Come distinguere il dolore ai reni dal dolore lombare e lombare: 6 segni importanti

I reni si trovano più vicino alla parte posteriore della cavità addominale, quindi il dolore ai reni può essere facilmente confuso con le malattie della colonna vertebrale. Esistono diverse soluzioni alla domanda su come determinare se i reni o la schiena fanno male. È possibile distinguere il dolore di origine renale da un significativo deterioramento del benessere, frequente bisogno di andare in bagno, attacchi di vomito e aumento della temperatura corporea.

  1. I reni possono far male
  2. Come determinare se i reni fanno male
  3. La natura del dolore
  4. Localizzazione
  5. Irradiazione del dolore
  6. Dolore e attività fisica
  7. Reazione al tocco
  8. Cosa ha preceduto il dolore
  9. Ulteriori segni che ti fanno male i reni, non la schiena
  10. Sintomi comuni di mal di schiena
  11. Quali test sono necessari per il dolore renale e lombare

I reni possono far male

A causa di varie malattie e anomalie, i reni fanno davvero male. Le sensazioni della malattia renale possono assomigliare a quelle vissute da una persona che soffre di osteocondrosi, sciatica. Il disagio alla schiena si estende alla metà inferiore, si avverte nella regione dei reni, si diffonde alla coscia, all'inguine.

La mobilità anormale del rene, in cui cade, è chiamata nefroptosi. Lo stress è accusato di picchi di pressione sanguigna durante la nefroptosi, il dolore sordo è spesso attribuito all'osteocondrosi e l'infiammazione ripetuta è attribuita al raffreddore.

La parte bassa della schiena può ferire a causa dei reni su uno o entrambi i lati. Nella maggior parte dei casi, la causa del dolore è l'infiammazione - pielo-, glomerulonefrite, spostamento dei calcoli in violazione del metabolismo del sale.

Come determinare se i reni fanno male

Oltre alle sensazioni dolorose, ci sono altri segni che accompagnano i processi patologici nei reni. Conoscendoli, è possibile, anche a casa, senza l'aiuto dei medici, determinare correttamente che il dolore è causato proprio da problemi ai reni..

La natura del dolore

Il modo in cui si manifesta il dolore di origine renale dipende dalla patologia che lo ha causato. Puoi riconoscere l'infiammazione dei reni da un dolore sordo, pesantezza nella parte bassa della schiena. Si verifica a causa dell'edema e dello stiramento della capsula renale. La guaina è dotata di molte terminazioni nervose che sono irritate e dolorose nella pielonefrite.

Il taglio del dolore nell'area dei reni nelle donne e negli uomini sullo sfondo della colica renale può essere facilmente spiegato. È associato al fatto che il calcolo blocca il lume dell'uretere. Di conseguenza, il deflusso di urina peggiora o diventa assolutamente impossibile.

I bordi taglienti delle pietre danneggiano i tessuti ei nervi all'interno dell'uretere. Questa è un'altra ragione per il dolore del pugnale.

È possibile distinguere le sensazioni dolorose di origine renale dai muscoli malati della schiena per intensità. Il dolore muscolare da sordo, doloroso può trasformarsi in acuto (se agisci sui muscoli al centro dell'eccitazione) o svanire sullo sfondo del riposo assoluto. Con la patologia renale, il dolore è costante, si intensifica durante il riposo.

Localizzazione

Da dove il dolore si fa sentire con la massima intensità, puoi anche capire se è associato a problemi ai reni o se questa è una manifestazione di radicolite. Nel primo caso, il dolore lombare negli uomini e nelle donne è più spesso unilaterale, proveniente dalle profondità della parte inferiore del corpo. Quando fa male solo la superficie della schiena, il disagio non è correlato ai reni.

Irradiazione del dolore

È possibile trarre una conclusione sul fatto che la schiena oi reni facciano male, concentrandosi sulla diffusione del disagio a:

  • interno coscia;
  • area inguinale;
  • basso addome.

Questi sintomi, così come i tagli lungo l'uretere, indicano insufficienza renale..

Problemi del sistema muscolo-scheletrico causano dolore muscolare che si irradia alla parte bassa della schiena, regione sacrale, glutei.

Dolore e attività fisica

La lombalgia o il dolore ai reni durante il movimento sono diversi. Se la causa è la tensione muscolare o l'infiammazione, il disagio viene disturbato quando una persona cerca di cambiare la posizione del corpo. Spesso con l'osteocondrosi o i reumatismi non c'è modo di raddrizzarsi, piegarsi.

Il dolore ai reni ti fa cercare una posizione comoda. In piedi, una persona avverte un forte dolore e sdraiata sulla schiena, girandosi su un fianco o in piedi a quattro zampe, prova sollievo.

Reazione al tocco

Puoi scoprire se i reni o la parte bassa della schiena fanno male toccando:

  1. Il palmo aperto viene applicato nel punto in cui sono proiettati i reni (la regione paravertebrale sotto le costole inferiori).
  2. Il secondo palmo è stretto a pugno e leggermente picchiettato sulla mano attaccata al corpo.
  3. Battere può essere fatto con il bordo del palmo, la punta delle dita.
  4. La patologia renale è indicata dal dolore derivante dallo scuotimento.

Una persona con mal di schiena non può toccare da sola. Per questo ha bisogno di un assistente..

Cosa ha preceduto il dolore

Prima di determinare se la parte bassa della schiena oi reni fanno male, è necessario scoprire le circostanze che hanno portato al malessere. Un'attività fisica insolita - lavori domestici, allenamento intenso o esercizio senza prima riscaldarsi - può causare spasmi muscolari.

Radici nervose pizzicate, spostamento del disco, ernia spinale possono verificarsi a causa del sollevamento di pesi, dopo una caduta senza successo. Puoi scoprire che sono i reni che fanno male se una persona ha molto freddo, ha nuotato in uno stagno con acqua fredda, recentemente ha avuto ARVI, mal di gola.

Ulteriori segni che ti fanno male i reni, non la schiena

Se i reni fanno male, compaiono altri sintomi. La temperatura aumenta bruscamente (con infiammazione fino a 39,5-40 ° C). Il gonfiore si nota al mattino, soprattutto sul viso, ma gravi patologie provocano ritenzione di liquidi in tutto il corpo. Verso la fine della giornata, l'edema renale scompare.

Guardando da vicino l'urina, puoi vedere le impurità: sangue, pus. Nel primo caso, il motivo è un trauma tissutale durante il movimento dei calcoli, disfunzione delle strutture renali, nel secondo, un ampio processo infiammatorio.

La minzione diventa più frequente del solito. È accompagnato da bruciore. Questo è uno dei segni del movimento della sabbia nell'urolitiasi..

Le patologie renali sono spesso associate a picchi di pressione: è necessario prestare particolare attenzione a questo. Il ristagno di liquidi con patologie renali provoca autoavvelenamento. In questo contesto, si verificano disturbi del sonno, attacchi di nausea e vomito. Questi sintomi non accompagnano mai il dolore alla schiena causato da problemi muscolari o spinali..

Sintomi comuni di mal di schiena

Con dolori di origine non renale, i muscoli sembrano diventare insensibili, c'è una leggera sensazione di formicolio o pelle d'oca. Il sollievo si verifica se si strofina la superficie sensibile con un gel riscaldante (Apizartron, Kapsikam), un unguento con un componente antinfiammatorio non steroideo (Voltaren Emulgel, Diclofenac, Naproxen, Ibuprofen), si prende un medicinale a base di FANS (Diclofenac, Diklakt) all'interno.

Il mal di schiena renale non è alleviato da pomate e sfregamenti. Per alleviare leggermente il dolore acuto durante il movimento della pietra, si consiglia di fare un bagno caldo o applicare una piastra elettrica sulla parte bassa della schiena. Il calore rilassa i muscoli ed elimina gli spasmi.

Il farmaco con diclofenac non funziona per il dolore ai reni. Le sensazioni spiacevoli si attenuano un po 'dopo aver assunto antispastici: Baralgin, Spazgan, No-shpy, Papaverin.

Quali test sono necessari per il dolore renale e lombare

Per curare il mal di schiena, autodiagnosi insufficiente. La causa può essere eliminata solo superando un esame completo:

  • Analisi clinica generale del sangue e delle urine. In caso di patologie renali, il risultato dell'esame delle urine mostrerà un eccesso di leucociti (sullo sfondo dell'infiammazione), eritrociti, una quantità eccessiva di sali (a causa dell'urolitiasi), impurità purulente e mucose. Nel sangue vengono rilevati livelli elevati di VES, leucocitosi e spesso bassi livelli di emoglobina..
  • I campioni di urina secondo il metodo di Nechiporenko, Zimnitsky aiutano a confermare la pielo e la glomerulonefrite.
  • Per identificare l'agente eziologico dell'infiammazione, viene prescritta l'urinocoltura, viene immediatamente controllata la reazione del microrganismo inoculato agli agenti antibatterici.
  • L'ecografia della cavità addominale viene eseguita per valutare le condizioni dei reni, le loro dimensioni, la presenza di focolai di infiammazione, accumuli purulenti, pietre, sabbia. Vengono inoltre svelate le peculiarità della collocazione dell'organo accoppiato. I reni vengono scansionati prima da sdraiati e poi quando il paziente è in piedi (per rilevare la nefroptosi).
  • Inoltre, viene prescritta la tomografia (se il medico sospetta una neoplasia al rene).
  • Per diagnosticare la posizione delle pietre, viene eseguito un esame a raggi X con contrasto endovenoso (urografia escretoria).
  • Inoltre, può essere prescritta la tomografia (rileva ernie spinali, altre formazioni).

La causa del mal di schiena è determinata in base all'esame a raggi X, all'esame di un ortopedico o neurologo.

Come determinare se i reni o la schiena fanno male?

Foto dal sito paranormal-news.ru

Ma non vale la pena fare l'autodiagnosi. Solo un medico può fare una diagnosi corretta sulla base di una serie di segni..

Può farti male la schiena a causa dei reni??

In caso di mal di schiena, non utilizzare immediatamente anestetici locali o farmaci antinfiammatori. Dopotutto, questo sintomo può indicare non solo malattie del sistema muscolo-scheletrico. Hai bisogno di affrontare il motivo.

