Medicinali per alleviare un attacco di colica renale

La colica renale è una sindrome da dolore parossistico luminoso, intensamente espresso che si forma quando l'uretere è ostruito da un coagulo di pus, muco o sangue, tartaro, accumulo di cristalli di sale solidi. Sembra che equivalga a pesante e quasi insopportabile. Un paziente che ha provato un tale dolore una volta cerca di prepararsi in anticipo per il suo sollievo. Per le coliche renali, l'antidolorifico è un must..

Sintomi di un attacco di colica renale

Il quadro clinico si manifesta chiaramente, il sintomo principale è considerato un dolore intenso, spesso insopportabile di natura spastica, che si verifica improvvisamente e bruscamente. Le sensazioni insopportabili sono localizzate nella regione lombare della colonna vertebrale e possono diffondersi lungo l'uretere, cedendo all'area del perineo, dello spazio intercostale o della costola esterna.

Oltre al dolore, il paziente può manifestare le seguenti manifestazioni:

  • aumento dell'eccitazione;
  • nausea;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • diminuzione della frequenza cardiaca.

Poiché il dolore si irradia a varie parti dell'addome, dei genitali e del retto, il paziente ha dolorosi impulsi a eseguire un atto di defecazione. In alcuni casi, si nota gonfiore, un sintomo caratteristico di un addome acuto. Se il calcolo è localizzato nel lume dell'uretra, il processo di minzione viene interrotto. Il paziente avverte un bisogno costante e doloroso di urinare, provando sensazioni spiacevoli al momento dello svuotamento della vescica. Il dolore insopportabile fa precipitare una persona alla ricerca di una posizione comoda che possa alleviare almeno un po 'la sofferenza..

Se la colica renale si verifica in un bambino, il focus del dolore è localizzato nell'ombelico. La sua temperatura corporea aumenta, appare una sensazione di nausea, che termina con il vomito. Diventa eccessivamente agitato e piagnucoloso. In una donna incinta, un attacco acuto si verifica spesso nel terzo trimestre, può prenderlo per l'inizio del travaglio. I dolori spastici possono provocare un parto prematuro, quindi, al primo segno, dovrebbe essere chiamata una squadra di ambulanze.

Trattamenti per alleviare il dolore nella colica renale

Il sintomo principale della colica renale è il dolore intenso di natura spastica, che si manifesta all'improvviso e provoca sensazioni insopportabili nel paziente. Pertanto, il compito principale è eliminarlo. Esistono molti modi per somministrare i farmaci, ma i più popolari sono le iniezioni o le forme per la somministrazione orale. Dovresti sapere qual è la differenza tra iniezioni, compresse e capsule e cosa è meglio prendere con la colica renale.

Iniezioni, compresse, capsule: caratteristiche di azione e utilizzo

Molto spesso sentiamo che le compresse hanno un effetto negativo sugli organi digestivi, irritano la mucosa, danneggiano il fegato e i reni, aumentando il carico su di essi. Non l'ultimo posto è occupato da affermazioni che a volte hanno un sapore sgradevole e semplicemente non è possibile inghiottirle. Pertanto, la preferenza è spesso data ad altri metodi di introduzione della composizione terapeutica..

Le proprietà caratteristiche di varie forme di dosaggio possono essere confrontate:

  • Il medicinale sotto forma di iniezione entra direttamente nel flusso sanguigno, quindi inizia ad agire rapidamente e l'effetto si ottiene il prima possibile.
  • Le forme delle compresse non funzionano immediatamente, poiché entrano per la prima volta nel tratto digestivo, si dissolvono in uno stato liquido e solo successivamente vengono assorbite dall'intestino tenue.
  • I preparati in capsule sono sotto forma di polvere, che inizia a decomporsi immediatamente dopo essere entrati nello stomaco. Pertanto, il principio attivo viene rilasciato rapidamente e agisce di conseguenza.

Rimozione di un attacco a casa

Il primo soccorso per la colica renale dovrebbe essere tempestivo e competente. Per fermare rapidamente il dolore acuto, è necessario seguire l'algoritmo corretto di azioni. Questa serie di misure dovrebbe essere eseguita solo con una chiara convinzione nella diagnosi..

Nei primi minuti, le misure principali dovrebbero essere volte ad eliminare il dolore con l'aiuto di metodi termici e farmaci. È necessario agire con chiarezza, seguendo la sequenza delle procedure:

  • chiamare una squadra di ambulanze;
  • creare un ambiente calmo;
  • scoprire l'area di localizzazione del dolore;
  • determinare la temperatura corporea e monitorare i suoi possibili cambiamenti;
  • raccogliere l'urina per l'analisi.

Poiché i reni amano il calore, è necessario avvolgere il paziente con un tappeto o una coperta, applicare una piastra riscaldante non molto calda. In alcuni casi, questa misura aiuta a ridurre l'intensità del dolore o ad eliminarlo completamente.

Droghe

Alla fine delle procedure che utilizzano il calore, vengono mostrati farmaci per la colica renale, vale a dire il loro uso in qualsiasi forma di dosaggio: compresse o iniezioni. Se non c'è la possibilità di chiamare un medico nel prossimo futuro, puoi far fronte al dolore da solo somministrando iniezioni di anestetico per la colica renale acuta. Hanno effetti antinfiammatori, vasodilatatori, antispastici..

Medicinali usati durante un attacco:

  • "No-Shpa";
  • Drotaverina;
  • Baralgin;
  • "Ketorol";
  • "Spazmalgon";
  • "Analgin" insieme a "Diphenhydramine".

Al paziente deve essere prescritto riposo a letto, riposo completo. Se l'attacco viene facilmente interrotto, il paziente rimane in trattamento ambulatoriale e viene sottoposto a un corso che include i seguenti farmaci:

  • antibiotici e urosettici - "Fosfomicina", "Nitroxoline," Ceftriaxone ";
  • FANS - "Diclofenac", "Lornoxicam", "Drotaverin";
  • farmaci per migliorare la microcircolazione - "Trental", "pentossifillina".

La medicina tradizionale aiuterà ad alleviare il benessere e ridurre la gravità dei sintomi.

Modi popolari

Il trattamento domiciliare è quasi sempre integrato dalla medicina tradizionale. Con un approccio integrato, un medicinale per la colica renale sotto forma di tisane ha un effetto positivo e allevia le condizioni del paziente. I preparati a base vegetale e i preparati pronti con proprietà diuretiche e antisettiche possono essere acquistati in qualsiasi farmacia. Per il trattamento della colica renale, si consiglia di scegliere un medicinale a seconda della composizione del calcolo.

OssalatiUrataFosfatiTipo misto
KnotweedCrespinoPrezzemoloCoda di cavallo
WheatgrassFoglie e boccioli di betullaErba di San GiovanniMenta piperita
anetoBacche di mirtillo rossoMirtillo rossoRadice di calamo
Foglie di fragolaFoglie di ortica


I seguenti metodi sono considerati i più efficaci..

  • Un impacco caldo sulla zona dei reni da un decotto di avena aiuta ad espandere i dotti e facilita il movimento del calcolo lungo le vie escretorie, che accelera il suo rilascio.
  • Per eliminare le sensazioni dolorose, viene utilizzata una raccolta di camomilla, centaurea e salvia, presi in parti uguali. Prepara per 1 cucchiaino. in un bicchiere d'acqua bollente e bevi un cucchiaino ogni ora. Il corso del trattamento è di 2-3 mesi.
  • Un decotto di gemme di betulla, giovani germogli o foglie elimina i sintomi della colica. Bollire 8 cucchiai di materie prime in un litro d'acqua per 20 minuti. Dividi il volume risultante in 5 parti e prendi durante il giorno.

Spesso, per le coliche renali, è indicato il trattamento con farmaci come "Kanefron", "Cyston", "Urolesan".

Se si verificano sintomi di colica renale, le cure di emergenza possono fermare un attacco acuto, alleviare il dolore. Il calcolo si sposta nelle parti inferiori del sistema urinario e la sua scarica avviene naturalmente. Il paziente sperimenta un sollievo immediato e le sue condizioni tornano rapidamente alla normalità..

