Pillole renali: un elenco con i nomi

I farmacologi non hanno ancora escogitato una pillola magica per tutte le malattie renali. Dopo l'esame, dovrai acquistare un'intera gamma di medicinali per eliminare le cause della malattia, normalizzare le funzioni renali e alleviare i sintomi.

Alleviare i crampi e ridurre il dolore

La giada è solitamente accompagnata da spasmi atroci. Per rimuoverli, devi affrettarti a prendere antispastici. L'elenco dei miorilassanti più efficaci include:

  • Drotaverin (Russia). Ha un effetto rilassante a lungo termine sui muscoli, dilata i vasi sanguigni, aiutando a ridurre la pressione sanguigna. In caso di urolitiasi e nefrite, vengono prescritte 4-6 compresse al giorno.

Le medicine possono essere utilizzate a casa, avendo precedentemente letto le controindicazioni nelle istruzioni.

Riduci il dolore e l'infiammazione

I farmaci antinfiammatori hanno un effetto complesso: eliminano l'infiammazione, alleviano il dolore e normalizzano la temperatura corporea. Questi includono:

  • Analgin (Russia). Il componente principale è il metamizolo di sodio. L'effetto antinfiammatorio è debole. Utilizzato per alleviare il dolore non più di 5 giorni.

La scelta di farmaci antinfiammatori non steroidei è piuttosto ampia. Le droghe domestiche sono più economiche, ma non per questo meno efficaci.

Per una maggiore efficacia, gli analgesici sono combinati con gli antispastici.

Hai solo bisogno di ricordare gli effetti collaterali dei FANS e non abusarne. Con un dolore insopportabile, il medico può prescrivere analgesici narcotici.

Sbarazzati dell'infezione

La malattia renale è solitamente causata da batteri e virus nocivi. Anche l'urolitiasi nella maggior parte dei casi è causata da un processo infiammatorio. Quindi vengono prescritti agenti antibatterici e antibiotici:

    Amoxicillina (Russia). Penicillina ad ampio spettro. Come componente principale, fa parte di Flemoxin (Paesi Bassi), Ekoklav (Russia), Augmentin (Gran Bretagna), Ospamox (Svizzera), Amosin (Russia).

Il dosaggio è determinato individualmente. Va ricordato che la terapia antibiotica è vietata alle donne in gravidanza e in allattamento, ai bambini piccoli.

Normalizza la funzione renale

Durante i disturbi, i liquidi in eccesso e le tossine si accumulano nei reni. Per rimuoverli, i diuretici vengono prescritti durante il trattamento:

  • Furosemide (Russia). Analogico - Lasix (Francia). L'effetto si ottiene in mezz'ora. Dose quotidiana - 40 mg una volta.

I farmaci poco costosi aiutano a ripristinare il processo urinario.

Sciogli le pietre

Quando si diagnostica l'urolitiasi, il medico prescrive farmaci con i quali è possibile rimuovere sabbia e pietre dai reni. Come appaiono qui? Nel tempo, i fluidi che passano attraverso il sistema urinario formano cristalli. Aumentano gradualmente di dimensioni. A volte il processo passa inosservato, ma più spesso i reni iniziano a far male. Il dolore può essere grave e insopportabile..

A seconda della diagnosi, il medico può prescrivere una procedura di frantumazione o un farmaco da sciogliere. La loro particolarità è che abbassano l'acidità delle urine..

Quando si assumono farmaci che rompono e dissolvono i calcoli, è necessario bere almeno 2 litri di acqua al giorno e seguire una dieta speciale. Si sono raccomandati:

    Blemaren (Germania). Compresse effervescenti che alcalinizzano l'urina.

Per sciogliere le pietre e ottenere buoni risultati, è necessario assumere compresse da diversi mesi a sei mesi. Questo è un processo molto costoso..

Droghe combinate

Puoi combinare l'effetto di più farmaci contemporaneamente in uno. Agiscono sui reni delicatamente e senza effetti collaterali..

La maggior parte dei farmaci combinati sono a base vegetale e possono causare reazioni allergiche.

Questi sono:

  • Kanefron N (Germania). L'effetto terapeutico è fornito da un complesso medicinale di origine vegetale. La composizione comprende rosmarino, levistico, centaurea, grazie ai quali Canephron N è un diuretico, analgesico, antibatterico e antinfiammatorio. Disponibile in pillole o gocce.

Sotto la supervisione di un medico, vengono assunte compresse a base di erbe anche per prevenire le malattie del sistema urinario..

Il costo dei medicinali

Per un paziente normale, il prezzo è uno dei criteri importanti per un medicinale. Per restituire reni sani, dovrai spendere una cifra considerevole. Dopotutto, dovrai acquistare più medicinali contemporaneamente..

P / p No.Nome del farmacoDosaggio, quantità per confezioneCosto, rubli
Farmaci antispastici
1.Drotaverina40 mg, 100 pezzi70
2.No-shpa40 mg, 100 pezzi228
3.Diabazolo20 mg, 10 pezzi21
4.Spazmalgon50 pz296
cinque.Papaverina40 mg, 10 pezzi21
Farmaci antinfiammatori non steroidei
1.Analgin500 mg, 10 pezzi15
2.Baralgin20 pz261
3.Ibuprofene200 mg, 20 pezzidiciannove
Antibiotici e agenti antibatterici
1.Amoxicillina500 mg, 20 pezzi63
2.Augmentin1 g, 14 pezzi371
3.Eritromicina250 mg, 20 pezzi120
4.Furagin50 ml, 30 pezzi261
Farmaci diuretici
1.Furosemide40 mg, 10 pezzi29
2.Veroshpiron25 mg, 20 pezzi93
3.Torasemid5 mg, 20 pezzi113
4.Indapamide2,5 mg, 30 pezzi87
Litolitici
1.Blemaren80 pz1226
2.Rovatinex50 pz1552
3.Allopurinal-Egis100 mg, 50 pezzi103
Preparati erboristici combinati
1.Kanephron60 pz444
2.Cyston100 pezzi454
3.Urolesan40 pz395
4.Ginjaleling500 mg, 100 pezzi1610

È necessario trattare i reni in tempo, non appena la malattia si è manifestata. Dopotutto, la causa più comune di complicazioni del sistema urinario è una visita prematura dal medico..

condividi con i tuoi amici

Fai qualcosa di utile, non ci vorrà molto

Medicinali in compresse per alleviare l'infiammazione dei reni

Nella struttura delle patologie infiammatorie del sistema urinario, le malattie renali occupano una delle posizioni principali. In termini percentuali, il danno renale aumenta con l'età e spesso si verifica sullo sfondo di malattie croniche esistenti (prostatite, adenoma, diabete mellito). Pillole adeguatamente selezionate per l'infiammazione renale non solo possono prevenire un'ulteriore progressione della patologia, ma anche, con una diagnosi precoce, ottenere una cura completa e ripristinare la precedente funzionalità dell'organo.