Se la schiena fa male nella zona dei reni, è probabile che la colpa sia degli organi del sistema urinario..

Secondo le statistiche, nel 90% dei casi di mal di schiena, la causa è nella colonna vertebrale. Nel 6% la colpa è dei reni e nel 4% altri organi interni.

Se fa male solo il lato destro o sinistro della schiena nella regione dei reni, è più probabile che il dolore non abbia nulla a che fare con la colonna vertebrale. Il dolore unilaterale è caratteristico dei reni. Il dolore può verificarsi con tali malattie:

La natura del dolore varia a seconda della malattia.

A causa di patologie della colonna vertebrale, il dolore si verifica in questi casi:

  • osteocondrosi;
  • radicolite;
  • ernia intervertebrale;
  • trauma: lussazione, frattura, affaticamento muscolare, stiramento dell'apparato tendine-legamentoso;
  • curvatura della colonna vertebrale - cifosi o scoliosi.

Spesso, il mal di schiena è causato proprio da sforzi eccessivi, movimenti improvvisi non riusciti o attività fisica.

Sintomi tipici delle malattie della colonna vertebrale e dei muscoli della schiena

Puoi determinare se i reni o la schiena fanno male a causa dei sintomi caratteristici. Le malattie del sistema muscolo-scheletrico sono caratterizzate dai seguenti sintomi:

  • dolore intermittente o persistente che può essere tirante, dolorante, acuto o lancinante;
  • il dolore è localizzato al centro della schiena o è avvolgente, dà agli arti inferiori, si intensifica dopo lo sforzo fisico, si attenua a riposo;
  • c'è una mobilità limitata e rigida, spasmi muscolari;
  • possibile intorpidimento o formicolio agli arti inferiori, questa sensazione può anche toccare le dita dei piedi.


Se la causa del mal di schiena è il sovraccarico o l'affaticamento muscolare, il dolore può scomparire da solo nel tempo. In altri casi, è richiesto un trattamento complesso. Ci sono abbastanza farmaci antinfiammatori locali, a volte non puoi fare a meno di farmaci sistemici, fisioterapia. Con un'ernia, è indicato un intervento chirurgico.

Sintomi tipici della malattia renale

Il dolore al rene sinistro o destro dalla parte posteriore è solitamente accompagnato dai seguenti sintomi:

  • dolore e minzione frequente;
  • gonfiore al mattino causato dalla ritenzione di liquidi nel corpo;
  • scolorimento delle urine, possibile oscuramento, scolorimento, sedimenti torbidi o sangue;
  • aumento della temperatura corporea, gli indicatori possono raggiungere 39-40 ˚С;
  • mal di testa;
  • sudorazione eccessiva;
  • debolezza, affaticamento;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • nausea e vomito.

Il dolore non aumenta o diminuisce con i cambiamenti nella posizione del corpo.

L'intensità dei sintomi dipende dalla malattia. Nei processi infiammatori, il rene aumenta di dimensioni, c'è un dolore sordo e doloroso. Il dolore è localizzato dal lato dell'organo interessato, ma a volte ci sono sensazioni di dolore incrociato.

Se il dolore è grave, parossistico, è più probabile che la colpa sia di una pietra nel rene. Se porta a un blocco del dotto urinario, si svilupperà una colica renale. È caratterizzato da un forte dolore insopportabile, ritenzione urinaria acuta. Solo la chirurgia può aiutare il paziente.

Come determinare se i reni o la schiena fanno male?

Determinare se la parte bassa della schiena o i reni fanno male è facile. È necessario tenere conto dei sintomi di accompagnamento, valutare la natura del dolore, la sua localizzazione. Ma un quadro più dettagliato ti permetterà di ottenere un esame strumentale.

Se la schiena fa male nell'area dei reni sul lato sinistro o destro, in nessun caso dovresti riscaldare la parte bassa della schiena o eseguire procedure di riscaldamento, questo è pericoloso per la tua salute.

La natura del dolore

Un ruolo importante è svolto dalla natura del dolore ai reni e alla parte bassa della schiena. Con le malattie renali, le sensazioni dolorose possono essere variate. Tutto dipende dalla patologia da cui sono stati causati.

Nei processi infiammatori, il mal di schiena a sinistra oa destra nell'area dei reni è tirante, dolorante, ma con la colica renale, la natura del dolore cambia. È tagliente, parossistico, accompagnato da una violazione del deflusso di urina.

In caso di dolore acuto, è problematico capire se la parte bassa della schiena oi reni fanno male, poiché l'osteocondrosi ha manifestazioni simili. Tuttavia, all'inizio, i processi infiammatori e degenerativo-distrofici della colonna vertebrale possono manifestarsi proprio con dolore doloroso..

Puoi scoprire se i reni o la schiena fanno male dalla durata del dolore. Con la malattia renale, il dolore è costante. Può diminuire o intensificarsi durante il giorno, ma non scompare completamente..

Se la causa del dolore è alla schiena, allora è periodica..

Localizzazione

Foto dal sito magazin-zivotny-styl.com

Puoi scoprire se i reni o la parte bassa della schiena fanno male dalla localizzazione del dolore. Con le malattie renali, la schiena fa male ai lati. Tuttavia, è probabile un dolore unilaterale se è interessato solo un rene..

Se il lato sinistro o destro della schiena fa male nell'area dei reni, la colpa è sicuramente delle malattie renali.

Il dolore con patologie della schiena si estende a tutta la regione lombare, glutei.

Irradiazione

Se la schiena fa male nella zona dei reni, ma il dolore è dato alla parte inferiore (glutei, gambe) o alla parte superiore del corpo (area del torace), allora questa è sicuramente una malattia della colonna vertebrale.

Il dolore causato da malattie renali è più spesso localizzato dietro o sui lati e può irradiarsi in tali zone:

  • nella regione laterale o iliaca dell'addome;
  • all'inguine;
  • nell'interno coscia;
  • nei genitali.

Con tale irradiazione, questa non è sicuramente una malattia alla schiena..

A volte il dolore alla schiena nell'area dei reni nelle malattie nefrologiche può essere assente. Il focus del dolore sarà localizzato nell'addome inferiore.

Relazione con l'attività motoria

Puoi capire se la schiena oi reni fanno male a causa dell'attività fisica. Di regola, è assente nelle malattie renali. Il dolore è costante, non si ferma di notte o durante il giorno.

Se dopo aver dormito la schiena fa male nella zona dei reni, la colpa è di questi problemi:

  • attività fisica eccessiva il giorno prima;
  • trauma precedente;
  • osteocondrosi;
  • postura scomoda durante il sonno;
  • scoliosi.

Se il giorno prima non c'era attività fisica o infortunio, al mattino la schiena fa male nella zona dei reni proprio a causa dell'osteocondrosi o della scoliosi della colonna lombare. Queste patologie devono essere trattate in tempo, poiché causano problemi alla schiena ancora più gravi..

Il dolore alla schiena nella regione dei reni, causato da malattie della colonna vertebrale, si intensifica sempre durante il movimento e può essere presente uno spasmo muscolare. È doloroso per una persona eseguire un lavoro fisico, piegarsi e piegarsi. Il dolore peggiora con una postura scomoda, movimenti improvvisi.

Le malattie della schiena sono caratterizzate da rigidità dei movimenti, congelamento in una posizione forzata per alleviare leggermente la sindrome del dolore.

Reazione al tocco

Puoi già capire se i reni o la parte bassa della schiena fanno male all'appuntamento di un nefrologo dopo la palpazione e il tocco. Come si svolge l'esame? Il tocco ha questo aspetto: il paziente giace a pancia in giù, il medico mette la mano sul rene dal lato in cui fa male e con il pugno dell'altra mano inizia a picchiettare dall'alto.

Se la causa del dolore è la schiena, ci saranno tensioni muscolari e indolenzimento. Quando si tocca, il dolore è forte, acuto. Può dare a glutei, cosce, gambe e persino allo stomaco. Eseguendo curve o altri movimenti, il dolore nell'area dei reni dalla parte posteriore non farà che aumentare.

Il quadro è diverso con i problemi renali. Durante il picchiettamento, il dolore è sordo, sentito in profondità, può essere dato allo stomaco.

Cosa ha preceduto il dolore

I sintomi antecedenti sono informazioni importanti per determinare se i reni oi muscoli della schiena fanno male. Per i pazienti con malattie del sistema muscolo-scheletrico, l'intorpidimento nell'area dell'intrappolamento del nervo è caratteristico. La perdita di sensibilità può essere osservata sia nella zona della schiena interessata che negli arti inferiori, glutei.

Più spesso, il dolore lombare, che si irradia ai reni, si verifica sullo sfondo di uno sforzo fisico eccessivo, sollevamento pesante.

Con la malattia renale, il dolore può essere preceduto da problemi di minzione. Questo può essere una diminuzione o un aumento del volume giornaliero di urina, dolore durante lo svuotamento della vescica, opacità delle urine o comparsa di sangue. Questi sintomi indicano malattie del sistema urinario..

Tuttavia, a volte un forte dolore lombare nella zona dei reni si verifica senza disturbi della minzione dopo l'ipotermia delle gambe o della parte bassa della schiena. Il dolore in questo caso si osserva dopo 7-10 giorni.

Differenze nella diagnosi

Se ti fa male la schiena, dove sono i reni, devi visitare un terapista. Lo specialista sarà in grado di distinguere la malattia renale dai problemi alla parte bassa della schiena toccando. Dopo l'esame, emetterà un rinvio a un nefrologo, ortopedico o neurologo..

Se la parte bassa della schiena fa male nell'area dei reni a causa di malattie della schiena, sarà necessario il seguente esame:

  • Raggi X: consente di identificare lesioni, processi degenerativi-distrofici, in particolare osteofiti, ernie;
  • La TC e la RM sono i metodi più affidabili per esaminare la colonna vertebrale, che consentono di valutare le condizioni del tessuto muscolare, delle terminazioni nervose e del midollo spinale. Maggiori informazioni sulla TC dei reni →

La diagnosi renale è completamente diversa. Il paziente deve sottoporsi a un esame del sangue e delle urine, in base ai loro risultati, un processo infiammatorio, saranno visibili disturbi nel funzionamento del sistema urinario. Inoltre, viene eseguito un esame ecografico dei reni. Secondo i suoi risultati, si può vedere un aumento degli organi, il loro gonfiore, è possibile identificare le pietre, il luogo della loro localizzazione. Dopo l'esame, viene presa una decisione su un ulteriore trattamento..

