Compresse Ciprolet

Istruzioni

(informazioni per specialisti)

sull'uso medico del farmaco

Compresse rivestite con film da 250 e 500 mg

Numero di registrazione:

Nome chimico:

Acido 1-ciclopropil-6-fluoro-1,4-diidro-4-osso-7- (1-piperazinil) -3-chinolina carbossilico cloridrato monoidrato

Composizione:

Ciprolet - compressa rivestita con film 250: 1 contiene ciprofloxacina cloridrato monoidrato in una dose equivalente a 250 mg di ciprofloxacina

Ciprolet - compressa rivestita con film 500: 1 contiene ciprofloxacina cloridrato monoidrato in una dose equivalente a 500 mg di ciprofloxacina

Descrizione:

compresse rivestite bianche o quasi bianche, rotonde, biconvesse con una superficie liscia su entrambi i lati. Vista in pausa - massa bianca con una sfumatura leggermente giallastra

Proprietà:

Tsiprolet è un farmaco antimicrobico del gruppo dei fluorochinoloni.

Il meccanismo d'azione della ciprofloxacina è associato all'effetto sulla DNA girasi (topoisomerasi) dei batteri, che svolge un ruolo importante nella riproduzione del DNA batterico. La ciprofloxacina ha un rapido effetto battericida sui microrganismi che sono sia a riposo che in riproduzione.

Lo spettro d'azione della ciprofloxacina comprende i seguenti tipi di microrganismi grammo (-) e grammo (+):

E.coli, Shigella, Salmonella, Citrobacter, Klebsiella, Enterobacter, Serratia, Hafnia, Edwardsiella, Proteus (indolo-positivo e indolo-negativo), Providencia, Morganella, Yersinia, Vibrio, Aeromonas, Plesiomonas, Pasteurella, Haemlobacteris, Campusella, Moraxella, Branhamella, Acinetobacter, Brucella, Staphylococcus, Sreptococcus agalactiae, Listeria, Corynebacterium, Chlamydia.

La ciprofloxacina è efficace contro i batteri produttori di beta-lattamasi.

La sensibilità alla ciprofloxacina varia in: Gardnerella, Flavobacterium, Alcaligenes, Streptococcus faecalis, Streptococcus pyogenes, Streptococcus polmonite, Streptococcus viridans, Mycoplasma hominis, Mycobacterium tuberculosis, Mycobacterium fortumum.

Molto spesso resistente: Streptococcus faecium, Ureaplasma urealyticum, Nocardia asteroides.

Gli anaerobi sono, con alcune eccezioni, moderatamente sensibili (Peptococcus, Peptostreptococcus) o resistenti (Bacteroides).

La ciprofloxacina non ha effetto su Treponema pallidum e funghi.

La resistenza alla ciprofloxacina si sviluppa lentamente e gradualmente,

non c'è resistenza ai plasmidi. La ciprofloxacina è attiva contro i patogeni resistenti, ad esempio, agli antibiotici beta-lattamici, agli aminoglicosidi o alle tetracicline.

La ciprofloxacina non interferisce con la normale microflora intestinale e vaginale.

Farmacocinetica:

La ciprofloxacina viene rapidamente e ben assorbita dopo l'assunzione del farmaco (la biodisponibilità è del 70-80%). Le concentrazioni plasmatiche massime vengono raggiunte dopo 60-90 minuti. Il volume di distribuzione è 2-3 l / kg. Il legame alle proteine ​​plasmatiche è insignificante (20-40%). La ciprofloxacina penetra bene negli organi e nei tessuti. Circa 2 ore dopo l'ingestione o la somministrazione endovenosa, si trova nei tessuti e nei fluidi corporei a concentrazioni molte volte più elevate rispetto al siero.

La ciprofloxacina viene escreta dall'organismo principalmente immodificata, principalmente attraverso i reni. L'emivita plasmatica, sia dopo somministrazione orale che endovenosa, è di 3-5 ore.

Quantità significative del farmaco vengono escrete anche nella bile e nelle feci, quindi solo una disfunzione renale significativa porta a un rallentamento dell'escrezione.

