Cos'è la nefroptosi bilaterale?

La malattia renale è abbastanza comune: colpisce il 5% delle persone. La nefroptosi bilaterale è una malattia caratterizzata dal prolasso dei reni su entrambi i lati. Anche la forma unilaterale della malattia è comune. Un tale disturbo può essere in una persona dalla nascita o si sviluppa nel tempo..

Tipi e ragioni

In uno stato normale, i reni vengono proiettati sulla regione lombare. In questo caso, il lato destro è leggermente inferiore a quello sinistro. Ciò è dovuto al fatto che il fegato si trova in questo lato, che ha una massa sufficientemente grande, che influisce sulla posizione del rene.

La nefroptosi bilaterale si distingue tra acquisita e congenita. Con la forma acquisita della malattia, il sistema legamentoso-capsulare è troppo indebolito in una persona. È questa struttura che è responsabile della normale disposizione dell'organo accoppiato. Se una persona ha una malattia congenita, dalla nascita i reni non vengono posizionati correttamente. Per questo motivo, gli elementi di fissaggio del letto renale non si sviluppano completamente. Inoltre, cambiamenti simili si applicano alle vertebre, a cui è fissato il letto renale. In tali condizioni, l'organo scende al di sotto del livello richiesto, a volte anche al bacino..

Se una persona ha una forma acquisita della malattia, allora questo è un processo polifattoriale. Qui sono coinvolti non solo i processi fisiologici e altre patologie. I motivi principali possono essere i seguenti:

  • Perdita di peso veloce. Il letto renale è costituito principalmente da tessuto adiposo. Se una persona perde rapidamente peso a causa di qualsiasi fattore (ad esempio, cachessia da cancro, digiuno per un lungo periodo di tempo, malnutrizione, mancanza di acidi grassi), il corpo è impoverito e questo influisce solo sullo strato grasso dei reni.
  • Lesioni nella regione lombare e formazione di grandi ematomi in questo luogo. A causa di un trauma, può comparire sanguinamento nell'area del tessuto perirenale. Quando il sangue si accumula, questo porta al distacco dell'organo dal suo letto, e poi scende.
  • Attività fisica significativa. Di solito, un tipo bilaterale di nefroptosi si verifica nelle donne se si sovraccaricano per molto tempo.
  • Infezioni che causano malattie renali. A volte si verificano con un aumento del volume dell'organo. Il letto si espande, ma dopo che l'infezione è stata eliminata, l'organo ritorna alle sue dimensioni normali, ma il letto non può riprendersi rapidamente e rimane allungato. Per questo motivo, il rene non è fisso e potrebbe affondare.

Tutti questi fattori portano al fatto che la fissazione del rene da parte della capsula si indebolisce. Di conseguenza, in questa posizione, l'organo è tenuto solo dai legamenti e dalla gamba di tipo vascolare. Ma diventano anche più deboli nel tempo. Per questo motivo, l'organo si abbassa.

Sintomi e trattamento

Esistono 3 gradi principali di sviluppo della nefroptosi.

La nefroptosi di grado 1 si sviluppa in persone relativamente sane. Quando viene inalato, il rene esce dall'arco della costola e, quando viene espirato, ritorna al suo posto. Quando una persona è in posizione eretta, possono comparire disagio o dolore nella parte bassa della schiena. Se una persona mente, tali sintomi non compaiono..

Al 2 ° e 3 ° stadio della malattia, la sindrome del dolore diventa permanente, ma ha una bassa intensità. Non sovraccaricare troppo il corpo, poiché i coaguli di sangue saranno evidenti nelle urine dopo l'esercizio.

Determinare la forma bilaterale della malattia non è difficile. Tipicamente, i pazienti si presentano con sintomi come dolore nella regione lombare. Quando una persona cammina o fa qualcosa, aumenta. Inoltre, a prima vista, non è chiaro da dove provengano tali sintomi. Il dolore, di regola, non interferisce, quindi la persona semplicemente non presta attenzione a loro. A volte i pazienti vanno dal medico con un reclamo sulla presenza di qualsiasi neoplasia nella parte posteriore che tocca le costole.

Se viene eseguita la percussione renale, noterai che entrambi i reni si trovano più in basso del loro normale confine naturale. Ad esempio, saranno inferiori alla quarta vertebra lombare. Questo è ciò che indica la nefroptosi. La sindrome di Pasternatsky sarà positiva solo se c'è uno sviluppo infettivo della malattia o un prolasso d'organo.

Se esegui un'ecografia, sarà chiaramente evidente che gli organi sono spostati e situati più vicini al bacino o alla regione addominale.

La radiografia è un metodo scarsamente informativo, poiché non aiuterà a notare l'omissione. Se esegui un'analisi delle urine generale, i risultati indicheranno la patologia renale solo nelle fasi successive, quando il prolasso è già chiaramente visibile.

Il trattamento nelle prime fasi dello sviluppo della malattia è prevalentemente conservativo. Questo vale per il 1 ° e il 2 ° stadio. I medici raccomandano spesso di indossare bende speciali per la fissazione. Sono progettati per prevenire ulteriori spostamenti degli organi in qualsiasi direzione..

Qualsiasi carico di potenza è vietato. Ciò è dovuto al fatto che può provocare la progressione della malattia. Si consiglia di sdraiarsi costantemente, poiché in questa posizione il carico sui legamenti dei reni, che sono già sufficientemente allungati, è molto inferiore. Quindi possono recuperare grazie all'elasticità dei tessuti..

È imperativo cambiare la dieta. Devi mangiare più cibi che contengono acidi grassi omega-3 e grassi vegetali. Il cibo dovrebbe essere equilibrato, completo e ricco di calorie. Se il regime non viene corretto, tutti gli altri metodi non saranno efficaci..

Se il paziente ha il terzo grado di nefroptosi bilaterale, i metodi di trattamento conservativi non daranno l'effetto desiderato, quindi è necessario eseguire un'operazione chirurgica il prima possibile. Le indicazioni per la chirurgia sono: idronefrosi, ipertensione renale e forti dolori pelvici e lombari..

Conclusione

La nefroptosi bilaterale è una malattia in cui i reni su entrambi i lati scendono al di sotto dei livelli normali. Questa malattia ha gravi conseguenze, quindi non ritardare la visita dal medico non appena compaiono i primi sospetti di patologia..

Nefroptosi renale bilaterale

Foto dal sito uraleurometall.ru

Cause e fattori di rischio

I reni sono in grado di esibire un'attività motoria insignificante: durante l'esercizio o la respirazione, sono in qualche modo spostati all'interno del letto anatomico. La nefroptosi bilaterale di 1 ° grado si instaura quando i reni vengono spostati verso il basso di oltre 20 mm e durante l'espirazione - di oltre 50 mm.

Il rene a destra è spesso 2 cm più in basso che a sinistra. Nell'infanzia, gli organi sono al di sotto del range normale, raggiungendo la posizione anatomica ottimale all'età di 10-12 anni. Nel luogo designato, i reni sono fissati con legamenti, strato lipidico e fascia. Più spesso la nefroptosi viene diagnosticata nelle donne.

Le violazioni portano alla progressione della malattia:

  • fascia;
  • diaframma;
  • muscolatura lombare;
  • pareti addominali;
  • capsula grassa del rene;
  • vasi del peduncolo del rene.

Fattori provocatori:

  • basso tono muscolare della parete addominale;
  • drastica perdita di peso;
  • attività fisica pesante;
  • sport di forza regolari;
  • infortunio alla schiena.

Spesso la nefroptosi si riscontra in pazienti con disturbi sistemici del tessuto connettivo. A rischio sono i conducenti, i medici, i caricatori, i venditori. Il loro lavoro è associato a una lunga permanenza in posizione eretta, nonché all'influenza costante delle vibrazioni e del duro lavoro fisico.

La nefroptosi bilaterale può accompagnare patologie congenite della colonna vertebrale e dello scheletro. Sebbene non sia una malattia congenita, si sviluppa in pazienti con lussazione delle vertebre, sottosviluppo o mancanza di alcune costole. Le donne spesso soffrono di nefroptosi in gravidanze multiple con un feto di grandi dimensioni.

Sintomi e gradi

Quanto più trascurata è la patologia, tanto più pronunciato diventa il quadro clinico. Il grado di cambiamento nella nefroptosi bilaterale:

  • primo: il polo inferiore del rene è fissato con uno spostamento verso il basso di 1,5 vertebre;
  • il secondo - il polo inferiore si trova a un livello inferiore alle due vertebre lombari;
  • il terzo - l'abbassamento del polo inferiore del rene di 3 o più vertebre.

Nelle prime fasi del prolasso, i reni possono essere percepiti attraverso lo stomaco durante l'inalazione e all'uscita si nascondono sotto le costole. C'è un dolore tirante che si irradia alla parte bassa della schiena, fastidio e pesantezza nell'addome.

I dolori acuti diventano durante lo sforzo, ma quando l'organo torna nella posizione desiderata, scompaiono. Il dolore può essere alleviato sdraiandosi sulla schiena.

