Cystalgia: che cos'è, sintomi e trattamento

La cistalgia è una malattia molto comune. È caratterizzato da disturbi della minzione su larga scala. Uno dei sintomi principali è il bisogno doloroso e frequente di urinare. Nella maggior parte dei casi, la cistalgia è il risultato di eventuali problemi ginecologici o anomalie ovariche.

La particolarità della malattia è che non si verificano cambiamenti patologici nella vescica stessa e la composizione dell'urina rimane invariata. Molte donne di età superiore ai 20 anni soffrono di questa malattia. Molti si riferiscono a questa malattia come sindrome da dolore pelvico cronico..

Cos'è la cistalgia?

La cistalgia è anche chiamata nevrosi o instabilità della vescica. La cistalgia è una patologia che si manifesta con disturbi della minzione e della vescica in generale. Allo stesso tempo, non si verificano cambiamenti o disturbi nella vescica stessa e la composizione dell'urina non cambia.

Questa patologia è studiata dalla sezione di scienza medica - urologia. Circa il 15% delle donne vede urologi con sintomi di cistalgia.

Quali sono le cause della malattia?

Le possibili cause della malattia includono:

  • Malattie nel campo della ginecologia.
  • Disfunzione ovarica.
  • Situazioni stressanti.
  • Varie reazioni allergiche e predisposizione del corpo a loro.
  • Interruzione artificiale della gravidanza.
  • Interventi chirurgici nella zona pelvica.
  • Struttura anatomica del sistema genito-urinario,
  • Indebolimento del sistema immunitario.

Va notato che la cistalgia non contribuisce allo sviluppo del processo infiammatorio nella vescica. È noto che nella maggior parte dei casi, la nevrosi degli organi si sviluppa nelle donne emotivamente deboli. Sono le frequenti situazioni stressanti e l'eccessiva eccitazione che portano allo sviluppo di questa patologia, così come altre malattie degli organi nella regione pelvica, ad esempio cistite, vaginite.

Inoltre, altri fattori possono anche portare allo sviluppo della malattia:

  • Indossare indumenti stretti.
  • Mangiare cibi piccanti, grassi, eccessivamente salati e affumicati.
  • Stile di vita inattivo e sedentario.

    Pertanto, questi motivi possono provocare lo sviluppo di una nevrosi della vescica, che influenzerà negativamente la vita di una donna..

    Sintomi di cistalgia

    In generale, i sintomi della cistalgia sono molto simili a quelli della cistite. Ma poiché il processo infiammatorio nella cistalgia è assente, non ci sono batteri patogeni nelle urine, il che distingue in modo significativo questa patologia dalla cistite.

    I principali sintomi della nevrosi della vescica:

    • Frequente, a volte improvviso bisogno di urinare, che è accompagnato da dolore nella zona pelvica. Il dolore può essere acuto e doloroso.
    • Sentirsi come se la vescica non fosse completamente vuota.
    • Persistente incontinenza urinaria.
    • Dolore sistematico nella regione perineale, che può irradiarsi anche nella parte bassa della schiena. Il dolore è parossistico.

    Nelle fasi iniziali dello sviluppo della patologia, il dolore si verifica solo durante la minzione, ma nel tempo i dolori compaiono sempre più spesso senza motivo.

    Metodi diagnostici

    Solo uno specialista nel campo dell'uroginecologia è in grado di diagnosticare questo disturbo. In questo caso, è necessario confutare la probabilità della presenza di altre malattie ginecologiche e urologiche. A cosa dovresti prestare attenzione:

  • La presenza di interventi chirurgici nella zona pelvica.
  • Uso di contraccettivi.
  • Irregolarità mestruali.
  • La probabilità di un processo infiammatorio nei genitali.

    Per stabilire una diagnosi, sarà necessario un esame completo e approfondito degli organi femminili, nonché esami delle urine. A proposito, la composizione dell'urina con cistalgia non cambia, rimane normale.

    Per assicurarsi che altri organi funzionino normalmente, sarà necessario condurre esami radiografici ed ecografici..

    Caratteristiche del trattamento della malattia

    Il trattamento della patologia dovrebbe essere completo. Prima di tutto, è necessario identificare ed eliminare la causa dello sviluppo della cistalgia. Ad esempio, se la causa sono processi infiammatori in qualsiasi organo del sistema genito-urinario, devono essere curati. Inoltre, a quasi tutti i pazienti malati viene prescritta una consulenza con uno psicologo..

    Inoltre, il trattamento della nevrosi della vescica include:

    • Esercizi speciali di rafforzamento.
    • Assunzione di farmaci, compresi gli analgesici.
    • Assunzione di vitamine.
    • Il passaggio a una dieta speciale che esclude l'uso di bevande alcoliche, cibi piccanti e troppo grassi.
    • Normalizzazione dell'attività sessuale - rifiuto di frequenti cambi di partner sessuale,
    • Yoga, se una donna è in uno stato di forte stress emotivo, così come i farmaci necessari.

    Tali metodi di trattamento aiuteranno a sbarazzarsi di questo spiacevole fenomeno, a migliorare la vita di una donna..

    Metodi tradizionali di trattamento

    La medicina alternativa offre le proprie opzioni di trattamento per la nevrosi vescica. Questi includono:

    • L'origano aiuta ad alleviare le sensazioni dolorose.
    • Decotti di melissa, menta, valeriana aiuteranno a sbarazzarsi di stress emotivo, preoccupazioni.

    Tuttavia, tali metodi possono aiutare solo nelle prime fasi dello sviluppo della malattia. In ogni caso, dovrai contattare uno specialista per un aiuto qualificato. L'automedicazione può essere estremamente pericolosa, soprattutto se la malattia inizia a progredire e il dolore appare non solo durante la minzione, ma anche senza motivo.

    Misure preventive

    Le misure di prevenzione della cistalgia includono:

  • Stile di vita attivo e attività fisica: escursionismo, fitness, nuoto.
  • Rifiuto delle cattive abitudini.
  • Evitare conflitti e situazioni stressanti.
  • Alimentazione corretta ed equilibrata, consumo di cibi fortificati con nutrienti e vitamine.
  • Trattamento tempestivo delle malattie del sistema genito-urinario, compresi i processi infiammatori.
  • La corretta distribuzione della giornata, lasciando abbastanza tempo per dormire e riposare.

    Questi suggerimenti aiuteranno le donne a non affrontare un fenomeno così spiacevole come la cistalgia. Dopotutto, è noto che qualsiasi malattia è più facile da prevenire che curare.

    La cistalgia è una patologia associata a disturbi della minzione. La cistalgia colpisce le donne di età compresa tra 18 e 50 anni. I motivi principali sono malattie di altri organi del sistema genito-urinario, stress emotivo, malnutrizione, abuso di alcol. Pertanto, è molto importante escludere questi fattori per non affrontare la nevrosi della cistifellea, che può influire negativamente sulla vita di una donna..

    Cystalgia: cos'è e come combatterla

    La cistalgia è una patologia urologica molto comune, una caratteristica della quale sono i disturbi su larga scala durante il processo di minzione. Va notato che non ci sono sintomi di infiammazione..

