Farmaci per il trattamento di diversi tipi di calcoli renali

La malattia dei calcoli renali (chiamata anche nefrolitiasi) è una condizione caratterizzata dalla deposizione di cristalli di varie dimensioni nel tessuto renale. I metodi diagnostici e di trattamento dipendono dal tipo di patologia. Anche la prognosi della malattia è molto diversa. Nell'articolo seguente, analizzeremo quale dovrebbe essere un rimedio efficace per i calcoli renali. Nella classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione (ICD-10), la nefrolitiasi è designata dal codice N20.

Maggiori informazioni sul trattamento medicinale per i calcoli renali

Alcuni calcoli si dissolvono spontaneamente e sono in grado di lasciare il sistema urinario da soli. Se non si dissolvono, è necessaria la frantumazione e la rimozione di pietre rotonde di varia origine con metodi minimamente invasivi..

I calcoli urinari possono avere molte cause: infiammazione dei reni o delle vie urinarie, un'uretra troppo stretta, gotta e diabete. Il consumo eccessivo di alcuni cibi ricchi di acido ossalico, disturbi metabolici congeniti e il morbo di Crohn possono portare alla formazione di calcoli urinari.

Caratteristiche del trattamento farmacologico

L'urolitiasi è la seconda diagnosi più comune nella pratica urologica dopo le malattie della prostata. La causa e la terapia della patologia sono molto diverse e rappresentano quindi un grave problema nella medicina clinica. Spesso, l'urolitiasi è accompagnata da un forte dolore.

La tendenza a formare calcoli è dovuta a un fattore ereditario. Questo è un altro motivo per cui le ricadute sono spesso difficili da prevenire. I calcoli urinari sono più comuni tra i 30 ei 50 anni. La terapia per l'urolitiasi può essere eseguita in modo conservativo in circa il 60-65% dei casi.

A seconda della posizione, viene fatta una distinzione tra calcoli renali, uretere e calcoli vescicali. Anche le cause degli stati sono completamente diverse. I calcoli alla vescica si trovano nei disturbi dello svuotamento e i calcoli renali nelle diete malsane e nei disturbi metabolici.

Il principale svantaggio della terapia farmacologica sono gli effetti collaterali. Alcuni farmaci possono peggiorare il benessere generale, causare vertigini, cefalea, disturbi del sonno e compromettere la qualità della vita del paziente. Se si verificano tali sintomi, è necessario interrompere la terapia per un po 'e chiedere il parere di un medico qualificato. È severamente vietato continuare il trattamento senza il permesso del medico e può portare a conseguenze imprevedibili sulla salute..

Preparativi per rimuovere diversi tipi di pietre

I farmaci per sciogliere i calcoli renali sono usati sia negli uomini che nelle donne. Rendono più facile urinare, aiutano a rimuovere la sabbia e alleviano la pressione nella pelvi renale. A un bambino possono essere somministrati farmaci (compresse effervescenti o supposte) solo dopo aver consultato un pediatra. Il prezzo dei farmaci varia in modo significativo, ma sul mercato sono disponibili analoghi economici. La scelta del farmaco dipende direttamente dal tipo di malattia.

Elenco di pillole per calcoli renali:

  • inibitori della xantoossidasi;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • alfa-bloccanti.

I rimedi popolari possono essere usati, ma solo dopo esami clinici. Un bicchiere di aneto o brodo di limone non farà male, tuttavia non porterà molto sollievo. Durante la gravidanza, una donna dovrebbe discutere di eventuali farmaci con il proprio medico..

Trattamento degli urati

La gotta è un disturbo del metabolismo delle purine e si verifica quando il metabolita finale si cristallizza sotto forma di urato monosodico. Si deposita nelle articolazioni, nei legamenti, nei tessuti circostanti e nei reni. Quindi i calcoli aumentano la reazione immunologica locale - infiammazione, in cui la β-interleuchina è una delle proteine ​​complesse essenziali. L'aumentata incidenza di questa malattia è causata dalla perdita evolutiva dell'uricasi da parte dell'uomo e delle grandi scimmie, che scompone l'acido urico.

Gli scienziati non sanno esattamente cosa causa la deposizione di acido urico. Altri fattori importanti che causano l'urolitiasi sono la bassa temperatura, i rapidi cambiamenti nei livelli dei cristalli, l'acidosi e l'accumulo di liquidi nelle articolazioni. L'aumento della deposizione con eccessiva ipotermia può parzialmente spiegare perché le articolazioni sono più spesso colpite dalla malattia. Improvvise fluttuazioni dell'acido urico possono verificarsi per vari motivi, come shock, intervento chirurgico, terapia citostatica, diuretici o interruzione dell'allopurinolo. Si ritiene che i bloccanti dei canali del calcio e il losartan aumentino il rischio di gotta meno di altri farmaci antipertensivi.

L'allopurinolo è un isomero dell'ipoxantina e un inibitore dell'enzima xantina ossidasi. La xantina ossidasi è coinvolta nell'ossidazione della xantina e dell'ipoxantina, che porta alla formazione di acido urico, il composto finale prodotto dal metabolismo umano delle purine. L'inibizione della sintesi di acido urico mediante l'inibizione della xantina ossidasi provoca anche livelli ematici più elevati di xantina e ipoxantina. Questi ribonucleotidi inibiscono l'amidofosforibosiltransferasi, l'enzima genitore della biosintesi delle purine. Allo stesso tempo, l'allopurinolo riduce la formazione di acido urico e purine.

L'allopurinolo è adeguatamente tollerato da quasi tutti i pazienti. Gli effetti collaterali più comuni sono le reazioni di ipersensibilità che si sviluppano anche mesi o anni dopo l'assunzione del farmaco. Nei primi 36 giorni di terapia con allopurinolo, gli attacchi di gotta acuta si verificano più spesso e richiedono la somministrazione di colchicina come profilassi simultanea.

La colchicina è un farmaco per i calcoli renali gravi che è stato precedentemente utilizzato per trattare il cancro. Tuttavia, la sua ampiezza terapeutica è relativamente piccola (il che significa che c'è solo una piccola differenza tra dosi efficaci e tossiche). La dose letale (LD50) per gli adulti è di circa 20 mg. La colchicina è un derivato complesso dell'α-titronolo.

L'effetto della colchicina sulla gotta è quello di inibire la chemiotassi (attrazione) dei neutrofili (come i globuli bianchi) nell'area interessata. Di conseguenza, l'infiammazione causata dai sintomi della gotta potrebbe non svilupparsi. Ma la colchicina non impedisce la vera causa della malattia: la deposizione di cristalli di acido urico nei reni. La formazione di calcoli può essere prevenuta somministrando allopurinolo.

Molti degli effetti collaterali della colchicina sono il risultato del legame con la tubulina. La tubulina è uno dei componenti principali dei microtubuli. Per questo motivo, la colchicina agisce come un veleno mitotico. Nella maggior parte dei casi, le cellule tumorali sono sensibili al farmaco perché sono caratterizzate da una maggiore attività mitotica. Tuttavia, il valore terapeutico della colchicina contro il cancro è limitato dalla sua tossicità per le cellule normali. Di conseguenza, il farmaco non viene più utilizzato come farmaco antitumorale..

Dopo somministrazione orale, la colchicina viene assorbita rapidamente e raggiunge la sua massima concentrazione plasmatica entro due ore. L'emivita è di 9 ore. L'escrezione avviene attraverso il tratto intestinale e il sistema urinario.

Combattere gli ossalati

La dialisi renale può rimuovere parte dell'ossalato dal sangue. Tuttavia, nella maggior parte dei pazienti, questa procedura produce spesso l'effetto opposto. Il trattamento definitivo per l'iperossaluria primaria è un trapianto di rene, che può richiedere anche un trapianto di fegato.

Quando vengono identificati i calcoli di ossalato, si consiglia di ridurre l'assunzione di ossalati (come mirtilli rossi, spinaci e noci), grassi e proteine ​​animali. È inoltre necessario aumentare l'assunzione di vitamine B6 ed E, fosfato e magnesio. Contrariamente alle idee sbagliate comuni, ridurre la concentrazione di acido ascorbico nella dieta non migliora le condizioni dei pazienti.

