Ultrasuoni della vescica nelle donne

6 minuti Autore: Irina Bredikhina 538

  • Chi sta facendo la ricerca
  • Formazione
  • Come si fa la ricerca
  • Controindicazioni
  • risultati
  • Norma
  • Quali problemi vengono rilevati sugli ultrasuoni
  • Video collegati

Come sapete, a causa delle caratteristiche anatomiche, le donne sono più suscettibili alle malattie genito-urinarie. Di conseguenza, non l'ultimo posto nella diagnosi delle patologie è dato all'esame ecografico. Questo metodo può essere utilizzato per pazienti di età diverse. Il nostro articolo ti parlerà delle caratteristiche dell'ecografia della vescica nelle donne, di come viene effettuata la preparazione per lo studio, che è mostrata dall'ecografia.

Chi sta facendo la ricerca

Molto spesso, l'ecografia della vescica viene eseguita nelle donne con chiari segni di alterata funzione genito-urinaria. Questi includono:

  • bisogno frequente di usare il bagno;
  • difficoltà a urinare;
  • la presenza di perdite sanguinolente nelle urine;
  • la presenza di calcoli;
  • reflusso vescico-ureterale;
  • pielonefrite;
  • cistite;
  • dolore al pube.

L'ecografia della vescica viene utilizzata in aggiunta a una visita ginecologica, per valutare le condizioni del paziente dopo aver subito un intervento chirurgico sul sistema genito-urinario, per monitorare la funzione renale.

Formazione

Molte donne hanno la domanda su come prepararsi per un esame ecografico per ottenere i risultati più accurati. La preparazione per l'ecografia della vescica si basa su una buona pienezza dell'organo. Questa è la regola di base che si applica ai pazienti di qualsiasi età. I punti salienti sono:

  • due ore prima della procedura, dovresti bere almeno 2 litri di liquido. Può essere acqua pura, tè debole, composta di frutta secca;
  • è necessario astenersi dall'andare in bagno 2 ore prima dello studio;
  • le persone che non soffrono di patologie cardiovascolari possono assumere diuretici.

Le attività di cui sopra aiuteranno il medico a condurre uno studio di alta qualità. Se la diagnosi viene eseguita per via transvaginale o transrettale, è necessario anche il riempimento della vescica. Inoltre, per la diagnosi dell'ultimo tipo, è necessario effettuare una pulizia del clistere. È possibile ottenere risultati inaffidabili se c'è una maggiore produzione di gas nell'intestino. Pertanto, 3 giorni prima dello studio, è necessario escludere l'uso di una dieta che aumenti il ​​numero di gas.

Per fare ciò, è necessario aderire a una dieta speciale che escluda l'uso di:

  • legumi;
  • un pomodoro;
  • cavolo;
  • bevande gassate;
  • alcol;
  • latticini.

Se una donna ha difficoltà ad astenersi dall'urinare, questo accade spesso durante la gravidanza, quindi puoi visitare il bagno. Successivamente, dovresti bere 1 litro d'acqua in modo che durante lo studio la vescica sia ben riempita. L'esame delle donne viene effettuato in qualsiasi giorno del ciclo mestruale..

Come si fa la ricerca

Molto spesso, la diagnosi viene eseguita per via transaddominale, attraverso la parete addominale. Durante la procedura, il paziente giace sul divano sulla schiena. Il medico esegue la procedura con un trasduttore ultrasonico, con uno speciale gel applicato su di esso. Se, durante la diagnosi, si ipotizza la presenza di pietre, sabbia, un processo tumorale, è possibile richiedere al paziente di condurre uno studio stando in piedi.

La diagnostica di solito non richiede più di 15 minuti. Potrebbe essere necessario valutare il livello di svuotamento completo dell'organo. Per fare ciò, alla donna può essere chiesto di visitare il bagno e quindi riesaminare la vescica. Se il paziente è obeso o si presume la presenza di un tumore, è possibile eseguire l'ecografia utilizzando i seguenti metodi:

  • Transvaginale. Il sensore viene quindi inserito nell'apertura vaginale. Lo studio può essere condotto solo per donne sessualmente attive.
  • Transrettalmente. Con l'aiuto di una sonda speciale inserita nell'apertura rettale. La diagnostica può essere eseguita sia per le donne sessualmente attive che per le vergini.

Controindicazioni

Le controindicazioni per l'esame ecografico della vescica includono nella forma addominale: incontinenza urinaria, poiché la diagnosi viene eseguita esclusivamente su una vescica piena, presenza di eccesso di peso (poiché con una quantità eccessiva di grasso sottocutaneo, c'è una diminuzione del contenuto informativo), lesioni cutanee nell'area indagata, presenza di cicatrici Vescica urinaria.

L'esame transrettale non viene eseguito per infiammazioni intestinali, ragadi anali, ostruzione intestinale o allergia al lattice. Il metodo transvaginale non è indicato per manifestazioni allergiche al lattice, presenza di una pleura vergine, presenza di gravidanza nel 2,3 trimestre, malattie infettive degli organi genitali.

risultati

Durante lo studio, il medico, valutando i parametri della vescica, può valutare i seguenti parametri:

  • quale forma della vescica, la deformazione può indicare la presenza di neoplasie;
  • taglia. Un organo ridotto parla di fibrosi, cistite frequente, ingrandita - iperplasia, restringimento dell'uretra, presenza di calcoli;
  • contorni;
  • che contenuto ha l'organo. Può essere coaguli di pus, sangue, ematoma, urina;
  • la presenza di neoplasie e la loro dimensione, forma, mobilità;
  • integrità o danni agli organi.

Se una donna ha la cistite, gli ultrasuoni possono mostrare contorni irregolari, pareti ingrandite. L'esame ecografico consente di identificare varie neoplasie, tra cui polipi, cisti, processi tumorali. Come risultato dello studio, è possibile diagnosticare la presenza di pervietà dei canali uretrali, neoplasie estranee, sedimenti, infiammazioni, aumento del tono, atonia, prolasso della vescica, diverticolosi e patologia nei genitali.

Norma

Dopo aver ricevuto un'immagine dello studio, il medico valuta i risultati con indicatori di norme. A una donna sana vengono diagnosticati i seguenti parametri:

  • la vescica dovrebbe essere a forma di pera con un organo pieno, dopo la minzione - a forma di piattino;
  • la struttura normale assomiglia a macchie scure sullo schermo del dispositivo;
  • il volume dell'urina varia tra 250-550 ml;
  • pareti con uno spessore da 2 a 4 mm;
  • velocità di riempimento di circa 50 ml all'ora;
  • l'urina residua non deve essere superiore a 40 ml.

Quali problemi vengono rilevati sugli ultrasuoni

I dati diagnostici sono forniti solo a titolo indicativo. Sulla base viene fatta una diagnosi. I muri ispessiti sono uno dei segni di una condizione patologica. Le patologie possono essere uniformi e focali. Sono caratteristici del lume chiuso dell'organo in studio. Questo di solito si verifica a seguito di ICD, tumori, parassiti, tubercolosi.

