Perché si verifica l'ematuria nelle urine e che cos'è?

Succede che l'urina inizia a lasciare particelle di sangue sullo sfondo di danni nel flusso sanguigno o lo sviluppo di un processo infiammatorio in qualsiasi parte del sistema genito-urinario. A volte si sviluppa un tumore nell'uretra. Le conseguenze possono essere disastrose. Il trattamento dell'ematuria della vescica dipenderà direttamente dalla causa primaria che ha portato a questa condizione..

Ematuria: che cos'è, tipi

L'ematuria non è una malattia indipendente, ma un eccesso della norma delle cellule del sangue nelle urine, che indica lo sviluppo e la progressione della patologia nei reni o nel sistema urinario. L'urina inizia a staccarsi rosso-marrone. L'aspetto di interi coaguli indica il decorso della patologia in una forma grave..

I sintomi tendono a manifestarsi all'improvviso. Ad esempio, quando un tumore si sviluppa nella vescica, non ci sono dolori pronunciati o altri momenti spiacevoli. Bruciore e dolore appaiono gradualmente durante il passaggio dell'urina. L'aiuto di un neurologo o urologo è necessario nello sviluppo di un processo infiammatorio in una particolare sezione del sistema urinario.

Secondo la classificazione e il tempo di manifestazione degli eritrociti nelle urine, l'ematuria procede in:

  • la fase iniziale in cui i globuli rossi compaiono nella prima porzione di urina;
  • lo stadio totale con la comparsa di particelle di sangue in tutte le parti dell'urina;
  • la fase finale con l'accumulo di globuli rossi nella porzione finale di urina.

I tipi di ematuria sono: surrenale, renale e post-renale. Per modulo:

  • renale con danno al parenchima renale;
  • postrenale durante la formazione della patologia nella vescica;
  • nadrenale con distruzione eccessiva o aumento del numero di globuli rossi nel sangue.

Per natura, l'ematuria si distingue:

  • iniziale nelle malattie dell'uretra;
  • terminale con lo sviluppo di un processo infiammatorio nelle pareti della vescica;
  • totale con patologia nella vescica, uretere, tubuli renali.

Secondo la morfologia e la natura dello scarico dei coaguli di sangue, l'ematuria è informe, longitudinale, simile a un verme.

Attenzione! L'ematuria è un chiaro sintomo dello sviluppo del tumore o della localizzazione della cisti nei reni. Se c'è uno scarico di urina con sangue, non puoi posticipare la visita dal medico.

Le ragioni

A seconda della vera causa, l'ematuria si sviluppa nei reni, nel parenchima, nell'uretra, nella ghiandola prostatica. Se non agisci, le conseguenze negative non possono essere evitate quando le particelle di sangue compaiono nelle urine a causa di:

  • danno meccanico alla vescica;
  • esposizione alle radiazioni;
  • abuso di alcol, fumo;
  • lesioni alla vescica a causa di un incidente;
  • infezione sullo sfondo della crescita batterica;
  • formazione di piccoli calcoli in caso di cristallizzazione di particelle di urina
  • lo sviluppo di un processo infiammatorio, fistola, carcinoma a cellule renali, iperplasia benigna, cancro nella regione perianale del sistema genito-urinario
  • infezioni renali con clamidia, gonorrea, virus dell'herpes durante la trasmissione sessuale, che possono portare allo sviluppo di uretrite, infiammazione dell'uretra.

Il gruppo di rischio comprende: anziani, pazienti ipertesi e atleti impegnati in un maggiore allenamento quotidiano. A volte l'ematuria parziale non è motivo di preoccupazione ei sintomi passeranno presto. Tuttavia, è necessario suonare l'allarme quando compaiono ulteriori sintomi: sudorazione notturna, febbre, febbre, perdita di peso rapida e drammatica.

Quali sono i sintomi?

L'ematuria è un sintomo che l'infiammazione si sviluppa nella vescica per un motivo o per l'altro. Con patologia:

  • sindrome del dolore chiaramente espressa con rinculo sotto la scapola;
  • minzione alterata;
  • ci sono particelle di sangue nelle urine;
  • c'è debolezza, sensazione di sete, aumento della voglia di urinare, scarico di coaguli di sangue intero con un grave decorso di infiammazione nei reni o nella vescica;
  • i tegumenti della pelle diventano pallidi;
  • vertigini;
  • vertigini sistematici, si osserva mal di testa;
  • la vescica non è completamente svuotata.

Il sintomo principale è lo scarico di un'urina torbida e rosso vivo, a seconda del grado di sviluppo dell'ematuria. Ad esempio, l'ematuria macroscopica può essere riconosciuta ad occhio nudo quando il cambiamento di colore nelle urine è pronunciato. La microematuria, invece, viene rilevata solo dopo uno studio di laboratorio al microscopio per la presenza di sedimenti nelle urine, quando prevale in modo significativo il numero di eritrociti.

