ittero (dopo circa la prima settimana dalla nascita).

Cistite

Prima di tutto, con la cistite nei bambini, iniziano i problemi con la minzione: si verificano spesso, a poco a poco e sono accompagnati da sensazioni dolorose. Inoltre, sono possibili momenti di incontinenza urinaria o lo svuotamento completo della vescica avviene in più passaggi. Nei neonati, la cistite si manifesta spesso con la ritenzione urinaria..

Un bambino di età inferiore a un anno può mostrare una violazione del processo di minzione con ansia o pianto, mentre si osserva un flusso irregolare (intermittente), che scorre molto debolmente.

La cistite di solito provoca indolenzimento e intensa tensione nell'area sovrapubica. La temperatura corporea con questo tipo di infezione raramente supera la norma (in alcuni casi può raggiungere i 38 ° C).

Va notato che è la cistite che è più comune tra i bambini piccoli..

Batteriemia asintomatica

COSA DICE IL DOTTORE?

Dottore in scienze mediche, dottore onorario della Federazione Russa e membro onorario dell'Accademia delle scienze russa, Anton Vasiliev:

“Curo da molti anni malattie del sistema genito-urinario. Secondo le statistiche del Ministero della Salute, la cistite diventa cronica nel 60% dei casi..

L'errore principale è procrastinare! Prima si inizia il trattamento della cistite, meglio è. Esiste un rimedio consigliato per l'autotrattamento e la prevenzione della cistite a casa, poiché molti pazienti non cercano aiuto per mancanza di tempo o vergogna. Questo è Ureferon. È il più versatile. Non ha componenti sintetiche, il suo effetto è lieve, ma evidente dopo il primo giorno di somministrazione. Allevia l'infiammazione, rafforza le pareti della vescica, la sua membrana mucosa, ripristina l'immunità generale. Si adatta sia alle donne che agli uomini. Per gli uomini, ci sarà anche un piacevole bonus: maggiore potenza. "

Le ragazze hanno maggiori probabilità di sperimentare questa infiammazione delle vie urinarie. E la malattia può essere rilevata solo dopo test di laboratorio. Perché non ci sono sintomi speciali. In alcune situazioni, i genitori notano l'urina torbida nel bambino e un cattivo odore.

La maggior parte dei segni di una UTI sono direttamente correlati all'età. I più piccoli hanno una forte perdita di appetito, mancanza di aumento di peso e spesso iniziano a essere capricciosi. In rari casi, i neonati possono sviluppare diarrea e / o vomito. Ma molto spesso nei bambini di età inferiore ai due anni, con infiammazione, si può osservare solo un aumento della temperatura corporea. Più vecchio è il bambino, più luminosi e dolorosi sono i sintomi..

E tra loro si notano:

  • dolore lombare e addominale;
  • bruciore e bruciore durante la minzione;
  • la voglia di usare il bagno in piccole porzioni è più frequente;
  • la comparsa di cambiamenti nelle urine (urine scure o torbide, spesso riscontrate con il sangue);
  • la temperatura sale (fino a 38 ° C, accompagnata da brividi e debolezza).

Uretrite

Va notato che l'uretrite può essere non solo infettiva, ma anche non infettiva. Con l'uretrite, c'è una sensazione di bruciore durante la minzione. Non c'è temperatura o segni di intossicazione. Si possono osservare gocce di sangue nelle urine (soprattutto alla fine dell'emissione). Anche quando il bambino non va in bagno, c'è una sensazione di prurito e bruciore nei genitali e scarico di pus.

L'uretrite si verifica principalmente nei ragazzi. Durante l'adolescenza, la malattia può essere trasmessa attraverso l'intimità.

Le infezioni del tratto urinario nei bambini si sviluppano rapidamente. Il che significa che se l'uretrite non viene curata in tempo, letteralmente in pochi giorni può trasformarsi in malattie più gravi: cistite o pielonefrite. Pertanto, dopo aver rilevato uno dei segni di infezione, è necessario contattare immediatamente uno specialista.

Per tutte le infezioni del tratto urinario in un bambino, si possono distinguere i segni principali:

  • alta temperatura;
  • frequenti viaggi in bagno in porzioni troppo piccole;
  • sete costante;
  • incontinenza urinaria (è importante notare che il sintomo si nota dall'età di 8 anni);
  • condizione generale (perdita di appetito, sonnolenza);
  • dolore nell'addome inferiore o nella parte bassa della schiena.

