Metodi per il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza

Aspettare che nasca un bambino è un grande momento per una donna. Ma è questo periodo che richiede molta attenzione alla tua salute, un'attenta osservazione da parte di un medico. La possibilità di "contrarre" malattie del sistema genito-urinario, ad esempio l'infiammazione del rivestimento interno della vescica, aumenta molte volte. Come trattare la cistite durante la gravidanza, ogni donna deve sapere.

Sintomi di cistite durante la gravidanza

La gravidanza cambia completamente una donna: psicologia, reazioni neurologiche, equilibrio ormonale e processi fisiologici. Un aumento della massa dell'utero, un cambiamento dell'appetito, la quantità di cibo e liquidi consumati porta ad un aumento della minzione. Una donna incinta ha sete, il che la costringe a bere più spesso, soprattutto se la temperatura dell'aria è alta.

La cistite è caratterizzata non solo dalla minzione frequente, ma dai seguenti sintomi:

  • il rilascio di urina è accompagnato da sensazioni dolorose e bruciore lungo l'uretra;
  • dopo averlo svuotato, c'è una sensazione di pulizia incompleta;
  • sensazione di una vescica piena;
  • falso impulso;
  • dolore nel terzo inferiore dell'addome;
  • un cambiamento nella natura dell'urina escreta;
  • deterioramento delle condizioni generali.

Il dolore durante la minzione è causato dall'irritazione della mucosa con l'urina. La composizione chimica del liquido è stata modificata, le superfici interne sono troppo sensibili a questi prodotti - ecco perché appare dolore, sensazione di bruciore. Questi sono i primi segni di infiammazione nella vescica o nell'uretra..

La sensazione di una produzione incompleta di tutta l'urina indica anche un processo patologico causato da microrganismi. Le donne hanno maggiori probabilità di affrontare questo problema, poiché l'uretra è abbastanza ampia e relativamente corta, quindi è più facile per i batteri patogeni penetrare più in alto, fino alla vescica. Durante la gravidanza, vengono create ulteriori condizioni per la colonizzazione, la riproduzione dei microbi:

  • diminuzione dell'immunità locale;
  • cambiamenti nei livelli ormonali.

Falsi impulsi, dolore nell'addome inferiore, sensazione di sovraffollamento in assenza di produzione di urina sono anche associati al processo infiammatorio, riproduzione attiva dei batteri.

La natura dell'urina stessa cambia sotto l'influenza di tutti i fattori di cui sopra, in essa compaiono impurità patologiche: sangue, muco, pus. L'esame microscopico può rilevare i microrganismi. In una persona sana, l'urina è sterile. Le impurità del sangue indicano un'alta intensità di infiammazione, la sua diffusione agli strati più profondi della mucosa.

Una diminuzione dell'acidità contribuisce al fatto che l'urina diventa un terreno fertile aggiuntivo per i microrganismi, la cui diffusione ai reni porta a malattie come pielonefrite, glomerulonefrite.

Un cambiamento delle condizioni generali con un aumento della temperatura corporea, brividi, una diminuzione dello stato immunitario nel decorso cronico della cistite può essere riscontrato raramente. Tali manifestazioni sono caratteristiche dell'infiammazione primaria e acuta..

Caratteristiche del corso in momenti diversi

L'incidenza di malattie infiammatorie del sistema genito-urinario tra le donne è molto alta. Pertanto, durante la gravidanza, è importante differenziare un processo acuto, cioè una patologia che si è manifestata per la prima volta, da un'esacerbazione dell'infiammazione cronica. Ciò contribuirà a un'accurata anamnesi da parte del medico curante..

La cistite all'inizio della gravidanza è caratterizzata da un decorso da lieve a moderato. In questo momento, possono prevalere i sintomi della tossicosi. I cambiamenti nello stato immunitario causati da cambiamenti ormonali nel corpo spesso portano ad una maggiore suscettibilità al raffreddore nel primo periodo.

A breve termine, nel primo trimestre, c'è un alto rischio di perdere la cistite acuta, può trasformarsi rapidamente in cronica.

Il secondo trimestre è l'adattamento di tutti gli organi e sistemi alla gravidanza, l'istituzione di processi immunitari, il miglioramento delle condizioni generali della donna. In questo periodo, sono possibili esacerbazioni di malattie infiammatorie croniche a causa della compressione fisica della vescica, ristagno di urina nella sua cavità, a causa della crescita dell'utero. Il carico sui reni aumenta, il che riduce ulteriormente l'attività di filtrazione dei glomeruli.

Per quanto riguarda il terzo, ultimo trimestre di gravidanza, questo è il periodo più responsabile e difficile. Il corpo inizia a prepararsi per il parto, le malattie infettive del sistema genito-urinario possono avere conseguenze negative per il nascituro, perché passerà attraverso il canale del parto. Anche la donna dopo il parto può soffrire: la moltiplicazione di patogeni batterici complica il decorso del periodo postpartum.

Qual è la minaccia della malattia

La malattia è più facile da prevenire che da curare in seguito: questa affermazione è completamente vera per la cistite, specialmente quando si tratta di una donna incinta o di un concepimento pianificato. È stato già menzionato sopra che la cistite cronica o acuta può portare a malattie renali. Questa è una grave complicanza che può portare a insufficienza renale, glomerulonefrite, pielonefrite. La cistite cronica si verifica spesso sullo sfondo della disbiosi intestinale e genitale.

Ciò dà origine allo sviluppo di malattie ginecologiche, alla formazione di aderenze, alla tendenza al sanguinamento, all'aborto spontaneo. Va ricordato che diminuisce la barra fertile, cioè la possibilità di rimanere incinta.

Diagnostica

Di solito è semplice. La cistite durante la gravidanza ha i sintomi caratteristici che sono descritti sopra. In questo caso, una donna registrata presso un ginecologo esegue regolarmente esami delle urine per le ricerche di laboratorio. Le anomalie patologiche vengono immediatamente rilevate in esse e il medico può prescrivere prontamente un trattamento. Questo è il motivo per cui una ragazza dovrebbe essere osservata nelle cliniche prenatali..

Per ottenere un'immagine olistica, chiarire la localizzazione del processo, differenziare la cistite cervicale dalla cavità, sono sufficienti i dati dei seguenti test:

  • storia medica;
  • esame del paziente;
  • i risultati di uno studio clinico sulle urine;
  • coltura batteriologica delle urine;
  • campione microscopico.

Rilevazione di cellule di microrganismi in uno striscio, colture, presenza di impurità patologiche e segni di infiammazione nelle urine, che indicano al paziente i corrispondenti segni soggettivi, i sintomi oggettivi della cistite aiutano il medico a fare la diagnosi corretta, a prendere una decisione sul trattamento con determinati farmaci.

Caratteristiche del trattamento delle forme acute e croniche

Per quanto riguarda la terapia della malattia, l'uso del principale arsenale di farmaci antibatterici per il trattamento della cistite comune nelle donne in gravidanza è quasi impossibile. Questa limitazione esiste perché i fondi hanno un effetto negativo sul feto..

Antibiotici durante la gravidanza

L'elenco degli antibiotici è limitato a quelli che hanno un rischio minimo di provocare conseguenze negative per il bambino: questi sono Monurel e Amoxiclav. Il primo è un mezzo sintetico efficace e moderno. È sicuro per il feto in via di sviluppo, una singola dose dà un buon effetto clinico, quasi il 100% escreto nelle urine. L'efficacia del farmaco, l'efficacia del trattamento è stata confermata da numerose recensioni positive. La forma di rilascio di "Monurel" - polveri, si dissolvono meglio delle compresse.