Trattamento di infezioni non complicate e complicate causate da agenti patogeni sensibili ai farmaci:

  • infezioni del tratto respiratorio. Nel trattamento ambulatoriale della polmonite pneumococcica, la ciprofloxacina non è un farmaco di prima linea, ma è indicata per la polmonite causata, ad esempio, da Klebsiella, Enterobacter, batteri del genere Pseudomonas, haemophilus influenzae, batteri Branhamella, legionella, stafilococchi;
  • infezioni dell'orecchio medio e dei seni paranasali, soprattutto se causate da batteri gram-negativi, inclusi i batteri del genere Pseudomonas, o stafilococchi;
  • infezioni agli occhi
  • infezioni ai reni e alle vie urinarie
  • infezioni della pelle e dei tessuti molli
  • infezioni di ossa e articolazioni
  • infezioni degli organi pelvici (incluse annessite e prostatite)
  • gonorrea
  • infezioni gastrointestinali
  • infezioni della cistifellea e delle vie biliari
  • peritonite
  • sepsi.
  • Prevenzione e trattamento delle infezioni in pazienti con ridotta immunità (ad esempio, durante il trattamento con immunosoppressori e con neutropenia)
  • Decontaminazione intestinale selettiva durante il trattamento con immunosoppressori.

Controindicazioni:

  • ipersensibilità alla ciprofloxacina e ad altri farmaci del gruppo
  • chinoloni,
  • gravidanza,
  • allattamento,
  • bambini e adolescenza.

Avvertenze:

Nei pazienti anziani, la ciprofloxacina deve essere usata con cautela. Pazienti con epilessia, una storia di convulsioni, malattie vascolari e lesioni cerebrali organiche dovute alla minaccia di reazioni avverse dal sistema nervoso centrale, la ciprofloxacina deve essere prescritta solo per motivi di salute.

Durante il trattamento con ciprofloxacina è necessaria un'adeguata idratazione per prevenire possibile cristalluria.

La ciprofloxacina è ben tollerata dai pazienti.

In caso di trattamento con ciprofloxacina, possono verificarsi i seguenti effetti collaterali, solitamente reversibili:

Dal lato del sistema cardiovascolare: in casi molto rari - tachicardia, vampate di calore, emicrania, svenimento.

Dal tratto gastrointestinale e dal fegato: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, flatulenza, mancanza di appetito.

Dal sistema nervoso e dalla psiche: vertigini, mal di testa, affaticamento, insonnia, agitazione, tremore, in casi molto rari: disturbi sensoriali periferici, sudorazione, instabilità dell'andatura, convulsioni, sensazione di paura e confusione, incubi, depressione, allucinazioni, disturbi gusto e olfatto, disturbi visivi (diplopia, cromatopsia), tinnito, perdita temporanea dell'udito, specialmente ad alti suoni. Se si verificano queste reazioni, il farmaco deve essere interrotto immediatamente e il medico curante deve essere informato..

Dal sistema ematopoietico: eosinofilia, leucopenia, trombocitopenia, molto raramente - leucocitosi, trombocitosi, anemia emolitica.

Reazioni allergiche e immunopatologiche: eruzione cutanea, prurito, febbre da farmaci e fotosensibilità; raramente - edema di Quincke, broncospasmo, artralgia, molto raramente - shock anafilattico, mialgia, sindrome di Stevens-Johnson, sindrome di Lyell, nefrite interstiziale, epatite.

Sistema muscoloscheletrico: ci sono segnalazioni isolate che l'uso della ciprofloxacina è stato accompagnato da rotture dei tendini della spalla, delle braccia e del tendine di Achille, che hanno richiesto un intervento chirurgico. Se compaiono reclami, il trattamento deve essere interrotto.

Impatto sui parametri di laboratorio: soprattutto nei pazienti con funzionalità epatica compromessa, può esserci un aumento temporaneo del livello di transaminasi e fosfatasi alcalina; aumento temporaneo della concentrazione di urea, creatinina e bilirubina nel siero del sangue, iperglicemia.

Nota per gli utenti della strada:

Questo farmaco, anche con un uso corretto, può modificare la capacità di concentrazione a tal punto da ridurre la capacità di guidare un veicolo, nonché di mantenere macchine e meccanismi. Ciò vale soprattutto per i casi di interazione con l'alcol..

