TOP 10 cibi sani: cosa mangiare per mantenere sani i reni

Più del 5% dei russi soffre di malattie renali. Il trattamento richiede una terapia complessa con una combinazione di 2-4 farmaci. Ma nella fase iniziale, le violazioni possono essere compensate e corrette dalla dieta, mangiando cibi che fanno bene ai reni. Se tu oi tuoi cari avete patologie da parte degli organi del sistema urinario, dovreste sapere quale alimento è utile e quale è dannoso..

  1. Di cosa hanno bisogno i reni per funzionare senza problemi
  2. Quali cibi fanno bene ai reni: TOP-10
  3. Carota
  4. Anguria
  5. Zucca e semi di zucca
  6. Pesce magro
  7. Insalate di verdure fresche
  8. Manzo bollito
  9. Cavolo cappuccio fresco o in umido
  10. Decotto di rosa canina
  11. Olivello spinoso
  12. Succhi di frutta appena spremuti senza zucchero
  13. 10 cibi dannosi per i reni
  14. Sottaceti
  15. Piatti a base di carne grassa
  16. Alcuni agrumi
  17. Carni affumicate
  18. Verdure e funghi sottaceto e sottaceto
  19. Tè e caffè forti
  20. Alcol e tabacco
  21. Bibita
  22. Cioccolato
  23. Formaggi grassi e prodotti caseari
  24. Ricette sane
  25. Alcune regole per mantenere sani i tuoi reni

Di cosa hanno bisogno i reni per funzionare senza problemi

Il menu dovrebbe includere cibi sani per i reni ogni giorno. Questi includono le seguenti categorie:

  1. L'acqua (fino a 2 litri al giorno) diluisce la concentrazione di urina, riduce il rischio di depositi di sabbia e formazione di calcoli.
  2. Verdure, frutta, bacche con effetto diuretico riducono il gonfiore, normalizzano il flusso linfatico, purificano il corpo. I prodotti più famosi in questa categoria sono anguria, melone, cetriolo, ananas, prezzemolo, fragole, barbabietola, finocchio..
  3. Alimenti ricchi di carotene (un precursore della vitamina A). Il carotene ripristina l'immunità, aumenta la resistenza allo stress. Il corpo sintetizza la vitamina A dal carotene, con una mancanza di cui può svilupparsi l'urolitiasi (nefrolitiasi). I prodotti con caroteni sono carote, prezzemolo, cipolle verdi, peperoni, olivello spinoso, semi di zucca, mela, prugna, melone.
  4. Includi il porridge nella tua dieta, soprattutto il miglio. Questo cereale fa parte dei rimedi popolari per la nefrite e l'urolitiasi. Il prodotto rimuove le tossine, normalizza il colesterolo, migliora la circolazione sanguigna.
  5. Decotti alle erbe. Hanno un effetto disintossicante, eliminano l'infiammazione e hanno un effetto diuretico. I più utili sono i decotti di salvia, menta, rosa canina, calendula, uva ursina, erba di San Giovanni, equiseto, corteccia di betulla, foglie di ribes nero.
Includere questi alimenti nella dieta il più spesso possibile. Dopotutto, il lavoro degli organi del sistema urinario non può essere migliorato una volta per tutte, è necessario il mantenimento quotidiano dell'equilibrio.

Gli alimenti con effetti diuretici, antinfiammatori e disintossicanti contribuiscono alla buona funzionalità renale.

Quali cibi fanno bene ai reni: TOP-10

Non tutti i cibi dietetici sono noiosi e insipidi. Alcuni sono dolci, sostanziosi e ricchi di calorie. Quindi è del tutto possibile mangiare con benefici per il corpo e piacere per le papille gustative. Hai solo bisogno di sapere quali cibi fanno bene ai reni e non dimenticare di includerli nel menu..

Carota

Per i reni umani, non esiste un prodotto così utile e importante come le carote. Il vegetale è consigliato per urolitiasi, nefrite, cistite. Contiene molta vitamina A, B, C, E, K, PP. Le carote sono un leggero diuretico che favorisce l'evacuazione dei calcoli e il rinnovamento delle cellule renali. I semi di carota contengono sostanze che accelerano la rigenerazione dei tessuti epiteliali.

Le carote sono utili fresche e cotte come fonte di succo di verdura.

Anguria

Cultura del melone, il 92% della quale è acqua. Ma l'anguria agisce in modo opposto: il liquido non rimane nel corpo, ma viene escreto a una velocità accelerata, riducendo l'edema. Contiene una quantità significativa di magnesio, migliora il metabolismo, previene la formazione di calcoli. Contiene l'antiossidante licopene, che neutralizza i radicali liberi.

L'anguria purifica il corpo dalle tossine e riduce la concentrazione di infezione con lesioni batteriche dei reni e delle vie urinarie.

Solo l'anguria acquistata di stagione fa bene ai reni. Questa è la fine di agosto - settembre.

Zucca e semi di zucca

Per i reni è utile non solo la polpa della zucca, ma anche il suo succo, i semi e persino la buccia. La polpa di zucca è nutriente, contiene carotene, antiossidanti, vitamine del gruppo B, oltre a C, D, A, E, K. La composizione chimica contiene abbondanti sali di potassio, calcio, magnesio, zinco. In termini di contenuto di ferro, la zucca supera tutte le verdure. La polpa del frutto arancione ha un effetto diuretico, supporta i processi metabolici.

I semi di zucca sono particolarmente preziosi. Le sostanze in essi contenute hanno un effetto antiparassitario, sono indicate per ritenzione urinaria, malattie infiammatorie renali, legano ed evacuano metalli pesanti, normalizzano i livelli di zucchero.

Pesce magro

Il pesce è una fonte di vitamina A, C, E, D, PP, gruppo B, magnesio, iodio, fosforo, rame, calcio, potassio, ferro, Omega-3 e Omega-6 in una proporzione armoniosa di proteine ​​facilmente digeribili. Il pesce magro ha un effetto positivo sulle proprietà protettive dei reni, aumenta l'efficienza del sistema urinario. I più benefici per i reni sono i piatti di pesce bolliti e al vapore.

L'uso di frutti di mare essiccati e salati non è raccomandato - questo spesso porta a ritenzione di liquidi ed edema.

Il pesce migliora la funzione urinaria, ma non è raccomandato per i calcoli e l'insufficienza renale. Pertanto, quando si sceglie un alimento per malattie renali, è consigliabile consultare un medico.

Insalate di verdure fresche

Le insalate fresche aiuteranno i tuoi reni. Importante: non devono contenere acetosa, spinaci, lattuga, ravanello, aglio, cavolfiore, sedano. Queste verdure sono ricche di acido ossalico. Una quantità eccessiva di questa sostanza provoca la deposizione di calcoli nella vescica, nei reni e nelle articolazioni..

Alimenti come cetrioli, cavoli bianchi, carote contribuiscono alla pulizia dei reni. Le cipolle meritano un'attenzione particolare: contengono antiossidanti e hanno proprietà antinfiammatorie.

Manzo bollito

Ideale per il pranzo. È una fonte di vitamine A, B1, B2, B12, E, C, PP, così come iodio, ferro, fosforo, potassio, magnesio, calcio, selenio. Il principale fornitore di proteine ​​digeribili. Il prodotto aumenta l'emoglobina, aiuta a supportare i processi metabolici.