È impossibile diagnosticare e prescrivere un trattamento da soli. Inoltre, non vale la pena assumere regolarmente antidolorifici. Solo un medico può dire correttamente se i reni o la parte bassa della schiena fanno male.

Autore: Oksana Belokur, dottore,
appositamente per Nefrologiya.pro

Video utile su come determinare se i reni o la schiena fanno male

Elenco delle fonti:

  • Fadeev P. Malattia renale. Pielonefrite, 2011.
  • Konovalov S. Malattie della colonna vertebrale e delle articolazioni. Dottrina dell'informazione e dell'energia. Corso iniziale, 2016 - 224 s.
  • Savelyev N. Malattie della colonna vertebrale e delle articolazioni, 2017.

Lombalgia e infiammazione dei reni - come dirlo?

Come distinguere da ciò che fa male la parte bassa della schiena: a causa della colonna vertebrale o è colpa dei reni? Questa domanda preoccupa molte persone che hanno dolori improvvisi o per la prima volta. Vediamo quali sono le somiglianze e le differenze, nonché quali approcci al trattamento sono applicabili in entrambe le situazioni..

In entrambi i casi, la lombalgia può essere la stessa, indistinguibile per una persona malata. Se nella storia della malattia c'è già stata infiammazione renale o osteocondrosi, le persone tendono a pensare che questa sia un'altra esacerbazione della stessa malattia, sebbene in realtà questa volta la causa del dolore possa cambiare. A volte capita che dopo una grave ipotermia, sia i reni che i muscoli della schiena si infiammino, così che i dolori sono di una doppia natura..

Segni che il dolore è causato da un problema alla colonna vertebrale

  • Il dolore è apparso dopo l'esercizio.
  • Il dolore aumenta quando ci si piega, girandosi di lato.
  • Il dolore è così forte che vuoi congelarti in una posizione e non muoverti (postura antalgica).
  • La temperatura corporea è normale.

Segni di infiammazione renale

  • Non c'è una chiara connessione tra dolore e movimento. Può aumentare in curva, ma questa connessione non può essere tracciata chiaramente..
  • L'inizio del dolore non è correlato all'attività fisica.
  • Hai nuotato in acqua fredda il giorno prima, hai avuto freddo, hai congelato.
  • La temperatura corporea è superiore a 37,7 gradi.
  • Oscillare la mano sulla parte bassa della schiena provoca un dolore acuto che si irradia verso l'interno.
  • Ci sono violazioni della minzione, il colore dell'urina è cambiato.

Quale medico contattare

Il medico saprà dire esattamente cosa ha causato il mal di schiena. In questo sarà aiutato da esami delle urine, del sangue, degli ultrasuoni dei reni. In casi non chiari, il medico può prescrivere una radiografia o una risonanza magnetica. Ti consigliamo di non procrastinare e di contattare uno specialista non appena compare il dolore, soprattutto se è improvviso e non ti ha infastidito prima. Per iniziare, puoi visitare un terapista o un medico generico. Se sei incline a pensare che il motivo sia ancora nella colonna vertebrale, puoi tranquillamente scrivere a un osteopata. Se questo non è confermato, se trova problemi ai reni, ti indirizzerà a uno specialista specializzato.

Approcci terapeutici

Gli approcci per trattare entrambi i problemi saranno completamente diversi. Gli antidolorifici sono usati per il dolore alla colonna vertebrale e anche l'osteopatia sarà efficace. Dai metodi casalinghi, possiamo consigliare lezioni con Corden

Per l'infiammazione acuta dei reni (pielonefrite), sono necessari antibiotici perché l'infezione può diffondersi ulteriormente e causare complicazioni significative. Con l'osteopatia, in questo caso, è necessario attendere, e ad alta temperatura con dolore, è generalmente controindicato, fino alla sua diminuzione inclusa.

Ma nella pielonefrite cronica, quando le riacutizzazioni si verificano frequentemente e gli antibiotici non aiutano, l'osteopatia può essere di grande aiuto. La causa della pielonefrite cronica può essere un prolasso del rene, costrizione dei vasi sanguigni, disfunzione di altri organi e muscoli. Il medico osteopatico rileverà e risolverà il problema, dopodiché il rene ritorna alla sua posizione normale e affronta facilmente l'infezione da solo. Lo stesso vale per la vescica, la cistite cronica, ma questo è un altro argomento..

Come fanno male i reni: 12 sintomi che non possono essere confusi

I reni sono il filtro biologico primario del corpo. Prodotti metabolici, medicinali, sali, acqua vengono escreti nelle urine. Se gli organi sono infiammati o danneggiati, è pericoloso per la salute. Ti diremo come capire che i reni fanno male e quali sintomi devi prestare attenzione.

La struttura e la funzione del sistema urinario

I reni sono una parte fondamentale del sistema urinario. Ogni persona sana ne ha due, si trovano in profondità nella cavità addominale, dalla parte posteriore. Si trovano nell'area del confine tra il torace e la cavità addominale, su entrambi i lati della colonna vertebrale, il terzo superiore è coperto da costole per una protezione aggiuntiva in caso di urto o cadute. Gli organi hanno una forma simile ai fagioli, negli adulti hanno le dimensioni di un pugno umano.

Se i reni sono sani, filtrano circa 200 ml di sangue ogni minuto, rimuovendo i prodotti di scarto del metabolismo, i sali in eccesso, l'acqua con l'urina.

Il lavoro attivo degli organi mantiene l'equilibrio elettrolitico - il corretto rapporto di minerali (sodio, magnesio, fosforo).

Regolano il metabolismo delle proteine, sintetizzano gli ormoni che mantengono un livello stabile di pressione sanguigna e producono eritropoietina, un composto che stimola il midollo osseo a produrre globuli rossi (eritrociti).

La salute dei reni è importante per mantenere la forza scheletrica: regolano il metabolismo del calcio e della vitamina D..

Fattori che influenzano la salute dei reni

Il sistema urinario, insieme al fegato, è la principale fabbrica per la disintossicazione di scorie, metaboliti intermedi, farmaci, vitamine.

Cosa può danneggiare il sistema urinario

Inquinamento atmosferico, acqua potabile

Tossine alimentari

Farmaco eccessivo

Processi infiammatori nel bacino e nei glomeruli

Danno tossico o ipossia (carenza di ossigeno dovuta a flusso sanguigno alterato)

Per molto tempo, i reni possono soffrire in silenzio, la persona non avverte dolore o altri sintomi, sebbene il lavoro degli organi si sia già notevolmente deteriorato.

Come sapere se ti fanno male i reni

Gli urologi identificano una serie di cambiamenti, che insieme possono essere motivo di preoccupazione, andando dal medico per i test delle urine e un'ecografia. Lo specialista determinerà l'ambito di altri esami.

1. Urina schiumosa

Una piccola quantità di schiuma nelle urine è accettabile se il flusso è forte durante la minzione. Ma le bolle dovrebbero scomparire rapidamente. Se la schiuma è abbondante, compaiono ulteriori sintomi, è ora di vedere un medico e fare il test. La formazione di schiuma è possibile quando sono presenti proteine, determinate tossine o cellule nelle urine. Questo è un segno che i reni sono compromessi, filtrano il sangue in modo inadeguato a causa del processo infiammatorio, traumi o disturbi circolatori nelle arterie renali.

2. Scolorimento delle urine

A seconda del volume di fluido consumato, della temperatura ambiente, il colore in una persona sana varia dal giallo chiaro all'ambra. L'uso di determinati cibi coloranti (rabarbaro, barbabietola, acetosa), vitamine del gruppo B o farmaci può cambiare temporaneamente il colore in giallo brillante, rosa o verdastro. Ma se il cibo non cambia e l'urina diventa rosa o rossastra, ha un forte odore, schiuma - questo è un segnale allarmante.

3. Torbidità, fiocchi nelle urine

Determinare come fanno male i reni, valutare i sintomi negli uomini o nelle donne che indicano chiaramente problemi: questa è la torbidità delle urine o l'aspetto di fiocchi bianchi e giallastri. Compaiono con urolitiasi o processo infiammatorio con pielonefrite o glomerulonefrite.

La torbidità uniforme dell'urina senza fiocchi è possibile con la disidratazione. In questo caso, l'urina è concentrata, in essa si accumulano più sali che formano una sospensione. Se aumentare l'assunzione di acqua non risolve il problema, consultare il medico.

4. Sindrome del dolore

Se si verifica una colica renale, i suoi sintomi sono difficili da confondere con qualsiasi cosa. Questo è un dolore acuto sotto le costole, che si manifesta a onde, lungo il lato destro o sinistro della colonna vertebrale, sparando all'inguine o alla cavità addominale. È accompagnato da nausea o vomito. La colica renale si verifica quando un calcolo si blocca nell'uretere e il flusso di urina è compromesso.

Con l'infiammazione, il rene si gonfia, aumenta di dimensioni. È importante sapere come determinare se i reni o la schiena fanno male. I medici possono picchiettare leggermente sulla regione lombare: se il tessuto renale è danneggiato, il dolore in questo punto aumenta.

5. Malessere generale, debolezza

I reni sono coinvolti nella produzione di globuli rossi secernendo un ormone chiamato eritropoietina, che stimola il midollo osseo a formare nuove cellule. Se sono danneggiati, la secrezione dell'ormone diminuisce, possono manifestarsi segni di anemia con debolezza, pallore, sensazione di stanchezza costante.

6. Mal di testa, vertigini

Il compito principale dei reni è rimuovere i metaboliti di scarto e i composti tossici dal corpo. Se gli organi sono danneggiati, non affrontano completamente questo compito, le tossine, i prodotti metabolici si accumulano nel plasma sanguigno, influenzando negativamente il funzionamento del sistema nervoso e del cervello. Ciò provoca problemi di memoria, ridotta concentrazione, mal di testa o vertigini occasionali. Se l'anemia si verifica con una malattia renale, i sintomi possono peggiorare a causa del ridotto apporto di ossigeno alle cellule cerebrali.

