Cefazolin a Mosca

Il prezzo è valido solo quando si ordina sul sito web I prezzi sul sito web differiscono dai prezzi nelle farmacie e sono validi solo quando si ordina sul sito web o nell'applicazione mobile. Quando si riceve un ordine presso una farmacia, non sarà possibile aggiungere prodotti ai prezzi del sito, ma solo un acquisto separato al prezzo della farmacia. I prezzi sul sito non sono un'offerta pubblica.

Ritiro, gratuito. La prenotazione è valida per 24 ore

  • Descrizione
  • PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE:
    farmacodinamica. La cefazolina ha un ampio spettro di azione antimicrobica (battericida). Come le penicilline, inibisce la sintesi dei biopolimeri della parete cellulare batterica. Attivo contro i microrganismi gram-positivi (Staphylococcus spp., Che produce e non produce penicillinasi, la maggior parte dei ceppi di Streptococcus spp., Inclusi gli pneumococchi); microrganismi gram-negativi (Escherichia coli, Proteus mirabilis, Klebsiella spp., Enterobacter aerogenes, Haemophylus influenzae, Clostridium perfringens, Neisseria gonorrhoeae, Salmonella typhi, Shigella disenteriae, Shigella flexneri). Ceppi di proteo indolo-positivi resistenti agli antibiotici (P. morgani, P. vulgaris, P. rettgeri, Enterobacter spp., Morganella morganii, Providencia rettgeri, Serratia spp., Pseudomonas spp.).
    Farmacocinetica. Quando somministrato per via intramuscolare, il farmaco viene rapidamente assorbito, raggiunge la Cmax nel sangue dopo 1 ora e viene mantenuto in una concentrazione efficace nel plasma sanguigno per 8-12 ore. Viene escreto principalmente (circa il 90%) dai reni invariato.
    Penetra attraverso la barriera placentare nel liquido amniotico e nel sangue del cordone ombelicale. Si trova in concentrazioni molto basse nel latte materno. Il farmaco penetra bene attraverso la sinovia infiammata, nella cavità articolare, praticamente non penetra nel BBB.
    Con la somministrazione endovenosa, si forma una maggiore concentrazione nel sangue, ma il farmaco viene rilasciato più velocemente (T? - circa 2 ore).
    Con dialisi peritoneale (2 l / h) utilizzando una soluzione contenente Cefazolina ad una concentrazione di 50 mg / le 150 mg / l, dopo 24 ore la concentrazione media del farmaco nel plasma sanguigno è rispettivamente di 10 e 30 μg / ml.

    INDICAZIONI:
    infezioni causate da microrganismi sensibili al farmaco:
    infezioni del tratto respiratorio;
    infezioni del sistema genito-urinario;
    infezioni della pelle e dei tessuti molli;
    infezioni delle vie biliari;
    infezioni di ossa e articolazioni;
    setticemia, endocardite;
    prevenzione delle infezioni in chirurgia.

    APPLICAZIONE:
    prima di iniziare la terapia con Cefazolin è necessario escludere l'ipersensibilità del paziente all'antibiotico effettuando un test cutaneo.
    La cefazolina viene iniettata per via intramuscolare o endovenosa (getto o flebo).
    La cefazolina non deve essere somministrata per via intratecale.!

    Dosi consigliate:
    quando la clearance della creatinina è di 55 ml / min, non è richiesto un aggiustamento della dose;
    quando la clearance della creatinina è di 35–54 ml / min, non è richiesto nemmeno un aggiustamento della dose singola, ma l'intervallo tra le iniezioni deve essere di almeno 8 ore;
    con una clearance della creatinina di 11-34 ml / min, una singola dose è pari alla metà della dose singola standard, l'intervallo tra le iniezioni è di 12 ore;
    con clearance della creatinina ≥10 ml / min, una singola dose è la metà della dose singola standard con un intervallo di 18-24 ore.
    Tutte le dosi raccomandate vengono somministrate dopo la dose di carico iniziale, la cui scelta dipende dal tipo e dalla gravità dell'infezione (vedere sopra).
    Pazienti anziani: prescrivere le dosi come per gli adulti (soggetti a normale funzione renale).
    Per i bambini di età superiore a 1 mese, il farmaco viene prescritto in una dose giornaliera di 25-50 mg / kg di peso corporeo, per infezioni gravi - 100 mg / kg di peso corporeo. La dose giornaliera per i bambini deve essere suddivisa in parti uguali per 3-4 iniezioni.
    La dose massima giornaliera per i bambini è di 100 mg / kg di peso corporeo.

    Nei bambini con funzionalità renale ridotta, il regime posologico viene regolato in base ai valori di clearance della creatinina. Con una clearance della creatinina di 40-70 ml / min, il 60% della dose giornaliera media viene prescritta e somministrata con un intervallo tra le iniezioni di 12 ore. Con una clearance della creatinina di 20-40 ml / min, viene prescritto il 25% della dose giornaliera media con un intervallo tra le iniezioni di 12 ore. Bambini con clearance della creatinina 5-20 ml / min vengono prescritti il ​​10% della dose media giornaliera ogni 24 ore.Tutte le dosi consigliate vengono somministrate dopo la dose di carico iniziale.
    Preparazione di soluzioni per iniezioni e infusioni
    Per l'iniezione a getto endovenosa o endovenosa, 0,5 g del farmaco vengono sciolti in 2 ml di acqua per preparazioni iniettabili, 1 g - in 4 ml di acqua per preparazioni iniettabili. Per la somministrazione in bolo endovenoso, la soluzione risultante viene diluita con 5 ml di acqua per preparazioni iniettabili, quindi iniettata lentamente nell'arco di 3-5 minuti. Per flebo endovenoso, il farmaco viene diluito con 50-100 ml di soluzione di destrosio al 5% o 10%, soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, soluzione di destrosio al 5% nella soluzione di Ringer con lattato per iniezione, p- Ringer's ra per iniezione, lattato o senza lattato, 0,9%; Soluzione di cloruro di sodio allo 0,45% o 0,2% in soluzione iniettabile di glucosio al 5%. Durante la diluizione, i flaconcini vengono agitati vigorosamente fino a completa dissoluzione.

    CONTROINDICAZIONI:
    ipersensibilità alla cefazolina e ad altri farmaci della serie delle cefalosporine, nonché alle penicilline;
    periodo di gravidanza (ad eccezione dell'uso per motivi di salute), periodo di allattamento;
    bambini di età inferiore a 1 mese e prematuri.