Secondo grado: abbassare l'organo sotto le costole, ma tornare al letto con un cambiamento di posizione.

Nel terzo grado, l'organo scende al di sotto dell'arco costale, indipendentemente dalle azioni umane. Dolore alla schiena e addominale persistente, non alleviato sdraiandosi. Inoltre, si osservano i seguenti sintomi:

  • colica renale;
  • interruzione del tratto digestivo;
  • nevrastenia;
  • ipertensione;
  • mal di testa;
  • fatica;
  • tachicardia;
  • difficoltà ad addormentarsi e dormire.

Le impurità del sangue compaiono nelle urine quando l'uretere è piegato e il movimento è disturbato. La diagnosi di laboratorio per la nefroptosi bilaterale può rilevare la presenza di proteine ​​nelle urine.

Quale medico cura la nefroptosi bilaterale?

Per la diagnosi e il trattamento della nefroptosi renale bilaterale, è necessario contattare un urologo o un nefrologo. Condurrà un primo esame, redigerà una storia medica e un regime di trattamento ottimale.

Diagnostica

La nefroptosi bilaterale di 1 ° grado è spesso determinata durante gli esami per un altro motivo, poiché non si manifesta con sintomi vividi. A partire dal secondo grado, il medico può fare affidamento sui sintomi e sui risultati della palpazione addominale.

Il paziente viene esaminato da sdraiato e in piedi, il medico palpa l'addome per determinare come si sposta e si muove il rene. La pressione sanguigna viene misurata anche in posizione supina e in piedi - in quest'ultimo caso, i valori della pressione sanguigna aumentano di diversi mm.

Nella diagnosi di laboratorio della nefroptosi bilaterale nelle urine, si determina:

  • proteina;
  • leucociti;
  • batteri;
  • eritrociti.

L'urologo prescriverà un'ecografia stando sdraiato e in piedi. Lo studio mostrerà la posizione del rene, come cambia quando si cambia la posizione del corpo. Vengono determinati i focolai di infiammazione, edema, calcoli. L'ecografia Doppler aiuterà a determinare il letto vascolare, gli indicatori del movimento del sangue e le violazioni della sua circolazione nel sistema urinario.

L'angiografia renale può essere prescritta per escludere la congestione venosa e valutare lo stato dell'arteria renale nella nefroptosi bilaterale. Per determinare le violazioni della dinamica delle urine, vengono prescritti nefroscintigrafia, TC, risonanza magnetica, MSCT.

Trattamento

Il prolasso dei reni può influire sul lavoro del tratto gastrointestinale, pertanto, anche con un primo stadio asintomatico, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile..

Benda per nefroptosi bilaterale

Foto da aliexpress.com

La fascia renale sostiene l'organo in una normale posizione fisiologica. Il design della benda normalizza la pressione intra-addominale, previene il prolasso ricorrente e disturbi nel movimento delle urine. La benda viene indossata in posizione prona ed è fissata con una chiusura in modo che non interferisca con la respirazione. Maggiori informazioni sulla benda per la nefroptosi →

Questa soluzione sarà efficace per la nefroptosi di grado 1 di entrambi i reni. Inoltre, limitano l'attività fisica, prescrivono uno speciale massaggio terapeutico dei muscoli della parete addominale.

Terapia fisica per la nefroptosi bilaterale

Al primo grado di nefroptosi bilaterale, anche gli esercizi terapeutici mostrano efficacia. Gli esercizi vengono selezionati da uno specialista in terapia fisica e da un urologo.

Esempi di esercizi di base:

  • "Bicicletta" - le gambe piegate alle ginocchia imitano il lavoro con i pedali per circa due minuti, eseguono l'esercizio sdraiato sulla schiena;
  • nella stessa posizione, piega le ginocchia e solleva alternativamente il peritoneo per 5-7 ripetizioni per ciascuna gamba;
  • sdraiato sulla schiena, piega le ginocchia, premi i piedi sul pavimento, tieni la palla tra le ginocchia, stringila con le gambe per 5-10 secondi, ripeti 8 volte;
  • solleva le gambe raddrizzate mentre inspiri fino a formare un angolo retto tra le gambe e il corpo, abbassalo mentre espiri, ripeti 6-8 volte.

L'esercizio rafforza i muscoli della parete addominale e lungo la colonna vertebrale, aiutando a riportare gli organi nella posizione anatomicamente corretta.

Operazione per nefroptosi bilaterale

La nefropessi è un trattamento chirurgico per riportare un organo al letto, seguito dalla fissazione. È prescritto per la nefroptosi bilaterale di 2 ° grado con complicanze:

  • dolore cronico;
  • pielonefrite;
  • idronefrosi;
  • nefrolitiasi.

Durante il periodo di riabilitazione, il paziente è in posizione supina con le gambe leggermente sollevate per attaccare il rene al letto. L'operazione non viene eseguita in vecchiaia.

Medicinali per la nefroptosi bilaterale

La nefroptosi bilaterale non viene trattata con farmaci. Il medico può solo raccomandare farmaci per alleviare il dolore: analgesici e farmaci antinfiammatori non steroidei. Tra questi: Nimesulide, Meloxicam, Paracetamol, Diclofenac e altri. Il medicinale viene scelto solo dal nefrologo dopo l'esame, poiché hanno una serie di controindicazioni.

Prevenzione

Per prevenire la nefroptosi bilaterale, è necessario formare una postura corretta fin dall'infanzia, eseguire esercizi per rafforzare i muscoli della parete addominale. Evitare lesioni, carichi pesanti, vibrazioni prolungate. Le donne incinte devono indossare una benda prenatale.

La nefroptosi bilaterale non è pericolosa con gravi conseguenze per il corpo. Ma se non trattati, i gradi 2 e 3 possono sviluppare pielonefrite, seguita da insufficienza renale. La condizione di prolasso del rene dal secondo grado è accompagnata da dolore, che riduce significativamente la qualità della vita, quindi è meglio cercare aiuto il prima possibile.

Autore: Vladislava Matveeva, dottore,
appositamente per Nefrologiya.pro

Video utile sulla nefroptosi

Elenco delle fonti:

  • Chernetsova G.S., Gafurov M.U. Trattamento chirurgico della nefroptosi / Bollettino della KRSU. - 2012.
  • Mukhin I.V., Ignatenko G.A. Nefroptosi nella pratica terapeutica / Nefrologia. - v. 7. - N. 3. - 2003.
  • Bazaev V.V., Noskov A.V. Cambiamenti emodinamici nell'arteria renale come criterio per la scelta delle tattiche per il trattamento della nefroptosi / Annali di chirurgia. - No. 1. - 2015.

Cause, sintomi e trattamento della nefroptosi bilaterale

Ci sono molte malattie renali. L'infiammazione e il trauma sono le cause più comuni del loro sviluppo..

Una di queste patologie è la nefroptosi bilaterale, che si manifesta con sintomi pronunciati. I metodi di trattamento dipendono dallo stadio della malattia..

Nelle fasi iniziali, è possibile la terapia farmacologica. Ma l'unico ed efficace modo di terapia è la chirurgia..

informazioni di base

La nefroptosi bilaterale è rara ed è caratterizzata dall'uscita dei reni dal letto e dalla loro discesa al di sotto del confine fisiologico.

In questo caso, si verifica un forte dolore e in alcuni casi viene stabilita la torsione degli organi attorno al loro asse..

I reni sono un organo accoppiato, le cui funzioni sono di espellere i prodotti di scarto umani sotto forma di urina. Controllano anche i processi metabolici nel corpo..

Gli organi si trovano nella cavità addominale lungo la superficie posteriore su entrambi i lati della colonna vertebrale.

Intorno agli organi c'è uno strato di grasso che mantiene gli organi in posizione. Sotto l'influenza di alcuni fattori, può diventare più sottile e i reni iniziano a cadere.

Cause di occorrenza

Diversi fattori possono provocare lo sviluppo della patologia. La causa più comune dell'assottigliamento dello strato di grasso attorno ai reni è l'improvvisa perdita di peso..

Questo può accadere durante una grave malattia o durante una dieta. Di conseguenza, gli organi diventano mobili, compaiono i sintomi della malattia..

Le cause della nefroptosi diventano anche:

  1. Patologie infettive che si verificano in una forma grave. Portano alla sconfitta degli elementi di contenimento..
  2. Sollevamento pesi regolare o esercizio fisico intenso.
  3. Lesioni all'apparato di ritenzione dei reni. Si verifica in caso di impatto, urto o caduta dall'alto.
  4. Anomalie nello sviluppo degli organi del sistema genito-urinario o dei legamenti.

Inoltre, il motivo potrebbe essere una diminuzione del tono del tessuto muscolare, che si osserva durante la gravidanza e nei pazienti anziani..

