Come curare la vescica a casa?

A causa delle caratteristiche fisiologiche dell'uretra, l'uretra nelle donne è più larga e più corta rispetto alla struttura maschile. Questo rende più facile per le infezioni entrare nella vescica..

La malattia interrompe il normale ritmo della vita, da cui diminuisce l'attività mentale e fisica, diventa impossibile muoversi in modo indipendente.

Cause e sintomi della patologia

Questa malattia può manifestarsi nelle donne di qualsiasi età. La causa principale della cistite è l'ipotermia e vari fattori come:

  • movimento limitato;
  • l'uso di cibi piccanti, grassi e fritti;
  • trattamento indipendente o incompleto di malattie ginecologiche o sessualmente trasmissibili;
  • malattie croniche;
  • mancanza di sonno;
  • dieta impropria;
  • stress costante.

I sintomi comuni della cistite sono:

Com'è la terapia della malattia?

Come curare rapidamente la vescica a casa, considera di seguito.

Trattamento farmacologico

Questa terapia ha lo scopo di eliminare i sintomi negativi della malattia della vescica. Il medico curante può prescrivere:

  • antibiotici;
  • uro fosse settiche;
  • antispastici.

La prescrizione di farmaci dipende dai sintomi espressi e dalla forma della malattia. In casi frequenti, la manifestazione della cistite è associata alla flora batterica, pertanto vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro..

I farmaci antibatterici sono efficaci, che possono combattere la malattia e distruggere le specie di E. coli, che è anche la causa dei problemi alla vescica. Questi includono:

Vengono utilizzati anche rimedi a base di erbe medicinali. Non provocano allergie, non danneggiano la microflora intestinale e vaginale. Questi sono farmaci come:

  • Cyston;
  • Kanephron;
  • Krenfors;
  • Fitolisina;
  • Monurel.

Questi farmaci sono più efficaci nel trattamento complesso.

Con l'aiuto di analgesici (antispastici), i sintomi di minzione frequente, dolore e crampi vengono rimossi:

  • Dratoverin;
  • Papaverina;
  • No-shpa.

I farmaci antinfiammatori hanno un effetto positivo nel trattamento della vescica:

  • Ibuprofene;
  • Faspik;
  • Ibuklin.

Sono indispensabili per l'alta temperatura corporea e i sintomi gravi della malattia..

Quando si tratta la vescica con antibiotici, vengono sempre prescritti probiotici per aiutare a ripristinare la microflora e ridurre la recidiva della malattia:

  • Rio flora Immuno;
  • Linex;
  • Hilak Forte;
  • Acipol.

Trattamento con metodi popolari

Per migliorare l'effetto del trattamento della vescica a casa, è possibile aggiungere ricette popolari ai farmaci che aiutano bene ad alleviare l'infiammazione della vescica:

  1. Puoi alleviare la sindrome del dolore usando tamponi con unguento Vishnevsky, eseguire la procedura per due settimane.
  2. Puoi alleviare il dolore nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena con una piastra elettrica o una borsa dell'acqua calda. Si adattano a luoghi inquietanti..
  3. Bagni con camomilla, celidonia, calendula. L'erba viene prodotta e versata in un secchio, è necessario sedersi sul vapore per 20 minuti, avvolgere una coperta intorno alla parte bassa della schiena, è necessario fare il bagno per una settimana. Puoi anche riscaldare il mattone, anche metterlo in un secchio e coprire, attendere 15 minuti.
  4. Lavare (irrigare) la vagina con una soluzione di camomilla.
  5. Fare un bagno con olio di tè (10 gocce per bagno, sedersi per 15 minuti).

Trattamento a base di erbe

Le erbe aiutano anche ad alleviare l'infiammazione, le sindromi dolorose ed eliminare la fonte della malattia. Ecco alcune ricette:

  1. Brodo di asclepiade. 3 cucchiai. l. le erbe vengono versate in 0,5 litri. acqua calda, incartata per un'ora, poi filtrata e bevuta come il tè. Quando prendi un decotto, il colore dell'urina può cambiare, ma non aver paura, dopo un po 'acquisirà un colore normale.
  2. Seta di mais. Sono preparati sotto forma di tè, possono essere usati con il miele.
  3. Decotto di semi di aneto. 1 cucchiaio. l. i semi vengono versati 200 g. acqua, far bollire il liquido a fuoco basso per cinque minuti. Filtrare e consumare 0,75 grammi prima dei pasti, 3p. in un giorno.
  4. Vodokras. 1 cucchiaio. l. erbe aromatiche e versato con 250 grammi di acqua bollente. Insistere 2 ore, filtrare e bere 50 grammi. prima di mangiare. Il decotto rimuove l'infiammazione nell'uretra e nella pelvi renale.

Dieta

L'obiettivo fondamentale di una corretta alimentazione per questa malattia è il "lavaggio" della vescica e delle vie urinarie. Per questo, i prodotti devono avere un effetto diuretico in modo che non si sviluppi l'irritazione della mucosa. Uso abbondante obbligatorio di acqua - 2,5 litri al giorno. Alimenti da mangiare durante il trattamento della cistite:

  • bevande e succhi di frutta;
  • acqua minerale cloruro-calcio;
  • verde, nero, tisane, senza zucchero;
  • frutta e verdura fresca;
  • prodotti a base di latte fermentato (il consumo dipende dalla forma della malattia);
  • miele;
  • cereali integrali, crusca;
  • olio d'oliva;
  • pinoli.

Complicazioni

La causa principale delle complicanze è la terapia scorretta e prematura. La maggior parte delle donne rimuove i sintomi preoccupanti da sola, completamente senza pensare alle conseguenze. Va bene se la forma della malattia risulta essere non batterica e virale, ma una cistite ordinaria.

Azioni preventive

Affinché la manifestazione della malattia della vescica spesso non sia disturbante, prova a seguire semplici misure preventive:

  1. Cerca di non appoggiarti a cibi piccanti, salati, fritti, acidi, questi cibi irritano la mucosa della vescica.
  2. Riduci l'assunzione di caffè, alcol e bevande gassate.
  3. Indossa biancheria intima realizzata con tessuti naturali.
  4. Indossare indumenti appropriati per la stagione e il tempo che coprano la parte bassa della schiena.
  5. Usa prodotti intimi con ingredienti naturali.
  6. Non trattenere la voglia di urinare.
  7. Pratica una buona igiene.
  8. Bevi più acqua.
  9. Il movimento è necessario per una buona funzionalità renale. Per il lavoro sedentario, prova a fare una pausa di quindici minuti alzandoti per fare un po 'di esercizio o semplicemente per camminare.

Le misure di prevenzione sono molto semplici ea basso costo, quindi la malattia è sempre più facile da prevenire che da curare.

"Infiammazione della vescica: cos'è questa malattia e come viene trattata?"

4 commenti

La vescica è un organo muscolare elastico cavo la cui funzione è quella di immagazzinare ed espellere l'urina. Dall'interno, le sue pareti sono rivestite di epitelio. Varie infezioni provocano l'infiammazione della vescica, i cui sintomi e trattamento sono discussi in questo articolo..