Tipi, sintomi, cause dei processi infiammatori nei reni

La medicina clinica moderna conosce più di 10 tipi di malattie renali che si verificano con reazioni infiammatorie causate da batteri, virus, flora fungina. I processi infettivi si sviluppano sullo sfondo di ridotta circolazione sanguigna, ristagno, cambiamenti nei tessuti del parenchima.

I segni comuni della sindrome nefrosica sono:

  • un forte aumento della temperatura corporea a valori elevati;
  • mal di testa;
  • febbre, brividi;
  • nausea che termina con episodi di vomito;
  • perdita di appetito;
  • poliuria o, al contrario, disuria;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • debolezza, affaticamento;
  • dolore lombare, localizzato a destra, a sinistra, che si irradia all'inguine, ai genitali.

In questo caso, il processo patologico colpisce non solo le strutture renali, si diffonde agli organi inferiori del sistema escretore, interessando i dotti, la vescica, l'uretra.

Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie renali, che sono dovute alle caratteristiche anatomiche della struttura del sistema genito-urinario. Il processo infiammatorio può verificarsi sullo sfondo di malattie esistenti: cistite, uretrite, colpite. Spesso durante la gravidanza si verificano disturbi patologici nei reni a causa di un forte aumento del carico sull'organo e dei cambiamenti nell'ambiente acido-base. Di conseguenza, vengono create condizioni favorevoli per la crescita della microflora patogena..

La malattia renale infiammatoria negli uomini appare come risultato della congestione negli organi pelvici e della moltiplicazione della microflora batterica. Quest'ultimo diventa la causa del verificarsi di processi patologici nella ghiandola prostatica, causando lo sviluppo di prostatite o adenoma.

Per identificare le cause ei fattori che provocano la malattia renale, è necessaria un'attenta diagnosi, seguita dalla nomina di una terapia antinfiammatoria. Le indicazioni per un approccio integrato al trattamento sono:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • urolitiasi;
  • insufficienza renale;
  • nefrite di qualsiasi eziologia;
  • malattie delle vie urinarie;
  • la comparsa di sintomi di natura infettiva e infiammatoria.

Ogni gruppo di farmaci viene prescritto tenendo conto delle caratteristiche della loro farmacologia, nonché dell'età del paziente e dei suoi reclami. Qualsiasi farmaco ha il suo meccanismo d'azione, che si riflette nella preparazione del regime di trattamento.

Revisione dei farmaci per il trattamento dell'infiammazione renale

La scelta delle tattiche di trattamento si basa su una combinazione di farmaci ad alto effetto terapeutico con un effetto complesso. Questo approccio consente di ottenere i seguenti risultati:

  • ridurre la gravità dei sintomi clinici;
  • eliminazione delle cause della malattia (rimozione dell'infiammazione, dissoluzione dei calcoli);
  • normalizzazione dei processi metabolici;
  • rafforzare l'immunità;
  • ripristino della funzione di filtrazione dei reni;
  • prevenzione delle complicanze.

Descrizione di gruppi e rappresentanti

Il regime terapeutico si basa sulla lotta ai meccanismi patogenetici dello sviluppo della nefrite. In caso di infiammazione renale, il trattamento viene solitamente effettuato con pillole. Eventuali farmaci devono essere prescritti dal medico curante, tenendo conto della diagnosi, del quadro clinico generale e dello stadio della malattia, delle caratteristiche individuali e dell'età del paziente.

In caso di danni all'organo filtro accoppiato e ad altre strutture del sistema escretore, possono essere prescritti farmaci dei seguenti gruppi:

  • antispastici e farmaci per il dolore;
  • diuretici;
  • farmaci antibatterici;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • medicinali per rimuovere i calcoli;
  • uroantisettici di origine vegetale;
  • complessi vitaminici.

A discrezione del medico curante, la terapia complessa può essere integrata con farmaci antipertensivi, immunomodulatori e mezzi per migliorare la microcircolazione.

Antidolorifici e antispastici

Quasi tutte le malattie associate a danno renale sono accompagnate da sindrome del dolore di varia intensità. Si verifica a causa di una ridotta pervietà delle vie urinarie, blocco meccanico dei dotti, compressione delle strutture muscolari lisce. Per eliminare le sensazioni dolorose, si intendono gli antispastici, che sono convenzionalmente divisi in due gruppi.

Neurotropico. Hanno la capacità di eliminare i crampi muscolari, sopprimere gli impulsi nervosi e alleviare il dolore. Molto spesso, con l'infiammazione dei reni sotto forma di compresse, vengono prescritti "Scopalamin", "Platyphyllin".

Miotropico. Hanno un breve periodo di azione (non più di 4-6 ore), agiscono direttamente sulle fibre muscolari, alleviano gli spasmi e rilassano i tessuti. I farmaci di questo sottogruppo includono: "No-Shpa", "Papaverine", "Dibazol", "Euphyllin".

Diuretici

I diuretici per l'infiammazione dei reni sono prescritti per ripristinare il processo di minzione, rimuovere microflora e calcoli patogeni (nel caso dell'urolitiasi), purificare il sistema di filtrazione facendo scorrere una grande quantità di liquido attraverso i reni. I farmaci sono divisi in diversi gruppi e ognuno di essi ha il proprio meccanismo d'azione. Nel trattamento delle malattie dell'organo associato, vengono utilizzati i seguenti:

  • Furosemide;
  • Diuver;
  • "Veroshpiron";
  • "Spironolattone".

Per ridurre al minimo il rischio di effetti collaterali e ridurre il carico sui reni, che sono già esposti a fattori negativi, i medici raccomandano di assumere diuretici a base di erbe. La seta di mais, i germogli di betulla o le foglie giovani, l'uva ursina, noti come "orecchie d'orso", possono avere un lieve effetto diuretico. Le erbe di cui sopra in qualsiasi combinazione hanno non solo un diuretico, ma anche un effetto antisettico..

Antibiotici

La stragrande maggioranza delle malattie del sistema urinario si sviluppa sullo sfondo dell'infezione. Gli antibiotici costituiscono la base della terapia in questo caso. I farmaci per l'infiammazione dei reni hanno un marcato effetto antimicrobico e sono in grado di sopprimere la crescita e la riproduzione di microbi patogeni.

