Pielonefrite nei bambini: cause e conseguenze

Tra tutte le malattie renali, sia nei bambini che negli adulti, la pielonefrite occupa il primo posto in termini di frequenza di insorgenza, che è molto spesso caratterizzata da una lesione infettiva del sistema calice-pelvico e dall'intersezione, cioè il tessuto renale effettivo.

Elena Anatolyevna Samorodnova, candidata in scienze mediche, racconta di più su questa patologia..

La pielonefrite nei bambini ha origine nei periodi prenatale e perinatale della vita di un bambino. I principali fattori avversi che esistono già al momento della nascita e determinano la patologia del sistema urinario includono fattori ereditari e teratogeni durante la gravidanza, varie infezioni sia nel bambino che nella madre (compresa quella intrauterina), ipossia fetale.

I gruppi più vulnerabili sono i bambini piccoli (fino a 3 anni) e gli adolescenti (14-18 anni). Se i primi hanno una pielonefrite acuta, i secondi hanno già un'esacerbazione delle forme croniche.

Cosa causa la cronicità della malattia?

  • trattamento inadeguato,
  • anomalie del tratto genito-urinario,
  • eventuali malattie somatiche,
  • diminuzione dell'immunità.

A proposito, i ragazzi soffrono di pielonefrite meno spesso. Questa differenza di genere è particolarmente pronunciata a partire dall'età di 4 mesi. Questo fatto è spiegato dalle caratteristiche anatomiche e fisiologiche della struttura del sistema genito-urinario: femmina - più accessibile alle infezioni. Anche un lavaggio improprio può contribuire allo sviluppo della malattia..

In giovane età, la pielonefrite è spesso acuta.

Il bambino avrà una febbre eccessivamente alta, nausea, vomito, dolori addominali e potrebbero comparire cambiamenti nelle urine. E i genitori iniziano subito a suonare l'allarme. E come sai, prima viene "catturato", più è facile trattarlo. Tuttavia, i cambiamenti nelle urine possono spesso apparire in seguito..

Quindi il bambino ha solo sintomi generali non specifici, che possono essere con infezioni respiratorie acute e polmonite. Pertanto, per escludere la diagnosi di "pielonefrite", il pediatra visita il bambino, prescrive sia un esame del sangue generale che un esame delle urine generale. Oltretutto,

L'ARVI è spesso il fattore scatenante della pielonefrite. Ecco perché, dopo ogni raffreddore, il medico consiglia di fare dei test..

Tuttavia, i genitori, a causa del loro lavoro o semplicemente per pigrizia, lo ignorano, mettendo a rischio la salute del bambino. E se consideriamo che per la maggior parte le ragazze sono malate, allora non solo la salute, ma anche la vita delle generazioni future. La pielonefrite nelle ragazze è pericolosa con un'esacerbazione durante la gravidanza, che ha un effetto negativo sia sul feto che sul corpo della futura mamma.

In età avanzata, la pielonefrite si verifica spesso in modo latente, cioè nascosta. C'è solo un leggero malessere, affaticamento, gonfiore delle palpebre al mattino, a volte dolore nella regione lombare. La malattia stessa viene rilevata per caso, quando si superano i test delle urine per un'altra malattia o durante un esame di routine. Tuttavia, questo decorso latente non significa affatto che la pielonefrite si sviluppi in una forma lieve: al contrario, nel tempo, può portare a grossolani cambiamenti nei reni, fino alla loro formazione di rughe e perdita di funzione..

Se si sospetta una pielonefrite, oltre a eseguire esami del sangue e delle urine, vengono prescritti ecografi e esami radiografici (secondo le indicazioni) per escludere anomalie nella struttura dei reni.

Nella stragrande maggioranza dei casi è richiesto il ricovero in ospedale. Dobbiamo immediatamente fare una prenotazione che il trattamento sia lungo: non sarà possibile sbarazzarsi della pielonefrite in una settimana. Consiste in terapia antibiotica, dieta (esclusi cibi piccanti, grassi, piccanti, bere molti liquidi), riposo a letto per 5-6 giorni, mentre il bambino non si sente bene. Dopo la dimissione, vengono prescritti la fitoterapia e l'uso di urosettici. Oggi esiste una selezione abbastanza ampia di erbe con proprietà vitaminiche, antimicrobiche e altre. Ma la selezione dei rimedi erboristici dovrebbe essere effettuata da un medico.

Inoltre, è necessario monitorare costantemente che le gambe e l'area dei reni siano calde: gambe - scarpe calde e asciutte, parte bassa della schiena - una sciarpa fatta di cane, pelo di cammello.

Tuttavia, non finisce qui..

Il bambino viene messo in registrazione al dispensario, e con una certa frequenza sarà necessario fare degli esami e sottoporsi ad un'ecografia, per essere osservato da un pediatra e nefrologo distrettuale.

Vengono cancellati dal registro se, attraverso sforzi congiunti (medico-genitore-figlio), hai raggiunto una remissione della durata di almeno 5 anni. Questo è difficile da ottenere, ma possibile. L'orientamento al successo e la pazienza faranno il trucco!

Il proverbio degli antichi guaritori dice: "Con i reni buoni si possono vivere fino a 100 anni, anche se il cuore è malato", e questo è comprensibile, perché il benessere umano è impossibile senza il normale funzionamento del sistema urinario. Rimuovendo le sostanze nocive dal corpo, i reni mantengono l'equilibrio dell'acqua e del sale nel corpo al livello richiesto, partecipano alla regolazione della pressione sanguigna e svolgono molte altre funzioni vitali.

Sintomi e trattamento della pielonefrite nei bambini

La pielonefrite è una malattia renale infettiva che si verifica non solo negli adulti ma anche nei bambini. La patologia è particolarmente comune nei bambini piccoli ed è caratterizzata da sensazioni dolorose nell'addome, debolezza generale e una serie di altri sintomi spiacevoli. La malattia è insidiosa in quanto, in assenza di cure tempestive, può diventare cronica e provocare conseguenze irreversibili. Pertanto, al minimo cambiamento nella salute del bambino, è necessario contattare un istituto medico. Quali sono le cause della pielonefrite nei bambini e cosa fare quando la diagnosi è confermata? Quali tipi di malattia sono classificati e cosa pensa il dottor Komarovsky di tutto questo?

Pielonefrite nei bambini: che cos'è?

La pielonefrite è una malattia infettiva e infiammatoria del sistema renale pielocaliceale, caratterizzata da dolore all'addome e alla parte bassa della schiena, frequente bisogno di urinare e, in alcuni casi, aumento della temperatura corporea. La patologia si verifica nei bambini di tutte le età. E se nel primo anno di vita, la pielonefrite viene diagnosticata ugualmente spesso nelle ragazze e nei ragazzi, dopo un anno le ragazze hanno maggiori probabilità di ammalarsi..

Cause di pielonefrite

Come ogni malattia infiammatoria, la pielonefrite è causata da microrganismi patogeni, che in modi diversi penetrano nel rene e iniziano a moltiplicarsi. I medici ritengono che la colpa sia di Escherichia coli, che entra nel rene dal centro dell'infezione (carie nei denti, processi infiammatori nella laringe e nelle orecchie - angina e otite media) con flusso sanguigno. Nelle ragazze, l'infezione può diffondersi dalla vescica e dai genitali esterni.