Ricorda, la carne di manzo contiene purine potenzialmente dannose. Limitare la presenza di questi prodotti a base di carne e carne nella dieta per malattie renali preesistenti.

Cavolo cappuccio fresco o in umido

Il cavolo contiene vitamine del gruppo B, così come C, K, PP, U. Il prodotto contiene molto silicio, calcio, magnesio, fosforo, ferro, manganese, zinco, oltre a lipasi, lattosio, phytoncides.

Il cavolo ha un effetto diuretico e antibatterico. Ma la stessa proprietà può essere pericolosa per l'urolitiasi..

Decotto di rosa canina

La rosa canina contiene vitamine C, E, K e gruppo B. Contiene molti zuccheri, acidi organici, pectine, carotenoidi, flavonoidi, tannini, oli essenziali e altri componenti biologicamente attivi.

Il prodotto è utile per chi controlla la salute, nonché per le malattie dei reni e delle vie urinarie. Rafforza le pareti dei vasi renali, migliora l'afflusso di sangue agli organi, allevia lo spasmo delle pareti dell'uretere con coliche ed elimina il ristagno urinario.

I principi attivi nel decotto di rosa canina sono coinvolti nella dissoluzione e nell'evacuazione dei calcoli dai reni.

Olivello spinoso

La bacca profumata all'arancia è ricca di vitamine C, E, P, carotenoidi, acidi organici, zuccheri. È uno dei prodotti più preziosi, che ha proprietà antiossidanti e antisclerotiche, rigenerative e ha un effetto battericida. Migliora i processi metabolici, purifica i reni. Non raccomandato per l'urolitiasi, poiché aumenta l'acidità delle urine.

Succhi di frutta appena spremuti senza zucchero

I succhi fatti in casa sono un tonico generale. Fai attenzione quando li prendi insieme ai farmaci, poiché i succhi possono aumentare o diminuire l'efficacia dei farmaci.

Si consigliano i seguenti succhi per migliorare la funzione renale:

  • con depositi di sale e pietre - carota, barbabietola, rosa canina;
  • con colica renale - succo di aneto, finocchio;
  • con il ritardo di scorie e sali - betulla, mirtillo rosso, mirtillo rosso, anguria.

I succhi contengono vitamine, minerali, fibre, pectina.

10 cibi dannosi per i reni

I cibi che non piacciono ai reni sono frequenti compagni di feste. Si tratta di sottaceti, carni affumicate, marinate, tutte quelle prelibatezze che dovrebbero essere consumate nei giorni festivi in ​​quantità minima. Ma a causa della disponibilità di prodotti finiti di origine industriale, il cibo spazzatura ha cessato di essere una rarità ed è migrato nel menu del giorno. Controlla se stai caricando i tuoi reni con gli alimenti del seguente elenco..

Sottaceti

Il sale trattiene i liquidi, provoca edemi e fenomeni ipertensivi. Pertanto, è meglio rifiutare i prodotti ricchi di sale per le malattie renali. Si tratta di salsicce, carni affumicate, formaggi, carne e pesce in scatola, sottaceti, patatine fritte, noci confezionate.

Piatti a base di carne grassa

A seguito di una ricerca presso l'Università dell'Inghilterra Ruskin (Regno Unito), è emerso che i cibi grassi portano ad un aumento dei livelli di glucosio.

Il grasso animale negli alimenti provoca aterosclerosi, appesantisce il fegato e causa problemi ai reni.

Oca, anatra, maiale, agnello sono considerati particolarmente dannosi..

Alcuni agrumi

Gli agrumi irritano il parenchima renale. La polpa e il succo di questi prodotti non sono raccomandati per l'urolitiasi. Se l'acido ascorbico è tra le tue priorità, puoi usare mele e bacche locali al posto degli agrumi..

Carni affumicate

I cibi affumicati spesso derivano il loro sapore unico dai trattamenti con fumo liquido. È un concentrato di sostanze chimiche in cui la carne viene immersa prima della cottura. Fenoli, composti carbonilici e componenti del fumo conferiscono un aroma speziato a un tale prodotto..

Il "fumo liquido" è altamente cancerogeno. È dannoso non solo per i reni, ma anche per altri organi e sistemi..

Verdure e funghi sottaceto e sottaceto

Le verdure sott'aceto sono ricche di sale. I funghi in salamoia sono preparati con sale e aceto, che di per sé mette a dura prova gli organi interni..

I funghi possono essere utili per le pietre di origine fosfatica, ma in presenza di urati e ossalati sono vietati..

Tè e caffè forti

Tè e caffè sono cibi diversi, ma accomunati da un alto contenuto di caffeina. Non è solo uno stimolante mentale. Interrompe l'equilibrio di minerali ed elettroliti, aumenta la diuresi. Insieme all'urina, il calcio, il potassio e il sodio vengono eliminati dal corpo. Un consumo eccessivo di cibi contenenti caffeina può portare a disidratazione e formazione di calcoli.

Alcol e tabacco

Le cattive abitudini sono pericolose, anche se usi moderatamente. L'alcol e la nicotina sono veleni per il corpo. Quando entrano nel flusso sanguigno, i reni lavorano di più per rimuovere la tossina. Sovraccarichi eccessivi portano a urolitiasi, insufficienza renale, malattie infiammatorie.

Bibita

Le bevande gassate contengono zucchero, caffeina, acido fosforico, che stimola la formazione di calcoli. Una ricerca condotta da scienziati giapponesi della Scuola di Medicina dell'Università di Osaka ha dimostrato che bere 0,6 litri di soda al giorno per lungo tempo provoca proteinuria..

Cioccolato

Spesso è dannoso banchettare con il cioccolato a causa del fatto che provoca la formazione di ossalati (pietre costituite da sali di acido ossalico).

Se ti sono già stati diagnosticati dei calcoli, il cioccolato ti porterà lentamente ma inesorabilmente più vicino alla colica renale..

Formaggi grassi e prodotti caseari

Il formaggio è un prodotto con un contenuto concentrato di proteine, grassi e minerali. A causa dell'eccesso di proteine, mangiare formaggio porta a stress metabolico.

In caso di malattie renali, anche una piccola quantità di formaggio può causare una ridotta funzione di filtrazione.

Ricette sane

Sapere quali cibi amano i tuoi reni ti aiuterà a creare una dieta varia e sana. Ad esempio, il menu può includere uno stufato di verdure.

  • zucchine - 400 g;
  • patate - 300 g;
  • cavolo bianco - 300 g;
  • peperone dolce - 1 pz.;
  • carote fresche - 1 pz.;
  • olio vegetale - 2 cucchiai. l.

Lava tutte le verdure. Pelare le patate e le zucchine e tagliarle a cubetti. Grattugia le carote. Scaldare l'olio in un calderone, adagiare le carote e le fette, riempire d'acqua per coprire le verdure. Tritate la verza con i peperoni e aggiungetela al resto delle verdure. Cuocere a fuoco lento lo spezzatino coperto per 40 minuti. Servire cosparso di prezzemolo o aneto.

Se lo desideri, puoi concederti un dolce, ad esempio una casseruola a base di ricotta e frutta.

  • ricotta - 300 g;
  • uovo di gallina - 1 pz.;
  • banana - 1 pz.;
  • kiwi - 2 pezzi.;
  • kefir - 200 ml;
  • lievito in polvere - un pizzico.