    Questa malattia neuroormonale ha diversi nomi secondari che sono spesso citati anche nella letteratura medica: disfunzione genito-vescicolare, vescica instabile. Più spesso, questo disturbo è chiamato nevrosi della cistifellea..

    Tali nomi non sono senza ragione, perché lo sviluppo della cistalgia è osservato sullo sfondo di danni funzionali alle terminazioni nervose e ai muscoli della vescica. Il problema è abbastanza comune, poiché rappresenta quasi il 20% di tutte le richieste di pazienti con disturbi urologici.

    Per lo più le donne in età riproduttiva sono suscettibili a questa malattia. La malattia è grave, può diventare cronica e per lungo tempo "prescrivere" nel corpo.

    La cystalgia può essere un catalizzatore per le nevrosi, aggravando notevolmente lo stato nevrotico del paziente. Ciò non può che influire in modo estremamente negativo sulla capacità lavorativa di una persona, nonché sul suo adattamento sociale..

    Depressione prolungata, molto spesso una fedele compagna della nevrosi della colecisti.

    Cause di cistalgia

    Ecco un elenco dei fattori più sorprendenti che catalizzano l'insorgenza della malattia:

    • la presenza di fenomeni infiammatori sistematici nel sistema riproduttivo
    • vari disturbi urologici
    • problemi circolatori nella zona pelvica
    • disturbi endocrini
    • patologie neuro-trofiche nei tessuti della vescica
    • interruzioni ormonali

    Come si manifesta la malattia

    Fondamentalmente, la sintomatologia di questa malattia è estremamente simile ai segni della cistite, ma c'è una differenza significativa: i microrganismi patogeni non vengono rilevati nelle urine..

    Con la nevrosi della cistifellea, le seguenti manifestazioni sono le più caratteristiche:

    • frequente, accompagnato da un forte dolore, impulso improvviso di urinare
    • una sensazione di non svuotare completamente la vescica
    • incontinenza urinaria sistematica
    • dolore parossistico regolare nella regione perineale, con un possibile ritorno alla parte bassa della schiena

    Possono provocare problemi alla vescica: grave ipotermia, costipazione cronica, eccessiva dipendenza da cibi piccanti, bevande alcoliche.

    Diagnosi della malattia

    Il compito principale dell'urologo è che i disturbi neurogenici esistenti del funzionamento della vescica devono essere diagnosticati con il massimo grado di accuratezza possibile..

    Il fondamento di una diagnosi corretta sono i risultati dell'anamnesi, nonché un esame estremamente approfondito..

    In presenza di dolore alla vescica, è necessario identificare le vere cause che li causano..

    Quando si effettua una diagnosi accurata, viene prestata molta attenzione ai seguenti importanti problemi:

    • conversazione con il paziente sull'ostetricia
    • se le operazioni ginecologiche sono state eseguite prima
    • qual è il rapporto sessuale con un partner
    • uso della contraccezione

    È obbligatorio un esame delle urine completo.

    Va notato che nei pazienti con diagnosi di cistalgia non si osservano disturbi patologici significativi nelle urine.

    Inoltre, può essere necessaria la diagnostica a raggi X del funzionamento dei reni e delle vie urinarie..

    Importanti metodi diagnostici includono:

    • Ecografia pelvica
    • esame urodinamico della vescica
    • laparoscopia - con dolore sistematico, aiuta a identificare i focolai di endometriosi

    Spesso, per una diagnosi accurata della cistalgia, oltre a un urologo, è necessaria una visita da un ginecologo, un neurologo e persino (con trattamento complesso) uno psicoterapeuta.

    Come trattare la nevrosi della cistifellea

    Il processo di guarigione di una malattia come la cistalgia implica l'uso attivo non solo di farmaci specializzati, ma anche di un tonico generale. Per l'uso, vengono mostrate anche le procedure terapeutiche, il cui compito principale è eliminare la congestione nell'area pelvica.

    Complicazioni

    Le possibili complicazioni includono:

    • gonfiore dei genitali
    • infiammazione cronica
    • prolasso delle pareti vaginali

    La violazione della circolazione sanguigna nella piccola pelvi, comporta inevitabilmente la comparsa di edema della vescica, accompagnato da un dolore di intensità impressionante.

    Spesso le cause della malattia sono di natura sessuale. La disfunzione della cistifellea è molto spesso segnalata nelle donne insoddisfatte. Dopotutto, un disturbo nei rapporti sessuali non solo porta al ristagno di sangue nell'area pelvica, ma spesso provoca un grave esaurimento emotivo e psicologico del paziente. Considerando quanto sopra, in molte situazioni, le donne che soffrono di cistalgia sono estremamente irritabili, hanno un'alta tendenza all'isteria..

    In assenza di disturbi evidenti nel sistema nervoso, la terapia ormonale è prescritta per le donne nell'intervallo di età riproduttiva.

    La stabilizzazione del flusso sanguigno negli organi pelvici si ottiene attraverso l'implementazione competente di vari tipi di fisioterapia, nonché la ragionevole conduzione di esercizi terapeutici. La terapia vitaminica è incoraggiata. Se, dopo un precedente intervento chirurgico, ci sono cambiamenti cicatriziali nella piccola pelvi, utilizzare lidasi, corticosteroidi.

    La cistalgia è una malattia urologica estremamente problematica per il processo terapeutico. Tuttavia, soggetti a requisiti come l'autodisciplina del paziente, la tempestività di contattare un urologo competente, la lotta contro il dolore alla vescica, può ancora avere un discreto successo..

    Interessati per tempo alla tua salute, arrivederci.

    Cistalgia

    La cistalgia è una manifestazione della voglia dolorosa di urinare, nonostante il fatto che i test delle urine siano normali. Spesso è il risultato di problemi ginecologici o di una funzione ovarica anormale che accompagna l'ipersensibilità della vescica. La patologia include un'intera gamma di sensazioni spiacevoli. Caratterizzato da frequenti viaggi in bagno, accompagnati da un dolore sordo o acuto nell'addome inferiore.

    Va notato che la sindrome del dolore può non dipendere dal processo di emissione di urina. Molto spesso, le esacerbazioni sono stagionali. I sintomi sono più pronunciati durante la stagione autunnale e invernale..

    Eziologia

    Le ragioni della progressione della cistalgia possono essere molti fattori esogeni ed endogeni:

    • intervento medico per l'aborto;
    • reazioni allergiche nella zona genitale;
    • gravidanza;
    • qualsiasi violazione dell'integrità dell'imene;
    • interruzione del sistema endocrino;
    • insufficienza delle ghiandole sessuali, accompagnata da dolore nell'addome inferiore;
    • sviluppo difettoso dei muscoli nella piccola pelvi;
    • squilibrio degli ormoni;
    • vari problemi di natura sessuale;
    • violazione del ciclo mestruale;
    • varie operazioni ginecologiche;
    • menopausa o menopausa.

    Spesso questa malattia colpisce le donne che sono fortemente influenzate dalle proprie emozioni o con i nervi "frantumati". Sullo sfondo di una psiche instabile, i processi infiammatori nell'area pelvica danno uno slancio all'inizio della progressione di una malattia così delicata. Inoltre, lo sfondo per il verificarsi del problema è la cistite precedentemente trasferita, l'ipotermia della zona, lo shock profondo o lo stress.