Tuttavia, con il normale funzionamento del sistema immunitario, i batteri non hanno possibilità di crescita e riproduzione, il che non si può dire dei bambini immunocompromessi..

Tra le altre cose, i seguenti fattori contribuiscono allo sviluppo della pielonefrite:

  • Interruzione del flusso di urina a causa di una struttura anormale dei reni e delle vie urinarie.
  • Presenza di calcoli renali e vescicali.
  • Ristagno di urina con disfunzione della vescica.
  • Mancata osservanza delle regole di igiene personale (ad esempio, con lavaggio improprio o raro di ragazze).
  • Malattie infiammatorie degli organi genitali esterni.
  • Cistite o uretrite in forma avanzata.
  • La presenza di malattie acute o croniche che contribuiscono a una diminuzione dell'immunità.
  • Tonsillite cronica o sinusite.
  • Ipotermia del corpo.
  • Diabete.
  • La presenza di parassiti nel corpo (ad esempio, vermi).

Nei neonati, la pielonefrite può svilupparsi con una brusca transizione all'alimentazione artificiale, sullo sfondo della dentizione, ecc..

Sintomi della malattia nei bambini

A seconda dell'età del paziente, i sintomi della malattia possono manifestarsi in modi diversi. Quindi, nei bambini di età inferiore a un anno, l'appetito diminuisce, la temperatura corporea aumenta (fino a 39-40 gradi) senza una ragione apparente, si osservano ansia e insonnia. Nei bambini di età compresa tra 1-5 anni, oltre ai sintomi di cui sopra, dolore addominale e talvolta nausea e vomito.

I bambini di età superiore a 5 anni mostrano una serie completa di sintomi:

  • Un aumento della temperatura corporea a 39 gradi e oltre.
  • Debolezza, letargia e malumore.
  • Perdita di appetito o rifiuto completo di mangiare.
  • Febbre ricorrente.
  • Mal di testa.
  • Prurito e bruciore nella zona genitale.
  • Dolore alla schiena dolorante (di solito localizzato su un lato).
  • Sensazioni dolorose durante la minzione.
  • Impulso frequente di usare il bagno (20 o più volte al giorno).
  • Scolorimento delle urine (diventa scuro e torbido).
  • Cattivo odore di urina.

Nella forma cronica di pielonefrite, periodi di esacerbazione si alternano a periodi di remissione. I sintomi allo stesso tempo svaniscono, quindi si intensificano di nuovo..

Tipi di pielonefrite

A seconda della causa e della natura del decorso della malattia, la pielonefrite è classificata in diversi tipi principali:

  • Pielonefrite primaria - si verifica in un bambino sano e non ha una causa apparente.
  • Secondario - ha un motivo specifico per l'aspetto, che può essere accuratamente determinato dall'esame diagnostico (urolitiasi, infezioni croniche del sistema genito-urinario, anomalie congenite dei reni e della vescica, ecc.).
  • Cronico - caratterizzato da una periodica esacerbazione della malattia, i cui sintomi persistono a lungo (da un anno o più, fino alla fine della vita).
  • Ostruttivo - si sviluppa sullo sfondo di patologie dell'uretra. Questo interrompe il deflusso dell'urina..
  • Non ostruttivo: la causa della malattia sono i disturbi metabolici e la diminuzione dell'immunità. Non ci sono problemi con la minzione..

Ma indipendentemente dal tipo di pielonefrite, la malattia richiede il rinvio a uno specialista e un trattamento tempestivo.

Pielonefrite acuta nei bambini

La pielonefrite acuta è caratterizzata principalmente da un forte dolore alla trazione nella parte bassa della schiena che può diffondersi al collo e all'addome. Altri sintomi della forma acuta della malattia includono:

  • Incontinenza urinaria (enuresi). A volte l'urina può diventare torbida o rosa.
  • Bruciore durante la minzione.
  • Frequenti viaggi in bagno.
  • Grave debolezza nel corpo e un forte aumento della temperatura fino a 39-40 gradi.
  • La pelle appare grigia o pallida.
  • Dolore intorno all'ombelico o nella parte inferiore dell'addome.
  • Gonfiore del viso e delle palpebre.

La forma acuta di pielonefrite richiede cure mediche immediate. Se il bambino non si sente bene e non riesce ad alzarsi dal letto, è necessario chiamare un'ambulanza. Altrimenti, la malattia diventerà cronica e causerà complicazioni..

Trattamento della pielonefrite nei bambini

Una malattia così grave come la pielonefrite richiede un trattamento complesso, che include terapia farmacologica, aderenza a una certa dieta, fisioterapia, ecc..

Terapia farmacologica

Per combattere le malattie infiammatorie, ai bambini vengono prescritti i seguenti farmaci (principalmente antibiotici):

  • Amoxiclav è un antibiotico ad ampio spettro, disponibile sotto forma di compresse e polvere per la preparazione di sospensioni. Prezzo: 420 rubli.
  • Ceftriaxone è un antibiotico cefalosporinico con effetto battericida. Il farmaco è disponibile in polvere per iniezione. Prezzo medio: 45 rubli.
  • Sumamed è un antibiotico con un ampio spettro di azione antimicrobica, disponibile sotto forma di capsule e compresse. Prezzo: 480 rubli.
  • La cefuroxima è un antibiotico cefalosporinico con un potente effetto battericida. Il farmaco viene prodotto sotto forma di polvere per somministrazione endovenosa e intramuscolare. Prezzo medio: 1250 rubli.
  • Suprax è un antibiotico cefalosporinico semisintetico ad ampio spettro, venduto sotto forma di capsule per uso interno. Prezzo: 800 rubli.
  • La gentamicina è un antibiotico del gruppo degli aminoglicosidi con effetto battericida. Disponibile sotto forma di soluzione iniettabile. Prezzo medio: 40 rubli.
  • Viferon è un farmaco con effetti antivirali e immunomodulatori, prodotto sotto forma di supposte rettali. Prezzo: 385 rubli.

Il dosaggio e il corso del trattamento antibiotico sono prescritti dal medico. L'automedicazione non è raccomandata, perché se usati in modo errato, i farmaci antimicrobici possono portare a una diminuzione dell'immunità e ad altri effetti collaterali.

Fisioterapia

La fisioterapia viene solitamente prescritta dopo il corso del trattamento principale (con l'uso di farmaci). Quindi, durante il periodo di recupero, al bambino vengono mostrate terapia UHF, magnetoterapia, metodi ad ultrasuoni, elettroforesi, bagni caldi di cloruro di sodio, ecc. Corso del trattamento: 5-10 procedure (a seconda del tipo di fisioterapia e delle condizioni del paziente).

