Quali sono i segni e come trattare l'infiammazione della vescica negli uomini?

Le malattie della vescica negli uomini sono molto meno comuni che nelle donne, il che è spiegato dalle caratteristiche fisiologiche della struttura del sistema genito-urinario. Tali violazioni danno al paziente molti inconvenienti, a causa dei quali soffrono l'intera uretra e persino i genitali..

Spesso la causa dei processi infiammatori nell'area urogenitale è l'infezione. Ma spesso tali malattie si manifestano a seguito di traumi alla zona inguinale, presenza di varie anomalie nella struttura degli organi urinari. A quali patologie è più suscettibile la vescica dell'uomo? I seguenti sono segni generali di disturbi e metodi più efficaci per la loro terapia..

Cause di infiammazione

La disfunzione del sistema genito-urinario è sempre accompagnata dalla comparsa dei corrispondenti sintomi clinici, che si manifestano così chiaramente che è estremamente difficile confonderli con i segni di altre malattie del tratto genito-urinario. Lo sviluppo di malattie della vescica è spesso causato dall'infezione del paziente con patologie a trasmissione sessuale che richiedono una terapia tempestiva e urgente. Non è raro che gli uomini più anziani abbiano alcuni problemi di salute della prostata. Pertanto, in questo caso, la causa di un malfunzionamento degli organi della sfera urinaria può essere un processo tumorale espanso che si verifica nella ghiandola prostatica..

La ragione per la comparsa dei sintomi di questi disturbi nel sesso più forte nella maggior parte delle situazioni sono i seguenti fattori:

  • malattie croniche dell'apparato digerente;
  • diminuzione della difesa immunitaria;
  • consumo di bevande alcoliche o droghe, fumo, consumo di cibi grassi, fritti e piccanti;
  • grave ipotermia del corpo (specialmente l'area inguinale);
  • trauma al canale spinale;
  • violazione degli standard di igiene personale;
  • scarsa attività fisica durante il giorno;
  • penetrazione di agenti infettivi nell'organo;
  • biancheria intima attillata e impropriamente montata;
  • cambiamenti fisiologici associati all'età;
  • anomalie congenite nella struttura dell'uretra, cambiamenti nella struttura fisiologica della vescica;
  • ingresso di corpi estranei nella bolla;
  • varie infiammazioni della zona urogenitale e infezioni di altri organi e sistemi.

Possibili sintomi

Prima di procedere allo studio dei sintomi di alcune malattie della vescica negli uomini, che sono più comuni, è necessario scoprire i segni generali che caratterizzano tutte le malattie di un gruppo simile. Le seguenti violazioni del lavoro di questo organismo sono la ragione per un appello immediato a uno specialista:

  1. la presenza di dolore nella zona inferiore dell'addome e dell'inguine;
  2. diminuzione del volume di urina escreta dal paziente al giorno (in assenza di cambiamenti nel regime di consumo);
  3. il verificarsi di disagio durante la minzione;
  4. la comparsa di minzione dolorosa, una sensazione di taglio o bruciore al momento del rilascio dell'urina;
  5. violazione della qualità della minzione, interruzione del flusso o del suo letargo, se un segno simile viene determinato durante lo svuotamento di una vescica piena;
  6. un aumento del numero di impulsi al giorno, in cui c'è uno scarico di urina in piccole porzioni;
  7. sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  8. l'aspetto del sangue nelle urine, così come altre impurità (pus, sedimenti, fiocchi);
  9. cambiamenti nella natura dell'urina, nel suo colore e nella composizione.

In caso di tali sintomi, l'urologo prescriverà al paziente un esame di laboratorio completo del tratto genito-urinario. Qualsiasi violazione del processo di produzione di urina è un serio argomento per l'esclusione o la conferma delle seguenti diagnosi da parte di un medico: sindrome iperattiva, urolitiasi, cistite, neoplasia benigna o maligna. Queste malattie della vescica sono comuni negli uomini di tutte le età. I segni di tali disturbi sono spesso simili tra loro, sebbene abbiano molte differenze che aiutano uno specialista a eseguire una diagnosi differenziale.

Come si manifesta la cistite negli uomini

Questo disturbo è di natura infiammatoria e raramente si manifesta nel sesso più forte. Nella maggior parte dei casi, la causa della patologia è l'infezione del tratto urogenitale con vari agenti patogeni batterici. Inoltre, possono verificarsi segni di cistite a seguito di iperplasia prostatica o interruzione degli organi urinari a causa della formazione di calcoli nella vescica.

Gli agenti infettivi penetrano nella cavità di questo organo ascendente, dopo l'infezione da malattie a trasmissione sessuale trasmesse durante i rapporti sessuali. L'infiammazione negli uomini può anche essere causata da batteri streptococchi e stafilococchi.

Clinicamente, questa malattia si manifesta con un forte aumento della voglia di urinare, il verificarsi di forti dolori nell'addome inferiore, la comparsa di impurità purulente o sanguinolente nelle urine. Il dolore si osserva anche durante il rilascio di urina. Nell'infiammazione acuta, si nota spesso un aumento della temperatura ai valori subfebrilari..

Questo disturbo può essere curato solo con l'aiuto di farmaci antibatterici. Solo un medico può scegliere il giusto gruppo di farmaci e determinare la durata del ciclo di trattamento dopo aver condotto uno studio batterico sull'urina e determinato la sensibilità dei microrganismi dannosi a uno o un altro tipo di antibiotico. È per questo motivo che l'autotrattamento di una tale malattia è inaccettabile. È estremamente importante resistere completamente all'assunzione di farmaci antibatterici, altrimenti il ​​paziente può sviluppare una forma cronica di cistite.

Importante! Questa patologia nei maschi appare raramente da sola. Nella maggior parte dei casi, la cistite è preceduta dall'infiammazione della ghiandola prostatica. L'infezione dalla prostata penetra rapidamente negli ureteri e quindi più in alto nella cavità della vescica maschile.

Sintomi di ritenzione urinaria acuta

Questa condizione patologica si manifesta con la completa impossibilità di rimuovere l'urina dalla cavità cistica. Tale violazione richiede la fornitura di cure mediche di emergenza al paziente..

La ragione più comune per lo sviluppo della ritenzione urinaria acuta è considerata neoplasie benigne e maligne della prostata. Inoltre, problemi simili con la vescica possono verificarsi nelle seguenti condizioni:

  • processi infiammatori nella ghiandola prostatica, ascessi;
  • malattie nervose;
  • restringimento del canale uretrale;
  • trauma, danno agli organi del tratto genito-urinario;
  • blocco dell'apertura uretrale con tartaro (pietra).