"Amoxiclav" si riferisce agli antibiotici betalattamici, la cui formula è ulteriormente arricchita con acido clavulonico. Ha una vasta gamma di azioni, rischi minimi per lo sviluppo intrauterino del feto. Ma il suo uso è giustificato nella tarda gravidanza in conformità con tutti i requisiti delle istruzioni per l'uso, il dosaggio. Non è desiderabile usare questo medicinale per le prime settimane o addirittura mesi.

Fisioterapia

La nomina di elettroterapia e altre fisioterapie durante la gravidanza è molto limitata. Gli impulsi elettromagnetici hanno un effetto eccitante sul feto, soprattutto a breve termine, possono portare ad un aumento del tono dell'utero. Pertanto, è necessario prestare particolare attenzione quando si consiglia la fisioterapia a una donna incinta..

Cos'è l'instillazione

La procedura prevede l'introduzione di farmaci attraverso un catetere direttamente nella cavità vescicale. Questo è molto importante per le donne incinte:

  • il farmaco agisce al centro dell'infezione;
  • la sua azione è limitata alla cavità dell'infiammazione;
  • non ci sono effetti negativi generali sul corpo e sul feto.

L'instillazione con soluzioni antisettiche viene eseguita in un ospedale ginecologico o urologico. Spesso, due o tre procedure sono sufficienti per ottenere il pieno effetto..

C'è una limitazione per la sua nomina: nelle prime fasi può provocare un aborto spontaneo. Per prevenire tali conseguenze, è meglio astenersi dall'instillare la vescica con cistite nel primo trimestre di gravidanza.

Rimedi popolari

La cistite può essere curata a casa durante la gravidanza, con il trattamento principale effettuato sotto la supervisione di uno specialista. In aggiunta ad esso, servono rimedi e ricette popolari. Ad esempio, la raccolta combinata di erbe aromatiche salvia, camomilla, equiseto, "orecchie d'orso". La ricetta è abbastanza semplice: versare due cucchiai di erbe con un bicchiere di acqua bollente, insistere a bagnomaria per circa un'ora, filtrare e prendere mezzo bicchiere tre volte al giorno, 30 minuti prima dei pasti.

I decotti di mirtilli fatti in casa, l'infuso di rosa canina hanno un effetto diuretico, disinfettante e antinfiammatorio. La proporzione è la seguente: insisti una parte di bacche per tre parti di acqua bollente in un thermos per non più di un'ora e prendi 100 ml tra i pasti.

Un decotto di miglio ordinario aiuta a ridurre l'effetto irritante dell'urina sulla mucosa della vescica infiammata, ripristina la carenza di sali e normalizza l'equilibrio acido-base dell'ambiente interno.

Altre terapie

Il trattamento moderno e combinato della cistite non può essere immaginato oggi senza l'introduzione di farmaci come Canephron, Fitolysin nell'elenco dei farmaci necessari. Sono realizzati sulla base di piante medicinali, creano un effetto antinfiammatorio, igienizzano le vie urinarie, alleviano gli spasmi dolorosi e mostrano un moderato effetto diuretico. Le controindicazioni sono limitate alla sensibilità individuale ai componenti del farmaco o a una reazione allergica ad essi.

Le indicazioni per la prevenzione delle complicanze ginecologiche sono supposte medicinali per uso locale durante il trattamento della cistite. Questo ti permette di alleviare crampi dolorosi, bruciore, dolore durante la minzione.

Raccomandazioni terapeutiche aggiuntive

Durante il trattamento della cistite, è necessario vestirsi in modo caldo e confortevole. La biancheria intima dovrebbe essere scelta solo da materiali naturali per il trasferimento di calore e la traspirabilità.

È imperativo seguire una dieta ricca di proteine, ma allo stesso tempo delicata. Ciò significa la presenza di prodotti a base di carne nella dieta, ma dovrebbero essere cucinati senza frittura. Dare la preferenza a piatti al forno, bolliti e al vapore.

Escludere dal cibo i menu grassi, acidi, fritti e in salamoia. Ciò ridurrà l'effetto irritante dell'urina, allevia il disagio urinario..

È necessario bere abbastanza liquidi: acqua, succhi non acidi, decotti alle erbe e tisane. Elimina dal consumo tè, caffè, alcol e bevande gassate forti.

È importante che una donna incinta svuoti completamente la vescica in tempo, evitando la congestione. Focolai di infezione cronica: denti cariati, tonsille, malattie della pelle devono essere trattati immediatamente, poiché possono diventare una fonte di reinfezione.

Come prevenire lo sviluppo della cistite nelle donne in gravidanza

La prevenzione delle malattie consiste nel trattamento tempestivo delle malattie infettive, comprese quelle croniche, e nella pianificazione della futura gravidanza. Per evitare lo sviluppo e la cronologia della cistite in una donna incinta, è importante registrarsi per l'ostetricia all'inizio dell'attesa del bambino..

Cistite durante la gravidanza: sintomi e trattamento

La cistite è caratterizzata da un processo infiammatorio nella vescica causato da microrganismi. Secondo le statistiche, una donna su tre ha almeno 1 episodio di infezioni del tratto urinario durante la gravidanza: la cistite rappresenta circa il 2%. Nelle donne in gravidanza, può procedere sia in forma acuta che in recidiva.

Cosa fare se la cistite si verifica durante la gravidanza?

Diagnosi di cistite durante la gravidanza - cosa fare? La cosa più importante da sapere per una donna è che questa malattia si sviluppa a seguito dell'acquisizione di proprietà patogene da parte di batteri normali che vivono nella regione periuretrale.

Pertanto, oltre al trattamento con uno specialista, è molto importante osservare le misure igieniche nell'area intima. In questo caso, dovresti evitare prodotti (sapone, gel) contenenti un componente antibatterico..

Possono diventare un fattore aggiuntivo che interrompe le normali relazioni tra i microrganismi. E questo diventa il motivo per l '"acquisizione" di proprietà patogene da parte dei batteri.

La cistite è pericolosa durante la gravidanza?

La cistite può predisporre allo sviluppo di complicazioni sia dalla madre che dal sistema fetoplacentare (madre-bambino-placenta). Il rischio materno di cistite aumenta se:

  • L'escrezione urinaria è compromessa a causa del gonfiore delle pareti della vescica e dell'uretra;
  • C'è urolitiasi;
  • Insufficienza renale;
  • Insufficienza epatica;
  • Anemia (soprattutto falciforme);
  • Diabete;
  • Infezione virale.

I rischi di cistite per il feto includono una maggiore probabilità di alcune complicanze ostetriche:

  • Nascita prematura;
  • Infezione in utero;
  • Crescita ritardata e aumento di peso;
  • Esito fatale (in utero o dopo la nascita).

Sintomi di cistite durante la gravidanza

I sintomi della cistite durante la gravidanza sono piuttosto pronunciati:

  1. Minzione e dolore aumentati, raggiungendo il massimo alla fine della minzione;
  2. Dolore sulla parte pubica;
  3. Desideri di urinare che non hanno successo.

Il medico effettua la diagnosi di cistite sulla base di uno studio completo dei risultati dell'esame di una paziente incinta:

  • Sintomi clinici;
  • Rilevazione di un numero maggiore di leucociti nelle urine - più di 10 in 1 campo di studio (leucocituria);
  • Determinazione dei batteri nelle urine;
  • Identificazione dell'ematuria terminale, che può essere osservata in rari casi (presenza di globuli rossi invariati nelle urine della porzione centrale).

