I 9 migliori alimenti per la salute surrenale basati sulla scienza

Le ghiandole surrenali sono organi vitali che forniscono la sintesi di un gran numero di ormoni che regolano tutti i processi metabolici del corpo.

Le sostanze biologicamente attive secrete dalle ghiandole surrenali sono anche responsabili di un'adeguata risposta agli stimoli stressanti e del funzionamento del sistema immunitario..

Sfortunatamente, il funzionamento delle ghiandole surrenali può essere compromesso anche in assenza di malattie significative e difetti anatomici. Una di queste patologie è la stanchezza surrenale..

La medicina ufficiale nega l'esistenza di questa condizione. A causa della mancanza di esperienza nel trattamento clinico, la terapia farmacologica di questa condizione è inaccettabile..

Tuttavia, la ricerca sull'affaticamento surrenale continua e molti uomini e donne segnalano i sintomi della malattia..

Pertanto, si consiglia di adattare la dieta per saturare il corpo con nutrienti utili (vitamine, macro e microelementi). Una dieta sana e uno stile di vita sano hanno dimostrato di alleviare o eliminare la maggior parte dei sintomi descritti..

Che cos'è la "stanchezza surrenale" e come si manifesta

La stanchezza surrenale è un complesso di sintomi nel corpo, che sono causati da una diminuzione della funzione surrenale in assenza di disturbi organici.

Nella maggior parte dei casi, il motivo principale della deviazione è l'esposizione prolungata a fattori di stress, meno spesso i motivi sono:

  • malattie somatiche a lungo termine;
  • patologie infettive;
  • proliferazione cellulare maligna.

In tutte le condizioni descritte, una quantità colossale di adrenalina, norepinefrina e cortisolo viene rilasciata nel sangue. Di conseguenza, le ghiandole surrenali rallentano il loro lavoro (poiché ci sono abbastanza ormoni per il corpo), che si manifesta con i sintomi di esaurimento di questi organi.

Con l'affaticamento surrenale, la produzione di cortisolo, un ormone importante responsabile del tono vascolare e del mantenimento della pressione sanguigna, nonché del funzionamento del sistema nervoso centrale, è significativamente ridotta.

Con una carenza di cortisolo, può verificarsi quanto segue:

  1. stanchezza cronica (rapida stanchezza fisica e mentale);
  2. diminuzione delle funzioni cerebrali (memoria, attenzione, pensiero);
  3. perdita di appetito;
  4. deterioramento dell'umore;
  5. disturbi dispeptici (nausea, vomito meno frequente, dolore nella regione epigastrica e ombelicale);
  6. diminuzione della pressione sanguigna e comparsa di segni di ipossia di organi e tessuti (debolezza, episodi di vertigini e lampi di mosche davanti agli occhi, sudorazione eccessiva, ecc.);
  7. diminuzione del peso corporeo;
  8. passaggio di sensazioni dolorose nei muscoli scheletrici e nelle articolazioni;
  9. iperpigmentazione (più spesso si trovano macchie di pigmento sul viso e sulla superficie anteriore del tronco, meno spesso sulla pelle delle estremità distali).

Va notato che nessuno degli studi scientifici è stato in grado di dimostrare che lo stress può influenzare il lavoro delle ghiandole surrenali (causare disturbi funzionali o organici). Questa condizione circola solo nella medicina tradizionale e in altre direzioni alternative..

9 cibi sani

Per normalizzare i livelli ormonali e aumentare la sensibilità delle membrane cellulari, il corpo dovrebbe ricevere tutti i nutrienti necessari.

Una serie di prodotti migliora il corso dei processi metabolici nelle ghiandole surrenali e aumenta l'attività di elaborazione del colesterolo, che è la principale materia prima per la produzione di cortisolo.

Di seguito è riportato un elenco dei 9 alimenti più utili.

  1. Semi di zucca. Contengono molto zinco e magnesio, che normalizzano il metabolismo nelle ghiandole surrenali. Gli Omega-6 accelera la trasformazione del colesterolo in cortisolo e le vitamine del gruppo B e il tocoferolo aumentano l'attività della circolazione sanguigna negli organi e stabilizzano le membrane cellulari. Lo zinco aiuta a calmare il sistema nervoso centrale, fornendo così una prevenzione affidabile dello stress.
  2. Fegato. È ricco di vitamine del gruppo B (B5, B6, B12), contiene acidi grassi polinsaturi (omega-3 e omega-6). Dovresti mangiare fegato di merluzzo, maiale e manzo almeno 2-3 volte a settimana.
  3. Carni magre. I prodotti a base di carne, in particolare gli animali giovani, hanno la composizione vitaminica e minerale più equilibrata (preziosi amminoacidi e grassi polinsaturi).
  4. Frutti di mare. La preferenza dovrebbe essere data al pesce di mare. La sardina è estremamente utile. La sardina è una fonte universale di omega-3 per il corpo. Una caratteristica distintiva di questa specie è l'assenza di accumulo di mercurio e altri metalli pesanti nel corpo del pesce (a differenza del tonno e di altre grandi varietà).
  5. Sale. Spesso, con la "stanchezza surrenale", il desiderio di sale aumenta più volte, il che indica una diminuzione dei livelli di aldosterone (risposta compensatoria). Con questa sindrome, è consentito consumare fino a 5 g di prodotto al giorno. Con sale insufficiente nella dieta quotidiana, si osserva una violazione dello scambio di acqua ed elettroliti, il livello di pressione sanguigna scende bruscamente.
  6. Latte. Si consiglia di assumere latte cotto, poiché è una fonte di preziosi grassi naturali e non contiene caseina, il cui consumo è altamente indesiderabile in caso di manifestazioni di insufficienza surrenalica.
  7. Verdure fresche. Le verdure normalizzano il background glicemico, saturano il corpo con molte vitamine e preziosi oligoelementi. La correzione della glicemia è una fase importante nel ripristino della funzione surrenale.
  8. Adattogeni. Sono necessari per aumentare l'attività dei centri corticali e della parte simpatica del sistema nervoso centrale, che aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca (aumenta l'apporto di ossigeno ai tessuti), e sopprime anche sintomi come affaticamento, nervosismo. È preferibile utilizzare Eleuterococco. Gli effetti della pianta sono scientificamente provati.
  9. Liquirizia: secondo le prove scientifiche, la pianta contiene una sostanza speciale - la glicirrizina, che inibisce l'attività degli enzimi che distruggono il cortisolo. Di conseguenza, l'effetto dell'ormone diventa più lungo..

Cosa dovrebbe essere evitato dalla dieta

La dieta comporta non solo l'aggiunta di cibi sani, ma anche l'eliminazione di quelli dannosi.

Si consiglia di limitare l'uso di bevande e pasti ad alto contenuto di zuccheri, grassi polinsaturi.