Overdose:

Non è noto alcun antidoto specifico. Si raccomandano cure di emergenza di routine, emodialisi e dialisi peritoneale.

Interazione con altri medicinali:

L'uso simultaneo di ciprofloxacina (all'interno) e farmaci che influenzano l'acidità del succo gastrico (antiacidi) contenenti idrossido di alluminio o magnesio, nonché farmaci contenenti sali di calcio, ferro e zinco, riduce l'assorbimento della ciprofloxacina. A questo proposito, ciprolet dovrebbe essere assunto 1-2 ore prima o almeno 4 ore dopo l'assunzione di questi farmaci..

Con l'uso simultaneo di ciprofloxacina e teofillina, la concentrazione di teofillina nel plasma sanguigno deve essere monitorata e la sua dose aggiustata. potrebbe esserci un aumento indesiderato della concentrazione di teofillina nel sangue e lo sviluppo dei corrispondenti effetti collaterali.

Con l'uso simultaneo di ciprofloxacina e ciclosporina, in alcuni casi, è stato osservato un aumento della concentrazione di creatinina sierica, pertanto, in tali pazienti, è necessario un monitoraggio frequente (2 volte a settimana) di questo indicatore.

Con l'uso simultaneo di ciprofloxacina e warfarin, è possibile aumentare l'effetto del warfarin.

Studi su animali hanno dimostrato che dosi molto elevate di chinoloni e alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei (ma non l'acido acetilsalicilico) possono causare convulsioni. Tuttavia, nei pazienti con questo tipo di interazioni farmacologiche non sono state osservate.

La ciprofloxacina può essere utilizzata in combinazione con azlocillina e ceftazidima per le infezioni da Pseudomonas; con mezlocillina, azlocillina e altri antibiotici beta-lattamici efficaci - per le infezioni da streptococco; con isoxazoilpenicilline, vancomicina - per infezioni da stafilococco, con metronidazolo, clindamicina - per infezioni anaerobiche.

Metodo di somministrazione e dosaggio:

In assenza di speciali prescrizioni di un medico, si consigliano le seguenti dosi indicative di Tsiprolet:

Indicazioni per l'uso Dosi singole / giornaliere per adulti

___________________________________________________________________________ Infezioni non complicate del tratto urinario inferiore e superiore 2 x 125 mg

Infezioni complicate del tratto urinario

(a seconda della gravità) 2x250-500 mg

Infezioni delle vie respiratorie 2x250-500 mg

Altre infezioni 2x500 mg

Per infezioni gravi, ad esempio, con infezioni ricorrenti in pazienti con fibrosi cistica, infezioni della cavità addominale, delle ossa e delle articolazioni causate da Pseudomonas o stafilococchi, nonché nella polmonite acuta causata da Streptococcus pneumoniae, la dose giornaliera deve essere aumentata a 1,5 g (2x750 mg) quando assunta per via orale se il trattamento non viene somministrato per via endovenosa.

La gonorrea acuta e la cistite acuta non complicata nelle donne possono essere trattate con una singola dose di 250-500 mg.

Se il paziente, a causa della gravità della malattia o per altri motivi, non è in grado di assumere compresse rivestite, si consiglia di iniziare il trattamento con ciprolet per infusione endovenosa.

Pazienti con funzionalità renale ridotta:

Quando la clearance della creatinina è inferiore a 20 ml / min (o il livello di creatinina sierica è superiore a 3 mg / 100 ml), viene prescritto quanto segue: 2 volte al giorno, mezza dose standard o 1 volta al giorno, una dose standard completa.

Pazienti con funzionalità epatica compromessa:

Nessuna selezione della dose richiesta.

Pazienti in dialisi peritoneale:

Con la peritonite, la ciprofloxacina viene prescritta per via orale 0,5 g 4 volte al giorno o il farmaco viene aggiunto sotto forma di una soluzione per infusione alla dose di 0,05 g 4 volte al giorno per 1 litro di dializzato per via intraperitoneale.

Durata di utilizzo:

La durata del trattamento dipende dalla gravità della malattia, dal decorso clinico e dai risultati della ricerca batteriologica..