Metodi di sollievo dal dolore ospedaliero

Se la dimensione della pietra supera il diametro del lume dell'uretere, non può uscire da sola e il movimento lungo le vie escretorie è accompagnato da una serie di convulsioni. In questo caso si considera opportuna la degenza del paziente in ospedale..

Al momento del ricovero in clinica, il paziente viene esaminato e vengono determinate le dimensioni e il numero di calcoli. Questo fattore influenza la scelta dell'opzione di trattamento imminente..

La lotta contro la colica renale inizia sempre con la nomina di antispastici e antidolorifici. La scelta del farmaco è fatta dal medico. Con un attacco prolungato, il blocco della novocaina o l'introduzione a goccia di miscele medicinali complesse aiuta bene. Il più comune è un tale composto: "Platyphyllin", "Baralgin", glucosio. I contagocce sono spesso combinati con iniezioni di "Analgin", "Pipolfen" e l'assunzione di compresse "Diphenhydramine", "Promedol", "No-shpy", "Papaverina".

Se viene rilevato un processo infiammatorio nel corpo, al paziente viene prescritto un ciclo di terapia antibiotica, se ha una tendenza all'edema, è consigliabile prescrivere diuretici.

Note importanti

Se una persona sviluppa l'urolitiasi, i calcoli prima o poi inizieranno a muoversi lungo il tratto urinario, cercando di uscire. Le condizioni del paziente in questo caso dipenderanno dalle azioni di se stesso, così come dai suoi parenti. Puoi alleviare un attacco solo usando antispastici e analgesici. Ma senza eccezioni, tutti i medicinali hanno controindicazioni per l'uso e una serie di effetti collaterali, che sono descritti in dettaglio nelle istruzioni. Pertanto, prima di utilizzarlo, dovresti studiarlo attentamente..

Maggiore cautela dovrebbe essere esercitata dalle donne durante la gravidanza e l'allattamento, scegliendo per il trattamento solo quei farmaci i cui benefici sono sufficientemente alti e il rischio per il feto è ridotto al minimo il più possibile.

Overdose di farmaci antidolorifici

Gli analgesici per la colica renale devono essere assunti in conformità con la quantità e la frequenza specificate di farmaco. Se si ignorano queste raccomandazioni e l'eccesso non autorizzato del volume del farmaco, si verifica un sovradosaggio. A volte può apparire per caso se un paziente in uno stato di shock doloroso ha preso più pillole del normale.

I seguenti sintomi possono indicare un eccesso di anestetico nel corpo del paziente:

  • mal di testa;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • secchezza della mucosa orale;
  • eruzioni cutanee, prurito, edema di Quincke;
  • sovraeccitazione nervosa;
  • disturbi del ritmo cardiaco, tachicardia;
  • convulsioni, tremori degli arti;
  • violazione della coscienza: confusione, delirio, allucinazioni;
  • problemi gastrointestinali - nausea, vomito, diarrea.

Va ricordato che un sovradosaggio di droghe è una condizione pericolosa per la vita, quindi, quando compaiono uno o più dei suddetti sintomi, è necessario chiamare una squadra di ambulanze e non auto-medicare con mezzi improvvisati. Se si sviluppa una condizione critica, il paziente deve essere portato in un ospedale dove viene eseguita la terapia sintomatica, in casi estremi - plasmaferesi.

Effetto collaterale

Quando prescrive farmaci anestetici, il medico tiene conto, prima di tutto, delle condizioni del paziente e della durata dell'attacco. Ma indipendentemente dal gruppo, hanno tutti una serie di effetti collaterali..

I farmaci antinfiammatori e gli analgesici non steroidei possono causare queste reazioni:

  • irritazione della mucosa gastrointestinale;
  • deterioramento della funzionalità epatica o renale;
  • vertigini, sonnolenza o insonnia, mal di testa;
  • nausea, vomito, debolezza;
  • convulsioni, depressione respiratoria;
  • un disturbo emorragico che causa sanguinamento, perdita dell'udito, vista.

Gli effetti collaterali compaiono dopo aver assunto una grande dose di un farmaco o una miscela di farmaci, quando, senza attendere l'azione desiderata, il paziente assume un altro antidolorifico. Ciò è dovuto al desiderio di alleviare il dolore il prima possibile. Qualsiasi farmaco deve essere assunto con cautela, privilegiando i farmaci più sicuri e collaudati.

Controindicazioni per l'uso

Quando si fornisce cure di emergenza, è necessario tenere presente che qualsiasi rimedio che allevia il dolore può avere alcune controindicazioni. Prima di eseguire le manipolazioni necessarie a casa e utilizzare antidolorifici, va notato che non possono essere prescritti a persone che hanno i seguenti disturbi:

  • tendenza alle reazioni allergiche;
  • malattia microbica intestinale;
  • tubercolosi;
  • colite;
  • Morbo di Crohn;
  • ingrossamento dell'intestino tenue;
  • ipersensibilità a componenti di medicina.

Dovresti anche sapere che nei processi infiammatori, le manipolazioni termiche sono rigorosamente controindicate..

Prevenzione delle ricadute

La dieta è uno dei principi fondamentali su cui si basa la prevenzione della colica renale nell'urolitiasi. Durante i periodi di calma, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni.

  1. Bere una quantità sufficiente di liquido, includere il consumo alcalino nel regime di consumo (con calcoli di urato).
  2. Limita il consumo di carne, pesce, legumi e prodotti contenenti calcio: ricotta, latte.
  3. Rinuncia a spinaci, acetosa, pomodori, insalata verde.
  4. Assumi complessi vitaminici e minerali.
  5. Aumentare l'attività fisica per evitare l'accumulo di cristalli di sale nella pelvi renale.
  6. Vivi una vita sana.

Il paziente deve cercare di evitare l'esposizione a tali fattori:

  • correnti d'aria, ipotermia;
  • caffè, alcol;
  • infezioni urologiche e malattie virali;
  • lesioni nella posizione anatomica dei reni.

Ai fini della prevenzione, il paziente deve sottoporsi regolarmente a visite mediche, diagnosticare tempestivamente processi patologici nelle strutture dell'organo accoppiato e condurre una terapia adeguata. Se una persona è stata precedentemente diagnosticata con urolitiasi, allora deve seguire rigorosamente gli ordini del medico, anche seguendo una dieta.

Conclusione

L'autodiagnosi può esacerbare la situazione, poiché i sintomi caratteristici della colica renale possono indicare lo sviluppo di molte altre malattie. Certo, è necessario avere un'idea delle manifestazioni di un attacco acuto per fornire il primo soccorso in modo tempestivo e competente. È anche importante sapere quale analgesico aiuterà a fermare il dolore insopportabile e ad alleviare la condizione prima dell'arrivo del team medico.

Come alleviare il dolore nella colica renale: farmaci e metodi alternativi

La kalika renale è un sintomo di varie patologie del sistema urinario.

Può portare a gravi complicazioni, quindi è importante che i pazienti siano a conoscenza delle cause della patologia e dei metodi per fornire assistenza..

La patologia viene diagnosticata in persone di entrambi i sessi di qualsiasi fascia di età e nei bambini. Le donne incinte sono le più gravi.

Informazioni generali sulla malattia

La colica renale è una sindrome dolorosa parossistica intensa risultante da un'ostruzione acuta dell'uretere o del bacino.

I sintomi sono dovuti alla ridotta pervietà delle urine nel tratto escretore superiore.

Questa condizione provoca la compressione dei percorsi, la pressione aumenta, il che porta alla comparsa di edema del tessuto renale, allungamento della capsula dell'organo. Questi meccanismi fisiopatologici si manifestano con la colica renale.

Cause di occorrenza

Ci possono essere molti fattori provocatori. Hanno questo aspetto:

  • calcoli renali, il calcolo si muove lungo il tratto urinario, quindi si verifica un'ostruzione, che porta al dolore;
  • pielonefrite acuta o esacerbazione della forma cronica di questa malattia;
  • lesioni tumorali dei reni;
  • varie lesioni;
  • malattie concomitanti di altri organi della piccola pelvi o della cavità addominale.

In caso di patologia, predisposizione genetica, fattori occupazionali, sovraccarico fisico, assunzione di determinati farmaci, aumento della perdita di liquidi sono importanti.