Spesso, l'ecografia della vescica mostra un deflusso ostruito dell'urina. Le cause di questa patologia includono la presenza di calcoli, iperplasia degli organi, patologie di innervazione e presenza di valvole. Una vescica di dimensioni ridotte viene diagnosticata a seguito di anomalie congenite, che sono indicate dalla presenza di una quantità ridotta di urina residua. Ciò è dovuto a invasioni parassitarie, cistiti frequenti, dopo aver subito un intervento chirurgico.

La diagnosi di sedimento flocculato si verifica nella cistite. Spesso il sedimento è formato da leucociti, cellule epiteliali, fosfati ed è un prerequisito per lo sviluppo dell'ICD. Nel corso della diagnosi, i fiocchi sembrano essere formazioni iperecogene. Le formazioni caratterizzate da una maggiore ecogenicità includono la presenza di calcoli, cisti, polipi, un lume ristretto nell'uretra, neoplasie.

Le formazioni con maggiore ecogenicità sono mobili, ad esempio pietre e polipi immobili. Sullo schermo delle apparecchiature ad ultrasuoni, le aree chiare rappresentano pietre, cisti - più scure. Spesso, lo studio determina la presenza di un reflusso di urina, che raggiunge la pelvi renale. Questo fenomeno si verifica a causa di patologie delle vie urinarie, pietre, scaglie, formazioni.

In questo caso, la diagnostica ecografica viene eseguita contemporaneamente a un Doppler. Questo tipo di studio valuta quanta urina viene lanciata e rimane, qual è la sua direzione e viene utilizzata per determinare la gravità della malattia. La diagnosi ecografica della vescica si riferisce a un metodo efficace per rilevare patologie all'inizio del loro sviluppo..

Ultrasuoni della vescica

L'ecografia della vescica è una moderna procedura hardware per la diagnosi del sistema urinario. L'ecografia consente di tracciare la struttura e i contorni dei tessuti della vescica, valutare lo stato degli organi adiacenti e calcolare il volume dell'urina residua. L'esame viene eseguito per via transaddominale, transrettale, transvaginale (con un esame completo degli organi pelvici nelle donne); in casi particolarmente rari - transuretrale.

Diagnostici ecografici e sonologi sono coinvolti nella procedura e nella decodifica dei dati, dopo di che le informazioni vengono trasmesse a uno specialista ristretto: urologo o nefrologo.

ATTENZIONE! L'incidenza delle malattie del sistema urinario è del 10%, di cui il 60% dei casi è causato da problemi alle vie urinarie. Per questo motivo, si consiglia di sottoporsi a esami preventivi ogni 2-3 anni per rilevare patologie nelle prime fasi..

Indicazioni per la ricerca

L'esame ecografico della vescica è prescritto nei seguenti casi:

  • prolasso degli organi pelvici;
  • patologie infettive e infiammatorie delle vie urinarie;
  • fibrosi delle pareti (con una piccola vescica anormale);
  • ematuria dovuta a microtraumi;
  • violazione del metabolismo del sale con formazione di pietre;
  • vene varicose delle pareti della vescica;
  • uretrocele (cisti del segmento intravescicale dell'uretere).

La presenza di calcoli, tumori, diverticoli nella struttura delle vie urinarie può essere indicata da cambiamenti caratteristici nei test delle urine.

Inoltre, uno qualsiasi dei sintomi di malattie del sistema genito-urinario può diventare la ragione della procedura ecografica:

  • sensazioni dolorose durante la minzione;
  • enuresi;
  • urgenza frequente;
  • debole deflusso di urina;
  • ritardo all'inizio della minzione;
  • dolore nella parte bassa della schiena e nella parte bassa della schiena e / o nell'addome.

Ultrasuoni della vescica nelle donne

L'esame può avvenire insieme all'utero e alle ovaie. Per ottenere informazioni generali, viene utilizzata la scansione addominale (attraverso la parete addominale); per un'immagine e un dettaglio più chiari delle strutture, è prescritta la diagnostica transvaginale.

L'ecografia della vescica nelle donne mostra tutto ciò che riguarda le vie urinarie, così come lo stato del sistema riproduttivo femminile, la durata della gravidanza, la presenza di parto precedente.

RIFERIMENTO! L'ecografia della vescica durante la gravidanza è completamente sicura per la salute del bambino.

Come viene eseguita un'ecografia della vescica nelle donne

  • il paziente assume una posizione orizzontale sdraiato sulla schiena;
  • un gel di contatto viene applicato sulla pelle dell'area sovrapubica;
  • il sensore addominale scansiona l'area di proiezione della vescica;
  • i dati ottenuti vengono inseriti in un apposito modulo (se necessario, viene allegata un'immagine).
  • la paziente si toglie i vestiti sotto la vita e assume una posizione supina, con le gambe piegate alle ginocchia (postura standard per visita ginecologica);
  • il sensore viene inserito in un preservativo, lubrificato con un gel speciale e inserito delicatamente nella vagina a una profondità ridotta;
  • ruotando leggermente la maniglia del sensore, viene eseguito un rilevamento con fissazione dei dati;
  • stampa le informazioni ricevute con successiva decodifica.

RIFERIMENTO! L'ecografia transrettale della vescica viene eseguita raramente nelle pazienti di sesso femminile. Indicazioni primarie: imene intatto e trauma / patologia vaginale che complica la diagnosi transvaginale.

Ultrasuoni della vescica negli uomini

Per gli uomini sono disponibili 2 metodi principali di esame: metodi addominali esterni e transrettali.

Transrettale fornisce un'immagine più chiara e consente di valutare l'interazione della vescica con le strutture adiacenti (prostata, uretra).

Come viene eseguita un'ecografia della vescica negli uomini

Il metodo addominale è simile a quello delle donne e viene eseguito quando si esamina solo la vescica.

L'ordine di esecuzione della procedura transrettale:

  • il paziente si toglie i vestiti sotto la vita e assume la posizione fetale (piegando le ginocchia al petto);
  • il sensore viene isolato con un preservativo, lubrificato con gel e inserito delicatamente nel retto fino a una profondità di 6-7 cm;
  • ruotando leggermente la maniglia del sensore, fissare la struttura della vescica e degli organi adiacenti.

Se contemporaneamente vengono diagnosticati problemi alla prostata, viene determinata l'urina residua. Per fare ciò, durante la procedura, al paziente viene chiesto di urinare e quindi si prosegue la diagnosi determinando la quantità di urina nella vescica..

Formazione

Prima di capire come prepararsi per un'ecografia della vescica, familiarizzare con il metodo di esame selezionato (addominale, transvaginale, transrettale). La sequenza delle procedure preparatorie dipende in gran parte da questo.