    EFFETTI COLLATERALI:
    quando si utilizza il farmaco Cefazolin, sono possibili i seguenti effetti collaterali:
    reazioni allergiche: eruzione cutanea (maculopapulare, roseolo), prurito, orticaria, dermatite, febbre, iperemia, molto raramente - anafilassi (incluso broncospasmo, diminuzione della pressione sanguigna), edema di Quincke, eosinofilia, malattia da siero, eritema multiforme, sindrome di Steve - Johnson, necrolisi epidermica tossica.
    Dal tratto gastrointestinale: nausea, vomito, dolore addominale, diarrea, candidosi orale, anoressia. Esiste la possibilità di sviluppare una colite caratteristica degli antibiotici (può essere causata da Clostridium difficile e si manifesta come colite pseudomembranosa).
    Dal fegato e dalle vie biliari: colestasi, epatite.
    Dal sistema ematopoietico: leucopenia reversibile, neutropenia, trombocitopenia, anemia (aplastica, emolitica), agranulocitosi, pancitopenia.
    Da parte dei reni e del sistema genito-urinario: nefrite interstiziale, nefropatia, funzione renale compromessa, insufficienza renale, prurito dei genitali esterni, prurito nella regione perianale, candidosi genitale, vaginite.
    Indicatori di laboratorio: un aumento reversibile del livello di AST, ALT, ALP, un aumento del livello di bilirubina, LDH, un aumento del contenuto di urea e creatinina nel plasma sanguigno, un aumento del tempo di protrombina.
    Reazioni locali: flebite con iniezione endovenosa, dolore con iniezione intramuscolare, indurimento.
    Altri: pallore della pelle, sviluppo di superinfezioni, tachicardia, iperattività, emorragie.

    ISTRUZIONI SPECIALI:
    prima di iniziare il trattamento con cefazolina, è necessario stabilire se il paziente ha una storia di reazioni di ipersensibilità a cefalosporine, penicilline o altri farmaci.
    Con lo sviluppo di allergie, il farmaco viene cancellato; nelle reazioni allergiche acute gravi, può essere necessario somministrare adrenalina (adrenalina) e prendere altre misure urgenti.
    Esiste una parziale allergenicità crociata tra penicilline e cefalosporine. Ad entrambi i farmaci sono state segnalate gravi reazioni di ipersensibilità (inclusa anafilassi).
    Gli antibiotici devono essere somministrati con cautela a tutti i pazienti con una storia di qualsiasi forma di reazione allergica, soprattutto ai farmaci.
    Le cefalosporine possono essere assorbite dalla superficie delle membrane degli eritrociti e interagire con gli anticorpi diretti contro il farmaco. Questo può portare a un test di Coombs pseudo-positivo (ad esempio, nei neonati le cui madri sono state trattate con cefazolina) e, molto raramente, allo sviluppo di anemia emolitica. Questa reazione può causare reattività crociata con le penicilline..
    La cefazolina può distorcere i risultati della determinazione del contenuto di glucosio nelle urine con metodi non enzimatici.
    Si deve prestare attenzione a prescrivere Cefazolin a pazienti con malattie gastrointestinali (soprattutto colite) nella storia. La colite da psvdomembranosa è stata segnalata praticamente con tutti gli antibiotici ad ampio spettro, quindi è importante considerare questa diagnosi nei pazienti con diarrea indotta da antibiotici.
    La gravità della diarrea può variare da lieve a pericolosa per la vita; nelle forme più lievi, di solito è sufficiente smettere di usare il farmaco per migliorare. Con forme moderate e gravi, devono essere prese misure appropriate.
    L'uso a lungo termine o ripetuto di cefazolina può portare a una crescita eccessiva di microrganismi insensibili; è necessaria un'attenta osservazione delle condizioni del paziente. Se durante il trattamento si verifica una superinfezione, devono essere prese misure appropriate, in particolare - condurre periodicamente uno studio sulla sensibilità della microflora al farmaco.
    Quando la cefazolina viene prescritta a pazienti con funzionalità renale compromessa, la dose giornaliera deve essere ridotta per evitare tossicità. Non è richiesto alcun aggiustamento della dose per i pazienti geriatrici con funzionalità renale normale.
    In caso di una recente, prima della nomina di Cefazolin, terapia anticoagulante a lungo termine, è necessario monitorare l'indice di protrombina.
    La somministrazione intratecale del farmaco non è raccomandata. Quando si utilizza questa particolare via di somministrazione è stata segnalata una grave reazione tossica dal sistema nervoso centrale, comprese le convulsioni.
    Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento. L'applicazione durante la gravidanza è possibile in casi eccezionali per motivi di salute, se il beneficio atteso per la donna supera il potenziale rischio per il feto. Se necessario, utilizzare il farmaco, l'allattamento al seno deve essere interrotto.
    Bambini. Il farmaco non viene utilizzato nei bambini di età inferiore a 1 mese e nei neonati prematuri.
    La capacità di influenzare la velocità di reazione quando si guida o si lavora con altri meccanismi. Nessun messaggio.

    INTERAZIONI:
    la clearance renale della cefazolina diminuisce durante l'assunzione di probenecid, il che porta ad un aumento della concentrazione di cefazolina nel sangue. Il farmaco non deve essere utilizzato contemporaneamente ad anticoagulanti, diuretici dell'ansa (furosemide, acido etacrinico).
    La cefazolina può causare reazioni simili all'azione del disulfiram se usata contemporaneamente all'etanolo.
    Con la somministrazione simultanea o sequenziale di altri farmaci che hanno effetti nefrotossici (aminoglicosidi), l'effetto tossico sui reni aumenta, pertanto è necessario un monitoraggio costante della loro funzione..
    Può verificarsi reattività crociata tra Cefazolina e farmaci del gruppo delle penicilline.
    Incompatibilità. Non mescolare soluzioni del farmaco Cefazolin con altri antibiotici nella stessa siringa o sistema di infusione.

    OVERDOSE:
    la somministrazione parenterale del farmaco in dosi superiori a quelle consigliate può causare lo sviluppo di vertigini, parestesie e mal di testa. In caso di sovradosaggio del farmaco o del suo accumulo nell'organismo, i pazienti con insufficienza renale cronica possono sviluppare fenomeni neurotossici, con aumento della prontezza convulsiva, convulsioni clonico-toniche generalizzate, vomito e tachicardia. In caso di sovradosaggio, il farmaco deve essere sospeso, se necessario, deve essere eseguita una terapia anticonvulsivante. Se i pazienti sviluppano reazioni tossiche, oltre a segni di sovradosaggio di Cefazolina, l'eliminazione del farmaco dall'organismo può essere accelerata dall'emodialisi. La dialisi peritoneale in questo caso sarà inefficace.

    CONDIZIONI DI ARCHIVIAZIONE:
    nella confezione originale a una temperatura non superiore a 25 ° С.