    Le donne con una psiche debole di solito reagiscono bruscamente ai cambiamenti in qualsiasi processo nel loro corpo, sono preconfigurate che qualcosa dovrebbe ferirle e il subconscio stesso dà origine alla formazione di varie azioni malsane nel corpo in generale e cistalgia in particolare. I ginecologi affermano che le donne in menopausa, più precisamente nella sua fase iniziale, a causa dei cambiamenti del corpo, cadono in depressione e spesso mostrano segni di cistalgia.

    Sintomi

    Quasi tutte le donne che hanno sperimentato una forte esplosione emotiva soffrono di cistalgia. I ginecologi hanno ripetutamente notato che la manifestazione dei sintomi principali si osserva durante il giorno. Le manifestazioni cliniche includono:

    • dolore doloroso alla vescica;
    • violazioni della frequenza di emissione di urina;
    • durante il processo di minzione, viene rilasciata una piccola quantità di liquido. Per svuotarsi completamente, una donna deve sforzare molto i muscoli. Ciò comporta una certa durata del dolore dopo essere andati in bagno;
    • dolore al perineo;
    • sensazione di svuotamento incompleto;
    • disagio nell'uretra.

    Nella fase iniziale della progressione della cistalgia, la sindrome del dolore si verifica solo durante lo svuotamento della vescica. Ma più il processo infiammatorio è aggravato, più prolungato e irragionevole diventa il dolore..

    Diagnosi della malattia

    La diagnosi può essere fatta solo da uno specialista nel campo della ginecologia con un esame approfondito. La cistalgia viene solitamente diagnosticata dopo una completa confutazione di altre malattie femminili. Durante la diagnosi, i medici prestano attenzione a:

    • presenza di intervento ostetrico;
    • ha eseguito operazioni in ginecologia;
    • la natura del rapporto;
    • l'uso di farmaci che prevengono la gravidanza;
    • violazione del programma delle mestruazioni;
    • possibili segni di infiammazione degli organi genitali.

    I ginecologi devono eseguire un esame completo e approfondito degli organi femminili, esami di laboratorio delle urine. È interessante notare che nei pazienti con cistalgia non ci sono deviazioni nelle analisi. Utilizzando i raggi X ei metodi di esame di laboratorio, viene determinato il funzionamento degli organi interni vicini. Con le persone soggette a stress o disturbi nevrotici, si tengono ulteriori conversazioni con un neurologo. Particolare attenzione è rivolta ai risultati degli ultrasuoni dell'utero e degli organi pelvici.

    Trattamento

    Il trattamento della cistalgia non significa un approccio graduale, ma un approccio ampio. Prima di tutto, è necessario eliminare le vere cause della malattia (ad esempio, eliminare i processi infiammatori di tutti gli organi del sistema genito-urinario) e solo allora viene eseguita la terapia sintomatica. Alle donne viene attribuita la consulenza di uno psicologo. Inoltre, il trattamento consiste in:

    • prescrivere un programma di esercizi di rafforzamento;
    • assumere farmaci e antidolorifici che possono essere prescritti solo dal medico curante;
    • prendendo complessi vitaminici;
    • alimenti dietetici specializzati. I ginecologi vietano categoricamente alle donne di consumare bevande alcoliche e cibi piccanti durante la malattia, anche nelle quantità più piccole. Si raccomanda di assicurarsi che il corpo non sia raffreddato;
    • un punto importante del trattamento è il rifiuto di frequenti cambi di partner sessuali;
    • in caso di un alto livello di stress psicologico, alle donne vengono prescritti farmaci che potenziano l'attività e un metodo di rilassamento come lo yoga.

    Il trattamento della cistalgia può essere effettuato non solo con l'aiuto dell'intervento medico, ma anche con rimedi popolari:

    • per sbarazzarsi dello stress psicologico, puoi usare vari decotti alle erbe, che includeranno menta, luppolo, valeriana, melissa. In preparazione, tali prodotti sono molto semplici. Basta versare acqua bollente su un pizzico di erbe o una miscela di erbe, insistere per circa un'ora e prendere mezzo bicchiere di tintura prima di ogni pasto;
    • l'origano viene preparato per ridurre i sintomi dolorosi.

    Vale la pena ricordare che i rimedi popolari aiuteranno solo con i sintomi iniziali della cistalgia. Se il dolore accompagna una donna non solo quando visita il bagno, dovresti consultare immediatamente un medico per un corretto esame e monitoraggio del decorso della malattia. L'autotrattamento della cistalgia è vietato.

    Prevenzione delle malattie

    Al fine di prevenire la comparsa di cistalgia nelle donne di età compresa tra 18 e 50 anni, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

    • trattamento corretto e tempestivo dei processi infiammatori degli organi genitali femminili. È severamente vietato auto-medicare, poiché ciò può portare a ulteriori complicazioni;
    • monitorare attentamente la propria dieta, che dovrebbe contenere sostanze nutritive e vitamine;
    • condurre uno stile di vita sano ed è auspicabile eliminare completamente le cattive abitudini;
    • assegnare correttamente il tempo, separare chiaramente le attività professionali e le mansioni domestiche, lasciare abbastanza tempo per riposare e dormire bene;
    • monitorare in modo indipendente lo sfondo ormonale del corpo;
    • se possibile, cerca di proteggerti da situazioni stressanti e ridurre al minimo la comunicazione con persone sgradevoli.

    Cystalgia nelle donne e negli uomini

    Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

    Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

    Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

    • Codice ICD-10
    • Epidemiologia
    • Le ragioni
    • Fattori di rischio
    • Patogenesi
    • Sintomi
    • Complicazioni e conseguenze
    • Diagnostica
    • Diagnosi differenziale
    • Trattamento
    • Prevenzione
    • Previsione

    La cistalgia è un termine obsoleto che è scomparso dall'uso della letteratura medica sia nazionale che straniera. Cosa significa cystalgia? Tradotto dal greco significa "vescica" più "dolore". Sono stati designati come difficili da spiegare le disfunzioni della minzione, che si verificano nelle donne. Una definizione più appropriata è la cistite interstiziale, che include molteplici manifestazioni di difficoltà nello svuotamento dell'organo. La cistite interstiziale è una sindrome caratterizzata da dolore alla vescica e sintomi irritanti che durano più di 6 mesi.