La scansione addominale esterna standard è la stessa per entrambi i sessi. A tale scopo, procedi come segue:

  • bilancia la tua dieta pochi giorni prima dell'esame; sbarazzarsi di cibi che provocano gas e stitichezza;
  • alla vigilia della procedura, svuotare completamente l'intestino con lassativi;
  • un paio d'ore prima della procedura, iniziare a bere acqua in piccole porzioni (il volume consigliato è di 1,5 litri); se non sai come riempire la vescica prima degli ultrasuoni a causa della ritenzione urinaria, bevi prima un diuretico.

Lo studio sulla preparazione transrettale è simile a quello addominale ma richiede un'enfasi sulla pulizia dell'intestino.

La preparazione per l'ecografia della vescica nelle donne con il metodo transvaginale esclude l'uso di acqua in grandi quantità (al contrario, è meglio se la vescica è vuota).

RIFERIMENTO! L'esame transuretrale consente di valutare la relazione tra lo stato della vescica e il canale uretrale. Raramente fatto a causa dell'alto rischio di lesioni e complicazioni uretrali.

Risultati della ricerca

La procedura ecografica rivela i seguenti parametri:

  • La forma della vescica riflette le condizioni degli organi adiacenti. Nelle donne, può dire molto sullo stato dell'utero, sulla presenza e sullo stadio della gravidanza, nonché sul numero di nascite già esistenti..
  • Le taglie dipendono dall'età e dal sesso (per gli uomini adulti è normale - 305-770 mm; per le donne - 250-550 mm). Un eccesso eccessivo di questi volumi indica la presenza di calcoli o tumori nell'organo, che impediscono il libero flusso di urina. Un'eccessiva riduzione del volume può essere una conseguenza di degenerazione tubercolare dei tessuti, fibrosi delle pareti dovuta a frequenti cistiti, interventi chirurgici o un corso intensivo di radio o chemioterapia. Qualcosa di simile può essere osservato con anomalie congenite o nel caso della schistosomiasi (una lesione parassitaria della parete vescicale con vermi piatti).
  • L'ecogenicità della vescica dovrebbe normalmente essere assente (ad eccezione dei cambiamenti legati all'età). Questo è il segno principale di un processo patologico (infiammazione, tumori, calcoli, cisti): maggiore è l'ecogenicità, più densa è la struttura che l'ha provocata. Le pietre hanno la massima ecogenicità.
  • Lo spessore medio della parete è di 2-4 mm (a seconda della pienezza dell'organo). Il superamento dello spessore di 5 mm indica un cambiamento patologico, la cui natura - generale o locale - indica una ragione o l'altra: cistite cronica, diverticolosi, infezione parassitaria, tubercolosi tissutale.

L'ecografia della vescica può rilevare i segni di un processo infiammatorio acuto sotto forma di un infiltrato o sedimento da leucociti e cellule epiteliali. Questa struttura mobile di solito si accumula sul retro della vescica ed è facilmente visibile sul monitor..

RIFERIMENTO! L'ecografia Doppler può rilevare la presenza di reflusso di urina dalla vescica agli ureteri, che può essere associato ad anomalie dello sviluppo o alla presenza di formazioni estranee (tumori, calcoli) che bloccano la bocca dell'uretere.

Ecografia della vescica: prezzi a Mosca

Un esame ecografico è una delle procedure più informative e allo stesso tempo accessibili. La disponibilità di attrezzature moderne di alta qualità consente una scansione completa dei cambiamenti strutturali nei tessuti e negli organi

Se non sai ancora dove fare un'ecografia della vescica a Mosca, il Policlinico Otradnoye è pronto a offrirti i suoi servizi. Prezzi convenienti, tecnologia moderna, medici esperti e un atteggiamento amichevole da parte del personale rendono questa procedura informativa, redditizia e minimamente scomoda per il paziente..

Ultrasuoni della vescica - preparazione, misure prima della procedura, indicazioni e controindicazioni, tecnica per uomini e donne, interpretazione dei risultati, prezzo

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

L'ecografia (ultrasuoni) della vescica è un tipo di diagnostica strumentale di questo organo, basata sull'ottenimento di immagini di vari tessuti dalle onde ultrasoniche.

Ultrasuoni della vescica: l'essenza ei principi del metodo diagnostico

L'esame ecografico della vescica, come suggerisce il nome del metodo, si basa sulla possibilità di ottenere un'immagine di un organo su un monitor facendovi passare onde ultrasoniche. Cioè, un sensore speciale emette onde ultrasoniche con un'alta frequenza di vibrazione, che non vengono catturate dall'orecchio umano. Queste onde attraversano vari tessuti, ne vengono parzialmente assorbite, parzialmente riflesse e rifratte. Le onde ultrasoniche riflesse vengono restituite e captate dallo stesso trasduttore che le emette. Inoltre, le onde ultrasoniche riflesse catturate vengono amplificate dal dispositivo, elaborate automaticamente e un'immagine degli organi interni e dei tessuti viene visualizzata sul monitor della macchina ad ultrasuoni..

A seconda delle proprietà della struttura biologica, assorbe più o meno onde ultrasoniche, a causa delle quali un diverso numero di onde viene riflesso al sensore. È l'irregolarità della capacità assorbente e riflettente dei tessuti che consente di creare un'immagine di vari oggetti sul monitor.

L'ecografia della vescica è uno studio altamente informativo che consente di valutare le condizioni generali dell'organo e determinare la natura dei cambiamenti patologici presenti in esso, poiché il contenuto della vescica e delle sue pareti riflette un numero diverso di onde ultrasoniche, rendendo l'immagine sul monitor chiara e conveniente per l'analisi.

L'ecografia consente di valutare la struttura delle pareti della vescica, determinarne il volume e la forma, identificare calcoli, diverticoli, tumori, prolasso degli ureteri nella vescica, ecc. Inoltre, l'ecografia consente di valutare le condizioni della parete vescicale e ottenere ulteriori informazioni dopo cistoscopia, urografia e tomografia computerizzata. Durante l'ecografia della vescica, non è possibile rilevare solo piccoli tumori che si trovano nella fase iniziale di crescita, nonché tumori situati nella regione della cupola della vescica.

L'ecografia della vescica è una manipolazione sicura e indolore che non provoca sensazioni spiacevoli a una persona durante la sua attuazione. Solitamente, un'ecografia dura circa 15 minuti, durante i quali il medico sposta il sensore sull'addome ed esamina l'immagine che appare sul monitor per identificare le alterazioni patologiche esistenti. L'ecografia della vescica, rispetto ad altri metodi di esame strumentale di questo organo, ha un vantaggio innegabile: non richiede l'iniezione di un catetere urinario e di un fluido nella vescica, il che, naturalmente, riduce la probabilità di lesioni e infezioni e inoltre non dà al paziente alcun disagio tangibile.