Lavare la frutta, togliere la pelle, tagliarla a cubetti, mescolare con la ricotta. Aggiungere il lievito e mescolare di nuovo. Lubrificare la forma con il burro, mettere la massa di cagliata e infornare per mezz'ora a una temperatura di 200 ° C.

Alcune regole per mantenere sani i tuoi reni

Oltre ad un'attenta scelta dei prodotti alimentari, è anche utile rivedere il proprio stile di vita verso uno più sano:

  • non raffreddare eccessivamente - questo aumenta il rischio di pielonefrite;
  • evitare la conservazione a lungo termine di cibi ricchi di glutammato monosodico, conservanti, agenti lievitanti, stabilizzanti e altri additivi.
Il regime alimentare aiuterà a mantenere la funzione renale al livello corretto: bevi fino a 2 litri di acqua pulita al giorno.

Il rispetto delle raccomandazioni ti aiuterà a mantenere la tua salute in ordine. Ma non dimenticare uno stile di vita attivo. La permanenza costante al computer o in una posizione statica porta alla stagnazione. Pertanto, prenditi delle pause dal lavoro per un riscaldamento fisico..

Ciò che i nostri reni amano e odiano: come mantenerli sani e vivere senza dolore

Nel nostro tempo, gli sfortunati reni sono oberati di lavoro. Chi è responsabile della neutralizzazione delle sostanze nocive che sono entrate nel corpo umano? - Prima di tutto, due organi: fegato e reni.

Il fegato scompone i veleni ei reni li espellono. O già cambiato, o invariato. E l'ecologia delle grandi città e la qualità della maggior parte del cibo e dell'acqua sono ora tali da creare carichi insoliti e troppo grandi su questi due organi..

Le persone che vivono lungo le autostrade sono statisticamente diagnosticate 15 volte più probabilità di avere malattie renali. Si ritiene che la ragione di ciò sia il piombo contenuto nei gas di scarico. Cosa fare? Non spostarti urgentemente nel deserto, al villaggio?

In tali condizioni, non è necessario creare stress inutili sui reni. Riassumiamo in modo molto schematico:

Cosa "amano" i reni e cosa "non mi piace"?

Cominciamo con ciò che amano:

1. I reni amano l'aria calda e secca. Al caldo, i vasi sanguigni dei reni si dilatano. Il loro apporto di sangue migliora. Ma il caldo secco è particolarmente utile. Il fatto è che in tali condizioni, una persona inizia a sudare intensamente. Con il sudore vengono escrete alcune sostanze nocive, che di solito vengono escrete dai reni. Ad esempio, i prodotti finali del metabolismo dell'azoto nel corpo. E il carico sui reni è ridotto. I resort climatologici renali sono aree con un clima caldo e secco, dove una persona suda molto. La cottura a vapore è molto utile per i reni. Il bagno turco secco - la sauna è particolarmente utile.

2. I reni sani amano bere abbastanza acqua. Se non c'è edema (latente o evidente), non c'è insufficienza renale o cardiaca, dovresti bere almeno 2 litri al giorno. L'acqua in eccesso viene escreta dai reni nelle urine. Inoltre, possono rimuovere facilmente, insieme all'acqua in eccesso, tutte le sostanze nocive che devono essere rimosse. E se l'acqua viene consumata poco, i reni devono mantenerla nel corpo, per risparmiare. Viene generata meno urina. E per rimuovere una grande quantità di sostanze nocive, l'urina deve essere fortemente concentrata. È più difficile per i reni.

3. I reni amano, ovviamente, l'acqua pulita. Se l'acqua è inquinata, i reni devono rimuovere con l'urina non solo le sostanze tossiche che sono entrate nel cibo e si sono formate nel corpo stesso, ma anche le sostanze nocive contenute nell'acqua stessa. Anche questo è un carico extra. Quindi è necessario utilizzare acqua pulita o pulirla. In estate si consiglia di dare "ferie ai reni". Bere, almeno per un po ', acqua pulita di pozzo o di sorgente.

4. I reni amano i cibi e le piante medicinali che hanno un lieve effetto diuretico e disinfettante delle vie urinarie. Questi sono anguria, cetrioli, prezzemolo, aneto, sedano, rosa canina, linfa di betulla, fragole, foglie di fragola e altri..

5. I reni amano la posizione orizzontale del corpo. Allo stesso tempo, il loro apporto di sangue migliora. Questo potrebbe non essere importante per i reni sani, ma deve essere preso in considerazione se i reni non stanno bene. Con i reni non del tutto sani, è necessario sdraiarsi di più. È auspicabile il riposo diurno in posizione orizzontale.

Cosa non piace ai reni

1. Ai reni non piace il freddo. È pericoloso sedersi su qualcosa di freddo e umido, su una pietra, su un terreno umido. A proposito, per questo motivo, le malattie renali si verificano spesso in turisti, alpinisti, pescatori e coloro che dormono al freddo. È pericoloso rimanere a lungo in acqua fredda. Prima e dopo essere rimasti in acqua fredda, è necessario riscaldarsi in modo che i reni non abbiano il tempo di raffreddarsi eccessivamente. Pielonefrite: il pericolo principale per i "trichechi" inesperti.

È pericoloso in generale, e specialmente nella vecchiaia, nella stagione fredda, indossare giacche corte alla moda, per le donne - camminare con gonne leggere con collant sottili. Meglio pantaloni caldi.

2. Ai reni non piace molto il sale nella dieta. Dopotutto, i reni devono rimuovere il sale in eccesso. È meglio non salare il cibo. Il salato non viene consumato regolarmente, ma come piatto delle feste.

3. I reni non amano quantità eccessive di cibi proteici animali. Dopo tutto, le proteine ​​non vengono immagazzinate e non vengono scomposte in anidride carbonica e acqua, come i carboidrati e i grassi. Le proteine ​​in eccesso vengono scomposte per formare i prodotti finali del decadimento azotato: creatinina, urea, acido urico, che non sono innocui e devono essere escreti dai reni. Pertanto, le diete proteiche ormai di moda per la perdita di peso sono solo un duro colpo per i reni. E questo è uno dei motivi per cui non dovresti abusare di prodotti a base di carne all'età di....

4. Ai reni non piace l'abuso di alcol. Se non è tutto in ordine con i reni, fai attenzione. A proposito, le persone che abusano di alcol hanno molte più probabilità di avere un cancro alla vescica..

5. Esistono farmaci che hanno effetti nefrotossici. Devi conoscerli: questi sono canomicina, gentomicina, streptomicina e alcuni altri (assicurati di leggere le annotazioni). Se non hai avuto malattie renali, tali farmaci possono essere utilizzati, ma non ancora due farmaci nefrotossici allo stesso tempo.

6. I focolai di infezione cronici agiscono male sui reni. Perché danno un'intossicazione costante, anche se leggera, ei reni devono rimuovere le sostanze tossiche. Inoltre, i microbi di questi fuochi possono entrare nel flusso sanguigno. E poi nei reni. E causare malattie renali infiammatorie.

Le infezioni da streptococco - tonsillite, tonsillite cronica, carie - possono causare gravi malattie renali - glomerulonefrite. Pertanto, la carie, la tonsillite cronica, la sinusite dovrebbero essere trattate.