Gradi di sviluppo

In medicina, ci sono tre fasi dello sviluppo della malattia, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche distintive:

  1. Nella prima fase dello sviluppo, la malattia è spesso asintomatica. Determina la deviazione dalla norma con la palpazione, quando il paziente fa un respiro profondo. In questo caso, i bordi del fegato sono chiaramente percepiti. Quando espiri, l'organo prende la sua posizione.
  2. Il secondo è caratterizzato da sintomi più pronunciati. I reni possono essere percepiti completamente quando il paziente è in posizione supina.
  3. Nella terza fase, si osserva un prolasso renale indipendentemente dalla posizione del paziente. In questo caso, il metodo di terapia più efficace è solo la chirurgia..

I sintomi concomitanti sorgono a seconda dello stadio di sviluppo della patologia. Il metodo di trattamento è anche determinato in base al grado di prolasso degli organi..

Quadro clinico

Nella fase iniziale di sviluppo della nefroptosi bilaterale, è piuttosto difficile da determinare, poiché i sintomi non sono specifici.

Prima di tutto, ci sono sensazioni dolorose di natura trascinante. Localizzati nella regione lombare e compaiono durante lo sforzo fisico.

Ma scompaiono a riposo. Il dolore al primo stadio è riflesso e la causa del loro aspetto è l'irritazione delle terminazioni nervose a causa della pressione dei reni.

Il secondo stadio si manifesta sotto forma di dolore costante che si verifica nella regione lombare e si irradia alla schiena. Diventa difficile per i pazienti stare in piedi. Si osservano anche cambiamenti nella composizione delle urine. L'esame di laboratorio delle urine mostra un aumento del numero di globuli rossi e composti proteici.

Le sensazioni dolorose diventano insopportabili, non scompaiono quando la posizione del corpo cambia. Si osservano anche disturbi del sonno, diminuzione della capacità di lavorare e appetito..

Chi contattare e metodi diagnostici

Se si verificano sintomi di nefroptosi, consultare un nefrologo. Sulla base delle manifestazioni cliniche, il medico condurrà un esame.

Prima di tutto, lo specialista esegue un esame esterno e un esame della palpazione. Inoltre nominato:

  • analisi del sangue e delle urine;
  • Esame a raggi X;
  • Ultrasuoni;
  • angiografia dei vasi renali;
  • scintigrafia.

Sulla base di questi risultati della ricerca, viene stabilita la diagnosi, viene prescritto il grado di sviluppo e il corso della terapia.

Terapie

Il metodo di trattamento dipende direttamente dalla gravità della nefroptosi bilaterale. In alcuni casi, l'unico modo efficace è la chirurgia..

Nelle fasi iniziali, è stato fornito il trattamento farmacologico. Per mantenere la funzione renale e ripristinare la loro capacità lavorativa, possono essere utilizzati metodi di medicina tradizionale..

Trattamento conservativo

Quando si diagnostica la nefroptosi renale bilaterale nelle fasi iniziali, vengono prescritti farmaci di vari gruppi:

  1. Antidolorifici. Indicato per alleviare le sensazioni dolorose. Il più efficace è l'ibuprofene. Il dosaggio è stabilito su base individuale, ma non deve superare 800 mg al giorno. Assumere 1-2 compresse 2-3 volte al giorno. Gli effetti collaterali includono nausea, vomito, vertigini e disturbi del sonno. Il farmaco non è prescritto durante la gravidanza, con maggiore sensibilità ai componenti e alle malattie del tratto gastrointestinale.
  2. Antibiotici Con la nefroptosi bilaterale vengono prescritti "Augmentin" o "Ceftriaxone". I fondi hanno molti effetti collaterali e vengono presi solo come indicato da un medico nei dosaggi indicati.
  3. Farmaci per ridurre la pressione sanguigna. Viene mostrata la ricezione di "Captopril". La dose massima giornaliera del farmaco è di 150 mg. Le compresse vengono prese 2-3 volte al giorno. Il farmaco deve essere assunto con cautela, poiché ci sono molti effetti collaterali, tra cui edema polmonare, vertigini, mal di testa, prurito, stomatite, diarrea e altri. "Captopril" non è prescritto durante la gravidanza e l'allattamento, ipertensione arteriosa, disfunzione epatica.

Si consiglia inoltre ai pazienti di indossare uno speciale tutore ortopedico e un corso di ginnastica medica. Con l'aiuto di ulteriori metodi di terapia, è possibile evitare lo sviluppo di complicanze e il passaggio della malattia al terzo stadio..

etnoscienza

La nefroptosi può essere trattata con le ricette della medicina tradizionale. Uno dei rimedi più efficaci è un farmaco a base di semi di lino..

Per la cottura, inumidire una manciata di semi non sbucciati con acqua, quindi spolverare con zucchero a velo.

Quindi friggere senza olio vegetale. Lo strumento deve essere utilizzato 3-4 volte al giorno..

I semi sono duri e devono essere masticati. Se il seme di lino non è disponibile, puoi usare semi di girasole o di zucca.

Le bucce di cipolla sono anche usate per la nefroptosi. Tre cucchiaini di buccia tritata dovrebbero essere versati con 400 ml di acqua bollente e insistiti per mezz'ora. Quindi filtrare. Il farmaco deve essere assunto in un cucchiaio 4 volte al giorno..

Va ricordato che dovrebbero essere usati solo dopo aver consultato un medico..

Intervento chirurgico

La procedura più efficace è la nefropessi. L'essenza dell'operazione è attaccare i reni caduti e ripristinare la loro posizione. Il periodo di preparazione dura circa 14 giorni.

Ai pazienti vengono prescritti farmaci antinfiammatori per prevenire la diffusione di una lesione infettiva. Durante l'operazione, il medico sutura l'organo nella sua posizione fisiologica. Per questo, viene utilizzato un impianto speciale..

La procedura può essere eseguita utilizzando il metodo laparoscopico. Ciò riduce il rischio di complicazioni e abbrevia il periodo di riabilitazione..

Complicazioni e conseguenze

La nefroptosi bilaterale in assenza di terapia può causare conseguenze pericolose, tra cui:

  • pielonefrite;
  • urolitiasi, pietre di varie dimensioni iniziano a formarsi negli organi del sistema urinario;
  • torsione dei vasi sanguigni, sullo sfondo del quale vi è una violazione della circolazione sanguigna;
  • idronefrosi, in cui la pelvi renale trabocca di urina;
  • crisi ipertensiva.

È anche possibile sviluppare un ictus o un infarto. La terapia tardiva o la sua completa assenza porta a insufficienza d'organo.

Previsione e prevenzione

La nefroptosi post-trattamento non causa sintomi nei pazienti. Dopo aver completato un corso di terapia, una persona può tornare a uno stile di vita normale.

Per escludere lo sviluppo della patologia, è necessario sottoporsi regolarmente a esami, soprattutto se i parenti più stretti hanno sofferto di una malattia simile.

La nefroptosi renale bilaterale è una malattia rara che si verifica a seguito di un'infezione o di una lesione. Quando l'organo viene omesso, sorgono sensazioni dolorose, ma nelle prime fasi dello sviluppo la patologia può essere asintomatica. Durante il corso della terapia, la prognosi è favorevole..

Nefroptosi bilaterale: quando i reni sono fuori posto

Definizione

Nefroptosi bilaterale, che cos'è? Il termine indica una condizione anormale dei reni in cui diventano eccessivamente mobili e spostati dalla loro posizione naturale. La nefroptosi bilaterale è una patologia di due organi contemporaneamente. La loro normale posizione nella cavità addominale è fornita da elementi strutturali (legamenti, diaframma, muscoli) e persino dal grasso, che è molto importante.

In altre parole, la nefroptosi bilaterale è prolasso, reni vaganti. Senza disfunzione, la gamma del loro spostamento può fluttuare fino a diversi centimetri con una posizione eretta del corpo o un respiro profondo. Il superamento di questi parametri è considerato un'anomalia. I reni si muovono verso il basso con lo scorrimento intorno alla propria gamba.

La nefroptosi bilaterale come fenomeno patologico è nota da oltre 400 anni. Tuttavia, non esiste ancora una teoria unificata su quale formazione anatomica sia la principale per mantenere i reni nello spazio retroperitoneale..

Gli scienziati suggeriscono solo (in caso di nefroptosi unilaterale o bilaterale) che questa condizione possa essere causata da alcuni fattori:

  • cambiamenti nei legamenti dovuti a malattie infettive e infiammatorie;
  • forte perdita di peso;
  • una diminuzione del tono della stampa addominale;
  • con trauma ed ematoma addominale;
  • sport pesanti, sollevamento pesi;
  • dopo aver portato un bambino e aver partorito.

Presumibilmente, quindi, la malattia viene diagnosticata più spesso nelle donne in età fertile e negli scolari. La nefroptosi destra unilaterale è la patologia più comune. Il rene destro anatomicamente ha un apparato legamentoso più debole e si trova sotto.

Gradi

È consuetudine distinguere 3 fasi del decorso della malattia:

  • nefroptosi di 1 grado (bilaterale o unilaterale), quando una parte del rene viene percepita attraverso la parete addominale durante l'inalazione nell'ipocondrio;
  • al grado 2, il rene lascia il letto naturale in posizione eretta del paziente e ritorna sdraiato;
  • Il grado 3 è un significativo prolasso degli organi.

