Insufficienza renale acuta: che cos'è, perché è pericoloso, a causa di ciò che si verifica

I nostri reni sono uno dei principali filtri del corpo. Permeati da un numero enorme di vasi sanguigni, filtrano il nostro sangue, rimuovendo tossine e prodotti di scarto di vari tipi di metabolismo. I reni mantengono il livello di pH necessario per il lavoro di enzimi, ormoni e altri composti importanti, creano la necessaria concentrazione di elettroliti.

Cos'è l'insufficienza renale acuta?

Questo termine è chiamato una condizione pericolosa per la vita associata al fatto che i reni hanno smesso di formarsi o espellono normalmente l'urina. Nella maggior parte dei casi, con un trattamento tempestivo avviato, il processo può essere interrotto, ma la malattia può diventare cronica..

Se i reni smettono di funzionare, un'enorme quantità di liquido viene trattenuta nel corpo, che si accumula ovunque, interrompendo il lavoro di organi importanti: l'edema cerebrale, l'edema polmonare inizia a svilupparsi, il fluido entra nel pericardio (borsa del cuore), spremendo il cuore, nello stomaco, schiacciando gli organi interni. Oltre all'accumulo di liquidi, i prodotti finali metabolici tossici si accumulano nel corpo e si forma anche un eccesso di elettroliti. In particolare, in assenza di urina, molto potassio si accumula nel sangue e se il suo livello supera un livello critico, il cuore si ferma..

Perché si verifica un'insufficienza renale acuta?

Ci possono essere molte ragioni per questa condizione. Per una migliore comprensione dei processi che si verificano in questo momento nei reni, l'insufficienza renale è divisa in diversi tipi:

1. Insufficienza renale acuta prerenale: significa che il rene stesso non riceve abbastanza sangue, e quindi la sua nutrizione. Per questo motivo, si verifica l'ischemia del tessuto renale. Le ragioni dell'ARF prerenale sono:

a) perdita di sangue a seguito di trauma, intervento chirurgico, patologia ostetrica;

b) shock di qualsiasi origine (con infarto miocardico, con massiccia carie batterica, shock anafilattico);

c) perdita di liquidi dovuta a vomito, diarrea, temperatura corporea elevata, ustioni.

a) insufficienza renale prerenale non eliminata in modo tempestivo;

b) insufficienza renale acuta nei bambini dovuta a sindrome emolitica uremica (aumento della formazione di coaguli di sangue nei vasi del rene, solitamente associata a una precedente infezione intestinale causata da dissenteria o Escherichia coli, o altra infezione non intestinale che può danneggiare i reni);

c) la formazione di vasi renali ostruiti a causa di un massiccio decadimento del tessuto muscolare (con sindrome da compressione prolungata);

d) malattie dei reni stessi (glomerulonefrite, pielonefrite), che si presentano sia come patologia indipendente, sia come complicazione di altre malattie;

e) avvelenamento con veleni o farmaci specifici;

f) aterosclerosi o trombosi dei vasi renali;

g) lesione renale (contusione, lesione da schiacciamento).

3. Insufficienza renale posttrenale: il rene produce l'urina, ma quest'ultima non può raggiungere la vescica a causa di:

a) violazioni della pervietà degli ureteri (blocco da coaguli di sangue, pietre, pus; bendaggio accidentale durante l'intervento chirurgico);

b) violazione della pervietà dello sfintere nel sito di ingresso degli ureteri nella vescica;

c) ritenzione urinaria dovuta a vari motivi neurologici.

Come si manifesta la malattia?

- una diminuzione della quantità di urina fino alla sua completa assenza (di solito questa fase è preceduta dai sintomi di un'altra malattia, ad esempio diarrea, ustioni o pielonefrite);

- edema: generalmente compare prima sul viso (soprattutto sulle palpebre), sulle gambe;

- forte prurito di tutto il corpo;

- perdita di appetito, debolezza, grave pallore;

- aritmia, aumento della pressione sanguigna.

La malattia può procedere senza una diminuzione della quantità di urina, ma con la conservazione di altri sintomi.

Se la quantità di urina è diminuita, ma la patologia è stata corretta in tempo, si verifica il secondo stadio di insufficienza renale acuta, quando inizia a formarsi una quantità normale di urina, quindi una quantità maggiore (fino a 7-9 litri al giorno).

Trattamento dell'insufficienza renale acuta

1) È necessario eliminare la causa che lo ha causato: reintegrare la perdita di fluido e sangue, ripristinare l'afflusso di sangue al rene, rimuovere la fonte di pus o carie tissutale.

2) Innanzitutto, viene eseguito un trattamento conservativo, finalizzato all'escrezione dell'urina. Se risulta inefficace o impossibile, ricorrono ad una seduta di emodialisi sull'apparato "Rene artificiale".

3) Monitoraggio del livello di elettroliti e basi azotate.

4) Correzione di ritmo cardiaco anormale, pressione sanguigna e altre funzioni vitali.

Perché lo sviluppo dell'insufficienza renale cronica è pericoloso?

La violazione della funzione escretoria renale, associata a scoria azotata del sangue, è chiamata insufficienza renale. Questa malattia può svilupparsi in diverse forme: cronica e acuta. Se in un paziente si osserva una compromissione irreversibile delle funzioni renali per 3 o più mesi, viene diagnosticata un'insufficienza renale cronica. Lo sviluppo della patologia è facilitato dalla patologia renale cronica, che causa la morte progressiva dei nefroni. La patologia è caratterizzata da una violazione della funzione escretoria renale e dallo sviluppo di uremia, dall'accumulo e dall'intossicazione di prodotti metabolici azotati come l'acido urico e la creatinina o l'urea.

p, blockquote 1,0,0,0,0 ->

p, blockquote 2,0,0,0,0 ->

Lo sviluppo della malattia è preceduto da disturbi acido-base e salini, ipertensione. L'insufficienza cronica è lo stadio finale di un processo patologico a lungo termine di massiccia distruzione di nefroni e una graduale diminuzione dei reni (il risultato è un organo avvizzito con funzioni alterate).

p, blockquote 3,0,0,0,0 ->

Cosa succede con la patologia

L'insufficienza renale in sostanza è un cambiamento nelle strutture del parenchima renale di natura irreversibile, che porta a una riduzione dei nefroni vitali, alla loro distruzione e restringimento. Una caratteristica distintiva di un tale processo patologico è l'incapacità di ripristinare il tessuto renale e la capacità dei reni di compensare tale patologia è notevolmente ridotta. L'uremia cronica può svilupparsi in brevissimo tempo (anche sei mesi). Le funzioni di concentrazione o diluizione dell'urina vengono gradualmente perse, le funzioni di omeostasi, purificazione del sangue ed escrezione sono compromesse. Nel sangue aumenta il contenuto di prodotti a scambio di azoto come acido urico, ammoniaca, amminoacidi, urea, che i reni non possono più affrontare. Anche la quantità di liquido extracellulare aumenta, aumenta il contenuto di potassio plasmatico.

p, blockquote 4,0,0,0,0 ->

Con lo sviluppo dell'insufficienza renale, si osservano spesso disturbi neurologici: disturbi del sonno, letargia, distrazione, confusione, meno spesso allucinazioni e delirio.