Tradizionalmente, il medico prescrive i farmaci inclusi nel seguente elenco:

  • "Amoxicillina";
  • "Gentamicina";
  • "Cephalexin";
  • Ofloxacin;
  • "Macropen";
  • "Penicillina".

Il nefrologo prescrive alcuni farmaci in base ai risultati dei test e ai dati degli esami. La terapia è consigliata per 5-10 giorni, osservando la regolarità del ricovero e il dosaggio indicato.

Il processo infiammatorio è spesso caratterizzato da dolore. I tessuti edematosi comprimono i vasi sanguigni e le terminazioni nervose, il che porta a sensazioni spiacevoli. Per alleviare il forte dolore che invariabilmente accompagna la colica renale, di regola vengono prescritti farmaci antinfiammatori per i reni o farmaci di una serie analgesica. Molti di loro alleviano l'infiammazione e hanno effetti antipiretici..

  • Diclofenac;
  • Ibuprofene;
  • "Indometacina";
  • "Meloxicam";
  • "Ketoprofene".

I FANS possono essere prescritti da un medico dopo la litotripsia, durante il periodo di rimozione attiva dei frammenti di pietra, un processo accompagnato da un forte dolore. Si consiglia di seguire i preparativi di questo gruppo in un corso per 1,5-2 settimane..

Medicinali per rimuovere i calcoli

Abbastanza spesso, un processo infettivo e infiammatorio si sviluppa sullo sfondo dell'urolitiasi. Le concrezioni (soprattutto se si tratta di una pietra corallina) irritano e danneggiano le mucose, creando condizioni favorevoli alla crescita dei batteri. Se durante l'esame viene rilevata urolitiasi, nel regime di trattamento sono inclusi farmaci che promuovono la rimozione di sabbia e piccole pietre di scarto..

A seconda della composizione delle pietre, al paziente può essere assegnato:

  • Allopurinolo;
  • "Blemaren";
  • "Brutta";
  • "Uralit-U".

Uroantisettici di origine vegetale

Particolarmente popolari sono i farmaci per l'infiammazione dei reni, che includono esclusivamente ingredienti a base di erbe. Tutti hanno un pronunciato effetto antinfiammatorio, antisettico, diuretico. I farmaci sono disponibili in forma di pillola e sono ben tollerati dai pazienti. I farmaci sono considerati comuni nel trattamento delle patologie renali:

  • "Nefroleptina";
  • "Urolesan";
  • "Kanefron";
  • Fitolisina;
  • "Cyston".

Progettati per l'uso a lungo termine, gli uroantisettici a base di erbe normalizzano la funzione renale, alleviano il dolore, prevengono lo sviluppo di complicanze e riducono al minimo il rischio di reazioni collaterali del corpo. Dovresti sapere che i farmaci in questo gruppo non sono destinati alle cure di emergenza, poiché l'effetto appare gradualmente e solo sullo sfondo della terapia del corso.

Possibili farmaci aggiuntivi

Come risultato di processi acuti o cronici, possono verificarsi disturbi del flusso sanguigno nei vasi dei reni e, in caso di stato di shock, può svilupparsi insufficienza d'organo. Per migliorare la microcircolazione e regolare il tono capillare, le compresse "Pentilin", "Agapurin", "Trental", "Cinnarizin" sono incluse nel regime di trattamento per l'infiammazione renale.

Se la malattia è grave, la terapia viene eseguita in ambiente ospedaliero. In questo caso, al paziente vengono prescritti farmaci che arrestano l'infiammazione nelle strutture renali. Si tratta di antibiotici dei fluorochinoloni di seconda generazione di gruppo, aminoglicosidi, cefalosporine e medicinali beta-lattamici.

Complessi vitaminici

Se il processo infiammatorio nei reni non è accompagnato dalla deposizione di cristalli e dalla formazione di calcoli, la terapia farmacologica complessa dovrebbe essere integrata con preparati vitaminici. Il più popolare è "Askorutin". Supporta il sistema immunitario, che viene spesso distrutto dai farmaci usati per curare i reni. I complessi non sono meno efficaci:

  • "Phospholip";
  • "Lipostabil";
  • "Aevit".

Allo stesso tempo, il medico può prescrivere vitamine del gruppo B, C, P, poiché normalizzano la reazione di difesa del corpo, ripristinano la parete vascolare nei glomeruli, così come il tessuto epiteliale dell'apparato calice-pelvico e del tratto urinario. La durata del ricovero deve essere determinata dal medico curante.

Recensioni di pillole

L'infiammazione renale si verifica spesso in modo imprevisto. La malattia può essere rilevata in pazienti adulti di entrambi i sessi e spesso i bambini ne soffrono. La diagnosi precoce, una vasta gamma di farmaci e la loro corretta combinazione possono ottenere una cura completa e prevenire il ripetersi della malattia o delle complicanze. L'efficacia della terapia farmacologica e l'uso di determinati farmaci è evidenziata da numerose revisioni dei pazienti..

Nelly, Petrozavodsk

Alla fine dell'inverno, i miei reni erano molto freddi. Mi è stata prescritta una terapia complessa, ma il medico curante, al quale ho consultato per molti anni, mi ha consigliato di seguire un ciclo di cura con il farmaco "Nefrodelin". Mi ci è voluto solo 1 mese per recuperare completamente la mia salute e il prezzo è ragionevole. Poiché il medicinale contiene solo ingredienti a base di erbe, il suo effetto è stato lieve e sicuro. I dolori da taglio sono scomparsi in pochi giorni. È vero, c'erano un paio di attacchi, ma in forza erano incomparabili con i precedenti. Non sono preoccupato per la nausea, il gonfiore, la minzione è stata ripristinata, i crampi e il bruciore hanno cessato di tormentarmi. Sono passati più di sei mesi, ma il problema non si è ripresentato e sono molto soddisfatto del farmaco.

Olya, Monchegorsk

Ho la pielonefrite cronica e l'idronefrosi bilaterale. Durante le riacutizzazioni, solo "Kanefron", "Fitolizin" aiutano. Tutti conoscono il nome e non uso altri farmaci, perché questi aiutano, inoltre, hanno una composizione a base di erbe. Allo stesso tempo bevo più liquidi, tisane, mirtilli rossi e succo di mirtillo rosso.