Non dovresti mangiare i seguenti cibi:

  1. prodotti ricchi di farina;
  2. zucchero puro;
  3. bevande alcoliche;
  4. caffè e prodotti contenenti caffeina;
  5. bibita;
  6. cibo che è stato fritto in olio vegetale;
  7. eventuali prodotti fast food (fast food);
  8. piatti contenenti una grande quantità di conservanti, coloranti, esaltatori di sapidità (dolci, torte, bevande gassate brillanti, ecc.).

Regole alimentari generali

  1. Bilancia il menu del giorno. Quando si utilizzano prodotti, è estremamente importante osservare la composizione qualitativa e quantitativa. Devi consumare più sostanze proteiche (di origine vegetale e animale), grassi polinsaturi (inclusi omega-6 e omega-3) e carboidrati indigeribili.
  2. Bevi più acqua. Un ruolo importante è svolto da un'adeguata idratazione del corpo. L'assunzione giornaliera di liquido pulito dovrebbe essere compresa tra 1,5 e 2,0 litri.
  3. Assicurati di includere nella dieta frutta e verdura, che forniscono al corpo tutte le vitamine (C, B5, B6), macro e microelementi (magnesio) necessari per le ghiandole surrenali.
  4. Mangia cibi sani. Prima di tutto, devi aggiungere alla dieta carne senza grassi, tendini e vene; frutti di mare (merluzzo), uova, legumi, noci, cereali integrali, latticini e sale marino.

Modalità e menu di esempio (tabella)

Per regolare l'escrezione di cortisolo durante il giorno, è necessario seguire una dieta speciale, che prevede il consumo di cibo a determinati intervalli:

  • 07: 00-08: 00 - colazione.
  • 09:00 - uno spuntino, che deve includere le verdure.
  • 11: 00-12: 00 - pranzo (compresi i prodotti a base di carne);
  • 14: 00-15: 00 - spuntino pomeridiano. È molto importante fornire i nutrienti all'organismo proprio durante questo periodo, poiché intorno alle 16:00 si verifica una diminuzione fisiologica del rilascio di cortisolo nel sangue.
  • 17: 00-18: 00 - cena. I cibi leggeri sono ideali (non ricchi di grassi).
  • 1 ora prima di coricarsi - spuntino leggero (quantità minima di carboidrati, massimo di componenti proteiche).

In totale, devi consumare al giorno:

Percentuale della dieta quotidianaTipologia di prodottoCaratteristiche dei piatti
trenta%VerdureIn volumi uguali - al vapore e in forma pura
dieci%FruttaQualsiasi tipo
20%CarneQualsiasi carne, pollame e pesce a basso contenuto di grassi
trenta%Cereali integraliRischio marrone, grano saraceno, mais, amaranto, farina d'avena
dieci%Frutta a guscio e legumiQualsiasi tipo

Conclusione

Il rispetto delle raccomandazioni dietetiche porta alla normalizzazione del metabolismo nelle ghiandole surrenali, un aumento della concentrazione di "materie prime" in esse per la produzione di cortisolo e la correzione dei cambiamenti patologici nel sistema cardiovascolare e nervoso centrale. Prima di iniziare un cambiamento dello stile di vita, dovresti cercare il supporto di un medico per evitare lo sviluppo di possibili reazioni avverse.

Nutrizione per le ghiandole surrenali

Le ghiandole surrenali sono piccole ghiandole accoppiate situate nella parte superiore di ciascun rene. Ogni ghiandola è costituita da una struttura corticale e cerebrale. Ciascuna di queste strutture produce un ormone specifico.

Ad esempio, gli ormoni della corteccia surrenale (struttura corticale), influenzano le funzioni sessuali, il metabolismo dei carboidrati, aiutano ad aumentare le difese del corpo e le prestazioni muscolari.

La struttura cerebrale è responsabile della produzione di adrenalina e norepinefrina. Questo è il motivo per cui le ghiandole surrenali sono anche chiamate "ghiandole di sopravvivenza". Ciò è dovuto al fatto che i prodotti della loro secrezione forniscono un'ondata di forza ed energia..

Raccomandazioni generali

Le ghiandole surrenali influenzano l'intera salute del corpo, quindi è molto importante per loro avere una corretta alimentazione e garantire la normale circolazione sanguigna con l'aiuto di alcuni esercizi fisici. Inoltre, il corretto funzionamento del sistema nervoso gioca un ruolo importante in questo processo. Pertanto, al fine di garantire il normale funzionamento delle ghiandole surrenali, è importante combinare una dieta equilibrata con carichi sportivi delicati..

Alimenti sani per le ghiandole surrenali

Per un corretto lavoro, le ghiandole surrenali hanno bisogno di una certa nutrizione. I più benefici per queste ghiandole sono gli alimenti ad alto contenuto proteico, così come le vitamine A, C ed E. Molto importante è l'amminoacido tirosina, che partecipa alla costruzione delle proteine ​​nel corpo e alla sintesi dell'adrenalina. Per un lavoro a tutti gli effetti, le ghiandole surrenali necessitano dei seguenti prodotti:

Carote con olio, fegato. La vitamina A, contenuta in questi prodotti, garantisce il normale funzionamento della corteccia surrenale..

Pesce grasso (salmone, sgombro, sardina, aringa), oli vegetali. Contiene acidi grassi polinsaturi della classe Omega. Che sono insostituibili, poiché il corpo, bisognoso di loro, non può produrli da solo.

Lardo, pollo, anatra e grasso di manzo. Sono una fonte completa di energia. I grassi sani includono quelli che sono stati ottenuti da animali ruspanti e pollame..

Sale marino grezzo. Aiuta le ghiandole surrenali a mantenere una corretta pressione sanguigna e ritenzione idrica. Il sale da cucina, essendo raffinato, non ha l'elenco necessario di minerali utili.

Fegato, rognoni, tuorlo d'uovo crudo, cime di ravanelli e ravanelli, arachidi, crusca. Tutti contengono acido pantotenico necessario per il corpo, chiamato anche vitamina B5. La carenza di questa vitamina porta ad un indebolimento delle funzioni delle ghiandole surrenali, espresso in debolezza generale, mal di testa e disturbi del sonno.

Rosa canina, ribes e succo d'arancia. L'opzione migliore per fornire al corpo vitamina C è il succo d'arancia appena spremuto. In questo caso, è necessario che il succo venga consumato durante il giorno in piccole porzioni. Così, il corpo sarà protetto da una singola porzione di succo "shock". Inoltre, gli antiossidanti contenuti in questa bevanda proteggeranno il corpo per tutta la giornata. Come per il resto dei prodotti, devono essere consumati anche durante la giornata..

Liquirizia. Protegge l'idrocortisone secreto dalle ghiandole surrenali dalla distruzione nel fegato. Pertanto, le ghiandole surrenali si riposano dalla maggiore produzione di ormoni..

Metodi tradizionali di guarigione

Un buon rimedio per normalizzare la funzione surrenale è il geranio. Ciò è dovuto al fatto che questa pianta contiene un elemento come il radio. È responsabile dell'attività ormonale delle ghiandole surrenali.