La manifestazione del quadro clinico

I pazienti lamentano dolore acuto e intenso di natura spastica nella colonna lombare. I sintomi possono durare fino a 12 ore.

Il dolore può irradiarsi al perineo, lungo l'uretere, allo spazio intercostale e alla parte esterna della coscia. L'irradiazione dipende interamente dall'avanzamento del calcolo lungo le vie urinarie..

I pazienti si lamenteranno del frequente bisogno di urinare, in alcune situazioni - l'atto di defecazione. I processi stessi sono dolorosi.

La quantità di liquido rilasciato può essere scarsa o addirittura assente. I reclami di gonfiore e costipazione sono comuni. I pazienti tendono ad adottare una posizione che aiuterà ad alleviare la loro condizione..

Segni nei bambini

Nei bambini, specialmente quelli sotto i 10 anni, il centro del dolore è vicino all'ombelico. Hanno spesso vomito e febbre. I bambini si agitano.

Sintomi nelle donne in gravidanza

Nelle donne in gravidanza, la patologia di solito si verifica durante il 3 ° trimestre, quindi viene spesso scambiata per l'inizio del travaglio. Allo stesso tempo, la colica renale può provocare la contrazione uterina, che può portare a un parto prematuro. Questo risultato è indesiderabile perché c'è il rischio di complicazioni..

Metodi diagnostici

Durante la diagnosi, il medico deve raccogliere attentamente l'anamnesi e analizzare i reclami del paziente.

Viene eseguito un esame generale con la palpazione della cavità addominale, picchiettando sulla regione lombare (il dolore indica malattie degli organi urinari).

Sono prescritti metodi diagnostici di laboratorio: esami del sangue generali e biochimici, analisi generale delle urine e secondo il metodo Nechiporenko.

I pazienti vengono sottoposti a esami strumentali: radiografia, ecografia della cavità addominale e della piccola pelvi, urografia. Nelle situazioni più difficili, può essere prescritta la risonanza magnetica o computerizzata, nonché la laparoscopia diagnostica.

Tutte le tecniche sono necessarie per stabilire la causa esatta della colica renale. La diagnosi differenziale viene effettuata con varie malattie del tratto digerente (appendicite, colecistite e altre) e della piccola pelvi (annessite, gravidanza ectopica), organi del sistema cardiovascolare (infarto), ernia spinale e nevralgia intercostale.

Quando chiamare un'ambulanza

Chiamare un'ambulanza è necessario in determinate situazioni. Questo deve essere fatto alle seguenti condizioni:

  • nessun miglioramento entro 1-2 giorni;
  • il paziente ha un solo organo o gli viene diagnosticato un rene vago;
  • lamentele di vomito grave o febbre molto alta;
  • non c'è minzione;
  • il sintomo dà fastidio da 2 lati o è molto pronunciato a destra;
  • vale la pena chiamare un'ambulanza nei casi in cui la diagnosi di colica renale è in dubbio.

In tali situazioni, è meglio consultare immediatamente un medico..

Terapie

In questa condizione, il paziente necessita di assistenza rapida. Le tattiche sono determinate nei casi in cui non vi è dubbio che il paziente abbia una colica renale.

Antidolorifici a rapido sollievo

Prima di usare le medicine, dovresti calmare il paziente, metterlo a letto. Se non ci sono dubbi sulla diagnosi, è necessario applicare una piastra elettrica alla zona patologica.

Al paziente deve essere somministrata un'iniezione di un farmaco che combina un analgesico e un antispastico. Adatto a questo scopo:

  • Revalgin;
  • Baralgin (1 fiala).

Puoi usare Analgin in combinazione con Drotaverin (nel caso in cui non ci siano forme iniettabili, è consentito assumere 2 compresse di questi farmaci all'interno).

Ai pazienti di età superiore ai 15 anni vengono iniettati 2 ml di ciascun farmaco per via intramuscolare. Le fiale devono essere preriscaldate in mano. Per i bambini, il dosaggio viene calcolato in base al peso secondo le istruzioni..

È possibile iniettare 1 ml di ketoprofene per via intramuscolare o endovenosa. Il farmaco è disponibile in compresse con vari nomi commerciali. Se non ci sono iniezioni, si possono assumere 1-2 compresse per via orale (ciascuna contiene 10 mg di principio attivo).

In assenza dei suddetti farmaci, è consentito mettere sotto la lingua e sciogliere 1 compressa di nitroglicerina (la quantità del principio attivo è 0,25 mg).

etnoscienza

Nella medicina popolare ci sono anche tecniche per alleviare il dolore nella colica renale a casa. Vari impianti vengono utilizzati per il trattamento:

  1. Esiste la seguente tecnica: mescolare 1 cucchiaio di foglie di melissa, menta e fiori di camomilla in 200 ml di acqua. Dovresti bere 1 bicchiere al giorno.
  2. Puoi far bollire la radice di mora in 5 ml di acqua. Quest'ultimo dovrebbe evaporare della metà. Il brodo viene bevuto tre volte al giorno, 100 ml.
  3. Una bevanda dai mirtilli è utile. 2 cucchiai di questa pianta devono essere mescolati con la stessa quantità di radice di prezzemolo tritato, poligono e radice di calamo. I componenti vengono versati in un bicchiere d'acqua, bolliti per 10 minuti. Devi bere mezzo bicchiere di questo brodo 3 volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti.
  4. Un'altra ricetta è mescolare 2 cucchiai di ginepro, crespino, borsa del pastore, acciaio. A questi componenti vengono aggiunti 200 ml di acqua, fatti bollire per 25 minuti, quindi insistiti per 4 ore. Quindi il brodo deve essere filtrato. Bere una bevanda calda alla dose di 50 ml 4 volte al giorno prima dei pasti.
  5. Il brodo di betulla è usato per trattare le coliche renali. Per prepararlo, mescolate 2 cucchiai di foglie schiacciate di questo albero, la stessa quantità di sambuco nero, prezzemolo, lino e semi di rosa canina. La miscela risultante viene fatta bollire in 500 ml di acqua per 60 minuti. Il brodo viene infuso per lo stesso tempo. Bere mezzo bicchiere 3 volte al giorno prima di mangiare.
  6. Un modo semplice è preparare 1 cucchiaino di semi di lino in 200 ml di acqua bollita. Devi bere 100 ml ogni 120 minuti per 2 giorni. Se il sapore è sgradevole, puoi aggiungere altra acqua..
  7. Puoi anche preparare solo radici di rosa canina in una quantità di 20 g.Le piante vengono bollite in 200 ml di acqua per 15-20 minuti, dopodiché la miscela viene filtrata. Questi decotti si bevono 3 volte al giorno prima dei pasti, 100 ml..

Trattamenti tradizionali

Se l'uso di antispastici e analgesici non funziona, puoi usare il farmaco Pipolfen.

2 ml di questo agente devono essere iniettati per via intramuscolare in combinazione con una quantità simile di Analgin. Pipolfen ha un effetto ipnotico, il paziente si addormenterà, arriverà il completo rilassamento del corpo.

In tali situazioni, il farmaco Papaverine è adatto anche per l'iniezione intramuscolare, che ha un potente effetto antispasmodico e ipotensivo..

Basta 1 fiala (2 ml) del farmaco. Il farmaco viene utilizzato per il trattamento di bambini di età superiore a 6 mesi.

Nutrizione e dieta

Il rispetto di una dieta è uno dei componenti principali del trattamento di questa condizione patologica. I pazienti dovrebbero evitare cibi salati, fritti e in scatola.

È utile mangiare brodi leggeri, carne bianca, pesce bollito. Si consiglia di bere molti liquidi, soprattutto succo di mirtillo rosso. Puoi mangiare cereali, cetrioli, albicocche e pere, oltre a prodotti a base di latte fermentato.

Misure preventive

Per prevenire il verificarsi di coliche renali in futuro, i pazienti dovrebbero seguire una dieta, evitare l'ipotermia, bere grandi quantità di liquidi, proteggersi da varie infezioni e lesioni traumatiche.