La comparsa di segni di ritenzione urinaria acuta è spesso causata da grave ipotermia, assunzione di determinati farmaci, intossicazione alcolica o narcotica, ritardo forzato prolungato nella produzione di urina, sovraccarico mentale. Allo stesso tempo, l'organo stesso aumenta bruscamente di volume, è in uno stato di tensione. Il paziente sviluppa dolori nell'addome inferiore, che scoppiano in natura. Ritardare la minzione per troppo tempo porta a sintomi di insufficienza renale acuta.

Il trattamento per questa condizione dovrebbe essere immediato. In una tale situazione, solo la procedura di cateterizzazione aiuterà a ripristinare il normale deflusso di urina. In futuro, il medico esegue una serie di misure diagnostiche, identifica la causa della ritenzione urinaria e prescrive un corso appropriato di terapia.

Neoplasie tumorali

I sintomi del cancro alla vescica negli uomini sono molto più comuni che nella metà femminile della popolazione. Perché ciò avvenga in questo modo è ancora sconosciuto. Gli scienziati hanno scoperto che una diminuzione della reattività del sistema immunitario, patologie endocrine, dipendenza da cattive abitudini, malattie croniche della sfera genito-urinaria hanno una grande influenza sulla formazione di tumori maligni in questo organo..

Il principale e primissimo segno di cancro nella cavità vescicale è la comparsa periodica di sangue nelle urine. Oltre a questi sintomi, il paziente ha spesso bisogno di urinare, dolore e fastidio durante la minzione. Le manifestazioni generali includono debolezza, letargia, un forte deterioramento del benessere e una rapida diminuzione del peso corporeo, aumento della fatica.

Le misure terapeutiche in questa situazione sono selezionate in base allo stadio della malattia. Nelle prime fasi dello sviluppo del cancro, è sufficiente assumere i farmaci appropriati ed eseguire un ciclo di radioterapia per il recupero. Se il trattamento conservativo non produce risultati, viene eseguito un intervento chirurgico: resezione (rimozione parziale) o escissione completa dell'organo problematico.

Sindrome da iperattività

Questa violazione dovrebbe essere attribuita a un sottogruppo separato di malattie, la cui causa è un disturbo del sistema nervoso. L'essenza di una tale patologia è un aumento dell'attività, una capacità funzionale eccessivamente aumentata di questo organo..

Un fatto interessante è che questa malattia della vescica negli uomini non causa un dolore così intenso, a differenza di altri disturbi descritti sopra. Ma in questa situazione, il disagio fisico viene sostituito da uno psicologico: il paziente perde la capacità di trattenere l'urina e la frequenza degli impulsi aumenta in modo significativo. Di conseguenza, esiste un fenomeno come la perdita di urina, che causa una serie di problemi psicologici nel paziente..

La sindrome dell'iperattività nel sesso più forte si verifica sullo sfondo di tali violazioni:

  1. trauma alla colonna vertebrale;
  2. violazione della circolazione sanguigna nell'organo;
  3. una diminuzione della capacità funzionale dei muscoli della vescica causata da cambiamenti legati all'età;
  4. danni al midollo spinale o ai suoi canali.

Per curare completamente un tale disturbo, è necessario eliminare completamente la causa che ha provocato il suo aspetto.

Per i sintomi di iperattività, vengono prescritti farmaci per aiutare a ridurre il disagio e la produzione di urina. È possibile normalizzare il lavoro dell'apparato muscolare utilizzando esercizi speciali (complesso ginnico di Kegel). Inoltre, al paziente viene fornita assistenza psicologica senza fallo..

Cosa causa la formazione di calcoli nell'organo?

Urolitiasi: questa patologia è caratterizzata dalla formazione di calcoli nei reni e nella cavità della vescica. La dimensione delle pietre può variare da 1-2 mm a 10-12 cm di diametro. L'aspetto di queste formazioni è spesso causato dai seguenti motivi:

  • violazione dei processi metabolici;
  • consumo eccessivo di cibi piccanti, salati o acidi;
  • varie malattie del sistema endocrino;
  • patologia renale e rottura di altri organi situati nella regione pelvica;
  • mancanza di vitamine dal cibo;
  • bassa qualità dell'acqua consumata;
  • forte intossicazione del corpo;
  • la presenza di segni di osteoporosi, osteomielite;
  • lesioni infettive del sistema genito-urinario.

La formazione di sabbia, o tartaro, nella cavità cistica provoca un processo infiammatorio nell'organo. Con l'urolitiasi, il paziente ha manifestazioni caratteristiche come il dolore nell'addome inferiore, la presenza di impurità del sangue nelle urine. Le sensazioni dolorose compaiono più spesso con tremori, movimenti attivi, flessioni, durante il passaggio dell'urina e mentre si cammina.

Spesso, a seguito dell'atto della minzione, le pietre nella cavità vescicale si muovono, bloccando l'apertura del canale uretrale. In questo caso, il volume dell'organo aumenta e il processo di produzione di urina è assente. Un cambiamento nella postura o nella posizione del corpo del paziente può portare alla normalizzazione di questa funzione. Con questa malattia della vescica, gli uomini possono manifestare sintomi di febbre. La localizzazione dei calcoli ha un enorme impatto sulle manifestazioni cliniche e sul posizionamento del dolore..

Trattamento e diagnostica

Per scoprire la causa della patologia e stabilire la diagnosi corretta, l'urologo deve condurre un esame completo del paziente. Un esame clinico delle urine e un esame del sangue generale possono confermare o negare la presenza di un processo infiammatorio nella cavità cistica nei maschi. Quando si studia l'urina del paziente, viene prestata particolare attenzione al livello di creatinina, leucociti, presenza di proteine, eritrociti e zucchero.

Viene eseguita anche l'ecografia dell'area inguinale: questo è un metodo diagnostico semplice e abbastanza informativo. I risultati di tale esame vengono confrontati con i sintomi della malattia, il che aiuta a stabilire la diagnosi corretta. In alcuni casi vengono utilizzate anche tecniche strumentali: cistoscopia, esame urodinamico, TC, radiografia, risonanza magnetica, uroflussometria. Si tratta di tipi più moderni di diagnostica di laboratorio, che vengono utilizzati più spesso in caso di quadro clinico poco chiaro della malattia..