L'anatomia del corpo non consente ai reni di muoversi verso il basso. Ruotano sempre attorno al loro asse e alle loro navi, cioè rotolano indietro nello spazio con un offset dall'asse originale.

Riso - Fasi o gradi di nefroptosi

La nefroptosi bilaterale di grado 1 non porta a cambiamenti significativi nei vasi che forniscono i reni. Più forte è lo spostamento, più i vasi si allungano, si torcono e il loro lume diminuisce. Le arterie renali si restringono 1,5-2 volte di diametro. Anche il deflusso del sangue venoso viene interrotto.

La nefroptosi bilaterale di grado 2 porta alla formazione di un nodo degli ureteri, ostruzione persistente del deflusso delle urine. Nella pelvi si forma un'espansione delle cavità e delle coppe degli organi. Tutti questi cambiamenti portano a un deflusso linfatico alterato, carenza di ossigeno nei reni, deterioramento dell'urodinamica, ipertensione, infiammazione cronica, aderenze, che migliora la fissazione dello spostamento degli organi.

I reni hanno una grande capacità compensatoria e la nefroptosi procede spesso impercettibilmente, rilevata per caso da un medico. Il paziente e il medico hanno una cronologia di tutte le precedenti malattie e disturbi erroneamente associati alla nefroptosi. Viene assegnata un'operazione irragionevole.

Sintomi

È noto, nefroptosi unilaterale o bilaterale, che questa è una condizione in cui il quadro clinico è molto scarso, se non c'è ritardo nel deflusso delle urine e alterato afflusso di sangue al rene. Nelle fasi iniziali della malattia, possono esserci:

  • dolore alla schiena debole e sordo, che svanisce dopo il sonno;
  • apatia generale;
  • perdita di appetito, perdita di peso;
  • disturbi digestivi;
  • irritabilità, depressione.

La progressione porta ad un aumento del dolore alla colica renale. Di solito questi sintomi sono già combinati con pielonefrite, ematuria, ipertensione arteriosa..

Diagnostica

È possibile rilevare la patologia (nefroptosi 1 o 2 lati) all'esame radiografico.

Riso - Nefroptosi ai raggi X.

Lo spostamento degli organi è determinato in relazione alla colonna vertebrale. Inoltre, l'urografia escretoria viene eseguita in diverse posizioni del corpo del paziente.

Trattamento

La nefroptosi renale bilaterale può essere trattata indossando una speciale benda elastica con un complesso di esercizi fisici. Con un'eccessiva magrezza, viene prescritta una nutrizione avanzata. Correre, saltare, sollevare pesi dovrebbe essere limitato o interrotto del tutto. Lo sport più efficace è il nuoto. La chirurgia viene eseguita in non più del 2% dei pazienti.

Video: Elena Malysheva. Cos'è la nefroptosi?

Fonti

  1. Guida all'urologia in 3 volumi / ed. N. A. Lopatkin. - M.: Medicina, 1998. T 2 S. 198-204. ISBN 5-225-04435-2

Autore

Gorodneva Nina Valerievna

Editor

Dyachenko Elena Vladimirovna

Data di aggiornamento: 20.03.2019, prossimo data di aggiornamento: 20.03.2022

Ci sono alcune patologie che colpiscono i reni. La causa del loro verificarsi è principalmente traumi e processi infiammatori. Una di queste malattie è la nefroptosi renale bilaterale, manifestata da sintomi pronunciati.

caratteristiche generali

La nefroptosi bilaterale viene diagnosticata raramente e implica l'uscita dei reni dal letto a loro assegnato e la loro caduta al di sotto della linea fisiologica. In questo caso, compaiono forti dolori, a volte viene determinata la torsione attorno al suo asse. Un organo come il rene è accoppiato, le sue funzioni sono di rimuovere i prodotti di scarto dal corpo sotto forma di urina. Controllano anche i processi metabolici nel corpo. Gli organi si trovano nella cavità peritoneale su entrambi i lati lungo la parte posteriore della colonna vertebrale. Se si trovano normalmente, in ogni persona il rene sinistro è sempre inferiore a quello destro. Ciò è dovuto alla pressione sull'ultimo fegato. I reni sono circondati da uno strato di grasso che li mantiene in posizione. Se alcuni fattori influenzano, questo strato è in grado di assottigliarsi ei reni scendono gradualmente.

Perché sorge?

Lo sviluppo della nefroptosi bilaterale può essere provocato da diversi fattori. Una causa particolarmente comune di perdita di grasso intorno ai reni è la perdita di peso improvvisa. Questo può accadere durante una dieta o con una malattia grave. Di conseguenza, gli organi diventano mobili e compaiono i sintomi che causano la malattia. Le cause della nefroptosi sono anche:

  • patologie di natura infettiva, che procedono in forma grave e colpiscono gli elementi di ritenzione;
  • sollevamento costante di oggetti pesanti o forte attività fisica;
  • anomalie nello sviluppo di legamenti o organi del sistema genito-urinario;
  • difetti dell'apparato renale di ritenzione;
  • una diminuzione del tono del tessuto muscolare osservata durante la gravidanza e nelle pazienti anziane.

Il grado di sviluppo della malattia

In medicina, la malattia è caratterizzata da tre fasi di sviluppo, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche..

La nefroptosi bilaterale di 1 ° grado procede principalmente senza sintomi evidenti. Per diagnosticare una deviazione dalla norma è possibile palpare con un respiro profondo del paziente. In questo momento, i bordi del fegato sono chiaramente percepiti. Quando espira, l'organo prende la sua posizione.

La nefroptosi bilaterale di 2 ° grado è caratterizzata da una manifestazione più luminosa dei sintomi. I reni possono essere completamente percepiti se il paziente è in posizione supina.

Il terzo stadio della nefroptosi bilaterale è caratterizzato dal prolasso dei reni, indipendentemente dalla posizione del paziente. Il metodo terapeutico più efficace in questo caso è esclusivamente l'intervento chirurgico. I sintomi che accompagnano la malattia compaiono a seconda dello stadio del suo sviluppo. Il metodo di trattamento viene determinato anche quando si determina il livello di prolasso dei reni del paziente.

Quadro clinico

Lo stadio iniziale della comparsa della nefroptosi bilaterale è piuttosto difficile da determinare, poiché i sintomi non sono specifici. Inizialmente, c'è una sensazione dolorosa di trazione che è localizzata nella regione lombare e si manifesta durante lo sforzo fisico. Tuttavia, a riposo, scompaiono. Nella prima fase, il dolore è riflesso, la causa del loro aspetto è l'irritazione delle terminazioni dei nervi a causa della pressione renale. I sintomi della nefroptosi bilaterale sono piuttosto spiacevoli.

Il secondo stadio è caratterizzato dalla comparsa di dolore costante che si verifica nella regione lombare e si irradia alla schiena. Diventa difficile per il paziente alzarsi in piedi. Inoltre, la composizione delle urine cambia. L'esame di laboratorio delle urine mostra che il numero di composti proteici ed eritrociti aumenta.

Il terzo stadio è caratterizzato da un aggravamento dei sintomi, i vasi dell'organo possono torcersi, il che causa difetti circolatori e la comparsa di gravi conseguenze per una persona. Le sensazioni dolorose sono insopportabili, non scompaiono quando la posizione del corpo cambia. C'è anche una diminuzione dell'appetito, della disabilità e dei disturbi del sonno..

Metodi diagnostici e rinvio a uno specialista

Se ci sono segni di nefroptosi, dovresti contattare un nefrologo. Sulla base delle manifestazioni cliniche, uno specialista condurrà un esame. Il dottore prima di tutto esegue la ricerca sulla palpazione e l'esame esterno. Inoltre, sono prescritte le seguenti procedure: analisi delle urine e del sangue; Esame a raggi X; angiografia dei vasi renali; Ultrasuoni; scintigrafia. Grazie agli indicatori di questi studi, vengono determinati la diagnosi di nefroptosi bilaterale, il grado di sviluppo della malattia e il decorso terapeutico..

Metodi di trattamento

I metodi terapeutici sono determinati direttamente dalla gravità della malattia. L'unico modo efficace in alcuni casi è l'intervento di un chirurgo. L'operazione viene eseguita se c'è un forte dolore e un alto rischio di complicanze. Per le fasi iniziali, la terapia farmacologica è adatta. Le ricette della medicina tradizionale vengono utilizzate per supportare il funzionamento dei reni e ripristinarne le prestazioni..