L'infiammazione della vescica è chiamata cistite. Il disturbo è caratterizzato da un'insorgenza inaspettata e sintomi vividi che causano forti dolori e disagio. Insieme ai cambiamenti patologici nelle pareti dell'organo, le sue funzioni sono interrotte.

Nelle donne, la cistite viene diagnosticata molto più spesso che negli uomini. Le ragioni di ciò sono un'uretra corta e patologie infiammatorie degli organi genitali situati vicino al sistema urinario. Un ulteriore fattore è un alto rischio di infezione durante le mestruazioni e nel periodo postpartum.

Pericolo di malattia

Senza un'adeguata terapia, l'infiammazione della vescica è pericolosa per le sue complicanze:

  • pielonefrite;
  • ristagno e formazione di calcoli;
  • incontinenza urinaria;
  • Reflusso vescico-ureterale (l'urina torna ai reni)
  • escrezione di sangue con urina e anemia da carenza di ferro.

La cistite cronica può trasformarsi in forme pericolose: necrotiche e cancrenose. Tali condizioni sono irte di intossicazione generale e peritonite, l'unico aiuto per il quale è un intervento chirurgico urgente..

Le cause dell'infiammazione

Più spesso, i microrganismi opportunisti - batteri streptococchi e stafilococchi, Escherichia coli - sono i responsabili dell'infiammazione delle pareti della vescica. Esibiscono attività patogena sotto l'influenza di alcuni fattori:

  • ipotermia;
  • indebolimento dell'immunità;
  • mancanza di vitamine, sostanze nutritive;
  • infezione virale;
  • stress e stanchezza cronica.

Meno comunemente, la causa sono i microrganismi patogeni che infettano il sistema genito-urinario: clamidia, micoplasma, fungo Candida, Trichomonas e altri.

L'infiammazione della vescica nelle donne viene diagnosticata più spesso all'età di 25-45 anni. Spesso la malattia disturba durante la menopausa e nel periodo postmenopausale. Ciò è dovuto ai cambiamenti ormonali e all'indebolimento delle difese del corpo della donna, alla presenza di malattie infettive e infiammatorie di lunga data nella piccola pelvi.

Per la natura del corso, la cistite è acuta e cronica. Il primo dura fino a due settimane, mentre lo strato mucoso e sottomucoso è interessato, i sintomi sono luminosi. I reni e gli ureteri non sono interessati, non ci sono patologie concomitanti provocanti. L'infiammazione cronica si verifica in modo latente o con ricadute periodiche, mentre l'infiammazione colpisce anche lo strato più profondo: il muscolo.

I primi sintomi di infiammazione della vescica

Come riconoscere i primi segni?

Le prime manifestazioni compaiono all'improvviso, 2-4 ore dopo l'esposizione a un provocatore, ad esempio ipotermia o grave stress.

  • dolore acuto sopra il pube nell'addome inferiore;
  • urgenza frequente e produzione di urina molto dolorosa;
  • la palpazione dell'area sovrapubica provoca dolore.

Più spesso c'è il desiderio di urinare e più acuto è il dolore, più intensa è l'infiammazione nella vescica..

Manifestazioni successive

Nella forma acuta, i sintomi compaiono all'improvviso: questi sono segnali frequenti per urinare, bruciore e crampi dolorosi durante lo svuotamento della vescica. Le forme gravi di cistite costringono a urinare quasi ogni mezz'ora, esaurendo una persona.

L'urina acquisisce un odore putrido, in essa è distinguibile il pus sotto forma di fiocchi o inclusioni mucose. Alla fine dell'atto di minzione, viene spesso rilasciato un po 'di sangue: questo è un segno di danno alla mucosa. Il dolore può essere presente tutto il tempo, non solo quando si va in bagno.

La temperatura nella forma acuta non supera i 38 ° C. Sale a 39-40 ° C se l'infezione è passata ascendendo ai reni. In questo caso, si verificano brividi e nelle urine si trovano batteri, cellule dell'epitelio mucoso e molti leucociti.

Segni di infiammazione della vescica nelle donne nel periodo postpartum:

  • ritardare l'atto di minzione, nonostante il desiderio di urinare;
  • dolore e bruciore alla fine dello svuotamento;
  • colore nuvoloso dell'ultima porzione di urina;
  • la temperatura è normale, il livello dei leucociti nelle urine è moderato.

I segni di cistite acuta scompaiono in 8-12 giorni. Se, dopo questo tempo, i sintomi non si attenuano, allora c'è una patologia provocante della sfera genito-urinaria. Per prevenire lo sviluppo di cistite cronica, fissare immediatamente un appuntamento con un urologo. È inoltre importante che una donna venga esaminata da un ginecologo.

I sintomi della forma cronica sono simili a quelli dell'infiammazione acuta, ma molto meno pronunciati. In questo caso, l'urina contiene muco, la reazione è alcalina. L'infiammazione si diffonde spesso ai reni e ai linfonodi.

È facile confondere le manifestazioni della cistite con i sintomi della pielonefrite, poiché sono molto simili. Per fare una diagnosi accurata, è importante consultare un medico e superare un test delle urine, uno striscio dall'uretra per determinare il DNA dell'agente patogeno. Nella diagnosi differenziale, l'ecografia degli organi genito-urinari, l'esame per la presenza di infezioni a trasmissione sessuale e l'analisi della microflora vaginale aiutano.

Trattamento: droghe e rimedi popolari

Come trattare l'infiammazione della vescica? Ciò è determinato dalla causa, dalla forma e dalla gravità della malattia. Nel trattamento di casi non complicati vengono utilizzati metodi conservativi (antibiotici e altri farmaci). Nei casi avanzati, ricorrono al trattamento chirurgico.

Nei primi giorni vengono mostrati il ​​riposo a letto e il rifiuto del rapporto sessuale. Puoi essere curato a casa: una persona viene ricoverata in ospedale per cistite emorragica, ritenzione urinaria acuta e dolore che non può essere alleviato.

La principale terapia farmacologica per l'infiammazione acuta comprende:

  1. Assunzione di antibiotici, prescritti solo da un medico in base ai risultati di un esame microbiologico. Il farmaco antimicrobico è integrato con un agente della serie nitrofuran o sulfonamide.
  2. Riduzione dello spasmo con antispastici - No-shpy in compresse o somministrazione sottocutanea di soluzione di papaverina (2%).

Le procedure termiche aiutano ad eliminare il dolore: bagni seduti con un decotto di corteccia di quercia, salvia, farfara, camomilla o applicazione di una piastra elettrica nell'area appena sopra il pube. L'acqua dovrebbe essere calda, non bollente. Il blocco della novocaina per alleviare il dolore viene utilizzato nei casi più gravi.

  • Il calore è controindicato in caso di sanguinamento uretrale e di eziologia tubercolare della cistite.

Nell'infiammazione postpartum acuta della vescica nelle donne, il trattamento con compresse viene eseguito con cautela. In questo caso, i microclitteri con infusione calda di erba di San Giovanni e supposte rettali con belladonna hanno dimostrato di alleviare il dolore.

Con un corso prolungato di infiammazione acuta, la vescica viene lavata con una soluzione di acido borico (2%), gli antibiotici vengono iniettati al suo interno. Con una pronunciata produzione di urina ostruita, vengono mostrati microclittori con una soluzione di novocaina (2%).