    Cefazolin

    Cefazolin-akos 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Synthesis JSC (Russia) Preparazione: Cefazolin-akos

    Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Lecco (Russia) Preparazione: Cefazolin

    Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Borisovsky ZMP (Bielorussia) Preparazione: Cefazolin

    Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare di kraspharm

    Krasfarma (Russia) Preparazione: Cefazolin

    Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Biosintesi (Russia) Preparazione: Cefazolin

    Analoghi per la sostanza attiva

    Cefazolina sale sodico 1g 1 pz. polvere per soluzione iniettabile

    Analoghi della categoria Antibiotici

    Abaktal 400mg 10 pz. pillole

    Sandoz (Slovenia) Preparazione: Abaktal

    Azitromicina 250mg 6 pz. capsule

    Ozone LLC (Russia) Preparazione: azitromicina

    Azitromicina-vertice 250mg 6 pz. capsule

    Vertex AO (Russia) Drug: Azitromicina-vertice

    Azitromicina-obl 250mg 6 pz. capsule obolnskoe hfc

    Obolenskoe FPO (Russia) Preparazione: Azitromicina-obl

    Azitromicina forte-obl 500mg 3 pz. compresse rivestite con film

    Obolenskoe FPO (Russia) Preparazione: Azitromicina forte-obl

    Analoghi della categoria Medicinali e integratori alimentari

    Tavanic 250mg 10 pz. compresse rivestite con film

    Sanofi (Francia) Preparazione: Tavanik

    Doxiciclina 100mg 10 pz. capsule

    Rifampicina 150mg 5ml 10 pz. polvere per soluzione iniettabile

    Ofloxacina 200mg 10 pz. pillole

    Ofloxacin-Teva 200mg 10 pz. compresse rivestite con film

    Istruzioni per l'uso Cefazolin

    Composizione e forma di rilascio

    1 flacone contiene principio attivo: cefazolina sodica - 1 g.

    1 g - flaconi (1) - confezioni di cartone.

    Polvere per la preparazione della soluzione per iniezione, liofilizzata, bianca o quasi bianca.

    Un antibiotico cefalosporinico di 1a generazione con un ampio spettro d'azione. Ha un effetto battericida.

    Attivo contro i batteri gram-positivi: Staphylococcus spp. (ceppi che producono e non producono penicillinasi), Streptococcus spp. (compreso Streptococcus pneumoniae), Corynebacterium diphtheriae, Bacillus anthracis; batteri gram-negativi: Neisseria meningitidis, Neisseria gonorrhoeae, Shigella spp., Salmonella spp., Escherichia coli, Klebsiella spp..

    Attivo anche contro Spirochaetoceae, Leptospira spp.

    Inattivo contro Pseudomonas aeruginosa, ceppi indolo positivi Proteus spp., Mycobacterium tuberculosis, batteri anaerobici.

    La cefazolina è scarsamente assorbita dal tratto gastrointestinale ed è quindi utilizzata per via intramuscolare o endovenosa. Dopo somministrazione intramuscolare in una dose di 500 mg, la Cmax nel plasma viene raggiunta dopo 1-2 ore è 30 μg / ml.

    Il legame alle proteine ​​plasmatiche è di circa l'85%.

    La cefazolina penetra nel tessuto osseo, nel liquido ascitico, nei liquidi pleurici e sinoviali, ma non viene rilevata nel sistema nervoso centrale.

    T1 / 2 di cefazolina dal plasma è di circa 1,8 ore.

    La cefazolina viene escreta immodificata nelle urine, principalmente per filtrazione glomerulare e, in piccola parte, per secrezione tubulare. Dopo la somministrazione i / m, almeno l'80% della dose dopo la somministrazione i / m viene escreto dopo 24 ore Dopo la somministrazione i / m a dosi di 500 mg e 1 g, la Cmax nelle urine è rispettivamente di 1 mg / ml e 4 mg / ml.

    Vi sono prove di un'alta concentrazione di cefazolina nella bile, sebbene venga escreta in questo modo in una piccola quantità.

    T1 / 2 da aumenti plasmatici in pazienti con funzionalità renale compromessa.

    Cefalosporina di prima generazione.

    Indicazioni per l'uso di Cefazolin

    Malattie infettive e infiammatorie causate da microrganismi sensibili alla cefazolina, incl. malattie del tratto respiratorio superiore e inferiore, vie urinarie e biliari, organi pelvici, pelle e tessuti molli, ossa e articolazioni, endocardite, sepsi, peritonite, otite media, osteomielite, mastite, ferita, ustioni e infezioni postoperatorie, sifilide, gonorrea.

    Controindicazioni all'uso di Cefazolin

    Bambini sotto 1 mese di età, ipersensibilità alle cefalosporine.

    Uso di Cefazolin durante la gravidanza e i bambini

    Penetra nella barriera placentare.

    Basse concentrazioni di cefazolina sono determinate nel latte materno.

    L'uso durante la gravidanza e l'allattamento è giustificato solo nei casi in cui il beneficio atteso per la madre supera il potenziale rischio per il feto o il bambino..

    Controindicato nei bambini di età inferiore a 1 mese..

    L'applicazione nei bambini di età superiore a 1 mese è possibile in base al regime posologico.

    Effetti collaterali di Cefazolin

    Dall'apparato digerente: nausea possibile, vomito, diarrea; raramente - un aumento transitorio dell'attività delle transaminasi epatiche.

    Reazioni allergiche: sono possibili orticaria, prurito, eosinofilia, febbre; in casi isolati - edema di Quincke, artralgia, shock anafilattico.

    Effetti dovuti all'azione chemioterapica: candidosi, colite pseudomembranosa.

    Dal sistema ematopoietico: raramente - leucopenia reversibile, neutropenia, trombocitopenia.

    Dal sistema urinario: funzione renale raramente compromessa.

    Reazioni locali: possibile indolenzimento nel sito dell'iniezione i / m.

    Se usato contemporaneamente ai diuretici "ad ansa", la secrezione tubulare di cefazolina viene bloccata (questa combinazione non è raccomandata).

    La cefazolina può causare reazioni simili al disulfiram se usata contemporaneamente all'etanolo.

    Il probenecid interferisce con l'escrezione della cefazolina.

    Dosaggio di Cefazolin

    Impostare individualmente, tenendo conto della gravità del decorso e della localizzazione dell'infezione, della sensibilità dell'agente patogeno.

    Immettere i / m o i / v (getto o gocciolamento). La dose giornaliera media per gli adulti è di 1 g, la frequenza di somministrazione è 2-4 volte / die.

    Per la prevenzione dell'infezione postoperatoria, 1 g viene somministrato alla dose di 1 g 30 minuti prima dell'operazione, 0,5-1 g durante l'operazione e 0,5-1 g ogni 6-8 ore durante il giorno dopo l'operazione.

    Dose massima: 6 g / giorno.