L'urina può diventare rossa o rosa dopo aver assunto una serie di farmaci (analgin, amidopirina, 5 NOK) o cibi (barbabietole). Non è pericoloso e non è un sintomo di ematuria. È importante riconoscere correttamente i sintomi dell'ematuria..

Ad esempio, quando il tratto urinario è ferito, appare sanguinamento, dolore nella parte superiore dell'addome, rigonfiamento nel sito della lesione. Quando i reni sono feriti, l'urina è completamente macchiata di sangue e l'uretere sanguina.

Se l'urina lascia coaguli di sangue e ha acquisito una tonalità ciliegia, è probabile che si apra un sanguinamento abbondante. La formazione di coaguli di sangue simili a vermi e l'accumulo nell'uretere, nonché la ritenzione parziale di urina e il dolore sopra il seno alla palpazione, sono una conseguenza dell'eccessivo allungamento della vescica. È necessario un aiuto di emergenza da parte dei medici, poiché vi è una pronunciata violazione della funzionalità dei reni.

Diagnostica

Innanzitutto, il medico raccoglierà l'anamnesi, esaminerà la storia medica ei sintomi del paziente. Per gli uomini, viene eseguito un esame rettale digitale per identificare la vera causa dell'ematuria.

Metodi diagnostici di base:

  • un'analisi delle urine per verificare la presenza di globuli rossi che possono causare calcoli ai reni o alla vescica
  • un esame del sangue per la creatinina se si sospetta una malattia autoimmune come indicatore della funzione renale e della presenza di anticorpi;
  • test;
  • radiografie addominali con nausea e vomito aggiuntivi come sospetto di calcoli renali o vescicali;
  • Raggi X come studio aggiuntivo;
  • TC, risonanza magnetica;
  • urografia per valutare lo stato del sistema delle vie urinarie, uretere, reni, vescica;
  • Ultrasuoni della cavità peritoneale;
  • citologia prelevando lavaggi dalla vescica utilizzando una soluzione isotonica se si sospetta un tumore, quando i sintomi di ematuria sono chiaramente espressi: l'urina esce in un flusso sottile, la vescica non è completamente svuotata, fa male nelle parti laterali dell'addome.

Come riprendersi dall'ematuria nella vescica?

Trattamento ospedaliero. È importante identificare le vere cause dello sviluppo dell'ematuria, da cui dipenderà la prognosi in futuro. È la terapia iniziata tempestivamente che eviterà gravi danni alla vescica, ai reni, ai tubuli urinari o all'infezione da agenti.

  • antibiotici (Ciprofloxacina, Norfloxacina, Norbactina, Ofloxacina) nello sviluppo di un processo infiammatorio;
  • farmaci antinfiammatori;
  • fluorochinoloni;
  • cefalosparine;
  • aminoglicosidi.

Il trattamento chirurgico non può essere evitato con un corso purulento di pielonefrite, insufficienza renale. La terapia antimicrobica è efficace quando l'infezione è provocata da batteri positivi o negativi. Forse la nomina di un forte antibiotico con un buon assorbimento (indometacina). Inoltre, metodi chirurgici di esposizione: inserimento di un catetere nella vescica per rimuovere l'urina o uno stent nell'uretere.

Il trattamento principale per l'ematuria sono gli antibiotici con il riesame obbligatorio e lo studio della composizione del sangue dopo 3 giorni dalla data di nomina del corso di trattamento.

Attenzione! Con lo sviluppo di malattie gravi, è impossibile prevenire l'ematuria. È necessario eliminare le cause profonde che hanno portato a questa condizione.

Se inizi il processo, allora è l'ematuria che può portare a complicazioni di questa o quella malattia: pielonefrite, leucemia mieloide, aneurisma renale, carcinoma a cellule.

Con gravi lesioni del sistema urinario e lo sviluppo di un tumore in una particolare area, non è più possibile fare a meno di interventi chirurgici, procedure emostatiche con eccessiva perdita di eritrociti. Possibili misure urgenti di influenza nel corso della pielonefrite cronica o della malattia policistica, con una forte scarica di coaguli di sangue nelle urine.

Misure di prevenzione

Uno stile di vita improprio, cattive abitudini, alcol, scarsa igiene, frequenti cambiamenti nei partner sessuali portano all'ematuria.