L'insufficienza renale cronica colpisce molti organi e sistemi del corpo. Nel sistema sanguigno, si verificano cambiamenti associati all'anemia, causati da una ridotta attività vitale degli eritrociti e dall'emopoiesi inibita. Ci sono disturbi nel sistema di coagulazione del sangue. I cambiamenti colpiscono il cuore e i polmoni: i pazienti sviluppano ipertensione, insufficienza cardiaca, miocardite e pericardite e, negli stadi avanzati, polmonite di natura uremica.

p, blockquote 6,0,0,0,0 ->

Motivi del fallimento

Una condizione patologica come l'insufficienza renale è spesso una conseguenza della glomerulonefrite o della pielonefrite cronica, della nefrite ereditaria o sistemica, dell'amiloidosi o policistica renale, della glomerulosclerosi diabetica, della nefroangiosclerosi e di altre patologie renali. Patologie come diabete mellito, patologie sistemiche del tessuto connettivo, malaria e gotta, epatite e vasculite, urolitiasi ed effetti tossici possono provocare lo sviluppo di insufficienza renale.

p, blockquote 7,0,1,0,0 ->

La base di una tale condizione patogenetica è la distruzione dei nefroni di natura progressiva. Innanzitutto, la funzionalità dei processi renali inizia a diminuire, trasformandosi gradualmente in disfunzione renale. Prima che si sviluppi il fallimento, il paziente di solito attraversa un lungo periodo di malattia renale cronica (3-10 anni).

p, blockquote 8,0,0,0,0 ->

p, blockquote 9,0,0,0,0 ->

Classificazione della patologia

L'insufficienza renale cronica si verifica in più fasi:

p, blockquote 10,0,0,0,0 ->

Latente

p, blockquote 11,0,0,0,0 ->

Questa fase è caratterizzata dall'assenza di segni pronunciati. È quasi impossibile identificare la patologia in questo caso, per questo sarà necessario condurre studi clinici e diagnostici approfonditi. I pazienti occasionalmente hanno proteinuria.

p, blockquote 12,0,0,0,0 ->

Compensato

p, blockquote 13,0,0,0,0 ->

In questa fase, i pazienti sono preoccupati per la secchezza delle fauci e l'aumento della fatica. La densità dell'urina diminuisce e il suo volume aumenta. I livelli di urea e creatinina aumentano.

p, blockquote 14,1,0,0,0 ->

Intermittente

p, blockquote 15,0,0,0,0 ->

I sintomi diventano sempre più pronunciati, compaiono varie complicazioni, la cui causa è la crescente insufficienza renale cronica. Le condizioni del paziente cambiano periodicamente, è preoccupato per l'aumento del contenuto di creatinina e acidosi (un aumento dell'equilibrio acido).

p, blockquote 16,0,0,0,0 ->

terminale

p, blockquote 17,0,0,0,0 ->

Questa fase è caratterizzata da diuresi (più di un litro). Quindi la quantità di urina è ridotta a 0,5 litri, ci sono segni che il fluido viene trattenuto nel corpo. A poco a poco, la clinica cresce e la gravità dei sintomi diventa luminosa. Si sviluppa l'insufficienza cardiaca, il fenomeno della congestione nei polmoni e nel fegato. Lo stadio finale dello stadio terminale è l'intossicazione sullo sfondo di uremia, distrofia epatica e insufficienza cardiaca progressiva.

p, blockquote 18,0,0,0,0 ->

Sintomi della malattia

L'insorgenza della malattia di solito non ha sintomi pronunciati, motivo per cui la patologia può essere rilevata solo durante uno studio diagnostico clinico. Quando più dell'80% dei nefroni muore in un paziente, compaiono i primi sintomi caratteristici della malattia. Stanchezza e debolezza sono spesso le prime manifestazioni cliniche. C'è minzione frequente di notte, poliuria con rischio di disidratazione. A poco a poco la malattia progredisce, la debolezza diventa più forte, compaiono contrazioni muscolari involontarie, prurito della pelle, nausea e sindrome del vomito.

p, blockquote 19,0,0,0,0 ->

Spesso, l'insufficienza renale cronica è accompagnata da amarezza e secchezza in bocca, feci molli, perdita di appetito, pesantezza dolorosa allo stomaco. I pazienti soffrono di dolori cardiaci, mancanza di respiro e ipertensione. A causa di disturbi della coagulazione del sangue, i pazienti hanno spesso sanguinamento gastrointestinale e dal naso, emorragie sulla pelle. Nelle fasi avanzate, i pazienti notano la comparsa di edema polmonare o attacchi di asma cardiaco, nonché disturbi della coscienza. I pazienti con insufficienza renale sono dolorosi, inclini a raffreddori e altre infezioni, che peggiorano ulteriormente il decorso della malattia sottostante.

p, blockquote 20,0,0,0,0 ->

In generale, i sintomi dell'insufficienza renale si manifestano con sonnolenza, letargia e lentezza dei pazienti. Spesso soffrono di prurito cutaneo e respirazione acidotica. Anche in uno stato di estrema agitazione, i pazienti non sudano, sebbene il viso sia caratterizzato da sintomi di gonfiore. Nella maggior parte dei casi, la patologia è accompagnata da ipopotassiemia, che provoca debolezza muscolare. La carenza di calcio con una patologia simile si manifesta con convulsioni e contrazioni dei tessuti muscolari. Tali pazienti hanno spesso disturbi dell'andatura e delle funzioni motorie, dolore nei tessuti ossei. Questa sintomatologia è spiegata da un lento aumento della disfunzione renale..

p, blockquote 21,0,0,1,0 ->

L'osteoporosi (alterazioni scheletriche), che si verifica sullo sfondo della demineralizzazione, diventa un sintomo comune della malattia. Le urine iniziano ad accumularsi nelle articolazioni, provocando dolore durante l'attività fisica, infiammazione dei tessuti articolari e il loro gonfiore.

Molti pazienti avvertono dolorabilità nell'area del torace, che è spesso associata a pleurite fibrosa di eziologia uremica. Durante l'ascolto, appare il respiro sibilante polmonare, che indica lo sviluppo di complicanze associate a insufficienza cardiopolmonare. Un segno comune di disfunzione renale è la polmonite secondaria. L'uremia cronica, caratteristica della disfunzione renale, si manifesta con lo sviluppo di pericardite nei pazienti. Un segno comune di patologia è la polmonite o l'edema polmonare di natura uremica. Per i pazienti con una patologia simile, lo sviluppo di sintomi cardiovascolari ipertensivi è spesso caratteristico..

p, blockquote 23,0,0,0,0 ->

L'insufficienza renale cronica è spesso caratterizzata da anoressia, manifestata da sindrome di nausea e vomito, sapore sgradevole e secchezza in bocca, avversione al cibo, dopo di che il paziente avverte sete e pesantezza epigastrica. Sullo sfondo della patologia, si sviluppa l'anemia, accompagnata da leucocitosi tossica.

p, blockquote 24,0,0,0,0 ->

Trattamento dell'insufficienza renale

Il trattamento della carenza dipende dallo stadio della malattia. Ai pazienti viene mostrata l'adesione a una dieta dietetica che fornisce una buona alimentazione, contenente fino a 3000 kcal. Insieme a tale dieta, viene mostrata l'assunzione di farmaci anabolizzanti come Retabolil, Methandrostenolone, ecc. Per purificare il plasma sanguigno dalla scoria azotata, si consiglia ai pazienti di espandere il regime di consumo. Con ipertensione pronunciata, vengono prescritti farmaci antipertensivi. L'aumento del gonfiore viene eliminato dai saluretici come Uregit, Furosemide o agenti tiazidici.

p, blockquote 25,0,0,0,0 ->

Il più importante nel trattamento dell'insufficienza renale è una dieta specializzata, che viene compilata individualmente dallo specialista presente.