    Per i bambini, la dose giornaliera media è di 20-40 mg / kg; nelle infezioni gravi, la dose può essere aumentata a 100 mg / kg / die. La durata del trattamento è di 7-10 giorni..

    Usare con cautela in caso di funzionalità renale ridotta.

    Nei pazienti con ipersensibilità alle penicilline, sono possibili reazioni allergiche agli antibiotici cefalosporinici.

    Durante il trattamento è possibile una reazione urinaria falsa positiva allo zucchero.

    La cefazolina viene escreta durante l'emodialisi.

    1. Registro statale dei medicinali;
    2. Classificazione chimica terapeutica anatomica (ATX);
    3. Classificazione nosologica (ICD-10);
    4. Istruzioni ufficiali del produttore.

    Prezzi per Cefazolin nelle farmacie di Mosca

    Forma di rilascio: Cefazolin-Akos 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Elenco delle farmacieIndirizzoOrari di aperturaPrezzo
    FAR-MEDCommittee Street, 16Lun-Dom: 09: 00-21: 0028.00 sfregare.
    MIZARMkr. 6., d.29Lun-Dom: 09: 00-21: 0030.00 sfregamento.
    MIZARPassaggio di Yubileiny, 8Lun-Dom: 09: 00-21: 0030.00 sfregamento.
    MIZARB / Streets, 55ALun-Dom: 09: 00-21: 0030.00 sfregamento.
    MIZARDzerzhinsky St., 85ALun-Dom: 09: 00-21: 0030.00 sfregamento.
    ASNAKrasin St., 24-28Dal lunedì al venerdì: dalle 09:00 alle 21:00
    Sabato e domenica: 10: 00-21: 00
    30.00 sfregamento.
    ArcobalenoVia Obukhovskaya, 2, edificio 1Lun-Dom: 09: 00-21: 0030.00 sfregamento.
    MIZARVia Sovetskaya, 12Lun-Dom: 09: 00-21: 00RUB 31.00.
    CENTURY LIVEVia Yartsevskaya, 25Lun-Dom: 08: 00-22: 00RUB 31.00.
    MIZARStaryi Gai St., 8Dal lunedì al venerdì: dalle 08:00 alle 21:00
    Sabato e domenica: dalle 09:00 alle 21:00
    RUB 31.00.
    Visualizza tutte le farmacie

    Forma di rilascio: Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Elenco delle farmacieIndirizzoOrari di aperturaPrezzo
    FAR-MEDCommittee Street, 16Lun-Dom: 09: 00-21: 0032.00 sfregamento.
    ArcobalenoVia Obukhovskaya, 2, edificio 1Lun-Dom: 09: 00-21: 0032.00 sfregamento.
    BELLA-PHARMClear Street, 8Dal lunedì alla domenica: dalle 09:00 alle 22:00RUB 31.00.
    20 gocceVia Skobelevskaya, 5Lun-Dom: 08: 00-22: 00RUB 31.00.
    TimerAutostrada Leningradskoe, 5Lun-Dom: 09: 00-23: 00RUB 31,50.
    LONGEVITÀStrada di passaggio, 1, edificio 1Lun-Dom: 09: 00-21: 00RUB 31,50.
    Farmacia24Prospettiva Leningradsky, 75, edificio 1AIntorno all'orologioRUB 31,50.
    ASTIMATOProspettiva Sebastopoli, 11ELun-Ven: 09: 00-19: 00
    Sab-Sab: 09: 00-18: 00
    Dom-Dom: 10: 00-18: 00
    RUB 31,50.
    ArcobalenoVia Krasnaya, 170Lun-Dom: 09: 00-21: 0032.00 sfregamento.
    ArcobalenoD. b / nLun-Dom: 09: 00-21: 0032.00 sfregamento.
    Visualizza tutte le farmacie

    Forma di rilascio: Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Elenco delle farmacieIndirizzoOrari di aperturaPrezzo
    BELLA-PHARMVia Yasnaya, 8Dal lunedì alla domenica: dalle 09:00 alle 22:0036.00 sfregare.
    MIZAREntuziastov sh, 98BLun-Dom: 09: 00-21: 00RUB 31.00.
    MIZARJubilee Street, 42Lun-Dom: 09: 00-21: 0035.00 sfregare.
    TIMAFARMLorkha St., 7Lun-Dom: 09: 00-21: 0036.00 sfregare.
    GREENBAUMAlexandra Monakhova st., 98, edificio 1Dal lunedì alla domenica: dalle 09:00 alle 22:0036.00 sfregare.
    Avicenna PharmaVia Novoostapovskaya, 4, edificio 1Intorno all'orologioRUB 37.00.
    Avicenna PharmaMusy Jalil St., 20Intorno all'orologio40.00 sfregamento.
    Avicenna PharmaVia Zhebrunova, 4Intorno all'orologio43.00 sfregare.
    GorpharmaVia Kibalchicha, 3Intorno all'orologio43.10 rbl.
    Avicenna PharmaPetrovsko-Razumovsky proezd, 24, edificio 2Intorno all'orologioRUB 44.00.
    Visualizza tutte le farmacie

    Forma di rilascio: Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare di kraspharm

    Elenco delle farmacieIndirizzoOrari di aperturaPrezzo
    MIZARVia Sovetskaya, 12Lun-Dom: 09: 00-21: 00RUB 31.00.
    AZIENDA "IRBIS"Via Skhodnenskaya, 52, edificio 1Dal lunedì al venerdì: dalle 08:00 alle 21:00
    Sab-Dom: 09: 00-19: 00
    30.00 sfregamento.
    ArmoniaVia Yasnaya Polyana, 106Dal lunedì alla domenica: dalle 09:00 alle 22:00RUB 31,50.
    Avicenna PharmaIzmailovskoe sh, 13Intorno all'orologio33.00 sfregamento.
    STO BENEOstrovityanova St., 19/22Lun-Dom: 09: 00-21: 0036.00 sfregare.
    ASNAVicolo dei fiori, 11Lun-Dom: 09: 00-23: 00RUB 37.00.
    SyabryVia Ostrovityanova, 53Lun-Dom: 10: 00-21: 0037,50 rbl.
    GRUPPO AZIENDE "MEDSI"Corsia georgiana, 3ALun-Dom: 09: 00-18: 0038.00 sfregamento.
    ArmoniaVia Noginskaya, 16Dal lunedì alla domenica: dalle 09:00 alle 22:00RUB 41.00.
    Visualizza tutte le farmacie

    Forma di rilascio: Cefazolin 1g 1 pz. polvere per preparazione di soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare

    Cefazolina polvere per soluzione iniettabile 1000 mg fl 1 pz lecco / standard farmaceutico