Per evitare questo problema, si consiglia di:

  • bere più liquidi almeno 2,5 litri al giorno;
  • evitare l'urina stagnante e andare in bagno in modo tempestivo;
  • urinare 10-15 minuti prima del rapporto sessuale;
  • pulire accuratamente l'area vaginale dalla parte anteriore a quella posteriore con carta igienica per le donne dopo aver urinato;
  • non trascurare i prodotti per l'igiene personale, utilizzare solo un asciugamano e indumenti personali per evitare irritazioni nella zona genitale;
  • regolare la dieta, limitare l'assunzione di proteine, sale, prodotti contenenti ossalati (spinaci, rabarbaro);
  • dosare l'attività fisica, ma svolgerla regolarmente;
  • combattere l'eccesso di peso;
  • abbandonare le cattive abitudini (fumo e alcol).

L'ematuria della vescica è un sintomo, è importante non iniziare la patologia e trattare immediatamente quando nelle urine compaiono anche piccole particelle di sangue.

Ematuria

Ematuria è un termine medico che denota la presenza di sangue nelle urine in quantità superiori ai valori normalizzati. L'ematuria è un sintomo di molte malattie (più spesso del tratto urinario e dei reni).

L'ematuria è spesso il primo, e in alcuni casi l'unico, sintomo della malattia. Può essere di breve durata, il che attenua la vigilanza del paziente. Intanto la presenza di sangue nelle urine, anche in piccole quantità e per un breve periodo, può essere un formidabile sintomo, dalla corretta valutazione da cui dipende la salute umana.

Il trattamento dell'ematuria è determinato dalle ragioni che lo hanno causato.

Cause di ematuria

Il sangue nelle urine non è sempre un sintomo della malattia. I ricercatori hanno scoperto che il 9-18% delle persone che non soffrono di alcuna malattia ha un livello insignificante di ematuria. Ma il più delle volte l'ematuria indica che una persona ha una malattia grave che richiede un trattamento..

Le cause più comuni di ematuria includono:

  • Urolitiasi;
  • Infezioni batteriche della vescica;
  • Glomerulonefrite;
  • Pielonefrite;
  • Emangioma del rene;
  • Malattia policistica renale;
  • Fallimento renale cronico
  • Cancro della vescica, reni, prostata, uretra, uretere;
  • Lesioni alle vie urinarie o ai reni;
  • Danni ai tessuti renali da complessi autoimmuni;
  • Fistola artero-venosa, aneurisma;
  • Infiammazione delle vescicole seminali;
  • Embolia, trombosi di arterie e vene;
  • Malattia virale acuta;
  • Tubercolosi della vescica, rene;
  • Intossicazione acuta;
  • Polipi uretrali;
  • Iperplasia prostatica benigna;
  • Svuotamento improvviso della vescica con ritenzione urinaria acuta o cateterizzazione impropria;
  • Cistite chimica o da radiazioni
  • Malformazioni renali;
  • Ematuria dopo l'esercizio;
  • Malattie del sangue.

Tipi di ematuria

In base all'intensità dell'eritrocituria, si distinguono ematuria macroscopica e microscopica.

La presenza di sangue nelle urine con ematuria macroscopica è evidente ad occhio nudo (l'urina ha il colore delle scorie di carne, marrone scuro o nero); con microscopico - può essere rilevato solo con l'aiuto di dispositivi speciali (il colore dell'urina non cambia, con la microscopia degli eritrociti del sedimento urinario vengono rilevati).

La macroematuria può essere:

  • Iniziale (iniziale). Il sangue appare all'inizio del processo di minzione nella prima porzione di urina. Si verifica in conseguenza del sanguinamento dall'uretra e si osserva con traumi all'uretra, tumori dell'uretra, con danni all'uretra durante l'esame strumentale;
  • Finale (terminale). Il sangue entra nelle urine con l'ultima porzione di urina. In questo caso, la fonte del sanguinamento si trova solitamente nell'uretra posteriore o nella vescica. Questo tipo di ematuria è causato da calcoli, tumori e ulcere della vescica;
  • Pieno (totale). Tutta l'urina escreta è uniformemente colorata con il sangue. La fonte di sanguinamento in questo caso è nei reni. L'ematuria totale spesso accompagna l'infiammazione del tratto urinario superiore e del parenchima (necropapillite, pielonefrite).

Per origine, l'ematuria è suddivisa in:

  • Glomerulare. Il sangue entra nell'urina attraverso i glomeruli del rene. Questo processo è anche accompagnato da una grave proteinuria. Nella maggior parte dei pazienti si verifica la sindrome emorragica. Questo tipo di ematuria è tipico per malattie del fegato, cuore, sangue, malattie infettive e maligne, condizioni settiche;
  • Non glomerulare. Il sangue entra nell'urina dalle vie urinarie e dai reni. Allo stesso tempo, gli eritrociti sono presenti nel sedimento urinario con leggera proteinuria.

Secondo le manifestazioni cliniche, l'ematuria è suddivisa in:

  • Ricorrente e persistente;
  • Combinato con proteinuria e isolato;
  • Doloroso e indolore.