Indicazioni per l'ecografia della vescica

L'ecografia della vescica è un'operazione semplice, relativamente economica e non arrecante fastidio all'esame del paziente, che, per queste caratteristiche, trova largo impiego. In considerazione del contenuto di informazioni piuttosto elevato degli ultrasuoni nell'identificazione di varie malattie della vescica, questo metodo diagnostico è prescritto e utilizzato per una gamma molto ampia di indicazioni. Possiamo dire condizionatamente che l'ecografia della vescica è uno studio di screening, l'indicazione per la quale è il minimo sospetto della presenza di malattie di questo organo.

Tuttavia, nonostante l'uso diffuso degli ultrasuoni della vescica nella pratica clinica, è possibile identificare le condizioni in cui questo studio è chiaramente indicato per la conduzione. Quindi, le indicazioni per la produzione obbligatoria di ultrasuoni della vescica sono le seguenti condizioni e malattie:

1. Sospetto di patologia congenita del sistema urinario (ad esempio, rene policistico, rene a ferro di cavallo, megacalyx, assenza di un rene, prolasso del rene), che si manifesta come disagio durante la minzione, ritenzione urinaria, frequenti processi infiammatori negli organi genito-urinari, episodi di temperatura corporea urinaria, febbre (quando improvvisamente si alza, trattiene ostinatamente, non si confonde con le droghe e poi si normalizza da solo), ecc..

2. Eventuali malattie degli organi del sistema urinario trasferite in passato (ad esempio, pielonefrite, cistite, glomerulonefrite, nefrite tubulo-interstiziale, ecc.).

3. Sospetto della presenza di malattie del sistema urinario e riproduttivo nel presente, che si basa sulla presenza di uno dei seguenti sintomi in una persona:

  • Minzione frequente
  • Ritenzione di urina (nessuna minzione o un piccolo volume di urina) per 6-12 ore;
  • Sensazione di svuotamento incompleto della vescica dopo la minzione;
  • Dolore, bruciore, crampi o qualsiasi fastidio durante la minzione;
  • Difficoltà a urinare (per urinare, devi sforzarti, ecc.);
  • Sangue, torbidezza o fiocchi nelle urine;
  • La presenza di eritrociti, leucociti, cilindri o batteri nell'analisi generale delle urine;
  • Dolore nell'addome inferiore e / o nel perineo e / o sopra il pube e / o nella regione lombare;
  • Precedente diagnosi o sospetto di urolitiasi.

4. Sospetta lesione traumatica della vescica (p. Es., Dopo un grave colpo all'addome, al perineo, stupro, ecc.).

5. Sospetto della presenza di neoplasie nella vescica o negli organi pelvici (può manifestarsi come dolore nella parte inferiore dell'addome, sangue nelle urine, ritenzione urinaria, difficoltà a urinare, ecc.).

6. Cistite frequente.


7. Prima e dopo interventi o manipolazioni diagnostiche strumentali sugli organi del sistema urinario.

Non in tutti i casi sopra indicati, l'ecografia della vescica consente di diagnosticare con precisione, ma la sua condotta è indicata per distinguere tra loro varie patologie, manifestate da sintomi simili.

Controindicazioni agli ultrasuoni della vescica

Non ci sono praticamente controindicazioni per condurre un'ecografia della vescica, poiché il metodo di esame è semplice e non implica l'implementazione di manipolazioni complesse associate all'introduzione di varie sostanze, sensori, ecc. Nelle aperture naturali del corpo. Tuttavia, nonostante la semplicità e la sicurezza dell'ecografia della vescica, ci sono ancora le seguenti controindicazioni per questo studio:

  • La presenza di dermatite o un processo infiammatorio sulla pelle dell'addome o dei lati (poiché uno speciale gel viene applicato sulla pelle per gli ultrasuoni per migliorare la qualità dell'immagine sul monitor, quindi sullo sfondo della dermatite esiste una possibilità (anche se bassa) di un'esacerbazione del processo infiammatorio);
  • Una reazione allergica al gel applicato sulla pelle per gli ultrasuoni, che è apparsa l'ultima volta durante la produzione della diagnostica ecografica (in questo caso, dovresti usare un altro mezzo o rifiutare gli ultrasuoni);
  • Una vescica traboccante (quando una persona non ha urinato per più di 4 ore apposta oa causa di una malattia);
  • Incapacità di riempire la vescica al volume richiesto (ad esempio, a causa di traumi, drenaggio stabilito nella cavità addominale, sullo sfondo dell'incontinenza urinaria cronica o in pazienti in emodialisi).

Le controindicazioni di cui sopra alla produzione di ultrasuoni della vescica sono relative, cioè, se sono disponibili, non è desiderabile condurre uno studio, ma se è assolutamente necessario, puoi comunque fare un'ecografia con cautela.

Preparazione per l'ecografia della vescica (prima dell'ecografia della vescica)

Inoltre, è necessario portare con sé dal medico un asciugamano o un tovagliolo asciutto per un'ecografia in modo da rimuovere il gel dalla pelle addominale dopo l'esame. Per la comodità della procedura e il benessere confortevole su un'ecografia della vescica, si consiglia di indossare una tuta da ginnastica o vestirsi come una vestaglia, in generale, tali vestiti in cui non sarà difficile esporre il basso addome.

Oltre al metodo transaddominale, l'ecografia della vescica può essere eseguita anche per via transrettale (attraverso il retto) o transvaginale (attraverso la vagina nelle donne). Se l'ecografia della vescica viene prescritta per via transrettale o transvaginale, è necessario anche bere liquidi 1,5 - 2 ore prima dello studio. E, inoltre, il giorno dell'ecografia (poche ore prima dello studio), pulire l'intestino con un clistere, supposte di glicerina, ecc..

Preparazione per l'ecografia della vescica negli uomini e nelle donne

La preparazione per l'esame viene eseguita da uomini e donne allo stesso modo, poiché non ci sono differenze fondamentali nella procedura per entrambi i sessi..

Come viene eseguita l'ecografia della vescica??

A seconda di dove è posizionato il sensore del dispositivo, ci sono quattro opzioni per condurre gli ultrasuoni della vescica: attraverso l'accesso transaddominale, transrettale, transvaginale e transuretrale. L'approccio transaddominale è il posizionamento di una sonda ecografica sull'addome del paziente. Con l'accesso transrettale, il sensore del dispositivo viene inserito nel retto, con accesso transvaginale - nella vagina e con accesso transuretrale - nell'uretra.