    Disponibile in 35 farmacie

    Produttore:PHARMSTANDART
    Fabbricante dell'impianto:Lecco, Russia
    Modulo per il rilascio:fiale
    Importo in un pacchetto:1 pc
    Ingredienti attivi:cefazolina
    Dosaggio:1 g
    Scopo:Antibiotici

    Il farmaco viene dispensato su prescrizione

    Acquista Cefazolina in polvere per la preparazione della soluzione iniettabile 1000 mg fl 1 pezzo lecco / standard farmaceutico nella farmacia Planet of Health

    Il prezzo della polvere di Cefazolina per la preparazione della soluzione iniettabile 1000 mg fl 1 pezzo lecco / standard farmaceutico nella farmacia Planet of Health - da 28 rubli

    Istruzioni per l'uso per Cefazolina polvere per soluzione iniettabile 1000 mg fl 1 pz lecco / standard farmaceutico

    Descrizione

    Composizione

    Principio attivo:
    1 flacone contiene: cefazolina sodica (in termini di cefazolina) - 0,5 go 1 g.

    Modulo per il rilascio:
    Polvere per la preparazione di una soluzione per somministrazione endovenosa e intramuscolare di 0,5 g, 1 g, 0,5 ge 1 g di sostanza attiva in una bottiglia di vetro incolore con una capacità di 10 ml o 20 ml o in una bottiglia di vetro scuro con una capacità di 10 ml o 20 ml. 1, 5 e 10 flaconcini con le istruzioni per l'uso sono posti in una confezione di cartone. 50 flaconcini con 5 istruzioni per l'uso sono posti in una scatola di cartone per ospedali.

    Controindicazioni

    Dosaggio

    Indicazioni per l'uso

    Malattie infettive e infiammatorie causate da microrganismi sensibili al farmaco: infezioni batteriche del tratto respiratorio superiore e inferiore, organi ENT (inclusa l'otite media), vie urinarie e biliari, organi pelvici, pelle e tessuti molli, ossa e articolazioni ( inclusa l'osteomielite); endocardite, sepsi, peritonite, mastite; ferite, ustioni e infezioni postoperatorie; sifilide, gonorrea.

    Prevenzione delle infezioni chirurgiche nel periodo pre e postoperatorio.

    Interazione con altri medicinali

    effetto farmacologico

    Gruppo farmacologico:
    Cefalosporina antibiotica.

    Farmacodinamica:
    Antibiotico cefalosporinico di I generazione per uso parenterale. Agisce battericida, interrompendo la sintesi della parete cellulare dei microrganismi. Ha un ampio spettro d'azione, è attivo contro i Gram-positivi (Staphylococcus spp., Staphylococcus aureus (che non produce e produce penicillinasi), Streptococcus pneumoniae, Corynebacterium diphtheriae, Bacillus anthracis) e Gram-negativi (Neisseria spp., Neisseria spp. Escherichia coli, Klebsiella spp., Treponema spp., Leptospira spp.) Di microrganismi. Attivo contro Haemophilus influenzae, alcuni ceppi di Enterobacter spp. ed Enterococcus spp.. Inefficace contro Pseudomonas aeruginosa, ceppi indolo-positivi Proteus spp., Mycobacterium tuberculosis, Serratia spp., microrganismi anaerobici, ceppi meticillino-resistenti di Staphylococcus spp..

    Farmacocinetica:
    Il tempo per raggiungere la concentrazione massima (TCmax) con iniezione intramuscolare alla dose di 0,5 e 1 g, rispettivamente - 2 e 1 h; concentrazione massima (Cmax) - 38 e 64 μg / ml; dopo somministrazione endovenosa di TCmax - alla fine dell'infusione, dopo somministrazione endovenosa di 1 g Cmax - 180 μg / ml. Penetra nelle articolazioni, nei tessuti del cuore e nei vasi sanguigni, nella cavità addominale, nei reni e nel tratto urinario, nella placenta, nell'orecchio medio, nelle vie respiratorie, nella pelle e nei tessuti molli. In piccole quantità escreto nel latte materno. La concentrazione nel tessuto della cistifellea e della bile è significativamente più alta che nel siero del sangue. Con l'ostruzione della cistifellea, la concentrazione nella bile è inferiore a quella nel plasma. Il volume di distribuzione è 0,12 l / kg. Comunicazione con proteine ​​del plasma - 85%. L'emivita (T1 / 2) con somministrazione intramuscolare è di 1,8 ore, con somministrazione endovenosa - 2 ore. In caso di funzione renale compromessa T1 / 2 - 20-40 ore. Viene escreto principalmente dai reni invariato: durante le prime 6 ore - 60-90 %, dopo 24 ore - 70-95%. Dopo somministrazione intramuscolare a dosi di 0,5 e 1 g, la Cmax nelle urine è rispettivamente di 1 mg / ml e 4 mg / ml.

    Gravidanza e allattamento

    Termini di dispensazione dalle farmacie

    Effetti collaterali

    Reazioni allergiche: ipertermia, eruzione cutanea, orticaria, prurito, broncospasmo, eosinofilia, angioedema, artralgia, shock anafilattico, eritema multiforme essudativo (inclusa sindrome di Stevens-Johnson).

    Dal sistema nervoso: convulsioni.

    Dal sistema urinario: in pazienti con malattia renale se trattati con dosi elevate (6 g) - funzionalità renale compromessa (in questi casi, la dose viene ridotta e il trattamento viene effettuato sotto il controllo della dinamica della concentrazione di azoto ureico e creatinina nel sangue).

    Dall'apparato digerente: nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, enterocolite pseudomembranosa, ittero raramente colestatico, epatite.

    Dal lato degli organi ematopoietici: leucopenia, neutropenia, trombocitopenia, trombocitosi, anemia emolitica.

    Con trattamento a lungo termine - disbiosi, superinfezione causata da ceppi resistenti agli antibiotici, candidosi (inclusa stomatite candidale).

    Indicatori di laboratorio: reazione di Coombs positiva, aumento dell'attività delle transaminasi "epatiche", ipercreatininemia, aumento del tempo di protrombina.

    Reazioni locali: con somministrazione intramuscolare - dolore (al sito di iniezione), con somministrazione endovenosa - flebite.

    istruzioni speciali

    Condizioni di archiviazione

    Metodo di somministrazione e dosaggio

    Iniezione endovenosa (getto o goccia a goccia), intramuscolare. La dose media giornaliera per gli adulti è di 1-4 g; la frequenza di somministrazione è 2-4 volte al giorno. La dose giornaliera massima è di 6 g (in rari casi - 12 g). La durata media del trattamento è di 7-10 giorni.