Il metodo di trattamento della vescica negli uomini viene scelto in base alla causa principale della patologia. Il metodo di terapia conservativa è adatto per patologie di natura infiammatoria, con alcuni tipi di urolitiasi e sindrome da iperattività.

Ecco i principali farmaci che trattano la vescica nei pazienti maschi:

  1. Agenti antimicrobici e antibiotici - usati per eliminare l'agente infettivo (Amoxiclav, Ceftriaxone, Biseptol, Ciprofloxacin).
  2. Medicinali antispastici: consentono di alleviare lo spasmo dell'apparato muscolare, semplificare l'escrezione dei calcoli, migliorare la qualità della minzione (Papaverina, No-shpa, Drotaverina, Bendazolo).
  3. Farmaci antinfiammatori e analgesici: riducono il dolore, abbassano la temperatura (Nimesulide, Ketorolac, Diclofenac, Paracytamol, Tramadol, Analgin, Codeine).
  4. Farmaci diuretici: attivano il processo di formazione ed escrezione dell'urina (Aldactone, Canephron, Furosemide).

Viene anche eseguito un metodo di terapia litolitico: al paziente vengono prescritti farmaci che frantumano i calcoli nei reni e nella vescica. Si consiglia di utilizzare raccolte di piante medicinali, la cui azione è volta ad aumentare la quantità di scarico di urina, ridurre l'intossicazione e migliorare il corpo.

Puoi trattare i sintomi della vescica con urolitiasi usando la litotripsia: questa è una procedura per frantumare le pietre, eseguita usando un laser o ultrasuoni. Come risultato di questa tecnica terapeutica strumentale, le pietre vengono completamente distrutte e vengono escrete nelle urine sotto forma di sabbia..

Al paziente viene offerto un metodo di terapia chirurgica nel seguente caso:

  • In presenza di anomalie congenite nella struttura degli organi del tratto urinario, se interrompono il processo di normale produzione di urina.
  • Con varie neoplasie di natura benigna e maligna.
  • Per gravi complicanze infiammatorie purulente della cistite.
  • Quando grandi pietre si formano nella cavità di questo organo, in caso di inefficacia del trattamento conservativo.

Il tipo di intervento chirurgico e il volume dei tessuti asportati sono determinati dal medico, in base alla natura della patologia e al benessere generale dell'uomo. La rimozione chirurgica di calcoli e formazioni tumorali è il metodo di trattamento più efficace, che aiuta a evitare il verificarsi di molte gravi complicazioni.

La vescica di un uomo può perdere la sua capacità funzionale per vari motivi. Alcune malattie di questo organo sono sintomaticamente simili tra loro e molte generalmente procedono senza sintomi visibili. Ridurre la probabilità di sviluppare tali problemi aiuterà gli esami regolari con un urologo e il rinvio tempestivo a uno specialista in caso di eventuali violazioni del sistema genito-urinario.

Cistite maschile

Secondo le statistiche, i sintomi della cistite maschile si osservano solo in 6-8 casi su 1000 uomini. Tuttavia, è importante sapere come si manifesta la malattia e come trattare la cistite maschile per evitare complicazioni..

C'è una cistite maschile

A differenza della bella metà dell'umanità, gli uomini soffrono di cistite a volte meno spesso. Il fatto è che l'uretra maschile è piuttosto lunga e curva e tale struttura nella maggior parte dei casi riduce la probabilità che l'infezione entri nella vescica..

Un giovane che osserva le regole igieniche di base può sapere poco di questa malattia: la probabilità che si manifesti è trascurabile. In urologia, la cistite maschile viene solitamente diagnosticata in pazienti di età superiore ai 40-45 anni con una storia di malattie concomitanti (prostatite, uretrite, vescicolite, ecc.).

I problemi urologici sono spesso accompagnati da un restringimento dell'uretra, che porta al ristagno delle urine e, di conseguenza, all'infiammazione della vescica, alla cistite. Le infezioni latenti a trasmissione sessuale possono anche causare patologie: gonorrea, tricomoniasi, clamidia, micoplasmosi. Negli uomini, la cistite si verifica anche sullo sfondo della pielonefrite o della tubercolosi.

Anche le malattie virali (influenza, sinusite, tonsillite cronica), che a quanto pare hanno la relazione più remota con il sistema urinario, possono causare infiammazioni. L'infezione si verifica anche durante gli interventi: cateterismo e cistoscopia della vescica, resezione della prostata, ecc. Le ragioni concomitanti per le quali un uomo sviluppa la cistite includono ipotermia, stress cronico, mancanza di sonno e alcolismo.

Sintomi della cistite maschile

La malattia è accompagnata da manifestazioni spiacevoli che possono interrompere il normale ritmo di vita di qualsiasi uomo. Sintomi tipici della cistite maschile:

  • frequente bisogno di urinare, mentre un singolo volume di una porzione di urina può essere solo 10-15 ml;
  • incontinenza urinaria;
  • sensazioni dolorose all'inguine, nel pene, nello scroto, che si intensificano quando la vescica viene svuotata;
  • febbre e altri segni di intossicazione del corpo (mal di testa, malessere).

Una sensazione di bruciore dell'organo genitale maschile con cistite, la comparsa di sangue, muco e pus nelle urine, un cambiamento nel suo colore e odore indicano anche l'inizio del processo infiammatorio. È necessario trattare la cistite maschile il prima possibile quando compaiono i primi segni della malattia e non posticipare una visita dal medico. In assenza di un trattamento adeguato, la cistite acuta diventa cronica. La manifestazione più grave è la cistite interstiziale, in cui le esacerbazioni della malattia si verificano abbastanza spesso e il paziente lamenta dolore regolare nella zona inguinale.

Se i segni di cistite maschile sono comparsi e poi sono scomparsi, ciò indica che la malattia è diventata cronica. È caratterizzato da periodi alternati di esacerbazione (circa 2-3 volte l'anno) e remissione. Nella forma cronica della malattia, i sintomi della cistite negli uomini non sono così pronunciati, la minzione è meno dolorosa e la salute generale è molto migliore. Tuttavia, la cistite cronica è irta di una serie di complicazioni, tra cui paracistite, pielonefrite, sclerosi della parete vescicale e cancro..

Trattamento della cistite maschile

A seconda della forma e della natura dell'infiammazione, il trattamento della cistite negli uomini può differire leggermente. Nella maggior parte dei casi, viene effettuato su base ambulatoriale, il ricovero può essere richiesto solo con lo sviluppo delle forme più gravi della malattia (con cistite emorragica e cancrenosa). Inoltre, il ricovero è richiesto per la cistite cronica causata da adenoma prostatico.