L'accesso transaddominale per l'ecografia della vescica è il più semplice, il più conveniente e il più sicuro, per cui la maggior parte degli studi sugli organi viene attualmente svolta in questo modo. Gli approcci transvaginali e transrettali forniscono maggiori informazioni sulla vescica, ma vengono utilizzati meno spesso, solo quando è necessario ottenere dati completi e dettagliati al massimo. L'accesso transrettale viene spesso utilizzato anche negli uomini quando è necessario valutare le condizioni non solo della vescica, ma anche della ghiandola prostatica, delle vescicole seminali e di altri organi genitali. L'accesso transvaginale per l'ecografia della vescica viene utilizzato solo per le donne e il transrettale viene utilizzato principalmente per uomini e ragazze (vergini). L'ecografia transrettale della vescica urinaria nelle donne adulte viene eseguita raramente, preferendo, se necessario, ottenere dati dettagliati sullo stato dell'organo, accesso transvaginale. L'accesso transuretrale per la produzione di ultrasuoni della vescica è usato raramente, poiché richiede attrezzature costose speciali e la necessità di anestesia. Considera come viene eseguita l'ecografia della vescica con metodi transaddominali, transvaginali e transrettali.

Per eseguire un'ecografia utilizzando un approccio transaddominale, il paziente deve sdraiarsi sulla schiena su un divano ed esporre l'addome inferiore (l'area dal pube all'ombelico). Il medico applicherà un gel speciale sull'addome per migliorare la qualità dell'immagine ottenuta sul monitor. Il gel di solito è freddo, quindi nei primi secondi dopo averlo applicato, potresti provare disagio, ma passerà rapidamente. Successivamente, il medico fisserà saldamente il sensore della macchina ad ultrasuoni all'addome e lo sposterà lungo la superficie della pelle con una leggera pressione, ricevendo immagini della vescica sullo schermo da varie angolazioni. La procedura è completamente indolore e di solito dura dai 5 ai 15 minuti. Dopo il completamento dell'ecografia, il medico rimuoverà il sensore dall'addome e il paziente dovrà pulire la pelle e vestirsi.

In alcuni casi, quando viene prescritta un'ecografia transaddominale della vescica con la determinazione del volume di urina residua, dopo l'esame principale, il medico chiede al paziente di urinare, dopodiché mette nuovamente il sensore allo stomaco, misura i parametri necessari e determina quanti millilitri di urina sono rimasti nell'organo dopo la minzione.

Per l'ecografia della vescica mediante accesso transvaginale, una donna viene posta su un divano sdraiata sulla schiena con le ginocchia piegate e le gambe divaricate. Sarà necessario rimuovere gli indumenti dalla metà inferiore del busto, compresa la biancheria intima. Successivamente, il medico lubrifica il sensore con un gel speciale, vi mette un preservativo o un cappuccio di gomma sterilizzato e inserisce il dispositivo nella vagina. Ruotando il sensore nella vagina da diverse angolazioni, il medico vede sul monitor un'immagine della vescica da diverse angolazioni, che gli consente di diagnosticare varie patologie. Dopo aver completato il test, il medico rimuove la sonda dalla vagina e la donna può vestirsi e allontanarsi.

Per l'ecografia della vescica mediante accesso transrettale, il paziente deve sdraiarsi sul divano su un fianco, tirare le gambe piegate alle ginocchia verso lo stomaco, avendo precedentemente tolto i vestiti dal basso addome. Il medico lubrifica il sensore con il gel, vi mette uno speciale cappuccio sterile o preservativo e inserisce lo strumento nel retto di 5-6 cm. Inoltre, cambiando la posizione del sensore, il medico riceve le immagini della vescica sul monitor da diverse angolazioni. Dopo aver completato lo studio, il medico rimuove lo strumento dal retto, dopodiché il paziente può vestirsi e andarsene.

Ultrasuoni della vescica nelle donne e negli uomini

Non ci sono differenze fondamentali nella conduzione degli ultrasuoni della vescica negli uomini e nelle donne, ma ci sono una serie di caratteristiche che dovrebbero essere menzionate. Quindi, agli uomini viene solitamente prescritta un'ecografia della vescica per determinare il volume di urina residua, che è dovuta, in primo luogo, alla necessità di diagnosticare la patologia non solo della vescica, ma anche degli organi genitali situati accanto ad essa (prostata, vescicole seminali). E in secondo luogo, negli uomini, una semplice ecografia della vescica è meno informativa che nelle donne, quindi, per una diagnosi di alta qualità, è necessario determinare un numero maggiore di parametri, uno dei più importanti dei quali è il volume di urina residua. Se un uomo sospetta una patologia solo degli organi del sistema urinario, di solito viene prescritta un'ecografia transaddominale. Ma se si sospetta la patologia di un uomo non solo del sistema urinario, ma anche del sistema riproduttivo, oppure è necessario distinguere tra le malattie della vescica e le vescicole prostatiche / seminali, viene prescritta un'ecografia transrettale. Poiché gli uomini hanno spesso situazioni in cui il medico deve determinare esattamente se i sintomi esistenti sono dovuti alla patologia del sistema urinario o riproduttivo, in pratica, ai rappresentanti del sesso più forte viene solitamente prescritta l'ecografia transrettale della vescica.

Alle donne viene solitamente prescritta un'ecografia transaddominale della vescica senza determinare il volume di urina residua, poiché questo studio è sufficiente per la diagnosi. Se il medico ha bisogno dei dati più accurati, alle donne viene solitamente prescritta un'ecografia transvaginale della vescica, che consente non solo di aumentare il contenuto informativo della diagnosi delle malattie della vescica, ma anche di distinguerle dalla possibile patologia degli organi genitali (annessite, salpingite, ecc.).

Non ci sono altre differenze fondamentali nell'ecografia della vescica tra donne e uomini..

Quali parametri vengono valutati dagli ultrasuoni della vescica?

Quando si esegue un'ecografia, vengono necessariamente valutati i seguenti parametri:

  • Posizione della vescica rispetto agli organi e ai tessuti adiacenti;
  • Lo stato del triangolo di Lieto e del collo vescicale;
  • Dimensioni della vescica (vengono misurate tre dimensioni: larghezza, lunghezza e profondità);
  • Forma della vescica (normalmente rotonda, ovale o leggermente triangolare, sempre simmetrica);
  • I contorni della vescica (uniforme, irregolare, smerlata, ecc.);
  • Condizione e spessore della parete della vescica;
  • Volume della vescica;
  • Espulsione dagli ureteri e velocità di riempimento della vescica con l'urina;
  • La presenza di neoplasie nella vescica (se vengono rilevate, viene determinata la loro forma, dimensione, modello di crescita);
  • La presenza di sospensioni (pus, sangue, sabbia, ecc.) E pietre nel contenuto della vescica;
  • Condizione degli ureteri.

Il medico deve scattare due foto della vescica: trasversale con l'uretere e longitudinale. Una valutazione completa dei parametri di cui sopra, che riflette lo stato della vescica, consente al medico di diagnosticare varie patologie d'organo.