    Per la prevenzione dell'infezione postoperatoria - per via endovenosa, 1 g 0,5-1 ore prima dell'intervento, 0,5-1 g - durante l'intervento chirurgico e 0,5-1 g - ogni 8 ore durante il primo giorno dopo l'intervento.

    I pazienti con funzionalità renale compromessa richiedono una modifica del regime di dosaggio in base ai valori di clearance della creatinina (CC): con una CC di 55 ml / min o più, o con una concentrazione di creatinina plasmatica di 1,5 mg% o meno, è possibile somministrare l'intera dose; con un CC di 54-35 ml / min o una concentrazione di creatinina plasmatica di 3-1,6 mg%, è possibile somministrare l'intera dose, ma gli intervalli tra le iniezioni devono essere aumentati a 8 ore; con CC 34-11 ml / min o concentrazione di creatinina plasmatica 4,5-3,1 mg% - 1/2 dose a intervalli di 12 ore; con CC 10 ml / min o meno o con una concentrazione di creatinina plasmatica di 4,6 mg% o più - 1/2 della dose abituale ogni 18-24 ore. Tutte le dosi raccomandate sono somministrate dopo la dose iniziale di 0,5 g.

    Bambini di età pari o superiore a 1 mese - 25-50 mg / kg / giorno; nelle infezioni gravi, la dose può essere aumentata a 100 mg / kg / die. Frequenza di somministrazione - 3-4 volte al giorno.

    Nei bambini con funzionalità renale compromessa, il regime posologico viene regolato in base ai valori di CC: con CC 70-40 ml / min - 60% della dose giornaliera media e somministrato ogni 12 ore; con CC 40-20 ml / min - 25% della dose giornaliera media con un intervallo di 12 ore; con CC 5-20 ml / min - 10% della dose giornaliera media ogni 24 ore. Tutte le dosi consigliate sono somministrate dopo la dose iniziale.

    Per la somministrazione intramuscolare, 0,5 g del farmaco vengono sciolti in 2-3 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, soluzione di procaina allo 0,25-0,5% o acqua per preparazioni iniettabili, 1 g - in 4-5 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% %, una soluzione di procaina 0,25-0,5% o acqua per preparazioni iniettabili. La soluzione risultante viene iniettata in profondità nel muscolo..

    Per l'iniezione a getto endovenoso, una singola dose del farmaco viene diluita in 10 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% e iniettata lentamente nell'arco di 3-5 minuti. Con la somministrazione a goccia endovenosa del farmaco (0,5 ge 1 g), diluire in 100-250 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% o soluzione di destrosio al 5% e iniettare per 20-30 minuti (velocità di iniezione 60-80 gocce al minuto ). Durante la diluizione, le fiale devono essere agitate vigorosamente fino a completa dissoluzione..

    Acquista cefazolina a Mosca - i prezzi della cefazolina nelle farmacie a Mosca

    Trecentotrentasei farmacie ti consentono di scoprire il costo corrente e la disponibilità di Cefazolin a Mosca in questo momento. La ricerca è stata effettuata tra gli archivi di 1.539.925 farmaci (i dati vengono ricevuti automaticamente direttamente dalle farmacie). Puoi comprare la cefazolina a Mosca nelle farmacie elencate in questa pagina. Viene indicato anche il prezzo reale di Cefazolin. Utilizzando la nostra farmacia di riferimento puoi sempre trovare la cefazolina al minor costo. Grazie per aver utilizzato la ricerca di farmacie a Mosca!

    Cefazolin

    In preordine 20 pz. Disponibile 1 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 0 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 0 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 0 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 1 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 1 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 2 pz.

    In preordine 20 pz. Disponibile 1 pz.

    Istruzioni per l'uso di Cefazolin

    I pazienti con una storia di reazioni allergiche a penicilline, carbapenemi, possono avere una maggiore sensibilità agli antibiotici cefalosporinici.

    Durante il trattamento con cefazolina è possibile ottenere test di Coombs positivi (diretti e indiretti) e una reazione urinaria falsa positiva al glucosio.

    L'uso di Cefazolin durante la gravidanza e l'allattamento

    Durante la gravidanza è prescritto solo per motivi di salute (non sono stati effettuati studi adeguati e rigorosamente controllati).

    Categoria di azione FDA - B.

    Se necessario, utilizzare durante l'allattamento, interrompere l'allattamento al seno (la cefazolina passa nel latte materno).

    Non è raccomandato usarlo contemporaneamente con anticoagulanti e diuretici, incl. furosemide, acido etacrinico (se usato contemporaneamente ai diuretici dell'ansa, la secrezione tubulare di cefazolina viene bloccata).

    Esiste un sinergismo di azione antibatterica in combinazione con antibiotici aminoglicosidici. Gli aminoglicosidi aumentano il rischio di sviluppare danni ai reni. Farmaceuticamente incompatibile con aminoglicosidi (mutua inattivazione).

    I farmaci che bloccano la secrezione tubulare rallentano l'escrezione, aumentano la concentrazione nel sangue e aumentano il rischio di reazioni tossiche.

    Reazioni allergiche: ipertermia, eruzione cutanea, orticaria, prurito, broncospasmo, eosinofilia, edema di Quincke, artralgia, shock anafilattico, eritema multiforme, eritema essudativo maligno (sindrome di Stevens-Johnson).

    Dal sistema nervoso: convulsioni.

    Dal sistema genito-urinario: in pazienti con malattia renale, se trattati con dosi elevate (6 g / die) - funzionalità renale compromessa (in questi casi, la dose è ridotta).

    Dalla distesa digestiva: anoressia, nausea, vomito, diarrea, dolore addominale, enterocolite pseudomembranosa, aumento transitorio dell'attività delle transaminasi epatiche (AST, ALT), fosfatasi alcalina, LDH; raramente - ittero colestatico, epatite.

    Dal lato del sistema ematopoietico: leucopenia, neutropenia, trombocitopenia / trombocitosi, anemia emolitica.

    Con trattamento a lungo termine: disbiosi, superinfezione causata da ceppi resistenti agli antibiotici, candidosi (inclusa stomatite candidale).

    Altri: ipercreatininemia, aumento del PT; reazioni al sito di iniezione: con iniezione intramuscolare - dolore al sito di iniezione; con somministrazione endovenosa - flebite.

    Insufficienza renale, malattie intestinali (inclusa una storia di colite).

    Ipersensibilità alle cefalosporine e ad altri antibiotici beta-lattamici, bambini di età inferiore a 1 mese (l'efficacia e la sicurezza d'uso non sono state stabilite).

    Malattie infettive e infiammatorie causate da microrganismi sensibili: infezioni del tratto respiratorio superiore e inferiore, organi ENT (inclusa l'otite media), infezioni delle vie urinarie e biliari, organi pelvici (inclusa la gonorrea), pelle e tessuti, ossa e articolazioni (inclusa l'osteomielite), endocardite, sepsi, peritonite, mastite, ferite, ustioni e infezioni postoperatorie, sifilide. Prevenzione delle infezioni chirurgiche nel periodo pre e postoperatorio.