Eliminazione delle cistine

In una persona senza cistinuria, gli amminoacidi che raggiungono i reni vengono filtrati attraverso i glomeruli renali e quindi riassorbiti nel sangue da meccanismi di trasporto attivi. Negli adulti, il 99% della cistina filtrata viene riassorbita. Nei pazienti con cistinuria, la cistina viene filtrata ma non riassorbita nei reni. Calcoli di cistina - una rara forma di urolitiasi.

Il trattamento per questa condizione consiste nel ridurre la concentrazione di cistina nelle urine dei pazienti, pertanto si consiglia di bere più di 3-4 litri di acqua al giorno. È anche importante alcalinizzare l'urina con vari farmaci - bicarbonato di sodio - per aumentare la solubilità della cistina. Chirurgia aperta, litotripsia ecografica, cistoscopia, chirurgia endoscopica e altre procedure vengono utilizzate raramente. In casi estremi, una combinazione di infezione e ostruzione può richiedere la nefrectomia. A volte un trapianto di rene è inevitabile.

Uso di alfa-bloccanti

Nel 2015, l'efficacia degli alfa-bloccanti per il trattamento della urolitiasi è stata discussa in uno studio spagnolo. Gli scienziati hanno dimostrato che sono inutili per l'urolitiasi. Una recente meta-analisi lo contraddice e mette in evidenza l'efficacia dei farmaci, specialmente nei pazienti con calcoli più grandi. Scienziati americani sono stati in grado di dimostrare che gli alfa-bloccanti possono facilitare il passaggio di calcoli ureterali almeno di grandi dimensioni, indipendentemente dalla loro posizione..

Dieta per calcoli renali

Una diminuzione dei livelli di acido urico può verificarsi a seguito di cambiamenti nello stile di vita e farmaci. Una dieta corretta riduce efficacemente il rischio di urolitiasi. Si consiglia di limitare il consumo di carne, pesce, fruttosio e alcol etilico. La dieta ipocalorica utilizzata dalle persone obese riduce i livelli di acido urico di 100 μmol / L (1,7 mg / dL). L'assunzione di 1.500 mg di vitamina C al giorno riduce il rischio di gotta del 45%. L'assunzione regolare di liquidi (1,5-2 litri al giorno) può anche prevenire i calcoli renali.

I calcoli vescicali sono prevenuti al meglio con un'adeguata assunzione di liquidi (si consigliano circa due o tre litri al giorno) e una dieta equilibrata. I pazienti che necessitano di una quantità limitata di acqua a causa di una condizione medica cronica come la nefropatia o la cardiopatia devono consultare un medico. Il caffè dietetico, il tè nero e l'alcol dovrebbero essere ridotti.

Se vengono rilevati calcoli di ossalato, si consiglia di ridurre l'assunzione di acido ossalico. Può essere trovato, ad esempio, nel rabarbaro, nel tè nero e negli spinaci. Se è una pietra con acido urico, è necessario ridurre l'uso di purine e proteine: carne e vari tipi di salsicce. Allo stesso modo, il rischio di neoplasia può essere evitato o ridotto assumendo costantemente farmaci etiotropici o sintomatici..

Una dieta mediterranea equilibrata, un adeguato apporto di magnesio e un consumo regolare di agrumi, nonché un regolare esercizio fisico aiutano a ridurre il rischio di formazione di calcoli. I farmaci che dissolvono vari calcoli renali possono essere utilizzati dopo aver consultato un medico.

Rimedi erboristici per rimuovere i calcoli

I calcoli renali sono una delle malattie più antiche conosciute e più comuni del sistema delle vie urinarie. Vari studi sull'uomo hanno dimostrato che le diete con un maggiore apporto di frutta e verdura svolgono un ruolo nella prevenzione dei calcoli renali. In una recente revisione, gli scienziati hanno esaminato l'efficacia delle piante, i loro principali componenti chimici e hanno identificato i possibili meccanismi di azione..

Elenco dei rimedi erboristici terapeuticamente efficaci:

  • Camellia sinensis (tè verde);
  • Rubus idaeus (lampone);
  • Rubia cordifolia;
  • Prezzemolo comune;
  • Punica granatum (melograno);
  • Pistacia lentiscus (mastice);
  • Solanum xanthocarpum;
  • Urtica dioica (ortica);
  • Dolichos biflorus;
  • Ammi visnaga;
  • Nigella sativa (cumino nero);
  • Hibiscus sabdariffa (ibisco);
  • Origanum vulgare (origano comune).

Insieme a queste piante alimentari, i fitochimici come la catechina, l'epicatechina, l'epigallocatechina-3-gallato, la diosmina, la rutina, la quercetina, l'iperoside e la curcumina, i fitofenoli antiossidanti si sono rivelati molto efficaci nella prevenzione dell'urolitiasi (calcoli del tratto urinario).

I principali meccanismi delle piante preventive e dei loro fitonutrienti isolati nel trattamento dell'urolitiasi sono l'attività diuretica, antispasmodica e antiossidante, nonché un effetto inibitorio sulla cristallizzazione, nucleazione e aggregazione dei cristalli. I risultati, presentati in una revisione scientifica del 2017, dimostrano il ruolo promettente delle piante benefiche e dei fitofenoli nella prevenzione e nel trattamento dei calcoli renali. Si consiglia di consultare il proprio medico prima di utilizzare rimedi erboristici, poiché molti di loro causano effetti collaterali.

Efficacia clinica della terapia farmacologica

I farmaci per sciogliere i calcoli renali di grandi dimensioni aiutano a evitare l'intervento chirurgico e hanno effetti analgesici, antinfiammatori e vasodilatatori. I farmaci moderni contribuiscono alla rimozione spontanea dei calcoli. È vietato l'uso di antibiotici e farmaci vari (anche profilattici) senza prescrizione medica.

Urolitiasi renale

Informazione Generale

L'urolitiasi (altri nomi - nefrolitiasi, nefrolitiasi, urolitiasi) è una malattia, durante lo sviluppo di cui si formano le pietre nei reni o in altri organi del sistema urinario. I sintomi dell'urolitiasi possono comparire per la prima volta in una persona a quasi tutte le età. Come evidenziato dalla diagnosi, la malattia può svilupparsi nei neonati e negli anziani. Ma a seconda dell'età della persona malata, il tipo di pietra è diverso. Quindi, nei pazienti anziani, i calcoli di acido urico si formano più spesso. Allo stesso tempo, i calcoli proteici si trovano nei pazienti che richiedono un trattamento per l'urolitiasi, molto meno spesso. Molto spesso, con l'urolitiasi, si formano pietre con una composizione mista. La dimensione delle pietre può variare. Quindi, se parliamo di pietre fino a 3 mm di diametro, non sono le pietre a essere determinate, ma la sabbia nei reni. A volte le pietre grandi possono arrivare fino a 15 cm Ci sono anche descrizioni di casi in cui le pietre pesavano più di 1 kg.

Cause di urolitiasi

Prima di prescrivere una terapia per la malattia o di praticare un trattamento con rimedi popolari, se possibile, si dovrebbero determinare i presunti motivi per i quali una persona ha segni di urolitiasi. La ragione principale per la comparsa dei calcoli renali sono i gravi disturbi metabolici, in particolare i cambiamenti nell'equilibrio chimico e salino del sangue. Ma allo stesso tempo, un ruolo importante nello sviluppo della malattia è giocato dalla presenza di alcuni fattori che favoriscono la formazione di calcoli. Prima di tutto, questo è lo sviluppo di malattie gastrointestinali negli esseri umani, nonché disturbi del sistema genito-urinario, malattie delle ossa e disfunzione delle ghiandole paratiroidi. La carenza di vitamine può anche provocare la comparsa di pietre. È particolarmente importante sopperire alla carenza di vitamine del gruppo D, quindi anche la prevenzione della malattia comporta l'assunzione di esse.