In alcuni casi, la diagnosi viene effettuata erroneamente, solo identificando la leucocituria in assenza di sintomi clinici. Non è corretto.

È necessaria una combinazione di segni clinici e di laboratorio di lesioni infiammatorie. Inoltre, una maggiore quantità di leucociti nelle urine può essere il risultato del loro arrivo dal tratto genitale. Pertanto, quando si raccoglie l'urina per l'analisi, si consiglia di lavare bene e chiudere la vagina con un batuffolo di cotone.

La ricerca batteriologica ha anche un grande valore diagnostico, con l'aiuto del quale è possibile valutare il numero di batteri nelle urine. È estremamente necessario se l'analisi delle urine di routine rileva solo i leucociti e non vengono trovati microrganismi. Questo di solito accade se:

  1. La donna incinta ha iniziato a prendere antibiotici da sola;
  2. L'infezione è causata da microrganismi rari: candida, micobatteri tubercolari, clamidia, virus dell'herpes, ureaplasma;
  3. È presente una malattia renale non infettiva (nefrite interstiziale, anomalie congenite);
  4. Elmintiasi.

Il titolo diagnostico della batteriuria nella cistite è di 100 UFC / ml per E. coli e 100.000 per tutti gli altri microrganismi. Questi valori aiutano a distinguere la cistite dall'uretrite, i cui sintomi sono simili. Tuttavia, con l'uretrite, i batteri nelle urine in titoli significativi dal punto di vista diagnostico non sono determinati.

Cistite all'inizio della gravidanza

Una donna incinta è incline a sviluppare un processo infettivo nella vescica. Ciò è dovuto a diversi meccanismi causali:

  • La piccola lunghezza dell'uretra e il suo grande diametro;
  • La posizione vicina dell'uretra al retto, che è un serbatoio naturale di agenti infettivi;
  • Diminuzione del tono della vescica e dello sfintere a causa dell'aumento dei livelli di estrogeni e progesterone associati alla gestazione;
  • Ristagno di urina, osservato nella seconda metà della gravidanza e associato ad un aumento delle dimensioni dell'utero;
  • Diminuzione del tono dello sfintere dell'uretra, che si sviluppa più vicino alla data di scadenza;
  • Alcalinizzazione delle urine associata ad una maggiore escrezione di bicarbonati attraverso i glomeruli renali;
  • Cambiamenti nel funzionamento del sistema immunitario (durante la gravidanza, c'è uno spostamento nel suo lavoro verso l'immunosoppressione, a seguito della quale viene attivato Escherichia coli).

Come trattare la cistite durante la gravidanza?

Il trattamento della cistite all'inizio della gravidanza viene effettuato con farmaci antibatterici, tuttavia, così come nelle fasi successive. La scelta dei fondi dipende dall'agente patogeno specifico, ma non è sempre possibile effettuare ricerche batteriologiche in ogni caso. Inoltre, questa è un'ulteriore perdita di tempo..

Pertanto, nella selezione di un antibiotico, il medico si concentra sui dati epidemiologici esistenti sulla prevalenza di alcuni microrganismi che sono gli agenti causali della cistite (questo è chiamato trattamento empirico). Questo elenco, in ordine decrescente, ha questo aspetto:

  • Escherichia coli (rilevato nell'80% dei casi);
  • klebsiella (10%);
  • proteo (5%);
  • stafilococco aureo (4%);
  • enterococco (4%);
  • enterobatteriacee (2%);
  • morganella (0,8%);
  • candida (0,8%) e altri.

Uno studio recente ha scoperto che gli antibiotici precedentemente utilizzati per trattare la cistite erano inefficaci contro E. coli come il patogeno più comune - si è rivelato resistente a loro. Pertanto, in condizioni moderne, cercano di non prescrivere alle donne in gravidanza: ampicillina e amoxicillina con acido clavulanico, alcune cefalosporine.

L'antibiotico ideale per il trattamento della cistite dovrebbe accumularsi il più possibile non nelle pareti della vescica, ma nelle urine. Quindi potrà esercitare a lungo il suo effetto sui tessuti. Allo stesso tempo, non dovrebbe essere pericoloso per il feto..

Questi due requisiti sono meglio soddisfatti dai seguenti antibiotici, che dovrebbero essere usati per trattare la cistite nella pratica ostetrica:

  1. Fosfomicina (il suo vantaggio è la sufficienza di una singola dose, tuttavia, è consentito l'uso da 13 settimane).
  2. Aztreonam (corso del trattamento - una settimana).
  3. Alcune cefalosporine di seconda e quarta generazione (Cefixime e Cefuroxime).

Se sono inefficaci nel secondo trimestre, può essere utilizzato il farmaco alternativo Nitrofurantoina (Furadonin). La durata della sua ammissione dovrebbe essere di 7 giorni.

Il farmaco non deve essere utilizzato da 34-35 settimane e oltre, perché questo può portare allo sviluppo di malattie emolitiche nel feto.

Il trattamento antibatterico viene effettuato in media 1 settimana. Quindi, 7-14 giorni dopo, viene esaminata l'urina. Con buoni risultati, non sono richiesti corsi ripetuti.

Test insoddisfacenti (viene rilevato l'agente patogeno): un ciclo ripetuto di antibiotici, dopo di che viene eseguito uno studio batteriologico, che viene ripetuto ogni mese fino alla data di scadenza.

Se, dopo tali eventi, viene rilevato l'agente patogeno, il trattamento secondo uno schema speciale viene eseguito prima del parto ed entro 2 settimane dopo di loro, temendo un alto rischio di una condizione settica.

Piante medicinali nel trattamento della cistite

È razionale integrare la terapia farmacologica della cistite nelle donne in gravidanza con l'assunzione di piante medicinali. Il loro importante vantaggio è la sicurezza. Il più ragionevole è l'uso di:

  • uva ursina;
  • rosa canina;
  • saggio;
  • ortica;
  • Erba di San Giovanni;
  • equiseto;
  • camomilla, ecc..

Puoi anche usare la preparazione ufficiale a base di erbe - Kanefron. Ha un effetto complesso sul sistema urinario nelle donne in gravidanza:

  • aumenta la diuresi;
  • allevia lo spasmo;
  • ha un effetto antibatterico;
  • dilata i vasi sanguigni;
  • sopprime la risposta infiammatoria;
  • combatte i radicali liberi;
  • protegge i reni;
  • inibisce l'attaccamento di E. coli alle cellule del sistema urinario.

Prevenzione della cistite durante la gravidanza

Nelle donne dei gruppi a rischio, la prevenzione efficace della cistite durante la gravidanza viene effettuata con il farmaco Canephron. Tuttavia, per raggiungere questo obiettivo, si consiglia di utilizzarlo per almeno quattro mesi. Può essere eseguito in modo continuo immediatamente prima del parto o in corsi per un mese con intervalli di 2 settimane.

Uno studio tempestivo dei sedimenti urinari durante la gravidanza aiuta anche a prevenire gravi complicazioni. Questa analisi viene assegnata alle donne prima di ogni visita dal ginecologo..

Se vengono rilevate anche deviazioni minime, si consiglia un esame aggiuntivo e, se necessario, la nomina del trattamento.