Se la patologia è complicata dall'aggiunta di un'infezione, il trattamento viene integrato dall'assunzione di farmaci antibiotici, oltre agli antibiotici con effetti nefrotici. Bere bevande ricche di glucosio o la sua somministrazione endovenosa contribuisce a un significativo miglioramento delle condizioni dei pazienti, riduce la creatinina e l'urea. Poiché l'intossicazione cronica contribuisce allo sviluppo dell'anemia, i pazienti hanno dimostrato di assumere preparati di cobalto e ferro in combinazione con acido folico e vitamina B. A tale scopo vengono prescritti farmaci come Ferkoven, Ferroceron, Zhektofer o Ferbitol. Se il contenuto di emoglobina scende bruscamente, viene eseguita la trasfusione di eritrociti. L'escrezione patologica dei sali di calcio richiede l'assunzione di cloruro di calcio o gluconato.

p, blockquote 27,0,0,0,0 -> p, blockquote 28,0,0,0,1 ->


La terapia principale per l'insufficienza renale è completata da una complessa terapia vitaminica. Le forme avanzate di patologia richiedono l'uso di terapie sostitutive come peritoneale o emodialisi. Quest'ultima è una purificazione del sangue con l'eliminazione delle sostanze tossiche, la normalizzazione dell'elettrolito e del bilancio idrico. La dialisi peritoneale prevede l'installazione di uno speciale catetere nella cavità peritoneale, che garantisce l'erogazione della soluzione dialitica, eliminando l'acqua in eccesso e i composti nocivi dal sangue.

Insufficienza renale

I reni sono organi accoppiati che filtrano il sangue dai prodotti finali del metabolismo, così come le sostanze tossiche che sono entrate nel corpo dall'esterno. Durante il processo di filtrazione, si forma l'urina, insieme alla quale vengono escrete queste sostanze nocive. Inoltre, i reni fanno parte del sistema endocrino, partecipando alla sintesi di alcuni ormoni. Sono anche coinvolti nel metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati..

Insufficienza renale - una malattia in cui questi organi perdono la capacità di svolgere adeguatamente la loro funzione.

Si verifica l'uremia: avvelenamento umano con prodotti metabolici tossici, fallimento dell'equilibrio acido-base e sale-acqua e, di conseguenza, interruzione di tutto il corpo.

L'insufficienza renale è una malattia pericolosa con un alto rischio di mortalità. che richiede cure mediche immediate e una stretta supervisione.

Funzione renale

Escretore

Nei nefroni (unità strutturali dei reni), il sangue viene filtrato, a seguito del quale si forma l'urina.

I seguenti vengono escreti nelle urine:

  • Residui del metabolismo proteico: urea, creatinina, sali di ammonio, acido solforico, fosforico, urico.
  • Acqua in eccesso, sali, micro e macroelementi, glucosio.
  • Ormoni.
  • Sostanze nocive di origine di terzi, compresi i farmaci.

Omeostatico

L'omeostasi significa l'equilibrio dell'ambiente interno del corpo. La quantità e il rapporto di sostanze vitali (ad esempio, acqua, sodio, potassio, ecc.) Possono fluttuare solo entro limiti limitati - anche un leggero squilibrio porta alla malattia.

I reni "vigilano" in modo che la quantità di sostanze escrete corrisponda alla quantità ricevuta. Questo è il modo in cui viene mantenuta l'omeostasi osmotica, acqua-sale, acido-base. Ciò significa che viene fornito un volume costante di sangue, fluido esterno e intracellulare, un flusso ininterrotto di processi metabolici, viene mantenuto un normale livello di pressione sanguigna.

Endocrino

Questa è la sintesi di alcune sostanze e ormoni biologicamente attivi.

Ad esempio, i reni producono l'ormone eritropoietina, che stimola la produzione di globuli rossi nel midollo osseo. Completano anche la formazione della vitamina D3 attiva (calcitriolo), che forma il tessuto osseo..

Metabolico

Partecipazione alla scomposizione delle proteine, alla costruzione di una parte delle membrane cellulari. Sintesi del glucosio da altre sostanze.

Cos'è l'insufficienza renale

Se i reni non affrontano completamente i loro compiti, questa condizione è chiamata insufficienza renale..

La malattia è divisa in due forme: acuta e cronica:

  1. L'insufficienza renale acuta o il danno renale acuto (ARF) è una malattia che si sviluppa nell'arco di diversi giorni o settimane. Ha un carattere potenzialmente reversibile: spesso il lavoro degli organi viene ripristinato. Tuttavia, questo non sempre accade e il paziente sviluppa insufficienza renale cronica..
  2. L'insufficienza renale cronica (IRC) è una patologia renale lentamente progressiva che porta a una compromissione irreversibile della loro funzione. La malattia si sviluppa da diversi mesi a diversi anni.

L'ARF si sviluppa in insufficienza renale cronica se il danno acuto dura più di 3 mesi e la funzione renale non viene completamente ripristinata dopo l'eliminazione delle cause. E anche se le ragioni sono permanenti, ad esempio con la distruzione autoimmune delle cellule renali.

Se un rene è colpito e l'altro funziona normalmente, l'organo sano assumerà le funzioni di entrambi. Una persona si sentirà in buona salute sia soggettivamente che secondo i parametri di laboratorio. Pertanto, l'insufficienza renale si verifica quando entrambi i reni sono interessati..

Il declino acuto e cronico della funzione degli organi può verificarsi a qualsiasi età, ma più spesso si verifica nelle persone anziane.

Come si manifesta l'insufficienza renale

I sintomi dipendono dalla forma e dallo stadio di sviluppo della malattia:

  • Con AKI, i primi sintomi sono una forte diminuzione o la cessazione della minzione.
  • Con il CPP, l'insorgenza dei sintomi è lenta. In una fase iniziale, la disfunzione renale può comportare la loro incapacità di ridurre il volume di urina durante la notte riassorbendo l'acqua da essa. Pertanto, con una forma lieve della malattia, la nicturia può diventare l'unico sintomo: minzione notturna frequente.

Con il progredire della patologia, la funzione di filtraggio ed escretore dei reni viene compromessa. Gli acidi metabolici non vengono escreti dal corpo, quindi l'equilibrio acido-base del sangue si sposta sul lato acido (acidosi). Urea, fosforo, sostanze azotate si accumulano nel sangue, si verifica un eccesso di sali. Tale auto-avvelenamento del corpo è chiamato uremia, o urochem.

Il modo in cui l'insufficienza renale si manifesta con l'uremia può essere compreso dalla presenza dei seguenti sintomi:

  • diminuzione dell'appetito;
  • apatia, debolezza generale;
  • sete;
  • sapore sgradevole in bocca;
  • disordine del sonno;
  • compromissione della memoria;
  • abbassando la temperatura corporea a una media di 35 ° C;
  • nausea.

Se il trattamento fallisce e la malattia si sviluppa ulteriormente, l'intossicazione si diffonde al sistema nervoso. Una persona ha contrazioni muscolari involontarie, appare l'inibizione delle reazioni.

Il corpo inizia a liberarsi delle tossine in altri modi, ad esempio attraverso il vomito e la diarrea continui. L'odore di ammoniaca nasce dalla bocca.

Le sostanze azotate vengono rilasciate attraverso la pelle e le mucose, il che porta alla loro irritazione e quindi a gastrite uremica, tracheite, stomatite. Può verificarsi una grave patologia: infiammazione del muscolo cardiaco (pericardite).

