Nutrizione per cistite e pielonefrite: tabelle 7, 7a, 7b

La cistite e la pielonefrite sono malattie comuni del sistema urinario..

Caratterizzato da lesioni batteriche, ma la cistite si verifica per altri motivi.

La dieta per pielonefrite e cistite è finalizzata al risparmio chimico del sistema urinario.

  1. Quale dieta è necessaria per la pielonefrite
  2. Tabella numero 7
  3. Tabella numero 7 a
  4. Dieta per cistite acuta
  5. Tabella numero 7 b
  6. Dieta per cistite cronica
  7. Dieta per la cistite nei bambini
  8. video

Quale dieta è necessaria per la pielonefrite

Se la terapia viene eseguita in un ospedale, in caso di malattia vengono prescritte le tabelle dietetiche n. 7, 7 a, 7 b. Le diete si basano sulla fornitura di trattamenti a misura di rene.

  • La tabella numero 7 è prescritta per una forma cronica o per il recupero, ma solo nei casi in cui la patologia non ha portato a insufficienza renale.
  • La tabella numero 7 a ha grandi limiti, è prescritta per forme gravi di patologia, che sono accompagnate dallo sviluppo di insufficienza renale (acuta e cronica).
  • La tabella numero 7 b è prescritta per la cistite acuta, cronica con esacerbazione.

Tabella numero 7

L'effetto terapeutico per cui è progettata la dieta è ridurre la pressione, il gonfiore. Ciò si ottiene limitando la quantità di proteine, sale, liquidi consumati:

  1. La quantità di proteine ​​nella dieta quotidiana non supera gli 80 g Questo vale per le proteine ​​di origine animale e vegetale..
  2. La quantità di liquido consumato non supera 1 litro al giorno. Restrizione in modo che il liquido venga rimosso dal deposito.
  3. L'apporto giornaliero di sale è di 7 g.

Questa tabella indica l'uso di prodotti: carne dietetica, pesce, prodotti da forno senza l'uso di soda, burro.

Un'opzione sarebbe se il cibo fosse cotto a vapore. Le erbe fresche vengono utilizzate per migliorare il gusto..

Soggetto alla tabella medica numero 7, escludere bevande gassate, legumi, dolciumi, carne grassa. Rifiuta carni affumicate, sottaceti, pesce essiccato, carne.

Tabella numero 7 a

Destinato a fornire un regime delicato per i reni. Implica severe restrizioni su sale, proteine.

Questo per ridurre la pressione, eliminare l'edema e rimuovere le sostanze azotate dal corpo che non hanno subito una completa ossidazione..

Il sale non viene utilizzato in cucina e ne migliora il gusto. La quantità consentita è di 1,2 g, che viene ingerita nella composizione degli alimenti.

Mangia fino a 20 g di proteine ​​al giorno. Sono necessarie misure per abbassare la pressione sanguigna oncotica, semplificare la filtrazione della frazione sanguigna liquida.

La determinazione del volume ammissibile di assunzione di liquidi viene effettuata sulla base della produzione giornaliera di urina.

La quantità di fluido consentita al paziente è il volume giornaliero di urina escreta, più 300 ml.

Questa dieta esclude carne, pesce, fagioli, funghi, uova, pane. Inoltre, vietato: cioccolato, caffè, cibi salati, in salamoia.

  • Latte e latticini, latte cagliato.
  • Cereali.
  • Pasta.
  • Verdure. Al vapore o in brodo.
  • Frutta.

Bevande: the, tisane, succhi, gelatine, composte.

Dieta per cistite acuta

Tabella numero 7 b

La forma acuta di cistite richiede una restrizione solo nel cibo. Questa è la differenza tra il lettino per il trattamento della pielonefrite e della cistite.

Una diminuzione della quantità di liquido non solo non è prescritta, ma anche controindicata. Al contrario, usa quanta più acqua possibile per scovare l'agente patogeno dalla cavità vescicale..

Per la cistite acuta, rifiutare:

  • Piatti piccanti.
  • Carni affumicate.
  • Pasticceria dolce.
  • Salato.
  • Grasso.
  • Bevande alcoliche.
  • Agrumi.
  • Tè forte.

Il cibo per la cistite esclude i frutti aspri. Sono in grado di spostare l'indice di acidità delle urine in un ambiente acido, il che porterà ad un effetto negativo sulla vescica infiammata. Ciò è particolarmente vero per le forme di infiammazione emorragica e ulcerosa.

Un aumento del volume del liquido risultante viene fornito con l'aiuto dell'acqua, ma è meglio usare decotti di erbe, frutta secca o succhi di verdura.

Il corpo sarà saturo di vitamine e minerali, che vengono escreti insieme all'urina..

Inoltre, le vitamine sono immunostimolanti, che porteranno all'attivazione delle difese del corpo, un rapido recupero.

Dieta per cistite cronica

La base della dieta per la cistite cronica è la prevenzione delle esacerbazioni. Elimina quei prodotti che influenzano l'ambiente urinario o direttamente sul sistema urinario.

Per ogni paziente, i prodotti che esacerbano sono specifici, ma sono anche comuni:

1. Alcol. Le bevande alcoliche influenzano le condizioni del sistema urinario. Prima di tutto, la birra è esclusa, poiché l'effetto negativo è pronunciato.

Non dovresti bere bevande alcoliche forti, portare a ritenzione di liquidi nel corpo, una diminuzione della quantità di urina. Provoca infiammazione..

2. Salato. Oltre al fatto che il sale può portare all'accumulo di liquidi e viene escreto nelle urine.

Le più piccole particelle di sale hanno un effetto traumatico sulla mucosa, che diventa un fattore provocante per l'esacerbazione.

3. Sour. Frutta e verdura acide possono alterare il pH delle urine. L'esposizione agli acidi è dannosa per le mucose, può portare a ulcerazioni ed erosione.

L'assottigliamento della mucosa della vescica sotto l'influenza di un ambiente acido provoca l'attivazione di batteri, che sono fissati nella parete dell'urea.

4. Cibi in salamoia. Più spesso vengono raccolti usando sale, aceto e sostanze taglienti. Questi componenti sono controindicati in grandi quantità nella cistite cronica.

5. Limitare la quantità di carboidrati. Pane fresco, dolci, patate.

Parte dei carboidrati viene escreta nelle urine e crea un terreno fertile per i batteri nella cavità vescicale.

La presenza di sostanze nutritive per loro causerà la riproduzione e la manifestazione di proprietà patogene..

Dieta per la cistite nei bambini

Il principio della dieta non differisce dagli adulti, solo la quantità di proteine ​​viene calcolata in base all'età, al peso corporeo.

Una caratteristica dell'osservazione della tabella medica nei bambini è che possono rifiutarsi di mangiare cibi.

Per chi è la dieta? La prescrizione di una dieta è un processo medico. Solo il medico curante, o dietologo, determina la dieta.

Quando si nomina una tabella dietetica, vengono presi in considerazione molti fattori: età, sesso, gravità della malattia, presenza di patologie di altri organi, che diventano una controindicazione alla dieta.