Inoltre, un buon rimedio per proteggere le ghiandole surrenali è la polmonaria. Oltre a normalizzare le funzioni delle ghiandole, è anche coinvolto nell'aumento dell'immunità del corpo. Ciò è dovuto al fatto che contiene elementi come rame, ferro, manganese, rutina e carotene..

Come migliorare la funzione surrenale e riprendersi dalle malattie

Le ghiandole surrenali sono ghiandole endocrine, situate anatomicamente sopra i reni, costituite dalla corteccia e dal midollo interno e producono le sostanze organiche più importanti per la vita umana: gli ormoni.

Eventuali guasti, disturbi nel funzionamento della sfera ormonale causano danni irreparabili alla salute, provocano sensazioni dolorose, stati nevrotici e depressivi e rappresentano una minaccia per la vita.

Pertanto, in caso di primi segni di disfunzione surrenale, è necessario consultare un medico e iniziare il trattamento in modo tempestivo..

I farmaci efficaci di una nuova generazione sono Medrol, prescritto in combinazione con altri farmaci per l'insufficienza surrenalica, Polcortolone, che contiene l'ormone Glucocorticoide, e Cortef, che ha proprietà antinfiammatorie e viene utilizzato per la ridotta produzione di ormoni surrenali..

Approcci generali alla riparazione surrenale

Gli approcci al trattamento delle ghiandole surrenali nella pratica medica si dividono in innovativi e conservativi, radicali e delicati. Ma indipendentemente dall'approccio seguito dai medici, sono d'accordo su una cosa: per curare una persona che soffre di disfunzione surrenale, è necessario normalizzare il suo background ormonale.

L'assunzione di farmaci ormonali viene effettuata sotto la supervisione di un medico. Spesso vengono prescritti farmaci antibatterici e antivirali insieme a loro e sempre un complesso di vitamine e integratori alimentari.

Hai anche bisogno di una dieta rigorosa, rifiuto degli eccessi, cibi piccanti e grassi, noci e frutta secca, alcol e nicotina..

La terapia ormonale non è sempre efficace. Se il background ormonale non diminuisce e le condizioni del paziente peggiorano, è necessario rivolgersi a un metodo radicale: l'intervento chirurgico. La surrenectomia comporta la rimozione della ghiandola surrenale (o entrambe, a seconda della gravità della situazione). Esistono due approcci:

  • tradizionale (chirurgia addominale, sotto forma di una piccola incisione nel sacro o una grande incisione nell'addome);
  • endoscopico (inserendo gli endoscopi in piccoli fori nell'addome o nella schiena).

Dopo la chirurgia endoscopica, il paziente aderisce al riposo a letto per un giorno, dopo un paio di giorni torna a casa dall'ospedale e si riprende rapidamente.

La surrenectomia unilaterale ti dà la possibilità di dimenticare per sempre la malattia. Ma la rimozione di entrambe le ghiandole surrenali implica l'uso di farmaci ormonali per tutta la vita successiva..

Caratteristiche della nutrizione e della terapia vitaminica

Indipendentemente dalla specifica malattia surrenalica e dai metodi di trattamento scelti, è necessaria una corretta alimentazione, alimenti e vitamine correttamente selezionati nella dieta. Proteine, grassi e carboidrati devono essere adeguatamente bilanciati. Sono utili carne e pesce magri, erbe e latticini. Frutta e verdura fresca, succhi e bevande alla frutta fanno parte di qualsiasi dieta sana.

Per ripristinare la funzione delle ghiandole surrenali, i cibi grassi e fritti dovrebbero essere, se non completamente eliminati, quindi ridotti al minimo. Poiché il livello di potassio nel sangue è alto, è necessario fare attenzione quando si maneggiano cibi che contengono un eccesso di potassio. Noci, frutta secca, legumi: vale la pena limitarne l'uso o abbandonarli completamente.

Vitamine essenziali

È molto importante che le vitamine B1 (tiamina) e C (acido ascorbico) siano presenti nella dieta del paziente in quantità sufficienti. Gli vengono prescritti cicli terapeutici che includono iniezioni di vitamina B1, vitamina C sotto forma di pillole, nonché cibi ricchi di queste sostanze.

L'acido ascorbico è presente nella maggior parte dei frutti e delle bacche: mele, prugne, agrumi, ribes, uva spina, rosa canina. Consigliamo decotti agrodolci, bevande alla frutta, composte di questi ingredienti, utili in forma cruda, "viva".

La vitamina B1 si trova nel grano e nella crusca, così come nel fegato di manzo, che ha un effetto molto positivo sulle ghiandole surrenali..

Approccio generale alla dieta

La moderazione nella dieta, una dieta equilibrata diventano parte della vita del paziente. Prima di tutto, dovrebbe sbarazzarsi dell'obesità e dell'obesità..

È importante ricordare che a causa della mancanza di sodio nel corpo, dovrebbe consumare un po 'più di sale da cucina rispetto a una persona sana. Ma non esagerare con il sale. Un paziente che decide che gli vengono mostrati sottaceti in grandi quantità può violare la regola principale della sua dieta: la moderazione e peggiorare le sue condizioni.

La cena è necessaria, poiché previene l'ipoglicemia mattutina, ma dovrebbe essere leggera e dietetica. E non dovresti mangiare troppo a colazione e pranzo. Pasti frazionati e frequenti, suddivisi in piccole porzioni di cibo, sono ottimali per il paziente.

A quali malattie sono soggette le ghiandole surrenali?

Esistono diverse malattie importanti che colpiscono le ghiandole surrenali..

La sindrome di Itsenko-Cushing

Questa malattia provoca un aumento della concentrazione di ormoni glucocorticoidi nella corteccia surrenale. I disturbi dell'ipotalamo o della ghiandola pituitaria causano le stesse manifestazioni.

Di solito questi due processi patologici operano in stretta congiunzione: il sistema ipotalamo-ipofisi-surrene è responsabile della produzione degli ormoni necessari, ed è quasi impossibile separarne le "zone di responsabilità".

Non è un caso che il medico americano Cushing all'inizio del XX secolo descrisse questo fenomeno come una malattia endocrina associata a disfunzione surrenale, e il medico russo Itsenko all'incirca nello stesso periodo lo definì una malattia ipotalamica.

  • obesità con localizzazione di grasso su addome, torace, collo e viso;
  • viso gonfio, spesso viola;
  • caratteristica gobba grassa compatta sul dorso;
  • magrezza, "trasparenza" della pelle sui palmi;
  • ipotrofia dei muscoli dell'addome e delle cosce;
  • smagliature, come nelle donne in gravidanza (non solo sull'addome e sui fianchi, ma anche sul petto e sulle spalle);
  • pancia "di rana" cadente;
  • iperpigmentazione locale della pelle e delle mucose;
  • osteoporosi, che causa fragilità delle ossa e, successivamente, scoliosi e altri disturbi della postura (gli adolescenti sono particolarmente sensibili);
  • malattie cardiovascolari concomitanti;
  • disturbi del sistema nervoso centrale, manifestazioni nevrotiche e depressive;
  • diabete (nessuna carenza di insulina nel corpo); il fenomeno dell'eccessiva produzione di androgini nelle donne e nelle ragazze: peli sul corpo, baffi, barba, assenza di mestruazioni;
  • deviazioni negli uomini - femminilizzazione, obesità delle ghiandole mammarie, atrofia testicolare, impotenza.