Quando i polmoni si riempiono di liquido e il pericardio è colpito, si verifica mancanza di respiro.

Nelle fasi terminali dello sviluppo dell'uremia, sul naso, sul mento e sul collo del paziente compaiono cristalli biancastri di urea (gelo uremico). Calo della pressione sanguigna, si verifica confusione.

La morte può verificarsi a causa del coma uremico.

Con una fase grave di insufficienza renale, quasi tutti i sistemi del corpo vengono interrotti..

Allo stesso tempo, i reni non possono produrre l'ormone eritropoietina in quantità sufficienti, quindi il paziente ha una diminuzione del numero di globuli rossi e si sviluppa l'anemia..

Anche la produzione di calcitriolo è ridotta, il che porta alla fragilità ossea. Nei bambini, l'insufficienza renale porta a una crescita ossea stentata.

Si sviluppano ipertensione e insufficienza cardiaca.

Un aumento persistente dell'acido urico spesso porta alla gotta.

Le cause dell'insufficienza renale

L'insufficienza renale si sviluppa per tre ragioni principali:

  • disturbi circolatori degli organi;
  • danno ai nefroni;
  • blocco delle vie urinarie.

Due patologie più spesso portano allo sviluppo di insufficienza renale cronica:

  • Diabete.
  • Grave ipertensione (aumento della pressione sanguigna).

Sono queste malattie che portano a lesioni di piccoli vasi che alimentano i reni e una violazione persistente della loro circolazione sanguigna..

In alcuni casi, è impossibile identificare la causa dello sviluppo della malattia..

Diagnostica

Il medico esegue un esame visivo del paziente e prescrive studi di laboratorio e strumentali.

Chimica del sangue:

  1. Determinazione del livello dei prodotti finali del metabolismo nel sangue: creatinina, acido urico e azoto.
  2. Determinazione del livello di acidità del sangue (identificazione dell'acidosi).
  3. Determinazione della quantità di elettroliti nel sangue.

Analisi del sangue generale:

Determinazione del livello di emoglobina ed eritrociti. Gli indicatori al di sotto del normale possono indicare una perdita della capacità dei reni di partecipare alla sintesi dei globuli rossi..

  1. L'analisi clinica generale consente di determinare la presenza di proteine, sangue e cellule anormali nelle urine.
  2. Biochimico: rileva la quantità di elettroliti: composti di sodio, potassio, calcio, fosfato.

Dagli studi sull'hardware, l'ecografia e la TC (tomografia computerizzata) sono più spesso prescritte.

Nei casi più gravi viene utilizzata una biopsia renale, un'analisi dei tessuti che consente di giudicare il grado e la natura del suo danno. Non prescritto se l'ecografia ha rivelato una significativa diminuzione degli organi e dei cambiamenti cicatriziali.

Trattamento dell'insufficienza renale

La malattia della forma cronica, di regola, progredisce perfino con il trattamento. Tuttavia, la velocità del processo può essere ridotta e la qualità della vita del paziente può essere aumentata..

Dipende dal controllo della malattia che ha portato allo sviluppo di CRF. Ad esempio, nel diabete mellito, è molto importante mantenere normali livelli di zucchero, così come i livelli di pressione sanguigna nell'ipertensione, altrimenti la qualità della funzione renale diminuirà rapidamente.

Le misure prese per mantenere la funzione renale sono estremamente importanti:

  • Limitare l'assunzione di liquidi.
  • Rifiuto di assumere una serie di farmaci che aumentano il carico sui reni.
  • Terapia dietetica. Restrizione nella dieta di cibi e bevande con un alto contenuto di sodio, fosforo, potassio. Questo è sale da cucina, latticini, fegato, legumi, noci, anche la quantità di proteine ​​è rigorosamente dosata. In caso di insufficienza renale acuta, la dieta deve essere seguita fino alla guarigione del paziente, con insufficienza renale cronica - per tutta la vita.
  • Terapia farmacologica. Prescritto da un medico in base ai risultati dei test.
  • Dialisi. Rimozione hardware di prodotti di scarto. Viene eseguito in caso di compromissione a lungo termine grave e prevedibile della funzione renale. Per grave insufficienza renale cronica, viene utilizzato su base continuativa.

Il paziente deve monitorare costantemente la biochimica del sangue: il livello di creatinina, urea e fosfati nel sangue, la sua acidità e anche eseguire regolarmente esami delle urine.

In caso di complicazioni - anemia, insufficienza cardiaca, osteodistrofia, ecc. - è necessario collegare la terapia mirata.

Con lo sviluppo di una grave insufficienza renale cronica, una persona è indicata per un'operazione di trapianto di rene.

L'insufficienza renale è fatale senza un trattamento adeguato.

Prevenzione

Non è sempre possibile prevenire lo sviluppo di insufficienza renale.

Tuttavia, puoi contribuire a ridurne la probabilità:

  • Uno stile di vita sano.
  • Controllo del peso.
  • Limitare l'uso di sale, birra, carni affumicate, prodotti proteici.
  • Smettere di fumare.
  • Attività fisica.

Se sospetti un malfunzionamento degli organi del sistema urinario, assicurati di consultare un medico.

Perché l'insufficienza renale è così pericolosa??

I reni sono 2 organi grandi come un pugno. Si trovano su entrambi i lati della colonna vertebrale e hanno la forma di 2 fagioli. I reni sani puliscono i prodotti di scarto metabolici dal sangue producendo ed espellendo l'urina. Inoltre mantengono il necessario equilibrio di sodio, potassio e calcio nel sangue e aiutano anche a controllare la pressione sanguigna..

L'insufficienza renale è l'ultima fase della malattia renale cronica. Si sviluppa quando questi organi simili a fagioli perdono la capacità di purificare il sangue. Di conseguenza, accumula una maggiore quantità di rifiuti metabolici. Senza un trapianto di rene o una purificazione artificiale del sangue, una persona è a rischio di morte. In questo articolo, esamineremo i sintomi, le cause e i trattamenti per questa pericolosa malattia..

Quali sono i sintomi dell'insufficienza renale?

I segni possono variare a seconda della causa sottostante, della gravità e della velocità di progressione della malattia. Esistono 2 tipi principali di questa violazione:

  1. Insufficienza renale acuta (solo la forma emergente della malattia). Si verifica quando, a un certo punto, i reni smettono improvvisamente di filtrare il sangue..
  2. Insufficienza renale cronica (a lungo termine). Questo tipo di disturbo si sviluppa lentamente e con pochissimi sintomi nelle prime fasi..

I segni di insufficienza renale acuta possono includere:

  • Gonfiore delle mani, dei piedi e del viso (idropisia),
  • Emorragia interna,
  • Confusione di coscienza,
  • Convulsioni,
  • Coma o coma,
  • Anormali esami del sangue e delle urine,
  • Ipertensione.

I sintomi della malattia renale cronica possono non comparire fino a quando la funzionalità renale non è diminuita del 20%. In questa fase, il paziente può presentare i seguenti sintomi:

  • Anormali esami del sangue e delle urine,
  • Ipertensione,
  • Perdere peso senza una ragione apparente,
  • Diminuzione della conta dei globuli rossi (anemia),
  • Nausea,
  • Gusto di ferro in bocca,
  • Perdita di appetito,
  • Dispnea,
  • Dolore allo sterno,
  • Intorpidimento e formicolio,
  • Confusione di coscienza,
  • Coma o coma,
  • Convulsioni,
  • Lividi facili,
  • Prurito della pelle,
  • Fatica,
  • Mal di testa,
  • Crampi muscolari,
  • Segni di osteoporosi,
  • Colore della pelle marrone chiaro,
  • Gonfiore di mani, piedi e viso,
  • Problemi di sonno.