La presenza di Tsiprolet in due forme di dosaggio consente di iniziare il trattamento di infezioni gravi per via endovenosa e di continuarlo per via orale.

Si raccomanda di continuare il trattamento per almeno 3 giorni dopo che la temperatura è tornata alla normalità o dopo che i sintomi clinici sono scomparsi. La durata del trattamento per la gonorrea e la cistite acuta non complicata è di 1 giorno. Con infezioni dei reni, delle vie urinarie e della cavità addominale - fino a 7 giorni. Con l'osteomielite, il corso del trattamento può durare fino a 2 mesi. Per altre infezioni, il corso del trattamento è di 7-14 giorni. Nei pazienti con ridotta immunità, il trattamento viene effettuato durante l'intero periodo di neutropenia..

Modalità di applicazione:

Le compresse di Ciprolet devono essere ingerite senza masticare con un po 'di liquido. Il farmaco può essere assunto con o senza cibo. L'assunzione a stomaco vuoto accelera l'assorbimento del principio attivo.

Modulo per il rilascio:

Blister contenente 10 compresse rivestite (250 mg o 500 mg).

Condizioni di archiviazione:

In un luogo asciutto e buio a temperature fino a 25 ° C.

Periodo di validità - 3 anni.

Il farmaco non può essere utilizzato dopo la data di scadenza indicata sull'etichetta!

Dispensato su prescrizione

Conservare il medicinale fuori dalla portata dei bambini.!

Prodotto da: "Dr. Reddy's Laboratories Ltd"

India, Andhra Pradesh, Hyderabad

Per ulteriori informazioni, contattare l'ufficio di rappresentanza della Dr.Reddy's Laboratories Ltd a Mosca:

127006 Mosca, st. Dolgorukovskaya, 18 anni, edificio 3.

Tsiprolet

Istruzioni per l'uso:

Prezzi nelle farmacie online:

Tsiprolet - fluorochinolone, farmaco antimicrobico.

Forma e composizione del rilascio

  • Compresse rivestite con film: rotonde biconvesse, con una superficie liscia, il guscio e il nucleo della compressa sono quasi bianchi o bianchi (10 pezzi in un blister, in una scatola di cartone 1 o 2 blister);
  • soluzione per infusione: liquido trasparente incolore o giallo chiaro (100 ml in un flacone di polietilene, 1 flacone in una scatola di cartone);
  • collirio: liquido trasparente giallo chiaro o incolore (5 ml in un flacone contagocce di plastica, in una scatola di cartone 1 flacone).

1 compressa contiene:

  • principio attivo: ciprofloxacina cloridrato - 291,106 mg o 582,211 mg, che equivale al contenuto di 250 mg o 500 mg di ciprofloxacina (rispettivamente);
  • componenti ausiliari: croscarmellosa sodica, amido di mais, biossido di silicio colloidale, cellulosa microcristallina, magnesio stearato, talco;
  • composizione del guscio: acido sorbico, ipromellosa (6 cps), macrogol 6000, polisorbato 80, biossido di titanio, dimeticone, talco.

1 ml di soluzione contiene:

  • principio attivo: ciprofloxacina - 2 mg;
  • componenti ausiliari: acido cloridrico, sodio cloruro, acido lattico, disodio edetato, sodio idrossido, acido citrico monoidrato, acqua per preparazioni iniettabili.

1 ml di gocce contengono:

  • principio attivo: ciprofloxacina cloridrato - 3,49 mg, che equivale a 3 mg di ciprofloxacina;
  • componenti ausiliari: disodio edetato, soluzione al 50% di benzalconio cloruro, acido cloridrico, sodio cloruro, acqua per preparazioni iniettabili.

Indicazioni per l'uso

Compresse rivestite con film e soluzione per infusione

L'uso di Ciprolet sotto forma di compresse e soluzione è indicato per il trattamento di malattie infettive e infiammatorie causate da microrganismi sensibili alla ciprofloxacina, tra cui:

  • infezioni di denti, bocca, mascelle, tratto gastrointestinale;
  • infezioni dell'orecchio, della gola e del naso;
  • infezioni del tratto respiratorio;
  • infezioni della cistifellea e delle vie biliari;
  • infezioni ai reni e alle vie urinarie;
  • infezioni del sistema muscolo-scheletrico;
  • infezioni di membrane mucose, pelle e tessuti dolci;
  • infezioni postpartum;
  • infezioni genitali (prostatite, gonorrea, annessite);
  • sepsi;
  • peritonite.