Quindi, sapendo cosa è buono per i reni e cosa è dannoso, è possibile mantenere questi organi in buone condizioni, nonostante le condizioni non migliori della nostra vita moderna..

Cosa non piace ai reni?

Sedendosi a tavola per mangiare, poche persone pensano a come reagiranno i reni a bevande e cibi diversi. Nel frattempo, gli esperti consigliano: devi sempre ricordarlo. Cosa sono i reni? E perché è così importante non infastidirli?

- I reni sono una sorta di pompa con un filtro che passa attraverso tutto ciò che una persona mangia e beve, quindi drena nella vescica, - l'urologo, professore associato del Dipartimento di Urologia e Nefrologia di BelMAPO, Presidente dell'Associazione bielorussa degli urologi spiega la funzione principale di un organo vitale Nikolay Dosta. - Molti sono probabilmente interessati a come l'alcol influisce sui reni. Dirò questo: alcol e alcol sono diversi. Bevande che contengono molte sostanze tossiche, e queste sono, prima di tutto, vini economici, chiaro di luna, vodka fatta in casa - un vero veleno per questo organo molto delicato. Gli esperti lo sanno anche da gemme alcoliche di bassa qualità. sciogliersi. Perché? Tutto ciò che avvelena il corpo non solo passa attraverso i reni, ma si concentra anche in essi. Inoltre, il rene è uno degli organi che regolano la pressione sanguigna, così come l'equilibrio acido-base, l'escrezione di vari ioni, sali e altre sostanze dal corpo. Il corpo umano è costituito da minerali, sostanze organiche, soluzioni acide e alcaline. Siamo per l'80% acqua, quindi reagiamo immediatamente a qualsiasi violazione dell'equilibrio acido-base.

Non la sete!

Nel frattempo, la salute dei reni dipende da piccole cose a cui molti di noi non prestano nemmeno attenzione. Ad esempio, cosa beviamo e quanto. Purtroppo, la maggior parte delle persone non attribuisce importanza all'adesione al regime dell'acqua potabile. Molti non capiscono che se il corpo ha sete, la densità dell'urina, la concentrazione di ciò di cui il corpo deve liberarsi, sarà alta. Ciò significa che il rischio di urolitiasi aumenta..

"Ma i calcoli renali sono la punta dell'iceberg", ha detto lo scienziato. - Se tutti i tipi di metabolismo nel corpo umano - minerali, proteine, carboidrati e grassi non vengono disturbati, tutti gli organi coinvolti nell'eliminazione dei prodotti metabolici, o metabolismo, funzionano come un orologio. Ma quando, ad esempio, a livello del tratto gastrointestinale, l'assorbimento di alcuni minerali è disturbato, i reni sono saturi di elementi, la cui concentrazione supera la norma. Questo porta alla formazione di calcoli..

Ciò che è camuffato da malattia?

La malattia renale non è sempre pubblicizzata. I sintomi più comuni della malattia sono il dolore ai reni e alla parte bassa della schiena. Spesso c'è un persistente aumento della pressione, difficile da trattare, così come nausea, vomito, affaticamento.

Dovresti anche prestare attenzione a quanto spesso corri in bagno. Se c'è una forte diminuzione della quantità di urina escreta al giorno, e al mattino sei infastidito da gonfiore del viso, spesso nella zona degli occhi, o soffri di edema delle gambe e della cavità addominale, questo è un motivo per consultare urgentemente un medico!

Non dovresti posticipare una visita dall'urologo e se l'urina è torbida, contiene sangue, sabbia e piccoli calcoli. Anche se uno dei primi sintomi di problemi ai reni a volte è il mal di testa.

Dovrebbe allertare anche la maggiore voglia di urinare con il rilascio di una piccola quantità di urina. Soprattutto se la vista iniziava a deteriorarsi, appariva prurito cutaneo. Tutti questi segni non ti permettono di respingere la malattia..

Cosa non piace ai reni?

Quindi come eviti tutti questi problemi? Come capire cosa ama questo organo e cosa non tollera?

- I reni non amano molto il freddo, - dice un urologo esperto. - Se una persona è costantemente super raffreddata, ciò influisce negativamente sul lavoro dell'organo. In generale, la connessione tra vescica, reni e piedi freddi bagnati è abbastanza stretta a causa delle scarpe cattive. Se hai la tendenza alle malattie renali, dovresti sempre pensare attentamente al tuo guardaroba, - consiglia lo specialista..

- È vero che anche ai reni non piacciono i prodotti a base di carne? - Mi interessa il dottore.

- Questa è una dichiarazione falsa. Un corpo sano ama tutto! - Nikolay Dosta è convinto. “Ma quando un paziente è malato di glomerulonefrite, il suo corpo secerne una grande quantità di proteine. Normalmente, il rene è come una membrana di cellophane. Se il filtro viene distrutto, cosa che accade in questa malattia, il carico degli alimenti proteici aumenta e questo distrugge ulteriormente la struttura funzionale di base dell'organo..

Lo scienziato prosegue elencando i fattori che influenzano negativamente la funzione renale. Si scopre che anche questo organo non tollera bene il calore. In effetti, a temperature dell'aria elevate e forte sudorazione, l'equilibrio del sale è disturbato e questa è una strada diretta all'urolitiasi.

Una vescica piena, uno sforzo fisico eccessivo e il superlavoro influiscono anche sulla funzione renale..

Il medico sottolinea in particolare un altro aspetto negativo: diete irragionevoli che portano a disturbi metabolici e prolasso renale. Questo corpo non ama il cibo troppo salato o troppo dolce. I reni sono cibi scarsamente tollerati e piccanti, condimenti, aceto, eccesso di cibo.

Il medico si concentra anche sull'automedicazione con antibiotici e altri farmaci, che è anche pericoloso.

Non dimenticare di dire del fumo: ci sono così tante sostanze nocive nel fumo di tabacco che compromettono il funzionamento dei reni che questo, nel tempo, con un alto grado di probabilità può portare allo sviluppo di cancro ai reni e alla vescica.

Il benessere dell'organo è influenzato anche da un aumento del livello di zucchero nel sangue e ipertensione, quindi devono essere periodicamente monitorati.

Terapia domiciliare

Sapendo quante persone amano essere curate con le erbe, scopro se sono così utili nella lotta alle malattie renali.

- Gli estratti di molte piante ed erbe, radici, erbe stesse con un effetto sfaccettato hanno un effetto diuretico, disinfettante delicato e un effetto antinfiammatorio, - specifica lo specialista. - Oggi, molte aziende farmaceutiche e aziende producono efficaci preparati a base di erbe. Le preparazioni a base di mirtillo rosso sono particolarmente buone. Questa è una bacca unica che contiene una sostanza che protegge la vescica dai microbi che vi sono entrati. E come primo soccorso, puoi usare i preparati a base di erbe kanefron e urolesan sotto forma di gocce e compresse..

- Vale la pena fare un bagno caldo con disagio nella regione lombare? - Chiedo a uno specialista.

"Non è vietato", dice il medico. - I reni possono anche essere riscaldati con una piastra riscaldante calda. Tali procedure migliorano la circolazione sanguigna, inoltre, il calore stimola l'immunità locale. Ma, prendendoli, devi essere sicuro che un tumore non appaia nei reni. Pertanto, il più semplice e il più ragionevole è discutere di tutto con il medico.!