Elena, Krasnogorsk

All'età di 15 anni, quando ero bambino, mi è stata diagnosticata una pielonefrite cronica. È stato fantastico perché non ho mai preso un raffreddore da nessuna parte. Mia madre mi portò dal dottore e lui mi prescrisse "Fitolizin" - un rimedio poco costoso. Abbiamo comprato un medicinale per l'infiammazione dei reni in farmacia e ho capito che è il più efficace. La pasta, ovviamente, ha un sapore sgradevole, ma puoi abituarti a tutto. Da allora, in caso di esacerbazione o comparsa di dolore, inizio un ciclo di trattamento farmacologico. Affronta bene il problema, a condizione che vengano osservati il ​​regime e il dosaggio. Consiglio a tutti di acquistare il medicinale, perché è di origine vegetale e quindi sicuro.

Conclusione

Con l'infiammazione dei reni, il medicinale deve essere assunto regolarmente durante il corso della somministrazione. La terapia deve essere eseguita sullo sfondo di una dieta speciale, regime alimentare e attività fisica moderata. La malattia può essere trattata con successo con l'accesso tempestivo ai medici e l'adesione a tutte le raccomandazioni. In presenza di una forma cronica, la remissione persistente può essere ottenuta con una terapia adeguata.

Medicinali per l'infiammazione renale: un elenco dei migliori farmaci

Foto da pixabay.com

Qualsiasi tipo di nefrite comporta una terapia complessa, quindi non c'è bisogno di essere intimiditi quando il medico prescrive molte pillole contemporaneamente. Sono tutti necessari e risolvono un problema specifico. E insieme portano sollievo e accelerano il recupero. Maggiori informazioni sulla giada →

Panoramica dei farmaci per gruppo

L'infiammazione dei reni è, nella maggior parte dei casi, una lesione batterica dell'intero sistema calice-pelvico con il coinvolgimento del parenchima. La malattia è caratterizzata dalla durata del decorso e da una varietà di sintomi. Questo è ciò su cui si basa la terapia combinata della malattia..

I farmaci per l'infiammazione dei reni negli uomini e nelle donne sono usati allo stesso modo. I farmaci più comunemente usati dei seguenti gruppi:

  • antibiotici;
  • analgesici e antispastici;
  • Agenti antipiastrinici e compresse per rimuovere i calcoli;
  • antisettici a base di erbe;
  • vitamine e antiossidanti.

Inoltre, al paziente possono essere prescritti diuretici, citostatici, glucocorticoidi o farmaci antipertensivi. Il regime di trattamento viene sviluppato in ciascun caso individualmente e si basa sui risultati della ricerca.

Antibiotici

Il gruppo principale di farmaci per il trattamento dell'infiammazione renale sono gli antibiotici. Da è prescritto dopo l'inoculazione batteriologica e il rilevamento dell'agente eziologico dell'infezione.

Con la giada, il vantaggio è dato a:

  • penicilline;
  • macrolidi;
  • cefalosporine.

Tra le serie di farmaci a base di penicillina, si distinguono in particolare l'ampicillina e l'amoxicillina. Questi sono gli antibiotici più sicuri da usare per l'infiammazione dei reni nelle donne in gravidanza e durante l'allattamento. Sfortunatamente, questi farmaci non sono abbastanza efficaci per la pielonefrite. Pertanto, in assenza di controindicazioni, vengono sostituiti con cefalosporine:

  • Cefalotina;
  • Cefditoren;
  • Cefpodoxime;
  • Cefpirome.

I farmaci considerati affrontano bene l'infiammazione e i processi purulenti nei reni..

Se l'agente eziologico dell'infezione è la flora gram-positiva o atipica, i macrolidi vengono utilizzati per il trattamento:

  • Azitromicina;
  • Spiramicina;
  • Wilprafen Solutab;
  • Macropen.

Un po 'meno spesso, i fluorochinoloni (ofloxacina, levofloxacina, ciprofloxacina) vengono utilizzati per combattere la nefrite. Queste pillole per l'infiammazione renale hanno molti effetti collaterali e vengono utilizzate solo negli stadi avanzati della malattia, quando la malattia è diventata cronica e progredisce.

Alcuni farmaci antimicrobici possono essere utilizzati solo in ambito ospedaliero: gentamicina, tobramicina.

La durata e la frequenza dell'assunzione di antibiotici è determinata dal medico. In generale, il corso del trattamento non deve superare i 7 giorni. Se necessario, dopo un mese di interruzione, viene ripetuta la terapia antibiotica.

Medicinali che migliorano la microcircolazione

In caso di infiammazione renale, è molto importante aumentare il flusso sanguigno ai tessuti interessati, migliorare la nutrizione e l'ossigenazione delle cellule. Gli organi escretori sono progettati in modo tale da poter funzionare per qualche tempo in condizioni di insufficiente circolazione sanguigna, tuttavia, il mancato intervento prolungato nel processo patologico può portare a gravi complicazioni..

Per migliorare la microcircolazione con l'infiammazione nei reni, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • Cinnarizina. Angioprotettore, migliora il tono dei vasi periferici, ha un forte effetto antiossidante e cerebroprotettivo.
  • Pentossifillina. Ripristina la permeabilità capillare, attiva il metabolismo, riduce la viscosità del sangue.
  • Trental. Ha una moderata proprietà vasodilatatrice, migliora la microcircolazione, riduce la permeabilità delle pareti delle arteriole renali.
  • Curantil. Aumenta l'immunità alle infezioni virali, migliora il flusso sanguigno, previene la formazione di coaguli di sangue.
  • Vasonite. Attiva l'apporto di ossigeno ai reni, ha un moderato effetto rilassante, allevia gli spasmi vascolari.
  • Flexital. Aumenta l'elasticità delle arterie renali, assottiglia il sangue, stimola la nutrizione e l'apporto di ossigeno ai tessuti.

La rutina e l'acido ascorbico hanno un buon effetto angioprotettivo. Questi farmaci migliorano le prestazioni plasmatiche, diminuiscono la resistenza vascolare e aumentano la funzione renale. Usato insieme agli antibiotici.

Disaggreganti

Foto dal sito gorzdrav.org

Le medicine moderne per l'infiammazione nei reni sono prescritte per prevenire la formazione di calcoli. I farmaci aiutano a stabilire la funzione di filtraggio e ripristinare le prestazioni dei glomeruli renali.

Per la nefrite, i seguenti farmaci sono i più efficaci:

  • Persantine. Arresta il processo infiammatorio, aumenta la produzione di urina, pulisce l'urina dai sali.
  • Verapamil. Aumenta il flusso di ioni calcio nella cellula, riduce i sintomi della carenza di ossigeno, allevia lo stress sui vasi sanguigni, migliora la funzione escretoria renale.
  • Dipiridamolo. Riduce il tono delle arteriole, aumenta la velocità del flusso sanguigno, che elimina l'ipossia. Ha un marcato effetto disaggregante, blocca il rilascio di componenti infiammatori.