Le donne soffrono di questo disturbo 10 volte più spesso degli uomini. La sindrome di Itsenko-Cushing, a seconda della gravità del decorso, viene trattata sia radicalmente (chirurgicamente) che sistemicamente e sintomaticamente.

I metodi di trattamento chirurgico sono ridotti alle seguenti azioni:

  • rimozione di un tumore ipofisario - quando il tumore è la causa della malattia;
  • surrenectomia unilaterale (rimozione di una delle ghiandole surrenali) in combinazione con irradiazione con protoni del tumore ipofisario;
  • distruzione delle ghiandole surrenali (somministrazione di sostanze sclerosanti sotto la guida di TC o RM) come metodo ausiliario.

Il trattamento farmacologico viene effettuato con farmaci ormonali, bloccanti della sintesi di ACTH e corticosteroidi e distruttori delle cellule corticali.

Il trattamento sintomatico viene effettuato lungo la strada con l'eliminazione della causa della malattia. Il paziente riceve antidepressivi e altri farmaci psicoattivi che normalizzano lo stato d'animo. Gli vengono anche somministrati potassio, calcio, vitamine, steroidi anabolizzanti, farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue (se necessario) e normalizzano la pressione sanguigna. Anche i rimedi popolari sono efficaci: decotto di gelso, infuso di erba polmonare medicinale e le sue foglie fresche, steli.

morbo di Addison

La malattia di Addison (a nome del medico Thomas Addison, che la descrisse per primo) è anche chiamata malattia del bronzo - a causa del pronunciato oscuramento (a una tinta bronzo) della pelle. Questa malattia, che è piuttosto rara, si verifica a causa del fatto che gli ormoni non vengono più prodotti nella giusta quantità..

In alcuni casi, la sintesi degli ormoni si interrompe del tutto. Spesso la causa dello squilibrio ormonale è un processo autoimmune (ad esempio, causato dalla tubercolosi renale o dall'HIV). Ma la malattia può anche avere un background genetico. La malattia di Addison si verifica negli uomini e nelle donne, si manifesta per la prima volta in 30-50 anni.

Manifestazioni cliniche della malattia di Addison: malfunzionamenti del tratto gastrointestinale, iperpigmentazione della pelle e delle mucose, ipotensione e debolezza muscolare, pronunciati cambiamenti dell'umore, fino a gravi condizioni depressive.

I pazienti mangiano più sale del normale, le donne presentano irregolarità mestruali e i livelli di glucosio nel sangue dei bambini diminuiscono. A differenza della sindrome di Itsenko-Cushing, che è obesa, la malattia di Addison è associata alla perdita di peso.

La malattia di Addison risponde bene al trattamento se non viene avviato. In assenza di controllo medico, può svilupparsi una crisi di adrenalina: una forte mancanza di ormoni, fino alla completa cessazione della loro produzione. La crisi si manifesta con un forte dolore all'addome, disturbi del tratto gastrointestinale, una diminuzione critica della pressione sanguigna e talvolta perdita di coscienza.

Questa condizione può portare alla morte del paziente. Pertanto, il monitoraggio e la diagnostica devono essere eseguiti continuamente. Se, tuttavia, si verifica una crisi, l'idrocortisone con zucchero e soluzione salina viene iniettato nella vena del paziente e le sue condizioni migliorano notevolmente.

La terapia ormonale sostitutiva compenserà la mancanza di cortisolo e altri ormoni che le ghiandole surrenali non sono in grado di sintetizzare da sole. Molto spesso, dopo la diagnosi, ai pazienti vengono somministrate compresse di idrocortisone e mineralcorticoidi. Vengono anche prescritti farmaci contenenti radio.

Ci sono prove dell'efficacia del trattamento della malattia con rimedi popolari. I più efficaci sono:

  • un decotto di radice di liquirizia (un aumento della pressione sanguigna può essere un effetto collaterale indesiderato);
  • una pozione di noci tritate (con guscio), avena, ortica, limone e aghi di pino;
  • polvere di semi di senape (dovrebbe essere aggiunto al cibo);
  • tintura di fiori di bucaneve su vodka;
  • infuso di equiseto;
  • infuso di geranio;
  • infusi di steli e foglie di ribes nero.

Nessuno dei rimedi popolari di solito cura la malattia di Addison..

Malattie tumorali

I tumori delle ghiandole surrenali influenzano la loro corteccia o il midollo interno. Sono benigni e maligni, primari e secondari (questi ultimi sono sempre maligni e metastatici, con localizzazione primaria in un altro organo).

I tumori benigni non causano problemi ai pazienti e vengono scoperti per caso durante un esame completo. Tumori maligni - a crescita rapida, causano intossicazione del corpo.

I tumori primari sono suddivisi in ormoni inattivi (sono più spesso benigni: mioma, fibroma, meno spesso maligni: teratoma, melanoma) e ormoni attivi.

I tumori ormonali attivi della corteccia surrenale sono relativamente rari. Questi sono corticosteroma, aldosteroma, corticoestroma, androsteroma e altri. I tumori ormonali attivi del midollo interno sono il feocromocitoma (il più comune) e il ganglioneuroma.

I tumori ormonali attivi vengono trattati mediante surrenectomia: la ghiandola surrenale malata viene rimossa e, se il tumore è maligno, vengono rimossi anche i linfonodi adiacenti.

Feocromocitoma

Il feocromocitoma occupa un posto speciale tra i tumori. Questa è più spesso una formazione benigna. Se è maligno, di solito è un tumore secondario. Principalmente trovato nelle donne.

L'esito peggiore della malattia è una crisi di feocromocitoma, che si manifesta con un aumento della pressione sanguigna, forte mal di testa, febbre, panico, perdita di coscienza.

La particolarità del trattamento chirurgico del feocromocitoma è che mostra una grande attività ormonale e dopo la surrenectomia c'è un alto rischio di emodinamica (disturbi circolatori). La preparazione per la chirurgia include una scelta competente di anestesia per contrastare la crisi del feocromocitoma.

Dopo l'operazione, i pazienti soffrono di tachicardia (con l'osservazione sistematica, viene corretta e non interferisce con la vita) e ipertensione (pressione alta dovuta all'emodinamica).

Oltre ai metodi chirurgici, il trattamento viene praticato iniettando un isotopo radioattivo in una vena per influenzare il tumore e ridurne le dimensioni, oltre a sopprimere le metastasi. Possibile chemioterapia con mitotano e iniezioni endovenose di nitroglicerina, fentolamina e altri farmaci antitumorali.