Dieta terapeutica

La dieta è uno dei fattori più importanti per una ripresa di successo. Quindi, è necessario escludere dalla dieta cibi salati, piccanti e fritti, salse di pesce e carne, funghi, grassi animali, prodotti affumicati, caffè, cioccolato e dolciumi. I seguenti alimenti sono consentiti per i bambini:

  • Latte e prodotti a base di latte fermentato (ricotta, kefir, ecc.).
  • Uova.
  • Pasta.
  • Semole (grano saraceno e avena).
  • Frutta e verdura fresca.
  • Pesce bollito.
  • Bevanda abbondante (tè debole, bevande alla frutta, composte).

Anche durante la malattia (in forma acuta) viene mostrato il riposo a letto. È necessario escludere passeggiate, allenamento sportivo, ecc..

Quale medico contattare?

Se si sospetta la pielonefrite, si consiglia di consultare un pediatra. E dopo gli esami preliminari, il medico indirizzerà il bambino a uno specialista strettamente focalizzato: un nefrologo o un urologo pediatrico..

Possibili complicazioni

Se la malattia diventa cronica, possono verificarsi le seguenti complicazioni:

  • Paranephritis (infiammazione purulenta del tessuto perineale).
  • La comparsa di pustole nei reni.
  • Insufficienza renale.
  • Malattia da urolitiasi.

In assenza di un trattamento adeguato nei bambini piccoli, è possibile la sepsi (infezione generale del corpo).

Il dottor Komarovsky sulla pielonefrite

Il dottor Komarovsky considera l'Escherichia coli come la causa principale della pielonefrite. Pertanto, la malattia deve essere trattata solo con antibiotici. E dopo 2 settimane di terapia antimicrobica, le condizioni del bambino dovrebbero migliorare. Inoltre, un noto pediatra consiglia di non auto-medicare e, ai primi segni di malattia, contattare uno specialista.

La pielonefrite nei bambini è una grave malattia renale che è irta di cronicità e varie complicazioni. Pertanto, se sospetti una patologia, devi consultare un medico e sottoporsi a un esame. Dopotutto, come sai, qualsiasi malattia è molto più facile da curare nella fase iniziale. Di conseguenza, il benessere del bambino migliorerà e potrà godersi di nuovo la vita..

Caratteristiche dettagliate della pielonefrite durante l'infanzia

La pielonefrite nei bambini si sviluppa a causa dell'infezione del sistema urinario. La malattia è caratterizzata da infiammazione nel parenchima e nella pelvi renale. La malattia si manifesta con segni di intossicazione del corpo, disturbi della minzione, dolore nella regione lombare e altri sintomi. Per elaborare un regime di trattamento completo ed efficace, sarà necessario sottoporsi a una serie di esami. Quindi il medico fornirà raccomandazioni per correggere l'alimentazione e il regime di consumo, prescriverà farmaci e consiglierà un corso di fisioterapia. In un caso grave, non puoi fare a meno del ricovero.

Pielonefrite da bambini e sua specificità

La pielonefrite è una malattia caratterizzata da danni al parenchima e alla pelvi renale da parte di microrganismi patogeni. E. coli è considerato il principale colpevole nello sviluppo della patologia. L'infezione penetra principalmente lungo il percorso ascendente. Un po 'meno spesso, l'infezione si verifica in modo ematogeno e linfatico. Le statistiche sull'incidenza della pielonefrite nei bambini sono le seguenti:

  • Le ragazze soffrono di infiammazione dei reni e del bacino molto più spesso, a causa dell'uretra corta.
  • La pielonefrite nei bambini fino a 6 mesi si verifica nell'85% dei casi. Inoltre, i neonati rappresentano 1/3 del numero totale di casi.
  • Negli adulti, la malattia viene diagnosticata 5 volte meno spesso..
  • Tra tutti i disturbi renali nei bambini, la pielonefrite è al primo posto. Se prendiamo statistiche generali, questa patologia è seconda solo alle malattie virali respiratorie..

A volte, invece della diagnosi "pielonefrite", si trova la dicitura "infezione del tratto urinario". Tale definizione non è errata ed è necessaria nei casi in cui sorgano difficoltà nello stabilire l'esatta posizione del focus dell'infiammazione. A giudicare dall'ICD (International Classification of Diseases), il danno al tessuto renale appartiene alla categoria delle "malattie del sistema genito-urinario". I titoli N10-N16, N20-N23 sono rilevanti. Il codice viene selezionato in base al tipo di patologia e ad altri fattori.

Fattori eziologici

La pielonefrite si sviluppa sotto l'influenza di infezioni. Questo non significa necessariamente microrganismi che entrano attraverso l'uretra. La malattia può manifestarsi sullo sfondo di patologie del tratto respiratorio, del tratto gastrointestinale o sotto l'influenza di virus. Vale la pena concentrarsi sull'elenco generale delle cause dello sviluppo di malattie renali infiammatorie:

  • ARI;
  • infezione intestinale;
  • violazione delle feci;
  • candidosi;
  • cistite;
  • sviluppo di patologie caratterizzate da infiammazione purulenta;
  • infiammazione del colon;
  • violazione della flora intestinale;
  • infiammazione genitale.

Nei bambini sotto i 12 mesi, la malattia viene rilevata con la stessa probabilità, indipendentemente dal sesso. Poi le statistiche cambiano. A partire da un periodo di un anno, è nel sesso femminile che la pielonefrite si riscontra 3 volte più spesso. Tutto a causa delle dimensioni dell'uretra. L'uretra nelle ragazze è di soli 1-2 cm, mentre nei ragazzi è di 5-6, quindi le infezioni sono più facili da raggiungere alla vescica e ai reni.

I seguenti fattori influenzano la probabilità di infezione:

  • Prematurità;
  • immunità debole;
  • nutrizione impropria;
  • introduzione precoce di alimenti complementari;
  • ipotermia;
  • bassi livelli di emoglobina;
  • ristagno di urina sullo sfondo della disfunzione della vescica;
  • malformazioni;
  • disturbi endocrini;
  • malattie passate durante la gravidanza;
  • cattiva ecologia;
  • invasione elmintica;
  • attività sessuale precoce;
  • abuso di cattive abitudini durante il trasporto di un bambino;
  • mancanza di vitamine;
  • predisposizione ereditaria;
  • raffreddori frequenti.

Patogenesi

La pielonefrite si sviluppa se il bambino riceve un'infezione. Quindi gli agenti patogeni entrano nel rene. Il corpo risponde all'infezione con una reazione protettiva - infiammazione. Esistono solo 3 tipi di infezione che possono essere distinti:

Metodo di trasferimentoGruppo di rischioCausa
Ematogeno (dal sangue)• Baby fino a un anno;
• Bambini in età scolare.
Malattie infiammatorie.
Linfogeno (linfa)Qualsiasi età.Malattie del tratto gastrointestinale, costipazione, disbiosi.
Ascendente (urogenico)Bambini di età superiore a un anno.Infezioni che viaggiano attraverso l'uretra fino alla vescica, all'uretere, al bacino e ai reni.

Il metodo di infezione ematogeno è più spesso rilevante fino a 12 mesi. Nei bambini più grandi, i batteri entrano nei reni, di solito in un percorso ascendente..