Tutti gli agenti antipiastrinici aumentano il rischio di emorragia interna, pertanto, sono vietati ai pazienti con emofilia, affetti da ulcere gastriche e duodenali, che assumono anticoagulanti. Si consiglia ai pazienti con controindicazioni di assumere farmaci di questo gruppo insieme a Omeprazolo.

Antispastici

Per il trattamento dei processi infiammatori nei reni, vengono utilizzati due tipi di antispastici:

  • neurotropico;
  • miotropico.

Il primo gruppo di medicinali comprende:

  • Platyphyllin.
  • Clorosil.
  • Scopolamina.
  • Bromuro di butile di Hyoscine.
  • Atropina solfato.

I farmaci neurotropi rilassano i muscoli vicino all'uretere, alleviano e alleviano il flusso di urina, sopprimono gli impulsi nervosi.

Gli antispastici miotropici agiscono direttamente sui muscoli del canale escretore, alleviano lo spasmo ed espandono il lume del condotto. Farmaci popolari in questo gruppo:

  • Drotaverina (No-shpa).
  • Papaverina.
  • Mebeverin.
  • Pinaverius.

Se le pietre iniziano a muoversi sullo sfondo dell'infiammazione renale, gli antispastici miotropici saranno il rimedio più efficace. Le medicine dilatano i vasi sanguigni, migliorano il flusso sanguigno, alleviano il gonfiore e consentono al tartaro di uscire con il minimo danno.

Analgesici

L'infiammazione dei reni nella maggior parte dei casi è accompagnata da dolore costante o episodico, quindi il paziente deve assumere analgesici.

Per un attacco acuto di colica, vengono spesso prescritti farmaci oppioidi:

  • Pentazocina. Probabilmente il miglior farmaco di scelta. Non provoca dipendenza, non deprime il centro respiratorio.
  • Butorfanolo. Abbastanza forte analgesico per somministrazione intramuscolare, ha un effetto sedativo. Con un uso prolungato, la dipendenza è possibile.
  • Tramadol. Disponibile in diverse forme di dosaggio. Un farmaco potente, ma con un inconveniente: l'efficacia dell'oppioide diminuisce con l'uso. Pertanto, il paziente ha bisogno di sempre più medicine. Destinato solo per un uso breve.

Con l'infiammazione, non accompagnata da attacchi acuti ai reni, la preferenza è data ai farmaci anestetici convenzionali: Analgin, Baralgin.

Il processo infiammatorio nei reni è accompagnato non solo da sensazioni dolorose, ma anche da un edema pronunciato. I tessuti gonfi comprimono i vasi sanguigni, interferendo con la circolazione sanguigna e ostruendo il flusso di urina. Per ridurre i sintomi spiacevoli, i FANS vengono prescritti al paziente con infiammazione renale.

Farmaci antinfiammatori efficaci:

  • Indometacina. Il medicinale è utile per alleviare il dolore, elimina l'edema e ripristina la pervietà dell'uretere, ha un effetto antipiretico.
  • Piroxicam. Un rappresentante di un nuovo gruppo di farmaci non steroidei - oxicam. Differisce in sicurezza per il tratto digestivo, agisce rapidamente ed efficacemente.
  • Diclofenac. Forte antidolorifico, allevia i sintomi spiacevoli bene e rapidamente, ma ha molti effetti collaterali. Non consigliato per un uso a lungo termine.
  • Ortofen. Un noto farmaco antinfiammatorio con effetti antipiretici e antitrombotici. Ha molte controindicazioni, tuttavia, è attivamente prescritto per l'infiammazione dei reni.

Tali farmaci sono usati con cautela nell'ulcera peptica e nelle patologie epatiche. Alcuni FANS, se usati a lungo, possono causare sanguinamento. I moderni farmaci COX-2 sono privi di simili spiacevoli complicazioni: Celecoxib, Percoxib, Movalis, Lem, Nimesulide.

Preparativi per rimuovere le pietre

Foto dal sito fb.ru

Nel 95% dei pazienti, l'infiammazione renale si sviluppa sullo sfondo dell'urolitiasi. Le pietre (soprattutto i coralli) crescono, irritano e danneggiano le pareti interne dell'organo, creando le condizioni ideali per la riproduzione dei patogeni.

Se, durante le misure diagnostiche, al paziente viene diagnosticata un'urolitiasi, nel regime terapeutico devono essere introdotti farmaci che rompono i calcoli nei reni.

I farmaci più efficaci per l'infiammazione e l'urolitiasi:

  • Allopurinol, Purinol e Potassium Citrate sono prescritti per frantumare i calcoli di urato. I farmaci riducono l'acidità delle urine e bloccano l'ulteriore crescita dei calcoli.
  • L'estratto di tintura fuoriuscita e robbia viene utilizzato per abbattere e rimuovere i fosfati. I farmaci agiscono aumentando l'acidità delle urine e non hanno praticamente effetti collaterali. Facilitano il passaggio del tartaro attraverso l'uretere, poiché hanno un effetto antispasmodico.
  • Asparkam e Cholestyramine sono prescritti per distruggere gli ossalati. Queste pietre sono piuttosto dure e difficili da sciogliere. Ciò significa che il corso del trattamento può richiedere più di un anno..

Esistono anche una serie di medicinali versatili che possono schiacciare pietre diverse. Questi includono: penicillamina, tiopronina, Blemaren, Uralit U.

Uroantisettici a base di erbe

I preparati a base di erbe sono ampiamente usati per trattare l'infiammazione dei reni. Sebbene siano meno efficaci dei farmaci a base chimica, non hanno così tante controindicazioni e raramente causano reazioni collaterali. Inoltre, i rimedi naturali sono accettabili per l'uso nelle donne in gravidanza e negli anziani e possono essere prescritti in modo sicuro a pazienti con ipertensione e tendenza al sanguinamento dello stomaco..

Tra gli uroantisettici a base di erbe:

  • Urolax. Il medicinale scioglie anche i calcoli renali più duri, fornendo contemporaneamente un effetto antinfiammatorio.
  • Cyston. Un farmaco multicomponente, prescritto per la rimozione di sabbia e piccoli sassi. Spesso usato per prevenire l'urolitiasi.
  • Kanephron. È usato per distruggere eventuali calcoli, ha un effetto diuretico, antibatterico e antispasmodico. Allevia rapidamente l'infiammazione dei reni.

Spesso, la nefroleptina viene prescritta per combattere l'urolitiasi. Questo non è un medicinale, ma un integratore alimentare. Nonostante ciò, il farmaco è molto efficace, ha un effetto benefico su tutte le funzioni renali e previene lo sviluppo di complicanze..