La nutrizione è un fattore altrettanto importante. Le pietre compaiono più spesso in quelle persone che consumano cibi che possono aumentare significativamente l'acidità delle urine. Ecco perché la dieta per l'urolitiasi disattiva cibi salati, acidi e troppo piccanti. Un altro punto importante è l'acqua che le persone usano regolarmente. Se è troppo duro e contiene più sali nella sua composizione, aumenta la probabilità di comparsa di pietre. Molto spesso, le pietre si trovano in persone che vivono costantemente in climi molto caldi. Ma la mancanza di esposizione ai raggi ultravioletti può provocare l'urolitiasi. Nel processo di diagnostica, il medico non solo prescrive i metodi di ricerca necessari, ma scopre anche cosa esattamente potrebbe aver provocato l'insorgenza della malattia. Sia il trattamento farmacologico che quello alternativo devono essere effettuati tenendo conto di questi motivi.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, la malattia dei calcoli renali si manifesta con segni che una persona non può fare a meno di notare. Ma a volte la malattia è latente ed è possibile identificare i calcoli renali solo per caso, quando vengono diagnosticate e trattate altre malattie.

I principali sintomi dell'urolitiasi sono la manifestazione di sensazioni dolorose nella regione lombare. Una persona può essere infastidita dal dolore da un lato o da entrambi. Le sensazioni dolorose sono noiose, ma estenuanti, aumentano con lo sforzo fisico o nel momento in cui il paziente sta cercando di cambiare la posizione del corpo. Se un calcolo renale finisce nell'uretere, il dolore diventa più intenso e copre l'addome inferiore, l'inguine ei genitali. A volte cede alla gamba. Un attacco di dolore molto grave spesso termina con il passaggio di pietre nelle urine.

I pazienti con urolitiasi soffrono periodicamente di coliche renali. Questa è una condizione in cui si sviluppa un dolore incredibilmente intenso nella regione lombare. La colica può durare anche diversi giorni, mentre il dolore poi si attenua un po ', quindi riprende di nuovo con rinnovato vigore. L'attacco si ferma quando la pietra cambia posizione o entra nella vescica.

Se hai i calcoli renali, una persona può provare dolore durante la minzione e la minzione potrebbe essere troppo frequente. In questo caso, si può presumere che ci siano calcoli nell'uretere o nella vescica. Nel processo di minzione, il flusso di urina viene talvolta interrotto e il paziente non avverte il completo svuotamento della vescica. I medici definiscono questo sintomo come sindrome "bloccata". Se una persona cambia posizione del corpo, la minzione continua.

Dopo un attacco doloroso o uno sforzo fisico, è possibile trovare sangue nelle urine del paziente. Inoltre, l'urolitiasi è caratterizzata da annebbiamento delle urine, ipertensione ricorrente. Se la pielonefrite si unisce alla malattia, la temperatura corporea del paziente può aumentare fino a 38-40 gradi.

A volte i calcoli renali o la sabbia sono presenti in una persona per tutta la vita e non compaiono sintomi. Di conseguenza, il paziente potrebbe anche non essere a conoscenza della sua malattia. In generale, i sintomi dipendono direttamente dalle dimensioni e dal tipo di pietra del paziente, da dove si trova esattamente la pietra e da quali violazioni del sistema genito-urinario si osservano. Anche il trattamento della sabbia e dei calcoli renali negli organi del sistema genito-urinario viene effettuato tenendo conto di questi fattori..

Pertanto, il principale sintomo obiettivo dell'urolitiasi sono i calcoli renali. I sintomi dei calcoli renali sono, prima di tutto, l'annebbiamento delle urine, la presenza di sedimenti in esso, un cambiamento di carattere (l'urina scura e densa appare all'inizio del processo di minzione).

Che tipo di calcoli renali ha formato una persona può essere determinato da ulteriori ricerche. Possono essere di diversa composizione. Assegna calcoli renali di fosfato, calcio e ossalato. Tuttavia, la diagnosi indica che il più delle volte si formano pietre di tipo misto nei reni dei pazienti.

La rimozione dei calcoli renali è il punto principale del trattamento. Ma inizialmente il medico deve determinare tutte le caratteristiche della malattia e solo successivamente decidere cosa fare. È importante considerare che all'inizio della malattia, le pietre potrebbero non manifestarsi affatto. In questo caso, stiamo parlando della cosiddetta pietra. Ma anche in questo caso, è importante identificare la malattia e determinare come rimuovere i calcoli, poiché in qualsiasi momento possono provocare coliche renali. Le ragioni che influenzano la manifestazione dei sintomi sono molteplici: si tratta di un forte stress, un'alimentazione disturbata e un'intensa attività fisica. A proposito, nella maggior parte dei casi, la colica renale è causata da piccole pietre. Ma la presenza di grandi pietre nei reni, la cui foto è particolarmente impressionante, non è meno pericolosa, poiché questo è un percorso diretto allo sviluppo dell'insufficienza renale e della morte renale. Pertanto, è estremamente importante condurre una diagnosi di alta qualità con tutti gli studi, da cui il medico può conoscere le caratteristiche del decorso della malattia e il successivo trattamento. La prevenzione della malattia in coloro che sono inclini alla formazione di calcoli merita un'attenzione particolare..

Diagnostica

Esistono numerosi metodi diagnostici con cui le malattie del sistema urinario vengono rilevate da specialisti nelle prime fasi. Ma qui è importante anche la coscienziosità dei pazienti. Ogni persona, alla manifestazione dei primissimi sintomi di patologie del sistema genito-urinario, dovrebbe consultare un medico, poiché da solo non sarà in grado di capire se ha calcoli nei reni, nell'uretere o nella vescica.

Dopo aver intervistato il paziente, l'urologo gli prescrive l'esame necessario. Prima di tutto, viene eseguita un'analisi di laboratorio delle urine, che consente di determinare la presenza di infezione microbica, la presenza di sangue nelle urine e anche di conoscere la natura delle impurità saline. Con l'aiuto di un esame del sangue generale, vengono rilevati processi infiammatori. Inoltre, viene eseguito un esame del sangue biochimico. Uno dei test più importanti per sospetti calcoli renali è l'ecografia renale. Tuttavia, in alcuni casi, gli ultrasuoni non consentono ancora di determinare la presenza di calcoli nell'uretere, poiché possono essere localizzati in profondità dietro il peritoneo.

L'urografia escretoria viene spesso prescritta per rilevare i calcoli. Per fare ciò, un mezzo di contrasto viene iniettato in una vena, dopo di che vengono eseguiti i raggi X. Lo studio di un quadro generale generale del sistema urinario consente al medico di identificare esattamente dove si trovano le pietre, di scoprire di che forma e dimensione hanno. Ma allo stesso tempo, lo specialista tiene conto del fatto che alcune pietre sono in grado di passare i raggi X. Di conseguenza, non sono visibili nelle immagini..

Un altro metodo di ricerca è la nefroscintigrafia dei radioisotopi. La procedura inizia con l'introduzione di uno speciale radiofarmaco nella vena. Si accumula nei reni e viene poi escreto attraverso di essi. A questo punto, i reni vengono scansionati per determinare se le loro funzioni sono compromesse. Lo studio è informativo per uno specialista.

Trattamento

La nefrolitiasi renale deve essere trattata in più fasi. Nei pazienti con dolore acuto, è necessario, prima di tutto, alleviare un attacco di colica acuta. Ulteriori trattamenti includono la rimozione dei calcoli, il trattamento del processo infettivo e la prevenzione del futuro sviluppo delle pietre..

I calcoli renali vengono trattati con metodi conservativi e chirurgici. Il metodo di terapia conservativo include cure mediche, nonché una dieta rigorosa e un determinato regime di consumo. Tuttavia, la terapia con le pillole, così come alcuni rimedi popolari, possono essere efficaci se il paziente ha solo pietre molto piccole o sabbia nei reni. I farmaci prescritti dal medico in questi casi aiutano a sciogliere i calcoli renali e la sabbia. Tuttavia, in nessun caso tali farmaci devono essere utilizzati senza la supervisione di uno specialista. È lui che deve decidere come trattare l'urolitiasi e come sciogliere le pietre. Praticando un trattamento alternativo, il paziente deve anche consultare prima un medico, poiché qualsiasi farmaco popolare può influire negativamente sulla salute del paziente..