Quali sono le cause dell'insufficienza renale?

Nella maggior parte dei casi, le cause della forma acuta della malattia sono:

  • Cattiva circolazione (ad esempio, dopo un precedente intervento chirurgico o incidente),
  • Gonfiore dei reni (questo accade dopo l'assunzione di determinati farmaci oa causa di un'infezione),
  • Blocco improvviso nel sistema urinario (ad esempio, dovuto alla formazione di calcoli renali),
  • Pressione sanguigna molto alta.

Dopo aver trattato la causa sottostante, l'insufficienza renale acuta si risolve e la normale funzione renale viene ripristinata. In questo caso, è molto importante consultare un medico il prima possibile. Il ritardo aumenta il rischio di danni ai reni e malattie croniche.

Le cause dell'insufficienza renale cronica includono:

  • Ipertensione,
  • Glomerulonefrite cronica (danno renale),
  • Elevato livello di zucchero nel sangue (diabete mellito),
  • Malattia del rene policistico (formazione di cisti ereditarie),
  • Blocco dell'uretra,
  • Infezione al rene.

Qual è la diagnosi di insufficienza renale?

Il medico chiederà sicuramente informazioni sulla storia familiare della malattia e porrà al paziente le seguenti domande:

  1. Soffre di ipertensione,
  2. Ha preso farmaci che potrebbero influire negativamente sulla funzione renale?,
  3. Ha notato qualcosa di insolito mentre andava in bagno in modo limitato (minzione più frequente, urina rosa o marrone, dolore durante la minzione, ecc.).

Il medico prescriverà quindi una o più procedure diagnostiche, tra cui:

  • Analisi del sangue per la funzionalità renale (esami renali).

In questo caso, i medici esaminano gli indicatori di creatinina e urea. Normalmente, i reni sani rimuovono l'eccesso di questi prodotti di scarto metabolici dal corpo. Se il livello di queste sostanze è elevato, ciò indica l'incapacità dei reni di purificare il sangue. L'importanza di questo test è che aiuta a rilevare il problema anche in assenza di sintomi di insufficienza renale..

L'esame di un campione di urina rivela patologie che indicano una forma cronica della malattia. Inoltre, l'analisi delle urine aiuta a identificare la causa dell'insufficienza renale cronica..

  • Raggi X o ecografia dei reni.

Questi metodi di ricerca aiutano a visualizzare la struttura e le dimensioni degli organi del fagiolo..

  • Biopsia renale con esame microscopico.

Una biopsia è una procedura minimamente invasiva in cui un ago sottile viene inserito attraverso la pelle nel rene. I medici usano un ago per tagliare un minuscolo pezzo di tessuto d'organo e poi lo inviano a un laboratorio. Prima della procedura, viene eseguita l'anestesia locale, quindi il paziente avverte solo un leggero disagio. Il campione di tessuto viene esaminato al microscopio per determinare la causa della malattia.

Trattamento dell'insufficienza renale

Per il trattamento della forma acuta del disturbo, tutti gli sforzi sono diretti non alla malattia stessa, ma alla sua causa principale. Ad esempio, molto spesso, dopo il trattamento dell'ipertensione o dei calcoli renali, l'insufficienza acuta si risolve da sola. Alcune persone hanno bisogno di una procedura chiamata dialisi.

In caso di insufficienza cronica, il trattamento della causa sottostante rallenta solo l'ulteriore progressione della malattia. Quando la funzionalità renale scende al di sotto del 10%, il paziente necessita di una terapia più seria. In questo caso, nomina:

  • Trattamento di dialisi o
  • Trapianto di rene / rene.

Queste procedure sono particolarmente importanti se il paziente presenta sintomi di aumento dell'accumulo di urea nel sangue, come nausea e prurito..

Dialisi

Questa è una purificazione artificiale del sangue dai rifiuti metabolici. Inoltre, durante questa manipolazione, il fluido in eccesso viene rimosso dal corpo. Esistono 2 tipi di questa procedura:

  1. Dialisi peritoneale: in questo caso, un tubo speciale viene posizionato nell'addome del paziente. Prima di ogni purificazione del sangue, una soluzione viene immessa nel tubo, che assorbe i rifiuti metabolici e il fluido in eccesso. Dopo un po ', questa soluzione, insieme ai rifiuti, esce dal tubo. La maggior parte degli adulti si sottopone a questa procedura ambulatoriale e la maggior parte dei bambini lo fa a casa..
  2. Emodialisi: durante questa procedura, un catetere viene inserito in una vena e collegato a una macchina speciale. Questo dispositivo "guida" il sangue del paziente, purificandolo dalle scorie metaboliche. Di solito l'emodialisi viene eseguita 3 volte a settimana. La durata di una procedura è di 3-4 ore.

Trapianto di rene

Per molti pazienti allo stadio terminale, il trapianto di rene è il trattamento più efficace per l'insufficienza renale. Per il trapianto vengono utilizzati i reni di un paziente deceduto o i reni di una persona sana. Molto spesso, nel secondo caso, il donatore è la famiglia del paziente. Tuttavia, secondo gli esperti della US Urological Association, grazie alla moderna tecnologia medica, non è necessario trapiantare un rene da un membro della famiglia..

Se è necessaria un'operazione urgente, in questa situazione, molto probabilmente, sarà richiesto un trapianto di rene di una persona cara. Ciò è dovuto al fatto che il numero di candidati al trapianto supera significativamente il numero di donatori deceduti. Inoltre, i pazienti che ricevono un trapianto di rene da una persona sana vivono più a lungo..

Quali sono le conseguenze dell'insufficienza renale cronica?

La forma cronica della malattia può colpire quasi tutti gli organi e sistemi del corpo. Le potenziali complicazioni includono:

  • Ritenzione di liquidi, che può interessare non solo braccia, gambe e viso, ma anche i polmoni (edema polmonare),
  • Un improvviso aumento dei livelli di potassio nel sangue (iperkaliemia), che può interrompere la funzione cardiaca e persino portare alla morte,
  • Malattie del cuore e dei vasi sanguigni,
  • Indebolimento delle ossa, che aumenta il rischio di fratture,
  • Diminuzione del desiderio sessuale, disfunzione erettile o infertilità,
  • Danni al sistema nervoso centrale, che possono portare a difficoltà di concentrazione, convulsioni e cambiamenti nel comportamento umano,
  • Diminuzione dell'immunità,
  • Pericardite - infiammazione della membrana sacculare (pericardio) che avvolge il cuore,
  • Complicazioni durante la gravidanza che rappresentano un rischio sia per la salute della madre che per la salute del bambino,
  • Danno renale irreversibile, in cui la dialisi o il trapianto di organi sono semplicemente necessari per la sopravvivenza del paziente.

Come puoi vedere, i reni devono essere protetti non meno del cuore, del fegato o di altri organi vitali. Se non sei disturbato da alcun sintomo, va benissimo. Tuttavia, al fine di "calmare" l'anima, si consiglia di fare almeno occasionalmente dei test e di sottoporsi ad esami espressi.

  1. Cos'è l'insufficienza renale (renale), The Urology Care Foundation,
  2. Cause, sintomi e trattamenti dell'insufficienza renale (ESRD), The American Kidney Fund,
  3. Malattia renale cronica, Mayo Clinic.