Diversi fatti importanti sulla malattia

Un'infezione genito-urinaria è un picco improvviso del numero di batteri infetti nel sistema genito-urinario. Di solito i batteri nel tratto urinario provengono da genitali infetti.

Spesso i sintomi che si possono riscontrare in un adulto (frequenti viaggi in bagno, accompagnati da dolore, dolore tagliente nella parte bassa della schiena e nell'addome, ecc.), Sono assenti nei bambini, tranne che per un aumento della temperatura corporea. In altre parole, quando la temperatura di un bambino aumenta senza altri segni di questa o quella malattia, i medici sospettano che abbia un'infiammazione degli organi urinari. È possibile confermare la diagnosi o smentire dopo un test delle urine di laboratorio.

Sfortunatamente, l'infezione delle vie urinarie nei bambini è molto comune: ad esempio, tra i gradi inferiori, circa l'8-9% delle ragazze e il 3% dei ragazzi hanno già incontrato la malattia e hanno recidive di una delle malattie infettive del sistema genito-urinario.

Tra i neonati, la malattia è più comune nei maschi e quando si analizzano i bambini di età compresa tra 3 e 15 anni, la situazione cambia completamente: l'infiammazione si verifica più spesso nelle ragazze (ce ne sono quasi 6 volte di più rispetto ai ragazzi).

Trattamento dell'infezione del tratto urinario nei bambini

L'infezione del tratto urinario, procedendo senza complicazioni, può essere trattata con farmaci, somministrazione orale (sulfafurazolo, amoxicillina, cefixima, nitrofurantoina). Il corso del trattamento richiede solo 10 giorni.

La pielonefrite implica un intervento medico obbligatorio. In clinica, i medici prescrivono antibiotici per via endovenosa. La maggior parte degli agenti infettivi muore a causa dell'ampicillina. Molti sono usati in combinazione con sulbactam (in alcuni casi con aminoglicosidi).

Le dosi sono determinate in base all'età e devono essere somministrate almeno una volta ogni 6 ore. Oltre a questi farmaci, vengono utilizzati aztreoni o cefalosporine. Gli antibiotici vengono somministrati fino alla scomparsa della febbre e della batteriuria. Quindi iniziano a somministrare farmaci per via orale.

Fin dai primi giorni di vita di un bambino, è importante condurre un esame urologico e molto approfondito. Quanto è efficace il trattamento utilizzato 24-48 ore dopo l'assunzione dei farmaci, utilizzando un test delle urine generale. Quasi tutti gli ospedali e i laboratori pagati sono coinvolti nell'analisi. Secondo i risultati, l'urina dovrebbe essere priva di batteri e leucociti.

Se il trattamento non porta risultati, dovresti pensare al test per l'ascesso renale.

Dopo il corso completo del trattamento (come l'infezione è stata curata), è necessario esaminare regolarmente le vie urinarie, specialmente nei bambini. Perché possono verificarsi ricadute e, di regola, non hanno alcun sintomo. Le ricadute possono verificarsi durante i primi 6-12 mesi dopo l'infezione.

Conclusione

La salute dei bambini è molto fragile e si presta facilmente anche alle malattie più lievi. È importante monitorare regolarmente le sue condizioni per evitare spiacevoli conseguenze. Il trattamento delle infezioni infiammatorie delle vie urinarie nei bambini deve essere iniziato ai primi sintomi, secondo le raccomandazioni di uno specialista.

Infezioni del tratto urinario nei bambini

La crescita incontrollata della flora batterica nelle vie urinarie, che causa lo sviluppo di reazioni infettive e infiammatorie negli organi urinari, è chiamata in medicina - UTI (infezioni del tratto urinario).

A causa del fallimento delle difese immunitarie e delle caratteristiche del corpo del bambino, l'infezione delle vie urinarie nei bambini è una delle patologie più comuni, inferiore per frequenza di danni al corpo del bambino, solo infezioni intestinali e da raffreddore.

Cos'è l'UTI

Lo sviluppo di un processo infettivo in un bambino inizia con un malessere incomprensibile e un esame diagnostico nel tratto urinario rivela una maggiore concentrazione di flora microbica - lo sviluppo della batteriuria.