Se, in presenza di calcoli renali, inizia un processo infiammatorio in una persona, il trattamento antibatterico è obbligatorio. Successivamente, il medico decide come rimuovere le pietre..

Nella medicina moderna, la frantumazione della pietra viene praticata utilizzando un laser. Il trattamento laser prevede una combinazione di endoscopia e l'uso del laser stesso.

L'endoscopio viene inserito nel canale uretrale, dopodiché la frantumazione viene eseguita con un ugello laser. Il metodo non è doloroso e talvolta consente di rimuovere i calcoli in una sola procedura. Inoltre, con il suo aiuto, puoi sbarazzarti di pietre di diverse forme e dimensioni..

Anche la frantumazione dei calcoli renali viene eseguita utilizzando le capacità degli ultrasuoni. In questo caso, viene applicato il principio di frantumazione dell'onda d'urto, fornito da un apparecchio speciale. La frantumazione con ultrasuoni consente di rimuovere i calcoli il cui diametro non supera i 2 cm Il paziente viene anestetizzato e le pietre vengono frantumate a tal punto da poter passare senza difficoltà attraverso l'uretere. Diverse procedure di questo tipo sono necessarie quando si frantumano pietre di grandi dimensioni. Gli ultrasuoni non hanno un effetto negativo sul corpo nel suo insieme.

Se una persona ha pietre di grandi dimensioni e ci sono alcune complicazioni, il trattamento chirurgico viene praticato eseguendo un'operazione addominale. Questo è il metodo più traumatico.

È possibile sbarazzarsi dei calcoli renali senza intervento chirurgico

Buona giornata! Oggi vorrei discutere un argomento come i calcoli renali e il loro trattamento senza intervento chirurgico. Oltre il 60% delle persone che hanno raggiunto i 35-40 anni deve affrontare questo problema. I medici identificano 3 ragioni principali della loro formazione. Questo è un metabolismo disturbato, disturbi del sistema endocrino, dieta malsana. Il trattamento dei calcoli renali senza intervento chirurgico è possibile solo se le formazioni non superano i 5 mm di volume. In tutti gli altri casi, purtroppo, non si può fare a meno dell'intervento chirurgico..

  1. Tipi di calcoli renali
  2. Cosa offre la medicina moderna
  3. Cosa consiglia la medicina alternativa

Tipi di calcoli renali

Esistono diversi metodi per trattare l'urolitiasi (urolitiasi):

  • farmaco;
  • ultrasonico;
  • chirurgico.

Il più popolare è la terapia farmacologica. Ma per scegliere il farmaco giusto, devi prima stabilire il tipo di depositi pietrosi..

Tipi di calcoli renali

  1. Ossalato di calcio. Formato sullo sfondo di un consumo eccessivo di acido ossalico. Sono neri o grigio scuro, punte affilate sulla superficie. Di regola, quando compaiono tali pietre, l'urina diventa arancione o rossa..
  2. Calcio fosfato. Appaiono a causa del metabolismo alterato. Il colore è grigio. La consistenza è più morbida degli ossalati. Appaiono come fiocchi sciolti nelle urine.
  3. Urate. I principali fattori che provocano la loro formazione sono la regolare disidratazione o la gotta. Sono costituiti da acido urico e hanno una superficie liscia. La particolarità di tali formazioni è che la loro diagnosi viene eseguita solo dall'analisi delle urine. L'esame ecografico e radiografico non li mostra.
  4. Struvite. Formato come risultato della vigorosa attività dei batteri che processano l'urea. Contiene un'alta concentrazione di magnesio. Con l'aiuto di medicinali o rimedi popolari, non vengono visualizzati. In questo caso, è necessario uno schiacciamento ultrasonico o un intervento chirurgico..
  5. Cistina (proteina). La ragione principale della loro formazione è un'anomalia ereditaria dei processi metabolici. Manifestato da un alto contenuto di cistina nelle urine. Hanno una forma piatta, una consistenza morbida, una superficie liscia. Estremamente raro.

Leggi anche
Dove compaiono le pietre nel corpo umano: 4 luoghi che non tutti conoscono
Le statistiche dicono che circa 180 milioni di persone nel mondo soffrono di urolitiasi. Calcoli della cistifellea.

Cosa offre la medicina moderna

Il metodo conservativo della terapia KSD prevede non solo l'assunzione di farmaci, ma anche l'adesione a una dieta speciale. Se una persona non segue il lettino da trattamento, i depositi pietrosi aumenteranno costantemente di dimensioni e l'efficacia dei farmaci diminuirà più volte..

Preparati per sciogliere le pietre

L'obiettivo principale del trattamento farmacologico è quello di rompere i depositi. Quando si sbriciolano, il processo di rimozione dai reni viene accelerato e diventa meno doloroso. Ciò avviene naturalmente, attraverso le vie urinarie.

Se le pietre sono piccole (fino a 5 mm), vengono utilizzati antispastici per facilitare il processo di rimozione. Eliminano gli spasmi e riducono la gravità del dolore.

Tra questi, i più comuni sono "No-shpa" e "Spazmalgon".

In situazioni in cui le formazioni non escono spontaneamente, vengono prescritti fitopreparati e vari preparati diuretici per accelerare questo processo, ad esempio "Fitolit" o "Urolesan". Questi medicinali vengono presi per 2-4 settimane..

Successivamente, si consiglia di sottoporsi a un esame ecografico e superare i test delle urine per tracciare le dinamiche del trattamento. Se le pietre sono diminuite di dimensioni o escono, ma i sali rimangono nei reni, il trattamento viene continuato. In assenza di risultati positivi, viene prescritta un'operazione.

I suddetti farmaci sono prescritti a tutti i pazienti con ICD. Inoltre, i farmaci vengono utilizzati per aiutare a schiacciare i sassi. Sono selezionati tenendo conto del tipo di formazioni.

Leggi anche
Cause, sintomi e trattamenti per i calcoli renali
I reni sono un organo accoppiato che fornisce l'adsorbimento secondario dell'acqua nel corpo e l'escrezione dei prodotti metabolici. Di conseguenza.

Se i fosfati si trovano in una persona, in questo caso viene spesso utilizzato l'estratto di Madder Dye in compresse. Questo rimedio è molto efficace, ma ha un effetto collaterale: quando assunto, l'urina diventa rossa, ma non dovresti aver paura.

Con urati e ossalati, si consiglia di prendere "Asparkam", "Panangin" o "Blemaren". Questi farmaci aiutano ad alcalinizzare l'urina e dissolvere i calcoli. Quando si rilevano calcoli di ossalato, viene utilizzato "Cyston".

La condizione principale per il trattamento farmacologico è la somministrazione sistematica di farmaci. Devi prenderli per diverse settimane, seguendo rigorosamente i dosaggi. Non danno un effetto immediato.

Importante! Tutti i medicinali devono essere assunti solo previa consultazione con un medico. L'automedicazione è pericolosa e può portare a un netto deterioramento del benessere.

Regole nutrizionali per ICD

Ai pazienti con urolitiasi viene prescritto il tavolo di trattamento n. 6. Il contenuto calorico giornaliero della dieta è 2400 kcal (proteine ​​- 80 g, grassi - 90 g, carboidrati - 350 g).

I principi fondamentali del lettino numero 6:

  • il cibo viene consumato in piccole porzioni;
  • il verificarsi di fame grave o eccesso di cibo non dovrebbe essere consentito, perché in tali condizioni la concentrazione di acido urico, che contribuisce alla crescita di formazioni pietrose;
  • non puoi mangiare prima di andare a letto, devi andare a letto con una leggera sensazione di fame;
  • è consentita qualsiasi lavorazione del cibo, ad eccezione della frittura;
  • la base del menu del giorno sono vari cereali, verdure fresche e frutta, puoi mangiare piatti di carne e pesce non più di 2-3 volte a settimana;
  • il sale è limitato a 5 g al giorno;
  • la quantità di liquido consumato aumenta a 2-2,5 litri al giorno;
  • rifiuto completo di alcol;
  • se sei in sovrappeso, è obbligatorio effettuare i giorni di digiuno una volta alla settimana.

Se anche a te è stato diagnosticato un ICD, dovresti familiarizzare con l'elenco degli alimenti che non possono essere inclusi nella dieta per prevenire la progressione della malattia..