Se il trattamento è conservativo, quando la malattia viene diagnosticata nelle fasi iniziali, vengono prescritti vari tipi di farmaci:

  • Antidolorifici. Sono indicati per eliminare le sensazioni dolorose. Il farmaco più efficace è l'ibuprofene. Il suo dosaggio è determinato su base individuale, ma non dovrebbe essere superiore a 800 milligrammi al giorno. 1-2 compresse vengono prese 2-3 volte al giorno. Gli effetti collaterali includono vomito, nausea, disturbi del sonno e vertigini. Il farmaco non può essere prescritto durante la gravidanza, così come con un'elevata sensibilità del paziente ai suoi componenti e alle malattie gastrointestinali.
  • Uso di antibiotici. Se il paziente ha una nefroptosi bilaterale, viene prescritto Ceftriaxone o Augmentin. Le medicine si distinguono per un gran numero di effetti collaterali e vengono assunte esclusivamente come prescritto da uno specialista in dosaggi da lui determinati.
  • Medicinali che riducono la pressione sanguigna. Devi prendere Captopril. La sua dose massima durante il giorno è di 150 milligrammi. Le compresse vanno bevute 2-3 volte al giorno. Il prodotto deve essere utilizzato con molta attenzione, poiché possono verificarsi molti effetti collaterali, tra cui edema polmonare, mal di testa, vertigini, stomatite, prurito, diarrea e mal di testa. "Captopril" non può essere prescritto durante la gravidanza e l'allattamento al seno, ipertensione arteriosa, disfunzione epatica.

Si consiglia inoltre ai pazienti di indossare una speciale benda ortopedica e di impegnarsi in esercizi terapeutici. Grazie a metodi terapeutici aggiuntivi, è possibile evitare complicazioni, nonché lo sviluppo della patologia nella terza fase..

Cos'altro viene utilizzato nel trattamento della nefroptosi bilaterale?

Intervento operativo

La procedura più efficace è la nefropessi. Questa manipolazione consiste nel fatto che i reni abbassati sono attaccati e la loro posizione viene ripristinata. Il tempo di preparazione per l'operazione dura circa due settimane. Ai pazienti vengono prescritti farmaci antinfiammatori per prevenire la diffusione dell'infezione. Durante un'operazione, uno specialista sutura l'organo in quanto si trova fisiologicamente. A tale scopo viene utilizzato un impianto speciale. L'operazione può essere eseguita solo utilizzando il metodo laparoscopico, che riduce la probabilità di complicanze e abbrevia anche il periodo di riabilitazione..

Conseguenze e complicazioni

In assenza di trattamento, la nefroptosi bilaterale può diventare una fonte di conseguenze pericolose, tra cui:

  • urolitiasi, in cui si formano pietre di varie dimensioni negli organi del sistema urinario;
  • pielonefrite;
  • torsione dei vasi sanguigni, a causa della quale compaiono difetti circolatori;
  • crisi ipertensiva;
  • idronefrosi, quando la pelvi renale è piena di urina.

Possono anche svilupparsi infarto o ictus. Il trattamento inopportuno o la sua completa assenza causa insufficienza d'organo.

Raccomandazioni

Con una tale diagnosi, significa visite regolari dal medico, consegna periodica di urina per l'analisi e una procedura ecografica. In caso di decorso sfavorevole della malattia, può essere prescritto un intervento chirurgico.

Quando i reni sono abbassati, è vietato perdere peso, inoltre, in alcuni casi è persino necessario acquisirlo, poiché la posizione dell'organo viene mantenuta per mezzo di uno strato di grasso. Potrebbe essere necessario l'uso di un corsetto elastico. Il paziente dovrebbe indossarlo la mattina dopo il sonno..

Non sollevare oggetti pesanti. Non è desiderabile praticare sport in cui vi è un costante scossone (basket, pallavolo, corsa, ecc.).

Si consiglia di nuotare e camminare. Per i pazienti è stato sviluppato uno speciale esercizio di fisioterapia per rafforzare i muscoli della schiena e dell'addome. Il tono muscolare è molto importante per mantenere l'organo nella posizione corretta. Istruttori professionisti ti aiuteranno a scegliere una serie di esercizi. La ginnastica dovrebbe essere fatta tutti i giorni, sarebbe bello dedicarci trenta minuti al mattino. Anche corsi di massaggio speciali saranno utili più volte all'anno. Con l'accesso tempestivo a un medico e seguendo tutte le raccomandazioni, i miglioramenti della salute diventeranno evidenti.

Abbiamo esaminato di cosa si tratta: nefroptosi bilaterale negli adulti.

La nefroptosi bilaterale è una malattia accompagnata da un cambiamento nella posizione anatomica di entrambi i reni allo stesso tempo.

Purtroppo anche la nefroptosi unilaterale comporta gravi conseguenze per la salute del paziente, mentre il prolasso renale bilaterale è irto di complicazioni estremamente gravi..

È molto importante cercare immediatamente assistenza medica dopo aver rilevato i primi segni di tale patologia renale..

Cause di patologia

La struttura anatomica predetermina la posizione del rene sinistro leggermente più in alto del destro.

Entrambi gli organi sono tenuti in posizione dalla presenza di tessuto adiposo, muscoli e fascia della parete addominale.

Se questi "fissatori" naturali vengono violati, perdono la loro forza, il rene viene spostato rispetto alla sua posizione naturale.

Diverse ragioni possono provocare la nefroptosi bilaterale..

Una forte diminuzione del peso corporeo è comune, che è abbastanza spesso caratteristica delle donne che si sforzano di avere una figura ideale e vogliono raggiungere l'obiettivo designato con qualsiasi mezzo.

Una forte perdita di peso è anche caratteristica di coloro che hanno sofferto di una grave malattia, accompagnata da un calo della forza fisica..

Alcune malattie infettive possono influenzare la conservazione degli elementi renali..

Le donne incinte, così come gli anziani, sanno in prima persona quale sia la nefroptosi bilaterale dovuta al fatto che il tono dei muscoli addominali in esse, a causa di circostanze naturali, è significativamente ridotto.

Le persone che preferiscono condurre uno stile di vita rischioso, quando devono prendere spesso colpi, cadere dall'alto, devono fare i conti anche con la nefroptosi.

Una rottura o un indebolimento dei muscoli che provocano l'insorgenza di una tale patologia è caratteristico delle persone che, a causa del lavoro o degli obblighi di vita, devono non solo sollevare, ma anche spostare oggetti pesanti.

Inoltre, i medici confermano con sicurezza che la nefroptosi bilaterale o unilaterale può essere congenita o dovuta a patologie congenite..

La nefroptosi congenita è accompagnata da una posa errata dei reni fetali, a seguito della quale l'apparato di fissazione non si sviluppa correttamente.

Fasi e sintomi della patologia

I medici identificano tre fasi nello sviluppo della nefroptosi, ognuna delle quali è accompagnata da segni e conseguenze caratteristici..

Al primo stadio della malattia, una persona avverte piccole sensazioni dolorose nell'addome inferiore sul lato sinistro o destro.

A questo punto, per alleviare il dolore, puoi assumere una posizione orizzontale, dopodiché il dolore si attenua.

Inoltre, in quei momenti in cui l'attività fisica aumenta oa causa di una forte tosse, i muscoli addominali si irrigidiscono.

I medici possono determinare la nefroptosi bilaterale con la palpazione. Con un respiro profondo, i bordi inferiori dei reni si sentono abbastanza bene nell'ipocondrio. Quando espiri, i reni tornano alla loro posizione originale..

Il secondo stadio è caratterizzato da un dolore più intenso, che si diffonde all'area inguinale. Al momento dell'attacco, le condizioni del paziente peggiorano notevolmente. Possono verificarsi vomito, nausea e forte sudorazione.

È anche possibile determinare la nefroptosi bilaterale al secondo stadio durante la palpazione.

In posizione eretta, entrambi gli organi renali sono facilmente palpabili, ma se subito dopo assumono una posizione orizzontale, i reni si nascondono immediatamente nell'ipocondrio.

Se i sintomi vengono ignorati, la patologia passa al terzo stadio, che è caratterizzato da una forte migrazione degli organi renali, che è confermata dalla palpazione in qualsiasi posizione.

Le sensazioni di dolore in questo caso si intensificano, insieme a loro, il paziente ha anche sintomi aggiuntivi:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • vertigini;
  • rigonfiamento;
  • insonnia;
  • irritabilità;
  • depressione;
  • diminuzione dell'appetito.

Nella terza fase, la circolazione sanguigna negli organi renali peggiora, provocando ulteriori gravi complicazioni.

Sfortunatamente, la nefroptosi bilaterale del terzo stadio è soggetta solo a trattamento chirurgico.

Diagnosi e complicazioni

La medicina moderna ha molte opportunità uniche per una diagnostica efficace, consentendo il rilevamento tempestivo di eventuali malattie.

Sfortunatamente, molte malattie vengono rilevate per caso durante un'ecografia associata ad altri motivi. La nefroptosi bilaterale è anche abbastanza spesso diagnosticata accidentalmente al primo stadio.

Nefroptosi nella foto

Se questa patologia è passata al secondo o terzo stadio, quando compaiono segni evidenti, compreso un forte dolore, i pazienti stessi decidono di visitare un medico.

In questo caso, i medici alla prima visita eseguono la palpazione per identificare il problema in modo tattile..