Varietà della malattia

La pielonefrite è solitamente divisa in base alla forma, al tipo di corso, alla presenza di ostruzione e ad altri indicatori. Ciascuno dei criteri è importante per il medico curante, poiché è necessario differenziare accuratamente il processo patologico e prescrivere il regime di trattamento ottimale. La classificazione generalmente accettata è la seguente:

Criteri di divisioneDescrizione
Secondo le condizioni di sviluppo• Tipo primario: la patologia si sviluppa dopo la penetrazione dell'infezione nel corpo. Reni, ureteri e vescica senza anomalie.
• Tipo secondario - la pielonefrite è una conseguenza della struttura impropria del sistema urinario e delle malattie che portano al ristagno delle urine.
Con il flusso• Acuto - dura circa 8 settimane. Con un trattamento tempestivo, è possibile un recupero completo..
• Cronico - dura più di sei mesi. Il paziente alterna periodi di remissione ed esacerbazioni. Downstream è diviso in 2 forme:
- periodicamente aggravato;
- latente.
Dalla presenza di ostruzione• ostruttivo - deflusso di urina alterato;
• non ostruttivo: non si verifica ristagno urinario.
Preservare la funzione renale• salvato;
• parzialmente violato.
A vista• unilaterale (il più delle volte);
• doppia faccia.
Per tipo di infiammazione• sieroso (forma lieve);
• purulento.
Lungo il percorso dell'infezione• discendente;
• ascendente (spesso).

L'esito della pielonefrite acuta è il recupero o la cronicità del processo e la formazione di rughe croniche del rene o della pionefrosi. Il risultato dipende in gran parte dall'efficacia del regime di trattamento e dall'attenzione dei genitori, che devono monitorare la salute dei propri figli..

Sintomi in età diverse

Il quadro clinico dell'infiammazione del parenchima e della pelvi renale varia a seconda dell'età del bambino. Il bambino soffrirà maggiormente di intossicazione e il bambino più grande soffrirà di dolore. I sintomi della pielonefrite nei bambini di età inferiore a 1 anno sono presentati nell'elenco:

  • aumento della temperatura;
  • perdita di appetito;
  • vomito;
  • sdraiato con la testa rovesciata;
  • sbiancamento del viso;
  • diarrea;
  • rigurgito dopo aver mangiato;
  • perdita di peso;
  • irrequietezza prima o durante la minzione.

La pielonefrite in un bambino di età inferiore a 2 anni continua a manifestare sintomi di intossicazione. A volte la ritenzione urinaria può essere preoccupante. Altri segni sono assenti o male espressi. I bambini di 4-5 anni iniziano a lamentarsi della sensazione di dolore. Il quadro clinico generale della pielonefrite nei bambini in età prescolare e negli scolari è il seguente:

  • Sensazioni dolorose di natura opaca, aggravate da un cambiamento nella posizione del corpo:
    • negli scolari nella parte bassa della schiena;
    • nei bambini piccoli nell'addome.
  • Violazione della minzione:
    • urgenza frequente e forte, anche di notte;
    • dolore, prurito, bruciore durante l'atto di minzione;
    • cambiamento nella quantità di urina;
    • incontinenza urinaria.
  • Aumento della temperatura (non superiore a 38 °).
  • Manifestazione di intossicazione:
    • mancanza di appetito;
    • brividi;
    • mal di testa.
  • Pelle pallida.
  • Gonfiore delle palpebre e comparsa di "ombre" sotto gli occhi.
  • Scolorimento e odore di urina.
  • La comparsa di sangue nelle urine.

La forma cronica di pielonefrite è caratterizzata da periodi di remissione ed esacerbazione. Nel primo caso, possono verificarsi rapida stanchezza, irritabilità e frequenti viaggi in bagno. Il bambino non si sente molto a disagio. Lo stadio di esacerbazione si manifesta con sintomi caratteristici della fase acuta della malattia.

Rischio di complicazioni

È pericoloso ignorare la pielonefrite acuta nei bambini. Con un lungo decorso, la malattia provoca complicazioni, sullo sfondo delle quali il funzionamento del rene e dell'intero sistema urinario nel suo insieme viene interrotto e la pressione sanguigna aumenta. L'elenco generale delle conseguenze è simile a questo:

  • insufficienza renale;
  • ipertensione arteriosa;
  • paranephritis;
  • papillite necrotizzante;
  • rughe del rene;
  • nefrite pustolosa;
  • urolitiasi;
  • rene carbonchio.

Il rinvio tempestivo a un pediatra aiuterà a ridurre il rischio. Condurrà un esame, prescriverà un esame di riferimento e darà un rinvio a un nefrologo.

Diagnostica

Dopo aver rilevato i segnali di pericolo, il bambino dovrebbe essere mostrato a un medico. Lo specialista porrà domande ai genitori e condurrà un sondaggio e un esame del paziente. Particolare attenzione è rivolta allo studio del quadro clinico, poiché è difficile distinguere la pielonefrite dalla glomerulonefrite e dalla cistite per eziologia, patogenesi e sintomatologia. I segni differenziali aiuteranno a capire:

La manifestazione della malattiaPielonefriteCistiteGlomerulonefrite
EdemaPer secoli (non sempre)Non apparireQuasi sempre
CaloreDurante un'esacerbazione, semprePraticamente in tutti i casiSpesso
Aumento della pressioneSpessoRaramenteIn realtà non succede
Intossicazione del corpoCostantementeSpessoQuasi non appare
Violazione della minzioneQualche voltaCostantementeIn rari casi

Concentrandosi sugli standard approvati, il medico escluderà alcune patologie. Quindi verrà programmato un esame per fare una diagnosi accurata. L'elenco dei metodi strumentali e di laboratorio richiesti è simile a questo:

  • test di Reberg e Zimnitsky;
  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • test delle urine per batteri;
  • Analisi PCR;
  • esclusione di funghi patogeni inoculando l'urina sul terreno di Sabouraud;
  • chimica del sangue;
  • prendendo uno striscio per l'analisi:
    • ragazze - dalla vagina;
    • ragazzi - dall'uretra.
  • raccolta di raschiatura per enterobiasi.
  • esame ecografico del sistema urinario;
  • urografia escretoria.

Con la pielonefrite, aumenta il livello di leucociti, ESR, gamma e alfa globuline e acido urico. Allo stesso tempo, gli indicatori di emoglobina, eritrociti e proteine ​​totali diminuiscono..

Inoltre, il medico consiglierà di consultare altri specialisti per scoprire se la malattia colpisce altri sistemi e per escludere infezioni croniche. Di solito è necessario rivolgersi a un dentista, un oftalmologo, un otorinolaringoiatra e un phthisiatrician.

Metodi di trattamento

Il trattamento della pielonefrite nei bambini dovrebbe essere completo. Il medico elaborerà un regime terapeutico che aiuterà a combattere le infezioni, migliorare il flusso sanguigno ai reni e normalizzare il sistema urinario. È necessario monitorare le condizioni del paziente in ambito ospedaliero solo se indicato. Il ricovero è richiesto se il bambino:

  • età fino a 12 mesi;
  • grave intossicazione;
  • febbre;
  • oliguria;
  • dolore all'addome e alla schiena;
  • ipertensione arteriosa.