Trattamento della forma cronica

  • trattamento della patologia che ha causato la cistite;
  • prendendo antibiotici;
  • sollievo dal dolore per le ricadute;
  • vampate di calore alla vescica;
  • metodi di fisioterapia.

La durata dell'assunzione di antibiotici è di 3-4 settimane. Quindi, per 4-6 mesi, vengono presi nitrofurani, superando regolarmente un test delle urine. Per il trattamento dell'infiammazione cronica nelle donne, possono essere prescritti anche ormoni e antistaminici.

La vescica viene lavata quotidianamente per un ciclo di due settimane utilizzando una soluzione di furacilina o nitrato d'argento nelle proporzioni indicate dal medico curante. La procedura è necessaria se hai difficoltà a urinare. L'infusione nella vescica viene utilizzata in un corso di 10 procedure. Per fare questo, usa soluzioni antibiotiche, olio di olivello spinoso.

La fisioterapia della forma cronica è combinata con instillazioni e include:

  • ionoforesi con preparati nitrofuranici;
  • elettroforesi;
  • fangoterapia;
  • Terapia UHF.

L'infiammazione cronica della vescica durante la gravidanza viene trattata sotto la stretta supervisione di un medico. Nel primo trimestre sono vietati i farmaci: la terapia viene eseguita con erbe, microclitteri, bagni e metodi fisioterapici a discrezione del medico.

Intervento chirurgico

L'operazione è indicata quando i metodi conservativi sono impotenti. Nel trattamento chirurgico, usano spesso:

  • Cistostomia: la connessione delle pareti della vescica e del peritoneo anteriore con una piccola apertura per il drenaggio senza ostacoli dell'urina;
  • Tecnica di Bougienage: espansione meccanica dell'uretra;
  • Ileocistoplastica - stiramento della vescica contratto da cicatrici infiammatorie con un pezzo di ileo.

Rimedi popolari

I rimedi non tradizionali popolari per il trattamento della cistite sono l'uva ursina, la composta di mirtilli rossi, i semi di lino e aneto, l'ortica, il mirtillo rosso, i germogli di pioppo nero, gli stimmi di mais.

Per la raccolta per la cistite acuta, mescolare quantità uguali di semi di aneto, foglie di uva ursina, radici di tarassaco, fiori di camomilla e salvia. 5 cucchiai. versare cucchiai della composizione con un litro di acqua bollente e lasciar riposare per un'ora. È necessario bere questa quantità di infusione in modo uniforme per due giorni. Corso - 10-14 giorni.

Raccolta per un decotto per forma cronica:

  • saggio;
  • radice di prezzemolo;
  • uva ursina;
  • achillea;
  • bacche di ginepro.

Combina le piante in quantità uguali, 3 cucchiai. l. composizione, versare 500 ml di acqua calda, cuocere a fuoco lento per 25 minuti. Prendi il brodo per 10 giorni consecutivi, 100 ml 4 volte al giorno.

Infiammazione della vescica nelle donne: cause, sintomi, trattamento

L'infiammazione della vescica è più comune nelle donne che negli uomini a causa delle caratteristiche anatomiche del corpo. Hanno un'uretra molto più corta e più ampia, l'ano si trova più vicino ad esso.

La patologia richiede un trattamento obbligatorio. I principali farmaci utilizzati sono gli antibiotici. Prima della loro nomina, è necessario superare i test per determinare l'agente eziologico della malattia. Nella maggior parte dei casi si tratta di E. coli, ma potrebbero esserci malattie a trasmissione sessuale.

  • 1 Cause di cistite
  • 2 sintomi
  • 3 complicazioni
  • 4 Terapia della malattia
    • 4.1 Primo soccorso
    • 4.2 Medicinali per la cistite
    • 4.3 Metodi tradizionali di trattamento
      • 4.3.1 Semi di aneto
      • 4.3.2 Millet
      • 4.3.3 Camomilla
      • 4.3.4 Prezzemolo
      • 4.3.5 Foglie di uva ursina
      • 4.3.6 Foglia di mirtillo rosso
      • 4.3.7 Erba di San Giovanni

La cistite è un'infiammazione della parete vescicale. È causato da varie infezioni ed è caratterizzato da una ridotta funzionalità degli organi e da un cambiamento nel sedimento urinario.

La principale causa di infiammazione della vescica nelle donne è un'infezione batterica. Molto meno spesso, la malattia si verifica a causa di irritazione o danni alla vescica. La patologia progredisce quando i batteri entrano nella vescica attraverso l'uretra e si moltiplicano attivamente.

Oltre all'Escherichia coli, che normalmente vive nel retto, l'infiammazione può essere causata da protea, stafilococchi o infezioni a trasmissione sessuale: candidosi, micoplasma, ureaplasma da clamidia, trichomonas, virus.

Fattori di rischio che innescano l'infiammazione:

  • trauma alla mucosa della vescica;
  • violazione della circolazione sanguigna negli organi pelvici e nelle pareti della vescica;
  • diminuzione dell'immunità dovuta a ipovitaminosi, insonnia, ipotermia, stress, patologie infettive;
  • malfunzionamento del sistema di produzione di ormoni: menopausa, diabete mellito, gravidanza;
  • avvelenamento del corpo con tossine e veleni, a seguito del quale le sostanze escrete nelle urine hanno un effetto negativo sulla parete della vescica;
  • ristagno e decomposizione delle urine, che attiva la riproduzione dei batteri; il problema si verifica se la vescica non viene svuotata completamente o in modo tempestivo;
  • malattie veneree, ginecologiche e urologiche trasferite;
  • disbiosi e costipazione sistematica;
  • igiene impropria dell'ano dopo un movimento intestinale;
  • inosservanza delle norme igieniche: lavaggio irregolare, raro cambio di mezzi individuali;
  • ipodynamia;
  • microtrauma dell'uretra durante il rapporto sessuale;
  • cambio frequente di partner sessuali;
  • aumento eccessivo di cibi piccanti, salati, piccanti, affumicati, fritti.

In alcuni casi, la malattia può essere innescata da un intervento chirurgico.

La malattia è classificata come acuta e cronica. La prima forma di cistite si sviluppa improvvisamente, l'ipotermia o altri fattori provocatori funge da trigger. È caratterizzato dalle seguenti manifestazioni:

  • bisogno frequente di svuotare la vescica, incontinenza urinaria;
  • disturbi della minzione, bruciore, formicolio, dolore;
  • tirando dolori all'inguine, all'addome inferiore e sopra il pube;
  • sentirsi pieno dopo aver svuotato la vescica;
  • perdita di prestazioni, brividi, debolezza generale;
  • disagio all'inguine, tratto urinario;
  • una caratteristica tinta torbida di urina, a volte con schizzi di sangue;
  • in alcuni casi, febbre, nausea e vomito.

Il tipo cronico della malattia è caratterizzato dalle stesse manifestazioni, solo tutti i sintomi sono meno pronunciati.

Nelle donne in gravidanza, la cistite può provocare la nascita di un bambino prematuro..

Una delle conseguenze di una forma cronica di patologia è una malattia renale infettiva. Possibile ematuria (sangue nelle urine) o cistite emorragica.