Cistite durante la gravidanza: sintomi, trattamento e prevenzione

La cistite è un processo infiammatorio della vescica e una delle malattie più gravi del sistema genito-urinario. La malattia è prevalentemente caratteristica della metà femminile della popolazione a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura dell'uretra, il canale femminile è ampio e corto, questo consente all'infezione di entrare facilmente all'interno. Circa il 50% delle donne subisce la cistite durante la gravidanza, la malattia è pericolosa con complicazioni non solo per la madre, ma anche per il bambino, quindi richiede un trattamento immediato. Cistite negli uomini: cause, sintomi e trattamento.

  1. Le ragioni
  2. Sintomi
  3. Segni di cistite acuta
  4. Sintomi di cistite cronica
  5. Conseguenze della patologia
  6. Diagnostica
  7. Trattamento
  8. Terapia antibatterica
  9. Kanephron
  10. Rimedi popolari
  11. Prevenzione
  12. Nutrizione

Le ragioni

Il motivo principale per cui la cistite si sviluppa durante la gravidanza è l'attività attiva del batterio patogeno Escherichia coli - Escherichia coli. Altri agenti causali del processo patologico sono la clamidia, lo stafilococco, lo Pseudomonas aeruginosa e vari funghi. Le condizioni che si creano durante il periodo di gestazione sono le più allettanti per questi "ospiti", perché durante la gravidanza lo sfondo ormonale cambia in modo significativo e la microflora batterica delle mucose cambia, anche nelle zone intime. I microbi entrano nell'uretra dopo un rapporto con un partner o in seguito alla mancata osservanza delle norme igieniche dopo lo svuotamento dell'intestino, il cui abitante è E. coli.

Fattori che contribuiscono alla malattia:

  • indebolimento dell'immunità - la soppressione delle difese del corpo porta ad un calo delle barriere e alla penetrazione, moltiplicazione di batteri che già esistono sulle mucose degli organi genitali in uno stato di salute;
  • ipotermia - abbastanza spesso, la cistite nelle donne in gravidanza si sviluppa dopo l'ipotermia o il raffreddore, è molto importante che le gambe della donna siano sempre calde, è necessario proteggere la parte bassa della schiena, l'addome inferiore e l'area genitale esterna dal freddo e dal vento;
  • uso a lungo termine di farmaci - l'uso a lungo termine di farmaci i cui metaboliti sono escreti nelle urine e causano irritazione della vescica, può anche provocare cistite, inoltre, tali farmaci riducono il sistema immunitario del corpo e cambiano il background ormonale;
  • allergie: le reazioni allergiche a vari fattori ambientali diventano lo sfondo per la moltiplicazione di batteri patogeni nel tratto urinario e nella vescica, questi possono essere allergie a cosmetici e prodotti per l'igiene, prodotti alimentari e articoli per l'igiene intima;
  • surriscaldamento - quando la vescica si surriscalda (facendo bagni caldi, visitando bagni e saune), la composizione della microflora delle mucose può cambiare, questo può provocare lo sviluppo di cistite nelle donne in gravidanza;
  • esacerbazione di malattie croniche della vescica - con esacerbazione di altre malattie, aumenta il rischio di un'infezione secondaria.

I fattori di rischio per lo sviluppo della cistite sono integrati da condizioni di stress, indossare biancheria intima sintetica aderente, lavoro eccessivo, processi infettivi in ​​altri organi, in particolare gli organi del sistema genito-urinario. La cistite nella tarda gravidanza può svilupparsi come conseguenza del rilassamento fisiologico della vescica, del ristagno urinario, della pressione di un utero allargato.

Sintomi

La cistite durante la gravidanza si manifesta in forma acuta o cronica. La cistite acuta ha un carattere improvviso e sintomi pronunciati, il più delle volte si sviluppa dopo l'ipotermia. La malattia si trasforma in una forma cronica in assenza di cure adeguate, in questo caso i suoi segni sono pigri, in certi periodi potrebbe non comparire affatto, tuttavia durante i periodi di esacerbazione si fanno sentire, inoltre, è molto più difficile sbarazzarsi del tipo cronico.

Segni di cistite acuta

I segni di cistite acuta sono causati da un processo infiammatorio acuto che si verifica nella vescica e nel tratto urinario.

  • aumento della voglia di urinare con il rilascio di un piccolo volume di urina;
  • bruciore e dolore acuto durante la minzione;
  • falsa voglia di usare il bagno, sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • urina torbida, impurità di sangue e pus possono essere presenti nelle urine;
  • aumento della temperatura corporea;
  • intossicazione.

Nota! Grave intossicazione del corpo e febbre sono la prova diretta che la malattia è entrata in uno stadio grave, richiede un intervento medico e l'uso di cure adeguate.

Qual è il pericolo di cistite acuta? La forma acuta della malattia rappresenta una minaccia non solo per la salute della madre, ma anche per la sicurezza del feto: il processo infiammatorio può diffondersi ai reni e causare lo sviluppo di pielonefrite.

Sintomi di cistite cronica

I sintomi della cistite durante la gravidanza in una forma cronica sono meno pronunciati. Le principali manifestazioni della malattia sono il dolore durante la minzione, la minzione frequente e l'escrezione di urina insieme a impurità purulente.

L'intensità delle sensazioni dolorose dipende dalla frequenza della minzione. Una donna incinta avverte dolori tiranti nel perineo lungo il percorso dell'uretra. Inoltre, potrebbe provare malessere generale e stress associati a tale condizione..

Il trattamento della cistite cronica, a differenza di quella acuta, non consiste nell'uso di farmaci antibatterici, la terapia ha una natura più lunga e complessa, è finalizzata non solo a distruggere i batteri nocivi, ma anche a normalizzare la microflora e rafforzare l'immunità generale.

Conseguenze della patologia

La cistite all'inizio della gravidanza non è pericolosa come nella gravidanza successiva. Inoltre, molto spesso una donna scopre di essere in grado di determinare la presenza di una malattia infiammatoria della vescica quando le viene diagnosticata. Ma anche la cistite all'inizio della gravidanza diventa spesso un fattore a causa del quale appariranno processi patologici più gravi, se non si consulta immediatamente un medico e non si subiscono le cure necessarie.

La conseguenza più pericolosa della cistite durante la gravidanza è la pielonefrite (un processo infiammatorio che si verifica nei reni). I batteri patogeni entrano nei reni attraverso gli ureteri. Nelle donne in gravidanza, il rene destro è prevalentemente colpito. Con la pielonefrite acuta, una donna incinta ha bisogno di ricovero in ospedale, altrimenti questa condizione minaccia la salute della madre e del bambino. Le conseguenze possono essere aborto spontaneo, parto prematuro, carenza di peso fetale.

Diagnostica

Con lo sviluppo dei primi sintomi della cistite, una donna deve assolutamente consultare un medico e quindi sottoporsi a una diagnosi. Solo dopo aver ricevuto i risultati, il medico farà una diagnosi accurata e prescriverà un trattamento per il paziente.

Le principali misure diagnostiche per identificare il processo infiammatorio della vescica:

  • analisi generale delle urine: in presenza di infiammazione nel corpo, aumenta il contenuto di leucociti e vengono rilevate anche proteine;
  • analisi del sangue generale - con cistite nelle donne in gravidanza, aumenta la VES;
  • Ultrasuoni dei reni e della vescica: un metodo necessario per determinare lo stato del sistema urinario;
  • analisi batteriologica delle urine: consente di identificare e determinare l'agente eziologico del processo infettivo.