Ciò è determinato dalla rilevazione di colonie batteriche in una quantità di oltre 100 unità in una porzione di un millilitro di urina ottenuta dal serbatoio urina-vescica. A volte la batteriuria viene rilevata del tutto per caso, senza evidenti segni di sintomi patologici, con il consueto monitoraggio di routine della salute del bambino (batteriuria asintomatica).

Se non prendi misure in tempo, non fermare la rapida crescita della flora patogena, l'infezione può manifestarsi:

  • Lo sviluppo di una forma acuta di pielonefrite - un processo infiammatorio e infettivo nella membrana superficiale dei reni e nella struttura dei tessuti pelvici.
  • Pielonefrite cronica - che si sviluppa a seguito di ripetuti attacchi patogeni, che porta a danno renale fibrotico e deformazione strutturale delle parti pelvico-calice dei reni (un fattore che contribuisce sono le anomalie dello sviluppo nel sistema di escrezione urinaria o la presenza di ostruzioni).
  • Sviluppo di reazioni infiammatorie focali acute nel MP (cistite).
  • Passaggio inverso e retrogrado dell'urina dalla MP all'uretra (PM - reflusso).
  • Sclerosi focale, o diffusa, che porta a cambiamenti nel parenchima renale e rughe del rene a seguito di reflusso intrarenale, pielonefrite di recente sviluppo e sclerosi dei tessuti renali, provocata dal flusso inverso di urina dal MP.
  • Infezione generalizzata - urosepsi, provocata dall'introduzione di agenti patogeni infettivi e prodotti della loro attività vitale nel sangue.

Statistiche epidemiologiche

Secondo i dati statistici degli studi condotti, le infezioni delle vie urinarie nei bambini in termini di frequenza di distribuzione è di 18 episodi di patologia ogni 1.000 bambini sani ed è dovuta al sesso e all'età del bambino..

La maggiore suscettibilità alla malattia si osserva nei bambini del primo anno. Inoltre, fino al 15% dei neonati soffre di grave batteriuria accompagnata da febbre. Fino a tre mesi di età, la malattia viene diagnosticata più spesso nei ragazzi, quindi - nella priorità delle ragazze.

Le ricadute si sviluppano in quasi il 30% di loro, entro un anno dalla guarigione, nella metà (50%) entro cinque anni. In un quarto dei ragazzi di tre anni di età, entro un anno dal trattamento, lo sviluppo di una febbre irragionevole è causato proprio dalla recidiva di IVU. Durante la scuola, secondo le statistiche, si osserva almeno un episodio di infezione nelle ragazze (quasi il 5%), nei ragazzi - meno dell'1%.

Secondo le statistiche straniere, l'UTI viene rilevata nei neonati di ragazzi - fino al 3,2%, nelle ragazze - fino al 2%. Dopo i sei mesi di età, questa cifra quadruplica, da uno a tre anni - 10 volte. Ogni anno nel mondo vengono diagnosticati 150 milioni di episodi di IVU nei bambini.

Classificazione della patologia

La classificazione della patologia infettiva uretrale nei bambini ha tre componenti.

La presenza di anomalie dello sviluppo nel sistema urinario, a seguito delle quali si manifesta la patologia:

  • forma primaria - senza la presenza di patologie anatomiche uretrali,
  • forma secondaria - sullo sfondo di cambiamenti strutturali congeniti e acquisiti nel sistema urinario.

Il focus della localizzazione nella forma:

  • danno strutturale al tessuto renale,
  • lesione infettiva dei tessuti strutturali delle vie urinarie,
  • infezione delle vie urinarie non specificata.

Fase clinica:

  • lo stadio di attività del processo infettivo, in cui vengono preservate tutte le funzioni degli organi interessati,
  • fasi di remissione completa (sollievo dei sintomi) o incompleta (sollievo completo dei sintomi).

Genesi e percorsi di sviluppo della IVU nell'infanzia

In Russia, la genesi (causa) dello sviluppo dell'infezione è principalmente dovuta all'influenza di un tipo di microrganismo della famiglia delle Enterobacteriaceae - vari ceppi di E. coli coli.

L'identificazione di diverse associazioni di patogeni batterici nelle urine è spesso spiegata dalla mancanza di standard sanitari durante la raccolta delle urine per l'analisi, dal mancato rispetto delle regole per la consegna tempestiva del campione per la ricerca o dalla cronicità del processo infettivo.