Decodifica ecografia della vescica

Normalmente, la vescica dovrebbe avere una forma rotonda, ovale o leggermente triangolare, con contorni chiari e uniformi. Lo spessore della parete della vescica è normalmente di 2-5 mm e l'interno dell'organo deve essere cavo (eco-negativo) senza sospensione, inclusioni puntiformi (pietre, coaguli di sangue), ecc. Il medico valuta anche il rilascio dagli ureteri nella vescica, che normalmente è visibile sul monitor, e la sua velocità è fino a 14,5 cm / s. La velocità di riempimento della vescica con l'urina è normalmente di 50 ml all'ora e il volume dell'organo nelle donne varia da 250 a 550 ml e negli uomini da 350 a 750 ml.

Un segno di patologia è un ispessimento della parete della vescica superiore a 5 mm, che può indicare un processo infiammatorio, chiusura del lume di un organo con una pietra o un tumore..

Se il contorno della vescica è smerlato, attorno ad esso vengono visualizzate cisti o un muro biforcuto, allora questo indica diverticoli, ureterocele, ecc..

Se il volume della vescica è più del normale, questo può essere un segno di restringimento, calcoli o traumi dell'uretra, ingrossamento della prostata negli uomini, cistocele, vescica neurogena. Se il volume della vescica è inferiore al normale, ciò potrebbe indicare cistite, schistosomiasi o un tumore..

Piccole lesioni iperecogene / ipoecogene nella cavità vescicale possono indicare cistite o sabbia. Se le lesioni iperecogene / ipoecogene sono più grandi, questo potrebbe essere un segno di calcoli, cisti, polipi o tumori della vescica. Polipi, cisti e tumori di solito sembrano inclusioni iperecogene immobili nella cavità della vescica e pietre e sabbia - come mobili.

Se il medico registra il flusso inverso di urina dalla vescica agli ureteri, questo può indicare neoplasie, calcoli, sabbia o anomalie nella struttura degli organi urinari.

Il volume di urina residua è normalmente inferiore a 50 ml e, se ce n'è di più, questo può essere un segno di un processo infiammatorio, calcoli, tumori (e negli uomini anche patologia della prostata, vescicole seminali).

Abbiamo indicato i principali segni ecografici della norma e della patologia della vescica, sulla base dei quali si può solo navigare approssimativamente nelle condizioni generali dell'organo. Ma una decodifica completa dei dati ecografici può essere eseguita solo da un medico, tenendo conto dei sintomi clinici e dei dati di altri esami (analisi, sondaggi, ecc.).

Prezzo dell'ecografia della vescica

Attualmente, il costo di un'ecografia della vescica con un accesso transaddominale varia da 500 a 3500 rubli. Il costo della ricerca è leggermente inferiore nelle istituzioni sanitarie pubbliche e più costoso nei centri privati. Inoltre, il costo dello studio dipende dall'inclusione o meno della determinazione del volume residuo di urina. Se un tale parametro è incluso nello studio, costa circa il doppio di una semplice ecografia della vescica senza determinare il volume di urina residua.

Ultrasuoni della vescica - video

Autore: Nasedkina A.K. Specialista di ricerca biomedica.

Ultrasuoni della vescica: una tecnica efficace per esaminare l'organo

La vescica nel corpo umano funge da serbatoio in cui si accumula l'urina, che è formata dai reni. Per il rilevamento tempestivo di possibili patologie, vengono utilizzati vari tipi di esami, tra i quali l'esame ecografico (ultrasuoni) è completamente sicuro ed efficace..

A cosa servono gli ultrasuoni e cosa può essere determinato

L'implementazione della procedura ecografica aiuta a identificare una vasta gamma di anomalie nel lavoro dell'organo ea valutare vari parametri:

  • determinazione dei contorni, volume, dimensioni e spessore della parete dell'organo in questione;
  • determinazione del volume della cosiddetta urina residua;
  • valutazione del lavoro degli ureteri;
  • rilevamento tempestivo della presenza di neoplasie;
  • diagnosi di urolitiasi;
  • identificazione di patologie nello sviluppo dell'organo;
  • trovare focolai di infiammazione.

Quindi, con una piccola dimensione dell'organo, il medico può diagnosticare la fibrosi della parete, la cistite cronica. Con una dimensione maggiore, è possibile che ci siano calcoli nella vescica o si sviluppi un adenoma prostatico. Dopo aver decriptato i dati, vengono trasferiti a uno specialista altamente specializzato (urologo o nefrologo), che effettua la diagnosi.

Va notato che un'ecografia è consigliata anche in assenza di segni evidenti della presenza di malattie almeno una volta ogni diversi anni, poiché tale prevenzione eviterà lo sviluppo di complicanze, inizierà il trattamento prima del passaggio della malattia allo stadio cronico.

Indicatori della norma per la vescica

La vescica è un organo che può cambiare le sue dimensioni a seconda di quanto è piena. L'ecografia della vescica aiuta a identificare i seguenti parametri:

  1. Il modulo. Descrizione: la vescica può assumere varie forme, a seconda di quanto è piena e dello stato degli organi ad essa adiacenti. Ad esempio, nelle rappresentanti femminili, il modulo è direttamente correlato alla posizione dell'utero, al parto (il loro numero), allo stato di gravidanza.
  2. Struttura strutturale. La struttura della vescica dovrebbe normalmente essere eco-negativa. Un parametro come l'ecogenicità è influenzato dal criterio dell'età: con l'invecchiamento aumenta se sono presenti processi infiammatori cronici.
  3. Volume. Il volume dell'organo nei maschi è leggermente più grande che nelle donne e in media è compreso tra 350 e 750 millilitri. Per le rappresentanti femminili, questo valore varia tra 250-550 millilitri. Non sono esclusi cambiamenti significativi in ​​questo parametro dovuti alla gravidanza, alla presenza di formazioni tumorali, patologie nel cambiamento di organi situati nelle immediate vicinanze, operazioni precedenti e altri fattori..
  4. Spessore del muro. Sono formati dalle mucose fibrose esterne e interne. Il grado di riempimento dell'organo influisce sullo spessore della parete, per cui può, in media, raggiungere 2-4 millimetri. Per qualsiasi violazione del tipo di parametro locale, di regola, giudicano il verificarsi di patologia.
  5. Riempimento e svuotamento. La velocità di riempimento è normalmente di almeno 50 millilitri all'ora. Con l'accumulo di oltre 100 millilitri di urina, una persona sente il primo bisogno di urinare. Un adulto deve svuotare la vescica almeno 4 volte al giorno, mentre in un atto normalmente vengono rilasciati 150-250 millilitri di urina.
  6. La quantità di urina residua. Questo indicatore non deve superare i 50 millilitri in conformità con le norme stabilite, la situazione opposta indica la possibile presenza di deviazioni nel funzionamento dell'organo.

Decifrare i risultati dell'esame ecografico

Un'ecografia aiuta a identificare i sintomi sottostanti per la diagnosi iniziale. Le informazioni ottenute a seguito della procedura possono essere interpretate in diversi modi a seconda di come è stata eseguita. Anche la qualifica di uno specialista influisce.