La dieta è parte integrante nel trattamento di malattie e patologie del sistema urinario. Il rispetto di restrizioni e raccomandazioni consentirà di ottenere il recupero e prevenire la comparsa di complicazioni e cambiamenti irreversibili.

Principi e caratteristiche della dieta per cistite e pielonefrite

Le malattie infettive ei processi infiammatori nel corpo sono difficili da curare rapidamente senza aderire alle regole di un'alimentazione speciale. Se segui rigorosamente il menu consigliato, puoi contare su un rapido sollievo dalla condizione e una diminuzione del rischio di esacerbazione della patologia. La dieta per cistite e pielonefrite è più o meno la stessa, perché la nutrizione in entrambi i casi sarà finalizzata al lavaggio degli organi per rimuovere i microbi e le loro tossine da essi. Una dieta dolce ma nutriente dovrebbe aiutare a ripristinare le mucose danneggiate, rafforzare le difese del corpo. Particolare attenzione è rivolta all'uso di bevande e piatti che funzionano non peggio di qualsiasi medicinale.

Il contenuto dell'articolo

Caratteristiche della nutrizione nelle malattie infiammatorie

Per sbarazzarsi di cistite o pielonefrite in breve tempo, è necessario apportare solo alcune modifiche alla dieta abituale. Se possibile, i principi di tale dieta dovrebbero essere rispettati in futuro, pur consentendo alcune indulgenze. Ciò ridurrà la probabilità di un nuovo sviluppo della malattia, aumenterà la funzionalità e migliorerà il funzionamento degli organi escretori..

Principi di base della dieta

Nel processo di trattamento di un'infezione della vescica o dei reni, i pazienti devono assumere pillole. Questi alimenti funzioneranno molto meglio se il sistema digestivo non funziona male. Pertanto, la regola principale della nutrizione del profilo è l'uso di alimenti leggeri e rapidamente digeribili. In questo caso, le porzioni dovrebbero essere piccole, la frequenza ottimale dei pasti è di 5-6 volte al giorno alla stessa ora.

I prodotti che costituiscono la base del menu non devono irritare le mucose già sensibili degli organi escretori. È buono se nella dieta vengono introdotti pasti e bevande, che aiutano ad aumentare il tono generale del corpo, rafforzano l'immunità.

Con cistite esacerbata o pielonefrite, al paziente viene mostrata la tabella dietetica n. 7. Ha lo scopo di eliminare il gonfiore, che si ottiene attraverso un limitato apporto di sale. In questo caso, è meglio far bollire gli ingredienti o cuocerli a vapore, dopodiché lasciarli friggere leggermente. Le forme gravi di malattie richiedono più rigorosi e questi standard, al paziente viene prescritto il numero di tabella 7a. Con lui, il sale è praticamente escluso dal menu, i prodotti vengono elaborati solo nei modi più delicati, tutti i cibi pesanti rientrano nel divieto.

Prodotti vietati

Anche nei casi in cui le malattie non procedono secondo lo scenario più difficile, alcuni ingredienti devono essere esclusi dalla dieta. Per le persone con tendenza alla cistite o alla pielonefrite, è generalmente meglio rifiutare tali prodotti o limitare il più possibile la loro presenza nel menu..

Il pericolo maggiore per la salute dei reni e della vescica sono i sottaceti, le marinate, le carni affumicate e le spezie piccanti. Il divieto o la restrizione include anche cioccolato, bevande gassate, verdure fresche calde (rafano, aglio, cipolle), formaggi grassi, caffè e dolci alla crema..

Ingredienti e piatti consigliati

Per ottenere il risultato desiderato, è necessario non solo sapere cosa non si può mangiare con la cistite, ma anche quali alimenti dovrebbero costituire la base della dieta. È necessario che il menu contenga pesce o carne bolliti a basso contenuto di grassi, frutta e verdura di stagione, zuppe di brodo magre, latticini e cereali vari. Le uova non sono proibite, ma dovrebbero essere incluse nella dieta non più di 1-2 volte ogni 7 giorni.

Non è necessario rinunciare a tutti i dessert; per i dolci, puoi usare miele, marmellata, marshmallow, marshmallow, marmellata, panino dietetico. L'importante è non abusare dei dolci, ma introdurli nel menu solo di tanto in tanto.

Regole dell'organizzazione del regime alimentare

Nel trattamento della cistite e della pielonefrite, il rispetto del regime di consumo non dà un effetto meno pronunciato rispetto alle compresse più potenti. Bere molti liquidi aiuta a lavare i reni e la vescica e inizia a pulire l'intestino da feci e tossine. Tutto ciò aiuta ad alleviare le condizioni del paziente, rafforzare la sua immunità e aumentare l'efficacia del trattamento..

Ecco le linee guida di base per organizzare un regime alimentare sullo sfondo di cistite o pielonefrite:

  1. Il volume di liquido consumato al giorno deve essere di almeno 1,5 litri.
  2. Oltre all'acqua pura, è necessario utilizzare acqua minerale con una reazione alcalina. Tutte le bolle dovrebbero essere rilasciate da esso in modo che non irritino le mucose degli organi..
  3. La dieta deve includere bevande a base di mirtillo rosso o mirtillo rosso. Il tè con foglie di mirtillo rosso dà un buon effetto.
  4. Con la cistite e la pielonefrite, la tisana può aiutare in modo significativo. Per la sua preparazione, è consentito utilizzare una varietà di erbe, ma è meglio seguire le ricette esistenti e non sperimentare.

In alcuni casi, queste regole non si applicano, ma ciò accade estremamente raramente. Tuttavia, prima di iniziare tale trattamento, è necessario ottenere istruzioni dettagliate dal medico, indicando l'elenco delle bevande accettabili e dei loro dosaggi..

Il ruolo delle tisane nella dieta per cistite e pielonefrite

Usando le erbe per la pielonefrite e la cistite per la preparazione dei tè, è possibile ottenere un notevole aumento dell'efficacia del trattamento farmacologico. Le bevande curative possono rafforzare il sistema immunitario, neutralizzare gli agenti patogeni e rimuoverli dal corpo. Inoltre alleviano gli spasmi e rilassano le fibre muscolari, eliminando le sensazioni dolorose e facilitando il flusso di urina. Alcuni componenti della bevanda medicinale sono in grado di combattere il processo infiammatorio, dando un rapido sollievo sullo sfondo di un'esacerbazione della malattia.