In altri casi, il trattamento viene effettuato a casa. Per i primi 4-5 giorni, si osserva un rigoroso riposo a letto. Per prevenire il ristagno di urina, il paziente dovrebbe ricevere più liquidi da bere. È auspicabile far fronte alla necessità di una sorta di contenitore per il calcolo del volume giornaliero di urina. È altrettanto importante monitorare gli indicatori di temperatura e pressione per fornire al bambino assistenza tempestiva se necessario..

Droghe

La pielonefrite è provocata da vari microrganismi, pertanto al paziente devono essere prescritti mezzi per alleviare l'infiammazione e combattere le infezioni. Se appropriato, sono necessari altri farmaci.

Le informazioni dettagliate sono presentate nella tabella:

GruppoNome dei medicinali
Antibiotici"Augmentin", "Ceftriaxone", "Norfloxacin".
Uroantisettici"Palin", "Kanefron", "Furassol".
FANS"Naklofen", "Voltaren", "Diclofenac".
Pillole per la circolazione sanguigna"Teofillina-etilendiammina", "Aminofillina", "Eufillina".
Fluidificanti del sangue"Trental", "Latren", "Vasonit".
Immunomodulatori"Interferon", "Laferon", "Bioferon".
Complessi vitaminici"Duovit", "Supradin", "Vitrum".

La valutazione dell'efficacia degli antibiotici viene effettuata ogni 3 giorni. Quindi gli uroantisettici vengono prescritti per un corso di 1-2 settimane. I FANS devono essere utilizzati in caso di un forte processo infiammatorio sullo sfondo della terapia antibiotica.

Nel trattamento della forma cronica della malattia, è necessario essere regolarmente esaminati e durante la remissione sottoporsi periodicamente a un ciclo di terapia anti-ricaduta. Consiste nell'assunzione di antibiotici a basse dosi e nell'uso di uroantisettici per 2-3 settimane.

Ricette popolari

La medicina di erbe diventa rilevante dopo l'eliminazione dell'infezione. Puoi acquistare preparati erboristici già pronti con effetto diuretico, rigenerante e antinfiammatorio, oppure puoi cucinarli da solo. Si consiglia di utilizzare i seguenti componenti nei vostri brodi o infusi:

attoImpianti
AntinfiammatorioLiquirizia, basilico, camomilla
DiureticoUva ursina, aneto, equiseto
La guarigione delle feriteTarassaco, menta, ortica

Le ricette di cucina sono per lo più standard. Se si usano foglie o boccioli, versare un bicchiere di acqua bollente 1-2 cucchiai. l. schiacciare le materie prime e chiudere il contenitore per mezz'ora. Radici, corteccia e altri componenti simili richiedono un buon trattamento termico. Devi mettere il brodo sul fuoco e cuocere per 10-15 minuti. Quindi togliere dal fuoco e lasciare fermentare. Vengono prese medicine pronte, 1 bicchiere al giorno per 2-3 dosi. Il corso del trattamento è di 20-30 giorni, ma si consiglia di consultare un medico prima di utilizzare rimedi popolari.

Dieta e regime alimentare

Il rispetto del regime di consumo e delle regole di una dieta sana è la chiave per un rapido recupero. I genitori dovrebbero spiegare ai bambini che ora dovranno bere più liquidi e alcuni cibi dovrebbero essere temporaneamente abbandonati. Le regole generali sono presentate nell'elenco:

  • Dieta:
    • escludere dalla dieta piatti piccanti, grassi e affumicati;
    • cuocere a vapore, bollire o infornare;
    • ridurre la quantità di proteine ​​consumate a 1,5 g per 1 kg di peso;
    • non aggiungere più di 3 g di sale al cibo al giorno.
    • consumare quantità limitate di burro e latticini.
  • Regime di consumo (al giorno):
    • 7 anni - 600-700 ml;
    • 7-10 anni - 800-1000 ml;
    • 10 anni> - 1200-1500 ml.

La nutrizione dovrebbe essere equilibrata. Non dare a tuo figlio gli stessi pasti ogni giorno. Dobbiamo diversificare il menu utilizzando ingredienti accettabili.

Fisioterapia e terapia fisica

Durante la fase acuta della pielonefrite, ai bambini viene prescritto un ciclo di radiazioni a microonde. Quindi inizia la terapia EWT. Dopo aver migliorato la condizione, il medico ti consiglierà di iniziare a fare applicazioni di paraffina o fango, fare bagni medicinali e bere acque minerali ricche di idrocarburi, calcio e magnesio..

Il corso della terapia fisica è prescritto dopo l'eliminazione del processo infiammatorio. Gli esercizi vengono selezionati da un medico ed eseguiti in posizione seduta o sdraiata.

Previsioni

Una prognosi positiva per il recupero viene data ai bambini i cui genitori hanno preso le misure necessarie in modo tempestivo. Dopo il ciclo di trattamento completato, non resta che osservare da un nefrologo e donare periodicamente sangue e urina per analisi al fine di monitorare le prestazioni dell'organo ed escludere la presenza di infezione.

Secondo le statistiche, solo nel 10% dei bambini malati la malattia diventa cronica sullo sfondo dell'inefficacia del regime terapeutico elaborato o dell'inazione. In questo caso le previsioni peggiorano notevolmente. Un rene malato diventerà gradualmente malato nel suo lavoro, il che porterà a conseguenze pericolose..

Misure di prevenzione

La prevenzione della pielonefrite negli adulti e nei bambini è primaria e secondaria. Nel primo caso, le misure mirano a prevenire lo sviluppo della malattia. È necessario rafforzare il sistema immunitario ed essere prontamente trattato per evitare il verificarsi di focolai cronici di infezioni. Prevenzione secondaria significa prevenire il ripetersi della malattia. Le raccomandazioni generali possono essere trovate nel seguente elenco:

  • trattare tempestivamente le malattie causate da infezioni;
  • osservare il regime del bere;
  • non tollerare la voglia di usare il bagno;
  • regolare la dieta;
  • adottare misure per rafforzare l'immunità;
  • evitare l'ipotermia;
  • bevi più acqua;
  • essere esaminato regolarmente e mostrare il bambino a un medico;
  • mantenere l'igiene personale.

Non dobbiamo dimenticare le vaccinazioni. A giudicare dalle recensioni dei medici, la vaccinazione non influisce sullo sviluppo della pielonefrite e viene eseguita per creare protezione contro vari microrganismi pericolosi. Il noto dottor Komarovsky lo conferma. Secondo lo specialista, le vaccinazioni per età devono essere fatte senza fallo. Non ci saranno reazioni negative del corpo se il bambino osserva le regole di uno stile di vita sano, gli operatori sanitari qualificati lavorano nella clinica e il vaccino iniettato ha tutti i certificati necessari.

La pielonefrite nell'infanzia è considerata la malattia renale più comune. Inoltre, le ragazze si ammalano 5-6 volte più spesso. La situazione è condizionata dalle caratteristiche anatomiche. Come trattamento, ai pazienti vengono prescritti antibiotici e uroantisettici. Lo schema è integrato con vari metodi e mezzi della medicina moderna.