Iperplasia surrenale

Se stiamo parlando di iperplasia (aumento della crescita cellulare) delle ghiandole surrenali, molto spesso si presume che la loro corteccia sia interessata.

L'iperplasia è causata dalla sovrapproduzione di ormoni e può essere combinata con la sindrome di Itsenko-Cushing. Spesso, l'iperplasia non è la diagnosi principale, ma una diagnosi concomitante. La malattia è genetica, cioè ereditaria..

  • nodulare (con noduli singoli e multipli, fino a quattro centimetri di diametro, si manifesta nella vecchiaia);
  • diffuso (difficile da diagnosticare, rilevabile da TC o MRI);
  • nodulare diffuso;
  • nodulare (si manifesta e viene diagnosticato nei primi due anni di vita, più spesso nelle ragazze).

I sintomi clinici dell'iperplasia coincidono con le manifestazioni della sindrome di Itsenko-Cushing. Più vicino alla pubertà, le ragazze con una forma nodulare possono anche mostrare i seguenti sintomi:

  • troppo alta;
  • precoce crescita dei peli pubici e ascellari;
  • acne;
  • assenza di mestruazioni al momento dell'inizio della prima adolescenza;
  • macchie calve sulle tempie.

Un effetto collaterale dell'iperplasia in un paziente adulto è l'infertilità. Il trattamento viene effettuato con farmaci ormonali: prednisolone, desametasone e idrocortisone.

Nell'adolescenza vengono introdotti ormoni aggiuntivi per normalizzare l'equilibrio ormonale: estrogeni per le ragazze, androgeni per i ragazzi (sebbene questa patologia sia rara nei ragazzi).

Infine, per i bambini con patologia grave, in cui è difficile determinare le caratteristiche sessuali del bambino, la surrenectomia viene eseguita nel primo anno di vita.

Prevenzione delle malattie

La prevenzione della sindrome di Itsenko-Cushing è, prima di tutto, nel controllo dei livelli ormonali. Se i parenti stretti soffrivano di questa malattia, allora c'è una predisposizione ereditaria.

È necessario essere esaminati regolarmente, mangiare correttamente ed equilibrato, condurre uno stile di vita sano. È inoltre necessario monitorare i segni di pienezza, depositi di grasso localizzati, cambiamenti nelle aree di colore della pelle e delle mucose e alla prima comparsa di segni simili ai primi sintomi della malattia, contattare un endocrinologo.

La prevenzione della malattia di Addison è difficile perché la malattia è autoimmune. Qui si parla più di prevenzione delle malattie primarie che influiscono negativamente sul sistema immunitario (come la tubercolosi) e di uno stile di vita sano. Evitare la nicotina, evitare il contatto con sostanze tossiche, sostanze chimiche e veleni può ridurre significativamente il rischio di sviluppare la malattia.

La prevenzione dei tumori, compresi i feocromocitomi, è difficile, poiché le cause della loro comparsa non sono chiare. È possibile prevenire la comparsa di nuovi tumori dopo l'intervento chirurgico. È anche importante ricordare che la surrenectomia è irta di complicazioni. Per evitarli, è necessario condurre uno stile di vita sano, allontanarsi da alcol, stress nervoso e fisico eccessivo, farmaci psicotropi e sedativi.

La prevenzione dell'iperplasia surrenalica deve essere eseguita dai genitori del nascituro durante la gravidanza, visitando un genetista, oltre a evitare intossicazioni e infezioni (questo vale per la madre del bambino).

Infine, un mezzo efficace per identificare un problema in una fase precoce e prevenire lo sviluppo di una malattia con un decorso complicato è l'esame clinico, a condizione che sia regolarmente superato.

Ghiandole surrenali: perché sono necessarie?

"Le ghiandole della paura e del coraggio", "combattenti del sistema endocrino" - una metafora così contrastante in relazione a questi organi è abbastanza comprensibile, perché sono direttamente coinvolti nella formazione di due emozioni umane fondamentali: paura e rabbia. Quali sono le ghiandole surrenali, qual è il loro ruolo nel corpo, dove si trovano? Proviamo a capirlo.

Avendo attirato l'attenzione degli scienziati per molto tempo, queste ghiandole endocrine furono descritte per la prima volta dall'eccezionale medico e anatomista italiano Bartolomeo Eustachius a metà del XVI secolo. Attualmente, la scienza ha informazioni dettagliate sulla struttura e le funzioni delle ghiandole surrenali, tuttavia, probabilmente non sappiamo tutto su di esse..

Come funzionano le ghiandole surrenali?

Ci sono due ghiandole surrenali (alias ghiandole surrenali) nel corpo umano. Si trovano nello spazio retroperitoneale nella regione lombare e sono piccoli "cappucci" sopra i reni. Nonostante il fatto che il ruolo delle ghiandole surrenali sia lo stesso, hanno una forma diversa. La ghiandola a sinistra è visivamente simile a una falce di luna e quella a destra assomiglia a un triangolo.

All'esterno, le ghiandole sono ricoperte da una capsula di tessuto connettivo. Guardando la ghiandola in sezione, puoi trovare due strati in essa. Il primo si trova alla periferia dell'organo ed è chiamato corteccia. Nella regione centrale della ghiandola si trova il midollo.

Per rispondere alla domanda su quali ghiandole appartengono le ghiandole surrenali, è sufficiente fare riferimento alla loro struttura. Le ghiandole surrenali producono sostanze biologicamente attive - ormoni che entrano direttamente nel sangue. Le ghiandole surrenali non hanno dotti escretori, quindi questi organi sono indicati come ghiandole endocrine..

La sostanza corticale costituisce circa il 90% della massa totale delle ghiandole. È formato da cellule che producono corticosteroidi e ormoni sessuali.

Tre zone si distinguono nello strato corticale, differendo l'una dall'altra nella struttura delle loro cellule costituenti..

1. Glomerulare - occupa circa il 15% dell'intera corteccia. Consiste di piccole cellule raccolte nei "glomeruli" e che sintetizzano mineralcorticoidi - aldosterone, corticosterone, desossicorticosterone. Questi ormoni sono coinvolti nella regolazione della pressione sanguigna e dell'equilibrio del sale marino..

2. Fascio: la sua struttura è costituita da lunghi fasci di grandi cellule che occupano i due terzi della corteccia surrenale. Producono glucocorticoidi - ormoni che influenzano l'immunità, sopprimono la crescita del tessuto connettivo e riducono anche l'intensità delle reazioni infiammatorie e allergiche nel corpo. Questi includono, in particolare, il cortisolo e il cortisone..

3. Mesh: consiste in un sottile strato di piccole cellule di varie forme, che formano una struttura a rete. Qui la formazione di ormoni sessuali - androgeni, estrogeni, gestageni, che sono responsabili dello sviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie di una persona, sono importanti per portare un feto.