Per qualsiasi segno di infiammazione della vescica, dovresti consultare un urologo. Nella maggior parte dei casi, il trattamento volto a ripristinare la funzionalità degli organi viene effettuato a casa..

Solo con un decorso complicato della malattia o la diffusione dell'infezione ad altri organi, è richiesto il ricovero. È necessario andare in ospedale se la temperatura corporea elevata e il dolore alla cintura nella parte bassa della schiena si uniscono. Tali sintomi possono indicare che il processo infiammatorio si è diffuso ai reni..

In ogni caso, solo il medico decide il regime di trattamento per la malattia..

Lo smaltimento rapido della cistite è impossibile senza un'adeguata organizzazione del regime. È necessario seguire questi consigli:

  1. 1. La quantità massima di tempo da trascorrere a letto, soprattutto nel periodo acuto della malattia.
  2. 2. Non raffreddare eccessivamente. Mantieni il corpo caldo, soprattutto la parte inferiore. Con l'esposizione costante al freddo: camminando a piedi nudi o seduti al freddo, la durata della terapia aumenta notevolmente con un aumento delle possibili complicanze.
  3. 3. Bere almeno 1,5 litri di liquido caldo al giorno. Tè, acque minerali, bevande alla frutta e tisane hanno un effetto curativo..
  4. 4. Segui una dieta delicata. È necessario escludere caffè, salato, in salamoia, affumicato, tostato, alcol e condimenti. La nutrizione dovrebbe essere equilibrata, ricca di vitamine e minerali.
  5. 5. Rifiutare i rapporti sessuali durante il trattamento.
  6. 6. Presta maggiore attenzione all'igiene intima, lavati più volte al giorno con prodotti neutri o decotti alle erbe.

Trascurare queste raccomandazioni può ridurre l'efficacia delle misure terapeutiche e prolungare il decorso della malattia.

All'inizio della malattia, che è accompagnata da dolore e spasmi, è necessario osservare il riposo a letto.

Un termoforo con acqua calda può essere applicato al basso addome. Questo metodo allevierà rapidamente la condizione, ma non curerà la malattia. È vietato utilizzarlo in due casi:

  • durante la gravidanza;
  • con ematuria (sangue nelle urine).

In questi casi, il calore nel basso ventre può provocare un deterioramento. Durante la gravidanza, una tale misura può causare la sua interruzione spontanea..

Le misure di primo soccorso a casa dovrebbero includere le seguenti azioni:

  • garantire un consumo abbondante;
  • rifiuto di cibi grassi, salati e piccanti;
  • prendendo diuretici;
  • l'uso di farmaci analgesici e antispastici.

A casa, il trattamento viene effettuato con alcuni farmaci, sono prescritti dal medico curante. Dopo aver superato la diagnostica necessaria, viene prescritta la terapia con agenti antibatterici di un ampio spettro di azione: Monural, Biseptol o Nolicin.

Antibiotici per la cistite

È quasi impossibile curare la cistite senza antibiotici, perché la malattia ha un'eziologia prevalentemente batterica. Prima di eseguire un corso di terapia, è necessario escludere possibili reazioni allergiche a un determinato farmaco..

Se una donna ha la vescica fredda durante la gravidanza, questi antibiotici sono proibiti. Se i sintomi della malattia sono classici e non c'è sangue nelle urine, il ricovero non è richiesto. Il medico raccomanda medicinali approvati: amoxicillina o cefuroxima.

Inoltre, vengono prescritte pillole per ridurre il dolore: No-Shpa, Spazmalgon o FANS (ibuprofene).

Per la cistite, usa i seguenti rimedi erboristici.

Questo rimedio popolare è usato nel trattamento della patologia della vescica. Aiuta ad alleviare l'infiammazione e ridurre il dolore. La pianta ha spiccate proprietà battericide.

Per il trattamento viene utilizzato un infuso o un decotto di semi, che vengono preparati come segue:

  1. 1. Infusione. Macinare le foglie essiccate, versarvi sopra acqua bollente nel rapporto: 1 cucchiaio. l. in un bicchiere d'acqua. La miscela viene lasciata fermentare per 2-3 ore. Prendi 100 ml 1-2 volte al giorno.
  2. 2. Brodo. Come nella ricetta precedente, le foglie vengono versate con acqua bollente nella stessa proporzione. Far bollire per 10-15 minuti a bagnomaria. Alla fine del processo, la composizione viene filtrata attraverso una doppia garza o un setaccio fine. Prendi 0,5 tazze 4-5 volte al giorno. Il corso della terapia è di 7-10 giorni.

Controindicazioni all'uso di un decotto o infuso di aneto:

  • malattia della cistifellea;
  • allergia.

Il miglio è un rimedio comune abbastanza economico che ha un pronunciato effetto antinfiammatorio. Esistono diverse ricette:

  1. 1. Brodo. Per 2 cucchiai di miglio, vengono presi 2 bicchieri d'acqua. Le semole vengono versate con acqua bollente. La miscela viene messa sul fuoco e portata a ebollizione, fatta bollire per 5-8 minuti. Alla fine della cottura, la composizione viene filtrata. Il rimedio viene preso come segue: il primo giorno - 1 cucchiaio. l. all'ora, nel secondo - 3 cucchiai. l. all'ora, al terzo - mezzo bicchiere all'ora. Corso - 7 giorni.
  2. 2. Infusione. Un bicchiere di miglio viene lavato e versato in un barattolo da 3 litri con acqua bollente fino in cima. Avvolto e lasciato per un giorno. Come rimedio, viene presa una sospensione bianca, che appare nel contenitore. Lo strumento non solo aiuta a trattare la cistite, ma rimuove anche sabbia e pietre dai reni. Bere è consentito in qualsiasi momento in qualsiasi quantità. Il miglio può essere versato nuovamente con acqua bollente fino a quando il suo gusto non cambia..
  3. 3. Soluzione. Mezzo bicchiere di miglio viene lavato con acqua, riempito con un bicchiere di acqua bollente. Infuso per 20 minuti. Successivamente, il miglio viene macinato in una soluzione torbida. È necessario tre o quattro volte al giorno. Il corso del trattamento è di 2 settimane.

Le proprietà curative di questa pianta includono:

  1. 1. Antisettico. La pianta combatte efficacemente la microflora patogena.
  2. 2. Antinfiammatorio. La camomilla riduce i sintomi come il dolore, la voglia di urinare, il gonfiore della mucosa.
  3. 3. Analgesico. La pianta elimina efficacemente il dolore, allevia lo spasmo muscolare, riducendo al minimo il dolore.

Esistono diversi modi per utilizzare la camomilla:

  1. 1. Ingestione. Un cucchiaio di materie prime viene versato in un bicchiere d'acqua (bollente). Il brodo viene coperto con un coperchio e infuso per 15 minuti, dopodiché viene filtrato. Si prende un'infusione in una terza parte di un bicchiere 3 volte al giorno durante i pasti.
  2. 2. Bagni. Aiutano con le forme acute e subacute della malattia. Oltre alla camomilla, si consiglia di aggiungere decotti di oli essenziali.
  3. 3. Lavaggio via. La ricetta per la preparazione della procedura: 2 cucchiai. l. le materie prime tritate vengono versate con un litro di acqua bollente e portate a ebollizione.