Inoltre, compresse e soluzione vengono utilizzate come parte di una terapia complessa con immunosoppressori per la prevenzione e il trattamento delle infezioni in pazienti con ridotta immunità..

Lacrime

L'uso di gocce è indicato per il trattamento di patologie infettive e infiammatorie dell'occhio e dei suoi annessi causati da batteri sensibili al farmaco:

  • congiuntivite subacuta e acuta;
  • blefarocongiuntivite, blefarite;
  • ulcere corneali di eziologia batterica;
  • cheratocongiuntivite, cheratite batterica;
  • forma cronica di meibomite e dacriocistite;
  • complicazioni infettive dopo l'intervento chirurgico;
  • complicazioni infettive dopo una lesione agli occhi o l'ingresso di un corpo estraneo (inclusa la loro prevenzione).

Inoltre, le gocce vengono utilizzate in oftalmologia per la profilassi preoperatoria..

Controindicazioni

  • il periodo di gravidanza e allattamento;
  • intolleranza individuale ai farmaci del gruppo dei fluorochinoloni;
  • ipersensibilità a componenti di medicina.

Con cautela, Tsiprolet deve essere prescritto per aterosclerosi dei vasi cerebrali, circolazione cerebrale compromessa, sindrome convulsiva.

Inoltre, controindicazioni separate per ciascuna delle forme di dosaggio.

Compresse rivestite con film e soluzione per infusione

  • colite pseudomembranosa;
  • età fino a 18 anni.

Deve essere usato con cautela nei pazienti con patologie mentali, epilessia, grave insufficienza renale e / o epatica, in età avanzata..

Lacrime

  • cheratite virale;
  • età fino a 1 anno.

Metodo di somministrazione e dosaggio

Compresse rivestite con film

Le compresse vanno assunte per via orale, a stomaco vuoto (prima dei pasti), con una sufficiente quantità di liquido.

Il medico prescrive la dose e il periodo di trattamento individualmente in base alle indicazioni cliniche, tenendo conto del tipo di infezione, delle patologie concomitanti, della gravità della condizione, dell'età e del peso del paziente..

Regime di dosaggio consigliato:

  • infezioni renali e del tratto urinario: forma semplice - 250 mg, forma grave - 500 mg, frequenza di utilizzo - 2 volte al giorno;
  • infezioni del tratto respiratorio inferiore: gravità media - 250 mg, grave - 500 mg, frequenza di applicazione - 2 volte al giorno;
  • gonorrea: 250-500 mg una volta;
  • enterite grave, colite e infezioni ginecologiche (che si verificano con febbre alta), osteomielite, prostatite: 500 mg 2 volte al giorno;
  • diarrea abituale: 250 mg 2 volte al giorno.

La durata del trattamento è di 7-10 giorni, dopo la completa scomparsa dei sintomi della malattia, le compresse devono essere assunte per diversi giorni in più.

In caso di grave disfunzione renale, la dose del farmaco viene ridotta di 2 volte.

Nell'insufficienza renale cronica, la dose dipende dalla clearance della creatinina (CC):

  • CC superiore a 50 ml / min: dose abituale;
  • CC 30-50 ml / min: 250-500 mg 1 volta in 12 ore;
  • CC 5-29 ml / min: 250-500 mg 1 volta in 18 ore;
  • con dialisi: 250-500 mg una volta ogni 24 ore dopo l'emodialisi o la dialisi peritoneale.

Soluzione per infusione

La soluzione è destinata alla somministrazione per flebo endovenosa (IV).

La soluzione per infusione può essere miscelata con soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, soluzione di fruttosio al 10%, soluzione di destrosio al 5% e 10%, soluzione di Ringer, una soluzione composta da soluzione di destrosio al 5% e soluzione di cloruro di sodio allo 0,225% o 0,45%.