Nota! È necessario selezionare correttamente l'urina per la ricerca generale e batteriologica affinché il risultato sia affidabile. Per le analisi al mattino, la parte centrale dell'urina viene raccolta in un barattolo sterile, è necessario darla al laboratorio in un'ora e mezza o due ore.

Trattamento

La cistite nel primo trimestre di gravidanza e nelle fasi successive può essere trattata solo con quei farmaci che non sono assolutamente dannosi per la vita e la salute della futura mamma e del feto. È necessario prestare particolare attenzione per quanto riguarda i farmaci antibatterici, ma non solo gli antibiotici, ma anche i farmaci per altri scopi possono essere prescritti solo da un medico, in nessun caso è possibile condurre una terapia indipendente. Le tetracicline e le sulfonamidi sono estremamente controindicate per le donne in gravidanza, gli antibiotici di tali gruppi possono danneggiare il feto in via di sviluppo.

Terapia antibatterica

I principali farmaci antibatterici per il trattamento della cistite sono Monural e Amoxiclav, queste compresse e polvere sono approvate per l'assunzione durante il trasporto di un bambino e non influenzano negativamente né la madre né il feto in via di sviluppo. Monural e Amoxiclav - farmaci per la cistite durante la gravidanza di una nuova generazione, alleviano rapidamente i sintomi e alleviano il dolore.

Il più efficace è Monural: 1 bustina di polvere è sufficiente per eliminare il dolore. Il trattamento con Amoxiclav dura da 5 a 14 giorni. Qualsiasi farmaco può essere scelto come farmaco di prima scelta, dopo l'antibiotico, il medico deve prescrivere farmaci alla donna incinta che rimuoverà l'intero volume di urina dalla vescica, normalizzerà la microflora delle mucose e aumenterà anche l'immunità generale.

Kanephron

Canephron è un rimedio naturale a base di erbe altamente efficace, viene spesso prescritto alle donne in gravidanza per il trattamento della cistite, i principi attivi del farmaco non solo alleviano i sintomi, ma eliminano anche la causa della malattia. Il farmaco non ha praticamente controindicazioni, è facilmente tollerato dai pazienti che sono in posizione e non danneggia il feto.

L'azione del farmaco Kanefron:

  • normalizza il funzionamento della vescica e dei reni;
  • migliora l'effetto dei farmaci antibatterici e previene lo sviluppo di infezioni;
  • aiuta a rilassare i vasi delle vie urinarie, che garantisce la rimozione senza ostacoli del fluido in eccesso dal corpo di una donna incinta e allevia il gonfiore;
  • migliora il flusso sanguigno ai reni;
  • ha un effetto antispasmodico.

Il trattamento della cistite durante la gravidanza con Kanephron in breve tempo aiuta ad alleviare le condizioni generali e ridurre i sintomi della cistite e di altre malattie infettive e infiammatorie del sistema urinario. Il farmaco ha anche un effetto preventivo e previene lo sviluppo di urolitiasi..

Rimedi popolari

Cosa dovrebbe fare una donna incinta per sbarazzarsi della cistite? La risposta alla domanda sta nelle ricette della medicina tradizionale, ma dovrebbe essere chiaro che i rimedi popolari per la cistite durante la gravidanza devono essere consentiti dal medico curante.

Il principale rimedio popolare che aiuta ad eliminare il processo infiammatorio nella vescica è il mirtillo rosso. I mirtilli contengono sostanze nutritive e acidi che uccidono E. coli e altri batteri patogeni. L'uso frequente di bevande alla frutta a base di mirtillo rosso contribuisce all'ossidazione dell'ambiente nello stomaco, i batteri non riescono a trattenere la mucosa e vengono escreti dal corpo. Nota! Si consiglia di utilizzare bevande alla frutta calde, anche il ribes rosso ha proprietà simili, i mirtilli rossi possono essere aggiunti alla bevanda.

Cosa possono fare le donne incinte con cistite per sbarazzarsene:

  • Radice di rosa canina (2 cucchiai), in una forma tritata, versare un bicchiere di acqua bollita, far bollire a bagnomaria e lasciare per 15-25 minuti. Filtrare prima di bere, utilizzare ½ tazza 3 volte al giorno, dopo trenta minuti si può mangiare.
  • Le bacche di sorbo rosso e le foglie di mirtillo rosso vengono prese in un rapporto 3: 1, versare 1 bicchiere di acqua bollente, insistere e filtrare per due o tre ore. Prendi una tale infusione 30 minuti prima dei pasti, la dose è 3 volte al giorno, 100 millilitri. Puoi aggiungere un cucchiaio di miele nel bicchiere.
  • Il ribes nero ha proprietà antinfiammatorie. Per preparare la medicina, dovresti prendere 6 cucchiai. l. foglie di piante schiacciate e versare 1 litro di acqua bollente, è necessario insistere per almeno un'ora. È consentito aggiungere miele o zucchero al brodo finito. Prendi il brodo da cinque a sei volte al giorno, la dose è di 1 cucchiaio.
  • Per preparare il prossimo medicinale, è necessario versare un cucchiaio di aneto con 1,5 tazze di acqua bollente, lasciare agire per 30 minuti. Bere prima dei pasti 30 minuti, dosaggio - un terzo di bicchiere.
  • È utile per le donne incinte prendere il brodo di farina d'avena, è molto semplice prepararlo: dovresti prendere un bicchiere di avena e versare 2 bicchieri di acqua appena bollita, quindi far bollire di nuovo a bagnomaria, far bollire fino a ridurre il volume della metà. Puoi aggiungere il miele al brodo preparato, prendere la medicina ½ tazza, il regime di dosaggio è tre volte al giorno.

I rimedi popolari sono stati usati fin dall'antichità, questo è un modo efficace e sicuro, riconosciuto anche dalla medicina ufficiale. Si noti che la maggior parte dei medicinali usati per trattare la cistite, ad eccezione degli antibiotici, sono di origine vegetale. Ma, nonostante questo, non puoi nemmeno usare decotti alle erbe senza avvisare il tuo medico. Il medico deve essere a conoscenza di tutti i farmaci e farmaci che assume una donna incinta. Inoltre, prima di assumere qualsiasi farmaco, è necessario assicurarsi che non vi siano allergie..

Prevenzione

Ora sai come trattare la cistite durante la gravidanza, ma come prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio della vescica? Per una donna che aspetta un bambino, la malattia è più facile e migliore da prevenire, piuttosto che eliminare.

La prevenzione della cistite durante la gravidanza dovrebbe essere iniziata anche prima del momento del concepimento del bambino. Quando si pianifica un bambino, la futura mamma dovrebbe assolutamente sottoporsi a una visita medica completa ed eliminare tutti i problemi medici, se presenti. Le infezioni croniche devono essere trattate prima della gravidanza. Anche la carie o la tonsillite trascurate possono in seguito diventare le ragioni principali dello sviluppo della cistite in una donna incinta, oltre a causare infezioni di altri organi interni.

Non si può aggirare il lato delle misure preventive che riguardano l'igiene personale della futura mamma. Una donna ha bisogno di lavarsi quotidianamente con acqua calda con detergenti a pH neutro, è ancora meglio eseguire una procedura simile al mattino e alla sera. Ma è vietato alle donne incinte fare bagni caldi, questo eviterà il surriscaldamento e l'ingresso di detergenti e batteri nei genitali.

Le donne incinte dovrebbero fare attenzione alla loro salute e immunità, è necessario mangiare più vitamine, rafforzare le funzioni protettive del corpo e anche per evitare ipotermia e raffreddore.