    La Interstitial Cystitis Association ha etichettato la cistalgia come sindrome della vescica dolorosa / cistite interstiziale (PBS / IC) [Hanno et al. 2005]. [1] La Società europea per lo studio della cistite interstiziale (ESSIC) ha recentemente proposto il nome Sindrome da dolore alla vescica (BPS) [van de Merwe et al. 2008]. [2]

    Codice ICD-10

    Epidemiologia

    La mancanza di chiari criteri diagnostici non consente di determinare i dati esatti sulla prevalenza della cistalgia. La cistalgia si manifesta sia negli uomini che nelle donne di tutti i gruppi razziali ed etnici ed età. Tuttavia, è più comune nelle donne che negli uomini. Uno studio sulla prevalenza precoce ha rilevato che la cistalgia variava da 1 su 100.000 a 5,1 su 100.000 nella popolazione generale; ma uno studio epidemiologico aggiornato condotto nel 2006 mostra che fino al 12% delle donne può avere i primi sintomi di cistite interstiziale. [3]

    Cause di cistalgia

    La patologia si sviluppa a causa della disfunzione delle strutture neuromuscolari della vescica, la cui causa risiede in:

    • disturbi ormonali;
    • malattie degli organi genitali;

    Lo studio ha identificato la relazione tra cistite interstiziale, endometriosi e dolore pelvico cronico. [4]

    • violazione della circolazione sanguigna negli organi pelvici;
    • Malattie autoimmuni;

    Linfociti T CD8 + e CD4 + aumentati [MacDermott et al. 1991], [5] plasmacellule e immunoglobuline come IgG, IgA e IgM [Christmas, 1994], [6] si trovano nell'urotelio della vescica e nella lamina propria nella cistalgia. Tuttavia, rimane un notevole dubbio sul fatto che questi risultati siano causali o una risposta a una causa..

    • tubercolosi urogenitale con danni alla vescica; [7]
    • edema allergico del collo. [8]
    • infezioni;

    In precedenza si pensava che l'infezione batterica fosse la causa principale dei cambiamenti osservati nella cistalgia. Wilkins e colleghi hanno suggerito che batteri come Gardnerella vaginalis e Lactobacillus potrebbero essere responsabili dello sviluppo della cistalgia [Wilkins et al. 1989]. [9] Domingue e colleghi hanno dimostrato la presenza di geni 16S rRNA batterici nel tessuto vescicale nel 29% dei pazienti con cistalgia [Domingue et al. 1995]. [10] Tuttavia, molti altri studi non sono riusciti a supportare questa scoperta, ed è ora generalmente accettato che l'infezione non sia la causa della cistalgia..

    • fattori ambientali;

    Gli studi hanno anche dimostrato che i sintomi della cistalgia peggiorano con lo stress, il consumo di cibi piccanti e il fumo. Recentemente, uno studio preesistente sull'IC ha riportato che il 97% del dolore è peggiorato con determinati cibi e bevande, come alcol, agrumi, caffè, soda, tè, cioccolato e pomodori [Warren et al. 2008] [11] è paragonabile ai dati del database interstiziale sulla cistite (ICDB), dove 262 pazienti su 270 (97%) hanno riportato un aumento del dolore [Simon et al. 1997]. [12]

    • predisposizione genetica.

    La ricerca ha dimostrato che l'IC è più comune nei gemelli con sindrome da stanchezza cronica. Recentemente, Warren e colleghi hanno studiato la prevalenza della cistalgia nei parenti di prima linea nei pazienti con cistalgia, riportando che la prevalenza della cistalgia nelle donne adulte di prima linea era 17 volte superiore rispetto alla popolazione generale [Warren et al. 2004]. [13] Hanno anche studiato la prevalenza della cistalgia nei gemelli monozigoti e dizigoti, riportando una maggiore consistenza della cistite interdentale tra i gemelli monozigoti rispetto ai gemelli dizigoti, suggerendo una causa genetica per lo sviluppo della cistalgia [Warreni altri. 2001]. [quattordici]

    Fattori di rischio

    I principali driver per lo sviluppo della cistalgia sono fattori psicogeni. Il dolore cronico sopra il seno è associato a una risposta all'eccitazione proveniente dal sistema nervoso centrale.

    Anche l'Helicobacter pylori, l'agente eziologico della gastrite cronica, è considerato un fattore di rischio, poiché entrambi gli organi (stomaco e vescica) hanno una struttura simile, costituita da formazioni tubulari.

    Patogenesi

    La cistalgia è considerata una sindrome della vescica irritabile, la cui eziologia è difficile da spiegare. [15]

    La cistite interstiziale è una condizione infiammatoria complessa della vescica. La fisiopatologia della cistalgia non è ben compresa, sebbene l'alterata permeabilità epiteliale (teoria della disfunzione epiteliale), l'attivazione dei mastociti e l'aumento della sensibilità del nervo afferente giocano un ruolo cruciale. [16] Un ruolo significativo nella patogenesi della patologia è assegnato ai mastociti contenenti mediatori vasoattivi e infiammatori. Reagiscono alla sostanza P, altri irritanti (stress, allergeni, ormoni, batteri).

    La sostanza mucosa protegge la vescica dalla penetrazione di tossine, agenti cancerogeni, microrganismi, sali di potassio contenuti nelle urine. I cambiamenti in esso portano a una violazione della permeabilità, al passaggio di ioni di potassio attraverso l'urotelio, alla depolarizzazione dei nervi. Nei pazienti si riscontra un aumento del numero di terminazioni nervose contenenti una delle tachichinine (sostanza P), un recettore responsabile della contrazione della muscolatura liscia. Si pensa anche che la cistalgia sia una sindrome da dolore neuropatico viscerale mediata dalla sovraregolazione dei nervi nel bacino, nel midollo spinale e nel cervello. Molecole vasoattive e infiammatorie come SP e NGF, secrete dai mastociti, aumentano potenzialmente la proliferazione delle fibre nervose [Theoharides et al. 1995]. [17] Una maggiore sensibilità delle afferenze sensoriali nella vescica può anche causare un aumento del dolore o iperalgesia. [18], [19]

    Il meccanismo immunitario gioca un ruolo parziale nella fisiopatologia della cistalgia. Il parallelo tra cistite interstiziale e malattia infiammatoria intestinale è chiaro. [20]

    Un altro "meccanismo scatenante" include gli ormoni femminili, in particolare l'estradiolo. È stato riscontrato che i nervi sensoriali perivascolari sono ipersensibili all'SP, portando a una cascata locale di risposte infiammatorie neurogene che sono responsabili dei cambiamenti fisiopatologici nella cistalgia [Marchand et al. 1998]. [21] Questo potenzialmente spiega l'esacerbazione dei sintomi nelle donne con cistalgia prima delle mestruazioni a causa del rilascio di estrogeni, che innesca il rilascio di istamina dai mastociti, seguito dalla secrezione di SP [Pang et al. 1995a]. [22] Allo stesso modo, lo stress può esacerbare i sintomi della cistalgia a causa del rilascio del fattore di rilascio della corticotropina (CRF) e della successiva attivazione dei mastociti [Theoharides et al. 2004]. [23]

    Sintomi di cistalgia

    I principali sintomi della malattia sono minzione frequente, imperativa e dolorosa, sensazione di svuotamento incompleto, dolore alla vescica, al perineo, fastidio all'uretra.

    Il decorso della malattia è caratterizzato da un lungo periodo: da diversi mesi a dieci anni. Episodi di calma si alternano a ricadute, la cui durata varia. Per associare i primi segni (dolore, aggravato dal riempimento della vescica, principalmente urgenza diurna) in assenza di infezione nelle urine, le esacerbazioni senza causa con cistalgia non sono immediatamente possibili. Una diagnosi motivata, di regola, viene data alle donne dopo 5 anni, con gli uomini è più difficile, ci vorranno almeno 7 anni per loro.

    Questa sintomatologia è tipica della maggior parte delle donne (il rapporto tra l'incidenza di donne e uomini è di 9: 1). La cistalgia è suggerita anche nelle donne in gravidanza, questo è facilitato da un cambiamento dei livelli ormonali come uno dei fattori di insorgenza della patologia.