Pielonefrite nei bambini: cause, sintomi e trattamento

La pielonefrite nei bambini è spesso accompagnata da febbre alta

Cause e meccanismo di sviluppo della malattia

Il principale agente eziologico della pielonefrite nei bambini è E. coli. Molto meno spesso nell'epidemia trovano:

  • Klebsiel;
  • enterococchi;
  • protea;
  • enterobacter.

Ma con l'infezione nosocomiale, la malattia è causata da Staphylococcus aureus.

La pielonefrite può svilupparsi principalmente sullo sfondo della completa salute dei reni, o secondariamente, come conseguenza di patologie che portano a un deflusso di urina alterato.

Fattori predisponenti per lo sviluppo della pielonefrite nei bambini:

  • malformazioni degli organi del sistema urinario;
  • transizione precoce all'alimentazione mista o artificiale;
  • trauma alla nascita alla testa;
  • diatesi atopica;
  • rachitismo e distrofia;
  • diabete;
  • stitichezza frequente;
  • invasioni elmintiche;
  • processi infiammatori degli organi genitali;
  • disfunzione della vescica neurogena.

Le possibilità di ammalarsi aumentano con i frequenti viaggi in bagno o se il bambino è costretto a sopportare il baldacchino e frenare la voglia. Ipotermia della regione lombare, il bacino provoca spasmo di muscoli, ureteri, che porta anche a una ridotta urodinamica.

L'infezione penetra nei reni ascendendo dalla vescica. Le caratteristiche anatomiche dell'uretra nelle ragazze, la vicinanza dell'ano e il rossore improprio sono le ragioni principali per cui l'infiammazione renale è più comune nelle ragazze. La via ematogena dell'infezione è meno comune. È più tipico per i neonati con lo sviluppo di setticemia o patologia dell'immunità. La diffusione linfogenica dei batteri non è stata osservata, ma è considerata teoricamente possibile.

Classificazione della pielonefrite

A seconda del decorso della malattia, è diviso in due tipi:

  • acuto: il primo episodio di infezione o la sua ricorrenza, ma non prima di 3 mesi dopo il recupero;
  • cronica o ricorrente: ricorrenza dell'infiammazione meno di 3 mesi dopo la malattia.

Le ricadute sono considerate rare se osservate meno di 2 volte in 6 mesi o se si sono verificate meno di 4 riacutizzazioni in un anno. La ricaduta frequente è più di 2 esacerbazioni in sei mesi. La ripetizione del processo infiammatorio è associata a un trattamento di qualità insufficiente, violazione dei dosaggi dei farmaci o corso di somministrazione. A volte le ricadute sono causate da una nuova infezione o da un'elevata attività di un microrganismo che forma biofilm nei tubuli renali. È associata a urolitiasi, catetere a permanenza o urostomia.

I sintomi includono dolore addominale o lombare

Se i sintomi della patologia sono comparsi a casa o entro 48 ore dal ricovero in ospedale, si considera acquisito in comunità. La pielonefrite, che si è sviluppata 48 ore dopo il ricovero o la dimissione domiciliare, è nosocomiale. Questa classificazione è necessaria per la scelta della terapia antibiotica. Un'infezione nosocomiale è resistente a molti farmaci e può richiedere una combinazione di diversi gruppi di antibiotici.

La pielonefrite complicata nei bambini è un'infiammazione che è accompagnata dalla formazione di un ascesso, carbonchio, paranefrite, urosepsi o che porta a shock.

La pielonefrite complicata spesso porta alla sepsi. Questa forma della malattia si verifica spesso dopo procedure invasive sui reni o sulla vescica, nei bambini con immunodeficienza, con diabete mellito. L'urolitiasi è un fattore di rischio per un complicato decorso di pielonefrite.

Come si manifesta l'infezione

Per l'infiammazione acuta dei reni, i segni di intossicazione sono caratteristici:

  • un aumento della temperatura a 38 ° C e oltre, mentre non ci sono segni di raffreddore;
  • letargia, aumento della fatica;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'appetito fino al rifiuto di mangiare;
  • vomito.

Il bambino lamenta dolore all'addome o alla regione lombare su uno o entrambi i lati. La sindrome è aggravata toccando l'area del rene. Il viso diventa pallido, giallastro. In alcuni casi, la pressione sanguigna aumenta.

I disturbi disurici si manifestano sotto forma di un leggero aumento della frequenza urinaria, a volte si verifica l'enuresi. In alcuni casi, l'enuresi notturna precede altri sintomi di infiammazione. Con grave disfunzione renale, appare quanto segue:

  • nicturia - voglia notturna di andare in bagno;
  • poliuria - minzione frequente;
  • oliguria: una diminuzione della quantità di urina e voglia di usare il bagno.

L'urina assume un odore forte e sgradevole. Esternamente, potrebbe diventare nuvoloso. La pielonefrite nei neonati si manifesta con sintomi diversi. Non possono lamentarsi del mal di schiena, quindi la patologia può essere sospettata da segni esterni:

  • febbre e con basso peso corporeo o nei bambini prematuri, ipotermia;
  • tono della pelle pallido o marmorizzato;
  • rigurgito, vomito;
  • mancanza di aumento o perdita di peso;
  • irrequietezza o pianto aspro durante la minzione.

I bambini piccoli iniziano a gemere, arrossire quando cercano di urinare. Il flusso di urina è intermittente, a volte il suo volume diminuisce. Ma la minzione frequente o gravemente dolorosa non è tipica per i bambini di età inferiore a 1,5-2 anni..

La forma cronica di patologia durante un'esacerbazione si verifica con manifestazioni simili. Ma l'intossicazione può essere meno pronunciata. Durante i periodi di remissione, un bambino è caratterizzato da segni generali di una malattia cronica. Diventa irritabile, lamentoso, spesso stanco dal solito stress, impara peggio.

Quando è necessario il ricovero

Per l'infiammazione renale, è consentito il trattamento a casa. Si evidenziano le seguenti indicazioni per il ricovero:

  • l'incapacità di ricevere una terapia adeguata fuori dall'ospedale, più spesso in famiglie socialmente svantaggiate;
  • per il periodo della diagnostica a raggi X al radiocarbonio;
  • la necessità di un trattamento chirurgico;
  • forme complicate di patologia;
  • lo sviluppo di insufficienza renale;
  • ci sono fattori di rischio aggiuntivi.

La diagnostica inizia con un esame completo del bambino, valutazione delle condizioni della pelle, temperatura corporea. L'edema o l'ipertensione dovrebbero essere allarmanti. Il medico valuta le condizioni dei linfonodi inguinali, cervicali, palpa gli organi addominali per escludere patologie chirurgiche.