Alimenti per malattie renali: consentiti e vietati

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

I reni esistono nel corpo come un filtro. Meno dannoso entra negli organi digestivi, minore è il carico sui filtri. Pertanto, la dieta dovrebbe essere dominata da alimenti per i reni, che beneficiano, purificano e supportano il sistema escretore. Tale nutrizione è in definitiva benefica per tutto il corpo..

Alimenti sani per i reni

Un gran numero di cibi sani per i reni si trova nel gruppo verdura e frutta. E questo è naturale, perché frutta e verdura sono ricche di vitamine, sono ben assorbite, hanno un effetto diuretico, non irritano le mucose delle vie urinarie e proteggono dalla formazione di sabbia. È chiaro, stiamo parlando di prodotti ecocompatibili coltivati ​​senza l'utilizzo di fertilizzanti e pesticidi.

  1. Prezzemolo, sedano, carote, altre verdure a foglia, peperoni, asparagi, olivello spinoso, contengono vitamina A; gli oli essenziali dissolvono le pietre.
  2. La zucca è una riga separata nell'elenco dei prodotti per i reni. Frullati, cereali, purè di patate e altri piatti rimuovono i liquidi in eccesso dal corpo.
  3. L'anguria è un prodotto insostituibile durante l'alta stagione. Pulisce efficacemente la sabbia, satura di vitamine.
  1. Le mele con la buccia, le prugne puliscono i reni e il fegato da veleni e tossine. Tre mele al giorno possono prevenire la comparsa di alte concentrazioni di acido urico.
  2. Mirtillo rosso, il succo di questa bacca previene la formazione di pietre, rimuove il liquido, la sabbia.
  3. La rosa canina si arricchisce di vitamina C, che resiste alle infezioni, trasforma i calcoli renali in sabbia fine.

Ma una persona sana non mangia solo cibi vegetali. Il pesce è particolarmente utile nei prodotti animali: una fonte di proteine, acidi grassi polinsaturi e molti minerali. Stiamo parlando di pesce fresco o congelato, ma non di pesce essiccato o essiccato, che viene lavorato con una grande quantità di sale.

Anche il pane di segale macinato grossolanamente appartiene al gruppo degli amici dei reni. Vitamine e fibre migliorano la digestione e il metabolismo, supportano i reni nella loro attività.

Per il funzionamento stabile dell'organo, dovresti bere 2 litri di acqua naturale al giorno. Non dovresti aver paura di un sovradosaggio: i reni si libereranno dell'eccesso da soli. Ma se non c'è abbastanza liquido, cercano di trattenerlo con la "forza" e questo porta all'edema.

Oltre all'acqua, i reni hanno bisogno di liquidi sotto forma di succhi freschi, vari tè, bevande alla frutta. Quantità adeguate di queste bevande possono prevenire la formazione di calcoli renali..

Prodotti per il recupero dei reni

Ogni minuto, i reni umani passano attraverso se stessi più di un litro e mezzo di sangue. Questo è molto, ma finché l'organo funziona entro l'intervallo normale, nessuno pensa davvero a come ciò avvenga?

Idealmente, non devi pensarci, e questo è possibile se segui semplici regole: non lasciarti trasportare dall'alcol, bevi acqua pulita, non prendere raffreddore e non appesantire il corpo, compresi i prodotti di bassa qualità per i reni. Allora non avrai bisogno di prodotti per il recupero dei reni..

Ma se si è verificato un errore, il ripristino è indispensabile. E qui le opzioni sono possibili. Metodi alternativi possono diventare un'alternativa ai farmaci, che devono essere concordati con il medico..

  1. Un modo popolare è quello di pulire con la tisana. È costituito da un intero mazzo di erbe con qualità antinfiammatorie (boccioli e foglie di betulla, ortica, sambuco, equiseto, uva ursina, ecc.).
  2. Tè vitaminico alla rosa canina: normalizza la funzione renale e urinaria.
  1. Uova chiacchiere: a base di uova fatte in casa, latte, miele. La ricetta è antica, complessa, poche persone sono pronte a riprendersi in questo modo, soprattutto, come consigliato, due volte l'anno.
  2. Può il succo di bardana: rimuove efficacemente le tossine dal corpo e dalla sabbia dei reni.

Particolarmente pericoloso è il danno renale alcolico, irto di complicazioni come insufficienza renale, distrofia, proteinuria e pielonefrite grave. Negli alcolisti cronici o in caso di avvelenamento occasionale con bevande di scarsa qualità, è impossibile ripristinare le cellule renali al cento per cento. Nei casi più leggeri, è adatto un menu dei seguenti prodotti per il recupero dei reni:

  • verdure speziate e frondose, cipolle;
  • carote, olivello spinoso;
  • zucca, mele;
  • angurie;
  • un pesce;
  • pane integrale di segale.

Prodotti per la pulizia dei reni

Affinché il filtro renale funzioni in modo affidabile e stabile, deve essere pulito periodicamente (preferibilmente due volte all'anno). Questa procedura uniforma l'equilibrio acido-base, rimuove sabbia e pietre, liquidi in eccesso, muco accumulato..

È importante considerare quanto segue: se si hanno calcoli renali di 1 cm o più, non è possibile pulire i reni da soli. I condotti potrebbero ostruirsi, il che richiederà un'operazione. Pertanto, c'è una regola: prima di iniziare la pulizia, è necessario eseguire un esame ecografico.

Se durante la procedura senti dolore durante la minzione o nella regione lombare, allora dovrebbe essere così. Un bagno caldo aiuta ad alleviare il dolore.

Esistono diversi modi comprovati per pulire con detergenti per i reni.

Si svolge durante la stagione della raccolta di massa di angurie mature coltivate senza additivi chimici. Durante la settimana dovresti mangiare pane nero e angurie. La debolezza e l'urina torbida confermano che tutto sta andando secondo i piani..

Usano cetrioli freschi e patate giovani nelle loro divise (tutte senza sale). Corso: da una a due settimane.

Una dieta preventiva comporta l'integrazione del menu con i frutti di bosco: ogni giorno per un mese devi mangiare un bicchiere di bacche diuretiche - mirtilli rossi o mirtilli rossi. In presenza di pietre, questo metodo di pulizia è controindicato..

Preparare il succo da un chilogrammo di fragole o fragole e 100 g di zucchero. Tenere le bacche coperte di sabbia in frigorifero, bere il succo risultante prima di mangiare, mezzo bicchiere ciascuno.

  • Altri succhi

Purificano bene i reni dalle tossine e dalla sabbia, allo stesso tempo rinforzano il corpo con succhi naturali di zucca, carota e betulla. La bevanda viene scelta in base alla stagione, il corso dura da 3 settimane a 2 mesi. È importante seguire diverse regole: utilizzare i succhi tra i pasti, cuocere non prima di 20 minuti. prima e non diluire con acqua. Puoi aggiungere un po 'di miele alla betulla.

  • Succo di ravanello

La sabbia e le piccole pietre vengono rimosse. Il succo si ottiene strofinando ortaggi a radice non sbucciati accuratamente lavati. Durante il giorno bevono diversi cucchiai. cucchiai addolciti con miele. L'effetto si ottiene dopo 2 - 3 settimane.