    Complicazioni e conseguenze

    La malattia, se non curata o insufficiente, ha gravi conseguenze e complicazioni. Possibile cistite cronica, pielonefrite, nefrosclerosi, reflusso, insufficienza renale.

    Diagnostica cistalgia

    La cistalgia non è facile da diagnosticare, è una diagnosi di esclusione. È ormai opinione diffusa che la diagnosi di cistalgia debba essere basata sui sintomi insieme all'esclusione di condizioni simili come dolore pelvico, infezioni del tratto urinario (UTI), infezioni da candida, endometriosi, prolasso degli organi pelvici, tumori ginecologici o urologici. vescica iperattiva e prostatite cronica.

    Recentemente, la Società europea per lo studio della cistite interstiziale (ESSIC) [van de Merwe et al. 2008] ha definito la cistalgia come dolore pelvico cronico, pressione o disagio che si ritiene sia associato alla vescica e accompagnato da almeno uno o due sintomi di disfunzione urinaria, come un bisogno costante di urinare o minzione frequente. Inoltre, test come la biopsia o la cistoscopia idrodensificata non sono necessari per diagnosticare la cistalgia, ma possono aiutare a classificare i tipi di cistite interstiziale..

    I pazienti con cistalgia possono anche sperimentare ricadute di dolore dovute ad allergie stagionali e rapporti [Parsons, 2002]. [24] Tipicamente, lo svuotamento allevia il dolore [Metts, 2001], [25] e quindi i pazienti possono spesso urinare in piccoli volumi per alleviare il dolore durante il riempimento della vescica. Ai pazienti con cistalgia è più probabile che vengano diagnosticate altre comorbidità, come l'IBS [Novi et al. 2005], [26] malattie infiammatorie intestinali, allergie, fibromialgia e lupus eritematoso sistemico (LES) [Alagiri et al. 1997]. [27] Un diario minzionale può essere utile per identificare la frequenza, la nicturia e la presenza di fattori scatenanti come allergie, determinati alimenti e / o rapporti [Nickel, 2004]. [28] Per ottenere queste informazioni, lo screening dei sintomi come il Pelvic Pain and Urgency Questionnaire (PUF) e i sintomi e i punteggi dell'IC O'Leary-Sant [Parsons et al. 2002a]. [29]

    È necessario utilizzare vari metodi, tra cui prendere l'anamnesi, compilare un questionario di prova speciale, che registra la frequenza degli impulsi, il volume delle urine, l'intervallo tra la minzione e altre informazioni che aiutano a determinare la gravità dei sintomi, l'esame vaginale.

    Molto spesso, un esame ginecologico rivela dolore alla vescica. L'urodinamica è normale, ad eccezione dell'ipersensibilità della vescica e della bassa capacità. Anche l'analisi delle urine, l'urinocoltura e la cistoscopia sono normali. [trenta]

    Nell'analisi delle urine viene determinata la presenza di infezioni, funghi, batteri, cellule degenerative. Viene prelevato un tampone vaginale per verificare la presenza di infezioni genitali che possono accompagnare la malattia.

    Dai metodi di diagnostica strumentale vengono utilizzati l'ecografia degli organi pelvici, la risonanza magnetica, la TC, l'uretrocistografia con un mezzo di contrasto. Ma la diagnosi finale può essere fatta allungando la vescica con un liquido in anestesia, ottenendone l'immagine speculare (idrodistensione). Trovando i cambiamenti, prendi il materiale per la biopsia.

    Diagnosi differenziale

    Differenziare la cistalgia con diagnosi come:

    • vescica irritata;
    • sindrome uretrale;
    • cistite cronica aspecifica;
    • sindrome del bisogno urgente e frequente;
    • infiammazione ginecologica;
    • endometriosi;
    • tubercolosi del sistema urinario;
    • neoplasie maligne.

    La cistite interstiziale è spesso diagnosticata erroneamente come prostatite e iperplasia prostatica benigna negli uomini.

    Trattamento della cistalgia

    Il trattamento per la cistalgia rimane empirico. [31] Ai pazienti con cistite interstiziale viene solitamente prescritta una terapia multimodale per interrompere il circolo vizioso dell'infiammazione cronica in ogni fase.

    Studi hanno dimostrato che molti pazienti rispondono bene a strategie di trattamento che utilizzano approcci farmacologici e non farmacologici differenti [Nickel et al. 2005]. [32]

    Le misure terapeutiche per eliminare la cistalgia includono: ripristino della normale minzione, eliminazione del dolore, aumento della capacità della vescica.

    Prevenzione

    Uno stile di vita sano, un'attività fisica moderata, una corretta alimentazione, un'adeguata cura igienica degli organi genito-urinari esterni, un trattamento tempestivo dei problemi emergenti, l'evitamento dei fattori provocatori prevengono la cistolgia.

    Previsione

    Il riconoscimento della malattia nelle fasi iniziali e il trattamento danno una prognosi favorevole, i pazienti mantengono la loro capacità lavorativa, la loro qualità della vita migliora, altrimenti può seguire la disabilità.

    Cystalgia: perché compare e come evitarla

    Cause di occorrenza

    L'esatta eziologia della malattia è sconosciuta. Tuttavia, ci sono una serie di fattori che possono portare allo sviluppo della malattia..

    La cistalgia è una malattia indipendente che non ha un substrato morfologico

    Questi includono quanto segue:

    • precedenti malattie infiammatorie del sistema genito-urinario. Di conseguenza, i nervi periferici della vescica possono essere danneggiati, il che porterà a disagio nell'area della sua proiezione;
    • disfunzione ovarica. In assenza di una terapia adeguata, può causare metaplasia dell'epitelio della vescica. Ciò potrebbe interrompere le sue funzioni di base. Una serie di fattori può portare a disfunzione ovarica: cambiamenti ormonali, irregolarità mestruali, menopausa, gravidanza e altri;
    • fattori mentali. Alcuni pazienti in situazioni di stress sviluppano la cosiddetta cistalgia psicosomatica. Allo stesso tempo, il resto del tempo, i sintomi non compaiono. Questa patologia è caratteristica delle donne con una psiche vulnerabile;
    • reazioni allergiche. Nelle donne con ipersensibilità del sistema immunitario, l'ingestione di latticini può causare gonfiore del collo vescicale;
    • operazioni sugli organi pelvici per rimuovere neoplasie benigne e maligne, procedure diagnostiche con intervento minimamente invasivo, aborto;
    • alterata circolazione sanguigna e deflusso improprio di linfa dalla vescica.

    Molto spesso, la malattia compare durante la menopausa. Si verificano bruschi cambiamenti ormonali, può iniziare la depressione, le ovaie smettono di rilasciare uova: tutto questo è l'impulso per la formazione della cistalgia. Ma la malattia può comparire a qualsiasi altra età..