Il midollo, situato al centro delle ghiandole surrenali, è composto da cellule cromaffini. Nonostante una piccola quota del volume totale delle ghiandole, sono le cellule del midollo a produrre catecolamine - adrenalina e norepinefrina - che controllano il lavoro del corpo sotto stress.

Perché abbiamo bisogno delle ghiandole surrenali?

Per la vita. E queste non sono parole altisonanti. L'importanza assoluta delle ghiandole surrenali è confermata dal fatto che quando vengono danneggiate o rimosse, si verifica la morte.

La formazione di ormoni e sostanze biologicamente attive che influenzano direttamente la crescita, lo sviluppo e il funzionamento degli organi vitali è la funzione principale delle ghiandole surrenali. Grazie agli ormoni prodotti dal midollo surrenale e dalla corteccia, vengono regolati vari processi metabolici. Inoltre, prendono parte alla difesa immunitaria del corpo, all'adattamento umano alle condizioni avverse esterne e al cambiamento dei fattori interni.

Oggi ci sono più di 50 composti steroidei noti prodotti solo dalla corteccia surrenale. Ad esempio, l'idrocortisone garantisce l'accumulo di glicogeno nel fegato e nei muscoli, inibisce la sintesi proteica in alcuni tessuti e ne accelera la formazione in altri. Colpisce anche il metabolismo dei grassi, inibisce l'attività dei tessuti linfoidi e connettivi. L'aldosterone è responsabile della regolazione del metabolismo del sale marino, mantenendo il rapporto tra sali di sodio e di potassio.

Il cortisolo stimola il sistema immunitario. Se il corpo è esposto a uno stress imprevisto, questo ormone inizia a essere prodotto con urgenza. Grazie ad esso, il lavoro del cervello migliora, il muscolo cardiaco si rafforza, il corpo acquisisce la capacità di resistere a diversi tipi di stress.

La quantità di adrenalina e norepinefrina, che sono prodotte dalle cellule del midollo surrenale, di solito aumenta in situazioni di stress. Aumentare il livello di adrenalina nel sangue aiuta ad avviare i processi che mobilitano il corpo e lo rendono capace di sopravvivere in condizioni avverse. Allo stesso tempo, la respirazione diventa più frequente, l'apporto di ossigeno ai tessuti viene accelerato, i livelli di zucchero nel sangue, il tono dei vasi sanguigni e la pressione aumentano. A causa dell'effetto stimolante di questi ormoni, la forza muscolare, la velocità di reazione, la resistenza e la soglia del dolore aumentano. Ciò ti consente di rispondere alla minaccia con una delle opzioni: "colpisci" o "corri".

Regolando le funzioni vitali, le ghiandole surrenali ci aiutano ad adattarci rapidamente ai cambiamenti nel nostro ambiente. Per ridurre i rischi di disfunzione surrenale, dovresti, se possibile, evitare lo stress, essere fisicamente attivo, osservare un regime di lavoro e riposo, mangiare bene e consultare un medico in modo tempestivo in caso di reclami e per scopi preventivi.

Ghiandole surrenali: come farle funzionare meglio.

Le ghiandole surrenali sono importanti ghiandole endocrine per il corpo. Se il loro lavoro viene interrotto, si verificano gravi disturbi che portano a disabilità e persino alla morte. Come far funzionare normalmente le ghiandole surrenali, senza disturbi? È molto importante sapere come si manifestano questi disturbi e cosa è necessario fare per ripristinare i livelli ormonali..

    • 0.1 Stimolazione della corteccia surrenale
    • 0.2 Come indurre le ghiandole surrenali a produrre cortisolo
    • 0.3 Come eliminare le conseguenze dell'uso a lungo termine del prednisolone
    • 0.4 Come indurre le ghiandole surrenali a produrre estrogeni
    • 0.5 Come indurre le ghiandole surrenali a produrre testosterone
    • 0.6 Come indurre le ghiandole surrenali a produrre adrenalina
  • 1 Domande e risposte riguardanti le ghiandole surrenali.
      • 1.0.1 Come vivere senza danneggiare le ghiandole surrenali?

Stimolazione della corteccia surrenale

Le ghiandole endocrine (ghiandole endocrine) producono sostanze biologicamente attive - ormoni che regolano i processi fisiologici nel nostro corpo. Tutti sono interconnessi e uniti in un unico sistema sotto lo stretto controllo dei sistemi subcorticali e della corteccia cerebrale..

Le ghiandole surrenali accoppiate si trovano sopra i reni e sono costituite da due strutture completamente diverse: il midollo e la corteccia. Per sapere come far funzionare correttamente le ghiandole surrenali, è necessario acquisire familiarità con le loro funzioni di base..

Il midollo secerne gli ormoni dello stress adrenalina e norepinefrina, così come il loro precursore biologico, l'ormone del piacere dopamina. Questo antico sistema prepara il corpo ad una situazione stressante secondo il principio "combatti o fuggi": i bronchi si espandono, i vasi sanguigni si restringono, il battito cardiaco aumenta, tutto il corpo si prepara ad affrontare il pericolo.

La corteccia surrenale secerne ormoni, corticosteroidi, che regolano il corpo nel suo insieme. Diversi corticosteroidi vengono prodotti in diverse aree della corteccia. Come far funzionare le ghiandole surrenali? Solo imparando come funzionano i loro ormoni:

  • mineralocorticoidi (ormone aldosterone) - regolano il metabolismo del sale marino; con un aumento del loro contenuto nel sangue, la pressione sanguigna (BP) aumenta, appare l'edema, il corpo perde potassio, che è vitale per il lavoro del muscolo cardiaco (miocardio); la disidratazione e il vomito possono essere una conseguenza della carenza di aldosterone;
  • glucocorticoidi (glucocorticosteroidi - GCS) - regolano il metabolismo di proteine, carboidrati e grassi; con un contenuto aumentato nel sangue, stimolano la formazione di glucosio da proteine ​​e grassi (normalmente il glucosio si ottiene principalmente dai carboidrati), sopprimono la sintesi proteica, l'immunità, le reazioni infiammatorie e allergiche, la formazione di aderenze negli organi interni e cicatrici sulla pelle; un aumento di GCS nel sangue fornisce ulteriore energia e consente al corpo di far fronte a malattie acute e alle conseguenze dello stress;
  • androgeni ed estrogeni - ormoni sessuali maschili e femminili che regolano il lavoro degli organi corrispondenti; ma principalmente questi ormoni si formano nelle gonadi.

Il lavoro delle ghiandole surrenali è controllato dalle strutture sottocorticali dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria, che a loro volta sono collegate alla corteccia cerebrale. L'ipotalamo secerne l'ormone corticoliberina, che stimola la secrezione dell'ormone adenocorticotropo ipofisario (ACTH). L'ACTH stimola le ghiandole surrenali. C'è anche un feedback in questa catena: se vengono prodotti molti ormoni surrenali, la produzione di ACTH e corticoliberina viene soppressa.