7. Dolore addominale con nausea, vomito

Se la dieta non cambia, tutti i prodotti sono freschi, di alta qualità, ma nausea, gonfiore o dolore all'ombelico, si verificano attacchi di vomito, la causa può essere patologie renali. Gli organi non possono rimuovere completamente i prodotti metabolici tossici, si accumulano nel sangue, provocando segni di avvelenamento.

8. Frequente voglia di urinare

Minzione aumentata, urgenza imperativa (un impulso improvviso di visitare il bagno quando vengono rilasciate solo poche gocce di urina) sono caratteristici delle infezioni del tratto urinario - cistite o uretrite. Meno comunemente, questi sintomi si verificano con l'infiammazione dei reni. Può essere pielonefrite, urolitiasi o danno glomerulare nel diabete mellito.

9. La comparsa di edema

Se i reni non riescono a far fronte alla rimozione del fluido in eccesso dal corpo, il gonfiore si verifica sul viso, intorno agli occhi o sulle gambe, nell'area del piede. È importante capire come fanno male i reni: possono verificarsi sintomi nelle donne, in particolare l'edema:

  • quando si consumano cibi molto salati,
  • molto liquido,
  • sullo sfondo dei cambiamenti ormonali,
  • prendendo alcuni farmaci,
  • durante la gravidanza.
È importante distinguere l'edema fisiologico da quello patologico. Se il gonfiore scompare entro poche ore, si verifica solo occasionalmente: questa è una variante della norma. Ma il gonfiore quotidiano al mattino, dopo il risveglio, è un segnale che i reni potrebbero ferire.

10. Pelle secca e pallida

11. Aumento della pressione

I reni sono attivamente coinvolti nella regolazione della pressione sanguigna, rimuovendo il sodio e l'acqua in eccesso dal corpo. Inoltre, rilasciano l'ormone renina, che aumenta la pressione e il flusso sanguigno agli organi per eliminare l'ipossia glomerulare. Se ci sono malattie del sistema urinario, in particolare l'infiammazione dei tubuli renali e dei glomeruli (glomerulonefrite), la pressione può aumentare bruscamente. È molto scarsamente ridotto dai farmaci antipertensivi tradizionali, è necessario chiedere al proprio medico i metodi corretti di trattamento.

12. Temperatura elevata

Febbre prolungata, brividi e sudorazione grave possono essere sintomi di infiammazione renale - pielonefrite. Un aumento della temperatura è accompagnato da malessere, mal di schiena, nausea e alterazioni delle urine. Ma non ci sono segni di raffreddore, gli antipiretici non abbassano bene la temperatura, si alza di nuovo dopo poche ore.

Esame per sospetta malattia renale

La prima cosa da fare se si sospetta problemi ai reni è consultare un terapista o un nefrologo.

Per riconoscere le patologie renali, il medico prescriverà esami delle urine e del sangue, ecografia dei reni e della vescica.

Le donne devono verificare la presenza di segni di anomalie ginecologiche che possono avere sintomi simili.

La salute dei reni nelle donne in gravidanza dovrebbe essere costantemente monitorata. Durante questo periodo, i processi infiammatori sono più comuni, influenzano negativamente la salute della donna stessa, il suo bambino non ancora nato. Pertanto, è necessario trattare eventuali patologie quando compaiono i primi sintomi allarmanti..

Perché la schiena fa male nella zona dei reni e cosa fare?

Se una persona ha un mal di schiena nell'area dei reni, molti sospettano nefrite o calcoli renali. Tuttavia, questo fenomeno può essere associato a molte malattie. E solo il medico dopo un esame completo sarà in grado di dire cosa ha causato il dolore nel paziente.

A seconda della diagnosi, viene selezionata una terapia complessa, mirata ad eliminare non solo i sintomi, ma anche la patologia sottostante.

  • 1 Quando la lombalgia non è associata ai reni?
  • 2 Patologia renale
    • 2.1 Pielonefrite
    • 2.2 Glomerulonefrite
    • 2.3 Urolitiasi
  • 3 Trattamento
  • 4 Dolore durante la gravidanza

Il dolore lombare può essere associato a patologie della colonna vertebrale:

Patologia

Caratteristiche:

Lombalgia (nella vita di tutti i giorni, la patologia è chiamata lombalgia)

I dolori sono acuti e sono il risultato di alterazioni degenerative-distrofiche della colonna vertebrale. Appaiono dopo una brusca svolta del tronco, il più delle volte all'improvviso.

Anche il sollevamento pesi può essere la causa. In effetti, la lombalgia non è una malattia indipendente, ma una manifestazione di un'ernia intervertebrale, l'osteocondrosi, a volte il risultato di un nervo schiacciato

Con la malattia iniziano i processi patologici, che alla fine portano alla distruzione del tessuto osseo. L'osteocondrosi a volte diventa la causa della sciatica, quando il nervo sciatico si infiamma e il dolore si diffonde per tutta la sua lunghezza, compresa la sensazione nella parte bassa della schiena. La sciatica è anche accompagnata da un forte mal di schiena

Protrusione della cartilagine intervertebrale, che alla fine diventa un'ernia intervertebrale (con rottura dell'anello fibroso)

Patologia, che è accompagnata da curvatura laterale delle vertebre e postura alterata. Compaiono sensazioni di dolore, anche nella regione lombare

La patologia di solito si sviluppa con l'età, quando il tessuto osseo e cartilagineo diventa più sottile sotto l'influenza dei processi naturali di invecchiamento. La crescita delle spine ossee e delle sporgenze viene gradualmente osservata. La situazione porta ad una graduale diminuzione del lume nel canale intervertebrale. Questo può danneggiare i vasi sanguigni e i nervi nell'area interessata, che è la causa del dolore.

Il dolore lombare può essere una manifestazione del processo infiammatorio nella spondilite anchilosante.

Puoi capire che la parte bassa della schiena fa male a causa di problemi alla colonna vertebrale dai seguenti sintomi:

  • il dolore e il disagio si manifestano all'improvviso;
  • spesso si verificano sensazioni spiacevoli quando si gira il busto, ci si piega, si solleva pesi e altri sforzi fisici, che portano a una ridotta attività motoria;
  • i dolori interferiscono con il raddrizzare completamente la schiena, ma spesso si abbassano in una certa posizione (questo accade quando una persona si trova, si siede in una posizione comoda o cammina piegata);
  • quando ci si muove, il disagio si intensifica, poiché con tutte le malattie elencate si osservano danni alle terminazioni nervose e spasmi muscolari;
  • il dolore si manifesta raramente solo a destra oa sinistra, molto spesso sono bilaterali;
  • al mattino c'è rigidità, intorpidimento degli arti.

Il trattamento di tali malattie è ridotto all'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei, che eliminano il dolore e alleviano l'infiammazione. Nel tempo, ciò contribuirà a migliorare l'attività fisica nell'area danneggiata. Questi farmaci includono Movalis, Ibuprofen, Diclofenac. Sono anche prodotti sotto forma di unguenti per uso esterno..

Per alleviare gli spasmi muscolari, vengono utilizzati farmaci miorilassanti: Mydocalm e Baclofen.

Vengono prescritte vitamine del gruppo B, a volte antidepressivi. La terapia fisica, inclusi massaggi e magnetoterapia, gioca un ruolo importante.

Come distinguere il dolore ai reni dal mal di schiena

Per capire esattamente cosa fa male, gli esperti raccomandano di sottoporsi a un esame completo in un ospedale o in una clinica specializzata. Il regime di trattamento e la durata della terapia dipendono dalla diagnosi corretta, quindi non bisogna trascurare i primi sintomi della malattia.

La lombalgia può essere causata da una serie di motivi. Prima di tutto, le persone pensano alla patologia della colonna vertebrale e alle malattie renali, che si trovano nella regione lombare su entrambi i lati della colonna vertebrale. È impossibile scoprire in modo indipendente il tipo di dolore e la natura della patologia; ciò richiederà il ricorso a metodi di analisi strumentali.

Possibili ragioni

Le sensazioni dolorose nella colonna vertebrale possono essere causate dai seguenti motivi:

  • microtraumi, fratture e danni alla colonna vertebrale;
  • cambiamenti legati all'età nel tessuto osseo;
  • sollevamento di grandi pesi e pesi;
  • sforzo fisico costante, che fa lavorare il corpo per usura;
  • la presenza di patologie degenerative della schiena (ernie intervertebrali, osteocondrosi, osteoporosi);
  • processi infettivi e infiammatori nelle strutture della colonna vertebrale;
  • la presenza di formazioni benigne e maligne (cisti, tumori oncologici).

Gli esperti associano anche l'aspetto di un processo patologico nella colonna vertebrale a uno stile di vita sedentario e sedentario. Bassi livelli di attività portano alla deposizione di sale nelle articolazioni e nei muscoli della schiena, un metabolismo basso e un flusso sanguigno ridotto alla colonna vertebrale.

Se l'aspetto del dolore è associato a patologie renali, questo può essere preceduto dalle seguenti malattie:

  • La pielonefrite è una malattia infiammatoria che è accompagnata da un danno a una delle pelvi renali. Con questa patologia, il dolore si verifica nell'area del rene destro o sinistro..
  • Glomerulonefrite: danno ai glomeruli dei reni, che porta alla disfunzione dell'organo associato. I sintomi comuni di questa malattia sono gonfiore degli arti inferiori e improvvisi salti della pressione sanguigna..
  • L'urolitiasi è una patologia, il cui verificarsi è associato a disturbi metabolici nell'organo. È caratterizzato dalla formazione di piccoli calcoli nei reni, nella vescica e in altre strutture del sistema urinario..
  • L'insufficienza renale è una malattia cronica in cui l'organo perde la capacità di formare ed espellere l'urina. Con l'insufficienza renale, il paziente avverte dolore da taglio a destra e sinistra della colonna vertebrale.
  • La nefroptosi o rene vago è una condizione patologica in cui il rene viene spostato dalla regione lombare agli organi pelvici.
  • Formazioni maligne: i tumori oncologici negli organi sono accompagnati da una sindrome del dolore costante.