    Sintomi

    I sintomi compaiono principalmente durante il giorno. Durante il sonno, la donna non avverte alcun disagio. Esistono diversi sintomi principali della malattia:

    • difficoltà a urinare. Durante esso, una donna può provare dolore e sensazione di bruciore nell'uretra;
    • la quantità di urina diminuisce, ma la voglia di andare in bagno è più frequente, a una donna può sembrare che la vescica non sia completamente svuotata. Per andare in bagno normalmente, il paziente deve sforzarsi molto. Da questo, la sindrome del dolore può aumentare;
    • dolore alla vescica. Sono doloranti, aggravati da una condizione prolungata;
    • disagio nel perineo. Possono dare alla zona lombare o lombosacrale. Può apparire durante il sesso, la defecazione, la minzione. Sono stupidi, non passano da molto tempo. Può diventare meno pronunciato quando si è sdraiati;
    • disagio nell'uretra. Può essere persistente o visibile solo durante la minzione.

    La malattia è cronica, procede a lungo, con periodi alternati di esacerbazione e remissione. Le esacerbazioni sono di natura stagionale e si manifestano principalmente nel periodo autunno-inverno. I fattori provocatori sono l'ipotermia, la stitichezza, il consumo eccessivo di alcol e altri. Inoltre, i problemi alla vescica possono peggiorare durante la gravidanza, durante le mestruazioni, durante il sesso..

    Con una tale malattia, una donna ha segni che assomigliano ai sintomi della cistite acuta. Ma durante questo, la mucosa della vescica si infiamma, appare una secrezione purulenta dall'uretra. La cistalgia non si applica alle malattie infiammatorie causate dalla flora microbica, quindi non ci sono tali segni.

    Il sintomo principale della cistalgia è un dolore sordo nell'addome inferiore

    Diagnostica

    Se compaiono segni spiacevoli, dovresti consultare un ginecologo. Sintomi simili possono essere osservati in alcune altre malattie del sistema genito-urinario. Di solito, la cistalgia è considerata una diagnosi in ultima analisi, prima viene confermata o negata la presenza di altre patologie.

    Il medico chiede alla paziente, chiarisce i suoi reclami, tenendo conto dei seguenti aspetti:

    • una storia di operazioni ginecologiche;
    • la natura dei rapporti sessuali - se ci sono dolori, sanguinamento dopo il sesso, se una donna sta avendo un orgasmo;
    • la natura delle mestruazioni: profusione, regolarità delle mestruazioni, dolore durante le mestruazioni;
    • precedenti malattie infiammatorie del sistema riproduttivo.

    Per diagnosticare la malattia, il ginecologo esamina i genitali e l'uretra. Prende i tamponi dalla vagina e dall'uretra. È obbligatorio un test delle urine. Con la cistalgia, è normale, non ci sono cambiamenti patologici in esso. La vescica viene esaminata utilizzando cistoscopia vocale, ultrasuoni e altri metodi. Durante la cistoscopia, l'esame delle pareti dell'organo non indica un processo infiammatorio, ma si può osservare un ampio riempimento dei vasi sanguigni con il sangue.

    Con disturbi emotivi e psicologici, è necessaria una consultazione con un neurologo. Escluderà o confermerà la disfunzione della vescica neurogena.

    Trattamento

    La terapia della malattia dovrebbe essere completa. Il paziente potrebbe aver bisogno di un consulto con un urologo, ginecologo, psicoterapeuta, neurologo.

    Il trattamento per la malattia include quanto segue:

    • ginnastica di rafforzamento generale, che aiuta ad aumentare l'immunità. Normalizza anche la circolazione sanguigna negli organi pelvici. La serie di esercizi è selezionata dal medico curante;
    • l'uso di farmaci antidolorifici nel rispetto del dosaggio esatto prescritto da uno specialista;
    • prendendo complessi vitaminici;
    • aderenza a una dieta speciale volta a rafforzare il sistema immunitario. La dieta comprende frutta e verdura fresca, carne magra, uova di quaglia. Durante la terapia, il latte e i latticini fermentati dovrebbero essere abbandonati, poiché possono causare edema della vescica. È vietata qualsiasi bevanda alcolica, cibi piccanti e grassi;
    • diminuzione dell'attività sessuale. Il cambio frequente di partner sessuali è vietato. Per l'intero periodo di trattamento, è meglio fare sesso solo con l'uso di metodi contraccettivi di barriera;
    • sollievo emotivo. Ciò può essere ottenuto attraverso l'uso di sedativi e yoga. Puoi anche prendere delle tisane con melissa e valeriana per rilassarti;
    • in caso di squilibrio ormonale può essere prescritta una terapia ormonale sostitutiva.

    Anche la fisioterapia è utile. Il calore può essere applicato all'area della vescica. Ma questo è consentito solo se non c'è un processo infiammatorio. Il calore può far sì che l'infiammazione diventi ancora più pronunciata. Viene anche utilizzata l'agopuntura: aiuta a ridurre le manifestazioni del dolore.

    La chirurgia viene prescritta quando viene rilevata una violazione del deflusso venoso. Può essere prescritta la legatura laparoscopica o l'intervento della vena endovascolare.

    La terapia della malattia è a lungo termine. I pazienti possono sperimentare un trauma psicologico sullo sfondo della patologia. Pertanto, potrebbe anche essere necessario soggiornare in un ospedale psiconeurologico per la durata del trattamento..

    Il trattamento della malattia viene effettuato da un urologo o ginecologo

    Prevenzione

    Per prevenire lo sviluppo della malattia, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

    • curare nel tempo tutte le malattie del sistema genito-urinario, prevenendone la cronicità;
    • è vietato auto-medicare. Questo può portare a complicazioni pericolose;
    • regola la tua dieta. Deve essere equilibrato, contenere vitamine e componenti nutrizionali;
    • sbarazzarsi delle cattive abitudini. Fumare e bere alcolici può influire negativamente sullo stato del corpo;
    • evitare l'ipotermia. Vestiti per il tempo e in inverno si consiglia di indossare una cintura calda per i peli di cane;
    • vivere uno stile di vita attivo. Con una seduta prolungata negli organi pelvici, può verificarsi congestione;
    • cerca di evitare situazioni stressanti. Se possibile, evitare il contatto con persone che causano irritazione e reazioni negative.

    Osservando le raccomandazioni di cui sopra, è possibile ridurre al minimo la probabilità di segni patologici..

    Se compaiono segni spiacevoli, dovresti contattare un urologo o un ginecologo. L'autosomministrazione di farmaci può non avere alcun effetto o addirittura portare a conseguenze negative, come sovradosaggio ed effetti collaterali.

    Cos'è la cistalgia e come combatterla

    La cistalgia è un processo patologico che è accompagnato da dolore nella zona della vescica, urgenza frequente e tagli durante la minzione.

    1. Le ragioni
    2. Sintomi
    3. Diagnostica
    4. Trattamento
    5. Prevenzione
    6. video

    Le ragioni

    Il meccanismo della cistalgia non è stato completamente compreso. L'essenza del processo è che nella vescica compaiono aree deserose (assenza dello strato sieroso), che diventano sensibili ai componenti delle urine.