Il trattamento della cistite maschile prevede:

  • aderenza al riposo a letto per almeno i primi 3-4 giorni dall'insorgenza della malattia;
  • regime di bere abbondante (almeno 2 litri di acqua pulita al giorno, mirtillo rosso, mirtillo rosso o succo di verdura);
  • menu dietetico con il rifiuto di cibi piccanti e grassi, spezie, caffè;
  • esclusione di bevande alcoliche e nicotina;
  • astinenza dall'attività sessuale.

La chiave per l'efficacia del trattamento sarà il rispetto delle raccomandazioni del medico e l'uso di un'adeguata terapia antibiotica. In questo caso, il trattamento della cistite maschile deve essere effettuato in combinazione. In presenza di malattie concomitanti, è necessario identificare ed eliminare le loro cause. La fine della terapia è possibile solo dopo aver superato tutti i test necessari e la conclusione di un medico. Altrimenti, la cistite maschile non trattata si farà sentire dopo un po 'con rinnovato vigore.

Come trattare la cistite maschile

La terapia farmacologica consiste nel prescrivere:

  • farmaci antibatterici;
  • urosettici;
  • antispastici;
  • fitoterapia;
  • fisioterapia.

La maggior parte della popolazione maschile non sa cosa fare se la cistite viene torturata e come sbarazzarsi delle sensazioni spiacevoli. Va notato che il trattamento antibiotico della cistite maschile è più efficace. Fondamentalmente, i farmaci prescritti hanno un ampio spettro di azione, che consente di combattere con successo vari tipi di agenti patogeni. La terapia viene solitamente eseguita fino a 7-10 giorni, raramente fino a 2 settimane.

Medicinali popolari per la cistite maschile: Nolitsin, Furagin, Furadonin, Nitroxoline, Amoxiclav, Tsiprolet, Palin, Ofloxacin. Puoi sostituire l'intero corso della terapia settimanale con Monural. Questo medicinale per la cistite maschile si presenta sotto forma di una polvere che viene diluita con acqua e bevuta solo una volta durante la notte..

Tra i preparati a base di erbe che vengono prescritti in combinazione con agenti antibatterici, vale la pena evidenziare Canephron, Cyston, Phytolysin, Uronephron, che hanno un effetto diuretico. Se la malattia procede in forma acuta, il farmaco Urolesan aiuta abbastanza bene contro la cistite. Riduce il dolore durante la minzione e ha effetti antimicrobici e antinfiammatori sul corpo..

La ricezione di No-shpa, Papaverin, Baralgin consente di alleviare il dolore nella cistite e alleviare le condizioni generali del corpo. Tuttavia, l'assunzione di questi farmaci è spesso estremamente indesiderabile, qualsiasi analgesico per la cistite ha un effetto temporaneo e, inoltre, influisce sul funzionamento del fegato e della cistifellea.

Il trattamento della cistite maschile a casa può essere integrato con bagni alle erbe con infuso di camomilla, salvia, calendula, l'uso di tisane e irrigazione della vescica con soluzioni antisettiche. In un ambiente ospedaliero, può essere prescritta la fisioterapia: magnetoterapia, ultrasuoni, applicazioni di fango.

A causa del fatto che la malattia in alcuni casi può essere quasi asintomatica, è consigliabile non ignorare gli esami medici e almeno una volta all'anno fare un esame delle urine generale. È possibile proteggere un uomo dalla cistite osservando le semplici regole di prevenzione:

  1. Non raffreddare eccessivamente.
  2. Osserva l'igiene genitale.
  3. Evita il sesso promiscuo.
  4. Trattare tempestivamente l'adenoma, la prostatite e il cancro.
  5. Aumenta l'immunità.

Playlist video di cistite (selezione video nell'angolo in alto a destra)

Cistite negli uomini

La cistite è una condizione infiammatoria che irrita e danneggia le pareti della vescica.

La cistite è in realtà molto più comune nelle donne. Circa 2-3 rappresentanti del gentil sesso su 10 soffrono di questa malattia almeno una volta nella vita. Nei maschi, solo l'1% ha la cistite in qualsiasi forma. Nella maggior parte dei casi si tratta di uomini di età superiore ai 45 anni..

La differenza nell'incidenza delle malattie tra i sessi è spiegata dalle differenze fisiologiche nella struttura dei loro organi genito-urinari. Prima di tutto, gli uomini hanno un'uretra molto lunga e tortuosa. Ma le pareti dell'uretra sono un ostacolo estremamente difficile per i microrganismi patogeni, poiché le cellule immunitarie sono attive in esse.

Inoltre, nel corpo maschile, l'apertura dell'uretra è molto lontana dall'ano, quindi è praticamente impossibile che la microflora patogena entri nel canale dall'ano..

Informazioni anatomiche

La vescica è uno dei principali organi del sistema urinario per la raccolta e l'espulsione dell'urina. In quest'ultimo processo, un ruolo importante è svolto dalle pareti dell'organo, che hanno una base muscolare, e grazie a questo sono in grado di allungarsi.

Tuttavia, la mucosa della vescica è spesso danneggiata o esposta ad agenti infettivi. Questo porta a varie malattie. La parte inferiore della vescica è chiamata collo. L'uretra (uretra) esce dal collo. Due ureteri fluiscono nella parte superiore - canali attraverso i quali l'urina scorre dai reni.

Classificazione

La malattia ha le sue varietà, in base ai tipi di fattori provocatori, al tipo di corso. Se consideriamo le possibili conseguenze dello sviluppo della cistite, allora ci sono:

  1. Primario. È caratterizzato da uno sviluppo indipendente, cioè le ragioni non sono associate a processi patologici nel corpo. Ad esempio, assumere farmaci, sostanze chimiche, effetti tossici e così via.
  2. Secondario. I problemi si formano dopo il corso di questa o quella patologia nel corpo. La localizzazione della lesione può essere esterna a quella cistica o cistica.

Ci sono divisioni in cistite batterica e non batterica. Nel primo caso, la malattia si sviluppa a causa dell'ingresso di microrganismi patologici sulla mucosa dell'organo e, nel caso di uno non batterico, l'infezione non penetra direttamente nel tessuto vescicale, l'infiammazione appare in connessione con altre influenze.

La vescica può essere influenzata da diversi cambiamenti dei tessuti strutturali, che sono alla base della divisione delle malattie in uno dei tipi corrispondenti. Può essere emorragica, catarrale, interstiziale, granulomatosa, ulcerosa e una delle condizioni pericolose - cistite cancrena e flemma.