Ecco solo alcune ricette per preparare bevande efficaci:

  • Prendiamo le foglie di uva ursina, piantaggine e betulla, mescoliamo con infiorescenze di camomilla e boccioli di pioppo nero in proporzioni uguali. Ogni sera prendiamo un pizzico della raccolta, versiamo 3 bicchieri di acqua bollente e insistiamo sul prodotto fino al mattino in un thermos. Filtriamo la composizione finita e prendiamo tre quarti di bicchiere mezz'ora prima di un pasto.
  • Per 3 cucchiai di foglie di mirtillo rosso, prendi 2 cucchiai di radice di liquirizia, erba di San Giovanni, ortosifone di stame e 1 cucchiaio di menta piperita. Mescoliamo tutti i componenti, prendiamo un cucchiaio della massa risultante e insistiamo per un'ora in 2 bicchieri di acqua bollente. Il prodotto va filtrato e bevuto in 100 ml mezz'ora prima dei pasti durante la giornata..
  • Un buon effetto nelle malattie dei reni e della vescica è dato dal tè ai reni a base di iperico, uva ursina, rosa canina, stimmi di mais, fiori di fiordaliso e frutti di ginepro. Prendiamo tutti i componenti in proporzioni uguali per fare un cucchiaio della massa. Lo facciamo fermentare in un bicchiere di acqua bollente per 10 minuti, lo filtriamo e lo beviamo una volta al giorno.

Il farmaco selezionato deve essere bevuto entro 1-2 settimane, il momento esatto deve essere concordato con il medico. A volte si consiglia di consumare tali prodotti nei corsi dopo il recupero, al fine di ridurre la probabilità di un ritorno della malattia.

Supplementi al menu per migliorare l'immunità

Con la cistite e la pielonefrite, non è sufficiente sbarazzarsi del processo infettivo, è anche necessario rafforzare l'immunità del paziente. Solo in questo caso, i rischi di complicanze, ricadute o effetti collaterali del trattamento saranno minimi. Una bevanda a base di olivello spinoso e foglie di fragola fa un ottimo lavoro in questo compito. Per prepararlo, è necessario mescolare i componenti in proporzioni uguali, prendere un cucchiaino della raccolta e versarlo con un bicchiere di acqua bollente. Il rimedio viene infuso per mezz'ora, filtrato e bevuto in una volta sola.

Non meno efficace è un rimedio a base di frutti di cenere di montagna rossa, ribes nero, olivello spinoso e rosa canina. Macina i componenti, mescola in proporzioni uguali e usali per preparare un tè poco concentrato. Per migliorare l'effetto terapeutico del prodotto, puoi aggiungere foglie di fragola alla raccolta. Se si desidera ottenere il massimo effetto stimolante sull'immunità, è meglio preparare non il tè, ma un infuso che viene invecchiato per almeno 8 ore in un thermos.

Menu di esempio per un giorno con cistite

Molte persone che soffrono di cistite o pielonefrite temono che per qualche tempo dovranno limitare significativamente il cibo e morire di fame. Un menù ben composto, infatti, vi permetterà di non incontrare alcuna difficoltà al riguardo. Devi solo ricordare che il sollievo dalla condizione non è un'indicazione per tornare alla dieta abituale..

Il menu giornaliero per il trattamento delle malattie infiammatorie può essere simile a questo:

  • Colazione. Il piatto principale ottimale è il porridge, che può essere sostituito con una frittata una volta alla settimana. Usa come aggiunta formaggio, yogurt o ricotta a basso contenuto di grassi.
  • Pranzo. Puoi mangiare delle verdure bollite o al vapore, purea di verdure. L'aggiunta sarà di nuovo un prodotto a base di latte fermentato: latte cotto fermentato o kefir.
  • Pranzo. Per il primo, dovresti preparare una zuppa di verdure o cereali senza usare un brodo ricco. Come il secondo, sono adatte cotolette al vapore a base di carne magra o pesce con verdure di qualsiasi forma. Per i dolci nel periodo acuto della malattia, dovresti fare con gelatina, mousse di frutta o composta di bacche.
  • Spuntino pomeridiano. Questi possono essere verdure non zuccherate e non acide o patate al forno con burro non salato. Se lo si desidera, tutti gli ingredienti possono essere utilizzati in un pasto.
  • Cena. Dovrebbe essere leggero sotto forma di una casseruola di verdure o ricotta, insalata di verdure, pasta o cotolette di verdure. Per finire il pasto, puoi bere succo di frutta o verdura.

Forse, nei primi giorni, il nuovo menu sembrerà insapore o troppo povero. Ben presto questi principi alimentari diventeranno un'abitudine e il cibo inizierà a essere piacevole. Un notevole miglioramento delle condizioni e persino l'eliminazione dei chili in più saranno piacevoli bonus..

Trattare reni e vescica con prodotti diversi

I medici raccomandano spesso che i loro pazienti con malattie degli organi escretori prestino particolare attenzione a una serie di ingredienti. La loro inclusione nella dieta può contribuire in modo significativo all'eliminazione di spiacevoli segni di disturbi e accelerare il processo di guarigione. In particolare, le foglie di alloro possono essere utilizzate per trattare problemi renali. Versare un cucchiaino dell'ingrediente tritato con 2 tazze di acqua bollente e far bollire a fuoco alto per 5 minuti. Quindi insistiamo sulla massa per 2 ore, filtriamo e prendiamo un cucchiaio due volte al giorno per non più di 4 giorni.

Un decotto di mele (preferibilmente selvatiche), uvetta senza semi, piselli neri, prezzemolo, aneto, semi di girasole sono ottimi per i processi infiammatori a carico dei reni e della vescica..

È vero, per ottenere un risultato duraturo, questi ingredienti devono essere consumati a lungo - almeno 5-6 mesi..

Si consiglia di prendere prodotti utili, tisane e infusi come misura preventiva. Con il loro aiuto, è possibile prevenire un'esacerbazione di un processo cronico sullo sfondo dell'ipotermia o una diminuzione stagionale dell'immunità. Basta non applicare tutto in una volta, può causare allergie.

Come mangiare con la cistite? Nozioni di base sulla dieta e ricette sane

Quando si cura la cistite, è importante che una persona malata non solo prenda i farmaci prescritti in tempo, ma segua anche la dieta.

La necessità della terapia dietetica è spiegata dal fatto che alcuni prodotti aumentano il processo infiammatorio, influenzano negativamente lo stato della vescica e trattengono anche i liquidi nel corpo, altri, al contrario, stimolano la minzione, migliorano la funzione renale e favoriscono una più rapida guarigione della mucosa infiammata.

Ecco perché il medico curante non deve solo dare una prescrizione di farmaci al suo paziente, ma anche scegliere una dieta speciale per lui per la cistite, compilando un menu approssimativo. La dieta quotidiana dipenderà dalla forma del decorso e dalla gravità della malattia, nonché dalla presenza di disturbi concomitanti nel paziente.

Dieta per pielonefrite e cistite

Se a una persona viene diagnosticata non solo la cistite, ma anche la pielonefrite cronica, il medico può raccomandargli una tabella dietetica numero 7. La dieta del paziente in questo caso consisterà in alimenti che ridurranno il carico sui reni, abbasseranno la pressione sanguigna ed elimineranno l'aumento del gonfiore..