    • Disturbi nervosi. Molto spesso causano cistalgia nelle donne di età compresa tra 20 e 40 anni. Ciò accade durante l'attività sessuale, se una donna considera il rapporto sessuale come violenza contro il proprio corpo. In questo caso, i problemi psicosomatici risiedono nello sviluppo di sensazioni dolorose..
    • Allergia. Con l'esposizione regolare all'allergene, si sviluppa la cistite allergica. Una caratteristica è la completa assenza dell'agente patogeno nella cavità vescicale. La cistite allergica ha una natura autoimmune, cioè il corpo attacca il tessuto della vescica, considerandolo un agente estraneo.
    • Malattie degli organi genitali femminili. Questi includono malattie distruttive e degenerative della vagina, tumori della piccola pelvi, patologie batteriche a trasmissione sessuale.
    • Condizioni immunosoppressive. Diminuzione della difesa immunitaria, causa della cistalgia. Ciò accade con malattie a lungo termine, infezioni virali e patologie del sangue maligne..
    • Malattie del sangue e dei vasi linfatici. Se ci sono cambiamenti patologici nel sistema circolatorio, l'afflusso di sangue agli organi interni viene interrotto. Sullo sfondo dell'ischemia, si verifica dolore, che è sia periodico che permanente. La congestione linfatica porta agli stessi sintomi. La cistalgia è comune nelle donne con linfostasi.

    I problemi neurologici e l'ipersensibilità corporea sono le principali cause di.

    Ma oltre alle cause profonde, ci sono una serie di fattori provocatori che contribuiscono alla comparsa di minzione dolorosa..

    È stata rilevata la dipendenza del dolore alla vescica dal periodo dell'anno. Nel periodo autunno-primavera, sono molto più comuni, il che è un segno di una violazione del sistema nervoso. Ciò è dovuto al fatto che le malattie del sistema nervoso centrale sono esacerbate proprio durante queste stagioni..

    Prima dell'inizio delle mestruazioni, il dolore si intensifica. Ciò è dovuto a un cambiamento nei livelli ormonali. Lo stesso schema è stato trovato durante la gravidanza..

    Sintomi

    Un sintomo è il dolore durante la minzione o nella proiezione della vescica. Si verifica senza un'apparente ragione oggettiva.

    È difficile riconoscere la cistalgia, poiché i dolori possono essere immaginari, con i quali i medici confondono più spesso.

    Una caratteristica è l'isolamento della sindrome del dolore, che non è accompagnato da un aumento della temperatura corporea, un cambiamento negli indicatori dell'analisi generale delle urine e del sangue.

    L'unica cosa che si osserva con la cistalgia è la minzione frequente. La quantità aumenta, ma il volume diminuisce.

    Questo perché la parete della vescica irritata reagisce a una piccola quantità di urina come se fosse piena.

    Se la causa della malattia è un fattore psicologico, la donna soffre di depressione, insoddisfazione sessuale, maggiore sensibilità agli stimoli esterni o maggiore autocritica.

    Il fattore psicologico è una ragione problematica per il trattamento, poiché alcuni processi si spostano dal livello della corteccia cerebrale al livello sottocorticale. Per questo motivo, la terapia è difficile.

    Se si verifica cistite allergica, i sintomi saranno diversi da quelli batterici e ci sarà un aumento del numero di eosinofili nel sangue.

    Diagnostica

    La base per la diagnosi di cistalgia dovrebbe essere costituita da test allergologici e consultazione con uno psicoterapeuta.

    I metodi diagnostici di scarificazione e applicazione determinano la sensibilità di una donna agli allergeni. La sensibilità ai latticini e ai tessuti sintetici è più comune.

    L'esame da parte di uno psicoterapeuta include la psicoanalisi, che aiuterà a determinare i sentimenti del paziente e i problemi interni. È necessario prestare attenzione ai problemi sessuali e all'eccessiva autocritica.

    Trattamento

    A seconda della causa della cistalgia, è necessario determinare il trattamento etiotropico.
    Se il problema è una reazione allergica, l'esposizione all'allergene viene eliminata.

    Mostrato l'uso di farmaci desensibilizzanti, che includono "Diazolin", "Claritin", "Diphenhydramine". Questi medicinali aiutano ad alleviare i sintomi della cistite allergica.

    Se la completa esclusione del contatto con l'allergene è impossibile, questi farmaci sono prescritti per un uso permanente..

    La dose e il numero di dosi giornaliere sono determinati dal medico individualmente per ogni persona..

    Le cause psicosomatiche richiedono un aiuto psicoterapeutico, poiché i farmaci fermeranno i sintomi o non mostreranno alcun effetto.

    Scopri quale problema psicologico ha portato a questa condizione. Dopo aver determinato, una donna deve rendersi conto di ciò che è un punto importante nell'aiuto di uno psicoterapeuta.
    Se riesci a sbarazzarti del problema (ad esempio, aumentare l'autostima o smettere di essere critico nei tuoi confronti), il corso del trattamento è limitato a poche sessioni.

    Se il problema è associato a un grave trauma psicologico, la durata del trattamento può superare i 6 mesi.

    Prevenzione

    La prevenzione della cistalgia è la normalizzazione del background emotivo e la scelta corretta della biancheria intima.
    Con uno stato emotivo confortevole, viene prevenuto lo sviluppo di nevrosi, condizioni depressive, che causano la comparsa di minzione dolorosa.

    Inoltre, viene impedito lo sviluppo di un gran numero di patologie croniche di altri organi..

    La biancheria intima realizzata con tessuti sintetici è spesso la causa della cistalgia allergica..

    È consigliabile se la biancheria intima è realizzata con tessuti naturali, ipoallergenici e adatti a tutte le persone.

    Sintomi e trattamento della cistalgia nelle donne

    La cistalgia è una condizione dolorosa della vescica con urina normale, in cui prevale il frequente bisogno di urinare. Attualmente, molti aspetti di questa malattia non sono stati ancora stabiliti, il che porta a un'interpretazione errata di complessi di segni e interventi terapeutici irragionevoli..

    Può essere trovato da dieci a quindici casi dell'intero numero di pazienti con urologia. Le malattie sono esposte alle donne, la cui fascia di età è di venticinque anni.

    Si raccomanda di considerare questa diagnosi come una malattia che si sviluppa a causa di lesioni funzionali dei tessuti muscolari e dei nervi della vescica, poiché la sua capacità è preservata e non ci sono segni di infiammazione.

    Non ci sono patologie espresse in modo acuto nella vescica stessa, la composizione chimica dell'urina non è disturbata. Per questo motivo, i principali segni di cistalgia in determinate situazioni sono chiamati sindrome uretrale..

    Quali sono le cause della malattia?

    I motivi che provocano la comparsa della cistalgia sono i seguenti:

    1. Alcune patologie di natura ginecologica. Durante la diagnosi di neoplasie, la cistalgia viene rilevata in quasi la metà delle donne..
    2. Cambiamenti ormonali. Durante la menopausa o le irregolarità mestruali, durante la gravidanza, può verificarsi uno sviluppo di una carenza di ormoni sessuali. Tali stati passano costantemente sullo sfondo di nevrosi e instabilità emotiva..
    3. Manifestazioni allergiche. Questa causa della malattia può essere osservata nelle donne che soffrono di un'immunità ridotta. Le speciali endotossine che sono penetrate nel sangue possono provocare edema della mucosa e degli strati profondi della piccola pelvi, causando un disturbo dell'emissione di urina.