Nutrizione

La prevenzione delle malattie infettive e infiammatorie comprende anche la scelta e l'aderenza alla dieta. Il cibo dovrebbe essere razionale e includere cibi sani. Utili varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne, latticini e prodotti a base di latte acido, verdure e frutta in forma fresca, in umido e al forno. Ma dal menù dovranno essere esclusi fritti, salati, affumicati e piccanti.

Il regime di consumo dovrebbe essere osservato, dovrebbe essere abbondante. Puoi bere acqua, decotti e tè, bevande alla frutta. È vietato consumare alcol, bevande gassate, succhi di agrumi, caffè e bevande contenenti caffeina.

Come risultato del bere molti liquidi, le future mamme visiteranno il bagno più spesso, e questo è corretto - anche se non c'è bisogno di andare in bagno ogni 2-3 ore, ciò garantirà la rimozione senza ostacoli di liquidi in eccesso e batteri dal corpo.

Cistite nelle donne in gravidanza

La cistite nelle donne in gravidanza è il leader costante dei problemi urologici nelle donne incinte. In questa malattia, le pareti della vescica si infiammano, il che porta a una violazione delle sue funzioni. I sintomi della cistite sono abbastanza specifici: sono difficili da confondere con altre patologie. Una donna può sperimentare:

  • minzione frequente e dolorosa;
  • impurità di sangue nelle urine;
  • febbre.

La presenza di tutti i sintomi è caratteristica della cistite primaria o acuta. Le manifestazioni della forma cronica potrebbero non essere così ovvie. In genere, compaiono solo alcuni dei segni caratteristici, come il dolore durante la minzione. Di per sé, una maggiore frequenza di minzione non indica cistite, poiché questa situazione è considerata normale durante la gravidanza..

Forme cliniche di cistite

Esistono diverse opzioni per il decorso della malattia:

1. Acuto - infiammazione di natura infettiva con sintomi gravi, che persiste per 5-7 giorni.

2. Latent può procedere senza sintomi caratteristici. In questo caso, i focolai di infiammazione vengono rilevati solo con la cistoscopia.

3. Persistente, in cui l'infezione persiste nel fuoco infiammatorio per più di due mesi.

4. Interstiziale - infiammazione di natura non infettiva. I risultati della coltura batterica delle urine e dell'esame citologico sono negativi, qualsiasi altra patologia urologica, di regola, è assente.

Cause di cistite nelle donne in gravidanza

Secondo varie stime, questa malattia viene diagnosticata nel 40-50% delle donne in gravidanza. Lo sviluppo della cistite è facilitato dalle caratteristiche della fisiologia femminile. La forma più corta e più ampia dell'uretra e la sua vicinanza alla vagina e all'intestino facilitano la rapida trasmissione delle infezioni dagli organi vicini. Oltre alle caratteristiche anatomiche, la malattia ha altre cause..

Durante la gravidanza, c'è un ulteriore rischio di sviluppare cistite, a cui il corpo femminile è più incline al maschio. Nelle donne incinte, portare un bambino è accompagnato da immunosoppressione, una diminuzione naturale dell'immunità. Questa condizione è necessaria per eliminare il rischio di rigetto immunitario dell'embrione..

Allo stesso tempo, i disturbi cronici, inclusa l'infiammazione della vescica, sono esacerbati. Le difese immunitarie instabili non possono far fronte ai microbi patogeni, che ne provocano la rapida moltiplicazione. Nel 70-80%, la fonte del processo infiammatorio è E. coli, nel 10% - stafilococchi e infezioni dell'area genitale. Sono i microbi patogeni che, di regola, portano all'insorgenza della cistite nelle prime fasi..

In un secondo momento, compaiono nuovi motivi per la disfunzione del sistema urinario. L'utero in crescita comprime la vescica, interrompendo il suo naturale svuotamento. Questo a sua volta irrita la mucosa. Un altro svantaggio è il rallentamento del flusso sanguigno nella regione pelvica a causa della pressione sui vasi sanguigni..

Come hai già capito, le possibilità di contrarre la cistite durante l'attesa del bambino sono piuttosto alte. Ma non pensare che questo spiacevole problema sorgerà sicuramente per te. Come affrontare i fattori negativi, puoi imparare dalla sezione "Prevenzione". Ma cosa fare se la malattia si è già fatta sentire?

Quale medico contattare con la cistite?

Prima di tutto, una donna dovrebbe visitare un urologo. Egli prescriverà i test, gli esami necessari e ti consiglierà di sottoporsi a ulteriori consulti con un ginecologo. Questo viene fatto per escludere la presenza di infezioni del tratto genitale, che possono portare a vaginosi batterica, colpite, mughetto. Se non trattate, queste condizioni possono causare il ripetersi di episodi di cistite..

Pertanto, quando si verifica la cistite, una donna dovrebbe apparire contemporaneamente a due medici: un urologo e un ginecologo. L'opzione ideale è trovare un medico che combini entrambe le specialità: un urogenologo. Tali medici di profilo ristretto sono rilevanti per una donna incinta, poiché la sollevano dalla necessità di viaggi non necessari presso istituzioni mediche.

Diagnostica

Per determinare la diagnosi corretta e il regime di trattamento corretto, il medico intervista il paziente e prescrive una serie di studi:

  • analisi generale e coltura dell'urina per batteri;
  • Ecografia del sistema genito-urinario;
  • Diagnostica del DNA delle infezioni;
  • cistoscopia.

L'ultimo tipo di esame non dovrebbe essere trascurato, poiché è considerato la fonte più informativa nell'urologia moderna..

Come trattare la cistite nelle donne in gravidanza

I regimi di trattamento della cistite mirano a una soluzione completa di diversi problemi:

  • neutralizzazione dei fattori provocatori: correzione dell'immunità e dello stato ormonale, patologie anatomiche, miglioramento della circolazione sanguigna, raccomandazioni sulla dieta, ecc.;
  • lotta contro gli agenti patogeni (E. coli, funghi Candida, malattie sessualmente trasmissibili, virus);
  • ripristino della struttura danneggiata della vescica;
  • prevenzione delle esacerbazioni.

Puoi bere antibiotici?

La terapia antibiotica della cistite nelle donne in gravidanza viene eseguita solo dopo che sono state trovate indicazioni specifiche. Gli agenti antimicrobici vengono selezionati tenendo conto della sensibilità del patogeno in base ai dati dell'antibiogramma.

Quando prescrive un medicinale, il medico deve tenere conto del possibile pericolo per il feto in via di sviluppo. È noto che l'assunzione di antibiotici, specialmente nelle prime fasi, influisce negativamente sulla salute del bambino e l'elenco dei farmaci antimicrobici raccomandati per le donne in gravidanza è piccolo, quindi solo un medico può prendere una decisione sulla terapia farmacologica..

Non dovresti bere alcun farmaco da solo, perché gli antibiotici non aiutano in tutti i casi di cistite. Ad esempio, in un processo cronico, possono essere completamente inefficaci. La difficoltà di curare completamente questa forma della malattia è dovuta al fatto che spesso mostra resistenza alla terapia antibiotica..

Studi clinici dimostrano che un terzo dei pazienti con cistite cronica presenta anomalie nell'immunogramma. Per correggere tali disturbi, vengono selezionati farmaci immunomodulatori appropriati..