Sintomi concomitanti di ematuria

L'ematuria può essere combinata con dolore all'uretra e alla vescica di natura persistente, durante o prima della minzione.

Il dolore può essere localizzato anche nella regione lombare, nel fianco, sotto la scapola. Questo indica infiammazione, trauma, prolasso del rene..

L'ematuria intensa totale è accompagnata da debolezza, pallore della pelle, sete, vertigini: questi sono segni di perdita di sangue.

Se, con l'ematuria, c'è un rilascio di pietre o sabbia, allora questo indica la presenza di urolitiasi; coaguli oblunghi giallo chiaro o marroni (cilindri) - infiammazione o lesione del parenchima renale.

Il colore verdastro o giallo della sclera e della pelle suggerisce che l'ematuria è causata da insufficienza della colecisti o della funzione epatica.

Diagnosi e trattamento dell'ematuria

A tutti i pazienti con ematuria viene assegnato un esame delle vie urinarie. Prima si esegue l'anamnesi e l'esame obiettivo..

L'urina è oggetto di ricerca secondo il metodo Nechiporenko, viene eseguita anche un'analisi del volume giornaliero di urina, viene eseguita anche l'esame microscopico del sedimento urinario. In questo caso, viene valutata la quantità di proteine, che indicherà una malattia renale o un'infiammazione delle vie urinarie. Il numero di eritrociti è determinato per stabilire l'intensità del sanguinamento.

Vengono eseguite anche colture urinarie e citologia.

Viene eseguito un esame del sangue per valutare il livello di creatinina, che è un indicatore della funzione renale..

Se un paziente ha un alto livello di proteine ​​nelle urine, creatinina, forma anormale di eritrociti, è necessario un esame medico approfondito per confermare la presenza o l'assenza di malattia renale.

Un esame completo per l'ematuria prevede una radiografia degli ureteri e dei reni per rilevare le neoplasie. Inoltre, vengono eseguite l'ecografia e la pielografia endovenosa, che consiste nell'introduzione di una sostanza radiopaca nel flusso sanguigno, seguita da una radiografia.

Il medico può ordinare una tomografia computerizzata, una risonanza magnetica per immagini, una pielografia retrograda.

La cistoscopia viene utilizzata per valutare le condizioni della vescica e dell'uretra. Questo tipo di studio viene utilizzato in caso di ematuria grave, minzione dolorosa e frequente, cambiamenti nella citologia delle urine.

Alle donne viene assegnata una visita ginecologica. Può essere raccomandato un esame da parte di un proctologo.

Il trattamento dell'ematuria è prescritto solo dopo che le ragioni di questa condizione sono state determinate con precisione in base ai risultati di analisi e studi strumentali..

Pertanto, l'ematuria non è una malattia indipendente, ma un sintomo che indica lo sviluppo di una certa patologia. Il sistema escretore del corpo reagisce a qualsiasi cambiamento nel corpo, poiché le tossine biologiche e chimiche vengono escrete dai reni. La comparsa di sangue nelle urine dovrebbe sicuramente allertare il paziente, poiché richiede cure mediche urgenti.

Macroematuria

Esistono varie malattie del sistema genito-urinario. La macroematuria è un alto contenuto di eritrociti, la presenza di coaguli di sangue nelle urine.

Quali sono le cause della malattia, come si manifesta e si cura?

Tipi di ematuria

In una quantità molto piccola, i globuli rossi possono persino essere nelle urine di una persona sana. Una leggera deviazione dalla norma è chiamata microematuria. È possibile anche con l'aumento dell'attività fisica. È innocuo e va via da solo.

L'ematuria è divisa in 3 tipi:

  1. iniziale,
  2. terminale,
  3. totale.

L'ematuria iniziale si manifesta come sanguinamento dall'uretra. Macchie di urina all'inizio della minzione. Questo può accadere con traumi, ricerca strumentale, oncologia.

Con l'emorragia renale, stiamo parlando di una forma totale e pericolosa. In questo caso, l'urina è tutta rossa. Questa patologia si presenta con pielonefrite, processi infiammatori, idronefrosi, cisti renali e altre malattie.

Cause di ematuria macroscopica

Il sangue può entrare nelle urine dalla vescica, dagli ureteri o dai reni.

  • Infezioni del tratto urinario (cistite, pielonefrite).
  • Tumori degli organi del sistema urinario. Macroematuria - il primo sintomo nel cancro alla prostata e nelle formazioni papillari.
  • Presenza di calcoli nei reni, nella vescica o negli ureteri. La mucosa delle vie urinarie è irritata.
  • Tumori benigni del sistema urinario. Spesso si verifica nella prostata negli uomini anziani.
  • Lesione meccanica.
  • Attività fisica intensa, attività sessuale intensa. Tale ematuria non è pericolosa e non richiede un'ambulanza..