Le ragioni per lo sviluppo della cistite in un uomo

I medici distinguono due forme principali di questa malattia negli uomini: acuta e cronica. Il quadro clinico è pronunciato nella forma acuta e la cistite cronica può procedere per anni praticamente senza sintomi.

Fattori che possono causare la malattia:

  • reazioni allergiche;
  • infezioni degli ureteri e dei reni;
  • l'introduzione del micobatterio tubercolosi nella vescica;
  • focolai cronici di infezione nel corpo;
  • sepsi;
  • infezioni genitali;
  • prostatite e uretrite;
  • esposizione alle radiazioni.

L'ipotermia è il fattore principale nello sviluppo della cistite negli uomini. Spesso gli uomini con cancro alla prostata o adenoma affrontano questa patologia..

L'agente eziologico della cistite acuta è il vantaggio del proteo. La patologia può anche verificarsi sotto l'influenza di E. coli, cocchi e altre infezioni.

Sintomi e primi segni di cistite

Considera i sintomi caratteristici della cistite acuta:

  • bisogno frequente di urinare;
  • scarso scarico di urina;
  • falsa voglia di urinare;
  • la minzione è osservata di notte;
  • l'urina diventa torbida, appare un odore sgradevole. Le impurità di pus e sangue compaiono nelle urine;
  • incontinenza urinaria episodica;
  • difficoltà a urinare, devi fare uno sforzo;
  • un forte dolore porta l'inizio e la fine della minzione;
  • sensazioni dolorose si verificano nell'area del pene, dell'inguine e del pube;
  • segni di intossicazione generale: febbre, aumento della sudorazione, brividi, mal di testa, debolezza, riduzione delle prestazioni, dolori articolari e muscolari.

La forma cronica, rispetto a quella acuta, è caratterizzata dalla comparsa di sintomi clinici meno pronunciati. La cistite cronica è caratterizzata da quanto segue:

  • lieve dolore;
  • disturbi della minzione minori;
  • normale salute generale.

La cistite cronica è di tre tipi:

  • asintomatico;
  • persistente;
  • interstitial.

La forma latente generalmente non è accompagnata da sintomi, ma può essere rilevata da cambiamenti nell'analisi delle urine. La cistite latente è caratterizzata da rari periodi di esacerbazione. La cistite persistente peggiora più volte all'anno.

Ma se stiamo parlando di cistite interstiziale, allora è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • minzione frequente di natura costante;
  • dolore persistente e persistente nell'area sovrapubica;
  • depressione, irritabilità, ansia.

La complicanza più grave della cistite è l'insorgenza del reflusso vescico-ureterale. L'essenza di questo processo patologico è il rigetto dell'urina dalla vescica negli ureteri. Inoltre, il processo infettivo può diffondersi lungo il percorso ascendente, portando alla comparsa di pielonefrite. E l'infiammazione dello sfintere della vescica provoca ritenzione urinaria acuta..

Diagnostica

Se è stato notato un elenco completo dei sintomi della cistite o almeno alcuni segni, un uomo ha urgente bisogno di consultare un medico. La diagnosi e il trattamento delle malattie del sistema genito-urinario viene affrontato da un urologo. Fare una diagnosi è impossibile senza un esame approfondito e un'anamnesi completa.

Per eliminare la probabilità di un errore medico, gli urologi forniscono uno studio completo del paziente nelle seguenti direzioni:

  1. Raccolta di urina per coltura batterica. Ciò consentirà di identificare l'agente patogeno e di determinare quali farmaci ha una sensibilità speciale..
  2. Prendendo un tampone urogenitale per rilevare le infezioni trasmesse sessualmente latenti.
  3. Raccolta delle urine per analisi generale. La presenza di un processo infiammatorio è determinata dall'aumento del contenuto di leucociti ed eritrociti in questo fluido biologico. Inoltre, normalmente non dovrebbe esserci muco. Se viene rilevata una reazione urinaria acida, questa funge da base per il sospetto di infezione da tubercolosi..
  4. Non è consigliabile utilizzare l'esame ecografico dell'organo infiammato stesso per la diagnosi. Ciò è dovuto al fatto che durante la fase acuta della malattia, il paziente non sarà in grado di accumulare il volume necessario di urina, necessario per una visualizzazione adeguata. Tuttavia, l'ecografia dei reni e della prostata è obbligatoria. Questo è un metodo abbastanza informativo per determinare la causa della malattia..
  5. È necessario eseguire la cistoscopia se il paziente ha una forma cronica di cistite. La tecnica consente di rilevare neoplasie, calcoli e altri corpi estranei. Inoltre, durante la cistoscopia viene eseguita una biopsia..
    L'ostruzione organica spesso accompagna la cistite maschile. Per determinarlo, avrai bisogno dell'uroflussometria e della cistouretrografia..

Quando una persona soffre di forti dolori, ha una ritenzione urinaria acuta e allo stesso tempo non si osserva l'effetto degli antidolorifici presi, allora è indicato il ricovero in ospedale. In un ospedale viene eseguita una diagnostica complessa, progettata per identificare l'agente patogeno esistente o la patologia concomitante o l'infezione del sistema urinario o riproduttivo.

Come trattare la cistite negli uomini a casa

Per prevenire l'infiammazione della vescica, è importante prevenire la cistite negli uomini. Se, tuttavia, non è stato possibile proteggersi e sono comparsi i primi segni della malattia, è necessario visitare uno specialista il prima possibile. La terapia viene prescritta solo dopo che l'urologo ha acquisito una storia completa e condotto gli esami. La cistite acuta, accompagnata da dolore intenso e ritenzione urinaria persistente, richiederà un trattamento ospedaliero e uno studio dettagliato dei processi che si verificano nel corpo per determinare il tipo di microrganismo patogeno.