Quando si prescrive una dose, si devono tenere in considerazione le indicazioni cliniche, il tipo di infezione, la condizione, l'età e il peso del paziente..

La durata dell'infusione dovrebbe essere al ritmo di 0,5 ore per l'introduzione di 200 mg del farmaco.

Dosaggio consigliato: infezioni moderate - 200 mg 2 volte per colpo, gravi - 400 mg 2 volte al giorno. Durata della terapia - 7-14 giorni o più.

Nella gonorrea acuta, al paziente vengono prescritti 100 mg una volta.

La prevenzione delle infezioni postoperatorie viene effettuata somministrando 200-400 mg del farmaco 0,5-1 ora prima dell'intervento chirurgico.

Lacrime

Le gocce sono destinate all'applicazione topica mediante instillazione nel sacco congiuntivale dell'occhio colpito dall'infezione.

  • infezione da lieve a moderatamente grave: 1-2 gocce ogni 4 ore;
  • forma grave di infezione: 2 gocce ogni ora, se la condizione migliora, la dose e la frequenza delle instillazioni devono essere ridotte;
  • ulcera corneale batterica: 1 goccia secondo lo schema - il primo giorno di terapia per sei ore con un intervallo di 15 minuti, quindi solo durante la veglia - ogni 0,5 ore; il secondo giorno di trattamento - ogni ora durante il periodo di veglia; da 3 a 14 giorni - durante la veglia ogni 4 ore. In assenza di epitelizzazione dopo 14 giorni di terapia, è possibile continuare l'uso del farmaco.

Effetti collaterali

Compresse rivestite con film e soluzione per infusione

  • sistema nervoso: mal di testa, vertigini, aumento della fatica, tremori, insonnia, ansia, incubi, paralgesia periferica, sudorazione, aumento della pressione intracranica, confusione, allucinazioni, depressione, altre reazioni psicotiche (a volte con il rischio di autolesionismo da parte del paziente), svenimento, emicrania, trombosi dell'arteria cerebrale;
  • apparato digerente: dolore addominale, nausea, vomito, diarrea, flatulenza, anoressia, epatite, ittero colestatico (più spesso con una storia di malattia epatica), epatonecrosi, aumento dell'attività degli enzimi epatici e fosfatasi alcalina;
  • organi di senso: alterazione dell'olfatto e del gusto, alterazione della percezione del colore, diplopia, perdita dell'udito, tinnito;
  • sistema ematopoietico: anemia, leucopenia, granulocitopenia, trombocitopenia, leucocitosi, anemia emolitica, trombocitosi;
  • sistema cardiovascolare: abbassamento della pressione sanguigna (PA), disturbi del ritmo cardiaco, tachicardia, arrossamento della pelle del viso;
  • sistema muscolo-scheletrico: artrite, artralgia, tendovaginite, mialgia, rotture tendinee;
  • sistema urinario: ritenzione urinaria, ematuria, cristalluria (più spesso con bassa produzione di urina e urina alcalina), glomerulonefrite, albuminuria, ematuria, disuria, sanguinamento uretrale, ridotta funzione di escrezione renale di azoto, poliuria, nefrite interstiziale;
  • parametri di laboratorio: ipercreatininemia, iperbilirubinemia, ipoprotrombinemia, iperglicemia;
  • reazioni allergiche: prurito, mancanza di respiro, orticaria, edema del viso o della laringe, febbre da farmaci, eosinofilia, petecchie, vasculite, aumento della fotosensibilità, eritema nodoso, sindrome di Stevens-Johnson, eritema multiforme essudativo, sindrome di Lyell, formazione di vesciche, accompagnata da un nodulo sanguinante formazione di croste;
  • altri: superinfezioni (colite pseudomembranosa, candidosi), debolezza generale.

Inoltre, sullo sfondo dell'uso della soluzione, possono verificarsi reazioni locali sotto forma di dolore e bruciore nel sito di iniezione, flebite.