Per confermare la malattia, il paziente viene inviato per la diagnostica di laboratorio, durante la quale vengono prelevati sia il sangue che l'urina per i test. L'aumento delle proteine, la presenza di impurità del sangue nelle urine indica una malattia renale.

Inoltre, il paziente viene sottoposto a diagnostica strumentale, raccomandando di sottoporsi a ecografia, scintigrafia, angiografia dei vasi degli organi renali, urografia e radiografia normale.

Se a un paziente viene diagnosticata una nefroptosi bilaterale, cos'è, cos'è pericoloso, lo dirà il medico curante. Non dovresti solo ascoltare le raccomandazioni del medico, ma seguirle rigorosamente.

La nefroptosi bilaterale è pericolosa perché può provocare ulteriori gravi complicazioni.

Il paziente può avere idronefrosi, pielonefrite, urolitiasi. Con la nefroptosi bilaterale, i vasi dei reni possono torcersi e contribuire anche alla torsione degli ureteri. Di conseguenza, la circolazione sanguigna è notevolmente compromessa e anche il ristagno dell'urina viene provocato a causa di una violazione del suo deflusso.

Sullo sfondo della nefroptosi bilaterale, il paziente può sperimentare infarto del miocardio, ictus e la malattia più pericolosa, che è l'insufficienza renale.

Trattamento

Se il medico scopre la nefroptosi bilaterale o unilaterale, ti dirà di cosa si tratta e indicherà anche quali metodi possono essere usati per trattare.

Con questa patologia viene utilizzato un trattamento conservativo e chirurgico..

L'intervento chirurgico viene utilizzato per quei pazienti che non hanno cercato assistenza medica in modo tempestivo, quindi la nefroptosi bilaterale ha raggiunto il terzo stadio.

L'operazione chirurgica è particolarmente raccomandata quando la nefroptosi ha provocato gravi conseguenze, creato le condizioni per l'insorgenza di pericolose malattie renali.

Le misure di trattamento conservativo includono dieta, uso quotidiano di una benda, esercizi terapeutici, massaggi, uso di droghe.

La dieta è finalizzata alla formazione di una capsula di grasso, che aiuta a riparare il rene. Si consiglia inoltre di limitare il consumo di cibi salati per prevenire l'insorgenza di gonfiori..

I medici raccomandano di indossare una benda speciale che fissa i reni nella posizione anatomicamente corretta. Grazie a una tale benda, a volte gli organi renali possono essere "abituati" alla posizione corretta.

Massaggi ed esercizi terapeutici mirano a rafforzare i muscoli addominali.

I farmaci prescritti dagli operatori sanitari durante il trattamento della nefroptosi bilaterale non curano la patologia stessa, ma alleviano solo i sintomi del dolore, aiutano ad abbassare la pressione sanguigna..

Se, tuttavia, i metodi conservativi non sono riusciti a eliminare la malattia, i medici devono ricorrere all'intervento chirurgico per non consentire al problema di peggiorare..

Durante l'operazione, con l'aiuto di speciali impianti a rete, gli organi renali vengono fissati nella loro posizione naturale.

Recentemente, la chirurgia laparoscopica è diventata più frequente, che è il più delicata possibile per i pazienti..

In alcuni casi, ricorrono ancora alla nefropessi tradizionale..

Quindi, la nefroptosi bilaterale è una malattia pericolosa che non dovrebbe essere ignorata. Se il trattamento viene avviato in tempo, il paziente può contare sulla ripresa del corretto funzionamento dei reni e sul pieno ripristino della salute..

La nefroptosi bilaterale è una condizione in cui i reni scendono verso il bacino. La patologia può essere congenita e acquisita, le femmine sono più spesso colpite. Un processo bilaterale è molto raro, di solito solo a destra. È importante sapere che il prolasso renale bilaterale può portare a complicazioni più gravi, il trattamento deve essere iniziato il prima possibile..

Cause della malattia

I reni si trovano nello spazio retroperitoneale, la sinistra è leggermente più alta della destra. In una posizione fisiologica, sono tenuti dai muscoli e dalla fascia della parete addominale, dai legamenti di supporto renale e dal tessuto adiposo. La nefroptosi bilaterale può comparire a causa della disfunzione di uno qualsiasi di questi elementi. Le ragioni per lo sviluppo della malattia sono:

  • Perdita di peso rapida con diete, malattie gravi. Tali condizioni portano ad un pronunciato assottigliamento della capsula adiposa e alla comparsa di mobilità renale..
  • Gravi malattie infettive che portano a danni agli elementi renali di contenimento.
  • Il tono diminuito dei muscoli addominali (durante la gravidanza, negli anziani) contribuisce sia alla nefroptosi che allo spostamento di altri organi.
  • Lesione traumatica al fermo renale a seguito di un forte colpo, caduta o shock.
  • Carichi eccessivi e sollevamento pesi.
  • Malformazioni congenite degli organi del sistema urinario, legamenti.

Classificazione

A seconda del livello di prolasso, ci sono 3 fasi di nefroptosi:

  1. Innanzitutto, se fai un respiro profondo, i bordi inferiori dei reni si sentono bene con le dita nell'ipocondria a destra ea sinistra, durante l'espirazione assumono la loro posizione originale.
  2. Il secondo: se chiedi al paziente di alzarsi, è possibile sentire completamente i reni. In posizione sdraiata, tornano all'ipocondrio.
  3. Terzo: la nefroptosi è determinata in qualsiasi posizione del paziente, spesso i reni scendono nella piccola pelvi. In questo caso, la malattia può essere trattata solo chirurgicamente..

I principali sintomi

Il primo stadio della nefroptosi è caratterizzato da:

  • Dolore sordo e doloroso nella parte bassa della schiena a destra ea sinistra, che peggiora con l'attività fisica o la tosse. Se prendi una posizione orizzontale, il dolore scompare.
  • Periodicamente dolore all'addome.

Nella seconda fase della nefroptosi, il dolore si intensifica, diventa più costante, viene somministrato alla zona inguinale, spesso procedendo come colica renale. Durante un attacco, le condizioni generali del paziente soffrono, compaiono nausea, vomito, la pelle diventa pallida, coperta di sudore freddo. Nell'analisi delle urine, viene determinata una piccola quantità di proteine ​​e sangue.

Con la progressione della nefroptosi, entra nel terzo stadio, che è caratterizzato da un aumento dei sintomi. Il paziente diventa nervoso, irritabile, compare l'insonnia, la depressione cresce, l'appetito diminuisce. Ci sono cadute della pressione sanguigna, può verificarsi edema. Il paziente lamenta vertigini, palpitazioni, dolore nella regione pelvica, fianchi. Diminuisce la circolazione sanguigna nei reni, che porta allo sviluppo di complicanze.

Diagnostica

La nefroptosi viene diagnosticata utilizzando i seguenti metodi:

  • raccolta dettagliata di informazioni sulla malattia;
  • attento esame del paziente e palpazione dei reni;
  • vengono prescritti esami del sangue e delle urine;
  • esame radiografico del sistema urinario e urografia escretoria (studio con un mezzo di contrasto);
  • Ultrasuoni;
  • scintigrafia;
  • angiografia renale.

Possibili complicazioni

Se la nefroptosi viene diagnosticata su entrambi i lati, si nota spesso lo sviluppo delle seguenti complicanze:

  • infiammazione dei reni (pielonefrite);
  • malattia da urolitiasi;
  • torsione dei vasi renali e degli ureteri, a causa della quale la circolazione sanguigna e il flusso di urina sono compromessi;
  • la formazione di idronefrosi;
  • aumento della pressione sanguigna a valori elevati, trasformandosi in una crisi;
  • ictus e infarto del miocardio sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa;
  • insufficienza renale acuta e cronica.

Metodi di trattamento di base

La terapia della nefroptosi nelle fasi iniziali è possibile in modo conservativo. Il trattamento chirurgico viene eseguito nelle fasi successive della malattia, quando altri metodi erano inefficaci o si sviluppavano gravi complicazioni.

  1. Metodi conservativi.
  • Dieta con prolasso di entrambi i reni.

Dovrebbe essere limitato a mangiare cibi salati, in quanto può causare gonfiore. Le persone magre ricevono una maggiore nutrizione per formare una buona capsula renale grassa.

  • È necessario indossare una fasciatura di supporto speciale. Aiuta i reni a tornare alla loro posizione normale. Si consiglia di indossare la benda al mattino sdraiati. Ciò consente di ottenere la massima fissazione renale..
  • Farmaci. È prescritto per il dolore e altri sintomi di accompagnamento, nonché per prevenire possibili complicazioni. Non saranno in grado di riportare i reni nella loro posizione normale. Possono essere prescritti antidolorifici, antibiotici, medicinali per abbassare la pressione sanguigna e altri.
  • Massaggio alla pancia. Rafforza i muscoli addominali.
  • Ginnastica correttiva speciale.
  1. Operazioni chirurgiche. Viene eseguita la nefropessia laparoscopica o tradizionale. L'essenza della procedura è fissare i reni in una posizione normale utilizzando impianti a rete.