L'introduzione di agenti patogeni nel corpo del bambino può avvenire in diversi modi..

Attraverso la via ematogena, entrando nei tessuti e negli organi con il flusso sanguigno. È particolarmente spesso osservato nei neonati nel primo mese di adattamento dopo il parto. Nei bambini più grandi, il motivo è dovuto a diversi fattori:

  • setticemia - lo sviluppo di batteriuria dovuto all'ingresso di un agente patogeno nel flusso sanguigno da qualsiasi focolaio infettivo,
  • la presenza di endocardite batterica,
  • foruncolosi o altre patologie infettive che provocano la crescita batterica. Per lo più flora gram (+) o fungina.

Lungo il percorso ascendente - per la sua virulenza, penetrando dalla zona uretrale e periutrale ascendente - dal sistema urinario inferiore a quello superiore, tipico dei bambini di età superiore a un anno.

Per via linfogena, a causa della stretta relazione di organi adiacenti (intestino, reni, MP). Le cause più comuni sono la stipsi e la diarrea, che provocano l'attivazione di patogeni intestinali e contribuiscono all'infezione delle vie urinarie con trasporto linfatico. La presenza di rappresentanti coccal e enterobatteri nelle urine è caratteristica.

I bambini con anomalie congenite sono maggiormente a rischio di sviluppare un'invasione microbica, che porta a:

  • Ostruzione del tratto uretrale (ostruzione) - sottosviluppo della valvola uretrale, ostruzione del segmento uretero-pelvico.
  • A processi non ostruttivi di ristagno urinario, provocati dal flusso urinario retrogrado dal MP, oa causa della sua disfunzione neurogena (violazione delle funzioni di evacuazione), che contribuisce all'accumulo di residui di urina nel serbatoio urinario e provoca secondariamente reflusso vescico-ureterale.

Un ruolo importante nello sviluppo della malattia è giocato dalla fusione delle labbra nelle ragazze, dalla presenza di fimosi nei ragazzi e dallo stato di stitichezza cronica.

Studi a lungo termine hanno sollevato dubbi sul coinvolgimento della sola UTI nel danno renale. È stato rivelato che ciò richiede l'impatto simultaneo sull'organo di tre fattori: la presenza di UTI, reflusso ureterale e intrarenale.

Allo stesso tempo, questo dovrebbe manifestarsi in tenera età, con una speciale sensibilità del rene in crescita a un effetto infettivo sulla sua membrana. Pertanto, il coinvolgimento della sola batteriuria nel danno renale non ha alcuna base di evidenza..

Sintomi

Nell'infanzia, i segni di IPVP sono rari e si manifestano in modi diversi, in base all'età del bambino e alla gravità del quadro clinico. I segni comuni sono dovuti a:

  • manifestazione della sindrome disurica - micrazioni frequenti accompagnate da dolore, enuresi, presenza di impulsi imperativi,
  • sintomi del dolore con localizzazione nell'addome o nella parte bassa della schiena,
  • segni di sindrome da intossicazione, manifestati da febbre, mal di testa, debolezza e affaticamento,
  • sindrome urinaria con segni di batteriuria e leucocituria.

Caratteristiche della cistite nei bambini dai 6 ai 9 anni.

Un aumento della temperatura è l'unico sintomo aspecifico in cui è richiesta una vasca di semina obbligatoria per la flora patogena.

I segni di una IVU nei neonati e nei bambini di età inferiore a un anno sono:

  • Nei bambini prematuri: deterioramento delle condizioni generali con addome teso, disturbi della temperatura e delle condizioni di ventilazione, interruzioni dei processi metabolici.
  • In una clinica grave, i sintomi di intossicazione compaiono sotto forma di epatomegalia (fegato ingrossato), aumento dell'ansia, marmorizzazione della pelle, segni di acidosi metabolica. I bambini si rifiutano di allattare, compaiono rigurgito, diarrea e convulsioni. Occasionalmente anemia emolitica e ittero.
  • Nei bambini di un anno, i sintomi vengono cancellati, ma dall'età di due anni compaiono segni di disturbi disurici caratteristici senza cambiare gli indicatori di temperatura.