Nei casi più gravi, il trattamento si svolge in un ospedale

Un esame generale delle urine è necessario per tutti i bambini con febbre come screening per la pielonefrite. Per i bambini di età inferiore a un anno, è necessaria l'ecografia dei reni e della vescica. Per la diagnostica rapida, vengono utilizzate strisce reattive per leucocituria, ma non possono sostituire un'analisi clinica generale delle urine a tutti gli effetti. I segni di infiammazione renale sono:

  • più di 3-4 mila leucociti nel campo visivo;
  • batteriuria, contrassegnata dal segno "+", che corrisponde a 105 CFU in 1 urina;
  • leggera proteinuria;
  • diminuzione del peso specifico dell'urina;
  • eritrociti singoli - microematuria, la macroematuria non è tipica di una forma acuta di infiammazione renale.

Esame batteriologico: l'urinocoltura è necessaria per determinare il tipo di agente patogeno e la sua sensibilità agli agenti antibatterici. Se il trattamento va bene, c'è una tendenza positiva, quindi l'urinocoltura non è necessaria.

Un esame del sangue generale riflette il processo infiammatorio nel corpo, caratterizzato da un aumento dei leucociti, una VES accelerata e uno spostamento nella formula dei leucociti a sinistra. Inoltre, vengono effettuati i seguenti studi:

  • analisi del sangue biochimiche;
  • ECG;
  • clearance della creatinina endogena;
  • test secondo Zimnitsky;
  • tenere conto del ritmo e del volume della minzione;
  • Ultrasuoni dei reni con una vescica piena;
  • con un decorso ricorrente della malattia - cistouretrografia della minzione;
  • nefroscintiografia.

Alle ragazze con segni di vulvovaginite viene prescritto un consulto con un ginecologo.

Approcci terapeutici

Il trattamento ha lo scopo di sopprimere il focus dell'infezione e di eliminare i fattori predisponenti per lo sviluppo di esacerbazioni. È anche necessario ripristinare l'urodinamica e la funzione renale..

La dieta è prescritta con parsimonia, ad eccezione dei cibi salati e fritti. Non è consigliabile utilizzare acetosa, spinaci, cioccolato, cavoli, pomodori, sale, ridurre la quantità di proteine. Con l'urolitiasi, il cibo viene selezionato in base al tipo di pietre. Il volume del fluido deve essere sufficiente per eliminare meccanicamente i patogeni e le loro tossine dai reni. Utili bevande alla frutta da mirtilli rossi, brodo di mirtilli rossi.

Gli antibiotici costituiscono la base della terapia. Vengono utilizzati i seguenti gruppi:

  • penicilline protette - amoscillina + acido clavulanico;
  • Cefalosporine di 3a generazione;
  • nei casi gravi - aminoglicosidi, imepenem.

Per i bambini di età inferiore a 3 mesi, gli antibiotici vengono somministrati per iniezione. La durata della terapia è di almeno 10-14 giorni. Dopo la fine dell'assunzione di antibiotici, viene prescritto un ciclo di urosettici furagin, furamag o nevigramon per 2 settimane. I bambini con frequenti esacerbazioni della malattia ricevono un trattamento anti-ricaduta. La sua durata è individuale - da 1 a 12 mesi.

La pielonefrite si presta a misure preventive. I genitori dovrebbero monitorare la frequenza di andare in bagno, non creare una situazione in cui il bambino deve sopportare a lungo. Dopo aver subito un solo caso di infiammazione renale, è necessaria la registrazione del dispensario al fine di identificare una ricaduta nel tempo. I bambini vengono registrati per 5 anni dopo un episodio della malattia e vengono rimossi da esso se le manifestazioni non si ripresentano.

Pielonefrite acuta nei bambini: cosa devono sapere i genitori?

La pielonefrite acuta nei bambini è una patologia infiammatoria dei reni, che copre il parenchima dei reni, del bacino e delle coppe degli organi urinari. Questa malattia è al primo posto tra le patologie urologiche nei bambini. Secondo le statistiche, ogni 5 bambini soffrono di pielonefrite. Ciò è dovuto alla bassa immunità, alle frequenti malattie respiratorie infiammatorie e infettive e acute di eziologia virale. Nell'infanzia, la malattia attraversa le stesse fasi degli adulti, ma il passaggio allo stadio cronico con insufficienza renale è raramente osservato..

Localizzazione della malattia

Il processo infiammatorio nei reni può svilupparsi in modi diversi, tutto dipende dalla localizzazione, dal fattore patogeno, dallo stato immunologico generale e dalle malattie concomitanti.

La pielonefrite da bambini è divisa in:

  • unilaterale;
  • bilaterale;
  • tipo purulento;
  • tipo sieroso.

Neonati e bambini più grandi soffrono di pielonefrite. Il quadro clinico in questa patologia è vario, in primo luogo, spesso inizia in modo asintomatico e, in secondo luogo, procede a ondate con picchi e depressioni. I piccoli pazienti lamentano dolori addominali, febbre e stanchezza.

Cause di pielonefrite

In determinate condizioni e in presenza di un agente infiammatorio-infettivo, lo sviluppo di un processo acuto è inevitabile. Una forma acuta di pielonefrite può essere causata da stafilococchi, streptococchi, Pseudomonas aeruginosa, Escherichia collie, micoplasma, gonococchi e alcuni tipi di microbi opportunistici, nonché infezioni fungine (candidosi). Oltre a ciò, le cause della pielonefrite nei bambini, attraverso le quali ha origine la patologia, sono già focolai di infezione esistenti come ascessi, flussi, colecistite purulenta e ferite purulente. Anche i denti malati e le tonsille costantemente doloranti sono una fonte di infezione renale.

Ci sono molti casi di pielonefrite dopo infezioni virali acute o malattie croniche. Queste patologie includono:

  • ARI;
  • influenza;
  • laringotracheite;
  • Bronchite cronica;
  • polmonite;
  • scarlattina;
  • tonsillite;
  • osteomielite.

Esistono due opzioni per contrarre un'infezione renale:

  1. Attraverso il sangue o la linfa.
  2. Dalla vescica lungo le vie ascendenti (ureteri) ai reni.

I bambini spesso hanno un'infiammazione della vescica, che si sviluppa a causa dell'infezione attraverso carta igienica, mani sporche o l'uso di prodotti per l'igiene di qualcun altro.

Importante! Per prevenire questa patologia nei bambini, è necessario monitorarli costantemente e insegnare loro a usare solo i propri articoli per l'igiene. Cambia costantemente la biancheria intima per i bambini. Controllare le mani per la pulizia, utilizzare solo detergenti ipoallergenici per il bagno e la cucina.

Oltre a un fattore infettivo-infiammatorio o virale, c'è un altro fattore: difetti congeniti del sistema genito-urinario, che portano alla stasi urinaria e allo sviluppo della flora patogena. Difetti o anomalie comuni nei bambini includono prolasso del rene (o dei reni), posizionamento improprio degli ureteri, lume stretto degli ureteri e dei suoi orifizi e l'assenza di un rene e flessione anormale degli ureteri. La stasi urinaria è un fattore di spinta per l'urolitiasi.

Elenco dei fattori predisponenti che contribuiscono allo sviluppo della pielonefrite acuta:

  • allergia a una varietà di prodotti, materiali e preparati;
  • avvelenamento con pesticidi, cibo e prodotti chimici domestici;
  • immunità debole;
  • frequenti infezioni virali;
  • ipotermia improvvisa del corpo;
  • avitaminosi;
  • anemia;
  • infezioni intestinali;
  • malattie endocrine.