Instillazione della vescica

Il modo migliore per sbarazzarsi della cistite durante la gravidanza è iniettare una soluzione antimicrobica direttamente nella vescica. La procedura viene eseguita in regime ambulatoriale con anestesia locale. Durante l'instillazione vengono utilizzati vari farmaci che distruggono i batteri e ripristinano la struttura della mucosa: nitrato d'argento, soluzione di acido borico, eparina, ecc. Il numero di procedure varia individualmente. Per curare completamente la cistite, devi fare da 3 a 7 instillazioni.

C'è un malinteso che l'inserimento di un catetere sia una procedura molto scomoda. Gli specialisti esperti lo eseguono quasi indolore.

Fitoterapia

La scelta delle erbe va affrontata con cautela: non tutte sono innocue per le donne incinte. Inoltre, non dovresti trattare la fitoterapia come una panacea. Le tisane e i decotti alle erbe sono consigliati solo come terapia aggiuntiva. Aiuteranno ad accelerare il recupero e fungeranno da buona prevenzione..

Un rimedio popolare riconosciuto che allevia le spiacevoli manifestazioni della cistite è il mirtillo rosso. Le sue bacche contengono phytoncides e acidi che sopprimono E. coli e altri batteri nocivi. Il succo di mirtillo promuove l'acidificazione delle urine, che inibisce la flora patogena. Le bevande alla frutta dovrebbero essere consumate calde, inoltre possono includere ribes rosso e mirtilli rossi.

La cistite nelle donne in gravidanza viene trattata con le seguenti piante:

  • equiseto,
  • fermentazione dell'avena,
  • radici di asparagi,
  • frutti di sorbo,
  • menta.

Esistono anche fito-farmaci farmacologici, ad esempio kanefron. La sicurezza di questo prodotto è stata confermata da studi clinici. Contiene rosmarino, levistico e centaurea con un buon effetto urosettico..

Indipendentemente dal corso prescritto, con un'esacerbazione dell'infiammazione, dovresti aderire al riposo a letto e bere molto liquido, che elimina le sostanze irritanti dal corpo.

Prevenzione

Che l'aspettativa di un bambino non sia oscurata da una complicanza così fastidiosa come la cistite, è necessario fare attenzione quando si pianifica una gravidanza. Ciò è particolarmente vero per le donne che hanno avuto una storia della malattia..

In una situazione del genere, è necessario informare il proprio ostetrico-ginecologo di questo: darà un rinvio a un urologo che condurrà un esame preliminare e prescriverà un corso di trattamento preventivo.

È inoltre necessario attenersi ai seguenti suggerimenti:

  • evitare l'ipotermia;
  • non sopportare a lungo se vuoi urinare;
  • evitare la stitichezza;
  • preferibilmente biancheria intima realizzata con tessuti di cotone traspirante;
  • non indossare collant stretti, leggings;
  • nell'igiene intima utilizzare formulazioni a PH neutro;
  • rafforzare il sistema immunitario: stare regolarmente all'aria aperta, mangiare bene e dormire a sufficienza, mantenere un atteggiamento positivo.

Come misura preventiva, le donne non dovrebbero trascurare la terapia fisica. Il suo effetto curativo è associato al rafforzamento generale del corpo e alla stimolazione dell'afflusso di sangue alla piccola pelvi. Speciali esercizi di yoga per le donne incinte possono aiutare ad alleviare la tensione che si verifica quando si stringe la vescica.

Terapia dietetica

Una corretta alimentazione è di grande importanza nella prevenzione della cistite. Alcuni cibi e bevande possono irritare la vescica e dovrebbero essere evitati se si è soggetti a malattie..

Cosa non può essere mangiato con la cistite?

  • Verdure, erbe aromatiche e spezie con un eccesso di sostanze essenziali: aglio crudo, cipolla, ravanello, ravanello, rucola, aglio orsino.
  • Alimenti altamente salati, piccanti e piccanti.
  • Salse piccanti (ketchup, adjika, senape, ecc.)
  • Birra, caffè, succhi di agrumi.
  • Non dovresti lasciarti trasportare da cibi grassi, fast food, piatti esotici.

Non esiste uno schema universale per il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza in medicina. Nell'urologia moderna viene utilizzato un approccio differenziato, tenendo conto delle caratteristiche di ciascun paziente. Sulla base dell'esperienza accumulata, gli esperti affermano che quando si utilizza una diagnostica altamente informativa e una terapia sistemica, è possibile eliminare completamente questo disturbo..

Cistite durante la gravidanza: per curare e prevenire il ri-sviluppo

Una delle malattie urologiche più comuni è la cistite. Sia i bambini che gli adulti lo affrontano. Le donne incinte hanno maggiori probabilità di soffrire di questa malattia. La cistite oscura la "situazione interessante", che è il periodo più piacevole della vita di una donna, è un pericolo per la futura mamma e il suo nascituro..

Al primo sospetto della presenza di questa malattia, vale la pena contattare un istituto medico. Gli esperti ti diranno come trattare la cistite durante la gravidanza e come non affrontarla di nuovo in futuro.

Cos'è la cistite ed è possibile rimanere incinta con essa?

Questa malattia è un'infiammazione della mucosa della vescica, una violazione delle sue funzioni. Può essere causato sia da microrganismi che da altri fattori.

Molte donne che soffrono di infiammazione della vescica sono tormentate dalla domanda se sia possibile rimanere incinta di cistite. Va notato che non crea ostacoli al concepimento. Tuttavia, se una donna sa di avere la cistite, non dovresti pensare al bambino nel prossimo futuro. Prima di tutto, devi sbarazzarti della malattia, perché non vuoi affrontare ulteriori problemi durante la gravidanza e assumere farmaci. Una donna che sogna un bambino sano deve sottoporsi a un esame completo prima del concepimento.

Segni di cistite durante la gravidanza

La malattia è accompagnata da sintomi molto spiacevoli.

Quindi, si possono distinguere le seguenti caratteristiche:

  • forte e frequente desiderio di andare in bagno, seguito dal rilascio di una piccola quantità di urina;
  • il verificarsi di una sensazione di bruciore durante la minzione;
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • scarico di urina dall'odore forte e torbida;
  • disagio nella regione pelvica;
  • sensazione di pressione nell'addome inferiore;
  • aumento della temperatura corporea.

Se trovi sintomi di cistite durante la gravidanza da questo elenco, dovresti contattare un istituto medico per chiedere aiuto il prima possibile..

Cause di cistite durante la gravidanza

La vescica può infiammarsi per una serie di motivi. L'infezione più comune è la cistite causata da vari batteri. Il principale patogeno è l'Escherichia coli. Le donne spesso affrontano un tipo di malattia infettiva, poiché la loro uretra è corta e si trova vicino all'ano. I germi possono causare infiammazioni se l'igiene è scarsa. Inoltre, le infezioni batteriche possono derivare dal rapporto sessuale..

Nelle donne all'inizio della gravidanza, la cistite si verifica spesso a causa dell'immunosoppressione (soppressione dell'immunità della donna incinta) e dei cambiamenti nel background ormonale. L'immunità indebolita consente a vari microrganismi di moltiplicarsi e causare infiammazione della vescica.

Meno comuni nella pratica medica sono le forme non infettive di cistite (medicinale, allergica, termica, ecc.).

La causa della forma di dosaggio della malattia può essere alcuni farmaci, le cui sostanze alterate vengono escrete nelle urine, mentre irritano la mucosa della vescica.