  • foglia d'alloro

Un decotto di 2 foglie viene preparato in un bicchiere di acqua calda. Cuocere per 2 minuti, bere al giorno. E così per 3 giorni consecutivi, poi 2 settimane di pausa e un secondo piatto. Richiede fino a 4 ripetizioni.

  • Collezione di medicinali

Ricetta standard: 1 cucchiaino ciascuno. fiori di tiglio e sambuco, semi di lino, foglie di mora, erba di San Giovanni, semi di zucca tritati e un cucchiaio di camomilla versare mezzo litro di acqua bollente, cuocere a bagnomaria per 40 minuti. Bere un giorno in 4 dosi, un'ora prima dei pasti. Durata: 5 giorni.

  • Limone con prezzemolo

Tritare 2 frutti con le bucce in un tritacarne, tritare qualche rametto di prezzemolo e 2 cucchiai. cucchiai di miele. Assumere a stomaco vuoto secondo l'Art. cucchiaio fino a quando il composto si esaurisce.

  • Infusi di equiseto e paglia d'avena

Per prima cosa usano un infuso preparato con 1 litro di gambi di avena secca e 2 litri di acqua; insisti 2 ore. Bere mezzo bicchiere, tre volte al giorno, aggiungendo 20 gocce di tintura di calendula a ciascuna porzione. Il corso è di 5 giorni, quindi una pausa di 5 giorni. Quindi viene preparato un infuso di equiseto: 0,5 litri di erbe vengono bollite per un'ora in un litro d'acqua, insistito per un'altra ora. Bere allo stesso modo, con calendula, dose - 50 ml.

Quando si pianifica una pulizia dei reni, è necessario essere preparati affinché le procedure siano accompagnate da un effetto diuretico. Durante le procedure, è necessario aderire a una dieta sana, escludendo condimenti piccanti, brodi, caffè forte, alcol, sottaceti, cibo in scatola, formaggi, carni affumicate e altri prodotti di questo gruppo.

Prodotti per migliorare la funzione renale

I reni eliminano tutto ciò che non è necessario che appare con vari malfunzionamenti nel corpo. Ed è comprensibile perché, in caso di disturbi, i medici debbano prescrivere un test delle urine per ogni paziente..

Se il sistema escretore fallisce, il corpo è avvelenato. I prodotti per migliorare la funzione renale possono prevenire una condizione critica, migliorare la situazione e sostenere il corpo nel suo complesso.

  1. Acqua in quantità sufficiente (fino a 2 litri) mantiene l'equilibrio salino, aiuta a rimuovere le tossine in modo tempestivo.
  2. Angurie, meloni, prugne, mele sono utili per le loro proprietà diuretiche.
  3. Zucca: frullati e puree, cereali con cereali favoriscono un funzionamento stabile; anche i semi sono utili.
  4. Carote, peperoni, verdure sono ricchi di vitamina A, necessaria per i reni.
  1. Succhi naturali, latte.
  2. Infusi di erbe.
  3. Succo di mirtillo rosso - uno dei cibi preferiti dai reni.
  4. Olivello spinoso.
  5. Tè alla radice di rosa canina.
  6. Un pesce.

I reni amano il cibo bollito, in umido e al vapore. Le vitamine sono conservate in esso e non ci sono componenti dannosi. Friggere, fumare, riscaldare a lungo sul fuoco non è per i reni.

Alimenti sani per i reni e la vescica

Se si è detto molto sui reni, la vescica è immeritatamente trascurata. Ma è direttamente correlato a loro, quindi reagisce a un'alimentazione impropria e ai prodotti per i reni.

Quindi, una mancanza di liquidi porta alla formazione di urina altamente concentrata, che irrita la mucosa della vescica. Anche cibi fritti e piccanti, bevande alcoliche e gassate sono indesiderabili e miele e zucchero, grandi dosi di caffeina, formaggi grassi e panna, agrumi e ananas possono persino essere pericolosi per questo organo.

I cibi sani per i reni e la vescica sono i seguenti:

  1. Mirtilli rossi: per prevenire la formazione di calcoli, proteggere dalle infezioni.
  2. Mele, banane, prugne: rimuovi le tossine con le pectine.
  3. Crusca - ricca di vitamine del gruppo B, che migliorano l'afflusso di sangue locale.
  4. La rosa canina è una fonte di vitamina C, che mantiene il tono della parete.
  5. Olivello spinoso: ripristina i reni, supporta le funzioni contrattili della vescica.
  1. Semi di zucca: contengono vitamina E necessaria per regolare il fluido accumulato.
  2. Pesce grasso - Fornisce grassi preziosi e vitamina D..
  3. Tisane - aiutano ad eliminare i veleni, purificare la sabbia e i sali.
  4. L'acqua garantisce il normale processo di formazione e rimozione dell'urina, insieme ad esso - tutto dannoso; riduce il rischio di infiammazione e cancro di questi organi.
  5. Il caffè, sebbene contenga caffeina, ma in dosi limitate non nuoce, ma aiuta gli organi escretori: lava e, secondo le osservazioni degli esperti, dimezza il rischio di tumori alla vescica.

Sia i reni che la vescica devono funzionare secondo i bioritmi giornalieri: lavorare la mattina e durante il giorno e riposare la sera e la notte. Questi requisiti sono soddisfatti dal seguente regime: mangiamo cibo più pesante al mattino e cibo dietetico nel pomeriggio..

Alimenti nocivi per i reni

I prodotti dannosi per i reni sono, prima di tutto, molte bevande popolari: alcol forte e non così alcol, soda, caffè. Anche sottaceti e sottaceti, carni affumicate e fast food sono ai primi posti dell'anti-rating. Tutto a causa del fatto che sono farciti con sale da cucina, senza il quale è impossibile conservare a lungo termine tali prodotti alimentari..

Il sale in eccesso (leggi sodio) trattiene i liquidi e sposta il potassio dal sangue. Ciò influisce negativamente sul cuore e l'aspetto della persona è distorto a causa della formazione di edema sul viso..

Anche gli alimenti con un'abbondanza di componenti proteici sovraccaricano l'organo, quindi sono considerati alimenti indesiderabili per i reni. Non si trasformano in composti più semplici, quindi formano scorie e veleni. I reni soprattutto non amano il manzo vecchio, il maiale, le frattaglie; sono saturi di ferro e il suo eccesso influisce negativamente sulle funzioni degli organi escretori.

  • A scopo preventivo, è utile ricorrere a giorni di digiuno. Ma non alle diete: i reni non amano lo stress, anche se servono per il bene, cioè per dimagrire. A proposito, quando si perde peso, i reni cadono, il che non va bene per loro. Anche le diete prive di sale, proteine ​​e altre novità sono indesiderabili per i reni..

Gli alimenti contenenti aceto e spezie piccanti irritano i dotti, portano ad un aumento della quantità di tossine.

L'alcol distrugge le cellule sane e questo dice tutto. L'abuso è pieno di grossi problemi, fino all'insufficienza renale. Gli amanti della birra dovrebbero essere consapevoli che questa, secondo alcuni, innocua bevanda, infatti, disidrata gravemente l'organismo e può provocare gravi malfunzionamenti ai reni. Quindi è assolutamente impossibile abusare della birra..