Segni di urolitiasi compaiono solo dopo un po ', quindi è necessario prestare particolare attenzione al dolore sordo e persistente nella regione lombare

Caratteristiche del dolore nella malattia renale

La malattia renale è accompagnata da una varietà di sintomi che indicano un processo infiammatorio o infettivo. I principali segni di malattia renale includono:

  • dolore sordo, doloroso e tagliente nella regione lombare;
  • se una persona assume una posizione sdraiata, l'intensità della sindrome del dolore non cambia;
  • la localizzazione del dolore nella maggior parte dei casi è unilaterale;
  • durante un attacco grave, il dolore si irradia all'inguine o all'interno della coscia;
  • gli arti inferiori di una persona iniziano a gonfiarsi;
  • la minzione diventa problematica ed è spesso accompagnata da disagio.

Gli analgesici e i farmaci antinfiammatori non fanno sentire meglio una persona. Il sollievo arriva solo in caso di assunzione di antispastici. Questo segno indica la presenza di urolitiasi e nefrite. In caso di gravi processi infiammatori e cronici nei reni malati, il paziente ha un aumento della temperatura corporea a subfebrile e bruschi salti della pressione sanguigna.

Caratteristiche del dolore nelle malattie della schiena

Se la lombalgia è causata da cambiamenti degenerativi diffusi nella colonna vertebrale, sono accompagnati dai seguenti sintomi:

  • lombalgia acuta su tutta la schiena;
  • il dolore aumenta con la flessione e la rotazione del corpo;
  • il sollievo arriva dopo che la persona ha preso una posizione sdraiata;
  • il dolore è localizzato al centro della colonna vertebrale;
  • la palpazione può rilevare lo spasmo muscolare.


Se il disagio e il disagio scompaiono quando una persona si è riposata o ha usato unguenti antinfiammatori, allora questo indica la presenza di processi degenerativi. Nelle malattie della colonna vertebrale, è facile determinare dove si verifica il processo patologico. È in quest'area che si notano sintomi pronunciati di osteocondrosi, protrusioni e altre malattie..


I crampi muscolari causano un forte disagio. Il paziente inizia a sentire un movimento limitato, a causa del quale le inclinazioni e le curve del tronco causano forti dolori

Diagnostica

Per determinare se i reni o la schiena fanno male, il medico curante indirizza il paziente alla diagnostica strumentale.

Esistono diversi tipi di tecniche:

  • Ultrasuoni (esame ecografico),
  • radiografia,
  • MRI (risonanza magnetica per immagini),
  • TC (tomografia computerizzata).

Con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono rilevate patologie renali, poiché un sensore speciale può rilevare pietre, sabbia o varie formazioni nell'organo accoppiato.

I medici raccomandano di eseguire un'ecografia a stomaco vuoto e con la vescica piena in modo da visualizzare meglio l'organo desiderato. Il video mostrerà piccole particelle di sabbia, resti di sangue e calcoli. In questo caso, il medico prescrive ulteriori test di laboratorio per confermare la diagnosi..

Utilizzando i raggi X, la TC e la risonanza magnetica, la colonna vertebrale viene esaminata per i cambiamenti strutturali, diffusi e degenerativi. Sono questi metodi di esame che consentono di ottenere un'immagine dettagliata delle strutture ossee e delle articolazioni adiacenti..

Oltre ai metodi di ricerca strumentale, vengono assegnati test di laboratorio. Il paziente deve sottoporsi a un esame delle urine e del sangue in modo che i professionisti medici possano identificare le anomalie.

Se il processo patologico è associato a una funzione renale compromessa, nell'analisi del sangue generale verrà rivelato un numero maggiore di leucociti.

Cosa fare dopo?

Nel caso in cui i reni o la parte bassa della schiena fanno male, una persona dovrebbe prendere misure che allevieranno le sue condizioni per un po '. Non è consigliabile iniziare l'autotrattamento, poiché l'assunzione di determinati farmaci può aggravare le condizioni del paziente. Una persona senza educazione medica non sarà in grado di distinguere i sintomi principali e verificare l'accuratezza della diagnosi. Quindi, in caso di malattie renali, non è possibile utilizzare unguenti e gel riscaldanti, che aiuteranno efficacemente con le patologie della colonna vertebrale..

I cibi piccanti, grassi e fritti sono esclusi dalla dieta quotidiana, che portano un carico sugli organi digestivi. Sono vietati anche sale, spezie e prodotti a base di farina. Una grande quantità di liquido aiuterà a rimuovere rapidamente agenti patogeni e tossine dal corpo. Il paziente deve assumere semplice acqua purificata nella quantità di 2–2,5 litri per il normale funzionamento degli organi. Il regime alimentare deve essere osservato fino a quando il paziente non si riprende..

Se a un paziente vengono diagnosticate malattie degenerative diffuse, il medico può prescrivere i seguenti farmaci:

  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) e antidolorifici - farmaci che agiscono sul fuoco infiammatorio, alleviano il gonfiore e riducono la gravità della sindrome del dolore (Ibuprofen, Diclofenac, Ketoprofen, Finalgon);
  • miorilassanti - farmaci che alleviano lo spasmo muscolare (Sirdalud, Midocalm e altri);
  • farmaci antireumatici - un gruppo di farmaci che hanno effetti anestetici e antinfiammatori (Movalis, Meloxicam, Revmoxicam);
  • complessi vitaminici e oligoelementi.

Il forte dolore alla schiena viene alleviato con unguenti riscaldanti e antidolorifici. Unguenti e gel a base di diclofenac penetrano rapidamente negli strati sottocutanei e hanno un effetto farmacologico. pubblicato da econet.ru.

I materiali sono solo a scopo informativo. Ricorda, l'automedicazione è pericolosa per la vita, consulta il tuo medico per un consiglio sull'uso di farmaci e metodi di trattamento.

P.S. E ricorda, semplicemente cambiando i tuoi consumi, insieme stiamo cambiando il mondo! © econet

Ti è piaciuto l'articolo? Scrivi la tua opinione nei commenti.
Iscriviti al nostro FB:

I reni fanno male quando si sporge in avanti

Il dolore nella regione lombare è un sintomo comune di malattie acute e croniche del sistema urinario. I reni fanno male: cosa fare a casa e come alleviare la condizione se non puoi andare dal medico nel prossimo futuro? Innanzitutto, è necessario determinare se la causa del disagio è realmente correlata alla patologia renale, perché il dolore alla schiena e nella zona lombare può essere causato da manifestazioni reumatiche o malattie degli organi interni.

Se la schiena fa male nella zona dei reni, è importante prestare attenzione alla natura del disagio e al benessere generale. Molte malattie si manifestano con sintomi simili e per capire se la sindrome del dolore è associata ai reni o ad altre condizioni dolorose, è importante conoscere i segni caratteristici che accompagnano un particolare processo patologico. Il mal di schiena e il dolore lombare possono provocare le seguenti malattie:

malattia dei calcoli biliari (calcoli nella cistifellea); pancreatite (infiammazione del pancreas); malattie degli organi pelvici; ulcera peptica e 12 ulcera duodenale; aneurisma aortico (esfoliante); malattie degenerative-distrofiche della colonna vertebrale (osteocondrosi, spondiloatrosi, protrusione dei dischi intervertebrali, ernie).

Ci sono tre caratteristiche principali per distinguere il dolore renale dai sintomi associati alle malattie spinali. Con problemi di natura reumatica, i sintomi sono i seguenti:

La natura del dolore è dolorante, tirante o acuto, lancinante, aggravato dallo sforzo fisico, piegamento, rotazione, posizione prolungata. Non ci sono febbre, brividi e febbre, caratteristici della malattia renale infiammatoria. Nessuna sensazione dolorosa durante la minzione. L'aspetto dell'urina non cambia, cioè rimane trasparente, mentre con danni ai reni diventa torbido, comparsa di sangue, muco o scaglie.

È importante ricordare quali eventi hanno preceduto l'inizio del dolore. Se il giorno prima una persona ha avuto freddo, ha bagnato i piedi o ha recentemente subito un'infezione virale, molto probabilmente la causa del disagio è associata all'infiammazione dei reni. In quei casi in cui i dolori acuti nella parte bassa della schiena assomigliano a una "lombalgia", si irradiano alla gamba e limitano gravemente la mobilità - il motivo deve essere ricercato nella colonna vertebrale.

I reni fanno male: cause e sintomi

Le principali cause di dolore nella parte bassa della schiena sono le seguenti malattie:

pielonefrite; nefrite glomerulare; malattia da urolitiasi; malattie urologiche; idronefrosi; glomerulonefrite; insufficienza renale; nefroptosi (prolasso renale); cisti e neoplasie nei reni; disfunzione del sistema urinario durante la gravidanza; alto carico sui reni.

All'appuntamento del medico, il paziente deve caratterizzare correttamente la natura della sindrome del dolore. Quali sono i dolori quando i reni fanno male? In termini di forza dell'impatto, possono essere doloranti, tiranti o taglienti e lancinanti, in termini di durata: lunghi, continui o derivanti di tanto in tanto. Le sensazioni dolorose possono essere localizzate in una zona o diffuse alla superficie interna della coscia, lungo l'uretere, all'inguine e al perineo. Inoltre, l'intensità della sindrome del dolore non dipende dalla posizione del corpo..

I principali sintomi delle lesioni renali infiammatorie si manifestano con un generale peggioramento del benessere, debolezza, stanchezza elevata, disturbi del sonno dovuti all'aumento del dolore notturno. La disfunzione dell'organo porta alla comparsa di edema, aumento della pressione sanguigna, forti mal di testa.

Il gonfiore del viso e delle estremità è più pronunciato al mattino; alla sera, di solito si attenua. Man mano che il processo infiammatorio si intensifica, uno stato febbrile, si notano brividi, la temperatura corporea aumenta, aumenta la sudorazione, aumentano i sintomi di intossicazione del corpo. Non c'è appetito a causa della nausea, si verifica il vomito.

La minzione frequente e dolorosa si nota con una diminuzione del volume giornaliero totale di urina. In presenza di un processo infiammatorio nei reni, l'urina escreta diventa torbida, il colore della "birra scura", o, al contrario, è completamente incolore. Nelle urine si trovano sedimenti, sangue o muco. Quando si effettua una diagnosi, è importante determinare con precisione l'area di localizzazione del dolore, poiché il danno renale è spesso unilaterale.