Dovrebbe essere completamente escluso:

  • pasticceria ricca;
  • funghi;
  • carne grassa, pesce;
  • frutti di mare;
  • cibo in scatola;
  • carne in gelatina, gelatina;
  • cipolla e aglio;
  • Rafano;
  • legumi;
  • salsicce;
  • Acetosa;;
  • bacche ad alto contenuto di acidi, come mirtilli rossi e lamponi
  • qualsiasi tipo di carne affumicata;
  • sottaceti;
  • agrumi;
  • grassi refrattari;
  • margarina;
  • tuorlo d'uovo;
  • spezie piccanti;
  • bevande contenenti grandi quantità di teanina e caffeina;
  • cacao, cioccolato.

Per rendere più veloce il processo di rimozione delle formazioni pietrose dai reni, si consiglia di consumare quotidianamente i seguenti alimenti:

  • prodotti a base di pasta a base di farina di 1 e 2 gradi di macinazione grossolana;
  • verdure, non solo fresche (cetrioli, pomodori, zucchine), ma anche sottaceti;
  • pasta;
  • cereali;
  • frutta fresca non acida;
  • carne dietetica - la preferenza dovrebbe essere data a pollo, tacchino, manzo;
  • pesce, ma non grasso, ad esempio merluzzo e merluzzo bianco;
  • latticini e prodotti a base di latte fermentato;
  • albume;
  • frutta secca;
  • tè debole;
  • verdura e burro.

Importante! Il medico dovrebbe dirti di più su cosa puoi mangiare e cosa no con l'urolitiasi. Osservando regolarmente le regole della nutrizione, non solo accelererai il processo di guarigione, ma sentirai anche miglioramenti significativi nel tuo benessere..

Cosa consiglia la medicina alternativa

La medicina alternativa offre molti modi per trattare la KSD. Tuttavia, sono efficaci solo in presenza di piccole formazioni..

Tra questi, i più popolari sono i seguenti metodi.

Stomaci di pollo

Questa ricetta non richiede i ventricoli stessi, ma il film che si trova sulla loro superficie. Deve essere accuratamente risciacquato e asciugato, quindi macinato in un macinino da caffè in uno stato polveroso.

Successivamente, è necessario macinare i semi di lino, il poligono allo stesso modo. Una volta che tutti i componenti sono pronti, puoi iniziare a raccogliere la "medicina". Per fare questo, mescolare in proporzioni uguali poligono e polvere da film gastrici.

Dalla miscela risultante, devi prendere 2 cucchiai. crudo e mescolare con la stessa quantità di semi di lino schiacciati.

Il trattamento è il seguente: la miscela secca viene consumata 3 volte, 1 cucchiaino. un giorno 30 minuti prima dei pasti con un po 'd'acqua.

Il corso dura 10 giorni, poi fanno la stessa pausa. Quindi prendi il rimedio per 1 cucchiaino. 2 volte al giorno anche per 10 giorni.

Noccioli di prugne

Aiuta efficacemente con le coliche renali che si verificano quando escono i calcoli. In questo caso, non saranno necessarie le ossa stesse, ma i loro nucleoli..

Ogni giorno devi consumarli in 20 pezzi. Il trattamento viene effettuato per 4 giorni, dopodiché fanno la stessa pausa. In totale, devi completare 4-5 corsi.

Raccolta di erbe

Per la sua preparazione, avrai bisogno di foglie di fragola, rosa canina, semi di lino, prezzemolo, boccioli di betulla. Tutti i componenti sono presi in proporzioni uguali.

Quindi prendi 2 cucchiai. raccolta e versare 0,5 litri di acqua bollente. Il prodotto viene insistito per 7 ore, dopo averlo versato in un thermos.

Prendere l'infuso 3 volte al giorno per ¼ di bicchiere per 2-4 mesi, indipendentemente dai pasti.

Importante! È necessario capire che i rimedi popolari sono solo un metodo aggiuntivo per il trattamento dell'urolitiasi. Deve essere combinato con farmaci e dieta..

In conclusione, vorrei sottolineare che il trattamento dei calcoli renali senza intervento chirurgico non sempre dà un effetto positivo. Ci sono momenti in cui anche la stretta aderenza a tutte le raccomandazioni mediche non consente di ottenere il risultato desiderato: le pietre aumentano ancora di dimensioni. In questo caso è necessaria assistenza chirurgica o frantumazione ad ultrasuoni..

Trattamento dei calcoli renali con rimedi popolari. Sintomi di calcoli renali. Come sbarazzarsi dei calcoli renali a casa

La malattia dei calcoli renali è uno dei disturbi più comuni delle persone moderne, di solito derivante da una dieta malsana, malattie croniche e disturbi metabolici. Le tossine e i composti di fosforo, calcio e acido ossalico si accumulano nel corpo e si depositano nei reni. A poco a poco, vengono mineralizzati e convertiti in pietre. Nelle fasi iniziali della malattia e nei casi lievi, i rimedi popolari disponibili possono aiutare.

Le pietre risultanti sono di diverse dimensioni e forme. A seconda della loro causa di formazione, hanno una struttura chimica diversa:

  • ossalato - derivante dall'aumento del calcio nelle urine,
  • fosfato - è costituito da sali di acido fosforico. Generalmente cresce rapidamente in condizioni alcaline,
  • gli urati sono sali dell'acido urico. Il più comune.
  • colesterolo - appare a causa dell'alto contenuto di colesterolo nel corpo,
  • cistina - sono costituiti da composti degli amminoacidi cistina.
Tipi di calcoli renali

Dopo aver identificato correttamente il tipo di calcolo, è possibile elaborare un ciclo di trattamento che aiuterà in modo efficace e rapido a far fronte alla malattia.

Sintomi di calcoli renali negli uomini e nelle donne

  • temperatura elevata,
  • ipertensione,
  • dolore durante la minzione,
  • dolore alla schiena sordo, aggravato dallo sforzo fisico e dai cambiamenti nella posizione del corpo,
  • forti dolori crampi nella parte bassa della schiena,
  • un aumento del numero di minzioni o viceversa, ritenzione urinaria,
  • scolorimento e annebbiamento delle urine, comparsa di sanguinamento,
  • la comparsa di edema.

Cause di calcoli renali

  • predisposizione ereditaria,
  • prendendo una piccola quantità d'acqua,
  • bere acqua dura satura di metalli pesanti,
  • assunzione incontrollata di antibiotici in grandi quantità,
  • consumo eccessivo di prodotti animali, cibi grassi e in scatola, cibi acidi, salati e piccanti, bevande gassate, caffè e tè nero,
  • rottura della ghiandola tiroidea,
  • malattie croniche dell'apparato digerente e genito-urinario,
  • violazione del metabolismo del fosforo-calcio,
  • mancanza di vitamina D,
  • caratteristiche delle condizioni climatiche di residenza (la malattia è comune nei paesi caldi),
  • stile di vita sedentario.

Molto spesso, la malattia si verifica nelle persone di età compresa tra i 30 ei 40 anni. Negli uomini, si verifica 4 volte più spesso che nelle donne. Alcuni esperti suggeriscono che ciò sia dovuto a cattive abitudini, alle quali il sesso più forte è più suscettibile. Altro - con ormoni: il corpo femminile produce sostanze biologicamente attive che prevengono la comparsa di formazioni estranee nei reni.

Come sbarazzarsi dei calcoli renali a casa

Esistono diversi modi per eliminare la malattia. Uno di questi include rimedi popolari. Ma prima di iniziare un trattamento indipendente non tradizionale, dovresti comunque consultare uno specialista. Come abbiamo detto sopra, esistono diversi tipi di calcoli renali e sono necessari metodi e prodotti diversi per eliminarli. Un ciclo di trattamento selezionato in modo errato può provocare un deterioramento: ulteriore crescita delle formazioni, rilascio improvviso e molto doloroso di calcoli.

La cosa migliore da fare a casa è ripensare alla tua dieta..