Come schema generale per il trattamento della cistite negli uomini a casa, si raccomandano i seguenti farmaci e procedure:

  1. Antibiotici Dopo aver identificato il tipo di batteri che si sono depositati sui tessuti della vescica, vengono prescritti antibiotici. È importante scegliere il giusto principio attivo in grado di combattere la moltiplicazione dei microbi e questo dovrebbe essere fatto esclusivamente da uno specialista..
  2. Riposo a letto durante il periodo acuto della malattia, uso di antipiretici, consumo di grandi quantità di liquidi (fino a 2,5 litri al giorno), aderenza a una dieta in assenza di acido, piccante e salato nella dieta.
  3. Antidolorifici. Vengono utilizzati antispastici e farmaci antinfiammatori non steroidei.
  4. Trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili. Spesso sono queste infezioni che causano lo sviluppo della cistite negli uomini. Se non interrompi il loro sviluppo, le misure per combattere l'infiammazione della vescica saranno inutili. Per ogni STI, esiste un regime di trattamento specifico che il medico sceglie.
  5. Medicina a base di erbe. I diuretici e i rimedi erboristici antinfiammatori sono efficaci contro la cistite. Le tisane (uva ursina, equiseto, foglie di mirtillo rosso) saranno utili per questa malattia. Tali farmaci come Canephron, Cyston e Phytolysin hanno un effetto di supporto e aiutano ad alleviare l'infiammazione. Sii consapevole della possibilità di una reazione allergica alle erbe. Il succo di mirtillo rosso o la bevanda alla frutta saranno utili, le compresse di Monurel contenenti estratto di mirtillo sono efficaci. Tali farmaci riducono la concentrazione dell'antibiotico, quindi possono essere utilizzati alla fine del ciclo di trattamento..
  6. Arrossamento della vescica. La procedura viene eseguita utilizzando soluzioni antisettiche speciali.
  7. Fisioterapia. Alla fine del periodo acuto della malattia, al fine di accelerare il recupero e il riassorbimento del corpo, vengono utilizzate procedure ad ultrasuoni, UHF, fangoterapia, terapia laser magnetica, elettroforesi.

Il trattamento della cistite negli uomini in ciascun caso viene selezionato secondo uno schema specifico basato sulle cause dell'infiammazione, sulle malattie concomitanti, sulle condizioni generali del corpo del paziente.

Trattamento antibiotico Monurala

Affronta rapidamente la cistite con una singola dose di un potente agente antibatterico - Fosfomicina trometamolo (nome commerciale - Monural).

È considerato un farmaco di prima linea. Il principale agente eziologico della malattia ha la più alta suscettibilità a questo farmaco. 1 dose (3 g) crea una concentrazione nell'urina che è abbastanza alta da uccidere completamente i batteri per 80 ore. La fosfomicina è uno dei farmaci più sicuri; seppur con cautela, viene prescritto alle future mamme e alle donne durante l'allattamento.

Importante: va notato che nel nostro paese Monural è stato utilizzato per 10 anni, quindi è possibile la formazione di resistenza ad esso da ceppi di E. coli. I casi sono già stati registrati quando i pazienti che hanno assunto questo rimedio una volta vanno di nuovo dal medico. Sempre più spesso vengono prescritte non 1, ma 2 dosi del farmaco, che devono essere assunte con una differenza di 24 ore.

Nutrizione

La dieta per questa malattia dovrebbe essere delicata e includere cibi che hanno principalmente un effetto diuretico: anguria, melone, zucca, cetrioli, mirtilli rossi e altri alimenti vegetali. È inoltre consentito consumare latte, ricotta, formaggio non salato, crusca, pane integrale, cereali. Bere molta acqua (circa 2-2,5 litri al giorno) è estremamente importante..

È severamente vietato durante il periodo di malattia bere alcolici, cibi salati, grassi, piccanti, fritti, fast food, frutta e bacche acide (ad eccezione dei mirtilli rossi).

Complicazioni

Le conseguenze della cistite negli uomini sono anche associate al fattore eziologico della malattia, al grado di danno alla vescica e alle caratteristiche del decorso della malattia sottostante nelle lesioni secondarie..

La cistite può avere un impatto negativo sullo sviluppo della prostatite, sebbene non sia la causa immediata. Inoltre, le malattie infiammatorie croniche degli organi pelvici, compresa la cistite, possono contribuire allo sviluppo dell'adenoma prostatico. A causa di problemi con la minzione, si possono sviluppare disfunzioni sessuali di natura psicologica. La cistite cronica ha un alto rischio di ricaduta quando i sintomi ritornano dopo una dieta, ipotermia e altri fattori. Ciò riduce seriamente la qualità della vita e può influire sulla funzione sessuale..

Ci sono casi frequenti di diffusione ascendente dell'infezione, quando l'agente patogeno dalla vescica entra nei reni, causando l'infiammazione della pelvi renale - pielonefrite, che può essere ulteriormente complicata dalla nefrolitiasi. Inoltre, un'infezione cronica nella vescica può diventare un fattore provocante per lo sviluppo dell'oncologia..

Con forme purulento-necrotiche di cistite, le fistole possono formarsi negli organi vicini, ad esempio vescico-ureterale, nonché infiammazione del tessuto paravescicale con il successivo possibile sviluppo di infiammazione del peritoneo pelvico e peritonite locale.

Prevenzione

Il rispetto di semplici raccomandazioni impedirà lo sviluppo o il ripetersi di patologie:

  1. Evita la stitichezza prolungata.
  2. Mantieni l'igiene personale.
  3. Usa il preservativo durante il rapporto.
  4. Evita l'ipotermia locale e generale.
  5. Non indossare tessuti sintetici stretti.
  6. Evita l'urina stagnante.

Quando compaiono i primi sintomi, anche minori, contattare immediatamente un urologo in modo che possa condurre un esame completo, fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento adeguato.

Come si manifestano le malattie della vescica negli uomini e come trattarle

Il tratto urinario, o vescica, è un organo spaiato del sistema escretore che funge da serbatoio per l'urina. Quando si accumula una quantità sufficiente di liquido, il detrusore - lo strato muscolare dell'urea - si contrae, a seguito del quale sorge la voglia di urinare. Se la vescica negli uomini si infiamma o si ferisce, ci sono lamentele di disagio nell'area pubica, ematuria (sangue nelle urine), minzione dolorosa.

  1. Caratteristiche del sistema genito-urinario maschile
  2. Sintomi comuni della malattia della vescica negli uomini
  3. Possibili malattie
  4. Patologie congenite
  5. Processi infiammatori
  6. Malattia da urolitiasi
  7. Vescica neurogena
  8. Tumori
  9. Leucoplachia
  10. Atony
  11. Tubercolosi della vescica
  12. Ulcera
  13. Altre malattie
  14. Quale medico dovresti contattare
  15. Come controllare la vescica
  16. Trattamento della vescica per gli uomini

Caratteristiche del sistema genito-urinario maschile

La vescica negli uomini comunica con un'uretra stretta e lunga che attraversa il pene. L'urina è adiacente a molti organi del sistema riproduttivo ed escretore:

  • ureteri;
  • vescicole seminali;
  • prostata;
  • retto;
  • vasi deferenti;
  • uretra.