In accordo con la manifestazione clinica, la patologia infettiva è divisa in grave e non grave. È su queste basi che si determina il "fronte" della necessaria ricerca diagnostica e il necessario corso di cura per le infezioni delle vie urinarie nei bambini, in base alla gravità dei sintomi.

La clinica di una grave infezione si manifesta con febbre alta, sintomi acuti di intossicazione e segni di vari gradi di disidratazione.

Un lieve quadro clinico del processo infettivo nei bambini è caratterizzato da lievi variazioni di temperatura e una capacità indipendente di assumere farmaci per via orale e bere liquidi. I segni di disidratazione sono o completamente assenti o lievi. Il bambino segue facilmente il regime di trattamento.

Se il bambino ha un basso grado di aderenza al trattamento (bassa compliance), viene trattato come un paziente con una clinica IVU grave.

Tecniche di esame diagnostico

La ricerca diagnostica inizia con un esame fisico: rilevamento di stenosi nelle ragazze, fimosi nei ragazzi e presenza di sintomi clinici di pielonefrite.

Le ricerche diagnostiche includono:

  • Monitoraggio di laboratorio delle urine per la rilevazione di piuria (indicatore generale di urina) e batteriuria (coltura in vasca).
  • Rilevazione dell'attività infettiva - monitoraggio del sangue per la rilevazione di leucocitosi, neutrofilia, VES e indicazioni di PCR,
  • Valutazione dell'insufficienza renale - Test renali.
  • Ultrasuoni - rilevamento di patologie renali - cambiamenti sclerotici nella struttura del tessuto, segni di stenosi, cambiamenti nella membrana parenchimale e nella struttura del tessuto del sistema renale collettivo.
  • Esame con radionuclidi per rilevare disturbi funzionali nei reni.
  • Scansione scintigrafica renale: rilevamento di focolai sclerotici e segni di nefropatia.
  • Cistografia vocale - per identificare i processi patologici nelle parti inferiori del sistema genito-urinario.
  • Urografia escretoria, che consente di valutare le condizioni del tratto uretrale e chiarire la natura dei cambiamenti precedentemente identificati.
  • Esame urodinamico per chiarire la presenza di disfunzione neurogena delle vie urinarie.

A volte, per valutare il quadro clinico e la gravità del processo infettivo, oltre al pediatra, vengono coinvolti nella diagnosi altri specialisti pediatrici (ginecologo, urologo o nefrologo).

Terapia della malattia

La posizione di leadership nel processo di trattamento delle lesioni infettive del sistema urinario nei bambini è il trattamento antibatterico. I farmaci iniziali vengono selezionati in base alla resistenza del patogeno, all'età del bambino, alla gravità del decorso clinico, allo stato funzionale dei reni e alla storia allergica.

Il farmaco deve essere altamente efficace contro i ceppi di collie intestinali.

  • Nel moderno trattamento delle infezioni del tratto urinario, la terapia antimicrobica viene eseguita con farmaci o analoghi efficacemente provati di Amoxicillina + Clavualant, Amikocin, Cefotoxime, Ceftriaxone, Meropenem, Imipenem, Nitrofurantoina, Furazina. Con un corso di terapia di due settimane.
  • Farmaci desensibilizzanti ("Clemastine", "Lorptadine"), farmaci non steroidei come "Ibuprofen".
  • Complessi vitaminici e fitoterapia.

Quando viene rilevata batteriuria asintomatica, il trattamento è limitato alla nomina di urosettici. Dopo aver interrotto la clinica per acuti, ai bambini viene mostrato un trattamento fisioterapico: sessioni di microonde e UHF, elettroforesi, applicazioni con ozocerite o paraffina, bagni di conifere e fangoterapia.

Va notato che nel trattamento dei bambini non viene utilizzato un corso di terapia di un giorno e tre giorni. L'eccezione è "Fosfomicina", che è consigliata come dose singola.

Caratteristiche delle misure preventive

La negligenza del processo infettivo nel MEP può influenzare il bambino da cambiamenti irreversibili nei tessuti parenchimali della membrana dei reni, causare il restringimento dell'organo, lo sviluppo di sepsi o ipertensione. Le ricadute della malattia si osservano nel 30% dei bambini. Pertanto, i bambini a rischio necessitano di prevenzione delle recidive con uroantisettici o antibiotici:

  • corso tradizionale - fino a sei mesi,
  • in presenza di flusso urinario retrogrado - fino a quando il bambino raggiunge i 5 anni di età o fino a quando il reflusso non viene eliminato,
  • in presenza di ostacoli - fino alla loro eliminazione,
  • prendendo il preparato a base di erbe "Kanefron-N".