    Ipotermia, lo stress può provocare un processo negativo in alcune parti del cervello. Le terminazioni nervose dei muscoli lisci della vescica e dell'uretra sono eccitate. Un sovraccarico a lungo termine degli organi può innescare la formazione di ansia e depressione inspiegabili..

    La cistalgia può anche verificarsi da uno stile di vita sedentario, dall'uso di cibi piccanti, dall'alcol.

    Ai fattori che possono provocare la cistalgia, puoi aggiungere:

    • disturbi della circolazione sanguigna negli organi del sistema urinario;
    • interventi chirurgici, aborto;
    • manifestazioni anormali nella piccola pelvi;
    • lesione.

    Alcuni pazienti possono avvertire segni dolorosi di cistalgia solo durante determinati periodi. Nella maggior parte dei casi, i disturbi della produzione di urina possono iniziare prima delle mestruazioni e terminare dopo la menopausa. Per tali pazienti, è prescritto un esame aggiuntivo per la presenza di endometriosi, che è considerata l'accompagnamento più frequente della cistalgia..

    Manifestazioni cliniche di patologia

    Quasi ogni donna con questa condizione sperimenta lo stesso tipo di immagine, che è influenzata da forti fattori emotivi.

    La particolarità sta nel fatto che i sintomi della cistalgia sono più spesso pronunciati durante il giorno. In quasi tutti i casi, c'è un bisogno irresistibile di urinare, che è accompagnato da un dolore significativo. Il paziente sente costantemente che la vescica non è completamente svuotata.

    I principali sintomi della malattia sono significativamente aggravati da gravi situazioni stressanti e conflitti in corso. L'abuso di bevande alcoliche e cibi piccanti può essere considerato uno dei motivi..

    Molto spesso, il dolore è localizzato nell'area della vescica e del perineo. I dolori stessi sono in grado di dare alla parte bassa della schiena. In quasi tutti i casi, i sintomi non sono sufficientemente pronunciati. La psiche del paziente è notevolmente assottigliata, il tenore di vita si abbassa e la ragione di ciò è l'imprevedibilità dei sintomi della malattia, che disturbano la loro costanza.

    Come viene effettuata la diagnosi??

    Il compito principale dell'urologo è diagnosticare i disturbi neurogenici della vescica con il massimo livello di accuratezza possibile..

    La base per la corretta determinazione della diagnosi sono le indicazioni dell'anamnesi e un esame approfondito..

    Se si avverte dolore nella vescica, è imperativo determinare le cause che lo causano. Quando si determina la diagnosi corretta, viene prestata particolare attenzione ai problemi più significativi:

    • parlare con il paziente di problemi di ostetricia;
    • se ci sono stati precedentemente interventi chirurgici di natura ginecologica;
    • rapporto sessuale con un partner;
    • uso di contraccettivi.

    È obbligatorio un esame completo delle urine.

    Va notato che i pazienti con cistalgia non sperimentano cambiamenti patologici significativi nelle urine. Tra le altre cose, potrebbe essere necessaria una radiografia dei reni e delle vie urinarie.

    I metodi diagnostici più importanti includono:

    • esame ecografico del bacino;
    • esame urodinamico della vescica;
    • laparoscopia, che rileva l'endometriosi focale durante il dolore persistente.

    Abbastanza spesso, per determinare il più accuratamente possibile la malattia della cistalgia, oltre all'urologo, è necessario visitare un ginecologo, un neurologo e uno psicoterapeuta, se viene prescritto un trattamento complesso.

    Terapia complessa della malattia

    Il trattamento della cistalgia dovrebbe essere completo. Per un effetto maggiore, dovrebbe essere trovata la causa principale della malattia e dovrebbero essere eliminati i segni infiammatori nel sistema urinario.

    Trattamento con mezzi tradizionali

    Se c'è una diminuzione della funzionalità delle ovaie, viene utilizzata la terapia ormonale. Viene prescritto un blocco con farmaci novocaina e corticosteroidi, un corso di vitamine.

    Le sensazioni psicoemotive sono controllate da sedativi, antipsicotici, antispastici e tranquillanti.

    Esperti esperti consigliano fisioterapia ed esercizi vescicali di natura terapeutica. A volte è necessario un intervento chirurgico: legatura laparoscopica.

    Metodi tradizionali e dieta

    La cistalgia può essere trattata con rimedi popolari. Ad esempio, per eliminare l'aspetto psicologico, usano tariffe diverse. Alcune persone preparano il tè normale aggiungendo menta e melissa. Motherwort, valeriana, luppolo possono essere usati come sedativi..

    Per preparare un decotto su motherwort, dovresti prendere un cucchiaio di questa erba e versare un bicchiere di acqua bollente. Dopo aver tenuto per quaranta minuti a bagnomaria, la composizione dovrebbe avere il tempo di infondere. Il medicinale viene filtrato. Si prende in un terzo di bicchiere prima di ogni pasto..

    Per alleviare i crampi, si consiglia di preparare l'origano. Un cucchiaio di erba tritata viene preparato con acqua bollente (250 ml). Dopo quindici minuti, l'infuso viene filtrato. Dovrebbe essere preso tre volte al giorno prima dei pasti..

    Un ruolo speciale nel trattamento della malattia è assegnato alla dieta. Il paziente deve rifiutare il cibo piccante, escludere completamente le bevande alcoliche dalla dieta. Sarà giusto se ottimizzi la giornata lavorativa, il riposo e le relazioni sessuali.

    Probabilmente complicazioni

    Le potenziali complicazioni includono:

    • gonfiore dei genitali;
    • segni infiammatori di natura cronica;
    • prolasso delle pareti vaginali.

    I disturbi della circolazione sanguigna nella piccola pelvi porteranno sicuramente alla formazione di gonfiore della vescica, che sono accompagnati da significative sensazioni dolorose.

    Molto spesso, c'è una connotazione sessuale nelle cause della malattia. Il disturbo nelle relazioni intime può portare non solo al ristagno di sangue nella pelvi, ma anche abbastanza spesso provoca un grave esaurimento emotivo e psicologico del paziente. Tutto sommato, le donne con cistalgia sono più inclini all'isteria..

    Se non ci sono segni pronunciati di un disturbo nervoso, a una donna può essere prescritta una terapia ormonale.

    Prevenzione delle malattie

    Per prevenire la malattia, dovresti seguire alcuni consigli:

    1. È necessario iniziare correttamente e tempestivamente il trattamento dei processi infiammatori degli organi genitali delle donne.
    2. È vietato eseguire l'autotrattamento, in modo da non creare condizioni per complicazioni.
    3. La nutrizione dovrebbe essere monitorata, che dovrebbe includere nutrienti e vitamine.
    4. Conduci uno stile di vita sano, elimina tutte le cattive abitudini.
    5. Distribuisci correttamente non solo l'orario di lavoro, ma anche il tempo libero.
    6. Tieni traccia dei tuoi ormoni.
    7. Evita le situazioni stressanti.

    La cistalgia è una malattia di natura urologica, che viene trattata con un metodo terapeutico molto problematico. Ma se fai tutto in modo disciplinato, cerca prontamente l'aiuto medico di uno specialista esperto: la lotta contro la malattia sarà molto più veloce e più efficace..