Un tipo allergico di cistite all'inizio della gravidanza può verificarsi in persone che sono ipersensibili a qualsiasi componente di prodotti quali bagnoschiuma, creme spermicide, spray per l'igiene. Inoltre, cibo (noci, legumi, cavoli), medicinali, preservativi, tamponi vaginali possono agire come allergeni..

La cistite termica può essere causata dall'esposizione del rivestimento della vescica a fluidi caldi. Non puoi raffreddare eccessivamente il tuo corpo (indossa gonne corte quando fa freddo, siediti su cemento o pietra, nuota in acqua fredda).

Durante il trasporto di un bambino, vengono attivati ​​disturbi di vecchia data. In gravidanza e cistite cronica, c'è un'alta probabilità che una forte esacerbazione della malattia possa verificarsi nelle prime fasi..

Perché la cistite è pericolosa durante la gravidanza?

La questione di come la cistite influisce sulla gravidanza è di interesse per molti del gentil sesso. Nelle persone sane, l'infiammazione della vescica è piuttosto spiacevole. Per una donna in una posizione con un sistema immunitario indebolito, questa malattia è un test serio, perché si preoccuperà e si preoccuperà, e come vuole godersi i giorni più belli, per non pensare a vari problemi e malattie per 9 mesi. Purtroppo nella vita non tutto va come vorremmo..

Le donne incinte che affrontano l'infiammazione dovranno affrontare molti problemi. La cistite è pericolosa durante la gravidanza? Certo, è pericoloso, ma con l'accesso tempestivo a un medico, è possibile evitare conseguenze negative. L'automedicazione, ignorando la malattia, può portare a complicazioni molto gravi, vale a dire un'infezione renale. I batteri possono danneggiarli seriamente..

L'infiammazione della mucosa della vescica può influire negativamente sul feto. Un bambino può nascere prematuramente ed è sottopeso.

Diagnosi di cistite durante la gravidanza

Il medico, in presenza di sintomi di cistite e relativi reclami della paziente, consiglierà di sottoporsi a esami diagnostici, quindi, studiati i risultati del test, prescriverà un trattamento specifico per la cistite in gravidanza.

Se si sospetta un'infezione nella vescica, può essere eseguita un'analisi delle urine. Grazie ad esso, puoi determinare se ci sono microrganismi, pus o sangue nel liquido.

Il medico può ordinare una cistoscopia per diagnosticare l'infiammazione della vescica. Questa procedura viene eseguita utilizzando un cistoscopio. Questo dispositivo è un tubo sottile collegato a una sorgente di luce e una telecamera e inserito nella vescica attraverso l'uretra..

I test di imaging per i segni di infezione possono essere molto utili. Con l'aiuto di loro, puoi decidere rapidamente come trattare la cistite durante la gravidanza, perché gli esami ecografici e radiografici aiuteranno a escludere altre possibili cause di infiammazione (ad esempio, disturbi strutturali, gonfiore).

Trattamento della cistite durante la gravidanza

Il trattamento per l'infiammazione della vescica dipende dalle cause sottostanti. Se la cistite è causata da un'infezione, vengono prescritti antibiotici. Alcuni di loro influenzano negativamente il feto. Tali farmaci sono vietati alle donne incinte. Tuttavia, ci sono anche medicinali sicuri per la cistite durante la gravidanza. Sono questi i mezzi che i medici prescrivono ai loro pazienti..

Il trattamento per la cistite non infettiva dipende dalla sua forma. Può essere applicato:

  • antidolorifici;
  • farmaci anticolinergici;
  • farmaci per la cistite durante la gravidanza, rilassando i muscoli della vescica, riducendo la forte voglia di urinare.

Indipendentemente dal tipo di infiammazione, si consiglia di rimanere a letto e bere abbastanza acqua.

Prevenzione della cistite durante la gravidanza

È più facile prevenire l'infiammazione della vescica che curare la cistite durante la gravidanza, tormentare il corpo con pillole e procedure spiacevoli.

Per proteggerti da questa malattia, devi seguire le regole di base dell'igiene genitale. Le donne dovrebbero lavarsi quotidianamente con acqua tiepida (con il getto diretto da davanti a dietro). È meglio usare prodotti a pH neutro per la toilette genitale. Invece di un bagno, si consiglia di fare una doccia per evitare l'ingresso di detergenti nei genitali.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla biancheria intima. Si ritiene che indossare un perizoma possa portare alla cistite all'inizio della gravidanza. Il gentil sesso in posizione dovrebbe abbandonare temporaneamente la biancheria intima fatta di materiali sintetici.

Le donne dovrebbero essere più attente a se stesse ed escludere l'ipotermia. Certo, nella stagione fresca, vuoi vantarti di un bel corpo, gambe snelle, ma non dimenticare le possibili conseguenze dell'ipotermia. È questo che può provocare l'inizio dell'infiammazione della vescica..

La comparsa di questa malattia può essere associata a una diminuzione dell'immunità. La prevenzione della cistite durante la gravidanza dovrebbe includere misure volte a mantenere e aumentare l'immunità del corpo. Vale la pena camminare più spesso all'aria aperta, eseguendo esercizi fisici speciali consigliati per il gentil sesso in posizione. Maggiori informazioni sulla tariffazione per le donne incinte →

Con la voglia di urinare, non è necessario resistere a lungo. Per questo motivo, può verificarsi cistite. Si consiglia di visitare il bagno ogni 2-3 ore, anche se non lo si desidera davvero. I batteri che entrano nella vescica vengono rapidamente escreti da essa con minzione frequente. Se resisti a lungo, inizieranno a moltiplicarsi attivamente. Dovresti anche svuotare la vescica prima e dopo il sesso..

Una corretta alimentazione gioca un ruolo molto importante nella prevenzione della cistite. La dieta dovrebbe contenere prodotti naturali. Il menu dovrebbe escludere cibi salati, speziati, in salamoia, fritti, carni affumicate, spezie. Le bevande vietate includono caffè, alcol, bevande analcoliche con caffeina, succhi di agrumi.

Si consiglia di bere quanta più acqua pura possibile (se la donna incinta non ha controindicazioni per questo). Le bevande a base di mirtillo rosso e mirtillo rosso saranno molto utili. Con l'aiuto di loro, puoi sia curare la cistite durante la gravidanza che prevenirne la comparsa.

L'inizio dell'infiammazione della vescica può essere innescato dal lavoro sedentario. Per non affrontare questa malattia, si consiglia di eseguire speciali esercizi di riscaldamento ogni 20 minuti..

Osservando le raccomandazioni di cui sopra, puoi mantenere la tua salute e proteggere il bambino, portato sotto il cuore, da vari pericoli.

Pertanto, l'infiammazione della vescica è una malattia dalla quale puoi facilmente sbarazzarti se, quando compaiono i primi sintomi, consulta immediatamente un medico e segui le sue ulteriori raccomandazioni. In nessun caso dovresti auto-medicare. Un medico può dirti come trattare la cistite durante la gravidanza. Solo lui può consigliare un medicinale che sarà sicuro per la madre e il suo bambino e non causerà reazioni allergiche. Non esiste un farmaco che possa aiutare con qualsiasi tipo di malattia. Ogni modulo ha il suo trattamento.

Non è necessario ascoltare i consigli di amici, madri, nonne e altre persone che offrono il trattamento della cistite durante la gravidanza con rimedi popolari. Alcune erbe non dovrebbero essere prese dalle donne in posizione, poiché possono influire negativamente sul bambino, provocare un aborto spontaneo.