Tipi di malattia

  1. Pielonefrite primaria. È causato da un'infezione coccal o da Escherichia coli, nonché da microbi opportunisti. Per l'insorgenza della malattia, è necessario solo uno dei fattori predisponenti (il più delle volte è ipotermia e SARS). Questo tipo inizia con la cistite, un'infezione dalla vescica, che si muove lungo gli ureteri, entra nei reni.
  2. Pielonefrite secondaria nei bambini. La causa sono anomalie congenite del sistema genito-urinario: prolasso dei reni, otturazione di un uretere, flessione degli ureteri e anomalie patologiche della vescica, che portano a una ridotta circolazione delle urine. La stasi provoca un'infezione microbica, dopo di che i reni si infiammano.

Sintomi

Segni o sintomi della malattia si manifestano in modi completamente diversi, dipendono dal tipo di patologia: primaria, secondaria, sierosa o purulenta, nonché dalla forma del decorso clinico: lieve, moderata e grave.

Sintomi di pielonefrite nei bambini nella fase acuta:

  • Un aumento della temperatura entro 38-39 ° C, mentre non si osservano tosse, rinite e arrossamento della gola.
  • Grave debolezza generale, mal di testa ondoso e mancanza di appetito.
  • Violazione della minzione: ritardo o viceversa - incontinenza, più minzione frequente e scarsa. Un odore pungente di urea emana dal piccolo paziente.
  • Se il processo è accompagnato da cistite, il paziente tiene lo stomaco con le mani e piange durante la minzione.
  • La consistenza delle feci è disturbata, c'è una diarrea costante. Il cibo non digerito rimane nelle feci. Il paziente è spesso nauseato e compare il vomito involontario. Tali sintomi sono tipici dei neonati, a cui si aggiungono rigurgito frequente, infezioni intestinali, perdita di peso e pianto costante..
  • L'urina cambia colore: con una forma lieve, diventa giallastra scura, con una gravità media della malattia - rosata a causa della presenza di globuli rossi, e in una forma grave - bruno-rossastro con striature di pus. Minzione scarsa e frequente.

Attenzione! La pielonefrite primaria può essere asintomatica, quindi la patologia non può essere diagnosticata in una fase precoce. Ma c'è ancora qualcosa da "catturare": stanchezza rapida e aumento della sudorazione, soprattutto di notte, oltre a minzione frequente.

Pielonefrite nei bambini: diagnosi

  • Emocromo completo: molti leucociti, cilindri, eritrociti, sale, proteine, pus, microbi, batteri ed epitelio.
  • Analisi delle urine secondo Nechiporenko e Zimnitsky.

Un campione di urina secondo Zimnitsky viene eseguito in caso di sospetto di insufficienza renale. In 8 barattoli, l'urina viene raccolta in un certo periodo di tempo. I bambini non devono essere costretti a bere molti liquidi, devono chiedere loro stessi acqua o succhi. Le analisi giornaliere delle urine vengono eseguite in laboratorio per due giorni. Sulla base dei risultati, è possibile tracciare un quadro completo del danno renale e iniziare un trattamento farmacologico complesso.

In caso di sintomi dubbi e divergenza di opinione nella diagnosi corretta, vengono prescritti i seguenti studi strumentali:

  • procedura ecografica;
  • RM e tomografia computerizzata;
  • radiografia radioisotopica;
  • renografia escretoria.

Dopo aver eseguito questi studi, si forma un quadro accurato della gravità e delle aree di danno al parenchima, al bacino e alle coppe dell'organo urinario. Questi metodi possono rilevare malformazioni congenite e la posizione esatta dell'otturazione nello spazio uretere o pelvico. La tomografia computerizzata rileva l'urolitiasi nella fase dei depositi sabbiosi. I risultati di questo metodo escludono tumori e ascessi..

Misure preventive per la pielonefrite infantile

Le misure volte a combattere l'infezione renale e la colica renale nei bambini consistono in una serie di regole, vale a dire:

  1. Per i bambini piccoli si consiglia di fasciare tempestivamente con nuovi pannolini ipoallergenici, è necessario cercare di evitare che i genitali vengano a contatto con escrementi e urina.
  2. Dopo ogni fasciatura, sciacquare accuratamente l'area glutea e il perineo con acqua tiepida.
  3. Insegnare ai bambini di età superiore a un anno a urinare da soli.
  4. Si consiglia ai bambini più grandi di svuotare regolarmente la vescica per escludere la stasi urinaria e prevenire lo sviluppo di un'infezione secondaria nel sistema genito-urinario. Ricorda costantemente ai bambini di andare in bagno in tempo e di non sopportare.
  5. Cambia la biancheria intima ogni giorno, inoltre di notte i bambini dovrebbero dormire in alcune mutandine e la mattina andare all'asilo con mutandine diverse. Invia immediatamente in lavanderia la biancheria usata..
  6. La nutrizione dei bambini dovrebbe essere frazionata ed equilibrata. Elimina dalla dieta cibi piccanti, fritti, salati e grassi, nonché cibi in scatola e bevande gassate.
  7. Si consigliano piatti fatti in casa: carne magra o pesce bollito e cotolette di manzo o pollo al vapore, molta verdura e frutta.

Pielonefrite da bambini: tattiche di trattamento

Per trattare i bambini con malattia renale infiammatoria acuta, è necessario iniziare con una dieta. E poi l'urologo, dopo aver studiato studi di laboratorio o strumentali e un esame generale del bambino, prescriverà il trattamento appropriato per la pielonefrite acuta. Al primo posto tra i farmaci ci sono gli antibiotici (ad esempio Palin), nel secondo e terzo ci sono gli urosettici (Urolesan, Urosept, Nitroxoline), i phytoncides e la terapia vitaminica (vitamine del gruppo B, C, A, D e PP).

E anche la medicina tradizionale sotto forma di decotti di camomilla, salvia, erba di San Giovanni e menta, che possono fare la loro parte parallelamente al metodo di trattamento conservativo per eliminare l'infiammazione dei reni. Durante il trattamento, si consiglia di consumare più liquidi sotto forma di bevande minerali: Essentuki, Morshinskaya, Nafta o Berezovskaya. Dopo un ciclo di terapia antibiotica, si consigliano i probiotici per ripristinare la flora intestinale.

Dopo la fase di esacerbazione vengono prescritti fisioterapia, massaggio e terapia fisica. Il corso del trattamento è prescritto individualmente per motivi medici. Test di laboratorio continui e ultrasuoni mostreranno i risultati del trattamento. Il decorso della malattia sarà visto dal comportamento dei neonati e dei bambini più grandi: diventano calmi, non piangono durante la minzione e non sudano senza motivo. Dopo due settimane, gli esami del sangue e delle urine iniziano a normalizzarsi..

I piccoli pazienti dopo la dimissione dall'ospedale devono essere costantemente monitorati da un urologo o nefrologo. La prevenzione tempestiva eliminerà definitivamente le remissioni con un quadro corrispondente dei sintomi acuti.