I principi di base della dieta n. 7 sono i seguenti:

  • il paziente ha bisogno di mangiare in piccole porzioni, ma abbastanza spesso (4-5 volte al giorno);
  • è consentito bere non più di un litro d'acqua al giorno e consumare non più di 5-7 grammi di sale;
  • nel menù del giorno è possibile aggiungere carne e pesce magri, prodotti da forno senza sale e soda, burro;
  • dovrai abbandonare completamente cibo in scatola, sottaceti, sottaceti, carni grasse, margarina, dolci grassi, soda e legumi;
  • si consiglia di bollire o cuocere al vapore tutti i piatti; per migliorare il gusto del cibo durante la cottura, è possibile utilizzare erbe aromatiche - prezzemolo, semi di cumino, aneto, ecc.
  • al giorno il paziente può consumare 400-450 grammi di carboidrati, 80 grammi di proteine ​​e 90 grammi di grassi.

Se la pielonefrite è grave e, inoltre, è accompagnata da insufficienza renale, al paziente verrà assegnata una tabella dietetica n. 7A. Tale nutrizione consentirà di scaricare il più possibile i reni, alleviare il gonfiore e aumentare il volume di urina escreta..

I principi del lettino # 7A sono i seguenti:

  • è necessario assumere il cibo in piccole porzioni almeno 6 volte al giorno;
  • in caso di malessere, il paziente deve aderire al riposo a letto;
  • si possono consumare non più di 1,2 grammi di sale al giorno (mentre il cibo non è salato);
  • la quantità di liquido bevuto al giorno dovrebbe essere 300 millilitri superiore al volume di urina escreto il giorno prima;
  • la dieta quotidiana di una persona dovrebbe consistere in proteine ​​(20 grammi), grassi (80 grammi), carboidrati (350 grammi);
  • si consiglia al paziente di consumare verdura fresca, frutta, latte, cereali, latticini, zuppe di verdure, succhi di frutta, preparati a base di erbe, tè deboli;
  • è necessario escludere dalla dieta uova di gallina, prodotti da forno, carne, pesce, legumi, cibi salati e in salamoia, cioccolato, alimenti contenenti caffeina;
  • il cibo può cuocere, bollire o cuocere a vapore;
  • una dieta così rigida non può essere prescritta per un periodo troppo lungo, di solito si consiglia di seguirla per 7 giorni.

Con la pielonefrite acuta e l'esacerbazione della malattia renale cronica, la migliore opzione dietetica sarà la tabella numero 7B, che fornisce un carico moderato agli organi del sistema urinario.

La persona a cui il medico ha assegnato il tavolo numero 7B deve osservare le seguenti regole:

  • devi mangiare frazionatamente: in piccole porzioni 4-6 volte al giorno;
  • la quantità di liquido viene calcolata secondo lo stesso schema della dieta n. 7A (il volume del fluido che entra nel corpo dovrebbe essere 300 millilitri in più rispetto al volume di urina rilasciato il giorno prima);
  • al giorno è consentito consumare fino a 2 grammi di sale (il cibo non è particolarmente salato), 500 grammi di carboidrati, 90 grammi di grassi, 40 grammi di proteine;
  • al giorno, una persona può mangiare 1 uovo di gallina, 100 grammi di ricotta a basso contenuto di grassi, 200 grammi di prodotti a base di latte fermentato;
  • inoltre, la dieta può includere carne magra, verdure, bacche, frutta, cereali, cereali, pane di crusca;
  • non utilizzare cioccolato, caffè, spezie e condimenti, cibi grassi, salati, affumicati, ecc..

Per infiammazioni acute della vescica

Negli attacchi acuti di cistite, la dieta del paziente dovrebbe includere prodotti come:

  • cereali;
  • carne magra;
  • uccello;
  • brodi di carne vegetali e magri;
  • frutti di bosco;
  • frutta (eccetto agrumi, mele acide, uva);
  • verdure bollite o al forno;
  • aneto e prezzemolo;
  • bevande e composte di frutti di bosco;
  • tisane, decotti di erbe medicinali;
  • succhi freschi.

La dieta per la cistite acuta esclude l'uso di:

  • caffè e tè forte;
  • dolci;
  • piatti grassi, fritti, affumicati;
  • sottaceti e marinate;
  • spezie piccanti;
  • patate e pane.
In caso di cistite acuta, al paziente è severamente vietato bere bevande alcoliche di qualsiasi forza..

Per infiammazioni croniche della vescica

Anche le persone che soffrono di cistite cronica dovranno seguire una dieta rigorosa..

La dieta per la cistite cronica si basa sulle seguenti raccomandazioni:

  • non mangiare cibi in scatola, fast food, fritti, salati, piccanti, affumicati;
  • escludere completamente l'assunzione di alcol (inclusa birra e altre bevande a bassa gradazione alcolica);
  • limitare al minimo il consumo di dolci, patate, pane, pasticcini e altri alimenti contenenti carboidrati semplici;
  • includere nella dieta quanto più cibo vegetale possibile: mangiare frutta, verdura, erbe, bacche;
  • utilizzare pasta di semola di grano duro e cereali vari.

Per bambini

Un bambino che soffre di cistite dovrebbe seguire le stesse linee guida dietetiche degli adulti. Il problema principale che i genitori devono affrontare quando cercano di nutrire il loro bambino è il rifiuto di cibo sano e sano..

Al fine di diversificare la dieta del bambino e non provocare un deterioramento della sua salute, può essere somministrato:

  • frutta;
  • frutti di bosco;
  • succhi spremuti in casa;
  • bevande alla frutta e composte di mirtilli, mirtilli rossi, rosa canina;
  • tisane.
I genitori dovrebbero assicurarsi che bacche e frutti non causino reazioni allergiche nel loro bambino.

Per uomo

Gli uomini con cistite molto spesso soffrono di origine batterica, che si sviluppa sullo sfondo di prostatite, malattie renali, ecc. Per sbarazzarsi di tali disturbi, un rappresentante del sesso più forte deve visitare un medico che selezionerà il trattamento e aiuterà a decidere sulla dieta..

Una dieta per uomini sarà più efficace se si segue il regime

Molto spesso, agli uomini vengono prescritte diete standard utilizzate nel trattamento della cistite acuta o cronica. Se una persona ha infiammato non solo la vescica, ma anche l'uretra, è indicata anche la terapia dietetica..

Non ci sono differenze fondamentali tra le diete per cistite e uretrite, quindi i pazienti che soffrono di infiammazione dell'uretra possono mangiare secondo gli stessi principi delle persone che cercano di curare la cistite.

Per donne

A causa delle caratteristiche anatomiche, il corpo femminile è suscettibile allo sviluppo della cistite molto più del maschio.

Le donne che hanno crampi durante la minzione, dolore al basso ventre e altri sintomi di infiammazione della vescica dovrebbero seguire la dieta standard per la cistite nelle donne, prescritta a tutte le persone con forme croniche o acute della malattia.

Nutrizione per la cistite

Molte persone che stanno per seguire una dieta rigorosa credono che durante il trattamento della cistite sia impossibile mangiare gustoso e vario. In realtà, questo è un grande malinteso: la dieta può includere molti cibi semplici e sani che piaceranno sia agli uomini che alle donne..