Altre cause della malattia includono l'infiammazione dei glomeruli renali, la glomerulonefrite. Questa rara condizione è causata da batteri o virus..

L'anemia falciforme è una malattia ereditaria. Il paziente ha un blocco dei piccoli vasi sanguigni, il flusso sanguigno è disturbato. Anche l'emofilia e altri problemi di coagulazione del sangue possono contribuire all'ematuria.

Il sangue nelle urine di un uomo può essere con epididimite, infiammazione dell'epididimo.

L'ematuria macroscopica nelle donne in gravidanza è spesso dovuta a malattie infettive. I coaguli di sangue nelle urine possono apparire sullo sfondo di urolitiasi, tumori renali e vescicali. Le violazioni sono possibili con diabete, lupus e alcune altre malattie.

Anche i bambini hanno sangue nelle urine. I genitori sono spesso spaventati e non capiscono cosa sia. Nell'infanzia, l'ematuria può essere causata da molte ragioni. Le più comuni sono malattie ereditarie, squilibrio dei minerali nelle urine, nefropatia renale, traumi meccanici, glomerulonefrite. Un bambino deve sottoporsi a test delle urine per diversi mesi consecutivi se ha un'ematuria microscopica con pressione sanguigna e funzione renale normali.

Esame per ematuria macroscopica

Inizialmente, viene raccolta un'anamnesi all'appuntamento, ovvero il medico chiede al paziente in dettaglio il momento di insorgenza della malattia, i sintomi e le possibili cause. Il medico chiederà se ci sono state lesioni agli organi urinari, chiederà quali farmaci sta assumendo il paziente.

Il passo successivo è l'esplorazione fisica. Il paziente viene esaminato per eruzioni cutanee, lividi, colore della pelle. Con l'emoglobina bassa, la pelle diventa pallida.

È importante determinare se i linfonodi sono ingranditi. La temperatura del paziente viene misurata, l'addome viene palpato. Per gli uomini, viene mostrato un esame rettale digitale dell'uretra e una donna deve essere esaminata da un ginecologo.

Per una diagnosi più accurata, sono necessari test di laboratorio. Con l'ematuria, viene eseguito un test a tre vetri. Il paziente urina senza interruzione, prima in un bicchiere, poi nel secondo e nel terzo. Quindi puoi identificare il fulcro dell'emorragia. Se la prima porzione contiene la maggior parte dei coaguli di sangue, il fulcro dell'infezione è nell'uretra. La presenza di sangue nel terzo campione indica problemi alla vescica o alla prostata. Con la stessa distribuzione delle cellule del sangue, il fulcro dell'infiammazione è nei reni. Gli stessi indicatori possono essere con tumori della vescica. A volte viene eseguito un test a due vetri con risultati approssimativamente simili..

Viene prescritto un test delle urine generale. Può essere utilizzato per determinare se sono presenti proteine, sali e altre impurità. Il paziente dona il sangue per un'analisi generale. La quantità di emoglobina determina la presenza e il grado di anemia.

I metodi diagnostici strumentali includono:

  • Ultrasuoni,
  • cistoscopia o ureteropielocalicoscopia,
  • MSCT.

La diagnostica ecografica è un buon strumento. Questo è il metodo più semplice ed economico per diagnosticare l'ematuria. L'assenza di esposizione alle radiazioni, la necessità di utilizzare agenti di contrasto e l'accessibilità economica rendono il metodo di ricerca il più popolare..

Se al paziente viene diagnosticata un'ematuria macroscopica, viene eseguita una cistoscopia di emergenza per stabilire la fonte del sanguinamento. Dopo aver determinato da quale bocca viene rilasciato il sangue, un ulteriore esame si concentra su questo lato.

Se è necessario esaminare l'uretere e i reni, utilizzare l'ureteropielocalicoscopia.

La tomografia computerizzata multispirale è un metodo accurato per identificare la fonte di sanguinamento.

Sintomi e diagnosi della malattia

La macroematuria non è una malattia indipendente. È caratterizzata da segni di disturbi, contro i quali è emersa.

I sintomi della malattia sono abbastanza chiari. Il paziente lamenta debolezza, forte dolore alla schiena che si irradia alla scapola. Ha una minzione ridotta, il basso ventre fa male. La vescica non può essere svuotata completamente. I coaguli di sangue compaiono nelle urine.

Vari sintomi clinici devono essere analizzati. Le combinazioni di diversi segni aiuteranno il medico a determinare l'origine dell'ematuria..

È possibile stabilire il fulcro della patologia analizzando il dolore. Con l'urolitiasi, il dolore è preceduto dall'ematuria, il sanguinamento è piccolo.