Cosa fare se il rene destro fa male?

Il dolore sul lato destro può indicare un danno al rene destro a causa di un processo infiammatorio che colpisce i tessuti del parenchima e della pelvi renale. La causa del dolore può essere l'idronefrosi, che porta all'atrofia del parenchima e all'allargamento del rene, o una condizione come la nefroptosi (prolasso renale). Molto spesso, è il rene destro che viene spostato oltre la sua posizione anatomica nel gentil sesso. Ciò è dovuto alle conseguenze del parto difficile o del sollevamento pesi.

Il dolore al rene destro o sinistro può essere causato da calcoli, formazione di tumori benigni o cisti, un decorso acuto o cronico di insufficienza renale, nonché lo sviluppo di un processo oncologico - carcinoma a cellule renali, che richiede un intervento chirurgico urgente e trapianto di un organo donatore.

Un forte dolore sul lato sinistro o destro può essere innescato da traumi o lividi, a seguito dei quali l'organo è esposto a stress meccanico e al rischio di rottura. Se la colica renale si manifesta di notte o al mattino, la causa può essere un'eccessiva attività fisica durante il giorno, la presenza di malattie croniche, manifestazioni di nefrite, complicazioni batteriche o intossicazione da droghe e alcol.

Se il dolore nell'area dei reni si verifica durante l'inalazione, può indicare gli effetti di lesioni o movimento di pietre e sabbia. In questo caso, le condizioni di una persona si deteriorano bruscamente ed è accompagnata da minzione dolorosa con sangue, febbre, febbre alta, attacchi di vomito.

Inoltre, il dolore nella regione lombare si manifesta sullo sfondo di ipotermia, raffreddore, patologie ginecologiche o malattie a trasmissione sessuale..

Il rene sinistro fa male: cosa fare a casa?

Il dolore al rene sinistro si manifesta per gli stessi motivi del destro. Una caratteristica delle patologie renali è un processo unilaterale, cioè non entrambi, ma solo un rene può essere colpito, mentre l'altro continua a svolgere regolarmente le sue funzioni. In ogni caso, ai primi segni di problemi, dovresti cercare un aiuto medico, sottoporsi a un esame completo, che ti consente di fare la diagnosi corretta e iniziare il trattamento in modo tempestivo..

A casa, puoi prendere solo i medicinali prescritti dal medico. L'automedicazione è inaccettabile: i reni sono un organo vitale responsabile delle funzioni escretorie, intrasecretorie e metaboliche. Solo uno specialista può prescrivere il trattamento corretto, tenendo conto delle caratteristiche del processo patologico. Anche i rimedi popolari per le malattie renali possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico, altrimenti il ​​rischio di complicazioni indesiderate aumenta in modo significativo.

I reni fanno male durante la gravidanza: cosa fare?

Durante la gravidanza, il carico su tutti gli organi interni aumenta in modo significativo. I reni non fanno eccezione. Un utero ingrandito può interrompere il normale flusso di urina e provocare dolore al rene sinistro o destro. E se nel primo trimestre di gravidanza possono verificarsi sensazioni dolorose a causa di fluttuazioni dello sfondo ormonale, nelle fasi successive il disagio è molto spesso una conseguenza del processo infiammatorio (pielonefrite) e di altre malattie renali (glomerulonefrite, urolitiasi). In questo caso, la donna lamenta minzione frequente e dolorosa, forte gonfiore, debolezza, vertigini, nausea e altri sintomi caratteristici.

È vietata l'assunzione incontrollata di antidolorifici e farmaci antinfiammatori. Il trattamento viene effettuato in ambiente ospedaliero, poiché durante questo periodo si dovrebbe essere molto attenti nella scelta dei farmaci e nel monitoraggio delle condizioni della donna e del feto. Il compito dei medici è trattare la malattia sottostante che provoca dolore ai reni e prevenire pericolose complicazioni..

Il dolore ai reni è un sintomo allarmante che richiede la ricerca di cure mediche. È necessario visitare un urologo o un nefrologo il prima possibile per un esame. Durante la visita, il medico eseguirà percussioni e palpazioni dell'area problematica, ascolterà reclami e darà indicazioni per esami di laboratorio e strumentali. Per fare una diagnosi, il paziente deve:

donare sangue e urina per analisi generali e biochimiche; fare un'ecografia o una risonanza magnetica dei reni; sottoporsi a una procedura di angiografia o urografia.

Sulla base dei risultati ottenuti, lo specialista sarà in grado di effettuare la diagnosi corretta e scegliere il regime terapeutico ottimale, tenendo conto del tipo di patologia, della gravità dei sintomi e delle caratteristiche individuali del paziente..

Trattare il dolore ai reni a casa

Il regime di trattamento per la malattia renale dipende dal tipo di patologia. Con una gravità da lieve a moderata del processo infiammatorio, il paziente viene trattato a casa, assumendo farmaci prescritti dal medico. Il regime di trattamento comprende farmaci antinfiammatori, antibiotici, diuretici e antispastici. Gli antipiretici e gli analgesici sono prescritti come terapia sintomatica..

Per fermare il processo infiammatorio, viene utilizzata la terapia antibiotica e vengono prescritti i farmaci Norfloxacina, Verapamil, Ciprofloxacina. Se non sono abbastanza efficaci, utilizzare antibiotici più potenti: amoxicillina, cefalexim, cefazolina. Gli antibiotici vengono selezionati in base ai risultati di un test di sensibilità e tenendo conto del tipo di agenti infettivi.

Con l'urolitiasi, il regime di trattamento include farmaci per sciogliere gli urati (calcoli urinari) - Urodan, Allopurinol. Il loro utilizzo aiuta a ridurre l'acidità delle urine e facilita l'escrezione di sabbia e pietre in modo naturale.

Un buon effetto diuretico e antispasmodico è fornito dall'uso di farmaci antimicrobici su base vegetale naturale: Urolesan, Kanefron, Nephroleptin. Farmaci come Furosemide, Furagin, Veroshpiron aiutano a sbarazzarsi dell'edema. Inoltre, al paziente vengono prescritti farmaci che normalizzano il flusso sanguigno nei reni e complessi multivitaminici per mantenere l'immunità, se necessario, utilizzare sedativi.

Caratteristiche di potenza

Nel corso del trattamento il paziente deve necessariamente aderire ad una dieta speciale che preveda una diminuzione della componente proteica. È molto importante ridurre al minimo la quantità di sale, che contribuisce alla ritenzione di liquidi nel corpo e alla comparsa di edema. Si consiglia di salare leggermente i piatti pronti in tavola. Escludere dalla dieta di un paziente con dolore ai reni:

carne grassa, pancetta, carni affumicate; cibo in scatola, prodotti semilavorati, salsicce; cibi ricchi di sale e conservanti; piatti piccanti, in salamoia, sottaceti fatti in casa; grassi animali, tuorli d'uovo, formaggi a pasta dura, funghi; cioccolato, cacao, caffè; salse grasse, ketchup; eventuali bevande alcoliche.

Si consiglia al paziente di osservare un regime di consumo maggiore. Bere almeno 2-2,5 litri di liquidi al giorno. Questo volume include acqua potabile o minerale senza gas, bevande alla frutta, composte, decotto di rosa canina. È necessario rinunciare a bevande gassate zuccherate, tè forte e caffè nero, succhi confezionati.

Una dieta leggera e vegetale è l'ideale. Il menu può includere zuppe di verdure dietetiche, insalate di verdure fresche con olio vegetale, frutta fresca, latticini a basso contenuto di grassi. Si consiglia di consumare carni magre e pesce in piccole quantità (2-3 volte a settimana). Dai contorni, la preferenza è data a verdure in umido, purè di patate, cereali (grano saraceno, farina d'avena). I piatti sono al vapore, bolliti, in umido, al forno. Un metodo di trattamento termico come la frittura dovrebbe essere evitato..

Rimedi popolari

A casa, puoi integrare il corso principale del trattamento farmacologico con la medicina tradizionale. Ma solo dopo aver consultato un medico e la sua approvazione. Per il dolore ai reni, gli erboristi consigliano di bere decotti di piante medicinali che hanno proprietà antinfiammatorie e diuretiche. In farmacia si possono acquistare preparati erboristici a base di equiseto, camomilla, menta, prezzemolo, erba di San Giovanni, foglie di mirtillo rosso, uva ursina o dente di leone. I materiali vegetali secchi vengono versati con acqua bollente al ritmo di 1 cucchiaio. l. 200 ml di acqua, insistere per 20 minuti e fare un corso di due settimane prima dei pasti.

L'escrezione della sabbia dalle gemme è facilitata dall'uso di angurie, succo di mirtillo rosso o mirtillo rosso. I giorni di digiuno dei cetrioli possono essere tenuti due volte a settimana. Durante il giorno, si consiglia di mangiare 1-1,5 kg di cetrioli freschi e giovani e di bere più acqua pulita.

Ricette popolari per il dolore ai reni

Succo di betulla. Solo la linfa di betulla naturale è adatta per il trattamento. Per due settimane, si consiglia di bere 1/3 di tazza di succo prima di ogni pasto. Infuso di semi di carota. Fornisce un buon effetto diuretico e antinfiammatorio. I semi di carota secchi (2 cucchiai) vengono versati con 400 ml di acqua, fatti bollire per 10 minuti, insistiti per un'ora. Il brodo finito viene filtrato e assunto in 50 ml prima dei pasti. Decotto di semi di lino. Aiuta bene con le coliche renali, ha un effetto antispasmodico, riduce l'infiammazione. I semi di lino (1 cucchiaio. L) devono versare 200 ml di acqua bollente, insistere per un'ora, filtrare e impiegare mezz'ora prima dei pasti. Infuso di uva ursina. Per 20 g di materiali vegetali secchi, prendi 300 ml di acqua bollente, l'erba viene prodotta, infusa per 40 minuti e presa per 2-3 settimane fino a 3 volte al giorno. Tè al mirtillo rosso. Una bevanda salutare è preparata al meglio in un thermos. La sera, dovresti addormentarti in esso 3 cucchiai. l. foglie secche, far bollire 750 ml di acqua bollente e lasciare in infusione per una notte. Il giorno dopo, questa bevanda viene bevuta al posto del tè. È possibile aggiungere un po 'di miele naturale per migliorare il gusto. Raccolta renale. Per prima cosa, dovresti mescolare le erbe medicinali - 40 g ciascuna di ortica, borsa del pastore, uva ursina e bacche di ginepro, unire a 20 g di rosa canina e foglie di trifoglio dolce e aggiungere 120 g di rosa canina secca. Metti 2 cucchiai in un thermos. l. raccolta, versare un litro di acqua bollente e lasciare agire per 3 ore. Infuso di erbe aromatiche con olio di abete. La collezione di erbe comprende poligono, origano, salvia e melissa, tutte le erbe sono prese in proporzioni uguali (20 g ciascuna). Per preparare il brodo, prendi 2 cucchiai. l. raccolta, versare 400 ml di acqua, far bollire per 5 minuti, raffreddare leggermente e aggiungere 20 ml di olio naturale di abete. Questa infusione deve essere assunta al mattino (prima di colazione) e alla sera (prima di cena) nella quantità di 1 cucchiaino..