Un menu giornaliero approssimativo per la cistite può essere costituito dai seguenti piatti:

  • colazione: farina di grano saraceno o riso con burro, un panino con burro e formaggio, tè con zucchero;
  • seconda colazione: macedonia di frutta fresca condita con yogurt non zuccherato, succo di frutti di bosco;
  • pranzo: zuppa di pollo con verdure, spezzatino di verdure di stagione con manzo, una fetta di pane, bevanda alla frutta, composta o succo di frutta;
  • spuntino pomeridiano: riso e pilaf di pollo con mirtilli rossi e frutta secca, bevanda alla frutta di rosa canina o tè debole;
  • cena: porridge a base di riso o miglio, cotolette al vapore di carne magra, insalata di verdure, tè al limone;
  • pauzhin: casseruola di cagliata con uvetta, un bicchiere di latte cotto fermentato o kefir.

Ricette

Una persona a dieta può preparare da sé un pilaf delizioso, soddisfacente e molto salutare. Un piatto semplice fatto con ingredienti convenienti, anche i buongustai esigenti lo adoreranno.

Per preparare il pilaf avrai bisogno di:

  • filetto di pollo (300 grammi);
  • riso (un bicchiere e mezzo);
  • prugne (circa 6 pezzi);
  • mirtilli rossi (2-3 cucchiai);
  • acqua.

È necessario far bollire separatamente carne e cereali. Taglia il petto finito a cubetti.

Le prugne vanno messe a bagno in acqua bollente e tagliate a pezzetti. Tutti i componenti devono essere messi in un calderone o in un altro contenitore per stufati, versare un po 'd'acqua e aggiungere i mirtilli. Fai bollire il pilaf per 10 minuti sotto un coperchio chiuso a fuoco basso. Puoi servire il piatto finito con erbe fresche: aneto o prezzemolo.

Il pilaf con pollo e prugne non necessita di essere salato, grazie ai mirtilli rossi il piatto non risulterà insipido, ma acquisterà un gusto gradevole e ricco.

Video utile

Come molte malattie, il successo del trattamento e della prevenzione delle recidive della cistite non è da ultimo dovuto alla corretta alimentazione:

Una dieta adeguatamente selezionata per la cistite aiuterà a normalizzare il processo di minzione, alleviare l'infiammazione e rimuovere tossine, sali e batteri patogeni dal corpo. Le persone che vogliono sbarazzarsi di una malattia spiacevole il prima possibile dovrebbero assolutamente rivedere la loro dieta e consumare solo quegli alimenti che non danneggeranno il loro corpo..

Pielonefrite

Questa è una malattia caratterizzata da un processo infiammatorio nei reni come conseguenza della comparsa di batteri nelle vie urinarie [1]. Si verifica, di regola, a causa degli effetti della microflora patologica. Se non inizi a trattare la malattia in modo tempestivo, può svilupparsi in una forma cronica..

Cause di pielonefrite

Le infezioni renali sono causate da batteri o virus. Gli scienziati ritengono che la maggior parte delle infezioni inizi nel tratto urinario inferiore. I batteri entrano nel corpo attraverso l'uretra e iniziano a moltiplicarsi e diffondersi alla vescica. Da lì, viaggiano attraverso gli ureteri fino ai reni. Molto spesso, l'infezione è causata da batteri intestinali, meno spesso - streptococco, stafilococco.

In alcuni casi, batteri o virus possono essere trasferiti da altri organi ai reni attraverso il sangue. [5].

Sintomi di pielonefrite

I sintomi di solito compaiono entro due giorni dall'infezione. I sintomi comuni includono:

  • Aumento della temperatura corporea. Questo sintomo non è sempre presente, tuttavia, a volte la temperatura corporea del paziente può salire fino a 39-39,5 gradi.
  • Mal di schiena, che può variare di intensità. Di regola, è localizzato sul lato in cui si trova il rene colpito dall'infezione, ma anche l'intera parte bassa della schiena può ferire..
  • Nausea e / o vomito È anche un sintomo che può variare dalla completa assenza a grave..
  • La cistite emorragica è un tipo di cistite in cui il sangue appare nelle urine. Ciò è dovuto all'infiammazione della mucosa della parete vescicale. Questo sintomo è più comune nelle donne che negli uomini [2].
  • Dolore all'addome, alla schiena, ai fianchi o all'inguine.
  • Minzione dolorosa, a volte più frequente del solito. L'urina può avere uno specifico odore sgradevole [3].

Altri sintomi possono anche includere:

  • tremori o brividi;
  • nausea;
  • vomito;
  • fatica.
  • aumento della sudorazione.

Di norma, diversi gruppi di persone, ad esempio bambini e anziani, possono presentare sintomi diversi. Nelle persone con una forma cronica della malattia, i sintomi possono essere meno acuti o addirittura assenti nelle manifestazioni esterne. Se noti dei segnali di pericolo, assicurati di consultare un medico per un consiglio [3].

Tipi di pielonefrite

I due tipi principali di questa malattia sono le forme acute e croniche. La pielonefrite acuta primaria è un'infiammazione del parenchima renale e colpisce uno o entrambi i reni. È una forma semplice della malattia ed è la più comune.

Questa condizione può presentarsi con dolore lombare localizzato nel lato, febbre alta, aumento della sudorazione, mal di testa, nausea, vomito, malessere generale ed edema renale. Inoltre, possono essere presenti sintomi di un'infezione del tratto urinario inferiore. I segni evidenti della malattia possono svilupparsi abbastanza rapidamente, entro uno o due giorni.

La pielonefrite acuta secondaria può verificarsi in donne con anomalie del tratto urinario, donne in gravidanza, bambini e uomini ed è generalmente considerata più grave della pielonefrite primaria acuta. I fattori predisponenti possono includere cateterismo vescicale, immunosoppressori, trapianti di rene, diabete mellito, malattia del rene policistico e alcuni tumori.

I sintomi della pielonefrite acuta secondaria (a volte indicata come pielonefrite acuta complessa) assomigliano all'infezione primaria, sebbene questa malattia possa anche essere asintomatica.

La pielonefrite cronica è una malattia renale infiammatoria interstiziale diffusa che non è sempre di origine infettiva. La pielonefrite enfisematosa è una grave infezione necrotizzante del parenchima renale. Un processo granulomatoso distruttivo cronico che deriva da una risposta immunitaria atipica e incompleta a un'infezione batterica subacuta è noto come pielonefrite xantogranulomatosa [6].

Complicazioni di pielonefrite

Una possibile complicanza della pielonefrite acuta è la malattia renale cronica. Se non trattata tempestivamente, un'infezione renale può portare a complicazioni potenzialmente gravi, come:

  • Infiammazione dei reni. Questo può portare a malattie renali croniche, ipertensione e insufficienza renale..
  • Sepsi. I reni filtrano i rifiuti dal sangue e consegnano il sangue filtrato al resto del corpo. Avere un'infezione renale può far sì che i batteri si diffondano attraverso il sangue ad altri organi. Può essere potenzialmente fatale..
  • Complicazioni durante la gravidanza. Le donne che sviluppano un'infezione renale durante la gravidanza possono avere un rischio maggiore di avere un bambino di basso peso alla nascita [4].
  • Infezioni renali ricorrenti.
  • Insufficienza renale acuta.