    Azione farmacologica - ampio spettro battericida, antibatterico. Interagisce con specifiche proteine ​​leganti la penicillina sulla superficie della membrana citoplasmatica, inibisce la sintesi dello strato peptidoglicano della parete cellulare (inibisce la transpeptidasi, inibisce la formazione dei legami incrociati delle catene peptidoglicane), rilascia enzimi autolitici della parete cellulare, provocando danni e morte dei batteri.

    Attività stabilita in vitro e clinicamente confermata contro i microrganismi gram-positivi - Staphylococcus aureus (compresi i ceppi produttori di penicillinasi), Staphylococcus epidermidis, Streptococcus pyogenes (streptococchi beta-emolitici del gruppo A), B-streptococchi emolitici del gruppo A, batteri emocolitici-batterio-batterici del gruppo B-emolitico-streptocitico-batterio-batterio-emolitico, batterio-batterio-batterico-batterio-emolitico di gruppo B, batterio-streptococco-batterio-emolitico di gruppo B Neisseria gonorrhoeae, Shigella spp., Salmonella spp., Escherichia coli, Klebsiella spp., Proteus mirabilis, Enterobacter aerogenes, Haemophilus influenzae. Attivo anche contro Spirochaetaceae e Leptospiraceae.

    La maggior parte dei ceppi indolo-positivi di Proteus spp. Sono resistenti alla cefazolina. (Proteus vulgaris), Enterobacter cloacae, Morganella morganii, Providencia rettgeri, Serratia spp., Pseudomonas aeruginosa, Mycobacterium tuberculosis, microrganismi anaerobici, ceppi di Staphylococcus spp. Meticillino-resistenti, Molti ceppi di Enterococcus spp..

    Nel tratto digestivo viene distrutto. Dopo somministrazione intramuscolare a volontari, la Cmax di 0,5 o 1 g è stata raggiunta dopo 1 ora e ammontava a 37 e 64 μg / ml, dopo 8 ore le concentrazioni sieriche erano rispettivamente di 3 e 7 μg / ml. Quando somministrato per via endovenosa alla dose di 1 g, la Cmax è 185 μg / ml, la concentrazione nel siero dopo 8 ore è 4 μg / ml. T1 / 2 dal sangue - circa 1,8 ore con i / ve 2 h dopo la somministrazione i / m. Studi su pazienti ospedalizzati con malattie infettive hanno dimostrato che i valori di Cmax sono approssimativamente equivalenti a quelli osservati in volontari sani. Penetra nelle articolazioni, nei tessuti del sistema cardiovascolare, nella cavità addominale, nei reni e nelle vie urinarie, nella placenta, nell'orecchio medio, nelle vie respiratorie, nella pelle e nei tessuti molli. La concentrazione nel tessuto della cistifellea e della bile è significativamente più alta che nel siero del sangue. Nel liquido sinoviale, il livello di cefazolina diventa paragonabile al livello nel siero circa 4 ore dopo la somministrazione. Passa male attraverso il BBB. Passa attraverso la barriera placentare, si trova nel liquido amniotico. Viene secreto (in piccole quantità) nel latte materno. Il volume di distribuzione è 0,12 l / kg. Legame alle proteine ​​plasmatiche - 85%.

    Non biotrasformato. Viene escreto principalmente dai reni invariato: durante le prime 6 ore - circa il 60%, dopo 24 ore - 70-80%. Dopo somministrazione i / m in dosi di 500 e 1000 mg, la concentrazione massima nell'urina è rispettivamente di 2400 e 4000 μg / ml.

    Cancerogenicità, mutagenicità, effetti sulla fertilità, teratogenicità

    Non sono stati effettuati studi mutageni e studi a lungo termine sugli animali per valutare la potenziale cancerogenicità.

    Studi sulla riproduzione su ratti, topi e conigli, quando somministrati a dosi fino a 25 volte la MRDC, non hanno trovato evidenza di un effetto sulla fertilità e di effetti embriotossici..

    Antibiotico semisintetico del gruppo delle cefalosporine di prima generazione per uso parenterale.

    Viene utilizzato sotto forma di sale sodico, che è una polvere cristallina di colore bianco o bianco-giallastro, dal sapore salato amaro; facilmente solubile in acqua, leggermente solubile in metanolo ed etanolo, praticamente insolubile in benzene, acetone, cloroformio. Peso molecolare 476,5.

    (6R-trans) -3 - [[5-Metil-1,3,4-tiadiazol-2-il) tio] metil] -8-osso-7 - [(1H-tetrazol-1-ilacetil) ammino] Acido -5-tia-1-azabiciclo [4.2.0] ott-2-ene-2-carbossilico (come sale sodico)

    Cefazolin

    Analoghi Cefazolin

    Istruzioni per l'uso Cefazolin

    • Composizione
    • Indicazioni per l'uso
    • Controindicazioni per l'uso
    • Raccomandazioni per l'uso
    • Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento
    • effetto farmacologico
    • Effetti collaterali
    • istruzioni speciali
    • Interazioni farmacologiche
    • Condizioni di archiviazione
    • Condizioni di vacanza

    Composizione

    Principio attivo: cefazolina (sotto forma di sale di sodio) 1,0 g

    Indicazioni per l'uso di Cefazolin

    • Malattie infettive e infiammatorie causate da microrganismi sensibili alla cefazolina, incl. malattie del tratto respiratorio superiore e inferiore, vie urinarie e biliari, organi pelvici, pelle e tessuti molli, ossa e articolazioni,
    • endocardite,
    • sepsi,
    • peritonite,
    • otite media,
    • osteomielite,
    • mastite,
    • ferite, ustioni e infezioni postoperatorie,
    • sifilide,
    • gonorrea.

    Controindicazioni all'uso di Cefazolin

    • Ipersensibilità ai farmaci del gruppo delle cefalosporine e altri antibiotici beta-lattamici;
    • gravidanza;
    • età fino a 1 mese.

    Con cautela: insufficienza renale / epatica, enterocolite pseudomembranosa.