Come morire per lo sviluppo di insufficienza renale?

L'insufficienza renale è una malattia in cui la funzione di filtrazione dei reni è compromessa. La patologia è acuta e cronica, causata da malattie di diversa natura, che interrompono il processo di flusso sanguigno ai reni. Una diminuzione del numero di nefroni funzionanti è una diagnosi terribile da cui puoi morire. Le statistiche confermano che più di 70 per milione di decessi annuali si verificano in pazienti con insufficienza renale cronica o acuta..

  • 1 Insufficienza renale acuta
  • 2 sintomi
  • 3 Fattori di rischio, complicanze
  • 4 Sviluppo e progressione dell'insufficienza renale acuta

Insufficienza renale acuta

Questa è una malattia che si manifesta all'improvviso: i reni smettono di funzionare, eliminano il liquido e il sale in eccesso, i rifiuti dal sangue. Il tasso di contenuto di elettroliti aumenta, il livello di rifiuti raggiunge un livello pericoloso. La cosa peggiore è che la violazione ha una natura da uragano: entro poche ore o giorni il paziente si trasforma in una persona estremamente malata e in una zona a rischio speciale ci sono pazienti con una diagnosi già esistente di pielonefrite.

Importante! L'insufficienza renale acuta richiede ricovero e trattamento immediati. In caso di assistenza terapeutica tempestiva, il processo è reversibile e la funzione renale in persone generalmente sane può essere ripristinata.

Sintomi

I seguenti fattori sono segni di insufficienza renale acuta:

  1. Una forte diminuzione del volume delle urine;
  2. Elevato gonfiore dovuto alla ritenzione di liquidi nel corpo;
  3. Dispnea;
  4. Sindrome convulsiva, in casi pre-fatali - coma;
  5. Premendo il dolore al petto a causa dello sviluppo di insufficienza cardiopolmonare, ristagno di sangue nei polmoni, ipertensione arteriosa;
  6. Anemia, la cui causa è una diminuzione della vita dei globuli rossi e la mancata produzione di nuovi;
  7. Danni al sistema nervoso centrale, espressi in sonnolenza, apatia, rallentamento dell'attività cerebrale, comparsa di allucinazioni, delirio;
  8. Disturbi del sistema digerente. I reni non affrontano la funzione e parte del lavoro viene assunto dallo stomaco, a seguito del quale compaiono ulcerazione, infiammazione locale, nausea, vomito;
  9. Disturbi del sistema scheletrico dovuti alla distruzione del metabolismo del calcio. Compaiono dolore, fratture, deformità della struttura ossea.
  10. Diminuisce l'immunità, che causa patologie di varia natura infettiva.

La manifestazione di qualsiasi sintomo richiede cure mediche immediate. Le cause dell'insufficienza renale sono tutte malattie renali croniche: pielonefrite, policistica, glomeduronefrite, urolitiasi. Inoltre, i pazienti con diabete mellito, ipertensione, tumori del sistema genito-urinario sono a rischio..

Importante! Allergie, gravidanza, alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei: ibuprofene, aspirina, naprossene possono accelerare lo sviluppo dell'insufficienza renale cronica (IRC).

Fattori di rischio, complicanze

Il danno renale può causare tromboflebite, malattie infettive, sclerodermia, lupus, vasculite, esposizione a metalli pesanti, alcol, cocaina. I fattori di rischio per lo sviluppo di insufficienza renale acuta includono i seguenti indicatori:

  1. Ricovero in condizioni critiche con necessità di terapia intensiva;
  2. Età avanzata del paziente;
  3. Patologia arteriosa periferica;
  4. Aumento della pressione sanguigna;
  5. Malattie del sistema cardiovascolare;
  6. Malattie dei reni, del fegato.

Le complicanze dell'HPV sono danni irreversibili ai reni. Il processo può essere fatale e per sopravvivere le persone hanno bisogno della dialisi, un sistema meccanico per rimuovere le tossine, i rifiuti corporei o un trapianto di organi da un donatore. Senza questi fattori, il paziente morirà.

Importante! L'insufficienza renale cronica può essere graduale e quasi asintomatica. Fino a quando non viene rivelata la completa disfunzione d'organo, la malattia potrebbe non manifestarsi, quindi è importante sottoporsi a esami in presenza di uno qualsiasi dei fattori di rischio sopra elencati.

Fare una diagnosi tempestiva di HPV è complicato da sintomi aspecifici comuni ad altre malattie. La possibilità di reversibilità parziale delle funzioni alterate degli organi è alta, ma solo con il trattamento correttamente selezionato volto a fermare lo sviluppo della patologia e, prima di tutto, ad eliminare la causa della malattia.

Importante! Il trattamento dello stadio terminale (progressivo) richiede una terapia sostitutiva renale, ma spesso l'unica opzione è il trapianto di organi. L'HPV a volte aumenta bruscamente, si ferma e, in presenza di raffreddore, disidratazione, il trauma termina con esito fatale.

Sviluppo e progressione dell'insufficienza renale acuta

Affinché un paziente abbia enormi problemi di patologia, è sufficiente per molto tempo ammalarsi di pielonefrite o altre patologie elencate, prendere un raffreddore e ottenere un'insufficienza renale acuta. L'ischemia renale è un processo in cui la ristrutturazione del flusso sanguigno significa un rallentamento e un flusso sanguigno insufficiente nei vasi, una diminuzione della pressione. La necrosi epiteliale porta a infiltrazioni nei tessuti e provoca edema, aumenta il livello di calcio nel citoplasma e provoca lo sviluppo di necrosi tubulare, ostruzione e anuria.

Quando si identificano i fattori di rischio che portano alla morte, è necessario prestare particolare attenzione alla pielonefrite purulenta, che porta a uremia, edema renale, conseguente shock batterico e una significativa diminuzione della funzione del nefrone. L'accumulo di tossine nel sangue a causa di insufficienza renale, provoca squilibrio idrico, eccesso di elettroliti e porta a malfunzionamenti dell'intero corpo. Se si è sviluppata un'insufficienza renale maligna da uragano, i medici sono spesso costretti ad ammettere il fatto che il paziente è morto per il ritardo nel fornire cure professionali.

Il corso dell'insufficienza renale acuta:

  1. Iniziale, asintomatico, ad eccezione della produzione di urina.
  2. Oligoanuria con ridotta funzionalità renale, aumento dei livelli di tossine nel sangue, aumento della frequenza cardiaca, edema, aumento della pressione sanguigna.

Importante! L'oligaonuria è una delle ultime fasi reversibili, in cui il paziente può ancora essere aiutato e curato ripristinando la parziale funzionalità degli organi. Se la malattia non viene trattata in questa fase, la manifestazione dei sintomi aumenta di intensità e il paziente muore.

  1. La poliuria è un processo in cui i nefroni muoiono in gran numero, c'è un forte aumento dell'enuresi, la comparsa di sangue nelle urine.

Anche la malattia renale iniziale è una malattia che deve essere curata! Bastano poche visite dal medico, dieta e regime alimentare, terapia conservativa e prevenzione. Se ciò non viene fatto, la patologia si sviluppa in un tempo abbastanza breve e vederli morire di insufficienza renale è un processo terribile.
Gonfiore, mancanza di respiro, arrossamento della pelle dovuto all'aumento della pressione sanguigna, mancanza di respiro, sintomi di dolore acuto sono segni di intossicazione generale del corpo. Le tossine non escrete dai reni avvelenano letteralmente tutti gli organi importanti, causando necrosi e uccidendo i tessuti sani. E se l'emodialisi oggi è ancora una misura di assistenza economica, allora il trapianto di un organo da donatore è molto costoso, quindi non dovresti lasciare che la malattia faccia il suo corso, è più facile fermarla che curare una forma avanzata di patologia.