Prevenzione della pielonefrite

Puoi ridurre il rischio di ammalarti cercando di impedire che l'infezione penetri nel tratto urinario. Le donne, in particolare, possono ridurre il rischio di infezioni delle vie urinarie se bevono abbastanza liquidi. Aiuterà a eliminare i batteri dal corpo durante la minzione. È anche importante svuotare la vescica dopo il rapporto per aiutare a eliminare i batteri dall'uretra, riducendo il rischio di infezione. Si consiglia di non ritardare la minzione quando si avverte un tale desiderio e di non resistere troppo a lungo [4].

Fattori di rischio

Le donne sono più a rischio di sviluppare pielonefrite perché la loro uretra è più corta di quella degli uomini, il che rende più facile per i batteri spostarsi dall'esterno del corpo alla vescica. La vicinanza dell'uretra alla vagina e all'ano crea anche maggiori opportunità per i batteri di entrare nella vescica [4]. Anche a rischio di questa malattia sono le persone con:

  • un sistema immunitario soppresso (affetto da AIDS, cancro, diabete);
  • soffre di reflusso vescico-ureterale (una condizione in cui una piccola quantità di urina ritorna dalla vescica agli ureteri) [3];
  • avere un blocco delle vie urinarie (qualsiasi cosa che rallenti il ​​flusso di urina o diminuisca la capacità di svuotare la vescica durante la minzione, inclusi calcoli renali, anomalie del tratto urinario o ingrossamento della prostata negli uomini) [4].

Le forme croniche della malattia sono più comuni nelle persone con disturbi urinari. Può essere causato da un UTI, reflusso vescico-ureterale o anomalie anatomiche. La pielonefrite cronica è più comune nei bambini che negli adulti [3].

Trattamento della pielonefrite nella medicina ufficiale

Il trattamento più comune sono gli antibiotici. Il loro aspetto dipende dalla possibilità di determinare il tipo di batteri che ha provocato la malattia. In caso contrario, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro. Sebbene il farmaco possa eliminare la pielonefrite in tre o quattro giorni, si consiglia di prenderlo più spesso per l'intero periodo di prescrizione - circa 10 giorni.

In alcuni casi, la terapia farmacologica è inefficace. In caso di malattia grave, il medico può offrire il ricovero al paziente. La durata della degenza ospedaliera dipende dalla gravità della condizione e dalla risposta del corpo al trattamento. Può includere idratazione endovenosa e antibiotici per 24-48 ore. Mentre il paziente è in ospedale, i medici monitoreranno il loro sangue e le urine per monitorare l'attività dell'infezione. Dopo la dimissione, potrebbe anche essere necessario seguire un ciclo di antibiotici..

In alcuni casi, le infezioni renali possono essere il risultato di un problema medico sottostante. In questi casi, può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere eventuali ostruzioni o problemi strutturali nei reni. Può anche essere necessario un intervento chirurgico per drenare un ascesso che non risponde agli antibiotici [3].

Alimenti utili per la pielonefrite

Con la pielonefrite, vale sicuramente la pena attenersi a una dieta. I suoi obiettivi generali sono creare le condizioni corrette e delicate per il funzionamento dei reni, abbassare la pressione sanguigna, ridurre l'edema, alcalinizzare l'urina (poiché i batteri si moltiplicano meglio in un ambiente acido), nonché l'eliminazione sicura di tossine, sali e sostanze azotate dal corpo. È importante limitare un po 'le proteine ​​e lasciare grassi e carboidrati a un livello che corrisponda alla norma fisiologica di una persona. Allo stesso tempo, è molto importante arricchire la dieta con vitamine. Il cibo dovrebbe essere leggero. Si consiglia di far bollire il cibo o di cuocerlo a vapore. Rifiuta il fritto o riduci al minimo il suo utilizzo. Si consiglia di includere tali alimenti nella dieta.

  1. 1 Liquido: il suo volume totale giornaliero deve essere aumentato per lavare le vie urinarie e rimuovere germi e tossine dai reni. Bevande come la tisana nera, verde o alle erbe, il brodo di rosa canina hanno un effetto benefico sul corpo. Se bevi acqua minerale, il contenuto di sali di sodio dovrebbe essere ridotto.
  2. 2 È importante includere i latticini nella dieta, poiché aiutano a spostare il livello di pH delle urine verso alcalino.
  3. 3 Il pane è desiderabile da mangiare ieri e senza sale.
  4. 4 Sono consentite minestre o minestre di verdura.
  5. 5 insalate a base di verdure come zucchine (hanno un effetto diuretico), patate, zucca, carote, barbabietole, prezzemolo e aneto.
  6. 6 È importante arricchire la dieta con vitamine, perché puoi mangiare frutta e verdura crude, succhi, composte, mousse di frutta e gelatine. Puoi mangiare il miele in piccole quantità.

Il cibo non ha bisogno di essere tritato, poiché con la pielonefrite il lavoro del tratto gastrointestinale non è ostacolato. La dieta dovrebbe mirare ad eliminare il processo infiammatorio e ad alleviare il decorso della malattia. Ecco perché è importante attenersi a una dieta ed escludere cibi proibiti, il cui elenco è fornito di seguito..

Medicina tradizionale per la pielonefrite

Va notato che nella maggior parte dei casi il trattamento di questa malattia viene effettuato in un reparto di degenza o sotto la stretta supervisione del medico curante. I metodi di trattamento tradizionali non sono di base, ma ausiliari e avranno un effetto se coordinati con un medico, nonché con la stretta aderenza al farmaco prescritto dal medico. Nella fase acuta della malattia, tutti i metodi mirano ad eliminare l'infiammazione..

  • Prepara un decotto di foglie di farfara. Devono essere asciugati, macinati in polvere, versare i buoi e cuocere per circa 5 minuti a fuoco basso. Quindi raffreddare il brodo, filtrare con una garza piegata in più strati e bere 1/3 di tazza tre volte al giorno un'ora prima dei pasti. Proporzione: 1 cucchiaio. foglie per 0,5 litri. acqua.
  • Una raccolta di erbe per eliminare il processo infiammatorio può essere preparata da piante semplici. Ci vorrà 1 cucchiaio. ortica dioica, fiori di calendula, equiseto, foglie di betulla, millenario e 2 cucchiai. semi di finocchio e 2 tazze d'acqua. Versare la raccolta con acqua bollente, lasciare fermentare per un'ora, quindi assumere 50 ml 3-4 volte al giorno durante i periodi di esacerbazione della malattia.
  • Un infuso di erbe e bacche di sambuco viene preparato come segue. Tutti i componenti sono presi in una proporzione di 25 grammi. È necessario mescolare i fiori di sambuco nero, camomilla, tiglio perforatum e erba di San Giovanni. Versate questo composto con un bicchiere di acqua bollente, lasciate fermentare per un'ora, sotto il coperchio, poi filtrate e prendete un bicchiere prima di coricarsi.
  • L'infuso di fiordaliso blu ha effetti antimicrobici e antinfiammatori. Hai bisogno di 2 cucchiaini. fiori di fiordaliso blu versare due bicchieri di acqua bollente, lasciare fermentare per mezz'ora, filtrare e bere mezzo bicchiere tre volte al giorno prima dei pasti [1].