    Raccomandazioni per l'uso

    La cefazolina viene somministrata per via intramuscolare e endovenosa (getto e flebo).
    Quando somministrata per via intramuscolare, una singola dose per gli adulti è di 0,25-1 g ogni 8-12 ore La dose media giornaliera è di 0,75-1,5 g.
    Per le infezioni gravi, vengono prescritti 0,5-1 g ogni 6-8 ore. La dose giornaliera massima è di 6 g (in rari casi - 12 g).
    Per la prevenzione delle complicanze postoperatorie, 1 g viene somministrato alla dose di 1 g 30 minuti prima dell'operazione, 0,5-1 g durante l'operazione e 0,5-1 g ogni 6-8 ore durante il giorno dopo l'operazione.
    I bambini di età superiore a 1 mese sono prescritti in una dose giornaliera di 25-50 mg / kg, per infezioni gravi - 100 mg / kg. La dose giornaliera è suddivisa in 2-3 dosi.
    Quando si prescrive il farmaco, la sensibilità dei patogeni isolati ad esso deve essere determinata utilizzando dischi contenenti 30 μg di cefazolina.
    In caso di funzione escretoria renale compromessa negli adulti, la dose del farmaco viene ridotta, gli intervalli tra le iniezioni vengono aumentati. La dose iniziale è di 500 mg indipendentemente dal grado di disfunzione renale.
    La durata del trattamento è di 7-14 giorni o più, a seconda della gravità della malattia.
    Regole di preparazione della soluzione
    Per preparare una soluzione per la somministrazione intramuscolare, aggiungere 2-3 ml di acqua per preparazioni iniettabili al contenuto del flaconcino (500 mg o 1 g).
    Per preparare una soluzione per iniezione endovenosa a getto, il contenuto del flaconcino (500 mg o 1 g) viene sciolto in 10 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%.
    Per preparare una soluzione per la somministrazione a goccia endovenosa, il contenuto del flacone (500 mg o 1 g) viene sciolto in 100-150 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% o soluzione di glucosio al 5%.

    Uso di Cefazolin durante la gravidanza e l'allattamento

    Penetra nella barriera placentare.
    Basse concentrazioni di cefazolina sono determinate nel latte materno.
    L'uso durante la gravidanza e l'allattamento è giustificato solo nei casi in cui il beneficio atteso per la madre supera il potenziale rischio per il feto o il bambino..

    effetto farmacologico

    La cefazolina è un antibiotico cefalosporinico semisintetico di 1a generazione ad ampio spettro d'azione per uso parenterale. Agisce battericida, sopprimendo la biosintesi della parete cellulare batterica. Attivo contro i batteri gram-positivi: Staphylococcus spp. (ad eccezione dei ceppi resistenti alla meticillina), Streptococcus spp. (escluso Streptococcus faecalis); batteri gram-negativi: Escherichia coli, Proteus mirabilis, Klebsiella spp., Neisseria gonorrhoeae, Treponema spp., Enterobacter aerogenes, Haemophilus influenzae.
    Non efficace contro Pseudomonas aeruginosa, ceppi indolo-positivi di Proteus spp., Mycobacterium tuberculosis, Serratia spp., Microrganismi anaerobi, ceppi di Staphylococcus spp. Resistenti alla meticillina. Farmacocinetica
    La cefazolina è scarsamente assorbita dal tratto gastrointestinale e quindi viene utilizzata per la somministrazione endovenosa e intramuscolare. Dopo somministrazione intramuscolare a una dose di 500 mg, la Cmax nel plasma viene raggiunta dopo 1-2 ore è 30 μg / ml.
    Il legame alle proteine ​​plasmatiche è di circa l'85%.
    La cefazolina penetra nel tessuto osseo, nel liquido ascitico, nei liquidi pleurici e sinoviali, ma non viene rilevata nel sistema nervoso centrale.
    T1 / 2 di cefazolina dal plasma è di circa 1,8 ore.
    La cefazolina viene escreta immodificata nelle urine, principalmente per filtrazione glomerulare e, in piccola parte, per secrezione tubulare. Dopo somministrazione intramuscolare, almeno l'80% della dose dopo somministrazione intramuscolare viene escreta dopo 24 ore Dopo somministrazione intramuscolare a dosi di 500 mg e 1 g, la Cmax nelle urine è rispettivamente di 1 mg / ml e 4 mg / ml.
    Vi sono prove di un'alta concentrazione di cefazolina nella bile, sebbene venga escreta in questo modo in una piccola quantità.
    T1 / 2 da aumenti plasmatici in pazienti con funzionalità renale compromessa.

    Effetti collaterali di Cefazolin

    Dall'apparato digerente: nausea possibile, vomito, diarrea; raramente - un aumento transitorio dell'attività delle transaminasi epatiche.

    Reazioni allergiche: sono possibili orticaria, prurito, eosinofilia, febbre; in casi isolati - edema di Quincke, artralgia, shock anafilattico.

    Effetti dovuti all'azione chemioterapica: candidosi, colite pseudomembranosa.

    Dal sistema ematopoietico: raramente - leucopenia reversibile, neutropenia, trombocitopenia.

    Dal sistema urinario: funzione renale raramente compromessa.

    Reazioni locali: possibile dolore nel sito di iniezione intramuscolare.

    istruzioni speciali

    I pazienti con una storia di reazioni allergiche alle penicilline, ai carbapenemi, possono avere una maggiore sensibilità agli antibiotici cefalosporinici. Con lo sviluppo di reazioni allergiche, la somministrazione del farmaco deve essere interrotta e deve essere prescritta un'appropriata terapia desensibilizzante.
    Con lo sviluppo dell'insufficienza renale, la dose del farmaco deve essere ridotta e un ulteriore trattamento deve essere effettuato sotto il controllo della dinamica del contenuto di azoto ureico e creatinina nel sangue.
    Durante il trattamento con cefazolina è possibile ottenere test di Coombs diretti e indiretti positivi, nonché una reazione urinaria falsa positiva allo zucchero.
    Quando il farmaco viene prescritto, un'esacerbazione di malattie gastrointestinali, in particolare la colite.
    Una volta scongelata, la soluzione rimane stabile per 10 giorni se conservata in frigorifero (5 gradi C) o 48 ore a temperatura ambiente.
    La sicurezza d'uso nei neonati prematuri e nei bambini del primo anno di vita non è stata stabilita.

    Interazioni farmacologiche

    Esiste un sinergismo di azione antibatterica con l'uso simultaneo del farmaco con aminoglicosidi, vancomicina, rifampicina.
    La somministrazione simultanea di anticoagulanti e diuretici (furosemide, acido etacrinico) non è raccomandata.
    Con l'uso simultaneo di cefazolina, si verifica un blocco della sua secrezione tubulare. Gli aminoglicosidi aumentano il rischio di danni ai reni.
    Farmaceuticamente incompatibile con aminoglicosidi (mutua inattivazione). I farmaci che bloccano la secrezione tubulare aumentano la concentrazione nel sangue, rallentano l'escrezione e aumentano il rischio di reazioni tossiche.

    Condizioni di archiviazione

    In un luogo asciutto e buio a una temperatura non superiore a 5 ° C. Data di scadenza: 3 anni.