Gli svantaggi dei medicinali in questo gruppo includono il loro corso e l'uso a lungo termine. Gli uroantisettici a base di erbe non possono essere utilizzati per cure di emergenza: i farmaci hanno un effetto cumulativo.

Vitamine

Se l'infiammazione dei reni non è accompagnata dalla formazione di calcoli, la terapia complessa è integrata con preparati multivitaminici. I pazienti sono più spesso prescritti:

  • Duovit.
  • Terawit.
  • Vitacap.
  • Glutamevit.
  • Vitrum.
  • Oligovite.

Tutti i prodotti vitaminici vanno assunti 1 capsula una volta al giorno, a meno che il medico non abbia prescritto un altro regime di trattamento.

In caso di calcoli di ossalato, la terapia è integrata con un complesso biologicamente attivo Oxalite e ossido di magnesio. Questi medicinali devono essere assunti solo su raccomandazione di un medico e rigorosamente secondo le istruzioni..

Antiossidanti

Quando si parla di antiossidanti in relazione all'infiammazione renale, di solito si intendono carotenoidi, minerali, epatoprotettori e vitamine. È stato dimostrato che queste sostanze aumentano significativamente il tasso di sopravvivenza dei pazienti con pielonefrite acuta e accelerano il ripristino dei tessuti danneggiati..

I migliori farmaci antiossidanti usati per l'infiammazione renale sono elencati di seguito:

  • Phospholip.
  • Aevit.
  • Lipostabil.
  • Liptonorm.

Essentiale è ancora considerato l'antiossidante più efficace. Il medicinale aumenta la resistenza dei tessuti agli effetti avversi e potenzia le proprietà disintossicanti del corpo.

Altri farmaci

Oltre ai suddetti farmaci per l'infiammazione renale, vengono spesso prescritte numerose pillole. La scelta dei fondi dipende dallo stadio della nefrite e dalla presenza di malattie concomitanti:

  • Ipotiazide - usata per il gonfiore grave. Vietato per diabete, problemi miocardici e gotta.
  • Verapamil - utilizzato per l'alta pressione.
  • Trental: migliora il metabolismo renale. Sconsigliato per patologie cardiache, dopo un ictus.
  • Glucocorticoidi - Mazipredon, Prednisolone, Desametasone. Prescritto per il trattamento della glomerulonefrite. Il dosaggio e il periodo di ammissione sono determinati individualmente. I farmaci non devono essere assunti con la pressione alta e ulcere gastriche.
  • Citostatici - Aminopterin, Mielosan, Mercaptopurine, Azathioprine, Leukeran. Utilizzato anche per la glomerulonefrite. Sconsigliato alle donne in gravidanza e in caso di problemi al fegato.

Con un corso lento di infiammazione, vengono prescritti Furagin, Negram o Furadonin. Questi medicinali sono particolarmente efficaci negli anziani. La durata della terapia varia da una a tre settimane. Durante il periodo di recupero saranno utili gli immunostimolanti Dekaris, Prodigeosan o tintura di echinacea, aralia, citronella, ginseng.

Controindicazioni

Ogni gruppo di farmaci utilizzati nel trattamento dell'infiammazione renale ha le proprie restrizioni e viene prescritto tenendo conto di molti fattori. La sicurezza dei farmaci dipende in gran parte dall'età e dallo stato di salute del paziente, dalla presenza di patologie croniche, dalle condizioni di vita e dall'alimentazione..

Possibili controindicazioni:

  • Gli analgesici orali sono vietati per le ulcere gastriche. Ma ci sono forme di iniezione che possono essere utilizzate per patologie gastrointestinali e più lunghe delle compresse.
  • Si consiglia di utilizzare antibiotici dopo aver eseguito un test di sensibilità alla microflora. Se ciò non viene fatto, si consiglia di assumere farmaci ad ampio spettro per eliminare sicuramente l'agente patogeno. I farmaci non devono essere usati per le donne in gravidanza e in allattamento, nonché per l'intolleranza individuale a uno o un altro gruppo di farmaci.
  • I diuretici sono controindicati nelle persone con insufficienza cardiaca, donne in gravidanza, in violazione del metabolismo del sale marino e dell'ostruzione dell'uretere.

Le restrizioni sull'uso di qualsiasi farmaco per l'infiammazione renale sono determinate dal medico e sono menzionate nelle istruzioni per il farmaco. Pertanto, anche se sei andato a un appuntamento con uno specialista e hai acquistato il medicinale in farmacia, dovresti leggere attentamente l'annotazione.

Il trattamento per la nefrite dovrebbe essere completo e regolare. L'assunzione di pillole dovrebbe essere combinata con la dieta, l'aderenza al regime alimentare, l'evitamento dello stress e un'adeguata attività fisica. Solo in questo caso, i farmaci porteranno il massimo beneficio e allevia definitivamente l'infiammazione dei reni..

Autore: Elena Medvedeva, medico,
appositamente per Nefrologiya.pro

Video utile sui farmaci per le malattie renali

Elenco delle fonti:

  • Trattamento delle malattie renali / E.A. Romanova // casa editrice RIPOL classic, 2008.
  • Diagnosi e trattamento delle malattie renali / Mukhin H. A. // Medicine, 2011.
  • Nefropatia. Pielonefrite / Pavel Alexandrovich Fadeev // Mosca: pace e istruzione, 2013.
  • Malattia renale / S. Trofimov (ed.) // Medicina popolare, 2010.
  • Glomerulonefrite acuta nella pratica di un medico di famiglia / T. S. Ospanova // f. Medicina d'urgenza, n. 2. 2006.

I nomi dei farmaci efficaci per il trattamento del rene e le caratteristiche del loro utilizzo

La malattia renale è un gruppo di patologie urologiche causate da infiammazione, disturbi funzionali, formazione di calcoli e disturbi autoimmuni. A seconda della causa della malattia, viene utilizzato un medicinale per i reni che allevia l'infiammazione e il dolore, dissolve i calcoli e uccide i germi. La terapia farmacologica tempestiva previene complicazioni pericolose: uremia, ipertensione, ascessi, insufficienza renale.