Puoi bere vari preparati a base di erbe ogni sei mesi, che migliorano la funzione renale e hanno un effetto antisettico..

Conclusione

La colica renale è un sintomo spiacevole di alcune malattie del tratto escretore. Molto spesso, il quadro clinico è provocato dal passaggio di calcoli negli ureteri.

È inoltre necessario conoscere i metodi di prevenzione per evitare esacerbazioni in futuro..

Colica renale: sintomi e trattamento, pronto soccorso per alleviare il dolore

Il rischio di dolore varia in base all'età. La patologia meno comune si verifica nei bambini e negli adolescenti, un po 'più spesso negli anziani. Si nota un aumento dei sintomi all'età di 25-50 anni.

Le ragioni

Nella stragrande maggioranza degli episodi, la causa della colica renale è l'urolitiasi (urolitiasi). Quando si trovano calcoli nell'uretere, il sintomo si manifesta nel 97-98% dei pazienti, nel rene - nel 50-60%. In questo caso, la sconfitta può essere sia unilaterale che bilaterale.

Altre cause di colica renale:

  • pielonefrite;
  • neoplasia nel rene;
  • nefrotubercolosi;
  • danno d'organo (la compressione provoca uragematoma o coaguli di sangue);
  • malattie ginecologiche;
  • patologia retroperitoneale.

Inoltre, un attacco di colica renale può essere scatenato pizzicando l'uretere dall'esterno con lesioni estese o tumori degli organi pelvici..

Va anche notato un disturbo così raramente diagnosticato come un rene vago. Con questa malattia, un sintomo doloroso si manifesta a seguito della flessione delle vie urinarie e si fa sentire dopo aver camminato, tremando per la guida, il salto, lo sforzo fisico.

Fattori predisponenti:

  • predisposizione genetica;
  • impiego in industrie pericolose (negozi caldi, agitazione);
  • sport professionistici;
  • ipotermia frequente;
  • struttura anormale del tratto urinario;
  • disidratazione prolungata.

Il gruppo a rischio comprende le persone che sono dipendenti da cibi salati e aderiscono a una dieta proteica con una predominanza di varietà grasse di carne rossa.

Sintomi

Un classico attacco di colica renale inizia all'improvviso. Il suo aspetto è difficile da associare a tensione nervosa, attività vigorosa o altri fattori sfavorevoli..

Il segno principale della colica renale è un dolore acuto che dura da alcuni minuti a un giorno e con ostruzione persistente della pietra, che si trascina per una settimana.

Quando si trova un calcolo nella pelvi dell'organo, una sensazione spiacevole è localizzata nel terzo superiore della zona lombare. In questo caso, il dolore si irradia all'addome e all'ano, provocando la voglia di defecare. Se il blocco si verifica nell'uretere, si avverte disagio nella parte bassa della schiena e laterale dal lato interessato, mentre l'irradiazione è diretta lungo l'uretere fino ai genitali e all'inguine.

Spesso, un attacco di colica è accompagnato da frequenti viaggi in bagno e dolore all'uretra o anuria completa. Possono comparire altri sintomi di accompagnamento:

  • nausea e vomito;
  • debolezza, intossicazione generale del corpo;
  • vertigini;
  • perdita di conoscenza;
  • violazione della funzione motoria dell'intestino;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • diminuzione della frequenza cardiaca.


Poche ore prima dell'inizio della colica renale acuta, nelle urine compaiono torbidità e sangue. Dopo che l'attacco si è placato, la sindrome dolorosa persiste per un po 'di tempo, ma altre manifestazioni scompaiono rapidamente e il paziente si sente molto meglio.

Negli uomini

I sintomi della colica renale negli uomini possono imitare altre condizioni comuni. Ad esempio, con una lesione del lato destro, il dolore è localizzato sotto le costole inferiori nella regione del fegato o si diffonde sul lato destro dell'addome, creando l'aspetto dell'infiammazione dell'appendice.

Quando si trova una pietra all'interno della vescica, il disagio si irradia al glande ed è accompagnato da minzione frequente e dolorosa.

Tra le donne

I sintomi della colica renale nelle donne spesso assomigliano a un quadro di malattie ginecologiche: il dolore è localizzato nel terzo inferiore dell'addome, si irradia all'inguine e al pube, fa male alla parte bassa della schiena e lo stato di salute peggiora. Pertanto, per il gentil sesso, è necessaria un'analisi differenziata dei segni, che consente di separare la colica da malattie come rottura della tuba di Falloppio, torsione della gamba cistica, annessite o apoplessia ovarica.

La colica renale nelle donne nel terzo trimestre di gravidanza si manifesta con un forte dolore nella regione lombosacrale. I sintomi sono integrati da vomito, vertigini, che non porta sollievo e possibile perdita di coscienza.

Nei bambini

Gli attacchi di colica non si verificano tanto spesso nei bambini quanto negli adulti e di solito sono atipici. Molti errori medici sono associati a questo quando si effettua una diagnosi. Qual è il problema?

Il fatto è che in un bambino piccolo, il dolore non è localizzato nella regione lombare e nell'addome, ma chiaramente nell'ombelico. In questo caso, si osservano ulteriori sintomi:

  • vomito;
  • disfunzione intestinale;
  • gonfiore;
  • stipsi.

Il dolore nella colica renale non dura più di 25-30 minuti, a volte accompagnato da una temperatura di 37,0-37,2 ° C. I bambini in questo momento si comportano in modo molto irrequieto: gridano, piangono, corrono per la stanza, non permettono di toccare lo stomaco.

Quale medico cura la colica renale?

Quando appare un sintomo doloroso, puoi scegliere una delle due opzioni:

  • portare il proprio mezzo di trasporto al pronto soccorso dell'ospedale, dove c'è un nefrologo o un urologo;
  • Chiama un'ambulanza.

La seconda opzione è preferibile. Il team di operatori sanitari arrivato fornirà al paziente un supporto qualificato e lo porterà al reparto appropriato dell'ospedale.

Diagnostica

La diagnosi di colica renale viene solitamente eseguita in ospedale. Il medico conduce un sondaggio e un esame del paziente, identifica il quadro clinico caratteristico della malattia e prescrive i test necessari.

Dopo aver completato un esame visivo e fisico, il medico invia il paziente a misure diagnostiche:

  • analisi generale delle urine e del sangue;
  • radiografia normale dell'addome;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • urografia escretoria;
  • tomografia computerizzata.

Le donne devono essere indirizzate a un ginecologo per la consultazione. Questo aiuta ad escludere malattie acute della sfera genito-urinaria e prescrive un trattamento adeguato..

Primo soccorso

Un attacco di colica richiede un ricovero urgente. Prima dell'arrivo dell'ambulanza, il paziente deve essere messo a letto e rassicurato, quindi, se la natura del disagio è fuori dubbio, devono essere prese misure mediche di emergenza.

La cura urgente per la colica renale include:

  • prendendo antidolorifici. Può essere Baralgin, No-shpa o Analgin;
  • calore sul punto dolente - applicare una piastra elettrica rigorosamente sulla parte bassa della schiena (non sullo stomaco e non tra le gambe) o fare un bagno caldo. La procedura aiuterà ad alleviare i crampi e ad alleviare un attacco..

Se le pillole non aiutano e la persona continua a soffrire, il sintomo doloroso può essere rimosso con iniezioni. Revalgin viene somministrato ad adulti e adolescenti dopo 15 anni. Drotaverin (Noshpa) e Ketorolac danno un buon effetto analgesico..

Tutti i farmaci assunti e somministrati devono essere registrati e quindi espressi al medico. Il primo soccorso eseguito in modo competente per la colica renale può abbreviare il periodo di ospedale e in alcuni casi farne a meno..

Trattamento

Se il benessere del paziente lo consente e ci sono tutte le condizioni per lo svolgimento delle procedure mediche, il trattamento della colica renale può essere effettuato in regime ambulatoriale. Di solito le persone giovani e di mezza età ricorrono a questo tipo di terapia..

In ambiente ospedaliero, al paziente viene prescritto un regime di semi-riposo a letto, una dieta (tabella n. 10 o n. 6) e l'assunzione di analgesici.