Esistono diverse ricette per preparare i rimedi di questa pianta per il trattamento della cistite:

  1. 1. Brodo. L'uso di questo rimedio porta al fatto che i sintomi scompaiono entro pochi giorni. Tuttavia, si consiglia di berlo per almeno 2-3 mesi per un effetto duraturo. Un cucchiaio di pianta fresca tritata viene versato con un bicchiere di acqua bollente, dopo aver aggiunto alcuni fiori di calendula e rami di celidonia. La miscela viene fatta bollire a fuoco basso per 10 minuti. Assumere 1 bicchiere al giorno, suddiviso in 3 dosi.
  2. 2. Infusione. Prendi un cucchiaio di prezzemolo e versa 2 cucchiai. acqua, quindi insistere per 8-10 ore. L'intero volume viene bevuto durante il giorno.
  3. 3. Semi di prezzemolo. 1 cucchiaino i semi schiacciati vengono versati con 2 cucchiai. acqua fredda, quindi insistere per 8 ore. Bere durante il giorno per 3-4 dosi.
  4. 4. Semi in forma pura. Per l'assunzione, le materie prime vengono macinate in polvere e prese 2-3 volte al giorno.

Questa erba è efficace ma non innocua. Non dovrebbe essere assunto durante la gravidanza e le malattie renali, nonché al di sotto dei 12 anni. Alcune persone possono sviluppare un'intolleranza individuale..

Per preparare il brodo, le materie prime vengono versate in forma schiacciata con acqua bollente nella proporzione: un cucchiaio per un bicchiere d'acqua. La miscela viene fatta bollire per 30 minuti a bagnomaria. Il brodo viene preso 5-6 volte al giorno per 1 cucchiaio. l. 40 minuti dopo aver mangiato. Conservare il brodo finito per non più di 2 giorni in una cella frigorifera.

La pianta è usata per trattare non solo la cistite, ma anche altre malattie del sistema genito-urinario. I prodotti al mirtillo rosso vengono preparati secondo le seguenti ricette:

  1. 1. Brodo. Un cucchiaio di mirtilli rossi viene versato in un bicchiere di acqua bollente e infuso per un'ora. Prendi 0,5 tazze 3 volte al giorno prima dei pasti.
  2. 2. Raccolta di erbe. Prendi 2 parti delle seguenti piante: fireweed, radici e foglie di tarassaco, salvia e violette, 3 parti di mirtillo rosso e 1 parte di una miscela di radice di marshmallow, camomilla e menta. Tutte le erbe sono mescolate. Un cucchiaio viene versato con mezzo litro di acqua calda in un thermos e infuso per un'ora. Si assume come segue: il primo giorno, ¼ di bicchiere 8 volte al giorno, poi il numero di dosi diminuisce, una al giorno, fino a quattro volte.

1 cucchiaio. un cucchiaio di materie prime essiccate viene versato con un bicchiere di acqua bollente e fatto bollire per un quarto d'ora.

Si consiglia di assumere ¼ di bicchiere 3 volte al giorno.

Infiammazione della vescica: trattamento, sintomi in donne, uomini, farmaci


Quando uriniamo normalmente, poche persone prestano attenzione. Fatto quotidiano e niente di più. Ma quando ogni viaggio in bagno si trasforma in un'esperienza di bruciore e i viaggi diventano sempre più frequenti, allora poche persone sono in grado di sopportarlo.

Sintomi e segni di cistite

  • Dolore e crampi durante la minzione - il più delle volte durante e dopo la minzione. Bruciore o dolore tagliente, che si irradia all'area sopra il pube.
  • Minzione frequente in piccole porzioni (pollachiuria). Minzione aumentata fino all'intervallo "ogni 5 minuti".
  • Minzione notturna (nicturia). Di notte siamo generalmente caldi, in posizione orizzontale. In queste condizioni, lo spasmo è alleviato e la minzione è facilitata..
  • Febbre. Con un processo avanzato, potrebbe esserci un aumento della temperatura con brividi e debolezza, sudorazione.

Infiammazione della vescica nelle donne

Le donne hanno maggiori probabilità di contrarre la cistite a causa delle loro caratteristiche fisiologiche..

  • uretra corta e relativamente ampia
  • posizione ravvicinata dell'uretra, della vagina e dell'ano. Con un'igiene impropria (lavaggio dalla parte posteriore in avanti, igiene insufficiente), la mucosa è colonizzata da batteri, l'Escherichia coli "viaggia" dall'ano all'uretra e il fungo del mughetto - dalla vagina.
  • durante il sesso, l'uretra viene anche a contatto con i genitali del partner e, per così dire, si gira verso l'interno e tocca la mucosa vaginale. Se c'è un'infezione vaginale, infiammazione, allora andrà rapidamente alle vie urinarie..
  • durante le mestruazioni, è necessario seguire rigorosamente le regole di igiene: doccia (almeno locale) 2 volte al giorno da davanti a dietro, niente sapone e gel per il lavaggio, biancheria di cotone e indumenti larghi. Il sangue mestruale è il cibo più ricco di batteri, motivo per cui molte donne con cistite cronica sperimentano un'esacerbazione durante o dopo le mestruazioni..

Inoltre, il cambiamento ormonale durante le mestruazioni riduce leggermente l'immunità locale..

Infiammazione della vescica negli uomini

Negli uomini, la cistite è meno comune perché l'uretra è curva e molto più lunga. Ma ci sono caratteristiche.

  • la cistite è quasi sempre combinata con l'uretrite, di regola, gli agenti causali sono le IST (gonococchi o Trichomonas). La flora comune (E. coli, stafilococchi) è molto meno comune che nelle donne.
  • c'è una cistite di natura tubercolare
  • più spesso c'è sangue nelle urine
  • procede più severamente, poiché è spesso combinato con altre malattie (prostatite - infiammazione della prostata, orchite - infiammazione del testicolo e altre). I pazienti sono preoccupati per febbre e grave debolezza generale e sudorazione, oltre alla minzione ridotta.

Tipi di cistite

Acuto

  • superficiale o catarrale. Questo è il tipo più lieve di infiammazione della vescica. In questo caso, è interessata solo la mucosa interna. Prima è sierosa e poi infiammazione purulenta. Se inizi il trattamento in questa fase, l'effetto sarà massimo e il sollievo dei sintomi sarà rapido.
  • emorragico. In questa fase, l'infiammazione penetra più in profondità nella parete della vescica e colpisce i piccoli vasi. Piccole quantità di sangue compaiono nelle urine.
  • ulcerosa. L'infiammazione penetra in profondità nel muro e si formano ulcere. Questo è un processo abbastanza avanzato e non può essere curato rapidamente..

Cronico

  • latente. Il corso latente dell'infiammazione, in cui i reclami sono scarsamente espressi, dura a lungo e non si intensifica. Ma allo stesso tempo, nelle analisi vediamo un pronunciato processo infiammatorio.
  • persistente. Le riacutizzazioni con questo tipo di cistite sono considerate frequenti se si verificano 2 volte all'anno o più.
  • interstitial. Questo è il tipo più grave e debilitante di cistite. In questo caso, la minzione non viene praticamente ripristinata alla normalità. È doloroso urinare, i pazienti sentono il bisogno di usare il bagno fino a più volte all'ora. È impossibile lavorare e dormire a sufficienza in tali condizioni. Gli antidepressivi sono spesso usati.