La nefroptosi su entrambi i lati può essere pericolosa per la vita se non diagnosticata in tempo. Pertanto, se avverti dolore nella regione lombare o una violazione della minzione, dovresti consultare immediatamente un medico. Solo con un trattamento tempestivo, è possibile evitare conseguenze negative.

La nefroptosi bilaterale è una malattia del sistema urinario, che consiste in un significativo spostamento dei reni su entrambi i lati rispetto alla loro posizione fisiologica. La malattia porta a disturbi nelle proporzioni nella posizione degli organi rimanenti del sistema urinario e gravi problemi con i vasi renali. Nei casi più gravi, i reni possono migrare verso l'addome o persino il bacino. Secondo ICD-10, la nefroptosi è classificata come classe 14 (malattie del sistema genito-urinario).

Cos'è la nefroptosi bilaterale

I reni sono un organo accoppiato del sistema urinario. Negli esseri umani, si trovano nella regione lombare su entrambi i lati. Ma non sono posti allo stesso livello, ma con una differenza, approssimativamente dello spessore di una vertebra: il rene destro è normalmente più basso di quello sinistro, poiché confina con il fegato in alto.

I reni sono un organo accoppiato che purifica il sangue e forma l'urina

I reni a volte possono muoversi leggermente e questo è normale. È ammessa la "migrazione" di 2 cm. Durante l'inalazione, questa cifra aumenta a 3-5 cm. L'eccessiva mobilità o rotazione del rene ha un nome medico: nefroptosi o "rene vago". Questa patologia è spesso unilaterale e, di regola, viene diagnosticata a destra. La nefroptosi bilaterale è piuttosto rara..

La nefroptosi è più un problema femminile che maschile. A rischio: persone di età compresa tra 35 e 65 anni.

Fasi della malattia e loro manifestazioni

Il decorso clinico della malattia ha diverse fasi o fasi:

  1. Il primo è quando l'organo è abbassato di circa una vertebra e mezza nella colonna lombare.
  2. Il secondo: i reni sono spostati più in basso di due vertebre.
  3. Il terzo prolasso pronunciato fino alla localizzazione dell'organo nella regione pelvica.

La nefroptosi bilaterale ha tre stadi (gradi)

Il terzo stadio della patologia può essere accompagnato da una pronunciata flessione degli ureteri, che è irta di ristagno acuto di urina e gravi attacchi di colica renale. Il quadro clinico generale della malattia può essere complicato da ipertensione renale, presenza di calcoli, pielonefrite, ecc..

I grandi vasi (vene e arterie) e gli ureteri partono dai reni

Inoltre, ogni rene ha grandi vasi sanguigni: l'arteria renale e la vena, che sono larghe e di struttura corta. Quando il rene viene spostato dalla sua zona fisiologica, i vasi dell'organo sono costretti ad adattarsi e deformarsi: allungamento eccessivo o torsione. Pertanto, sorgono le condizioni per lo sviluppo di un pericoloso processo infiammatorio dei reni - pielonefrite..

Nefroptosi - video

Cause della malattia

Le cause esatte del "rene vago" non sono ancora del tutto comprese, nonostante numerosi studi. Normalmente, il rene è tenuto in un posto permanente dai muscoli addominali, dalla fascia, dai legamenti e da una capsula di grasso. Se, per qualsiasi motivo, gli elementi elencati non affrontano il loro compito, l'organo si sposta verso il basso rispetto alla sua posizione normale. Il prolasso di entrambi i reni è un fenomeno raro ed è più spesso causato da un'anomalia congenita nello sviluppo dell'apparato legamentoso renale.

Secondo la norma fisiologica, il rene destro si trova leggermente al di sotto del livello del sinistro

Altre cause comuni di nefroptosi:

  • predisposizione ereditaria o genetica - ad esempio, una costituzione eccessivamente snella, quando una persona (di solito una donna) è sottopeso per tutta la vita;
  • perdita di peso improvvisa e brusca - comporta non solo una diminuzione della massa di tessuto adiposo, ma anche una perdita di tono dell'apparato legamentoso-muscolare che mantiene i reni nella loro posizione fisiologica;
  • obesità e rapido aumento di peso: i legamenti ei muscoli sono eccessivamente tesi e non fissano più il rene al suo posto;
  • anomalie congenite del peduncolo vascolare e del letto renale;
  • traumi e danni alla regione lombare o addominale. Ciò include sia lesioni meccaniche in incidenti o come risultato di sport, sia danni ai muscoli che fissano il rene nello spazio retroperitoneale, ad esempio, durante un ictus;
  • portare un bambino nelle donne. Durante la gravidanza, il corpo della donna subisce cambiamenti fisiologici, la struttura muscolare addominale si indebolisce;
  • malattie infettive a seguito delle quali l'infezione danneggia i legamenti e i tessuti che circondano i reni.

Sintomi e segni di prolasso di entrambi i reni

Secondo stime mediche, il "rene vago" è asintomatico in circa l'80% dei pazienti con questa condizione. Ciò significa che la maggior parte delle persone con prolasso renale non sa nulla della propria patologia. Un tempo, gli scienziati hanno persino avuto serie controversie sul fatto che la nefroptosi dovesse essere classificata come diagnosi medica a causa dell'incoerenza dei sintomi. In realtà, troppo spesso, i segni di ptosi renale vengono inizialmente diagnosticati come altre malattie del sistema genito-urinario o del tratto gastrointestinale..

Ma nel 20% dei pazienti i sintomi sono ancora presenti e possono essere piuttosto intensi.

  1. Dolore. Uno dei principali sintomi della nefroptosi è il dolore sordo. Può essere sentito dal paziente sia nel lato che nell'addome inferiore. La natura specifica del sintomo è tale che si manifesta o si intensifica con una posizione eretta del corpo e scompare completamente o si attenua quando si è sdraiati. Il lavoro fisico intenso o il sollevamento di carichi pesanti provocano la comparsa o l'aumento del disagio e nelle fasi avanzate fa male al paziente anche starnutire e tossire. Nel corso degli anni la malattia tende a progredire.
  2. Attacchi di coliche renali. Spesso, la nefroptosi nei pazienti diventa la causa della colica renale acuta a causa del ristagno delle urine e della ridotta circolazione sanguigna nei reni. Durante un attacco, una persona soffre di un intenso dolore ossessivo quando i cambiamenti nella posizione del corpo non aiutano. Il paziente si copre di sudore appiccicoso. Questo attacco è accompagnato da spasmi muscolari riflessi. Possono causare vomito, svuotamento involontario. I segni di un attacco includono:
    • pallore della pelle;
    • calo della pressione sanguigna;
    • aumento della frequenza cardiaca.

Se sospetti una colica renale, devi chiamare un'ambulanza

  • Minzione anormale. Si possono anche osservare cambiamenti nelle urine e nella minzione, vale a dire:
    • bassa produzione di urina;
    • ematuria - sangue nelle urine;
    • proteinuria - proteine ​​nelle urine.
  • Nei casi gravi di nefroptosi bilaterale, possono verificarsi sintomi simil-influenzali, sebbene il rene vago non sia un'infezione. In effetti, questi segni sono in gran parte associati a una funzione renale compromessa:

    • nausea;
    • vomito;
    • brividi;
    • tachicardia: battito cardiaco accelerato.

    Questa grave manifestazione di nefroptosi, insieme a dolore ai reni e anomalie delle vie urinarie, che possono essere camuffate da problema gastroenterologico, è infatti una sindrome da dolore addominale episodico di origine urologica. La condizione richiede cure mediche urgenti.

    Diagnostica

    La presenza dei sintomi sopra menzionati, insieme ad una massa mobile che può essere avvertita sia dal paziente che dal medico, farà sorgere nell'urologo il sospetto di nefroptosi. Una storia di perdita di peso acuta e grave o di magrezza eccessiva naturale del paziente dovrebbe anche suggerire al medico un rene errante..

    Gli esami di laboratorio del sangue e delle urine possono rivelare una disfunzione renale, ma i risultati dei test scadenti non indicano una causa specifica. Nella maggior parte dei casi, la nefroptosi viene diagnosticata utilizzando metodi di ricerca per immagini, come:

      l'urografia endovenosa è considerata il metodo diagnostico più efficace. Consiste nella somministrazione endovenosa di una sostanza radiopaca, dopo di che viene eseguita una radiografia. Questo è il metodo diagnostico più efficace;

    L'urografia renale endovenosa è il metodo più efficace per diagnosticare la nefroptosi

    ecografia: viene eseguita in posizione eretta, seduta e sdraiata. Tali azioni consentono di valutare e confrontare la posizione dei reni in diverse pose;

    L'ecografia dei reni con nefroptosi deve essere eseguita in tre posizioni: in piedi, seduti e sdraiati

  • TC (tomografia computerizzata) - anche usata, ma meno spesso, perché non è sempre efficace in caso di nefroptosi, poiché nella maggior parte dei casi il rene ritorna al suo posto quando il paziente assume una posizione orizzontale.
  • Metodi di trattamento

    Per il trattamento della nefroptosi vengono utilizzati metodi conservativi e chirurgici. La terapia conservativa è rilevante nella fase iniziale dello sviluppo della patologia e comprende:

    • indossare una benda di fissaggio (benda);
    • eseguire esercizi fisici terapeutici;
    • aderenza a una dieta speciale;
    • corso di massaggio terapeutico.