Se il dolore ai reni è causato da una banale ipotermia, dopo aver consultato un medico, puoi fare bagni medicinali a casa. Per fare questo, aggiungere 20-30 gocce di olio di abete, menta, limone o noce di cedro al bagno e immergere in acqua calda per 15-20 minuti. Dopo la procedura dell'acqua, asciugati con un asciugamano, avvolgi la parte bassa della schiena con un caldo scialle lanuginoso e vai a letto.

Per capire esattamente cosa fa male, gli esperti raccomandano di sottoporsi a un esame completo in un ospedale o in una clinica specializzata. Il regime di trattamento e la durata della terapia dipendono dalla diagnosi corretta, quindi non bisogna trascurare i primi sintomi della malattia.

La lombalgia può essere causata da una serie di motivi. Prima di tutto, le persone pensano alla patologia della colonna vertebrale e alle malattie renali, che si trovano nella regione lombare su entrambi i lati della colonna vertebrale. È impossibile scoprire in modo indipendente il tipo di dolore e la natura della patologia; ciò richiederà il ricorso a metodi di analisi strumentali.

Possibili ragioni

Le sensazioni dolorose nella colonna vertebrale possono essere causate dai seguenti motivi:

  • microtraumi, fratture e danni alla colonna vertebrale;
  • cambiamenti legati all'età nel tessuto osseo;
  • sollevamento di grandi pesi e pesi;
  • sforzo fisico costante, che fa lavorare il corpo per usura;
  • la presenza di patologie degenerative della schiena (ernie intervertebrali, osteocondrosi, osteoporosi);
  • processi infettivi e infiammatori nelle strutture della colonna vertebrale;
  • la presenza di formazioni benigne e maligne (cisti, tumori oncologici).

Gli esperti associano anche l'aspetto di un processo patologico nella colonna vertebrale a uno stile di vita sedentario e sedentario. Bassi livelli di attività portano alla deposizione di sale nelle articolazioni e nei muscoli della schiena, un metabolismo basso e un flusso sanguigno ridotto alla colonna vertebrale.

Se l'aspetto del dolore è associato a patologie renali, questo può essere preceduto dalle seguenti malattie:

  • La pielonefrite è una malattia infiammatoria che è accompagnata da un danno a una delle pelvi renali. Con questa patologia, il dolore si verifica nell'area del rene destro o sinistro..
  • Glomerulonefrite: danno ai glomeruli dei reni, che porta alla disfunzione dell'organo associato. I sintomi comuni di questa malattia sono gonfiore degli arti inferiori e improvvisi salti della pressione sanguigna..
  • L'urolitiasi è una patologia, il cui verificarsi è associato a disturbi metabolici nell'organo. È caratterizzato dalla formazione di piccoli calcoli nei reni, nella vescica e in altre strutture del sistema urinario..
  • L'insufficienza renale è una malattia cronica in cui l'organo perde la capacità di formare ed espellere l'urina. Con l'insufficienza renale, il paziente avverte dolore da taglio a destra e sinistra della colonna vertebrale.
  • La nefroptosi o rene vago è una condizione patologica in cui il rene viene spostato dalla regione lombare agli organi pelvici.
  • Formazioni maligne: i tumori oncologici negli organi sono accompagnati da una sindrome del dolore costante.

Segni di urolitiasi compaiono solo dopo un po ', quindi è necessario prestare particolare attenzione al dolore sordo e persistente nella regione lombare

Caratteristiche del dolore nella malattia renale

La malattia renale è accompagnata da una varietà di sintomi che indicano un processo infiammatorio o infettivo. I principali segni di malattia renale includono:

  • dolore sordo, doloroso e tagliente nella regione lombare;
  • se una persona assume una posizione sdraiata, l'intensità della sindrome del dolore non cambia;
  • la localizzazione del dolore nella maggior parte dei casi è unilaterale;
  • durante un attacco grave, il dolore si irradia all'inguine o all'interno della coscia;
  • gli arti inferiori di una persona iniziano a gonfiarsi;
  • la minzione diventa problematica ed è spesso accompagnata da disagio.

Gli analgesici e i farmaci antinfiammatori non fanno sentire meglio una persona. Il sollievo arriva solo in caso di assunzione di antispastici. Questo segno indica la presenza di urolitiasi e nefrite. In caso di gravi processi infiammatori e cronici nei reni malati, il paziente ha un aumento della temperatura corporea a subfebrile e bruschi salti della pressione sanguigna.

Caratteristiche del dolore nelle malattie della schiena

Se la lombalgia è causata da cambiamenti degenerativi diffusi nella colonna vertebrale, sono accompagnati dai seguenti sintomi:

  • lombalgia acuta su tutta la schiena;
  • il dolore aumenta con la flessione e la rotazione del corpo;
  • il sollievo arriva dopo che la persona ha preso una posizione sdraiata;
  • il dolore è localizzato al centro della colonna vertebrale;
  • la palpazione può rilevare lo spasmo muscolare.

Se il disagio e il disagio scompaiono quando una persona si è riposata o ha usato unguenti antinfiammatori, allora questo indica la presenza di processi degenerativi. Nelle malattie della colonna vertebrale, è facile determinare dove si verifica il processo patologico. È in quest'area che si notano sintomi pronunciati di osteocondrosi, protrusioni e altre malattie..

I crampi muscolari causano un forte disagio. Il paziente inizia a sentire un movimento limitato, a causa del quale le inclinazioni e le curve del tronco causano forti dolori

Diagnostica

Per determinare se i reni o la schiena fanno male, il medico curante indirizza il paziente alla diagnostica strumentale.

Esistono diversi tipi di tecniche:

  • Ultrasuoni (esame ecografico),
  • radiografia,
  • MRI (risonanza magnetica per immagini),
  • TC (tomografia computerizzata).

Con l'aiuto degli ultrasuoni, vengono rilevate patologie renali, poiché un sensore speciale può rilevare pietre, sabbia o varie formazioni nell'organo accoppiato.

I medici raccomandano di eseguire un'ecografia a stomaco vuoto e con la vescica piena in modo da visualizzare meglio l'organo desiderato. Il video mostrerà piccole particelle di sabbia, resti di sangue e calcoli. In questo caso, il medico prescrive ulteriori test di laboratorio per confermare la diagnosi..

Utilizzando i raggi X, la TC e la risonanza magnetica, la colonna vertebrale viene esaminata per i cambiamenti strutturali, diffusi e degenerativi. Sono questi metodi di esame che consentono di ottenere un'immagine dettagliata delle strutture ossee e delle articolazioni adiacenti..

Oltre ai metodi di ricerca strumentale, vengono assegnati test di laboratorio. Il paziente deve sottoporsi a un esame delle urine e del sangue in modo che i professionisti medici possano identificare le anomalie.

Se il processo patologico è associato a una funzione renale compromessa, nell'analisi del sangue generale verrà rivelato un numero maggiore di leucociti.

Cosa fare dopo?

Nel caso in cui i reni o la parte bassa della schiena fanno male, una persona dovrebbe prendere misure che allevieranno le sue condizioni per un po '. Non è consigliabile iniziare l'autotrattamento, poiché l'assunzione di determinati farmaci può aggravare le condizioni del paziente. Una persona senza educazione medica non sarà in grado di distinguere i sintomi principali e verificare l'accuratezza della diagnosi. Quindi, in caso di malattie renali, non è possibile utilizzare unguenti e gel riscaldanti, che aiuteranno efficacemente con le patologie della colonna vertebrale..

I cibi piccanti, grassi e fritti sono esclusi dalla dieta quotidiana, che portano un carico sugli organi digestivi. Sono vietati anche sale, spezie e prodotti a base di farina. Una grande quantità di liquido aiuterà a rimuovere rapidamente agenti patogeni e tossine dal corpo. Il paziente deve assumere semplice acqua purificata nella quantità di 2–2,5 litri per il normale funzionamento degli organi. Il regime alimentare deve essere osservato fino a quando il paziente non si riprende..

Se a un paziente vengono diagnosticate malattie degenerative diffuse, il medico può prescrivere i seguenti farmaci:

  • FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) e antidolorifici - farmaci che agiscono sul fuoco infiammatorio, alleviano il gonfiore e riducono la gravità della sindrome del dolore (Ibuprofen, Diclofenac, Ketoprofen, Finalgon);
  • miorilassanti - farmaci che alleviano lo spasmo muscolare (Sirdalud, Midocalm e altri);
  • farmaci antireumatici - un gruppo di farmaci che hanno effetti anestetici e antinfiammatori (Movalis, Meloxicam, Revmoxicam);
  • complessi vitaminici e oligoelementi.

Il forte dolore alla schiena viene alleviato con unguenti riscaldanti e antidolorifici. Unguenti e gel a base di diclofenac penetrano rapidamente negli strati sottocutanei e hanno un effetto farmacologico. pubblicato da econet.ru.

I materiali sono solo a scopo informativo. Ricorda, l'automedicazione è pericolosa per la vita, consulta il tuo medico per un consiglio sull'uso di farmaci e metodi di trattamento.

P.S. E ricorda, semplicemente cambiando i tuoi consumi, insieme stiamo cambiando il mondo! © econet

Ti è piaciuto l'articolo? Quindi supportaci, premi:

Il disagio nella regione lombare può essere un sintomo di vari disturbi. Come determinare correttamente se i reni o la schiena nella regione lombare fanno male e qual è la causa del disturbo?