Qual è il pericolo di insufficienza renale

L'insufficienza renale è una grave compromissione di tutta la funzione renale. Si verifica a causa di malattie trascurate, avvelenamento, malattie croniche. Per proteggere te stesso ei tuoi cari da una condizione pericolosa, devi conoscere le cause che provocano la sindrome patologica, modi efficaci per prevenire e combattere la carenza. Anche i più piccoli problemi di salute non possono essere ignorati..

  1. Cause della malattia
  2. Sintomi di insufficienza renale
  3. Forma acuta
  4. Forma cronica
  5. Perché l'insufficienza renale è pericolosa?
  6. Cosa è necessario per la diagnosi
  7. Come trattare l'insufficienza renale
  8. Medicinali
  9. Dieta
  10. Fisioterapia
  11. Trapianto
  12. Dialisi
  13. Fallimento del trattamento nelle donne in gravidanza
  14. La malattia può essere curata: previsioni mediche
  15. Prevenzione

Cause della malattia

L'insufficienza renale non è considerata una malattia a sé stante. È una condizione che accompagna altri malfunzionamenti del corpo. Con l'insufficienza renale (RI), i reni diventano incapaci di svolgere le funzioni assegnate.

In base alle ragioni che portano alla patologia, si distinguono i seguenti tipi di insufficienza:

  1. Il prerenale colpisce il 55% dei pazienti. I reni ricevono molto meno sangue del normale. Questo può accadere con malattie cardiache, grave perdita di sangue, farmaci inadeguati, allergie, sepsi, ustioni, disidratazione, malattie del fegato.
  2. Renale (40%). Il motivo risiede nel rene stesso: c'è una distruzione dei tessuti degli organi a causa di avvelenamento, infiammazione o danni ai reni e c'è una massiccia distruzione dei globuli rossi. Morsi di serpenti velenosi e insetti provocano insufficienza renale, avvelenamento con metalli pesanti, droghe, alcol.
  3. Post-renale (5%). Si osserva con ostacoli meccanici nel percorso del deflusso dell'urina. Malattie provocanti: infiammazioni, calcoli, neoplasie della vescica e della prostata.
La patologia renale colpisce spesso gli adulti, sebbene anche i bambini non siano protetti da essa..

Sintomi di insufficienza renale

Le manifestazioni della disfunzione renale differiscono nelle diverse forme della malattia. Distinguere tra insufficienza renale acuta (ARF) e cronica (CRF).

Forma acuta

I sintomi dell'insufficienza renale nelle donne e negli uomini in forma acuta attraversano le seguenti fasi:

  1. Iniziale. Oltre ai sintomi della malattia sottostante, non ci sono lamentele, sebbene la distruzione dei tessuti sia già iniziata.
  2. Oligurico. In questo momento, la quantità di urina escreta è significativamente ridotta e le sostanze tossiche rimangono all'interno e avvelenano tutte le cellule del corpo. Si notano debolezza, nausea, disturbi della pressione, sensazioni dolorose allo stomaco, che sono apparse a causa di sanguinamento interno. La fase olirrugica può durare da cinque a dieci giorni. La diminuzione dell'immunità è spesso accompagnata da altre infezioni.
  3. Polyuric. Condizione pesante dietro. Lo stadio è espresso da un aumento significativo del volume di urina escreta, a causa del quale il corpo perde troppi liquidi.
  4. Recupero. I reni ricominciano a funzionare completamente, ma il recupero completo richiederà sei mesi o un anno. Se la condizione era troppo grave, una parte significativa dei reni viene distrutta, quindi potrebbe non verificarsi un recupero completo.

La classificazione dei fattori che hanno portato all'insuccesso acuto consente di distinguere le seguenti varietà:

  • prerenale;
  • renale (può essere una patologia congenita che viene rilevata quasi immediatamente dopo la nascita);
  • postrenale.
La malattia renale acuta colpisce ogni anno un europeo su cinquemila.

Forma cronica

L'insufficienza renale cronica colpisce ogni anno un europeo su 1.500. Le ragioni possono essere sia una malformazione congenita che un lungo decorso di altre malattie (diabete, ipertensione, gotta, lupus eritematoso sistemico).

Negli uomini, può verificarsi insufficienza renale cronica a causa dell'adenoma prostatico, che impedisce il libero flusso di urina. Una causa comune è l'avvelenamento con sostituti dell'alcol, che distrugge i tessuti degli organi.

Le fasi dell'insufficienza renale dipendono dal grado di distruzione del parenchima (tessuto funzionante), quando il rene non può più far fronte ai suoi compiti:

  1. Non ci sono manifestazioni speciali nella fase iniziale. Niente disturba una persona. Le violazioni possono essere rilevate solo da esami del sangue e delle urine. Questo continua fino a quando l'80-90% del tessuto renale viene distrutto..
  2. La seconda fase è chiamata compensata. Può manifestarsi come un aumento del volume di urina fino a tre litri al giorno. Questa fase è caratterizzata da maggiore affaticamento, sonnolenza.
  3. Man mano che la patologia progredisce, si verifica un'insufficienza renale scompensata: il volume di urina è notevolmente ridotto, a volte c'è una completa cessazione della minzione. L'avvelenamento del corpo con prodotti metabolici si sta intensificando, che si manifesta con nausea, vomito, comparsa di una placca biancastra sulla pelle (gelo uremico). La coagulazione del sangue peggiora - questo è evidente da frequenti sanguinamenti. L'immunità soffre, il che rende una persona più suscettibile a varie infezioni.
  4. In una fase successiva - terminale - i sintomi progrediscono ulteriormente. Appare mancanza di respiro, possibile perdita di coscienza, coma uremico.

Il CRF è anche classificato in base al livello di creatinina:

  • latente: la creatinina è leggermente aumentata (da 0,14 a 0,7 mmol / l);
  • azotemico: l'indicatore varia da 0,71 a 1,25 mmol / l;
  • progressivo - la quantità di creatinina è superiore a 1,26 mmol / l.

Perché l'insufficienza renale è pericolosa?

La disfunzione renale porta all'interruzione di tutti i processi metabolici: acqua, azoto, elettrolita. Le conseguenze possono essere molto gravi da parte di tutti i sistemi del corpo:

  • sistema nervoso: confusione, problemi di identificazione della propria personalità, riconoscimento di tempo e luogo, aumento dell'eccitabilità, cedimento all'apatia;
  • tratto digestivo: nausea, vomito, mancanza di fame, infiammazione intestinale;
  • sistema circolatorio: diminuzione della conta dei globuli rossi (anemia);
  • sistema immunitario: indebolimento delle difese dell'organismo, recupero prolungato dalla malattia;
  • processi metabolici: un aumento del livello di potassio nel sangue, manifestato in problemi di pressione sanguigna (a volte termina con arresto cardiaco e morte).

Cosa è necessario per la diagnosi

Prima è possibile determinare la sindrome dell'insufficienza renale, maggiori sono le possibilità di mantenere la salute e la vita. La patologia renale può essere determinata dalla qualità e dalla quantità di urina. Pertanto, viene eseguita un'analisi clinica delle urine, se necessario, viene eseguito un test Zimnitsky. È possibile identificare un'infezione del tratto urinario utilizzando la coltura batterica.