Le lesioni e l'infiammazione infettiva di ognuna di esse sono irte di danni all'urea. Il trattamento prematuro delle malattie porta a complicazioni: impotenza sessuale, infertilità.

Sintomi comuni della malattia della vescica negli uomini

Nell'80% dei casi, le patologie dell'urea negli uomini sono secondarie, cioè si presentano come complicazioni quando gli organi del sistema riproduttivo, digestivo, nervoso o immunitario sono danneggiati. Le manifestazioni cliniche dipendono dalla causa della disfunzione della vescica. Ma molti sintomi non sono specifici, quindi quando compaiono, cercano aiuto da un medico..

Segni di malattia della vescica:

  • dolore nella regione sovrapubica;
  • getto intermittente;
  • incontinenza urinaria;
  • ematuria;
  • Difficoltà a urinare
  • cambiamento nel colore e nella trasparenza delle urine;
  • disagio all'inguine;
  • urinare in piccole porzioni.
Il danno alle pareti dell'organo porta a una violazione del tono del detrusore, motivo per cui il 90% degli uomini soffre di disturbi urinari.

Se la malattia è provocata da microflora dannosa - batteri, funghi, virus - i sintomi di intossicazione si uniscono. Gli uomini lamentano debolezza muscolare, diminuzione dell'appetito, nausea, febbre.

Possibili malattie

I disturbi nel funzionamento degli organi del sistema urinario sono causati da vari motivi. La sconfitta dell'urea negli uomini è spesso provocata da:

  • infiammazione infettiva;
  • disordini neurologici;
  • formazioni buone e maligne nella vescica;
  • anomalie congenite degli organi genito-urinari;
  • malattie di fondo del sistema riproduttivo o urinario.

Molte patologie urologiche sono accompagnate da sintomi specifici. Ma per identificare ed eliminare i fattori provocatori, gli uomini devono essere esaminati da un medico..

Patologie congenite

Spesso, i problemi alla vescica sono provocati da anomalie del sistema urinario o riproduttivo. Si presentano anche nella fase della formazione fetale intrauterina. La maggior parte delle anomalie si riscontrano durante l'infanzia o la pubertà.

Fattori che provocano anomalie congenite dell'urea:

  • l'assunzione da parte della madre di farmaci dannosi per il feto, l'abuso di medicinali approvati;
  • predisposizione genetica;
  • tossicosi tardiva;
  • infezioni intrauterine;
  • uso a lungo termine di antibiotici nel primo trimestre di gravidanza.

Le seguenti patologie congenite vengono diagnosticate più spesso:

  • diverticoli: una sporgenza sacculare nella parete di un organo;
  • estrofia della vescica - un difetto congenito in cui l'organo non si trova all'interno della piccola pelvi, ma all'esterno;
  • contrattura del collo della vescica - restringimento del collo causato dalla proliferazione dei tessuti nell'area della sua connessione con l'uretra;
  • uretere a due camere - raddoppio dell'organo, in cui la bocca dell'uretere si apre in ciascuna delle camere;
  • fistola ombelicale - intasamento incompleto del tubo che collega l'uretere con il liquido fetale.

Sintomi tipici dell'anomalia:

  • sangue nelle urine;
  • minzione bifasica;
  • urina schiumosa;
  • bisogno frequente di usare il bagno;
  • incontinenza urinaria.
Le malattie congenite non sono suscettibili di terapia farmacologica. Per ripristinare le funzioni del sistema escretore, è necessario un intervento chirurgico.

Processi infiammatori

La cistite è una lesione infiammatoria della parete del tratto urinario, accompagnata da disturbi disurici. In 8 casi su 10, si verifica quando un'infezione di origine batterica, fungina o virale entra nell'organo. Secondo le statistiche, la cistite viene diagnosticata solo nello 0,5% degli uomini (hanno maggiori probabilità di soffrire di uretrite).

Sintomi di infiammazione dell'urea:

  • urgenza di urinare;
  • dolore nell'area sovrapubica;
  • sensazione di bruciore durante la minzione;
  • urina torbida;
  • escrezione di urina in porzioni fino a 50-60 ml.

Al di fuori della miction - l'atto della minzione - gli uomini si lamentano di dolore all'inguine, febbre, sudorazione eccessiva.

Malattia da urolitiasi

L'urolitiasi (urolitiasi) è una formazione di calcoli negli organi del sistema urinario. È provocato da un disturbo metabolico delle sostanze minerali, in cui precipitano i sali di acido fosforico, urico ed etandioico. La presenza di calcoli nella vescica è indicata da:

  • crampi durante la minzione;
  • ematuria;
  • dolore sordo nell'addome inferiore;
  • flusso lento di urina;
  • fastidio al pene.

Quando i calcoli si muovono, la mucosa dei dotti urinari viene danneggiata, il che provoca dolori taglienti. Se i calcoli bloccano l'uretra, si verifica una ritenzione urinaria acuta.

Vescica neurogena

Vescica neurogena: l'impossibilità di un normale accumulo ed escrezione di urina. La malattia è provocata da patologie congenite o acquisite del sistema nervoso. Quando i nervi del detrusore e i centri che regolano la minzione sono danneggiati, si verificano disturbi.

La disfunzione dell'urea è pericolosa a causa di alterazioni patologiche nei tessuti, formazione di calcoli e reflusso vescico-ureterale.

La causa principale dell'urea neurogena sono le interruzioni nel processo multilivello di regolazione della minzione. Negli uomini, sono causati da:

  • frattura spinale;
  • encefalopatia;
  • tubercoloma;
  • malattie congenite del sistema nervoso;
  • disturbi neurologici acquisiti.

I sintomi compaiono costantemente o sporadicamente. La vescica neurogena è indicata da:

  • mancanza di voglia di usare il bagno;
  • incontinenza urinaria;
  • svuotamento parziale dell'urea;
  • flusso lento di urina;
  • fuoriuscita di urina con tensione dei muscoli addominali;
  • minzione incontrollata.

A seconda della natura dei disturbi neurologici, si distinguono 2 forme di patologia: iperattiva e ipotonica. Nel primo caso, c'è una stimolazione eccessiva e nel secondo insufficiente dello strato muscolare della vescica.

Tumori

La formazione di formazioni benigne e maligne nella vescica porta a disturbi della minzione nel 97% dei casi. Le malattie del cancro negli uomini si manifestano:

  • minzione ostruita;
  • un flusso intermittente di urina;
  • escrezione di urina in piccole porzioni;
  • dolore all'inguine.