Alimenti pericolosi e nocivi per la pielonefrite

Durante gli stadi sia acuti che cronici della pielonefrite, ci sono una serie di restrizioni dietetiche per i pazienti. È vietato utilizzare prodotti che irritano le vie urinarie o provocano eccitazione del sistema nervoso. Gli alimenti vietati includono:

  • Sale. A causa dell'infiammazione dei reni, le loro funzioni di filtraggio ed escretore sono compromesse. Questo porta ad una difficile eliminazione delle tossine e dei sali in eccesso. Ciò provoca un aumento della pressione, la formazione di edema e calcoli renali. Quindi è consigliabile che il paziente cucini il cibo senza sale. A discrezione del medico curante, gli può essere somministrata una piccola quantità di sale per l'auto-distribuzione.
  • Alcol. Le bevande alcoliche sono categoricamente controindicate in questa malattia, poiché esercitano un carico enorme sui reni. Per questo motivo, il ritiro dei prodotti metabolici dal corpo peggiora, il fluido viene trattenuto in esso, da cui appare l'edema e il decorso della malattia è notevolmente aggravato.
  • È importante ridurre la quantità di proteine ​​animali presenti in qualsiasi carne, pesce, uova, poiché questa sostanza ossida l'urina e questo ambiente è favorevole alla crescita dei batteri. Allo stesso scopo, è importante ridurre la quantità di carboidrati veloci consumati, così come i fagioli.
  • È importante rinunciare a cibi irritanti: cibo in scatola, salsicce, cibi affumicati, carne e pesce grassi, aglio, ravanello, ravanello, funghi, pane e prodotti a base di farina con aggiunta di sale, tè forte, caffè, acqua con sali di sodio, dolci, panna acida grassa, grassi animali, salse, rafano, senape.
  1. La più recente medicina popolare. Trattamento delle malattie più comuni. - M.: Ripol classico, 2007.-544 s.
  2. Articolo: "Pielonefrite acuta", fonte
  3. Articolo: "Pielonefrite", fonte
  4. Articolo: "Infezione renale", fonte
  5. Articolo: "Sintomi e cause di infezione renale (pielonefrite)" Fonte
  6. Articolo: "Che cos'è la pielonefrite?", Fonte

È vietato utilizzare qualsiasi materiale senza il nostro previo consenso scritto..

L'amministrazione non è responsabile per qualsiasi tentativo di applicare qualsiasi ricetta, consiglio o dieta, e inoltre non garantisce che le informazioni specificate ti aiuteranno o ti danneggeranno personalmente. Sii prudente e consulta sempre un medico appropriato!

Nutrizione per cistite e pielonefrite, che triplica le possibilità di un pieno recupero

Secondo le statistiche, tra la popolazione mondiale ogni anno, il 20-40% delle donne soffre di una forma acuta di cistite. È una malattia che colpisce le vie urinarie. Gli uomini si ammalano molto meno spesso. Ciò è dovuto alla differenza nella struttura anatomica: l'uretra femminile è più larga e più corta del maschio, il che aumenta il rischio di infezione. I microbi causano infiammazione se una grande quantità è attaccata alle pareti dell'uretra. Possono indugiare sulle pareti danneggiate della vescica o se non vengono seguite le norme igieniche.

Le principali cause di infiammazione: batteri, tra cui E. coli e ipotermia.

La maggior parte delle donne assume antibiotici ai primi sintomi senza consultare un medico. Danno un miglioramento temporaneo, ma allo stesso tempo la malattia progredisce e minaccia di conseguenze pericolose:

  • Pielonefrite acuta o cronica (infiammazione dei reni)
  • reflusso vescico-ureterale (flusso inverso di urina);
  • cicatrici del tessuto renale e perdita della loro funzionalità;
  • cistite interstiziale (infiammazione della vescica);
  • cistite emorragica (sangue nelle urine).

Oltre a prendere farmaci, il paziente deve seguire una dieta. È lei che aiuta a purificare il sistema genito-urinario e accelera il recupero. L'articolo elenca le opzioni nutrizionali più efficaci che raddoppiano le possibilità di un rapido recupero. Ma devono anche essere scelti insieme a un medico, dato lo stadio della cistite. I nostri consigli ti aiuteranno a escludere cibi pericolosi dal menu giornaliero..

Un approccio integrato accelererà il processo di guarigione del 73%.

Quale dieta per la pielonefrite è considerata ottimale

La pielonefrite è una malattia in cui si verifica un processo infiammatorio nel sistema calice-pelvico dei reni. La patologia è accompagnata da dolore, deterioramento delle condizioni generali, violazione del processo di minzione. Il trattamento della malattia è complesso, è necessario assumere antibiotici, diuretici, farmaci antinfiammatori.

  • Dieta per esacerbazione della pielonefrite negli adulti
  • Dieta per cistite cronica e pielonefrite nelle donne
  • Dieta per la pielonefrite nelle donne in gravidanza
  • Menu di pielonefrite
  • Conclusione

Il consiglio dell'urologo: “Prima di tutto, vorrei dire che è impossibile usare medicine forti senza prescrizione medica. Aiuta molto bene per la prevenzione delle malattie. Leggi di più "

Un ruolo importante nel trattamento della cistite e della pielonefrite è svolto dal regime alimentare e alcolico, nonché dallo stile di vita in generale. Se il paziente conduce uno stile di vita sano, segue una dieta con pielonefrite, i sintomi della malattia scompaiono molto più velocemente e il recupero avviene anche prima e il rischio di recidiva della patologia diminuisce.

Dieta per esacerbazione della pielonefrite negli adulti

Nella fase acuta di cistite e pielonefrite la dieta deve essere il più dolce possibile, ma allo stesso tempo sufficientemente equilibrata e fortificata per supportare il sistema immunitario combattendo il processo infiammatorio.

La pielonefrite acuta è sempre accompagnata da dolore. Per ridurre i sintomi spiacevoli, è necessario innanzitutto escludere dalla dieta cibi che possono irritare i reni e la vescica. Questo include tutto ciò che è molto piccante, salato, affumicato.Per ridurre il carico sui reni, è necessario escludere il sale e limitare i cibi proteici.

Si raccomanda inoltre di condurre uno stile di vita calmo, di osservare il riposo a letto. Non dovresti andare a lavorare o impegnarti in un duro lavoro fisico con la pielonefrite, il corpo ha bisogno di forza per riprendersi.

La dieta per la pielonefrite acuta richiede l'esclusione dei seguenti alimenti dalla dieta:

  • qualsiasi cibo fritto nell'olio;
  • prodotti affumicati;
  • cibo con spezie, condimenti vari, pepe;
  • cibo in scatola, sottaceti;
  • maionese, salse per negozi;
  • prodotti semi-finiti;
  • cibo pronto di qualità discutibile, fast food;
  • carne grassa;
  • caffè, tè forte, bevande alcoliche, soda;
  • carne ricca di grassi e brodi di funghi.