Cause di cistite

  • batterico (Escherichia coli, gonococco, Trichomonas, micoplasma, proteo, stafilococco, altri batteri) - virale (meno comune, nell'influenza grave, infezione da adenovirus. dopo una lesione virale, un'infezione batterica si unisce sempre ulteriormente) - fungina (nella candidosi vaginale grave, funghi mughetto può entrare nella vescica)
  • parassita (raro, trovato solo dopo un viaggio ai tropici, causato dal parassita Trematode)
  • traumatico (dopo lesioni del perineo, in vittime di incidenti stradali, dopo manipolazioni ed esami alla vescica, ad esempio, dopo cistoscopia)
  • chimico (sullo sfondo dell'assunzione di farmaci per altre malattie, sullo sfondo della chemioterapia antitumorale, nonché dopo l'ingestione di liquidi velenosi, accidentalmente oa scopo di suicidio)
  • allergico (raro, combinato con altre allergie, asma bronchiale)
  • scambio (in violazione del metabolismo dell'acido urico - gotta, in pazienti con diabete mellito di qualsiasi tipo)
  • disormonale (nelle donne in menopausa, sullo sfondo di malattie della tiroide)
  • radiazioni (dopo la radioterapia per il cancro o le radiazioni in un incidente)

Fattori predisponenti

  • malattie croniche: diabete mellito, disturbi intestinali con stipsi frequente (colite), infezioni croniche (carie, tonsillite)
  • ipotermia frequente
  • violazione del ciclo mestruale, menopausa
  • ipodynamia (stile di vita sedentario)
  • stress frequente, depressione prolungata
  • dieta scorretta (eccesso di latticini, zucchero, prodotti da forno nel cibo)
  • indossare la biancheria intima sbagliata (stretto, biancheria intima sintetica, mutandine perizoma)
  • minzione rara (quando, a causa di circostanze, una donna non va in bagno in tempo, c'è ristagno e stiramento delle pareti della vescica, che facilita la moltiplicazione dell'infezione)
  • un gran numero di partner sessuali
  • rapporto sessuale (la cistite da deflorazione o "cistite da luna di miele" si verifica dopo il primo rapporto sessuale nella vita di una ragazza, la sua flora "conosce" la flora del suo partner, e questo incontro non è sempre asintomatico)

Diagnostica infiammazione della vescica

  1. Raccolta di reclami e chiarimento delle circostanze della malattia (anamnesi)
  2. Analisi generale delle urine (OAM): molti leucociti, muco, batteri, molto epitelio, urina torbida, forse una miscela di eritrociti, cioè sangue.
  3. Analisi generale delle urine (UAC) - segni di infiammazione, ma solo con un'infezione molto rapida (i leucociti sono più di 9 mila).
  4. Analisi biochimica del sangue (BAC): cambia solo se l'infiammazione ha raggiunto i reni (aumento dei livelli di creatinina e urea).
  5. Ultrasuoni della vescica - danno segni di ispessimento della parete, spessore irregolare della parete, svuotamento incompleto, possono essere rilevati polipi o altre neoplasie.
  6. Coltura batteriologica di urina per flora con determinazione della sensibilità agli antibiotici. Nella coltura batterica delle urine, viene rilevata la crescita della microflora (può essere uno qualsiasi dei precedenti), nella conclusione vedrai i numeri 10 * 5 o più e il nome di un microbo o più microrganismi.

Trattamento

Dieta

Con l'infiammazione della vescica, dovresti rinunciare temporaneamente a cibi piccanti, affumicati, eccessivamente acidi, tè forte, caffè e qualsiasi alcol. Il cibo specificato acidifica l'urina e aumenta i disturbi dei crampi. Anche il consumo eccessivo di zucchero, pasticcini e pane lievitato (soprattutto fresco) è sconsigliato, poiché la composizione dell'urina cambia e c'è un buon cibo per i batteri. Il cibo pesante (fritto, grasso) rallenta il recupero, poiché il corpo viene "distratto" dalla digestione di cibi difficili da digerire e spende energia extra su di esso.

Cibo preferito: latticini non acidi, frutta e verdura non acide, cereali, pasta, carne bollita, pesce al vapore e bollito.

È molto importante consumare abbastanza liquidi. Un buon regime alimentare risciacqua i reni e le vie urinarie e accelera l'eliminazione di batteri e tossine.

Erboristeria (terapia a base di erbe)

In nessun altro settore della medicina la fitoterapia è così ampiamente utilizzata. Le erbe svolgono un ruolo importante nel trattamento della vescica e sono spesso utilizzate in combinazione con antibiotici. L'uso complesso di farmaci consente di alleviare rapidamente la minzione e ottenere un miglioramento più duraturo..

Va subito chiarito che i fitopreparati vengono utilizzati proprio nella complessa terapia della cistite e durante il periodo post-terapia. L'uso di pillole a base di erbe da solo non può curare completamente.

  • Kanephron è un fitopreparazione contenente rosmarino, centaurea, levistico. È noto da molto tempo ed è ampiamente utilizzato. Dosaggio: 2 compresse 3 volte al giorno. Il corso minimo è di 2 settimane DOPO la scomparsa dei sintomi. Se questa non è la prima infiammazione della vescica nella tua vita, dopo che il dolore è scomparso, è meglio bere il farmaco per 1 mese.
  • Urolesan è una combinazione di estratti di semi di carota, menta, origano, coni di luppolo e olio di abete, disponibile in capsule. Prendi 1 capsula 3 volte al giorno da 5 giorni a un mese. Se, sullo sfondo del trattamento, il dolore nell'addome inferiore persiste, senti crampi, fa male urinare, puoi aumentare la dose a 2 capsule 3 volte al giorno per 1 giorno, quindi bere come prima. Urolesan non deve essere assunto da bambini di età inferiore a 18 anni e pazienti con calcoli biliari superiori a 3 mm.
  • Cyston è un preparato a base di erbe multicomponente, che include anche mummia altamente purificata. Prendi 2 compresse 2 volte al giorno fino a quando l'analisi delle urine si normalizza. Lanciare l'appuntamento dopo essere andati in bagno non è doloroso è inappropriato, nel qual caso la cistite tornerà tra un paio di settimane o mesi e tutto ricomincerà da capo. Controindicato solo in pazienti con allergie alle erbe in compresse.
  • La fitolisi è un preparato a base di erbe sotto forma di pasta, contiene anche oli medicinali di salvia, menta e pino. Prendi 1 cucchiaino di pasta sciolto in 1/3 di tazza di acqua dolce tiepida 3-4 volte al giorno dopo i pasti. Il corso va da 2 settimane a 40-45 giorni. Il farmaco non è raccomandato per l'uso durante l'esposizione attiva al sole. Se usi il farmaco in estate, la pigmentazione è possibile dopo aver camminato al sole. Il farmaco non è raccomandato per le donne in gravidanza.
  • Brusniver è una collezione di erbe che include foglie di mirtillo rosso (principalmente), spago, erba di San Giovanni e rosa canina. Viene prodotta sotto forma di bricchetti da 8 g e in sacchetti filtro da 2 g La tisana medicinale può essere preparata in un thermos, quindi il bricchetto da 8 mg viene versato con 500 ml di acqua bollente e infuso per 1-2 ore. Oppure 2 sacchetti filtro vengono versati in 200 ml di acqua bollente e insistiti fino a quando non si sono leggermente raffreddati. Assumere 3 volte al giorno, 1 / 3-1 / 2 bicchiere al giorno. Il corso del trattamento è di 1-3 settimane.
  • Fitonefrol è anche una collezione di erbe medicinali, composta da fiori di calendula, menta, uva ursina, aneto, eleuterococco. Disponibile anche in sacchetti filtro da 2 grammi. 2 sacchetti vengono preparati in 200 ml di acqua bollente, quindi insistono e prendono mezzo bicchiere 3 volte al giorno 20-30 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 2-4 settimane.
  • Uroprofit è un farmaco registrato come additivo biologicamente attivo (BAA), ma si è già guadagnato la fiducia di molti urologi e nefrologi. Nella composizione di erbe (equiseto, uva ursina), estratto di mirtillo rosso e acido ascorbico. Prendi 1 capsula 2 volte al giorno per un massimo di 1 mese.
  • Zhuravit è anche un integratore alimentare, che è un estratto di mirtillo rosso arricchito con acido ascorbico. Nei primi 3 giorni, prendi 1 capsula 3 volte al giorno, poi 1 capsula. Il corso del trattamento è di 2-4 settimane.