Farmaci che aiutano ad alleviare la colica renale e alleviare gli spasmi:

  • Metamizolo sodico.
  • Ketorolac.
  • Diclofenac.
  • Drotaverina (No-shpa).
  • Papaverina.

I farmaci antidolorifici e gli antispastici per la colica renale dovrebbero essere raccomandati solo da un medico. Per un disagio prolungato che non risponde alla terapia orale, al paziente vengono prescritte iniezioni. Le iniezioni aiutano a far fronte rapidamente a un attacco e hanno meno controindicazioni.

Se la terapia farmacologica è inefficace, viene eseguita la cateterizzazione ureterale. A volte il sollievo della colica renale viene eseguito con l'aiuto del blocco della novocaina dei legamenti accoppiati dell'utero nelle donne e del cordone spermatico negli uomini.

Se il calcolo è troppo grande e non può uscire da solo, il paziente viene indirizzato per ureterolitotomia o drenaggio transrenale in combinazione con decapsulamento renale. Ma un metodo più moderno per sbarazzarsi delle pietre è la litotripsia: frantumare le pietre con gli ultrasuoni. L'operazione è meno traumatica e riduce il tempo trascorso in ospedale fino a 2-3 giorni.

Tutti i pazienti in trattamento ambulatoriale devono svuotare regolarmente la vescica in un vaso speciale ed esaminare l'urina per la fuoriuscita di sabbia o tartaro. Se l'attacco si verifica ripetutamente, compaiono nausea, vertigini e il benessere del paziente si deteriora bruscamente, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza e portarlo in ospedale.

Complicazioni

Il rischio di complicanze dipende dalla malattia sottostante, dalle condizioni iniziali del paziente e dall'adeguatezza delle misure adottate. Se il trattamento della colica renale è stato effettuato in modo analfabeta, all'urolitiasi si possono aggiungere pielonefrite acuta, stenosi ureterale, urosepsi e shock endotossico.

Prevenzione

La prevenzione della colica renale si basa sulla prevenzione dell'urolitiasi. Le seguenti misure aiuteranno ad evitare una malattia pericolosa:

  • una dieta equilibrata con una predominanza di vitamine A e D;
  • assunzione sistematica di complessi minerali con calcio;
  • limitare cibi salati e piccanti;
  • bere almeno due litri di acqua naturale al giorno;
  • trattamento tempestivo delle patologie nefrologiche.

Evitare l'ipotermia e qualsiasi lesione alla parte bassa della schiena. Se l'urolitiasi è già stata diagnosticata, il paziente deve seguire la dieta prescritta e tutte le raccomandazioni del medico.

La colica renale è un sintomo piuttosto grave che richiede assistenza medica qualificata. Ovviamente puoi provare ad alleviare la dolorosa condizione da solo, ma solo se la diagnosi non è in dubbio. In tutti gli altri casi, è meglio consultare immediatamente uno specialista..

Colica renale: cause, sintomi, trattamento e prevenzione

Metodi moderni ed efficaci di cure di emergenza per la colica renale presso EMC

  • Diagnosi e trattamento delle coliche renali 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • Diagnostica di emergenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, niente code e niente appuntamenti
  • Tutti i tipi di rimozione dei calcoli, inclusa la possibilità di un trattamento sicuro ed efficace della colica renale nelle donne in gravidanza
  • Medici altamente qualificati ci consentono di aiutare i pazienti anche nei casi più difficili
  • Il tempo di recupero più breve, comodo ospedale
  • Ulteriore trattamento delle malattie concomitanti presso la Clinica Urologica EMC
  • Sintomi
  • Colica renale nei bambini
  • Colica renale nelle donne in gravidanza
  • Trattamento
  • Le ragioni
  • A quale dottore andare
  • Diagnostica
  • Analisi ed esami
  • Complicazioni
  • Previsione
  • Riabilitazione e prevenzione
  • Primo soccorso
  • Dieta

Autore: Urologo, dottore in scienze mediche, professore, capo della clinica urologica, capo del dipartimento di urologia, EMC Medical School Nikolay Grigoriev

La colica renale è una sorta di esacerbazione dell'urolitiasi. Si verifica a causa di una forte violazione del deflusso di urina dal rene a causa della migrazione delle pietre. I calcoli renali che non ostruiscono il flusso di urina di solito non sono dolorosi. Nascono e crescono, raggiungendo spesso dimensioni molto grandi. Il dolore appare quando la pietra lascia il suo posto e inizia a muoversi con il flusso di urina. Tuttavia, le pietre piccole (4-6 mm) possono essere più inquietanti di quelle grandi. Una piccola pietra penetra facilmente nell'uretere, le cui pareti reagiscono a un oggetto estraneo con uno spasmo persistente, e questo porta a una forte violazione del deflusso di urina. Inizia la colica renale. Questa è una condizione molto grave e pericolosa. Se non cerchi urgentemente aiuto, sono possibili complicazioni, fino alla morte del rene.

EMC offre un servizio di emergenza per coliche renali 24 ore su 24. Gli specialisti aiuteranno ad alleviare rapidamente il dolore ed eliminare il rischio di possibili complicazioni.

Sintomi di colica renale

  • Dolore acuto al lato, nella parte bassa della schiena, che può irradiarsi all'addome, all'inguine, ai genitali. Il dolore è molto forte, crampi in natura, acuto, tagliente.
  • Nausea e vomito.
  • Minzione ritardata.
  • Impurità del sangue nelle urine.
  • Aumento della pressione sanguigna.
  • Il dolore non si attenua quando la posizione del corpo cambia.

Colica renale nei bambini

Più piccolo è il bambino, i sintomi locali meno distinti e quelli generali più pronunciati. La colica renale nei bambini piccoli si manifesta con una forte irrequietezza motoria, il bambino si precipita a letto, si torce le gambe, lamenta dolore in tutto l'addome senza una localizzazione esatta. L'addome è fortemente disteso, teso, compare vomito frequente, ritenzione urinaria, la temperatura aumenta.

I bambini più grandi hanno sintomi più tipici. Il bambino lamenta dolore nella regione lombare, che ha una direzione caratteristica lungo l'uretere fino alla regione iliaca, ai genitali e lungo la coscia. Con una posizione bassa della pietra, la colica è spesso accompagnata da frequenti minzioni dolorose con dolore che si irradia al glande e alle grandi labbra. Anche il vomito e la flatulenza di solito accompagnano un attacco..

La colica renale si verifica spesso sullo sfondo della piena salute del bambino, tuttavia, in caso di urolitiasi, precedente attività fisica, camminare, correre possono essere un fattore provocante. Un attacco di colica renale può durare da diverse ore a diversi giorni, la cessazione del dolore non indica recupero e, in assenza di diagnosi e trattamento adeguati, di solito ritorna dopo un po '. Gli attacchi frequenti influenzano negativamente la funzione renale e richiedono un trattamento immediato.

Nei bambini piccoli, la colica renale assomiglia sintomaticamente all'ostruzione intestinale, quindi è molto importante effettuare una diagnosi differenziale.

Colica renale nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, il carico sul corpo aumenta 2 o anche più volte. L'immunità si indebolisce, i processi metabolici cambiano, le malattie croniche possono peggiorare. Una delle malattie che spesso progrediscono durante la gravidanza è l'urolitiasi..
Oltre al forte dolore dovuto al ridotto deflusso di urina dal rene, vengono aggiunti alti rischi per la salute e la vita del bambino. Violazione dell'afflusso di sangue, carenza di ossigeno del feto, parto prematuro - una serie di complicanze dell'urolitiasi durante la gravidanza.
Le capacità diagnostiche dei medici in questo caso sono fortemente limitate, poiché non viene eseguita una radiografia pericolosa per il feto. Di solito, uno stent viene posizionato tra il rene e la vescica per l'intera durata della gravidanza. Lo stent consente all'urina di defluire dal rene bypassando il calcolo. La diagnosi e il trattamento completi sono possibili solo dopo il parto.

Questo metodo presenta svantaggi significativi. Primo, l'inconveniente. La presenza di uno stent porta a grave disagio e dolore. In secondo luogo, gli stent devono essere sostituiti dopo un certo periodo di tempo, perché possono fallire. Queste manipolazioni possono influenzare le condizioni del feto..