La pietra più grande del mondo, estratta da un rene, pesava 1125 g e il suo diametro era di 17 cm. "Grumo" è cresciuto in un uomo di 48 anni Sandor Sarkadi

Una corretta alimentazione per i calcoli renali

È molto importante seguire la dieta. Il cibo dovrebbe essere assunto 4-5 volte al giorno in piccole porzioni. L'ultimo appuntamento 3 - 4 ore prima di coricarsi. Queste azioni ridurranno lo stress sul sistema digestivo e miglioreranno la funzione intestinale. Il digiuno, e ancor di più l'eccessiva assunzione di cibo, non sarà benefico, poiché aumenta il livello di acido urico e altri elementi che provocano la comparsa di calcoli.

Dovresti assolutamente rinunciare ai cibi fritti. Il cibo dovrebbe essere consumato fresco, al vapore o al forno.

Per la prevenzione e il trattamento, è importante osservare il regime di consumo. È necessario bere 1,5-3 litri di acqua per rimuovere depositi di sale e piccoli sassi.

Oltre al regime, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni nutrizionali.

✔ Prima di tutto, devi prestare attenzione alla quantità di proteine ​​nella dieta. Se è più del necessario, i reni non hanno il tempo di rimuovere i prodotti di scarto. Da qui la cattiva salute. Va tenuto presente che le proteine ​​si trovano anche nel pane e nella pasta, soprattutto nelle paste italiane (fino al 15% della composizione), in russo sono meno.

✔ Dovremmo anche dire della carne. Quelle persone che sono inclini ai calcoli renali, nella maggior parte dei casi, mangiano troppe proteine ​​animali. Mangiare carne porta ad un aumento dell'acido urico e del calcio nelle urine. Pertanto, vale la pena rimuoverlo completamente dalla dieta o ridurlo in quantità..

Il principio di una dieta equilibrata è un aumento degli alimenti vegetali: verdura, frutta, erbe, grassi vegetali

Ricorda le tabelle caucasiche. C'è molta carne, ma ancora più verdure fresche ed erbe aromatiche..

✔ È anche necessario ridurre la quantità di latticini, poiché la maggior parte dei calcoli nei reni forma calcio sotto forma di ossalato di calcio o fosfato di calcio. Molte persone assumono questo integratore di macronutrienti per sostenere la salute di ossa e denti. Ma di conseguenza, aumentano solo la probabilità di calcoli o esacerbazione di calcoli renali..

Per cominciare, dovresti smettere di mangiare formaggi a pasta dura e burro. Questi alimenti, oltre al calcio animale scarsamente assorbito, contengono grassi dannosi per il sistema cardiovascolare..

✔ Vorrei anche parlare del fosforo. Tutti sono convinti che sia utile e i nefrologi lo chiamano un killer furtivo. Se un oligoelemento viene fornito in eccesso, i reni non possono farcela. Elimina anche il calcio dalle ossa. Di conseguenza, diventano fragili e fosforo e calcio legati si depositano nelle pareti dei vasi sanguigni. Può provocare infarto e ictus..

✔ È importante ridurre l'assunzione di sale da cucina, poiché esiste una stretta relazione tra l'aggiunta di grandi quantità di sale ai pasti e la probabilità di calcoli renali.

✔ Si raccomanda di non lasciarsi trasportare dalla vitamina C. Una volta nel corpo, si trasforma in ossalati e, come abbiamo già scoperto, questo è irto della comparsa o del peggioramento dei calcoli renali. Per ridurre il rischio, è sufficiente ottenere acido ascorbico dai prodotti vegetali in piccole quantità e rifiutare i preparati con il suo contenuto.

✔ Diversifica la tua dieta con cibi ricchi di vitamina A (albicocche, zucca, broccoli, carote, pomodori, ecc.). Ha un effetto molto positivo sul lavoro delle vie urinarie. Ma ricorda che tutto va bene con moderazione!

Quali alimenti possono essere utilizzati per i calcoli renali e quali contribuiscono alla loro formazione

Cibi salutariProdotti nocivi
Tutte le verdure, soprattutto zucca, carote, zucchine, peperoni, barbabietole.

Sono ricchi di vitamine essenziali.

Prodotti da forno al burro, pane di farina di prima scelta, pasta.
Bacche: mirtilli rossi, olivello spinoso, rosa canina.

Previene la formazione di calcoli, rimuove i liquidi.

Contengono calcio, che è scarsamente assorbito. Il formaggio contiene conservanti e sale.

Vegetazione.

Gli oli essenziali prevengono la formazione di tartaro.

Strutto, grasso animale, carne (grandi quantità di purine e proteine), salsicce, salsicce, pesce, specie grasse, uova.
Oli vegetali.

Contiene acidi grassi.

Carni affumicate (hanno molto fosforo), sottaceti, marinate, cibo in scatola.
Tesoro, caramelleSpuntini caldi, spezie, cioccolato
Frutta secca.

Legumi (ricchi di proteine)
Zuppe di verdureBevande alcoliche, bibite analcoliche, caffè, cacao, tè nero

Rimedi popolari per calcoli renali

. PRIMA DEL TRATTAMENTO, È NECESSARIO EFFETTUARE L'ANALISI DELLA PIETRA.

Per frantumare pietre

1. Preparare il tè con le bucce di mela (vanno bene fresche e secche). Bevilo ogni giorno per 2-4 bicchieri. Questo prodotto è ottimo per frantumare pietre e rimuovere la sabbia..

2. Mangia 1 kg di mandarini per 7 giorni. Quindi fai una pausa per 1 settimana e poi ripeti.

3. Il succo di barbabietola aiuta molto bene ad eliminare la malattia. Prendi 1 cucchiaio. 4 volte al giorno per 1 - 2 mesi.

4,1 cucchiaini diluire l'aceto di mele in 1 bicchiere d'acqua. Bevi completamente. È molto importante utilizzare un prodotto di qualità. La prescrizione è controindicata in presenza di ulcere.

5. Per 2 settimane, mangia 1 cucchiaio al mattino. semi di canapa o di lino. Quindi prenditi una pausa per 7 giorni e ripeti il ​​corso di nuovo.

6,1 cucchiai fiori di tiglio a foglia piccola, versare 1 bicchiere di acqua calda, mettere il contenitore a fuoco medio e cuocere per 10 minuti. Aspetta che il brodo si raffreddi, filtralo. Bevi un drink completo prima di andare a letto.

Per rimuovere pietre e sabbia

Le ricette danno un effetto diuretico, ma le pietre non vengono frantumate. Pertanto, sono adatti solo per pietre piccole (fino a 0,8 cm).

1. L'anguria ha un forte effetto diuretico. Se lo mangi per 7-20 giorni, le pietre lasceranno il tuo corpo in modo impercettibile e indolore. In caso di lieve dolore, si consiglia di mangiare il frutto stando seduti nell'acqua calda o nel bagno turco. A causa del fatto che l'alta temperatura dilaterà i dotti dell'uretra, sarà più facile per loro uscire.

2. Mangia i mirtilli e bevi il succo di mirtilli.

3. Aggiungi i semi di zucca alla tua dieta.

4.1 tazza di avena, versare 4 tazze di acqua bollente. Filtrare e assumere 100 g prima dei pasti.

5. Versare 4 cucchiai. foglie di vite 1 litro di acqua calda, lasciate fermentare per 30 minuti. Prendi l'infuso per tutto il giorno. È importante bere l'intera bevanda.

6. Preparare un tè dalla pianta (intera) Sassifraga e rosa canina. Puoi aggiungere il miele per dolcificare. La bevanda può essere bevuta in quantità illimitate.

7. Sciogliere 2 cucchiaini in un bicchiere d'acqua. miele. È meglio usare varietà più scure, come il grano saraceno. L'acqua del miele dovrebbe essere bevuta al mattino a stomaco vuoto per 1-6 mesi. Tutto dipende dal grado della malattia.

8. Bere 1 cucchiaio di succo di carota. 4 volte al giorno per 1 - 2 mesi.

9. Mescolare 1 cucchiaio. achillea, 1 cucchiaino. fiori di immortelle e 1 cucchiaino. radice di rabarbaro. 1 cucchiaio versare un bicchiere di acqua bollente sulla miscela di erbe. Lasciare in posa 1 ora, quindi filtrare l'infuso. Prendi 0,5 tazze 2 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Prevenire i calcoli renali

Come sapete, è più facile prevenire una malattia che eliminarla. Pertanto, se si desidera ridurre il rischio di calcoli renali, è necessario attenersi alle semplici regole presentate di seguito. Ciò è particolarmente vero per le persone soggette a calcoli renali..