Se il paziente ha minzione frequente dolorosa con impurità del sangue nelle urine, questo indica patologie come un tumore, una pietra o un'infiammazione.

L'analisi delle urine secondo Nechiporenko aiuterà a determinare quanti globuli rossi sono contenuti nelle urine. Condurre studi citologici su urina, coltura, stabilire la presenza e il livello di proteine.

La fonte di sanguinamento è determinata collettivamente dalla forma dei coaguli. Quando sono localizzati nei reni o nel tratto urinario superiore, si formano lunghi coaguli simili a vermi. Se il centro del sanguinamento è nella vescica, i coaguli assumono un aspetto informe.

Trattamento

Un paziente con ematuria macroscopica viene immediatamente ricoverato in urologia. Il compito del personale medico è identificare rapidamente la fonte del sanguinamento e iniziare il trattamento.

L'urologo fisserà un appuntamento in base alla diagnosi. Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. Il suo scopo è fermare l'emorragia. In caso di lesioni d'organo, il loro danno viene eliminato, viene eseguita la sutura, viene rimossa parte del rene o l'intero organo.

Se viene trovato un tumore, viene resecato o rimosso. In alcuni casi è possibile il trattamento endoscopico. Se sono disponibili pietre, viene selezionato il metodo più adatto per la loro estrazione. L'infiammazione viene trattata con antibiotici, farmaci antinfiammatori.

La malattia può essere accompagnata da difficoltà a urinare. In caso di ritardo acuto, è necessario svuotare urgentemente la vescica. Viene eseguito non solo per eliminare il dolore lancinante e il disagio del paziente, ma anche per prevenire gravi conseguenze. Possibili complicazioni come infiammazione della vescica, dei reni, assottigliamento delle pareti.

È possibile svuotare la vescica con catetere, funzione capillare ed epicistostomia.

La macroematuria viene curata solo dai medici. In nessun caso dovresti auto-medicare. I rimedi popolari possono essere usati per trattare malattie concomitanti, ma solo dopo aver consultato uno specialista.

Per prevenire le malattie del sistema urinario, è necessario seguire le regole dell'igiene personale, non raffreddare eccessivamente ed evitare infezioni virali.

Previsione

Il paziente non avverte dolore all'inizio della malattia. Non si accorge dei sintomi in crescita, mentre la prognosi peggiora.

Va ricordato che un cambiamento nel colore dell'urina, il sangue in esso non può essere ignorato. È necessario contattare immediatamente un urologo. L'ematuria è pericolosa per il deterioramento della condizione, l'intossicazione del corpo, il blocco delle vie urinarie, una diminuzione dell'emoglobina.


La macroematuria richiede il ricovero immediato. Non si trova mai in una persona sana. Il trattamento dipende dall'eliminazione delle malattie a cui è associato.

Ematuria: da dove viene e cosa significa sangue nelle urine?

L'ematuria è un sintomo spaventoso che spinge una persona a cercare urgentemente un aiuto medico. E questa è la decisione giusta, perché la comparsa di sangue nelle urine è sempre associata a un malfunzionamento del sistema genito-urinario, patologie del sangue o traumi.

Cos'è l'ematuria

Normalmente, al microscopio, non più di 1-2 globuli rossi negli uomini e 1-3 nelle donne possono essere presenti nel sedimento urinario. Queste sono cellule che hanno superato la barriera renale a causa delle loro piccole dimensioni. Un eccesso del valore normale indica un processo patologico.

Una piccola quantità di sangue che viene rilevata solo durante un esame delle urine generale è chiamata microematuria. Coaguli visibili di diverse forme o colorazione del fluido biologico in un colore dal rosa pallido al marrone scuro sono ematuria macroscopica.

Più globuli rossi entrano nell'urina, più scuro è il suo colore.

In medicina esiste il concetto di falsa ematuria, quando l'urina cambia colore a causa del consumo di frutta, verdura o dell'assunzione di determinati farmaci.

L'ematuria senza dolore e il peggioramento della condizione non diventa meno pericolosa. Questa è sempre solo una parte del quadro clinico, a seconda del tipo di malattia..

Classificazione e origine dell'ematuria

L'ematuria è classificata non solo dall'intensità della secrezione sanguigna (micro- o macroematuria), ma anche dalla porzione di urina in cui compare. Questa caratteristica è di grande valore diagnostico. Può essere utilizzato per determinare dove si verifica l'emorragia nel tratto urinario. La macroematuria è divisa in tre sottospecie. La forma iniziale è lo scarico di sangue all'inizio o prima della minzione. Le ragioni:

  • cancro uretrale;
  • sostituzione di sezioni dello strato interno dell'uretra con tessuto connettivo;
  • restringimento dell'apertura o infiammazione dell'uretra;
  • danno all'uretra durante l'esame strumentale;
  • piccole neoplasie vascolari benigne (caruncole) nell'uretra nelle donne;
  • papillomi e polipi della parte sospesa dell'uretra.