Trattamento dell'urolitiasi in EMC

Gli urologi della clinica EMC utilizzano un modo sicuro ed efficace per rimuovere i calcoli: la tecnica dell'endoscopia flessibile. Qualifiche e vasta esperienza, anche in primarie cliniche straniere, consentono ai medici EMC di eseguire questa operazione senza raggi X. Un altro vantaggio è che la manipolazione viene eseguita senza forature e tagli, il che garantisce il minimo tempo di recupero e un ottimo effetto estetico. Il vantaggio principale di questa tecnica è che i rischi per il nascituro sono notevolmente ridotti..

Cause di coliche renali

La colica renale non è una malattia indipendente. Questa è una complicazione di una serie di malattie:

  • urolitiasi,
  • infiammazione e lesione dei reni,
  • tubercolosi renale,
  • anomalie congenite,
  • neoplasie benigne o maligne,
  • reazioni allergiche accompagnate da edema degli ureteri,
  • Malattia di Ormond.

Le pietre si formano a causa di una violazione del metabolismo del sale. In primo luogo, un nucleo di cristallizzazione appare sotto forma di un accumulo di cristalli microscopici stabili. Nel tempo, sempre più sali si fissano sul nucleo, che formano la pietra. Le pietre crescono in modo asintomatico e si fanno sentire solo quando la pietra blocca il lume delle vie urinarie. La pietra blocca il lume dell'uretere e della pelvi renale, interrompendo il deflusso dell'urina e ferendo le pareti degli organi, causando coliche.

In caso di pielonefrite, si verifica desquamazione dell'epitelio renale, suppurazione e deposizione di fibrina, che può provocare il blocco del lume dell'uretere. Di conseguenza, si sviluppa una colica renale..

Lesioni al tessuto renale possono portare a sanguinamento e alla formazione di grumi di coaguli di sangue e tessuto cicatriziale che ostruisce le vie urinarie.

Con la tubercolosi del rene, si formano specifiche formazioni di granuloma tubercolare, masse simili a pus e l'epitelio del tessuto renale si stacca. Questi fattori insieme possono portare a difficoltà nel flusso di urina..

Le formazioni tumorali possono crescere nella cavità degli organi del sistema urinario o spremerle dall'esterno, aumentando, le formazioni chiudono il lume dell'uretere, che causa la colica renale.

Quando cercare assistenza medica per la colica renale

Se senti un dolore insopportabile nella regione lombare, accompagnato da uno dei suddetti sintomi, devi chiamare urgentemente l'ambulanza a casa o chiedere alla tua famiglia o ai tuoi amici di portarti al pronto soccorso e al pronto soccorso. La perdita di tempo può portare a complicazioni fino alla perdita di un rene, insufficienza renale cronica e persino alla morte del paziente..

L'automedicazione in questo caso è controindicata. Inoltre, se la colica renale si verifica per la prima volta, non è consigliabile assumere farmaci prima dell'arrivo di una squadra di ambulanze o di un esame medico, questo può complicare la diagnosi.

A quale medico rivolgersi per la colica renale

Se vieni al pronto soccorso, il medico di turno ti visiterà, prescriverà i test necessari per la diagnosi e, se necessario, inviterà l'urologo di turno a eseguire misure per ripristinare il deflusso di urina dal rene. Se chiami un'ambulanza, il medico effettuerà un esame a casa, la pre-diagnosi e la trasporterà in clinica per i suoi chiarimenti e il trattamento.

Diagnosi di malattie che causano coliche renali

Secondo gli studi, solo un quarto del numero totale di pazienti con sospetta colica renale viene diagnosticato con questa patologia. Pertanto, il compito del medico non è solo diagnosticare rapidamente e correttamente le condizioni del paziente, ma anche identificare la causa della colica renale. Perché oltre ad alleviare il dolore e rimuovere un calcolo, il paziente potrebbe aver bisogno di un trattamento per la malattia sottostante che ha causato la colica renale. Per fare questo, EMC ha tutte le possibilità: i propri laboratori diagnostici clinici, moderne apparecchiature diagnostiche di classe esperta, sale operatorie dotate delle più moderne tecnologie, un ospedale 24 ore su 24.

Malattie che possono essere confuse con la colica renale

Appendicite acuta. A causa della vicinanza dell'appendice all'uretere destro, questo è l'errore diagnostico più comune. Secondo le statistiche, il 40% dei pazienti con colica renale rimuove l'appendicite. La principale differenza tra l'appendicite è il tempo di insorgenza del vomito (con coliche, il vomito si verifica immediatamente, con appendicite molto tempo dopo l'inizio della malattia) e l'attività motoria del paziente (con appendicite, i pazienti giacciono relativamente calmi, con colica renale si muovono costantemente, cercando di prendere una posizione che allevia il dolore).

Colica epatica. La percentuale di errori diagnostici in questo caso è molto inferiore. La colica epatica è anche caratterizzata da dolore acuto e grave localizzato in un punto. Tuttavia, in caso di colica renale, il dolore si scioglie fino all'addome e ai genitali, con la colica epatica si diffonde fino al torace, alla scapola e alla spalla destra. Inoltre, c'è una chiara connessione tra coliche epatiche e disturbi della dieta, mentre la dieta non influisce sulla colica renale..

Pancreatite acuta. In generale, i sintomi sono simili, la differenza principale è che con pancreatite, cadute di pressione e colica renale, non cambia o aumenta leggermente.

Blocco intestinale. I sintomi simili alla colica renale sono gonfiore e flatulenza. La differenza principale è la natura del dolore. Con la colica renale, è costante e con ostruzione intestinale, crampi, a seconda della frequenza di contrazione dei muscoli intestinali. Un'altra differenza è che con l'ostruzione intestinale dovuta a peritonite, aumenta la temperatura elevata. Con la colica renale, la temperatura non supera i 38 ° C.

Aneurisma dell'aorta addominale. Come la colica renale, l'aneurisma può essere accompagnato da dolore addominale che si irradia alla regione lombare, gonfiore, nausea e vomito. La differenza principale è la pressione molto bassa nell'aneurisma.

Radicolite lombosacrale. È presente anche un dolore lombare grave e acuto, ma a differenza della colica, non c'è nausea, vomito o ritenzione urinaria. L'intensità del dolore con la radicolite cambia con un cambiamento nella posizione del corpo.

Infiammazione delle appendici. Spesso con questa malattia, il dolore si irradia alla parte bassa della schiena, ma la donna avverte dolore all'osso sacro e all'utero, che è facilmente diagnosticato dalla palpazione.

Analisi ed esami per coliche renali

La diagnosi di colica renale non è difficile e viene eseguita all'EMC il prima possibile. Di solito ci vuole circa un'ora dal momento in cui il paziente entra in clinica fino alla diagnosi finale e alla decisione sul trattamento chirurgico..

I passaggi diagnostici includono:

Vengono valutate le condizioni generali e le funzioni vitali: coscienza, respirazione, circolazione sanguigna (polso, frequenza cardiaca e respirazione, pressione sanguigna), presenza di irrequietezza motoria. Quindi palpazione dell'addome per escludere patologie chirurgiche acute. Durante la procedura, il medico rileva la presenza di cicatrici postoperatorie.

Il medico verifica quindi i principali sintomi della colica renale:

  1. Consultazione ed esame da parte del medico di pronto soccorso e dell'urologo.
    • sintomo di maschiatura (il paziente riferisce sensazioni dolorose durante la procedura di maschiatura) nell'area di localizzazione del dolore;
    • con l'aiuto della palpazione della regione lombare, il medico determina se il dolore è apparso sul lato interessato;
    • la presenza di sintomi associati: disuria, nausea, vomito, gas, feci, febbre.
  2. Analisi generale delle urine di emergenza, diagnosi rapida di microematuria (conta eritrocitaria elevata), esami del sangue (generale, biochimica). I valori normali dell'analisi delle urine non escludono la colica renale, indicano l'assenza di deflusso di urina da un rene bloccato.
  3. L'ecografia del sistema urinario è un esame iniziale ideale dei pazienti con colica renale. Non invasivo, veloce, portatile. L'ecografia rivela calcoli nel sistema calico-pelvico, nel segmento pelvico-ureterico e nell'uretere intramurale. L'ecografia transrettale e travaginale può rilevare i calcoli nell'uretere iuxtavesicale.
  4. TC del sistema urinario. La progressione della colica renale è irta di complicazioni pericolose e causa dolore al paziente. La TC viene eseguita per identificare la causa del calcolo e viene eseguita senza contrasto. Questo metodo viene utilizzato anche in situazioni controverse quando la causa di alcuni sintomi non è chiara e prima dell'operazione per chiarire la localizzazione della pietra..