  • bere 1,5-2 litri di acqua di qualità ogni giorno,
  • attenersi a una dieta sana,
  • rinunciare a cibi grassi, salati e affumicati,
  • fare esercizio regolarmente,
  • ridurre l'assunzione di farmaci.

Separatamente, vorrei sottolineare i vantaggi del movimento. L'esercizio fisico regolare favorisce il trasferimento del calcio dal sangue alle ossa. Che è benefico per la loro salute e riduce il rischio di calcoli renali.

Monitora la tua salute e molti problemi possono essere evitati!

Se trovi un errore, seleziona una parte di testo e premi Ctrl + Invio.

Calcoli renali: come trattare con pillole, rimedi popolari, chirurgia

I calcoli renali sono altrimenti chiamati nefrolitiasi: questa malattia è caratterizzata da piccoli depositi di sali e minerali. Si formano all'interno dei reni e possono viaggiare lungo le vie urinarie.

I sintomi durante gli attacchi sono spiacevoli e sono spesso accompagnati da sangue nelle urine e dolore all'addome e alla parte bassa della schiena. In tutta la loro vita, circa il 5% delle persone nel mondo ha riscontrato calcoli renali..

Cause della malattia nelle donne e negli uomini

I reni lavorano per regolare i livelli di liquidi, minerali, sali e altre sostanze nel corpo. Se l'equilibrio di questi composti è disturbato, possono formarsi dei calcoli.

Le ragioni per cui ciò accade non sono completamente comprese, ma gli esperti identificano una serie di fattori che provocano lo sviluppo della malattia:

  • eredità;
  • disfunzione delle ghiandole paratiroidi;
  • acqua potabile satura di sali;
  • consumo eccessivo di dolce, salato, acido e piccante (tutto ciò che aumenta l'acidità delle urine);
  • mancanza di luce solare;
  • avitaminosi;
  • osteoporosi e osteomielite;
  • disidratazione;
  • malattie del tratto gastrointestinale (gastrite, colite, cistite e altri).

Riferimento! Avere uno o più familiari con una storia della malattia aumenta il rischio di patologia.

Perché le pietre si formano nei reni è descritto nel video:

Tipi di calcolo

Le concrezioni sono disponibili in diverse dimensioni. Alcuni hanno le dimensioni di un piccolo chicco, altri possono raggiungere i 5 centimetri. Identificare il tipo di calcolo aiuta a determinare il fattore del suo verificarsi, oltre a capire come ridurre il rischio di recidiva della malattia.

I calcoli renali hanno una composizione chimica diversa.

Sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  1. I calcoli renali di ossalato sono più comuni di altri. È costituito dai sali di calcio dell'acido ossalico. Le pietre di questo gruppo si distinguono per la loro durezza e densità, quindi, durante il trattamento, sorgono difficoltà con la loro dissoluzione.
  2. I calcoli di acido urico sono formati da sali di acido urico. Questo tipo di pietra non è comune. La malattia può manifestarsi nelle persone con gotta, nelle persone con disturbi intestinali e dopo la chemioterapia, quando l'acidità delle urine diminuisce mentre la quantità di urina diminuisce. I calcoli di urato non vengono rilevati dai raggi X, pertanto la diagnosi si basa sui risultati di uno studio sull'acidità dell'urina e sulla quantità di urato in essa contenuta.
  3. I calcoli di struvite sono il risultato di infezioni del tratto urinario. Sono formati da fosfato di magnesio ammonio e carbonato di calcio. Le pietre di struvite sono trattate con litotripsia.
  4. I calcoli di cistina sono formati dall'amminoacido cistina. Le cause della patologia sono generalmente malattie ereditarie o genetiche. Tali pietre si trovano nel 5% delle persone con questa malattia..
  5. Le pietre fosfatiche sono composte da sali di calcio dell'acido fosfato. Queste pietre crescono rapidamente e hanno una consistenza morbida..

Nel video, il dottore parla dei tipi di pietre che si formano nei reni:

Sintomi

Il calcolo non appare finché non inizia a muoversi all'interno del rene o entra nell'uretere.

In questo caso, sono possibili i seguenti sintomi:

  • dolore al lato e alla parte inferiore delle costole;
  • tirando il dolore nell'addome inferiore e nella zona inguinale;
  • dolore durante la minzione;
  • colorazione delle urine rossa, rosa o marrone;
  • l'urina ha un odore pungente e sgradevole;
  • nausea e vomito;
  • bisogno frequente di urinare;
  • durante la minzione, si verificano dolore e disagio;
  • febbre e brividi (se è presente un'infezione);

La natura del dolore può cambiare: spostarsi in un altro luogo, aumentare l'intensità mentre la pietra attraversa le vie urinarie.

Metodi di trattamento

Per molte persone, i calcoli renali si risolvono da soli con abbondanza di liquidi entro due giorni. Più piccola è la pietra, più è probabile che possa lasciare il corpo senza intervento.

Riferimento! Le pietre di dimensioni fino a 4 mm escono da sole nell'80% dei casi, 5 mm e più hanno una probabilità del 20% di passare senza intervento, le pietre grandi da 9 mm richiedono un trattamento obbligatorio.

Farmaco

Per il trattamento della nefrolitiasi, i medici possono prescrivere farmaci generici per tutti i tipi di calcoli o agenti per trattare un tipo specifico di calcolo..

Rimedi universali

Compresse in grado di sciogliere qualsiasi tipo di pietra:

  • La penicillamina è un agente antinfiammatorio. Il farmaco ha un effetto antiurolitico, grazie al quale la concentrazione di cistina nelle urine diminuisce e viene contrastata la formazione di calcoli di cistina. L'agente viene escreto attraverso il fegato entro 24-75 ore. Il dosaggio è determinato dal medico curante. Il medicinale è controindicato in gravidanza, allattamento e insufficienza renale cronica.
  • La tiopronina è un farmaco tiolico usato per controllare la velocità di rilascio della cistina. Il farmaco viene assunto a stomaco vuoto e lavato con abbondante acqua. La dose è prescritta dal medico dopo un esame completo. Il medicinale ha una serie di effetti collaterali: ittero, eruzione cutanea, dolori articolari, danni ai reni.
  • Blemaren è un farmaco che ha un effetto nefrolitico sul corpo e alcalinizza anche l'urina. Le compresse vanno assunte per via orale dopo i pasti. La dose giornaliera è solitamente da 2 a 6 compresse, tutto dipende dal tipo di calcoli e dal pH delle urine. Il corso del trattamento di solito dura 4-6 mesi.
  • Uralit U è un medicinale venduto sotto forma di granuli per la preparazione di una soluzione orale. Il farmaco viene spesso prescritto come parte di un trattamento completo per prevenire le complicanze della malattia. La dose giornaliera media è di 4 misurini. Il consumo è distribuito uniformemente nell'arco della giornata. La quantità di dose giornaliera può variare a seconda dei valori di pH nelle urine.

Va ricordato che il farmaco deve essere prescritto solo dal medico curante, non dovresti auto-medicare.

Urate

  • Allopurinolo: il prodotto dissolve efficacemente i calcoli di urato e riduce il livello di urea nel corpo. L'uso dell'allopurinolo è necessario con cautela, poiché potrebbero esserci problemi associati alla selezione del dosaggio ottimale e una maggiore sensibilità a questo farmaco. La medicina colpisce il sistema nervoso centrale, quindi al momento dell'assunzione vale la pena astenersi dalla guida di veicoli.
  • Purinol - si riferisce ai farmaci della classe anti-adagric. I suoi principi attivi hanno un effetto positivo sul metabolismo dell'acido urico. La dose viene selezionata individualmente, dopo aver determinato la concentrazione di urato e acido urico nel sangue e nelle urine. Il corso minimo è di 6 mesi, dopodiché è necessario superare i test per determinare la quantità di acido urico nel corpo.
  • Il citrato di potassio è un integratore alimentare sotto forma di sale minerale in polvere. Prima di usare il farmaco, è necessario determinare il livello di calcio nelle urine, se la quantità si discosta dalla norma, il medicinale non deve essere usato.