Lacrime

  • organo della vista: lieve dolore, iperemia congiuntivale, prurito, bruciore; raramente - fotofobia, lacrimazione, edema palpebrale, sensazione di un corpo estraneo negli occhi, diminuzione dell'acuità visiva, infiltrazione corneale, cheratite, cheratopatia, in pazienti con ulcere corneali - comparsa di un precipitato cristallino bianco;
  • altri: nausea, reazioni allergiche; raramente - lo sviluppo di superinfezione, un sapore sgradevole in bocca subito dopo l'instillazione.

istruzioni speciali

A causa del rischio di effetti collaterali dal sistema nervoso centrale, ai pazienti con una storia di convulsioni, epilessia, lesioni cerebrali organiche, patologie vascolari può essere prescritto Tsiprolet esclusivamente per motivi di salute..

Se durante la terapia compare diarrea grave e prolungata, è necessario escludere la presenza di colite pseudomembranosa; se la diagnosi è confermata, è necessario il ritiro immediato delle compresse e della soluzione.

A causa della possibile infiammazione dei tendini o della loro rottura durante l'uso di compresse e una soluzione del farmaco, il trattamento deve essere interrotto quando compaiono i primi segni di tendovaginite o dolore ai tendini.

La somministrazione orale e parenterale del farmaco deve essere accompagnata dall'assunzione di una quantità sufficiente di liquidi nei pazienti con diuresi normale.

Si raccomanda di evitare la luce solare diretta durante il periodo di trattamento..

Non indossare lenti a contatto quando si usano le gocce.

I colliri non devono essere iniettati nella camera anteriore dell'occhio o in modo subcongiuntivale.

Con l'uso simultaneo di altre soluzioni oftalmiche, l'intervallo tra le procedure dovrebbe essere di 5 minuti o più.

L'uso di Tsiprolet ha un effetto negativo sulla capacità del paziente di guidare veicoli e meccanismi..

Interazioni farmacologiche

Con l'uso simultaneo di Tsiprolet:

  • la didanosina riduce l'assorbimento della ciprofloxacina;
  • la teofillina può aumentare la concentrazione nel plasma sanguigno e il rischio di sviluppare il suo effetto tossico;
  • i medicinali contenenti ioni di alluminio, zinco, ferro o magnesio e antiacidi possono ridurre l'assorbimento della ciprofloxacina, pertanto l'intervallo tra l'assunzione di questi fondi dovrebbe essere di almeno 4 ore;
  • la ciclosporina aumenta il suo effetto nefrotossico;
  • altri farmaci antimicrobici (aminoglicosidi, beta-lattamici, clindamicina, metronidazolo) hanno un effetto sinergico;
  • i farmaci antinfiammatori non steroidei (eccetto l'acido acetilsalicilico) aumentano la probabilità di convulsioni;
  • la metoclopramide accelera l'assorbimento della ciprofloxacina;
  • gli agenti uricosurici aumentano la concentrazione plasmatica della ciprofloxacina;
  • anticoagulanti indiretti aumentano il loro effetto, allungano il tempo di sanguinamento.

Combinazioni consigliate per il trattamento di malattie specifiche:

  • infezioni provocate da Pseudomonas spp: azlocillin, ceftazidime;
  • infezioni da streptococco: mezlocillina, azlocillina e altri antibiotici beta-lattamici;
  • infezioni da stafilococco: isossazolilpenicilline, vancomicina;
  • infezioni anaerobiche: metronidazolo, clindamicina.

L'acidità (pH) della soluzione per infusione di ciprofloxacina è 3,5-4,6, quindi è farmaceuticamente incompatibile con soluzioni e preparazioni per infusione instabili in ambiente acido. Per la somministrazione endovenosa, è impossibile miscelare con soluzioni con un pH superiore a 7.

Analoghi

Gli analoghi di Tsiprolet sono: targhe - Ciprofloxacin, Tsifran, Tsiprinol, Tsiprobay; soluzioni - Ificpro, Tsiprobid, Quintor; gocce - Tsipromed, Rocip, Ciprofloxacin-AKOS.

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Conservare in un luogo protetto dall'umidità e dalla luce a temperature fino a 25 ° C.

Non congelare la soluzione e le gocce..

Periodo di validità: compresse e soluzione - 3 anni, gocce - 2 anni.

Dopo aver aperto il flacone, le gocce possono essere utilizzate per non più di 1 mese.