  1. Pillole efficaci per il trattamento dei reni
  2. Antispastici
  3. Analgesici e antinfiammatori
  4. Diuretici
  5. Antibiotici
  6. Rimedi per calcoli renali
  7. Urosettici
  8. Uroantisettici a base di erbe
  9. Altri medicinali
  10. Perché non puoi bere pillole per i reni senza prescrizione medica

Pillole efficaci per il trattamento dei reni

Nel 70% dei casi, la malattia renale non complicata non richiede un intervento chirurgico. Sono trattati con farmaci su base ambulatoriale o ospedaliera. I farmaci vengono scelti dal medico tenendo conto:

  • cause della malattia;
  • la vastità delle lesioni;
  • la presenza di infiammazione infettiva;
  • gravità dei sintomi;
  • il grado di disfunzione del sistema urinario.

Per il trattamento vengono utilizzati farmaci di diversi gruppi:

  • Etiotropico. Elimina la causa principale della malattia: flora batterica, disturbi metabolici.
  • Patogenetico. Sopprimere i meccanismi di insorgenza della malattia: deposizione di calcoli, infiammazione autoimmune.
  • Sintomatico. Alleviare le principali manifestazioni della patologia: dolore, gonfiore, febbre, ecc..

Nella maggior parte dei casi, per il trattamento dei reni vengono utilizzati farmaci di diversi gruppi.

La terapia complessa ha lo scopo di eliminare la causa della malattia, ripristinare l'efficienza del sistema urinario, rafforzare l'immunità generale.

Antispastici

La medicina spasmolitica per i reni allevia gli spasmi muscolari, dilata i vasi sanguigni. I farmaci in questo gruppo riducono il tono delle fibre muscolari lisce, eliminando così:

  • dolore;
  • ostruzione delle vie urinarie;
  • disagio durante la minzione.

Gli antispastici miotropici e neurotropici sono più comunemente usati. I primi agiscono sul sistema nervoso autonomo, provocando il rilassamento dei muscoli, mentre i secondi agiscono direttamente sulla muscolatura liscia.

I migliori farmaci per il trattamento del rene:

  • No-Shpa;
  • Drotaverina;
  • Bendazolo;
  • Ple-spa;
  • Bencyclan;
  • Dolce-40;
  • But-x-sha;
  • Spazoverin;
  • Dibazol.

Gli antispastici sono farmaci sintomatici che non affrontano la causa della disfunzione renale. Sono usati per alleviare i sintomi di:

  • idronefrosi;
  • urolitiasi;
  • policistico;
  • cistite;
  • pielonefrite;
  • pielite;
  • glomerulonefrite;
  • Sindrome nevrotica.

Gli antispastici hanno un effetto rilassante sui vasi sanguigni. Pertanto, vengono presi con cautela nelle malattie cardiovascolari. I farmaci non sono prescritti per i pazienti con grave insufficienza cardiaca e renale.

Analgesici e antinfiammatori

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono farmaci che hanno un effetto complesso:

  • alleviare il dolore;
  • eliminare la febbre;
  • alleviare l'infiammazione;
  • temperatura corporea inferiore.

I farmaci bloccano la produzione di prostaglandine, sostanze che provocano infiammazione e intossicazione del corpo. I farmaci per i reni sono usati in forma iniettabile o in compresse. I primi vengono assorbiti nel flusso sanguigno più velocemente, quindi sono prescritti per coliche renali, dolore acuto alle vie urinarie.

I FANS creano un carico sul fegato e sul tratto digestivo. Il trattamento a lungo termine con farmaci è accompagnato da irritazione della mucosa gastrica, formazione di ulcere nel duodeno, emorragia interna.

Per sbarazzarsi di dolore ai reni, febbre, dolori muscolari, utilizzare i seguenti farmaci:

  • Indometacina;
  • Ibuprofene;
  • Ketoprofene;
  • Piroxicam;
  • Brufen Forte;
  • Ibunorm;
  • Ketorolac;
  • Amidopirina;
  • Naprossene;
  • Meloxicam;
  • Etodolac;
  • Flurbiprofen;
  • Ibufen.

I farmaci in questo gruppo sono inclusi nella terapia sintomatica delle malattie acute, che sono accompagnate da dolore, febbre alta..

Le compresse di acido acetilsalicilico non sono utilizzate nel trattamento di bambini di età inferiore a 12 anni. Provocano la sindrome di Reye: insufficienza renale acuta ed encefalopatia.

Diuretici

I farmaci diuretici stimolano l'escrezione di urina e riducono il contenuto di liquidi nei tessuti e nelle cavità interne. Sono usati per malattie che sono accompagnate da edema degli arti, viso, accumulo di liquido nella cavità retroperitoneale:

  • idronefrosi;
  • pielite;
  • pieloectasia;
  • nefroptosi;
  • Sindrome nevrotica;
  • pielonefrite.

Per capire quali pillole prendere con l'accumulo di liquidi, dovresti contattare il tuo nefrologo. Secondo il principio e la forza dell'azione diuretica, si distinguono diversi gruppi di farmaci:

  • diuretici dell'ansa (Bumetanide, Lasix, Furosemide) - stimolano la funzione dei glomeruli renali, prevenendo il riassorbimento degli ioni sodio e cloro nel sangue;
  • diuretici tiazidici (Cyclopentiazide, Hypothiazide, Hydrochlorothiazide) - bloccano il riassorbimento di potassio e sodio nelle anse del nefrone, che aumenta il deflusso di urina;
  • diuretici risparmiatori di potassio (Triamteren, Veroshpiron, Spilactone, Spironolactone) - stimolano la funzione renale, ma prevengono la lisciviazione del potassio.

I farmaci risparmiatori di potassio possono essere bevuti con dolore ai reni, ma solo sotto la supervisione di un medico. I diuretici non solo alleviano il gonfiore, ma eliminano anche l'ipertensione, la gravità dell'idropisia addominale. Con l'urina, la flora batterica viene lavata dagli organi colpiti, quindi i farmaci vengono utilizzati nel trattamento delle malattie infettive del sistema urinario.

In caso di insufficienza renale, si consiglia di utilizzare diuretici con ingredienti a base di erbe - stimmi di mais, uva ursina. Non creano stress sugli organi interni e non provocano ipopotassiemia..

Antibiotici

I farmaci antibatterici usati per trattare le malattie renali uccidono i batteri che causano la malattia. Ciò previene l'infiammazione, il ristagno di urina nella pelvi, l'avvelenamento del corpo con i prodotti dell'attività vitale dei microbi. Gli antibiotici sono necessariamente inclusi nel trattamento delle malattie infiammatorie dei reni e di altri organi del sistema genito-urinario:

  • pielonefrite;
  • uretrite;
  • cistite;
  • nefrite batterica.