Quando si decodifica un'ecografia della vescica, si presta attenzione alla presenza o all'assenza di segni ecografici che indicano danni d'organo:

  1. Ispessimento delle pareti. Il muro può essere considerato spesso se supera lo spessore di 4-5 millimetri. In questo caso, c'è una selezione di un tipo di ispessimento uniforme o locale. L'identificazione di questo sintomo nella maggior parte dei casi indica la presenza di cistite cronica. Una tale deviazione può portare a un diverticolo della vescica, alla sua lesione parassitaria, alla lesione tubercolare e ad altre malattie..
  2. Ridimensionamento. Espresso in un aumento o viceversa, in una diminuzione della vescica. Una situazione in cui la vescica si ingrandisce indica che è eccessivamente stirata dall'urina. Ciò accade se si forma un accumulo di calcoli o un tumore nell'organo, bloccandolo e impedendo il flusso di urina, a seguito del quale si osserva il suo accumulo.
  3. Processo inverso. Quando la vescica è di dimensioni ridotte, deriva da schistosomiasi in stadio avanzato, cistite frequente con tubercolosi, procedure chirurgiche e chemioterapia. Il processo di riduzione delle dimensioni può essere osservato se ci sono anomalie congenite o lesioni aspecifiche dell'organo nell'ultima fase dello sviluppo..
  4. Infiltrazione o sedimento infiammatorio. Questo sintomo si sviluppa a seguito della fase acuta dell'infiammazione della vescica, cioè della cistite. Fango o fiocchi, come viene anche chiamato, si riferisce all'accumulo di cellule infiammate, che includono cellule epiteliali e leucociti. Meno comunemente, il precipitato è formato da cristalli di sale, ossalati. La cistite acuta è accompagnata dalla presenza di un sedimento mobile, la cui localizzazione è la parete posteriore dell'organo. Gli ultrasuoni possono rilevare questo sintomo.
  5. Formazioni ecogene. È uno dei sintomi più comuni osservati su un'ecografia. Le formazioni possono essere sia di natura tumorale che non tumorale. Possono essere sia mobili che adiacenti alla parete dell'organo. Il tipo di educazione sugli ultrasuoni è determinato dalla loro ecogenicità, ad esempio una pietra ha un'ecogenicità massima, una ciste ha un minimo.
  6. Reflusso di urina. Il reflusso si riferisce al flusso di urina negli ureteri. I casi più gravi portano al suo lancio nella pelvi renale. Il verificarsi di un tale sintomo è associato a varie patologie con blocco simultaneo degli orifizi ureterali. Il reflusso di urina si forma a causa di anomalie congenite associate allo sviluppo dell'uretra, al funzionamento della vescica; la presenza di formazioni straniere. La diagnosi di questo sintomo sugli ultrasuoni suggerisce la necessità di uno studio ripetuto con l'ecografia Doppler per determinare la quantità di urina lanciata, la direzione del suo flusso. Inoltre, lo studio rivelerà uno dei 5 gradi di reflusso stesso..

Come prepararsi adeguatamente per un'ecografia

Di grande importanza nella diagnostica è la corretta implementazione di tutte le procedure preparatorie prima di superare lo studio. I requisiti di base per la preparazione per un'ecografia sono gli stessi sia per gli uomini che per le donne. Va ricordato che l'organo in esame dovrebbe essere pieno, per il quale è necessario cercare di astenersi dallo svuotare e bere la quantità richiesta di liquido - circa 2 litri poche ore prima dell'inizio della procedura.

Inoltre, la preparazione per l'ecografia della vescica è influenzata dal metodo di conduzione dello studio. Esistono 4 metodi principali.

Metodo transaddominale

Con il metodo transaddominale per eseguire la procedura, è necessario eseguire misure preliminari, consistenti nella preparazione degli intestini e nel riempimento della vescica. Per questo, viene prescritta una dieta speciale per 1-2 giorni prima dello studio..

Si raccomanda inoltre di escludere dalla dieta frutta e verdura che non siano state trattate termicamente. Per ridurre i gas, il corpo dovrebbe essere preparato con microclittori, supposte di glicerina, carbone attivo o altri farmaci.

Anche la vescica deve essere preparata. Circa 4-5 ore prima dell'inizio della procedura, è necessario bere 2-3 bicchieri d'acqua e cercare di astenersi dall'andare in bagno. Se la tua vescica è in ritardo, puoi prendere un diuretico prescritto dal medico..

Metodo transrettale

Il metodo ecografico transrettale prevede lo svuotamento del retto. Esistono diversi metodi di preparazione, tra cui l'uso di microclisteri, supposte di glicerina, l'uso di un lassativo a base vegetale.

Per utilizzare i microclittori, sono necessari i seguenti elementi: siringa di Janet, soluzione, mezzo per lubrificare la punta. Come soluzione, puoi preparare brodo di camomilla o soluzione salina, aggiungere olio e riscaldare immediatamente prima dell'uso. Quindi raccogliere la soluzione, lubrificare la punta con vaselina o una sorta di crema grassa. La soluzione deve essere iniettata lentamente, respirando profondamente. Dopo aver rimosso la lattina, si consiglia di sdraiarsi su un fianco per almeno 15 minuti.

Lo svuotamento intestinale è facilitato dall'assunzione di farmaci che hanno un effetto lassativo, ad esempio phytolax, senadexin, mucofalk e altri.

Altri metodi di ricerca

Il metodo ecografico transvaginale richiede la pulizia dell'intestino come prerequisito. Nessun riempimento d'organo necessario.

Il metodo transuretrale consiste nell'osservare misure preparatorie per garantire una buona tollerabilità del farmaco. Quindi, prima della ricerca sulla base di questo metodo, è necessario escludere l'uso di cibo in quantità abbondanti, bevande alcoliche, prodotti del tabacco.

Si consiglia inoltre di occuparsi in anticipo della presenza di alcune cose:

  • pannolini o asciugamani usa e getta;
  • tovaglioli;
  • preservativo;
  • copriscarpe.

Com'è la procedura

Il metodo di ricerca transaddominale più comune.

Prima di tutto, il paziente si sdraia sul divano. Dopo aver rilasciato la parte inferiore dell'addome dai vestiti, segue una procedura per l'applicazione di un gel speciale. Quindi il medico applica un sensore all'area in cui viene applicato il gel e con una leggera pressione viene applicato lungo l'addome per esaminare la vescica e gli organi nelle immediate vicinanze..

La durata dello studio è di circa 20 minuti. Successivamente, al paziente viene fornito un modulo che indica i risultati della procedura..

Controindicazioni per la ricerca

In generale, l'ecografia non può essere eseguita se:

  • ferite;
  • ustioni;
  • piodermite;
  • herpes;
  • tubercolosi cutanea;
  • Malattia di Liam;
  • processi infiammatori.

Pertanto, prima di eseguire la procedura, è imperativo consultare un medico per prevenire possibili complicazioni..