Anche le bevande analcoliche come il caffè e la soda sono inaccettabili per i reni perché irritano la mucosa delle vie urinarie. E l'acqua minerale per scopi medicinali non dovrebbe essere consumata senza consultare un medico..

Gli amanti delle prime verdure ed erbe aromatiche si consiglia di aspettare un po 'e di non balzare sui cetrioli delle serre, i pomodori, i primi cocomeri e la frutta. Coltivati ​​secondo i moderni metodi industriali, sono spesso saturi di sostanze chimiche che "colpiscono" bruscamente i reni e il fegato. Le tossine e i veleni formati da tale cibo si accumulano nel corpo, poiché è difficile da rimuovere.

Alcuni farmaci, in particolare analgin, antibiotici, hanno un cattivo effetto sul sistema.

C'è un gruppo di alimenti controversi per i reni. Questi sono vari funghi, spezie piccanti, legumi. Si consiglia alle persone sane di usarli a piccole dosi, con cautela.

Il fegato ei reni soffrono molto dei capricci dello stomaco e delle cattive abitudini di una persona. Salvarli (cioè te stesso) da inutili sofferenze è abbastanza semplice: basta rinunciare a cibi malsani e di bassa qualità, invece, introdurre nel menu piatti a base di reni. Ce ne sono abbastanza, sono gustosi e, soprattutto, utili, sia per i reni che per altri organi e sistemi..

Cosa fa bene ai tuoi reni: 9 alimenti basati sulla scienza per migliorare le prestazioni dei reni

Varie malattie dei reni e di altre parti del sistema urinario vengono registrate ogni anno nell'1,8% della popolazione. Gravi violazioni peggiorano significativamente le condizioni generali, portano a disadattamento sociale, disabilità e persino alla morte.

La condizione dei reni di una persona dipende in parte dalla dieta. L'aggiunta di prodotti sani ed esclusi al cibo aumenta la resistenza dei reni a vari fattori dannosi e rafforza il sistema immunitario, di conseguenza, le deviazioni infettive dell'eziologia batterica o fungina sono molto meno comuni.

La relazione tra dieta e salute dei reni

I reni sono un filtro che purifica il sangue. Sono estremamente complessi e contengono oltre 160 chilometri di vasi sanguigni. Più di 180 litri di sangue al giorno passano attraverso ogni rene, che viene eliminato dalle sostanze tossiche.

I reni mantengono l'equilibrio idrico nel corpo, sono responsabili del livello di pressione sanguigna (attraverso la secrezione di renina), forniscono la sintesi dell'importantissima vitamina D.

Purtroppo spesso si sviluppano gravi malattie renali: dalla urolitiasi, la cui causa principale è la malnutrizione e una predisposizione genetica, alle lesioni infiammatorie del parenchima e del sistema calice-pelvico.

Una diminuzione della funzione renale porta a intossicazione e patologie dello scambio idrico nel corpo. Di conseguenza, si sviluppa un edema multiplo e il lavoro delle parti centrali del sistema nervoso viene interrotto (aumento della fatica e della debolezza, depressione della coscienza).

È necessario attenersi alle raccomandazioni dietetiche per tutte le persone con malattie renali preesistenti, nonché per coloro che hanno un'eredità gravata (patologie nei parenti più stretti) e un background somatico pericoloso (diabete mellito di qualsiasi tipo, ipertensione, aterosclerosi sistemica).

Sebbene le restrizioni dietetiche possano variare, alle persone con malattie renali viene spesso consigliato di limitare le seguenti sostanze:

  1. Sodio. Si trova in quasi tutti i prodotti alimentari ed è il componente principale del sale da cucina. I reni danneggiati non sono in grado di espellere il sodio in eccesso, provocando un pericoloso aumento dei livelli ematici. L'assunzione giornaliera massima di sodio deve essere limitata a 2 g.
  2. Potassio. Sono ricchi di pomodori, patate, zucca, frutta secca. Per le persone con problemi ai reni, un eccesso di questo oligoelemento è estremamente pericoloso. Si consiglia di consumare non più di 2 g di potassio al giorno.
  3. Fosforo. Qualsiasi danno ai reni (in particolare all'apparato glomerulare) porta ad una diminuzione dell'escrezione di questo oligoelemento dal corpo, che è irto di un gran numero di disturbi. È necessario limitare il consumo della sostanza a 1 g al giorno.

Fortunatamente, ci sono abbastanza alimenti legali che contengono quantità minime di sodio, potassio e fosforo. Inoltre, hanno molte proprietà benefiche che aiutano a migliorare la condizione funzionale e l'integrità anatomica dei reni..

Di seguito è riportato un elenco dei 9 alimenti più sani per la salute dei reni.

1. Cavolfiore

Il cavolfiore è ampiamente apprezzato per il suo alto contenuto di vitamine (A, K, B e C), che migliorano il metabolismo nei nefrociti, aumentano la velocità di formazione dell'urina primaria.

Il vegetale è ricco di antiossidanti che neutralizzano i radicali liberi, riducendo il rischio di malattie distruttive dell'epitelio dei tubuli renali e la formazione di tumori maligni.

La ricerca scientifica mostra che il cavolfiore contiene un gran numero di composti antinfiammatori (ad esempio gli indoli) che hanno un trofismo per il tessuto renale. Un ulteriore vantaggio è l'alto contenuto di fibre, che normalizza la digestione (dopotutto, la flatulenza rende difficile per i reni).

Si consiglia di mangiare cavolfiore crudo o schiacciato (un ottimo sostituto della patata).

Il cavolfiore è necessario per ripristinare il normale funzionamento dei tubuli renali e la prevenzione delle patologie oncologiche.

2. Mirtilli

I mirtilli migliorano non solo il funzionamento dell'apparato visivo, ma anche i reni. Favoriscono lo scioglimento e la rimozione di sabbia e piccoli calcoli (principalmente ossalati) dai reni, prevenendo così lo sviluppo di calcoli renali.

Gli scienziati hanno dimostrato che gli antociani (antiossidanti) contenuti nei mirtilli proteggono i tubuli renali dai cambiamenti distruttivi e atrofici che possono essere osservati durante il corso dell'ipertensione e del diabete mellito.

Un ulteriore vantaggio dei mirtilli è il contenuto estremamente basso di sodio, potassio e fosforo.

I mirtilli mantengono l'intera gamma di proprietà medicinali anche dopo il trattamento termico.

3. Vitigni a bacca rossa

Le uve rosse sono ricche di vitamina C e sono anche ricche di flavonoidi che aiutano a ridurre e limitare i cambiamenti infiammatori. Tutto ciò rende l'uva estremamente utile per i pazienti con pielonefrite cronica..

Secondo recenti rapporti, l'uva contiene anche resveratrolo, che rafforza le cellule renali, normalizza i processi metabolici in esse e previene lo sviluppo di ipertensione e diabete mellito..

Si consiglia di mangiare l'uva nella sua forma pura. È consentito anche bere vino rosso secco (in assenza di controindicazioni ed entro limiti ragionevoli).

4. Olio d'oliva

L'olio d'oliva è una fonte ideale di grassi "sani", a basso contenuto di proteine ​​e praticamente zero fosforo.

Il prodotto è consigliato per pazienti con obesità e varie malattie renali.

L'acido oleico merita un'attenzione speciale, che, secondo i ricercatori spagnoli, ha un marcato effetto antinfiammatorio (che è particolarmente importante in caso di disturbi autoimmuni dei reni).