Spesso, il dolore nella regione lombare indica lo sviluppo della patologia nella colonna vertebrale. Circa il 90% dei casi è dovuto a malattie del sistema scheletrico umano e solo il 10% delle persone avverte dolore in questo luogo a causa di altri disturbi.

Ma questo non significa che sia necessario attendere la loro ulteriore progressione per capire come distinguere il dolore ai reni da altri disturbi..

Cause del mal di schiena

Il disagio che si sviluppa nel luogo in cui si trovano i reni, cioè nella parte bassa della schiena, può svilupparsi a causa di varie malattie della colonna vertebrale o di altri sistemi corporei. Alcuni dei seguenti disturbi causano prevalentemente dolore, che può essere suddiviso condizionatamente in diversi gruppi principali:

  • cambiamenti nella colonna vertebrale, osteofiti, ernie intervertebrali;
  • la schiena fa male con calcoli renali, infiammazione;
  • le malattie ginecologiche possono provocare dolore alla parte bassa della schiena o ai reni;
  • la gravidanza, o meglio, la minaccia di interruzione, può provocare sensazioni spiacevoli in quest'area.

È impossibile determinare inequivocabilmente la causa del dolore dal sito di localizzazione. Il suo carattere è più informativo:

  • tirare il dolore può indicare la presenza di processi infiammatori nei reni, nonché la minaccia di interruzione della gravidanza;
  • un forte dolore può essere un sintomo di lesione spinale;
  • acuto, sparando - un segno di radicolite, nervo schiacciato.

Caratteristiche del dolore nelle malattie della colonna vertebrale e dei muscoli della schiena

Ci sono dolori spiacevoli ai reni o alla schiena nelle persone di tutte le età. Di solito si rivolgono a un medico con una domanda su cosa potrebbe essere se la schiena fa male, dove sono i reni, persone dai 35 ai 50 anni.

Ciò è dovuto al fatto che a questa età il carico sulla schiena aumenta. Allo stesso tempo, il dolore alla schiena non significa che le malattie possano colpire solo il sistema muscolo-scheletrico del corpo..

Come determinare e distinguere cosa fa male - la parte bassa della schiena oi reni - in base alla natura del verificarsi e alla localizzazione delle sensazioni? In effetti, ogni malattia ha sintomi caratteristici di essa:

  • lesione muscolare alla schiena. Con una svolta improvvisa o senza successo, inclinazione e altri movimenti improvvisi, dopo lo stress sui muscoli in quest'area, può verificarsi dolore acuto;
  • fratture vertebrali e altre lesioni del sistema scheletrico, fino alla presenza di metastasi, possono provocare attacchi dolorosi. I dolori tipici delle malattie della colonna vertebrale e dei muscoli stanno tirando, che non scompare anche dopo aver assunto antidolorifici;
  • distinguere la sciatica lombosacrale dal dolore ai reni è abbastanza semplice. Le sensazioni dolorose sono localizzate nella regione lombare, ma con l'esacerbazione si diffondono e possono anche essere date alla parte inferiore della gamba. A volte dopo lo sforzo può verificarsi intorpidimento;
  • lo spostamento dei dischi intervertebrali nella colonna lombare provoca dolore che si irradia ai reni e alla colonna vertebrale. Il sintomo principale è la limitazione della mobilità, un forte dolore acuto nella parte bassa della schiena. Questo disturbo è accompagnato dal processo di infiammazione nei dischi intervertebrali e, di conseguenza, appare un disturbo della sensibilità;
  • con l'osteocondrosi della colonna lombare, la schiena fa molto male e possono verificarsi sensazioni spiacevoli in qualsiasi momento della giornata. Con qualsiasi sforzo, può verificarsi dolore acuto, che si irradia verso il basso, fino agli arti. Pertanto, è facile distinguere questi sintomi dal dolore ai reni derivante dalla loro patologia;
  • con dolore nella regione lombare nelle donne, le loro cause non sono sempre malattie renali o spinali. Pertanto, se appare dolore alla schiena, è necessario consultare un medico: questi possono essere sintomi di malattie ginecologiche. Inoltre, la parte bassa della schiena oi reni possono spesso ferire durante la gravidanza;
  • un'attività fisica intensa può anche causare mal di schiena nella zona dei reni durante la notte. Tuttavia, di solito scompare dopo pochi giorni;
  • come capire che il muscolo della schiena nella regione lombare fa male quando è infiammato? La miosite dei muscoli della schiena è caratterizzata da dolore doloroso. Allo stesso tempo, sono tesi, compattati e una sensazione spiacevole si manifesta quando vengono toccati.

Dolore formato sul lato destro della schiena: osteocondrosi o rene? Sfortunatamente, questo sintomo può indicare la presenza di varie malattie: patologie della colonna vertebrale, tra cui ernia intervertebrale, insufficienza renale o disturbi ginecologici.

Pertanto, quando compaiono tali sintomi, non è necessario auto-medicare, è meglio consultare un medico per un esame approfondito..

Caratteristiche del dolore nella patologia renale

Come determinare che i reni fanno male e non la parte bassa della schiena? Prima di tutto, va detto che i dolori non sorgono da soli, accompagnano sempre qualsiasi malattia..

E per distinguere la lombalgia causata dalla patologia renale, è necessario scoprire quali sensazioni compaiono nella zona della schiena con le loro malattie.

Quale dolore alla schiena può infastidire una persona con malattie renali:

  • nefropatia. Una malattia che si verifica più spesso nelle donne con patologia della gravidanza. I sintomi principali: una donna avverte un dolore opprimente, che si irradia ai reni e al basso addome, spesso ha mal di testa, la pressione aumenta;
  • la pielonefrite è spesso la causa di questo sintomo. Il dolore dai reni si irradia alla schiena nella regione lombare a causa del fatto che l'infiammazione si sviluppa in questo organo. Il paziente ha vertigini, nausea e debolezza, dolore tirante;
  • nefrolitiasi o calcoli renali. Questo disturbo è caratterizzato da dolore lancinante, può verificarsi in uno o due organi contemporaneamente. La sua forza dipende dallo stadio della malattia. Durante il periodo di esacerbazione, possono verificarsi gravi attacchi di dolore nella regione lombare, il dolore dovuto ai reni può persino irradiarsi alla gamba;
  • idronefrosi: accumulo di urina da parte dei reni. I sintomi iniziali sono vaghi, quindi è difficile capire immediatamente cosa sta causando il dolore: i reni o la schiena. Durante il periodo di esacerbazione, può verificarsi dolore, che verrà dato alla parte bassa della schiena, e durante la minzione, ci sarà uno scarico di sangue;
  • nefroptosi: prolasso o migrazione di un organo. I dolori di disegno nella parte bassa della schiena possono essere sostituiti da attacchi acuti in quest'area;
  • l'insufficienza renale dalla natura dei sintomi può essere distinta quasi immediatamente: debolezza, gonfiore, malessere generale, minzione alterata, dolore doloroso;
  • la malattia policistica è una malattia ereditaria. A seconda della posizione, può verificarsi dolore a sinistra oa destra sopra la parte bassa della schiena;
  • tumori. Le fasi iniziali non sono contraddistinte da segni speciali, quindi il dolore ai reni o alla schiena può essere definito come un'altra malattia. Ma questo potrebbe essere il vero motivo per cui i reni fanno male quando sono sdraiati negli uomini o nelle donne, specialmente di età superiore ai 45 anni..

In considerazione di ciò, se il rene fa male durante il movimento o si avverte disagio quando si effettua un'inclinazione o una svolta di lato, è urgente consultare un medico. Solo uno specialista sa come verificare perché i reni fanno male.

Sintomi associati

I reni o la parte bassa della schiena non possono ferire senza ovvi motivi. I reni sono il filtro del corpo. Sono più vulnerabili agli effetti dell'ambiente, dello stress, dell'ecologia e dello stile di vita umano. Con le loro malattie, i primi segni sono:

  • dolore nell'addome inferiore, nella zona dei reni, nella parte posteriore nella regione lombare;
  • problemi di minzione, che si manifestano sotto forma di ritardo o, al contrario, aumento della frequenza;
  • a causa di una violazione del drenaggio delle urine, si verifica il suo ristagno, l'edema, simile al gonfiore durante la gravidanza;
  • minzione dolorosa, che può essere accompagnata da perdite di sangue e muco. Molto spesso, questi sintomi compaiono durante un'esacerbazione di malattie;
  • disagio, sensazione di vescica piena.

Test diagnostici

A seconda della sintomatologia e dell'eziologia della malattia, il medico prescrive una serie di test ed esami.

Se i sintomi non indicano con precisione che la schiena oi reni sono affetti dalla malattia, il medico prescrive un esame standard. I seguenti metodi di ricerca vengono utilizzati per diagnosticare le malattie:

Per identificare le malattie della colonna vertebrale:

  • raggi X;
  • Risonanza magnetica o tomografia computerizzata.

Per scoprire se un paziente ha problemi ai reni o meno, la ricerca aiuterà:

  • analisi generale delle urine e del sangue;
  • Ultrasuoni.

Inoltre, per scoprire nella fase iniziale, sono la causa del dolore o dell'osteocondrosi, una visita medica aiuterà. Durante questo, il medico bussa con il bordo del palmo nella regione dei reni e se c'è un dolore sordo all'impatto, allora c'è una patologia.

Se, a seguito di tutti questi esami, viene rilevata una patologia nel sistema muscolo-scheletrico, il paziente viene inviato a un neurologo, traumatologo o vertebrologo. Tutto dipende dalla natura della malattia.

Dopo aver studiato i risultati degli esami delle urine e del sangue, si consiglia a una persona di contattare un urologo per un esame più dettagliato e una diagnosi accurata.

Cosa fare

Se c'è dolore acuto ai reni o alla parte bassa della schiena e tutti i sintomi indicano lo sviluppo di un disturbo particolare, non è necessario iniziare l'autotrattamento.

Solo uno specialista qualificato dopo l'esame può determinare con precisione la causa del dolore. In considerazione di ciò, se si verifica disagio nella regione lombare, è necessario contattare il medico..