La dieta dovrebbe includere i seguenti alimenti:

  • cereali, pasta di semola di grano duro;
  • verdure, frutta, bacche, soprattutto con effetto diuretico, come la zucca e l'anguria;
  • albume d'uovo, non più di 1 pz al giorno;
  • piccole quantità di noci;
  • latticini;
  • petto di pollo, vitello magro e pesce vengono aggiunti alla dieta pochi giorni dopo l'inizio del trattamento, quando il paziente è già in convalescenza, nei primi giorni la carne è completamente esclusa dalla dieta;
  • zuppe vegetariane.

Devi mangiare 5-6 volte al giorno in piccole porzioni in modo che il cibo venga assorbito meglio dal corpo. I metodi di lavorazione accettabili sono l'ebollizione, la cottura a vapore, la brasatura, la cottura al forno e la grigliatura senza olio. I grassi non sono completamente esclusi, è necessario condire le insalate con olio d'oliva.

La dieta per la pielonefrite richiede un regime alimentare. Se è presente edema, il medico fornisce raccomandazioni. In assenza di edema, si consiglia di bere quanto più possibile, almeno 2 litri di acqua pulita al giorno. Il liquido viene consumato tra i pasti principali, spesso a piccole dosi.

Dieta per cistite cronica e pielonefrite nelle donne

Durante il periodo di remissione di una malattia cronica del sistema genito-urinario, è anche necessario seguire una dieta, ma non è così rigida come durante un'esacerbazione. In generale, l'alimentazione dovrebbe essere equilibrata e sana in modo che il corpo abbia abbastanza di tutte le sostanze necessarie. Ciò contribuirà a rafforzare il sistema immunitario e prevenire il ripetersi della malattia..

Nella pielonefrite cronica sono esclusi i seguenti alimenti:

  • qualsiasi cibo di dubbia qualità e freschezza;
  • molto piccante e salato;
  • cibo in scatola, i sottaceti dovrebbero essere consumati il ​​più raramente possibile o completamente esclusi;
  • cibi molto grassi;
  • prodotti semi-finiti;
  • l'alcol dovrebbe essere consumato il meno possibile;
  • si consiglia di rinunciare al caffè, sostituirlo con bevande utili per la pielonefrite.

Urologo: se vuoi sbarazzarti della cistite in modo che non ritorni, devi solo dissolverla Leggi di più »

La dieta di un paziente con pielonefrite cronica dovrebbe includere solo cibi freschi e sani, senza coloranti, conservanti, aromi. Elenco dei prodotti consentiti:

  • carni magre, pesce, pollo e anatra, tacchino;
  • cereali e pasta di grano duro;
  • prodotti da forno integrali;
  • frutta, bacche, noci;
  • verdure, in particolare broccoli, zucchine, peperoni, erbe aromatiche fresche;
  • prodotti a base di latte fermentato, ricotta grassa.

Molti pazienti sono spaventati da una tale dieta per cistite e pielonefrite, ma in realtà l'elenco dei prodotti consentiti è molto ampio. Se accendi la tua immaginazione, piatti deliziosi e belli possono essere preparati senza aggiungere ingredienti nocivi..

Una dieta per la pielonefrite aiuta non solo a facilitare il lavoro dei reni, ma anche a correggere la tua figura. Una corretta alimentazione aiuta ad eliminare l'eccesso di peso, rafforzare l'immunità, normalizzare gli ormoni di una donna.

Dieta per la pielonefrite nelle donne in gravidanza

La pielonefrite è un problema comune nelle donne in gravidanza. Ciò è dovuto al fatto che durante la gestazione il carico sui reni aumenta notevolmente, poiché il liquido amniotico si accumula nel corpo della donna incinta, che viene costantemente aggiornato. In questo caso, l'immunità della donna è indebolita in modo che il corpo non rigetti il ​​feto. La combinazione di questi cambiamenti aumenta notevolmente il rischio di sviluppare cistite e pielonefrite..

Se una donna ha sofferto di patologie renali prima della gravidanza, ha bisogno di seguire una dieta fin dai primi giorni di gestazione. Inoltre, è necessaria una dieta se la pielonefrite si è già sviluppata e il paziente è in trattamento.

A causa del rischio di edema grave durante la gravidanza, si raccomanda di escludere il sale dalla dieta, altrimenti l'elenco dei prodotti consentiti è identico alla dieta per la pielonefrite acuta. Cioè, la donna incinta dovrebbe mangiare cereali, latticini, più verdura e frutta. La carne magra viene introdotta con il permesso di un medico.

Menu di pielonefrite

COSA DICE IL DOTTORE?

Dottore in scienze mediche, dottore onorario della Federazione Russa e membro onorario dell'Accademia delle scienze russa, Anton Vasiliev:

“Curo da molti anni malattie del sistema genito-urinario. Secondo le statistiche del Ministero della Salute, la cistite diventa cronica nel 60% dei casi..

L'errore principale è procrastinare! Prima si inizia il trattamento della cistite, meglio è. Esiste un rimedio consigliato per l'autotrattamento e la prevenzione della cistite a casa, poiché molti pazienti non cercano aiuto per mancanza di tempo o vergogna. Questo è Ureferon. È il più versatile. Non ha componenti sintetiche, il suo effetto è lieve, ma evidente dopo il primo giorno di somministrazione. Allevia l'infiammazione, rafforza le pareti della vescica, la sua membrana mucosa, ripristina l'immunità generale. Si adatta sia alle donne che agli uomini. Per gli uomini, ci sarà anche un piacevole bonus: maggiore potenza. "

Una dieta rigorosa per l'infiammazione delle vie urinarie può essere deliziosa. Un esempio di un menu per la pielonefrite:

  • Colazione. Farina d'avena, succo di mirtillo rosso.
  • Spuntino: anguria o mela;
  • Pranzo: zuppa con brodo vegetale, pane, spezzatino di verdure con patate;
  • Spuntino: una manciata di noci, frutta;
  • Cena: frittata con pomodori.

Molti pazienti sono interessati a ciò che possono bere, ad eccezione dell'acqua, perché si raccomanda di escludere dalla dieta tè nero e caffè, così come limonata acquistata in negozio, succhi confezionati.

Un sostituto gustoso e salutare per le bevande dannose sarà il succo di mirtillo rosso o mirtillo rosso, brodo di rosa canina. Le bevande alla frutta hanno un effetto diuretico, che è molto utile per la pielonefrite da cistite. Inoltre, queste bevande sono ricche di vitamine e aiutano a rafforzare il sistema immunitario..

Conclusione

La pielonefrite nelle donne è una condizione molto grave che deve essere trattata sotto la supervisione di uno specialista. Ma non fare affidamento solo sulle pillole, anche lo stile di vita e l'alimentazione devono essere corretti, quindi il recupero arriverà molto più velocemente e il benessere generale migliorerà in modo significativo.