Una diminuzione della funzione surrenale porta allo sviluppo di vari disturbi. Se non presti attenzione a questo, le violazioni si trasformeranno in una grave patologia. Come far funzionare meglio le tue ghiandole surrenali? Prima di tutto, è necessario sottoporsi a un esame e stabilire la causa delle violazioni. Nelle fasi iniziali, una corretta alimentazione, farmaci e rimedi popolari spesso aiutano. Ma non puoi fare a meno del laboratorio e del controllo medico.

Come indurre le ghiandole surrenali a produrre cortisolo

L'insufficienza della corteccia surrenale il più delle volte si sviluppa gradualmente. Il suo estremo è il morbo di Addison.

Poiché il cortisolo elimina gli effetti dello stress, reintegrando le riserve energetiche del corpo, con una secrezione insufficiente di questo ormone, si osserva una diminuzione generale dell'energia nel corpo. Ciò si manifesta sotto forma di debolezza, affaticamento rapido e prestazioni ridotte. Il ritmo moderno della vita costringe una persona del genere a ricorrere a vari tipi di stimolazione sotto forma di caffè, tè molto forte, ecc..

La costante stimolazione del corpo e la produzione di adrenalina porta al fatto che le ghiandole surrenali sono esaurite e il cortisolo prodotto non è più in grado di neutralizzare gli effetti dello stress. Per qualche tempo, il sistema endocrino affronta la situazione esponendo il corpo ad altri ormoni (ad esempio, ormoni tiroidei, ormoni sessuali). Una funzione tiroidea insufficiente può causare una ridotta secrezione di cortisolo surrenale.

Ma nel tempo, questo diventa insufficiente e si sviluppa la malattia di Addison. In questa malattia, l'ipotalamo stimola la produzione di una grande quantità dell'ormone ipofisario ACTH, che "cerca di forzare" le ghiandole surrenali a produrre ormoni. Ma questo porta anche ad un aumento della produzione di un altro ormone ipofisario, la melanotonina, che contribuisce alla colorazione della pelle in un color bronzo. I principali segni della malattia di Addison sono esaurimento, aumento della pigmentazione della pelle (diventa bronzo), grave debolezza e disturbi di tutti gli organi interni.

Come aiutare il corpo?

  1. Dieta:
  • dieta - deve essere completa, contenere una quantità sufficiente di proteine, grassi e carboidrati;
  • la dieta dovrebbe avere un maggiore contenuto di sale, poiché il corpo perde sodio con il fluido; il corpo accumula potassio, quindi è necessario escludere dalla dieta cibi ricchi di esso: patate al forno, banane, frutta secca (soprattutto uvetta e albicocche secche);
  • poiché il cortisolo è sintetizzato dal colesterolo, è necessario mangiare abbastanza cibo animale (una fonte di colesterolo): carne, pesce, latticini grassi;
  • mangiare più cibi ricchi di vitamine liposolubili A (fegato, burro, tuorli d'uovo) e D (olio di pesce, pesce di mare oleoso, tuorli d'uovo);
  • mangiare più frutta e verdura - fonti di vitamine e minerali; sono particolarmente necessarie le vitamine A (il suo precursore beta-carotene si trova in carote, peperoni, pomodori, zucca), C (agrumi, mele, ribes nero, cavoli);
  • consumare più vitamine del gruppo B - bevande energetiche, poiché il corpo soffre di mancanza di energia; il principale tra questi è la vitamina B5 (acido pantotenico), stimola la sintesi del cortisolo; si trova in erbe aromatiche, asparagi, cavolfiori, fegato, rognoni, uova, uova di pesce, piselli, lievito.

2. Attività fisica: ridurre l'attività fisica pesante, rivedere la routine quotidiana, regolare il sonno notturno.

3. Cure mediche:

  • terapia vitaminica: prescrivere complessi vitaminici e minerali; se necessario, le vitamine vengono somministrate sotto forma di iniezioni;
  • normalizzazione della microflora intestinale coinvolta nella sintesi delle vitamine del gruppo B; a tale scopo vengono prescritti probiotici (Bifiform, Lactobacterin, Acipol, ecc.) - Farmaci che contengono colonie di microrganismi utili alla digestione;
  • la nomina di adattogeni - preparati a base di erbe con proprietà toniche; questi includono tinture di ginseng, citronella, eleuterococco, pantocrinum, apilak, ecc.;
  • la nomina di farmaci nootropici (Piracetam, Phenibut, ecc.) - migliorano il metabolismo e la circolazione sanguigna nel cervello, alleviano la depressione, migliorano le prestazioni;
  • trattamento sintomatico: con una diminuzione della pressione sanguigna, la cordiamina viene prescritta in gocce, con irritabilità - tranquillanti (Grandaxin), ecc.;
  • correzione della funzione surrenale con l'aiuto di integratori alimentari biologicamente attivi (integratori alimentari) contenenti estratti delle ghiandole surrenali di animali giovani (Glandocort, Suprenazina), integratori alimentari a base di vitamina B5, ad esempio (Pantetina), integratori alimentari con liquirizia (contengono sostanze che rallentano la decomposizione del cortisolo nel fegato).

4. Rimedi popolari:

  • masticare le bacche di citronella e preparare il tè con loro;
  • bacche di ginepro; il primo giorno, mangia 4 bacche, quindi aggiungi 1 bacca ogni giorno, raggiungi 15 e quindi riduci il loro numero, raggiungendo la quantità originale;
  • bagni al timo (500 g di materie prime per un bagno completo); corso - 10-15 procedure;
  • infuso di foglie di ribes nero; 10 g di materie prime per bicchiere di acqua bollente - dose giornaliera; corso di trattamento - 3 - 4 settimane;
  • infuso di radici di cinquefoglia bianca; versare un cucchiaino di materie prime con 1,5 tazze di acqua bollente in un thermos durante la notte; filtrare la mattina e bere durante il giorno mezz'ora prima dei pasti; il corso del trattamento è di un mese; regola il sistema endocrino.

Come eliminare le conseguenze dell'uso a lungo termine del prednisolone

Il prednisolone è un glucocorticode sintetico prescritto per i processi infiammatori e allergici gravi, compresi quelli accompagnati da dolore intenso. Sono prescritti corsi a lungo termine di prednisolone, ad esempio, per l'artrite reumatoide, una malattia accompagnata da un forte dolore alle articolazioni.

Il prednisone è eccellente per alleviare il dolore, ma ha molti effetti collaterali. Uno di questi è una diminuzione della funzione delle ghiandole surrenali, che può manifestarsi sotto forma di crisi addisoniche con un forte ritiro del farmaco (una diminuzione istantanea della pressione sanguigna, un calo della glicemia, vomito, perdita di coscienza). Inoltre, il prednisolone può portare a un aumento persistente della pressione sanguigna (PA), alla comparsa del cosiddetto diabete steroideo e dell'ulcera gastrica, a una significativa diminuzione dell'immunità, allo sviluppo della malattia di Itsenko-Cushing, ecc..