L'ecografia della vescica viene eseguita nelle donne e negli uomini: cosa mostra lo studio?

Una diagnosi competente delle patologie della vescica in pazienti di tutte le categorie è impossibile senza l'ecografia. L'ecografia si è affermata da tempo come il metodo più informativo e confortevole. Tuttavia, affinché i risultati siano accurati e significativi, è importante prepararsi adeguatamente per l'esame. La domanda principale dell'articolo: ecografia della vescica nelle donne e negli uomini - cosa mostra lo studio?

Quando nominare?

In quali casi viene eseguita l'ecografia della vescica? La procedura è indicata per pazienti di qualsiasi sesso ed età (compresi i bambini) se mostrano segni di un malfunzionamento del sistema genito-urinario, ad esempio:

  • sensazioni dolorose nell'addome inferiore;
  • minzione frequente o difficile;
  • incontinenza urinaria;
  • la formazione di pietre;
  • corpo estraneo;
  • anomalie nella struttura della vescica o dei reni;
  • un aumento significativo del numero di globuli rossi o altre gravi anomalie nell'analisi delle urine;
  • Riflusso di urina (il termine medico è reflusso vescico-uretrale);
  • trauma urinario.

Lo studio consente di determinare la patologia e prescrivere un trattamento successivo.

Video 1. Nomina di ecografia della vescica e procedura.

Indicazioni aggiuntive

La ricerca viene mostrata anche se:

  1. È necessario valutare la funzionalità renale, ad esempio, con cistite o con decorso prolungato di pielonefrite.
  2. Negli uomini, è necessaria una valutazione completa delle condizioni della prostata e della vescica al fine di escludere adenoma o prostatite.
  3. Nelle donne, se necessario, un esame completo della vescica con le ovaie o l'utero per differenziare le malattie ginecologiche da quelle urologiche.

Cosa stai guardando?

L'esame ecografico del sistema genito-urinario consente di stabilire:

  • forma (il fatto è che i tumori possono portare a deformazione e distorsione della forma dell'organo);
  • dimensione (un aumento indica la presenza di calcoli, stenosi dell'uretra, proliferazione patologica della prostata e una diminuzione dell'organo è evidenza di frequenti infiammazioni, fibrosi delle pareti o schistosomiasi);
  • contorni;
  • di che cosa è riempita la cavità (se vengono visualizzate inclusioni iperecogene, è necessario determinarne la natura: sangue, urina, pus, coaguli, ematomi, ecc.);
  • con doppia scansione si determina il volume dell'urina residua;
  • le dimensioni, la forma o la mobilità di corpi estranei o tumori;
  • l'integrità dell'organo (se violato, quindi diagnosticare il tipo e il grado di danno).

Se il paziente soffre di cistite o vescica neurogena (questo concetto unisce un intero complesso di sintomi), il diagnostico durante un'ecografia rivelerà i contorni irregolari dell'organo e l'ispessimento delle sue pareti.

Quando vengono trovati i calcoli, il medico è in grado di descriverli in dettaglio, il che è necessario per la successiva nomina della terapia.

Un aumento del volume urinario residuo segnala l'insorgenza di malattie della prostata. Inoltre, l'ecografia è indispensabile per rilevare le neoplasie sulla parete della vescica. Spesso si trovano tumori, polipi e diverticoli (sporgenze delle pareti). L'ecografia consente anche di determinare la natura dell'attaccamento delle neoplasie alla parete dell'organo (gambo sottile o base spessa), che è importante per la scelta dei metodi di trattamento.

Un esame ecografico è anche un modo fondamentale per diagnosticare problemi ureterali. Quando si studia quest'area, è possibile identificare quanto segue:

  • uretrocele (il fenomeno dell'ingresso patologico di parte dell'uretere nella cavità vescicale);
  • megauretere (ingrandimento del lume dell'organo);
  • raddoppio degli ureteri o altre patologie.

Con doppler

In quale altro modo viene eseguita l'ecografia della vescica? Una combinazione diagnostica molto efficace di due procedure: ecografia ed esame Doppler. Un tale complesso consente non solo di valutare i parametri principali dell'organo, ma anche di stabilire la natura del movimento dell'urina attraverso gli ureteri, la direzione di questo movimento, la forma del flusso e la sua simmetria..

Sulla base dei risultati dell'ecografia, al paziente viene emessa una conclusione, con la quale viene per un secondo consulto con il suo medico curante. L'urologo o il nefrologo analizza tutti i dati della storia, i reclami del paziente e i dati delle sue analisi, nonché la conclusione dell'ecografia. Il risultato di questo lavoro analitico è la diagnosi. Il medico curante può consigliare sulla preparazione per le procedure diagnostiche.

Negli uomini

Le persone ignoranti, che non hanno mai avuto un esame della vescica prima, a volte si chiedono se sia stata eseguita un'ecografia di questo organo?

La diagnostica mediante ultrasuoni è un metodo moderno, sicuro e molto informativo per rilevare patologie del sistema genito-urinario. Se il medico curante (o il paziente stesso) sospetta una malattia della vescica, allora, senza esitazione, vale la pena ricorrere a un'ecografia.

Per il sesso più forte, il vantaggio dell'esame ecografico della vescica è la capacità di combinare la procedura con l'esame della ghiandola prostatica. Ciò consente di escludere patologie associate a malattie della prostata. La preparazione per gli ultrasuoni è la stessa per i pazienti.

Tra le donne

La vescica è una sorta di "finestra" dietro la quale si trova il sistema riproduttivo femminile. Cosa mostra lo studio nelle donne? Il contenuto informativo della procedura è facilmente valutabile in base ai parametri che consentono di vedere un'ecografia della vescica nelle donne.

Inoltre, un esame ecografico mostrerà:

  • utero al di fuori della gestazione;
  • un utero fecondato all'inizio della gravidanza;
  • dimensioni e posizione delle ovaie;
  • presenza di cisti.

Screening e recupero

Perché lo fai? Molto spesso, l'ecografia della vescica viene eseguita come parte di un esame di screening del paziente. Inoltre, viene rilasciato un rinvio per gli ultrasuoni per alcuni disturbi o sintomi della malattia, o nel corso del monitoraggio del recupero postoperatorio del paziente..

L'ecografia della vescica (così come l'ecografia degli organi pelvici in generale) è una procedura di controllo efficace, e come tale è prescritta per i pazienti postoperatori (sia dopo l'asportazione di organi che dopo l'intervento endoscopico). Anche l'intervento sull'uretra, gli ureteri, la rimozione di calcoli o la resezione della ghiandola prostatica richiedono un'ecografia di controllo.

Conclusione

Prima di inviare un'ecografia, il medico fornirà tutte le raccomandazioni necessarie per la preparazione e il passaggio della procedura. Non averne paura, perché al momento è la procedura diagnostica più delicata, comoda e sicura..