Urolitiasi come una delle cause più comuni di colica renale

L'urolitiasi è una malattia comune che colpisce il 5-15% della popolazione. Circa la metà del numero totale di pazienti è suscettibile alla riformazione di calcoli, pertanto, una prevenzione competente e l'aderenza alle raccomandazioni sono di grande importanza. Più del 70% delle coliche renali viene diagnosticato tra i 20 ei 50 anni, due volte più spesso negli uomini che nelle donne.

Esistono numerosi prerequisiti per la formazione di pietre:

  • Volume di urina insufficiente. Se il corpo non produce più di 1 litro di urina al giorno, diventa più concentrato, può ristagnare, il che porta alla sua sovrasaturazione con soluti e, di conseguenza, alla formazione di calcoli.
  • Ipercalciuria. Questa condizione può essere dovuta a un aumento dei livelli di calcio nel sangue, ipervitaminosi D, iperparatiroidismo e consumo di cibi ricchi di proteine. L'ipercalciuria aumenta la concentrazione di sali di calcio nelle urine, con conseguente formazione di cristalli. Circa l'80% dei calcoli renali contiene calcio.
  • Alti livelli di acido urico, ossalati, sodio urato o cistina nelle urine. Questa composizione urinaria è una conseguenza di una dieta ricca di proteine, sali e ossalati, nonché di una possibile malattia genetica che causa una maggiore escrezione.
  • Un'infezione causata da batteri che abbattono l'urea. Abbattono l'urea aumentando la concentrazione di ammoniaca e fosforo, che promuove la formazione e la crescita dei calcoli.
  • Livello insufficiente di sali di acido citrico nelle urine. Il loro ruolo è abbassare l'acidità delle urine e rallentare la crescita e la formazione dei cristalli. Il livello ottimale di sali di acido citrico nelle urine è compreso tra 250 mg / la 300 mg / l.
  • Obesità, ipertensione, diabete mellito. Tutte queste malattie contribuiscono alla formazione di calcoli renali e alla comparsa di coliche renali..

Complicazioni della colica renale

La colica renale è un segnale che nel corpo è in corso un pericoloso processo patologico che richiede un trattamento.

Le complicazioni più comuni:

  1. Shock doloroso. Si verifica con dolore acuto e grave, di conseguenza, i sistemi nervoso, respiratorio e cardiovascolare soffrono. La condizione può essere pericolosa per la vita.
  2. Pielonefrite - infiammazione del bacino e parenchima del rene.
  3. L'urosepsi è una complicazione a seguito di un processo infettivo e infiammatorio negli organi genito-urinari. Condizione pericolosa per la vita.
  4. Ritenzione urinaria prolungata: l'incapacità di svuotare completamente la vescica a causa del flusso di urina alterato.
  5. La pionefrosi è un processo purulento distruttivo all'interno del rene.
  6. Nefrosclerosi: sostituzione del parenchima renale con tessuto connettivo, che interrompe la funzione del rene e porta alla completa atrofia dell'organo.
  7. L'idronefrosi è un ingrossamento della pelvi renale dovuto a un deterioramento del deflusso di urina, che porta a una diminuzione della vitalità degli organi.
  8. Restringimento dell'uretra.

Prognosi per colica renale

Con un trattamento tempestivo dopo l'inizio dei primi sintomi, la prognosi è favorevole. In molti modi, l'esito della malattia dipende dall'età, dalla gravità della malattia sottostante e dalla salute generale del paziente..

Antidolorifici per le coliche renali

La colica renale è accompagnata da un dolore lancinante. È possibile liberare il paziente da loro solo con l'aiuto di farmaci..

  • Antispastici per via endovenosa.
  • Somministrazione endovenosa di analgesici.

Gli antispastici alleviano lo spasmo rilassando la muscolatura liscia degli ureteri e della vescica.

Gli analgesici per la colica renale vengono utilizzati solo quando la diagnosi è confermata. Gli analgesici possono disturbare il quadro clinico e complicare l'ulteriore diagnosi. In alcuni casi, è possibile utilizzare farmaci antidolorifici narcotici.

Trattamento della malattia che causa la colica renale

Il medico redige un piano di cura personalizzato a seconda della malattia che ha provocato la colica renale e dello stato di salute generale del paziente.

  • Blocco dell'uretere. Vengono utilizzati farmaci (la pietra si dissolve o viene escreta da sola). Se la terapia farmacologica non è possibile, viene utilizzata la litotripsia a distanza (metodo non invasivo di frantumazione dei calcoli) o la rimozione endoscopica dei calcoli attraverso una piccola puntura.
  • Nefroptosi (piegamento dell'uretere quando il rene scende). Nelle fasi iniziali si consiglia al paziente di indossare una fasciatura per ridurre il rischio di spostamento del rene e di eseguire esercizi specifici per rafforzare la struttura muscolare. Se queste misure sono inefficaci, viene utilizzato un metodo chirurgico per ripristinare la posizione fisiologica del rene..
  • Restringimento (restringimento) dell'uretere. Corretto solo dall'operazione. In EMC, viene eseguita utilizzando metodi endoscopici o robot assistiti minimamente traumatici. Forniscono un trauma minimo ai tessuti circostanti e un rapido recupero del paziente. In casi difficili, viene eseguita la plastica dell'uretere.
  • Tumori benigni e maligni della cavità addominale. In questo caso viene eseguito anche un trattamento chirurgico. In caso di cancro, può essere utilizzata una combinazione di metodi: chirurgia, radioterapia e chemioterapia.

Trattamento ambulatoriale per la colica renale

Con un lieve decorso di colica renale, buona salute e stato di salute del paziente, è possibile un trattamento conservativo a domicilio con monitoraggio regolare in clinica.

La terapia farmacologica viene somministrata per alleviare il dolore e l'ostruzione. Il compito principale è alleviare la sindrome del dolore, il secondo stadio è la rimozione della pietra.

Di norma, nella colica renale, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati per trattare la sindrome del dolore di varia gravità. Questi farmaci riducono la pressione nella pelvi renale e nell'uretere, fornendo quindi un effetto analgesico a lungo termine.

Se la terapia farmacologica non funziona, viene utilizzato il blocco terapeutico.

Come terapia aggiuntiva, vengono utilizzate procedure termiche sull'addome e sulla parte bassa della schiena, bagni caldi (temperatura dell'acqua 37-39 ° C). È importante ricordare che le procedure termiche sono controindicate per macro e microematuria, tumori di qualsiasi localizzazione, insufficienza cardiovascolare e pazienti anziani.

Quando un calcolo entra nell'uretere, l'obiettivo principale è stabilire un deflusso di urina e prevenire un aumento della pressione nel rene. Esistono diversi modi, a seconda della posizione della pietra, della sua struttura e dimensione..

C'è un altro metodo, che non viene utilizzato in EMC a causa della sua bassa efficienza. Questo è un metodo di frantumazione ambulatoriale: litotripsia extracorporea ad onde d'urto. La pietra viene "spezzata" in diversi piccoli pezzi, che vengono escreti indipendentemente nelle urine. Questo è un metodo di trattamento minimamente invasivo, ma non garantisce che la pietra si spezzerà in piccoli pezzi; è impossibile determinare quando i frammenti andranno via, se questo processo sarà accompagnato da coliche renali ripetute o meno. Questo è il motivo per cui questa tecnica viene attualmente sostituita dall'endoscopica. Quando la rimozione delle pietre avviene sotto controllo visivo ed è garantito per distruggere le pietre ed estrarne i frammenti.