Farmaci

La cistite può essere trattata con una varietà di farmaci, ma come scegliere la pillola giusta? Ti parleremo dei tipi di farmaci, ma ti consigliamo vivamente di consultare uno specialista. L'infiammazione della vescica è grave e deve essere trattata da specialisti. Di regola, è un terapista o un urologo.

Il modo in cui il farmaco agisce sul processo infiammatorio è un aspetto molto importante nel trattamento, poiché la maggior parte dei farmaci viene escreta attraverso i reni. Da un lato, abbiamo paura di un carico eccessivo sui reni e, dall'altro, è abbastanza facile somministrare medicine alle vie urinarie..

Fluorochinoloni

- questi sono in questo caso i farmaci scelti più frequentemente, sono facili da usare e forniscono rapidamente sollievo dai sintomi. Ma troppo spesso i farmaci dello stesso gruppo non dovrebbero essere usati, i batteri sviluppano resistenza e il medicinale non funziona. Anche questo gruppo è sconsigliato fino a 15 anni. E prima dei 18 anni, i fluorochinoloni vengono utilizzati solo quando altri farmaci non hanno funzionato..

  • Norfloxacina (nolicin, norbactin, loxon) in 1 compressa da 400 mg. Applicare 1-2 compresse 2 volte al giorno. Il corso dura da 5 giorni, la durata finale del trattamento è sempre determinata dal medico curante. Questo vale anche per altri farmaci. Indicheremo la durata minima del corso, implicando che per annullare il farmaco perché ti senti un po 'meglio, non puoi, devi completare il trattamento.
  • Ofloxacina (zanocin OD, zoflox) in 1 compressa da 200 mg o 400 mg. La dose giornaliera va da 200 a 800 mg, suddivisa in mattina e sera. A parte la gravidanza e l'infanzia, queste pillole sono vietate per l'epilessia. Il corso del trattamento dura in media 5-10 giorni, ma è possibile un trattamento più lungo.
  • Levofloxacina (glevo, levolet, levoximed, lebel) in 1 compressa da 250 mg o 500 mg. Vietato nelle condizioni di cui sopra, così come se ci sono danni ai tendini dopo altri antibiotici. La dose raccomandata è di 250 mg una volta al giorno, preferibilmente al mattino, con una quantità sufficiente di acqua, almeno 1/2 bicchiere. Il corso del trattamento va da 3 a 10 giorni, a seconda della gravità e della durata della malattia.

Penicilline

Sono farmaci abbastanza sicuri ed efficaci. Nelle donne in gravidanza e nei bambini sotto i 18 anni vengono utilizzate principalmente le penicilline.

  • Amoxiclav (Augmentin, Arlet, Flemoklav, Amoxicillin + Clavulanic Acid Vial) è disponibile in vari dosaggi. Ma per il trattamento dell'infiammazione della vescica sono rilevanti le compresse con un dosaggio di 500 + 125 mg 2 volte al giorno, il corso del trattamento va da 5 a 14 giorni. Non è consigliabile continuare a prendere più di 14 giorni. Questo farmaco non è consentito a coloro che soffrono di leucemia linfocitica (cancro del sangue) e hanno sofferto di ittero durante l'assunzione di penicilline (l'epatite virale e di altro tipo non viene presa in considerazione qui). Amoxiclav è una forma migliorata di amoxicillina. Contiene acido clavulanico, che prolunga l'effetto dell'antibiotico e impedisce ai batteri di sviluppare resistenza ad esso..
  • L'amoxicillina (flemoxina) viene applicata a 500 mg 3 volte al giorno, anche da 5 a 14 giorni.

Cefalosporine

- un ampio gruppo di farmaci, la maggior parte dei quali viene iniettato. Consentito anche nei bambini e nelle donne incinte dal secondo trimestre. Utilizzato per forme croniche e frequenti ricadute.

  • Cefotaxime (claforan, intrataxime, clafobrin, kefotex) è una cefalosporina di terza generazione, non utilizzata nelle donne in gravidanza. Introdotto per via intramuscolare o endovenosa.
    • Se fai un'iniezione intramuscolare, il contenuto di un barattolo (polvere bianca) deve essere diluito in 2 ml di lidocaina + 2 ml di acqua per preparazioni iniettabili, tutte queste soluzioni ti saranno offerte in farmacia quando acquisti un antibiotico.
    • Quando somministrato per via endovenosa, il farmaco viene diluito in acqua sterile per preparazioni iniettabili di almeno 4 ml. Se è necessario un contagocce, la polvere di cefotaxime viene diluita in 50-200 ml di soluzione salina o glucosio al 5%.
    • A seconda della gravità dell'infezione, vengono somministrate iniezioni / contagocce 2 o 3 volte al giorno. La durata è individuale. Accade spesso che dopo un giorno o tre passino alle iniezioni dai contagocce. Un corso approssimativo da 5 a 14 giorni, ma possibilmente più lungo.
  • Suprax (cefixime, cemidexor, pancef, ceforal) è l'unico farmaco in questo gruppo in compresse. È ampiamente utilizzato, ben tollerato, poche controindicazioni, solo allergie. Consentito alle donne in gravidanza. Dosaggio 400 mg (1 compressa) 1 volta al giorno, durata da 7 giorni, poi individualmente sotto il controllo del benessere e delle analisi.
  • Ceftriaxone (azaran, betasporin, biotraxone, axone, ceftriabol) è usato molto ampiamente, è consentito nelle donne in gravidanza dal secondo trimestre, può essere usato nei bambini. Viene usato con cautela nelle persone con malattie intestinali (colite), ma questa non è una controindicazione, ma consiglio di utilizzare probiotici (linex, maxilac o bififormi) insieme ad un antibiotico. Per la somministrazione, vengono diluiti allo stesso modo della cefotaxime. Iniezione / contagocce una volta al giorno. La dose abituale è di 1 grammo al giorno. La durata del corso va solitamente dai 5 ai 14 giorni. Raramente, la dose viene aumentata a 2 grammi al giorno, questo accade nelle persone con ridotta immunità (infezione da HIV, condizione dopo chemioterapia o radiazioni).