5. Peperone dolce

I peperoni contengono molti nutrienti preziosi. Il contenuto di potassio è basso, il che fa risaltare il pepe dalle altre verdure.

1 verdura contiene il 150% del valore giornaliero di vitamina C, il 100% dell'assunzione giornaliera di vitamina A..

I componenti sopra descritti riducono il rischio di sviluppare processi infiammatori asettici nella parete dei tubuli renali, che si verificano con aterosclerosi grave e diabete mellito, e normalizzano anche il lavoro dei fattori di immunità locale. Effetti scientificamente provati.

6. Aglio

L'aglio è uno dei medicinali più potenti utilizzati per una vasta gamma di patologie..

Scienziati dell'Università di Scienze Mediche di Isfahan hanno dimostrato che l'aglio previene lo sviluppo della nefropatia renale diabetica, che porta contemporaneamente a una diminuzione di tutte le funzioni degli organi ed è strettamente associata al diabete di tipo II..

Inoltre, l'aglio, soprattutto in combinazione con il succo di limone, normalizza il livello di colesterolo e le sue frazioni nel sangue, riducendo il danno aterosclerotico ai grandi vasi, comprese le arterie del glomerulo glomerulare dei reni.

7. Rucola

La rucola può essere un ottimo sostituto di molte verdure verdi (spinaci, cavoli), poiché contiene poco potassio.

Inoltre, la rucola è una preziosa fonte di vitamina K, nonché di macro e microelementi (magnesio, calcio, zinco), necessari per mantenere il tono dei miociti renali lisci e un adeguato metabolismo minerale..

La rucola contiene nitrati, che abbassano la pressione sanguigna, e l'azione viene svolta localmente, non sistematicamente. L'azione è dimostrata nelle opere degli scienziati londinesi.

8. Ananas

L'ananas è un ottimo sostituto della maggior parte dei frutti tropicali (banane, agrumi, kiwi) grazie al suo basso contenuto di potassio.

La ricerca mostra che l'ananas è anche ricco di vitamine del gruppo B, manganese, bromelina (un enzima speciale che sopprime l'infiammazione dei tessuti).

9. Mirtilli rossi

Il mirtillo rosso è un antisettico ad ampio spettro, efficace contro la maggior parte dei microrganismi gram-positivi e alcuni gram-negativi.

Un ulteriore vantaggio è la presenza di flavonoidi che prevengono lo sviluppo di cistite e uretrite. Ecco perché il succo di mirtillo rosso è consigliato a tutti i pazienti con profilo nefrologico..

Studi in Sud Africa dimostrano che l'assunzione di succo di mirtillo rosso riduce la saturazione urinaria di ossalato di calcio e diminuisce l'escrezione urinaria di ossalato. Gli scienziati raccomandano di includere la pianta nell'elenco delle raccomandazioni nazionali per il trattamento dell'urolitiasi.

Separatamente, l'articolo scientifico del 2010 dovrebbe essere cancellato. Secondo lei, le bacche dei becchi contengono molti fitonutrienti che bloccano l'adesione di particelle batteriche alla mucosa dei tubuli dei reni e della vescica, prevenendo così la comparsa di batteriosi.

Cosa dovrebbe essere evitato dalla dieta

Esiste un elenco di nutrienti che dovrebbero essere limitati (o del tutto evitati) per mantenere l'integrità anatomica e funzionale dei reni. Esistono gruppi di prodotti così dannosi:

  1. Sale. Un eccesso di cibo ricco di cloruro di sodio (semilavorati, fast food, carni affumicate) porta alla ritenzione di liquidi nell'organismo, all'accumulo di potassio a concentrazioni tossiche. Di conseguenza, c'è un carico inadeguato sui reni e un aumento della pressione sanguigna..
  2. Proteine ​​animali. Un contenuto significativo di carne di manzo, maiale e sottoprodotti porta ad un aumento della concentrazione dei prodotti di denaturazione delle proteine ​​nel sangue, che sono tossine per l'epitelio dei tubuli renali.
  3. Aceto e piatti piccanti, caffè, bevande gassate. Questa categoria di prodotti porta all'irritazione delle mucose del sistema urinario, che aumenta il rischio di traumi e la formazione di processi infettivi e infiammatori.
  4. Bevande alcoliche. L'etanolo ha un effetto citotossico diretto, distrugge le cellule renali e può portare a grave insufficienza renale. Inoltre, a poche ore dal consumo, si osserva una disidratazione (dovuta all'accumulo di acqua negli spazi intercellulari), che provoca un malfunzionamento dei reni.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata anche alle seguenti categorie di alimenti:

  • funghi;
  • legumi (piselli, fagioli, lenticchie);
  • spezie;
  • spinaci;
  • Acetosa;
  • rosa canina.

Secondo alcuni rapporti, hanno un effetto negativo sulla funzionalità renale, ma l'esperienza scientifica accumulata al momento non è sufficiente per definirli "dannosi".

6 regole nutrizionali generali

Per riassumere, ci sono diverse regole importanti per mantenere la salute dei reni:

  1. Una dieta variata nel rispetto della composizione qualitativa e quantitativa degli alimenti. Mangiare gli stessi cibi può portare a malfunzionamenti del sistema immunitario e alla formazione di calcoli. Ad esempio, i calcoli di calcio si formano con un maggiore uso di latticini, formaggio; purina - con l'abuso di cibi proteici.
  2. Restrizione delle proteine ​​animali. Le proteine ​​interrompono il funzionamento delle cellule epiteliali nei tubuli renali. È stato dimostrato che una dieta a basso contenuto di proteine ​​riduce il tasso di progressione della malattia renale cronica. Le cellule danneggiate non sono in grado di rimuovere i prodotti del metabolismo delle proteine ​​dal corpo, il che porta al loro accumulo nel sangue e allo sviluppo della sindrome da intossicazione (circolo vizioso).
  3. Completa cessazione del fumo. Si ritiene che il fumo di tabacco sia strettamente collegato alle malattie autoimmuni e alla malattia renale cronica.
  4. Condurre uno stile di vita sano. Regolare attività fisica praticabile, passeggiate all'aria aperta (area parco e boschi di conifere) hanno un effetto benefico sull'attività vitale di tutto l'organismo, contribuiscono ad aumentare la resistenza agli agenti infettivi.
  5. Visita tempestiva da un medico se compaiono sintomi di danni alle vie urinarie (dolore lombare, cambiamento di colore e volume delle urine, dolore e dolore durante la minzione, ecc.). È inoltre necessario attenersi a tutte le prescrizioni degli specialisti in merito a malattie come l'aterosclerosi, il diabete mellito, l'ipertensione. Sono loro che provocano violazioni critiche dei reni..
  6. Cibo frazionato. Dovresti mangiare cibo 5-6 volte al giorno (in porzioni uguali). Ciò metterà lo stesso stress sui reni durante il giorno e aiuterà a prevenire disturbi gravi..

Conclusione

Pertanto, lo stato funzionale dei reni dipende in gran parte da una corretta alimentazione e da uno stile di vita sano. La correzione della dieta può aumentare significativamente la resistenza dei reni a patologie infettive e infiammatorie, prevenire la comparsa di calcoli e neoplasie maligne.