Fosfato

  • Prolit è un farmaco combinato per il trattamento di processi infettivi e infiammatori nei reni e nel tratto urinario. La fuoriuscita ha un effetto diuretico, aumenta l'escrezione di acido urico. Assumere il prodotto 2 capsule tre volte al giorno durante i pasti.
  • Estratto di tintura di robbia: il medicinale riduce il tono della muscolatura liscia e migliora la peristalsi. Grazie a questa azione, sabbia e calcoli, principalmente fosfati di calcio e magnesio, vengono facilmente rimossi dai reni..

Ricorda che la principale caratteristica distintiva dei fosfati è la crescita molto rapida dei calcoli, che porta al riempimento della cavità renale. Ecco perché il trattamento dovrebbe essere iniziato il prima possibile..

Ossalato

  • Colestiramina: abbassa la quantità di colesterolo nel sangue e stimola la sintesi degli acidi biliari nel fegato. Il farmaco non viene assorbito dal corpo e viene escreto entro un'ora. Il medicinale ha una serie di effetti collaterali, tra cui costipazione, vomito e nausea, diarrea. Il prodotto è disponibile in polvere e compresse. Per un trattamento efficace, il medico curante prescrive una dose individuale dopo la ricerca necessaria.
  • Cyston - ha un effetto diuretico e antinfiammatorio. La composizione del medicinale è variata da estratti di piante diverse. È relativamente sicuro e non ha praticamente controindicazioni. Si consiglia di utilizzare il farmaco 2 compresse 3 volte al giorno fino a quando i sintomi non scompaiono completamente..
  • Asparkam - significa che regola i processi metabolici del potassio e del magnesio nel corpo. La dose giornaliera non deve superare le 6 compresse. Questa quantità deve essere suddivisa in tre dosi e consumata dopo i pasti..

Quali farmaci sono prescritti per il trattamento dei calcoli renali sono descritti nel video:

Intervento chirurgico

In caso di trattamento inefficace con farmaci e in caso di complicanze della malattia, i medici sono costretti a ricorrere alla chirurgia.

Esistono le seguenti indicazioni per l'intervento chirurgico:

  1. Dolore continuo.
  2. Frequenti attacchi di malattia.
  3. Minaccia di allargamento della pelvi renale e dei calici.
  4. Blocco del sistema urinario.
  5. Esacerbazione della pielonefrite.
  6. Sanguinamento renale.
  7. Manifestazione di pionefrosi.

Esistono tre metodi di intervento chirurgico:

  • Operazioni di tipo aperto (nefrectomia e conservazione degli organi). Durante la nefrectomia, il rene interessato viene rimosso insieme al tartaro, a condizione che l'altro rene funzioni normalmente. Questo tipo di intervento chirurgico viene utilizzato solo in casi estremi in cui la vita del paziente è in pericolo. La chirurgia di conservazione dell'organo viene eseguita tagliando l'organo interessato.
  • Metodi endoscopici. Con questo tipo di intervento non è necessario effettuare incisioni d'organo. Il trattamento avviene con l'ausilio di strumenti endoscopici che entrano nel corpo attraverso aperture naturali. All'interno del corpo, l'endoscopio cattura il calcolo e lo rimuove dall'organo interessato.
  • Litotripsia. Se la pietra è troppo grande, viene frantumata in piccoli pezzi utilizzando l'apparato litotritore. I calcoli schiacciati vengono rimossi in modo indipendente.

L'operazione per rimuovere una pietra situata nel rene è chiamata pielolitotomia.

Mezzi per il ritiro dei calcoli senza intervento chirurgico

Esistono numerosi farmaci antispastici prescritti per facilitare il processo di rimozione dei calcoli dai reni..

Questi includono:

  1. No-shpa. La dose raccomandata è di 40-80 mg, a seconda dell'intensità del dolore.
  2. Baralgin. Il farmaco in compresse viene utilizzato 2 pezzi due volte al giorno. Non superare la dose raccomandata, poiché esiste il rischio di effetti collaterali (nausea, vomito, perdita di coscienza e così via).
  3. Phytolite. Il rimedio viene assunto 2 compresse tre volte al giorno fino a quando le pietre non vengono completamente rimosse..
  4. Spazmalgon. È necessario utilizzare 1-2 compresse 2-3 volte al giorno dopo i pasti. La dose giornaliera non deve superare le 6 compresse. Il corso di ammissione non supera i 5 giorni.

Dieta

Una corretta alimentazione e l'adesione a una dieta speciale aiutano a normalizzare vari processi nel corpo. La terapia nutrizionale per la nefrolitiasi può dissolvere efficacemente i calcoli di diverse composizioni, oltre a prevenire il ripetersi della malattia.

Regole di base per mangiare:

  • è necessario mangiare il cibo in piccole porzioni 4-5 volte al giorno;
  • evitare di sentirsi mangiare troppo o morire di fame;
  • l'ultimo pasto avviene tre ore prima di coricarsi;
  • il cibo non dovrebbe essere troppo caldo o freddo.

Sono vietati i seguenti tipi di prodotti:

  • pane e prodotti a base di farina;
  • carni e pesce grassi;
  • prodotti di salsiccia;
  • legumi;
  • frutta e bacche acide;
  • cibi salati, piccanti e dolci;
  • tè e caffè forti;
  • Grasso;
  • uova.

Importante! È necessario includere nella dieta quanti più alimenti possibile che alcalinizzano l'urina.

È anche utile concentrarsi su cibi ricchi di magnesio, vitamine B e A.

L'elenco dei prodotti approvati include:

  • cereali;
  • bacche e frutti dolci;
  • verdure fresche;
  • frutta secca;
  • latticini e prodotti a base di latte fermentato;
  • crusca;
  • pasta di alta qualità;
  • oli vegetali.

Grazie alla dieta, si osserva la perdita di peso, il lavoro del sistema cardiovascolare e del tratto digestivo è normalizzato. Inoltre, il rischio di sviluppare processi infiammatori nel sistema urinario è ridotto..

Rimedi popolari

La medicina alternativa può essere molto efficace, ma di solito richiede più tempo per guarire. I medici ricorrono spesso a rimedi popolari come trattamento aggiuntivo ai farmaci essenziali.

Preparazione dell'infuso da calcoli fosfatici:

  • Devi prendere gemme di betulla e seta di mais, 2 cucchiai ciascuno.
  • Bacche di ginepro, bardana, acciaio e radice di poligono di serpente, 1 cucchiaio ciascuno.
  • Mescola tutto e versa acqua bollente.
  • Lasciare agire per diverse ore, quindi filtrare.
  • Si consiglia di utilizzare l'infuso da 200 ml 3 volte al giorno prima dei pasti..

Infusione da calcoli di acido urico

Mescolare 1 cucchiaio di highlander e 2 cucchiai di foglie di ribes e fragole tritate. Versare il composto con acqua bollente e insistere per un'ora.

Lo strumento viene consumato un'ora prima dei pasti, 2 cucchiai 3 volte al giorno.

Infuso per il trattamento dei calcoli di struvite e cistina

Per 1 cucchiaio, prendi fiori di camomilla, menta, salvia e erba di San Giovanni. Mescolare tutti gli ingredienti con 2 cucchiai di foglie di piantaggine e versarvi sopra dell'acqua bollente. Entro 15 minuti l'infuso viene riscaldato su un fornello e lasciato raffreddare. Il dosaggio del prodotto è di un quarto di bicchiere 3-5 volte al giorno.

L'efficacia del trattamento dei calcoli renali dipende interamente dal paziente. Se segui tutti i requisiti del medico, prendi regolarmente farmaci e segui una dieta, il risultato non tarderà ad arrivare..

Di norma, la dissoluzione dei calcoli avviene entro due settimane dall'inizio del trattamento..

È importante non auto-medicare, perché un farmaco adatto e il suo dosaggio possono essere prescritti solo dal medico curante.