Riabilitazione e prevenzione delle coliche renali

Raccomandazioni preventive generali: alimentazione equilibrata e nutriente, aderenza al regime di consumo, limitazione dell'assunzione di sale, consumo moderato di alcol.

Patogenesi

Fase acuta.

Insorgenza improvvisa e inaspettata di un attacco, talvolta preceduta da un crescente disagio nell'area dei reni. A volte la colica renale si scatena camminando, facendo jogging, attività fisica, stress, trovandosi in un clima caldo, eccesso di cibo, ma può anche verificarsi sullo sfondo di un completo riposo.

L'intensità del dolore dipende dalla causa che lo ha causato e dallo stato del sistema nervoso del paziente. Nella maggior parte dei casi è presente un forte dolore. Questo di solito è un forte dolore da taglio nella regione lombare o nell'ipocondrio.

Il dolore aumenta rapidamente, raggiungendo un picco entro 1-2 ore (in alcuni casi, 5-6 ore dopo l'esordio). L'intensità del dolore dipende da:

  • il grado e il livello di ostruzione (una piccola pietra che si muove lungo l'uretere può causare molta più sofferenza di un calcolo che giace immobile nell'uretere),
  • caratteristiche del calcolo,
  • soglia del dolore del paziente,
  • il tasso di occorrenza e il grado di aumento della pressione idrostatica nell'uretere prossimale e nella pelvi renale.

Una caratteristica del dolore si sta diffondendo lungo l'uretere fino all'iliaca, all'inguine, ai genitali, alla coscia. L'irradiazione del dolore diminuisce con il movimento della pietra, che il più delle volte si ferma nei punti di restringimento fisiologico dell'uretere.

Nelle prime 1,5-2 ore dopo l'inizio dell'attacco, il paziente si comporta in modo irrequieto, si precipita a letto alla ricerca di una posizione che allevia il dolore, ma nessuna delle posizioni porta sollievo.

Il dolore non è limitato all'area dei reni. Le strette connessioni del plesso renale e solare danno origine a sintomi di tipo gastrointestinale: nausea e vomito, gonfiore, paresi intestinale, dolore addominale diffuso.

L'ematuria è anche un sintomo caratteristico della colica renale..

Fase costante.

Il dolore raggiunge la sua massima intensità e può essere permanente. La fase di solito dura 1-4 ore, in alcuni casi più di 12 ore. È durante questa fase che la maggior parte dei pazienti viene ricoverata in ospedale..

Fase finale.

Dura 1,5–3 ore, durante le quali il dolore diminuisce gradualmente (o spontaneamente). Dopo che le crisi sono cessate, il dolore alla schiena sordo persiste, ma il benessere del paziente migliora in modo significativo.

Classificazione

Convenzionalmente, esistono diversi tipi di coliche renali..

Per localizzazione del dolore principale

  • Lato sinistro
  • Lato destro
  • Bilaterale

Dal tipo di patologia

  • Primo emergente
  • Ricorrente

A causa del verificarsi

  • Sullo sfondo dell'urolitiasi
  • Sullo sfondo della pielonefrite
  • Sullo sfondo della crescita del tumore addominale
  • Sullo sfondo del sanguinamento renale
  • Sullo sfondo di patologie vascolari nello spazio perirenale
  • Sullo sfondo di una causa non specificata

Cause di coliche renali

  • Assunzione di liquidi inadeguata
  • Predisposizione genetica alle malattie del sistema genito-urinario
  • Attività fisica eccessiva
  • Malattie del sistema genito-urinario nell'anamnesi
  • Malattie sistemiche del tessuto connettivo
  • Processi infettivi nel sistema genito-urinario
  • Malattie oncologiche degli organi urinari
  • Pielonefrite acuta o cronica
  • Tubercolosi renale
  • Infarto renale
  • Trombosi venosa renale o embolia

La causa più comune di colica renale è l'urolitiasi. Il rischio di sviluppare coliche è aumentato nei pazienti più anziani.

Sintomi di colica renale nelle donne

Nelle donne, il sintomo doloroso con colica renale spesso passa dalla zona lombare all'inguine, al lato interno di una delle cosce e ai genitali. Inoltre, le donne spesso notano una sensazione di dolore acuto nella vagina. Nelle donne, è importante eseguire tempestivamente la diagnostica differenziale con patologie ginecologiche con sintomi simili. Ad esempio, con tubi uterini rotti.

Altri sintomi comuni di colica renale nelle donne:

  • Interruzione del ciclo mestruale
  • Pressione sanguigna instabile
  • Impulso rapido
  • Svenimento
  • Aumento della sudorazione

Sintomi della colica renale negli uomini

Negli uomini, un forte dolore da taglio si diffonde rapidamente attraverso l'uretere all'addome inferiore e ai genitali. Spesso si notano sintomi nel glande, in alcuni casi il dolore è presente nel perineo e nella regione anale. Gli uomini hanno maggiori probabilità di sentire il bisogno di urinare. Difficoltà e minzione dolorosa.

Trattamento delle coliche renali

L'obiettivo principale del trattamento è normalizzare il flusso di urina, prevenire l'accumulo di pressione nei reni e rimuovere i calcoli. La scelta della tecnica dipende dalla posizione della pietra, dalla sua struttura e dimensione:

  • Trattamento non chirurgico dei calcoli renali e ureterali - litotrissia extracorporea ad onde d'urto. L'essenza del metodo consiste nel frantumare la pietra in piccoli pezzi usando un'onda d'urto ed espellerla insieme all'urina dal corpo. Al momento non è utilizzato in EMC a causa della sua bassa efficienza.
  • Rimozione di una pietra attraverso l'uretra senza incisioni e punture (litotripsia da contatto). Il metodo è indicato se la pietra si trova nella parte inferiore e centrale dell'uretere.
  • Micro puntura nella regione lombare (litotripsia percutanea o percutanea): il medico ricorre a questo metodo se la dimensione del calcolo è superiore a 8 mm ed è localizzata nel rene o nella parte superiore dell'uretere.

Pronto soccorso prima dell'arrivo dell'ambulanza

Un pronto soccorso tempestivo e adeguato per la colica renale può alleviare in modo significativo le condizioni del paziente.

A casa, puoi prendere no-shpy o puoi prendere antispastici con un effetto analgesico più forte, ad esempio baralgin o tempalgin. Questi farmaci possono essere assunti in caso di coliche renali ripetute o in pazienti con questa patologia..

Se la colica renale si verifica per la prima volta sullo sfondo di una salute completa, non è consigliabile assumere i farmaci da soli prima dell'arrivo dei medici, poiché riducono la gravità dei sintomi, il che può complicare la diagnosi e la localizzazione del focus del dolore nel corpo.

In ogni caso, è importante non ritardare la visita dal medico. La colica renale può essere pericolosa per la vita.

Dieta per coliche renali

  • Si consiglia di limitare il più possibile il contenuto calorico della dieta quotidiana. È necessario escludere cibi grassi e cibi contenenti una grande quantità di carboidrati.
  • Riduci al minimo l'uso di cibi salati. Il sale trattiene i liquidi nel corpo, aumentando lo stress sugli organi interni. In alcuni casi, è necessario abbandonare completamente il sale..
  • Non mangiare cibi pesanti e difficili da digerire. Mangia carne e pesce in umido, bolliti o al forno. L'opzione ideale sono i piatti al vapore. Questa tecnologia preserva le sostanze utili.
  • Escludere dalla dieta gli alimenti che provocano flatulenza: legumi, cavoli, carni affumicate, succhi, bevande gassate, latticini, uva, pere, ecc..
  • Si consiglia di non utilizzare cipolle e aglio, oltre a spezie. Contengono oli che possono causare crampi.
  • Escludere le bevande alcoliche.

! Chiama immediatamente un'ambulanza se compaiono i sintomi della colica renale.!

Numero di telefono dell'ambulanza EMC +7495 933 6655.

Il costo di una chiamata all'interno della tangenziale di Mosca è di 240 euro, fuori dalla tangenziale di Mosca (fino a 10 km) - 281 euro, fino a 30 km - 366 euro. Il pagamento viene effettuato in rubli al tasso di cambio della Banca Centrale il giorno del pagamento.