In caso di infezione delle strutture renali con batteri, vengono utilizzati farmaci antimicrobici di diversi gruppi. Gli antibiotici vengono selezionati tenendo conto della sensibilità dei microrganismi rilevati nelle urine:

  • fluorochinoloni (Ofloxacin, Tsipromed, Ciprofloxacin) - distruggono la maggior parte degli agenti causali della pielonefrite;
  • nitrofurani (Furazidin, Nitrofurantoin, Furagin) - inibiscono la riproduzione di batteri, alcuni funghi e protozoi;
  • penicilline protette (Amoxiclav, Augmentin, A-clav-Pharmex) - eliminano oltre l'80% dei batteri patogeni.

Gli antibiotici meno tossici sono le penicilline. Sono adatti per il trattamento di bambini e donne in gravidanza.

Rimedi per calcoli renali

I calcoli renali che dissolvono le compresse appartengono al gruppo dei citrati. Contengono componenti che dissolvono i sali degli acidi ossalico, fosforico e urico. Sono usati per trattare i calcoli renali e l'urolitiasi. La scelta dei farmaci dipende dalla composizione dei calcoli che si formano nei reni o nel tratto urinario:

  • Oxalit C, Marelin, Cyston: normalizzano il metabolismo, dissolvono i calcoli di ossalato;
  • Citrato di potassio, Allohexal, Purinol, Allopurinol - riducono l'acidità delle urine, dissolvono i calcoli di urato;
  • lo stesso Marelin, Prolit, Urodan - normalizza il pH delle urine, scioglie i fosfati.
Si consiglia di combinare un agente di scioglimento dei calcoli per il trattamento della nefrolitiasi con diuretici. Ciò accelererà l'escrezione di sabbia dai reni, prevenirà l'irritazione delle mucose dei dotti urinari..

Urosettici

Gli urosettici (urosettici) sono farmaci antimicrobici, i cui componenti raggiungono alte concentrazioni nelle urine. Sono usati per malattie renali causate da flora patogena - batteri, protozoi, funghi. A differenza degli antibiotici orali, gli urosettici sono scarsamente assorbiti nel flusso sanguigno. A causa di ciò, il carico di droga sui reni, sul fegato e su altri organi è ridotto..

Convenzionalmente, i farmaci in questo gruppo sono divisi in 2 categorie:

  • sintetico: hanno un effetto terapeutico più pronunciato, ma contengono composti chimici;
  • vegetale - non così efficace, ma molto meno probabile che provochi effetti collaterali.

Durante un esame completo, il nefrologo determina il modo migliore per trattare i reni nelle donne o negli uomini. La scelta dei farmaci dipende dalla gravità dell'infiammazione, dall'aggressività dell'agente infettivo e dalla presenza di complicanze. La terapia standard per la pielonefrite include:

  • Ampicillina;
  • Nitroxolina;
  • Cefalotina;
  • Norfloxacin;
  • Eritromicina;
  • Nevigramon;
  • Ciprofloxacina;
  • Biseptol;
  • Carbenicillina;
  • Nitroxolina;
  • Tsinobak.

Se un'infezione fungina si unisce all'infiammazione batterica, utilizzare Furacilin, Macmiror, Furagin.

Uroantisettici a base di erbe

Le compresse a base di erbe renali hanno proprietà complesse:

  • antisettico;
  • antinfiammatorio;
  • diuretico;
  • antiossidante;
  • immunostimolante.

I fitopreparati sono usati per trattare problemi renali senza effetti collaterali. Non creano dipendenza, quindi vengono applicati in corsi di 1-6 mesi. Verrà incluso nella terapia della pielonefrite cronica, cistite, pielite, sindrome nefrosica.

Con l'ipersensibilità ai principi attivi, le compresse a base di erbe provocano reazioni allergiche. Pertanto, prima di assumere farmaci, è necessario consultare un urologo..

Gli urosettici di questo gruppo contengono solo sostanze di origine vegetale. Il gruppo di piante medicinali comprende:

  • uva ursina;
  • ortica;
  • equiseto di campo;
  • achillea;
  • radici di sambuco;
  • rosmarino;
  • ginepro;
  • levistico;
  • Germogli di betulla.

L'uso sistematico di fitopreparati riduce l'infiammazione delle vie urinarie e impedisce la riproduzione della flora patogena nel sistema urinario. Per il trattamento dei reni vengono utilizzati:

  • Urolesan;
  • Kanephron;
  • Fitolisina;
  • Gentos;
  • Cyston;
  • Nefroleptina.

La maggior parte dei farmaci contiene diversi principi attivi con proprietà diverse: diuretico, antisettico, immunostimolante, ecc..

Altri medicinali

La scelta di farmaci aggiuntivi dipende dalla causa della disfunzione renale. Nel trattamento delle malattie infettive e non infettive del sistema urinario, vengono utilizzati:

  • immunostimolanti (Tamerit, Epifamin) - aumentano la resistenza del corpo alle infezioni, prevenendo il ripetersi di malattie;
  • antistaminici (Astemizolo, Prometazina) - riducono la gravità degli effetti allergici;
  • protettori capillari (Angionorm, Bilobil) - dilatano i vasi sanguigni, stimolano la circolazione sanguigna;
  • citostatici (azatioprina, ciclofosfamide) - inibiscono la produzione di autoanticorpi che provocano l'infiammazione nella glomerulonefrite;
  • agenti antipiastrinici (Euferol, Curantil) - migliorano le proprietà reologiche del sangue, prevengono la formazione di trombi;
  • corticosteroidi (Prednisolone, Dexon) - eliminano l'infiammazione e il gonfiore, migliorando il deflusso di urina dai reni.

I farmaci ormonali e antipiastrinici devono essere prescritti da un urologo, poiché causano effetti collaterali: edema di Quincke, emorragia interna, diminuzione dell'immunità.

Perché non puoi bere pillole per i reni senza prescrizione medica

Prima di trattare le malattie urologiche con i medicinali, è necessario consultare un nefrologo o un urologo. Molti pazienti pensano che le istruzioni per i farmaci contengano tutte le informazioni necessarie sulle caratteristiche della terapia. Ma è possibile determinare l'agente eziologico dell'infezione, la causa del malfunzionamento renale solo durante un esame completo.

La scelta dei farmaci è influenzata da:

  • cause di danno renale;
  • la presenza di malattie croniche;
  • l'età della persona;
  • stato immunitario;
  • ipersensibilità a componenti di medicina.

Le malattie renali sono un ampio gruppo di patologie di origine infettiva, autoimmune e allergica. Per affrontare il problema, è necessario identificare ed eliminare la causa. Il sollievo dei sintomi con i farmaci non cura la malattia e in alcuni casi provoca persino complicazioni. Pertanto, ai primi segni di disfunzione renale, è necessario fissare un appuntamento con un medico..