L'ematuria è lo scarico di sangue nelle urine causato da danni vascolari

Ematuria finale: il rilascio di sangue solo nell'ultima porzione di urina. La parte finale dell'atto è accompagnata da tensione nei muscoli della vescica, che provoca sanguinamento durante i processi ulcerativi e tumorali nella vescica, danni al collo della vescica, nefrolitiasi, tumore e iperplasia prostatica. Se l'aspetto del sangue nelle urine è combinato con il dolore nella parte bassa della schiena, la causa è molto probabilmente l'avanzamento del calcolo attraverso l'uretere.

Il pericolo più grande è l'ematuria totale, quando tutta l'urina escreta assume il colore dei residui di carne. Ciò accade con alcuni tipi di anemia ereditaria, emofilia, anomalie nella struttura dei vasi renali, nefrolitiasi, nefrite e nefrosi, lesioni renali infettive (in particolare con la tubercolosi).

L'ematuria improvvisa asintomatica indica neoplasie negli organi urinari. Il sangue nelle urine appare come grossi coaguli. Possono bloccare il tratto urinario, che provoca dolore simile a una colica durante lo svuotamento. La forma dei coaguli ha valore diagnostico. Se sembrano vermi, questo indica un tumore ai reni, informe - un segno di una neoplasia nella vescica.

L'ematuria si verifica negli atleti dopo un'intensa attività fisica

Il sangue nelle urine può apparire con uno stato febbrile, una grande attività fisica e sport estenuanti.

A seconda dell'origine, l'ematuria è divisa in tre tipi:

  • extrarenale (extrarenale);
  • renale: il sangue nelle urine appare a causa di un malfunzionamento dei glomeruli o di un'infiammazione del bacino;
  • postrenale - l'ematuria è causata da danni alle vie urinarie.

La durata dell'ematuria è:

  • transitorio (quando l'uretere è ferito da una pietra spostata);
  • stabile, che dura a lungo, a volte più di un anno;
  • intermittente, quando i globuli rossi nelle urine vengono rilevati periodicamente.

Nonostante il fatto che il sangue nelle urine sia solo un sintomo, nell'ICD-10 l'ematuria è isolata in forme nosologiche separate - con il codice N02, è indicato ricorrente e stabile, R31 non è specifico.

Nelle donne, dopo aver fatto sesso può comparire sangue nelle urine. Causa: cistite postcoitale causata da microbi patogeni che entrano nell'uretra durante il rapporto.

Un'altra causa di ematuria è l'infezione parassitaria della schistosomiasi. Gli elminti sono in grado di penetrare nella pelle, il loro habitat sono le piccole vene del piccolo bacino. Spesso la causa di cistite, colpite, prostatite e pielonefrite è lo schistosoma. Se la malattia è lieve, il paziente ha microematuria. Nei casi più gravi, a causa di lesioni ulcerative dei vasi sanguigni, il sangue nelle urine è visibile ad occhio nudo.

Sintomi che accompagnano l'ematuria

L'ematuria indica la perdita di sangue. Può essere accompagnato da debolezza, sete, pelle pallida, vertigini e febbre. È impossibile svuotare completamente la vescica, il che provoca impulsi dolorosi. Dolore e bruciore spesso si verificano prima e durante lo svuotamento. Se l'uretra è parzialmente bloccata da un coagulo, il flusso di urina diventa sottile e lento.

L'ematuria può essere accompagnata da frequente bisogno di urinare e crampi

L'infiammazione causa dolore, che di solito accompagna l'ematuria. Se il problema è nei reni, il dolore è localizzato nella parte bassa della schiena, con un processo infiammatorio nella vescica - nell'addome inferiore e nel perineo.

Diagnostica

Per fare una diagnosi, il medico prescrive un esame approfondito. Prima di tutto, vengono eseguiti un'analisi generale e un test secondo Nechiporenko (con microematuria). Se nel sedimento urinario, durante l'analisi generale, nel campo visivo sono presenti più di 5 eritrociti e nel campione secondo Nechiporenko - più di 1000 in 1 ml, ciò indica patologia. Se si sospetta una natura infettiva della malattia, viene eseguita una coltura batterica delle urine per determinare la sensibilità della microflora agli antibiotici. Nella schistosomiasi, le uova dei parassiti si trovano insieme al sangue nelle urine.

L'interrogatorio medico è molto importante per la corretta diagnosi di ematuria.