Un antibiotico del gruppo dei derivati ​​dell'acido fosfonico - attualmente uno, questa è la fosfomicina (monurale)

  • Monural (fosforo, ovea, ecofomurale, urofoscina) è un antibiotico moderno. Il dosaggio per adulti è di 3 grammi una volta, il farmaco è disponibile sotto forma di granuli per la ricostituzione. I granuli vengono miscelati con 1/3 di tazza d'acqua, ottenendo una soluzione aromatica all'arancia. Ricezione una volta al giorno, una volta. Se questa non è la prima infiammazione della vescica o la ricorrenza di cistite cronica, in un giorno devi bere un'altra 1 dose. È ben tollerato, gli effetti collaterali sono minimi. Consentito per donne in gravidanza e bambini sopra i 5 anni.

Uroantisettici

- Si tratta di farmaci di origine sintetica che agiscono solo nel lume delle vie urinarie, non vengono assorbiti nel flusso sanguigno e non agiscono su nient'altro che sul fuoco dell'infiammazione. Il che, ovviamente, non annulla gli effetti collaterali di qualsiasi gruppo di farmaci.

  • La nitroxolina (5-NOK) è nota da molto tempo, ora viene utilizzata meno spesso. perché molti batteri sono insensibili ad esso. Ma a volte viene utilizzato nella complessa terapia della cistite. In 1 compressa da 50 mg, assumere 2 compresse 4 volte al giorno per un massimo di 4 settimane, la durata del corso e la necessità di ripetere i corsi dipendono dalla conclusione dell'urologo / terapista. La nitroxolina non deve essere utilizzata per donne in gravidanza e pazienti con cataratta.
  • Furagin (urofuragin) è disponibile in un dosaggio di 50 mg, assumendo 1-4 compresse 2-3 volte al giorno per 7-10 giorni. Questa differenza di dosi dipende dalla gravità dell'infiammazione, dall'attività del dolore e dall'età del processo. Se si tratta di cistite ricorrente e la furagina ha un buon effetto, si consiglia di attendere 10-15 giorni dopo la fine del trattamento e ripetere il corso. Con questa tecnica, il rischio di esacerbazione è notevolmente ridotto. Furagin è vietato alle donne incinte e ai bambini di età inferiore a 1 anno.

Eppure fino al 90% della cistite è una comune infiammazione batterica. Pertanto, abbiamo dedicato così tanto tempo alla revisione degli antibiotici. Ma le forme più rare di cistite vengono trattate in modo diverso..

Farmaci antifungini

Il fluconazolo è il farmaco antifungino più conosciuto. Nella cistite fungina, sospettiamo altri focolai nel corpo, come l'intestino, la pelle e l'esofago. Pertanto, il dosaggio del farmaco è alto e l'automedicazione è molto pericolosa qui. Il primo giorno vengono utilizzati 400 mg (8 capsule da 50 mg), 2 capsule 4 volte al giorno e poi 1 capsula 4 volte al giorno fino a un costante miglioramento della condizione.

Trattamento complementare

Per alleviare le condizioni del paziente, vengono utilizzati agenti sintomatici, come antispastici e analgesici, nonché, in casi eccezionali, antidepressivi.

Antispastici

Contrariamente alla credenza popolare, questi non sono solo farmaci per il dolore. Si tratta di pillole / soluzioni per iniezione che aiutano ad alleviare gli spasmi (contrazioni muscolari), ridurre la congestione e migliorare il flusso di urina infetta. Pertanto, nei primi giorni, gli antispastici sono molto desiderabili. Dopo aver facilitato la minzione, la necessità di antispastici di solito scompare..

  • La drotaverina (No-shpa) è l'antispasmodico più famoso, disponibile in un dosaggio di 40 mg e 80 mg (forte). Applicare 40-80 mg 2-3 volte al giorno. La dose massima giornaliera è di 240 mg, ovvero 6 compresse convenzionali o 3 compresse forte. Il farmaco è consentito alle donne in gravidanza, ma potrebbero esserci complicazioni sotto forma di vertigini e diminuzione della pressione, fai attenzione.
  • La papaverina è più comunemente usata nelle iniezioni. 1 ml della soluzione viene somministrato per via intramuscolare o sottocutanea, l'intervallo tra le iniezioni è di almeno 4 ore. Si consiglia di non abusare delle iniezioni, dopo il sollievo dal dolore acuto, si consiglia inoltre di assumere la drotaverina in compresse.
  • Spazgan (preso, plenalgin) è un farmaco che combina uno spamolitico + un analgesico, può essere somministrato per via endovenosa o intramuscolare. 2 ml per via endovenosa vengono iniettati lentamente, almeno 2 minuti. Per via intramuscolare, 2-5 ml, massimo 10 ml al giorno. I farmaci combinati vengono utilizzati in casi di emergenza per alleviare il dolore addominale inferiore.

Antidepressivi

(amitriptilina, alprazolam, fevarin, zoloft e altri) vengono utilizzati nei casi più gravi, quando il paziente è esausto per insonnia e crampi durante la minzione. Questi farmaci sono prescritti solo da uno psichiatra; non possono essere acquistati senza prescrizione medica. I dosaggi sono anche prescritti da uno psichiatra, se il regime viene violato, potrebbero esserci conseguenze indesiderabili (effetto insufficiente o dipendenza).

Cosa no con l'infiammazione della vescica

  • fare un bagno (quando si è a lungo in acqua, si seccano le mucose e l'acqua calda aumenta il flusso sanguigno, il che aumenta il dolore e attiva l'infiammazione)
  • applicare un termoforo (per lo stesso motivo)
  • mettere il ghiaccio sullo stomaco (il freddo intenso riduce l'immunità locale)
  • fare sesso nel periodo acuto (l'infiammazione può essere aumentata)
  • non è desiderabile usare tamponi durante un'esacerbazione
  • non c'è bisogno di nuotare in piscina, tanto meno nuotare in un lago o in un fiume

Cosa si può fare con l'infiammazione della vescica

  • fare una doccia calda
  • usa gli assorbenti durante il ciclo
  • puoi aderire al solito regime, andare in palestra (se ci sei così abituato), ma solo durante il periodo post-terapia
  • dopo che il processo acuto si è attenuato, puoi fare sesso, si consiglia di usare preservativi ipoallergenici.

Complicazioni di cistite

  1. Cronologia del processo
  2. Infezione ascendente (dalla vescica al rene con sviluppo di pielonefrite).

Previsione

Con un trattamento tempestivo, la prognosi per la salute e la vita è favorevole. Se non si riceve un trattamento o si smette di assumere farmaci non appena si migliora, molto spesso l'infiammazione diventa cronica e spesso peggiora.

Non rimandare una visita dal medico se hai reclami. Non auto-medicare e non usare rimedi dubbi, puoi ferirti gravemente. Prenditi cura di te stesso e sii sano!