Si consiglia di bere molti liquidi (fino a 1,5 l / giorno di succo di mirtillo rosso o bevanda alla frutta), attenta igiene. Instillare abilità igieniche nei bambini ridurrà significativamente la frequenza delle ricadute della malattia.

Se una ragazza è malata, è necessario insegnarle come lavarsi e asciugarsi correttamente (nella direzione dall'ombelico al papa).

Cosa cercare quando le ragazze sono malate.

Prima di tutto si tratta di mutandine di lino o cotone, preferibilmente bianche, poiché i coloranti non sono sempre di alta qualità e, a contatto con il sudore, possono portare a reazioni indesiderate.

Il lavaggio deve essere effettuato con acqua corrente, non superiore alla temperatura corporea, con mani pulite, senza usare salviette o stracci. Inoltre, l'uso frequente di sapone è indesiderabile..

Anche il sapone per bambini è in grado di lavare la flora naturale, aprendo l'accesso ai batteri, provocando così un processo infiammatorio. Pertanto, l'attività di "lavaggio" dovrebbe essere moderata (non più di due volte al giorno).

Ideale: salviettine umidificate senza alcool e senza antisettico.

Un altro problema è lo sviluppo della sinechia nelle ragazze. Si formano a causa della mancanza di estrogeni nelle mucose del bambino. Di norma, le sinechie pronunciate possono comparire nel periodo da 1,5 a 3 anni e diventare un ostacolo alla minzione libera e allo sviluppo del ristagno delle urine con tutte le conseguenze che ne derivano. Fino a sei mesi il bambino è protetto dagli estrogeni della madre.

In nessun caso, durante il lavaggio, è impossibile applicare autonomamente un'azione meccanica per eliminarli. Esistono pomate speciali con estrogeni, disponibili in commercio, che in due settimane di uso regolare risolveranno il problema..

Se un ragazzo ha una storia di infezione, il lavaggio nei ragazzi con carne non circoncisa dovrebbe essere solo superficiale con l'uso di detergenti per bambini.

La natura funziona in modo tale che l'elasticità del prepuzio nei bambini non sia la stessa degli adulti, in un certo senso sigilla il prepuzio, sviluppando una barriera protettiva dai batteri all'interno, sotto forma di un lubrificante speciale. E tirando con la forza la pelle dalla testa del pene e trattando la carne con sapone, la barriera viene lavata via e il resto del sapone può provocare una bruciatura della carne delicata con lo sviluppo di un focolaio infettivo.

Va notato che la presenza di fimosi prima dei 15 anni è fisiologia normale che non richiede un intervento fisico. Solo nell'1% dei ragazzi entro i 17 anni la testa del pene non può aprirsi da sola. Ma il problema viene risolto anche con l'aiuto di unguenti speciali e varie procedure di stretching. Solo un bambino dei 2mila coetanei può aver bisogno di assistenza chirurgica.

Cosa dovrebbero fare i genitori:

  • I genitori devono monitorare la regolarità della minzione e dei movimenti intestinali del bambino..
  • Escludi la biancheria intima sintetica e attillata dal tuo guardaroba.
  • Modifica la tua dieta per includere pasti ricchi di fibre per eliminare la stitichezza.

E. Komarovsky su UTI nei bambini

Il famoso pediatra Yevgeny Komarovsky racconta in modo molto interessante e intelligibile le infezioni del tratto urinario nei bambini nel suo famoso programma di scuola sanitaria. Dopo aver visitato il programma o guardando il programma online, puoi imparare molte cose interessanti e utili - sui metodi di raccolta delle urine dai bambini, l'importanza dei test prescritti, le caratteristiche della terapia antibiotica e l'importanza di una corretta alimentazione, nonché a cosa può portare l'automedicazione.

Se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, l'infezione, sebbene per lungo tempo, viene trattata con successo. Ai genitori è richiesto solo di essere attenti al bambino e di cercare tempestivamente assistenza medica per prevenire la cronicità del processo.