Per la diagnostica differenziale, viene necessariamente assegnato un campione di tre occhiali. Aiuta a localizzare l'infiammazione. L'urina escreta durante uno svuotamento viene raccolta in tre contenitori. La porzione nel primo bicchiere deve essere di almeno 100 ml. Nel secondo, viene raccolta la porzione centrale, nella terza - l'ultima. Gli eritrociti nella prima porzione compaiono con un processo patologico nell'uretra, nella seconda compaiono nelle malattie della vescica, in tutte le porzioni - per problemi ai reni e agli ureteri.

La forma di erythrocytes nelle urine ha valore diagnostico.

Per determinare il grado di disfunzione renale, viene eseguito un esame del sangue per i livelli di creatinina. Sono prescritti studi strumentali:

  • cistoscopia: un esame endoscopico della vescica;
  • urografia escretoria - radiografia dei reni con un mezzo di contrasto;
  • Ultrasuoni dei reni, della cavità addominale e degli organi pelvici;
  • pielografia, che fornisce un quadro completo delle condizioni dei reni e delle vie urinarie.

Per escludere altre malattie, il paziente viene indirizzato a un consulto con un proctologo, ginecologo, ematologo.

Trattamento

Un paziente con ematuria viene trattato solo in condizioni stazionarie. Sulla base dei risultati dell'esame, vengono assegnati:

  • farmaci antibatterici in caso di infezione;
  • terapia antinfiammatoria o intervento chirurgico per traumi;
  • pietrisco o intervento chirurgico per calcoli renali;
  • chirurgia per neoplasie e polipi.

Il sanguinamento viene fermato con l'aiuto di coagulanti, farmaci che aumentano la coagulazione del sangue. Se il paziente è in condizioni gravi e sperimenta un forte dolore, vengono utilizzati antidolorifici. Per eliminare le conseguenze dell'ematuria, vengono prescritte vitamine C, P, gruppo B, ferro e calcio.

Usando la medicina tradizionale

I rimedi popolari hanno lo scopo di trattare le malattie causali che causano l'ematuria. Non puoi affidarti completamente solo ai metodi tradizionali, dovrebbero essere solo una parte di una terapia completa e solo dopo l'approvazione del medico curante.

Si consiglia di utilizzare erbe antinfiammatorie e diuretiche:

  • Versare 1 cucchiaio di radice di crespino o corteccia con un bicchiere di acqua bollente e cuocere a fuoco lento per 20 minuti. Lasciate fermentare per mezz'ora, filtrate e prendete tre cucchiai 2-3 volte al giorno.
  • Due cucchiai di una miscela di radice di consolida maggiore, sambuco nero, coda di cavallo (tutti in quantità uguali) versano ½ litro di acqua bollente, lasciate fermentare per 8 ore in un thermos e prendete mezzo bicchiere 2-3 volte al giorno. L'infuso ha un potente effetto antinfiammatorio e diuretico.

Una varietà di tasse renali e urologiche può essere trovata nelle farmacie

L'equiseto è considerata una delle piante medicinali efficaci per il trattamento delle malattie nefrologiche e urologiche. Ne vengono preparati dei decotti: 2 cucchiai vengono versati con un bicchiere di acqua bollente, fatti bollire per 30 minuti e presi in 70 ml 2-3 volte al giorno. Come viene utilizzato un diuretico:

  • infuso di bacche di ginepro - 20 g per 1 bicchiere di acqua bollente, prendere ½ tazza tre volte al giorno;
  • decotto di radice di sambuco erbaceo - preparare 2 cucchiaini con un bicchiere di acqua calda e far bollire per mezz'ora, prendere un cucchiaio tre volte al giorno.

Ematuria negli anziani

Negli anziani, l'ematuria può verificarsi quando la pressione superiore (sistolica) sale a 200 mm Hg. L'aumento del carico sui vasi renali provoca la deformazione delle pareti e aumenta la loro permeabilità, che consente ai globuli rossi di entrare nelle urine.

Nelle persone anziane, il sangue nelle urine può comparire con ipertensione

Nei pazienti allettati, il sangue nelle urine appare a causa di malattie infettive causate dalla congestione della vescica con scarso deflusso di urina.

Previsione

Se l'ematuria viene ignorata, le conseguenze possono essere disastrose. La costante fuoriuscita di sangue porta all'anemia, peggiora le condizioni generali, provoca intossicazione del corpo a causa di una diminuzione della funzione renale. La diagnosi tardiva di malattie infiammatorie o processi neoplastici può avere conseguenze fatali sotto forma di insufficienza renale e morte. Con l'eliminazione tempestiva di un sintomo pericoloso, è possibile ottenere una cura completa o una remissione stabile di una malattia cronica.

Video: cosa devi sapere sull'ematuria

Per evitare la comparsa di sangue nelle urine, le malattie del sistema genito-urinario non dovrebbero essere attivate. L'accesso tempestivo a un medico e visite mediche regolari aiuteranno a diagnosticare la malattia in tempo e, quindi, a curarla con successo.