Nel tempo, i tumori maligni crescono negli organi circostanti, i dotti urinari. Pertanto, gli uomini si lamentano di:

  • aumento della temperatura;
  • aumento del dolore nell'addome inferiore;
  • fatica cronica;
  • sangue nelle urine.

Un aumento dei linfonodi inguinali indica inoltre una malattia oncologica..

Leucoplachia

La leucoplachia vescicale è la degenerazione dell'epitelio di transizione in un epitelio stratificato. Nella metà dei casi, i cambiamenti patologici sono accompagnati dalla cheratinizzazione dei tessuti troppo cresciuti..

Nella fase iniziale, la leucoplachia è asintomatica. Il gruppo a rischio comprende uomini con cistite cronica, disturbi endocrini, schistosomiasi e vene varicose.

I principali segni della malattia:

  • minzione con tagli;
  • dolore moderato nella piccola pelvi;
  • incontinenza urinaria;
  • bisogno frequente di usare il bagno;
  • fiocchi bianchi nelle urine.

Con una lesione totale dell'urea, la qualità della vita degli uomini si sta notevolmente deteriorando. La voglia notturna di urinare si verifica 5-6 volte all'ora.

Atony

L'atonia della vescica è una malattia che si manifesta con un tono detrusore insufficiente e il rilassamento delle pareti dell'organo. È provocato da patologie di fondo, fattori interni ed esterni negativi:

  • lesione alla colonna vertebrale;
  • disordini neurologici;
  • infiammazione cronica della vescica;
  • squilibrio ormonale;
  • encefalopatia;
  • trauma cranico.

L'atonia negli uomini si manifesta con svuotamento incompleto dell'urea, flusso involontario di urina durante la tosse, mancanza di voglia di usare il bagno.

Tubercolosi della vescica

Il batterio resistente agli acidi Mycobacterium è l'agente eziologico della tubercolosi extrapolmonare. Colpisce i reni, i genitali, i dotti urinari e la vescica. L'infiammazione infettiva degli organi del sistema escretore è indicata da:

  • disturbi disurici;
  • malessere;
  • mancanza di appetito;
  • urina torbida;
  • progressiva perdita di peso;
  • ematuria;
  • urgenza (imperativa) di usare il bagno.
Ignorare la malattia è pericoloso con la tubercolosi genitale, in cui l'epididimo, le ghiandole sessuali e la prostata sono colpite negli uomini.

L'ulcera di Gunner è una conseguenza del trattamento prematuro della nefrite interstiziale. La malattia è accompagnata da infiammazione della vescica associata a una diminuzione delle proprietà protettive della mucosa. Nel tempo, si sviluppa un'ulcera sanguinante nella lesione. Nell'80% degli uomini è localizzato nel collo dell'organo..

Sintomi dell'ulcera di Gunner:

  • dolore persistente nella regione sovrapubica;
  • una miscela di sangue nelle urine;
  • urgenza di usare il bagno.

Le sensazioni dolorose nella pelvi si intensificano quando l'urea è piena. In caso di infezione, si verifica la febbre.

Altre malattie

Negli urologi, ci sono più di 50 malattie che causano la disfunzione dell'urea. Molto spesso, l'infiammazione e i disturbi disurici negli uomini provocano:

  • fistole;
  • ureterocele;
  • sclerosi del collo vescicale;
  • ernia;
  • reflusso vescico-ureterale;
  • schistosomiasi genito-urinaria.

Molto spesso, la cistite negli uomini si verifica sullo sfondo della prostatite, restringimento dei dotti urinari. Con l'urina stagnante nelle urine, i batteri si moltiplicano, provocando infiammazione.

Quale medico dovresti contattare

Le malattie della vescica negli uomini sono trattate da un urologo. In caso di reclami di disturbi disurici, il medico esamina necessariamente i genitali, sonda la ghiandola prostatica. Se necessario, l'uomo viene inviato per ulteriori esami a:

  • endocrinologo;
  • proctologo;
  • specialista in malattie infettive;
  • andrologo.

Se, durante un esame ecografico, si riscontrano formazioni benigne o maligne nell'uretere, è necessaria la consulenza di un oncologo. In caso di condizioni di immunodeficienza, sarà necessario visitare un immunologo.

Come controllare la vescica

Il complesso delle misure diagnostiche dipende dalla natura dei sintomi, dalla loro gravità e dalle complicanze associate. Per identificare patologie del sistema urinario, un'ecografia o una cistoscopia, sono necessari esami delle urine.

Esami per la disfunzione dell'urea negli uomini:

  • coltura batterica dello striscio uretrale;
  • Diagnostica PCR;
  • analisi clinica delle urine;
  • Ultrasuoni della prostata e dell'urea.
In situazioni dubbie - con neoplasie, corpi estranei nell'organo - viene prescritta la cistouretrografia multispirale.

Trattamento della vescica per gli uomini

Prima di trattare la vescica a casa, determinare la causa della patologia. Con l'urolitiasi, vengono prescritti farmaci che normalizzano il metabolismo minerale e dissolvono i calcoli (Cyston, Prolit, Blemaren). Per aumentare le proprietà protettive del corpo, vengono prescritti immunostimolanti: Imudon, Echinal, Imunorix.

Con l'infiammazione infettiva, la terapia conservativa viene eseguita con tali farmaci:

  • antibiotici (Nolitsin, Zanocin) - distruggono la flora microbica nei dotti urinari;
  • antispastici (Novigan, Spazmalgon) - alleviano il dolore spastico e facilitano la minzione;
  • FANS (Ketoprofen, Ibuklin) - alleviano l'infiammazione, abbassano la temperatura corporea;
  • diuretici (Torasemid, Diuver) - stimolano l'escrezione di urina dalla vescica;
  • urosettici (teicoplanina, furazidina) - disinfettano le vie urinarie, prevenendo complicazioni infettive.

In caso di inefficacia del trattamento conservativo, per ulcere, tumori e sclerosi del collo vescicale, ricorrono all'intervento chirurgico. Enterocistoplastica, nefrostomia, litotripsia da contatto vengono eseguite a seconda delle indicazioni.

Il trattamento tempestivo delle malattie del sistema urinario riduce la probabilità di complicanze e la necessità di un intervento chirurgico. Pertanto, quando gli uomini hanno sintomi caratteristici - sangue nelle urine, dolore all'inguine, disuria - è necessario consultare un urologo.