    Bendare

    La benda dovrebbe essere indossata quotidianamente, indossandola al mattino in posizione orizzontale. Sdraiato sul letto, il paziente espira e si allaccia il corsetto su se stesso in modo che il palmo della mano possa passare tra lui e la parete addominale con poco sforzo. In altre parole, il corsetto dovrebbe fungere da fermo, senza dare alla persona alcuna sensazione di disagio. Dopotutto, devi indossarlo dalla mattina alla sera tutti i giorni. Per ogni paziente, la medicazione viene selezionata rigorosamente individualmente e può essere realizzata su ordinazione.

    La benda deve essere indossata correttamente mentre si è sdraiati durante l'espirazione

    Le controindicazioni all'uso di una benda sono i processi di adesione nella cavità addominale, in cui il rene spostato "si blocca" in un punto.

    La terapia fisica terapeutica (terapia fisica) per uno spostamento del rene è un insieme di esercizi volti a rafforzare i muscoli della parete addominale anteriore e della regione lombare. Il complesso di terapia fisica aiuta a ripristinare la normale pressione nella cavità addominale, grazie alla quale il rene continua a essere in una posizione fisiologica. È necessario iniziare gli esercizi fisici al mattino, a stomaco vuoto, dopo aver bevuto un bicchiere di acqua pulita senza gas. La maggior parte di essi viene eseguita in posizione supina, quindi è necessario un morbido tappetino da ginnastica. Tutti gli esercizi dovrebbero iniziare con un pre-riscaldamento con esercizi di respirazione. La durata totale degli esercizi di fisioterapia non supera i 20 minuti.

    È importante ricordare che gli esercizi saranno efficaci solo se eseguiti regolarmente per mantenere l'effetto ottenuto..

    Questo metodo di trattamento è ampiamente utilizzato dagli specialisti. Prima di fare gli esercizi, si consiglia di fare un leggero automassaggio. Esempio di esercizio:

    1. Sdraiato sulla schiena, piega e porta le gambe al petto.
    2. Sdraiato sulla schiena, solleva alternativamente le gambe dritte.

    La terapia fisica per la nefroptosi aiuterà a rafforzare i muscoli della parte bassa della schiena e dell'addome

  • Nella stessa posizione, solleva due gambe dritte contemporaneamente, ecc..
  • Nel corso della ricerca, è emerso che le asana yoga hanno un effetto benefico sui muscoli delle regioni addominale e lombare. Molti esercizi possono rafforzare l'apparato legamentoso del rene, riportandolo così al suo posto. Naturalmente, la terapia fisica e lo yoga non saranno efficaci per la patologia grave nella terza fase..

    Trattamento farmacologico

    I farmaci sono per lo più sintomatici. Se necessario, possono essere utilizzati analgesici relativamente sicuri:

    • Ibuprofene;
    • Paracetamolo.

    Con lo sviluppo dell'ipertensione renale, la nomina di farmaci antipertensivi non porta a una diminuzione della pressione a lungo termine, poiché la causa principale rimane irrisolta. In questo caso, viene sollevata la questione di una soluzione chirurgica..

    Intervento chirurgico

    Mentre gli analgesici alleviano temporaneamente i sintomi nella fase iniziale della malattia, la nefroptosi bilaterale avanzata richiede un trattamento chirurgico. È importante tenere presente che non tutti i casi di prolasso dei reni richiedono un intervento chirurgico. La chirurgia è necessaria se la nefroptosi causa complicazioni. Questi includono:

    • attacchi di dolore intensi prolungati, che riducono notevolmente la qualità della vita del paziente;
    • lo sviluppo di un processo infiammatorio cronico nei reni;
    • disturbi funzionali nel sistema urinario;
    • un aumento della concentrazione di globuli rossi nelle urine;
    • progressiva espansione della pelvi renale e del calice, pericolosa dalla graduale atrofia del tessuto renale;
    • ipertensione renale persistente.

    Nefropessi: sutura chirurgica del rene nella sua posizione fisiologica

    Come trattamento chirurgico, il metodo preferito di nefropessi, scoperto alla fine del XIX secolo. Questa è una delle procedure chirurgiche più efficaci per attaccare un rene vago. La preparazione per l'intervento chirurgico richiede circa due settimane. Durante questo periodo, viene eseguita una terapia farmacologica antinfiammatoria per prevenire la diffusione di una possibile infezione con il flusso sanguigno in tutto il corpo. Durante l'operazione, il rene viene suturato nella sua posizione fisiologica mediante uno speciale impianto a rete in materiale inerte ai tessuti umani. In precedenza, l'intervento era eseguito in modo classico tramite accesso aperto. Oggi, la laparoscopia viene utilizzata per il trattamento chirurgico della nefroptosi. Tali operazioni sono più facilmente tollerate dai pazienti. Inoltre, la laparoscopia riduce significativamente il periodo di riabilitazione..

    La nefropessi laparoscopica è un moderno metodo di fissazione chirurgica del rene vago

    La nefropessia laparoscopica viene eseguita con speciali strumenti sottili attraverso 4 fori (punture) nella cavità addominale del paziente, uno dei quali viene utilizzato per un laparoscopio - un dispositivo con una telecamera in miniatura. L'immagine video viene trasmessa al monitor del dispositivo, che guida il chirurgo nelle sue azioni. Durante l'operazione, il medico fissa i reni spostati in una posizione normale, che allo stesso tempo preserva la loro mobilità fisiologica. L'operazione dura in media 3 ore. Il paziente riceve un blando farmaco lassativo per le successive 2 settimane del periodo di riabilitazione per evitare un'eccessiva tensione muscolare nella parete addominale anteriore durante i movimenti intestinali. Il paziente viene dimesso entro 2-3 giorni dalla procedura se non ci sono complicazioni postoperatorie. Di regola, il risultato dell'intervento è sempre favorevole. La maggior parte dei pazienti guarisce completamente. Limita l'attività fisica intensa per sei mesi dopo l'intervento.

    Rare possibili complicanze della nefropessi includono:

    • un'infezione del tratto urinario;
    • ricaduta - ripetizione dello scenario della malattia;
    • ematoma retroperitoneale;
    • danno ai nervi o all'apparato muscolo-legamentoso.

    Stile di vita con nefroptosi

    Oltre agli esercizi fisici terapeutici, al paziente viene mostrata l'aderenza a una dieta particolare. Il cibo dovrebbe essere ricco di calorie, pur contenendo una quantità minima di sale. Per ogni paziente, la dieta viene prescritta individualmente, a seconda del grado di prolasso renale, delle condizioni del paziente e di una serie di altri fattori.

    La dieta per la nefroptosi dovrebbe essere equilibrata. La dieta dovrebbe includere:

    • fiocchi di latte;
    • latte;
    • latticini.

    Si raccomanda di includere ricotta e latticini nella dieta dei pazienti con nefroptosi

    Tali prodotti sono completamente esclusi:

    • brodi forti;
    • pasticceria (torte, creme);
    • cibo in scatola e sottaceti.

    La conservazione e sottaceti in caso di funzionalità renale compromessa sono esclusi dal menu giornaliero

    Il sollevamento pesi e il lavoro fisico prolungato sono controindicati nella nefroptosi bilaterale.

    Prognosi e possibili complicazioni

    I pazienti devono essere consapevoli che i metodi conservativi come il bendaggio o la terapia fisica non sono sempre efficaci nel prevenire la progressione della malattia. La questione della chirurgia è particolarmente rilevante nel caso di spostamento bilaterale dei reni, quando è impossibile compensare completamente l'interruzione del lavoro di uno di essi a scapito del secondo. L'unico trattamento radicale per la nefroptosi bilaterale è la chirurgia. La nefropessi laparoscopica dà ottimi risultati. Dopo questo tipo di intervento si ha un basso tasso di ricadute, un significativo miglioramento della qualità della vita, la scomparsa del dolore e frequenti infezioni delle vie urinarie..

    Possibili complicanze della nefroptosi in assenza di un trattamento adeguato includono:

    • pielonefrite;
    • calcoli renali;
    • la presenza di sangue nelle urine;
    • ipertensione;
    • ischemia dei reni;
    • dolore cronico laterale o lombare.

    La maggior parte delle persone con nefrotosi non presenta alcun sintomo e la condizione non li influenza negativamente. In questi casi, il trattamento non è raccomandato. Per le persone con sintomi, la chirurgia è solitamente l'unica terapia efficace. In passato, la chirurgia per la nefroptosi era rischiosa e aveva un alto tasso di mortalità. Le moderne procedure chirurgiche sono sicure ed efficaci.