Pertanto, dopo il corso del trattamento con Prednisolone, è necessaria una terapia riparativa, che include tutti quei farmaci che vengono utilizzati con una diminuzione della funzione surrenale.

Come indurre le ghiandole surrenali a produrre estrogeni

Con un elevato sforzo fisico (ad esempio, tra gli atleti), stress, mancanza di sonno, le ghiandole surrenali iniziano a produrre meno estrogeni - ormoni sessuali femminili che hanno un enorme effetto sul corpo femminile. Gli estrogeni supportano lo sviluppo del corpo femminile, la funzione riproduttiva, l'aspetto e l'umore di una donna. La maggior parte di questi ormoni viene secreta dalle ovaie, ma anche le ghiandole surrenali contribuiscono al livello di estrogeni nel sangue..

Per stimolare la secrezione di estrogeni da parte delle ghiandole surrenali, dovresti:

  • ridurre l'attività fisica; la ginnastica fattibile è utile, ma è meglio limitare carichi sportivi significativi;
  • mangiare cibi ricchi di proteine ​​e grassi di origine animale - gli estorogeni sono ormoni steroidei che vengono sintetizzati dal colesterolo;
  • vitamine e minerali sono necessari per attivare il metabolismo - possono essere ottenuti con frutta e verdura;
  • un buon sostituto degli estrogeni - fitoestrogeni - sostanze vegetali che hanno lo stesso effetto degli estrogeni; i fitoestrogeni si trovano in fagioli, fagioli, piselli, soia; vanno inseriti nella dieta più volte alla settimana: troppi fitoestrogeni negli alimenti possono inibire la loro secrezione da parte delle ghiandole surrenali;
  • Integratori con estrogeni: Inoklim, Bonisam, Femivell, Feminal;
  • limitare l'uso di carboidrati facilmente digeribili - cibi dolci e ricchi;
  • inibisce la secrezione di estrogeni da parte delle ghiandole surrenali, fumando, quindi vale la pena considerare di sbarazzarsi di questa cattiva abitudine.

Come indurre le ghiandole surrenali a produrre testosterone

Il testosterone è un ormone sessuale maschile che è anche sintetizzato dal colesterolo. È prodotto nei testicoli negli uomini e parzialmente nelle ghiandole surrenali. Con la sua mancanza, compaiono problemi con il desiderio sessuale e la potenza. Una significativa carenza di testosterone può portare alla sterilità.

Le ghiandole surrenali riducono la secrezione di testosterone durante il digiuno o, al contrario, con l'obesità, lo stress cronico, lo sforzo fisico intenso. Per fare in modo che le ghiandole surrenali producano testosterone, è necessario:

  • regolare la nutrizione: mangiare più carne, pesce di mare grasso, latticini, verdura e frutta; non utilizzare dolci e muffin;
  • mangiare cibi ricchi di zinco (carne, pesce, latticini) e vitamina D (olio di pesce, pesce di mare grasso) - queste sostanze sono coinvolte nella sintesi del testosterone;
  • assumere integratori alimentari con zinco: zinco chelato, zinco chelato, ecc.;
  • fare sport, ma evitare uno sforzo fisico troppo elevato; vale la pena ricordare che gli ormoni sessuali si accumulano nelle cellule adipose; una moderata quantità di grasso mantiene normali livelli di ormoni nel sangue e l'obesità aiuta a neutralizzarli a causa dell'accumulo nelle cellule adipose.

Come far rilasciare l'adrenalina alle ghiandole surrenali

L'adrenalina viene prodotta principalmente nel midollo surrenale. Ma in aggiunta, è prodotto da altri tessuti, quindi la sua carenza è rara. Di solito, una diminuzione generale della funzione surrenale porta a una diminuzione dell'adrenalina nel sangue. La mancanza di adrenalina può manifestarsi sotto forma di apatia, depressione, diminuzione delle prestazioni, incapacità di riunirsi durante una situazione stressante e resistere ad alcune circostanze spiacevoli. Spesso si sviluppa la sindrome da stanchezza cronica.

L'adrenalina è prodotta nel corpo dall'amminoacido non essenziale tirosina. Per indurre le ghiandole surrenali a produrre adrenalina, è necessario mangiare cibi ricchi di tirosina: noci, semi, legumi, latticini, uova, carne, frutti di mare, banane.

Uno stile di vita attivo, lo sport combinato con un buon riposo e un sonno notturno aiuteranno anche ad attivare la secrezione di adrenalina. È anche molto importante abbandonare le cattive abitudini: fumare, bere alcolici e consumo eccessivo di prodotti contenenti caffeina (tè e caffè forti) - l'eccessiva stimolazione della produzione di adrenalina porta all'esaurimento delle ghiandole surrenali.

Le ghiandole surrenali sono ghiandole endocrine che regolano il metabolismo, permettono al corpo di adattarsi a qualsiasi situazione ed eliminare gli effetti dello stress.

Domande e risposte riguardanti le ghiandole surrenali.

Come vivere senza danneggiare le ghiandole surrenali?

Tutti capiscono tutto sulla dieta e sullo stile di vita, poiché questo è un rimedio universale adatto per la prevenzione e il trattamento di molte malattie. Soffermiamoci brevemente su un fenomeno come lo stress. La malattia surrenale si verifica quando i livelli di stress sono maggiori della capacità del corpo di compensare (stress) e riprendersi da esso. Poiché le ghiandole surrenali svolgono il ruolo delle ghiandole dello stress del corpo, una riserva utilizzata quando il corpo si trova in una situazione di stress. I principali tipi di stress:

  • Stress fisico: lavoro faticoso o troppa attività fisica, mancanza di sonno, ecc..
  • Stress chimico - dall'inquinamento ambientale. Alimenti ricchi di carboidrati raffinati, chimica. Reazioni allergiche. Squilibrio delle ghiandole endocrine.
  • Stress da calore: surriscaldamento o ipotermia del corpo. Soprattutto se è lungo.
  • Stress emotivo o mentale - dipende dall'ambiente e dalla qualità della comunicazione con le altre persone. Se hai la capacità di trasformare in realtà paure e problemi immaginari.

Se non riesci a sopportare lo stress, inizia lo stadio di esaurimento. Questa è la fase in cui una persona non è in grado di adattarsi allo stress. La funzione delle ghiandole surrenali è limitata, è consentita una violazione completa di molte funzioni del corpo. Ci sono due principali cause di spreco:

  • perdita di ioni sodio (a causa di una diminuzione dell'aldosterone),
  • diminuzione dei livelli di ormoni glucocorticoidi come il cortisolo, glucogenesi,.

Il risultato è ipoglicemia, perdita di sodio, ritenzione di potassio e alti livelli di insulina. Appare la debolezza, le reazioni del corpo rallentano. La conclusione è che se impari a far fronte allo stress, non caricherai le ghiandole surrenali nella vita di tutti i giorni. Non sprecare il margine di sicurezza delle ghiandole per sciocchezze e quindi, se si verifica una situazione davvero grave, puoi facilmente farcela senza complicazioni.