Un esame del sangue per insufficienza acuta / cronica mostra cambiamenti patologici nei rapporti degli elementi del sangue. La biochimica del sangue fornisce un quadro completo delle violazioni che si sono verificate: cambiamenti nel livello di minerali, urea, creatinina.

L'ecografia e la risonanza magnetica vengono utilizzate per trovare la causa dell'insufficienza renale acuta.

L'apporto di sangue ai reni viene valutato utilizzando l'ecografia Doppler.

Potrebbe essere necessario eseguire una radiografia del torace, prelevare del tessuto renale per l'esame istologico, eseguire un ECG.

Come trattare l'insufficienza renale

L'insufficienza renale acuta non può essere ritardata. L'unica via d'uscita è il ricovero urgente. I casi gravi richiedono un ricovero in terapia intensiva sotto costante supervisione. L'automedicazione in uno stato simile può provocare conseguenze irreparabili..

Anche la disfunzione renale cronica viene trattata sotto la guida di un medico. In un primo momento, la terapia ha lo scopo di eliminare la malattia sottostante. Con l'ulteriore progressione della sindrome, resta da eliminare i risultati delle conseguenze negative.

Medicinali

L'insufficienza renale non è una malattia indipendente, quindi non esiste una pillola speciale per questa condizione. Il trattamento farmacologico viene effettuato dopo aver stabilito le cause e solo sotto la guida di un medico.

Con l'insufficienza renale acuta, le azioni mirano principalmente a sbarazzarsi della malattia sottostante:

  • con una diminuzione della quantità di urina, vengono prescritti farmaci che stimolano i processi metabolici nei reni (dopamina, eufillina);
  • farmaci che migliorano la funzione escretoria renale (Furosemide);
  • un'infezione dei reni o delle vie urinarie viene trattata con antibiotici (Norfloxacina, Ceftriaxone);
  • con l'ipertensione vengono prescritti farmaci che riducono la pressione sanguigna (Captopril, Enalapril);
  • l'intossicazione viene rimossa utilizzando enterosorbenti (Enterosgel, Sorbex).

Nel caso della malattia renale cronica, il trattamento della causa principale è completato dalla lotta contro i sintomi aggiuntivi della malattia che sono comparsi. Prescrivere farmaci:

  • normalizzazione della pressione (Kapoten);
  • diuretici (Lasix, Veroshpiron);
  • ridurre l'acidità di stomaco (Maalox, Phosphalugel).

Dieta

Il trattamento per l'insufficienza renale di qualsiasi tipo comporta il passaggio a una dieta. In base alla gravità della condizione, il medico consiglierà la gravità della condizione..

Con l'insufficienza renale, dovrai ridurre la quantità di proteine ​​(20-50 g al giorno). Funghi, legumi, noci sono banditi. Avrai bisogno di aumentare la quantità di carboidrati a causa di verdure fresche, frutta, cereali.

I liquidi devono essere bevuti 0,5 litri in più rispetto al volume giornaliero di urina. Riduci l'assunzione di sale a 4-5 grammi al giorno. Le porzioni dovrebbero essere piccole, ma mangiare più spesso..

I prodotti severamente vietati includono:

  • carne e pesce grassi;
  • carni affumicate;
  • marinate;
  • spezie piccanti;
  • alcol;
  • caffè, cacao;
  • Tè nero;
  • cioccolato.

Fisioterapia

La terapia fisica è usata per trattare l'insufficienza renale cronica. L'obiettivo principale dell'esercizio è ritardare la progressione della disfunzione, per preservare la capacità di lavorare. Gli esercizi non vengono eseguiti con la forza. Il carico dovrebbe essere distribuito uniformemente sui muscoli. La posizione migliore per l'esercizio è seduto o sdraiato. La durata della lezione non supera i 15-20 minuti.

L'elenco delle attività include esercizi di respirazione, camminata, stretching, flessione e altri esercizi.

Il trattamento dell'insufficienza renale cronica è completato dall'uso interno ed esterno di acque minerali, fangoterapia.

Trapianto

All'inizio della fase terminale dell'insufficienza renale cronica, viene eseguito il trapianto di rene. Questa è un'operazione di trapianto di organi da un'altra persona - un donatore. Può essere una persona viva o deceduta. Quindi, invece di due reni malati, l'intero lavoro viene svolto da uno: il trapiantato sano.

Il trapianto di rene moltiplica le possibilità di vita di una persona e ne migliora la qualità. Grazie a questa operazione, i bambini con insufficienza renale cronica sono in grado di vivere e svilupparsi pienamente..

Dialisi

Sia nell'insufficienza renale acuta che in quella cronica, la rimozione dei prodotti metabolici dal sangue viene eseguita mediante emodialisi - utilizzando un "rene artificiale".

Un altro modo è pulire il sangue all'interno della cavità addominale attraverso la membrana peritoneale (dialisi peritoneale). Il liquido di dialisi viene iniettato nel peritoneo attraverso un catetere. I prodotti metabolici passano dal sangue al fluido, che viene nuovamente drenato attraverso il catetere. La procedura deve essere ripetuta più volte al giorno..

Fallimento del trattamento nelle donne in gravidanza

L'insufficienza renale colpisce le donne in gravidanza negli ultimi mesi, il più delle volte a causa di infiammazione e tossicosi tardiva (gestosi). La donna viene mandata urgentemente in ospedale. Il trattamento, come l'insufficienza stessa, non passerà senza lasciare traccia per il feto in via di sviluppo, quindi il medico decide su alcune misure..

Le azioni terapeutiche sono direttamente correlate alla causa della patologia e alla gravità della condizione:

  • gli alimenti proteici sono esclusi dal menù;
  • la quantità di fluido viene ripristinata a causa dei contagocce;
  • gli antibiotici sono prescritti per combattere le infezioni;
  • in condizioni gravi, l'emodialisi non può essere evitata.
Dopo aver sofferto di insufficienza renale, per dare alla luce un bambino viene utilizzato solo il taglio cesareo. Puoi pianificare la tua prossima gravidanza dopo la ripresa assoluta di tutte le funzioni renali..

La malattia può essere curata: previsioni mediche

Curare l'insufficienza renale è reale. Ma qui il principio funziona: prima viene rilevata la patologia e il trattamento è iniziato, più è probabile che se ne sbarazzi completamente. Se il trattamento dell'insufficienza renale acuta viene avviato in tempo, la cura è garantita al 90%. In caso di complicanze, la probabilità di una cura completa è ridotta e la mortalità per gravi conseguenze (coma uremico, avvelenamento del sangue, disturbi circolatori) è del 25-50%.

Nell'insufficienza renale cronica, il buon esito degli eventi dipende dalla causa che ha provocato la patologia. L'emodialisi e i trapianti di rene aumentano significativamente le possibilità di prolungare la vita. Tuttavia, l'eccesso di proteine ​​nel menu, l'aterosclerosi, l'ipertensione, le infezioni e le lesioni dei reni e delle vie urinarie hanno un impatto negativo sul decorso della malattia..

Prevenzione

Il gruppo ad alto rischio di insufficienza renale comprende pazienti con diabete mellito, ipertensione e malattie renali. Hanno bisogno di una regolare supervisione medica.

Uno stile di vita sano (mangiare sano, evitare alcol, fumare) è la migliore prevenzione.

L'insufficienza renale è una condizione sfavorevole che può cambiare il normale corso della vita per molto tempo. Pertanto, al fine di prevenire gravi conseguenze, è necessario iniziare il trattamento il prima possibile..